Torna indietro   Hardware Upgrade Forum > Hardware Upgrade > News

Asus ROG Strix RTX 3060 Gaming OC alla prova: non manca proprio nulla
Asus ROG Strix RTX 3060 Gaming OC alla prova: non manca proprio nulla
Asus ROG Strix RTX 3060 Gaming OC è la seconda scheda video RTX 3060 custom ad arrivare in redazione. Forte di un dissipatore sovradimensionato, offre un doppio BIOS, una HDMI 2.1 in più e frequenze di boost maggiori. Un prodotto con i fiocchi, ma il prezzo di listino è molto elevato. Ne vale davvero la pena?
DJI Air 2S: drone sempre più 'Pro' con fotocamera da 1 pollice a 999€
DJI Air 2S: drone sempre più 'Pro' con fotocamera da 1 pollice a 999€
DJI Air 2S è nuovamente un prodotto decisamente riuscito, nuovamente in grado di innovare: la fotocamera con sensore da 1 pollice porta in dote video 4K e 5,4K, anche in formato D-Log 10-bit, con fotografie a 20 megapixel. La nuova funzione MasterShots rende ancora più facile ottenere video d'effetto già montati che combinano manovre complesse ed effetti. A 999€ offre un incredibile rapporto qualità/prezzo
Canon EOS R3: la mirrorless 35mm che manda in pensione le reflex con controllo AF con lo sguardo
Canon EOS R3: la mirrorless 35mm che manda in pensione le reflex con controllo AF con lo sguardo
Canon ha rivelato diverse caratteristiche chiave della sua nuova mirrorless full frame, di cui annuncia lo sviluppo. Il sensore 35mm sarà completamente nuovo BSI Stacked CMOScon la possibilità di arrivare a scattare a 30 fps a piena risoluzione con AF e AE attivi. L'autofocus si candida a essere rivoluzionario, riportando in vita della Canon EOS 3: sarà infatti possibile spostare il punto di messa a fuoco con lo sguardo
Tutti gli articoli Tutte le news

Vai al Forum
Rispondi
 
Strumenti
Old 03-03-2021, 17:57   #181
pipperon
Senior Member
 
Iscritto dal: May 2015
Messaggi: 1455
Quote:
Originariamente inviato da zappy Guarda i messaggi
se la gente è scema e compra cose più imballate, è semplicemente GIUSTO che paghi.
punto.

paghi per vedere un film? si
paghi per avere uan macchina? si
paghi per il telefono? si
paghi se rompi qualcosa? si
e allora paghi se ti "compri" dell'imballaggio. Se non lo vuoi, compri qualcos'altro. Al supermercato ci sono i wafer nell'astuccio di plastica, e quelli che in più hanno anche il cartone. Vuoi più imballaggio, lo paghi. punto.
non dico che oggi non pagano, e' che non si rendono conto di QUANTO pagano.
pipperon è offline   Rispondi citando il messaggio o parte di esso
Old 03-03-2021, 18:14   #182
zappy
Senior Member
 
L'Avatar di zappy
 
Iscritto dal: Oct 2001
Messaggi: 14244
Quote:
Originariamente inviato da canislupus Guarda i messaggi
Concordo... è impressionante la quantità INUTILE di imballaggi (tipicamente plastica) utilizzati per certi prodotti...
Durante la mia quarantena non ho potuto fare la differenziata (non avete idea di quanto mi pesasse... sarà che ormai ce l'ho nel DNA)... ho prodotto una quantità allucinante di spazzatura (anche a causa di piatti e posate di plastica, guanti e mascherine).
La maggior parte era plastica derivante dagli alimenti che venivano incartati con due/tre strati... e parlo anche di quei prodotti freschi (tipicamente gli affettati).
si ma anche te sei esagerato.
piatti e posate di plastica, e perchè?
(e sono pure scomodissime)
__________________
_______
Zap
Mai discutere con un idiota. Ti trascina al suo livello e ti batte con l'esperienza (O.W.)
zappy è offline   Rispondi citando il messaggio o parte di esso
Old 03-03-2021, 18:20   #183
zappy
Senior Member
 
L'Avatar di zappy
 
Iscritto dal: Oct 2001
Messaggi: 14244
Quote:
Originariamente inviato da pipperon Guarda i messaggi
non dico che oggi non pagano, e' che non si rendono conto di QUANTO pagano.
capisco il punto.
ma l'importante è che paghino, visto che creano un danno.
__________________
_______
Zap
Mai discutere con un idiota. Ti trascina al suo livello e ti batte con l'esperienza (O.W.)
zappy è offline   Rispondi citando il messaggio o parte di esso
Old 03-03-2021, 20:37   #184
deggial
Senior Member
 
L'Avatar di deggial
 
Iscritto dal: Mar 2003
Città: tra Borgo Ticino e Milano
Messaggi: 5647
Ammetto che non ho letto tutti i commenti perchè sono troppi, ma ho iniziato a leggere e ci sono molti di voi che non hanno ben capito la situazione, probabilmente perchè non gestiscono una partita IVA e non sono avvezzi a questioni fiscali.

Comunque...
Innanzitutto questo Lepri non ha evaso le tasse, ma ha evaso l'IVA.. che è un'imposta e non una tassa.
Tra l'altro è un'imposta passante, quindi sicuramente Lepri ha sbagliato, ma a mio avviso ha sbagliato in buona fede, nel senso:
Lui nel 2017 ha fatturato 344.000€ senza a pagare l'IVA perchè a suo avviso era esente. Ma se avesse deciso di pagarla subito, avrebbe fatturato 344.000€+IVA, quindi avrebbe incassato 420.000€ e ne avrebbe versati 76.000€ allo stato come IVA.
Quindi, in buona sostanza, i 76.000€ sarebbero stati non a carico di Lepri ma a carico delle agenzie pubblicitarie.
Tra l'altro non sarebbero stati un problema nemmeno per queste agenzie, perchè i soldi pagati a Lepri come IVA li avrebbero scontati dall'IVA versata allo stato.
Quindi, in buona sostanza, Lepri ha fatto un errore ma non ha avuto nessun vantaggio economico da questo errore; è da qui che viene il mio pensiero che fosse in buona fede.

