Hardware Upgrade Forum

Hardware Upgrade Forum (https://www.hwupgrade.it/forum/index.php)
-   Schede audio, altoparlanti, software e codec audio (https://www.hwupgrade.it/forum/forumdisplay.php?f=19)
-   -   Guida alla scelta della scheda audio (https://www.hwupgrade.it/forum/showthread.php?t=1226745)


Fabio70rm 11-02-2007 09:51

Quote:

Originariamente inviato da simon71
:eek: Adesso non esageriamo....Se hai un Mp3 a 128 rippato e compresso alla membro di segugio, a valle puoi anche evere la RME di turno attaccata a delle Tannoy ellipse da 3000 euro ma non è che senti da dio, anzi...sentirai una schifezza, appunto per l'estrema bontà dell'impianto a valle :) :)

Se tu hai anche un impianto esoterico da mille mila euro...e poi ci ascolti la prima edizione "non " rimasterizzata di !a night at the opera" dei Queen del 1990 su un Cd Player da 200 Euro della Irradio sentirai sempre uno schifo...anzi sentirai più schifo così che con un compatto da 500 euri totale :D

Probabilmente non mi sono spiegato bene...

Un impianto di qualità ti farà sentire bene tutto. Un impianto pessimo ti farà sentire male tutto.

Si può fare il ragionamento che, siccome quello che si sente è al 100% schifezza allora meglio non spendere.
Io invece sono nel sentire bene anche le schifezze. Perchè se poi un domani vuoi elevare la qualità dell'ascolto??

Sia chiaro è un punto di vista.

Fabio70rm 11-02-2007 09:54

Quote:

Originariamente inviato da simon71
Più che giusto ;) Se per caso ti ho inavvertitamente insultato chiedo venia

Nessun problema tranquillo! :)

Non ho problemi a discutere su fatti concreti o di opinioni, in calma e civiltà, sia chiaro che non sono depositario della verità assoluta!

Altra cosa è professorare dicendo cose non vere e sottolineando che, siccome sono "vecchio" (a proposito ne riparliamo quando VOI avrete 36 anni se sarete vecchi :p ), non capisco niente e ho chiusura mentale, ma NON argomentando e portando esempi tecnici.

Su questo ho un po' perso le staffe.

Convinti che gli mp3 siano meglio dei Wave? Argomentate dal punto di vista psicoacustico ed informatico SERIAMENTE e non avrò nulla da dire, si discuterà civilmente.

Fabio70rm 11-02-2007 09:57

Quote:

Originariamente inviato da baldix87
Volevo farvi 2 domande a proposito delle casse:
Dispongo di una coppia di casse behringer ms40 attacate a una creative xtreme music volevo kiedervi se è meglio regolare i toni alti e bassi dalle casse o via software dal pc e poi volevo domandarvi se le casse per dare il meglio di se anno bisogno di funzionare un tot ore.

Le casse che hai, essendo ideate per una situazione da studio monitor, devono essere il più possibile ad ascolto lineare. Meglio non toccare nessun parametro di equalizzazione, anche perchè i pezzi escono missati già compresi di equalizzazione.

Sul monte ore questa è una fissa di certi fonici...personalmente non penso si debbano rodare o riscaldare come i motori delle macchine anzi!

MiKeLezZ 11-02-2007 11:15

Quote:

Originariamente inviato da Fabio70rm
Vedo che mi stai dando dell'incompetente senza sapere minimamente nè le mie conoscenze sull'argomento nè, ripeto, sapendo minimamente di cosa parli!

44.100 come condivisione tra PAL e NTSC, che tra l'altro sono formati VIDEO e che con l'audio mi devi dire che caspita c'entrano??

Ma che dici??


Ripeto stiamo troppo OT, discutiamo della vostra NON conoscenza dei princìpi non solo di informatica digitale ma anche di acustica a questo punto altrove.

In the early days of digital audio research, the necessary bandwidth of about 1 Mbps per audio channel was difficult to store. Disk drives had the bandwidth but not the capacity for long recording time, so attention turned to video recorders. These were adapted to store audio samples by creating a pseudo-video waveform which would convey binary as black and white levels. The sampling rate of such a system is constrained to relate simply to the field rate and field structure of the television standard used, so that an integer number of samples can be stored on each usable TV line in the field. Such a recording can be made on a monochrome recorder, and these recording are made in two standards, 525 lines at 60 Hz and 625 lines at 50 Hz. Thus it is possible to find a frequency which is a common multiple of the two and is also suitable for use as a sampling rate.

The allowable sampling rates in a pseudo-video system can be deduced by multiplying the field rate by the number of active lines in a field (blanking lines cannot be used) and again by the number of samples in a line. By careful choice of parameters it is possible to use either 525/60 or 625/50 video with a sampling rate of 44.1KHz.

In 60 Hz video, there are 35 blanked lines, leaving 490 lines per frame or 245 lines per field, so the sampling rate is given by :
60Hz X 245 X 3 = 44.1 KHz

In 50 Hz video, there are 37 lines of blanking, leaving 588 active lines per frame, or 294 per field, so the same sampling rate is given by
50Hz X 294 X3 = 44.1 Khz.

The sampling rate of 44.1 KHz came to be that of the Compact Disc. Even though CD has no video circuitry, the equipment used to make CD masters is video based and determines the sampling rate.


Università della Columbia, da: "The Art of Digital Audio" di John Watkinson, 2a edizione, pg. 104

:)
:)
:)


The sampling rate of 44.1 kHz is inherited from a method of converting digital audio into an analog video signal for storage on video tape, which was the most affordable way to get the data from the recording studio to the CD manufacturer at the time the CD specification was being developed. A device that turns an analog audio signal into PCM audio, which in turn is changed into an analog video signal is called a PCM adaptor. This technology could store six samples (three samples per each stereo channel) in a single horizontal line.

