Torna indietro   Hardware Upgrade Forum > Componenti Hardware > Processori

Fujifilm X-E4: la tradizione si rinnova con 26,1 megapixel. Eccola in anteprima
Fujifilm X-E4: la tradizione si rinnova con 26,1 megapixel. Eccola in anteprima
La nuova Fujifilm X-E4 non stravolge il design della famiglia, tanto caro agli appassionati del marchio, anzi lo porta all'estremo con linee ancora più tese ed essenziali. Il più recente sensore X-Trans CMOS IV di quarta generazione da 26,1 megapixel fa fare il salto di qualità tanto richiesto. Migliora la resa fotografica, ma soprattutto migliorano le prestazioni, con raffica fino a 20 fps
Sony Alpha A1: la nuova regina dello sport. 50 megapixel a 30 fps e 8K
Sony Alpha A1: la nuova regina dello sport. 50 megapixel a 30 fps e 8K
Sony cala un asso che scombina le carte in tavola: la nuova mirrorless full frame Sony Alpha A1 offre 50,1 megapixel e la possibilità di scattare a piena risoluzione a 30 fotogrammi al secondo senza blackout nel mirino. Completano il quadro i video 8K 30p e 4k 120p, oltre all'autofocus da 759 punti con Real Time Eye AF per persone e animali
Recensione Samsung Galaxy Tab A7: un tablet affidabile a meno di 250€
Recensione Samsung Galaxy Tab A7: un tablet affidabile a meno di 250€
L'entry-level di Samsung è un tablet economico intorno ai 250 euro che consente di eseguire qualsiasi operazione senza impuntamenti o problematiche varie. Ci ha permesso di giocare anche a qualche gioco mediamente più complesso del giochino tipico con engine 2D, di visionare contenuti video senza problemi, il tutto corredato da un'ottima autonomia su singola carica. Si è rivelato, durante il nostro uso, un tablet molto affidabile in una fascia di mercato senza dubbio interessantissima.
Tutti gli articoli Tutte le news

Vai al Forum
Rispondi
 
Strumenti
Old 12-07-2006, 15:46   #101
walter sampei
Senior Member
 
Iscritto dal: Dec 2005
Città: este (pd)
Messaggi: 6766
Quote:
Originariamente inviato da lio90
però come farai ad utilizzare i nuovi programmi che magari ti servono???
In un modo o nell'altro dovrai modernizzare le tue macchine.... un 939 sarebbe una buona scelta....
in questo sono fortunato, piu' o meno ho le stesse esigenze del '99 e piu' o meno uso sempre gli stessi programmi (cambia solo la versione), tanto che spesso posso usare indifferentemente il muletto con win98se al posto del pc principale. per cui almeno per ora il problema non si pone . pero' hai ragione, devo prevedere qualcosa di piu' potente in caso di necessita' maggiori...
__________________
se mi cercate contattatemi via mail | fino a hessdalen e ritorno su una fiat uno 45 | pippo ha trovato casa | blog di pesca | ReactOS
walter sampei è offline   Rispondi citando il messaggio o parte di esso
Old 12-07-2006, 16:43   #102
sirus
Senior Member
 
Iscritto dal: Mar 2004
Messaggi: 16052
Quote:
* Problemi per il Software Libero: per utilizzare un programma su un computer protetto dall'architettura TCPA/Palladium è necessario un certificato digitale, specifico per il particolare chip Fritz installato sul computer. Non è ancora chiaro chi rilascerà tali certificati e a quale prezzo: ma sembra sensato ipotizzare che il costo di tali certificati sarà una barriera di ingresso proibitiva per la maggior parte dei progetti basati su Software Libero in circolazione. Inoltre, poiché a rilasciare i certificati saranno con tutta probabilità entità commerciali, niente lascia presupporre che queste entità siano obbligate a vendere un certificato a chiunque ne faccia richiesta. Anche se quest'ultimo scenario al momento può essere improbabile - nemmeno Microsoft ha ancora la forza "politica" per permettersi politiche discriminatorie così plateali - è un rischio da tenere in seria considerazione. Inoltre, la possibilità di modifica del software - uno dei punti cardini del Software Libero - verrebbe all'atto pratico negata, dato che ognuna di queste modifiche richiederebbe l'emissione di un nuovo certificato per il singolo chip Fritz. La Free Software Foundation ha già espresso la propria preoccupazione in merito al progetto TC (articolo "Puoi fidarti del tuo computer?" di Richard Stallman che segue).
Ci sono delle piccole incongruenze in ciò che si dice; questa su tutte IMHO.
Supponiamo che uno studente liceale di Informatica debba per compito scrivere un programma, lo compila e come lo esegue? Lo manda al professore via e-mail per farlo provare... e come lo prova il professore?
Anche solo quello che ho appena scritto potrebbe far cadere tutto il discorso sulle certificazioni e di sicuro chi ha ideato il TC non può non aver pensato ad una cosa simile... altrimenti è un IDIOTA a tutti gli effetti!

Quello che penso è che sicuramente avremo delle restrizioni, potremmo avere dei vantaggi ma sicuramente non saranno solo guai dopo l'introduzione del TC.
Sinceramente non credo che nessuno avrà mai il controllo del mio PC e soprattutto nessuno potrà dirmi, questo è software non certificato e non lo installi, non è certificato ma se voglio lo installo a mio rischio e pericolo.