PS: pagare l'IVA è un problema per il privato cittadino che compra un bene per i suoi scopi privati... non per una società o un libero professionista che compra un bene strumentale per il suo lavoro, perchè poi questa IVA la scaricano (la detraggono dall'IVA che devono versare allo stato).

E viceversa, quando vendo un bene o un servizio, io libero professionista aggiungo l'IVA, ma non sono soldi in più per me, sono soldi che il cliente mi paga e che io giro allo stato. E se il mio cliente è una società, questa non ha problemi a pagarmi l'IVA perchè tanto poi la detrae da quella che deve versare allo stato. L'unico problema è se il mio cliente è un privato, perchè per lui l'IVA è un costo che non può "farsi scontare" dallo stato.

E' da qui che nasce la maggior parte dell'evasione fiscale... quando ad esempio vado dal dentista e lui mi dice... Sono 1.000€, vuoi la fattura (e allora io gli pago 1.220€ perchè c'è compresa l'IVA) o non la vuoi (e allora io gli pago 1.000€ in contanti). In quel momento sembra che mi stia facendo un favore (sconto di 220€ euro) ma in realtà sta facendo un grosso favore a se stesso... a lui dell'IVA non cambia nulla (tanto i 220€ che prende da me li dà allo stato, se non li prende non li da), ma se non mi fa la fattura, su quei 1.000€ non ci paga le tasse! (e su quei 1.000€ possono essere 400/600€ di tasse...)

Questo per dire, da quello che ho capito, che Lepri non ha evaso le tasse, lui le fatture le emetteva, ma pensava di doverle emettere senza IVA (ci sono categorie di professionisti che non sono soggetti ad IVA).
__________________
Se vuoi conoscere una proposta SERIA per abbattere o addittura annulare la bolletta della luce, utilizzando solo energia da fonti rinnovabili, scrivimi su Telegram: https://telegram.me/diego_dmt8
deggial è offline   Rispondi citando il messaggio o parte di esso
Old 03-03-2021, 20:49   #185
piwi
Senior Member
 
L'Avatar di piwi
 
Iscritto dal: Feb 2002
Messaggi: 1016
Quote:
Originariamente inviato da pipperon Guarda i messaggi
Molte volte l'imballo costa piu' del prodotto finale.
Immagino, perchè "faccia colpo" ... l'idea viene leggendo recensioni sul ... noto sito di e-commerce. Molte, in particolare le più lunghe, iniziano con "L'oggetto vi arriva in un'elegante scatolino che etc. etc." ... Immagino che ci sia malafede dietro parecchie di quelle recensioni, e comunque ... ma a me che accidente me ne frega di come arriva il prodotto ? L'importante è che l'imballaggio dia un minimo di protezione, poi, se è voluminoso, finisce a riciclo, se è piccolo lo conservo, ma non per il gusto di rimirarlo.
__________________
PC1 i7-7700K|Asus Prime Z270P|24GiB RAM|Radeon Rx570 8GiB|Samsung 860 PRO 256GiB|HD Ironwolf 4TiB,2X(Raid-0)|Bluray LG|DVB-T Asus PE6300H|Dell U2413|Windows 10 LTSC 2019|PC2 i7-3770|Asus P8H77M-LE|16GiB RAM|Nvidia GTX690 4GiB|Sandisk 120 GiB|HD WD-Red 4TiB,2X(Raid-0)|DVD LG|DVB-S Cinergy S2|Hannspree XmS Boston|Windows 10 LTSC 2019
piwi è offline   Rispondi citando il messaggio o parte di esso
Old 03-03-2021, 21:02   #186
Unax
Senior Member
 
L'Avatar di Unax
 
Iscritto dal: Oct 2008
Messaggi: 3945
Quote:
Originariamente inviato da deggial Guarda i messaggi
Ammetto che non ho letto tutti i commenti perchè sono troppi, ma ho iniziato a leggere e ci sono molti di voi che non hanno ben capito la situazione, probabilmente perchè non gestiscono una partita IVA e non sono avvezzi a questioni fiscali.

Comunque...
Innanzitutto questo Lepri non ha evaso le tasse, ma ha evaso l'IVA.. che è un'imposta e non una tassa.
Tra l'altro è un'imposta passante, quindi sicuramente Lepri ha sbagliato, ma a mio avviso ha sbagliato in buona fede, nel senso:
Lui nel 2017 ha fatturato 344.000€ senza a pagare l'IVA perchè a suo avviso era esente. Ma se avesse deciso di pagarla subito, avrebbe fatturato 344.000€+IVA, quindi avrebbe incassato 420.000€ e ne avrebbe versati 76.000€ allo stato come IVA.
Quindi, in buona sostanza, i 76.000€ sarebbero stati non a carico di Lepri ma a carico delle agenzie pubblicitarie.
Tra l'altro non sarebbero stati un problema nemmeno per queste agenzie, perchè i soldi pagati a Lepri come IVA li avrebbero scontati dall'IVA versata allo stato.
Quindi, in buona sostanza, Lepri ha fatto un errore ma non ha avuto nessun vantaggio economico da questo errore; è da qui che viene il mio pensiero che fosse in buona fede.

PS: pagare l'IVA è un problema per il privato cittadino che compra un bene per i suoi scopi privati... non per una società o un libero professionista che compra un bene strumentale per il suo lavoro, perchè poi questa IVA la scaricano (la detraggono dall'IVA che devono versare allo stato).

