Hardware Upgrade Forum

Hardware Upgrade Forum (https://www.hwupgrade.it/forum/index.php)
-   Scienza e tecnica (https://www.hwupgrade.it/forum/forumdisplay.php?f=91)
-   -   Legamento crociato anteriore (https://www.hwupgrade.it/forum/showthread.php?t=498329)


viaggio 09-05-2011 09:36

Il mio ghiaccio l'ho comprato in una parafarmacia ma credo che anche nei centri commerciali lo possa trovare.Io reintrerò al lavoro tra due settimane dopo un'assenza di 2 mesi son un pò preoccupato speriamo di non avere problemi con il ginocchio


ragazzi una domanda a chi è andato in piscina per la riabilitazione, ma vete fatto semplicemente nuoto o attività quali ad esempio acquagym (che non ho la più pallida di come si svolga)?

gomma2408 09-05-2011 10:27

Quote:

Originariamente inviato da viaggio (Messaggio 35110604)
Il mio ghiaccio l'ho comprato in una parafarmacia ma credo che anche nei centri commerciali lo possa trovare.Io reintrerò al lavoro tra due settimane dopo un'assenza di 2 mesi son un pò preoccupato speriamo di non avere problemi con il ginocchio


ragazzi una domanda a chi è andato in piscina per la riabilitazione, ma vete fatto semplicemente nuoto o attività quali ad esempio acquagym (che non ho la più pallida di come si svolga)?

TUTTO fuorchè nuoto....:D :D :D o quasi!

Cioè, mi spiego: il nuoto fa bene e si fa in seguito (in parte anche prima, più sotto spiego meglio...) , in piscina fisioterapica si fanno molti altri esercizi contro resistenza dell'acqua, e in "alleggerimento" del peso corporeo sul ginocchio.... ad esempio:

1) reggendosi al bordo (la piscina fisioterapica in realtà ha una sbarra lungo tutto il suo perimetro, di solito....) nell'acqua che di solito per gli adulti è alta 1,30- 1,40m, si sposta la gamba operata a dx e sx, avanti e indietro, cercando di vincere appunto la resistenza dell'acqua.....

2) ho usato la "tavoletta" sotto il piede per fare la camminata, cercando di mantenere l'equilibrio della stessa che tenderebbe a sfuggire da sotto il piede, essendo in materiale che galleggia

3) uso di speciali cavigliere "a farfalla" che parimenti fanno resistenza nellacqua per fare gli esercidi di cui al punto 1) una volta che quelli a gamba libera si fanno senza sforzo....

4) uso0 delle "ciambelle" gonfiabili da mettere sotto l'arco plantare di entrambi i piedi, altre due alle mani e "camminare" sospesi in acqua :D

5) seduti in acqua fare il movimento della di leg-extension vincendo la resistenza dell'acqua, ecc...

5) NUOTO con una cintura in vita legata ad un lungo elastico nuotando a stile libero tendendo l'elastico più possibile, e all'indietro usando solo le gambe, ecc....


Gli esercizi sono tanti, prevedono l'uso dell'immersione in acqua come fattore di "resistenza" al movimento della gamba.....questi sono alcuni che ho fatto io.....;) ;) ;)

gomma2408 09-05-2011 10:30

Quote:

Originariamente inviato da Delfino81 (Messaggio 35110373)
cioè dopo 15 giorni riuscivi a scendere le scale (sempre con le stampelle immagino!)...?

nn riesco a visualizzare il video, comunque questo ghiaccio dove si compra? nei negozi sportivi? :confused:



Non è un video, è un indirizzo internet. Dovresti riuscire ad aprirlo cliccando con il tasto DX e fare "apri in un'altra finestra" o "apri un'altra scheda" .... a me si apre.... non so perchè a te no....
comunque, si dice che una scatola di 24 buste monouso vengono vendute a euro 13,40 ;) . Nel caso servissero molte..... :D

viaggio 09-05-2011 10:45

Grazie gomma, sto raccogliendo informazioni sulla piscina per valutare l'opportunità di farla;purtroppo dove abito al sud piscine ad uso fisioterapia non ce ne stanno quindi dovrei andare in una piscina normale ed arrangiarmi e questo non è che sia il massimo, continuo le mie ricerche ma grazie per i tuoi consigli.

Piuttosto visto che anche tu facevi il vector quando hai inziato avevi difficoltà a spingere con la gamba operata?Il fisioterapista mi ha detto di spingere con la gamba sana ma il movimento successivo (le gambe che ritornano verso il petto) di accompagnarlo con quella operata. Ancora non ce la faccio a spingere la pressa è veramente indebolita la gamba nonostante elettrostimolazione e isometrici a volontà. Grazie

gomma2408 09-05-2011 11:04

Quote:

Originariamente inviato da viaggio (Messaggio 35111202)
Grazie gomma, sto raccogliendo informazioni sulla piscina per valutare l'opportunità di farla;purtroppo dove abito al sud piscine ad uso fisioterapia non ce ne stanno quindi dovrei andare in una piscina normale ed arrangiarmi e questo non è che sia il massimo, continuo le mie ricerche ma grazie per i tuoi consigli.