A standard NTSC video signal has 245 usable lines per field, and 59.94 fields/s, which works out at 44,056 samples/s/stereo channel. Similarly PAL has 294 lines and 50 fields, which gives 44,100 samples/s/stereo channel. This system could either store 14-bit samples with some error correction, or 16-bit samples with almost no error correction.

There was a long debate over whether to use 14- or 16-bit samples, and 44,056 or 44,100 samples/s, when the Sony/Philips task force designed the Compact Disc; Philips had already developed a 14 bit D/A converter, but Sony insisted on 16 bit. In the end, 16 bits and 44.1 kilosamples per second prevailed. Philips found a way to produce 16-bit quality using their 14-bit DAC by using four times oversampling.


Da Wikipedia, l'enciclopedia libera, sezione Compact Disc.

:)
:)
:)

Io se fossi in te la smetterei di dare dell'incompetente alla gente, ci stai facendo una figura tristissima.

:)
:)
:)

p.s. Problemi con l'inglese?
http://babelfish.altavista.com/

Kewell 11-02-2007 11:57

Vabbé, visto che, forse, non sono stato chiaro in precedenza lo sarò ora.
Non voglio PIU' vedere scene del genere. Pertanto argomento CHIUSO. Non saranno tollerate frecciatine, o riferimenti vari, né tantomeno offese più o meno velate.
Nei confronti del primo che riapre la storia dopo questo post NON sarò altrettanto "clemente".

P.S.: speravo che schede audio fosse esente da fenomeni di questo tipo, ma evidentemente mi sbagliavo, visto l'andazzo degli ultimi tempi. Pertanto ai richiami gentili, alle "ammonizioni" che ho "comminato" in passato, saranno sostituite direttamente le sospensioni. Esattamente come avviene in altre sezioni più "calde". Spiacente, ma comincio a rompermi.

simon71 11-02-2007 11:59

Quote:

Originariamente inviato da Fabio70rm
Nessun problema tranquillo! :)

Non ho problemi a discutere su fatti concreti o di opinioni, in calma e civiltà, sia chiaro che non sono depositario della verità assoluta!

Altra cosa è professorare dicendo cose non vere e sottolineando che, siccome sono "vecchio" (a proposito ne riparliamo quando VOI avrete 36 anni se sarete vecchi :p ), non capisco niente e ho chiusura mentale, ma NON argomentando e portando esempi tecnici.

Su questo ho un po' perso le staffe.

Convinti che gli mp3 siano meglio dei Wave? Argomentate dal punto di vista psicoacustico ed informatico SERIAMENTE e non avrò nulla da dire, si discuterà civilmente.


Purtroppo io ho già 36 anni (fra pochi mesi) :cry: Non sono assolutmanete convinto che un MP3 sia meglio di un WAV....così come non sono convinto che un WAV suoni meglio di un PCM ascoltato su un Cd player tradizionale di qualità ;)

Dami88 11-02-2007 13:03

Quote:

Originariamente inviato da Fabio70rm
Le casse che hai, essendo ideate per una situazione da studio monitor, devono essere il più possibile ad ascolto lineare. Meglio non toccare nessun parametro di equalizzazione, anche perchè i pezzi escono missati già compresi di equalizzazione.

Sul monte ore questa è una fissa di certi fonici...personalmente non penso si debbano rodare o riscaldare come i motori delle macchine anzi!


ciao
sbagli....gli altoparlanti hanno bisogno di rodaggio.....questo si intende che la sospensione dei woofer si deve ammorbidire...stessa cosa per lo spider....
durante le prime ore di funzionamento il suono cambia in modo percettibile....
il "riscaldamento" è totalmente inutile
ciao

Diabolik.cub 11-02-2007 14:01

Quote:

Originariamente inviato da Gelsich
Illuminami cortesemente con un tuo consiglio.
Sarei tentato da una scheda audio M-Audio Revolution 5.1 da usare prevalentemente per ascoltare musica con collegamento coassiale alle casse Klipsch GMX D-51. Leggendo il thread fino a qua e leggendone le caratteristiche, mi sembra una di quelle più adatte per me.
Considera che adesso sto usando la scheda integrata ALC850.
Ciao e grazie

scusa, non ho sottomano le specifiche delle Klipsch ma non mi tornano 2 cose:
1) cosa te ne fai di un sistema 5+1 se vuoi sentire musica
2) prima di usare la coassiale io proverei a fare il classico collegamento analogico stereo, secondo me è meglio lasciare alle klipsch solo l'amplificazione (se la scheda audio è valida, e quella che vuoi prendere lo è).

simon71 11-02-2007 14:22

Quote:

Originariamente inviato da Fabio70rm
Probabilmente non mi sono spiegato bene...

Un impianto di qualità ti farà sentire bene tutto. Un impianto pessimo ti farà sentire male tutto.

Si può fare il ragionamento che, siccome quello che si sente è al 100% schifezza allora meglio non spendere.
Io invece sono nel sentire bene anche le schifezze. Perchè se poi un domani vuoi elevare la qualità dell'ascolto??

Sia chiaro è un punto di vista.

Eh no...qui nn sono daccordo...mo spiego :D Un impianto "esoterico" al contrario enfatizzerà i pregi, ma anche i deifetti della sorgente, che può essere costituita da Cd edito\Cd Player oppure WAV\Mp3 scheda audio...ecco perché per risolvere almeno in parte la Scheda Audio è essenziale,si, ma tanto quanto la SORGENTE...sia essa LOSSLESS (PCM, WAV, FLAC) sia essa LOSSY (MP3, AAC, MPC...ecc) :)

Diabolik.cub 11-02-2007 14:43

Quote:

Originariamente inviato da simon71
Un buon DAC esterno è il Musical Fidelity (nn ricordo il modello) costa 1000 euro...la marca è garanzia di Alta Fedeltà High End a prezzi umani ;)

Me ne è venuto in mente un altro!

