Hardware Upgrade Forum

Hardware Upgrade Forum (https://www.hwupgrade.it/forum/index.php)
-   Altre discussioni sull'informatica (https://www.hwupgrade.it/forum/forumdisplay.php?f=8)
-   -   Guida all'assemblaggio di un HTPC mini-itx per profani (https://www.hwupgrade.it/forum/showthread.php?t=2453249)


Luca72c 11-07-2014 11:46

Quote:

Originariamente inviato da bobafetthotmail (Messaggio 41300981)
Ti linko al blog di un pazzo che (sapendo quello che stava facendo) ha modificato una scheda madre per abbassare il consumo di questi componenti o abbassando i voltaggi in modo aggressivo.
http://ssj3gohan.tweakblogs.net/blog...-computer.html

Molto interessante. Ma lì si parla di i5 e di consumi davvero molto bassi, alimentando pure il monitor!
Comunque la mia esperienza contrasta con la tua: proprio ieri sera, quando ho scritto l'ultimo messaggio, ho misurato l'htpc mini-itx con i5-4570S e il monitor alimentato dallo stesso Pico Psu della macchina e ripeto che in idle stava sui 30W. Non ci credo che un processore con TDP 65W mi consumasse meno di 10/15, nemmeno in idle, e il monitor ne "tira" almeno 5. Per cui togliendo il monitor e passando ad una CPU con TDP 10W ci dovremmo essere, persino senza spegnere niente sulla scheda madre.
Forse le schede madri che usavi tu non erano molto efficienti?
Tra l'altro, anche considerando 5/10W di spreco della M/B come dici tu e un paio di Watt per l'hdd + un altro paio per l'alimentatore, con un processore che sta sui 4/5W di media ci stiamo alla grande.
Non dimentichiamoci che la questione era iniziata su come portare la macchina di MaxiHori sotto i 30W, visto che gli tirava 47W con un processore con TDP 95W...

Luca72c 11-07-2014 12:01

Quote:

Originariamente inviato da bobafetthotmail (Messaggio 41300981)
Fai presto a trovar fuori 5-10 watt di spreco se sommi quello che c'è normalmente su una scheda madre mini-itx che di solito non viene usato ma non puoi spegnere o disattivare.
Ho lavorato con schede che avevano degli atom n270 che hanno un TDP di 2.5 watt o dei VIA con consumi simili, e non c'era verso di abbattere il consumo totale sotto i 25 watt (e i dissipatori del chipset scottavano mentre quello del processore fanless era tiepido), non che fosse particolarmente importante, ma ci avevo dedicato qualche ora per diletto personale.

Non potevo resistere: ho rimisurato il tutto staccando il monitor e leggo intorno ai 24W in idle ("solo a stare acceso"), con punte in basso di 22W in idle e in alto di 40/50W all'avvio.
Ci avviciniamo un bel po'! Ed è un i5-4570S con TDP di 65W.
C'è anche da considerare che a htpc SPENTO il consumo è di 4,4W, perchè il trasformatore è munito di ventola: con un trasformatore più parco non si supererebbero i 2W, perciò altri 2W si risparmierebbero.
Sai che vuol dire? Che si scenderebbe sotto i 20W persino con un i5-4570T da 35W di TDP!
Alla faccia che non c'era verso di scendere sotto i 25W nemmeno con processori da 2,5W!!!
Mi sa che la scheda madre con cui avevi fatto il test di cui sopra era un po' sòla... certo non era ERP-compliant, e non è poco. O forse non parlavi di conumi in idle ma di picco? In tal caso la richiesta di Maxi Hori sarebbe soddisfatta comunque, perchè 25W di picco significano circa 10/15W in idle.
Bisogna pur dire che la mia Gigabyte è una signora scheda, con un i5 mi consuma quasi come la MSI con E350 (TDP 18W)...
Del consumo delle schede thin itx invece ne sai niente?

bobafetthotmail 11-07-2014 12:07

il suo processore è un 3570k e consuma all'incirca 2 watt in Idle. Che è un discreto traguardo per un processore da PC, il punto è che se sta facendo qualcosa di minimo (prova con torrent) non consuma 2 watt.

Quindi tutti quei consumi che vedi sono della scheda, non del procio.

Comunque certo, non stavo usando sistemi da 400 euro e passa.
Erano schede da usare in casse da supermercato con touchscreen.

Io non li pago più di 450 euro al pezzo solo perchè consumano 5 watt in meno dis chede che si trovano a 50 euro al pezzo.

Luca72c 11-07-2014 12:36

Quote:

Originariamente inviato da bobafetthotmail (Messaggio 41301137)
Comunque certo, non stavo usando sistemi da 400 euro e passa.
Erano schede da usare in casse da supermercato con touchscreen.
Io non li pago più di 450 euro al pezzo solo perchè consumano 5 watt in meno dischede che si trovano a 50 euro al pezzo.

La mia scheda (Gigabyte GH-H81N) l'ho pagata 60 euro, il processore un centinaio negli USA. Totale 160 euro, non 450.
Ma una Gigabyte J1900 per MaxiHori verrebbe molto meno.
Comunque se finora hai fatto riferimento a componenti di bassa qualità, che si sa bene che consumano di più di quelli di buona qualità, di che siamo stati a parlare? Maxi Hori aveva chiesto ben altro, mica doveva fare una cassa per supermercato! Infatti non c'è dubbio che anche le prestazioni e la stabilità non siano paragonabili a quelle di schede madri serie.
Ti sei inserito in un thread con argomentazioni fuori luogo creando solo dubbi e confusione, poichè hai riportato esperienze da un ambito diverso e con componenti diversi, contrastando le mie esperienze dirette senza specificare che avevi usato macchine di altro livello.
Con questo la tua credibilità è crollata sotto le scarpe...
Comunque riassumo dopo 2 giorni sprecati a parlare del nulla: persino con un i5-4570S, su una scheda madre SERIA, con Pico Psu e con qualche piccolo accorgimento si riesca a stare intorno ai 20W IN IDLE. ESPERIENZA DIRETTA E PERCIO' INCONFUTABILE.
Ciò fa supporre (ma la prova diretta ancora non l'abbiamo fatta) che una scheda madre SERIA con processore embedded a bassissimo consumo starebbe AMPIAMENTE sotto ai 20W IN IDLE, sempre con Pico Psu o soluzioni di simile efficienza. Infatti, anche supponendo che il processore in idle consumi pochissimo meno del suddetto i5, bisogna notare che tali schede madri SONO ANCH'ESSE CONCEPITE PER UN BASSO CONSUMO E INCORPORANO MOLTI MENO COMPONENTI DELLE 1150, per cui come minimo non credo proprio che consumino di più della mia H81, casomai di meno.
A questo punto la decisione sta a MaxiHori, ma almeno con le idee un po' più chiare.

MaxiHori 11-07-2014 19:02

Quote:

Originariamente inviato da Luca72c (Messaggio 41301224)
A questo punto la decisione sta a MaxiHori, ma almeno con le idee un po' più chiare.

io sto aspettando di vedere il sangue, e quando solo uno di voi due si alzerà in piedi sapro' chi aveva ragione! :D

Cmq sia, diciamo che non avevo considerato il fatto che i vecchi componenti potrebbero anche essere venduti (compreso nas) e a quel punto avrei un budget piu' alto.

Per la mia pochissima esperienza posso solo dire che un processore per me esiste solo Intel, mi sono sempre trovato benissimo, ottime performance anche in svariati anni.
Inoltre stavo leggendo questa cosa del turboboost che sembra moolto interessante.

detto questo io voglio un prodotto che mi duri degli anni e le mie necessità potrebbero cambiare nel tempo, è anche per questo che necessito di windows, ogni volta con linux è una battaglia. Mille versioni diverse, installazioni complicate, interfacce tramite tool scadenti ecc... mentre windows server lo uso tutti i giorni al lavoro e quindi mi ci trovo bene.

Sono anche molto colpito dalle schede mini-itx con processore e scheda video integrata, non credevo potessero arrivare a simili prestazioni.

Inoltre considero molto la ruminosità (sostituisco sempre tutte le ventole con delle NOCTUA da quando le ho provate per la prima volta).

è inoltre vero che sarebbe il caso magari ti pensare ad un possibile futuro dove magari mi attacco un proiettore e voglio proiettare film full HD.
Ad esempio qua ho trovato dei problemi con l'AsRock E350M1/USB3: per vedere il digitale e i normali film è ottimo ma non appena mi avvicino a grossi file, magari blue ray, inizia ad avere seri problemi.

D'altra parte essendo appunto un prodotto che mi deve durare degli anni, e considerato il fatto che magari domani esce una pennina da 10 euro che mi fa vedere i film dal server a qualità incredibile, è anche chiaro che prendere qualcosa per un ipotetico utilizzo futuro potrebbe non essere un'ottima idea.
Sempre per lo stesso motivo è chiaro che un consumo di anchi pochi watt, negli anni fanno la loro bella differenza.

capite quindi il mio dilemma :doh:

Luca72c 11-07-2014 20:45

Quote:

Originariamente inviato da MaxiHori (Messaggio 41302692)
io sto aspettando di vedere il sangue, e quando solo uno di voi due si alzerà in piedi sapro' chi aveva ragione! :D

Cmq sia, diciamo che non avevo considerato il fatto che i vecchi componenti potrebbero anche essere venduti (compreso nas) e a quel punto avrei un budget piu' alto.

Per la mia pochissima esperienza posso solo dire che un processore per me esiste solo Intel, mi sono sempre trovato benissimo, ottime performance anche in svariati anni.
Inoltre stavo leggendo questa cosa del turboboost che sembra moolto interessante.

detto questo io voglio un prodotto che mi duri degli anni e le mie necessità potrebbero cambiare nel tempo, è anche per questo che necessito di windows, ogni volta con linux è una battaglia. Mille versioni diverse, installazioni complicate, interfacce tramite tool scadenti ecc... mentre windows server lo uso tutti i giorni al lavoro e quindi mi ci trovo bene.

Sono anche molto colpito dalle schede mini-itx con processore e scheda video integrata, non credevo potessero arrivare a simili prestazioni.

Inoltre considero molto la ruminosità (sostituisco sempre tutte le ventole con delle NOCTUA da quando le ho provate per la prima volta).

è inoltre vero che sarebbe il caso magari ti pensare ad un possibile futuro dove magari mi attacco un proiettore e voglio proiettare film full HD.
Ad esempio qua ho trovato dei problemi con l'AsRock E350M1/USB3: per vedere il digitale e i normali film è ottimo ma non appena mi avvicino a grossi file, magari blue ray, inizia ad avere seri problemi.

D'altra parte essendo appunto un prodotto che mi deve durare degli anni, e considerato il fatto che magari domani esce una pennina da 10 euro che mi fa vedere i film dal server a qualità incredibile, è anche chiaro che prendere qualcosa per un ipotetico utilizzo futuro potrebbe non essere un'ottima idea.
Sempre per lo stesso motivo è chiaro che un consumo di anchi pochi watt, negli anni fanno la loro bella differenza.

capite quindi il mio dilemma :doh:

Capisco benissimo. Anch'io, nonostante tutto, negli anni sono sempre rimasto su Windows.
La soluzione che ti darebbe più flessibilità nel tempo sarebbe scheda e CPU con socket 1150: in alcuni anni potresti arrivare ad un i7, con cui fai praticamente di tutto. Ovviamente restando su processori serie T, che consumano pochino per la loro potenza (intorno ai 35W di TDP, cioè di picco massimo).
MA altrettanto ovviamente una soluzione tipo Pentium J consumerebbe di meno, soprattutto nei picchi (es. film BR): al massimo 10W.
Vista la situazione altre soluzioni le scarterei...
A te l'ardua decisione :O

bobafetthotmail 12-07-2014 18:17

Quote:

Originariamente inviato da Luca72c (Messaggio 41301224)
La mia scheda (Gigabyte GH-H81N) l'ho pagata 60 euro, il processore un centinaio negli USA. Totale 160 euro, non 450.

Stavamo parlando (almeno io stavo parlando :mbe: ) di sistemi da NAS dove Windows giri e con consumo in idle sotto i 20 watt. Quelli sono i prezzi se vuoi una cosa del genere. Perchè ci sono solo schede industriali con consumi così bassi. O schede usate da portatile.

Se ci si accontenta di 20-25 watt va bene un pò qualsiasi cosa di abbastanza nuovo (considerando che i dischi fissi vanno in spindown quindi si spengono se inutilizzati), e si trovano facilmente schede per prezzi intorno o sotto i 60 euro.

Il punto è che sì, il consumo dei processori moderni in idle è una bazzecola, mentre la scheda continua a consumare grosso modo uguale.

Quote:

bisogna notare che tali schede madri SONO ANCH'ESSE CONCEPITE PER UN BASSO CONSUMO E INCORPORANO MOLTI MENO COMPONENTI DELLE 1150
Eh? Chipset e componenti sono praticamente gli stessi, le porte dietro son sempre quelle, ci sono un botto di USB, specialemnte le 3.0 che consumano. Hanno meno slot PCI-express e un processore saldato.

Le uniche schede veramente ottimizzate per il basso consumo sono cose industriali con prezzi assurdi o roba da portatile dove per forza di cose tagliano tutto quello che non è fondamentale causa autonomia con le batterie e ti trovi con una scheda che ha 3 cose in croce.

Quote:

Originariamente inviato da MaxHori
Ad esempio qua ho trovato dei problemi con l'AsRock E350M1/USB3: per vedere il digitale e i normali film è ottimo ma non appena mi avvicino a grossi file, magari blue ray, inizia ad avere seri problemi.

Strano, perchè la grafica integrata in quel sistema ha anche l'acceleratore hardware per i film usato in tutte le schede AMD. Quindi l'HD non è un problema, e neanche i bluray. http://www.anandtech.com/show/4134/t...-for-miniitx/4

La mia Asus fanless con stesso procesore/scheda integrata è in grado di leggere bluray senza problemi particolari (anche da linux tra l'altro). Almeno i 3 dischi che ho in bluray li legge senza problemi. Il Full HD lo tiene.

Per dire, anche il mio telefono tiene il Full HD e con una chiavetta di google mando i filmati in HD al TV con risoluzione corretta dal telefono ed è un Xperia Sola del 2012, mica un top gamma.

Magari ti confondi con il 4k?

Guarda se i driver sono a posto, se il programma che usi ha accelerazione hardware, e se prende file dalla rete guarda se tutti i dispositivi nella rete LAN cablata hanno porte 10/100/1000 o "Gigabit" (e la wireless è almeno una n).

A proposito, quando hai misurato il wattaggio del tuo mediacenter hai per caso disattivato anche le porte USB 3 e staccato il cavo dello schermo? Perchè 3 watt li recuperi se non c'è lo schermo (spegne la grafica integrata), e le usb 3.0 consumano.

