Torna indietro   Hardware Upgrade Forum > Networking e sicurezza > Antivirus e Sicurezza > News - AV e sicurezza

Recensione GeForce RTX 3070, una 2080 Ti a metà prezzo
Recensione GeForce RTX 3070, una 2080 Ti a metà prezzo
Abbiamo provato la GeForce RTX 3070 Founders Edition, terza scheda video della famiglia RTX 30 ad arrivare sul mercato. Forte della GPU GA104 basata su architettura Ampere, offre prestazioni simili alla RTX 2080 Ti - l'ammiraglia della scorsa generazione - a un prezzo praticamente dimezzato.
Call of Duty: Black Ops Cold War, prime impressioni sul Multiplayer - Anteprima
Call of Duty: Black Ops Cold War, prime impressioni sul Multiplayer - Anteprima
Dopo aver sviscerato la versione preliminare del nuovo sparatutto, facciamo un bilancio delle principali novità messe in campo da Call of Duty: Black Ops Cold War. Il confronto con il più recente Modern Warfare è inevitabile, vuoi per la natura 'reboot' del prodotto, vuoi per la rielaborazione di alcune meccaniche di gioco. Ecco cosa aspettarsi dal comparto multigiocatore del nuovo COD.
Samsung Galaxy Book Flex: il 2-in-1 con la pennina integrata
Samsung Galaxy Book Flex: il 2-in-1 con la pennina integrata
E' un 2-in-1 che si differenzia dai concorrenti per integrare al proprio interno un pennino S-Pen, con il quale espandere le potenzialità di utilizzo: Galaxy Book Flex si adatta facilmente a qualsiasi necessità di utilizzo lontano dalla presa di corrente, forte di una costruzione robusta e di uno schermo basato su tecnologia QLED
Tutti gli articoli Tutte le news

Vai al Forum
Rispondi
 
Strumenti
Old 15-02-2008, 19:09   #1
ania
Senior Member
 
Iscritto dal: Nov 2006
Messaggi: 1832
Microsoft prepara virus "buoni"

http://www.repubblica.it/2005/b/sezi...rus-buoni.html
Quote:
Microsoft prepara virus "buoni"
agiscono da soli per difendere i pc
La soluzione è allo studio degli esperti informatici di Redmond
Dovrebbe favorire la diffusione in rete delle cosiddette patch


ROMA - Il concetto è, con le dovute proporzioni, quello dei vaccini. Solo che i virus stavolta sono quelli informatici. L'arma segreta per combattere quelli che infettano i computer potrebbe essere in futuro un virus "buono", da inoculare per trasmettere gli antidoti nelle macchine con la stessa velocità con cui si propaga l'infezione stessa. Questo metodo - scrive la rivista New Scientist - è allo studio del colosso informatico americano Microsoft.

Secondo le intenzioni dei ricercatori, l"epidemia buona" dovrebbe favorire la diffusione nella rete delle cosiddette patch, cioè righe di codice che correggono i buchi presenti nei programmi usati normalmente, come Office, che vengono sfruttati come porte per penetrare nei computer. Di solito le patch vengono distribuite a partire da un server centrale, solo su richiesta dell'utente. Stavolta no, la diffusione avviene secondo la logica del contagio, come per i virus che si vogliono sradicare. Ma con qualcosa in più: avviene da computer a computer, come per il peer to peer.

"In questo modo invece potremmo disperderle più velocemente nella rete - spiega Milan Vojnovic, ricercatore Microsoft - inoltre in futuro si potrebbe progettare virus progettati direttamente sul modello di quelli 'cattivi', che si diffondono allo stesso modo e raggiungono molti pc nel più breve tempo possibile". Proprio i virus (anche nella definizione comprende diversi tipi di 'malware') che attaccano i buchi dei programmi sono la minaccia più seria nel web, secondo un rapporto pubblicato recentemente dall'Ibm. Questi virus cercano le imperfezioni e vi si installano, nascondendosi agli antidoti comuni e facendo da porta di ingresso per chi li ha disseminati.