North Star Model 192... non dovrebbe essere malaccio :ciapet:

Spunto di riflessione: con un bestio del genere, si noteranno differenze nella resa se colleghiamo un lettore cd stand-alone piuttosto che un pc con una scheda audio pci decente? Non potrebbe essere addirittura meglio quest'ultimo scenario, visto che l'hard disk produce sicuramente meno jitter di un cd letto al volo? :read:

Fabio70rm 11-02-2007 19:25

Quote:

Originariamente inviato da Kewell
Vabbé, visto che, forse, non sono stato chiaro in precedenza lo sarò ora.
Non voglio PIU' vedere scene del genere. Pertanto argomento CHIUSO. Non saranno tollerate frecciatine, o riferimenti vari, né tantomeno offese più o meno velate.
Nei confronti del primo che riapre la storia dopo questo post NON sarò altrettanto "clemente".

P.S.: speravo che schede audio fosse esente da fenomeni di questo tipo, ma evidentemente mi sbagliavo, visto l'andazzo degli ultimi tempi. Pertanto ai richiami gentili, alle "ammonizioni" che ho "comminato" in passato, saranno sostituite direttamente le sospensioni. Esattamente come avviene in altre sezioni più "calde". Spiacente, ma comincio a rompermi.

Kewell per me no problem.


Per me la faccenda è finita qui.
Mi scuso con tutti se ho reagito ma è stato dietro provocazione, cercherò di non cadere più in certe trappole.

Fabio70rm 11-02-2007 19:28

Quote:

Originariamente inviato da Dami88
ciao
sbagli....gli altoparlanti hanno bisogno di rodaggio.....questo si intende che la sospensione dei woofer si deve ammorbidire...stessa cosa per lo spider....
durante le prime ore di funzionamento il suono cambia in modo percettibile....
il "riscaldamento" è totalmente inutile
ciao

E' chiaro che mi riferivo al riscaldamento. Sul rodaggio tutti gli apparecchi elettromeccanici hanno bisogno di una taratura dopo un tot numero di ore, una specie di tagliando.

Fabio70rm 11-02-2007 19:29

Quote:

Originariamente inviato da simon71
Purtroppo io ho già 36 anni (fra pochi mesi) :cry: Non sono assolutmanete convinto che un MP3 sia meglio di un WAV....così come non sono convinto che un WAV suoni meglio di un PCM ascoltato su un Cd player tradizionale di qualità ;)

Guarda magari discutiamo sul thread apposito. Questo lasciamolo alle discussioni sulle schede audio.

Fabio70rm 11-02-2007 19:32

Riguardo ai convertitori: chiaramente un covertitore professionale o semiprofessionale è di gran lunga superiore come resa ad un convertitore di una scheda ludica o consumer.

La storia dei jtter di un cd o degli errori di lettura da supporto...beh difficile trovare un supporto che non dia problemi di qualche tipo.

Al momento i supporti magnetici su HD sono quelli più affidabili.

Diabolik.cub 11-02-2007 23:52

Quote:

Originariamente inviato da Fabio70rm
Riguardo ai convertitori: chiaramente un covertitore professionale o semiprofessionale è di gran lunga superiore come resa ad un convertitore di una scheda ludica o consumer.

Certamente, condivido. :)
Visto che stiamo approfondendo il fatto che i DAC fanno la differenza, ho investigato un po' per fare qualche confronto con i prodotti hi-fi. Ecco cos'ho scoperto (da confermare :p )

[HiFi] North Star 192 external DAC ---> monta CS4396
[HiFi] Marantz SA-15S1 SACD player -> monta CS4397
[pc-] E-Mu 1212M pci audio card -----> monta CS4398 :eek:

I DAC in questione sono prodotti da Cirrus Logic. La 1212M ha sicuramente beneficiato del fatto che è uscita per ultima in commercio, ma monta un convertitore migliore e costa un decimo dei componenti che ho elencato!!

A sto punto, confrontiamola con il tuo mostro sacro... :ciapet:

------------- Fr. camp. - S/N ratio -- Distorsione ------ Risp. freq. --- Crosstalk

RME -------- 192 Khz -- 109 dB ---- 0.00032 % ------ -1 dB -------- > 110 dB
E-MU 1212M 192 Khz -- 120 dB ---- -105dB (.0006%) + 0.0/-.35dB-- < -115dB

specifiche reperibili dal sito E-MU, ho preso i dati relativi agli output analogici :)

Ora, sicuramente saranno dati forse non un po' pompati, comunque ne ho sentito parlare benissimo su forum stranieri. Se i valori si avvicinano anche solo ai dati dichiarati, questa scheda è una bomba! La 1212M è sempre più sola nella lista delle candidate per sostituire la mia Sb Audigy :cool:
Rimarrebbe solo più il problema di trovare un DAC esterno migliore dal suo da collegarle via s/pdif :ciapet:

MiKeLezZ 12-02-2007 01:25

Quote:

Originariamente inviato da Diabolik.cub
Certamente, condivido. :)
Visto che stiamo approfondendo il fatto che i DAC fanno la differenza, ho investigato un po' per fare qualche confronto con i prodotti hi-fi. Ecco cos'ho scoperto (da confermare :p )

[HiFi] North Star 192 external DAC ---> monta CS4396
[HiFi] Marantz SA-15S1 SACD player -> monta CS4397
[pc-] E-Mu 1212M pci audio card -----> monta CS4398 :eek:

I DAC in questione sono prodotti da Cirrus Logic. La 1212M ha sicuramente beneficiato del fatto che è uscita per ultima in commercio, ma monta un convertitore migliore e costa un decimo dei componenti che ho elencato!!