Inoltre non mi sembra che venga citato da nessuna parte un'altra cosa fondamentale. I driver presenti in nel kernel Linux, attualmente permettono di programmare il chip TC
sirus è offline   Rispondi citando il messaggio o parte di esso
Old 12-07-2006, 17:06   #103
Ezran
Senior Member
 
L'Avatar di Ezran
 
Iscritto dal: Oct 2003
Città: Parma
Messaggi: 2871
Quote:
Originariamente inviato da sirus
..CUT..
Quello che penso è che sicuramente avremo delle restrizioni, potremmo avere dei vantaggi ma sicuramente non saranno solo guai dopo l'introduzione del TC.
Sinceramente non credo che nessuno avrà mai il controllo del mio PC e soprattutto nessuno potrà dirmi, questo è software non certificato e non lo installi, non è certificato ma se voglio lo installo a mio rischio e pericolo.
Guarda la il funzionamento preciso di TC e' molto dubbio, forse lo sanno solo alla Microsoft, anche perche' ce la stanno mettendo davvero tutta per tenere la cosa nel silenzio assoluto..
Io ho tratto molto da articoli di gente piu' competente che ho trovato sul web, tipo questo di Anderson.
Io purtroppo non sono un esperto di programmazione, ma se leggi il punto 12 puoi farti un'idea piu' chiara..
Dice testualmente che il TC potra' essere disattivato da bios, ma

"Comunque resta un piccolo problema. Se disabiliti il TC, il chip Fritz non rilascerà le chiavi necessarie per decriptare i tuoi file ed accedere al tuo conto corrente. Le tue applicazioni TC-conformi non funzioneranno bene o per niente"

cioe' rischi di non poter far girare nessuna applicazione "trusted" regolarmente pagata...
Del problema del software libero se ne parla al punto 18 sempre dello stesso articolo:

"il proponente dovrà sottoporre il codice reso conforme ad laboratorio di analisi, con allegata una massa di documentazione che dimostra come mai gli attacchi più conosciuti al codice non funzionano. (L'analisi è al livello EA3 - sufficentemente costoso per espellere la comunità del software libero, ma sufficentemente economico per permettere alla maggior parte dei produttori di software commerciale per far superare questa prova al proprio pessimo codice.) Sebbene il codice modificato possa essere coperto dalla GPL, e quindi accessibile a chiunque, non potrà far un completo utilizzo delle caratteristiche TC a meno che tu abbia un certificato ad esso collegato che sia specifico al chip Fritz montato sulla tua macchina. Che è quello che dovrà essere acquistato (magari non all'inizio, forse)."

Quote:
Originariamente inviato da sirus
Inoltre non mi sembra che venga citato da nessuna parte un'altra cosa fondamentale. I driver presenti in nel kernel Linux, attualmente permettono di programmare il chip TC
E' scritto nel primo post, purtroppo..
"Al momento, i driver per il Fritz Chip sono disponibili solo per Linux e per McOS X. In Linux, i driver per i chip IBM, Infineon ed Atmel sono inclusi "di serie" nella versione 2.6.12 del kernel"

Ultima modifica di Ezran : 12-07-2006 alle 17:09.
Ezran è offline   Rispondi citando il messaggio o parte di esso
Old 12-07-2006, 17:07   #104
Niiid
Senior Member
 
L'Avatar di Niiid
 
Iscritto dal: Jun 2002
Città: Atene
Messaggi: 919
Quote:
Originariamente inviato da sirus
Ci sono delle piccole incongruenze in ciò che si dice; questa su tutte IMHO.
Supponiamo che uno studente liceale di Informatica debba per compito scrivere un programma, lo compila e come lo esegue? Lo manda al professore via e-mail per farlo provare... e come lo prova il professore?
Anche solo quello che ho appena scritto potrebbe far cadere tutto il discorso sulle certificazioni e di sicuro chi ha ideato il TC non può non aver pensato ad una cosa simile... altrimenti è un IDIOTA a tutti gli effetti!

Quello che penso è che sicuramente avremo delle restrizioni, potremmo avere dei vantaggi ma sicuramente non saranno solo guai dopo l'introduzione del TC.
Sinceramente non credo che nessuno avrà mai il controllo del mio PC e soprattutto nessuno potrà dirmi, questo è software non certificato e non lo installi, non è certificato ma se voglio lo installo a mio rischio e pericolo.

Inoltre non mi sembra che venga citato da nessuna parte un'altra cosa fondamentale. I driver presenti in nel kernel Linux, attualmente permettono di programmare il chip TC
bella questa Sirus
__________________
I7 920@4000Ghz - Prolimatech Megahalems - MSI X58 LE - OCZ 6Gb@1600 7 7 7 24 - ATI 5870 - Intel X25-M 80Gb - WD raptor 150Gb - Seagate 320Gb - 2x seagate 1Tb - Tagan 700watt - Samsung 26' - Logitech G15 - Razer Mamba... Seven 64 bit
Niiid è offline   Rispondi citando il messaggio o parte di esso
Old 12-07-2006, 17:30   #105
Denny21
Senior Member
 
L'Avatar di Denny21
 
Iscritto dal: May 2006
Città: Roma
Messaggi: 1813
se si disabilita da bios,anche se non parte il programma perchè non trova il chip la cosa è aggirabile...

