Hardware Upgrade Forum

Hardware Upgrade Forum (https://www.hwupgrade.it/forum/index.php)
-   Altre discussioni sull'informatica (https://www.hwupgrade.it/forum/forumdisplay.php?f=8)
-   -   Guida all'assemblaggio di un HTPC mini-itx per profani (https://www.hwupgrade.it/forum/showthread.php?t=2453249)


Nidios 02-07-2014 15:17

mi iscrivo

Fabio

Nidios 06-07-2014 10:39

Provo a formulare la mia richiesta...
Possiedo già un HTPC, (quello in firma) che uso con soddisfazione ma non riesco a scendere in INDLE sotto i 50W.
L'uso che ne faccio è molteplice, principalmente per film in HD ma anche come muletto acceso tutto il giorno.
E' anche server di altri 2 PC attaccati in rete, insomma mi servirebbe sempre acceso.

Se non ho capito male e qui corregetemi, per scendere sotto i 50W bisognerebbe andare su schede Mini-ATX con alimentatori Pico.

Io al tempo che lo assemblai, presi il meglio degli Ali: Enermax MODU82+
ma ho l'impressione che anche se ha molto rendimento non scenda molto quando va in INDLE.

Adesso vorrei rivalutare e assemblarne un altro con l'intento di stare sui 20W.
Lo spazio sul case è ampio e non ho problemi, cosa potrei prendere?

Fabio

Luca72c 06-07-2014 22:26

Quote:

Originariamente inviato da Nidios (Messaggio 41282596)
Provo a formulare la mia richiesta...
Possiedo già un HTPC, (quello in firma) che uso con soddisfazione ma non riesco a scendere in INDLE sotto i 50W.
L'uso che ne faccio è molteplice, principalmente per film in HD ma anche come muletto acceso tutto il giorno.
E' anche server di altri 2 PC attaccati in rete, insomma mi servirebbe sempre acceso.
Se non ho capito male e qui corregetemi, per scendere sotto i 50W bisognerebbe andare su schede Mini-ATX con alimentatori Pico.
Io al tempo che lo assemblai, presi il meglio degli Ali: Enermax MODU82+
ma ho l'impressione che anche se ha molto rendimento non scenda molto quando va in INDLE.
Adesso vorrei rivalutare e assemblarne un altro con l'intento di stare sui 20W.
Lo spazio sul case è ampio e non ho problemi, cosa potrei prendere?
Fabio

Il rendimento dell'alimentatore (o meglio la sua efficienza) possono influire sul consumo di un PC per una percentuale che, considerato che il tuo ali è un 80+bronze, se non ricordo male (visto che l'ho avuto anch'io), può aggirarsi intorno al 10% al massimo, diciamo un 5/6% passando ad un PicoPsu, ma non è neanche detto. Sicuramente però far lavorare un ali da più di 400W (425W mi risulta la minima potenza di picco dei Modu82+) per un consumo di 50W è uno spreco enorme, anche perchè alimentatori del genere danno il meglio tra metà e 2/3 della loro potenza di picco. Però non credo che cambiando alimentatore guadagnerai tanto da arrivare ai 20W e nemmeno la sostituzione della scheda madre con una più ottimizzata ti avvicinerebbe a dimezzare i consumi più di tanto: questa sono limature. Piuttosto quello su cui devi lavorare è la CPU: avendo un TDP di 65W e non essendo neanche un granchè come potenza (quindi lavorerà spesso ad un certo regime), il consumo che dichiari mi sembra assolutamente normale.
Se vuoi 20W di consumo, non credo nemmeno ti basti una CPU con TDP di 35W: meglio ancora meno; poi se ottimizzi pure l'alimentatore tanto meglio. La scheda madre invece non serve cambiarla perchè non sta scritto da nessuna parte che i PicoPsu debbano essere montati solo su schede madri mini-itx.

Nidios 06-07-2014 23:14

Prima di tutto grazie della risposta veramente comprensibile.
Diciamo che vengo affascinato dalle innumerevoli nuove uscite dei Mini-PC tipo Shuttle.
Varie prove confermano in indle fra 15/20W e sotto carico qualcosa più.
A me interessa almeno stare sui 20W in INDLE e sotto carico tipo video HD che si prenda la corrente che gli necessita.

Ad ogni modo si sottointende un nuovo assemblato, avrei conservato solo il Desk in alluminio spazzolato nero che mi piace molto.
Quindi nuova scheda madre (per forza se voglio mettere gli Bay Trail per basso consumo) e nuova CPU, anche un Celeron se questi mi permettono di rendere gli mkv a 1080p fluidi.
Scheda video naturalmente integrata, preferisco stare sulla base intel e MB marca Asus.

Se mi dici che l'Ali va bene con una configurazione tipo quella appena descritto vado alla grande.
Eppure qualcuno accenava che un Ali ATC Standar non scendeva tanto nei Wataggi.

