Hardware Upgrade Forum

Hardware Upgrade Forum (https://www.hwupgrade.it/forum/index.php)
-   Scienza e tecnica (https://www.hwupgrade.it/forum/forumdisplay.php?f=91)
-   -   Legamento crociato anteriore (https://www.hwupgrade.it/forum/showthread.php?t=498329)


Lestat_vampire 12-12-2007 10:41

Quote:

Originariamente inviato da Pantoza (Messaggio 20071801)
Ciao Lestat, se vuoi un consiglio evita di cercare il recupero veloce a tutti i costi, a volte meglio fare le cose per gradi, stando attenti a non sovraccaricare il neolegamento, per ora è veramente vulnerabile.
Tieni sempre presente che hai due buchi nelle ossa con dentro una fettuccina di tendine rotuleo e due viti e sei in attesa di un calleo osseo che cementi il tutto e si forma definitivamente dopo circa tre mesi.
Ciao, Daniele.

Tranq, non voglio forzare il recupero! Per ora sto facendo quello che mi hanno detto i dottori.Mi sono già rassegnato a non fare niente si "sportivo" prima di 5-6 mesi:cry: ...l'importante è far guarire bene il ginocchio. Domani ho un'altra visita vediamo un pò cosa mi dicono!

paologru 16-12-2007 19:01

Ciao a tutti, compagni di sventura.
Mi chiamo Paolo, ho 25 anni e lunedì scorso (10 dicembre) sono stato operato in artroscopia al ginocchio destro per la ricostruzione del LCA mediante tendine rotuleo. Vi racconto brevemente la mia esperienza: nel gennaio di quest'anno, durante una delle tante partite che ero abituato a fare (calciotto, erba sintetica), nell'anticipare un avversario, salto lateralmente e il ginocchio destro ruota, sento il più classico dei crack e con esso un dolore molto forte che mi fa stare per terra per 5 minuti. Successivamente mi rialzo ma provando a camminare sento la gamba cedere, brutto segno. Circa 10 giorni dopo, quando più o meno ero riuscito a tornare a camminare quasi normalmente, mi sottopongo a risonanza magnetica il cui verdetto è implacabile: lesione al LCA (più altre varie cosette). Mi reco dal primo specialista, il migliore di Sorrento (dove abito) che mi solleva parzialmente dicendo che è possibile provare una terapia conservativa senza operare immediatamente. Come penso sia opportuno in questi casi mi reco da un altro ortopedico, in particolare il Prof. Cillo ad Avellino, la cui bravura è da più persone conclamata. Qui capisco meglio la situazione e mi rendo conto che l'operazione è necessaria, perchè altrimenti dovrei dire addio non solo al calcio ma anche, che ne so, ad una corsa su fondo sterrato. In altre parole alla mia età e con il mio stile di vita non posso pensare di convivere con un questo problema. Non mi opero subito perchè da poco assunto in una azienda di consulenza a roma non mi sembrava il caso di assentarmi per molto tempo. Arriviamo quindi a lunedì scorso. Per quanto concerne l'operazione, anestesia epidurale (con un pizzico anche in vena, infatti non ho ricordi chiarissimi), nessun dolore (ne per l'anestesia, nè durante l'operazione). L'operazione dura, dal momento in cui entro effettivamente nella sala a quando esco, circa un'ora e mezza. Dopo 7-8 ore dall'intervento mi risveglio completamente (con un tutore al ginocchio e due drenaggi) e comincio a sentire un dolore fortissimo al ginocchio e stupidamente aspetto troppo per farmi fare un antidolorifico. La prima notte da incubo perchè tra i dolori e la obbligata posizione a pancia in su non riesco a chiudere occhio. Martedi mattina mi levano i drenaggi (penso il dolore più forte della mia vita, e non sono uno con soglia del dolore basso) e si comincia la fisioterapia. In particolare l'obiettivo è indurire il quadricipite (che incredibilmente è sceso già di molto in neanche 48 ore) e francamente ho serie difficoltà. Per non parlare poi dei tentativi di alzare la gamba, del tutto vani. Mercoledi la fisioterapista utilizza l'elettrostimilatore (altro dolore disumano, almeno all'inizio) e le cose vanno meglio. Venerdì sono uscito dalla clinica (e dovro tornare venerdi prossimo) con il foglio degli esercizi (da fare almeno 3 volte al giorno) che comprendono:

1) Posizionare il tallone su cuscino per 15-20 minuti
2) Contrazione isometrica quadricipite effettuare 20 contrazione tenendo la contrazione per 6 secondi
3) Elevazione gamba tesa in alto. Effettuare 10 ripetizioni per 3 serie.
4) Flesso estensione passiva a bordo letto con aiuto dell'arto sano. Ripetere per 5 minuti.

