Hardware Upgrade Forum

Hardware Upgrade Forum (https://www.hwupgrade.it/forum/index.php)
-   Schede audio, altoparlanti, software e codec audio (https://www.hwupgrade.it/forum/forumdisplay.php?f=19)
-   -   Amplificatori, Sintoamplificatori, Diffusori e Subwoofer (https://www.hwupgrade.it/forum/showthread.php?t=1756479)


Tonisettequattro 14-05-2020 17:55

Quote:

Originariamente inviato da brandon1227 (Messaggio 46780226)
io ascolto in multicanale con audissey i diffusori su piccolo + lfe
Mi viene da pensare in maniera logica che se vado in direct per lo stereo i diffusori suoneranno in gamma di frequenze completa senza crossover ed in piu' si dovrebbe aggiungere il sub...... Se cosi fosse e' la stessa cosa di LFE + MAin per lo stereo, che almeno per me e' una soluzione improponibile, in quanto avrei un rinforzo eccessivo sulle basse freq, inoltre compromettendo la pulizia delle basse freq riprodotte dal sub (che si mischiano con quelle riprodotte dai diffusori non idonei fino ad 80 hz) Non so se mi sono spiegato...

No, se hai un segnale stereo e imposti su direct il sub non suona , viene disattivato il bass management (con sub su lfe non + main)

brandon1227 14-05-2020 19:15

Edit doppio post scusate

brandon1227 14-05-2020 19:18

Quote:

Originariamente inviato da rizzotti91 (Messaggio 46774190)
A me con Pure e Pure Direct non esclude il subwoofer.

L'utente rizzotti dice che non lo esclude il sub in direct

Tonisettequattro 14-05-2020 19:56

Perche forse ha il lfe + main , premendo il tasto info lo vedi se è attivo o no.
Ovviamente se il segnale sorgente ha il canale lfe (.1) il sub va anche con direct..

DelusoDaTiscali 14-05-2020 20:35

**rimosso dall' autore**

brandon1227 15-05-2020 05:33

Ok ora mi è chiaro grazie a tutti delle delucidazioni.

Abiak 25-05-2020 16:05

Mi è venuto qualche dubbio: se collegassi il sintoamplificatore alla scheda audio con jack 3,5mm-RCA utilizzerebbe il dac della scheda audio mentre il sintoamplificatore farebbe solo da amplificatore e DSP, giusto?

Avrei una qualità superiore rispetto al cavo ottico? O almeno i campionamenti supportati dovrebbero essere superiori visto che il cavo ottico si ferma a 24bit 96kHz stereo e 16bit 48kHz surround mentre invece in analogico dovrei avere 24bit 192kHz stereo e 24bit 96kHz surround.

DelusoDaTiscali 25-05-2020 16:44

Scusa manca una indicazione del contesto (o riferimento a tuoi post precedenti, visto che la discussione è ferma da un po'), senza rifare tutta la disamina da capo metterei questi "paletti":

>l' uscita digitale migliore verso un sintoamplificatore è HDMI (eventualmente USB se hai un DAC esterno e ti connetti ad un amplificatore analogico)

>l' ingresso analogico del sintoamplificatore per consentire l'uso del DSP interno implica una conversione al digitale, quindi ha senso solo se il DSP viene escluso (o se è l'unica connessione possibile, come nel caso di un giradischi)

di questo si parlava qualche settimana fa e credo che su questi punti si fosse tutti d'accordo.

DelusoDaTiscali 25-05-2020 16:55

Arrivati gli ampli operazionali che il mese scorso innescarono la discussione su possibili falsi.

(mi chiedo cosa me ne farò se il pacchetto con l'amplificatore si dovesse perdere... :p )

...l' operazionale vero e proprio è circa 3x3mm, ho provato a leggere cosa ci sia scritto sopra ma non ci sono riuscito nemmeno con la lente di ingrandimento (comunqe non sembra un codice facilmente intellegibile, ammesso di riuscire a leggerlo)...