Il meccanismo che stanno studiando ce lo spiega Feliciano Intini, esperto di sicurezza di Microsoft Italia: "E' abitudine dell'utente lasciare abilitato il meccanismo di aggiornamento automatico. Questo tiene sempre il computer nella forma migliore e no9n a caso ha 300 milioni di utenti nel mondo. Una cifra-monstre che però ci ha costretto a studiare altre vie di diffusione per ottenere efficienza e rapidità. Una è quella di far diventare i fornitori dell'accesso internet intermediari dei nostri server, come fossero un'enorme cache; l'altra è riproporre l'approccio del p2p. E quindi - spiega Intini - non un meccanismo di diffusione centrale, ma fare concorrere tutti gli utenti alla distribuzione degli aggiornamenti. In questa chiave si riproduce la logica di distribuzione - per velocità e capillarità - dei virus per computer. Questo non solo nella rete internet ma anche nella varie intranet aziendali. Il tutto è ancora alla fase di studio, grazie al lavoro dipartimento di ricerca di Microsoft. Ma abbiamo ragione di pensare di essere già a buon punto".

(15 febbraio 2008)
ania è offline   Rispondi citando il messaggio o parte di esso
Old 15-02-2008, 19:11   #2
sampei.nihira
Senior Member
 
Iscritto dal: Aug 2006
Messaggi: 4350
E' molto che non ti leggevo,Ania.......anche tu una vacanzina come me ?
sampei.nihira è offline   Rispondi citando il messaggio o parte di esso
Old 15-02-2008, 19:29   #3
ania
Senior Member
 
Iscritto dal: Nov 2006
Messaggi: 1832
Quote:
Originariamente inviato da sampei.nihira Guarda i messaggi
E' molto che non ti leggevo,Ania.......anche tu una vacanzina come me ?
Ciao Sampei
no, niente vacanze , in realtà scrivo più assiduamente in altre sezioni del forum laddove -leggendo alcune cose - non riesco a esimermi dal dire quello che penso.

Ania
ania è offline   Rispondi citando il messaggio o parte di esso
Old 15-02-2008, 19:56   #4
leolas
Senior Member
 
L'Avatar di leolas
 
Iscritto dal: Feb 2007
Città: Modena
Messaggi: 4903
non farebbero prima a far uscire subito gli aggiornamenti??

Come succede in Linux??
leolas è offline   Rispondi citando il messaggio o parte di esso
Old 15-02-2008, 19:58   #5
GOLDRAKES
Senior Member
 
L'Avatar di GOLDRAKES
 
Iscritto dal: Aug 2006
Messaggi: 1332
altra trovata dello zio bill
__________________
CPU -Intel Core I7 930 @2.8Ghz - MAINBOARD - ASUS P6T WS PRO - RAM CORSAIR XMS3 TR3X6G 3X2GB DDR3 1600 8-8-8-20 1T - GPU ASUS Nvidia Geforce GTS250 DK 1Gb GDDR3 - HD WD 500GB 16MB Caviar Blue - PSU Enermax MODU87+GOLD 700W - MONITOR Samsung P2370 - Mast Samsung BD B083L - AUDIO CREATIVE SB X-FI Xtreme Gamer Fatal1ty CASE CM590 DVB-T Avermedia stick OS Win7 64Bit Ultimate SP1
GOLDRAKES è offline   Rispondi citando il messaggio o parte di esso
Old 15-02-2008, 20:02   #6
leolas
Senior Member
 
L'Avatar di leolas
 
Iscritto dal: Feb 2007
Città: Modena
Messaggi: 4903
e stavo anche pensando che non funzionerà, perchè si inzierà a parlare di privacy ecc ecc (anche se dubito fortemente che windows li sfrutti per spiare )
leolas è offline   Rispondi citando il messaggio o parte di esso
Old 15-02-2008, 21:19   #7
Bugs Bunny
Senior Member
 
