Hardware Upgrade Forum

Hardware Upgrade Forum (https://www.hwupgrade.it/forum/index.php)
-   Scienza e tecnica (https://www.hwupgrade.it/forum/forumdisplay.php?f=91)
-   -   Legamento crociato anteriore (https://www.hwupgrade.it/forum/showthread.php?t=498329)


Delfino81 20-04-2011 09:19

Quote:

Originariamente inviato da gomma2408 (Messaggio 34977394)
Senti se il ginocchio non è perfetto i rischi di artrosi precoce purtroppo ci sono sempre! poi la velocità con la quale questa si presenta dipende da come le altre strutture del ginocchio ce la fanno a sopperire, almeno in parte, a parità di lesione.....:rolleyes:

L'acido ialuronico ovvio che ho fatto anche quello....:D anzi, proprio questi giorni devo andare a fare la mia puntura annuale....:D :D :D di "mantenimento"

Perchè infezioni? è un preparato venduto già dentro la sua siringa.... non ci sono infezioni particolari. A me la fa il chirurgo ortopedico che mi operò a suo tempo, come detto già più volte lui continua a seguire per il ginocchio tutti quelli che ha operato, anche ad anni di distanza in caso di bisogno. Per queste cose il suo intervento è gratuito presso la ASL, ovvio che però quindi si forma ogni volta una fila di persone da vedere chilometrica...:p
L'iniezione però l'anno scorso (l'ultima che ho fatto) costava UNA (sono vendute singolarmente.....) 54 euro!!!:eek: e NON è passata, neanche dietro prescrizione del medico.
Ce ne sono di due tipi mi sembra di ricordare, di cui una (ovvio la più costosa al prezzo che ho detto si chiama IALUqualcosa.... ovvio me lo ricordo ma non posso fare pubblicità su un sito pubblico!;) ) che è migliore perchè la composizione è a peso molecolare maggiore e quindi questo consente una efficacia nel tempo maggiore dell'altra.
Le iniezioni sono praticamente indolori......;) ;) ;)

ù

pensavo a infesioni perche è sempre una siringa che entra (dall'esterno, dall'aria) in un'articolazione....

54 euro a siringa?quindi un ciclo di 10 inieizoni (pèiu o meno so na decina a ciclo no?) viene 500 e passa euri?

Gomma caro, tu na volta dicesti che "condropatia" è alal fine artrosi.....ma perche alcuni referti dio risonanze le chiamano in modo diverso??

tu hai artrosi vera e propria? credo che se avessi artrosi non potresti manco giocare!

viaggio 20-04-2011 09:32

Grazie di cuore per l'incoraggiamento e tutte le preziose informazioni che mi hanno rincuorato!Vi terrò aggiornato sul cammino terapeutico e sicuramente avrò altre domande. Comunque ho notato una cosa;al centro di fisioterapia son andate alcune persone che son state operate di menisco ma non avevano fatto nessuna fisioterapia perchè la ritenevano superflua alla fine dopo un pò di tempo comunque hanno avuto problemi e son andate a farla.Questo ribadisce l'importanza di questa fase e che non bisogna sottovalutarla!

gomma2408 20-04-2011 10:11

Quote:

Originariamente inviato da Delfino81 (Messaggio 34979902)
ù

pensavo a infesioni perche è sempre una siringa che entra (dall'esterno, dall'aria) in un'articolazione....

54 euro a siringa?quindi un ciclo di 10 inieizoni (pèiu o meno so na decina a ciclo no?) viene 500 e passa euri?

Gomma caro, tu na volta dicesti che "condropatia" è alal fine artrosi.....ma perche alcuni referti dio risonanze le chiamano in modo diverso??

tu hai artrosi vera e propria? credo che se avessi artrosi non potresti manco giocare!

No, io solo all'inizio ho fatto due iniezioni a distanza di un mese, poi una ogni anno. Ma lo fo per "prevenzione" più che altro...
Però cicli di 10 iniezioni non ne ho sentite, almeno per il prodotto che ho detto io... neanche alle persone anziane che fanno queste iniezioni per ritardare il più possibile le protesi, quindi nella situazione peggiore. Non so se però è il mio chirurgo o altro.... però ecco, massimo 3-5 iniezioni a distanza di una settimana l'una dall'altra, mi è capitato di sentire.....;)

L'artrosi ce l'ho, è iniziata, nel senso di deformazioni ossee. Ci sono nel mio ginocchio neoformazioni ossee chiamate osteofiti che modificano il profilo del piatto tibiale e dei condili del femore. Sono la conseguente risposta all'infiammazione patita dal ginocchio per anni cui l'organismo reagisce malamente producendo questi "becchi ossei" (chiamati così anche in RMN) .....:rolleyes: :rolleyes: :rolleyes: però a forza di esercizi fatti giocoa pallavolo e senza patire dolore da questo.... nel senso che anche dopo due ore di partita il ginocchio il giorno dopo non mi gonfia come in passato gli ultimi tempi prima di operarmi....
Però per poter giocare sono costretto a fare periodicamente esercizi di fisioterapia in palestra, altrimenti sento il ginocchio che soffre un po' (praticamente esercizi alle macchine pesi per rinforzare il tutto...)
Certo ho i miei dolorini vari ogni tanto tipo il cambiamento del tempo, se faccio passare sei mesi senza andare in palestra, ecc....:rolleyes:

viaggio 20-04-2011 10:26

Ciao Gomma ma quante volte ti alleni durante la settimana per la pallovolo?ed a questi allenamenti ci aggiungi quante sedute di palestra?

Kumalo 20-04-2011 10:36

Quote:

Originariamente inviato da viaggio (Messaggio 34979991)
Grazie di cuore per l'incoraggiamento e tutte le preziose informazioni che mi hanno rincuorato!Vi terrò aggiornato sul cammino terapeutico e sicuramente avrò altre domande. Comunque ho notato una cosa;al centro di fisioterapia son andate alcune persone che son state operate di menisco ma non avevano fatto nessuna fisioterapia perchè la ritenevano superflua alla fine dopo un pò di tempo comunque hanno avuto problemi e son andate a farla.Questo ribadisce l'importanza di questa fase e che non bisogna sottovalutarla!

Purtroppo la Fisioterapia e' una tappa fondamentale Post-Operatoria, e a mio avviso e' sbagliato lasciare decidere a delle persone in che modo farla e come farla oppure peggio ancora se farla, non sono daccordo con dei post sopra di altri ragazzi che per il recupero dei ° del ginocchio fanno esercizi leggeri, sotto la soglia di dolore, ma vabbe io ho una mia visione come tutti ne abbiamo una propria :D.
L'unico fatto e' che avendo Mariani come professore (si quello che opera i calciatori) ho visto alcune operazioni e successive fasi di recupero e vi dico che almeno i primi 4 giorni di fisioterapia post-operatoria gli strilli invadevano Villa Stuart....

