Hardware Upgrade Forum

Hardware Upgrade Forum (https://www.hwupgrade.it/forum/index.php)
-   Scienza e tecnica (https://www.hwupgrade.it/forum/forumdisplay.php?f=91)
-   -   Legamento crociato anteriore (https://www.hwupgrade.it/forum/showthread.php?t=498329)


tausen 08-11-2010 19:00

punti invalidità
 
ciao a tutti, vado subito al dunque: valutazione dell'ortopedico specializzato nel ginocchio (subito dopo il passaggio in pronto soccorso): "distorsione ginocchio sinistro con lesione LCA+LCM" questo il suo referto. A parole, dopo avermi fatto un paio di test manuali, mi disse "crociato rotto al 100%, collaterale tra 2° e 3° grado"
Mi ingessano 20 gg (Hughston).
Mi consiglia di far "sgonfiare" l'ematoma prima di effettuare una risonanza magnetica.
Seguo il consiglio e torno per la risonanza:

"Disomogeneità strutturale del legamento collaterale mediale compatibile con postumi di lesione, tra il 2° e il 3° grado, al suo 3° medio superiore. Scarsa-pressoché assente rappresentazione delle fibre medio superiori del legamento crociato anteriore come per sua lesione, al tetto. Coesiste edema intraspongioso inserzionale legamentoso superiore. Accennato focolaio di edema osseo intraspongioso anche del condilo femorale esterno e, di una breve porzione, del condilo femorale interno, in sede anteriore.
Disomogeneità strutturale compatibile con fenomeni involutivi, di grado medio, al terzo medio distale del legamento crociato posteriore, ancora integro.
Artrosinovite reattiva con una minima quota versamentale prevalente ai recessi antero superiori. Modico ispessimento dele settature dell'Hoffa; ispessimento borsitico pre tibiale, con associato iniziale ispessimento di una limitrofa plica antero inferiore dell'Hoffa. Integrità del tendine rotuleo e del tendine quadricipitale.
Iperintensità lineare, a decorso trasversale-obliquo della porzione periferica e posteriore del menisco esterno compatibile con postumi di fissurazione parziale e/o alterazioni involutive. Note degenerative del corno posteriore del menisco mediale ove si associa una sospetta, accennata, immagine fissurativa parziale, iperintensa lineare, a decorso orizzontale."

tutto questo, praticamente un anno fa. dopo 110 giorni di inabilità e molti esercizi ero ancora indeciso sul fatto di farmi operare. Stavo studiando e avevo un paio di progetti a breve termine. Ho comunicato comunque all'assicurazione la mia volontà di sottopormi all'intervento chirurgico e per questo non mi hanno ancora liquidato. Ora che le mie lesioni sono stabilizzate (e l'intervento rimandato a tempo indeterminato), ho ricevuto convocazione dall'assicurazione per la liquidazione.
allo stato attuale ho difficoltà/timore a scendere le scale, dolore nella rotazione (sia interna che esterna del ginocchio), fastidio nell'estensione totale del ginocchio (però si estende al 100%), dolore nel piegare il ginocchio verso l'interno, dolore al tatto nella zona frontale e in quella interna dell'articolazione.
Sono stato fin troppo lungo. So che è difficile valutare, ma non avendo più avuto pareri medici dopo la risonanza, vorrei una valutazione, soprattutto in termini di punti di invalidità. Tutto questo per avere un'idea e non farmi fregare dal medico dell'assicurazione. Non ho fatto una visita dal medico legale di parte perché il mio assicuratore è amico di famiglia e mio padre ha assicurazioni aziendali parecchio costose con lui. Sono sicuro che avrebbe tutto l'interesse a risarcirmi adeguatamente, pena la disdetta di tutte le altre assicurazioni e polizze. Il problema, secondo me, è il medico. Che è completamente estraneo e sicuramente terrà la parte dell'assicurazione.
Però, se avessi un'idea abbastanza chiara dei punti che mi spettano, sarebbe più difficile fregarmi.
Non so quali tabelle di riferimento adotta la mia assicurazione (INA Assitalia).

Vi ringrazio infinitamente

Stefano Landau 08-11-2010 22:49

Quote:

Originariamente inviato da tausen (Messaggio 33592246)
ciao a tutti, vado subito al dunque: valutazione dell'ortopedico specializzato nel ginocchio (subito dopo il passaggio in pronto soccorso): "distorsione ginocchio sinistro con lesione LCA+LCM" questo il suo referto. A parole, dopo avermi fatto un paio di test manuali, mi disse "crociato rotto al 100%, collaterale tra 2° e 3° grado"
Mi ingessano 20 gg (Hughston).
Mi consiglia di far "sgonfiare" l'ematoma prima di effettuare una risonanza magnetica.
Seguo il consiglio e torno per la risonanza:

"Disomogeneità strutturale del legamento collaterale mediale compatibile con postumi di lesione, tra il 2° e il 3° grado, al suo 3° medio superiore. Scarsa-pressoché assente rappresentazione delle fibre medio superiori del legamento crociato anteriore come per sua lesione, al tetto. Coesiste edema intraspongioso inserzionale legamentoso superiore. Accennato focolaio di edema osseo intraspongioso anche del condilo femorale esterno e, di una breve porzione, del condilo femorale interno, in sede anteriore.
Disomogeneità strutturale compatibile con fenomeni involutivi, di grado medio, al terzo medio distale del legamento crociato posteriore, ancora integro.
Artrosinovite reattiva con una minima quota versamentale prevalente ai recessi antero superiori. Modico ispessimento dele settature dell'Hoffa; ispessimento borsitico pre tibiale, con associato iniziale ispessimento di una limitrofa plica antero inferiore dell'Hoffa. Integrità del tendine rotuleo e del tendine quadricipitale.
Iperintensità lineare, a decorso trasversale-obliquo della porzione periferica e posteriore del menisco esterno compatibile con postumi di fissurazione parziale e/o alterazioni involutive. Note degenerative del corno posteriore del menisco mediale ove si associa una sospetta, accennata, immagine fissurativa parziale, iperintensa lineare, a decorso orizzontale."

tutto questo, praticamente un anno fa. dopo 110 giorni di inabilità e molti esercizi ero ancora indeciso sul fatto di farmi operare. Stavo studiando e avevo un paio di progetti a breve termine. Ho comunicato comunque all'assicurazione la mia volontà di sottopormi all'intervento chirurgico e per questo non mi hanno ancora liquidato. Ora che le mie lesioni sono stabilizzate (e l'intervento rimandato a tempo indeterminato), ho ricevuto convocazione dall'assicurazione per la liquidazione.
allo stato attuale ho difficoltà/timore a scendere le scale, dolore nella rotazione (sia interna che esterna del ginocchio), fastidio nell'estensione totale del ginocchio (però si estende al 100%), dolore nel piegare il ginocchio verso l'interno, dolore al tatto nella zona frontale e in quella interna dell'articolazione.
Sono stato fin troppo lungo. So che è difficile valutare, ma non avendo più avuto pareri medici dopo la risonanza, vorrei una valutazione, soprattutto in termini di punti di invalidità. Tutto questo per avere un'idea e non farmi fregare dal medico dell'assicurazione. Non ho fatto una visita dal medico legale di parte perché il mio assicuratore è amico di famiglia e mio padre ha assicurazioni aziendali parecchio costose con lui. Sono sicuro che avrebbe tutto l'interesse a risarcirmi adeguatamente, pena la disdetta di tutte le altre assicurazioni e polizze. Il problema, secondo me, è il medico. Che è completamente estraneo e sicuramente terrà la parte dell'assicurazione.
Però, se avessi un'idea abbastanza chiara dei punti che mi spettano, sarebbe più difficile fregarmi.
Non so quali tabelle di riferimento adotta la mia assicurazione (INA Assitalia).

Vi ringrazio infinitamente

La tua situazione sembra molto più grave della mia. Per darti un'idea, nel mio caso ho avuto la rottura dell'LCA dx con un livissimo danno anche ad un menisco.
L'assicurazione mi ha riconosciuto 2.5 punti di invalidità per 6430 € circa.
C'è da considerare che nel mio caso ero assicurato da appena un anno e dalla risonanza risultava che il legamento quando si è rotto risultava gia lesionato per cui senz'altro l'assicuratore ne avrà tenuto conto.
Il mio ortopedico mi ha detto che avrei potuto prendere su 5-6 punti di invalidità (però non ha parlato di cifre) Nel tuo caso, avendo interessato anche l'LCM i punti saranno senz'altro di più. (e quindi anche il rimborso)

Rimangono come variabili, che non saprei quantificare, quanti punti ha tolto l'assicurazione vedendo la lesione preesistente, il non essersi ancora operati (io mi sono fatto operare il prima possibile) e cosa comporta la lesione dell'LCM.

In bocca al lupo !

Stefano

chris83 09-11-2010 09:43

Quote:

Originariamente inviato da gomma2408 (Messaggio 33584726)
per chris83:

in effetti è strano in quella parte del ginocchio,, oltretutto se sei stato operato con rotuleo, quindi l'apparato flessore non l'hanno toccato.....:rolleyes:
Te lo ha fatto da subito dopo operato (da quando hai iniziato a piegare hai sentito qualche dolore) oppure solo da poco? Ti hanno operato per caso anche il menisco? (esterno, magari...?)

Comunque molti dolori possono dipendere anche dal disequilibrio che si crea con l'ipotofia del tono muscolare del quadricipite..... l'ortopedico non ti ha detto neinte??

ciao..... ;)

ciao..allora subito subito no...da circa 2 settimane..il menisco no..non hanno toccato nient'altro..dalla tac che avevo fatto mesi prima l'unica cosa rotta risultava l'lca..prima di operarmi mi hanno fatto l'artroscopia,poi hanno operato e poi hanno fatto il lavaggio..quindi e' da escludere anche che sia rimasto qualche residuo,e necessiti di una pulizia..