...confermo la mia opinione: se qualcuno li ha fatti falsi per 9 euro l' uno (prezzo al dettaglio, spedizione dalla Cina e tasse locali incluse) si merita tutti i 9 euro...

...certo in Italia cento anni fa si "falsificava" anche il pane (aggiungendo farine non di grano) credo che a questi livelli di prezzo più che il falso ci possa essere la semplice truffa in commercio (ti dò pasta Barilla e te la faccio pagare per pasta di Gragnano)...

...l' ipotesi del falso continua a ricordarmi la barzelletta del falsario che produce monete da 3 euro perché farne una gli costa 2 euro e 50...

Abiak 25-05-2020 17:14

Quote:

Originariamente inviato da DelusoDaTiscali (Messaggio 46800249)
>l' uscita digitale migliore verso un sintoamplificatore è HDMI

Sì lo so ma non mi piace perché trasporta pure il video.

Quote:

>l' ingresso analogico del sintoamplificatore per consentire l'uso del DSP interno implica una conversione al digitale, quindi ha senso solo se il DSP viene escluso (o se è l'unica connessione possibile, come nel caso di un giradischi)
Non ho capito: il segnale analogico può essere convertito (quindi vengono usati DAC, DSP e amplificatore) oppure non può essere convertito (e quindi viene usato solo l'amplificatore)?
Cioè se RCA riuscisse a trasportare tutte le informazioni, anche se poi il segnale venisse convertito in digitale (primo caso), avrebbe senso no?
Ma anche nel secondo caso (se venisse usato solo l'amplificatore) i campionamenti sarebbero comunque superiori rispetto al cavo ottico.

DelusoDaTiscali 25-05-2020 17:47

Se non colleghi quanto ho scritto nel post precedente con il tuo sintoamplificatore in particolare fai riferimento al manuale dove parla delle varie modalità audio, in particolare le modalità "Pure" o "Pure direct" (così indicate su Denon e Marantz, salvo altre denominazioni simili su altri marchi).

Tonisettequattro 25-05-2020 17:53

Quote:

Originariamente inviato da Abiak (Messaggio 46800303)
Sì lo so ma non mi piace perché trasporta pure il video.


Non ho capito: il segnale analogico può essere convertito (quindi vengono usati DAC, DSP e amplificatore) oppure non può essere convertito (e quindi viene usato solo l'amplificatore)?
Cioè se RCA riuscisse a trasportare tutte le informazioni, anche se poi il segnale venisse convertito in digitale (primo caso), avrebbe senso no?
Ma anche nel secondo caso (se venisse usato solo l'amplificatore) i campionamenti sarebbero superiori rispetto al cavo ottico.

E che cambia se trasporta pure il video? L hdmi ha banda passante passante maggiore del spdif se è per quello non vedo controindicazioni...

Se usi i dsp il segnale analogico viene convertito in digitale e poi riconvertito in analogico.
Se il dac della scheda audio dedicata è migliore di quella del sinto solo tu lo puoi sapere, basta che fai una prova con i due collegamenti e poi senti quale per te suona meglio...

azi_muth 25-05-2020 18:06

Quote:

Originariamente inviato da Tonisettequattro (Messaggio 46800348)
E che cambia se trasporta pure il video? L hdmi ha banda passante passante maggiore del spdif se è per quello non vedo controindicazioni...

Se usi i dsp il segnale analogico viene convertito in digitale e poi riconvertito in analogico.
Se il dac della scheda audio dedicata è migliore di quella del sinto solo tu lo puoi sapere, basta che fai una prova con i due collegamenti e poi senti quale per te suona meglio...

Non so ora ma fino a qualche anno fa Audyssey sui segnali analogici non veniva applicato.

Abiak 25-05-2020 18:10

Quindi se usassi la modalità diretta e tutti gli effetti DSP off il sintoamplificatore utilizzerebbe solo l'amplificatore senza dac?

Però intendevo a parità di DAC, il collegamento analogico avrebbe campionamenti superiori rispetto a toslink:
- S/pdif passthrough stereo 24bit 96kHz;
- S/pdif surround 16bit 48kHz;
- Analogico stereo 24bit 192kHz;
- Analogico surround 24bit 96kHz.

