Hardware Upgrade Forum

Hardware Upgrade Forum (https://www.hwupgrade.it/forum/index.php)
-   Schede audio, altoparlanti, software e codec audio (https://www.hwupgrade.it/forum/forumdisplay.php?f=19)
-   -   Guida alla scelta della scheda audio (https://www.hwupgrade.it/forum/showthread.php?t=1226745)


tomahawk 28-04-2012 11:02

Quote:

Originariamente inviato da luka734 (Messaggio 37355346)
Per quanto riguarda la diatriba usb vs spdif a mio parere è sempre meglio usare spdif su uscita coassiale (occhio non ottica) per tanti motivi, uno su tutti è che l'uscita coassiale non ha bisogno di un ulteriore conversione del segnale ottico in ingresso.

Scusa però, il segnale digitale del coassiale non viene poi convertito in analogico sempre dal dac delle casse?

mentalrey 28-04-2012 11:20

Z3d
tenuto conto che non penso che Focusrite abbia creato una scheda
con problemi di interferenze a prescindere e che hai lo stesso problema
con un portatile alimentato dalla sola batteria, io sono più propenso ad optare
per un cambio di cavi di segnale e poi per la ciabatta filtrata, oggetto che per altro ho
preso anche io per 3 diverse camere della casa e che effettivamente trovo utile
in svariati casi anche esterni all'ambito audio.

luka734 28-04-2012 11:26

Quote:

Originariamente inviato da tomahawk (Messaggio 37358501)
Scusa però, il segnale digitale del coassiale non viene poi convertito in analogico sempre dal dac delle casse?

certo, ma con il cavo ottico subisce un ulteriore conversione, anzi ad esser precisi due, perchè sull'uscita ottica il segnale digitale viene prima convertito in segnale ottico poi inviato al cavo che lo passa al dac che lo riconverte in segnale digitale, tutti questi passaggi nel 99% dei casi degradano il segnale perchè le schede madri hanno convertitori infimi e anche i dac/schede audio di fascia economica.
Mentre in coassiale il segnale non subisce ulteriori conversioni.

Se vuoi approfondire dai un occhiata a questo articolo

http://www.tnt-audio.com/adeste/digital.html

ti cito un passaggio di questo articolo

"Ora, sebbene la trasmissione ottica abbia innumerevoli vantaggi su quella elettrica, sembra proprio che la doppia conversione del segnale digitale, da elettrico in luminoso e da luminoso a elettrico poi, crei un non trascurabile problema temporale ed un asincronismo tra i due clock (meccanica e DAC) e di conseguenza un suono ormai universalmente riconosciuto come di qualità inferiore."

;)

mentalrey 28-04-2012 11:33

Quote:

Originariamente inviato da DonovanUsa (Messaggio 37356374)
A che serve un segnale di rumore cosi alto in una scheda audio?

in parte a fare delle gare con altre marche, in parte a supplire alle carenze
di altri componenti smd invece che discreti.
Di base comunque possiamo dire che la serie xonar ha dato una bella scossa al mercato consumer
con una qualità audio genericamente un gradino sopra al solito noto concorrente
e con dei prezzi inferiori.
tanto per sboroneggiare la Essence vanta 124db di segnale rumore, ma più
di una persona preferisce il suono emesso da una esi juli@ o una Wavio Se-200 che toccano i 114/115.
Quindi i dati numerici puri sono semplicemente da prendere con le pinze.

luka734 28-04-2012 11:37

Quote:

Originariamente inviato da mentalrey (Messaggio 37358709)
esi juli@ che tocca i 114.

mi sto ancora pentendo di averla venduta.:muro:

z3d 28-04-2012 12:14

Quote:

Originariamente inviato da mentalrey (Messaggio 37358608)
Z3d
tenuto conto che non penso che Focusrite abbia creato una scheda
con problemi di interferenze a prescindere e che hai lo stesso problema
con un portatile alimentato dalla sola batteria, io sono più propenso ad optare
per un cambio di cavi di segnale e poi per la ciabatta filtrata, oggetto che per altro ho
preso anche io per 3 diverse camere della casa e che effettivamente trovo utile
in svariati casi anche esterni all'ambito audio.

Per quanto riguarda i cavi di segnali intendi provare con uno che sia Jack 6,3 -> XLR?
Per la ciabatta mi sai consigliare qualcosa di valido ma economico?