E viceversa, quando vendo un bene o un servizio, io libero professionista aggiungo l'IVA, ma non sono soldi in più per me, sono soldi che il cliente mi paga e che io giro allo stato. E se il mio cliente è una società, questa non ha problemi a pagarmi l'IVA perchè tanto poi la detrae da quella che deve versare allo stato. L'unico problema è se il mio cliente è un privato, perchè per lui l'IVA è un costo che non può "farsi scontare" dallo stato.

E' da qui che nasce la maggior parte dell'evasione fiscale... quando ad esempio vado dal dentista e lui mi dice... Sono 1.000€, vuoi la fattura (e allora io gli pago 1.220€ perchè c'è compresa l'IVA) o non la vuoi (e allora io gli pago 1.000€ in contanti). In quel momento sembra che mi stia facendo un favore (sconto di 220€ euro) ma in realtà sta facendo un grosso favore a se stesso... a lui dell'IVA non cambia nulla (tanto i 220€ che prende da me li dà allo stato, se non li prende non li da), ma se non mi fa la fattura, su quei 1.000€ non ci paga le tasse! (e su quei 1.000€ possono essere 400/600€ di tasse...)

Questo per dire, da quello che ho capito, che Lepri non ha evaso le tasse, lui le fatture le emetteva, ma pensava di doverle emettere senza IVA (ci sono categorie di professionisti che non sono soggetti ad IVA).
non c'è IVA dal dentista

PRESTAZIONI SANITARIE ESENTI IVA

Prestazioni effettuate da medici, chirurghi e odontoiatri;
Le prestazioni dirette alla diagnosi, cura e riabilitazione di biologi e psicologi;
Certificazioni varie, prestazioni mediche di chirurgia estetica (solo se la prestazione risponde a finalità terapeutiche). Medicina sportiva, medicina del lavoro;
Prestazioni rese da laboratori radiologici e da laboratori di analisi mediche e di ricerche cliniche;
Visite mediche fiscali per conto dell’Inps o dell’Inail.

quindi il dentista ti fa 1500 se vuoi la fattura oppure 1000 senza fattura
l'idraulico potrebbe dirti 1000 + IVA con fattura oppure solo 1000 senza fattura
in questi 2 casi il cliente è tentato a pagare senza fattura perché lo sconto nel primo caso è superiore alla detrazione per le spese mediche e nel secondo caso risparmia l'IVA
nel caso di spese che beneficiano di bonus tipo quelle di ristrutturazione non conviene ovviamente non farsi fare la fattura ma qui succede una cosa molto simpatica, le ditte quando ti fai fare un preventivo sapendo che c'è la detrazione fiscale ti sparano preventivi più alti
Unax è offline   Rispondi citando il messaggio o parte di esso
Old 03-03-2021, 21:20   #187
deggial
Senior Member
 
L'Avatar di deggial
 
Iscritto dal: Mar 2003
Città: tra Borgo Ticino e Milano
Messaggi: 5647
Quote:
Originariamente inviato da Unax Guarda i messaggi
non c'è IVA dal dentista

PRESTAZIONI SANITARIE ESENTI IVA

Prestazioni effettuate da medici, chirurghi e odontoiatri;
Le prestazioni dirette alla diagnosi, cura e riabilitazione di biologi e psicologi;
Certificazioni varie, prestazioni mediche di chirurgia estetica (solo se la prestazione risponde a finalità terapeutiche). Medicina sportiva, medicina del lavoro;
Prestazioni rese da laboratori radiologici e da laboratori di analisi mediche e di ricerche cliniche;
Visite mediche fiscali per conto dell’Inps o dell’Inail.

quindi il dentista ti fa 1500 se vuoi la fattura oppure 1000 senza fattura
l'idraulico potrebbe dirti 1000 + IVA con fattura oppure solo 1000 senza fattura
in questi 2 casi il cliente è tentato a pagare senza fattura perché lo sconto nel primo caso è superiore alla detrazione per le spese mediche e nel secondo caso risparmia l'IVA
nel caso di spese che beneficiano di bonus tipo quelle di ristrutturazione non conviene ovviamente non farsi fare la fattura ma qui succede una cosa molto simpatica, le ditte quando ti fai fare un preventivo sapendo che c'è la detrazione fiscale ti sparano preventivi più alti
doh ho fatto l'esempio sbagliato allora
è perchè io non sono un dentista e quindi non lo sapevo
__________________
Se vuoi conoscere una proposta SERIA per abbattere o addittura annulare la bolletta della luce, utilizzando solo energia da fonti rinnovabili, scrivimi su Telegram: https://telegram.me/diego_dmt8
deggial è offline   Rispondi citando il messaggio o parte di esso
Old 03-03-2021, 22:25   #188
canislupus
Senior Member
 
L'Avatar di canislupus
 
Iscritto dal: Aug 2002
Messaggi: 10559
Quote:
Originariamente inviato da zappy Guarda i messaggi
si ma anche te sei esagerato.
piatti e posate di plastica, e perchè?
(e sono pure scomodissime)
Perchè in casa eravamo diversamente positivi.
Alcuni sintomatici, altri no.
In quarantena consigliano di utilizzare il più possibile prodotti monouso.
Appena ne usciamo tutti, si torna alla normalità... io ODIO la plastica.
__________________
Il vero male del mondo: l'ipocrisia
canislupus è offline   Rispondi citando il messaggio o parte di esso
Old 03-03-2021, 23:45   #189
pipperon
Senior Member
 
Iscritto dal: May 2015
Messaggi: 1455
Quote:
Originariamente inviato da piwi Guarda i messaggi
ma a me che accidente me ne frega di come arriva il prodotto ?.
ti assicuro che non e' cosi'

Ho provato ad avere difficolata a vendere un ferro da stirp perche l'imballo era graffiato
L'imballo.