A sto punto, confrontiamola con il tuo mostro sacro... :ciapet:

------------- Fr. camp. - S/N ratio -- Distorsione ------ Risp. freq. --- Crosstalk

RME -------- 192 Khz -- 109 dB ---- 0.00032 % ------ -1 dB -------- > 110 dB
E-MU 1212M 192 Khz -- 120 dB ---- -105dB (.0006%) + 0.0/-.35dB-- < -115dB

specifiche reperibili dal sito E-MU, ho preso i dati relativi agli output analogici :)

Ora, sicuramente saranno dati forse non un po' pompati, comunque ne ho sentito parlare benissimo su forum stranieri. Se i valori si avvicinano anche solo ai dati dichiarati, questa scheda è una bomba! La 1212M è sempre più sola nella lista delle candidate per sostituire la mia Sb Audigy :cool:
Rimarrebbe solo più il problema di trovare un DAC esterno migliore dal suo da collegarle via s/pdif :ciapet:

Ti stai dimenticando degli amplificatori operazionali.
Non sono solo i DAC a fare la differenza, ma il loro connubio, la qualità in uscita potrà quindi esser limitata da uno o dall'altro

Il CS 4398:
24bit / 192kHz
Range Dinamico 120dB
THD -107dB

E' montato nella Audigy 4 Pro, nella X-Fi Elite Pro, e versioni del tutto analoghe possono esser trovate anche nelle schede Oxygen HD del mio thread:
http://www.hwupgrade.it/forum/showthread.php?t=1397323
Paragrafo "confronti".

Diabolik.cub 12-02-2007 08:31

interessante quel thread, devo approfondire!
Dici che la Auzentech X-Meridian potrebbe andare meglio di questa? Come operazionali la 1212M monta i JRC 2068, in più ha le uscite in RCA e il fatto di avere due schede separate per le connessioni digitali e analogiche (riposto la foto) mi lasciava presagire un'ottima qualità di quest'ultime (che nel mio caso sono l'unica cosa che mi interessa). Cmq ora mi informo meglio, grazie per lo spunto :)


andw7 12-02-2007 11:53

ciao a tutti, spero di chiedere nel posto giusto (il tasto search oggi non funziona :muro: )
sto cercando una buona scheda audio per una configurazione htpc. ho visto che le migliori sarebbero probabilmente quelle che montano gli ultimi chip oxygen, però sono difficilissime da trovare. mi sapreste consigliare qualcos'altro? considerate che devo creare una configurazione da consigliare nel thread per i consigli nella sez processori, quindi va bene una cosa tranquilla, per uso domestico/familiare diciamo. come budget sugli 80/90 al max

MiKeLezZ 12-02-2007 12:09

La qualità della E-MU immagino sia indiscussa, così come le funzionalità aggiuntive (più entrate e ingressi, 2 o 3 diverse schede).
Dipende un po' dalle tue esigenze e dal tuo portafoglio: ti serve questa E-MU?
Perchè altrimenti alla X-Meridian gli cambi gli amplificatori operazionali (vedi la sezione in cui la descrivo) e vola, magari fra un paio di anni se ne escono di migliori, e li ricambi con quelli.

Gli NJM2068 della E-MU sono
THD 0.001%
SR 6 V/μs
GB 27 MHz

Mentre gli AUK S4580P di default della X-Meridian
THD 0.0005%
SR 5 V/μs
GB 15 MHz

Mettendoci al posto di questi gli OPA2134
THD 0.00008%
SR 20 V/μs
GB 8 MHz

Total Harmonic Distortion è il più importante e più basso è meglio è (è la sporcizia sonora)
Slew Rate più alto è meglio è (rapidità nell'aggiustare l'uscita)
Gain Bandwidth serve per calcolare la frequenza del massimo guadagno

Diabolik.cub 12-02-2007 12:57

Quote:

Originariamente inviato da andw7
ciao a tutti, spero di chiedere nel posto giusto (il tasto search oggi non funziona :muro: )
sto cercando una buona scheda audio per una configurazione htpc. ho visto che le migliori sarebbero probabilmente quelle che montano gli ultimi chip oxygen, però sono difficilissime da trovare. mi sapreste consigliare qualcos'altro? considerate che devo creare una configurazione da consigliare nel thread per i consigli nella sez processori, quindi va bene una cosa tranquilla, per uso domestico/familiare diciamo. come budget sugli 80/90 al max

Ciao, dovresti essere un po' più specifico, ovvero dirci se la collegherai in digitale a qualche impianto serio o tramite le uscite analogiche a un amplificatore o casse per pc. In quest'ultimo caso ti converrà prendere una scheda con una buona componentistica (dac e operazionali, MiKeLezZ dixit :ciapet: ), nel primo ti basta una scheda da meno di 50€ tanto dovrà solo mandare in output il segnale senza elaborarlo. :O
Se non ti serve per i videogames, segui pure il thread della oxygen :)

Quote:

Originariamente inviato da MiKeLezZ
La qualità della E-MU immagino sia indiscussa, così come le funzionalità aggiuntive (più entrate e ingressi, 2 o 3 diverse schede).
Dipende un po' dalle tue esigenze e dal tuo portafoglio: ti serve questa E-MU?
Perchè altrimenti alla X-Meridian gli cambi gli amplificatori operazionali (vedi la sezione in cui la descrivo) e vola, magari fra un paio di anni se ne escono di migliori, e li ricambi con quelli.