Invece per quanto riguarda i separatori di massa ed eliminatori di ronzio tipo quelli consigliati in QUESTA DISCUSSIONE, cosa ne pensi?

tomahawk 28-04-2012 12:31

Quote:

Originariamente inviato da luka734 (Messaggio 37358657)
"Ora, sebbene la trasmissione ottica abbia innumerevoli vantaggi su quella elettrica, sembra proprio che la doppia conversione del segnale digitale, da elettrico in luminoso e da luminoso a elettrico poi, crei un non trascurabile problema temporale ed un asincronismo tra i due clock (meccanica e DAC) e di conseguenza un suono ormai universalmente riconosciuto come di qualità inferiore."
;)

Ok, capita anche questa cosa :D .

Comuqnue sia, se dovessi comprare un Dac che si collega al notebook via spdif, sarebbe poi meglio collegarlo alle casse in analogico per non avere l'ulteriore conversione del dac scarso delle stesse?
Oppure il risultato finale sarebbe migliore con le due conversioni?




Molto interessante comunque la discussione su cosa si intenda per migliore migliore resa sonora in termini di piacere dell'ascolto e fedeltà all'incisione.

Chissà cosa ne pensa TecnologY di questo glossario a proprosito dell'audio che esce delle cuffie o auricolari :D (lungi da me il sottovalutare quello che dici! Parlo seriamente, non vorrei che sembrasse una presa per il :ciapet: nei tuoi confronti, che hai dimostrato di saperne tantissimo di audio.):
http://www.head-fi.org/t/220770/desc...und-a-glossary

Sono tutte cose inventate e autosuggestione?
Penso che un glossario del genere si adatti almeno in parte anche alla descrizone delle qualità di un dac di scheda audio o dac e basta e che nelle recensioni quotidianamente si parli in questi termini, non so quanto misurabili scientificamente.

Poi a me (e a tutti i possessori delle caase sul forum) pare che usando il dac delle empire il suono esca meglio, soprattutto i bassi sono più presenti e secchi rispetto alla scheda audio integrata. E ho la sensazione di un suono un generale più definito.
Non so se sia solo frutto di un guadagno di volume che si ha collegando le casse in ottico.
Quindi mi viene da credere a chi dice che migliorando ulteriorente la scheda audio le casse fino ad un certo punto rispondano con un suono leggermente superiore.

luka734 28-04-2012 12:38

Quote:

Originariamente inviato da tomahawk (Messaggio 37359098)
Ok, capita anche questa cosa :D .

Comuqnue sia, se dovessi comprare un Dac che si collega al notebook via spdif, sarebbe poi meglio collegarlo alle casse in analogico per non avere l'ulteriore conversione del dac scarso delle stesse?
Oppure il risultato finale sarebbe migliore con le due conversioni?

acquistando un dac esterno sarebbe inutile utilizzare la porta digitale delle casse, anche perchè un dac (digital analog converter) esce SOLO in analogico quindi non avresti opzioni :)

tomahawk 28-04-2012 12:48

Quote:

Originariamente inviato da luka734 (Messaggio 37359147)
acquistando un dac esterno sarebbe inutile utilizzare la porta digitale delle casse, anche perchè un dac (digital analog converter) esce SOLO in analogico quindi non avresti opzioni :)

Ah avevo capito male ieri :D
Avevo capito che una catena spdif --->dac--->coassiale era fattibile e superioe ad una spdif--->dac--->ottico

Invece non è proprio fattibile.

TecnologY 28-04-2012 13:08

Quote:

Originariamente inviato da tomahawk (Messaggio 37359098)
http://www.head-fi.org/t/220770/desc...und-a-glossary

Sono tutte cose inventate e autosuggestione?
Penso che un glossario del genere si adatti almeno in parte anche alla descrizone delle qualità di un dac di scheda audio o dac e basta e che nelle recensioni quotidianamente si parli in questi termini, non so quanto misurabili scientificamente.

Non ti pare ci sian un po' troppe informazioni per poterle fornire così semplicemente ad impressione?
Ovviamente il recensore stesso potrebbe riferirne di diverse se ascoltasse le stesse cuffie giorni dopo con un altro umore...non parliamo poi se gli si fan ascoltare le stesse cuffie sotto un'altra veste e con un cavo da 1000€...allora diventano leggendarie....
Imparate a distinguere dati dimostrabili da dati soggettivi. La maggior parte delle informazioni le potete anche ricavare dai grafici,(quando le ditte sono serie e li forniscono completi) soltanto il timbro, specie quando ci sono crossover passivi che rovinano il suono può essere imprevedibile dai grafici e allora ci sì deve fare un opinione su quello che dicono altri.
Sperando siano affidabili...