L'Avatar di Bugs Bunny
 
Iscritto dal: Aug 2005
Città: Genova
Messaggi: 3391
e se lo stesso "goodware" presentasse vulnerabilità?
e se fosse un prodotto spia(come è tradizione di microsoft)?
Bugs Bunny è offline   Rispondi citando il messaggio o parte di esso
Old 15-02-2008, 21:24   #8
c.m.g
Senior Member
 
L'Avatar di c.m.g
 
Iscritto dal: Mar 2006
Messaggi: 22066
l'idea, usata per lo scopo che si prefigge, è ottima. proviamo a ragionare in questi termini: e se dietro questi aggiornamenti "buoni" si nascondesse anche qualcos'altro?
__________________
Questa opera è distribuita secondo le regole di licenza Creative Commons salvo diversa indicazione. Chiunque volesse citare il contenuto di questo post deve necessariamente riportare il link originario.
c.m.g è offline   Rispondi citando il messaggio o parte di esso
Old 16-02-2008, 16:49   #9
nV 25
Bannato
 
L'Avatar di nV 25
 
Iscritto dal: Jan 2003
Città: Lucca
Messaggi: 9119
Avevo letto anch'io la news qui:
http://www.wilderssecurity.com/showthread.php?t=200500


Io, cmq, li aspetto al varco:
sul MIO Pc sarò sempre IO a decidere cosa installare e cosa far rimbalzare dal via....

Non vedo l'ora di stamparceli....
nV 25 è offline   Rispondi citando il messaggio o parte di esso
Old 16-02-2008, 17:01   #10
c.m.g
Senior Member
 
L'Avatar di c.m.g
 
Iscritto dal: Mar 2006
Messaggi: 22066
ci potrebbero essere aggiornamenti non graditi dall'utente, come ad esempio la preparazione dei sistemi operativi più vecchi tipo win xp al trust computing... le variabili in gioco potrebbero essere tante.
__________________
Questa opera è distribuita secondo le regole di licenza Creative Commons salvo diversa indicazione. Chiunque volesse citare il contenuto di questo post deve necessariamente riportare il link originario.
c.m.g è offline   Rispondi citando il messaggio o parte di esso
Old 16-02-2008, 19:52   #11
Lazza84
Senior Member
 
L'Avatar di Lazza84
 
Iscritto dal: Aug 2006
Città: µTorrent
Messaggi: 1634
Quote:
Originariamente inviato da nV 25 Guarda i messaggi
sul MIO Pc sarò sempre IO a decidere cosa installare e cosa far rimbalzare dal via....
Quote:
Originariamente inviato da c.m.g Guarda i messaggi
ci potrebbero essere aggiornamenti non graditi dall'utente

Esatto, uno deve essere libero di metterci quello che vuole sulla propria macchina e nn essere teleguidato a distanza !
Ok che per gravi buchi sarebbe opportuno un agg. tempestivo in automatico (perchè in molti casi cmq l'utende andrebbe a farlo lui) però siamo sempre lì, poi chi ti dice che nn si allarghino....
__________________
Sono il Signor Wolf... Risolvo problemi. -Pulp Fiction-
S.M.A.R.T. e HD in raid - www.inalto.org - Nikon Coolpix P7700 - Panasonic Lumix DMC-LF1
Lazza84 è offline   Rispondi citando il messaggio o parte di esso
Old 18-02-2008, 12:40   #12
c.m.g
Senior Member
 
L'Avatar di c.m.g
 
Iscritto dal: Mar 2006
Messaggi: 22066
notizia ripresa anche da webnews:

http://www.webnews.it/news/leggi/775...era-una-patch/
__________________
Questa opera è distribuita secondo le regole di licenza Creative Commons salvo diversa indicazione. Chiunque volesse citare il contenuto di questo post deve necessariamente riportare il link originario.
c.m.g è offline   Rispondi citando il messaggio o parte di esso
Old 18-02-2008, 14:34   #13
leolas
Senior Member
 