..prima di operarmi sto dolore non lo avevo..o meglio avevo impossibilita' di accovacciarmi..perche mi prendeva un dolore proprio dietro al ginocchio nella zona centrale..

tu dici che puo' essere il muscolo?perche tieni conto che e' proprio sparito..poi avendo fatto l'artroscopia penso che avrebbero visto se il menisco o il collaterale erano lesionati..giusto?

ciao..

tausen 09-11-2010 09:50

Ti ringrazio della risposta. Inizio a farmi un'idea. Come dici tu, il fatto che non sia operato e l'interessamento del collaterale dovrebbe valere qualcosa in più.
Non so perché, ma quando vado a queste visite, sono pessimista e ho sempre l'idea che mi vogliano fregare......

Delfino81 09-11-2010 10:29

Quote:

Originariamente inviato da tausen (Messaggio 33597316)
Ti ringrazio della risposta. Inizio a farmi un'idea. Come dici tu, il fatto che non sia operato e l'interessamento del collaterale dovrebbe valere qualcosa in più.
Non so perché, ma quando vado a queste visite, sono pessimista e ho sempre l'idea che mi vogliano fregare......


MA COSA SAREBBE QUESTA STORIA DELL'ASSICURAZIONE? :mbe: cioè avevate un'assicurazione sulla vita?sulal salute? io nn avevo nulla e nn ho avuto un cazzo! :D se fossi stato assicurato a sentire i vostri resoconti penso che mi sarei fatto piu soldini di tutti.....lesione crociato anteriroe, posteriroe e colalterale mediale..... va beh che so tutte parziali, ma oh il posteriroe vale doppio eh! :D

non so se potrei rivalermi sull'amico che mi ha fatto il fallo in partita ma a parte che a distanza di 4 anni credo nn avrebbe piu senso perchè il mio diritto di rivalsa crdo sia gia andato in prescrizione, e poi cm avrei dovuto fare? avrei dovuto farlgi causa? :rolleyes: onestamente ho alscito perdere, e tutte le spese di turismo ortopeidco non che quelle che mi aspetteranno x l'operazione (anche x me rimandata x ora a tempo indeterminato, dato che a lavoro sto a tempo DETERMINATO :D :muro: )le affronterò da solo....però cazzo almeno la parte di venirmi incontro economicamente la poteva pure fare....va beh lasciamo perdere! :rolleyes:

na cosa che cnon c'entra nulla......ma CONDROPATIA è sinonimo di ARTROSI^? non so se vi ricordate, l'ultimo dottore visitatao (l'ottimo prof. Caraffa di Perugia) oltre alla situazione legamentosa, che però non presentava a suo parere urgenza e drammaticità in relazione alla mia vita pigra e sedentaria (secondo lui le fibre rimaste sono sufficienti a non avere problemi artrosici) mi aveva trovato una instabilità rotulea congenita, che provocava una leggera "sofferenza condrale" (mi pare abbia detto cosi :mbe: )da curare con ginocchiera rotulea, plantari e integratori di cartilagine "Carti Joint".....che sto prendendo, ma quando mi ha dato quello mi sono sentito un po' cm se mi stesse dando il Viagra :D perchè a chi sento sento lo prendono i vecchietti con problemi artrosici, allora vorrei capire, mi dici che nn avrò problemi di artrosi e poi mi dai una cura x l'artrosi? (che poi nn è che facciano tutto st'effetto)

a tutt'oggi comunque non ho ancora capito da cosa dipendano i dolori che ho....perce prima non ce li avevo e ora si..... tutti accusano instabilità, a me il ginocchio non ha mai ceduto ma mi fa male.....mi è stato detto che è sovraccarico funzionale (ancora nn sn costante nel fare gli esercizi) e anche questo, è uin modo piu elegante x dire che sn un artrosico o potenzialmente tale? :confused: :D boh! chi ci capisce è bravo! :help:

tausen 09-11-2010 10:42

Quote:

Originariamente inviato da Delfino81 (Messaggio 33597728)
MA COSA SAREBBE QUESTA STORIA DELL'ASSICURAZIONE? :mbe: cioè avevate un'assicurazione sulla vita?sulal salute? io nn avevo nulla e nn ho avuto un cazzo! :D se fossi stato assicurato a sentire i vostri resoconti penso che mi sarei fatto piu soldini di tutti.....lesione crociato anteriroe, posteriroe e colalterale mediale..... va beh che so tutte parziali, ma oh il posteriroe vale doppio eh! :D

non so se potrei rivalermi sull'amico che mi ha fatto il fallo in partita ma a parte che a distanza di 4 anni credo nn avrebbe piu senso perchè il mio diritto di rivalsa crdo sia gia andato in prescrizione, e poi cm avrei dovuto fare? avrei dovuto farlgi causa? :rolleyes: onestamente ho alscito perdere, e tutte le spese di turismo ortopeidco non che quelle che mi aspetteranno x l'operazione (anche x me rimandata x ora a tempo indeterminato, dato che a lavoro sto a tempo DETERMINATO :D :muro: )le affronterò da solo....però cazzo almeno la parte di venirmi incontro economicamente la poteva pure fare....va beh lasciamo perdere! :rolleyes:

na cosa che cnon c'entra nulla......ma CONDROPATIA è sinonimo di ARTROSI^? non so se vi ricordate, l'ultimo dottore visitatao (l'ottimo prof. Caraffa di Perugia) oltre alla situazione legamentosa, che però non presentava a suo parere urgenza e drammaticità in relazione alla mia vita pigra e sedentaria (secondo lui le fibre rimaste sono sufficienti a non avere problemi artrosici) mi aveva trovato una instabilità rotulea congenita, che provocava una leggera "sofferenza condrale" (mi pare abbia detto cosi :mbe: )da curare con ginocchiera rotulea, plantari e integratori di cartilagine "Carti Joint".....che sto prendendo, ma quando mi ha dato quello mi sono sentito un po' cm se mi stesse dando il Viagra :D perchè a chi sento sento lo prendono i vecchietti con problemi artrosici, allora vorrei capire, mi dici che nn avrò problemi di artrosi e poi mi dai una cura x l'artrosi? (che poi nn è che facciano tutto st'effetto)

a tutt'oggi comunque non ho ancora capito da cosa dipendano i dolori che ho....perce prima non ce li avevo e ora si..... tutti accusano instabilità, a me il ginocchio non ha mai ceduto ma mi fa male.....mi è stato detto che è sovraccarico funzionale (ancora nn sn costante nel fare gli esercizi) e anche questo, è uin modo piu elegante x dire che sn un artrosico o potenzialmente tale? :confused: :D boh! chi ci capisce è bravo! :help:

Ciao Delfino. posso risponderti solo per la prima parte. Io ho una polizza infortuni. l'ho fatta dopo essermi rotto e operato il crociato dx (l'ho fatta per tutelarmi da eventuali altri infortuni, ma in realtà ero convinto che sarebbero stati soldi "buttati". Sai com'è.. Quando sei assicurato non ti succede mai niente.. e invece..) Chiaramente queste polizze escludono infortuni in gare ufficiale (ad esempio partite di calcio ufficiali) ma anche in altri frangenti che non sto ad elencarti visto che sono molteplici. Fortunatamente questa volta mi sono fatto male al torneo del paese (chiaramente amatoriale e non ufficiale), con un centinaio di testimoni (tra i quali il mio assicuratore).
Resta il fatto che ogni infortunio o quasi ha dei costi e dei postumi. se sei assicurato vengono coperti (escluse le franchigie) altrimenti sono cazzi.
La speranza è sempre quella di non farsi niente, ma credimi, quella volta che succede, quei quattrini che prendi sono una magra consolazione.

Stefano Landau 09-11-2010 11:25

Quote:

Originariamente inviato da tausen (Messaggio 33597316)
Ti ringrazio della risposta. Inizio a farmi un'idea. Come dici tu, il fatto che non sia operato e l'interessamento del collaterale dovrebbe valere qualcosa in più.
Non so perché, ma quando vado a queste visite, sono pessimista e ho sempre l'idea che mi vogliano fregare......

Era la stessa paura che avevo io. Poi L'assicurazione medica mi ha rimborsato tutto quanto previsto (Operazione + visite + fisioterapia). E questo è stato un bel vantaggio in quanto ho risparmiato un anno di tempo sull'intervento ed ho potuto fare fisioterapia nel migliore dei modi.

Sull'assicurazione infortuni mi era già stato detto da un amico medico legale che dato che dalla risonanza risultava che il legamento era già lesionato (e la polizza era partita da appena un anno) sicuramente avrebbero fatto storie o si sarebbero fatti degli sconti.....
In effetti invece dei 5-6 punti di cui ha parlato l'ortopedico ne hanno riconosciuti solo 2.5. Però mi hanno detto che in questi casi molte assicurazioni non pagano nulla. Quindi penso che mi sia andata bene e si sono comportati correttamente.
Ovviamente se c'era un danno pre-esistente (di cui non sapevo l'esistenza in quanto il ginocchio non mi dava alcun problema prima della rottura definitiva dell'LCA) alla stipula della polizza, è giusto che loro per quel danno non rispondano.

