View Single Post
Old 28-07-2020, 17:27   #12760
386DX40
Senior Member
 
Iscritto dal: Aug 2019
Messaggi: 2295
Ho avuto impressioni simili a mia volta sebbene a suo tempo il dibattito era comunque acceso piu' sul lato 3D dove quelle schede (come anche la G100, G200) avevano alti e bassi che non sulla importante (ma forse non importante quanto lo sarebbe stata con l'avvento degli "LCD analogici" sebbene per poco tempo) qualita' del segnale VGA.
Ho provato la Millennium, la Mystique 220, la G200, la G400, la G450 e la G550 e la qualita' del segnale analogico video (per un occhio allenato) pareva migliorare di continuo.
Ma la G550 aveva di suo anche il connettore DVI e quello vga e relativa resa cominciava forse a diventare in qualche modo secondario, a meno di non ricordare i famosi 10bit del RAMDAC a 400Mhz del chip Parhelia-512.
Tornando al discorso CRT, c'e' da ricordare che per come funzionavano avevano il gran pregio di "compensare" le carenze di un segnale vga debole o di bassa qualita' ma talvolta il problema era anche il monitor stesso di bassa qualita' prima ancora che il segnale della scheda video. Ma i limiti delle schede analogiche di quei tempi li si vede subito su un LCD con ingresso VGA che non aveva lontanamente la stessa tolleranza di un monitor CRT ma che convertiva/elaborava internamente spesso in modo discutibile e nuovo quel genere di segnale. Ne conseguiva che molte schede che avevano cavi pass-through come le 3dfx Voodoo o alcune schede decodificatrici mpeg diventavano subito problematiche su schede video con un segnale gia' "debole" di suo a cui aggiungere cavi esterni sottili per l'overlay del segnale piu' altrettanti cavi del monitor economici etc...
Per cui imho nei test e nelle build retro' costruite ho sempre per scelta personale apprezzato le Matrox per compensare quel problema; di recente ho costruito una build Pentium 3 500, Matrox G550, Hollywood+ MPEG2 decoder e Audigy e il risultato riusciva a mantenersi buono sebbene leggermente degradato per colpa del cavo pass-through, anche su televisori LCD dell'epoca che ancora avevano l' elaborazione del segnale analogico in mente (RF, RGB, RCA, SVIDEO, SCART e appunto VGA) o su un monitor LCD VGA.
Comunque c'e' da dire che la differenza era spesso percepibile ad un occhio allenato che magari stava quotidianamente ore davanti allo stesso monitor ma dal 2000 in poi e con l'avvento dei connettori DVI e relativi LCD DVI, un po' tutte le schede rendevano bene imho. Poi molto dipendeva anche da chi costruiva la scheda; un conto erano schede costruite direttamente dal produttore del chip sulle loro specifiche, un conto schede costruite da terze parti tipo brand semi-sconosciuti che magari avrebbero potuto risparmiare sul layout del PCB.

Ultima modifica di 386DX40 : 28-07-2020 alle 17:50.
386DX40  offline   Rispondi citando il messaggio o parte di esso