Hardware Upgrade Forum

Hardware Upgrade Forum (https://www.hwupgrade.it/forum/index.php)
-   Musica (https://www.hwupgrade.it/forum/forumdisplay.php?f=89)
-   -   HWUP Guitar Corner (https://www.hwupgrade.it/forum/showthread.php?t=2434280)


Kernel32 04-02-2014 11:31

Grazie.
Ho letto che alcuni per un suono alla "back in black" consigliano il custom 5 (seymour duncan in alnico) con la giusta regolazione del pot. del volume.
Quindi humbucker in alnico e output medio ottenuto regolando il volume. Direi che ci siamo!

Ho una chitarra che lo monta quindi farò un po' di prove.

:dissident: 04-02-2014 12:44

Quote:

Originariamente inviato da Kernel32 (Messaggio 40675398)
Per avere un suono alla ac/dc che pickup è preferibile montare?


Che testata hai?

Danny Morali 04-02-2014 14:47

Quote:

Originariamente inviato da skadex (Messaggio 40659337)
io 3 volte (le mie 3 chitarre attuali di cui una presa usata): è ovvio che ci sono rischi di varia natura come benefici di varia natura che non sto ormai più ad elencare tanto sono sempre i soliti discorsi; personalmente alla fine sono soddisfatto nel senso che ho avuto tra le mani quello che mi attendevo perlomeno a livello di suono (per quello che può valere su una elettrica) . Il salto nel buio l'ho fatto con la mia prima ibanez presa così per sfizio e mi sono ritrovato subito con un feeling che me ne ha fatto innamorare e direi che questo è di fatto il punto principale della questione degli acquisti a distanza: non sai se a priori ti ci ritroverai bene ; va detto che anche i pochi minuti che potresti dedicarvi in negozio potrebbero essere addirittura ingannevoli ma di base sarebbe sempre preferibile, certo se lo strumento in questione non si trova dalle tue parti e ardi dal desiderio è inutile farsi problemi, prendilo e basta (ma occhio a farlo imballare solidamente).

Grazie per la risposta e scusa il ritardo: in effetti alla fin fine è vero che anche provare uno strumento in negozio dà un'idea molto parziale.

Danny Morali 04-02-2014 14:52

Quote:

Originariamente inviato da Ziosilvio (Messaggio 40671767)
E comunque, se come è successo a me si riesce a provare magari non il modello preciso ma almeno uno simile, tanto di guadagnato.

in realtà non è possibile provare qualcosa di simile perchè c'è ben poco di simile. E' questa qui
http://chitarra.accordo.it/article.do?id=71129

esteticamente non è granchè ma il fatto di poter sperimentare così facilmente con accordature di ogni tipo, avere un'intonazione perfetta (nei limiti del sistema temperato) e avere un capotasto mobile senza tutte le noie di un vero capotasto più il prezzo basso mi attirano parecchio.

:dissident: 04-02-2014 15:00

Io l'ho provata e posso dirti che a livello di liuteria non è male, per me il limite è proprio in tutta l'elettronica che ci sta dietro che la fa suonare in maniera molto anonima e senza personalità.
Se non hai davvero un enorme necessità di quelle features (e fatico ad immaginarmi una categoria di musicisti che ne abbia bisgono), secondo me non vale proprio la pena.

Danny Morali 04-02-2014 16:01

Quote:

Originariamente inviato da :dissident: (Messaggio 40677798)
Io l'ho provata e posso dirti che a livello di liuteria non è male, per me il limite è proprio in tutta l'elettronica che ci sta dietro che la fa suonare in maniera molto anonima e senza personalità.
Se non hai davvero un enorme necessità di quelle features (e fatico ad immaginarmi una categoria di musicisti che ne abbia bisgono), secondo me non vale proprio la pena.

Guarda una chitarra ce l'ho già, in più ho visto grandi bluesman suonare ibanez e grandi jazzisti suonare telecaster, la personalità ce la mettevano loro. Poi a me piace spaziare, e vorrei suonare ad esempio i pezzi blues in dadfad o dadgad e altre accordature aperte, pezzi di musicisti folk o rock che usano lo stesso accordature particolari, poter usare uno slide con accordature aperte, poi il capotasto per trasportare canzoni particolarmente difficile senza uccidersi, la possibilità di poter avere anche delle note di basso... ci proverei tantissime cose. In più l'autotune si può disabilitare in ogni momento a quanto ho visto.

skadex 04-02-2014 17:01

Non vorrei dire una fesseria ma dovrebbero esistere anche oggettini indipendenti che fanno quel lavoro di tuning dell'accordatura; certo costano forse caro ma al limite puoi vedere meglio. Sempre su accordo ne avevano recensiti in passato.