Piuttosto visto che anche tu facevi il vector quando hai inziato avevi difficoltà a spingere con la gamba operata?Il fisioterapista mi ha detto di spingere con la gamba sana ma il movimento successivo (le gambe che ritornano verso il petto) di accompagnarlo con quella operata. Ancora non ce la faccio a spingere la pressa è veramente indebolita la gamba nonostante elettrostimolazione e isometrici a volontà. Grazie


Non ricordo bene quando ho iniziato il vector, mi ricordo di averlo iniziato sicuramente dopo un mese, quindi dopo le sedute di elettrostimolazione (in numero di 12...)

Però non ho avuto grossi problemi con il Vector:
ricordo però che prima di farmi fare l'esercizio di flesso-estensione, ho iniziato (3-4 elastici, non ricordo....) con l'ISOMETRIA allo stesso vector: cioè con l'aiuto della gamba sana portavo a posizionarmi in modo che il ginocchio assumesse un certo grado di flessione (mi sembra a circa 60°) e dovevo TENERE la posizione per 10 secondi, così per 10 volte, ma SENZA fare movimento di flesso-estensione che mi hanno fatto fare poi dopo due/tre sedute visto che riuscivo a farle bene.

Del resto ricordo che facevo sempre anche l'isometria con i pesi, oltre la posizojne classica a gamba tesa, anche con ginocchio a 90°....


Considera anche però che alla leg-press piana a pesi , PRIMA dell'operazione, grazie alla ginnastica, facevo con la gamba "rotta" :D le ripetizioni fino a 220kg in monopodalico.... anche se in un range ridotto (0-45° circa) quindi più facile riguardo al peso max che si arriva ad alzare.....
;)

viaggio 09-05-2011 11:14

Io per ora a 4 elastici faccio gli esercizii di flessione ed è su questo movimento che mi ha detto di concentrarmi evidentemente questo per ora ha la priorità sul potenziamento, grazie per le risposte ed i chiarimenti

alex642002 09-05-2011 11:20

Quote:

Originariamente inviato da gomma2408 (Messaggio 35111076)
Non è un video, è un indirizzo internet. Dovresti riuscire ad aprirlo cliccando con il tasto DX e fare "apri in un'altra finestra" o "apri un'altra scheda" .... a me si apre.... non so perchè a te no....
comunque, si dice che una scatola di 24 buste monouso vengono vendute a euro 13,40 ;) . Nel caso servissero molte..... :D

Sembrano quelle della SMA sotto casa mia:D Al limite possono essere utili per conservare i cibi..ora che viene l'estate al mare;)

gomma2408 09-05-2011 11:30

Quote:

Originariamente inviato da viaggio (Messaggio 35111447)
Io per ora a 4 elastici faccio gli esercizii di flessione ed è su questo movimento che mi ha detto di concentrarmi evidentemente questo per ora ha la priorità sul potenziamento, grazie per le risposte ed i chiarimenti

sisisi.... cioè te fai solo il movimento in flessione, quindi? l'estensione che comporta magari più fastidio ancora te la fa evitare, giusto?
Infatti quello che dicevo io è che io ho iniziato con la fase isometrica al vector, non di flesso-estensione, che è più "pesante".

Giustamente ti concentri sulla fase "eccentrica" della contrazione muscolare, che è anche quella che si usa per il recupero nelle tendiniti (di rotuleo e dell'achilleo, in special modo....) rispetto alla fase "concentrica" che è la fase di accorciamento del muscolo e carica di più sulle articolazioni in genere.... ;) ;) ;)

gomma2408 09-05-2011 11:32

Quote:

Originariamente inviato da alex642002 (Messaggio 35111512)
Sembrano quelle della SMA sotto casa mia:D Al limite possono essere utili per conservare i cibi..ora che viene l'estate al mare;)

:D :D :D :D :D sì... ma le buste usa e getta durano veramente poco però... queste sono quelle che abbiamo in società per la pallavolo! ;) ;) ;)

viaggio 09-05-2011 11:37

Quote:

Originariamente inviato da gomma2408 (Messaggio 35111607)
sisisi.... cioè te fai solo il movimento in flessione, quindi? l'estensione che comporta magari più fastidio ancora te la fa evitare, giusto?
Infatti quello che dicevo io è che io ho iniziato con la fase isometrica al vector, non di flesso-estensione, che è più "pesante".