La mia ulteriore "fortuna" è stata che anch'io le assicurazioni le ho sempre considerate "inutili mangiasoldi" e non le ho mai fatte.
Questa me la sono trovata come benefit con l'assunzione nel mio attuale posto di lavoro. E devo dire che ora mi sto ricredendo sulla loro utilità.
Certo uno pensa/spera che non li succeda mai nulla. Ma quando capita ...... allora l'assicurazione da un aiuto notevole!

gomma2408 09-11-2010 18:17

Buonasera....;)

dico la mia sul discorso assicurazione: ogni assicurazione ha coperture e risarcimenti diversi.... di solito sono "standard" l'assegnazione dei punti di invalidità e i risarcimenti pe rogni punto, (la cosiddetta invalidità permanente per danni, appunto, permanenti...) anche se poi devo dire che a me (assicurazione infortuni data dall'azienda dove lavoro) hanno riconosciuto 7 punti (io mi sono fatto male seriamente l'ultima volta, io ho dichiarato che mi sono fatto male, gli ho portato gli esami e loro hanno tratto le conclusioni.
Ricordo rottura di LCA e menisco (rottura menisco di entità importante).

Ma i soldi ricevuti sono stati sempre poco meno di 7.000 euro come è stato detto da chi si è visto riconoscere solo 2,5 punti.... quindi non so... Così al mio collega che si era rotto due anni prima. Stessa cifra.

Le assicurazioni pagano indipendentemente da SE ti operi o no, perchè quella sugli infortuni paga L'INFORTUNIO IN SE', è quello l'evento negativo, non l'operazione, che è l'evento terapeutico. Di questo vengono risarcite se l'assicurazione lo prevede, le spese.....
Quindi ai fini INFORTUNI la cifra non dovrebbe cambiare se ci si opera o meno.....


Discoroso ARTROSI (Delfino81 :) ): la CONDROPATIA è artrosi, basta vedere qualsiasi dizionario medico.... o comunque è almeno l'indicatore che l'artrosi è al suo stadio iniziale. E' l'atrtrosi di ginocchio appunto...:cry:
Tanto è vero ti sono state prescritte cure per le cartilagini e in generale per la sofferenza articolare.
Le pasticche per le cartilagini fanno poco o niente, unico tentativo sono le iniezioni di acido ialuronico.
Quello che ti ha detto il medico mi sembra che volesse dire che tale tua condizione non è aggravata tanto dal LCA lesionato (che creerebbe poca instabilità nel tuo caso per l'attività che fai) però c'è un leggero problema alla rotula che essendo "mobile" va a "strusciare" (parlo con terminologia da "strada", non me ne vogliate!!!:p ) contro il condilo del femore, da lì la sofferenza cartilaginea.
In ULTIMO, ma davvero in ultimo, tutto ciò porta alla artrosi vera e propria, ma nel corso di moltissimi anni se il problema è lieve ed è solo all'inizio.... tutto dipende da cosa uno fa in questi anni, se si sforza a fare qualche esercizietto :p allora rimedia a molto....
Ecco, secondo me il dott voleva dirti che per il LCA non ci sono grossi problemi relativi all'artrosi, almeno x ora, mentre un pochettino ci sono per la condropatia causata dalla rotula non sempre in asse.....;)

gomma2408 09-11-2010 18:26

Per TAUSEN:

Però, una bella botta, eh.....:rolleyes: mi dispiace... la RMN è dettagliatissima, si vede l'hai fatta in un posto dove sono rpecisi e competenti.... non so se era una asl o un privato, ma sembra precisa e puntuale.
La tua rottura mi sembra sia derivata da un contatto fisico con un giocatore, es a calcio, o sbaglio? perchè da quello che risulta.... (compreso l'ematoma alla spongiosa dell'osso...:rolleyes: )
Comunque, il fatto che non ti sei operato per l'assicurazione cambia poco, come detto, l'assicurazione ti valuta il DANNO, come e quando poi decidi di ripararlo cambia poco a loro.
Di solito hanno una tabella, quindi vai sicuro.... del tipo : rottura LCA 3 punti (dico a caso, eh! poi forse ognuna assic ha la sua....) LCollaterale 2, sommati 5 punti.... con un esame così dettagliato il medico anche se di parte ha poco margine discrezionale....
Un consiglio: al medico digli semplicemente che questo incidente ti limita fortemente, che ti piaceva anche occasionalmente andare a sciare (non so se scii, però, anche se non è vero, non puoi escludere che ti sarebbe presa la voglia in futuro, no???) che sei uno attivo (magari è così, però accentua... non fai altro che fare la tua parte come il medico fa la sua.... per l'assicurazione.) e che invece adesso ti sono rimasti impedimenti ad es, per fare le scale, lunghe camminate, ecc....

Vedrai che non avrai sorprese.

ciao in bocca al lupo.... (guarisci dal collaterale per bene e poi operati... consiglio spassionato!!!) ;)

tausen 09-11-2010 19:04

Quote:

Originariamente inviato da gomma2408 (Messaggio 33603214)
Per TAUSEN:

Però, una bella botta, eh.....:rolleyes: mi dispiace... la RMN è dettagliatissima, si vede l'hai fatta in un posto dove sono rpecisi e competenti.... non so se era una asl o un privato, ma sembra precisa e puntuale.
La tua rottura mi sembra sia derivata da un contatto fisico con un giocatore, es a calcio, o sbaglio? perchè da quello che risulta.... (compreso l'ematoma alla spongiosa dell'osso...:rolleyes: )
Comunque, il fatto che non ti sei operato per l'assicurazione cambia poco, come detto, l'assicurazione ti valuta il DANNO, come e quando poi decidi di ripararlo cambia poco a loro.
Di solito hanno una tabella, quindi vai sicuro.... del tipo : rottura LCA 3 punti (dico a caso, eh! poi forse ognuna assic ha la sua....) LCollaterale 2, sommati 5 punti.... con un esame così dettagliato il medico anche se di parte ha poco margine discrezionale....
Un consiglio: al medico digli semplicemente che questo incidente ti limita fortemente, che ti piaceva anche occasionalmente andare a sciare (non so se scii, però, anche se non è vero, non puoi escludere che ti sarebbe presa la voglia in futuro, no???) che sei uno attivo (magari è così, però accentua... non fai altro che fare la tua parte come il medico fa la sua.... per l'assicurazione.) e che invece adesso ti sono rimasti impedimenti ad es, per fare le scale, lunghe camminate, ecc....

Vedrai che non avrai sorprese.

ciao in bocca al lupo.... (guarisci dal collaterale per bene e poi operati... consiglio spassionato!!!) ;)

Grazie per la risposta. Non devo inventarmi nulla. Ero effettivamente uno sportivo (calcio, tennis, basket, sci, atletica, ecc..) ora non lo sono più. Chiaro che appena avrò un po' di tempo mi opererò. Il referto è stato fatto nell'ospedale vicino a casa mia. Nessuna prenotazione privata o agevolazione. Risonanza classica, ma recentemente hanno acquistato un macchinario nuovo super-moderno e avranno dovuto affiancarci uno in gamba con i referti.
Il mio infortunio è avvenuto su un campo sintetico. Nessun contatto. ho fatto tutto da solo................ :muro:

Avrei un'ultima domanda: come ho già detto, 4 anni fa avevo rotto e poi operato il crociato del ginocchio dx. Allora non ero ancora assicurato. Ora è praticamente a posto, ma non sarà mai come il ginocchio originale.
Pensate che possa/debba accennarlo al medico legale o meglio lasciare perdere? Magari, vedendo che il ginocchio sinistro in esame è un disastro e il dx non è al 100% potrebbe cambiare qualcosa nella valutazione.

Grazie ancora

alex642002 09-11-2010 20:03

Quote:

Originariamente inviato da tausen (Messaggio 33597863)
Ciao Delfino. posso risponderti solo per la prima parte. Io ho una polizza infortuni. l'ho fatta dopo essermi rotto e operato il crociato dx (l'ho fatta per tutelarmi da eventuali altri infortuni, ma in realtà ero convinto che sarebbero stati soldi "buttati". Sai com'è.. Quando sei assicurato non ti succede mai niente.. e invece..) Chiaramente queste polizze escludono infortuni in gare ufficiale (ad esempio partite di calcio ufficiali) ma anche in altri frangenti che non sto ad elencarti visto che sono molteplici. Fortunatamente questa volta mi sono fatto male al torneo del paese (chiaramente amatoriale e non ufficiale), con un centinaio di testimoni (tra i quali il mio assicuratore).
Resta il fatto che ogni infortunio o quasi ha dei costi e dei postumi. se sei assicurato vengono coperti (escluse le franchigie) altrimenti sono cazzi.
La speranza è sempre quella di non farsi niente, ma credimi, quella volta che succede, quei quattrini che prendi sono una magra consolazione.

Salve a tutti.Bisogna distinguere tra assicurazione per infortuni e per invalidità.La prima rimborsa o anticipa,sotto determinate condizioni e applicando eventualmente una franchigia,le spese mediche:visite,operazione,ecc.A me è stato rimborsato quasi tutto.
La seconda,che ha Stefano,paga in ragione dei punti d'ivalidità,permanente :sperem: o no,che si ottengono.

alex642002 09-11-2010 20:10

Quote:

Originariamente inviato da Stefano Landau (Messaggio 33598352)
Sull'assicurazione infortuni mi era già stato detto da un amico medico legale che dato che dalla risonanza risultava che il legamento era già lesionato (e la polizza era partita da appena un anno) sicuramente avrebbero fatto storie o si sarebbero fatti degli sconti.....
In effetti invece dei 5-6 punti di cui ha parlato l'ortopedico ne hanno riconosciuti solo 2.5. Però mi hanno detto che in questi casi molte assicurazioni non pagano nulla. Quindi penso che mi sia andata bene e si sono comportati correttamente.