Mi aiuteresti in queste 2 scelte?
Quale Motherboard
Quale CPU (tenendo conto del 1080P)
E nel caso quale ALI

Grazie da Fabio

Luca72c 06-07-2014 23:47

Quote:

Originariamente inviato da Nidios (Messaggio 41284489)
Prima di tutto grazie della risposta veramente comprensibile.
Diciamo che vengo affascinato dalle innumerevoli nuove uscite dei Mini-PC tipo Shuttle.
Varie prove confermano in indle fra 15/20W e sotto carico qualcosa più.
A me interessa almeno stare sui 20W in INDLE e sotto carico tipo video HD che si prenda la corrente che gli necessita.
Ad ogni modo si sottointende un nuovo assemblato, avrei conservato solo il Desk in alluminio spazzolato nero che mi piace molto.
Quindi nuova scheda madre (per forza se voglio mettere gli Bay Trail per basso consumo) e nuova CPU, anche un Celeron se questi mi permettono di rendere gli mkv a 1080p fluidi.
Scheda video naturalmente integrata, preferisco stare sulla base intel e MB marca Asus.
Se mi dici che l'Ali va bene con una configurazione tipo quella appena descritto vado alla grande.
Eppure qualcuno accenava che un Ali ATC Standar non scendeva tanto nei Wataggi.
Mi aiuteresti in queste 2 scelte?
Quale Motherboard
Quale CPU (tenendo conto del 1080P)
E nel caso quale ALI
Grazie da Fabio

I mini PC sono giocattolini carini, ma se non si hanno problemi di spazio meglio qualcosa di più avanzato - IMHO.
Bay Trail? Vedi tu, io personalmente sotto a un i3 non scenderei, ma ognuno ha i suoi punti di vista...
Sappi però che con certi mkv 1080p di quelli tosti fatica persino il mio i7... benchè con altri molto meno onerosi se la cavava pure l'E350 che avevo quando scrissi i primi post.
Nel dubbio, io preferisco sempre una soluzione che mi permetta, un domani, di montare sulla M/B anche una CPU ben più potente, non si sa mai.
Non so se arriverebbe a 20W, ma un i3 da 35W avrebbe un margine di potenza di calcolo tale da non avvicinarsi mai al TDP nell'uso HTPC, penso che entro i 25/30W dovresti starci con il tutto.
Perciò direi 1150 per la scheda madre, del formato che preferisci a seconda dello spazio disponibile.
Asus? Perchè questa preferenza? La mia esperienza mi fa preferire Gigabyte: si è dimostrata una scelta più durevole nel tempo e più stabile. Dopotutto parliamo di HTPC, in cui l'affidabilità e la stabilità sono oro mentre un 1/2% di prestazioni in più serve a poco - meglio allora abbondare sulla CPU, no?
Potente ma stabile e durevole, cosa volere di più?

N.B. Se ti può interessare, come annunciato qualche post fa ho una Gigabyte GA-H87N mini-itx nuova di pacca, mai usata, da dar via a più del 20% in meno del miglior prezzo online (l'inserzione è nel mercatino). Non è questo che ha influenzato i miei consigli, sia chiaro, bensì il contrario: mi girano per le mani schede di questo tipo proprio per i motivi alla base dei miei suggerimenti.

MaxiHori 07-07-2014 11:42

Ciao Luca! è un po' che non posto ma tengo sempre d'occhio questo thread! che costanza che hai :sofico:

Senti, il mio htpc prende i file da un nas acceso 24/24h (TS-112 QNAP) che consuma 11w in normale utilizzo.
Tuttavia le limitazioni per me sono eccessive e volevo quindi riciclare un pc di casa installandogli windows server essentials.
il problema è che anche senza far nulla consuma 75w! solo per restare acceso!
Non capisco come io possa diminuire i consumi (quantomeno quando non sta facendo nulla).

è un problema dell'alimentatore che "pompa" sempre uguale anche se a carichi diversi? mi pare assurdo, magari devo tipo aggiornare il bios e cambiargli qualche impostazione? inoltre dato che avevo una scheda video vecchiotta a prender polvere gliela ho inserita, ma dato che lo uso sempre in remote desktop mi conviene toglierla?

Insomma mi sarei aspettato un 20-30w ma 75w è tantissimo!

Luca72c 07-07-2014 16:07

Quote:

Originariamente inviato da MaxiHori (Messaggio 41285684)
Ciao Luca! è un po' che non posto ma tengo sempre d'occhio questo thread! che costanza che hai :sofico:

Senti, il mio htpc prende i file da un nas acceso 24/24h (TS-112 QNAP) che consuma 11w in normale utilizzo.
Tuttavia le limitazioni per me sono eccessive e volevo quindi riciclare un pc di casa installandogli windows server essentials.
il problema è che anche senza far nulla consuma 75w! solo per restare acceso!
Non capisco come io possa diminuire i consumi (quantomeno quando non sta facendo nulla).

è un problema dell'alimentatore che "pompa" sempre uguale anche se a carichi diversi? mi pare assurdo, magari devo tipo aggiornare il bios e cambiargli qualche impostazione? inoltre dato che avevo una scheda video vecchiotta a prender polvere gliela ho inserita, ma dato che lo uso sempre in remote desktop mi conviene toglierla?

Insomma mi sarei aspettato un 20-30w ma 75w è tantissimo!

Beh, senza sapere niente del PC è difficile fare una diagnosi...
In generale:
1) I processori possono avere un consumo NOTEVOLMENTE diverso l'uno dall'altro, soprattutto i processori vecchiotti con un processo produttivo a miniaturizzazione minore possono consumare molto anche in apparente idle;
2) Le schede video discrete di solito consumano un botto, soprattutto se potenti per la loro generazione, per cui se possibile vanno ASSOLUTAMENTE evitate;
3) Le schede madri influiscono poco e soprattutto quando i consumi sono già molto bassi;
4) Gli alimentatori possono influire discretamente, ma non più di un 15/20% al massimo in full load, diciamo massimo (ma proprio massimo) un 5/10% in idle - sempre che non siano lineari o malfunzionanti...
Se mi posti la configurazione ti so dire qualcosa di più preciso...

