Hardware Upgrade Forum

Hardware Upgrade Forum (https://www.hwupgrade.it/forum/index.php)
-   Scienza e tecnica (https://www.hwupgrade.it/forum/forumdisplay.php?f=91)
-   -   Legamento crociato anteriore (https://www.hwupgrade.it/forum/showthread.php?t=498329)


dylandog_666 30-11-2012 17:57

Quote:

Originariamente inviato da Giulio TiTaNo (Messaggio 38627894)
secondo voi quanto ci vuole prima che il ginocchio si sgonfi del tutto e torna ad apparire come un ginocchio normale? Oggi sono 22 giorni dall'operazione ed è ancora gonfio subito sopra la rotula.... :(

Il prelievo è stato fatto lì, credo sia normale che quella parte sia ora un po' più sensibile e si gonfi.. ma non sono l'esperto del topic :D

Io oggi ho fatto invece a 9 giorni dall'operazione la prima seduta di fisioterapia.. che poi non è stata chissà che, ho fatto kinetec fino a 70° ( il tipo mi ha detto che realmente sono 45-50°) , elettrostimolazioni, qualche massaggio ed esercizi isometrici di contrazione.. certo non è che possa fare più di tanto :D

Mi hanno detto che il muscolo è in buono stato , non è andato del tutto giù.. infatti mi hanno chiesto se giocassi a calcio agonisticamente.. "co sta panza" volevo dì :rolleyes:

un saluto a tutti :)

Giulio TiTaNo 30-11-2012 19:24

bho martedi ho il controllo dal chirurgo. I 90 gradi non li supero ancora se non di poco, in attivo non riesco ad alzare dalla tibia in giu un pò per dolore un pò perchè non ho forza...penso sia dovuto al tendine rotuleo...quante paranoie uffa....

dylandog_666 01-12-2012 15:54

Quote:

Originariamente inviato da Giulio TiTaNo (Messaggio 38634417)
bho martedi ho il controllo dal chirurgo. I 90 gradi non li supero ancora se non di poco, in attivo non riesco ad alzare dalla tibia in giu un pò per dolore un pò perchè non ho forza...penso sia dovuto al tendine rotuleo...quante paranoie uffa....

Ma quanti controlli hai fatto dall'operazione? Io di regola dovrei andare 15 giorni dopo per "controllo + togliere punti" ma A i punti mi hanno detto che me li tolgono al centro dove sto facendo, fisio B il controllo secondo me non me lo fa il chirurgo che mi ha operato C credo di fare il controllo fra un mese..

cmq oggi ho fatto la seconda seduta, kinetec 70° diretti, elettrostimolazioni,massaggi, contrazioni e ho cominciato a fare le alzate semplici e "quelle con i numeri" fino allo 0.. cose semplici e non ho avuto fatica..
poi è arrivato il dottorone capo del centro mi ha preso il ginocchio e mi ha detto "dai cerca di arrivare a 90° facendo sti esercizi (e mi faceva piegare il ginocchio) così acceleriamo il tutto" .. ma perchè vuole correre :help:

Giulio TiTaNo 02-12-2012 09:17

sono stato una settimana dopo l'operazione poi dopo un altra settimana per togliere i punti e martedi vado a 15 giorni dopo aver tolto i punti.
Quello che mi preoccupa un pò è che non ho la forza per alzare la parte subito dopo il ginocchio per via del tendine rotuleo penso....

Delfino81 02-12-2012 20:40

dato che le paranoie ve le ho raccontate tutte, vi racconto quest'ultima che è la piu bella di tutte... :)

so andato a trovare degli amici a como
che hanno una bimba di 5 anni
ci siamo messi a giocare a "pallavolo" con palloncino di quelli che volano....ovviamente tra virgolette ho scritto pallavolo perhce si trattava semplicemnete di stare fermo in piedi e far volare uno di questi palloncini che galleggiano nell'aria...

a un certo punto la bambina ha preso uno scivolone ed è venuta addosso ai piedi e alle caviglie mie :) , stavolta la paranoia è stata per il crociato posteriore, avendo sentito lo stesos senso di "tensione" e scrosci che avvrto quando faccio gli esercizi di cercare la max estensione sul letto o sul divano.


comunque domani visita con Volpi...ovviamente nn gli racconto tutte ste cose ce racconto a voi, sia perche non ne avrei il tempo, sia perche mi prenderebbe per pazzo :D

ciao e buon inizio settimana a tutti

dylandog_666 04-12-2012 20:47

Quote:

Originariamente inviato da Delfino81 (Messaggio 38644384)
dato che le paranoie ve le ho raccontate tutte, vi racconto quest'ultima che è la piu bella di tutte... :)

so andato a trovare degli amici a como
che hanno una bimba di 5 anni
ci siamo messi a giocare a "pallavolo" con palloncino di quelli che volano....ovviamente tra virgolette ho scritto pallavolo perhce si trattava semplicemnete di stare fermo in piedi e far volare uno di questi palloncini che galleggiano nell'aria...

a un certo punto la bambina ha preso uno scivolone ed è venuta addosso ai piedi e alle caviglie mie :) , stavolta la paranoia è stata per il crociato posteriore, avendo sentito lo stesos senso di "tensione" e scrosci che avvrto quando faccio gli esercizi di cercare la max estensione sul letto o sul divano.


comunque domani visita con Volpi...ovviamente nn gli racconto tutte ste cose ce racconto a voi, sia perche non ne avrei il tempo, sia perche mi prenderebbe per pazzo :D

ciao e buon inizio settimana a tutti

Ciao Delfino certo che un po' imparanoiato lo sei eh :D
figurati che a me oggi durante la fisioterapia mentre stavo facendo le estensioni "forzate" cioè con il fisioterapista, stavo con la gamba penzoloni dal lettino che aveva appena finito di spingere (dolore :help: ), me la prende e la lancia verso il lettino per forzare tutta l'estensione ma con forza :eek: la gamba va fino in fondo, sento TIK nel ginocchio, mi torna in posizione normale e mentre mi contorto dal dolore lui mi fa "ha fatto TOK eh?? :D " e io ":incazzed: :bsod: :ncomment: :ncomment: :grrr: :ahahah: :ahahah: :ahahah: " pensavo che mi avesse rotto tutto ma era una questione di aderenze ecc... sarà, ma io mi son cagato sotto :D

per il resto sto facendo flessioni con kinetec fino a 95° , solito elettrostimolatore,massaggi,isocinetica ora alzando un po' solo il pezzo di gamba sotto il ginocchio, più che altro il tipo me la tiene in aria e poi me la lascia e devo cercare di mantenerla in aria, quindi non è che la alzo proprio..
oggi è stata molto dolorosa ma vabbè tiriamo avanti :)

un saluto a tutti

gomma2408 05-12-2012 13:44

Quote:

Originariamente inviato da dylandog_666 (Messaggio 38656930)
Ciao Delfino certo che un po' imparanoiato lo sei eh :D
figurati che a me oggi durante la fisioterapia mentre stavo facendo le estensioni "forzate" cioè con il fisioterapista, stavo con la gamba penzoloni dal lettino che aveva appena finito di spingere (dolore :help: ), me la prende e la lancia verso il lettino per forzare tutta l'estensione ma con forza :eek: la gamba va fino in fondo, sento TIK nel ginocchio, mi torna in posizione normale e mentre mi contorto dal dolore lui mi fa "ha fatto TOK eh?? :D " e io ":incazzed: :bsod: :ncomment: :ncomment: :grrr: :ahahah: :ahahah: :ahahah: " pensavo che mi avesse rotto tutto ma era una questione di aderenze ecc... sarà, ma io mi son cagato sotto :D

per il resto sto facendo flessioni con kinetec fino a 95° , solito elettrostimolatore,massaggi,isocinetica ora alzando un po' solo il pezzo di gamba sotto il ginocchio, più che altro il tipo me la tiene in aria e poi me la lascia e devo cercare di mantenerla in aria, quindi non è che la alzo proprio..
oggi è stata molto dolorosa ma vabbè tiriamo avanti :)

un saluto a tutti




Dai.... :D :D :D non ti preoccupare, che "in flessione non si rompe niente" a me fu detto... :D

sono le normali "manovre", vedrai che poi il giorno dopo te lo senti più slegato....;)
E prova, prova , con l'isometria... non ti arrendere... la gamba la devi alzare tutta, dai che ce la fai! ;)