@Gomma2408

Hai tutti i sintomi del giocatore di pallavolo :D ogni sport ha la sua croce che ci vuoi fare io sono professionista di pallanuoto gioco in serie A e ormai ho le spalle andate, una anche operata per via di una lussazione, e fai bene a continuare i tuoi iter, se continui palestra e pallavolo non avrai mai 1 dolore o cmq il tutto sara' molto lieve, appena smetti e i muscoli si rilassano gravando sulle articolazioni e sulle ossa allora li' cominciano i guai :D

viaggio 20-04-2011 10:43

Caspita siete tutti professionisti, io mi alleno due volte a settimana con la fitboxe più un giorno lo dedicavo alla corsa vorrà dire che ci aggiungerò una seduta in palestra!

alex642002 20-04-2011 11:32

Quote:

Originariamente inviato da Kumalo (Messaggio 34980527)
Purtroppo la Fisioterapia e' una tappa fondamentale Post-Operatoria, e a mio avviso e' sbagliato lasciare decidere a delle persone in che modo farla e come farla oppure peggio ancora se farla, non sono daccordo con dei post sopra di altri ragazzi che per il recupero dei ° del ginocchio fanno esercizi leggeri, sotto la soglia di dolore, ma vabbe io ho una mia visione come tutti ne abbiamo una propria :D.
L'unico fatto e' che avendo Mariani come professore (si quello che opera i calciatori) ho visto alcune operazioni e successive fasi di recupero e vi dico che almeno i primi 4 giorni di fisioterapia post-operatoria gli strilli invadevano Villa Stuart....

@Gomma2408

Hai tutti i sintomi del giocatore di pallavolo :D ogni sport ha la sua croce che ci vuoi fare io sono professionista di pallanuoto gioco in serie A e ormai ho le spalle andate, una anche operata per via di una lussazione, e fai bene a continuare i tuoi iter, se continui palestra e pallavolo non avrai mai 1 dolore o cmq il tutto sara' molto lieve, appena smetti e i muscoli si rilassano gravando sulle articolazioni e sulle ossa allora li' cominciano i guai :D

Anche io sono del partito del "meglio tanto dolore in poco tempo che poco in tanto tempo":recupero più rapido e minori possibilità di formazione delle temutissime aderenze.;)
Giocatore di pallanuoto di serie A?:eek:
:mano: Tanto di cappello per giocare a quei livelli in uno degli sport più faticosi che esistano secondo me.
Io mi limito a due volte la settimana in piscina,il fine settimana tennis e saltuariamente corsa e bici.L'estate trekking.:D
Delfino,l'unico pigrone sei tu qui!;)

Delfino81 20-04-2011 12:20

[quote=alex642002;34980967]Anche io sono del partito del "meglio tanto dolore in poco tempo che poco in tanto tempo":recupero più rapido e minori possibilità di formazione delle temutissime aderenze.;)
Giocatore di pallanuoto di serie A?:eek:
:mano: Tanto di cappello per giocare a quei livelli in uno degli sport più faticosi che esistano secondo me.
Io mi limito a due volte la settimana in piscina,il fine settimana tennis e saltuariamente corsa e bici.L'estate trekking.:D
Delfino,l'unico pigrone sei tu qui!;)[/QUOTE]

l'avete capito eh?? e dire che da adolescente ho fatto tanto nuoto e palestra anche io... avevo un fisichetto ragguardevole.... :cool: altro che la panza di adesso :sofico: la corsa non l'ho mai praticata semplicemente perchè mi rompo le palle, almeno in palestar/pisicna conosci qualcuno, a correre da solo mi deprimo troppo! :p
il calcio invece sono sempre stato uno "scapocchione" come si dice a "Tarant nuestr", praticamente di quei ragazzetti che fin dai primi calci tirati all'oratorio ci si accorge ubito che non sono dotati per il pallone.....e i compagni di squadra poco a poco cominciano a passarti la palla sempre meno.... ma nonostante tutto, ogni estate, stavo sempre gettato in mezzo alla strada come un borgataro a giocare dalle 3 alle 4 ore ogni pomeriggio.... bei tempi! :cry: poi con l'università ho semsso proprio, giocavo si e no 2 volte l'anno quando dovevo sostituire qualcuno ma mi dovevano pregare e offrire la pizza x farmi giocare! :D

x questo nn riesco ad "accettare" ed "elaborare" il mio infortunio (manco fose un lutto :cry: ), di quell'entità (da rugby o trauma stradale me l,'han detto tutti) x due tiri improvvisati nemmeno su un campetto....come dice un vecchio proverbio, la fortuna è+ cieca ma la sfiga ci vede benissimo!

comunque ora ho preso contatti con un fisiatra che cura la primavera della LAzio (prima stava anche lla Roma se nn erro), ci siamo sentiti via mail, lavora presso centri di fisioterapia, io gli ho siegato la situazione e gli ho detto che a me di pagare 50-60 euri a botta x fare esercizi di palestra presso un centro fisioterapico, nn ne ho molta voglia,alla fine a mio parere il ruolo del fisioterapista è importante nel post operatorio o nel post azzoppamento (quando insomma a furia di strilli ti f recpuerare la flesso estensione), nel mio caso devo solo fare un potenziamento mirato, e quindi andrò in visita da lui solo x farmi fare una scheda ben fatta di potenziamento da fare in palestra , pure che devo andarci na volta ogni due mesi, meglio csoi x il mio portafoglio che non pagare 60 euro a seduta....il 12 maggio ho la visita.

degli istruttori di body building nn mi fido, nn saprebbero seguire un caso un po piu delicato...

alex mi piacerbbe andare alla Salvetti, ma purtroppo da dove lavoro è troppo lontana, e nn ce la farei!

viaggio 20-04-2011 12:33

Anche io son d'accordo con delfino nel senso che mi fido poco dell'istruttore di bodybuilding in campo di recupero postoperatorio. Anche io ho chiesto se dopo la fase di recupero post operatorio il fisioterapista mi poteva fare un programma di potenziamento e lui mi ha detto che non c'era problema tanto dopo il potenziamento dovrò tornare a fare un pò di propriocettiva.
Ps massimo rispetto per gli istruttori di bosybuilding però non penso che questo sia il loro campo

Stefano Landau 20-04-2011 13:22

Quote:

Originariamente inviato da alex642002 (Messaggio 34974382)
Purtroppo sì:cry: Tutto normale,vai tranquillo:quello è l'esercizio più doloroso,io quasi urlai:nera: Anche se dipende da persona a persona:Stefano ad esempio non sentì nulla,beato lui.Il bello è che però è tutto in discesa:quando arriverai a toccare il gluteo col tallone finirà la sofferenza.Ciao:)

Quote:

Originariamente inviato da viaggio (Messaggio 34974528)
Grazie per il sostegno ero un pò preoccupato, ci credo che hai urlato mamma mia che dolore, toccare il gluteo con il tallone per ora mi sembre un sogno ma piano piano spero di recuperare, caspita ce l'ho indolenzito ancora oggi e tra un paio d'ore si replica!