Giustamente ti concentri sulla fase "eccentrica" della contrazione muscolare, che è anche quella che si usa per il recupero nelle tendiniti (di rotuleo e dell'achilleo, in special modo....) rispetto alla fase "concentrica" che è la fase di accorciamento del muscolo e carica di più sulle articolazioni in genere.... ;) ;) ;)

Si la flessione me la fa fare tutta mentre l'estensione quindi lo schiacciare la pressa la faccio prevalentemente con la gamba sana ma adesso da qualche giorno mi ha detto di concentrarmi anche sulla estensione con la gamba malata ma questa non mi crea problemi nell'estendere quanto nello spingere vista la poca forza della gamba :muro:

Oggi passo da 3 a 4 elastici, che pazienza che ci vuole

ps mi scuso per il linguaggio poco tecnico

gomma2408 09-05-2011 11:50

Quote:

Originariamente inviato da viaggio (Messaggio 35111655)
Si la flessione me la fa fare tutta mentre l'estensione quindi lo schiacciare la pressa la faccio prevalentemente con la gamba sana ma adesso da qualche giorno mi ha detto di concentrarmi anche sulla estensione con la gamba malata ma questa non mi crea problemi nell'estendere quanto nello spingere vista la poca forza della gamba :muro:

Oggi passo da 3 a 4 elastici, che pazienza che ci vuole

ps mi scuso per il linguaggio poco tecnico

confermo è dura le prime volte, ma bisogna sforzarsi più possibilr anche se lì per lì sembra di non farcela.
Sarà così tutte le volte che proverai un esercizio nuovo, una macchina nuova o semplicemente gesti nuovi (tipo camminare speditamente, correre, saltare, ecc....) ma ti devi sfrozare di farcela con la gamba operata, appunto....;) ;) ;)

viaggio 09-05-2011 12:08

Hai perfettamente ragione e a sostegno di quello che dici ti riporto un fatto che può essere di incoraggiamento anche ad altri. Il primo giorno che sono uscito da solo a fare una passeggiata esattamente una settimana fa zoppicavo ed avevo molta paura. Ho incontrato un'amico che mi ha chiesto che mi era successo e gli ho raccontato il fatto. Esattamente dopo una settimana ho rivisto lo stesso amico e mi ha detto "caspita rispetto all'ultima volta cammini decisamente meglio". Ecco magari noi non li notiamo ma con pazienza i miglioramenti ci sono.
Forse è questa la difficoltà più grande accettare i tempi del ginocchio senza forzare anche se non è facile e vorremmo tornare come prima
Ed è vero anche che tutti i nuovi esercizi procurano fastidi e dolorini, figuriamoci quando inizierò a correre.....

Oggi per esempio ho qualche dolorino dietro il ginocchio nella zona dove c'è la piegatura ma credo che sia qualche dolorino (niente di forte) di assestamento se cosi lo possiamo chiamare

Delfino81 09-05-2011 14:00

Quote:

Originariamente inviato da viaggio (Messaggio 35111881)
Hai perfettamente ragione e a sostegno di quello che dici ti riporto un fatto che può essere di incoraggiamento anche ad altri. Il primo giorno che sono uscito da solo a fare una passeggiata esattamente una settimana fa zoppicavo ed avevo molta paura. Ho incontrato un'amico che mi ha chiesto che mi era successo e gli ho raccontato il fatto. Esattamente dopo una settimana ho rivisto lo stesso amico e mi ha detto "caspita rispetto all'ultima volta cammini decisamente meglio". Ecco magari noi non li notiamo ma con pazienza i miglioramenti ci sono.
Forse è questa la difficoltà più grande accettare i tempi del ginocchio senza forzare anche se non è facile e vorremmo tornare come prima
Ed è vero anche che tutti i nuovi esercizi procurano fastidi e dolorini, figuriamoci quando inizierò a correre.....

Oggi per esempio ho qualche dolorino dietro il ginocchio nella zona dove c'è la piegatura ma credo che sia qualche dolorino (niente di forte) di assestamento se cosi lo possiamo chiamare


io credo che la piu grande difficoltà sia proprio quella psicologica ovvero di accettarsi in queste condizioni per un periodo...a maggior ragione se poi si aspira a tornare a certi livelli sportivi...

il ragazzo che mi ha fatto l'ultimo esame di risonanza magnetica (era un tecnico giovane, sui 30anni per uqesto lo chiamo "ragasso" :D , forse per sentirmi giovane anch'io :D ), in un incidente di moto aveva rotto LCA LCP e collarterale esterno....ha prima ricostruito il colalterale e in un secondo tempo il pivot centrale (nn ho capito il perche di sta cosa, mi so scordato di chiederglielo)... x sfortuna sua, è un patito di rugby....e ha detto che intende tornare a giocarci! tanto di cappello....io nn ce l'vrei lo stesso coraggio... :D (parliamo di rugby eh non di "fioretto" :D )....anzi e in questo caso, diciamo che a liuvello psicologico, lui nn associa la rotura del ginocchio al suo sport dato che è dipeso da altro (appiunto incidente in mooto)...ancora piu difficile è riuscire a vincere la paura se ti rompi proprio nel tuo sport peferito...