Scusa,Stefano..Una cosa che non ho ancora capito:ma questi punti sono d'invalidità permanente o no?In altre parole le assicurazioni rimborsano anche una sorta d'invalidità temporanea,o,una volta che ci si è rotti,è come se si avesse un'invalidità permanente?

Delfino81 10-11-2010 00:03

Quote:

Originariamente inviato da gomma2408 (Messaggio 33603110)
Buonasera....;)

dico la mia sul discorso assicurazione: ogni assicurazione ha coperture e risarcimenti diversi.... di solito sono "standard" l'assegnazione dei punti di invalidità e i risarcimenti pe rogni punto, (la cosiddetta invalidità permanente per danni, appunto, permanenti...) anche se poi devo dire che a me (assicurazione infortuni data dall'azienda dove lavoro) hanno riconosciuto 7 punti (io mi sono fatto male seriamente l'ultima volta, io ho dichiarato che mi sono fatto male, gli ho portato gli esami e loro hanno tratto le conclusioni.
Ricordo rottura di LCA e menisco (rottura menisco di entità importante).

Ma i soldi ricevuti sono stati sempre poco meno di 7.000 euro come è stato detto da chi si è visto riconoscere solo 2,5 punti.... quindi non so... Così al mio collega che si era rotto due anni prima. Stessa cifra.

Le assicurazioni pagano indipendentemente da SE ti operi o no, perchè quella sugli infortuni paga L'INFORTUNIO IN SE', è quello l'evento negativo, non l'operazione, che è l'evento terapeutico. Di questo vengono risarcite se l'assicurazione lo prevede, le spese.....
Quindi ai fini INFORTUNI la cifra non dovrebbe cambiare se ci si opera o meno.....


Discoroso ARTROSI (Delfino81 :) ): la CONDROPATIA è artrosi, basta vedere qualsiasi dizionario medico.... o comunque è almeno l'indicatore che l'artrosi è al suo stadio iniziale. E' l'atrtrosi di ginocchio appunto...:cry:
Tanto è vero ti sono state prescritte cure per le cartilagini e in generale per la sofferenza articolare.
Le pasticche per le cartilagini fanno poco o niente, unico tentativo sono le iniezioni di acido ialuronico.
Quello che ti ha detto il medico mi sembra che volesse dire che tale tua condizione non è aggravata tanto dal LCA lesionato (che creerebbe poca instabilità nel tuo caso per l'attività che fai) però c'è un leggero problema alla rotula che essendo "mobile" va a "strusciare" (parlo con terminologia da "strada", non me ne vogliate!!!:p ) contro il condilo del femore, da lì la sofferenza cartilaginea.
In ULTIMO, ma davvero in ultimo, tutto ciò porta alla artrosi vera e propria, ma nel corso di moltissimi anni se il problema è lieve ed è solo all'inizio.... tutto dipende da cosa uno fa in questi anni, se si sforza a fare qualche esercizietto :p allora rimedia a molto....
Ecco, secondo me il dott voleva dirti che per il LCA non ci sono grossi problemi relativi all'artrosi, almeno x ora, mentre un pochettino ci sono per la condropatia causata dalla rotula non sempre in asse.....;)

ho iniziato gli esercizi isometrici con costanza il 1 ovembre da uando mi è arrivata la ginocchiera e plantari...cura completa...sperando che il giorno di inziio sia propizio (ho fatto anche la rima :D ) in quanto trattandosi di Ognissanti qualhe santo dal paradiso mi aiuti :D

ma sarà, io mi fido del medico, però fatto sta che questi doloretti condropatici o che dir si voglia (che sn a volte a livello di "puncicate") non li avevo prima dle trauma..cmq la rotula sinistra si muove piu della destra (e anche questo mi ha detto che può non centrar nulla con la lesione legamentosa del ginoccho sinistro, cioè è pèossibile che in due ginochia perfettamente sane da un punto di vista legamentoso e tendineo la rotula di uno dei due sia piu mobile rispetto all'altra) pero fatto sta che i doloretti "artrosici" prima non li avevo...quidni ho paura che le lesioni anche se non drammatiche, il loro sporco gioco lo abbiano fatto nella condropatia

ed è anche vero pero che nessuno mi dice che unintervento di tagliando completo lca lcp proprio x la sua invasività non proprio da acqua fresca, sia cosi determinante nella frenata all'artrosi, anzi!ecco xke continuo a star sempre nel pallone!

egira 10-11-2010 01:23

seconda lesione
 
ciao sn egira vorrei chiedere la vostra opinione:
mi hanno operato di lCa (gracile) e mi hanno anceh tolto una plica sinoviale.
io ho sempre fatto attività sportiva agonistica nel basket, subendo numerosi infortuni (caviglie sopratutto ma nn solo anceh problemi muscolari), sarò stato almeno 10 volte in stampelle . ora sn passati dieci giorni dall'intervento e mi chiedo se sia il caso di smettere per sempre il basket e gli ala
tri sport rischiosi ? quanto probabilità ci sn di rompersi di nuovo il lca? in questo momento ho solo paura di dover passare di nuovo un periodaccio come questo a causa di uno sport. cosa mi consigliate
grazie di cuore

gomma2408 10-11-2010 07:58

Quote:

Originariamente inviato da egira (Messaggio 33606715)
ciao sn egira vorrei chiedere la vostra opinione:
mi hanno operato di lCa (gracile) e mi hanno anceh tolto una plica sinoviale.
io ho sempre fatto attività sportiva agonistica nel basket, subendo numerosi infortuni (caviglie sopratutto ma nn solo anceh problemi muscolari), sarò stato almeno 10 volte in stampelle . ora sn passati dieci giorni dall'intervento e mi chiedo se sia il caso di smettere per sempre il basket e gli ala
tri sport rischiosi ? quanto probabilità ci sn di rompersi di nuovo il lca? in questo momento ho solo paura di dover passare di nuovo un periodaccio come questo a causa di uno sport. cosa mi consigliate
grazie di cuore

ciao....;)

guarda, io ti posso capire: in tanti anni di pallavolo dopo il mio primo infortunio con rottura lca, ormai 16 anni fa, ho avuto 4 blocchi articolari per un menisco andato (i primi due "rimessi" dentro con manovre dall'ortopedico, i secondi due da me medesimo :mc: subito dopo l'infortunio, direttamente in panchina!!! :D ) diverse distorsioni, di cui due abbastanza "serie", con l'ultima che mi ha costretto all'operazione...

Dopo operato ho avuto l'obiettivo, nonostante l'età, di tornare a giocare perchè così mi ha aiutato a non mollare nella riabilitazione, a non accontentarmi... c'è voluto molto.... ma poi ho rigiocato, all'incirca dopo 9 mesi (in allenamento, lap rima partita amichevole dopo 11 mesi...).

Io ti consiglio di voler tornare a giocare, penso che molto probabilmente avrai anche un'età che te lo consente, e principalmente per questo motivo: se riesci a rigiocare, vuol dire che TUTTE le altre cose le potrai fare senza più timori qualsiasi altra cosa (non so, dico a caso lo sci, una partitella di calcetto, o nelle attività quotidiane altri sforzi, come saltare da un muretto, ecc...). Altrimenti vivrai sempre (te lo dico io che ho passato 14 anni con il ginocchio rotto) con l'idea inconscia di "risparmiare" il ginocchio, che, anche se operato, magari non sei convinto che sia tornato ai livelli precedenti.... questo perchè se tu ne fossi davvero convinto allora saresti tornato a giocare.
Il tornare a giocare è la riprova che tutto è tornato a posto, almeno per la possibilità di poter fare le cose. >Poi puoi tornare a giocare e smettere dopo tre mesi, ma tornare a fare la propria attività sportiva secondo me è molto importante, proprio a livello inconscio (non voglio dire psicologico, sennò pensate che faccio lo psicologo....:D :D :p )

;) ;)

gomma2408 10-11-2010 08:05

Quote:

Originariamente inviato da Delfino81 (Messaggio 33606538)
ho iniziato gli esercizi isometrici con costanza il 1 ovembre da uando mi è arrivata la ginocchiera e plantari...cura completa...sperando che il giorno di inziio sia propizio (ho fatto anche la rima :D ) in quanto trattandosi di Ognissanti qualhe santo dal paradiso mi aiuti :D

Ecco, vedi che ogni caso è personalissimo... ad esempio io il 1 novembre (2008) mi ero distrutto definitivamente il ginocchio!!!!! :p :ciapet:
Quinti tutti i Santi anche a me mi hanno visto.... ma sono stati appunto a guardare!!!! :p

Poi, ecco, i plantari sono la cosa che proprio io non ho metabolizzato... li ho fatti, ma poi MAI portati (un giorno mi sembra....). E in questo ho sbagliato e continuo a sbagliare.....:rolleyes: Vabbè!.

La condropatia poi c'è da dire che può essere all'inizio asintomatica, ovvero non dare addirittura dolore.... al limite c'è un accenno di versamento articolare per iperproduzione di liquido sinoviale.... è il ginocchio che reagisce cercando di produrre + "lubrificante" !!! :cool:
Comunque gli esercizi aiutano molto..... soprattutto il vasto mediale stabilizza molto la rotula. ;)

gomma2408 10-11-2010 08:07

Quote:

Originariamente inviato da alex642002 (Messaggio 33604286)
Scusa,Stefano..Una cosa che non ho ancora capito:ma questi punti sono d'invalidità permanente o no?In altre parole le assicurazioni rimborsano anche una sorta d'invalidità temporanea,o,una volta che ci si è rotti,è come se si avesse un'invalidità permanente?

Di solito per l'invalidità temporanea è prevista una diaria per il tempo di invalidita subita (ad es classico è il caso di una rottura ossea con conseguente ingessatura....)
Mentre i punti di invalidità vengono assegnati per l'invalidità permanente.