Malvenuti a tutti i nuovi arrivati ...... è un periodo che sono un po' preso e ho meno tempo per internet......
Il dolore nel piegamento dipende molto da persona a persona, dal tipo di trauma e dal tipo di operazione.
Con il G+s (come nel mio caso) gia la mattina dopo l'operazione piegavo il ginocchio a 90 ° con un po' di dolore, ma sopportabile senza problemi.

Ovvio che in questo caso il ginocchio non si blocca e non si formano quasi aderenze.

Con il rotuleo, invece nei primi gorni il range di movimento è molto minore e quindi le aderenze interne sono più probabili e quindi dolorose.

Era la mia maggior paura prima dell'operazione, avevo sentito racconti agghiaccianti. Gente che sveniva dal dolore........

Alla fine durante la fisioterapia (dopo un po' di sedute, quindi passato più di un mese dall'operazione) il fisioterapista mi ha fatto sdraiare a pancia in giù ed ha iniziato a piegarmi il ginocchio.
E' stato doloroso, ma comunque un dolore ancora sopportabile.

Nel mio caso però quando ho rotto il legamento ho avuto la "Fortuna" di non danneggiare altre strutture del ginocchio, quindi anche quello ha avuto il suo peso.

alex642002 20-04-2011 14:04

Quote:

Originariamente inviato da viaggio (Messaggio 34981432)
Anche io son d'accordo con delfino nel senso che mi fido poco dell'istruttore di bodybuilding in campo di recupero postoperatorio. Anche io ho chiesto se dopo la fase di recupero post operatorio il fisioterapista mi poteva fare un programma di potenziamento e lui mi ha detto che non c'era problema tanto dopo il potenziamento dovrò tornare a fare un pò di propriocettiva.
Ps massimo rispetto per gli istruttori di bosybuilding però non penso che questo sia il loro campo

Io da un istruttore di bodybuilding,con tutto il rispetto,non andrei a fare neanche il postoperatorio di un mignolo se me lo pagasse.A ognuno il suo mestiere.

gillu 20-04-2011 14:14

nel mio caso, invece, l'ortopedico mi ha espressamente vietato di forzare la flessione oltre i 110 gradi.
Tranne che nella prima fase della fisio, non mi è stata mai compiuta alcuna mossa per sbloccare il ginocchio.
Domani "compio" otto settimane dall'intervento e mi sto accorgendo che la flessione aumenta proporzionalmente al miglioramento del mio stato muscolare.
Quindi, ripeto, nessuno sblocco, ma tanti esercizi per "i muscoli dietro" della gamba, impegnandomi al massimo per avvicinare autonomamente il tallone al gluteo.

visto che ormai ci siamo quasi, buona pasqua a tutti!!!!!!

Kumalo 20-04-2011 15:03

Quote:

Originariamente inviato da alex642002 (Messaggio 34982217)
Io da un istruttore di bodybuilding,con tutto il rispetto,non andrei a fare neanche il postoperatorio di un mignolo se me lo pagasse.A ognuno il suo mestiere.

Sai quale' il problema che gli istruttori di BodyBulding sono tutti ragazzi che facevano pesi che con un corso di 1 mese presso la federazione prendono l'attestato di assistente sala pesi. Questo avviene solamente in ITALIA, in europa per poter fare l' assistente di sala pesi o cmq per poter insegnare anche le varie discipline fitness, gag, nuoto ecc devi essere un laureato Scienze Motorie, il laureato in scienze motorie tra le varie materie che studia segue: Anatomia, Traumatologia, Metodologia dell' Allenamento, Fisiologia, Istologia, Endocrinologia e Biomeccanica del movimento. Quindi e' specializzato nel recupero delle funzioni motorie e fisiche post operatorie.

Quoto dicendo che in italia manco i macchinari fatevi seguire da un istruttore di bodybulding se non laureato.

Cia :D

Delfino81 20-04-2011 15:25

:rolleyes:
Quote:

Originariamente inviato da alex642002 (Messaggio 34982217)
Io da un istruttore di bodybuilding,con tutto il rispetto,non andrei a fare neanche il postoperatorio di un mignolo se me lo pagasse.A ognuno il suo mestiere.

ma non solo un post operatorio, nemmeno una terapia conservativa come nel mio (piu o meno forzato) caso....

a Taranto dopo il trauma io un centro di fiisoterapia non l'ho proprio visto, però andavo presso una palestra, piccola e esteticamente non era certo di quelle dove si allenano gli attori di Baywatch :D ) ma giudicata la migliore per un caso come il mio...era tgestita da due ragazzi sui 40 enni (gommuzzo contento che ti faccio sentire ancora un ragasssso? :p :D :D ) che non erano fisioterapisti, ma comunque erano laureati isef, e se vedevi la piccola hall della palestra era letteralmente "tappezzata" di diplomi e certificazioni varie nell'ambito della riabilitazione sportiva.....che non è attensione riabilitazione fisioterapica...

quello che ti forza la flesso estensione e ti fa piu o meno urlare :D è e puio essere solo il fisioterapista.....(con laurea appunto in fisioterapia)...ma come diceo prima il suo ruolo di "violentarore"/massaggiatore ha senso di sussistere in due casi:o in un post operatorio post trauma (tutti si ricordano del post operatorio, perche magari nel post trauma il ginocchio l'hanno lasciato a riposo, ma c'è anche chi dopo che si "azzoppa" x un motivo o x un altro vuole accelerare prima i tempi di recupero e non credo che la flessione forzata sia molto piu piacevole in quel caso :D )..
in un caso come il mio cronicizzato o nel caso di chi si opera, ma dopo un paio di mesi raggiunge la flesso estensione, e cammina bene, al ruolo del fisioterapista puo benissimo subentrare quella del preparatore sportivo....che però meglio se sia laureato ISEF (questi ddue ragazzoni di Taranto, sapevano leggere perfino le immagini delle risonanze, erano in gamba davvero)...