Beh non mi servono tutti gli extra della E-MU come non mi servono il multicanale e il DD/DTS encoding della X-Meridian ;)
Come prezzo non c'è molta differenza, siamo sui 150-170€, con la differenza che la E-MU la trovo anche in italia.
Molto, molto interessante il discorso degli operazionali sostituibili. Ora resta da vedere se riesco a reperirli da qualche parte, e a che prezzo. In tal caso diventerà una scelta decisamente appetibile :read:

ps. precisazione: il NJM2068 è montato sulla E-MU 0404, la 1212M ha il JRC 2068 ;)

andw7 12-02-2007 13:22

Quote:

Originariamente inviato da Diabolik.cub
Ciao, dovresti essere un po' più specifico, ovvero dirci se la collegherai in digitale a qualche impianto serio o tramite le uscite analogiche a un amplificatore o casse per pc. In quest'ultimo caso ti converrà prendere una scheda con una buona componentistica (dac e operazionali, MiKeLezZ dixit :ciapet: ), nel primo ti basta una scheda da meno di 50€ tanto dovrà solo mandare in output il segnale senza elaborarlo. :O
Se non ti serve per i videogames, segui pure il thread della oxygen :)

allora, cerco di essere più chiaro: dovrebbe essere collegata o a un televisore, oppure a un sistema home theater. il sistema deve funzionare come un media center, quindi l'audio serve per i film soprattutto. purtroppo non me ne intendo per nulla.

Fabio70rm 12-02-2007 13:29

Quote:

Originariamente inviato da Diabolik.cub
Certamente, condivido. :)
Visto che stiamo approfondendo il fatto che i DAC fanno la differenza, ho investigato un po' per fare qualche confronto con i prodotti hi-fi. Ecco cos'ho scoperto (da confermare :p )

[HiFi] North Star 192 external DAC ---> monta CS4396
[HiFi] Marantz SA-15S1 SACD player -> monta CS4397
[pc-] E-Mu 1212M pci audio card -----> monta CS4398 :eek:

I DAC in questione sono prodotti da Cirrus Logic. La 1212M ha sicuramente beneficiato del fatto che è uscita per ultima in commercio, ma monta un convertitore migliore e costa un decimo dei componenti che ho elencato!!

A sto punto, confrontiamola con il tuo mostro sacro... :ciapet:

------------- Fr. camp. - S/N ratio -- Distorsione ------ Risp. freq. --- Crosstalk

RME -------- 192 Khz -- 109 dB ---- 0.00032 % ------ -1 dB -------- > 110 dB
E-MU 1212M 192 Khz -- 120 dB ---- -105dB (.0006%) + 0.0/-.35dB-- < -115dB

specifiche reperibili dal sito E-MU, ho preso i dati relativi agli output analogici :)

Ora, sicuramente saranno dati forse non un po' pompati, comunque ne ho sentito parlare benissimo su forum stranieri. Se i valori si avvicinano anche solo ai dati dichiarati, questa scheda è una bomba! La 1212M è sempre più sola nella lista delle candidate per sostituire la mia Sb Audigy :cool:
Rimarrebbe solo più il problema di trovare un DAC esterno migliore dal suo da collegarle via s/pdif :ciapet:

I DAC della Emu sono buoni. Ma non capisco perchè hai il bisogno di comprarla per poi bypassarne il DAC...

Fabio70rm 12-02-2007 13:32

Quote:

Originariamente inviato da andw7
allora, cerco di essere più chiaro: dovrebbe essere collegata o a un televisore, oppure a un sistema home theater. il sistema deve funzionare come un media center, quindi l'audio serve per i film soprattutto. purtroppo non me ne intendo per nulla.

L'uscita dal televisore di che tipo è? Spero almeno stereo...

andw7 12-02-2007 13:34

Quote:

Originariamente inviato da Fabio70rm
L'uscita dal televisore di che tipo è? Spero almeno stereo...

certo. :p considerate che non è per me, ma devo creare una configurazione "tipo" che possa andare più o meno bene in quasi ogni tipo di situazione, sia con un comunissimo televisore stereo, sia con un sistema dolby home theater.

Fabio70rm 12-02-2007 13:47

Quote:

Originariamente inviato da Diabolik.cub
interessante quel thread, devo approfondire!
Dici che la Auzentech X-Meridian potrebbe andare meglio di questa? Come operazionali la 1212M monta i JRC 2068, in più ha le uscite in RCA e il fatto di avere due schede separate per le connessioni digitali e analogiche (riposto la foto) mi lasciava presagire un'ottima qualità di quest'ultime (che nel mio caso sono l'unica cosa che mi interessa). Cmq ora mi informo meglio, grazie per lo spunto :)

Nei DAC gli operazionali sono una parte molto importante. Spesso fanno la differenza, dato che si occupano di sommare i valori delle singole tensioni provenienti dai circuiti dei singoli bit.
In sostanza un DAC può essere schematizzato in questo modo:



I bit del dato forniscono una tensione, che viene sommata all'interno dell'operazionale che fornisce il valore finale.

Quindi una frequenza di 106 Hz ad esempio, in digitale equivale a 01101010 (scrittura ad otto bit). La tensione quindi fornita in uscita sarà pari a 0 volt sui valori di zero, e alla tensione di riferimento (il famoso +Vcc) in prossimità degli uno.

In molte schede però questo circuito è inglobato in un unico integrato, oppure è sostituito da microprocessori appositamente progettati.

Bisogna quindi verificare se sia possibile fare la sostituzione di eventuali componenti di bassa qualità.

Fabio70rm 12-02-2007 13:51

Quote:

Originariamente inviato da andw7
certo. :p considerate che non è per me, ma devo creare una configurazione "tipo" che possa andare più o meno bene in quasi ogni tipo di situazione, sia con un comunissimo televisore stereo, sia con un sistema dolby home theater.