Quote:

detto questo io voglio un prodotto che mi duri degli anni e le mie necessità potrebbero cambiare nel tempo,
La cosa che sbanca sui NAS potenti adesso è il cosiddetto "transcoding dinamico", cioè tu ci sbatti su i filmati come li hai ottenuti, ma se li vuoi vedere da tablet o su internet con una connessione non particolarmente veloce il NAS converte il filmato da qualità alta a qualità adatta al dispositivo/connessione sul momento.

Plex è il software che installo di solito quando è richiesto, perchè offre pacchetto completo, software per il NAS e per il mediacenter su un pò tutte le piattaforme e sistemi operativi. https://en.wikipedia.org/wiki/Plex_%28software%29

Se quello non ti serve... non so che cosa potresti volergli far fare ad un NAS di così grosso... un processore qualsiasi che sia moderno (per i consumi) va bene.

Quote:

magari domani esce una pennina da 10 euro che mi fa vedere i film dal server a qualità incredibile
Ci sono i media center Android, alcuni son grandi poco più di una chiavetta. Da un paio di anni reggono bene i 1080p (e sono miniPC a tutti gli effetti, le quadcore), quest'anno stanno uscendo i primi mediacenter con supporto iniziale per film in 4k, e quest'anno il software per media center XBMC è sbarcato su Android.
un esempio di una di marca http://www.rikomagic.co.uk/ (non ti spaventare per le dimensioni della tastiera, ci puoi connettere quansiasi tastiera wireless via USB o bluetooth.
Essendo Android c'è un sottobosco di gente che fa firmware migliorato come c'è per i telefoni/tablet.

Luca72c 12-07-2014 19:01

Quote:

Originariamente inviato da bobafetthotmail (Messaggio 41305299)
Stavamo parlando (almeno io stavo parlando :mbe: ) di sistemi da NAS dove Windows giri e con consumo in idle sotto i 20 watt. Quelli sono i prezzi se vuoi una cosa del genere. Perchè ci sono solo schede industriali con consumi così bassi. O schede usate da portatile.

Non sono d'accordo. Ti ho dimostrato che il mio htpc con i5-4570S sta sui 20W in idle senza schede industriali e sono sicuro che rimanendo nel mercato consumer è possibile fare di meglio. Ovviamente non parliamo di 5W, ma comunque sotto ai 20.

Quote:

Originariamente inviato da bobafetthotmail (Messaggio 41305299)
Se ci si accontenta di 20-25 watt va bene un pò qualsiasi cosa di abbastanza nuovo (considerando che i dischi fissi vanno in spindown quindi si spengono se inutilizzati), e si trovano facilmente schede per prezzi intorno o sotto i 60 euro.

Ma non avevi detto che con schede madri moderne non c'era verso di scendere sotto i 25W nemmeno con un Atom da 3W? Adesso parli di 20W perchè ti ho dimostrato che è possibile arrivarci con una macchina nemmeno ottimizzata, ti vuoi decidere?
La prossima volta diventeranno 15W?
Occhio perchè prima di dare informazioni è meglio essere sicuri di quello che si dice ed averlo sperimentato DI PERSONA in condizioni adatte a ciò di cui si sta parlando, sennò si sparano cifre a vanvera!
Tra l'altro qui c'è gente che spenderà dei soldi influenzata da quello che diciamo, perciò non mi sembra proprio il caso di essere smargiassi o superficiali.

Quote:

Originariamente inviato da bobafetthotmail (Messaggio 41305299)
Eh? Chipset e componenti sono praticamente gli stessi, le porte dietro son sempre quelle, ci sono un botto di USB, specialemnte le 3.0 che consumano. Hanno meno slot PCI-express e un processore saldato.

Basta sparare inesattezze, per favore!
Le porte USB2 sono tante, ma diverse altre cose mancano, come la seriale, o sono in numero minore, come le SATA. Di USB3 ce n'è solo una e le USB forniscono 5V solo se c'è attaccato qualcosa, mica danno corrente all'aria!
Il chipset non è per niente lo stesso (di cosa poi? Della mia H81? Ma se scheda madre con processore costa quanto la mia sola scheda madre, come potrebbe montare componenti uguali?).

Quote:

Originariamente inviato da bobafetthotmail (Messaggio 41305299)
Strano, perchè la grafica integrata in quel sistema ha anche l'acceleratore hardware per i film usato in tutte le schede AMD. Quindi l'HD non è un problema, e neanche i bluray. http://www.anandtech.com/show/4134/t...-for-miniitx/4
La mia Asus fanless con stesso procesore/scheda integrata è in grado di leggere bluray senza problemi particolari (anche da linux tra l'altro). Almeno i 3 dischi che ho in bluray li legge senza problemi. Il Full HD lo tiene.
Per dire, anche il mio telefono tiene il Full HD e con una chiavetta di google mando i filmati in HD al TV con risoluzione corretta dal telefono ed è un Xperia Sola del 2012, mica un top gamma.
Magari ti confondi con il 4k?
Guarda se i driver sono a posto, se il programma che usi ha accelerazione hardware, e se prende file dalla rete guarda se tutti i dispositivi nella rete LAN cablata hanno porte 10/100/1000 o "Gigabit" (e la wireless è almeno una n).

Per favore, fatelo smettere!!!!
In rete è pieno di testimonianze di E350 che hanno grossi problemi con alcuni files mkv in 1080p, in questo stesso thread ci sono stati un paio di utenti che le hanno riportate con drivers a posto, accelerazione hardware attiva e files su hard disk interno. E non erano 4K.
E' vero che l'E350 ha la sua GPU grafica, ma la CPU è talmente poco potente che l'accelerazione grafica non può bastare a riprodurre tutto, alla fine mica è una GPU high end!
Ho sempre ripetuto che ci sono alcuni files mkv particolarmente ostici, con cui penano anche sistemi MOLTO più potenti.

Quote:

Originariamente inviato da bobafetthotmail (Messaggio 41305299)
A proposito, quando hai misurato il wattaggio del tuo mediacenter hai per caso disattivato anche le porte USB 3 e staccato il cavo dello schermo? Perchè 3 watt li recuperi se non c'è lo schermo (spegne la grafica integrata), e le usb 3.0 consumano.

Non ho disattivato assolutamente niente, ho solo staccato l'alimentazione del monitor che la traeva dall'ali dell'htpc e l'ho collegata ad un trasformatore 12V esterno, senza disattivare la grafica integrata. E non ho disattivato alcuna USB, anzi avevo mouse, tastiera e ricevitore IR collegati. Inoltre 'sto gran consumo delle USB3 quando non c'è niente attaccato chi lo assorbirebbe, visto anche che le USB sono isolate ben bene? Il controller delle USB? Ma quanto mai vorrà consumare un piccolo chip controller a riposo (perchè non c'è collegato nulla) quando tu stesso dici che in idle una CPU i5 sta sotto i 3W?

Quote:

Originariamente inviato da bobafetthotmail (Messaggio 41305299)
Ci sono i media center Android, alcuni son grandi poco più di una chiavetta. Da un paio di anni reggono bene i 1080p (e sono miniPC a tutti gli effetti, le quadcore), quest'anno stanno uscendo i primi mediacenter con supporto iniziale per film in 4k, e quest'anno il software per media center XBMC è sbarcato su Android.
un esempio di una di marca http://www.rikomagic.co.uk/ (non ti spaventare per le dimensioni della tastiera, ci puoi connettere quansiasi tastiera wireless via USB o bluetooth.
Essendo Android c'è un sottobosco di gente che fa firmware migliorato come c'è per i telefoni/tablet.

Ma se ci ha detto che Android e Linux non li voleva sentire... :doh:

bobafetthotmail 13-07-2014 00:03

ho come l'impressione che tu mi voglia mordere. :D

Io ho detto che sotto i 20-25 non si va con schede ottimizzate (a parte quelle da portatile).

Se si raggiungono valori simili con roba a caso ben venga.

Quote:

Di USB3 ce n'è solo una e le USB forniscono 5V solo se c'è attaccato qualcosa, mica danno corrente all'aria!
Inesatto, i controller USB son sempre attivi per controllare se qualcosa si è connesso o no e reagire di conseguenza, e questo consuma.
Le USB 2 hanno i controller per le USB 1.1, le USB 3.0 hanno i controller per la usb 2.0 e la 1.1, quindi c'è più roba.
Dipende molto dall'implementazione e dal BIOS, alcune schede lo fanno bene, altre lasciano tutto acceso.
Se non vedo dei bench con il consumo non posso speculare. Già troppe volte ho preso bidoni basandomi su speculazioni.

Quote:

Il chipset non è per niente lo stesso
Infatti non l'hanno proprio. Sono dei SoC (system on a chip, traducibile in "sistema completo in un chip"). Scherzone. :Prrr:

Il TDP resta paragonabile a quello di un atom n270 + suo chipset, mentre il resto delle cose (ethernet, audio) consumano grosso modo uguale.

Certo che è MOLTO meglio a parità di consumi, ma non sta consumando meno.

Quote:

E' vero che l'E350 ha la sua GPU grafica, ma la CPU è talmente poco potente che l'accelerazione grafica non può bastare a riprodurre tutto, alla fine mica è una GPU high end!
La GPU non c'entra granchè a parte per alcuni effetti minori dove van bene tutte, la gestione dei video è fatta da un sistema dedicato che si chiama UVD ed è lo stesso che si trova anche nelle altre GPU della AMD, qualsiasi fascia di prezzo.

Il nome generico del tipo di sottosistema è VPU (video processing unit), di solito è dentro le schede video, ma non è tecnicamente parte della GPU, ci sono VPU indipendenti come la Crystal HD di Broadcom.

Quote:

Ho sempre ripetuto che ci sono alcuni files mkv particolarmente ostici, con cui penano anche sistemi MOLTO più potenti
Problema del file che è codificato in modo strano e/o con codec VC-1 (che in teoria è supportato ma ha dei casi limite che fanno incespicare i decoder hardware e deve intervenire il processore). Si risolve con una ricodifica usando h.264 come codec, possibilmente a qualità equivalente.
mkv è solo il nome del "contenitore", file con le stesse caratteristiche con contenitore mp4 danno problemi allo stesso modo.

Quote:

Android e Linux non li voleva sentire..
Se ci monti XBMC l'interfaccia di Android non la vedi più per sempre.

E comunque era per dire che quel suo esempio non è realtà solo per quanto riguarda sistemi Windows.

bobafetthotmail 13-07-2014 20:27

Hm, questo thread mi ha fatto ripensare a una cosa che avevo visto tempo fa ma avevo accantonato per mancanza di offerte decenti ai tempi...

Le schede Thin mini-itx dovrebbero essere un buon candidato per una cosa con un BASSO consumo in idle, mentre permettono il montaggio di un processore normale da PC (limite TDP a 65 watt) nel caso ti serva un NAS potente o un mediacenter.

Dopotutto son schede da fisso dove ci han dato giù di mannaia per permettere il loro utilizzo in case MOLTO slim, dove non puoi sbatterci ventilatori ovunque.

Dopo un pò di ricerche, ci sono un tot di review (ed il tizio che ha moddato la scheda che ho linkato sopra) che dicono quanto la Gigabyte H77TN abbia un consumo in Idle sotto i 15 watt (su 11w se non è collegata ad uno schermo), e sui 20 watt quando sta facendo vedere un film (con accelerazione hardware).
http://www.silentpcreview.com/article1365-page4.html
http://www.tweaktown.com/articles/52...d/index12.html <-- qui c'è anche lo schermo touchscreen di mezzo

Unico problema è che è una scheda socket 1155, non socket 1150.

Ci sono Thin mini-itx con socket 1150
http://www.asus.com/Motherboards/Q87T/
http://www.asus.com/Motherboards/H81T/
http://www.asrock.com/mb/Intel/H81TM-ITX/

Di review per queste sembra che non ce ne siano molti che citano il consumo a parte quelli postati dallo stesso pazzo di prima http://ssj3gohan.tweakblogs.net/blog...aart-2014.html (si lo so putroppo in olandese, i grafici sono in inglese comunque)

Dove sembra che la H81M-ITX + Celeron G1820 (TDP 53w) + 4GB ram siano sotto a 5 watt in idle con schermo staccato. Senza modding.
E non è neanche una thin, è una mini-itx (ma ha pochi componenti/porte come una thin, ecco perchè consuma così poco), quindi puoi metterci la RAM che hai.

Tequila bum bum! Batte le schede industriali da 400 euro! :D

Su TrovaPrezzi sta scheda si trova sui 60 euro.
Ci va aggiunto un processore socket 1150 con TDP di 65w o meno, ed un dissipatore silenzioso. Più la RAM DDR3 che hai già.

Magari rivendi anche il tuo attuale HTPC per prendere un i5 con TDP basso e fai una macchina unica (NAS e HTPC) che è una bomba e non consuma nulla (in idle).

Luca72c 13-07-2014 21:28

Quote:

Originariamente inviato da bobafetthotmail (Messaggio 41308185)
Hm, questo thread mi ha fatto ripensare a una cosa che avevo visto tempo fa ma avevo accantonato per mancanza di offerte decenti ai tempi...

Le schede Thin mini-itx dovrebbero essere un buon candidato per una cosa con un BASSO consumo in idle, mentre permettono il montaggio di un processore normale da PC (limite TDP a 65 watt) nel caso ti serva un NAS potente o un mediacenter.

Dopotutto son schede da fisso dove ci han dato giù di mannaia per permettere il loro utilizzo in case MOLTO slim, dove non puoi sbatterci ventilatori ovunque.

Dopo un pò di ricerche, ci sono un tot di review (ed il tizio che ha moddato la scheda che ho linkato sopra) che dicono quanto la Gigabyte H77TN abbia un consumo in Idle sotto i 15 watt (su 11w se non è collegata ad uno schermo), e sui 20 watt quando sta facendo vedere un film (con accelerazione hardware).
http://www.silentpcreview.com/article1365-page4.html
http://www.tweaktown.com/articles/52...d/index12.html <-- qui c'è anche lo schermo touchscreen di mezzo

Unico problema è che è una scheda socket 1155, non socket 1150.

Ci sono Thin mini-itx con socket 1150
http://www.asus.com/Motherboards/Q87T/
http://www.asus.com/Motherboards/H81T/
http://www.asrock.com/mb/Intel/H81TM-ITX/

Di review per queste sembra che non ce ne siano molti che citano il consumo a parte quelli postati dallo stesso pazzo di prima http://ssj3gohan.tweakblogs.net/blog...aart-2014.html (si lo so putroppo in olandese, i grafici sono in inglese comunque)

Dove sembra che la H81M-ITX + Celeron G1820 (TDP 53w) + 4GB ram siano sotto a 5 watt in idle con schermo staccato. Senza modding.
E non è neanche una thin, è una mini-itx (ma ha pochi componenti/porte come una thin, ecco perchè consuma così poco), quindi puoi metterci la RAM che hai.