L'Avatar di leolas
 
Iscritto dal: Feb 2007
Città: Modena
Messaggi: 4903
ora che ci penso, qualcuno su questo forum tempo fa aveva "proposto" di fare un virus "buono" che avvertisse l'utente di aggioranre l'OS, mettere antivirus ecc ecc

non ricordo chi, però.......
leolas è offline   Rispondi citando il messaggio o parte di esso
Old 18-02-2008, 18:18   #14
c.m.g
Senior Member
 
L'Avatar di c.m.g
 
Iscritto dal: Mar 2006
Messaggi: 22066
notizia riportata anche da tweakness:

http://www.tweakness.net/index.php?topic=4362
__________________
Questa opera è distribuita secondo le regole di licenza Creative Commons salvo diversa indicazione. Chiunque volesse citare il contenuto di questo post deve necessariamente riportare il link originario.
c.m.g è offline   Rispondi citando il messaggio o parte di esso
Old 19-02-2008, 11:12   #15
W.S.
Senior Member
 
L'Avatar di W.S.
 
Iscritto dal: Nov 2005
Messaggi: 1868
Quote:
Originariamente inviato da leolas Guarda i messaggi
ora che ci penso, qualcuno su questo forum tempo fa aveva "proposto" di fare un virus "buono" che avvertisse l'utente di aggioranre l'OS, mettere antivirus ecc ecc

non ricordo chi, però.......
Forse io stavamo parlando (non ricordo con chi ) di una nuova generazione di virus basati sul tentativo di rendere all'utente contagiato la vita più semplice rispetto a quello sano, in modo che l'utente infetto contribuisca volontariamente alla diffusione del virus stesso. Una delle possibili strategie di difesa è la realizzazione di un "virus buono" che fa apparire la macchina come infetta, in modo che il virus vero non la tocchi.

Per quanto riguarda l'idea della MS...come idea teorica è molto interessante, sulla realizzazione ho molte perplessità
__________________
[ W.S. ]
W.S. è offline   Rispondi citando il messaggio o parte di esso
Old 20-02-2008, 09:46   #16
W.S.
Senior Member
 
L'Avatar di W.S.
 
Iscritto dal: Nov 2005
Messaggi: 1868
Approfondimento su securityfocus:

http://www.securityfocus.com/news/11506
__________________
[ W.S. ]
W.S. è offline   Rispondi citando il messaggio o parte di esso
Old 24-02-2008, 19:47   #17
gionnico
Senior Member
 
L'Avatar di gionnico
 
Iscritto dal: Jun 2005
Messaggi: 2969
Un "vaccino" by microsoft

Quote:
Originariamente inviato da ania Guarda i messaggi
Io non ci vedo nulla di buono, vedo nero in un futuro imminente.

Con questa "trovata" potranno installare del software nei pc in modo automatico e cosa ancor peggiore, un pc "infetto dal vaccino" infetterà tutte le sue conoscenze (indirizzi IP che contatta).

Ma come avviene tutto ciò? Grazie ad una backdoor by microsoft, come altrimenti?

Così - se oggi con difficoltà si riesce ad impedire al sistema di aggiornarsi (vedi: "scarica la patch per bloccare l'aggiornamento a SP1 di Vista"), o a installare IE7, MP11 ecc.) - un domani la microsoft potrà ancor più facilmente (perché potrà contattare praticamente ogni PC connesso ad internet) installare del software nel pc in modo automatico.
La cosa ha un duplice vantaggio, perché riduce anche il consumo di banda nei server microsoft, sfruttando quella degli utenti.
Un worm in piena regola che girerà e nessuna patch verrà rilasciata per bloccarlo!!!!
La cosa più banale - che per questo probabilmente avverrà - è l'installazione di software anti-pirateria e WGA.

Tutto ciò secondo me è/dovrebbe essere illegale - ed è effettuato su spinta del governo americano: chi si ricorda della possibile backdoor installata su XP per la NSA?
Se su XP magari non era vero ed era lontano dal controllo remoto di ogni terminale, oggi con Vista, il Ttrusted Computing integrato in tutto l'hardware, dalle schede madri ai processori - questo è incredibilmente vicino: basta premere un bottone.