__________________
Graphite Series 760T Arctic White | Enermax Platimax 750W | Asus Z97 Deluxe | Core i7 4790K | NOCTUA NH-D15 | G.SKILL TRIDENTX F3-2400C10D-16GTX | Crucial MX500 2TB | WD Gold 8tb | GeForce RTX 2080 Windforce OC | Samsung C32HG7 32" 144hz HDR | Corsair K70 Rapidfire | B&W CM1 | Rotel RA12
Denny21 è offline   Rispondi citando il messaggio o parte di esso
Old 12-07-2006, 17:30   #106
k0nt3
Senior Member
 
Iscritto dal: Dec 2005
Messaggi: 6339
Quote:
Originariamente inviato da sirus
Ci sono delle piccole incongruenze in ciò che si dice; questa su tutte IMHO.
Supponiamo che uno studente liceale di Informatica debba per compito scrivere un programma, lo compila e come lo esegue? Lo manda al professore via e-mail per farlo provare... e come lo prova il professore?
Anche solo quello che ho appena scritto potrebbe far cadere tutto il discorso sulle certificazioni e di sicuro chi ha ideato il TC non può non aver pensato ad una cosa simile... altrimenti è un IDIOTA a tutti gli effetti!
che io sappia esistono due modalità in cui si può avviare il SO.
TRUSTED: puoi accedere a tutto quello che vuoi
NON TRUSTED: non puoi accedere a tutto quello che è TRUSTED

puoi fare il tuo programmino in modalità NON TRUSTED, il problema è quando i programmi li fanno gli altri.. beh in quel caso non posso scegliere di rifiutare il TC (cosa che avrei tutto il diritto di fare)
Quote:
Originariamente inviato da sirus
Quello che penso è che sicuramente avremo delle restrizioni, potremmo avere dei vantaggi ma sicuramente non saranno solo guai dopo l'introduzione del TC.
Sinceramente non credo che nessuno avrà mai il controllo del mio PC e soprattutto nessuno potrà dirmi, questo è software non certificato e non lo installi, non è certificato ma se voglio lo installo a mio rischio e pericolo.
se funzionasse così non servirebbe a nulla! non credo proprio sia questo che hanno in mente le major (certo anche loro che premono) o le software house.
pensa alla storia dei drivers certificati per windows vista 64bit... tutti i drivers che andranno in kernel space dovranno essere certificati, altrimenti non puoi installarli nemmeno se lo vuoi te. come vedi si inizia così... già non sono libero di installare i drivers che voglio
Quote:
Originariamente inviato da sirus
Inoltre non mi sembra che venga citato da nessuna parte un'altra cosa fondamentale. I driver presenti in nel kernel Linux, attualmente permettono di programmare il chip TC
nessuno dubita che su linux il TC sia veramente utile (cioè programmabile dall'utente). il problema è che non esiste trasparenza per windows che rappresenta il 99% del mercato, perchè altrimenti non sarebbero così restii a dare informazioni sul TC (e soprattutto lo metterebbero dall'inizio in vista).
k0nt3 è offline   Rispondi citando il messaggio o parte di esso
Old 12-07-2006, 17:34   #107
sirus
Senior Member
 
Iscritto dal: Mar 2004
Messaggi: 16052
Quote:
Originariamente inviato da Ezran
Guarda la il funzionamento preciso di TC e' molto dubbio, forse lo sanno solo alla Microsoft, anche perche' ce la stanno mettendo davvero tutta per tenere la cosa nel silenzio assoluto...
Innanzi tutto non parliamo come se fosse Microsoft l'ideatrice di tutto e come se fosse il male da estirpare dalla terra.
Microsoft come gli altri partecipanti al progetto collabora alla realizzazione del TC.

Quote:
...
Ho capito cosa dicono gli articoli in questione, li ho letti tutti perché sono abbastanza legato all'argomento.
Ma la dichiarazione sul software libero che viene fatta in quell'articolo che hai citato non smentisce quello che ho scritto nel mio posto sopra.

Quote:
E' scritto nel primo post, purtroppo..
"Al momento, i driver per il Fritz Chip sono disponibili solo per Linux e per McOS X. In Linux, i driver per i chip IBM, Infineon ed Atmel sono inclusi "di serie" nella versione 2.6.12 del kernel"
Non viene citato da nessuno - che si dichiara apertamente contro il TC - il fatto che il chip TC sia programmabile, io posso inserire delle chiavi per autenticare il software all'interno del chip, questo è alla base del TC, il chip in questione non è una ROM

Come hai detto si sa pochissimo del TC e quello che si dice è per la maggior parte frutto delle fantasie perverse di qualche persona (IMHO) e soprattutto incongruente.
Personalmente preferisco attendere che tutto sia in funzione, provare a giudicare, se quello che è stato scritto sarà realtà prenderò provvedimenti altrimenti vorrà dire che pensare al peggio non è sempre corretto.

sirus è offline   Rispondi citando il messaggio o parte di esso
Old 12-07-2006, 17:41   #108
sirus
Senior Member
 
Iscritto dal: Mar 2004
Messaggi: 16052
Quote:
Originariamente inviato da k0nt3
che io sappia esistono due modalità in cui si può avviare il SO.
TRUSTED: puoi accedere a tutto quello che vuoi
NON TRUSTED: non puoi accedere a tutto quello che è TRUSTED

puoi fare il tuo programmino in modalità NON TRUSTED, il problema è quando i programmi li fanno gli altri.. beh in quel caso non posso scegliere di rifiutare il TC (cosa che avrei tutto il diritto di fare)
Impensabile IMHO per le attività giornaliere. Pensa solo che il sistema operativo sarà TRUSTED, se disabilito il CHIP da BIOS il PC non parte? E solo per provare un programmino che ho scritto da povero studente per fare 2 + 2 la vedo sempre improbabile da questo punto di vista.