Infine si ripete il numero 2) e si mette il ghiaccio per 30 minuti.

Attualmente il ginocchio è ancora gonfio, ho un bel livido che mi è sceso verso il polpaccio (mi hanno detto che è normale), cammino (se devo muovermi) con le stampelle. Ho raggiunto un'estensione (nel IV esercizio) di circa 90 gradi. La notte devo dormire con un tutore.
Che dire, sinceramente non mi aspettavo un iter così duro e lungo, d'altra parte sono consapevole che, nel mio caso, l'operazione era necessaria. Francamente, considerato quello che sto vivendo, non so se e con quale spirito tornero a giocare a calcio.

Pantoza 16-12-2007 19:48

Ciao nuovo compagno di sventura Paolo,
sicuramente tornerai meglio di prima, io mi sono operato perchè non potevo fare a meno di giocare, ma poi mio malgrado devi fare una scelta, io l'ho fatta e non voglio più rischiare, primo perchè tale esperienza vincola per i primi tre mesi tutti i tuoi familiari amici e fidanzate, poi perchè tu per 5-6 mesi dovrai fare tanta di quella fisioterapia e palestra che non hai il tempo di grattarti la testa.
Inoltre se ti rompi di nuovo il rotuleo non puoi più usarlo.
Certo mi ha detto l'ortopedico avresti le stesse probabilità di romperti di quando eri sano, ma poi chi lo dice a mia moglie che mi sono rotto di nuovo, mi lascerebbe in tronco :D
p.s. facci sapere poi se hai il laterale del ginocchio addormentato al tatto superficiale (non preoccuparti se così fosse, abituatici).
Ciao :stordita:

Pantoza 16-12-2007 19:49

Dimenticavo, NON FARE MAI ESTENSIONI REPENTINE E SOPRATUTTO CON PESI PER I PRIMI MESI !!! :cool:

paologru 16-12-2007 19:59

Ora come ora, ripeto, non so quanto giocherei. Poi semmai tra 6 mesi sarò di opinione diversa. Ti volevo chiedere una cosa: per tornare a guidare quanto tempo ci hai messo? Per quanto riguarda le estensioni, ovviamente non sto usando peso e le sto facendo lentissimamente, seguendo il protocollo.
Per fortuna che mi hai fatto la domanda (mi stavo preoccupando): si, ho la parte laterale esterna del ginocchio mezza addormentata.

Pantoza 16-12-2007 20:28

Per guidare la macchina lascia passare un paio di mesi non si sa mai qualche movimento brusco.
Il ginocchio addormentato di lato è una cosa all'inizio fastidiosissima, purtroppo vanno a tagliare le terminazioni nervose superficiali, col tempo dicono che si sveglia un pò Bo?! a me dopo 10 mesi mi pare sempre lo stesso, poi non saprei, comunque poi ci si fa il callo.
Ciao.

paologru 16-12-2007 20:43

Non posso proprio permettermi di aspettare 2 mesi, perchè per lavoro mi serve guidare. Mi hanno detto che mediamente ci vogliono 40 giorni e spero semmai di andare sotto media e non sopra.
Per quanto riguarda il ginocchio mezzo addormentato sinceramente non mi da questo grande fastidio, fossero questi i problemi ;)

Lestat_vampire 16-12-2007 23:38

Quote:

Originariamente inviato da paologru (Messaggio 20140731)
Ciao a tutti, compagni di sventura.
Mi chiamo Paolo, ho 25 anni e lunedì scorso (10 dicembre) sono stato operato in artroscopia al ginocchio destro per la ricostruzione del LCA mediante tendine rotuleo. Vi racconto brevemente la mia esperienza: nel gennaio di quest'anno, durante una delle tante partite che ero abituato a fare (calciotto, erba sintetica), nell'anticipare un avversario, salto lateralmente e il ginocchio destro ruota, sento il più classico dei crack e con esso un dolore molto forte che mi fa stare per terra per 5 minuti. Successivamente mi rialzo ma provando a camminare sento la gamba cedere, brutto segno. Circa 10 giorni dopo, quando più o meno ero riuscito a tornare a camminare quasi normalmente, mi sottopongo a risonanza magnetica il cui verdetto è implacabile: lesione al LCA (più altre varie cosette). Mi reco dal primo specialista, il migliore di Sorrento (dove abito) che mi solleva parzialmente dicendo che è possibile provare una terapia conservativa senza operare immediatamente. Come penso sia opportuno in questi casi mi reco da un altro ortopedico, in particolare il Prof. Cillo ad Avellino, la cui bravura è da più persone conclamata. Qui capisco meglio la situazione e mi rendo conto che l'operazione è necessaria, perchè altrimenti dovrei dire addio non solo al calcio ma anche, che ne so, ad una corsa su fondo sterrato. In altre parole alla mia età e con il mio stile di vita non posso pensare di convivere con un questo problema. Non mi opero subito perchè da poco assunto in una azienda di consulenza a roma non mi sembrava il caso di assentarmi per molto tempo. Arriviamo quindi a lunedì scorso. Per quanto concerne l'operazione, anestesia epidurale (con un pizzico anche in vena, infatti non ho ricordi chiarissimi), nessun dolore (ne per l'anestesia, nè durante l'operazione). L'operazione dura, dal momento in cui entro effettivamente nella sala a quando esco, circa un'ora e mezza. Dopo 7-8 ore dall'intervento mi risveglio completamente (con un tutore al ginocchio e due drenaggi) e comincio a sentire un dolore fortissimo al ginocchio e stupidamente aspetto troppo per farmi fare un antidolorifico. La prima notte da incubo perchè tra i dolori e la obbligata posizione a pancia in su non riesco a chiudere occhio. Martedi mattina mi levano i drenaggi (penso il dolore più forte della mia vita, e non sono uno con soglia del dolore basso) e si comincia la fisioterapia. In particolare l'obiettivo è indurire il quadricipite (che incredibilmente è sceso già di molto in neanche 48 ore) e francamente ho serie difficoltà. Per non parlare poi dei tentativi di alzare la gamba, del tutto vani. Mercoledi la fisioterapista utilizza l'elettrostimilatore (altro dolore disumano, almeno all'inizio) e le cose vanno meglio. Venerdì sono uscito dalla clinica (e dovro tornare venerdi prossimo) con il foglio degli esercizi (da fare almeno 3 volte al giorno) che comprendono:

1) Posizionare il tallone su cuscino per 15-20 minuti
2) Contrazione isometrica quadricipite effettuare 20 contrazione tenendo la contrazione per 6 secondi
3) Elevazione gamba tesa in alto. Effettuare 10 ripetizioni per 3 serie.
4) Flesso estensione passiva a bordo letto con aiuto dell'arto sano. Ripetere per 5 minuti.

Infine si ripete il numero 2) e si mette il ghiaccio per 30 minuti.

Attualmente il ginocchio è ancora gonfio, ho un bel livido che mi è sceso verso il polpaccio (mi hanno detto che è normale), cammino (se devo muovermi) con le stampelle. Ho raggiunto un'estensione (nel IV esercizio) di circa 90 gradi. La notte devo dormire con un tutore.
Che dire, sinceramente non mi aspettavo un iter così duro e lungo, d'altra parte sono consapevole che, nel mio caso, l'operazione era necessaria. Francamente, considerato quello che sto vivendo, non so se e con quale spirito tornero a giocare a calcio.

Purtoppo i tempi per il recupero più o meno sono quelli...anch'io, pur essendo molto sportivo, mi sono messo il cuore in pace per i prossimi 5 mesi. L'importante è tornare come prima...anzi più forti!
Per il livido sul polpaccio..tranquillo, è uscito anche a me bello grosso ma adesso stà sparendo.
Piuttosto mi sembra strano il fatto di dover tenere il ghiaccio per 30 minuti... (non perchè ne sappia più di te o dei dottori che ti hanno operato...la mia è solo una testimonianza)...a me hanno ripetuto (almeno 3 ortopedici) di tenerlo per 15 minuti ogni 2 ore...sottolineando che tenendolo oltre 15 minuti l'effetto diventa contrario.
In bocca al lupo per la guarigione!