Tequila bum bum! Batte le schede industriali da 400 euro! :D

Su TrovaPrezzi sta scheda si trova sui 60 euro.
Ci va aggiunto un processore socket 1150 con TDP di 65w o meno, ed un dissipatore silenzioso. Più la RAM DDR3 che hai già.

Magari rivendi anche il tuo attuale HTPC per prendere un i5 con TDP basso e fai una macchina unica (NAS e HTPC) che è una bomba e non consuma nulla (in idle).

Veramente era già da due giorni che ti indicavo le Thin itx come possibili candidati e non mi hai risposto, mo' dici che è venuto in mente a te?
Comunque questi dati che hai citato dimostrano INDISCUTIBILMENTE che avevo ragione io e che tu per due pagine e più hai sparato un sacco di cavolate.
E' inutile che adesso cerchi di far passare la cosa come una tua scoperta... sono giorni che te lo dico... mica si può cambiare versione così su due piedi senza chiedere scusa di aver affermato più volte e erroneamente l'esatto contrario!
Un'altra cosa: a me sinceramente hanno stufato le persone che fanno tanto gli esperti con le informazioni che raccolgono su internet, facendo finta di essere esperti in materia e invece sono esperti solo di Google. Ahivoglia a sparare citazioni in linguaggio complicato a destra e a manca, solo i ragazzini possono pensare di essere esperti di qualcosa solo perchè hanno letto qua e là in rete. Prima di parlare bisogna SPERIMENTARE DI PERSONA ed avere una SOSTANZIOSA ESPERIENZA DIRETTA!!!!!!!
Io sono anni che monto macchine htpc e pc di vario tipo, da almeno tre anni tengo d'occhio i consumi e misuro tutte le macchine. Ho usato schede Asus, Gigabyte, MSI, Asrock, di diversi livelli qualitativi e di diversi fattori di forma, con livelli di consumo molto diversi, così come processori e APU AMD e Intel. Ho costruito htpc per molte persone con esigenze diverse e li ho sempre misurati tutti.
Tu che esperienze hai per smentire quello che dico? Di casse per supermercato?
Le affermazioni che hai riportato nei tuoi messaggi le hai palesemente tratte da pagine in rete, molte sono addirittura tue deduzioni, mi sembra un po' pochino per dare credibilità a quello che dici.
Infatti alla fine hai dovuto riconoscere che avevo ragione io: è possibile consumare meno di 20W con schede madri e processori consumer senza bisogno di andare su prodotti industriali. Solo che ci hai fatto perdere un sacco di tempo e hai creato un sacco di confusione.
Questi sono FATTI INCONFUTABILI, ci vuole davvero coraggio a continuare a fare l'esperto e sparare informazioni raccolte qua e là...

Luca72c 13-07-2014 22:05

Quote:

Originariamente inviato da bobafetthotmail (Messaggio 41305952)
Ho come l'impressione che tu mi voglia mordere. :D

Più che altro voglio tutelare la serietà di questo thread e la correttezza delle informazioni che vengono date. Tu finora hai dato TANTE informazioni errate.:ncomment:

Quote:

Originariamente inviato da bobafetthotmail (Messaggio 41305952)
Io ho detto che sotto i 20-25 non si va con schede ottimizzate (a parte quelle da portatile).

No, hai detto che non si riesce a scendere sotto i 25W neanche a piangere. Solo che dopo hai corretto il post e hai scritto 20-25W. Ma io non sono mica così tonto da non essermene accorto!
Ma tanto, come confermi tu stesso nel tuo ultimo post, era falso anche quello: si riesce a scendere BENISSIMO sotto i 20W.

Quote:

Originariamente inviato da bobafetthotmail (Messaggio 41305952)
Inesatto, i controller USB son sempre attivi per controllare se qualcosa si è connesso o no e reagire di conseguenza, e questo consuma.
Le USB 2 hanno i controller per le USB 1.1, le USB 3.0 hanno i controller per la usb 2.0 e la 1.1, quindi c'è più roba.

Un controller attivo per controllare se qualcosa si è connesso o no mi vorresti dire che fa sprecare molti watt? Ma fammi il piacere... Se consuma più di 1 watt ti pago una bevuta (ovviamente in una scheda seria consumer a basso consumo come quelle di cui stiamo parlando, non in schede da quattro soldi per casse da supermercato)!

Quote:

Originariamente inviato da bobafetthotmail (Messaggio 41305952)
Dipende molto dall'implementazione e dal BIOS, alcune schede lo fanno bene, altre lasciano tutto acceso.

E' quello che ti sto dicendo da tre giorni. TU invece hai sempre sostenuto che nessuna scheda lo fa abbastanza bene da consumare meno di 25W, tranne quelle industriali. Il che è ovviamente una boiata.

Quote:

Originariamente inviato da bobafetthotmail (Messaggio 41305952)
Se non vedo dei bench con il consumo non posso speculare. Già troppe volte ho preso bidoni basandomi su speculazioni.

Appunto, cosa hai speculato a fare che non si poteva scendere sotto i 25W? Le tue speculazioni errate ci hanno fatto perdere un sacco di tempo.

Quote:

Originariamente inviato da bobafetthotmail (Messaggio 41305952)
Infatti non l'hanno proprio. Sono dei SoC (system on a chip, traducibile in "sistema completo in un chip"). Scherzone. :Prrr:

Oh che ridere!

Quote:

Originariamente inviato da bobafetthotmail (Messaggio 41305952)
Il TDP resta paragonabile a quello di un atom n270 + suo chipset, mentre il resto delle cose (ethernet, audio) consumano grosso modo uguale.

Non è vero per niente. Io paragonavo la mia H81 (che con un i5-4570S, ripeto, già consuma circa 20W in idle) ad una scheda madre J1900 Gigabyte (che avevo consigliato a Maxi Hori) ed è stra-evidente che i componenti della scheda NON SONO ASSOLUTAMENTE GLI STESSI ma molti meno e in minore quantità, ergo minor consumo.
Vuoi vedere le uscite posteriori, che con la solita insopportabile superficialità hai detto che sono uguali?


Non so se hai notato che ci sono in meno:
- 1 USB3;
- 1 USB2;
- 1 DVI;
- 1 supporto antenna wifi (quindi si ha una mini-PCIE meno potente)
In più non si vede ma ci sono in meno internamente:
- 1 porta SATA;
- 1 porta mSATA;
- 1 USB2.


Quote:

Originariamente inviato da bobafetthotmail (Messaggio 41305952)
Certo che è MOLTO meglio a parità di consumi, ma non sta consumando meno.

Questa si che è una vera chicca!

Quote:

Originariamente inviato da bobafetthotmail (Messaggio 41305952)
La GPU non c'entra granchè a parte per alcuni effetti minori dove van bene tutte, la gestione dei video è fatta da un sistema dedicato che si chiama UVD ed è lo stesso che si trova anche nelle altre GPU della AMD, qualsiasi fascia di prezzo.
Il nome generico del tipo di sottosistema è VPU (video processing unit), di solito è dentro le schede video, ma non è tecnicamente parte della GPU, ci sono VPU indipendenti come la Crystal HD di Broadcom.

Bla bla bla, bla bla bla... Sei tu che hai detto che l'E350 riuscirebbe a riprodurre tranquillamente i files 1080p grazie all'accelerazione hardware. In un processore che incorpora la GPU come l'E350, cosa vuoi che cambi se la VPU è interna o esterna alla GPU? Sono cavilli, che non tolgono la realtà dei fatti chiaramente testimoniata da tanti: l'E350 ha problemi con diversi files 1080p, almeno da un annetto a questa parte. Ma certo, a te della realtà dei fatti testimoniata da altri utenti non te ne frega niente, tu Google lo usi solo per perderti dietro alle menate tecniche...

Quote:

Originariamente inviato da bobafetthotmail (Messaggio 41305952)
Problema del file che è codificato in modo strano e/o con codec VC-1 (che in teoria è supportato ma ha dei casi limite che fanno incespicare i decoder hardware e deve intervenire il processore). Si risolve con una ricodifica usando h.264 come codec, possibilmente a qualità equivalente.
mkv è solo il nome del "contenitore", file con le stesse caratteristiche con contenitore mp4 danno problemi allo stesso modo.

Embè? Se un file è codificato male (come tantissimi che girano oggi), occorre una certa potenza di calcolo in più per riprodurlo, che l'E350 non ha: è quello che ho sempre detto io, deve intervenire il processore e in questo l'E350 garantisce un margine TROPPO RISTRETTO. O forse tu pretendi che ogni file che devo riprodurre me lo devo ricodificare correttamente prima di vederlo? Perdendo tra l'altro qualità video?
E poi con cosa lo dovrei ricodificare, con un E350? così lo guardo tra un mese!!!

Quote:

Originariamente inviato da bobafetthotmail (Messaggio 41305952)
Se ci monti XBMC l'interfaccia di Android non la vedi più per sempre.
E comunque era per dire che quel suo esempio non è realtà solo per quanto riguarda sistemi Windows.

Si vabbè, e come ce lo "monti" (che termine curioso) XBMC senza prima installare il sistema e smanettare con Android o Linux? Come lo gestisci nel tempo? Come lo configuri a livello di rete, gestione dell'hardware ecc...?

bobafetthotmail 14-07-2014 10:21

Quote:

Originariamente inviato da Luca72c (Messaggio 41308293)
Veramente era già da due giorni che ti indicavo le Thin itx come possibili candidati e non mi hai risposto, mo' dici che è venuto in mente a te?

Tu hai dato una categoria generica senza dare bench. Quello è inutile, peggio, dannoso. è come dire "monovolume". Ci sono monovloume che consumano poco e monovolume che consumano molto.

Nel caso tu non abbia notato nei bench, ci sono thin itx che consumano come una scheda normale. Non sono tutte uguali (col cavolo che le mini-itx da gaming consumano 5 watt in idle). Hanno il POTENZIALE per scendere, ma se lo sbattono via con troppe porte, dispersioni e firmware fatto male...

Guarda il bench delle schede con e-350 ci sono schede Zotac che stanno sui 15 e schede che hanno praticamente gli stessi componenti che sono sui 25. Ti sembrano uguali 10 watt in più o in meno?

Se vuoi consigliare una cosa che consumi poco e non rischiare di perdere la faccia quando chi hai consigliato ti torna indietro dicendo che quello che ha preso seguendo il tuo consiglio generico non fa quello che voleva, devi dare una marca ed un modello, possibilmente supportati da un benchmark.
O qualcosa che hai visto di persona, o che conosci bene.

Quote:

Prima di parlare bisogna SPERIMENTARE DI PERSONA ed avere una SOSTANZIOSA ESPERIENZA DIRETTA!!!!!!!
Dice quello che consiglia una scheda che non ha mai neanche visto di persona.

Quote:

Tu che esperienze hai per smentire quello che dico? Di casse per supermercato?
Andiamo, questo è internet. Qui non ha importanza chi siamo, ma quante prove affidabili possiamo portare a supporto delle nostre tesi.

Un benchmark o dati diretti sono affidabili, chiunque può photoshoppare 8 lauree e una medaglia al valore.

Quote:

Un controller attivo per controllare se qualcosa si è connesso o no mi vorresti dire che fa sprecare molti watt?
Io avevo misurato un controller ASmedia da USB 3 e senza che ci fosse una mazza connessa mi ciucciava poco meno di 1 watt per 4 porte USB 3 attive.
Dato che non è comunque una prova valida o ripetibile da te, resta "mia opinione personale" e non devi pagare beveraggi o chessò.

Quote:

non in schede da quattro soldi per casse da supermercato)!
Le schede industriali costano un botto perchè sono certificate per reggere 24/7 per decenni a temperature e gradi di umidità che una consumer semplicemente non regge per più di un mese. Non sono mai da quattro soldi. Poco potenti (di solito), ma sono sempre di qualità superiore. Le schede che consumano 25 watt di cui parlavo sono industriali che hanno 6 anni, quando erano nuove ridevano in faccia alle schede consumer come consumi (competono con il vecchio PC di Max). Lo stesso fanno quelle nuove con i PC nuovi, ma costano troppo.

Faccio notare che tali schede si trovano ora a 40-50 euro, che resta concorrenziale rispetto al tuo PC per un utilizzo da NAS, quindi...

Quote:

No, hai detto che non si riesce a scendere sotto i 25W neanche a piangere. Solo che dopo hai corretto il post e hai scritto 20-25W. Ma io non sono mica così tonto da non essermene accorto!
Non ricordo. Se il post è stato editato PRIMA che tu postassi le tue rimostranze non c'è dolo (guarda le date alla fine del post, le modifiche sono loggate). Mi capita di sbagliare.

Quote:

Appunto, cosa hai speculato a fare che non si poteva scendere sotto i 25W?
Parla quello con millemila anni di esperienza che ci ha messo 2 giorni per andare a misurare il suo HTPC per scoprire che consuma sui 25 watt invece che sbugiardarmi subito.

E poi chi l'ha trovata la scheda da 5 watt? Eh? :sofico:

Quote:

Sono cavilli, che non tolgono la realtà dei fatti chiaramente testimoniata da tanti: l'E350 ha problemi con diversi files 1080p
Non è una cosa particolarmente nuova, vale su tutti i tipi di dispositivi, e son tipo 10 anni che è la stessa identica storia (dato che si trascina dai tempi dei lettori CD/DVD da TV, per quanto sia migliorato parecchio da quei tempi).
Tutti i sistemi con processore troppo debole hanno problemi se i file sono codificati male e il sistema di accelerazione hardware non riesce a leggerli.
Stessi file danno problemi su tablet, mediabox android e non, lettori DVD normali (se possono leggere DVD dati), schede/netbook con Atom + ION/Crystal HD, i NUC coi celeron e gli i3, tutti gli i3 (e inferiori) di prima e seconda generazione su socket, più varie ed eventuali che non conosco.

Quindi, è normale e c'è da aspettarselo che su qualche file si pianti. Ma QUALCHE file, non tutti i file in full HD nè TUTTI i bluray. Da quello che dice Max sembrava un problema grosso.

Qualsiasi processore con più di 3000 punti su CPUbenchmark (alcuni anche sui 2500, il limite a 3000 è per non avere sorprese) è in grado di fare la decodifica software da solo dei film in 1080p, quindi se hai un pentium o i3 moderno o un i5 di qualsiasi tempo questi problemi non li avrai mai, perchè quando il decoder si inchioda il processore parte e fa il suo lavoro.

Quote:

O forse tu pretendi che ogni file che devo riprodurre me lo devo ricodificare correttamente prima di vederlo? Perdendo tra l'altro qualità video?
Se usi un sistema con accelerazione hardware e processore debole, questo può essere necessario per alcuni casi, sì.