Attenzione però: non sono punti di invalidità da confondere con i punti di invalidità ai fini INPS (o INAIL nel caso di infortuni sul lavoro....). I punti delle assicurazioni private sono funzionali solo all'assegnazione del risarcimento del danno fisico. ;)

Stefano Landau 10-11-2010 08:31

Quote:

Originariamente inviato da alex642002 (Messaggio 33604286)
Scusa,Stefano..Una cosa che non ho ancora capito:ma questi punti sono d'invalidità permanente o no?In altre parole le assicurazioni rimborsano anche una sorta d'invalidità temporanea,o,una volta che ci si è rotti,è come se si avesse un'invalidità permanente?

Penso che i punti di invalidità siano permanenti. Dato che nel momento che ci si rompe il legamento, anche con l'operazione il ginocchio difficilmente tornerà come prima. Non so se poi ci sono altre distinzioni. A me hanno parlato solo di 2,5 punti senza ulteriori dettagli.

Io per fortuna le assicurazioni le avevo entrambe sia infortuni (quella che rimborsa le spese mediche) che invalidità. (Grazie al mio capo che me lo ha ricordato........ io sapevo a malapena che avevo un'assicurazione......)

alex642002 10-11-2010 09:27

Quote:

Originariamente inviato da gomma2408 (Messaggio 33607187)
Ecco, vedi che ogni caso è personalissimo... ad esempio io il 1 novembre (2008) mi ero distrutto definitivamente il ginocchio!!!!! :p :ciapet:
Quinti tutti i Santi anche a me mi hanno visto.... ma sono stati appunto a guardare!!!! :p

Ma Novembre oltre a essere il mese dei morti è anche quello degli infortuni?:eek:
Io mi sono rotto il 14-11-2008;)
Interessanti tutti questi infortuni di Novembre:sarà solo una coincidenza o ci sarà qualcosa sotto da studiare?:read:

Delfino81 10-11-2010 10:08

Quote:

Originariamente inviato da gomma2408 (Messaggio 33607203)
Di solito per l'invalidità temporanea è prevista una diaria per il tempo di invalidita subita (ad es classico è il caso di una rottura ossea con conseguente ingessatura....)
Mentre i punti di invalidità vengono assegnati per l'invalidità permanente.

Attenzione però: non sono punti di invalidità da confondere con i punti di invalidità ai fini INPS (o INAIL nel caso di infortuni sul lavoro....). I punti delle assicurazioni private sono funzionali solo all'assegnazione del risarcimento del danno fisico. ;)

cioè fatemi capire, l'assicurazione x infortuni ti rimborsa quello che tu paghi per la cura che tu fai....cioè ti paga la visita, ,la risonanza, ti paga la fisioterapia eventuale, ti paga lì'operazione se la fai privatamente (ma anche qua credo ci sia un limite, esempio se io mi voglio girare 20 otopedici al suon di due centoni ciascuno, da Catania a Trento, che fanno mi rimborsano tutte le visite? :D idem x la fisioterapia, cosi come nel post operatorio il SSN ti rimborsa i famosi 3-4 mesi non di piu, se ti vuoi fa un anno di fisioterapia nn credo te li rimborsi!)...se tu paradossalmente te lo rompi e ci fai solo na risonanza poi amnco fai opiu nulla, nn ti paga piu nulla....quellda di invalidità invece ti paga sui punti acquisiti, e tutti a sperare che abbiano piu cassetto possibile allora! :D :D ditemi se ho capito bene!

tornando all'artrosi, a me fa male dopo gli sforzi...mi si infiamma e si crea liquido....ad esempio se mi genufletto in Chiesa x 10-20 volte di seguito (non è he sn pazzo che mi metto a farlo in Chiesa x farvi capire) o se mi accovaccio x 20 volte di seguito ecc......sn ttt movimenti che nn mi servono nella vita quotidiana ma un paio di volte mi sn messi a farli in comparazione con la gamba sana, prorpio xke anche io psicologicamente vorrei sentirla il meno diversa possibile.... :cry: ma purtroppo le sensazioni di risposta che la gamba dà sn diverse perchè la lesione c'è!

ad esempio voi quando eravate "rotti" (nn intendo subito dopo al rottura, cioè dopo aver sbollito il trauma) nell'accovacciata ma soprattutto nel rialzarvi appoggiando tt il peso del corpo sulla gamba "azzoppata"....l'avete mai fatto? :D io si e dopo un po' di volte sento le stelle!
il tutto sempre conferma il mio quadro...il ginocchio non cede ma si infiamma con susseguenet versamento articolare (minimo ma presente) e sofferenza cartilaginea! voi avete mai fatto una risonanza (nn posso riferirmi a Stefano xke è stato col legamento rotto solo 3 mesi, nemmeno ad Alex che aveva solo problema di menisco, piu che altro la farei a te Gommùzz che cm me sei stato un temporeggiatore sul crociato :D ) a distanza di anni dal vs primo trauma, cioè nn x monitorare nuovi traumi ma giusto x controlalre com'è la situazione? io in tutto di risonanze ne ho 3,la prima subito dopo e nn se vedeva na mazza, la seconda dopo 5 mesi, versamento articoalre minimo, la terza dopo 3 anni, versamento aricolare ancora minimo :rolleyes: ) il quadro torna! gli esercizi di isometria li sto facendo (mi hanno detto eh vanno eben quelli x il vasto mediale) gia mi vedo a 50 anni con una bella protesi che mi sorride! :D ah e poi al cyclette x ora è meglio nn farla!questo nn me lo aspettavo proprio!

gomma2408 10-11-2010 12:49

Quote:

Originariamente inviato da Delfino81 (Messaggio 33608394)
cioè fatemi capire, l'assicurazione x infortuni ti rimborsa quello che tu paghi per la cura che tu fai...

Allora, da qual che ne so io (qui sono un poco del campo, ma solo vicino, non sono assicuratore....)quella che prevede rimborsi di spese per infortuni sia indennizzi per punti di invalidità è SOLO l'assicurazione INFORTUNI, in tutti e due i casi, insomma.
POI bisogna vedere in effetti COSA copre, ogni assicurazione può avere le sue formule più disparate, essendo soggetta a libera contrattazione (sulla base ovviamente di prodotti predisposti dalle varie agenzie).
Di solito ci sono entrambe le coperture, vvero spese+indennizzo per invelidita, e questa può essere di tipo temporaneo (di solito essendo legata al TEMPO si calcola una diaria da stabilire - più alta si stabilisce più alto sarà il premio finale annuo -) o permanente (ed allora si procede alla valutazione di PUNTI di invalidità ai quali poi dare un valore economico.

POI ci sono sempre dei MASSIMALI, ovvero NON è che se ti copre le spese, te le coprono tutte senza limiti di tempo. Ci possono essere limiti di tempo (es. entro i tre mesi dall'infortunio) e limiti di importo. Le spese per terapie, ecc... vengono rimborsate alle volte anche con limiti di tempo, di distanza dall'infortunio (es. max sei mesi) oppure no, basta che ci sia una prescrizione medica e te le rimborsano sempre, PERO' di solito c'è un massimale, ovvero fino ad un max sempre ad es. di 3.000 euro annui.
Così avviene per le visite mediche specialistiche (visita dell'ortopedico) e gli esami diagnostici (es. risonanza). Quindi quando hai esaurito il tuo massimale annuo, paghi.

Discorso accovacciata...:D : IO NON potevo semplicemente fare accovacciate. A parte che non potevo piegare del tutto il ginocchio, fino ad accovacciarmi (al max potevo inginocchiarmi ed andare un po' indietro) POI di alzarmi CON LA SOLA GAMBA "malata" non se ne parlava proprio!!!! Non ce la facevo neanche una sola volta, soprattutto dopo il II infortunio (avvenuto dopo 6 anni di rottura del LCA durante i quali andavo a meraviglia, a parte NON potermi accovacciare.....)

Discorso esami/condropatia/artrosi: Io NON ho fatto dopo la rottura esami particolari (solo raggi X e ecografia muscolare perchè avevo degli strappi al quadricipite ed al polpaccio per la distorsione che avevo preso....) perchè troppo gonfio, poi quando sono passati i mesi non ho fatto altri esami... dopo 6 anni mi sono fatto male, ed ho fatto prima la TAC poi RMN: NON vi erano fenomeni artrosici.
Dopo altri 6 anni (2006) altra RMN perchè ho avuto altra distorsione che mi ha lesionato ulteriormente il menisco, in quanto mi si era in quell'occaisone bloccato all'interno dell'articolazione (non si fletteva e non si piegava più il ginocchio ed anche stare fermo avevo un dolore insopportabile... ho fatto morfina e poi dopo due gg l'ho potuto far sbloccare dall'ortopedico con dellemanovre da sveglio che non auguro a nessuno :mc: ) :
Ancore NESSUN fenomeno artrosico (es. deformazione osteofitaria margine piatto tibiale e/o deformazione condili femorali)

seguono due anni nei quali mi si blocca il ginocchio altre tre volte: uina sbloccata dall'ortopedico, altre due da me (durante una partita di pallavolo) Nessun esame di risonanza o altro

1/11/2008: altro infortunio serio: una persona di 90kg frana sul mio ginocchio in fase di appoggio....:muro: distorsione, nuovo bloccaggio che risulta meno invalidante ma non si riesce a sbloccare.... (non riuscivo ad estendere del tutto il ginocchio neanche dopo sgonfiato ma lo piegavo, anche se come sempre da ormai 14 anni non del tutto)
Risonanza: PRESENTI focolai di artrosi, con presenza di osteofiti (formazioni ossee anomale) ai condili femorali per condropatia femoro/rotulea (la rotula preme contro il femore a causa di anni di ipotono del muscolo vasto mediale)

Nessun dolore per questa forma di condropatia/inizio di artrosi, se non evidenti scrosci articolari e anche adesso periodi in cui il ginocchio fa come uno "scatto" in una parte della sua corsa durante l'estensione... alle volte dà proprio noia (si sente il rumore.....:D ) altre volte non si sente niente.
Però attualmente faccio allenamenti 3 volte a settimana di volley (seri) e nessun problema, qualche piccolo gonfiore posteriormente da affaticamento (mi si era formata una cisti di baker mai rimossa che tende a gonfiare.... altrimenti da quando mi sono operato, rimane impalpabile... anche se nei primi due mesi dopo operaizone me l'hanno siringata 3/4 volte e poi mi è tornata in maniera evidente dopo 11/12 mesi quando ripresi la pallavolo....:rolleyes: )

Ho scritto troppoo, sorry!!!!!!!!!!!

cops_70 10-11-2010 14:29

Ciao a tutti.