ma di gente che nn ne vuol sapre di molalre ne conosco fin troppa...prorpio a calcetto un amico mio un paio di volte ha rischiato di fottersi un occhio 8ebbene si, niente caviglie, ginocchia, ecc, proprio un occhio! :rolleyes: ) per una pallonata violentisisma che gli ha procurato anche microlesioni alla cornea....un quadro per niente piacevole.....eppure se nn fa la partitella di calcetto settimanale muore di inedia! :D

a me la cosa che "risolleva2 un po' il morale è proprio che non ho nessun "campo" che mi aspetta, mi opererei solox migliorare la qualità di vita quotidiana (che se "pootrebbe" esser un tantino compromessa con unn legamno messo male, figuriamoci con 2)...però mi rendo conto che da una parte potrebbe essere un'arma a doppio taglio, come na volta disse lo stesso Gomma....ovvero che mi impigrisco su questo fatto, e na volta che abbandono le stampelle, ti saluto, mentre invece è consigliabile conservare una costanza nel fare fisioterapia o almeno palestra come gli posrtivi anche se nn si hanno esigenze sportive..proprio x un completo recupero della gamba a prescindere....

io sconsiglierei sinceramente un'operazione di questo tipo solo agli "ipocondriaci"....io lo sono in piccola parte,:) conosco gente come il mio ex coinquoilino che con l'influenza (38 e mezzo di febbre), si riempiva di antibiotici (sbagliatissimo e lo diccono continuamente) chiamava 3 volte al giorno il medico, e dicevano sempre "oddio sto morendo" :D

viaggio 09-05-2011 14:53

Son d'accordo con te è importante l'aspetto psicologico nel non mollare e nel volere tornare quello di prima!Pensate a totti che gli hanno rotto legamenti perone tibia ed è tornato forte come prima, ma come lui tanti altri meno famosi ma non per questo meno determinati

juninho85 09-05-2011 23:00

Quote:

Originariamente inviato da viaggio (Messaggio 35113455)
Son d'accordo con te è importante l'aspetto psicologico nel non mollare e nel volere tornare quello di prima!Pensate a totti che gli hanno rotto legamenti perone tibia ed è tornato forte come prima, ma come lui tanti altri meno famosi ma non per questo meno determinati

grazie al piffero,me ne romperei uno all'anno fossi totti anzichè un dilettante per giunta sfigato qualunque!:D

gomma2408 10-05-2011 09:16

Quote:

Originariamente inviato da Delfino81 (Messaggio 35112905)

il ragazzo che mi ha fatto l'ultimo esame di risonanza magnetica (era un tecnico giovane, sui 30anni per uqesto lo chiamo "ragasso" :D , forse per sentirmi giovane anch'io :D ),

ehiehiehi....:D :D :D qui si scherza....
....ma perchè secondo te NON sarebbe un ragazzo???? :D :D :D :D

Fede 10-05-2011 10:05

Quote:

Originariamente inviato da juninho85 (Messaggio 35117551)
grazie al piffero,me ne romperei uno all'anno fossi totti anzichè un dilettante per giunta sfigato qualunque!:D

... direi che non fa una grinza :D

Fede 10-05-2011 10:27

Quote:

Originariamente inviato da Delfino81 (Messaggio 35112905)
io sconsiglierei sinceramente un'operazione di questo tipo solo agli "ipocondriaci"....io lo sono in piccola parte,:) conosco gente come il mio ex coinquoilino che con l'influenza (38 e mezzo di febbre), si riempiva di antibiotici (sbagliatissimo e lo diccono continuamente) chiamava 3 volte al giorno il medico, e dicevano sempre "oddio sto morendo" :D

ecco, non posso che confermare quanto da te detto!
Questa operazione (con piu' o meno "pezzi" compromessi) e' sicuramente complessa, come sicuramente complessa e' la riabilitazione necessaria:
Personalmente nelle prime 2 settimane mi sono buttato giu', arrivando a livelli di autostima prossimi allo 0.
Quello che ti rovina sono gli alti e bassi... un giorno stai benino, e senti che qualcosa sta migliorando, il giorno dopo torni preda degli antidolorifici e della depressione. In questo quadro non serve essere un campione di ipocondria, per buttarsi un po' giu'!
Tra poco compiero' un mese dall' operazione, e devo dirti che, nonostante la flessione faccia schifo, sono di nuovo motivato: l'importante e' NON MOLLARE MAI!
Devi imparare a convivere con qualche doloretto, e soprattutto la notte devi riuscire a dormire, per non arrivare stremato al giorno dopo.
Ti ripeto, superate le prime due settimane cominci a vedere la discesa, anche se quelle due settimane ti sembreranno eterne.
In bocca al lupo!!!!!

viaggio 10-05-2011 11:30

Quote:

Originariamente inviato da Fede (Messaggio 35119306)
ecco, non posso che confermare quanto da te detto!
Questa operazione (con piu' o meno "pezzi" compromessi) e' sicuramente complessa, come sicuramente complessa e' la riabilitazione necessaria:
Personalmente nelle prime 2 settimane mi sono buttato giu', arrivando a livelli di autostima prossimi allo 0.
Quello che ti rovina sono gli alti e bassi... un giorno stai benino, e senti che qualcosa sta migliorando, il giorno dopo torni preda degli antidolorifici e della depressione. In questo quadro non serve essere un campione di ipocondria, per buttarsi un po' giu'!
Tra poco compiero' un mese dall' operazione, e devo dirti che, nonostante la flessione faccia schifo, sono di nuovo motivato: l'importante e' NON MOLLARE MAI!
Devi imparare a convivere con qualche doloretto, e soprattutto la notte devi riuscire a dormire, per non arrivare stremato al giorno dopo.
Ti ripeto, superate le prime due settimane cominci a vedere la discesa, anche se quelle due settimane ti sembreranno eterne.
In bocca al lupo!!!!!