Se perdi qualità video con la ricodifica è un errore tuo. Non ho detto di abbassare la qualità, ma di cambiare il codec usato per la codifica del file con h.264 che dà 0 problemi.

Quote:

E poi con cosa lo dovrei ricodificare, con un E350? così lo guardo tra un mese!!!
Gli HTPC di fascia bassa non sono mai stati in grado di fare dei transcoding per i fatti loro. Non vedo il problema.

C'è gente che ha portato 30 bluray dove lavoro e ha pagato perchè qualcuno li rippasse e facesse dei file per i suoi dispositivi mobili. Pagando un prezzo onesto e fornendo un disco esterno da 4 TB dove riversare i dati.

Ci sono posti del genere, e i prezzi sono inferiori a quello che gli costerebbe un PC che usa solo una volta l'anno. (e il tempo perso ad imparare ad usare Handbrake o programmi di conversione SERI con le loro varie opzioni per non farci venire una ciofeca)

Quote:

Vuoi vedere le uscite posteriori, che con la solita insopportabile superficialità hai detto che sono uguali?
Guarda le porte totali anche sul resto della scheda, sata e PCI-e, poi fai una previsione.
E vediamo se hai più fortuna di me quando qualcuno ci fa un bench.

No, per dire interessa anche a me sta roba.

Quote:

Si vabbè, e come ce lo "monti" (che termine curioso) XBMC senza prima installare il sistema e smanettare con Android o Linux? Come lo gestisci nel tempo? Come lo configuri a livello di rete, gestione dell'hardware ecc...?
Ummm..... che domande sono? Devi per caso installare Android e configurare l'hardware quando compri un telefono? Questo non è una di quelle schede da developer che hai tirato fuori prima, questo è un prodotto consumer completo. Compri-apri-gusti.

Android è un firmware. Se ti va puoi fare un aggiornamento quando ce ne sono, sennò chissenefrega e lo tieni così. (come per un telefono del resto)

XBMC per Android è una app. Scarichi dal sito, metti nella memoria interna, cambi le opzioni di sicurezza del dispositivo per permettere l'installazione di app manualmente, installi. Se vuoi fare un aggiornamento della app, ripeti quanto detto sopra.

Connetti ad una rete wifi o ethernet (se ha le porte ethernet o HDMI 1.4 connesso ad un controller ethernet) esattamente come fai per un telefono Android, poi il resto è tutto gestibile da XBMC stesso che rimpiazza tutta l'interfaccia quando è attivo (e di solito si riattiva automaticamente al riavvio, se proprio devi riavviare).

Luca72c 14-07-2014 18:35

Quote:

Originariamente inviato da bobafetthotmail (Messaggio 41309119)
Tu hai dato una categoria generica senza dare bench. Quello è inutile, peggio, dannoso. è come dire "monovolume". Ci sono monovloume che consumano poco e monovolume che consumano molto.

Calma, calma. Io non ho dato categorie generiche a vanvera, ti avevo solo CHIESTO, visto che avevi accesso a tutti 'sti dati di benchmark, di controllare se alcune schede thin itx potevano avere un consumo inferiore. Ti avevo dato uno spunto visto che sembravi un raccoglitore di dati di questo tipo, anzichè perdere tempo io stesso a cercare: magari i dati li avevi già tu. Come hai visto poi, era stato un consiglio azzeccato.
Non sto dicendo che ho scoperto io quali schede thin itx consumavano di meno nè quanto, dico solo che è ridicolo che poi tu dici che è venuto in mente a te.

Quote:

Originariamente inviato da bobafetthotmail (Messaggio 41309119)
Guarda il bench delle schede con e-350 ci sono schede Zotac che stanno sui 15 e schede che hanno praticamente gli stessi componenti che sono sui 25. Ti sembrano uguali 10 watt in più o in meno?

Ma a te tutta 'sta precisione e questa importanza dei dati precisi ti sono venuti solo ora? Sei la stessa persona che diceva fino a l'altroieri che non si può scendere sotto i 25W come una cosa stra-sicura?
Questo che dici ora lo sostenevo io da giorni, eri tu che dicevi che le schede erano tutte uguali e nessuna riusciva a scendere sotto i 25W.

Quote:

Originariamente inviato da bobafetthotmail (Messaggio 41309119)
Se vuoi consigliare una cosa che consumi poco e non rischiare di perdere la faccia quando chi hai consigliato ti torna indietro dicendo che quello che ha preso seguendo il tuo consiglio generico non fa quello che voleva, devi dare una marca ed un modello, possibilmente supportati da un benchmark.
O qualcosa che hai visto di persona, o che conosci bene.

Prima di dare una marca e un modello dovevamo ancora capire su cosa orientarsi, non te lo ricordi? La qual cosa tu l'hai ritardata molto dicendo che non c'erano prodotti consumer in gradi di ottenere certi risultati.
Comunque non credo che tra schede madri J1900 di diverse marche e modelli ci siano differenze di consumo così stratosferiche, secondo me stanno tutte sotto i 20W in idle in condizioni normali, il che per le necessità di Maxi Hori era più che ampiamente sufficiente. Non sarebbe mai tornato indietro dicendo che quello che aveva comprato non faceva quello che voleva.

Quote:

Originariamente inviato da bobafetthotmail (Messaggio 41309119)
Dice quello che consiglia una scheda che non ha mai neanche visto di persona.

Io l'ho consigliata dicendo chiaramente che non l'avevo mai provata e che POTEVA essere adatta, per permetterci di approfondire la cosa: non ho fatto finta di sapere quello che non sapevo, infatti tra me e te si parlava di possibilità da controllare.
Invece tu hai detto che SICURAMENTE non si poteva ottenere certi consumi con prodotti consumer come le schede per Celeron/Pentium serie J, il che si è dimostrato falso. C'è differenza tra dare un'informazione insicura CHIARENDO PRIMA che è insicura e darla SOSTENENDO INVECE CHE E' SICURA quando non lo è. Chi lo fa si comporta da persona inaffidabile che parla a vanvera, come hai fatto tu.

Quote:

Originariamente inviato da bobafetthotmail (Messaggio 41309119)
Andiamo, questo è internet. Qui non ha importanza chi siamo, ma quante prove affidabili possiamo portare a supporto delle nostre tesi.
Un benchmark o dati diretti sono affidabili, chiunque può photoshoppare 8 lauree e una medaglia al valore.

Appunto, è quello che dico io. Tu pare avessi chissà quali prove affidabili e sicure di quello che dicevi, invece era falso. Qualcosa non riporta.

Quote:

Originariamente inviato da bobafetthotmail (Messaggio 41309119)
Io avevo misurato un controller ASmedia da USB 3 e senza che ci fosse una mazza connessa mi ciucciava poco meno di 1 watt per 4 porte USB 3 attive.
Dato che non è comunque una prova valida o ripetibile da te, resta "mia opinione personale" e non devi pagare beveraggi o chessò.

Appunto, allora perchè dicevi che tali controller consumano tanto?

Quote:

Originariamente inviato da bobafetthotmail (Messaggio 41309119)
Le schede industriali costano un botto perchè sono certificate per reggere 24/7 per decenni a temperature e gradi di umidità che una consumer semplicemente non regge per più di un mese. Non sono mai da quattro soldi. Poco potenti (di solito), ma sono sempre di qualità superiore. Le schede che consumano 25 watt di cui parlavo sono industriali che hanno 6 anni, quando erano nuove ridevano in faccia alle schede consumer come consumi (competono con il vecchio PC di Max). Lo stesso fanno quelle nuove con i PC nuovi, ma costano troppo.
Faccio notare che tali schede si trovano ora a 40-50 euro, che resta concorrenziale rispetto al tuo PC per un utilizzo da NAS, quindi...

Non sono concorrenziali riguardo ai consumi, perchè consumano 25W come era normale diversi anni fa, oggi non lo è più per fortuna, e i fatti lo dimostrano.
Una Mercedes del 1980 sarà stata pure una signora macchina allora e sarà indistruttibile, ma oggi è una macchina da quattro soldi.

Quote:

Originariamente inviato da bobafetthotmail (Messaggio 41309119)
Non ricordo. Se il post è stato editato PRIMA che tu postassi le tue rimostranze non c'è dolo (guarda le date alla fine del post, le modifiche sono loggate). Mi capita di sbagliare.

Ma guarda che io parlo del post n. 1147, in cui ANCORA ADESSO c'è scritto 25W... con la specificazione "Last edited by bobafetthotmail : 09-07-2014 at 18:21".

Quote:

Originariamente inviato da bobafetthotmail (Messaggio 41309119)
Parla quello con millemila anni di esperienza che ci ha messo 2 giorni per andare a misurare il suo HTPC per scoprire che consuma sui 25 watt invece che sbugiardarmi subito.
E poi chi l'ha trovata la scheda da 5 watt? Eh? :sofico:

Eh già, purtroppo per 2 giorni ho commesso l'errore di dare retta a te invece di andare avanti di testa mia. Ma non succederà più.
Comunque quello che consumava il mio htpc lo sapevo benissimo, sennò non avrei detto a Maxi Hori (prima che intervenissi tu) che il consumo del suo htpc era molto alto probabilmente a causa del processore e che era possibile scendere di molto. Quello che non avevo provato era scollegare il monitor dall'alimentazione della macchina e registrare il consumo in idle anzichè in attività di base. Ti informo infatti che è una macchina cui ho sostituito il processore e la scheda madre appena tre giorni prima della nostra discussione, per cui ancora non l'avevo (e non l'ho) testata a fondo. Se non ci credi vai nella sezione mercatino, c'è ancora la mia inserzione per la scheda che avevo provato ad installare prima.
Inoltre ti faccio notare che la scheda da 5W l'hai trovata perchè io ti ho convinto che poteva esserci, sennò con le tue convinzioni errate neanche la andavi a cercare...
N.B. Comunque consuma poco meno di 22W come picco in basso in idle, non 25W.

Quote:

Originariamente inviato da bobafetthotmail (Messaggio 41309119)
Non è una cosa particolarmente nuova, vale su tutti i tipi di dispositivi, e son tipo 10 anni che è la stessa identica storia (dato che si trascina dai tempi dei lettori CD/DVD da TV, per quanto sia migliorato parecchio da quei tempi).
Tutti i sistemi con processore troppo debole hanno problemi se i file sono codificati male e il sistema di accelerazione hardware non riesce a leggerli.
Stessi file danno problemi su tablet, mediabox android e non, lettori DVD normali (se possono leggere DVD dati), schede/netbook con Atom + ION/Crystal HD, i NUC coi celeron e gli i3, tutti gli i3 (e inferiori) di prima e seconda generazione su socket, più varie ed eventuali che non conosco.
Quindi, è normale e c'è da aspettarselo che su qualche file si pianti. Ma QUALCHE file, non tutti i file in full HD nè TUTTI i bluray. Da quello che dice Max sembrava un problema grosso.
Qualsiasi processore con più di 3000 punti su CPUbenchmark (alcuni anche sui 2500, il limite a 3000 è per non avere sorprese) è in grado di fare la decodifica software da solo dei film in 1080p, quindi se hai un pentium o i3 moderno o un i5 di qualsiasi tempo questi problemi non li avrai mai, perchè quando il decoder si inchioda il processore parte e fa il suo lavoro.
Se usi un sistema con accelerazione hardware e processore debole, questo può essere necessario per alcuni casi, sì.

Appunto, quello che dicevo io (tanto per cambiare). Se il processore è troppo debole il numero di files con cui ha problemi aumenta, ecco perchè ci vuole un processore più potente per avere la certezza di riprodurre un numero maggiore di files. Infatti ci saranno files codificati MOLTO male che fanno penare pure un i5, dei files codificati MALINO che fanno penare un i3, dei files che faranno penare un Pentium, ecc... Con un E350 faranno penare tutti tranne quelli proprio perfetti, che ahimè oggi sono sempre meno.

Quote:

Originariamente inviato da bobafetthotmail (Messaggio 41309119)
Se perdi qualità video con la ricodifica è un errore tuo. Non ho detto di abbassare la qualità, ma di cambiare il codec usato per la codifica del file con h.264 che dà 0 problemi.

Questa poi... ma vatti a studiare un po' di teoria a base delle codifiche, va! Ogni volta che ricodifichi un file hai una perdita di qualità PER FORZA, a meno che non usi una codifica lossless: ogni codifica abbassa la qualità del file di partenza. Se metti un bitrate più alto, perdi qualità lo stesso, anche se di meno.
Inoltre ti ricordo che alcuni dei files che danno molti problemi sono proprio h.264.

Quote:

Originariamente inviato da bobafetthotmail (Messaggio 41309119)
Gli HTPC di fascia bassa non sono mai stati in grado di fare dei transcoding per i fatti loro. Non vedo il problema.

Il problema è che tu arrivi davanti ad un htpc per vederti un film che ti ha prestato un amico, magari dopo cena nel salotto col telecomando, magari con tua moglie, lo fai partire e... toh! Non si vede bene! Allora passa il file su pennetta, vai ad un altro PC più potente, scarica il file, ricodificalo come si deve, ripassa su pennetta e ritrasferisci il file sull'htpc. Ci vuole mezz'ora se va bene. E' uno dei modi più sicuri per divorziare.

Quote:

Originariamente inviato da bobafetthotmail (Messaggio 41309119)
C'è gente che ha portato 30 bluray dove lavoro e ha pagato perchè qualcuno li rippasse e facesse dei file per i suoi dispositivi mobili. Pagando un prezzo onesto e fornendo un disco esterno da 4 TB dove riversare i dati.
Ci sono posti del genere, e i prezzi sono inferiori a quello che gli costerebbe un PC che usa solo una volta l'anno. (e il tempo perso ad imparare ad usare Handbrake o programmi di conversione SERI con le loro varie opzioni per non farci venire una ciofeca)

Liberissimi, ma non mi sembra il caso degli utenti di questo thread.

Quote:

Originariamente inviato da bobafetthotmail (Messaggio 41309119)
Guarda le porte totali anche sul resto della scheda, sata e PCI-e, poi fai una previsione.
E vediamo se hai più fortuna di me quando qualcuno ci fa un bench.

Io non ho bisogno di fortuna, perchè al contrario tuo non ho sparato cifre di cui non sono sicuro, ho detto solo che i componenti sono di meno (fatto inconfutabile) e perciò la scheda DOVREBBE consumare di meno. Vedremo se la mia previsione sarà esatta, ma comunque è solo una deduzione, non ho mai detto di esserne sicuro (al contrario di te).