Aggiungerei, hai idea di che crossover ultraeconomici siano inseriti nella maggior parte delle casse di chi ascolta? Pensi che un condensatore in serie rovini il suono più o meno di una scheda audio modesta :what:


Quote:

Originariamente inviato da tomahawk (Messaggio 37359098)
Poi a me (e a tutti i possessori delle caase sul forum) pare che usando il dac delle empire il suono esca meglio, soprattutto i bassi sono più presenti e secchi rispetto alla scheda audio integrata. E ho la sensazione di un suono un generale più definito.
Non so se sia solo frutto di un guadagno di volume che si ha collegando le casse in ottico.
Quindi mi viene da credere a chi dice che migliorando ulteriorente la scheda audio le casse fino ad un certo punto rispondano con un suono leggermente superiore.

Va fatta una distinzione tra DAC esterno come i vari filiio ecc
e dac inteso come chip per la decodifica D/A

Il primo tipo, così come quello integrato nelle edifier rappresenta a tutti gli effetti una scheda audio (con l'unica differenza di non operare via software) quindi anche un preamplificatore. E nelle cuffie un amplificatore finale, quindi sarà importante che abbia controllo del carico (impedenza) e Volt rms in uscita, oltre ad una circuiteria di alimentazione che non introduca rumore distorsione o clip.

In altre parole anche con cuffie da 10€ noterete queste cose rispetto ad una integrata...ma stiamo parlando di amplificazione perchè quello è, il semplice meccanismo di conversione segnale D/A è una bazzecola a confronto.

E comunque ripeto, poco importa avere un amplificatore ottimo se si ascolta con casse che hanno una risposta in frequenza castrata e piena di buchi in parti udibilissime come quelle nei medio bassi.


PS da ottico a coasiale non cambia nulla, non essendoci perdita di informazioni in quanto i bit vengono tutti trasmessi non si può stabilire un migliore o un peggiore. Al massimo a livello di nanosecondo il coassiale è più veloce, ma guardare i nanosecondi quando ci sono rimbombi di decimi sul suono della stanza.........

tomahawk 28-04-2012 15:27

Quote:

Originariamente inviato da TecnologY (Messaggio 37359361)
PS da ottico a coasiale non cambia nulla, non essendoci perdita di informazioni in quanto i bit vengono tutti trasmessi non si può stabilire un migliore o un peggiore. Al massimo a livello di nanosecondo il coassiale è più veloce, ma guardare i nanosecondi quando ci sono rimbombi di decimi sul suono della stanza.........

Quindi neanche qui sei d'accordo con l'articolo postato da luka374?

Quote:

Originariamente inviato da TecnologY
Aggiungerei, hai idea di che crossover ultraeconomici siano inseriti nella maggior parte delle casse di chi ascolta? Pensi che un condensatore in serie rovini il suono più o meno di una scheda audio modesta

Non ne ho proprio idea :D . Datti una risposta...

Quote:

Originariamente inviato da TecnologY
Va fatta una distinzione tra DAC esterno come i vari filiio ecc
e dac inteso come chip per la decodifica D/A

Ho capito il discorso.

Rilancio propronendovi questo Dac-(a questo punto anche amplificatore :read:) FiiO D3. Si collega in ottico o coassiale al pc e ne parlano bene. Costa solo 30 euro.
http://nuke.nonsoloaudiofili.com/DAC...8/Default.aspx
C'è pure il D5 che ha però solo ingresso usbe quindi si comporta cme una scheda audio usb.
Secondo voi sarebbero acquisti fattibili e almeno un po' utile per quel poco che costano?

Alrimenti ci sarebbero le Asus Xonar esterne. Gli utenti che hanno le stesse casse e le Xonar dicono di aver notato miglioramenti, alcuni sono entusasti dell'accoppiata, boh.
Quelle usb costano poco, ma voi mi avete parlato dei problemi del protocollo usb.
Comunque non credo che noterei quei problemi con le mie casse, vero?

Non ho capito se ci sono delle versioni della Xonar collegabili via spdif a prezzo abbordabile...

TecnologY 28-04-2012 15:56

Quote:

Originariamente inviato da tomahawk (Messaggio 37360107)
Quindi neanche qui sei d'accordo con l'articolo postato da luka374?

Non ne ho proprio idea :D . Datti una risposta...

Ti dico solo che quell'articolo risale a 13 anni fa quando neanche esisteva la musica liquida e la gente ascoltava l'audio da mezzi a locomozione animale... parliamo di preistoria informatica, l'era in cui le sound blaster awe 32 erano considerate potenti.