Quote:
se funzionasse così non servirebbe a nulla! non credo proprio sia questo che hanno in mente le major (certo anche loro che premono) o le software house.
Non servirebbe a nulla se l'obiettivo fosse quello che tutti immaginano
se l'obiettivo fosse diverso potrebbe funzionare benissimo in questo modo.

Quote:
pensa alla storia dei drivers certificati per windows vista 64bit... tutti i drivers che andranno in kernel space dovranno essere certificati, altrimenti non puoi installarli nemmeno se lo vuoi te. come vedi si inizia così... già non sono libero di installare i drivers che voglio
Qui caschi male... io sono pienamente d'accordo con la cosa.
I driver che girano in kernel space (per intenderci di driver comuni che l'utente installa da solo saranno solo i driver delle schede audio) sono direttamente responsabili della stabilità del sistema, se sono testati ed approvati di sicuro non creano problemi, se non lo sono possono creare problemi inficiando l'immagine del sistema operativo stesso.

Quote:
nessuno dubita che su linux il TC sia veramente utile (cioè programmabile dall'utente). il problema è che non esiste trasparenza per windows che rappresenta il 99% del mercato, perchè altrimenti non sarebbero così restii a dare informazioni sul TC (e soprattutto lo metterebbero dall'inizio in vista).
Se su Windows sarà realmente restrittivo per me non sarà un problema (vedi sign)
sirus è offline   Rispondi citando il messaggio o parte di esso
Old 12-07-2006, 18:12   #109
k0nt3
Senior Member
 
Iscritto dal: Dec 2005
Messaggi: 6339
Quote:
Originariamente inviato da sirus
Impensabile IMHO per le attività giornaliere. Pensa solo che il sistema operativo sarà TRUSTED, se disabilito il CHIP da BIOS il PC non parte? E solo per provare un programmino che ho scritto da povero studente per fare 2 + 2 la vedo sempre improbabile da questo punto di vista.
esatto il pc non parte se il SO è trusted e sei in modalità untrusted
Quote:
Originariamente inviato da sirus
Non servirebbe a nulla se l'obiettivo fosse quello che tutti immaginano
se l'obiettivo fosse diverso potrebbe funzionare benissimo in questo modo.
esatto ancora! peccato che gli obbiettivi (anche con 2 b è corretto ) non li stabilisci te, ma di solito chi ha più soldi.
Quote:
Originariamente inviato da sirus
Qui caschi male... io sono pienamente d'accordo con la cosa.
I driver che girano in kernel space (per intenderci di driver comuni che l'utente installa da solo saranno solo i driver delle schede audio) sono direttamente responsabili della stabilità del sistema, se sono testati ed approvati di sicuro non creano problemi, se non lo sono possono creare problemi inficiando l'immagine del sistema operativo stesso.
assolutamente nulla di più falso! io DEVO avere la libertà di installare tutti drivers audio che mi pare, se poi crashano sono fatti miei e non vado a rompere le palle a MS. basta un avvertimento come già succede. poi non dimentichiamo che non certificato non vuole dire peggiore, ma che non ha pagato MS per renderlo certificato (il pizzo praticamente).
Quote:
Originariamente inviato da sirus
Se su Windows sarà realmente restrittivo per me non sarà un problema (vedi sign)
invece lo sarà (anche per me). il 99% della gente ha windows -> i contenuti di windows girano in modalità trusted -> tu rimani in un'isola grande come il mouse in mezzo all'oceano pacifico . non so se mi sono spiegato

ps. è vero che l'idea base nasce da IBM e si avvicina tantissimo alla tua idea di TC e concordo anche io nella sua utilità sotto queste modalità. peccato che MS sta implementando il suo TC a scatola chiusa e non sappiamo cosa ci mette dentro.. in più c'è più di un sospetto che abbia interpretato alla sua maniera il TC di IBM, cioè per fare soldi.

EDIT: ovviamente con MS intendevo MS, intel e AMD visto che sono daccordo

Ultima modifica di k0nt3 : 12-07-2006 alle 18:16.
k0nt3 è offline   Rispondi citando il messaggio o parte di esso
Old 12-07-2006, 18:13   #110
Ezran
Senior Member
 
L'Avatar di Ezran
 
Iscritto dal: Oct 2003
Città: Parma
Messaggi: 2871
Quote:
Originariamente inviato da sirus
Innanzi tutto non parliamo come se fosse Microsoft l'ideatrice di tutto e come se fosse il male da estirpare dalla terra.
Microsoft come gli altri partecipanti al progetto collabora alla realizzazione del TC.
Hai ragione.
Comunque data la posizione dominante sul mercato di Intel, AMD e Microsoft, saranno queste versioni "estese" del Trusted Computing a diventare lo standard per gli utenti comuni..
E poi, la vera porcata non e' il chip in se', la porcata e' proprio NGSCB di Microsoft che fa molto di più e molto di peggio di quanto possa fare il solo Fritz Chip. Una parte delle funzionalità "estese" di NGSCB e LaGrande sono previste dai documenti del Trusted Computing Group (TCG) che riguardano la "architettura generale del sistema" ma molte altre funzionalità sono del tutto proprietarie e coperte da brevetto.