Quote:

Originariamente inviato da bobafetthotmail (Messaggio 41309119)
Ummm..... che domande sono? Devi per caso installare Android e configurare l'hardware quando compri un telefono? Questo non è una di quelle schede da developer che hai tirato fuori prima, questo è un prodotto consumer completo. Compri-apri-gusti.
Android è un firmware. Se ti va puoi fare un aggiornamento quando ce ne sono, sennò chissenefrega e lo tieni così. (come per un telefono del resto)
XBMC per Android è una app. Scarichi dal sito, metti nella memoria interna, cambi le opzioni di sicurezza del dispositivo per permettere l'installazione di app manualmente, installi. Se vuoi fare un aggiornamento della app, ripeti quanto detto sopra.
Connetti ad una rete wifi o ethernet (se ha le porte ethernet o HDMI 1.4 connesso ad un controller ethernet) esattamente come fai per un telefono Android, poi il resto è tutto gestibile da XBMC stesso che rimpiazza tutta l'interfaccia quando è attivo (e di solito si riattiva automaticamente al riavvio, se proprio devi riavviare).

E dajela! Ma secondo te allora che significa che uno Android non lo vuole neanche vedere?
Lo so benissimo come funziona e come si configura XBMC, ma devi sempre lavorare su una macchina Android, con tutto quello che ne consegue (come appunto hai inconsapevolmente dimostrato col tuo post).
Infatti, come dici tu, stai lavorando con una app Android...

bobafetthotmail 15-07-2014 09:56

Quote:

Io non ho dato categorie generiche a vanvera, ti avevo solo CHIESTO, visto che avevi accesso a tutti 'sti dati di benchmark, di controllare se alcune schede thin itx potevano avere un consumo inferiore.
Ah, vero.
http://www.hwupgrade.it/forum/showpo...postcount=1148
Quindi si spiega il perchè mi era venuta sta voglia di guardare le thin. :mbe:
Idea tua, buona per altro. Chiedo scusa per aver creduto che fosse mia.

Quote:

Ma a te tutta 'sta precisione e questa importanza dei dati precisi ti sono venuti solo ora? Sei la stessa persona che diceva fino a l'altroieri che non si può scendere sotto i 25W come una cosa stra-sicura?
Beh, io ero sicuro. Non ho mai detto di essere infallibile eh? :D
Se non mi porti dati che mi sbaglio o non me li cerco io che ne so che mi sbaglio?

Quote:

Invece tu hai detto che SICURAMENTE non si poteva ottenere certi consumi con prodotti consumer come le schede per Celeron/Pentium serie J, il che si è dimostrato falso.
Dimostrazione dove? Non ci sono bench per quelle schede ed assumere che consumino meno sulla base di speculazioni è rischioso.

Quote:

Appunto, allora perchè dicevi che tali controller consumano tanto?
anche le porte coi pin (che ci devi connettere il cavo) consumano, e quando la maggioranza delle schede ha 10-20 porte usb 2 e 4-6 USB 3 quelli sono 3-4 watt.

Quote:

Non sono concorrenziali riguardo ai consumi, perchè consumano 25W
Mentre la tua consuma 22 ma costa il quadruplo. Ho come l'impressione che con la differenza di prezzo ci paghi la differenza di consumo per 10 anni.

Quote:

Ma guarda che io parlo del post n. 1147, in cui ANCORA ADESSO c'è scritto 25W
Nessun dolo quindi. Non ho editato post facendo il furbo.

Quote:

Infatti ci saranno files codificati MOLTO male che fanno penare pure un i5
Mai visti tu? Io no.

Quote:

Con un E350 faranno penare tutti tranne quelli proprio perfetti, che ahimè oggi sono sempre meno.
Stai scherzando vero? Coi dispositivi mobili che DOMINANO il mercato consumer per quanto riguarda i media, la maggioranza dei file nuovi sta seguendo regole più rigide.
5 anni fa era peggio, molto peggio.

Quote:

Questa poi... ma vatti a studiare un po' di teoria a base delle codifiche, va! Ogni volta che ricodifichi un file hai una perdita di qualità PER FORZA, a meno che non usi una codifica lossless:
Cosa hai letto esattamente? :mbe:
I programmi di ricodifica scomprimono il file originario (sempre codificato lossy) e ricomprimono a livello lossy richiesto.
Con handbrake o con programmi di ricodifica seri la scelgo io la qualità di codifica, e non è una cosa guidata per profani (alta/media/bassa) ma col valore numerico usato dal codec per determinare il livello di compressione.

Quindi no, non perdo qualità se non sono io a volerlo (o sbagliarmi). Devi solo capire a che livello di compressione (lossy) è la fonte e impostare lo stesso o leggermente superiore.

è sempre tecnicamente lossy, ma perdo cose che non c'erano neanche nell'originale (che è lossy anch'esso).

Il "vero" lossless è il raw che vien preso su dalle telecamere digitali serie, e occupa centinaia di GB per mezzora di materiale o giù di lì. Non esistono file del genere fuori da PC impiegati in produzione audio-video perchè non c'è modo di distribuirli con quelle dimensioni.

Per dire, posso anche decidere di ricodificare a un livello di qualità superiore rispetto alla fonte (che ovviamente fa venire un file più grosso, ma essendo la fonte ad una certa qualità essa non aumenta magicamente, sto solo sbattendo via spazio per niente)

Quote:

Il problema è che tu arrivi davanti ad un htpc per vederti un film che ti ha prestato un amico
Beh, da un'incauto divrozierei anch'io se non ha altre qualità per compensarlo.
Se te lo fai dare il giorno prima e fai una prova test da solo, durante la notte puoi fare una ricodifica come si deve. Se non vuoi perdere qualità e la fonte non è un DVD a 720p demmierdas col cavolo che ci vuole mezzora, io ci metto 2-3 ore con un i7 3770k (no OC) a fare un film in 1080p come si deve.

Quote:

Infatti, come dici tu, stai lavorando con una app Android...
Che è sempre XBMC, interfaccia uguale su tutte le piattaforme. Sai usarlo su PC? sai usarlo anche su Mac, Android, Linux, IOS.
A parte i primi 10 minuti che lo installi (procedura completamente automatica) e connetti il dispositivo al wifi o alla rete, Android non lo vedi più e diventa una "chiavetta XBMC".

Luca72c 15-07-2014 15:49

Quote:

Originariamente inviato da bobafetthotmail (Messaggio 41312830)
Beh, io ero sicuro. Non ho mai detto di essere infallibile eh? :D
Se non mi porti dati che mi sbaglio o non me li cerco io che ne so che mi sbaglio?

Beh, per esempio potresti prendere un po' più in considerazione i pareri delle altre persone, cioè tenere sempre presente che puoi anche sbagliare, nonostante tutta 'sta cura per i dati - il che dimostra che non è SOLO portando dati che si può sostenere un'argomentazione: i dati magari si possono andare a cercare dopo per dimostrare le proprie argomentazioni.
Ti consiglio di non fare il GRAVISSIMO errore di pensare che tutto 'sto continuo riferimento ai dati ti protegga dal commettere errori: c'è sempre una componente umana che porta a sbagliare. In questo caso, ad esempio, non avevi aggiornato i dati che avevi raccolto mesi (o anni) prima, oppure ti eri limitato a dati incompleti.
Tra l'altro se segui la nostra discussione dall'inizio noterai che i miei ragionamenti, che portavano a immaginare che dovessero esistere schede consumer dal consumo inferiore a 20W, erano perfettamente logici e partivano da osservazioni pratiche e dirette. Quello che sostenevi tu non poteva essere.

Quote:

Originariamente inviato da bobafetthotmail (Messaggio 41312830)
Dimostrazione dove? Non ci sono bench per quelle schede ed assumere che consumino meno sulla base di speculazioni è rischioso.

La dimostrazione è che ci sono prodotti consumer che consumano meno di 20W, nelle tue affermazioni non ti limitavi mica a QUELLE schede, parlavi di TUTTE le schede consumer (tra cui, ovviamente, anche quelle che poi hai scoperto consumare 5W).
Inoltre rischioso è anche non prendere in considerazione una scheda solo perchè non ci sono dati: non vuol dire automaticamente che certe prestazioni non le abbia, solo perchè dati non se ne trovano. Bisogna essere possibilisti ed elastici, senza ovviamente dare nulla per scontato o sicuro quando non lo è.

Quote:

Originariamente inviato da bobafetthotmail (Messaggio 41312830)
anche le porte coi pin (che ci devi connettere il cavo) consumano, e quando la maggioranza delle schede ha 10-20 porte usb 2 e 4-6 USB 3 quelli sono 3-4 watt.

Se hai studiato un minimo di elettrotecnica capirai che il consumo di una porta coi pin a cui non è collegato niente è talmente risibile da essere trascurabile (in condizioni normali, cioè senza cortocircuiti). Nemmeno in 10 arriverebbero a consumare 1W.

Quote:

Originariamente inviato da bobafetthotmail (Messaggio 41312830)
Mentre la tua consuma 22 ma costa il quadruplo. Ho come l'impressione che con la differenza di prezzo ci paghi la differenza di consumo per 10 anni.

Chi te l'ha detto che costa il quadruplo? Ti ho detto che l'ho pagata 60 euro. Sveglia eh!
Tra l'altro non le puoi nemmeno paragonare perchè la potenza è NOTEVOLMENTE diversa, sulla mia ci posso installare un i7, su quelle nemmeno un i3.

Quote:

Originariamente inviato da bobafetthotmail (Messaggio 41312830)
Mai visti tu? Io no.

Io ne ho avuti un paio che mi facevano penare l'i7-3770

Quote:

Originariamente inviato da bobafetthotmail (Messaggio 41312830)
Stai scherzando vero? Coi dispositivi mobili che DOMINANO il mercato consumer per quanto riguarda i media, la maggioranza dei file nuovi sta seguendo regole più rigide.
5 anni fa era peggio, molto peggio.

Sarà, ma io fino all'anno scorso non avevo mai avuto problemi (infatti sostenevo che l'E350 non aveva problemi col 1080p), invece ultimamente di files così me ne stanno capitando sempre di più.

Quote:

Originariamente inviato da bobafetthotmail (Messaggio 41312830)
Cosa hai letto esattamente? :mbe:
I programmi di ricodifica scomprimono il file originario (sempre codificato lossy) e ricomprimono a livello lossy richiesto.
Con handbrake o con programmi di ricodifica seri la scelgo io la qualità di codifica, e non è una cosa guidata per profani (alta/media/bassa) ma col valore numerico usato dal codec per determinare il livello di compressione.
Quindi no, non perdo qualità se non sono io a volerlo (o sbagliarmi). Devi solo capire a che livello di compressione (lossy) è la fonte e impostare lo stesso o leggermente superiore.
è sempre tecnicamente lossy, ma perdo cose che non c'erano neanche nell'originale (che è lossy anch'esso).
Il "vero" lossless è il raw che vien preso su dalle telecamere digitali serie, e occupa centinaia di GB per mezzora di materiale o giù di lì. Non esistono file del genere fuori da PC impiegati in produzione audio-video perchè non c'è modo di distribuirli con quelle dimensioni.
Per dire, posso anche decidere di ricodificare a un livello di qualità superiore rispetto alla fonte (che ovviamente fa venire un file più grosso, ma essendo la fonte ad una certa qualità essa non aumenta magicamente, sto solo sbattendo via spazio per niente)

Attenzione eh! Qui parliamo di matematica, non di mortadella! Non so come ma ti sei fatto un'idea completamente sbagliata, tu che sei tanto preciso sui dati.
Non ho letto proprio niente in giro, ho solo studiato Informatica all'Università e lì mi hanno insegnato come funzionano le matrici per la visualizzazione a schermo e la loro archiviazione su file.
Quando comprimi un file la prima volta hai perso delle informazioni che non potrai MAI PIU' riavere, perchè nel file non ci sono più. Quando lo decodifichi, i fotogrammi vengono ricostruiti dal PC uno ad uno nella matrice completa, che è MOLTO PIU' GRANDE della dimensione nel file perchè alcuni pixel vengono ricalcolati secondo algoritmi - però le informazioni mancanti rimangono mancanti: sono solo interpolate. Quando rivado a comprimere, QUALSIASI sia il livello di compressione (quindi anche superiore a quello di origine), vado PER FORZA a togliere delle ulteriori informazioni, perchè la dimensione del file è COMUNQUE e DI GRAN LUNGA inferiore alla somma delle dimensioni delle matrici dei singoli fotogrammi. Ripeto: QUALUNQUE sia il livello di compressione, è SEMPRE una ulteriore compressione delle informazioni (già incomplete) presenti nel file di partenza. Ciò vuol dire che se tu parti da un file di 700Mb, lo apri e lo ricomprimi con un bitrate molto alto ottenendo un file da 3Gb, HAI COMUNQUE DEGRADATO LA QUALITA' VIDEO, perchè hai comunque perso informazioni nella compressione. Non perdi solo cose che erano già mancanti nell'originale (come dici tu), ma anche ALTRE cose, perchè il filmato decompresso già è incompleto e tu lo vai a decurtare ulteriormente di informazioni (cosa che fa ogni passaggio di compressione lossy).
Ti faccio un esempio: mettiamo (con un po' di fantasia) che un tipo di compressione introduce un po' di squadrettamento di pixel in una sequenza, che nell'originale non c'era. Quando tu decodifichi il file, avrai un filmato con un po' di squadrettamento, tanto di più tanto maggiore è il livello di compressione che hai usato. Quando lo vai a ricomprimere, siccome parti da un filmato che GIA' HA UN PO' DI SQUADRETTAMENTO, con la compressione ulteriore AGGIUNGERAI dell'altro squadrettamento a quello che già c'è, magari molto poco se usi un bitrate molto alto, ma comunque SEMPRE UN PO', per quanto pochissimo, perchè quell'algoritmo di compressione è fatto così, introduce lo squadrettamento per risparmiare spazio nel file. Ma attenzione: risparmiare NON rispetto al file di partenza (che magari può essere anche più piccolo), ma rispetto al video DECODIFICATO, di cui il PC NON SA che contiene squadrettamento, pensa sia un video originale a piena definizione che è proprio così in origine (poichè avendolo decodificato lui ha una lista di frames ricostruiti tutti completi), e tale video una volta decodificato pur contenendo già squadrettamento è comunque MOLTO più grande di qualunque file tu possa ottenere con qualsiasi livello di compressione. Infatti se tale video fosse riportato in un file come sequenza di fotogrammi completi, avremmo 1920x1080 pixels, x almeno 3 bytes per il colore di ogni singolo pixel, x 25 fotogrammi al secondo, x 7200 immaginando che duri due ore.
Hai fatto il conto? ti rendi conto che dimensione verrebbe fuori? Ecco perchè si usa la compressione. Ma attenzione: come sto tentando di farti capire, una volta decodificati sia il file originale che quello compresso OCCUPANO LO STESSO SPAZIO, solo che il file originale nei fotogrammi avrà tutti i pixel diversi, quello compresso avrà blocchi di pixel uguali, a causa della compressione.
Per cui ogni volta che comprimi un video con un codec lossy e il file viene tanto più piccolo di quella cifra (fosse anche 10Gb), hai perso informazioni ULTERIORMENTE.
Credimi, è un po' difficile da spiegare in un post, ma ti assicuro che è così: chiedi pure ad un laureato in Informatica.