DonD 17-12-2007 00:35

In effetti 30min sono tanti!
Io ho sempre sentito parlare di 15 min, massimo 20!
Per es. io mi ero preso quelle sacche con dentro un gel che si mettono nel freezer e si congelano... (altrimenti a cubetti diventava ingestibile) e sulle confezioni c'è scritto di tenerlo max. 20 min e nn di +.



"Martedi mattina mi levano i drenaggi (penso il dolore più forte della mia vita, e non sono uno con soglia del dolore basso)"
Ma quanto ti do ragione!!!! Fondamentalmente "l'operazione" dura pochi secondi (tu di + perchè ne avevi due), ma è un dolore allucinante! Poi nn so se dipenda da vari fattori, fatto sta che ho sudato + in 2 sec. che durante un giro in bici di 2 ore in pieno luglio!!
Infatti, avendolo già vissuto, quando si ripresenterà tale momento mi sa che inizierò a tremare!

Lestat_vampire 17-12-2007 10:53

Quote:

Originariamente inviato da DonD (Messaggio 20145193)
In effetti 30min sono tanti!
Io ho sempre sentito parlare di 15 min, massimo 20!
Per es. io mi ero preso quelle sacche con dentro un gel che si mettono nel freezer e si congelano... (altrimenti a cubetti diventava ingestibile) e sulle confezioni c'è scritto di tenerlo max. 20 min e nn di +.



"Martedi mattina mi levano i drenaggi (penso il dolore più forte della mia vita, e non sono uno con soglia del dolore basso)"
Ma quanto ti do ragione!!!! Fondamentalmente "l'operazione" dura pochi secondi (tu di + perchè ne avevi due), ma è un dolore allucinante! Poi nn so se dipenda da vari fattori, fatto sta che ho sudato + in 2 sec. che durante un giro in bici di 2 ore in pieno luglio!!
Infatti, avendolo già vissuto, quando si ripresenterà tale momento mi sa che inizierò a tremare!

Anch'io ho quella sacca col gel...è molto più comoda!
Credo di aver avuto un C**o allucinante...io non ho sentito quasi niente, il dottore che me l'ha tolto ha detto che non era molto in profondità infatti è uscito subito!

Pantoza 17-12-2007 11:51

l'ideale sarebbe tenere il ghiaccio 5 min levarlo 5 min rimettrlo 5 min levarlo 5 min e rimetterlo 5 min, in questo modo si evita che la parte si abitui ottenendo l'effetto contrario ed anzi reagisce molto meglio.

Quanto al drenaggio a me lo hanno tolto dopo 6 giorni e si era appiccicato al collo della ferita, mi hanno detto stringi i denti ed a vivo mi hanno allargato con una lametta la ferita e sfilato il tubicino, ho visto le stelle in quel momento, poi circa un quarto d'ora a pigiare il gonfiore sul ginocchio per spurgare il sangue dalla ferita.
p.s. spero vi siate attrezzati con pc, playstation e dvd per rendere meno pallosa la degenza :D
p.s. prima trombata dopo 2 mesi e mezzo ma con molte precauzioni hehehehe :D :D

paologru 17-12-2007 11:59

Anche io vado con il gel, ed effettivamente ho letto di applicarlo per max venti minuti e così ho fatto oggi.
Povero Pantoza, non oso immaginare cosa puoi aver sentito! Però lasciare il drenaggio per 6 giorni è strano, anche quando mi sono operato di appendicite (a peritonite) ho avuto il drenaggio per 3 giorni e poi via.
Fortunatamente a casa ho rete wifi con portatile sul comodino, 360 con joypad sul comodino e una enorme lista di film, serie e chi più ne ha ne metta. Anche se stare tappato prima in ospedale e ora in casa non è piacevole (anche se fuori fa un boia di freddo!).
Per quanto riguarda la trombata mi sconvolgi! Così tanto! E ki lo dice alla mia ragazza :D ???? Eppure, senza andare nei particolari per non trascendere, se lei sta sopra non vedo tante difficoltà....Spero di provarci molto molto molto prima

Pantoza 17-12-2007 12:41

I movimenti sussultori ed ondulatori posso arrecarti dolore all'inizio, poi fai tu :D

DonD 17-12-2007 13:14

:eek: 6 giorni con il drenaggio??? Cavoli!
Tutti quelli che c'erano in ospedale e sono stati operati al LCA nel mio stesso giorno hanno tolto il drenaggio il mattino seguente...