Tonisettequattro 25-05-2020 18:54

Quote:

Originariamente inviato da azi_muth (Messaggio 46800372)
Non so ora ma fino a qualche anno fa Audyssey sui segnali analogici non veniva applicato.

Sulle analogiche stereo si , sulle multich analogiche no, audyssey non si può attivare.

DelusoDaTiscali 25-05-2020 19:34

Il punto è se sono attivi i controlli di tono perché su certe combinazioni di (timbrica casse+tipo di musica) l'ascolto flat può essere inappagante.

Abiak 25-05-2020 19:44

Ragazzi voglio capire come non utilizzare il dac del sintoamplificatore, bisogna disattivare tutti gli effetti? Extra bass, equalizzatore, gamma dinamica, upmix, lip sync, virtual cinema front ecc.

Tonisettequattro 25-05-2020 19:46

Quote:

Originariamente inviato da DelusoDaTiscali (Messaggio 46800523)
Il punto è se sono attivi i controlli di tono perché su certe combinazioni di (timbrica casse+tipo di musica) l'ascolto flat può essere inappagante.


Si, eq grafico si può utilizzare.

Tonisettequattro 25-05-2020 19:54

Quote:

Originariamente inviato da Abiak (Messaggio 46800538)
Ragazzi voglio capire come non utilizzare il dac del sintoamplificatore, bisogna disattivare tutti gli effetti? Extra bass, equalizzatore, gamma dinamica, upmix, lip sync, virtual cinema front ecc.

Quello che conta è come senti MEGLIO.

Abiak 25-05-2020 19:59

Certo ma come faccio a fare il test tra i 2 dac se non mi spiegate come bypassare quello del sintoamplificatore?

Tonisettequattro 25-05-2020 20:04

Entra nel sintoampli con cavi rca analogici dalla scheda audio e imposta su "direct" o impostazione analoga per il tuo...

Abiak 25-05-2020 20:06

Si ma direct nel mio caso disattiva solo l'upmix, tutti gli altri effetti ci sono e nel caso li dovrei disattivare manualmente.

Tonisettequattro 25-05-2020 20:23

Se hai lo yamaha con "straight" dovrebbe disabilitare tutto

Abiak 25-05-2020 20:27

Dici? Almeno con i collegamenti digitali disattiva solo l'upmix (cinema dsp).
Vabbè nel caso disattiverò tutto manualmente.

azi_muth 25-05-2020 21:33

Io alla fine anche per evitarmi questi giri...ho comprato un ampli stereo 100% analogico ch eperò si puo' usare come finale per l'avr...:D :D :D

Tonisettequattro 25-05-2020 22:32

Si anch'io, però di contro perdo la correzione ambientale e questo mi spiace assai, ma alla fine preferisco usare l integrato con il suo pre con la musica..

azi_muth 25-05-2020 23:26

Se si usa il pc come sorgente e si ha un microfono calibrato si possono creare filtri fir (o iir) con software gratuiti e usare foobar, jriver, o apo per caricarli per la procedura non è automatica e richiede ha curva di apprendimento un po' ripida però è fattibile.

azi_muth 25-05-2020 23:27

Se si usa il pc come sorgente e si ha un microfono calibrato si possono creare filtri fir (o iir) con software gratuiti e usare foobar, jriver, o apo per caricarli per la procedura non è automatica e richiede ha curva di apprendimento un po' ripida però è fattibile.

https://www.minidsp.com/applications...r-filter-tools

DelusoDaTiscali 26-05-2020 10:41

Ci sono dei distinguo da fare. Audyssey (sistemi denon e marantz) gestisce bene le frequenze subwoofer solo nella versione XT32, che sta su amplificatori dai 1.000 euro in su. Eppure le risonanze nella gamma subwoofer sono uno dei fenomeni più fastidiosi in assoluto. Con questo non voglio dire che sia inutile, però lascia l'utilizzatore nella necessità di risolvere quei problemi diversamente.