Ecco perche esiste l'imballo in cartone dell'imballo e il polistirolo per l'imballo.
pipperon è offline   Rispondi citando il messaggio o parte di esso
Old 03-03-2021, 23:53   #190
fraussantin
Senior Member
 
L'Avatar di fraussantin
 
Iscritto dal: May 2009
Città: toscana
Messaggi: 41260
Quote:
Originariamente inviato da zappy Guarda i messaggi
è un contributo che c'è in tutti i paesi.
e poi scusa, perchè dovrebbe essere lo stato a farsi carico delle spese degli imballaggi in plastica? Tanto "lo stato" li prenderebbe dalle tasse di tutti, ovviamente.
E' molto più corretto (e direi "normale") che le paghi chi produce quei rifiuti. Se non vuoi pagarli produci meno imballaggi e/o non di plastica.


66 centesimi al kg lo hanno ovunque? Sicuro?
Paghiamo la tari detta anche tassa sui rifiuti, e salatissima , che se la facciano bastare



Quote:
Originariamente inviato da zappy Guarda i messaggi
se la gente è scema e compra cose più imballate, è semplicemente GIUSTO che paghi.
punto.
.
In un mondo pieno di gente sputazzante con mascherine abbassate e coviddì a più non posso dovrebbero imporre il doppio imballaggio per legge . Il primo lo getti appena arrivi a casa come decontaminante.

Certo si potrebbe usare un unico materiale per categoria per favorire il riciclo
Polietilene per imballaggi a sacchetto
Polipropilene per piatti bicchieri e vaschette ,
Pet per bottiglie e flaconi
Ma siamo in italì... Abbiamo inventato i bioimballaggi costosissimi non riciclabili e soprattutto non distinguibili facilmente da quelli in plastica . E ovviamente conaizzati al massimo.
__________________
''I giocatori sono liberi di aspettarsi quello che vogliono. Noi siamo liberi di tradire queste aspettative quando vogliamo. Tutti siamo liberi… lunga vita alla libertà!'' YOKO TARO
MY STEAM & MY PC

Ultima modifica di fraussantin : 03-03-2021 alle 23:56.
fraussantin è offline   Rispondi citando il messaggio o parte di esso
Old 04-03-2021, 06:55   #191
cronos1990
Senior Member
 
L'Avatar di cronos1990
 
Iscritto dal: Jul 2008
Città: Falconara Marittima
Messaggi: 21083
Quote:
Originariamente inviato da fraussantin Guarda i messaggi
66 centesimi al kg lo hanno ovunque? Sicuro?
Paghiamo la tari detta anche tassa sui rifiuti, e salatissima , che se la facciano bastare
La "tassa" sugli imballaggi di plastica di cui parli dovrebbe essere prevista dalle normative UE. E tra l'altro ci sono diversi tipi di tasse sugli imballaggi plastici.

Per quanto riguarda la TARI, se non erro esiste nè più nè meno anche in altri stati. D'altro canto il servizio di raccolta e smaltimento dei rifiuti è a carico delle amministrazioni locali (che poi nel caso lo demandano a società terze) ed è regolato da loro. Quindi un servizio dello Stato, e i servizi dello Stato "in teoria" vengono pagati con le tasse.
Che poi le tasse da noi siano troppo elevate è lapalissiano, ma dipende da tanti motivi.
Quote:
Originariamente inviato da fraussantin Guarda i messaggi
In un mondo pieno di gente sputazzante con mascherine abbassate e coviddì a più non posso dovrebbero imporre il doppio imballaggio per legge . Il primo lo getti appena arrivi a casa come decontaminante.

Certo si potrebbe usare un unico materiale per categoria per favorire il riciclo
Polietilene per imballaggi a sacchetto
Polipropilene per piatti bicchieri e vaschette ,
Pet per bottiglie e flaconi
Ma siamo in italì... Abbiamo inventato i bioimballaggi costosissimi non riciclabili e soprattutto non distinguibili facilmente da quelli in plastica . E ovviamente conaizzati al massimo.
Facile a dirsi, difficile a farsi. E soprattutto parli senza sapere

Lo smaltimento e il riciclo della plastica è uno dei più complessi e costosi. Tu parli di PE, PP, PET, Bio, ma in realtà dietro ognuna di quelle singole cifre c'è un mondo sterminato.
Produrre PE non vuol dire buttare dentro un estrusore, o altro tipo di macchinario, un banale componente. Il prodotto che vuoi ottenere è basato su tutta una serie di additivi, può essere stampato o meno, può essere bianco o meno, può dover avere determinati requisiti alimentari o meno, avere l'antifog o meno, essere trattato o meno, avere particolari additivi sulla stampa o meno...
Questo senza poi considerare il diverso comportamento del materiale nell'ambiente, il suo degrado, eventuali componenti che può rilasciare, la sua durata nel tempo.

Parliamo in altre parole di un qualcosa di molto più complicato da produrre di quanto non sembri, in un numero di varianti che farebbe rabbrividire il numero di possibilità di fare 6 al Superenalotto, ognuna con le sue caratteristiche e problematiche a cominciare dalle prime fasi di lavorazione fino all'utilizzo finale.

Tra l'altro parli di bioimballaggi come se fosse prerogativa italiana, quando si tratta di un business mondiale, tant'è che molte aziende in giro per il globo hanno acquistato immensi lotti di campi coltivati adibiti alla produzione di materie prime per ottenere bioimballaggi, così come molte aziende che ne fanno uso sono estere o vendono all'estero. Anzi, siamo invece fortunati che in questo settore una delle aziende europee principali e detentrice di alcuni brevetti è proprio italiana.
Questo tralasciando cosa penso di questo tipo di imballaggi, non solo costosi ma anche complicati da lavorare (e di sicuro meno "bio" di quello che si pensi). E in tutto questo discorso il supermercato di turno centra poco o nulla.