Giulio TiTaNo 05-12-2012 15:04

ciao a tutti, ieri ho fatto la terza visita dal chirugo che mi ha operato a 28 giorni dall'operazione con sole 4 sedute di fisioterapia alle spalle.
E' stata una visita che mi ha buttato molto giù, ero convinto che le cose andassero meglio e invece no. Come mi ha preso il ginocchio in mano ha notato un blocco della flessione a non più di 90 gradi senza dolore, dopo i 90 gradi vedo le stelle. Mi ha forzato il ginocchio e mi ha fatto cosi male che mi è venuto un crampo per tutta la schiena, mi ha detto che le cose stanno andando troppo a rilento e devo assolutamente lavorare sul dolore e recuperare la flessione altrimenti si potrebbero creare aderenze e sarebbe un problema....Adesso mi vuole rivedere tra 15 giorni e devo sganciare altri 150 euro....
Ha scritto al fisioterapista che sono un soggetto sensibile al dolore e devo assolutamente lavorare sul dolore per recuperare la flessione.
Il fisioterapista lo ha preso subito a parole e stamattina mi ha ''sfondato''.
Anche se la sua tesi fino a qualche giorno fa era di non lavorare sul dolore. Effettivamente già oggi lavorando sul dolore la flessione è già migliorata ma il ginocchio si è gonfiato un pò. Non si è mai ancora sognifato del tutto....
Sinceramente sono un pò sconcertato ho parlato con varie persone che hanno avuto il mio stesso intervento però con il gracile e non hanno avuto questo doloro e problemi di flessione.
Ho paura che questo medico sia troppo venale e faccia tutto a scopo di lucro, voleva che andassi da suo fisioterapista a 60 euro a seduta.
Infatti ieri è come se avesse dato la colpa al fisioterapista, e mi ha fatto capire inderettamente che se fossi andato dal suo ora stavo bene...
Ormai penso che non posso affidarmi ad un altro medico visto che solo sui sa come cazzo mi ha operato....
Avete qualche consiglio da darmi?
Grazie

gomma2408 05-12-2012 16:50

Quote:

Originariamente inviato da Giulio TiTaNo (Messaggio 38661160)
ciao a tutti, ieri ho fatto la terza visita dal chirugo che mi ha operato a 28 giorni dall'operazione con sole 4 sedute di fisioterapia alle spalle.
E' stata una visita che mi ha buttato molto giù, ero convinto che le cose andassero meglio e invece no. Come mi ha preso il ginocchio in mano ha notato un blocco della flessione a non più di 90 gradi senza dolore, dopo i 90 gradi vedo le stelle. Mi ha forzato il ginocchio e mi ha fatto cosi male che mi è venuto un crampo per tutta la schiena, mi ha detto che le cose stanno andando troppo a rilento e devo assolutamente lavorare sul dolore e recuperare la flessione altrimenti si potrebbero creare aderenze e sarebbe un problema....Adesso mi vuole rivedere tra 15 giorni e devo sganciare altri 150 euro....
Ha scritto al fisioterapista che sono un soggetto sensibile al dolore e devo assolutamente lavorare sul dolore per recuperare la flessione.
Il fisioterapista lo ha preso subito a parole e stamattina mi ha ''sfondato''.
Anche se la sua tesi fino a qualche giorno fa era di non lavorare sul dolore. Effettivamente già oggi lavorando sul dolore la flessione è già migliorata ma il ginocchio si è gonfiato un pò. Non si è mai ancora sognifato del tutto....
Sinceramente sono un pò sconcertato ho parlato con varie persone che hanno avuto il mio stesso intervento però con il gracile e non hanno avuto questo doloro e problemi di flessione.
Ho paura che questo medico sia troppo venale e faccia tutto a scopo di lucro, voleva che andassi da suo fisioterapista a 60 euro a seduta.
Infatti ieri è come se avesse dato la colpa al fisioterapista, e mi ha fatto capire inderettamente che se fossi andato dal suo ora stavo bene...
Ormai penso che non posso affidarmi ad un altro medico visto che solo sui sa come cazzo mi ha operato....
Avete qualche consiglio da darmi?
Grazie


E' normalissimo che tu abbia un blocco nella flessione a 90 gradi se da te non hai mai fatto niente per la flessione e comunque hai fatto solo 4 sedute.
Per quanto ho visto IO chi si opera di rotuleo (ma probabilmente il tuo è un caso diverso, magari il tuo chirurgo ha tecniche che consentono, sembra, una riabilitazione più precoce) dopo il primo mese COMUNQUE non piega oltre i 90 gradi, proprio perchè ha fatto il prelievo di rotuleo.
D'altra parte, però, ho visto TUTTI forzare il piegamento, CON DOLORE, fino a che si resiste, ho sentito persone URLARE dal fisioterapista (non esagero...) perchè altrimenti il ginocchio NON si piega, è una condizione normalissima.
Poi, ci sono i fortunatissimi che riescono a piegarlo con facilità quasi subito, ma io ne ho visti veramente pochissimi.
Il dolore in flessione nel primo periodo di riabilitazione è la regola, non l'eccezione, ed è un dolore che rimane solo fino al momento in cui si fa l'esercizio, dal giorno dopo già si sta meglio, si nota la differenza di un ginocchio più "libero", cosa che non succede se non di FORZA la flessione. In questo ha ragione il tuo chirurgo, secondo me...
Potresti comunque andare dal fisioterapista che ti consiglia lui anche solo per due-tre sedute per capire come fare gli esercizi, capisco che spendere 60 euro a seduta per magari 10 sedute sono una bella cifra.
Io spesi 850 euro circa il primo mese di fisio, ma perchè all'80% me lo rimborsava un'assicurazione. :rolleyes:

Giulio TiTaNo 05-12-2012 16:58

Quote:

Originariamente inviato da gomma2408 (Messaggio 38661820)
E' normalissimo che tu abbia un blocco nella flessione a 90 gradi se da te non hai mai fatto niente per la flessione e comunque hai fatto solo 4 sedute.
Per quanto ho visto IO chi si opera di rotuleo (ma probabilmente il tuo è un caso diverso, magari il tuo chirurgo ha tecniche che consentono, sembra, una riabilitazione più precoce) dopo il primo mese COMUNQUE non piega oltre i 90 gradi, proprio perchè ha fatto il prelievo di rotuleo.
D'altra parte, però, ho visto TUTTI forzare il piegamento, CON DOLORE, fino a che si resiste, ho sentito persone URLARE dal fisioterapista (non esagero...) perchè altrimenti il ginocchio NON si piega, è una condizione normalissima.
Poi, ci sono i fortunatissimi che riescono a piegarlo con facilità quasi subito, ma io ne ho visti veramente pochissimi.
Il dolore in flessione nel primo periodo di riabilitazione è la regola, non l'eccezione, ed è un dolore che rimane solo fino al momento in cui si fa l'esercizio, dal giorno dopo già si sta meglio, si nota la differenza di un ginocchio più "libero", cosa che non succede se non di FORZA la flessione. In questo ha ragione il tuo chirurgo, secondo me...
Potresti comunque andare dal fisioterapista che ti consiglia lui anche solo per due-tre sedute per capire come fare gli esercizi, capisco che spendere 60 euro a seduta per magari 10 sedute sono una bella cifra.
Io spesi 850 euro circa il primo mese di fisio, ma perchè all'80% me lo rimborsava un'assicurazione. :rolleyes:

effettivamente dopo ieri che ho forzato oggi fletto di più la gamba e con meno dolore....Io sinceramente mi fido di questi fisioterapisti che mi stanno seguendo, ovviamente come giusto che sia, aspettavano un input dal mio chirugo per forzare o meno....
Grazie cmq dei consigli rassicuranti...vi tengo aggiornati :)

Stefano Landau 05-12-2012 22:21

Quote:

Originariamente inviato da Giulio TiTaNo (Messaggio 38661857)
effettivamente dopo ieri che ho forzato oggi fletto di più la gamba e con meno dolore....Io sinceramente mi fido di questi fisioterapisti che mi stanno seguendo, ovviamente come giusto che sia, aspettavano un input dal mio chirugo per forzare o meno....
Grazie cmq dei consigli rassicuranti...vi tengo aggiornati :)

In casi estremi ho sentito di gente che è svenuta dal dolore. Prima dell'operazione ero infatti un po' in ansia prima di sapere con che tecnica mi avessero operato.........Poi con il G+s per fortuna non ho avuto problemi.....
(un po' di dolore nei piegamenti c'era..... ma gli ultimi gradi per arrivare a toccale il gluteo con il tallone......ed era più che sopportabile)

alex642002 05-12-2012 23:09

Quote:

Originariamente inviato da Giulio TiTaNo (Messaggio 38661160)
ciao a tutti, ieri ho fatto la terza visita dal chirugo che mi ha operato a 28 giorni dall'operazione con sole 4 sedute di fisioterapia alle spalle.
E' stata una visita che mi ha buttato molto giù, ero convinto che le cose andassero meglio e invece no. Come mi ha preso il ginocchio in mano ha notato un blocco della flessione a non più di 90 gradi senza dolore, dopo i 90 gradi vedo le stelle. Mi ha forzato il ginocchio e mi ha fatto cosi male che mi è venuto un crampo per tutta la schiena, mi ha detto che le cose stanno andando troppo a rilento e devo assolutamente lavorare sul dolore e recuperare la flessione altrimenti si potrebbero creare aderenze e sarebbe un problema....Adesso mi vuole rivedere tra 15 giorni e devo sganciare altri 150 euro....
Ha scritto al fisioterapista che sono un soggetto sensibile al dolore e devo assolutamente lavorare sul dolore per recuperare la flessione.
Il fisioterapista lo ha preso subito a parole e stamattina mi ha ''sfondato''.
Anche se la sua tesi fino a qualche giorno fa era di non lavorare sul dolore. Effettivamente già oggi lavorando sul dolore la flessione è già migliorata ma il ginocchio si è gonfiato un pò. Non si è mai ancora sognifato del tutto....
Sinceramente sono un pò sconcertato ho parlato con varie persone che hanno avuto il mio stesso intervento però con il gracile e non hanno avuto questo doloro e problemi di flessione.
Ho paura che questo medico sia troppo venale e faccia tutto a scopo di lucro, voleva che andassi da suo fisioterapista a 60 euro a seduta.
Infatti ieri è come se avesse dato la colpa al fisioterapista, e mi ha fatto capire inderettamente che se fossi andato dal suo ora stavo bene...
Ormai penso che non posso affidarmi ad un altro medico visto che solo sui sa come cazzo mi ha operato....
Avete qualche consiglio da darmi?
Grazie

Quote:

Originariamente inviato da gomma2408 (Messaggio 38661820)
E' normalissimo che tu abbia un blocco nella flessione a 90 gradi se da te non hai mai fatto niente per la flessione e comunque hai fatto solo 4 sedute.
Per quanto ho visto IO chi si opera di rotuleo (ma probabilmente il tuo è un caso diverso, magari il tuo chirurgo ha tecniche che consentono, sembra, una riabilitazione più precoce) dopo il primo mese COMUNQUE non piega oltre i 90 gradi, proprio perchè ha fatto il prelievo di rotuleo.
D'altra parte, però, ho visto TUTTI forzare il piegamento, CON DOLORE, fino a che si resiste, ho sentito persone URLARE dal fisioterapista (non esagero...) perchè altrimenti il ginocchio NON si piega, è una condizione normalissima.
Poi, ci sono i fortunatissimi che riescono a piegarlo con facilità quasi subito, ma io ne ho visti veramente pochissimi.
Il dolore in flessione nel primo periodo di riabilitazione è la regola, non l'eccezione, ed è un dolore che rimane solo fino al momento in cui si fa l'esercizio, dal giorno dopo già si sta meglio, si nota la differenza di un ginocchio più "libero", cosa che non succede se non di FORZA la flessione. In questo ha ragione il tuo chirurgo, secondo me...
Potresti comunque andare dal fisioterapista che ti consiglia lui anche solo per due-tre sedute per capire come fare gli esercizi, capisco che spendere 60 euro a seduta per magari 10 sedute sono una bella cifra.
Io spesi 850 euro circa il primo mese di fisio, ma perchè all'80% me lo rimborsava un'assicurazione. :rolleyes:

Quote:

Originariamente inviato da Stefano Landau (Messaggio 38663701)
In casi estremi ho sentito di gente che è svenuta dal dolore. Prima dell'operazione ero infatti un po' in ansia prima di sapere con che tecnica mi avessero operato.........Poi con il G+s per fortuna non ho avuto problemi.....
(un po' di dolore nei piegamenti c'era..... ma gli ultimi gradi per arrivare a toccale il gluteo con il tallone......ed era più che sopportabile)

Concordo con Gomma.A parte i casi fortunati come quelli di Stefano,il dolore,ho visto e provato :cry: ,in flessione c'è quasi sempre.Devi stringere un pò i denti :muro: ,tutto qui.Normale il dolore e normale che ti si gonfi un pò e..ghiaccio ghiaccio ghiaccio dopo.Il rischio altrimenti è che si formino aderenze e allora..lì sì che sono dolori veri!Anche io all'inizio avevo dubbi sul mio fisioterapista:mi chiedevo :rolleyes: :"ma questo non sarà un macellaio??"
Ma poi,come diceva Manzoni,"i gemiti possono fermare l'arme d'un nemico,ma non il ferro d'un chirurgo" ;)

Delfino81 07-12-2012 14:15

complimenti Alex, ecco un ottimo caso di letteratura applicabile alla medicina :D

comunque ho preso contatti col centro della Salvetti, comincio da lunedi.... quando vuoi ci prendiamo un coffee...tu stai in zona Centocelle? :)

comunque la visita con Volpi è andata bene, ovviamente non p che so stato a raccontargli tutte le mie paranoie, men che meno quello della bambina di 5 anni che mi ha fatto il "tackle" alla Franco Baresi :D mi ha fatto i soliti test ed era tutto contento ha detto "ottimo, qua si torna a fare tutto eh, solo un altro po' di pazienza" e io mentalmente pensavo "col c***" che torno a fa sport pericolosi, se me nevado in paranoia co na bambina che in scivolata mi urta la caviglia, figuriamoci no sport come il calcio :mbe: " ....

x rispondere a Dylan :D fermo restando che hai ragionissima, sono imparanoiato a morte, però forse "quell'episodio" era piu giustificabile di altri .... solo 'per il fatto che a me hanno fatto anche il crociato posteriore :) infatti prima dell'operazione, la gmba sinistra aveva una iper estensione da paura, sembravo l'uomo snodabile :D

ora la gamba è perfettamente estesa (a dire il vero non ho mi avuto problemi con l'estensione. l'ho recuperata subito x fortuna ), le mancano quei pochi gradi di "iper estensione (non abnorme ovviamente ma naturale)" che ha la gamba sana... la bimba quando mi ha dato il colpetto sulla caviglia mi ha fatto avere un leggero movimento in iperestensione,ho avuto un leggero "sussulto" nel ginocchio, ho sentito un "tok" anche io (maledetti sti rumori sinistri che mi fanno veni a tachicardia :D )e un doloretto nella zona posteriore... e proprio x questo ho temuto il peggio.... il LCP si trova proprio là :rolleyes: :mc: e temevo che quel Tok potesse essere uno stiramento, elongazione o come la vogliamo chiamare la chiamiamo, appunto del LCP :(

e diciamo che questo episodio, pur nn avendolo raccontato a Volpi (anche se la voglia era tanta, quasi come se fosse il mio confessore :D )mi ha fatto prendere lo spunto x fargli un'altra domanda...gli ho chiesto cioè se la gamba operata ha raggiunto l'estensione massima gia o recupererà anche quei leggeri gradi di "iper estensione" che ha la gamba sana.... xke dato che quel movimento causatomi dalla piccina mi è sembrato "innaturale" x il ginocchio, dati i "messaggi" di rumore o doloretto che mi ha lanciato, se devo lavorare ancora sull'estensione ci lavoro, se no a me sta bene anche cosi... lui ha detto di farli sempre gli esercizi, certo senza esagerare con lo sforzo proprio peri il LCP (quindi insomma la mia paura o paranoia che dir si voglia nn era infondata :D :p )

comunque sulla scheda che mi ha fatto Volpi mi ha messo sia esercizi a catena cinetica chiusa che aperta, questo nn me lo arei aspettato...mi ha gia messo la Leg extension ma NON la LEg curl.....

e questa nn l'ho capito perche....e mi o scordato anche di chiederglielo.... LA Leg Extension "sforza" il crociato anteriore, la LEG curl il posteriore.....a me me li hanno rifatti entrambi...perche questa disparità di trattamento, ovvero il LCA si puo sforzare e il LCP no? :D

comunque "sti cazzi" :D , farò gli esercizi che mi hanno dato e Amen :)

Giulio TiTaNo 07-12-2012 15:12

Quote:

Originariamente inviato da alex642002 (Messaggio 38663920)
Concordo con Gomma.A parte i casi fortunati come quelli di Stefano,il dolore,ho visto e provato :cry: ,in flessione c'è quasi sempre.Devi stringere un pò i denti :muro: ,tutto qui.Normale il dolore e normale che ti si gonfi un pò e..ghiaccio ghiaccio ghiaccio dopo.Il rischio altrimenti è che si formino aderenze e allora..lì sì che sono dolori veri!Anche io all'inizio avevo dubbi sul mio fisioterapista:mi chiedevo :rolleyes: :"ma questo non sarà un macellaio??"
Ma poi,come diceva Manzoni,"i gemiti possono fermare l'arme d'un nemico,ma non il ferro d'un chirurgo" ;)

ma precisamente queste aderenze che cosa sono? Come si riconoscono e quando si creano?
Io il ginocchio fino a 90 gradi e qualcosa in più lo muovo anche in attivo, anche quando cammino con le stampelle faccio tutto il piegamento come se camminnassi normale...
E dopo i 90 gradi che spinglendolo in passivo oltre che ad essere proprio duro da spingere mi fa male....

alex642002 07-12-2012 16:58

Quote:

Originariamente inviato da Delfino81 (Messaggio 38672875)
complimenti Alex, ecco un ottimo caso di letteratura applicabile alla medicina :D

comunque ho preso contatti col centro della Salvetti, comincio da lunedi.... quando vuoi ci prendiamo un coffee...tu stai in zona Centocelle? :)

Volentieri!:mano: Sarà un piacere.Basta che non mi inondi di parole :blah: come fai nel forum ;)

alex642002 07-12-2012 17:00

Quote:

Originariamente inviato da Giulio TiTaNo (Messaggio 38673251)
ma precisamente queste aderenze che cosa sono? Come si riconoscono e quando si creano?
Io il ginocchio fino a 90 gradi e qualcosa in più lo muovo anche in attivo, anche quando cammino con le stampelle faccio tutto il piegamento come se camminnassi normale...
E dopo i 90 gradi che spinglendolo in passivo oltre che ad essere proprio duro da spingere mi fa male....

Di preciso non lo so.So solo che per toglierle il fisioterapista deve fare delle manovre particolari molto dolorose per cui spesso si fanno in anestesia.

Delfino81 08-12-2012 00:06

Quote:

Originariamente inviato da alex642002 (Messaggio 38673838)
Volentieri!:mano: Sarà un piacere.Basta che non mi inondi di parole :blah: come fai nel forum ;)

cercherò di trattenermi :D

dylandog_666 08-12-2012 11:43

Quote:

Originariamente inviato da Giulio TiTaNo (Messaggio 38673251)
ma precisamente queste aderenze che cosa sono? Come si riconoscono e quando si creano?
Io il ginocchio fino a 90 gradi e qualcosa in più lo muovo anche in attivo, anche quando cammino con le stampelle faccio tutto il piegamento come se camminnassi normale...
E dopo i 90 gradi che spinglendolo in passivo oltre che ad essere proprio duro da spingere mi fa male....

In parole grossolane ora che ti hanno operato hanno dovuto aprire il ginocchio, segare i tendini ed i tessuti? Quindi c'è la probabilità che dei tessuti si siano incollati tra loro all'atto della cicatrizzazione e il versamento di sangue che c'è stato abbia fatto da "collante".. questo dovrebbe succedere nei giorni post operazione quando la gamba è in estensione e non viene flessa.. è una cosa che può succedere e non (ma da quanto ho capito succede spesso!)
Le dovrebbe riconoscere il fisioterapista quando in flessione trova una resistenza troppo forte e comincia a farti male male.. come ho detto a me è successo che durante la flessione manuale il fisioterapista all'improvviso (dalle mie parti si dice "alla scurdata" :D ) mi lancia la gamba per farmi fare una flessione completa e io sento (tik - tok) nel ginocchio, quelle erano le aderenze che si erano formate..

In effetti poi il ginocchio l'ho sentito più libero ma ancora la flessione dopo i 90° gradi è dolorosa e ancora sto facendo flessione manuale con dolore (ho cominciato anche quella a pancia in giù :cry: ) col kinetec invece sono arrivato ai 110° gradi un po' dolorante..

Infatti spero che non sia ancora una questione di aderenze perchè vorrei evitare un'altra volta quella manovra :D . Ora non ti voglio spaventare eh, è dolorosa sì ma il dolore dura un paio di secondi...

Per quanto riguarda i costi non me ne parlate, le mie prime 15 sedute costano la bellezza di 60 euro l'una.. non ho assicurazione nè qualcosa di simile quindi son belli soldoni..

davideboxe 08-12-2012 15:02

ciao piacere sono davide .....e sono nuovo nel forum......questo settembre ho ho avuto un bell infortunio....ho rotto crociato anteriore e corno posteriore del menisco esterno....... purtroppo gli ortopedici si sono accorti solo del danno al menisco ..... e così dopo aver sistemato quest' ultimo con un antroscopia diove hanno scoperto la rottura del legamento.....ora mi ritrovo a dovermi rioperare per sistemare il crociato......bella fortuna ehehheheheh.
Volevo sapere se qualcuno può dirmi di un ottimo chirurgo ortopedico nella zona di roma che si occupa solo di ginocchia(che nn sia mariani a villa stuart)....vorrei evitare di avere 15 operazioni e un ginocchio ridotto a colabrodo.....
qualcuno mi ha indicato margheritini ......se qualcuno sa darmi qualche indicazione sarei molto grato ;) grazie mille a tutti

alex642002 08-12-2012 21:39

Quote:

Originariamente inviato da davideboxe (Messaggio 38678164)
ciao piacere sono davide .....e sono nuovo nel forum......questo settembre ho ho avuto un bell infortunio....ho rotto crociato anteriore e corno posteriore del menisco esterno....... purtroppo gli ortopedici si sono accorti solo del danno al menisco ..... e così dopo aver sistemato quest' ultimo con un antroscopia diove hanno scoperto la rottura del legamento.....ora mi ritrovo a dovermi rioperare per sistemare il crociato......bella fortuna ehehheheheh.
Volevo sapere se qualcuno può dirmi di un ottimo chirurgo ortopedico nella zona di roma che si occupa solo di ginocchia(che nn sia mariani a villa stuart)....vorrei evitare di avere 15 operazioni e un ginocchio ridotto a colabrodo.....
qualcuno mi ha indicato margheritini ......se qualcuno sa darmi qualche indicazione sarei molto grato ;) grazie mille a tutti

Malvenuto!;) tutto si recupera,tranquillo:) Basta solo un pò di collaborazione e di sforzo da parte del paziente.Se vuoi ti dò nome e indirizzo del mio ,con cui mi sono trovato benissimo.E' primario sia in una clinica pubblica che privata.

davideboxe 09-12-2012 16:39

Ti ringrazio .... Spero sia di Roma !!! Cmq ti do pure l email davideboxedue@hotmail.it.... Fammi sapere ;)

davideboxe 09-12-2012 18:20

Quote:

Originariamente inviato da alex642002 (Messaggio 38679849)
Malvenuto!;) tutto si recupera,tranquillo:) Basta solo un pò di collaborazione e di sforzo da parte del paziente.Se vuoi ti dò nome e indirizzo del mio ,con cui mi sono trovato benissimo.E' primario sia in una clinica pubblica che privata.