Quote:
Originariamente inviato da sirus
Ho capito cosa dicono gli articoli in questione, li ho letti tutti perché sono abbastanza legato all'argomento.
Ma la dichiarazione sul software libero che viene fatta in quell'articolo che hai citato non smentisce quello che ho scritto nel mio posto sopra.

Non viene citato da nessuno - che si dichiara apertamente contro il TC - il fatto che il chip TC sia programmabile, io posso inserire delle chiavi per autenticare il software all'interno del chip, questo è alla base del TC, il chip in questione non è una ROM
Si ma in quanti sanno programmare un chip?

Quote:
Originariamente inviato da sirus
Come hai detto si sa pochissimo del TC e quello che si dice è per la maggior parte frutto delle fantasie perverse di qualche persona (IMHO) e soprattutto incongruente.
Personalmente preferisco attendere che tutto sia in funzione, provare a giudicare, se quello che è stato scritto sarà realtà prenderò provvedimenti altrimenti vorrà dire che pensare al peggio non è sempre corretto.

Forse hai ragione tu.. ma solo il fatto che in qualcuno possa controllare quello che ho pagato, decidendo per me cosa e' trusted e cosa no, mi fa imbestialire..
Il problema è che questa tecnologia la si vuole imporre a tutti, e che gran parte dei cosiddetti professionisti non si preoccupa affatto di dire alla gente comune cosa comporta realmente la sua diffusione sul mercato.

Ultima modifica di Ezran : 12-07-2006 alle 18:15.
Ezran è offline   Rispondi citando il messaggio o parte di esso
Old 12-07-2006, 18:23   #111
k0nt3
Senior Member
 
Iscritto dal: Dec 2005
Messaggi: 6339
Quote:
Originariamente inviato da sirus
Non viene citato da nessuno - che si dichiara apertamente contro il TC - il fatto che il chip TC sia programmabile, io posso inserire delle chiavi per autenticare il software all'interno del chip, questo è alla base del TC, il chip in questione non è una ROM
io so che è programmabile eppure sono contro il TC come lo pensa MS. perchè il SO che crea un layer che teoricamente può non renderti per niente trasparente quello che fa il chip. tra le altre cose se pensi all'hardware di virtualizzazione vengono i brividi a pensare a cosa possono fare.. ti consiglio la lettura di http://theinvisiblethings.blogspot.c...blue-pill.html (poi se vai nella home trovi il seguito)
IMHO l'unico modo per avere i vantaggi del TC è che sia obbligatorio esporre i sorgenti di tali implementazioni. qui si parla di diritti dell'uomo, privacy e altre cose del genere.. per cui l'unica via è l'obbligo di mostrare i sorgenti per tutelare l'utente. so che la richiesta può sembrare eccessiva, ma tenete conto che si parla della tutela dei nostri diritti.
k0nt3 è offline   Rispondi citando il messaggio o parte di esso
Old 12-07-2006, 18:26   #112
sirus
Senior Member
 
Iscritto dal: Mar 2004
Messaggi: 16052
Quote:
Originariamente inviato da k0nt3
esatto il pc non parte se il SO è trusted e sei in modalità untrusted
Allora per provare il mio programma da consegnare al professore vorrà dire che dovrò avere 2 sistemi operativi in dual boot, uno TRUSTED e uno UNTRUSTED!
Sempre più improbabile.

Quote:
esatto ancora! peccato che gli obbiettivi (anche con 2 b è corretto ) non li stabilisci te, ma di solito chi ha più soldi.
Vero ma se gli obiettivi (so che si può scrivere anche con 2 b ma mi piace di più con una ) sono quelli che vengono citati da più articoli si cade in non poche incongruenze, una tra tante (quella più visibile) quella che ho citato io.

Quote:
assolutamente nulla di più falso! io DEVO avere la libertà di installare tutti drivers audio che mi pare, se poi crashano sono fatti miei e non vado a rompere le palle a MS. basta un avvertimento come già succede. poi non dimentichiamo che non certificato non vuole dire peggiore, ma che non ha pagato MS per renderlo certificato (il pizzo praticamente).
Peccato che TU non rompi alla MS, invece l'utonto chiama il supporto MS e magari quando si sente rispondere che il problema non è di loro competenza ed effettivamente non lo è inizia ha screditare il sistema operativo...
E' vero che alcuni driver non certificati funzionano bene, ma ricorda che la maggior parte dei driver (quelli di interesse comune per intenderci) continueranno a girare in user space mentre quelli che già ora sono scritti per girare in kernel space ho sono fatti da Microsoft (quelli generici) oppure sono già certificati.

Quote:
invece lo sarà (anche per me). il 99% della gente ha windows -> i contenuti di windows girano in modalità trusted -> tu rimani in un'isola grande come il mouse in mezzo all'oceano pacifico . non so se mi sono spiegato
Vedremo, di certo non mi fascio la testa prima di sbatterla.

Quote:
ps. è vero che l'idea base nasce da IBM e si avvicina tantissimo alla tua idea di TC e concordo anche io nella sua utilità sotto queste modalità. peccato che MS sta implementando il suo TC a scatola chiusa e non sappiamo cosa ci mette dentro.. in più c'è più di un sospetto che abbia interpretato alla sua maniera il TC di IBM, cioè per fare soldi.