Poi siamo d'accordo che il problema di fondo è (come sempre) culturale. Una bottiglietta di plastica non inquina perchè "di plastica", anzi. Inquina perchè appena usata viene gettata nell'ambiente, quando invece si potrebbe riutilizzare più e più volte. Solo questo banale gesto aiuterebbe tantissimo sia lato ambiente che lato economico.
cronos1990 è offline   Rispondi citando il messaggio o parte di esso
Old 04-03-2021, 07:10   #192
the_joe
Senior Member
 
L'Avatar di the_joe
 
Iscritto dal: May 2003
Città: Lucca
Messaggi: 10791
Quote:
Originariamente inviato da cronos1990 Guarda i messaggi
Poi siamo d'accordo che il problema di fondo è (come sempre) culturale. Una bottiglietta di plastica non inquina perchè "di plastica", anzi. Inquina perchè appena usata viene gettata nell'ambiente, quando invece si potrebbe riutilizzare più e più volte. Solo questo banale gesto aiuterebbe tantissimo sia lato ambiente che lato economico.
Le bottiglie di plastica sono usa e getta e soprattutto la vendita delle bevande in bottiglie di plastica segue questa logica, una bottiglia di vetro è realmente riutilizzabile o una borraccia, il mostro è il mercato che ha creato questo scempio, 80gr di prosciutto imballato in plastica ecc.
the_joe è offline   Rispondi citando il messaggio o parte di esso
Old 04-03-2021, 07:44   #193
fraussantin
Senior Member
 
L'Avatar di fraussantin
 
Iscritto dal: May 2009
Città: toscana
Messaggi: 41260
Quote:
Originariamente inviato da the_joe Guarda i messaggi
Le bottiglie di plastica sono usa e getta e soprattutto la vendita delle bevande in bottiglie di plastica segue questa logica, una bottiglia di vetro è realmente riutilizzabile o una borraccia, il mostro è il mercato che ha creato questo scempio, 80gr di prosciutto imballato in plastica ecc.
Se butti in terra una bottiglia di plastica , un vasetto di alluminio o una di vetro non cambia niente . Restano tutte lì per centinaia di anni . Il punto è che non vanno gettate. Ma è stata fatta una demonizzazione della plastica senza logica.
Clienti che mi entravano in negozio dicendomi , no non mi dia il sacchetto non voglio uccidere le balene ... ( Giuro ) , e se gli dici : "scusi ma lei li butta abitualmente in mare? " Ti guardano come un "negazionista"

Anzi forse alcuni tipi di plastica con caldo tendono a sbriciolarsi prima di altri materiali. ( Altri no. )
Gli unici a scomparire sono quelli in carta o alcune bioplastiche ( alcune e non sono usabili per tutto anzi per quasi niente) .

Poi mi chiedo perchè a nessuno oggi non interessino più gli alberi. E l'acqua , o l'energia elettrica necessaria per asciugare la cellulosa . Sono passate in secondo piano


Quote:
Originariamente inviato da cronos1990 Guarda i messaggi
La "tassa" sugli imballaggi di plastica di cui parli dovrebbe essere prevista dalle normative UE. E tra l'altro ci sono diversi tipi di tasse sugli imballaggi plastici.

Per quanto riguarda la TARI, se non erro esiste nè più nè meno anche in altri stati. D'altro canto il servizio di raccolta e smaltimento dei rifiuti è a carico delle amministrazioni locali (che poi nel caso lo demandano a società terze) ed è regolato da loro. Quindi un servizio dello Stato, e i servizi dello Stato "in teoria" vengono pagati con le tasse.
Che poi le tasse da noi siano troppo elevate è lapalissiano, ma dipende da tanti motivi.
Facile a dirsi, difficile a farsi. E soprattutto parli senza sapere

Lo smaltimento e il riciclo della plastica è uno dei più complessi e costosi. Tu parli di PE, PP, PET, Bio, ma in realtà dietro ognuna di quelle singole cifre c'è un mondo sterminato.
Produrre PE non vuol dire buttare dentro un estrusore, o altro tipo di macchinario, un banale componente. Il prodotto che vuoi ottenere è basato su tutta una serie di additivi, può essere stampato o meno, può essere bianco o meno, può dover avere determinati requisiti alimentari o meno, avere l'antifog o meno, essere trattato o meno, avere particolari additivi sulla stampa o meno...
Questo senza poi considerare il diverso comportamento del materiale nell'ambiente, il suo degrado, eventuali componenti che può rilasciare, la sua durata nel tempo.

Parliamo in altre parole di un qualcosa di molto più complicato da produrre di quanto non sembri, in un numero di varianti che farebbe rabbrividire il numero di possibilità di fare 6 al Superenalotto, ognuna con le sue caratteristiche e problematiche a cominciare dalle prime fasi di lavorazione fino all'utilizzo finale.

Tra l'altro parli di bioimballaggi come se fosse prerogativa italiana, quando si tratta di un business mondiale, tant'è che molte aziende in giro per il globo hanno acquistato immensi lotti di campi coltivati adibiti alla produzione di materie prime per ottenere bioimballaggi, così come molte aziende che ne fanno uso sono estere o vendono all'estero. Anzi, siamo invece fortunati che in questo settore una delle aziende europee principali e detentrice di alcuni brevetti è proprio italiana.
Questo tralasciando cosa penso di questo tipo di imballaggi, non solo costosi ma anche complicati da lavorare (e di sicuro meno "bio" di quello che si pensi). E in tutto questo discorso il supermercato di turno centra poco o nulla.


Poi siamo d'accordo che il problema di fondo è (come sempre) culturale. Una bottiglietta di plastica non inquina perchè "di plastica", anzi. Inquina perchè appena usata viene gettata nell'ambiente, quando invece si potrebbe riutilizzare più e più volte. Solo questo banale gesto aiuterebbe tantissimo sia lato ambiente che lato economico.
In realtà parlo sapendo visto che commerciare plastica è parte del mio lavoro .

Tu fai casino con la plastix tax e il contributo conai . Sono 2 cose diverse. ( Tra l'altro non so se è già entrata in vigore io non me la trovo in fattura ancora. EDIT ENTRA IL 1 LUGLIO 21) E il conai è su tutti gli imballaggi anche se di peso minore rispetto a plastica e bioplastica. , ed è in aumento su tutto. Paradossalmente anche su carta e alluminio che vengono "comprati" dai produttori .