Ti ringrazio .... Spero sia di Roma !!! Cmq ti do pure l email davideboxedue@hotmail.it.... Fammi sapere

Giulio TiTaNo 11-12-2012 15:22

vi scrivo quello che ho scritto su medicina italia per avere dei consigli :(


Salve, mi chiamo Giulio ed ho 29 anni, lo scorso 7 novembre sono stato sottoposto a ricostruzione del LCA con prelievo dal tendine rotuleo al ginocchio sinistro. Volevo esporvi la mia situazione, visto che purtroppo, non ho più tanta fiducia nel chirurgo che mi ha operato.
Vi spiego dall’inizio quello che è stato il mio percorso. Operato presso il policlinico il 7 mattina vengo dimesso la mattina dopo con tutore fissato a 0 gradi. Come finita l’anestesia mi sono subito venuto forti dolori che si sono placati dopo una settimana. Periodo nel quale sono rimasto sempre nel letto riuscendo a sopportare il dolore solo grazie al co efferalgan.
Dopo questo periodo sono andato al controllo rigorosamente allo studio privato di questo professore che mi ha operato (200 euro ogni volta), il quale mi ha tolto i punti del artoscopia e, essendo molto gonfio nella parte superiore alla rotula, con una siringa mi ha tolto un po’ di liquido trasparente, operazione che mi ha fatto urlare dal dolore. Mi ha sbloccato il tutore a 90 e mi ha detto di cominciare a fare i primi movimenti in passivo e di tornare dopo altri 7 giorni.
Cominciando a fare i primi movimenti mi sono sentito leggermente meglio e il ginocchio si è leggermente sgonfiato. Dopo altri 7 giorni sono tornato dal professore, sempre studio privato a 200 euro a visita. Mi sono stati tolti i punti della cicatrice de rotuleo e mi è stato dato il via libera per iniziare fisioterapia dopo qualche giorno, quindi a circa 20 giorni dall’intervento. Il professore mi ha consigliato un suo fisioterapista il quale mi ha chiesto 60 euro a seduta e ho quindi deciso di rivolgermi ad un ottimo centro convenzionato vicino casa mia. Ho iniziato queste sedute con esercizi di isometria e massaggi con movimenti in passivo da parte del fisioterapista che,vedendo la mia preoccupazione nell’osservare altri pazienti operati al lca in fasi molto più avanzate alla mia, mi ha subito detto di stare tranquillo perché il mio tipo di intervento prevede dei tempi più lunghi rispetto al prelievo del gracile.
Dopo 4 sedute, ossia poso 15 giorni dall’ultima visita, sono tornato a controllo sempre rigorosamente a studio privato(terzo controllo a neanche un mese dall’operazione), dal professore che mi ha operato. Al quale ho comunicato dove sto facendo fisioterapia e gli esercizi che sto facendo. Mi ha visitato e dopo aver constatato che la flessione in attivo non super ai 90 gradi e che in passivo la manovra deve essere molto forzata e per me troppo dolorosa mi ha detto che devo assolutamente forzare per evitare il rischio di aderenze e che la colpa è mia che sono troppo suscettibile al dolora (cosa mai notata in 29 anni di vita).
Ha scritto quindi al fisioterapista che sono indietro di 15 giorni che sono un soggetto suscettibile al dolore e che bisogna forzare le manovre per recuperare quanto prima la flessione.
Mi ha ridato appuntamento al 20 dicembre quindi alla quarta visita in poco piu di un mese sempre a studio privato, cosa che mi sta cominciando a far pensare che sia una persona molto venale e che da e dice tutto in funzione di un suo guadagno.
Io ora a esattamente 33 giorni dall’intervento ho un dolore forte nella flessione dopo i 90 95 gradi, dolore che si concentra nella parte destra del ginocchio dove c’è uno dei buchi dell’artoscopia. Dolore al tendine rotuleo specialmente quando devo alzare la tibia in attivo, e un ginocchio cmq gonfio sempre caldo al quale applico sempre ghiaccio. Da un paio di giorni sto cmq camminando con un solo bastone perché con due mi sono davvero stufato e cmq con uno non ho problemi.
Stamattina ho iniziato di mia iniziativa delle sedute di piscina seguito da un fisioterapista sperando di poter accelerare i tempi e trovare dei migliroamenti.
Quello che volevo chiedervi è, può essere normale questa mia situazione a un mese dall’intervento? Questi dolori quando provo a forzare la flessione e al rotuleo quando alzo la tibia possono essere considerati normali? Devo realmente forzare sul dolore? Per il tendine non può essere dannoso forzare sul dolore?
Questa benedetta flessione che non fa oltre i 90 gradi in attivo è preoccupante? Queste eventuali aderenze quando si creano come ci si accorge della loro presenza e come si combattono?
Non sto affrontato questo percorso in modo sereno, ho perso la fiducia nel chirurgo che mi ha operato che mi ha dato più volte dimostrazione di essere una persona molto venale.
Fiducioso in un vostro prezioso consiglio vi ringrazio e vi saluto.

gomma2408 11-12-2012 17:01

Sul venale mi trovi d'accordo. In un mese se ti visita 4 volte, non si può prendere 200 euro a volta, ma purtroppo in libera professione ognuno fa in base alla propria deontologia preofessionale e basta... .sarebbe opportuno prendere i soldi la prima volta, meno quando ti tolgono i punti, e poi.. ai controlli essere molto meno onerosi, se non gratuiti del tutto, a meno che non viene effettuata una visita completa per la quale è richiesto un suo nuovo referto, non un semplice controllo di quello che LUI stesso ha fatto!!!! :mad:

Per il resto... a me sembra di vedere un protocollo molto nella norma, o almeno molto simile a quello che ho visto in altri operati con rotuleo.

Ti posso dire che ho conosciuto un ragazzo che si era operato da Mariani a Roma (un luminare, che ha operato Totti per intendersi..) e dopo 35gg era venuto al centro dove ero io che a 90 gradi (rotuleo) ancora ne era ben lontano, è passato almeno un altro mese di piegamenti forzati con urli e gridi a squarciagola quando gli piegavano il ginocchio i fisioterapisti.... come ho visto un ragazzo delle giovanili del Siena che a 19 anni e a 28 giorni dall'operazione, operato CON S+G, ancora non sono NON piegava il ginocchio, ma che rimaneva FLESSO senza poterlo stendere del tutto.... perchè aveva fatto poco o niente dall'operazione.
Quindi entro il mese la tua è una situazione normalissima così per quanto racconti, o per lo meno comune a molti, quasi tutti, se operati con rotuleo che non siano degli sportivi professionisti, i quali sono seguiti costantemente per 6 ore al giorno almeno con massaggi, ecc. e soprattutto hanno una condizione muscolare di partenza ben più allenata (e quindi con recupero più veloce...)
Un altro ragazzo ancora, operato con rotuleo, alto 1.90 e ben messo fisicamente, che per quasi tre mesi non aveva forza sulla gamba, e anche a flessione non riusciva a piegare più di tanto, andava oltre i 100 gradi sicuramente, ma gli si infiammava la ferita per il rotuleo, ecc... e quindi non poteva forzare, e la riabilitazione andava per le lunghe...

Quindi, se già pieghi a 90 gradi, non ti preoccupare, visto che sei stato operato con rotuleo, sembra che non migliori, perchè lo fa pochino alla volta, ci sono giorni che sembra andare un po' indietro, poi viene il giorno che invece va meglio del previsto... e così via, occorre solo AVERE TANTA PAZIENZA, se non vi sono ulteriori problemi come infiammazioni, gonfiori eccessivi, ecc... bisogna solo avere tanta, tanta costanza... sicuramente il lavoro che stai facendo al centro dove sei andato va bene, occorre solo aspettare, lavorando... il ghiaccio io l'ho lasciato dopo 6 mesi, perchè è vero che più vai avanti più stai meglio, ma più stai meglio più farai esercizi più pesanti, quindi....

Secondo me sei nella media perfetta dei tempi, spesso i chirurghi fanno le "sgridate" per incitare a lavorare, magari soprattutto se vedono che uno con il dolore ha un rapporto un po' .... ostico, e possono pensare che uno faccia poco lavoro per evitare il dolore....

Il dolore all'interno sopra al ginocchio, non dovrebbe riguardare il neo legamento, perchè la sua inserzione è semmai in alto lato esterno, fino a in basso (tibia) lato interno... ma su questo devi vedere se il dolore persiste e non diminuisce e se così farlo presente prima al fisioterapista poi se dura al chirurgo....;)

Giulio TiTaNo 11-12-2012 17:10

grazie come sempre gomma :)

dylandog_666 12-12-2012 21:45

Ciao Giulio, essendo operati con la stessa tecnica di base e a distanza abbastanza ravvicinata (io il 21 novembre) ti posto la mia esperienza.

Allora operato il 21 appunto e dimesso il 24 senza tutore e con un foglio di indicazioni per la riabilitazione che citava per il primi 15 giorni :

Contrazioni isometriche del quadricipite : ogni ora 10 contrazioni simmetrica dei due quadricipiti della durata di 10 secondi ciascuna

Flessibile libera

Carico completo consentito con due bastone canadesi

Mobilizzazione della rotula

Eventuali messo terapia e elettrostimolazioni.

Allora il 24 dimesso il 27 vado dal fisioterapista . Questo centro e questo dottore ortopedico direttore del centro è "pappa e ciccia" con il chirurgo che mi ha operato, roba del tipo che se vai a fare la visita in questo centro è lui direttamente che ti fissa una data che poi verrà confermata dal chirurgo che non effettua nemmeno la visita! E naturalmente lui ti consiglierà di andare a fare fisioterapia lì, inutile dire che non è un centro convenzionato :rolleyes: .

