View Single Post
Old 15-06-2021, 11:38   #13867
386DX40
Senior Member
 
Iscritto dal: Aug 2019
Messaggi: 2287
Quote:
Originariamente inviato da PC@live Guarda i messaggi
Oggi sono riuscito a far funzionare il PC 38DX, ne avevo scritto giorni fa, ho risolto i problemi ed adesso è pronto per vari upgrade, e l'installazione del SO e Windows 3.X.
Vedrò di procurarmi un co-processore 387 da 40 MHz, attualmente valuto l'ULSI e l'IIT, non ho molte info su questi co-processori, l'IIT c'è l'ho sul 486DLC, ci sarebbe anche il Cyrix ma penso sia più difficile da trovare, come del resto il Weitek 3167, quest'ultimo però è disponibile solo nelle frequenze di 25 e 33 MHz, ammesso di trovare un 33 MHz andrebbe in asincrono con CPU a 40 MHz.
Dalla schermata iniziale del BIOS leggo nel rigo in basso x0-0100-001133-10101111-121291-UMCAUTO-F, questo mi farà capire chi l'ha prodotta (marca) e forse anche il modello, ciò potrebbe essere utile per trovare le impostazioni dei jumper (se dovesse servire).
Attualmente devo trovare i valori di testine settori e facce del CF da 128MB, perché in quella MB non c'è il riconoscimento automatico per gli HD, penso dovrei usare una MB per annotare i valori e riportarli nel 386DX.
A parità di frequenza andrei su quello che costa meno intanto lo si usa praticamente.. mai. L' utilizzo del Weitek e' ancora piu' limitato sebbene se ricordo in teoria piu' avanzato. Io uso l' IIT (che poi ce ne sono diverse revisioni anche li) a 40Mhz e funziona benissimo per quel poco che lo puoi testare.
Le uniche situazioni in cui l'ho sfruttato davvero sono Quake in msdos che gira a circa 1,5-1,8fps a seconda di quanto prestante sia la config 386 e con un vecchio software sono riuscito a usare il 386 utilizzando specificatamente il coprocessore matematico come lettore MP3 per file codificati a 16Khz/48Kbit/s e 8bit mi pare ricordare. Impressionante.
386DX40 è offline   Rispondi citando il messaggio o parte di esso