Un' altra cosa discutibile (ma che non ho chiarissima) è il cut-off delle alte frequenze, che sarebbe come dire che le frequenze molto alte le leva di mezzo e basta.

Insomma mi sembra di capire che sia più orientato a pulire il suono per consentire una migliore percezione spaziale (parliamo di sistemi home theater) che non alla riproduzione più ricca possibile dell' intera gamma di frequenze.

Non mi stupisce che in ascolto musicale se ne possa fare a meno (vuoi usando un ampli esterno, vuoi impostando "Pure", vuoi disattivandolo e preferendo l'equalizzatore grafico).

Tonisettequattro 26-05-2020 12:55

Il roll-off delle alte frequenze lo fa in "reference" se imposti su "flat" non taglia..

DelusoDaTiscali 26-05-2020 15:47

Quote:

Originariamente inviato da Tonisettequattro (Messaggio 46801728)
..."reference" ... "flat" ...

Se ci atteniamo alle istruzioni "flat" è per piccole stanze dove probabilmente (aggiungo io) le alte frequenze hanno meno problemi.

Ma aggiungo ancora che passare da "flat" a "off" e poi impostare l' equalizzatore grafico partendo dalle equalizzazioni audyssey+flat (quando vai ad impostare l'equalizzatore ti chiede se vuoi partire da quelle) è solo un passino in più e... puff! audyssey non cé più! Tra l'altro è un modo per vedere che filtri ha impostato per chi non ha il supporto della apk per telefonino (credo si chiami audyssey multieq app).

azi_muth 26-05-2020 16:03

L'approccio usuale è utilizzare la correzione attiva solo per le basse frequenze.
Le frequenze più alte andrebbero corrette solo passivamente.
Audyssey in passato aveva una scarsa configurabilità anche per questo il suo intervento era poco apprezzato.
Adesso è possibile usare l'app per impostare un cut off per ridurre il suo intervento che se si vuole limitare ai bassi si puo' impostare intorno ai 200-300hz.

Tonisettequattro 26-05-2020 16:27

Quote:

Originariamente inviato da DelusoDaTiscali (Messaggio 46802120)
Se ci atteniamo alle istruzioni "flat" è per piccole stanze dove probabilmente (aggiungo io) le alte frequenze hanno meno problemi.

Ma aggiungo ancora che passare da "flat" a "off" e poi impostare l' equalizzatore grafico partendo dalle equalizzazioni audyssey+flat (quando vai ad impostare l'equalizzatore ti chiede se vuoi partire da quelle) è solo un passino in più e... puff! audyssey non cé più! Tra l'altro è un modo per vedere che filtri ha impostato per chi non ha il supporto della apk per telefonino (credo si chiami audyssey multieq app).

Nelle istruzioni c'è scritto che la modalità "reference" ha un leggero cut off sulle alte frequenze, sulla flat non ne fa menzione, suppongo che non lo faccia
http://manuals.marantz.com/SR6010/NA...SYphwaueoj.php

DelusoDaTiscali 26-05-2020 20:09

Quote:

Originariamente inviato da azi_muth (Messaggio 46802151)
L'approccio usuale è utilizzare la correzione attiva solo per le basse frequenze.... ridurre il suo intervento ...si puo' impostare intorno ai 200-300hz.

Scusa se mi ripeto: per essere efficaci a frequenze subwoofer ci vuole la versione XT32 disponibile su apparecchi (nuovi) da 900-1000 euro in su.

Chiarisco che la mia non è una sorta di campagna contro audyssey o pro qualcos' altro è riaffermare che nessuna soluzione è scontata o va bene per tutti. Personalmente preferisco avere Audyssey che non averlo, solo di recente sto facendo delle prove per vedere come si sente senza ovviamente nel mio contesto e con il mio setup senza la pretese di trarre conclusioni valide per tutti.