:dissident: 04-02-2014 17:01

Quote:

Originariamente inviato da Danny Morali (Messaggio 40678155)
Guarda una chitarra ce l'ho già, in più ho visto grandi bluesman suonare ibanez e grandi jazzisti suonare telecaster, la personalità ce la mettevano loro. Poi a me piace spaziare, e vorrei suonare ad esempio i pezzi blues in dadfad o dadgad e altre accordature aperte, pezzi di musicisti folk o rock che usano lo stesso accordature particolari, poter usare uno slide con accordature aperte, poi il capotasto per trasportare canzoni particolarmente difficile senza uccidersi, la possibilità di poter avere anche delle note di basso... ci proverei tantissime cose. In più l'autotune si può disabilitare in ogni momento a quanto ho visto.

Ma non è un discorso di genere, eh, tanto più che la telecaster e le Ibanez archtop non sono certo chitarre a cui manca la personalità in generale.
E' proprio che è anonima, e io preferisco dover accordare una chitarra buona che averne una che lo fa automaticamente ma non ha personalità. :boh:

Poi dipende anche dall'uso che devi farci, se ci suoni in cameretta può anche andare bene, ma per un uso live proprio no.

Danny Morali 04-02-2014 18:14

Quote:

Originariamente inviato da :dissident: (Messaggio 40678520)
Ma non è un discorso di genere, eh, tanto più che la telecaster e le Ibanez archtop non sono certo chitarre a cui manca la personalità in generale.

però le telecaster venivano viste come una scelta assurda dai jazzisti finchè è arrivata gente come ed bickert o ted greene. E l'ibanez di cui parlo (mi pare di averla vista a junior kimbrough per esempio, cioè country blues di quello sporco) era una solid body usata di solito più nel metal o nel prog metal

Quote:

Originariamente inviato da :dissident: (Messaggio 40678520)
E' proprio che è anonima, e io preferisco dover accordare una chitarra buona che averne una che lo fa automaticamente ma non ha personalità. :boh:

ma non puoi stare a passare tante volte da un'accordatura all'altra, oltre al fatto che oltre un certo tanto spezzi le corde e che quando passi da una all'altra le corde ricordano la tensione precedente e ci vuole mezz'ora (il periodo che ho suonato canzoni di joni mitchell o nick drake, praticamente un'accordatura diversa per canzone, è stato un tormento). Poi te l'ho detto, oltre al fatto che secondo me la personalità ce la mette soprattutto chi suona soprattutto per le elettriche solid body sono convinto che per il suono contino nettamente più ampli ed effetti. Se devo scegliere avendo lo stesso budget tra una chitarra suonabile da duecento euro con ampli della madonna o chitarra costosissima con ampli mediocre non ho dubbi. Il mio dubbio sull'acquisto è più dovuto alla paura di trovare qualche magagna, un manico storto, qualcosa che non funziona...

:dissident: 04-02-2014 19:49

Quote:

Originariamente inviato da Danny Morali (Messaggio 40678955)
però le telecaster venivano viste come una scelta assurda dai jazzisti finchè è arrivata gente come ed bickert o ted greene. E l'ibanez di cui parlo (mi pare di averla vista a junior kimbrough per esempio, cioè country blues di quello sporco) era una solid body usata di solito più nel metal o nel prog metal



ma non puoi stare a passare tante volte da un'accordatura all'altra, oltre al fatto che oltre un certo tanto spezzi le corde e che quando passi da una all'altra le corde ricordano la tensione precedente e ci vuole mezz'ora (il periodo che ho suonato canzoni di joni mitchell o nick drake, praticamente un'accordatura diversa per canzone, è stato un tormento). Poi te l'ho detto, oltre al fatto che secondo me la personalità ce la mette soprattutto chi suona soprattutto per le elettriche solid body sono convinto che per il suono contino nettamente più ampli ed effetti. Se devo scegliere avendo lo stesso budget tra una chitarra suonabile da duecento euro con ampli della madonna o chitarra costosissima con ampli mediocre non ho dubbi. Il mio dubbio sull'acquisto è più dovuto alla paura di trovare qualche magagna, un manico storto, qualcosa che non funziona...

Mah non so che dirti. Io ho sempre preferito la qualità alla comodità, sennò non andrei in giro con 90kg di strumentazione, ma ovvio é questione di priorità.

Kernel32 05-02-2014 08:04

Quote:

Originariamente inviato da :dissident: (Messaggio 40676855)
Che testata hai?

Peavy JSX 120w

Mi diletto anche con le simulazioni (PODX3 e Guitar Rig)...

:dissident: 05-02-2014 11:50

Diciamo che la JSX potrebbe essere un po' pompata come gain per quel tipo di sound, ma credo sia comunque utilizzabile per avvicinarcisi visto che hai già un pickup adatto. Ricorda che un'altra componente importante è lo strumming piuttosto deciso.

skadex 05-02-2014 14:20

Riguardo alla chitarre con accordatura differente, ho ritrovato l'oggetto in questione che trattasi del tronical tune
http://www.tronical.com/tronicaltune/
mediamente costa circa 300 euro credo, ma se non si vuole comprare una chitarra intera potrebbe essere una soluzione (salvo verificare la compatibilità con il proprio modello).