Il problema con l'audio televisivo è che è di bassissima qualità. Molte emittenti trasmettono in mono, altre in un falso stereo, ossia un mono raddoppiato su due canali. La tv digitale terrestre pare trasmetta in qualità surround codifica Dolby Digital, io ho comprato recentemente un box DTV ma non ho ancora esaminato la parte audio.
Tieni presente quindi che potresti avere due livelli qualitativi molto diversi tra un audio di un film da dvd e una trasmissione televisiva. Oltre al fatto che è un formato audio particolare detto broadcast, con vistosi tagli sulle frequenze basse ed alte.

andw7 12-02-2007 13:56

Quote:

Originariamente inviato da Fabio70rm
Il problema con l'audio televisivo è che è di bassissima qualità. Molte emittenti trasmettono in mono, altre in un falso stereo, ossia un mono raddoppiato su due canali. La tv digitale terrestre pare trasmetta in qualità surround codifica Dolby Digital, io ho comprato recentemente un box DTV ma non ho ancora esaminato la parte audio.
Tieni presente quindi che potresti avere due livelli qualitativi molto diversi tra un audio di un film da dvd e una trasmissione televisiva. Oltre al fatto che è un formato audio particolare detto broadcast, con vistosi tagli sulle frequenze basse ed alte.

scusa, forse non hai capito del tutto l'utilizzo che dovrebbe esserne fatto (o forse non capisco io): la scheda audio del pc servirebbe per output (di dvd, film, canzoni), quindi la qualità della trasmissione tv non va a influire sull'utilizzo della scheda. mi serve solo una scheda collegabile a un televisore stereo o a un sistema dolby, e che quindi supporti entrambi.
non so se do qualcosa per scontato e magari sto sparando boiate... chiedo scusa in quel caso.

Fabio70rm 12-02-2007 14:09

Quote:

Originariamente inviato da MiKeLezZ
In the early days of digital audio research, the necessary bandwidth of about 1 Mbps per audio channel was difficult to store. Disk drives had the bandwidth but not the capacity for long recording time, so attention turned to video recorders. These were adapted to store audio samples by creating a pseudo-video waveform which would convey binary as black and white levels. The sampling rate of such a system is constrained to relate simply to the field rate and field structure of the television standard used, so that an integer number of samples can be stored on each usable TV line in the field. Such a recording can be made on a monochrome recorder, and these recording are made in two standards, 525 lines at 60 Hz and 625 lines at 50 Hz. Thus it is possible to find a frequency which is a common multiple of the two and is also suitable for use as a sampling rate.

The allowable sampling rates in a pseudo-video system can be deduced by multiplying the field rate by the number of active lines in a field (blanking lines cannot be used) and again by the number of samples in a line. By careful choice of parameters it is possible to use either 525/60 or 625/50 video with a sampling rate of 44.1KHz.

In 60 Hz video, there are 35 blanked lines, leaving 490 lines per frame or 245 lines per field, so the sampling rate is given by :
60Hz X 245 X 3 = 44.1 KHz

In 50 Hz video, there are 37 lines of blanking, leaving 588 active lines per frame, or 294 per field, so the same sampling rate is given by
50Hz X 294 X3 = 44.1 Khz.

The sampling rate of 44.1 KHz came to be that of the Compact Disc. Even though CD has no video circuitry, the equipment used to make CD masters is video based and determines the sampling rate.


Università della Columbia, da: "The Art of Digital Audio" di John Watkinson, 2a edizione, pg. 104

:)
:)
:)


The sampling rate of 44.1 kHz is inherited from a method of converting digital audio into an analog video signal for storage on video tape, which was the most affordable way to get the data from the recording studio to the CD manufacturer at the time the CD specification was being developed. A device that turns an analog audio signal into PCM audio, which in turn is changed into an analog video signal is called a PCM adaptor. This technology could store six samples (three samples per each stereo channel) in a single horizontal line.

A standard NTSC video signal has 245 usable lines per field, and 59.94 fields/s, which works out at 44,056 samples/s/stereo channel. Similarly PAL has 294 lines and 50 fields, which gives 44,100 samples/s/stereo channel. This system could either store 14-bit samples with some error correction, or 16-bit samples with almost no error correction.

There was a long debate over whether to use 14- or 16-bit samples, and 44,056 or 44,100 samples/s, when the Sony/Philips task force designed the Compact Disc; Philips had already developed a 14 bit D/A converter, but Sony insisted on 16 bit. In the end, 16 bits and 44.1 kilosamples per second prevailed. Philips found a way to produce 16-bit quality using their 14-bit DAC by using four times oversampling.


Da Wikipedia, l'enciclopedia libera, sezione Compact Disc.

:)
:)
:)

Io se fossi in te la smetterei di dare dell'incompetente alla gente, ci stai facendo una figura tristissima.

:)
:)
:)

p.s. Problemi con l'inglese?
http://babelfish.altavista.com/

Qualche precisazione, così en passant.

L'audio televisivo non è uguale a quello musicale, ma utilizza un particolare formato che si chiama broadcast.
Anzitutto è a potenza superiore, infatti lo zero db broadcast equivale ad un +4 db musicale. Le trasmissioni broadcast attualmente hanno uno standard che va sui + 6 db broadcast, pari a circa 12 db musicali.
Inoltre il range di frequenze è differente. Non sono comprese tutte le frequenze audio ma c'è un vistoso taglio alle basse e alle alte, con la conseguente riduzione di banda audio di almeno la metà:



Quindi l'audio televisivo riproduce una banda di circa 20.000 Hz per canale, pari a 40.000 in formato stereo.
Come si vede da 40.000 a 44.100 "avanzano" 4.100 Hz....e da qui si deduce che l'origine dei 44.100 NON può essere l'audio televisivo, come erroneamente riportato da molte fonti, anche illustri.

Il CD, con il suo standard a 44.100, nasce in realtà da studi in ambito telefonico, quando si introdusse un sistema efficiente di moltiplicazione per le informazioni, attraverso la numerizzazione e semplificazione dei segnali.

L'applicazione congiunta del sistema binario al suono e del laser diede vita al compact disc.


Buon SMPTE a tutti!