E tra l'altro l'Europa è proprio l'origine dei mali , soprattutto Francia e Svezia. Han fatto investire aziende per la produzione di cpla e ora lo vogliono bandire perchè non si strugge in favore di biocarta ( degli alberi non frega più a nessuno ? ) Che per essere prodotta ha bisogno di tanta energia elettrica , e ci rende non competitivi nei confronti della Cina che è il più grosso esportatore.
Io ho lottato il possibile per non trattare materiale cinese , ma sui prodotti in biocarta non si può fare diversamente.
Ma il punto è un altro è quello di inizio discorso .
Paghiamo di più di tasse rispetto a quel grafico che però credo e spero che già includa Plastic tax sugar tax , petrol tax e affini perchè sono tasse , Appunto i contributi e altri balzelli non sono tasse ma incidono pesantemente sui costi dei prodotti

Riguardo il riciclo so a grosse linee come funziona perchè tratto anche materiali riciclati. ( Anche se posso evito per il mio settore non vanno bene)
E fidati che il più grosso scoglio nel riciclarli è la sporcizia e la differenza di materiali che non possono essere mischiati.

PS e bada bene io parlavo sul discorso di tasse viste dal punto di vista di cittadino non di commerciante .
Come commerciante la plastica o venderla 3 euro o 4 non mi cambia niente. Tanto i consumi non sono ridotti anzi sono aumentati con lock down e gli asporti forzati tant'è che non si trova roba .
__________________
''I giocatori sono liberi di aspettarsi quello che vogliono. Noi siamo liberi di tradire queste aspettative quando vogliamo. Tutti siamo liberi… lunga vita alla libertà!'' YOKO TARO
MY STEAM & MY PC

Ultima modifica di fraussantin : 04-03-2021 alle 07:59.
fraussantin è offline   Rispondi citando il messaggio o parte di esso
Old 04-03-2021, 08:12   #194
the_joe
Senior Member
 
L'Avatar di the_joe
 
Iscritto dal: May 2003
Città: Lucca
Messaggi: 10791
Quote:
Originariamente inviato da fraussantin Guarda i messaggi
Se butti in terra una bottiglia di plastica , un vasetto di alluminio o una di vetro non cambia niente . Restano tutte lì per centinaia di anni . Il punto è che non vanno gettate. Ma è stata fatta una demonizzazione della plastica senza logica.
Clienti che mi entravano in negozio dicendomi , no non mi dia il sacchetto non voglio uccidere le balene ... ( Giuro ) , e se gli dici : "scusi ma lei li butta abitualmente in mare? " Ti guardano come un "negazionista"

Anzi forse alcuni tipi di plastica con caldo tendono a sbriciolarsi prima di altri materiali. ( Altri no. )
Gli unici a scomparire sono quelli in carta o alcune bioplastiche ( alcune e non sono usabili per tutto anzi per quasi niente) .

Poi mi chiedo perchè a nessuno oggi non interessino più gli alberi. E l'acqua , o l'energia elettrica necessaria per asciugare la cellulosa . Sono passate in secondo piano




In realtà parlo sapendo visto che commerciare plastica è parte del mio lavoro .

Tu fai casino con la plastix tax e il contributo conai . Sono 2 cose diverse. ( Tra l'altro non so se è già entrata in vigore io non me la trovo in fattura ancora. EDIT ENTRA IL 1 LUGLIO 21) E il conai è su tutti gli imballaggi anche se di peso minore rispetto a plastica e bioplastica. , ed è in aumento su tutto. Paradossalmente anche su carta e alluminio che vengono "comprati" dai produttori .

E tra l'altro l'Europa è proprio l'origine dei mali , soprattutto Francia e Svezia. Han fatto investire aziende per la produzione di cpla e ora lo vogliono bandire perchè non si strugge in favore di biocarta ( degli alberi non frega più a nessuno ? ) Che per essere prodotta ha bisogno di tanta energia elettrica , e ci rende non competitivi nei confronti della Cina che è il più grosso esportatore.
Io ho lottato il possibile per non trattare materiale cinese , ma sui prodotti in biocarta non si può fare diversamente.
Ma il punto è un altro è quello di inizio discorso .
Paghiamo di più di tasse rispetto a quel grafico che però credo e spero che già includa Plastic tax sugar tax , petrol tax e affini perchè sono tasse , Appunto i contributi e altri balzelli non sono tasse ma incidono pesantemente sui costi dei prodotti

Riguardo il riciclo so a grosse linee come funziona perchè tratto anche materiali riciclati. ( Anche se posso evito per il mio settore non vanno bene)
E fidati che il più grosso scoglio nel riciclarli è la sporcizia e la differenza di materiali che non possono essere mischiati.

PS e bada bene io parlavo sul discorso di tasse viste dal punto di vista di cittadino non di commerciante .
Come commerciante la plastica o venderla 3 euro o 4 non mi cambia niente. Tanto i consumi non sono ridotti anzi sono aumentati con lock down e gli asporti forzati tant'è che non si trova roba .
Con me sfondi una porta aperta visto che abito in uno dei poli più grandi al mondo per produzione cartaria e sò benissimo che il maledetto ultimo metro della produzione dove il telo viene asciugato consuma enormi quantità di energia...
Ma anche il riciclo della plastica e di ogni altro materiale lo fa, l'unica soluzione è ritornare a uno stile di vita più compatibile con l'ambiente e le risorse naturali, non si scappa.
the_joe è offline   Rispondi citando il messaggio o parte di esso
Old 04-03-2021, 08:17   #195
fraussantin
Senior Member
 
L'Avatar di fraussantin
 
Iscritto dal: May 2009
Città: toscana
Messaggi: 41260
Quote:
Originariamente inviato da the_joe Guarda i messaggi
Con me sfondi una porta aperta visto che abito in uno dei poli più grandi al mondo per produzione cartaria e sò benissimo che il maledetto ultimo metro della produzione dove il telo viene asciugato consuma enormi quantità di energia...
Ma anche il riciclo della plastica e di ogni altro materiale lo fa, l'unica soluzione è ritornare a uno stile di vita più compatibile con l'ambiente e le risorse naturali, non si scappa.
Ecco tu ne sai anche più di me allora, visto quel che serve per asciugare un telo compatto da grammature "umane" immagina un piatto o un bicchiere in polpa di cellulosa espansa già formato ( cartoncino espanso tipo quello delle uova per capirsi solo più spesso)
Capisci che è tutto meno che eco sostenibile.