Innanzitutto vi ringrazio: leggere esperienze personali di chi ha subito infortuni gravi e ne è uscito, è un fondamentale supporto psicologico per chi, come me, si trova ora ad affrontare un percorso arduo e delicato come il post-operatorio di una ricostruzione lca.

Di seguito espongo la mia personale esperienza, con la speranza che possiate fornirmi indicazioni utili, consigli, suggerimenti sulla terapia che mi hanno prescritto.

Infortunio datato 16 luglio, lesione completa lca dx con assenza di continuità legamentosa, giocando a calcio a 5; quanto meno, totale assenza di dolore al momento della rottura, limitato gonfiore e dolore solo nel tentativo di portare il tallone al gluteo.

Il 5 novembre scorso mi sono operato (Roma, dott. Lovati), ricostruzione con g+s quadriplicato. Dall'8 novembre sono a casa e i compiti che mi hanno lasciato (4 pagg di terapia riabilitativa) consistono in:

1) 4 ore di kinetec al giorno con aumento di 10, 15° al dì (oggi sono a 90°);
2) 4 volte al dì di 30m di ghiaccio;
3) esercizi di ginnastica da eseguire 2 volte al giorno:
- circonduzioni della caviglia (3 serie x 20 orario e anti);
- contrazioni isometriche del quadricipite (30 sec x 10 ripetizioni);
- sollevamento della gamba completamente estesa (10 volte x 30 sec, 15 cm da terra);
- stretching dei flessori del ginocchio con asciugamano sul piede a martello (30 sec x 4 volte)
4) 20, 30 minuti al giorno di gamba estesa con tallone su cuscino e ginocchio nel vuoto;
5) medicine varie e calza elastica 24h.

Tutto questo fino al 15° giorno post-operatorio, dopo il quale si va allo studio fisioterapico.

Cammino con le stampelle, che dovrei abbandonare al 15° giorno in contemporanea alla rimozione dei punti. Il quadricipite è praticamente inesistente ma già rispetto a ieri ho visto dei miglioramenti, seppur piccoli.

Osservazioni?

Grazie in anticipo,
ciao.

chris83 10-11-2010 15:11

Quote:

Originariamente inviato da Delfino81 (Messaggio 33608394)
cioè fatemi capire, l'assicurazione x infortuni ti rimborsa quello che tu paghi per la cura che tu fai....cioè ti paga la visita, ,la risonanza, ti paga la fisioterapia eventuale, ti paga lì'operazione se la fai privatamente (ma anche qua credo ci sia un limite, esempio se io mi voglio girare 20 otopedici al suon di due centoni ciascuno, da Catania a Trento, che fanno mi rimborsano tutte le visite? :D idem x la fisioterapia, cosi come nel post operatorio il SSN ti rimborsa i famosi 3-4 mesi non di piu, se ti vuoi fa un anno di fisioterapia nn credo te li rimborsi!)...se tu paradossalmente te lo rompi e ci fai solo na risonanza poi amnco fai opiu nulla, nn ti paga piu nulla....quellda di invalidità invece ti paga sui punti acquisiti, e tutti a sperare che abbiano piu cassetto possibile allora! :D :D ditemi se ho capito bene!

tornando all'artrosi, a me fa male dopo gli sforzi...mi si infiamma e si crea liquido....ad esempio se mi genufletto in Chiesa x 10-20 volte di seguito (non è he sn pazzo che mi metto a farlo in Chiesa x farvi capire) o se mi accovaccio x 20 volte di seguito ecc......sn ttt movimenti che nn mi servono nella vita quotidiana ma un paio di volte mi sn messi a farli in comparazione con la gamba sana, prorpio xke anche io psicologicamente vorrei sentirla il meno diversa possibile.... :cry: ma purtroppo le sensazioni di risposta che la gamba dà sn diverse perchè la lesione c'è!

ad esempio voi quando eravate "rotti" (nn intendo subito dopo al rottura, cioè dopo aver sbollito il trauma) nell'accovacciata ma soprattutto nel rialzarvi appoggiando tt il peso del corpo sulla gamba "azzoppata"....l'avete mai fatto? :D io si e dopo un po' di volte sento le stelle!
il tutto sempre conferma il mio quadro...il ginocchio non cede ma si infiamma con susseguenet versamento articolare (minimo ma presente) e sofferenza cartilaginea! voi avete mai fatto una risonanza (nn posso riferirmi a Stefano xke è stato col legamento rotto solo 3 mesi, nemmeno ad Alex che aveva solo problema di menisco, piu che altro la farei a te Gommùzz che cm me sei stato un temporeggiatore sul crociato :D ) a distanza di anni dal vs primo trauma, cioè nn x monitorare nuovi traumi ma giusto x controlalre com'è la situazione? io in tutto di risonanze ne ho 3,la prima subito dopo e nn se vedeva na mazza, la seconda dopo 5 mesi, versamento articoalre minimo, la terza dopo 3 anni, versamento aricolare ancora minimo :rolleyes: ) il quadro torna! gli esercizi di isometria li sto facendo (mi hanno detto eh vanno eben quelli x il vasto mediale) gia mi vedo a 50 anni con una bella protesi che mi sorride! :D ah e poi al cyclette x ora è meglio nn farla!questo nn me lo aspettavo proprio!

io sono stato 1 anno con lca rotto..facevo di tutto,l'unica cosa che non potevo fare era accovacciarmi col peso sulla gamba..morivo dal dolore..tutt'ora dopo l'operazione mi fa male sempre dietro,ma stavolta durante dei movimenti in fisioterapia..forse perche ho lasciato il ginocchio troppo fermo senza piegarlo per troppo tempo..insomma non so spiegarmelo..sta di fatto che sono ad 1 mese dall'operazione e mi dicono che son cose normali..mha..

chris83 10-11-2010 15:16

Quote:

Originariamente inviato da cops_70 (Messaggio 33611566)
Ciao a tutti.

Innanzitutto vi ringrazio: leggere esperienze personali di chi ha subito infortuni gravi e ne è uscito, è un fondamentale supporto psicologico per chi, come me, si trova ora ad affrontare un percorso arduo e delicato come il post-operatorio di una ricostruzione lca.

Di seguito espongo la mia personale esperienza, con la speranza che possiate fornirmi indicazioni utili, consigli, suggerimenti sulla terapia che mi hanno prescritto.

Infortunio datato 16 luglio, lesione completa lca dx con assenza di continuità legamentosa, giocando a calcio a 5; quanto meno, totale assenza di dolore al momento della rottura, limitato gonfiore e dolore solo nel tentativo di portare il tallone al gluteo.

Il 5 novembre scorso mi sono operato (Roma, dott. Lovati), ricostruzione con g+s quadriplicato. Dall'8 novembre sono a casa e i compiti che mi hanno lasciato (4 pagg di terapia riabilitativa) consistono in:

1) 4 ore di kinetec al giorno con aumento di 10, 15° al dì (oggi sono a 90°);
2) 4 volte al dì di 30m di ghiaccio;
3) esercizi di ginnastica da eseguire 2 volte al giorno:
- circonduzioni della caviglia (3 serie x 20 orario e anti);
- contrazioni isometriche del quadricipite (30 sec x 10 ripetizioni);
- sollevamento della gamba completamente estesa (10 volte x 30 sec, 15 cm da terra);
- stretching dei flessori del ginocchio con asciugamano sul piede a martello (30 sec x 4 volte)
4) 20, 30 minuti al giorno di gamba estesa con tallone su cuscino e ginocchio nel vuoto;
5) medicine varie e calza elastica 24h.

Tutto questo fino al 15° giorno post-operatorio, dopo il quale si va allo studio fisioterapico.

Cammino con le stampelle, che dovrei abbandonare al 15° giorno in contemporanea alla rimozione dei punti. Il quadricipite è praticamente inesistente ma già rispetto a ieri ho visto dei miglioramenti, seppur piccoli.

Osservazioni?