Dai fede non mollare che ce la facciamo a tornare come prima, tieni presente che gli ultimi gradi flessione sono i più dolorosi e difficli da raggiungere ma sono gli ultimi!Io ci penso quando ho il fisioterapista seduto sopra che mi tira indietro la gamba!E poi non sottovalutare anche l'estensione della gamba, lo so bene che ci son alti e bassi, son rimasto due giorni che avevo fastidi nel piegamento del ginocchio oggi non sento niente e l'ortopedico mi ha detto che è colpa di un dannato versamento che fatica ad assorbirsi!Pazienza ci vuole altro che ma non mollare!

gomma2408 10-05-2011 12:41

ecco, così si parla!!! bravi ragazzi....;)

e soprattutto tenete sempre bene a mente che ognuno ha i suoi tempi, che se uno gli sembra di essere in ritardo con la flessione, poi magari andrà più velocemente dopo, o si troverà meglio a fare altre cose, ecc... avrà i suoi dolori mentre altri ne avranno di diversi, ma non serve più di tanto confrontare progressi fatti in eprsone diverse, poi tanto a sei mesi più o meno la condizione è la stessa per tutti, ma ognuno attraversa la sua di esperienza....
e sembrare di essere indietro ad un certo punto non vuol dire essere indietro in tutto... occorrono i suoi tempi per ogni fase.

Ho visto un ragazzo che è andato benissimo nel recupero i primi tre mesi poi quando ha dovuto iniziare a correre è ripiombato indietro...... il ginocchio proprio non andava, mentre altri più "deboli" nella fase iniziale quando hanno iniziato a correre lo hanno fatto senza problemi.... risultato sempre quei mesi ci sono voluti...

viaggio 10-05-2011 12:56

Bravo gomma ti posso riportare anche io un esempio, un ragazzo che si è rotto il legamento come me ma fisicamente è il triplo di me in quanto a massa e forza (io son alto 1,73 lui almeno 1,80 ma io peso al massimo della forma 70 chili questo ne peserà 90) lui la pressa la fa con 8 (!!!!!!!!!) dico 8 elastici io ho cominciato ieri con 4, inoltre lui ha già recuperato tutta la flessione mentre io ancora non l'ho recuperata. Però ieri si lamentava che aveva il ginocchio gonfio mentre io non ho mai sofferto di questo.Certo io mi stanco se rimango in piedi 10 minuti mentre a camminare non ho problemi, ognuno ha i suoi tempi chi inizia a correre dopo due mesi chi dopo 3 (io) ed ha una paura incredibile altri vanno spediti come treni!

Quindi resistere e tiriamo avanti decisi accettando i nostri momenti di debolezza che son normali!E poi abbiamo il sostegno psicologico del forum:D

gomma2408 10-05-2011 13:02

Quote:

Originariamente inviato da viaggio (Messaggio 35120644)
Bravo gomma ti posso riportare anche io un esempio, un ragazzo che si è rotto il legamento come me ma fisicamente è il triplo di me in quanto a massa e forza (io son alto 1,73 lui almeno 1,80 ma io peso al massimo della forma 70 chili questo ne peserà 90) lui la pressa la fa con 8 (!!!!!!!!!) dico 8 elastici io ho cominciato ieri con 4, inoltre lui ha già recuperato tutta la flessione mentre io ancora non l'ho recuperata. Però ieri si lamentava che aveva il ginocchio gonfio mentre io non ho mai sofferto di questo.Certo io mi stanco se rimango in piedi 10 minuti mentre a camminare non ho problemi, ognuno ha i suoi tempi chi inizia a correre dopo due mesi chi dopo 3 (io) ed ha una paura incredibile altri vanno spediti come treni!

Quindi resistere e tiriamo avanti decisi accettando i nostri momenti di debolezza che son normali!E poi abbiamo il sostegno psicologico del forum:D

infatti....:) :) ;)

ecco.... sono passati gli stessi giorni che nel caso tuo?
Gli elastici si possono anche fare, se si ha la muscolatura, però l'articolazione può risentirne perchè viene sollecitata troppo.
Infatti il segreto sta nel giusto equilibrio, ricercare il max durante l'esercizio ma SENZA SUPERARE IL LIMITE non del muscolo, ma del ginocchio!!! E' quest'ultimo che deve recuperare, il muscolo si recupera in quanto funzionale al buon andamento del recupero della parte operata! (il ginocchio appunto...inteso come articolazione....)
Altrimenti si rischia di avere gonfiore e rallentare poi quello che si è cercato di anticipare prima!
Bisogna "ascoltare" quello che ci die il proprio corpo, si capisce anche se non è facile (o meglio è facile quando siamo già "oltre") quantopossiamo forzare senza superare i limiti attuali del proprio ginocchio/gamba....;) ;)