MaxiHori 08-07-2014 20:52

Quote:

Originariamente inviato da Luca72c (Messaggio 41286897)
Se mi posti la configurazione ti so dire qualcosa di più preciso...

eccome qua! intanto ho subito tolto la scheda video e sono sceso a 47w il che è un bellissimo guadagno!

allora a quanto mi pare di capire questi sono i componenti:
-processore: Intel Core 2 Quad Q9300 2.50GHz
-scheda madre: PSG41t-M
-alimentatore: CB FSP250-60HEN
-HD: WD caviar blue
-scheda grafica: non sono mica riuscito a capirlo o_O

ho anche tolto il pannello frontale (usb, audio, ecc...) ma non credo faccia alcuna differenza :(

Dall'alto della tua grande saggezza riusciresti a dirmi quale è il maledetto componente che mi fa cmq consumare cosi' tanto a parte la scheda video? :D

ecco le foto:
https://8qtl7w.dm2301.livefilestore....ore.jpg?psid=1

https://8qtl7w.dm2301.livefilestore....ore.png?psid=1

https://8qtl7w.dm2301.livefilestore....dre.png?psid=1

https://8qtl7w.dm2301.livefilestore....ca2.jpg?psid=1

https://8qtl7w.dm2301.livefilestore....ca1.jpg?psid=1

https://8qtl7w.dm2301.livefilestore....270.jpg?psid=1

https://8qtl7w.dm2301.livefilestore..../hd.jpg?psid=1

https://8qtl7w.dm2301.livefilestore....tro.jpg?psid=1

bobafetthotmail 08-07-2014 23:35

Vai dal BIOS e disattiva tutti i componenti che non gli servono, porte IDE, seriali e parallele, il chip audio. In teoria li dovrebbe spegnere fisicamente se li disattivi, ma in realtà non tutte le schede lo fanno.
Poi blocca la frequenza del processore e della RAM sul minimo possibile.

Se vuoi andare oltre cerca di abbassare un pochino i voltaggi di processore e RAM (se scendi troppo diventa instabile, ma questo fa la differenza come consumi), e se la scheda lo supporta diminuisci anche il BLK o clock di sistema (anche qui se eccedi diventa instabile come se stessi overclockando).

Ovviamente le prestazioni ne risentono se tocchi il processore, ma per un NAS non dovrebbe importare granchè.

Se hai una tastiera PS2 puoi disattivare le porte USB.

Io personalmente in un PC trasformato in un NAS ci metto linux. Ci sono Linux specializzati come FreeNAS che permettono anche di fare dei RAID senza che la scheda madre supporti il RAID o quel tipo di RAID.
E ha una comoda interfaccia web come un router o un NAS normale.
Più una decina di plugin interessanti per l'utilizzo come media server, torrent, "cloud" privato.
http://www.freenas.org/about/features.html
Quote:

-scheda grafica: non sono mica riuscito a capirlo o_O
Se stai usando quella integrata è una Intel GMA X4500, e non la puoi rimuovere. non che consumi un granchè se non c'è uno schermo attaccato.

Luca72c 09-07-2014 01:11

Quote:

Originariamente inviato da MaxiHori (Messaggio 41291949)
eccome qua! intanto ho subito tolto la scheda video e sono sceso a 47w il che è un bellissimo guadagno!

allora a quanto mi pare di capire questi sono i componenti:
-processore: Intel Core 2 Quad Q9300 2.50GHz
-scheda madre: PSG41t-M
-alimentatore: CB FSP250-60HEN
-HD: WD caviar blue
-scheda grafica: non sono mica riuscito a capirlo o_O

ho anche tolto il pannello frontale (usb, audio, ecc...) ma non credo faccia alcuna differenza :(

Dall'alto della tua grande saggezza riusciresti a dirmi quale è il maledetto componente che mi fa cmq consumare cosi' tanto a parte la scheda video? :D

ecco le foto:
https://8qtl7w.dm2301.livefilestore....ore.jpg?psid=1

https://8qtl7w.dm2301.livefilestore....ore.png?psid=1

https://8qtl7w.dm2301.livefilestore....dre.png?psid=1

https://8qtl7w.dm2301.livefilestore....ca2.jpg?psid=1

https://8qtl7w.dm2301.livefilestore....ca1.jpg?psid=1

https://8qtl7w.dm2301.livefilestore....270.jpg?psid=1

https://8qtl7w.dm2301.livefilestore..../hd.jpg?psid=1

https://8qtl7w.dm2301.livefilestore....tro.jpg?psid=1

Beh, e lo chiedi pure? Ovviamente è il processore, ha un TDP di ben 95W!
Con gli accorgimenti suggeriti da bobafetthotmail puoi abbassare un po' il consumo, ma ti mangi molta potenza di calcolo. E' vero che in un NAS non serve chissà cosa, ma se un domani vuoi far andare tre/quattro programmini insieme (client BitTorrent, server DLNA, server Samba, ecc...) tieni presente che hai un processore che per calcolare molto meno di un i3 o più o meno come un Pentium serie N (visto il downgrade delle prestazioni) consuma molto (moltissimo nel caso del Pentium) di più... Per non parlare del rischio di instabilità, che in un NAS è proprio inopportuno. Vedi tu.

bobafetthotmail 09-07-2014 02:00

beh, c'è rischio di instabilità solo se cambi i voltaggi e il clock di sistema.