Danny Morali 05-02-2014 14:48

Quote:

Originariamente inviato da skadex (Messaggio 40683421)
Riguardo alla chitarre con accordatura differente, ho ritrovato l'oggetto in questione che trattasi del tronical tune
http://www.tronical.com/tronicaltune/
mediamente costa circa 300 euro credo, ma se non si vuole comprare una chitarra intera potrebbe essere una soluzione (salvo verificare la compatibilità con il proprio modello).

l'avevo visto ma non mi convince molto, nel senso che ha molti più limiti rispetto al peavey. E' vero che ha il vantaggio che il suono non viene filtrato, d'altro canto però le accordature possibili sono notevolmente limitate dalla tensione sopportabile dalle corde, ergo non si possono stirare più di un certo tanto per non romperle nè si può allentarle più di tanto per non avere la corda che frigge.

Ziosilvio 05-02-2014 15:22

Quote:

Originariamente inviato da Danny Morali (Messaggio 40677752)
in realtà non è possibile provare qualcosa di simile perchè c'è ben poco di simile. E' questa qui
http://chitarra.accordo.it/article.do?id=71129

esteticamente non è granchè ma il fatto di poter sperimentare così facilmente con accordature di ogni tipo, avere un'intonazione perfetta (nei limiti del sistema temperato) e avere un capotasto mobile senza tutte le noie di un vero capotasto più il prezzo basso mi attirano parecchio.

Quote:

Originariamente inviato da Danny Morali (Messaggio 40683625)
l'avevo visto ma non mi convince molto, nel senso che ha molti più limiti rispetto al peavey. E' vero che ha il vantaggio che il suono non viene filtrato, d'altro canto però le accordature possibili sono notevolmente limitate dalla tensione sopportabile dalle corde, ergo non si possono stirare più di un certo tanto per non romperle nè si può allentarle più di tanto per non avere la corda che frigge.

Ma ho capito male io, o tutto quello che fa la Peavey è modificare il suono delle corde in uscita dal jack, senza variarne la tensione?
Perché, se è così, io terrei la chitarra che ho, e sceglierei un accordatore a pedale o da paletta.

Danny Morali 05-02-2014 16:32

Quote:

Originariamente inviato da Ziosilvio (Messaggio 40683837)
Ma ho capito male io, o tutto quello che fa la Peavey è modificare il suono delle corde in uscita dal jack, senza variarne la tensione?
Perché, se è così, io terrei la chitarra che ho, e sceglierei un accordatore a pedale o da paletta.

si, quello della Peavey è molto semplicemente un autotune, che detto così farebbe pensare a un suono orrido ma dai video che ho sentito (e dalle reazioni lette in giro) il suono è molto naturale e il filtro elettronico è quasi inavvertibile e senza ritardi. Poi vabbè, dissident dice che è una chitarra con un suono senza personalità ma quello è un altro discorso (sul quale ho miei dubbi non tanto sulla chitarra in questione ma in generale).
Accordatore da paletta come quello meccanico della tronical messo su? Quello non dico che non funzioni discretamente non mi entusiasma per i motivi detti prima, se devo scegliere scelgo il Peavey. Per quanto riguarda quelli a pedale non ne conosco, quali intendi?

skadex 05-02-2014 17:08

Il tronical dovrebbe prevedere la memorizzazione di alcune accordature come preset ma è eviente che i limiti evidenziati da Danny ci sono mentre il peavey non dovrebbe averli; alla fine (come sempre) c'è da valutare il costo in relazione alle esigenze ed alla funzionalità.
Per il suono senza personalità anche io sono convinto che, a meno che non si suoni diretto dall'amplificatore, si possa rimediare modificando tutta la catena al seguito anche se poco comodo forse.

:dissident: 05-02-2014 18:00

Quote:

Originariamente inviato da skadex (Messaggio 40684459)
Per il suono senza personalità anche io sono convinto che, a meno che non si suoni diretto dall'amplificatore, si possa rimediare modificando tutta la catena al seguito anche se poco comodo forse.

Guarda per la mia esperienza direi proprio di no, i due elementi più importanti del proprio suono sono chitarra e amplificatore, hai voglia a tappare i buchi dovuti alle carenze di questi due...
Per il resto ripeto, ho provato la Peavey e secondo me é giusto una chitarra da cameretta, live proprio no.

skadex 05-02-2014 18:27

La mia esperienza è limitata in tal senso pertanto ne prendo atto anche se mi permangono dei dubbi (sono come san Tommaso...;) )
spero di poter mano a mano scoprirlo da solo anche !

:dissident: 05-02-2014 19:25

Attenzione che non parlo di costo ma proprio da carattere.
Ad esempoo molte Danelectro hanno un carattere molto forte ma non sono strumenti particolarmente cari, e idem una peavey 5150 (e sue derivazioni) é una testata dalla personalità fortissima pur essendo di fascia media.


Tutti gli orari sono GMT +1. Ora sono le: 04:38.

Powered by vBulletin® Version 3.6.4
Copyright ©2000 - 2022, Jelsoft Enterprises Ltd.
Hardware Upgrade S.r.l.