;) ;) ;)

viaggio 10-05-2011 13:28

Esatto infatti l'ortopedico durante la visita di controllo sono a 50 giorni dall'operazione mi ha detto che n questa fase la cosa più importante è il recupero dell'estensione e della flessione!Per il recupero della muscolatura c'è ancora tempo la precedenza è l'articolazione. Piuttosto si è raccomandato se possibile di fare piscina e stavo pensando almeno queste settimane che mi separano dal rientro al lavoro di provare ad andarci, fare qualche nuotata, qualche passeggiata nell'acqua secondo lui mi aiuterebbe nel recupero muscolare e non affaticherebbe l'articolazione, mi sa che ci provo facendo attenzione al massimo se non son sicuro del movimento non lo faccio!

La montagna umana è stata operata prima di me, io ho iniziato ieri con 8 elastici e qualche leggero fastidio l'ho avvertito all'inizio ma poi è passato, con la cyclette invece sono a 20 minuti

gomma2408 10-05-2011 14:02

Quote:

Originariamente inviato da viaggio (Messaggio 35120932)
Esatto infatti l'ortopedico durante la visita di controllo sono a 50 giorni dall'operazione mi ha detto che n questa fase la cosa più importante è il recupero dell'estensione e della flessione!Per il recupero della muscolatura c'è ancora tempo la precedenza è l'articolazione. Piuttosto si è raccomandato se possibile di fare piscina e stavo pensando almeno queste settimane che mi separano dal rientro al lavoro di provare ad andarci, fare qualche nuotata, qualche passeggiata nell'acqua secondo lui mi aiuterebbe nel recupero muscolare e non affaticherebbe l'articolazione, mi sa che ci provo facendo attenzione al massimo se non son sicuro del movimento non lo faccio!

La montagna umana è stata operata prima di me, io ho iniziato ieri con 8 elastici e qualche leggero fastidio l'ho avvertito all'inizio ma poi è passato, con la cyclette invece sono a 20 minuti



in acqua puoi fare gli esercizi alla gamba, tenendoti con le mani appoggiato sul bordo (rivolto verso lostesso...) con l'acqua che superi l'altezza della vita, insomma ametà torace o un po' meno.... sposti la gamba lateramente, 10 volte, indietro, 10volte, contro resistenza dell'acqua... ideale sarebbe trovare delle tavolette... da mettere sotto il piede, però intanto puoi fare qualche metro a nuoto.... all'inizio molto blando e poi vedi come và! ;)

La "montagna umana" (ma quanto è alto????:D :D :D ) se si è operato prima di te, non mi meraviglia faccia otto elastici, se li fai anche te.... anzi dovrebbe essere già alla leg-press normalmente..... (se è op. con rotuleo invece è nei tempi "classici" invece...)

buon lavoroooooo!!!!!! :mano:

viaggio 10-05-2011 14:12

No io son più prudente di elastici ne faccio solo 4!Piuttosto il movimento laterale non è pericoloso per il legamento vero?Questo perchè l'acqua annulla l'effetto della gravità sul neo legamento. Potrei fare tutti gli isometrici che faccio normalmente ma li farei in acqua.
é solo la torsione della rana vietatissima tra l'altro io manco so nuotare a rana :D

gomma2408 10-05-2011 14:16

Quote:

Originariamente inviato da viaggio (Messaggio 35120932)
Esatto infatti l'ortopedico durante la visita di controllo sono a 50 giorni dall'operazione mi ha detto che n questa fase la cosa più importante è il recupero dell'estensione e della flessione!Per il recupero della muscolatura c'è ancora tempo la precedenza è l'articolazione. Piuttosto si è raccomandato se possibile di fare piscina e stavo pensando almeno queste settimane che mi separano dal rientro al lavoro di provare ad andarci, fare qualche nuotata, qualche passeggiata nell'acqua secondo lui mi aiuterebbe nel recupero muscolare e non affaticherebbe l'articolazione, mi sa che ci provo facendo attenzione al massimo se non son sicuro del movimento non lo faccio!

La montagna umana è stata operata prima di me, io ho iniziato ieri con 8 elastici e qualche leggero fastidio l'ho avvertito all'inizio ma poi è passato, con la cyclette invece sono a 20 minuti



scusami infatti non mi tornava ma qui avevi scritto otto.....:rolleyes: :rolleyes: :p

viaggio 10-05-2011 14:19

Si si è stata una svista io sono a 4!A 8 ci arriverò piano piano meglio non forzare

gomma2408 10-05-2011 14:23

Quote:

Originariamente inviato da viaggio (Messaggio 35121356)

...
Piuttosto il movimento laterale non è pericoloso per il legamento vero?Questo perchè l'acqua annulla l'effetto della gravità sul neo legamento. Potrei fare tutti gli isometrici che faccio normalmente ma li farei in acqua.
...