MaxiHori 09-07-2014 09:15

Quote:

Originariamente inviato da bobafetthotmail (Messaggio 41292357)
Poi blocca la frequenza del processore e della RAM sul minimo possibile.

Se vuoi andare oltre cerca di abbassare un pochino i voltaggi di processore e RAM (se scendi troppo diventa instabile, ma questo fa la differenza come consumi), e se la scheda lo supporta diminuisci anche il BLK o clock di sistema (anche qui se eccedi diventa instabile come se stessi overclockando).

Oggi provo a disattivare tutte le periferiche e vediamo se riesco a guadagnare qualcosina... tuttavia mi preoccupa un po' toccare queste impostazioni su frequenze e voltaggio, non vorrei bruciare tutto quanto.

Quote:

Originariamente inviato da bobafetthotmail (Messaggio 41292357)
Io personalmente in un PC trasformato in un NAS ci metto linux.

mi servono vari servizi windows che linux non supporta purtroppo

MaxiHori 09-07-2014 09:34

Quote:

Originariamente inviato da Luca72c (Messaggio 41292447)
Beh, e lo chiedi pure? Ovviamente è il processore, ha un TDP di ben 95W!
Con gli accorgimenti suggeriti da bobafetthotmail puoi abbassare un po' il consumo, ma ti mangi molta potenza di calcolo. E' vero che in un NAS non serve chissà cosa, ma se un domani vuoi far andare tre/quattro programmini insieme (client BitTorrent, server DLNA, server Samba, ecc...) tieni presente che hai un processore che per calcolare molto meno di un i3 o più o meno come un Pentium serie N (visto il downgrade delle prestazioni) consuma molto (moltissimo nel caso del Pentium) di più... Per non parlare del rischio di instabilità, che in un NAS è proprio inopportuno. Vedi tu.

mmm cosa mi suggeriresti di fare? alla fine ho tutti i pezzi e dovrei cambiare solo il processore giusto?
secondo te è possibile raggiungere i 20w?

bobafetthotmail 09-07-2014 11:07

Quote:

Originariamente inviato da MaxiHori (Messaggio 41292929)
Oggi provo a disattivare tutte le periferiche e vediamo se riesco a guadagnare qualcosina... tuttavia mi preoccupa un po' toccare queste impostazioni su frequenze e voltaggio, non vorrei bruciare tutto quanto.

Dato che i voltaggi li stai abbassando non c'è rischio di danni. Al massimo è instabile. Abbassare le frequenze di CPU e RAM non ha alcun rischio, neanche di instabilità, van solo più lenti e rilassati, consumando meno di conseguenza.

Quote:

mi servono vari servizi windows che linux non supporta purtroppo
Quali?

Quote:

mmm cosa mi suggeriresti di fare? alla fine ho tutti i pezzi e dovrei cambiare solo il processore giusto?
Oddio, il processore con il TDP più basso per quella scheda è il Celeron 450 a 2.2GHz, con TDP 35 watt.
Come livello di potenza siamo ampiamente oltre un Atom dualcore, quindi secondo me per un NAS è più che sufficiente.
Con 10 euri tutto compreso ne trovi uno su Ebay.

Comunque, se fosse mio comprerei dei componenti adatti all'uso che vuoi farci. Vendendo come usato quello che non ti serve più ci guadagni anche a fare questo cambio. :D
Solo il procio che hai adesso (Quad Q9300) lo si riesce a vendere per 45-50 euro, la scheda madre per 50-60 euro (nel giro di un paio di mesi ovviamente, solo se hai :ciapet: abboccano al primo tentativo, basta che metti come prezzo minimo dell'asta quello che vorresti e sei a posto). Magari anche la scheda video vale qualcosa ma non credo.

Con 60 euro tutto compreso prendi una mini-itx nuova con procio saldato AMD E-350 e 4 o 6 porte sata III, consumo totale scheda garantito al limone tra i 20 watt idle e 33 watt a pieno carico procio+GPU (inoltre dato che usano RAM DDR3 puoi riciclare quelle che hai).
L' E-350 è potente grosso modo come il Celeron 450 o un pentium D da 3Ghz, e a parte consumare meno della metà del Celeron ha anche una grafica integrata decente e l'accelerazione hardware per i film in HD e bluray (che non frega niente in un NAS, ma è giusto citare).

A meno (come consumi e costi) trovi solo della roba obsoleta o molto meno potente.

MaxiHori 09-07-2014 11:42

Quote:

Originariamente inviato da bobafetthotmail (Messaggio 41293400)
Dato che i voltaggi li stai abbassando non c'è rischio di danni. Al massimo è instabile. Abbassare le frequenze di CPU e RAM non ha alcun rischio, neanche di instabilità, van solo più lenti e rilassati, consumando meno di conseguenza.

cosa intendi per "instabile"?

Quote:

Originariamente inviato da bobafetthotmail (Messaggio 41293400)
Quali?

