View Single Post
Old 06-03-2014, 12:51   #659
lucarn
Senior Member
 
L'Avatar di lucarn
 
Iscritto dal: May 2008
Città: Rimini e Ferrara
Messaggi: 1056
Quote:
Originariamente inviato da Grisha52 Guarda i messaggi
all'epoca (quando usavo il Combo CX) avevo provato sia con QoS disabilitato completamente, sia come proposto in prima pagina (configurazioni peraltro derivate da altro forum italiano, thread oramai defunto...) con QoS attivo ma settato su "no change"; a me non cambiava nulla. L'UPnP l'ho invece sempre tenuto rigorosamente disabilitato, sia su modem che su router, essendo in generale una nota falla della sicurezza. Ho sempre preferito aprire manualmente le porte a me necessarie con regole specifiche di port forwarding nel router.

Comunque, quando più su parlavo di lag, intendevo fenomeni comprendenti anche quelli visti da te (ping) e di pagine web che si caricavano visibilmente più lentamente o meno prontamente. I TP-Link 8810 (ora dismesso) e 8840 (versione a 4 porte LAN) sono in pratica lo stesso modem, al netto delle differenti (e innumerevoli, come da tradizione TP-Link... ) revisioni hardware. Provato all'epoca l'8810 e si comportava in maniera identica al Combo CX. L'8810 con qualche bug nella WebUI del firmware in più...

In buona sostanza, l'unica configurazione in cui il Combo CX veramente non mi dava problemi era il full-bridge. Ma allora tanto valeva prendersi un D-Link 320B (come ho poi fatto) che avrà anche grossi problemi come router ma nessuno come modem in full-bridge... ed almeno è esteticamente sobrio (a me l'estetica da gioco Clementoni del Combo CX fa semplicemente ca**re). Nella scelta sono sempre stato aiutato dall'avere provider in PPPoE, se avessi avuto Tiscali avrei scelto probabilmente un Draytek. Per l'accesso alla configurazione del modem via router e alla lettura/modifica dell'SNR, per me non è un problema nemmeno in full-bridge: semplicemente ho cambiato firmware (tomato) al router. Il tomato ha già le sue regole di routing previste proprio allo scopo, quindi da anni oramai viaggio così e ne sono soddisfatto. Il Combo CX è in soffitta e dell'half-bridge, sinceramente, non m'importa più nulla.
Grazie per le precisazioni, in effetti digicom combo cx e tp-link 8840 si comportano allo sttesso modo. Per lo meno su linea Telecom dopo diversi riavvi vedo che si allineano sulle medesime prestazioni.
Alla fine entambi mi danno dei comportamenti come questo:

64 bytes from 173.194.116.20: seq=0 ttl=54 time=222.077 ms
64 bytes from 173.194.116.20: seq=1 ttl=54 time=19.595 ms
64 bytes from 173.194.116.20: seq=2 ttl=54 time=19.230 ms
64 bytes from 173.194.116.20: seq=3 ttl=54 time=19.116 ms
64 bytes from 173.194.116.20: seq=4 ttl=54 time=19.045 ms

Forse un pelino meglio il digicom, sembra più stabile e la sua WebUI è raggiungibile dal router al contrario del tp-link.

Fino ad ora mi sono trovato veramente alla grandissima pure io in Full-Bridge con Alice 20mega, il modem del dgdn3700v2 non si batte proprio e accoppiato al router Asus fa veramente scintille!
Dovendo però passare a Tiscali stavo cercando una soluzione in half-bridge, so che i Globespan preferiscono i chipset conexant, ma anche con i broadcom non fanno proprio pena allora ho provato questi due modelli, ma riscontrando effettivamente queste latenze o trovo qualcosa di meglio o mi rimetto anche in double nat con il dgnd3700v2.
__________________
HDTV Sony nx810 e 32w4500, Samsung 32b6000; Monitor ASUS vg248qe; Console Xbox One, PS4; Computer McBook Retina 13" 2,5 GHz, iMac coreDuo; Smartphone iPhone 6 plus 64gb silver; modem/router Netgear DGND3700v2, DrayTek vigor 120, Router Asus rt-ac68; Fritz!box 7490.
lucarn è offline   Rispondi citando il messaggio o parte di esso