Quote:

Originariamente inviato da bobafetthotmail (Messaggio 41312830)
Beh, da un'incauto divrozierei anch'io se non ha altre qualità per compensarlo.
Se te lo fai dare il giorno prima e fai una prova test da solo, durante la notte puoi fare una ricodifica come si deve. Se non vuoi perdere qualità e la fonte non è un DVD a 720p demmierdas col cavolo che ci vuole mezzora, io ci metto 2-3 ore con un i7 3770k (no OC) a fare un film in 1080p come si deve.

Ti pare facile a te, ma tu sei celibe? Sai benissimo che non sempre si può fare quello che dici e anche quando si può fare è uno sbattimento che chi non capisce niente di queste cose difficilmente è disposto a sopportare. Ti dice: ma come mai col videoregistratore si vedeva sempre bene tutto? Ma com'è che 'sto coso non funziona bene? A mio fratello/cugino/amico/cane si vede sempre tutto bene e non ha tutti 'sti problemi...
N.B. Non ti preoccupare che io compenso benissimo certe mancanze tecniche, ma sono comunque un fastidio.

Quote:

Originariamente inviato da bobafetthotmail (Messaggio 41312830)
Che è sempre XBMC, interfaccia uguale su tutte le piattaforme. Sai usarlo su PC? sai usarlo anche su Mac, Android, Linux, IOS.
A parte i primi 10 minuti che lo installi (procedura completamente automatica) e connetti il dispositivo al wifi o alla rete, Android non lo vedi più e diventa una "chiavetta XBMC".

Non è proprio esattamente così, ma comunque se uno Android non lo vuole vedere evidentemente non è pronto ad accettare nemmeno quei primi 10 minuti. Alla fine si potrebbe dire lo stesso di quasi tutte le app multimediali per Android, ma rimane il fatto che stai lavorando su un dispositivo Android.
E poi vuoi mettere con un htpc Windows che puoi utilizzare per fare mille altre cose al di fuori di XBMC, senza mettere ovviamente mano su Android?

bobafetthotmail 17-07-2014 09:27

Quote:

Beh, per esempio potresti prendere un po' più in considerazione i pareri delle altre persone, cioè tenere sempre presente che puoi anche sbagliare,
Senza numeri non mi fido.

Quote:

Inoltre rischioso è anche non prendere in considerazione una scheda solo perchè non ci sono dati: non vuol dire automaticamente che certe prestazioni non le abbia, solo perchè dati non se ne trovano.
Vuol dire che anche se potrebbe, magari non è vero. Non è la prima volta che qualcosa che dovrebbe essere qualcosa in realtà non è all'altezza.
Quote:

Se hai studiato un minimo di elettrotecnica capirai che il consumo di una porta coi pin a cui non è collegato niente è talmente risibile da essere trascurabile (in condizioni normali, cioè senza cortocircuiti). Nemmeno in 10 arriverebbero a consumare 1W.
I pin (e le porte USB) sono connessi ad un controller. è il controller che consuma a seconda di quante porte può far andare se connesse, non le porte o i pin che son pezzi di metallo.
Quote:

Chi te l'ha detto che costa il quadruplo? Ti ho detto che l'ho pagata 60 euro. Sveglia eh!
Mh, un pò meno del triplo allora. Le schede con Atom hanno il procio integrato, la tua necessita di procio su socket.
Quote:

Tra l'altro non le puoi nemmeno paragonare perchè la potenza è NOTEVOLMENTE diversa,
E perchè no? qualsiasi procio va bene per un NAS basta che consumi poco.

Quote:

Quando rivado a comprimere, QUALSIASI sia il livello di compressione (quindi anche superiore a quello di origine), vado PER FORZA a togliere delle ulteriori informazioni, perchè la dimensione del file è COMUNQUE e DI GRAN LUNGA inferiore alla somma delle dimensioni delle matrici dei singoli fotogrammi.
Vero in teoria, ma se non hai fatto del casino il file non perde qualità in modo visibile con una ricodifica.

Vale lo stesso discorso anche per i file jpg. Se resti alla stessa qualità (alta) devi ricodificare molte volte prima che l'immagine perda qualità.
Quote:

Io ne ho avuti un paio che mi facevano penare l'i7-3770
Che cos'erano?
No perchè per mettere in difficoltà dei proci top gamma o erano dei RAW in 6D o erano codificati veramente coi piedi.

Quote:

Sai benissimo che non sempre si può fare quello che dici e anche quando si può fare è uno sbattimento che chi non capisce niente di queste cose difficilmente è disposto a sopportare.
Sono liberissimi di prendere un sistema preassemblato/embedded con prezzo simile ed avere gli stessi identici problemi, e lo sanno anche loro. Un HTPC piace perchè può fare di più che un sistema dedicato, e perchè in genere fa meno storie se c'è da fare qualcosa di strano.

Chi non ha voglia di ricodificare da solo porta i dischi da qualcuno che può ricodificare in un formato che non da problemi.
Fotografi di solito offrono questo servizio.

Quote:

Ti dice: ma come mai col videoregistratore si vedeva sempre bene tutto?
Coi VHS dici? No perchè dai DVD in poi è sempre stata una risata continua di cose che andavano su uno e sull'altro mah, forse, ma anche no. i DVD + i - i R gli RW i RAM... Specialmente se registrati e non comprati.
Certamente non così comune per un singolo utente, ma è capitato a tutti almeno un paio di volte (di solito molte di più).

Quote:

Alla fine si potrebbe dire lo stesso di quasi tutte le app multimediali per Android, ma rimane il fatto che stai lavorando su un dispositivo Android.
XBMC rimpiazza tutta l'interfaccia. Non capiresti la differenza tra iOS, Android, OpenELEC, Mac o Windows se non vai nelle opzioni di XBMC e ti metti a scasinare i settaggi di accelerazione hardware (perchè ovviamente quella è diversa a seconda dell'OS).

Di app simili ce ne saranno 3 o quattro, e sono a pagamento (cifre irrisorie comunque).

Luca72c 17-07-2014 11:37

Quote:

Originariamente inviato da bobafetthotmail (Messaggio 41319615)
Senza numeri non mi fido.

Allora non ti dovevi fidare nemmeno della tua deduzione del fatto che non possano consumare meno di 25W, visto che di quelle schede non avevi i numeri, no? Avresti dovuto semplicemente dire: guardate, di quelle schede non ho dati, perciò non so e adesso me li procuro. Di fronte e deduzioni tue pare che ti fidi anche se non hai i dati, nel caso degli altri invece no: due pesi e due misure? Per questo dico che dovresti prendere un po' più in considerazione anche i pareri degli altri: non fidarti ciecamente, i dati cercali pure, ma non dire di no se i dati non li hai.

Quote:

Originariamente inviato da bobafetthotmail (Messaggio 41319615)
I pin (e le porte USB) sono connessi ad un controller. è il controller che consuma a seconda di quante porte può far andare se connesse, non le porte o i pin che son pezzi di metallo.

Appunto, allora il caso rientra nel consumo del controller. Sei tu che hai parlato di "consumo delle porte"...

Quote:

Originariamente inviato da bobafetthotmail (Messaggio 41319615)
Mh, un pò meno del triplo allora. Le schede con Atom hanno il procio integrato, la tua necessita di procio su socket.
E perchè no? qualsiasi procio va bene per un NAS basta che consumi poco.

Perchè, un processore 1150 da 30 euro non ci si può mettere per un NAS? Diciamo una volta e mezzo, va, che è più realistico (nel caso delle schede serie Celeron o Pentium serie J, invece, non c'è alcuna differenza di prezzo).
Ma una volta che hai fatto la spesa, hai un complesso scheda + processore notevolmente migliore (come consumi, prestazioni e potenziabilità) che puoi utilizzare un domani anche per altre applicazioni: mica a noi basta avere una cassa da supermercato funzionante! Per questo dico che i prezzi non possono essere paragonati, avendosi componenti di potenza e prospettive troppo diverse.

Quote:

Originariamente inviato da bobafetthotmail (Messaggio 41319615)
Vero in teoria, ma se non hai fatto del casino il file non perde qualità in modo visibile con una ricodifica.

Questo è un altro discorso, ma per avere una perdita di qualità non visibile rispetto al file di partenza mi devo ritrovare con un file MOLTO più grosso. Invece se ho un processore più potente NON DEVO RICODIFICARE PER NIENTE, risparmiando OGNI VOLTA tempo, qualità e/o spazio su disco. Non è meglio, vista la risibile differenza di prezzo di una trentina di euro si e no (nel caso di scheda 1150) o addirittura niente (nel caso di Celeron/Pentium serie J)?

Quote:

Originariamente inviato da bobafetthotmail (Messaggio 41319615)
Che cos'erano?
No perchè per mettere in difficoltà dei proci top gamma o erano dei RAW in 6D o erano codificati veramente coi piedi.

Guarda, non ricordo che film fossero nello specifico, ma sicuramente era il secondo caso.

Quote:

Originariamente inviato da bobafetthotmail (Messaggio 41319615)
Sono liberissimi di prendere un sistema preassemblato/embedded con prezzo simile ed avere gli stessi identici problemi, e lo sanno anche loro. Un HTPC piace perchè può fare di più che un sistema dedicato, e perchè in genere fa meno storie se c'è da fare qualcosa di strano.
Chi non ha voglia di ricodificare da solo porta i dischi da qualcuno che può ricodificare in un formato che non da problemi.
Fotografi di solito offrono questo servizio.

Certo, ma secondo me nel nostro caso si fa molto prima a farsi un htpc un po' più potente e allo stesso prezzo...

Quote:

Originariamente inviato da bobafetthotmail (Messaggio 41319615)
Coi VHS dici? No perchè dai DVD in poi è sempre stata una risata continua di cose che andavano su uno e sull'altro mah, forse, ma anche no. i DVD + i - i R gli RW i RAM... Specialmente se registrati e non comprati.
Certamente non così comune per un singolo utente, ma è capitato a tutti almeno un paio di volte (di solito molte di più).

Puoi dirlo forte. Ma vallo a spiegare a mia moglie...

Quote:

Originariamente inviato da bobafetthotmail (Messaggio 41319615)
XBMC rimpiazza tutta l'interfaccia. Non capiresti la differenza tra iOS, Android, OpenELEC, Mac o Windows se non vai nelle opzioni di XBMC e ti metti a scasinare i settaggi di accelerazione hardware (perchè ovviamente quella è diversa a seconda dell'OS).
Di app simili ce ne saranno 3 o quattro, e sono a pagamento (cifre irrisorie comunque).

Ho un sistema XBMC di questo genere, non su Android ma su Yocto Linux, e ti assicuro che ogni tanto (o almeno all'inizio) qualche aggiustamento all'interno del S.O. lo devi fare, fosse anche solo in SSH (ad esempio per cambiare qualcosa nei files di configurazione)

Luca72c 17-07-2014 11:59

Comunque, dopo giorni e giorni di discussioni abbastanza inutili, penso sia il caso di tirare le somme sul quesito posto da MaxiHori: glielo dobbiamo.

Allora:

1) E' tranquillamente possibile assemblare un htpc che consumi in idle sotto i 20W, anche ampiamente.

2) Il trucco sta nell'accurata scelta di scheda madre e processore, che devono essere a bassissimo consumo

3) Per i processori, si può andare da TDP di 4/5W di un Atom a quelli di circa 10W di un Celeron/Pentium serie J, fino ai 35W di un i3/i5/i7 serie T e ai 65W di un i3/i5/i7 serie S - occhio però: parliamo di valori di picco, quelli in idle sono tutti molto bassi (il divario tra TDP e consumo in idle è particolarmente ampio nei processori serie T e S)

4) Per le schede madri le scelte sicure, grazie alle ricerche fatte da bobafetthotmail, sono:
- Scheda Asus H81M-ITX + processore 1150 con TDP da 65W (anche un i3/i5/i7 serie S) o meglio da 35W (anche un i3/i5/i7 serie T), il che offre consumi veramente risibili;
- Scheda Gigabyte H77TN (thin ITX) + processore 1155 con TDP da 35W (valgono i processori di cui sopra), che offre consumi un po' più alti ma sempre sotto i 20W.

5) Le scelte di schede madri che MOLTO PROBABILMENTE dovrebbero essere altrettanto valide se non di più, ma io non ho il tempo di stare a cercare i dati (ammesso che si trovino), sono:
- La maggior parte delle schede thin-ITX quando associate ad un processore con TDP sotto i 35W (valgono i processori suddetti);
- Diverse schede ITX non-thin di buona qualità, sempre in associazione con processori con TDP sotto i 35W (valgono i processori suddetti);
Queste due soluzioni offrirebbero una potenza tale, pur restando sotto i 25W in idle, che si potrebbe realizzare una macchina NAS e HTPC insieme, risparmiando non poco (anche con la rivendita dei pezzi usati già posseduti).
- Diverse (o forse tutte) schede con processore integrato Celeron o Pentium serie J, che possono coprire potenze e prezzi molto vari, ma rimanendo comunque su consumi sicuramente abbastanza bassi, probabilmente (ma non abbiamo ancora i dati) addirittura inferiori rispetto alle soluzioni di cui sopra.

6) L'Udoo per me è sempre la soluzione migliore... Sul suo sito c'è un video tutorial per implementare un NAS...

MaxiHori 18-07-2014 14:52

Grazie mille per i suggerimenti,

questo finesettimana inizio a vedere quanto consuma il mio fisso (che è cmq un i5) che magari potrei considerare di riciclare qualche pezzo anche da li.

e vi faro' sapere su che build andro' a finire ^^

Luca72c 18-07-2014 15:13

Comunque in questi giorni ho testato un po' più seriamente l'Udoo: è davvero una macchina molto interessante. Ho provato il S.O. con XBMC su scheda sd e il risultato è una macchina convincentissima!
Consuma intorno i 5W scarsi in media, è talmente piccolo che sta in una mano, con un case appropriato (non facile da reperire però) si può installare dietro un monitor/TV con attacco VESA, la Ethernet funziona benissimo e così il supporto per pennette e hdd USB esterni. Legge senza problemi films in avi, mp4, mkv... senza tentennamenti, anche in 1080p, con una stabilità che solo una certa semplicità hw e sw può offrire.
L'HDMI funziona anch'esso alla grande, con CEC e audio.
Nessun problema con tastiera e mouse, anche il telecomando MCE con ricevitore IR ci funziona da subito, però non tutti i tasti riportano e devo capire come intervenire (non sono un granchè pratico di Linux e SSH).
Gli addons per XBMC che ho provato ci girano quasi tutti, giusto qualche skin si impalla, ma pare succeda anche su altre macchine.
Soprattutto gira benissimo il client/frontend per DVBLink, il che mi permette di vedere e registrare la TV sull'Udoo purchè sia in rete con il server/backend DVBLink, il mio HTPC principale!
E parliamo di una macchinetta da nemmeno 100 euro... un Media Center mica male...
A 'sto punto, con macchine del genere in giro, come htpc puro comincio ad avere qualche dubbio sui mini-itx! Magari sono più adatti a soluzioni ibride tipo htpc + funzionalità Windows (rippaggio, codifica, navigazione avanzata, grafica, giochi, ecc...).

bobafetthotmail 18-07-2014 19:27

Quote:

Comunque, dopo giorni e giorni di discussioni abbastanza inutili,
Stiamo imparando tutti qualcosa. Non direi che sia tempo inutile.