Azure Active Directory e Perforce Server.

Quote:

Originariamente inviato da bobafetthotmail (Messaggio 41293400)
Oddio, il processore con il TDP più basso per quella scheda è il Celeron 450 a 2.2GHz, con TDP 35 watt.

In pratica mi stai dicendo che non posso tenere quella scheda madre se volessi minimizzare i consumi giusto?


Quote:

Originariamente inviato da bobafetthotmail (Messaggio 41293400)
Con 60 euro tutto compreso prendi una mini-itx nuova con procio saldato AMD E-350 e 4 o 6 porte sata III, consumo totale scheda garantito al limone tra i 20 watt idle e 33 watt a pieno carico procio+GPU (inoltre dato che usano RAM DDR3 puoi riciclare quelle che hai).
L' E-350 è potente grosso modo come il Celeron 450 o un pentium D da 3Ghz, e a parte consumare meno della metà del Celeron ha anche una grafica integrata decente e l'accelerazione hardware per i film in HD e bluray (che non frega niente in un NAS, ma è giusto citare).

Detto cosi' sembra na gran figata

per 60 euro lo compro subito o_O

ma se volessi consumare ancora di meno? diciamo 10w in idle e 20 a carico pieno? (non mi importa delle performance in realtà deve fare da file system in sostanza, solo server di sync dati e al max un client bittorrent)

bobafetthotmail 09-07-2014 12:56

Quote:

cosa intendi per "instabile"?
Che se gli vengono richiesti carichi di lavoro più pesanti si riavvia o si spegne. Se abbassi i voltaggi troppo (dipende dalla scheda e dal :ciapet: che hai) non ha abbastanza energia per lavorare.

Quindi abbassi un pochino il voltaggio, ci sbatti su un prime 95 e se tiene per un'oretta assumi che sia stabile. Ripeti finchè non si incasina, e l'ultimo valore che andava bene lo tieni.

Abbassare le frequenze è solo dirgli di fare meno operazioni al secondo.

Quote:

Azure Active Directory e Perforce Server.
Freenas ha dei plugin che si interfacciano con client Bittorrent Sync o con client di MyCloud che fanno la stessa cosa di Azure, salvo ovviamente la compatibilità con Active Directory, ma funzionano come dropbox riversando i dati nel NAS, criptati e tutto.

Perforce Server gira anche su Linux, e anche su Freenas. http://grrava.blogspot.it/2012/04/pe...n-freenas.html

Quote:

In pratica mi stai dicendo che non posso tenere quella scheda madre se volessi minimizzare i consumi giusto?
Puoi provarci e secondo me sotto i 40 in idle dovresti arrivare, ma è secondo me impossiblie scendere sotto i 30, se poi non riesci ad ottenere risultati soddisfacenti hai una alternativa solida.

Quote:

ma se volessi consumare ancora di meno? diciamo 10w in idle e 20 a carico pieno?
Puoi abbattere l'idle intorno ai 10-15 watt in quella scheda mini-itx se levi l'ali normale da PC e prendi una picoPSU ed un alimentatore da portatile da 90 watt 12 volt, che hanno efficienze piuttosto elevate perchè sono fanless (sennò fondono :D ).
Il costo si aggira sui 25 per la picoPSU e 25 o meno per l'alimentatore esterno da portatile a 12 volt se non ne hai un'altro in giro. Servono entrambi per rimpazzare un alimentatore, la picoPSU non è un alimentatore da solo per quanto PSU sia "alimentatore" in inglese.

Qui un bench di consumi nelle varie schede. http://www.tomshardware.com/reviews/...s,2958-16.html
Se vedi, a parte le schede con USB 3.0 son tutte lì col piedino sotto i 20 watt in idle.
Il bench è stato fatto con alimentatori da gaming che non hanno efficienze paragonabili ad un fanless da portatile, quindi 5 watt li abbatti se non usi un ali da PC.

MaxiHori 09-07-2014 13:50

Quote:

Originariamente inviato da bobafetthotmail (Messaggio 41293859)
Freenas ha dei plugin che si interfacciano con client Bittorrent Sync o con client di MyCloud che fanno la stessa cosa di Azure, salvo ovviamente la compatibilità con Active Directory, ma funzionano come dropbox riversando i dati nel NAS, criptati e tutto. Perforce Server gira anche su Linux, e anche su Freenas.

Diciamo che l'esperienza col mio nas mi è bastata, conosco windows server per il lavoro quindi mi evito molti sbattimenti


Quote:

Originariamente inviato da bobafetthotmail (Messaggio 41293859)
Puoi abbattere l'idle intorno ai 10-15 watt in quella scheda mini-itx se levi l'ali normale da PC e prendi una picoPSU ed un alimentatore da portatile da 90 watt 12 volt, che hanno efficienze piuttosto elevate perchè sono fanless (sennò fondono :D ).
Il costo si aggira sui 25 per la picoPSU e 25 o meno per l'alimentatore esterno da portatile a 12 volt se non ne hai un'altro in giro. Servono entrambi per rimpazzare un alimentatore, la picoPSU non è un alimentatore da solo per quanto PSU sia "alimentatore" in inglese.