un istruttore di body building,specie di primo livello (ci sono 3 livelli -diplomini lo so perchè li ha fatti un mio caro amico ceh come un coglione non sfrutta! :doh: ), piu il 4° che è personal trainer) che sonoi la maggior parte di ragazzi aitanti e muscolosi che si vedono nelle italiche palestre, non è in grado di seguire nè una riabilitazione SPORTIVA post operatoria ne tanto meno una riabilitazione di tipo conservativo,. e l'ho provato sulla mia pelle....

mi iscrissi a roma presso una palestra molto grande, piena di belli attrezzi e di belle fighe, dove c'era pure il filippino di turno (poveraccio ceh mestiere di merda) che passava la spougna a lavare il sudore della gente che stava sugli attrezzi, però sta palestra lasciai dopo mpoco perche il tipo mi aveva fatto una scheda (io gli dissi del mio problema)poraticamente uguale agli altri,mi mise la leg curl posteriore (e il ginocchio se ne andò in sublussazione facendomi vedere le stelle), e la leg extension dicendomi "vedi tu la gradazione"), da li ho capito che non era cosa....e la lasciai....se devo riporendere la devo fa come Cristo comanda.

Kumalo 20-04-2011 18:42

Quote:

Originariamente inviato da Delfino81 (Messaggio 34983041)
:rolleyes:

ma non solo un post operatorio, nemmeno una terapia conservativa come nel mio (piu o meno forzato) caso....

a Taranto dopo il trauma io un centro di fiisoterapia non l'ho proprio visto, però andavo presso una palestra, piccola e esteticamente non era certo di quelle dove si allenano gli attori di Baywatch :D ) ma giudicata la migliore per un caso come il mio...era tgestita da due ragazzi sui 40 enni (gommuzzo contento che ti faccio sentire ancora un ragasssso? :p :D :D ) che non erano fisioterapisti, ma comunque erano laureati isef, e se vedevi la piccola hall della palestra era letteralmente "tappezzata" di diplomi e certificazioni varie nell'ambito della riabilitazione sportiva.....che non è attensione riabilitazione fisioterapica...

quello che ti forza la flesso estensione e ti fa piu o meno urlare :D è e puio essere solo il fisioterapista.....(con laurea appunto in fisioterapia)...ma come diceo prima il suo ruolo di "violentarore"/massaggiatore ha senso di sussistere in due casi:o in un post operatorio post trauma (tutti si ricordano del post operatorio, perche magari nel post trauma il ginocchio l'hanno lasciato a riposo, ma c'è anche chi dopo che si "azzoppa" x un motivo o x un altro vuole accelerare prima i tempi di recupero e non credo che la flessione forzata sia molto piu piacevole in quel caso :D )..
in un caso come il mio cronicizzato o nel caso di chi si opera, ma dopo un paio di mesi raggiunge la flesso estensione, e cammina bene, al ruolo del fisioterapista puo benissimo subentrare quella del preparatore sportivo....che però meglio se sia laureato ISEF (questi ddue ragazzoni di Taranto, sapevano leggere perfino le immagini delle risonanze, erano in gamba davvero)...

un istruttore di body building,specie di primo livello (ci sono 3 livelli -diplomini lo so perchè li ha fatti un mio caro amico ceh come un coglione non sfrutta! :doh: ), piu il 4° che è personal trainer) che sonoi la maggior parte di ragazzi aitanti e muscolosi che si vedono nelle italiche palestre, non è in grado di seguire nè una riabilitazione SPORTIVA post operatoria ne tanto meno una riabilitazione di tipo conservativo,. e l'ho provato sulla mia pelle....

mi iscrissi a roma presso una palestra molto grande, piena di belli attrezzi e di belle fighe, dove c'era pure il filippino di turno (poveraccio ceh mestiere di merda) che passava la spougna a lavare il sudore della gente che stava sugli attrezzi, però sta palestra lasciai dopo mpoco perche il tipo mi aveva fatto una scheda (io gli dissi del mio problema)poraticamente uguale agli altri,mi mise la leg curl posteriore (e il ginocchio se ne andò in sublussazione facendomi vedere le stelle), e la leg extension dicendomi "vedi tu la gradazione"), da li ho capito che non era cosa....e la lasciai....se devo riporendere la devo fa come Cristo comanda.


Ti quoto in tutto aggiungo 2 particolari al tuo discorso:

La riabilitazione sportiva deve essere seguita da un laureato ISEF, noi a differenza dei fisioterapisti ci cambiamo 5/6 esami e il tirocinio ovviamente per competenze diverse non ti credere che il fisioterapista sia un mago e il laureato ISEF uno sfigato.

Altra cosa con gli attestati di 1°,2°,3°,4° di bodybuilder, assistente da sala pesi, personal trainer valgono solo in ITALIA che e' il paese dei balocchi, in quanto non si puo' sostituire una LAUREA da 5 anni e 92 esami con 4 brevetti presi in massimo 6 mesi senza dare oltretutto esami.

Poi che qui in italia nelle palestre trovi solo quest'ultime persone e' ovvio, un assistente con i brevetti per la legge ITALIANA va bene e costa poco qui a Roma prendono dalle 600/900€ al mese, vedi se viene un laureato IUSM/ISEF se gli puoi dare 600/900€.

E' lo stesso discorso dei diplomati e laureati in ingegneria informatica

Ciao sono diplomato e ho fatto i corsi della regione su JAVA
Ciao sono Laureato e ho studiato e ricercato su JAVA


sono 2 aspetti sottilissimi ;)

Cia

Kumalo 20-04-2011 18:50

Aggiungo una cosa che molti danno 60€ l'ora ai fisioterapisti pensando che sia la cosa piu' importante post-operatoria, e poi giustamente si iscrivono alle palestre pensando che chi sta li' "deve" seguirvi nella riabilitazione muscolare, per questo motivo si diventa Laureati Personal Trainer perche' l'operazione porta a un naturale assottigliamento dei muscoli dovuto a una ipotrofia delle zone soggette a intervento. Metteteci che un operazione al crociato impiega 8 mesi per la piena riabilitazione, in 8 mesi voi siete diventati asimmetrici, i muscoli della gamba operata impiegheranno anni a tornare come quelli della gamba sana, portandovi dolori da errata postura, zoppicare, caricare sulla schiena, sulle caviglie sul bacino.

Quidni non ci scherzate io per quanto ne so e vi posso consigliare prendetevi per almeno 1 mese un Personal Trainer di fiducia "LAUREATO" che vi segua almeno 2 volte a settimana in palestra per riprendere il prima possibile il giusto equilibrio muscolare.



L' operazione e' un ITER se voi dopo 2 anni correte e giocate a pallone la bravura non e' di chi vi ha operato, la bravura e' 25% Chirurgo 25% Fisioterapista 25% Personal Trainer e 25% Voi stessi.