Quote:

E parliamo di una macchinetta da nemmeno 100 euro... un Media Center mica male...
La fascia medio-bassa di HTPC sta venendo spazzata via dai sistemi embedded con Android ora (o il PIVOS con Linux + XBMC). Anche i PC di fascia bassa non reggono il confronto con un sistema del genere.
Io ho un Minix Neo x7 + Airmouse A2 (che tra l'altro va anche su PC). Prezzo simile, differenza evidente. http://www.xbmc-italia.it/?p=1913

Principalmente essendo Android ha un supporto molto migliore (di linux) per guardare film in streaming da Google Play o da altri gestori, o vedere Netflix (tramite VPN). O il supporto per gli emulatori. O anche DVBLink, e stanno arrivando le app frontend per MythTV e altri simili.
Semplicemente perchè Android è un sistema con MOLTI utenti sicuri, al contrario di Ubuntu o PC linux in generale.

Però son tutti sistemi con accelerazione hardware. Qualche file non riescono a reggerlo, rari ma ci sono.

Ma stanno uscendo ora i dispositivi che reggono il 4k, e i processori con 8 core, e ogni anno sono sempre più potenti. é un pò come essere di nuovo ai tempi dei Pentium... ogni generazione surclassa la precedente. Eccitante.

Quote:

Originariamente inviato da Luca72c (Messaggio 41320194)
Allora non ti dovevi fidare nemmeno della tua deduzione del fatto che non possano consumare meno di 25W, visto che di quelle schede non avevi i numeri, no?

Finchè non ho i numeri assumo che non sia possibile. Se qualcuno sa che è possibile di solito risponde rapidamente per correggermi.

Quote:

Questo è un altro discorso, ma per avere una perdita di qualità non visibile rispetto al file di partenza mi devo ritrovare con un file MOLTO più grosso.
Ma sai NO? :D Viene di dimensioni paragonabili all'originale.

Quote:

Non è meglio, vista la risibile differenza di prezzo di una trentina di euro si e no (nel caso di scheda 1150) o addirittura niente (nel caso di Celeron/Pentium serie J)?
Sta cippa. Sotto agli i3 e pentium socket 1150 ci sono molti file che i processori non reggono. I serie j hanno sui 1500 punti su cpubenchmark, ed è maledettamente poco per reggere anche un 1080p normale.
Lì se l'acceleratore hardware incespica sei fregato.

Quote:

Puoi dirlo forte. Ma vallo a spiegare a mia moglie...
La vizi troppo. :D Se la lasciavi scontrare lei coi problemi adesso ti crederebbe.

Quote:

Ho un sistema XBMC di questo genere, non su Android ma su Yocto Linux
Io ho un Minix Neo x7 e da quando hanno sistemato tutti i bug nel firmware Android (5 mesi) non c'è niente da configurare, a parte connettere il wifi e magari la risoluzione dello schermo, che non sono esattamente cose che richiedono una laurea.

Luca72c 19-07-2014 01:26

Mamma mia, ma per quanto vogliamo andare avanti?
Giusto l'ultima volta:

Quote:

Originariamente inviato da bobafetthotmail (Messaggio 41325180)
Io ho un Minix Neo x7 + Airmouse A2 (che tra l'altro va anche su PC). Prezzo simile, differenza evidente. http://www.xbmc-italia.it/?p=1913

Sinceramente ho scelto l'Udoo perchè mi sembra offra qualche possibilità in più, come la compatibilità Arduino e la disponibilità di diversi sistemi operativi Linux-based su SD, tra cui Linux stesso: insomma un sistema più aperto. Inoltre costa qualcosa in meno. Ma alla fine penso che grossomodo siamo lì.

Quote:

Originariamente inviato da bobafetthotmail (Messaggio 41325180)
Finchè non ho i numeri assumo che non sia possibile. Se qualcuno sa che è possibile di solito risponde rapidamente per correggermi.

Male, molto male. Se non hai i numeri devi limitarti a assumere che non hai i numeri e basta. Sennò è un comportamento arrogante.
Come hai visto al tempo ho risposto abbastanza rapidamente per correggerti (circa un giorno e mezzo, mica settimane), considerato che durante il giorno io LAVORO e non è che posso stare le ore davanti al PC a rispondere a te.

Quote:

Originariamente inviato da bobafetthotmail (Messaggio 41325180)
Ma sai NO? :D Viene di dimensioni paragonabili all'originale.

Matematicamente impossibile: siccome il file decodificato originale e quello decodificato dopo la compressione sono di grandezza identica (che è data da numero totale di frames x risoluzione x bytes di colore, tutti parametri che si assume non siano cambiati), se i files risultanti dalle due compressioni sono di grandezza simile vuol dire che ANCHE IL LIVELLO DI COMPRESSIONE di ciascun passaggio è simile, quindi alla perdita di dati derivante dalla prima compressione si sarà aggiunta nella seconda compressione un'altra perdita di dati pari alla prima e non inferiore.
Se era bassa la prima, sarà bassa anche la seconda, ma in ogni caso ho raddoppiato la perdita di qualità inutilmente.

Quote:

Originariamente inviato da bobafetthotmail (Messaggio 41325180)
Sta cippa. Sotto agli i3 e pentium socket 1150 ci sono molti file che i processori non reggono. I serie j hanno sui 1500 punti su cpubenchmark, ed è maledettamente poco per reggere anche un 1080p normale.
Lì se l'acceleratore hardware incespica sei fregato.

Considerazione piuttosto inutile: è ovvio che con un processore sopra all'i3 la probabilità di riprodurre tutto è quasi assoluta e sotto no, ma poichè un Celeron J1900 ha un indice cpubenchmark che è quasi il triplo rispetto ad un e-350, la probabilità che il processore non riesca a decodificare un file 1080p è MOLTO più bassa rispetto all'E-350 stesso. Quindi vero, non si ha la garanzia di riprodurre tutto, ma comunque molto di più dell'E-350. E più o meno allo stesso prezzo e consumando meno.
N.B. un Celeron J1900 ha un cpubenchmark PassMark di 1954, altro che 1500! Un i3 4330TE ce l'ha di 3023, perciò la distanza tra Celeron J ed E-350 è molto maggiore di quella tra i3 e Celeron J. Un Pentium G3320T (socket 1150) ha 2954 contro i 2148 di un Pentium J2900: qui la distanza si fa ancora minore, a fronte di un TDP molto più basso (meno di un terzo). E la differenza rispetto ad un E-350 è un abisso...

Quote:

Originariamente inviato da bobafetthotmail (Messaggio 41325180)
La vizi troppo. :D Se la lasciavi scontrare lei coi problemi adesso ti crederebbe.

Ma tu hai i dati per sostenere questa affermazione? :eek:

Adesso però basta co 'sti "scambi di vedute", io di tempo ne ho davvero poco e non posso passarlo a rispondere a liste di argomentazioni così lunghe! Tanto alla fine penso che ci siamo capiti: è tranquillamente possibile assemblare htpc o NAS che consumano meno di 20W, in qualche caso anche molto meno. MA micro PC basati su hardware e software alternativi, tipo l'Udoo o il Minix Neo X7, ci sembrano la soluzione al momento più promettente per tali utilizzi, a meno che non serva un htpc che faccia anche da PC Windows vero e proprio.
Discussione terminata.

bobafetthotmail 19-07-2014 19:19

Quote:

Originariamente inviato da Luca72c (Messaggio 41325736)
Sinceramente ho scelto l'Udoo perchè mi sembra offra qualche possibilità in più, come la compatibilità Arduino e la disponibilità di diversi sistemi operativi Linux-based su SD, tra cui Linux stesso: insomma un sistema più aperto.

"Aperto" in un ambito comunque da smanettoni.
Android è orientato al pubblico e trovi app per interfacciarti con molti sistemi e dispositivi che non sono supportati su Linux e probabilmente non lo saranno mai. Come ho detto tutti i sistemi da streaming a pagamento ad esempio.

Poi è anche linux quindi se sei uno smanettone puoi fare magheggi e script senza problemi.

Quote:

Matematicamente impossibile: siccome il file decodificato originale e quello decodificato dopo la compressione sono di grandezza identica (che è data da numero totale di frames x risoluzione x bytes di colore, tutti parametri che si assume non siano cambiati), se i files risultanti dalle due compressioni sono di grandezza simile vuol dire che ANCHE IL LIVELLO DI COMPRESSIONE di ciascun passaggio è simile, quindi alla perdita di dati derivante dalla prima compressione si sarà aggiunta nella seconda compressione un'altra perdita di dati pari alla prima e non inferiore.
Se era bassa la prima, sarà bassa anche la seconda, ma in ogni caso ho raddoppiato la perdita di qualità inutilmente.
Eh? Comprime a partire dai frame decompressi, quindi sì c'è perdita di qualità ma non sto perdendo la stessa quantità di qualità della prima volta (che ha compresso un file raw o comunque lossless).

Luca72c 19-07-2014 23:00

Quote:

Originariamente inviato da bobafetthotmail (Messaggio 41327649)
"Aperto" in un ambito comunque da smanettoni.
Android è orientato al pubblico e trovi app per interfacciarti con molti sistemi e dispositivi che non sono supportati su Linux e probabilmente non lo saranno mai. Come ho detto tutti i sistemi da streaming a pagamento ad esempio.

Poi è anche linux quindi se sei uno smanettone puoi fare magheggi e script senza problemi.

Eh? Comprime a partire dai frame decompressi, quindi sì c'è perdita di qualità ma non sto perdendo la stessa quantità di qualità della prima volta (che ha compresso un file raw o comunque lossless).

Invece in teoria si, perche' anche se il file e' di qualita' piu' bassa una volta decodificati i frames sono sempre 1920 x 1080 x 24 bit: semplicemente i pixel saranno piu' uniformi a blocchi, ma l' algoritmo non sa che e' cosi' a causa di una qualita' minore, percio' uniforma ancora di piu' i pixel come ha fatto la prima volta per risparmiare spazio - per lui tutti i files sono degli "originali".
Questo in teoria.
In pratica, bisogna vedere come e' fatto il file e come risultano i frames dopo la decodifica, il che dipende anche dall'algoritmo usato: piu' e' intelligente, piu' sfruttera' le uniformita' di pixel gia' presenti per risparmiare spazio.
Pero' siccome un algoritmo e' intelligente fino ad un cert punto, poiche' e' ovviamente ottimizzato per la codifica e non per la RIcodifica, una certa perdita di qualita' c'e' sempre... ed e' grossomodo paragonabile alla perdita che c'e' stata la prima volta.

MaxiHori 20-07-2014 18:40

allora, ho appena scoperto i consumi del mio fisso e sono IMPRESSIONANTI!

-6w spento, 110w idle, 160-170w in uso. per intenderci vedere un video su youtube consuma 120w lol.

Inoltre mi sa dovro' cmq cambiare la scheda madre che non mi riconosce piu' 8giga di ram ma solo 4 e l'alimentatore che ogni tanto fa un po' di casino (anche se nn ho ancora capito se è l'alimentatore o il case che balla).

i miei componenti sono:
-processore: Intel i5-2500k 3.30Ghz 3.60GHz sandy bridge, max tdp 95W.
-scheda madre: Gigabyte P67A-UD3-B3 http://www.gigabyte.com/products/pro...px?pid=3765#ov
-alimentatore: Cooler Master M620 RS-620-ASAA-A1 http://www.coolermaster.com/service/...S-620-ASAA-A1/
-ssd: Samsung 840 EVO
-HD Barracuda 720
-Scheda grafica: Radeon HD 6950


devo dire che nonostante gli anni questo pc va ancora una gioia, quindi anche aggiornare il pc mantenendomi sulle stesse prestazioni sarebbe cmq ottimo per me.

immagino che non sia possibile avere un pc con queste prestazioni con consumi in idle sui 20w vero? perchè ovviamente se fosse possibile potrei avere un unico pc che quando non ha bisogno di risorse (tipo solo bittorrent) resta in idle consumando pochissimo mentre quando ci voglio giocare o che altro consuma normalmente garantendomi le stesse prestazioni di ora.

In qualsiasi caso, che cavolo è che consuma cosi' tanto anche nel fisso? è davvero possibile che non facendo nulla, semplicemente restando acceso consumi 110w???

Luca72c 20-07-2014 23:56

Quote:

Originariamente inviato da MaxiHori (Messaggio 41329627)
allora, ho appena scoperto i consumi del mio fisso e sono IMPRESSIONANTI!

-6w spento, 110w idle, 160-170w in uso. per intenderci vedere un video su youtube consuma 120w lol.

Inoltre mi sa dovro' cmq cambiare la scheda madre che non mi riconosce piu' 8giga di ram ma solo 4 e l'alimentatore che ogni tanto fa un po' di casino (anche se nn ho ancora capito se è l'alimentatore o il case che balla).

i miei componenti sono:
-processore: Intel i5-2500k 3.30Ghz 3.60GHz sandy bridge, max tdp 95W.
-scheda madre: Gigabyte P67A-UD3-B3 http://www.gigabyte.com/products/pro...px?pid=3765#ov
-alimentatore: Cooler Master M620 RS-620-ASAA-A1 http://www.coolermaster.com/service/...S-620-ASAA-A1/
-ssd: Samsung 840 EVO
-HD Barracuda 720
-Scheda grafica: Radeon HD 6950


devo dire che nonostante gli anni questo pc va ancora una gioia, quindi anche aggiornare il pc mantenendomi sulle stesse prestazioni sarebbe cmq ottimo per me.

immagino che non sia possibile avere un pc con queste prestazioni con consumi in idle sui 20w vero? perchè ovviamente se fosse possibile potrei avere un unico pc che quando non ha bisogno di risorse (tipo solo bittorrent) resta in idle consumando pochissimo mentre quando ci voglio giocare o che altro consuma normalmente garantendomi le stesse prestazioni di ora.

In qualsiasi caso, che cavolo è che consuma cosi' tanto anche nel fisso? è davvero possibile che non facendo nulla, semplicemente restando acceso consumi 110w???

La scheda video mi pare candidata ad un bel consumo... secondo me solo quella è quasi di metà del totale...