Grazie in anticipo,
ciao.

tutto quello che ho fatto io..con l'aggiunta del tutore tolto alla 4a settimana,le stampelle pero' le ho tolte ieri(sono stato operato il 7 ottobre)..per quanto riguarda il quadricipite..e' sparito pure a me..sembra che ho la gamba di quando avevo 15 anni...

egira 10-11-2010 17:30

thx
 
grazie per la risposta , credo seguirò il tuo consiglio. anche se mi sento traumatizzato. il basket è la cosa che mi piace di puù però purtroppo sn un individuo emotivamente molto debole ed il timore di un altro infortunio mi dasrà noia. cmq grazie mi ha fatto molto piacere la tua opinione.grazie davvero

Delfino81 10-11-2010 18:26

Vi giuro, quando vi sento dire che vi è sparito il quadricipite avrei una voglia di farvi una foto prima e dopo....:D sempre che non mi facciate pagare il copyright :p :D

perchè la cosa che mi chiedo io è: io che ho le gambe magre mi dovrebbe uscire l'osso da fuori??

ne parlammo anche col mitico Gomma tempo fa, e mi confermasti quanto mi aveva detto il medico, cioè che la fisioterapia volge a farti tornare come prima dell'operazione! nn a farti venire i salsicciotti....cioè dovrebbe essere tutto proporzionato...però resta la mia paura piu grande....di sicuro avrete le gambe messe meglio di me....

cioè x intenderci....

questa ragazza della foto qui di sotto che si opera di crociato (detto da uomo, sn gambe orribili!)

http://leatherhandbags4sure.com/blog...-shorts-05.jpg

e un pibe de Bari come Antonio Cassano con i suoi bei coscioni in evidenza (oddio dovendo scegliere preferisco la prima foto :D :D )

http://enzodelvecchio.ilcannocchiale...ssano_0105.jpg

che si operano entrambi di LCA.... per tornare ognuno dei due al volume della coscia originaria, ci mettono lo stesso tempo? cioè se scompare il quadricipite a Casano è un cionto ma se scomapre alla prima, che ce riamne?:D

cmq rileggendo la ricetta del mio dott ha detto che nn è condropatia, ma iprepressioned ata da mobilità rotulea....vedremo che ne salterà fuori dopo la cura.... :mbe:

cops una domanda (cm semrpe ivolta agli altri)...per la prima fisioterapia casalinga, il medico alla dimissione vi ha dato un depliant con le figure cm i bambini x gli eserici da fare (so che MAriani lo fa :D , a me addirittura ha dato quello preoperatorio, ha cosi tanti oazineti che se dovesse spiegare uno a uno sta fresco!) :D oppure un semplice appuntino "made in Italy" e ve li ha spiegati a voce? o cmq alemno il primo giorno avete fatto venrie un fisioterapista a casa?

perchè ad esempio alcuni di quelli che hai descritto nn so manco che so :D

p.s. cmq credo che il periodo migliore per operarsi sia febbrasio marzo...cosi la fisio la cominci con un freddo nn troppo eccessivo (fine febbraio amrzo nn è gennaio primi di febbraio i famosi fgiorni della merla), e per l'estate sei a posto almeno x andare a mare e quant'altro....

stare col tutore e calza a luglio agosto....mamma mia nn ci voglio amn co pensà!!

p.s. a proposito, ma chi si opera a luglio ad agosto trova qualche stronzo che gli faccia fisio? o se ne vanno tutti in ferie? ihihih

ciao a tutti!!

alex642002 10-11-2010 19:36

Quote:

Originariamente inviato da cops_70 (Messaggio 33611566)
Ciao a tutti.

Innanzitutto vi ringrazio: leggere esperienze personali di chi ha subito infortuni gravi e ne è uscito, è un fondamentale supporto psicologico per chi, come me, si trova ora ad affrontare un percorso arduo e delicato come il post-operatorio di una ricostruzione lca.

Malvenuto;) ,ma..parlare di infortuna gravi nel nostro caso mi sembra esagerato ;)

alex642002 10-11-2010 19:43

Quote:

Originariamente inviato da chris83 (Messaggio 33612049)
tutto quello che ho fatto io..con l'aggiunta del tutore tolto alla 4a settimana,le stampelle pero' le ho tolte ieri(sono stato operato il 7 ottobre)..per quanto riguarda il quadricipite..e' sparito pure a me..sembra che ho la gamba di quando avevo 15 anni...

Normale,tranquillo.Anche a me in un mese la gamba era la metà dell'altra;)

alex642002 10-11-2010 19:46

Quote:

Originariamente inviato da Delfino81 (Messaggio 33614204)
questa ragazza della foto qui di sotto che si opera di crociato (detto da uomo, sn gambe orribili!)

http://leatherhandbags4sure.com/blog...-shorts-05.jpg

e un pibe de Bari come Antonio Cassano con i suoi bei coscioni in evidenza (oddio dovendo scegliere preferisco la prima foto :D :D )

http://enzodelvecchio.ilcannocchiale...ssano_0105.jpg

che si operano entrambi di LCA.... per tornare ognuno dei due al volume della coscia originaria, ci mettono lo stesso tempo? cioè se scompare il quadricipite a Casano è un cionto ma se scomapre alla prima, che ce riamne?:D

Il discorso è semplice:a Cassano il quadricipite non scompare,perchè si opera al massimo due giorni dopo l'infortunio,e il giorno dopo comincia a fare 12 ore al giorno di fisioterapia,che con quella massa muscolare si può permettere,mentre noi stramazzeremmo;)

alex642002 10-11-2010 19:48

Quote:

Originariamente inviato da Delfino81 (Messaggio 33614204)
p.s. cmq credo che il periodo migliore per operarsi sia febbrasio marzo...cosi la fisio la cominci con un freddo nn troppo eccessivo (fine febbraio amrzo nn è gennaio primi di febbraio i famosi fgiorni della merla), e per l'estate sei a posto almeno x andare a mare e quant'altro....

stare col tutore e calza a luglio agosto....mamma mia nn ci voglio amn co pensà!!

p.s. a proposito, ma chi si opera a luglio ad agosto trova qualche stronzo che gli faccia fisio? o se ne vanno tutti in ferie? ihihih

ciao a tutti!!

Io invece credo che sia questo,perchè uno ha tutto il tempo di recuperare prima che torni il caldo:tanto l'operazione e la fisio si fanno al chiuso;)
La Salvetti chiudeva 3 settimane ad Agosto ad esempio:read:

tausen 10-11-2010 20:53

Di nuovo ciao a tutti.
Oggi visita medico-legale.
Impressioni pessime sin dall'inizio. Prima di entrare esce un uomo sulla trentina che in tono polemico si rivolge agli altri in sala d'attesa dicendo "Sono sano come un pesce!".
Con me c'era la mia ragazza (siamo andati a fare compere prima e dopo la visita) che non è potuta entrare. Già qui mi sembra strana la cosa. Lei studia da avvocato e l'avrei voluta con me per tutelarmi, perché l'ultima volta hanno scritto cose che non stavano né in cielo né in terra.
Entro da solo e mi trovo il medico, una collaboratrice e una ragazza giovane MOLTO MOLTO carina che sembrava essere lì per imparare (non so se il mestiere del medico-legale o della segretaria).

Per quanto riguarda la visita in sé, non avevo altre carte da allegare rispetto all'ultima volta. Mi sono spogliato e mentre la ragazza CARINA davanti al pc elencava al medico le verifiche da effettuare, il medico le svolgeva e valutava con dei + e dei -.... (tra l'altro ha annotato che la mia gamba malata è più muscolosa di quella sana.. e grazie al ca**o, quella sana è stata ingessata per più tempo e poi operata..)
Mi ha chiesto quali fossero i miei principali problemi e fine.

Non voglio essere polemico prima del dovuto. Magari, anche se ne dubito, mi riconosceranno il giusto, però non mi è piaciuto per niente l'approccio così distaccato che ha avuto.
Sarà che dava più ascolto alla ragazza apprendista che a me, però l'ho trovata piuttosto squallida come visita. Come se sapesse già benissimo come valutarmi.

Fra qualche giorno, appena mi arriverà la lettera, vi dirò com'è andata..

Stefano Landau 10-11-2010 23:26

Quote:

Originariamente inviato da tausen (Messaggio 33615601)
Di nuovo ciao a tutti.
Oggi visita medico-legale.
Impressioni pessime sin dall'inizio. Prima di entrare esce un uomo sulla trentina che in tono polemico si rivolge agli altri in sala d'attesa dicendo "Sono sano come un pesce!".
Con me c'era la mia ragazza (siamo andati a fare compere prima e dopo la visita) che non è potuta entrare. Già qui mi sembra strana la cosa. Lei studia da avvocato e l'avrei voluta con me per tutelarmi, perché l'ultima volta hanno scritto cose che non stavano né in cielo né in terra.
Entro da solo e mi trovo il medico, una collaboratrice e una ragazza giovane MOLTO MOLTO carina che sembrava essere lì per imparare (non so se il mestiere del medico-legale o della segretaria).

Per quanto riguarda la visita in sé, non avevo altre carte da allegare rispetto all'ultima volta. Mi sono spogliato e mentre la ragazza CARINA davanti al pc elencava al medico le verifiche da effettuare, il medico le svolgeva e valutava con dei + e dei -.... (tra l'altro ha annotato che la mia gamba malata è più muscolosa di quella sana.. e grazie al ca**o, quella sana è stata ingessata per più tempo e poi operata..)
Mi ha chiesto quali fossero i miei principali problemi e fine.

Non voglio essere polemico prima del dovuto. Magari, anche se ne dubito, mi riconosceranno il giusto, però non mi è piaciuto per niente l'approccio così distaccato che ha avuto.
Sarà che dava più ascolto alla ragazza apprendista che a me, però l'ho trovata piuttosto squallida come visita. Come se sapesse già benissimo come valutarmi.

Fra qualche giorno, appena mi arriverà la lettera, vi dirò com'è andata..


A me, dalle premesse che c'erano non è andata poi tanto male, solo che i tempi sono stati molto lunghi.

Diciamo che sono stato operato a marzo 2009. A luglio 2009, dopo l'ultima visita ho chiuso l'infortunio.
In autunno, quindi circa un anno fa ho fatto la visita legale.
Poi mi hanno chiesto dei documenti aggiuntivi, diciamo verso gennaio o febbraio. Alla fine il saldo finale mi è arrivato circa durante l'state 2010.