Tonisettequattro 26-05-2020 21:45

I risultati ottenuti con audyssey dipendono anche soprattutto da come si fa la calibrazione , cambia molto a seconda di come si posiziona il microfono ,io sinceramente non ho seguito la configurazione suggerita da marantz ma ho preferito eseguire spostamenti molto più contenuti per ottimizzare il "pap", poi va valutata la distanza del mic dallo schienale ed eventuali pareti molto vicine..e già qui volendo di prove ce ne da fare finché si vuole ,tempo e voglia permettendo...

azi_muth 26-05-2020 23:29

Quote:

Originariamente inviato da DelusoDaTiscali (Messaggio 46802641)
Scusa se mi ripeto: per essere efficaci a frequenze subwoofer ci vuole la versione XT32 disponibile su apparecchi (nuovi) da 900-1000 euro in su.

Non c'è dubbio che XT32 operi una correzione migliore della versione XT anche perchè ha la possibilità di applicare più filtri e con Sub EQ controllare due sub...però la questione della correzione ambientale e della sua efficacia dipende da una pluralità di fattori è poi è relativa e dipende anche dall'utente come fa la caliibrazione ma anche cosa vuole ottenere... Magari hai stanze che risuonano come gong e dove anche solo Audyssey XT riesca a dare una buoni risultati. In altre anche XT32 fallisce clamorosamente...
Poi comunque ricorda che esiste una fetta di appassionati a cui Audissey non piace per niente. E' pieno di gente che sostiene che gli "ammazza" la dinamica...

Qui l'ultima tavola ( un po' vecchia) pubblicata da Audyssey con differenze rispetto le varie versioni giusto per avere un'idea.


Detto questo sono d'accordo con te io prenderei solo un avr con Xt32...come minimo.

DelusoDaTiscali 27-05-2020 06:17

A chi ha appena acquistato un sintoamplificatore con EQ ambientale e non sa che fare io stesso raccomando di eseguire la procedura di calibrazione "come da manuale" e di ascoltarlo per un po' così prima di cominciare a smanettare i vari parametri.

Ciò che mi perplime è che utenti avanzati trovino sfizio solo nello spippolare audyssey (o ypao ecc) in tutte le possibilità più recondite acquistando microfoni di calibrati e facendo rilevazioni aggiuntive, escludendo tuttavia aprioristicamente la madre di tutti i test: spegnerlo e sentire cosa esce dal loro impianto così come è.

Sarà forse la nostalgia dei venti anni, dello stereo a palla alla faccia dei vicini, dell' ascolto "ignorante" e felice di chi non sa niente e vuol solo divertirsi... :angel:

Abiak 27-05-2020 10:26

Ragazzi ma RCA coassiale digitale nel pc non si può usare?
Inoltre vorrei sapere se pure questo ha la banda limitata come toslink.

azi_muth 27-05-2020 10:33

Quote:

Originariamente inviato da DelusoDaTiscali (Messaggio 46803076)
Ciò che mi perplime è che utenti avanzati trovino sfizio solo nello spippolare audyssey (o ypao ecc) in tutte le possibilità più recondite acquistando microfoni di calibrati e facendo rilevazioni aggiuntive, escludendo tuttavia aprioristicamente la madre di tutti i test: spegnerlo e sentire cosa esce dal loro impianto così come è.

Se sono veramente "avanzati" è proprio l'aver ascoltato il sistema senza correzioni e aver praticato in lungo e in largo sport come il "sub crawling" che li porta ad aprire il portafogli e perdere tempo a spippolare i sistemi di correzione ambientale...tra cui audyssey (anche in versione XT 32) occupa il gradino più basso ..:D :D :D

azi_muth 27-05-2020 10:36

Quote:

Originariamente inviato da Abiak (Messaggio 46803384)
Ragazzi ma RCA coassiale digitale nel pc non si può usare?
Inoltre vorrei sapere se pure questo ha la banda limitata come toslink.

Cambia la connessione ma trasportano entrambi lo stesso segnale (SPDIF) quindi hanno le stesse limitazioni.

Non si puo' usare...per fare cosa?


Tutti gli orari sono GMT +1. Ora sono le: 08:36.

Powered by vBulletin® Version 3.6.4
Copyright ©2000 - 2022, Jelsoft Enterprises Ltd.
Hardware Upgrade S.r.l.