EDIT: ovviamente con MS intendevo MS, intel e AMD visto che sono daccordo
Continuo a pensare che il TC sarà quello a cui si era pensato tempo addietro e non quello che si dice ora, per me rimarrà uno strumento di estrema utilità, proviamo a considerare anche gli eventuali risvolti positivi ogni tanto.
sirus è offline   Rispondi citando il messaggio o parte di esso
Old 12-07-2006, 18:30   #113
sirus
Senior Member
 
Iscritto dal: Mar 2004
Messaggi: 16052
Quote:
Originariamente inviato da Ezran
...
Si ma in quanti sanno programmare un chip?
Non sarebbe un mio problema (lo so che è egoistico ma è la verità)!

Quote:
Forse hai ragione tu.. ma solo il fatto che in qualcuno possa controllare quello che ho pagato, decidendo per me cosa e' trusted e cosa no, mi fa imbestialire..
Il problema è che questa tecnologia la si vuole imporre a tutti, e che gran parte dei cosiddetti professionisti non si preoccupa affatto di dire alla gente comune cosa comporta realmente la sua diffusione sul mercato.
Tu stesso hai detto che non ci sono certezze in merito quindi come fai a dire cosa vuole imporci questa tecnologia?
Se uno degli obiettivi è eliminare la pirateria effettuando il controllo di autenticità del software ben venga, avrei in mento anche cose ben più drastiche, di certo non avranno interesse nel vedere i documenti che scrivo, leggere le mie mail.
sirus è offline   Rispondi citando il messaggio o parte di esso
Old 12-07-2006, 18:35   #114
Karmian
Senior Member
 
L'Avatar di Karmian
 
Iscritto dal: Dec 2005
Città: Verona
Messaggi: 1592
Quote:
Originariamente inviato da sirus
Peccato che TU non rompi alla MS, invece l'utonto chiama il supporto MS e magari quando si sente rispondere che il problema non è di loro competenza ed effettivamente non lo è inizia ha screditare il sistema operativo...
Scusa ma dubito fortemente che l'utonto si metta a installare driver non ufficiali, per non parlare del fatto che possa screditare la m$ perché non vanno!

Non mi aspettavo una simile risposta da un linux user... in linux installi i driver certificati??

Spererei di poter installare i driver che mi pare nel mio pc con un so comprato legalmente. Sennò che *personal* computer è?

Edit: ti stai tirando fuori da tutti i lati negativi dicendo che non sono problemi tuoi... un po' egocentrico per quello che mi riguarda, eh?
Karmian è offline   Rispondi citando il messaggio o parte di esso
Old 12-07-2006, 18:36   #115
sirus
Senior Member
 
Iscritto dal: Mar 2004
Messaggi: 16052
Quote:
Originariamente inviato da k0nt3
io so che è programmabile eppure sono contro il TC come lo pensa MS. perchè il SO che crea un layer che teoricamente può non renderti per niente trasparente quello che fa il chip. tra le altre cose se pensi all'hardware di virtualizzazione vengono i brividi a pensare a cosa possono fare.. ti consiglio la lettura di http://theinvisiblethings.blogspot.c...blue-pill.html (poi se vai nella home trovi il seguito)
IMHO l'unico modo per avere i vantaggi del TC è che sia obbligatorio esporre i sorgenti di tali implementazioni. qui si parla di diritti dell'uomo, privacy e altre cose del genere.. per cui l'unica via è l'obbligo di mostrare i sorgenti per tutelare l'utente. so che la richiesta può sembrare eccessiva, ma tenete conto che si parla della tutela dei nostri diritti.
Ma tu sai come MS ha intenzione di implementare il TC? Se si mi piacerebbe sapere su che basi, altrimenti sono solo sospetti che non trovano fondamento finché non proveremo la piattaforma.
Per me il TC rimane quello del principio fino a prova contraria e con quello sono d'accordo.

Tornando sull'argomento OpenSource che a molti è caro.
Avete pensato a quanti WebServer, MailServer, Server aziendali fanno uso di software open, in particolare GNU/Linux e di distribuzioni completamente gratuite?
Se fosse vero che per ottenere questi fantomatici certificati fosse necessario pagare tutti gli utilizzi che ho citato che fine farebbero?
Sono convinto che tutte le società che ne fanno uso unite potrebbero alzare la voce e non credo che di dovere protrebbe ignorarle.

Pensate alle linee di produzione che usano sistemi embedded e real time Linux based, come potrebbero andare avanti se tutto divenisse così chiuso?

Questa è solo una delle tante altre smentite/incongruenze citabili...
sirus è offline   Rispondi citando il messaggio o parte di esso
Old 12-07-2006, 18:41   #116
sirus
Senior Member
 
Iscritto dal: Mar 2004
Messaggi: 16052
Quote:
Originariamente inviato da Karmian
Scusa ma dubito fortemente che l'utonto si metta a installare driver non ufficiali, per non parlare del fatto che possa screditare la m$ perché non vanno!

Non mi aspettavo una simile risposta da un linux user... in linux installi i driver certificati??

Spererei di poter installare i driver che mi pare nel mio pc con un so comprato legalmente. Sennò che *personal* computer è?