No non è pericoloso per il LCA, va prestata attenzione particolare solo nel caso di lesione anche del collaterale.
L'esercizio che ti ho detto in acqua io contemporaneamente lo facevo anche ai pesi, all'Ercolina Riabilitativa, quindi in acqua va più che bene.
Chiedi comunque conferma in palestra al fisioterapista.... altrimenti anche solo camminare in acqua alzando a 90° il ginocchio fa bene.....;)

viaggio 10-05-2011 14:34

Infatti il movimento di sollevamento a 90 gradi lo faccio sempre ed è uno di quelli che avevo intenzione di fare piuttosto tali esercizi si fanno solo nella gamba operata o anche in quella sana?Grazie per le preziose info

gomma2408 10-05-2011 14:59

Quote:

Originariamente inviato da viaggio (Messaggio 35121579)
Infatti il movimento di sollevamento a 90 gradi lo faccio sempre ed è uno di quelli che avevo intenzione di fare piuttosto tali esercizi si fanno solo nella gamba operata o anche in quella sana?Grazie per le preziose info

in acqua è sufficiente (per gli esercizi da fare solo con una gamba) farli sulla gamba operata, se invece cammini puoi meglio farlo con entrambe le gambe perchè così hai una postura più equilibrata e fai l'esercizio in modo migliore. Se nuoti muovi tutte e due le gambe mi raccomando.....:D :D :D ( si scherza!!!)

Mentre in palestra pesi ad es. a me facevano fare, ogni volta che mi mettevo alla macchina (es. leg-press) tre serie: g.operata - g. sana - g operata, in modo che allenavo anche quella sana, ma MENO, altrimenti quella operata essendo più indietro non recupererebbe quasi mai il tono dell'altra, se nel frattempo le alleno con la stessa intensità......;) ;) ;)

Stefano Landau 10-05-2011 16:31

Quote:

Originariamente inviato da gomma2408 (Messaggio 35120538)
ecco, così si parla!!! bravi ragazzi....;)

e soprattutto tenete sempre bene a mente che ognuno ha i suoi tempi, che se uno gli sembra di essere in ritardo con la flessione, poi magari andrà più velocemente dopo, o si troverà meglio a fare altre cose, ecc... avrà i suoi dolori mentre altri ne avranno di diversi, ma non serve più di tanto confrontare progressi fatti in eprsone diverse, poi tanto a sei mesi più o meno la condizione è la stessa per tutti, ma ognuno attraversa la sua di esperienza....
e sembrare di essere indietro ad un certo punto non vuol dire essere indietro in tutto... occorrono i suoi tempi per ogni fase.

Ho visto un ragazzo che è andato benissimo nel recupero i primi tre mesi poi quando ha dovuto iniziare a correre è ripiombato indietro...... il ginocchio proprio non andava, mentre altri più "deboli" nella fase iniziale quando hanno iniziato a correre lo hanno fatto senza problemi.... risultato sempre quei mesi ci sono voluti...

Confermo tutto! Io quando ho incominciato a correre su Tapis Roulant ho subito avuto qualche problema con il rotuleo (operato con g+s però).
A questo punto mi sono messo a fare ellittica (macchina per fare sci di fondo .... o un movimento simile) che sollecita meno il rotuleo, al posto della corsa per 10 giorni circa. Poi pian piano o ripreso con la corsa prima su tapis roulant, e qualche tempo dopo anche per strada.

Piccolo aggiornamento :
Sabato sono stato a fare un trek 600 metri circa di dislivello in salita e quasi 1300 in discesa. Non particolarmente impegnativa come discesa, di cui gli ultimi 600 metri su strada o su mulattiera...... però erano sempre 1300 metri di dislivello!

Erano anni che non facevo una discesa così lunga. Le gambe hanno retto splendidamente. Nessun problema. Il giorno dopo era come se avessi fatto appena due passi. (solo i soliti dolorini qua e la spesso dipendenti dal tempo, ma che oramai mi sono abituato ad ignorare.........)

Fede 10-05-2011 17:15

Quote:

Originariamente inviato da Stefano Landau (Messaggio 35122694)

Erano anni che non facevo una discesa così lunga. Le gambe hanno retto splendidamente. Nessun problema.

Che bello leggere queste cose!!!! Complimentoni

viaggio 10-05-2011 18:23

Fantastico leggere queste notizie!Insomma questo forum è altamente motivante!Grazie Gomma per le info sulla piscina io ho sempre difficoltà a galleggiare e penso che il principio secondo cui il corpo umano non affonda sia sbagliato :D

Arauto 10-05-2011 18:25

Quote:

Originariamente inviato da gomma2408 (Messaggio 35121812)
in acqua è sufficiente (per gli esercizi da fare solo con una gamba) farli sulla gamba operata, se invece cammini puoi meglio farlo con entrambe le gambe perchè così hai una postura più equilibrata e fai l'esercizio in modo migliore. Se nuoti muovi tutte e due le gambe mi raccomando.....:D :D :D ( si scherza!!!)