Ciao scusate se sono prolisso ma ci tengo a precisare alcune cose

gomma2408 20-04-2011 18:56

sacrosante parole quelle che dite....:rolleyes: ;)
del resto ognuno ha la sua qualifica ed il suo mestiere: un assistente di palestra o istruttore può essere anche bravo ma magari è preparato nell'esercizio fine a se stesso sulle macchine, per lo sviluppo di massa muscolare, ma il recupero post operatorio o anche solo dopo infortunio è roba da quasi medici o proprio da medici.
Il caso del nostro Delfino che in una palestra pur con i suoi problemini gli hanno fatto fare le stesse cose degli altri, è evidente.... ma non c'era da aspettarsi di più.
Chi è fisioterapista non lavora nelle palestre del genere, lavora proprio dove si fa recupero fisico / muscolare, in strutture apposite, dove può sfruttare la propria professionalità, magari anche palestre che sono anche generiche, ma che hanno un nucleo importante per il recupero riabilitativo (che è quello che costa di più, fra l'altro, quindi chi ha le capacità e i titoli per farlo - perchè per fare questo ci vuole qualcuno abilitato - lo fa, visto che rende di più)


Io mi alleno due/tre volte a settimana a volley, più la partita, ma solo per 4 mesi all'anno, almeno questo ultimi due anni... di attività dopo l'intervento.
In palestra ci vado "lasciando" temporaneamente la pallavolo (è capitato facendo un solo allenamento a settimana più tre di palestra... saltando una partita.... così ho fatto un mese) altrimenti lo faccio nella restante parte dell'anno in cui non ho pallavolo (da giugno a ottobre diciamo...) e alternando un mese di palestra ad uno o due mesi di stop.

Quindi non faccio un gran che mi sembra... anche perchè per me sarebbe troppo carico di lavoro per un ginocchio già sul viale del tramonto ( e della protesi???? prima o poi gli toccherà.... però spero che vi siano ancora tanti anni avanti prima:cool: )
Il fatto è che sono pigro....:oink:

viaggio 20-04-2011 20:24

Ragazzi avete descritto in pieno le mie paure dopo la fine della terapia;il potenziamento chi me lo fa?Io che ne capisco di angolazione delle macchine carico del peso?
Io son veramente preoccupato per quella fase
Spero che il fisioterapista mi indichi un potenziamento anche artigianale meglio rientrare un mese dopo ma rientrare sano che non fare danni

gomma2408 20-04-2011 21:08

Quote:

Originariamente inviato da viaggio (Messaggio 34985494)
Ragazzi avete descritto in pieno le mie paure dopo la fine della terapia;il potenziamento chi me lo fa?Io che ne capisco di angolazione delle macchine carico del peso?
Io son veramente preoccupato per quella fase
Spero che il fisioterapista mi indichi un potenziamento anche artigianale meglio rientrare un mese dopo ma rientrare sano che non fare danni

tranquillo....;)
è proprio il fisioterapia che ti seguirà anche e soprattutto nella fase di potenziamento, o comunque saprà indicarti cosa fare in palestra.....;) ;) ;)

viaggio 20-04-2011 21:15

Speriamo!Avete visto le immagini di mexes dopo l'operazione al crociato con la tecnica del rotuleo?Camminava con le sue gambe!!!!I

juninho85 21-04-2011 00:01

Quote:

Originariamente inviato da viaggio (Messaggio 34985826)
Speriamo!Avete visto le immagini di mexes dopo l'operazione al crociato con la tecnica del rotuleo?Camminava con le sue gambe!!!!I

dammi 6 milioni all'anno e sarei capace a camminare con la forza del bigolo allegro :asd:

Delfino81 21-04-2011 00:07

Quote:

Originariamente inviato da Kumalo (Messaggio 34984742)
Aggiungo una cosa che molti danno 60€ l'ora ai fisioterapisti pensando che sia la cosa piu' importante post-operatoria, e poi giustamente si iscrivono alle palestre pensando che chi sta li' "deve" seguirvi nella riabilitazione muscolare, per questo motivo si diventa Laureati Personal Trainer perche' l'operazione porta a un naturale assottigliamento dei muscoli dovuto a una ipotrofia delle zone soggette a intervento. Metteteci che un operazione al crociato impiega 8 mesi per la piena riabilitazione, in 8 mesi voi siete diventati asimmetrici, i muscoli della gamba operata impiegheranno anni a tornare come quelli della gamba sana, portandovi dolori da errata postura, zoppicare, caricare sulla schiena, sulle caviglie sul bacino.

Quidni non ci scherzate io per quanto ne so e vi posso consigliare prendetevi per almeno 1 mese un Personal Trainer di fiducia "LAUREATO" che vi segua almeno 2 volte a settimana in palestra per riprendere il prima possibile il giusto equilibrio muscolare.



L' operazione e' un ITER se voi dopo 2 anni correte e giocate a pallone la bravura non e' di chi vi ha operato, la bravura e' 25% Chirurgo 25% Fisioterapista 25% Personal Trainer e 25% Voi stessi.


Ciao scusate se sono prolisso ma ci tengo a precisare alcune cose

l'ideale sarebbe avere un centro come quello dove andò il nostro amico Gomma, ovvero fisioterapia e poi palestra riabilitativa (quindi comunque con gente preparata) pagando il semplcie mensile......un altro centro del genere sta pure a roma dove andò l'amico Alex, ed è il centro Salvetti, fisioterapia convenzionata col .s.s.n. tra l'altro, e poi c'è anche la palestra a fianco.....

chi non puo permettersi per motivi di logistica(i soldoni perche nn ce l'ha vicino casa) un centro del genere,secondo me gli conviene fare fisioterapia per un paio di mesi, e poi farsi stilare una scheda dal fisioterapista per degli esercizi mirati in palestra....in quel caso l'isttruttore belloccio della situazione non nuoce perche la scheda non te la fa lui, certo se poi nella palestra c'è almeno un capomastro laureato tanto di guadagnato...ma anche se nn ci fosse, limportante è comuqnue seguire le ndicazione del fisioterapista, e tipo toranre una volta al mese per il ambo di scheda se c'è da cambiarla.....


poi ovvio piu cose si fanno meglio è (e si torna al discorso della piscina), però anche u qualcosa di artigianale se fatta bene puo dare i suoi frutti.... un mio amico napoletano operato col tendine rotuleo, ha fatto 20 sedute di fisioteraia a domicilio (gli veniva una bella dottoressa a casa, beato a lui :D , credo ch 20 sia l massimo che passi la regione Campania o giu di li)..e solo all'alba del quinto mese si è messo a pompare in palestra perche voleva tornare in campo.....e poi ci è tornato....