Edit: ti stai tirando fuori da tutti i lati negativi dicendo che non sono problemi tuoi... un po' egocentrico per quello che mi riguarda, eh?
Con Windows installo solo i driver certificati, non ho mai avuto problemi in questo modo! Quanti utonti ho sentito provare i driver beta non certificati di una VGA e poi veder crashare il sistema a causa loro e dire... "maledetto Windows"? Troppe per i miei gusti.

Su GNU/Linux non necessito di installare driver, tutto quello che mi serve è integrato nel kernel quindi sufficientemente testato dato che è completamente integrato.

Comunque in ambienti molto particolari, "mission critical" il fatto di aver a disposizione solo moduli e driver certificati e quindi imporre al sistema di caricare solo quelli (prevenendo possibili errori) non è proprio una brutta idea.

L'ho detto che ho una visione egoistica in merito...
comunque ho solo detto che se dovesse succedere qualche cosa che non mi piace non mi creerebbe problemi, ma ritengo che non avverrà nulla del genere.

EDIT
Tu forse non lo sai ma la maggior parte dei driver che sta eseguendo il tuo PC in questo momento (se usi Windows) è già certificata, ora che per Windows Vista questa cosa è stata resa pubblica c'è tanto clamore ma non ne vedo il motivo.
Quelli certificati non saranno oggetto di installazione da parte dell'utente se non quelli delle schede audio come ho già detto. Questa è IMHO una polemica inutile.
sirus è offline   Rispondi citando il messaggio o parte di esso
Old 12-07-2006, 18:41   #117
k0nt3
Senior Member
 
Iscritto dal: Dec 2005
Messaggi: 6339
Quote:
Originariamente inviato da sirus
Allora per provare il mio programma da consegnare al professore vorrà dire che dovrò avere 2 sistemi operativi in dual boot, uno TRUSTED e uno UNTRUSTED!
Sempre più improbabile.
semplicemente farai il tuo programma in modalità untrusted e poi lo darai al tuo professore che potrà anche leggerlo in modalità trusted senza resettare. mi dispiace se non sei daccordo, ma se ci pensi un attimo è l'unico modo per dare un senso ai contenuti trusted, altrimenti non cambierebbe niente.
Quote:
Originariamente inviato da sirus
Vero ma se gli obiettivi (so che si può scrivere anche con 2 b ma mi piace di più con una ) sono quelli che vengono citati da più articoli si cade in non poche incongruenze, una tra tante (quella più visibile) quella che ho citato io.
mah... da un'azienda (MS) che non rilascia nemmeno le specifiche complete di fat32 non mi aspetto che i loro articoli siano completi.
Quote:
Originariamente inviato da sirus
Peccato che TU non rompi alla MS, invece l'utonto chiama il supporto MS e magari quando si sente rispondere che il problema non è di loro competenza ed effettivamente non lo è inizia ha screditare il sistema operativo...
E' vero che alcuni driver non certificati funzionano bene, ma ricorda che la maggior parte dei driver (quelli di interesse comune per intenderci) continueranno a girare in user space mentre quelli che già ora sono scritti per girare in kernel space ho sono fatti da Microsoft (quelli generici) oppure sono già certificati.
gli utonti installano drivers non certificati? e da quando? io parlo per me e ho tutto il diritto di volere installare un driver non certificato! è ora di finirla con il pizzo delle certificazioni. la certificazione non vuol dire che il driver è esente da bug, perciò non ne vedo l'utilità se non per scopi commerciali.
Quote:
Originariamente inviato da sirus
Vedremo, di certo non mi fascio la testa prima di sbatterla.
pensa che una volta che la sbatti la vedo difficile a tornare indietro
Quote:
Originariamente inviato da sirus
Continuo a pensare che il TC sarà quello a cui si era pensato tempo addietro e non quello che si dice ora, per me rimarrà uno strumento di estrema utilità, proviamo a considerare anche gli eventuali risvolti positivi ogni tanto.
mi dispiace davvero che le cose non le decidi te

se non ci fossero risvolti negativi metterebbero il TC fin da subito in vista, e invece lo mettono nel 2008 quando prevedono di avere invaso il mercato. poi fornirebbero risposte a tutte le nostre domande e invece possiamo solo supporre... è evidente che vogliono farla passare in secondo piano quando è roba da primo piano
perchè nella scheda del pentiumD sul sito di intel non c'è scritto del chip fritz? se fosse un bene dovrebbero metterlo bene in mostra!
k0nt3 è offline   Rispondi citando il messaggio o parte di esso
Old 12-07-2006, 18:43   #118
k0nt3
Senior Member
 
Iscritto dal: Dec 2005
Messaggi: 6339
ti aiuto http://www.intel.com/cd/products/ser...m_d/216815.htm
k0nt3 è offline   Rispondi citando il messaggio o parte di esso
Old 12-07-2006, 18:48   #119
sirus
Senior Member
 
Iscritto dal: Mar 2004
Messaggi: 16052
Quote:
Originariamente inviato da k0nt3
semplicemente farai il tuo programma in modalità untrusted e poi lo darai al tuo professore che potrà anche leggerlo in modalità trusted senza resettare. mi dispiace se non sei daccordo, ma se ci pensi un attimo è l'unico modo per dare un senso ai contenuti trusted, altrimenti non cambierebbe niente.
Un momento, in modalità TRUSTED nessuno può eseguire applicativi UNTRUSTED, c'è qualche cosa che non va in quello che hai detto... contraddice quelle che secondo voi sono le basi del TC.