Lestat_vampire 17-12-2007 13:30

:eek: 2 mesi senza trombare??? Cavoli!
Comunque a me il drenaggio è stato tolto il mattino seguente.
Uff io purtroppo non ho ne console ne adsl (maledetta 56K)...grrr. Per ora mi sto drogando di film e ogni tanto esco un pò:muro:

Pantoza 17-12-2007 17:14

Ragazzi un giorno voi guardarete il fatto di esser guariti bene non quello di aver guidato ad 1 mese e mezzo invece che a due o di aver trombato ad un mese invece che a due !!!
E fateglielo fare bene sto callo osseo, che poi magari ad un mese si può pure guidare ma se un pedone vi attraversa la strada all'improvviso ...:cry:
E poi il periodo che avete scelto per operarvi è il migliore, stavene accucciati a casa sotto le coperte mentre il vostro corpo si ripara.
Saluti a tutti.
:sofico:

fedelippo 17-12-2007 19:01

Quote:

Originariamente inviato da Pantoza (Messaggio 20153986)
Ragazzi un giorno voi guardarete il fatto di esser guariti bene non quello di aver guidato ad 1 mese e mezzo invece che a due o di aver trombato ad un mese invece che a due !!!
E fateglielo fare bene sto callo osseo, che poi magari ad un mese si può pure guidare ma se un pedone vi attraversa la strada all'improvviso ...:cry:
E poi il periodo che avete scelto per operarvi è il migliore, stavene accucciati a casa sotto le coperte mentre il vostro corpo si ripara.
Saluti a tutti.
:sofico:

Ciao raga, da un pò nn scrivo..

Io però sono convinto che uno debba avere degli obiettivi da raggiungere..
Io spero di riuscire ad operarmi i primi di gennaio e come obiettivo mi sono dato di poter iniziare ad allenarmi a beach volley a maggio.

Poi ovviamente se nn sarò in grado sicuramente nn lo farò ma almeno voglio porvarci!

Pantoza 17-12-2007 19:26

Non voglio demoralizzarti,
ma non provarci neanche, LEVACCI MANO!!! :muro: :muro:
Metti un salto e ricadi male, ma chi sei folle?:mc:

dreadknight 17-12-2007 19:33

Quote:

Originariamente inviato da fedelippo (Messaggio 20155885)
Ciao raga, da un pò nn scrivo..

Io però sono convinto che uno debba avere degli obiettivi da raggiungere..
Io spero di riuscire ad operarmi i primi di gennaio e come obiettivo mi sono dato di poter iniziare ad allenarmi a beach volley a maggio.

Poi ovviamente se nn sarò in grado sicuramente nn lo farò ma almeno voglio porvarci!

ti sconsiglio vivamente di riprendere l'attività agonistica prima di 6 mesi, oltretutto sulla sabbia che è un terreno pessimo per gli operati di lca. Rischieresti di non far completare il processo di osteosintesi e alla prima sollecitazione, addio legamento.

Per adesso concentrati sull'operazione e sulla riabilitazione, a maggio valuta insieme al tuo ortopedico

DonD 17-12-2007 19:55

Ragazzi... uhm...
nn bisogna eccedere nè da una parte nè dall'altra.
Ossia, essere troppo poltroni può portare ad una riabilitazione ancora + lunga e faticosa, mentre essere troppo spavaldi può esser pericoloso per il nuovo legamento. Insomma, ci vuole un minimo di equilibrio. :rolleyes:

Lestat_vampire 17-12-2007 21:11

Quote:

Originariamente inviato da DonD (Messaggio 20156862)
Ragazzi... uhm...
nn bisogna eccedere nè da una parte nè dall'altra.
Ossia, essere troppo poltroni può portare ad una riabilitazione ancora + lunga e faticosa, mentre essere troppo spavaldi può esser pericoloso per il nuovo legamento. Insomma, ci vuole un minimo di equilibrio. :rolleyes:

Concordo, basta avere un pò di buonsenso:D
Io il ginocchio lo voglio come prima (anzi più forte ancora;) ) quindi che si tratti di 5 mesi o che si tratti di 1anno...pazienza, l'importante è guarire bene.
Poi logicamente ci metterò tutto me stesso nel segure correttamente gli esercizi di fisioterapia per ottenere risultati migliori!