I diffusori e i loro crossover giocattolo sono la principale fonte di degrado sonoro... prima sarebbe opportuno preoccuparsi di quelli, poi dei dettagli come le differenze tra schede di buon livello ecc..

Fate vobis

luka734 28-04-2012 15:58

ti do un consiglio, fai una spesa un pochino maggiore senza svenarti, diciamo sulle 60/70 euro in modo che se un domani vorrai sostituire le casse con qualcosa di fascia superiore ti ritrovi gia un dac decente.

Se riesci ad arrivare al fiio e10 avresti buoni risultati sua sull'uscita di linea che come amplificazione cuffia.

klub 28-04-2012 16:06

Ragà andando sul pratico:

Ho delle Edifier S530 (solo uscite analogiche), voglio prendere un dac per collegarle col myskyhd o la ps3; il fiio D3 fa al caso mio oppure è troppo scarso?

Inoltre, in altre parole, il fiio D3 è superiore al dac integrato nelle Edifier S530D (con uscita digitale)?

Grazie

P.S. Il Fiio D3 lo prenderei a 26£ in UK e le Edifier S530 costavano quando le presi 220 euro

luka734 28-04-2012 16:12

Quote:

Originariamente inviato da TecnologY (Messaggio 37360235)
Ti dico solo che quell'articolo risale a 13 anni fa quando neanche esisteva la musica liquida e la gente ascoltava l'audio da mezzi a locomozione animale... parliamo di preistoria informatica, l'era in cui le sound blaster awe 32 erano considerate potenti.

13 anni fa o oggi il succo non cambia, il segnale in ottico viene riconvertito due volte oggi come 13 anni fa e la perdita di qualità è innegabile, solo un sordo non la noterebbe.

TecnologY 28-04-2012 16:29

Quote:

Originariamente inviato da luka734 (Messaggio 37360298)
13 anni fa o oggi il succo non cambia

:sofico:
Qui ti dimostri un presuntoso e anche ciarlatano, evidentemente non hai neanche letto quale sia il problema trattato nell'articolo che TU stesso hai linkato :banned:
Quote:

Quale sistema è migliore?
Il vero problema nella trasmissione di dati digitali tra meccanica di lettura e convertitore è uan sorta di disallineamento temporale col quale i dati arrivano a destinazione. Tale distorsione temporale, ovvero un certo sfasamento di tempo tra il clock della meccanica e quello del convertitore (mi perdonino i tecnici!), viene comunemente chiamato jitter ed è il principale responsabile delle differenze di suono tra un collegamento e l'altro.
Ora sai che per meccanica di lettura si intende LETTORE CD.
Quindi dato che con la musica liquida i files dall'hard disk entrano in RAM e non esiste nessuna meccanica di lettura viene a meno il problema di base.

In altre parole il sordo che dovrebbe sentire le differenze tra cavi sei te con la tua super-autosuggestione.

E aggiungo che ci ho perso 6 ore di un pomeriggio 3 anni fa con un impianto professionale a cercare di capire cosa cambiasse tra ottico e coassiale, risultato nulla. (utilizzavo uno switch e ho fatto test in cieco)
povero me...


mi raccomando consigliali bene sti ragazzi, l'ottico che è il futuro altera i bit... tu scarichi un MP3 con la tua fastweb ottica ti trovi uno JPEG, dannato ottico che altera i bit...
si sfiora il ridicolo

ciao, chiudo perchè adesso sono un po' stufo di ste diatribe, tornerò quando ci sarà pace e amore D

luka734 28-04-2012 17:55

Quote:

Originariamente inviato da TecnologY (Messaggio 37360355)
:sofico:

Quindi dato che con la musica liquida i files dall'hard disk entrano in RAM e non esiste nessuna meccanica di lettura viene a meno il problema di base.

Giusto, quindi l'hard disk non è meccanico, hai proprio centrato il punto, nell'hard disk non c'e una testina meccanica che preleva i dati come in un lettore cd una lente preleva i dati dal cd e li manda ad un buffer a stato solido?

Mi raccomando ora appiglaiti agli ssd e alle memorie a stato solido.

Lasciamelo dire non hai capito un tubo di quell'articolo, ma proprio zero e ti permetti anche di dire che non l'ho letto.

L'articolo cita la meccanica proprio perchè 13 anni fa come dicevi la musica liquida era pure utopia ma il discorso vale ancora oggi, che sia un cd a suonare un hard disk o un ipod non cambia un emerita fava perchè lo sfasamento di clock, il famoso jitter, è un problema tra l'ELETTRONICA d'uscita e il clock interno del dac, il problema del trasporto in ottico non è la precisione dei bit inviati/ricevuti ma appunto l'asincronia tra il dac e la porta d'uscita, stesso discorso della usb sincrona-asincrona.