Quote:
se non ci fossero risvolti negativi metterebbero il TC fin da subito in vista, e invece lo mettono nel 2008 quando prevedono di avere invaso il mercato. poi fornirebbero risposte a tutte le nostre domande e invece possiamo solo supporre... è evidente che vogliono farla passare in secondo piano quando è roba da primo piano
perchè nella scheda del pentiumD sul sito di intel non c'è scritto del chip fritz? se fosse un bene dovrebbero metterlo bene in mostra!
Infatti nei Pentium D non c'è nessuna implementazione di LaGrande, del chip Fritz è normale che non ci sia scritto nulla non è integrato nel processore e non è Intel a produrlo.
sirus è offline   Rispondi citando il messaggio o parte di esso
Old 12-07-2006, 18:50   #120
k0nt3
Senior Member
 
Iscritto dal: Dec 2005
Messaggi: 6339
Quote:
Originariamente inviato da sirus
Ma tu sai come MS ha intenzione di implementare il TC? Se si mi piacerebbe sapere su che basi, altrimenti sono solo sospetti che non trovano fondamento finché non proveremo la piattaforma.
Per me il TC rimane quello del principio fino a prova contraria e con quello sono d'accordo.
lo ha detto Bill Gates in un'intervista che il futuro del software è il TC, l'ho sentito con le mie orecchie! mi sono venuti i brividi.. un sistema operativo closed source che ha quelle potenzialità dove siamo tutelati noi? hey esiste anche l'utente!
Quote:
Originariamente inviato da sirus
Tornando sull'argomento OpenSource che a molti è caro.
Avete pensato a quanti WebServer, MailServer, Server aziendali fanno uso di software open, in particolare GNU/Linux e di distribuzioni completamente gratuite?
Se fosse vero che per ottenere questi fantomatici certificati fosse necessario pagare tutti gli utilizzi che ho citato che fine farebbero?
Sono convinto che tutte le società che ne fanno uso unite potrebbero alzare la voce e non credo che di dovere protrebbe ignorarle.
puoi usare applicazioni untrusted in modalità trusted! il problema è usare applicazioni trusted in modalità untrusted. in poche parole l'utente perde potere contrattuale, come se ora ne avesse molto.
Quote:
Originariamente inviato da sirus
Pensate alle linee di produzione che usano sistemi embedded e real time Linux based, come potrebbero andare avanti se tutto divenisse così chiuso?
andranno avanti e o si adegueranno al TC o lavoreranno con contenuti untrusted. non ci sono alternative.
Quote:
Originariamente inviato da sirus
Questa è solo una delle tante altre smentite/incongruenze citabili...
quali incongruenze?
k0nt3 è offline   Rispondi citando il messaggio o parte di esso
 Rispondi


Fujifilm X-E4: la tradizione si rinnova con 26,1 megapixel. Eccola in anteprima Fujifilm X-E4: la tradizione si rinnova con 26,1...
Sony Alpha A1: la nuova regina dello sport. 50 megapixel a 30 fps e 8K Sony Alpha A1: la nuova regina dello sport. 50 m...
Recensione Samsung Galaxy Tab A7: un tablet affidabile a meno di 250€ Recensione Samsung Galaxy Tab A7: un tablet affi...
Recensione MSI RTX 3060 Ti Gaming X Trio, stile e prestazioni al servizio del gaming Recensione MSI RTX 3060 Ti Gaming X Trio, stile ...
FRITZ!Box 6580 LTE, il router per chi non è ancora raggiunto dalla fibra FRITZ!Box 6580 LTE, il router per chi non &egrav...
Tesla non è un competitor nella guida au...
Nvidia, i driver 461.40 WHQL pronti per ...
Mitakon Speedmaster 50mm F0.95 per Leica...
Lily è il primo smartwatch Garmin...
Commissione Europea chiamata a interveni...
Xe HPC, la GPU per i supercomputer di In...
Fujinon XF70-300mmF4-5.6 R LM OIS WR: do...
Micron, memoria DRAM il 40% più d...
Star Wars Battlefront II: più di ...
Getac S410 è il notebook semi-rug...
Fujifilm GFX 100S: la medio formato da 1...
Emotet in ginocchio: le forze di polizia...
Galaxy A32 5G è ufficiale! Eccolo...
Scheda video Intel Iris Xe e CPU AMD, qu...
Microsoft Surface Laptop 4: se ne parla ...
Sandboxie
Mozilla Thunderbird 78
GeForce Experience
HWiNFO Portable
HWiNFO
Driver NVIDIA GeForce 461.40 WHQL
FurMark
Firefox 85
K-Lite Codec Pack Update
K-Lite Mega Codec Pack
K-Lite Codec Pack Full
GPU Caps Viewer
Dropbox
Trillian
Paint.NET
Tutti gli articoli Tutte le news Tutti i download

Strumenti

Regole
Non Puoi aprire nuove discussioni
Non Puoi rispondere ai messaggi
Non Puoi allegare file
Non Puoi modificare i tuoi messaggi

Il codice vB è On
Le Faccine sono On
Il codice [IMG] è On
Il codice HTML è Off
Vai al Forum


Tutti gli orari sono GMT +1. Ora sono le: 04:40.


Powered by vBulletin® Version 3.6.4
Copyright ©2000 - 2021, Jelsoft Enterprises Ltd.
Served by www3v