Nella visita l'ortopedico mi consiglia l'uso di un tutore bloccato a 0° per la deambulazione e la notte per evitare movimenti involontari e mi da appuntamento per il venerdì stesso cioè 30 novembre.

Comincio a fare i primi 2 giorni kinetec (dai 60-70° in su, sarò arrivato ai 90 neanche), elettrostimolazione, massaggi ed isometria.
Dal lunedì dopo cioè 3 dicembre oltre ai suddetti esercizi è cominciata la flessione manuale ed è stata una settimana infernale e molto dolorosa complici delle aderenze che si erano formatesi e che sono state rotte. Inizialmente la flessione è stata solo in posizione seduta o supina, gli ultimi giorni della settimana anche a pancia sotto.

In questa settimana le cose non sono cambiate a livello di esercizi tranne per il fatto che ho cominciato ad usare gli elastici e ho fatto anche degli esercizi "usando" la tibia e quindi non alzando l'intera gamba. Esercizi che compio con più fatica come te essendo rotuleo.. La flessione col kinetec ha raggiunto i 130° ma con dolore, diciamo che quando sale sopra i 115° comincio ad avere dolori più intensi, flessione attiva mi sembra di ottenere i 110° gradi trascinandomi il piede perchè non ho forza, mentre quella passiva è ancora dolorosa anche se ora mi sembra di capire che più che sbloccare gradi devo rendere il ginocchio "più fluido", non so se mi son fatto capire :D

Tutto questo per dire che quello che stai/stiamo passando è normale (lo dice anche gomma, premio nobel per l'ortopedia :cool: :sofico: ) , il mio protocollo è un po' più accelerato del tuo (e io ne ero molto dubbioso) ma alla fin fine è la stessa cosa. Io per ora e per fortuna (faccio corna e tocco ferro :D ) non mi sembra di aver problemi al rotuleo, cosa di cui mi preoccupavo visto la mio fisioterapia abbastanza prematura ma mi fido di questo centro..
Ora il ginocchio è sempre un po' gonfio, ci sono giorni in cui lo è di meno e viceversa, è sempre un po' più caldo rispetto all'altro ma facendo esercizi di isometria il pomeriggio a casa + ghiaccio la situazione migliora..
Magari a breve posterò una foto anche se non ho gambe molto belle :p

Concordo anche io sulla venialità del tuo chirurgo, è veramente un comportamento poco etico secondo me :mad:
E anche io come te guardo con invidia dei ragazzi che frequentano lo stesso centro e che sono stati operati con l'altra tecnica, precisamente semilegamentoso quadruplicato (operati tutti dal dott. cerulli) però mi rassicurano sempre che anche io tornerò a fare gli stessi movimenti e che alla lunga il mio tipo di intervento sarà più affidabile.. come si sa ci sono tante opinioni differenti..

Giulio TiTaNo 13-12-2012 15:07

Quote:

Originariamente inviato da dylandog_666 (Messaggio 38701992)
Ciao Giulio, essendo operati con la stessa tecnica di base e a distanza abbastanza ravvicinata (io il 21 novembre) ti posto la mia esperienza.

Allora operato il 21 appunto e dimesso il 24 senza tutore e con un foglio di indicazioni per la riabilitazione che citava per il primi 15 giorni :

Contrazioni isometriche del quadricipite : ogni ora 10 contrazioni simmetrica dei due quadricipiti della durata di 10 secondi ciascuna

Flessibile libera

Carico completo consentito con due bastone canadesi

Mobilizzazione della rotula

Eventuali messo terapia e elettrostimolazioni.

Allora il 24 dimesso il 27 vado dal fisioterapista . Questo centro e questo dottore ortopedico direttore del centro è "pappa e ciccia" con il chirurgo che mi ha operato, roba del tipo che se vai a fare la visita in questo centro è lui direttamente che ti fissa una data che poi verrà confermata dal chirurgo che non effettua nemmeno la visita! E naturalmente lui ti consiglierà di andare a fare fisioterapia lì, inutile dire che non è un centro convenzionato :rolleyes: .

Nella visita l'ortopedico mi consiglia l'uso di un tutore bloccato a 0° per la deambulazione e la notte per evitare movimenti involontari e mi da appuntamento per il venerdì stesso cioè 30 novembre.

Comincio a fare i primi 2 giorni kinetec (dai 60-70° in su, sarò arrivato ai 90 neanche), elettrostimolazione, massaggi ed isometria.
Dal lunedì dopo cioè 3 dicembre oltre ai suddetti esercizi è cominciata la flessione manuale ed è stata una settimana infernale e molto dolorosa complici delle aderenze che si erano formatesi e che sono state rotte. Inizialmente la flessione è stata solo in posizione seduta o supina, gli ultimi giorni della settimana anche a pancia sotto.

In questa settimana le cose non sono cambiate a livello di esercizi tranne per il fatto che ho cominciato ad usare gli elastici e ho fatto anche degli esercizi "usando" la tibia e quindi non alzando l'intera gamba. Esercizi che compio con più fatica come te essendo rotuleo.. La flessione col kinetec ha raggiunto i 130° ma con dolore, diciamo che quando sale sopra i 115° comincio ad avere dolori più intensi, flessione attiva mi sembra di ottenere i 110° gradi trascinandomi il piede perchè non ho forza, mentre quella passiva è ancora dolorosa anche se ora mi sembra di capire che più che sbloccare gradi devo rendere il ginocchio "più fluido", non so se mi son fatto capire :D

Tutto questo per dire che quello che stai/stiamo passando è normale (lo dice anche gomma, premio nobel per l'ortopedia :cool: :sofico: ) , il mio protocollo è un po' più accelerato del tuo (e io ne ero molto dubbioso) ma alla fin fine è la stessa cosa. Io per ora e per fortuna (faccio corna e tocco ferro :D ) non mi sembra di aver problemi al rotuleo, cosa di cui mi preoccupavo visto la mio fisioterapia abbastanza prematura ma mi fido di questo centro..
Ora il ginocchio è sempre un po' gonfio, ci sono giorni in cui lo è di meno e viceversa, è sempre un po' più caldo rispetto all'altro ma facendo esercizi di isometria il pomeriggio a casa + ghiaccio la situazione migliora..
Magari a breve posterò una foto anche se non ho gambe molto belle :p

Concordo anche io sulla venialità del tuo chirurgo, è veramente un comportamento poco etico secondo me :mad:
E anche io come te guardo con invidia dei ragazzi che frequentano lo stesso centro e che sono stati operati con l'altra tecnica, precisamente semilegamentoso quadruplicato (operati tutti dal dott. cerulli) però mi rassicurano sempre che anche io tornerò a fare gli stessi movimenti e che alla lunga il mio tipo di intervento sarà più affidabile.. come si sa ci sono tante opinioni differenti..

ciao, e grazie per avermi descritto la tua situazione.
sicuramente il kinetec è fondamentale per non avere problemi di flessione e se fossi stato preparato prima avrei chiesto se potevo farlo anche io...
Oggi dopo il terzo giorno di piscina mi sento meglio, anche se la flessione è sempre più o meno quella. Purtroppo questa settimana ho fatto solo una seduta a secco lunedi, mercoledi era sciopero ed erano chiusi e la seconda la farò domani...Finite le 10 sedute convenzionate in questo centro le altre dieci le farò dove sto facendo piscina, prima cosa perchè posso farla tutti i giorni e non solo tre volte a settimana, poi perche parlando con altri ragazzi mi dicono che fanno delle belle manovre in passivo per la flessione e li fanno soffrire. Dove sto adesso come vedono che soffro un pò subito si fermano, e questa cosa mi lascia perplesso.
Cmq oggi ho provato a fare i primi passi senza l'ultima stampella e non ho dolore, sono una sensazione di poca forza dove c'è la cicatrice del rotuleo.
Il gonfiore va meglio specialmente nella parte superiore la rotula. E' ancora gonfio (un gonfiore duro) subito alla sinistra della cicatrice del rotuleo, zona dove non ho sensibilità, e un pò sotto la rotula...(il ginocchio malato è il sinitro).
Un altro intoppo sarà dal 19 dicembre fino al 2 gennaio che questi benedetti centri sono chiusi e anche la piscina. Io sicuramente farò gli esercizi a casa ma per la felssione cosa posso fare?