nn ha fatto piscina, non so se abbia fatto propriocettività (nn so se fa part della fisioterapia a domicilio se la cristiana si porta dietro le famose tavolette instabili :confused: ) ha fatto una terapia ridotta all'osso ma comunque u risultato l'ha raggiunto.....certo piu cose si fanno meglio è, ma di necessità virtù come dice un vecchio proverbio....


nel mio casose e quano mi opererò io penso di fare cosi, mi sono scervellato non poco per risolvere i problemi logistici della distanza con cui vi ho ammorbato le palle nei topic precedenti... (ovvio do x scontato che resto a Roma a lavorare e mi fanno il contratto a tempo indeterminato il ch scontato cnon è x nulla comunque incrociamo le dita :sofico: ):

prima settimana 10 gg finche nn mi levano i opunti a casa assistito da mio padre da un amico un parente o na badante.... poi spero di avere un regime di ricovero di un mese e mezzo presso an struttura riabilitativ convenzionata.... (e siamoarrivati a due mesi, in cui spero di essermi alemno rimeso in piedi), e poi altri due mesi presso un centro di fisioterapia di quelli"fighi" :D a 70 euro a bottapagato dall'assicurazione che solo recentemente ho scoperto di avere anch'io (sempre se me lo passa per il discorsoc che l'assunzione è posteriore al trauma) ...totale 4 mesi....(i 120 giorni che passa la mia assicurazione)...e personalmente mi potrebbe anche bastare perchè ho obiettivi abbastanza "umili" :D ergo potrei tralasicare gli ultimi mesi di preparazione a "ritonare in campo" perche non ho nessu campo che mi aspetta :D ...se pero come Stefano l'appetito vien mangiando e mi rinasca lo spirito sportivo che ho perso troppi anni or sono non è escluso che possa continuare con la palestra e corse individuali ecc ecc. di certo nn mi metto a giocare a rugby... :mbe:

se non si è coperti da alcuna assicurazione, credo che u paio di migliaia di euri di fisioterapia bisogna sborsarli eccome!

Kumalo 21-04-2011 01:16

Quote:

Originariamente inviato da gomma2408 (Messaggio 34985786)
tranquillo....;)
è proprio il fisioterapia che ti seguirà anche e soprattutto nella fase di potenziamento, o comunque saprà indicarti cosa fare in palestra.....;) ;) ;)

Cosa sbagliata dato che e' come se chiedi a un gommista di cambiarti l'olio :D sono semplicemente 2 cose diverse.

Poi fate vobis!

alex642002 21-04-2011 07:54

Quote:

Originariamente inviato da Kumalo (Messaggio 34986787)
Cosa sbagliata dato che e' come se chiedi a un gommista di cambiarti l'olio :D sono semplicemente 2 cose diverse.

Poi fate vobis!

Ma se anzichè un gommista è un gomma a cambiarti l'olio? :D

viaggio 21-04-2011 09:45

Io per la fisioterapia spendo 46,15 euro con l'impegnativa del medicoo per ogni ciclo di 10 sedute che mediamente durano 2 ore, ne ho fatto 2 cicli e vado per il terzo tenete presente che il fisioterapista mi ha detto che per una rieducazione completa fatta bene occorrono due mesi di fisioterapia però poi dopo il potenziamento bisogna aggiungere un pò di propriocettiva che però lui non fa iniziare prima dei 4 mesi, non la fa prima per non mettere in pericolo il ginocchio operato.
Inoltre c'è un altro apparecchio che lui usa dopo due mesi dal'operazione che serve a potenziare il muscolo;non so come si chiami è una specie di poltrona che alla base dei pesi (stile leg curl) collegata ad un computer, mi ha spiegato che è molto efficare per potenziare il muscolo della gamba operata. Indagherò sul suo nome e vi riferirò

gomma2408 21-04-2011 11:13

Quote:

Originariamente inviato da Kumalo (Messaggio 34986787)
Cosa sbagliata dato che e' come se chiedi a un gommista di cambiarti l'olio :D sono semplicemente 2 cose diverse.

Poi fate vobis!

No, guarda, su questo non concordo, ma forse solo perchè io ho avuto un esempio di fisioterapista diverso da quello che concepite voi....;)
Ovvio mi riferisco a fisioterapisti che si occupano di recupero sportivo , e un buon fisioterapista in tal senso (forse mi sbaglio io nel chiamarlo così, avranno un altra denominazine professionale, ma non sono del campo quindi non lo so...) DEVE saper fare TUTTE le fasi di recupero post operatorio fino all'arrivo in campo!!!!
Ti Faccio l'esempio di dove sono andato io, perchè è a QUEL tipo di fisioterapista cui mi riferisco: tale centro vede l'impiego di diverse figure professionali, all'apparenza tutte intercambiabili rispetto ai vari pazienti (tutti fisioterapisti insomma....), però un conto è la fisioterapista che segue la postura, le persone anziane, mediante ginnastica, ecc.... poi c'è chi si occupava solo dei trattamenti in piscina ma sempre per persone con problemi dovuti all'avanzare dell'età, come i percorsi vascolari in vasche apposite, esercizi in acqua "dolci", ecc...
Poi altri DUE, si occupavano di più della post-operatoria e del recupero sportivo.

In particolare UNO, il mio amico, che è anche il più "richiesto" ovviamente per tale tipo di riabilitazione, ha fatto il preparatore atletico in squadre fino alla serie B di Volley, l'anno scorso ha rifiutato un'offerta simile della Sirio Pallavolo Perugia (A1)....
hanno avuto in passato diversi atleti (nazionale scherma femminile, un paio di calciatori professionisti di serie A, ecc...) che hanno fatto TUTTO il recupero post intervento o anche solo la preparazione atletica...
è "fisioterapista" ma fa corsi su corsi relativi al recupero funzionale sportivo da infortunio, il che comprende necessariamente ANCHE IL POTENZIAMENTO.


Io intendevo il Fisioterapista inteso in questo senso perchè è questo che conosco in termini di fisioterapista per il recupero sportivo, che è quello di cui si discute principalmente qui: chiaramente NON intendo quando parlo il fisioterapista che fa solo semplici manipolazioni (il massoterapista, si chiama così???) o trattamenti con il laser o poco più....

Quando mi ha allenato ed anche due anni fa che ha allenato una serie C locale ha fatto lui i programmi di potenziamento per tutta la squadra....

Forse così mi sono spiegato meglio, scusatemi..... questa è la figura professionale che intendo quando parlo di fisioterapista in ambito di riabilitazione da ricostruzine LCA ;) ;) ;)

magari potete dire che ho avuto un gran cu@o :) ad avere una figura così e vicino a casa... ed avreste ragione!