MaxiHori 21-07-2014 13:25

Quote:

Originariamente inviato da Luca72c (Messaggio 41330212)
La scheda video mi pare candidata ad un bel consumo... secondo me solo quella è quasi di metà del totale...

quindi in sostanza il fisso rimane quello che è, se il problema è la scheda grafica sicuramente quella non la posso cambiare che costano troppo.

sta sera provo ad assemblare un pc con le info che mi avete dato nelle varie risposte e vi mostro la configurazione allora :)

Luca72c 21-07-2014 18:48

Quote:

Originariamente inviato da MaxiHori (Messaggio 41331672)
quindi in sostanza il fisso rimane quello che è, se il problema è la scheda grafica sicuramente quella non la posso cambiare che costano troppo.

sta sera provo ad assemblare un pc con le info che mi avete dato nelle varie risposte e vi mostro la configurazione allora :)

Guarda, se col PC ci devi giocare una scheda grafica che consuma veramente poco te le puoi scordare: poco consumo=poca potenza.
Se invece non ci devi giocare e il tuo processore non incorpora una GPU (o ne incorpora una troppo poco potente), puoi andare su schede grafiche poco potenti che sono più che sufficienti per un htpc ma consumano poco, scaldano poco (molte sono fanless) e costano poco.

bobafetthotmail 21-07-2014 19:40

Eh, la scheda video consuma un botto. Hai provato a misurare staccando il cavo dallo schermo? In teoria dovrebbe spegnerla

C'è un software carino che si chiama "Lucid Virtu MVP" che è una versione per desktop dei software che permettono ai portatili di usare due schede video e attivare la scheda grossa solo quando serve. http://www.tweaktown.com/articles/46...ge/index3.html
Installi e poi connetti lo schermo alla porta video della scheda madre, così permetti al software di disattivare la GPU grossa quando non serve e sfruttarla quando serve.

Quanto riesca a disattivare la GPU grossa dipende da quanto si piacciono e che chipset hai, ma hanno una demo gratuita per 30 giorni e provare non ti costa nulla. http://lucidlogix.com/products/virtu...0-for-windows/

Il mio PC con I7 3770k + Sniper M3 + GTX 580 tiene un consumo in idle di tipo 50-60 watt con quel software (senza è oltre i 100).

Come ha detto Luca, un HTPC può diventare un NAS senza problemi dato che una scheda grafica stellare da HTPC consuma 5-6 watt di picco e praticamente nulla in idle (parlo di GPU integrate eh?).

Luca72c 21-07-2014 23:57

Quote:

Originariamente inviato da MaxiHori (Messaggio 41331672)
quindi in sostanza il fisso rimane quello che è, se il problema è la scheda grafica sicuramente quella non la posso cambiare che costano troppo.

sta sera provo ad assemblare un pc con le info che mi avete dato nelle varie risposte e vi mostro la configurazione allora :)

Ma poi tra l'altro, come giustamente dice bobafetthotmail, per un NAS a che ti serve la scheda video? Hai un i5 sandy bridge no? Allora la scheda video non ti serve nemmeno per un htpc...
Io mi sono liberato dalla schiavitu' della scheda video (non gioco piu' col PC da quando avevo vent'anni...) ed e' stata una svolta: soldi, consumo, calore e problemi risparmiati! Tutta vita!!!

MaxiHori 22-07-2014 10:44

Quote:

Originariamente inviato da bobafetthotmail (Messaggio 41333064)
C'è un software carino che si chiama "Lucid Virtu MVP" che è una versione per desktop dei software che permettono ai portatili di usare due schede video e attivare la scheda grossa solo quando serve.

questo è mooolto interessante.


Quote:

Originariamente inviato da Luca72c (Messaggio 41333669)
Hai un i5 sandy bridge no? Allora la scheda video non ti serve nemmeno per un htpc...

quindi potrei prendermi nuova scheda madre e processore per il mio fisso e utilizzare quelli per il nas.

quindi supponiamo questa configurazione:
-processore: Intel i5-2500k 3.30Ghz 3.60GHz sandy bridge.
-scheda madre: Gigabyte P67A-UD3-B3
-alimentatore: Cooler Master M620 RS-620-ASAA-A1
-HD classico

dovrei ottenere un NAS/HTPC (all'esigenza), ma che consumi avrebbe? inoltre vale davvero la pena? mi sembrano sprecati per un nas.



Inoltre tenendo presente che per me i processori è d'obbligo che siano della Intel,
stavo vedendo l'Intel Atom che mi avevi suggerito http://ark.intel.com/products/70105 ma c'è scritto Embedded Options Available: NO
significa che non esistono schede madri con già quel processore integrato?
Inoltre al posto delle mini-itx non sarebbe meglio le micro itx?

alla fine quello che mi serve al massimo è una scheda video integrata se un giorno vorro' mai usarlo come HTPC, ma considerando gli oggettini android da 100 euro non penso mi converrà mai unire i 2 ruoli.
Quindi perchè non un Atom + micro itx + un paio di HD normali + pico-psu ?

Nidios 22-07-2014 15:51

Prima di riorganizzarmi ed assemblare un nuovo HTPC low-energy, volevo fare un tentativo sul mio attuale HTPC (in firma) per abbassare il consumo ma tenendo conto di farci girare video mkv a 1080p in modo fluido.

Ora come ora ho un Q8200 che in indle mi da 57W di consumo, ho provato ad acquistare un celeron 440 a basso costo e oltre che non far girare i 1080p con mio stupore in indle sta sempre a 57W.

Dove ho sbagliato?
Non è che in indle tutte le CPU alla fine consumano in modo uguale?

Fabio

Nidios 24-07-2014 15:38

Quote:

Originariamente inviato da Luca72c (Messaggio 41320297)

1) E' tranquillamente possibile assemblare un htpc che consumi in idle sotto i 20W, anche ampiamente.

4) Per le schede madri le scelte sicure, grazie alle ricerche fatte da bobafetthotmail, sono:
- Scheda Asus H81M-ITX + processore 1150 con TDP da 65W (anche un i3/i5/i7 serie S) o meglio da 35W (anche un i3/i5/i7 serie T), il che offre consumi veramente risibili;

...

Ho visto che la Asus fa le H81M in versione mini-ATX, cambia qualcosa?
poi la versione con uscita HDMI in 4K della H81M è la Plus... posso azzardarmi a prenderla senza rischi di consumi eccessivi?
Che CPU ci vuole per far girare gli mkv 1080 (per adesso poi si vedra per i 4k)
tutto questo sempre all'insegna del basso wataggio.

Fabio

bobafetthotmail 24-07-2014 17:40

Luca voleva dire Asrock h81M-itx. http://www.asrock.com/mb/Intel/H81M-ITX/
Almeno, quelle sono le schede che avevo visto testate in un blog linkato in un post qualche giorno fa.

le schede Asus H81m sono più grandi (microATX > mini-ITX) ma i consumi non li ha testati nessuno. Resta comunque improbabile che superi i 30 watt in idle.

Quote:

Che CPU ci vuole per far girare gli mkv 1080
Un i3 socket 1150 qualsiasi, cerca quelli col nome che finisce con T che consumano 35 watt max contro 55 watt max di quelli normali. Reggono bene anche in decodifica software.

la grafica integrata in quei processori gestisce anche il 4k, non so se il processore regga la decodifica software.

Quote:

Quindi perchè non un Atom + micro itx + un paio di HD normali + pico-psu ?
Gli atom serie D2xxx hanno una grafica integrata del cavolo che non ha i driver per i sistemi operativi a 64 bit. E che non è un granchè.

Le schede con Atom D2xxx o inferiori comunque non scendono sotto i 20-25 watt quando va bene (dschi esclusi) e la grafica integrata fa pietà.

Le schede industriali con Atom E3825 sarebbero molto interessanti se non avessero prezzi da schede industriali (più di 200 euro)

A proposito, le schede con i processori bay trail j su cui ci siamo scannati qualche giorno fa sembrano rimanere su consumi assurdi tipo oltre i 25 watt in idle. http://www.tomshardware.com/reviews/...ew,3801-9.html

Se vuoi mantenere i consumi bassi, vai con una asrock Asrock h81M-itx e il processore più debole che trovi. Erano 5 watt in idle senza dischi (gli SSD non consumano niente in idle).
La scheda la trovi a 60 euro e un procio adatto sui 20-30 euro. La ram l'hai già.

Luca72c 25-07-2014 17:34

Pazzesco! Alla fine va a finire che per consumare poco in idle tocca prendere un processore "i" invece che un Atom, un Celeron o un Pentium! Ma che mondo assurdo!!! :doh:
Comunque, penso che il consumo dipenda abbastanza sostanzialmente dall'implementazione della scheda madre stessa, più che dal chipset: su una scheda madre ci sono talmente tanti componenti che basta una efficienza peggiore di un 30% di essi che i consumi salgono velocemente. Sarebbe interessante riprodurre il test di Tom's su diverse schede madri serie J di marche differenti, per controllare quanto sia la differenza. Infatti guardate questa: http://www.servethehome.com/Server-d...x10sba-review/ (che è una marca assai buona): siamo sui 13W in idle; oppure questo test: http://us.hardware.info/reviews/5334...nsumption-idle dove siamo sui 17W. E' la qualità di realizzazione della scheda che fa la differenza!
Non a caso stiamo vedendo che schede di maggior qualità, tipo le H81, danno sui denti a schede economiche tipo le serie J...
Senza dimenticare poi che i processori "i" sono piuttosto potenti, quindi in idle fanno pochissimo sforzo, al contrario dei Celeron: a quanto ha riportato bobafetthotmail siamo intorno alla manciata di watt i tutti e due i casi, anche se poi sotto sforzo la differenza aumenta! A conferma di questo potete guardare anche questo link: http://www.techspot.com/review/806-a...l-d/page8.html
Quindi penso anch'io che una H81 (Asrock sicuramente, altre non so) + i3/i5/i7 serie T dovrebbero fornire un consumo se non il più basso certamente molto soddisfacente - e farebbe girare più o meno tutti i 1080p, che non è poco. Ma ovviamente a questo punto perchè lasciare alla macchina solo la funzione di NAS?
Oppure se per risparmiare e assemblare una macchina solo NAS si vuole andare su soluzioni serie J bisogna stare attenti a beccare schede madri fatte come si deve e non la prima che capita.
Io vi ho dimostrato qualche post fa che la mia Gigabyte H81 in idle consuma meno di una serie J, il che è già molto indicativo. Ma secondo me ci sono altre schede H81 che consumano anche meno - e bobafetthotmail ce lo conferma con la Asrock H81M.

N.B. Schede micro-itx non le ho mai sentite, oppure non me ne ricordo. Mi potete fare qualche esempio? Saranno schede particolari fatte per un impiego specifico?
N.B.2 Nemmeno di schede mini-ATX ricordo di aver sentito parlare, forse è roba di molti anni fa? Al momento non mi sembra si trovino...

Luca72c 25-07-2014 18:32

Quote:

Originariamente inviato da Nidios (Messaggio 41336018)
Prima di riorganizzarmi ed assemblare un nuovo HTPC low-energy, volevo fare un tentativo sul mio attuale HTPC (in firma) per abbassare il consumo ma tenendo conto di farci girare video mkv a 1080p in modo fluido.

Ora come ora ho un Q8200 che in indle mi da 57W di consumo, ho provato ad acquistare un celeron 440 a basso costo e oltre che non far girare i 1080p con mio stupore in indle sta sempre a 57W.

Dove ho sbagliato?
Non è che in indle tutte le CPU alla fine consumano in modo uguale?

Fabio

Guarda, il Celeron 440 a seconda della versione può arrivare ad un TDP massimo di 35W, cioè E' IMPOSSIBILE che consumi più di 35W, ma secondo me solo in casi MOLTO rari arriverà vicino ai 30W. Perciò è evidente che la fonte del tuo alto consumo è un'altra: maggiori candidati sono scheda video (se la hai) e scheda madre.
Ci posti la configurazione completa?

bobafetthotmail 25-07-2014 18:47

Quote:

Infatti guardate questa: http://www.servethehome.com/Server-d...x10sba-review/ (che è una marca assai buona): siamo sui 13W in idle
Supermicro fa roba industriale e da server.
Son brutte come la morte ma la qualità è sempre e comunque superiore ad una scheda consumer.
Anche il prezzo è sempre e comunque altino. Quella scheda si trova a 200 euro (a parte colpi di :ciapet: )

MaxiHori 25-07-2014 20:03

Allora ho fatto un po' di test,

primo sul mio fisso attuale:
- non ho ancora scoperto cosa consuma 4-5w da spento, penso sia la scheda di rete integrata con wake on lan che anche se nn c'è nessun cavo lan attaccata rimane cmq attiva (altrimenti nn so proprio cosa li consumi)

- il pc senza scheda video consuma 55w all'avvio mentre 110w con la scheda video. dico in avvio perchè una volta rimossa il pc si riavvia da solo dopo tipo 10 secondi (non ho mica capito perchè), quindi nn sono riuscito a vedere le differenze di consumi in idle.

- non ho mica capito la storia di attaccare il monitor alla scheda madre al posto che alla scheda video. cioè puoi cmq utilizzare le prestazioni della scheda video non usando la sua uscita video?? non si perdono tipo prestazioni o altro?


per quanto riguarda il nuovo NAS invece direi a questo punto di farne un NAS/HTPC e collegarlo in un futuro ad un proiettore.
Quindi scheda madre ASRock H81M-ITX (64 euro) ed un processore i3 T, tuttavia quest'ultimo non lo trovo sotto i 120 euro, non è eccessivo??
Inoltre pensavo al case, c'è qualcosa in giro stile lego? magari in un futuro vorro' aggiungerci altri HD e sarebbe bello avere una struttura un minimo cambiabile, magari a grosse placche componibili nn so...

Nidios 25-07-2014 21:07

Quote:

Originariamente inviato da Luca72c (Messaggio 41347593)
Guarda, il Celeron 440 a seconda della versione può arrivare ad un TDP massimo di 35W, cioè E' IMPOSSIBILE che consumi più di 35W, ma secondo me solo in casi MOLTO rari arriverà vicino ai 30W. Perciò è evidente che la fonte del tuo alto consumo è un'altra: maggiori candidati sono scheda video (se la hai) e scheda madre.
Ci posti la configurazione completa?

Ma infatti, non sso perché ho 57w in indle, c'è da dire che ho 3 hd attacati in sata ma la prova lo fatta dopo lo spegnimento automatico.
la scheda video naturalmente è integrata (HD4000) con il monitor spento, non so se questa consuma in queste condizioni. Il pc è in firma.

fabio


Tutti gli orari sono GMT +1. Ora sono le: 10:08.

Powered by vBulletin® Version 3.6.4
Copyright ©2000 - 2024, Jelsoft Enterprises Ltd.
Hardware Upgrade S.r.l.