Editi: come non detto le fisioterpaie le continuerò nel centro attuale in quanto ho chiamato all'altro centro e mi hanno detto che prima del 14 gennaio non posso iniziare...Cmq domani che vado in piscna chiedo meglio da vicino

Delfino81 19-12-2012 18:16

ciao "crociati" come va? io procedo con la fisioterapia nel centro romano :)

diciamo che va tt bene l'unica cosa che mi procura un po di dolore è quando mi piega la gamba in flessione fino all'ultimo......

anche questo è un mistero.... :D se io mi piego la gamba stando seduto col sedere sul lettino, raggiungo quasi la flessione massima..... se invece mi giro a pancia in giu e qualcun altro deve piegarmi la gamba fino al gluteo mi fa piu male e mi manca qualche grado in flesione...

ora sia Volpi sia mie documentazioni personali mi dissero che quando si opera il LCP qualche grado in flessione si perde.....la cosa che nn vorrei è che questo "forzare law flessione" possa nuocere al LCP almeno, forzarla agli ultimi gradi, che sono quelli che mi fanno piu male e dove sento piu "crick crock" :rolleyes:


ah un'altra cosa che ho notato è questa....sempre leggendo su internet, avevo appreso che col LCP operato, quando si piega la gamba si mette la mano sotto la tibia x contrastare la sublussazione posteriore..... credo che questo si faccia solo nel primo mese, però xke la terapista mia lo piega come un ginocchio normale :cry:

cmq ha detto che nn so il primo LCP operato cher vede ma la prima persona che si è fatta l'operazione con tendini da donatore...quasi nn la conosceva sta tecnica....spero che sappia quel che fa :confused:

alex642002 19-12-2012 21:20

Quote:

Originariamente inviato da Delfino81 (Messaggio 38737208)
ciao "crociati" come va? io procedo con la fisioterapia nel centro romano :)

diciamo che va tt bene l'unica cosa che mi procura un po di dolore è quando mi piega la gamba in flessione fino all'ultimo......

anche questo è un mistero.... :D se io mi piego la gamba stando seduto col sedere sul lettino, raggiungo quasi la flessione massima..... se invece mi giro a pancia in giu e qualcun altro deve piegarmi la gamba fino al gluteo mi fa piu male e mi manca qualche grado in flesione...

ora sia Volpi sia mie documentazioni personali mi dissero che quando si opera il LCP qualche grado in flessione si perde.....la cosa che nn vorrei è che questo "forzare law flessione" possa nuocere al LCP almeno, forzarla agli ultimi gradi, che sono quelli che mi fanno piu male e dove sento piu "crick crock" :rolleyes:


ah un'altra cosa che ho notato è questa....sempre leggendo su internet, avevo appreso che col LCP operato, quando si piega la gamba si mette la mano sotto la tibia x contrastare la sublussazione posteriore..... credo che questo si faccia solo nel primo mese, però xke la terapista mia lo piega come un ginocchio normale :cry:

cmq ha detto che nn so il primo LCP operato cher vede ma la prima persona che si è fatta l'operazione con tendini da donatore...quasi nn la conosceva sta tecnica....spero che sappia quel che fa :confused:

Ciao!Che amari ricordi quelli dell'incaprettamento a pancia in giù!:(
Con quale fisioterapista sei?;)
Dimmi gli orari,così passo e andiamo a prenderci un caffè :)

tonylitmanen 20-12-2012 19:51

Salve a tutti...sono antonio, ho 19 anni e vivo in provincia di Napoli...prima dell'estate giocando a calciotto è partito il lca del ginocchio sinistro...a settembre visita dal dottor Antonio Arienzo (studio privato a Posillipo, non so se conoscete, vista mare) che subito ha detto:"Devi assolutamente operarti"...ricovero fissato per il 12 Novembre e operazione il 13 mattina (clinica privata Sanatrix - quartiere Vomero)...Operazione riuscita perfettamente (con prelievo dal tendine rotuleo ed anestesia "spinale")...Dalla sala operatoria sono uscito col drenaggio (ovvio) e col tutore bloccato da 0° a 20°...il 14 vado a casa...riposo a letto e ho iniziato col kinetec per 20 giorni (200 euro)...visite fissate ogni 15 giorni circa (150 euro ad incontro)...col kinetec sono arrivato a 90° stentati (fortissimo dolore) però di solito chi subisce quest'intervento arriva a 110° senza problemi...al 15esimo giorno dall'operazione mi tolgono i punti di sutura (6 in totale) e il dottore mi assegna le terapie da fare...il giorno dopo (il sedicesimo dall'operazione) mi viene una febbricciola (37.5° costanti) che fanno in modo di spostare l'inizio delle terapie...nel frattempo il dottore mi dice di sbloccare gradualmente il tutore da solo...prima 40°, poi 60° ed 80°...dopo circa 26-27 giorni finalmente inizio le terapie...il trattamento in piscina purtroppo non è convenzionato dal ssn e lo pago, mentre gli altri trattamenti (elettrostimolazione e massaggi vari) si...la tecar non la faccio perchè costa troppo (25 euro a seduta) e perchè il terapista mi ha detto che è semplicemente un trattamento anti-infiammatorio...(pensate che anche il pernottamento in clinica era a pagamento e la mia famiglia ha sborsato pure troppo per me e deve ancora finire)...dopo un pochino di dolore (3 giorni) mi viene tolta una stampella dopodichè iniziano i dolori atroci al momento in cui piega...con atroci intendo atroci!!!!! non sopportabili!!!!! ... al momento riesco a camminare (zoppicando un po') senza stampelle portando però il tutore (0°-110°)... senza ausilio della mani riesco a flettere di circa 85°...poi dolore atroce col terapista che forzando (sempre dolore atrocissimo-per chiarirci, urlo e piango (lacrime vere)) arriva a circa 95 (forse 100).. in estensione ho circa 10° se il terapista spinge credo arrivi a circa 0°) (sempre piangendo)...oggi ho iniziato i piegamenti in acqua (fino a oggi facevo semplici esercizi in acqua) sempre piangendo però mentre il terapista fletteva abbiamo sentito un "crack"...questo è positivo poichè il dolore atroce che ho è dovuto alla formazione di aderenze che devono rompersi...domani è l'ultimo giorno prima delle feste e il terapista mi ha avvertito che sarà il giorno in cui sentirò il massimo del dolore (credo si avvicini ai 110°, forse un po' meno)...sempre domani (ma di pomeriggio) ho la visita dal dottore (la terza dall'operazione) a un mese e 8 giorni dall'intervento...vedrò cosa dirà...se parlerà di sblocco in narcosi...

alex642002 20-12-2012 21:40

Quote:

Originariamente inviato da tonylitmanen (Messaggio 38743174)
Salve a tutti...sono antonio, ho 19 anni e vivo in provincia di Napoli...prima dell'estate giocando a calciotto è partito il lca del ginocchio sinistro...a settembre visita dal dottor Antonio Arienzo (studio privato a Posillipo, non so se conoscete, vista mare) che subito ha detto:"Devi assolutamente operarti"...ricovero fissato per il 12 Novembre e operazione il 13 mattina (clinica privata Sanatrix - quartiere Vomero)...Operazione riuscita perfettamente (con prelievo dal tendine rotuleo ed anestesia "spinale")...Dalla sala operatoria sono uscito col drenaggio (ovvio) e col tutore bloccato da 0° a 20°...il 14 vado a casa...riposo a letto e ho iniziato col kinetec per 20 giorni (200 euro)...visite fissate ogni 15 giorni circa (150 euro ad incontro)...col kinetec sono arrivato a 90° stentati (fortissimo dolore) però di solito chi subisce quest'intervento arriva a 110° senza problemi...al 15esimo giorno dall'operazione mi tolgono i punti di sutura (6 in totale) e il dottore mi assegna le terapie da fare...il giorno dopo (il sedicesimo dall'operazione) mi viene una febbricciola (37.5° costanti) che fanno in modo di spostare l'inizio delle terapie...nel frattempo il dottore mi dice di sbloccare gradualmente il tutore da solo...prima 40°, poi 60° ed 80°...dopo circa 26-27 giorni finalmente inizio le terapie...il trattamento in piscina purtroppo non è convenzionato dal ssn e lo pago, mentre gli altri trattamenti (elettrostimolazione e massaggi vari) si...la tecar non la faccio perchè costa troppo (25 euro a seduta) e perchè il terapista mi ha detto che è semplicemente un trattamento anti-infiammatorio...(pensate che anche il pernottamento in clinica era a pagamento e la mia famiglia ha sborsato pure troppo per me e deve ancora finire)...dopo un pochino di dolore (3 giorni) mi viene tolta una stampella dopodichè iniziano i dolori atroci al momento in cui piega...con atroci intendo atroci!!!!! non sopportabili!!!!! ... al momento riesco a camminare (zoppicando un po') senza stampelle portando però il tutore (0°-110°)... senza ausilio della mani riesco a flettere di circa 85°...poi dolore atroce col terapista che forzando (sempre dolore atrocissimo-per chiarirci, urlo e piango (lacrime vere)) arriva a circa 95 (forse 100).. in estensione ho circa 10° se il terapista spinge credo arrivi a circa 0°) (sempre piangendo)...oggi ho iniziato i piegamenti in acqua (fino a oggi facevo semplici esercizi in acqua) sempre piangendo però mentre il terapista fletteva abbiamo sentito un "crack"...questo è positivo poichè il dolore atroce che ho è dovuto alla formazione di aderenze che devono rompersi...domani è l'ultimo giorno prima delle feste e il terapista mi ha avvertito che sarà il giorno in cui sentirò il massimo del dolore (credo si avvicini ai 110°, forse un po' meno)...sempre domani (ma di pomeriggio) ho la visita dal dottore (la terza dall'operazione) a un mese e 8 giorni dall'intervento...vedrò cosa dirà...se parlerà di sblocco in narcosi...