Mentre in palestra pesi ad es. a me facevano fare, ogni volta che mi mettevo alla macchina (es. leg-press) tre serie: g.operata - g. sana - g operata, in modo che allenavo anche quella sana, ma MENO, altrimenti quella operata essendo più indietro non recupererebbe quasi mai il tono dell'altra, se nel frattempo le alleno con la stessa intensità......;) ;) ;)


Riporto la mia "esperienza":
Io, per intuizione, e non seguendo le orientazioni del mio fisioterapista, ho SEMPRE fatto con la gamba sana tutto quello che facevo con la gamba operata. Oggi, a 5 mesi dell'intervento le due gambe sono esattamente uguali(a occhio). Secondo me ci pensa il nostro proprio organismo a equilibrare le cose(forse). Inoltre non ho mai fatto niente di particolare per recuperare la flessione, il fisioterapista non mi ha mai toccato, e ora ho la flessione praticamente totale, quindi...;)

alex642002 10-05-2011 21:12

Quote:

Originariamente inviato da viaggio (Messaggio 35123620)
Fantastico leggere queste notizie!Insomma questo forum è altamente motivante!Grazie Gomma per le info sulla piscina io ho sempre difficoltà a galleggiare e penso che il principio secondo cui il corpo umano non affonda sia sbagliato :D

No,no,è giustissimo;te lo conferma uno che pratica il nuoto:D
L'acqua può essere amica o nemica,a seconda di come la si tratta:il segreto è "adagiarvisi":)

viaggio 10-05-2011 22:39

Il problema è che la piscina per uso terapeutico è solo di mattina quindi potro farla poche volte perchè poi devo rientrare al lavoro, comunque provero meglio poco che niente

gomma2408 11-05-2011 08:24

Quote:

Originariamente inviato da Arauto (Messaggio 35123627)
Riporto la mia "esperienza":
Io, per intuizione, e non seguendo le orientazioni del mio fisioterapista, ho SEMPRE fatto con la gamba sana tutto quello che facevo con la gamba operata. Oggi, a 5 mesi dell'intervento le due gambe sono esattamente uguali(a occhio). Secondo me ci pensa il nostro proprio organismo a equilibrare le cose(forse). Inoltre non ho mai fatto niente di particolare per recuperare la flessione, il fisioterapista non mi ha mai toccato, e ora ho la flessione praticamente totale, quindi...;)

Ciao Arauto....:mano:

bene sei stato particolarmente bravo e fortunato.... io per lami aesperienza personale, se anche adesso dopo TRE anni e passa, non faccio piegamenti quasi costantemente, (intendo ogni 2-3 mesi...) con il passare dei mesi il ginocchio non mi si piega più bene, o meglio, perde flessione tanto che non riesco a toccar eil tallone al gluteo dalla posizione eretta (classica posizione per lo stretching del quadricipite per intenderci....)
Altri messi meglio di me di età e quindi fisicamente, sono arrivati in palestra che non avevano fatto niente o molto poco, e non camminavano visto che non c'era verso di estendere tutta la gamba o piegarla.... neanche da dire che ti credo ciecamente, però ecco, i casi come il tuo sono meno frequenti mi è sembrato di osservare.....;) ;) ;).... di norma se non si fa niente di particolare, il ginocchio è più "bloccato", non fosse per altro che per la formazione di aderenze.....

gomma2408 11-05-2011 08:26

Quote:

Originariamente inviato da alex642002 (Messaggio 35125017)
No,no,è giustissimo;te lo conferma uno che pratica il nuoto:D
L'acqua può essere amica o nemica,a seconda di come la si tratta:il segreto è "adagiarvisi":)

:D :D :D

giustissimo, però non posso che essere d'accordo anche con viaggio perchè anche io mi ci adagio... ma proprio "il morto" non mi riesce a farlo... mi affondano le gambe prima (pesano troppo????:D ) e poi tutto il resto....:D :D :D

alex642002 11-05-2011 08:38

Quote:

Originariamente inviato da gomma2408 (Messaggio 35126774)
:D :D :D

giustissimo, però non posso che essere d'accordo anche con viaggio perchè anche io mi ci adagio... ma proprio "il morto" non mi riesce a farlo... mi affondano le gambe prima (pesano troppo????:D ) e poi tutto il resto....:D :D :D

E' il principio di ArchimedePer questo i cadaveri:sperem: :D galleggiano.Evidentemente non te accorgi ma non sei rilassato:ronf: Anche se mi hai fatto venire il dubbio :confused: che in piscina sia diverso che in mare per via della salinità..Venerdì controllo!

viaggio 11-05-2011 08:49

Archimede era ubriaco quando ha enunciato il teorema date retta a me:D

Gomma ma quindi se tu non fai regolarmente dei piegamenti tendi a perdere la flessione?Quindi saremmo sempre costretti a farli regolarmente?:muro:

Alex come va in piscina?


Tutti gli orari sono GMT +1. Ora sono le: 23:57.

Powered by vBulletin® Version 3.6.4
Copyright ©2000 - 2024, Jelsoft Enterprises Ltd.
Hardware Upgrade S.r.l.