Bisogna cercare di riutilizzare il più possibile le risorse che abbiamo e non sprecarle inutilmente.
__________________
''I giocatori sono liberi di aspettarsi quello che vogliono. Noi siamo liberi di tradire queste aspettative quando vogliamo. Tutti siamo liberi… lunga vita alla libertà!'' YOKO TARO
MY STEAM & MY PC
fraussantin è offline   Rispondi citando il messaggio o parte di esso
Old 04-03-2021, 08:20   #196
canislupus
Senior Member
 
L'Avatar di canislupus
 
Iscritto dal: Aug 2002
Messaggi: 10559
Quote:
Originariamente inviato da pipperon Guarda i messaggi
ti assicuro che non e' cosi'

Ho provato ad avere difficolata a vendere un ferro da stirp perche l'imballo era graffiato
L'imballo.

Ecco perche esiste l'imballo in cartone dell'imballo e il polistirolo per l'imballo.
Perchè siamo in Italia (è la risposta ad un buon 90% dei problemi).
Imballaggio danneggiato = problemi con la garanzia
L'esempio tipico è quando ti consegnano qualcosa.
Devi sempre accettare con riserva perchè in caso di difetti, poi devi intraprendere delle guerre.
__________________
Il vero male del mondo: l'ipocrisia
canislupus è offline   Rispondi citando il messaggio o parte di esso
Old 04-03-2021, 08:46   #197
cronos1990
Senior Member
 
L'Avatar di cronos1990
 
Iscritto dal: Jul 2008
Città: Falconara Marittima
Messaggi: 21083
Quote:
Originariamente inviato da fraussantin Guarda i messaggi
Se butti in terra una bottiglia di plastica , un vasetto di alluminio o una di vetro non cambia niente . Restano tutte lì per centinaia di anni . Il punto è che non vanno gettate. Ma è stata fatta una demonizzazione della plastica senza logica.
Clienti che mi entravano in negozio dicendomi , no non mi dia il sacchetto non voglio uccidere le balene ... ( Giuro ) , e se gli dici : "scusi ma lei li butta abitualmente in mare? " Ti guardano come un "negazionista"

Anzi forse alcuni tipi di plastica con caldo tendono a sbriciolarsi prima di altri materiali. ( Altri no. )
Gli unici a scomparire sono quelli in carta o alcune bioplastiche ( alcune e non sono usabili per tutto anzi per quasi niente) .

Poi mi chiedo perchè a nessuno oggi non interessino più gli alberi. E l'acqua , o l'energia elettrica necessaria per asciugare la cellulosa . Sono passate in secondo piano




In realtà parlo sapendo visto che commerciare plastica è parte del mio lavoro .

Tu fai casino con la plastix tax e il contributo conai . Sono 2 cose diverse. ( Tra l'altro non so se è già entrata in vigore io non me la trovo in fattura ancora. EDIT ENTRA IL 1 LUGLIO 21) E il conai è su tutti gli imballaggi anche se di peso minore rispetto a plastica e bioplastica. , ed è in aumento su tutto. Paradossalmente anche su carta e alluminio che vengono "comprati" dai produttori .

E tra l'altro l'Europa è proprio l'origine dei mali , soprattutto Francia e Svezia. Han fatto investire aziende per la produzione di cpla e ora lo vogliono bandire perchè non si strugge in favore di biocarta ( degli alberi non frega più a nessuno ? ) Che per essere prodotta ha bisogno di tanta energia elettrica , e ci rende non competitivi nei confronti della Cina che è il più grosso esportatore.
Io ho lottato il possibile per non trattare materiale cinese , ma sui prodotti in biocarta non si può fare diversamente.
Ma il punto è un altro è quello di inizio discorso .
Paghiamo di più di tasse rispetto a quel grafico che però credo e spero che già includa Plastic tax sugar tax , petrol tax e affini perchè sono tasse , Appunto i contributi e altri balzelli non sono tasse ma incidono pesantemente sui costi dei prodotti

Riguardo il riciclo so a grosse linee come funziona perchè tratto anche materiali riciclati. ( Anche se posso evito per il mio settore non vanno bene)
E fidati che il più grosso scoglio nel riciclarli è la sporcizia e la differenza di materiali che non possono essere mischiati.

PS e bada bene io parlavo sul discorso di tasse viste dal punto di vista di cittadino non di commerciante .
Come commerciante la plastica o venderla 3 euro o 4 non mi cambia niente. Tanto i consumi non sono ridotti anzi sono aumentati con lock down e gli asporti forzati tant'è che non si trova roba .
Tu la commerci... io la produco

Per cui conosco a livello tecnico quali sono le problematiche, i costi, le lavorazioni e le difficoltà in tal senso. Così come lavoriamo da anni con il bio e ne conosco diverse dinamiche e implicazioni, nonchè i costi e tutto quello che comporta.
cronos1990 è offline   Rispondi citando il messaggio o parte di esso
Old 04-03-2021, 08:48   #198
the_joe
Senior Member
 
L'Avatar di the_joe
 
Iscritto dal: May 2003
Città: Lucca
Messaggi: 10791
Quote:
Originariamente inviato da fraussantin Guarda i messaggi
Ecco tu ne sai anche più di me allora, visto quel che serve per asciugare un telo compatto da grammature "umane" immagina un piatto o un bicchiere in polpa di cellulosa espansa già formato ( cartoncino espanso tipo quello delle uova per capirsi solo più spesso)
Capisci che è tutto meno che eco sostenibile.