Pantoza 17-12-2007 23:24

Bravi !!!
Lo spirito giusto è :
Tanta forza di volontà, sudore, ed essere cauti.
Poi il resto verrà da se.
E poi sono sicuro che dopo quello che avrete passato (intendo dopo circa 5-6 mesi che avrete le gambe come quelle di Rumenigge) ci penserete un bel pò prima di fare scelte avventate ...
Ciao ed in bocca al lupo.

fedelippo 18-12-2007 09:35

Ciao raga!

eheh, io sono per recuperare nei tempi giusti, ma sono anche convinto che lavorando in un certo modo si possano ottenere risultati migliori della media (quindi 6 mesi).

paologru 23-12-2007 23:18

Venerdi scorso sono stato al primo controllo dopo la dimissione dalla clinica: mi hanno levato i punti, fatto vedere qualche altro esercizio da fare a casa. Hanno trovato il ginocchio gonfio e mi hanno detto di stare più tranquillo (più tranquillo di così nn saprei come stare, sto tappato in casa dalla mattina alla sera), per l'estensione mi hanno detto che sto andando bene (sono gia sopra i 90 gradi). La cosa che però mi ha sconvolto è che mi hanno detto di mantenere le stampelle fino al prossimo controllo (18 gennaio). Non è eccessivo? Fatevi conto che sono stato operato il 10 dicembre. Dato che per motivi lavorativi nn posso assolutamente permettermi tutto questo tempo, sto cercando un bravo fisioterapista che mi segua personalmente. Secondo voi faccio bene o dovrei seguire i consigli del dottore?

Pantoza 24-12-2007 02:03

Ragazzi porca miseria come ve lo devo dire :muro: :muro: LA SALUTE PRIMA DI TUTTO, volete restare zoppi ?
Il lavoro è importante ma la salute di più !!!
Auguri a tutti.

Pantoza 24-12-2007 02:05

... dimenticavo, il dottore è quello che ti ha operato quindi nessuno meglio di lui coosce il qudro clinico per cui fidati ciecamente e non metterti in mano ad un fisioterapista che per accelerare i tempi può mettere a repentaglio la tua guarigione, ricorda che solo dopo 4 mesi il callo osseo è del tutto formato.

paologru 04-01-2008 10:19

Ragazzi, vi aggiorno brevemente: ho cominciato a fare fisioterapia in un centro vicino casa. Ad oggi, dopo 25 giorni dall'operazione, la situazione è questa: cammino in casa senza stampelle e tutore, per intenderci non cammino perfettamente in quanto il movimento non è fluido, tendo a tenere la gamba stesa. Di notte non dormo più con il tutore. Quando esco di casa uso una stampella e il tutore. Sono arrivato a estendere quasi perfettamente la gamba e mi restano una 15 di gradi di flessione per raggiungere quanto faccio con la gamba sana. In ultimo, e qui vorrei un vostro feedback, il ginocchio è ancora gonfio, non in modo esagerato ma abbastanza. A voi come è andata? Dopo quanto tempo il gonfiore è calato del tutto?

fedelippo 04-01-2008 10:29

Quote:

Originariamente inviato da paologru (Messaggio 20385179)
Ragazzi, vi aggiorno brevemente: ho cominciato a fare fisioterapia in un centro vicino casa. Ad oggi, dopo 25 giorni dall'operazione, la situazione è questa: cammino in casa senza stampelle e tutore, per intenderci non cammino perfettamente in quanto il movimento non è fluido, tendo a tenere la gamba stesa. Di notte non dormo più con il tutore. Quando esco di casa uso una stampella e il tutore. Sono arrivato a estendere quasi perfettamente la gamba e mi restano una 15 di gradi di flessione per raggiungere quanto faccio con la gamba sana. In ultimo, e qui vorrei un vostro feedback, il ginocchio è ancora gonfio, non in modo esagerato ma abbastanza. A voi come è andata? Dopo quanto tempo il gonfiore è calato del tutto?