E' andata bene perchè non hanno fatto troppe storie per la lesione preesistente, solo che sono stati lunghissimi.

C'è da dire che con quello che ho preso mi sono pagato un anno di Personal Trainer più l'abbonamento della palestra vecchia e quella nuova e mi avanza ancora qualche cosa.
In più mi sono rimesso in forma come non lo sono mai stato.

cops_70 11-11-2010 07:49

Quote:

Originariamente inviato da Delfino81 (Messaggio 33614204)

cops una domanda (cm semrpe ivolta agli altri)...per la prima fisioterapia casalinga, il medico alla dimissione vi ha dato un depliant con le figure cm i bambini x gli eserici da fare (so che MAriani lo fa :D , a me addirittura ha dato quello preoperatorio, ha cosi tanti oazineti che se dovesse spiegare uno a uno sta fresco!) :D oppure un semplice appuntino "made in Italy" e ve li ha spiegati a voce? o cmq alemno il primo giorno avete fatto venrie un fisioterapista a casa?

Gli esercizi sono corredati da figure che illustrano abbastanza chiaramente il movimento da effettuare (sono comunque esercizi basilari).

Discorso fisioterapisti: sono tentato infatti di andare già ora in uno studio fisioterapico per avere comunque qualcuno che mi segua. Ad esempio stanotte non ho chiuso occhio, dolore persistente che ho anche adesso che sto scrivendo: dovrei interrompere il kinetec o continuare? A qualcuno capita di avere dolori forti la notte nonostante l'antidolorifico?

Delfino81 11-11-2010 09:06

Quote:

Originariamente inviato da cops_70 (Messaggio 33617592)
Gli esercizi sono corredati da figure che illustrano abbastanza chiaramente il movimento da effettuare (sono comunque esercizi basilari).

Discorso fisioterapisti: sono tentato infatti di andare già ora in uno studio fisioterapico per avere comunque qualcuno che mi segua. Ad esempio stanotte non ho chiuso occhio, dolore persistente che ho anche adesso che sto scrivendo: dovrei interrompere il kinetec o continuare? A qualcuno capita di avere dolori forti la notte nonostante l'antidolorifico?

non sono un medico e un fisioterapista ma non credo che interrompere sia na buona cosa....cmq parlane con il medico o con qualche fisioterapista!

p.s. cmq so bene cosa vuol dire farsi le notti insonni, io me le sn fatte sia dopo azzoppato (immagino che il dolore post operatorio sia an che maggiore di quello post azzoppamento) e in un altro peridoo in cui ebbi un brutto esaurimento nervoso per un esame univ che nn riuscivo a passsare....e puo sembrarti strano ma tra le duie è peggiore la notte insonne per il secondo motivo che nopn per il primo anches e avevo il ginocchio gonfio come un pallone che mi doleva al solo star fermo!

giusto x curiosità: ma da chi ti sei operato?

gomma2408 11-11-2010 11:38

buongiorno..... ;)

io per i primi 10gg ho dormito solo a pezzettini di max 1 ora e mezza / due. Il dolore per la posizione tenuta troppo a lungo mi faceva svegliare. E questo nonostante cercassi la posizione migliore per me, senza seguire troppo e del tutto l'indicazione medica che voleva che io stessi con la gamba sempre perfettamente stesa.... addirittura per cambiare posizione mi mettevo anche a pancia in giù con il piede che usciva dal letto (per non flettere la caviglia o ruotare la gamba per sistemare il piede... altrimenti avevo dolore, ovvio)
Oppure dormivo sul fianco della gamba sana tenendo piegato il ginocchio operatotipo a 90 gradi (un po' più dritto in realtà) appoggiandolo ad un altro cuscino in modo di avere la stessa altezza dell'anca....
Ma qualsiasi posizione, per quanto comoda all'inizio, finiva in due ore circa per dare fastidio e dolore anche.:rolleyes:
Il discorso del dormire male e sentire dolore è durata almeno 20gg. Poi i dolori sono diventati vias via più saltuari per poi scomparire (a parte qualche fitta sporadica ancora a tutt'oggi dopo quasi tre anni...:mbe: )

Certi dolori sono anche conseguenza del lavoro fatto il giorno... ma sono dolori di affaticamento e non di problemi al ginocchio. Questo si vede molto semplicemente, perchè se il giorno seguente uno riesce a fare comunque le cose previste dal programma, senza che il dolore per questo aumenti, sia in fase di lavoro che notturno, allora vuol dire che bisogna sopportare e non fermarsi.
Perchè sembrerebbe di stare meglio a riposarsi e basta, però poi qualora uno ricominciasse dopo un periodo di riposo, si accorgerebbe che il lavoro NON fatto nel frattempo, peserebbe molto.... rendendo difficile tutte le cose e gli esercizi in particolare...

Il discorso ipotrofia del quadricipite avviene più evidentemente in chi ha gambe più "grosse", in quanto i cm di riduzione sono maggiori. Chi ha gambe come Victoria Beckam :D se operata perde poco... almeno visivamente. Come forza la percentuale di perdita è uguale, a parità di altre condizioni..... e dipende da soggetto a soggetto comunque.
Certo è giusta la considerazione di chi dice che uno come Cassano non ha tempo di perdere muscolo, anche se ciò avviene velocemente in una/due settimane, perchè di solito operano entro pochi giorni.... anche e proprio per evitare questa perdita, ed accelerare ulteriormente i tempi. Spesso tornano prima a giocare di noi comuni "mortali" anche perchè, al di là della fisioterapia 6 ore al giorno, NOI abbiamo anche da recuperare molto la muscolatura, che i suoi tempi se li prende, come hanno sperimentato già molti di noi qui.....:D :D

Fabryzius 11-11-2010 18:50

Ma come si è rotto il crociato anteriore del ginocchio sinistro inzaghi ? Non capisco se la torsione è stata forzata dal fatto che potrebbe aver lasciato il piede sotto la gamba dell'avversario, ma dalle immagini non si capisce bene, perchè il piede non sembra bloccato; che si sia rotto solo con la torsione mi sembra strano, con la muscolatura che hanno i calciatori....boh.

kmq auguri anche a lui...speriamo di vederlo anche lui qui sul forum a dispensare consigli.

egira 12-11-2010 17:02

tutore o no
 
sn passate due week dall'intervento al lca e sn andato alla prime due sedute dal fisioterapista dell'ospedale ceh mi ha detto di procurarmi un tutore. A qsto punto è intervenuto il dottore ortopedico che mi ha operato dicendo assolutamente di non comprarlo. chi mi consigliate di ascoltare? io ad essere onesto da quando mi hanno tolto i punti e sono senza fasciatura sono molto timoroso e temo di scivolare inciampare o simili e di fare nuovi danni. ditemi la vostra please

mitzy 13-11-2010 19:32

.... -4 .......
Cari compagni di sventura,
Dopo un anno e mezzo che penso all'intervento, ci sono quasi e inizio ad essere agitata..... Spero tutto vada bene e che questo LARS mi dia una convalescenza veloce.......
Ciao a tutti!

Stefano Landau 13-11-2010 21:16

Quote:

Originariamente inviato da egira (Messaggio 33633909)
sn passate due week dall'intervento al lca e sn andato alla prime due sedute dal fisioterapista dell'ospedale ceh mi ha detto di procurarmi un tutore. A qsto punto è intervenuto il dottore ortopedico che mi ha operato dicendo assolutamente di non comprarlo. chi mi consigliate di ascoltare? io ad essere onesto da quando mi hanno tolto i punti e sono senza fasciatura sono molto timoroso e temo di scivolare inciampare o simili e di fare nuovi danni. ditemi la vostra please

Secondo me dipende molto dal tipo di operazione e da chi ti ha operato.
Seguirei quindi il parere dell'ortopedico che ti ha operato.

Io sono uscito dall'ospedale dopo l'operazione camminando sulle stampelle a carico parziale solo con la medicazione sul ginocchio (2 giorni dopo l'operazione) Non ho mai visto ne tutori, ne kinetek ne fasciature.

Però la valutazione l'ha fatta chi mi ha operato. Io poi sono andato a far fisioterapia nel suo centro, quindi.....sarebbe stato strano se il fisioterapista avesse consigliato qualche cosa di differente.


Il concetto è però che chi ti a operato penso conosca molto bene la "Tenuta" dell'impianto fatto, soprattutto nelle fasi iniziali, quindi darei più credito a lui.

Stefano Landau 13-11-2010 21:22

Quote:

Originariamente inviato da mitzy (Messaggio 33643753)
.... -4 .......
Cari compagni di sventura,
Dopo un anno e mezzo che penso all'intervento, ci sono quasi e inizio ad essere agitata..... Spero tutto vada bene e che questo LARS mi dia una convalescenza veloce.......
Ciao a tutti!

Forza Mitzy. Questi sono i giorni solitamente più "Preoccupanti". Io vedrei il giorno 0 come il giorno della rinascita. Per me è stato così.
Da quanto ho visto la tecnica sta facendo passi da gigante......se per me è stata molto meno peggio del previsto (io di solito da bravo pessimista vedo sempre le cose peggio di quelle che sono e mi preparo al peggio) con il g+s per te sarà anche meglio.

Facci sapere come va.
In bocca al lupo
Stefano


Tutti gli orari sono GMT +1. Ora sono le: 23:28.

Powered by vBulletin® Version 3.6.4
Copyright ©2000 - 2024, Jelsoft Enterprises Ltd.
Hardware Upgrade S.r.l.