Malvenuto;) I dolori in genere ci sono,ma se siano dovuti alle aderenze..chi ti ha detto che la causa è quella?

tonylitmanen 20-12-2012 23:13

È un'ipotesi del terapista...domani che ho visita chiedo al dottore...di solito in che modo ci si assicura della presenza di aderenze?

gomma2408 21-12-2012 09:07

Quote:

Originariamente inviato da Delfino81 (Messaggio 38737208)
....

anche questo è un mistero.... :D se io mi piego la gamba stando seduto col sedere sul lettino, raggiungo quasi la flessione massima..... se invece mi giro a pancia in giu e qualcun altro deve piegarmi la gamba fino al gluteo mi fa piu male e mi manca qualche grado in flesione...

nessun mistero! ;)
E' normale anche questo, non lo so spiegare da ortopedico, ma posso dire che appunto dipende dalla posizione di partenza, da seduto o da prono cambia la posizione dei muscoli ischio-crurali (quelli che flettono la gamba dal bacino) e quindi anche la flessione del ginocchio risulta facilitata se la coscia forma un angolo retto con il busto , rispetto a una posizione orizzontale.
Per lo stesso motivo la leg-press, risulta, a parità di peso, più faticosa se il sedile è totalmente sdraiato rispetto a una posizione seduta più eretta.

quindi tutto nella norma anche in questo caso, e perfettamente spiegabile.... :read:

gomma2408 21-12-2012 09:14

Quote:

Originariamente inviato da tonylitmanen (Messaggio 38744062)
È un'ipotesi del terapista...domani che ho visita chiedo al dottore...di solito in che modo ci si assicura della presenza di aderenze?

appunto... se fa "crack" !!! :p :rolleyes:
Purtroppo le aderenze possono essere una complicazione, e sono dolorosissime...
i piegamenti, anch'essi possono essere molto dolorosi, ho sentito urla in tutti i modi, e dipnede dalla personale sopportazione al dolore, ma soprattutto alla formazione di aderenze o meno, appunto... in flessione anche forzando non si rompe niente, a me fu detto, e quindi il fisioterapista anche di fronte alle urla di qualcuno forzava di brutto... gradualmente, sempre, ma ci metteva anche il proprio peso alle volte...
Ma dopo ti dovresti sentire più sbloccato, no???

Delfino81 21-12-2012 22:26

Quote:

Originariamente inviato da alex642002 (Messaggio 38738219)
Ciao!Che amari ricordi quelli dell'incaprettamento a pancia in giù!:(
Con quale fisioterapista sei?;)
Dimmi gli orari,così passo e andiamo a prenderci un caffè :)

è una signora vicina alla pensione mi sa, ma sta solo la mattina, s chiama Antonietta, molto molto bassa :D

cmq mi sa che da gennaio mi faccio spostare al pomeriggio cosi la mattina me la tengo libera x qualche part time mi dvrebbero fissare un paio di colloqui :rolleyes:

cmq a gennaio c organizziamo senz'altro x un coffee :-)

Delfino81 21-12-2012 22:30

Quote:

Originariamente inviato da gomma2408 (Messaggio 38744755)
nessun mistero! ;)
E' normale anche questo, non lo so spiegare da ortopedico, ma posso dire che appunto dipende dalla posizione di partenza, da seduto o da prono cambia la posizione dei muscoli ischio-crurali (quelli che flettono la gamba dal bacino) e quindi anche la flessione del ginocchio risulta facilitata se la coscia forma un angolo retto con il busto , rispetto a una posizione orizzontale.
Per lo stesso motivo la leg-press, risulta, a parità di peso, più faticosa se il sedile è totalmente sdraiato rispetto a una posizione seduta più eretta.

quindi tutto nella norma anche in questo caso, e perfettamente spiegabile.... :read:

sinceramente nn lo avrei mai pensato :mc:

tonylitmanen 22-12-2012 07:04

Quote:

Originariamente inviato da gomma2408 (Messaggio 38744792)
appunto... se fa "crack" !!! :p :rolleyes:
Purtroppo le aderenze possono essere una complicazione, e sono dolorosissime...
i piegamenti, anch'essi possono essere molto dolorosi, ho sentito urla in tutti i modi, e dipnede dalla personale sopportazione al dolore, ma soprattutto alla formazione di aderenze o meno, appunto... in flessione anche forzando non si rompe niente, a me fu detto, e quindi il fisioterapista anche di fronte alle urla di qualcuno forzava di brutto... gradualmente, sempre, ma ci metteva anche il proprio peso alle volte...
Ma dopo ti dovresti sentire più sbloccato, no???

Si piano piano mi sento più sbloccato...il dottore ieri mi ha tolto il tutore e ha detto che posso guidare...cammino quasi normalmente però la sera arrivo stanco...

Giulio TiTaNo 22-12-2012 18:25

Ciao tonylitmanen, io mi sono operato il 7 novembre sempre con rotuleo, attualmente arrivo a 110 gradi dopo molto dolore. Cammino bene anche se ho ancora dei dolorini....L'unica differenza con la tua operazione è che non ho fatto il kinetec...
Penso sia tutto normale....

dylandog_666 22-12-2012 19:27

Ciao Antonio e malvenuto! :D

anche io sono stato operato col rotuleo e purtroppo i dolori ci sono eccome, chi meno chi più, chi sopporta e chi sopporta meno.. è una cosa del tutto normale!

io ad un mese ed un giorno diciamo che non mi posso lamentare ora, ho abbondonato le stampelle (ma per ora solo a casa, per sicurezza), faccio solo elettrostimolazione, esercizi con elastici e pesetti, cyclette e la macchina in palestra che lavora l'interno coscia :D

l'estensione è buona, la flessione boh, a me sembra di fare ancora fatica e da sdraiato se cerco di portare il ginocchio in flessione faccio una fatica boia, molto meglio da seduto a gamba penzoloni dove raggiungo secondo me i 110°.. forse :fagiano:

l'unico dubbio che ho abbandonato del tutto la flessione col kinetec (e qui è normale) ma anche quella manuale dove cmq avevo ancora un po' di dolore ma poi mi sentivo il ginocchio meno compassato.. boh.. L'unica cosa positiva è che non ho dolore durante la fisioterapia, giusto il fastidio durante la cyclette..

Un salutone a tutti :)

Giulio TiTaNo 23-12-2012 09:04

io sto notando che quando estendo tutta la gamba sento un tik tok nel ginocchio quando sto per raggiungere la massima estensione, può essere una cosa normale?
Io riesco a fletterla un pò di più, sui 110 ci arrivo anche da sdraito, da seduto effettivamente sembra quasi che il ginocchio si fletta come l'altro...
Io però a differenza tua ho ancora doloretti quando cammino e ad esempio la mattina quando mi sveglio.
Mi sento cmq il ginocchio ancora un pò pesante e nella camminata quando faccio peso con il tallone ho un dolore nella parte interna un pò superiore destra (il ginocchio operato è il sinistro)
Tutti questi doloro spariscono per una giornate intera se prendo un aulin o un suo derivato tipo sulidamor e queste cose qui...


Tutti gli orari sono GMT +1. Ora sono le: 09:24.

Powered by vBulletin® Version 3.6.4
Copyright ©2000 - 2024, Jelsoft Enterprises Ltd.
Hardware Upgrade S.r.l.