Ciao Paolo!
Penso che il gonfiore al ginocchio sia normale.
Si gonfia leggermente il mio che è ancora da operare, figuriamoci il tuo appena operato..

Io mi opererò il 31 gennaio, e un pò me la faccio sotto..:p

Tu paolo che tipo di intervento ai subito?
Rotuleo oppure gracile semitendinoso?

paologru 04-01-2008 11:45

Tendine rotuleo.
Per l'operazione nn devi avere timore, devi però essere consapevole di quello che ti aspetta altrimenti il periodo appena seguente l'operazione sarà molto duro, oltre che fisicamente, anche e soprattutto mentalmente. Ti spiego meglio: io prima dell'operazione andavo in palestra, correvo sul tapirulan, ovviamente rinunciavo al calcio, e a qualunque altro sport. Però dopo quasi un anno la rinuncia cominciava a non pesarmi tantissimo. Subito dopo l'operazione, quando sentirai la gamba un peso morto, nn potrai alzarti dal letto per tre giorni e quando lo farai vedrai le stelle, comincerai a maledire la scelta di operarti, come è successo a me. Ora, dopo 25 giorni, le cose vanno meglio. Però il primissimo periodo è stato nero. Quindi preparati mentalmente, sarà molto utile poi.

fedelippo 04-01-2008 12:16

Quote:

Originariamente inviato da paologru (Messaggio 20386738)
Tendine rotuleo.
Per l'operazione nn devi avere timore, devi però essere consapevole di quello che ti aspetta altrimenti il periodo appena seguente l'operazione sarà molto duro, oltre che fisicamente, anche e soprattutto mentalmente. Ti spiego meglio: io prima dell'operazione andavo in palestra, correvo sul tapirulan, ovviamente rinunciavo al calcio, e a qualunque altro sport. Però dopo quasi un anno la rinuncia cominciava a non pesarmi tantissimo. Subito dopo l'operazione, quando sentirai la gamba un peso morto, nn potrai alzarti dal letto per tre giorni e quando lo farai vedrai le stelle, comincerai a maledire la scelta di operarti, come è successo a me. Ora, dopo 25 giorni, le cose vanno meglio. Però il primissimo periodo è stato nero. Quindi preparati mentalmente, sarà molto utile poi.

La preparazione mentale credo sia una componente fondamentale per superare il post operazione.
Ora sono super motivato, nn vedo l'ora di operarmi e di far riabilitazione per tornare a fare il mio sport a livelli sempre più alti.
E questo mi spinge veramente tanto.
Sono perfettamente conscio del fatto che nn sarà facile, ma vedrò di mettercela tutta.
Spero solo nn ci siano complicazioni e che tutto vada per il verso giusto, tutto qui.

Lestat_vampire 06-01-2008 11:56

Quote:

Originariamente inviato da paologru (Messaggio 20385179)
Ragazzi, vi aggiorno brevemente: ho cominciato a fare fisioterapia in un centro vicino casa. Ad oggi, dopo 25 giorni dall'operazione, la situazione è questa: cammino in casa senza stampelle e tutore, per intenderci non cammino perfettamente in quanto il movimento non è fluido, tendo a tenere la gamba stesa. Di notte non dormo più con il tutore. Quando esco di casa uso una stampella e il tutore. Sono arrivato a estendere quasi perfettamente la gamba e mi restano una 15 di gradi di flessione per raggiungere quanto faccio con la gamba sana. In ultimo, e qui vorrei un vostro feedback, il ginocchio è ancora gonfio, non in modo esagerato ma abbastanza. A voi come è andata? Dopo quanto tempo il gonfiore è calato del tutto?

A 36 gg dall'operazione il mio ginocchio si è quasi sgonfiato del tutto e le croste dei punti sono andate via! E finalmente domani inizio la fisioterapia (mi son preso l'influenza 2 giorni prima di cominciare:muro: )! Ci sentiamo il finesettimana!

dreadknight 06-01-2008 16:42

Quote:

Originariamente inviato da Lestat_vampire (Messaggio 20419826)
A 36 gg dall'operazione il mio ginocchio si è quasi sgonfiato del tutto e le croste dei punti sono andate via! E finalmente domani inizio la fisioterapia (mi son preso l'influenza 2 giorni prima di cominciare:muro: )! Ci sentiamo il finesettimana!