Visto che ti professi espertone DOVRESTI SAPERE che tra la meccanica (ovvero la lente, il motore, il lettore cd per intenderci e l'uscita digitale c'e SEMPRE un elettronica che ha il compito di trasportare i bit prelevati dal cd tramite un sengnale elettrico per poi inviarlo all'uscita coassiale, in molte di queste MECCANICHE c'e un ulteriore stadio d'uscita che si occupa di riconvertire il segnale elettrico in ottico e questa ulteriore conversione causa perdita di qualità, soprattutto se lo stadio di conversione è scarso.

L'esempio della fibra ottica poi è ridicolo visto che i materiali dei cavi e le relative apparecchiature utilizzate nel campo delle telecomunicazioni sono totalmente diverse di quelle utilizzate nel campo audio.

Con questo basta non ti risponderò più perchè veramente la pochezza delle tue affermazioni è disarmante.

Buon ascolto ragazzi.

z3d 28-04-2012 18:30

Quote:

Originariamente inviato da z3d (Messaggio 37358985)
Per quanto riguarda i cavi di segnali intendi provare con uno che sia Jack 6,3 -> XLR?
Per la ciabatta mi sai consigliare qualcosa di valido ma economico?

Invece per quanto riguarda i separatori di massa ed eliminatori di ronzio tipo quelli consigliati in QUESTA DISCUSSIONE, cosa ne pensi?

Che mi dite a riguardo ragazzi? :confused:

klub 28-04-2012 18:45

Per il fiio d3? Va bene con le Edifier S530?

Grazie

tomahawk 29-04-2012 10:11

Quote:

Originariamente inviato da TecnologY (Messaggio 37359361)
Va fatta una distinzione tra DAC esterno come i vari filiio ecc
e dac inteso come chip per la decodifica D/A

Il primo tipo, così come quello integrato nelle edifier rappresenta a tutti gli effetti una scheda audio (con l'unica differenza di non operare via software) quindi anche un preamplificatore. E nelle cuffie un amplificatore finale, quindi sarà importante che abbia controllo del carico (impedenza) e Volt rms in uscita, oltre ad una circuiteria di alimentazione che non introduca rumore distorsione o clip.

In altre parole anche con cuffie da 10€ noterete queste cose rispetto ad una integrata...ma stiamo parlando di amplificazione perchè quello è, il semplice meccanismo di conversione segnale D/A è una bazzecola a confronto.

E comunque ripeto, poco importa avere un amplificatore ottimo se si ascolta con casse che hanno una risposta in frequenza castrata e piena di buchi in parti udibilissime come quelle nei medio bassi.

Ciao raga e buona domenica!
A proposito, mi sono soovvenute altre domande e vorrei approfittare della vostra passione (leggi pazienza :D :ave: :ave:).

1. Quindi il ''dac'' (a questo punto tra virgolette) delle Empire fa un lavoro di preamplificazione e poi il tutto passa all'amplificatore vero e proprio delle casse, visto che sono ''attive''?

2. le schede audio, interne o esterne che siano, quindi fanno tutte un lavoro di preamplificazione?
E nonostante questo lavoro poi si può collegare un amplificatore ulteriore tra la scheda audio e le casse attive? Oppure le casse devono essere per forza passive se metto in mezzo un amplificatore?

3. In una catena audio ''seria'' l'amplificatore corrisponde all'alimentatore stabilizzato o sono due cose diverse ed entrambe necessarie?
L'amplificatore accetta solo segnali analogici e quindi si trova sempre a valle del Dac?
Uno ZetaGi FT146, ad esempio, si mette tra la presa di corrente e il dac? Quindi è un alimentatore e non un amplificatore?

4. In una catena audio ''seria'' il DAC va sempre preso a parte? E fa solo il lavoro di conversione digitale-analogica? I Dac professionali possono fare solo questa funzione di conversione o anche se collegati via usb possono fare da scheda audio. Per esempio l' m-dac audiolab.

5. Il ruolo dell'amplificatore in una catena audio è lo stesso di quello di un impianto home theater?


Tutti gli orari sono GMT +1. Ora sono le: 15:36.

Powered by vBulletin® Version 3.6.4
Copyright ©2000 - 2022, Jelsoft Enterprises Ltd.
Hardware Upgrade S.r.l.