Fabio70rm 12-02-2007 14:09

Quote:

Originariamente inviato da andw7
scusa, forse non hai capito del tutto l'utilizzo che dovrebbe esserne fatto (o forse non capisco io): la scheda audio del pc servirebbe per output (di dvd, film, canzoni), quindi la qualità della trasmissione tv non va a influire sull'utilizzo della scheda. mi serve solo una scheda collegabile a un televisore stereo o a un sistema dolby, e che quindi supporti entrambi.
non so se do qualcosa per scontato e magari sto sparando boiate... chiedo scusa in quel caso.

Ah ma quindi tu mandi l'Out della scheda alla tv? Ho capito bene?

Fabio70rm 12-02-2007 14:26

Quote:

Originariamente inviato da andw7
allora, cerco di essere più chiaro: dovrebbe essere collegata o a un televisore, oppure a un sistema home theater. il sistema deve funzionare come un media center, quindi l'audio serve per i film soprattutto. purtroppo non me ne intendo per nulla.

No scusa sono io che ho capito male!

Dunque se ho capito bene prelevi il segnale della scheda audio e la mandi al tv giusto?

Beh se così no problem.

Se invece prelevi l'audio dalla tv e lo mandi alla scheda audio allora devi mettere in preventivo, come ti dicevo prima, che l'audio tv spesso è a bassissima qualità.

andw7 12-02-2007 15:09

Quote:

Originariamente inviato da Fabio70rm
Dunque se ho capito bene prelevi il segnale della scheda audio e la mandi al tv giusto?

esatto. fai conto che io abbia il pc vicino all'impianto tv + home theater, faccia partire sul pc un bel film in divx con audio ac3 in dolby, e voglia vedermelo sullo schermo tv e sentirmelo con l'home theater. conosci una scheda audio che faccia al caso mio?

questo è un thread tecnico, chiedo scusa se non è forse il posto adatto per i "consigli per gli acquisti" :fagiano:

Fabio70rm 12-02-2007 15:20

Quote:

Originariamente inviato da andw7
esatto. fai conto che io abbia il pc vicino all'impianto tv + home theater, faccia partire sul pc un bel film in divx con audio ac3 in dolby, e voglia vedermelo sullo schermo tv e sentirmelo con l'home theater. conosci una scheda audio che faccia al caso mio?

questo è un thread tecnico, chiedo scusa se non è forse il posto adatto per i "consigli per gli acquisti" :fagiano:

Beh ma ti basta una scheda audio con uscite compatibili in surround. Anche una creative andrebbe bene.

Guitarscorpio 13-02-2007 13:23

Quote:

Originariamente inviato da Fabio70rm
Quindi l'audio televisivo riproduce una banda di circa 20.000 Hz per canale, pari a 40.000 in formato stereo.
Come si vede da 40.000 a 44.100 "avanzano" 4.100 Hz....e da qui si deduce che l'origine dei 44.100 NON può essere l'audio televisivo, come erroneamente riportato da molte fonti, anche illustri.

Non voglio certo riaprire una discussione andata fin troppo male, ma solo segnalarti che infatti NON veniva utilizzato l'audio televisivo, veniva invece convertito l'audio digitale in un segnale video analogico monocromatico "fittizio" così da poterlo memorizzare come segnale video sui videotape, le uniche risorse economiche in quel momento per memorizzare quella quantità di dati con la larghezza di banda richiesta.
A quel punto, cone si vede dalle formule, la struttura del segnale televisivo "porta" a quella frequenza di campionamento

Ciao e grazie del lavoro,
Stefano

Fabio70rm 13-02-2007 13:26

Quote:

Originariamente inviato da Guitarscorpio
Non voglio certo riaprire una discussione andata fin troppo male, ma solo segnalarti che infatti NON veniva utilizzato l'audio televisivo, veniva invece convertito l'audio digitale in un segnale video analogico monocromatico "fittizio" così da poterlo memorizzare come segnale video sui videotape, le uniche risorse economiche in quel momento per memorizzare quella quantità di dati con la larghezza di banda richiesta.
A quel punto, cone si vede dalle formule, la struttura del segnale televisivo "porta" a quella frequenza di campionamento

Ciao e grazie del lavoro,
Stefano

Infatti è così che sono andate le cose.

Ma lo standard dei 44.100 comunque nasce, a livello musicale, dal raddoppio della frequenza massima udibile, 20.000 Hz, portata a 22.050 per avere un range più completo.

cicciociccio 13-02-2007 14:43

da quanto ricordo i 44.1Khz si usano in campionamento per evitare effetti di alias.

Gelsich 13-02-2007 16:59

Quote:

Originariamente inviato da Diabolik.cub
scusa, non ho sottomano le specifiche delle Klipsch ma non mi tornano 2 cose:
1) cosa te ne fai di un sistema 5+1 se vuoi sentire musica
2) prima di usare la coassiale io proverei a fare il classico collegamento analogico stereo, secondo me è meglio lasciare alle klipsch solo l'amplificazione (se la scheda audio è valida, e quella che vuoi prendere lo è).

Le ho prese perchè sapevo che suonavano bene e che il controller consente di usarle sia 5.1 che 2.1. Ascoltandole con impostazione segnale stereo a 5 canali il suono è più pieno che con 2 e quindi, mio malgrado, ho preferito tenermi tutto il groviglio di fili. :D

Al momento (audio integrato ALC850) l'ascolto con collegamento analogico non regge il confronto con quello digitale coassiale.
Sto valutando l'acquisto di una scheda audio in grado di sfruttare al meglio la resa generale. Mi sembra che la revolution 5.1 sia una buona scelta, soprattutto considerando il rapporto qualità / prezzo e che mi interessa solo l'aspetto audio out.
Sto cercando di capire gli effettivi miglioramenti che otterrei acquistandola.
Se hai qualche indicazione da darmi te ne sono grato.
Ciao

Diabolik.cub 13-02-2007 21:05

capito
Probabilmente la sezione analogica di una scheda audio integrata è un'oscenità, per quello senti meglio in digitale. Secondo me come rapporto q/p la Revolution è la tra scelta migliori.