E non c'è scampo: M$ ha il monopolio, la gente non fuggirà tutta e presto a OS alternativi (MAC OS X, Linux).
gionnico è offline   Rispondi citando il messaggio o parte di esso
Old 25-02-2008, 14:22   #18
Lazza84
Senior Member
 
L'Avatar di Lazza84
 
Iscritto dal: Aug 2006
Città: µTorrent
Messaggi: 1634
Approfondimento di MegaLab: "Microsoft, strategie da worm per gli update di Windows?"

25/02/2008


In questi giorni sta facendo molto rumore la notizia secondo cui Microsoft vuole rivoluzionare l'attuale meccanismo di deployment di patch, update e quant'altro serva a tenere costantemente aggiornato il software e il sistema operativo. Della faccenda hanno parlato - piuttosto male, com'è loro costume - anche i media generalisti, usando in libertà e con poca cognizione di causa parole come "virus buoni", "patch" e altre terminologie che evidentemente alle scuole di giornalismo non insegnano a maneggiare con la dovuta cautela.

La questione, al di là del FUD alimentato da chi parla di tecnologia senza saperlo, è abbastanza semplice: Microsoft starebbe studiando una nuova tipologia di distribuzione del codice di aggiornamento del software, che trasforma il tradizionale download dai server centralizzati di Windows Update in qualcosa di distribuito e diffuso attraverso tutta la rete, mimando in parte il modello sfruttato da worm notori del calibro di Blaster per diffondersi su Internet.

La definizione di "virus buoni" starebbe tutta nel fatto che, come Blaster e consociati sono stati progettati per muoversi in rete diffondendosi a macchia d'olio, così il nuovo sistema dovrebbe propagare gli indispensabili update di Windows tra i client, sfruttando la capacità notoria di un sistema distribuito di alleggerire l'aggravio di lavoro sui server Microsoft e permettere altresì la diffusione capillare e molto più veloce degli update, rispetto a quanto possibile attualmente con il collegamento one-to-many tipico di Windows Update.

Microsoft, d'altronde, è da tempo interessata alle qualità che le reti di Peer-to-Peer hanno dimostrato nel favorire la diffusione e condivisione di contenuti digitali; prova ne sia quel progetto Avalanche su cui sono al lavoro i ricercatori nei laboratori di Cambridge. Piuttosto significativamente, proprio da Cambridge arriva il lavoro di ricerca del nuovo meccanismo di patch autodistribuite.

Sembrerebbe, a una prima occhiata, una soluzione geniale: quella che è attualmente una delle armi più efficaci a disposizione dell'industria del malware verrebbe in sostanza ritorta contro i suoi inventori, poiché gli update sarebbero - a quanto se ne sa - obbligatori, autodistribuendosi e installandosi sui client e nelle reti locali mettendo l'utente davanti al fatto compiuto. La velocità dell'aggiornamento delle falle di XP impedirebbe in tal modo il propagarsi di nuove epidemie informatiche così come la crescita delle botnet.

Stando così le cose, c'è chi come l'esperto Bruce Schneier squalifica la prospettiva dei "worm benevoli" come una "idea stupida" e basta: al di là del fascino della cosa, la distribuzione automatizzata via P2P di patch e update presta il fianco a svariati problemi sul piano dell'affidabilità, dell'eticità e della praticità del sistema. E' improbabile infatti che l'installazione di ogni singolo update rilasciato per un sistema operativo sia la soluzione migliore in tutti i casi, ed è fuori discussione il fatto che installare qualcosa senza l'autorizzazione esplicita e il controllo sul processo da parte dell'utente è nella migliore delle ipotesi sbagliato.

"Un worm non è un tool per nessun amministratore di network razionale, qualsiasi sia l'intento" taglia corto Schneier. Intanto Microsoft cerca di correre ai ripari e ridimensionare la veemente reazione negativa - stampa generalista a parte - che la diffusione delle notizie sulla ricerca ha provocato. Da Redmond assicurano che non è intenzione della società creare "worm benevoli", né togliere all'utente il sacrosanto diritto di decidere come gestire gli aggiornamenti automatici al sistema.