è interessante perchè ho già un HTPC con una AsRock E350M1/USB3 ed un pico-psu, potrei quasi pensare di sostituire il mio attuale htpc con qualcosaltro (magari una xbox one usata che le vedo a poco) e prendere quello come server.
ma anche in idle non mi sembra proprio che scendevo sotto i 30w con windows 7 installato.
L'ideale per me sarebbe un 10-15w da idle e un 25-30w a pieno carico.
ma anche vedendo i test che mi hai linkato mi sa proprio non riesco a raggiungere simili consumi ed i prezzi che trovo in internet sembrano molto superiori ai 60 euro.

Luca72c 09-07-2014 14:13

Io un paio di Pico Psu li ho avuti e se devo essere sincero questa grossa efficienza in più non l'ho riscontrata, del 50% poi è pura fantascienza in quanto un ali ATX decente ha un'efficienza intorno all'80% e per scendere del 50% il Pico Psu dovrebbe averla del 160%, cosa ovviamente impossibile.
Per un Pico Psu parliamo del 88/94%, a seconda del trasformatore utilizzato, ma non aspettatevi il massimo da trasformatori da 25 euro...
Alla fine poi sono valori comparabili con un Seasonic Platinum, che ha ben altra stabilità, sicurezza e affidabilità. Perciò per favore basta co 'sto mito dei Pico Psu: per me servono solo se si ha una macchina molto piccola in cui non entra un ATX normale.
Per quanto riguarda il processore, effettivamente senza cambiare la scheda madre sotto i 35W di TDP non si scende, ma 35 di TDP significa un consumo medio intorno ai 20/25, almeno per quanto riguarda la CPU.
Poi scusatemi ma dire che un E350 ha prestazioni comparabili con Celeron o Pentium è un'eresia, soprattutto se parliamo degli ultimi modelli di questi due processori Intel. Già ai tempi in cui uscì l'E350 era NOTEVOLMENTE meno potente di un Pentium, infatti il suo concorrente Intel era l'Atom, non certo il Celeron o il Pentium. L'unico campo in cui l'E350 poteva tenere loro testa erano le prestazioni grafiche (infatti lo consigliavo all'inizio della guida per un HTPC), ma in quanto a capacità di calcolo non c'era storia già allora, figuriamoci oggi. Tra l'altro le prestazioni grafiche per l'utilizzo che intendi farci non ti servirebbero assolutamente a niente.
Secondo me lascia perdere l'E350, processore datato e fuori luogo per quell'utilizzo: ha dalla sua solo il prezzo.
Invece orientati su una nuova scheda Intel BGA1170 con processore serie J (vedi tu se Celeron o Pentium in base alla disponibilità economica), stanno per uscire e saranno la risposta di Intel al predominio di AMD nella fascia low-end/low-power. Parliamo di un TDP intorno ai 10W... poco più di un notebook...
Riguardo a Linux, invece, concordo perfettamente con bobafetthotmail: ci fai tutto quello che faresti con Windows (non a caso praticamente tutti i NAS sono basati su Linux), l'unico scoglio è imparare ad usarlo e impratichirsi quanto con Windows. Però la gestione dell'hardware e delle funzioni del PC è superiore, il che rende la macchina più stabile, affidabile ed economica.
Vedi tu, se te la senti di fare il salto penso che non rimarrai deluso, sennò comunque puoi andare tranquillamente di Windows e non morirà nessuno - o forse partire con Windows e poi passare a Linux quando avrai tempo per studiarti meglio quel S.O.

N.B. Se si parla di scendere sotto i 30W è una cosa, se si parla di 10/15W è un'altra: a quel punto cominciano ad essere da valutare anche i consumi di hdd (possono arrivare da solo anche a 5/7W!) ed altre periferiche...
N.N.B. 60 euro? Boh... ma dove?
N.N.N.B. Il Pico Psu E' un alimentatore, nel vero senso della parola, cioè ALIMENTA (distribuisce la corrente) la scheda madre e i componenti. Il fatto è che non è ANCHE un trasformatore AC/DC ma necessita di uno esterno. Alimentatore e trasformatore non sono sinonimi, benchè molte volte degli alimentatori comprendono dei trasformatori.

Luca72c 09-07-2014 14:23

Quote:

Originariamente inviato da MaxiHori (Messaggio 41294106)
Diciamo che l'esperienza col mio nas mi è bastata, conosco windows server per il lavoro quindi mi evito molti sbattimenti




è interessante perchè ho già un HTPC con una AsRock E350M1/USB3 ed un pico-psu, potrei quasi pensare di sostituire il mio attuale htpc con qualcosaltro (magari una xbox one usata che le vedo a poco) e prendere quello come server.
ma anche in idle non mi sembra proprio che scendevo sotto i 30w con windows 7 installato.
L'ideale per me sarebbe un 10-15w da idle e un 25-30w a pieno carico.
ma anche vedendo i test che mi hai linkato mi sa proprio non riesco a raggiungere simili consumi ed i prezzi che trovo in internet sembrano molto superiori ai 60 euro.

Beh, se ce l'hai già è un'altra cosa... Certo che ti conviene fare così! Prima di rimangiarti il risparmio coi consumi dovresti tenere accesa la macchina per anni!

MaxiHori 09-07-2014 14:49

Quote:

Originariamente inviato da Luca72c (Messaggio 41294227)
Invece orientati su una nuova scheda Intel BGA1170 con processore serie J (vedi tu se Celeron o Pentium in base alla disponibilità economica), stanno per uscire e saranno la risposta di Intel al predominio di AMD nella fascia low-end/low-power. Parliamo di un TDP intorno ai 10W... poco più di un notebook...