Bisogna cercare di riutilizzare il più possibile le risorse che abbiamo e non sprecarle inutilmente.
Sai, da noi visto che il 100% delle industrie è legata al cartario sia come produzione di carta che delle macchine per la produzione e lavorazione della stessa, c'è una forte campagna di informazione deviata che vuol far credere che sia un processo ecosostenibile...e io mi ci incazzo come un babbuino, ma tant'è.

Poi la piana di Lucca misteriosamente è una delle zone con il più alto tasso di inquinamento da polveri sottili, e la colpa non è mai delle industrie, sempre dei caminetti a legna, delle automobili, delle scorregge...
the_joe è offline   Rispondi citando il messaggio o parte di esso
Old 04-03-2021, 08:53   #199
fraussantin
Senior Member
 
L'Avatar di fraussantin
 
Iscritto dal: May 2009
Città: toscana
Messaggi: 41260
Quote:
Originariamente inviato da the_joe Guarda i messaggi
Sai, da noi visto che il 100% delle industrie è legata al cartario sia come produzione di carta che delle macchine per la produzione e lavorazione della stessa, c'è una forte campagna di informazione deviata che vuol far credere che sia un processo ecosostenibile...e io mi ci incazzo come un babbuino, ma tant'è.

Poi la piana di Lucca misteriosamente è una delle zone con il più alto tasso di inquinamento da polveri sottili, e la colpa non è mai delle industrie, sempre dei caminetti a legna, delle automobili, delle scorregge...
Concordo in pieno , e conosco molto bene la zona dove ci capito spesso appunto per fornitori vari. .



Quote:
Originariamente inviato da cronos1990 Guarda i messaggi
Tu la commerci... io la produco

Per cui conosco a livello tecnico quali sono le problematiche, i costi, le lavorazioni e le difficoltà in tal senso. Così come lavoriamo da anni con il bio e ne conosco diverse dinamiche e implicazioni, nonchè i costi e tutto quello che comporta.
Touche




Quindi sai bene di cosa parlo e di quanto molto bio non sia bio e di quanto la plastica non sia da demonizzare.
__________________
''I giocatori sono liberi di aspettarsi quello che vogliono. Noi siamo liberi di tradire queste aspettative quando vogliamo. Tutti siamo liberi… lunga vita alla libertà!'' YOKO TARO
MY STEAM & MY PC

Ultima modifica di fraussantin : 04-03-2021 alle 09:03.
fraussantin è offline   Rispondi citando il messaggio o parte di esso
Old 04-03-2021, 08:59   #200
the_joe
Senior Member
 
L'Avatar di the_joe
 
Iscritto dal: May 2003
Città: Lucca
Messaggi: 10791
Quote:
Originariamente inviato da fraussantin Guarda i messaggi
Concordo in pieno , e conosco molto bene la zona dove ci capito spesso appunto per fornitori vari. .
Quando passi da qua vieni a trovarmi in negozio, un caffè è sempre pronto!
the_joe è offline   Rispondi citando il messaggio o parte di esso
 Rispondi


Asus ROG Strix RTX 3060 Gaming OC alla prova: non manca proprio nulla Asus ROG Strix RTX 3060 Gaming OC alla prova: no...
DJI Air 2S: drone sempre più 'Pro' con fotocamera da 1 pollice a 999€ DJI Air 2S: drone sempre più 'Pro' con fo...
Canon EOS R3: la mirrorless 35mm che manda in pensione le reflex con controllo AF con lo sguardo Canon EOS R3: la mirrorless 35mm che manda in pe...
Outriders, l'analisi: il DLSS mette il turbo alle prestazioni Outriders, l'analisi: il DLSS mette il turbo all...
Adobe Super Resolution: miracoloso? Adobe Super Resolution: miracoloso?
Il primo volo di NASA Ingenuity su Marte...
Google Earth Timelapse: ora sono disponi...
Suzuki Vitara Hybrid e S-Cross Hybrid, i...
Ecco la foto che ha vinto il World Press...
La Cappella degli Scrovegni come non l'a...
RX 6900 XT OC Formula, la top di gamma d...
Elon Musk in visita alla Gigafactory in ...
Call of Duty Mobile, ritorna il torneo m...
GeForce RTX 3080 Ti sempre più vi...
Escursionista disperso ritrovato grazie ...
Foldable e Rollable insieme: il concept ...
USA: alla Camera un rapporto che inchiod...
Xbox Series X batte PS5 in Italia: chi l...
La NASA ha scelto SpaceX Starship per il...
Samsung Galaxy A52: finalmente il vero m...
IObit Software Updater
HWMonitor
Dropbox
OCCT
Avast! Free Antivirus
AVG Antivirus Free
Internet Download Manager
Cpu-Z
Google Chrome Portable
Chromium
Driver NVIDIA GeForce 466.11 WHQL
K-Lite Codec Tweak Tool
K-Lite Codec Pack Update
K-Lite Mega Codec Pack
K-Lite Codec Pack Full
Tutti gli articoli Tutte le news Tutti i download

Strumenti

Regole
Non Puoi aprire nuove discussioni
Non Puoi rispondere ai messaggi
Non Puoi allegare file
Non Puoi modificare i tuoi messaggi

Il codice vB è On
Le Faccine sono On
Il codice [IMG] è On
Il codice HTML è Off
Vai al Forum


Tutti gli orari sono GMT +1. Ora sono le: 07:03.


Powered by vBulletin® Version 3.6.4
Copyright ©2000 - 2021, Jelsoft Enterprises Ltd.
Served by www3v
1