Autore: The King of GnG

Fonte: MegaLab
__________________
Sono il Signor Wolf... Risolvo problemi. -Pulp Fiction-
S.M.A.R.T. e HD in raid - www.inalto.org - Nikon Coolpix P7700 - Panasonic Lumix DMC-LF1
Lazza84 è offline   Rispondi citando il messaggio o parte di esso
Old 25-02-2008, 17:46   #19
xcdegasp
Moderatore
 
L'Avatar di xcdegasp
 
Iscritto dal: Nov 2001
Città: Fidenza(pr) da Trento
Messaggi: 27439
in sostanza se cade nelle mani sbagliate una bella e immensa botnet
xcdegasp è offline   Rispondi citando il messaggio o parte di esso
Old 25-02-2008, 17:49   #20
leolas
Senior Member
 
L'Avatar di leolas
 
Iscritto dal: Feb 2007
Città: Modena
Messaggi: 4903
comunque, credo che non lo faranno...

Pensandoci... Noi "utenti pro" siamo contro per i vari motivi già detti nella discussione...

Gli utenti noob andranno a pensare che Microsoft fa virus, così sono obbligati a comprarsi un antivirus (ho qualche amico che sarebbe davvero capace di fare un ragionamento simile...).

Quindi, ne tornerebbe cattiva immagine...
leolas è offline   Rispondi citando il messaggio o parte di esso
 Rispondi


Recensione GeForce RTX 3070, una 2080 Ti a metà prezzo Recensione GeForce RTX 3070, una 2080 Ti a met&a...
Call of Duty: Black Ops Cold War, prime impressioni sul Multiplayer - Anteprima Call of Duty: Black Ops Cold War, prime impressi...
Samsung Galaxy Book Flex: il 2-in-1 con la pennina integrata Samsung Galaxy Book Flex: il 2-in-1 con la penni...
GoPro Hero 9: nuovo sensore, doppio display, stabilizzazione top. Resta lei quella da battere GoPro Hero 9: nuovo sensore, doppio display, sta...
Amazon Echo e Echo Dot: tutti nuovi e con Alexa più intelligente. La recensione Amazon Echo e Echo Dot: tutti nuovi e con Alexa ...
Canon ME20F-SH: la videocamera da 4 mili...
Cyberpunk 2077: nonostante il Gold, il g...
iPad sempre più vicino a un PC: M...
Obiettivo di un proiettore e mirrorless ...
Netflix e Ubisoft annunciano una serie T...
Saranno Juniper Networks e Corero Networ...
PlayStation 5, il nostro unboxing: uno s...
Proofpoint: ecco come costruire una rete...
LG aggiorna due smartphone della scorsa ...
3 motivi per comprare un dominio .info, ...
Nikon Z 5: ora la mirrorless full-frame ...
AMD alla riscossa: nuovo record nelle ve...
Facebook lancia giochi in cloud streamin...
AMD compra Xilinx per 35 miliardi di dol...
Nuovi dettagli per Pentax K3 Mark III: m...
AIDA64 Extreme Edition
IObit Software Updater
Iperius Backup
PowerDVD
CCleaner Portable
CCleaner Standard
Chromium
Internet Download Manager
Paint.NET
K-Lite Codec Pack Update
K-Lite Mega Codec Pack
K-Lite Codec Pack Full
Media Player Classic Home Cinema
Dropbox
Advanced SystemCare
Tutti gli articoli Tutte le news Tutti i download

Strumenti

Regole
Non Puoi aprire nuove discussioni
Non Puoi rispondere ai messaggi
Non Puoi allegare file
Non Puoi modificare i tuoi messaggi

Il codice vB è On
Le Faccine sono On
Il codice [IMG] è On
Il codice HTML è Off
Vai al Forum


Tutti gli orari sono GMT +1. Ora sono le: 19:59.


Powered by vBulletin® Version 3.6.4
Copyright ©2000 - 2020, Jelsoft Enterprises Ltd.
Served by www2v