Kumalo 21-04-2011 11:45

Ora e' chiaro e ti do ragione in tutto.

Il problema funzionale di queste figure e' che il laureato in scienze motorie (io) e il Fisioterapista seguono per un buon 70/75% lo stesso iter, stesse materie, stessi esami, poi la strada si biforca e cambia quel 30/25%, loro fanno tirocinio in cliniche, in ospedale su pazienti appena operati che devono recuperare la funzionalita', noi facciamo tirocini in centri specializzati per il recupero muscolare e in centri sportivi come personal trainer.

La differenza e' questa sostanzialmente :D

Ciao

viaggio 21-04-2011 12:34

concordo con gomma, anche il mio fisioterapista è specializzato nel recupero sportivo avendo seguito il recupero di calciatori a livello di serie c, nello stesso centro invece c'è un altro fisioterapista che segue le persone in prevalenza anziane. L'unico problema è che siccome gli sportivi non son tanti il centro non ha tutti i macchinari per il potenziamento ecco perchè ti spediscono nelle palestre.

alex642002 23-04-2011 13:16

Auguri
 
Ragazzi,auguro una buona Pasqua a tutti!

gomma2408 23-04-2011 14:57

BUONA PASQUA anche da parte mia.... ciao gente!!!! alla settimana prossima!
;) ;) ;)

Fede 24-04-2011 15:36

lca, collaterale, piatto tibiale, e menischi... presente all' appello: operato una settimana fa!
ho patito le pene dell' inferno, ma da oggi sto meglio (sara' la cioccolata) :D
Buona pasqua a tutti

viaggio 24-04-2011 17:05

Quote:

Originariamente inviato da Fede (Messaggio 35009129)
lca, collaterale, piatto tibiale, e menischi... presente all' appello: operato una settimana fa!
ho patito le pene dell' inferno, ma da oggi sto meglio (sara' la cioccolata) :D
Buona pasqua a tutti


in bocca al lupo!Faccio gli auguri di buona pasqua a tutti!


Come trascorrerò la pasqua?A casa a fare un pò di esercizi di fisioterapia sperando di guarire bene ed è lo stesso augurio che faccio a tutti

juninho85 24-04-2011 19:41

Quote:

Originariamente inviato da Fede (Messaggio 35009129)
lca, collaterale, piatto tibiale, e menischi... presente all' appello: operato una settimana fa!
ho patito le pene dell' inferno, ma da oggi sto meglio (sara' la cioccolata) :D
Buona pasqua a tutti

...che ti è successo,sei caduto da qualche metro d'altezza?:)

alex642002 24-04-2011 19:47

Quote:

Originariamente inviato da Fede (Messaggio 35009129)
lca, collaterale, piatto tibiale, e menischi... presente all' appello: operato una settimana fa!
ho patito le pene dell' inferno, ma da oggi sto meglio (sara' la cioccolata) :D
Buona pasqua a tutti

Malvenuto!:D Non c'è cosa più bella che trascorrere le festività dopo essere usciti da una clinica!

Delfino81 26-04-2011 09:00

Ragazzi chiedo venia se non vi ho fatto gli auguri in tempo, ma sceso a casa son satto tracolto da mille impeghi e nn mi so collegato x nulla! :(

malvenuto anche a Fede....bel trauma devo dire, quando si rompe il piatto tibiale è sempre una gran rottura di zebedei....chissà se alla SNAI ortopedica è quotato piu il piatto tibiale o il crociato posteriore, entrambi se si rompono son dovuti a "belle botte".... :D

una curiosità, vedo che sei di roma da chi ti sei fatto operare? cosi ti inserisco nel mio foglio excel a titolo di statistica! :D

buona riabilitazione! ;)

Fede 26-04-2011 09:52

Quote:

Originariamente inviato da juninho85 (Messaggio 35010118)
...che ti è successo,sei caduto da qualche metro d'altezza?:)

Magari, sarei meno incazzato, perche' almeno avrebbe avuto senso.
Sono caduto con gli scii, mentre cercavo di andare a prestare soccorso ad un altro tizio caduto...
Lui si e' rialzato, io no:muro:
(vi prego, non mi ripetete la solita massima del "chi si fa i ca@@i suoi, campa cent' anni", che ormai la sogno la notte ;) )

Dicevamo: una "semplice caduta", dolore acuto, e classico "Strappo" avvertito nettamente.

Non sono riuscito a rialzarmi, e hanno dovuto chiamare il soccorso sulle piste: in meno di un'ora ero al centro traumatologico di sondalo, nel quale, dopo aver fatto quattro lastre, hanno minimizzato (con mia immensa gioia), dicendomi che con una muscolatura allenata come la mia i legamenti si sarebbero sicuramente salvatim (riportando statistiche molto rassicuranti).
Mai fui piu' felice...

Settimana bianca bruciata al secondo giorno, ma amen... i legamenti erano salvi (mi ero operato ai menischi sullo stesso ginocchio, e avrei evitato i ferri per tutto l'oro del mondo).

Passavano i giorni in albergo, in compagnia di un panorama splendido che sembrava dire "guardare ma non toccare", e la gamba, oltre a presentare il classico versamento posteriore, non accennava a sgonfiarsi, e anzi mi faceva sempre piu' male.
Il polpaccio era sempre piu' gonfio e dolorante...
Torniamo a Roma, dopo nove ore di viaggio (complimenti a quelli di sondalo, che non mi hanno neppure prescritto una profilassi eparinica), e dopo altri tre giorni arriva la bella notizia della risonanza:
una caporetto:
LCA rotto, LCP attaccato per qualche fibra,collaterale esterno rotto, e collaterale interno stirato, piatto tibiale fratturato, con un frammento conficcato, menischi andati, e piccole fratture sui condili femorali. All'appello, in un ginocchio non dovrebbe mancare altro.:doh:
Potete immaginare la mia faccia nel leggere questo macello.
In poche parole, prendo subito appuntamento per l'operazione, che mi fanno circa 10 gg dopo.
Optano per il rotuleo: anestesia locale, e... ...via 3 ore e un quarto di tric e trac, trapanate e chi piu' ne ha piu' ne metta (vi diro', fichissimo, quasi mi e' dispiaciuto essere stato semisedato, perche' e' davvero uno spettacolo seguire tutto, soprattutto perche' non si sente nulla, se non le cazzate che si dicono in SO).