Se proprio vuoi strafare (in tutti i sensi, visto che anche trovarla è una mission impossible :eek: ), c'è la Auzentech X-Meridian, io l'ho scoperta da poco grazie a questo thread.
Cercati anche qualche recensione sul web, riassumendo ha un sezione analogica molto raffinata e pare sia quella più audiophile oriented presente sul mercato*.

p.s. quindi usi 5 casse anche per sorgenti stereo? :p

*di quelle "ludiche" e escludendo ogni confronto con modelli più orientati a registrazioni audio :ciapet:

Gelsich 14-02-2007 14:34

Grazie per le indicazioni. Bella schedina anche la Auzentek, niente da dire.
Come al solito però va a finire che sono andato al mercato per comprare sardine e torno a casa con pesce spada. :sofico:

Anche se sarei tentato da modelli forse più performanti vorrei però cercare di bilanciare la mia scelta in base alle casse che ho, all'uso che ne posso fare ed alle mie aspettative in termini di qualità considerando che ascolto prevalentemente mp3. Ritengo anche che, per il mio utilizzo, spendere più soldi non significa necessariamente avere proporzionali miglioramenti.

Tornando quindi alla Revolution 5.1 devo dire che me gustano sia le caratteristiche tecniche dichiarate che l'uscita coax che vorrei continuare ad usare anche in futuro oltre che la facilità di reperimento. Al momento inoltre pur suonando gli mp3 decisamente bene anche con l'audio integrato (a conferma della bontà delle casse ed anche, tutto sommato, dell'ALC850), percepisco che le casse possono rendere di più ed inoltre sento a volte qualche "schiocco" quando chiudo winamp o sospendo l'ascolto del brano.

Ti confermo che posso ascoltare in stereo sia usando solo i due satelliti laterali che tutti 5 contemporaneamente. Il controller digitale delle casse inoltre consentirebbe di usare, tra le varie, anche una impostazione Dolby pro logic II "musica", che però non aggiunge nulla all'ascolto, anzi forse addirittura toglie, ma questo dipende anche dai gusti.

DOMANDA:
C'è una cosa che non mi è del tutto chiara dopo aver letto le ottime indicazioni del forum.
Se suono un mp3 (digitale) e voglio utilizzare un collegamento digitale coassiale al controller digitale delle casse, la conversione D / A che va finire sulle casse dovrebbe avvenire a cura del controller stesso.
Che lavoro fanno quindi i convertitori della sk.audio? :confused:
Se non lavorano i convertitori, quali sono gli interventi che la sk.audio fa sul segnale?

Ciao

Fabio70rm 14-02-2007 15:46

Quote:

Originariamente inviato da Gelsich
DOMANDA:
C'è una cosa che non mi è del tutto chiara dopo aver letto le ottime indicazioni del forum.
Se suono un mp3 (digitale) e voglio utilizzare un collegamento digitale coassiale al controller digitale delle casse, la conversione D / A che va finire sulle casse dovrebbe avvenire a cura del controller stesso.
Che lavoro fanno quindi i convertitori della sk.audio? :confused:
Se non lavorano i convertitori, quali sono gli interventi che la sk.audio fa sul segnale?

Ciao

Di norma quando si indirizza l'audio in uscita verso una connessione digitale (spdif, ottica, coassiale etc.) si possono avere tre opzioni:

1) L'uscita porta oltre ai "dati" (il sonoro) anche le istruzioni per la conversione. Su questo principio lavorano le codifiche surround in Dolby o DTS.

2) La codifica avviene direttamente al dispositivo a cui si indirizza il flusso audio in digitale. Questo può avvenire tramite indirizzamento software (tramite pannello di controllo in Windows o tramite programmi che lo permettono, come ad esempio Cubase) o tramite bypass hardware direttamente dalla scheda, il secondo caso è meno frequente.

3) La codifica avviene tramite la CPU e/o il software che invia all'out digitale il segnale già codificato. A differenza del punto uno il flusso in uscita è una sequenza di numeri che rappresentano tensioni che necessitano, anzichè di una conversione in analogico di una trasduzione. Questo ultimo tipo di connessione è molto sofisticato e disponibile solo a certi livelli, ma risente pesantemente della qualità del sistema (schermatura interna, potenza della CPU, disturbi e ronzii di alternata etc.).

Gelsich 14-02-2007 16:47

Scusa ma non ci sto capendo molto. riepilogando:
posso settare le impostazioni audio digitali del computer in modo da far arrivare al decoder esterno della casse un segnale già codificato (che viene quindi trasdotto) oppure mandare direttamente al decoder esterno un segnale da decodificare con o senza istruzioni di conversione.

quindi applicando il tutto al mio caso:
io adesso ho su pannello di controllo / suoni e periferiche / riproduzione suoni realtek e su avanzate uscita stereo 2.1 oppure 5.1., e sul software della realtek Alc850 posso selezionare uscita spdif o spdif + analogica.
Se ho capito giusto secondo te la conversione dovrebbe avvenire adesso sul controller esterno visto che l'opzione che indichi al punto 3 è sofisticata e disponibile solo su certi livelli. Se è così ti chiedo è possibile per me adesso impostare la conversione sulla scheda integrata e come devo impostare il software che ho?
La mia domanda iniziale diventa inoltre: la scheda audio dedicata dovrà, nel mio caso, andare a fare quello che tu indichi al punto 3?

Spero di essere ruscito a spiegarmi.
Abbi pazienza ....:rolleyes:


Tutti gli orari sono GMT +1. Ora sono le: 04:45.

Powered by vBulletin® Version 3.6.4
Copyright ©2000 - 2022, Jelsoft Enterprises Ltd.
Hardware Upgrade S.r.l.