:eek: :eek:

come mai non hai ancora iniziato la fisioterapia? di solito si incomincia subito dopo l'intervento

paologru 07-01-2008 11:35

Per le croste pure io sono a posto, il ginocchio è ancora gonfio, ovviamente non tantissimo, ma un po si, il problema è quantificare esattamente. Cmq concordo, è strano che hai cominciato fisioterapia così tardi. Io cominciai il giorno seguente all'operazione.

bonsaka 07-01-2008 18:52

RAgazzi, una domanda in attesa di prenotare domani la visita al traumatologo.

Ho avuto un incidente con lo sno, pensavo a lesione legamento collaterale mediano ginocchio sx, oggi ho ritirato i risultati della risonanza, purtroppo è il menisco. Mi stanno venendo le ansiette, secondo voi operano?

"Incisura del margine libero del corpo del menisco laterale per limitata lesione radiale. Non alterazioni delle restanti strutture meniscali e legamentose. Rotula in asse. Scarso versamento articolare"

Il trauma è avvenuto 44 giorni fa...

Spero in un trattamento conservativo :(

DonD 07-01-2008 19:15

Quote:

Originariamente inviato da bonsaka (Messaggio 20444511)
RAgazzi, una domanda in attesa di prenotare domani la visita al traumatologo.

Ho avuto un incidente con lo sno, pensavo a lesione legamento collaterale mediano ginocchio sx, oggi ho ritirato i risultati della risonanza, purtroppo è il menisco. Mi stanno venendo le ansiette, secondo voi operano?

"Incisura del margine libero del corpo del menisco laterale per limitata lesione radiale. Non alterazioni delle restanti strutture meniscali e legamentose. Rotula in asse. Scarso versamento articolare"

Il trauma è avvenuto 44 giorni fa...

Spero in un trattamento conservativo :(



Ti auguro di poter evitare l'operazione... cmq, se dovessi operarti stai tranquillo! Nn è una cosa impegnativa come una ricostruzione del LCA... operano e torni subito come "nuovo".

bonsaka 07-01-2008 19:18

grazie per la risposta rassicurante :D
non vorrei dire addio pero al mio sport preferito pe un incidente successo in modo banale e stupido :(

paologru 07-01-2008 21:48

Confermo che il menisco è una "sciocchezza" a confronto del legamento crociato anteriore. Per essere più chiari, nella mia stanza c'era un ragazzo che doveva operarsi al menisco, è venuto un lunedì pomeriggio, martedì si è operato, martedi sera gia stava in piedi, mercoledì è stato dimesso.
Guarda, non parlarmi di banalità, io mi sono giocato il legamento semplicemente saltando in anticipo durante una partita di calcetto, senza che nessuno mi toccasse. Purtroppo capita, che ci vogliamo fare.

bonsaka 07-01-2008 22:26

il fatto è che se avessi provato qualche trick assurdo ora sarei conscio di aver fatto una cacchiata, e diciamo in qualche modo meritato.

ma andavo tranquillissimo e piano :(
ba

mi sa che ci vuole anche uno psicologo :D

DonD 08-01-2008 00:38

Lo stesso vale per me ragazzi!!! Sia per il legamento che soprattutto per il menisco.
Figuratevi che uno che conosce mia mamma si è rotto il menisco semplicemente girandosi di scatto perchè lo avevano chiamato!!!

Cmq c'è molto di peggio e vista la medicina moderna... nella nostra sfiga possiamo anche ritenerci un po' fortunati ^_^
Anni fa operare anche solo il menisco era una grana!

fedelippo 08-01-2008 09:26

Amici, beati voi che dovete operare "solo" il menisco..
Diciamo che i tempi di recupero ammontano a circa un mese, massimo due..

Invece noi poveri che dovremmo operare lca dovremmo pazientare per 6 mei..:(


Tutti gli orari sono GMT +1. Ora sono le: 11:53.

Powered by vBulletin® Version 3.6.4
Copyright ©2000 - 2022, Jelsoft Enterprises Ltd.
Hardware Upgrade S.r.l.