Parli di questi? sono delle normali schede madri col processore integrato che mi dicevi oppure sn schede madri che hanno il socket compatibile e basta? http://www.blumouse.com/categorie-21...l-BGA1170.aspx

Quote:

Originariamente inviato da Luca72c (Messaggio 41294227)
Riguardo a Linux, invece, concordo perfettamente con bobafetthotmail: ci fai tutto quello che faresti con Windows (non a caso praticamente tutti i NAS sono basati su Linux)

troppi problemi e troppa sbatta, se non fa tutta sta differenza in consumi preferirei restare su windows

Quote:

Originariamente inviato da Luca72c (Messaggio 41294276)
Beh, se ce l'hai già è un'altra cosa... Certo che ti conviene fare così! Prima di rimangiarti il risparmio coi consumi dovresti tenere accesa la macchina per anni!

aspeaspe aspe, ho già un AsRock E350M1/USB3 ma lo uso nell'htpc!

Luca72c 09-07-2014 14:59

Quote:

Originariamente inviato da MaxiHori (Messaggio 41294399)
Parli di questi? sono delle normali schede madri col processore integrato che mi dicevi oppure sn schede madri che hanno il socket compatibile e basta? http://www.blumouse.com/categorie-21...l-BGA1170.aspx

La prima che hai detto. Però forse conviene aspettare le schede con Pentium...

Quote:

Originariamente inviato da MaxiHori (Messaggio 41294399)
troppi problemi e troppa sbatta, se non fa tutta sta differenza in consumi preferirei restare su windows

No, in consumi non dovrebbe fare una differenza troppo rilevante, giusto qualche watt a dire tanto.

Quote:

Originariamente inviato da MaxiHori (Messaggio 41294399)
aspeaspe aspe, ho già un AsRock E350M1/USB3 ma lo uso nell'htpc!

Beh, potrebbe essere meglio spendere qualcosa nell'htpc allora, piuttosto che nel NAS.

MaxiHori 09-07-2014 15:46

Quote:

Originariamente inviato da Luca72c (Messaggio 41294431)
Beh, potrebbe essere meglio spendere qualcosa nell'htpc allora, piuttosto che nel NAS.

Quindi quello che mi stai dicendo è di usare il mio htpc attuale come NAS ed invece prendere una nuova scheda e processore per l'htpc?

bobafetthotmail 09-07-2014 15:53

60 euro erano per qualcosa che scendesse sotto al minimo a cui potevi portare il PC attuale senza sacrificare nulla.


Se vuoi veramente veramente stare sotto i 20 watt l'unica categoria di PC a buon mercato compatibili con Windows sono le schede madri dei netbook.

Per dire, un netbook che ho avuto il piacere di sistemare un mese fa ciucciava 15 watt totali con schermo, disco normale da 250GB e 5400 RPM, tutto attivo e al massimo (fai presto a mandarlo al 100% un Atom), a wifi spento.

Un Atom N450 gestiva la baracca e il resto era uguale a tutti gli altri netbook con lo stesso processore, 1 VGA, 1 Sata II + alimentazione per disco da portatile, 2 USB, ventolina, porta minipcie con scheda wifi, slot DDR2 So-dimm da portatile.

Se becchi una scheda madre completa di ventola con il tasto di accensione saldato sopra (abbastanza comune) e una porta VGA e una USB per la configurazione iniziale, la puoi far partire anche senza il resto del netbook.
Se hai il suo alimentatore, ma si trovano o originali o degli universali con adattatore.

Quando ci avevo guardato per valutare una sostituzione ne avevo viste varie con prezzi inferiori ai 40 euro (alimentatore escluso).

Un netbook nuovo o usato ma completo costa una follia di solito, ma magari hai fortuna o riesci a rimediarne uno.

Quote:

un ali ATX decente ha un'efficienza intorno all'80% e per scendere del 50% il Pico Psu dovrebbe averla del 160%, cosa ovviamente impossibile.
Un ali da 600-700 watt non è particolarmente efficiente con carichi così bassi, l'efficienza per le certificazioni è testata a carichi da PC normale non da lampadina a risparmio. Non si parla di cifre da capogiro ma 5-10 watt gli scappano.
Un alimentatore non di marca si mangia dei watt a prescindere.

Luca72c 09-07-2014 16:13

Quote:

Originariamente inviato da bobafetthotmail (Messaggio 41294703)
Se vuoi veramente veramente stare sotto i 20 watt l'unica categoria di PC a buon mercato compatibili con Windows sono le schede madri dei netbook.

Vero. Paiono molto interessanti i nuovi Pentium serie N, con buone prestazioni e consumi intorno ai 4/5W DI PICCO!

Quote:

Originariamente inviato da bobafetthotmail (Messaggio 41294703)
Un ali da 600-700 watt non è particolarmente efficiente con carichi così bassi, l'efficienza per le certificazioni è testata a carichi da PC normale non da lampadina a risparmio. Non si parla di cifre da capogiro ma 5-10 watt gli scappano.
Un alimentatore non di marca si mangia dei watt a prescindere.