Credo peraltro di aver dato il meglio di me, in sala operatoria, chiedendo la potenza del trapano, giocando a scacchi, e facendo apprezzamenti sul didietro di un' infermiera (lasciamo perdere, che quando sono rinsavito mi sono vergognato come un cane :D).
Morale della favola, finito il blocco dell' anestesia ho cominciato a sentire un dolore da girone dell' inferno, e credetemi, dopo aver avuto i calcoli renali,e una clavicola rotta, un metro di paragone ce l'avevo.
A poco sono serviti i vari antidolorifici (anche perche' mi hanno levato quasi subito la morfina).
Due giorni dopo e' arrivato un ortopedico che, pronunciando solennemente le parole "Fede, alzati e cammina", ha sortito l'effetto sperato, e, sempre in preda a doloracci, ho mosso i primi passi, con tutore e stampelle.
Mi hanno tolto il drenaggio (sensazione questa che non ripeterei per tutto l'oro al mondo, giuro), e mi hanno spedito in fisioterapia, dove altri "legamenti" contemporanei al mio gia' sgambettavano. Sono stato l'ultima ruota del carro, e il mio quadricipite non ne ha voluto sapere minimamente.

Solo dopo una settimana di fisioterapia sono finalmente riuscito ad alzare la gamba.
Incredibile, avevo perso il collegamento neuromotorio, e non riuscivo a comandare il muscolo neppure sotto tortura.

Contraevo altri 300 muscoli (che giustamente presentavano il conto la notte), ma non quello utile, se non sotto elettrostimolazione.
Un bel giorno, dopo un training di qualche minuto, assistito da un fisioterapista "psicologo mancato", e' arrivato il miracolo.
Adesso ci sono momenti in cui farei 1000 ripetizioni, momenti in cui non riesco a fare neppure la prima. E' come se scattasse qualcosa dentro il ginocchio (ma ancora sto cercando di capire se e' il mio cervello il vero responsabile...).
Adesso siamo in ballo e balliamo, ma di sicuro gli scii li appendero' al chiodo!
Idem, credo con la moto. Me lo ripeto ogni notte, ogni minuto in cui non riesco a dormire.

Mi resta solo una preoccupazione: possibile che sia cosi' indietro nella riabilitazione? Ce la metto tutta, ma ancora senza stampelle, seppure col tutore, ho una paura e un dolore (che talvolta, mi rendo conto, vanno di pari passo), che non mi consentono di andare sicuro.
Un in bocca al lupo a tutti. Stringiamo i denti!!!!!

Fede 26-04-2011 10:00

Quote:

Originariamente inviato da alex642002 (Messaggio 35010140)
Malvenuto!:D Non c'è cosa più bella che trascorrere le festività dopo essere usciti da una clinica!

:Prrr: :muro:

Fede 26-04-2011 10:00

Quote:

Originariamente inviato da viaggio (Messaggio 35009444)
in bocca al lupo!Faccio gli auguri di buona pasqua a tutti!


Come trascorrerò la pasqua?A casa a fare un pò di esercizi di fisioterapia sperando di guarire bene ed è lo stesso augurio che faccio a tutti

ricambio con piacere, seppure un po' in ritardo.

juninho85 26-04-2011 10:20

minchia hai fatto una bella frittata!:eek:

comunque non preoccuparti,penso che la maggior parte una volta operati non riuscivano a "comandare" il quadricipite...solitamente inizia a rispondere dopo 1/2 settimane

ricordo che nella clinica in cui mi hanno operato avevo un compagno di stanza,anche lui operato a lca e menisco e all'indomani dell'operazione l'ortopedico ci fa"vi devo toglierti il drenaggio,inutile che vi dica bugie farà male"(per lui era la prima volta,io già sapevo cosa mi aspettava)....mi sfila quel miglio di tubo che avevo dentro e urlo come un matto...il mio compagno mi guarda e fa"vaffanculoooooooooooooooooooooo :eek: :cry: "....e dire che ha fatto un male cane seppure ero imbottito di morfina e altri antidolorifici,non oso immaginare cosa sarebbe stato senza :stordita:

gomma2408 26-04-2011 11:06

ciao Fede, Malvenuto....:p anche da me....

Certo che davvero hai avuto una bella sfortuna a riportare un infortunio del genere con una caduta come hai raccontato te.... però ormai è andata, pensa sempre al giorno presente o al prossimo, che sarà sempre meglio....;)
Il piatto tibiale hai avuto una bella contusione, (magari con interessamento della spongiosa, la parte più profonda dell'osso) non è che hai avuto una frattura, vero? altrimenti non ti avrebbero detto "alzati e cammina....:D

Praticamente ti hanno ricostruito il LCA ed il posteriore l'hanno trattato? oppure l'hanno lasciato così come è?

Poi sarei proprio curioso di COSA ti hanno dato come sedativo....:D :D :D ahahahahah... l'episodio dell'infermiera non ha prezzo!!!!:D :D :D

Il drenaggio è soggettivo, così come quasi tutte le altre cose: ad esempio a me quando l'hanno tolto ho sentito un dolore sopportabilissimo, e se fosse per quello lo sopporterei decine di volte piuttosto al dolore che avevo stando in posizione retta per via dell'emorragia interna che ho avuto.... :rolleyes: quindi ognuno ha avuto le sue complicanze, vedrai anche te supererai tutto brillantemente! :D
Anche io pensavo alla moto, sono riuscito a risalirci dopo molti e molti mesi, la posizione che assumevo fissa a ginocchio molto piegato per più di 10 minuti poi mi causava dolore... con il tempo però è passato tutto.... quindi perchè non devi andare più in moto??? Per lo sci invece anche io avrei dubbi... però... non ti limitare, pensa che vuoi tornare a fare tutto, così hai una bella spinta nella riabilitazione, ponendoti un obiettivo ambizioso, poi una volta che sarai in grado di fare tutto, deciderai autonomamente le cose da non fare.... come ti pare... io ho fatto così: volevo a tutti i costi tornare a giocare a pallavolo essendomi operato a 38 anni per poi decidere di smettere eventualmente, ma l'obiettivo "atletico" :D me lo sono posto... cosicchè avevo un preciso traguardo da raggiungere...

nON ti preoccupare del muscolo che all'inizio non risponde, e degli alti e bassi e dei capricci del ginocchio... insisti sempre, tanto è quanto accaduto a tutti, è proprio così.... certe volte non ti spieghi cosa succeda, soprattutto i primi tempi, una volta bene, una volta fai più fatica, ecc... ma è la strada da percorrere!!!! Fede, abbi FEDE!!!!:D


ciaociao!


Tutti gli orari sono GMT +1. Ora sono le: 17:29.

Powered by vBulletin® Version 3.6.4
Copyright ©2000 - 2024, Jelsoft Enterprises Ltd.
Hardware Upgrade S.r.l.