Chi ha parlato di 6/700W? Ovvio però che se si punta ad un wattaggio sotto i 20/30W in effetti non c'è niente di paragonabile al Pico Psu come efficienza, ma comunque per la mia esperienza si parla di un guadagno del 15/20%, 25% al massimo proprio se l'alimentatore di partenza era una sòla.
Io ho un case mini-itx Aplus (quello delle foto nei primi post, col monitor attaccato) che aveva una schedina di alimentazione cinese incorporata da quattro soldi (infatti non è durata nemmeno un mese con un utilizzo 24/7), quando l'ho sostituita con un Pico Psu non ho riscontrato nessun risparmio nei consumi se non forse 1/2W. Il Pico Psu poi è durato circa sei mesi...
MA per curiosità ho testato il tutto con un Corsair AX da 600W (ovviamente esterno) e rispetto al Pico Psu il consumo era grossomodo lo stesso, forse giusto qualche W in più, il che mi ha sorpreso non poco perchè anch'io la pensavo come te!
Infatti si parlava di un consumo intorno ai 30/35W (era un E350), che rispetto ai 600W di picco dell'alimentatore pensavo non lo facessero nemmeno partire!
Quindi ne ho dedotto che alimentatori DI OTTIMA QUALITA' hanno un'efficienza non così distante dai Pico Psu anche a bassi wattaggi, ovviamente non parlo degli ali da quattro soldi che equipaggiano la maggior parte degli assemblati.
Devo però aggiungere che per il Pico Psu usavo un trasformatore piuttosto economico, poi invece ho letto (ma non ho provato) che la qualità del trasformatore incide sull'efficienza del Pico per un buon 7/8%, anche 10% in qualche caso limite. Ma parlare del 50% di efficienza in più rispetto ad un buon ATX mi sembra ben fuori portata.

bobafetthotmail 09-07-2014 17:17

Quote:

Originariamente inviato da Luca72c (Messaggio 41294792)
Vero. Paiono molto interessanti i nuovi Pentium serie N, con buone prestazioni e consumi intorno ai 4/5W DI PICCO!

Un Atom da netbook o da mini itx industriale ha un TDP tra 3 e 6 watt. Quello che pesa sui consumi a questa scala è la scheda madre e le porte, gli optional...

Anche con una mini itx industriale non c'è modo di andare sotto i 25 watt perchè ci son troppe cose sulla scheda. Le otto porte seriali, l'immancabile IDE e il PCI...

Una scheda madre da portatile, e specialmente da netbook taglia e leva tutto quello che non è strettamente necessario.

15 watt con schermo e disco fisso in uso singificano che la scheda madre +processore da soli non stanno consumando veramente na mazza.

La cosa divertente è che con 2 GB di RAM una macchina del genere ti regge anche Windows 7 con Aero e tutto (resta debole ma non più frustrante). Con 1 GB arranca.

Quote:

Quindi ne ho dedotto che alimentatori DI OTTIMA QUALITA' hanno un'efficienza non così distante dai Pico Psu anche a bassi wattaggi
Generalizzazione. Non tutti gli alimentatori sono uguali e io ne ho visti vari che con carichi di 50 watt si intascavano 5-10watt anche se erano di marca. Sempre su schede fanless della Asus con e-350.
Quote:

la qualità del trasformatore incide sull'efficienza del Pico per un buon 7/8%, anche 10% in qualche caso limite.
I livelli di efficienza dei trasformatori sono sconosciuti a molti perchè c'e solo un numero romano scritto in posti a caso dell'etichetta. I classe V erano i migliori fino a quest'anno con 87% per carichi oltre i 50 watt e 83% per carichi sui 30 watt.
http://www.qianqin.de/2010/04/15/not...ly-efficiency/

Solo adesso cominciano ad esserci dei trasformatori con efficienze migliori (89%) facilmente reperibili comunque nelle catene come mediaworld o al supermercato.

Luca72c 09-07-2014 18:53

Quote:

Originariamente inviato da bobafetthotmail (Messaggio 41295042)
Un Atom da netbook o da mini itx industriale ha un TDP tra 3 e 6 watt. Quello che pesa sui consumi a questa scala è la scheda madre e le porte, gli optional...
Anche con una mini itx industriale non c'è modo di andare sotto i 25 watt perchè ci son troppe cose sulla scheda. Le otto porte seriali, l'immancabile IDE e il PCI...
Una scheda madre da portatile, e specialmente da netbook taglia e leva tutto quello che non è strettamente necessario.
15 watt con schermo e disco fisso in uso singificano che la scheda madre +processore da soli non stanno consumando veramente na mazza.
La cosa divertente è che con 2 GB di RAM una macchina del genere ti regge anche Windows 7 con Aero e tutto (resta debole ma non più frustrante). Con 1 GB arranca.

Con un Atom. Con un Pentium serie N dovrebbe essere un'altra cosa e il consumo è lo stesso!
Concordo (come ho già detto prima) che a quei livelli di consumo tocca andare a vedere un po' tutto, senza dimenticare gli HDD: i miei HGST Ultrastar arrivano a consumare 7,5W ciascuno.
Forse schede madri thin itx potrebbero avere un consumo minore, alla fine integrano un po' meno roba e gestiscono l'alimentazione autonomamente, essendo concepite per postazioni stand alone. Hai qualche cifra?

Quote:

Originariamente inviato da bobafetthotmail (Messaggio 41295042)
Generalizzazione. Non tutti gli alimentatori sono uguali e io ne ho visti vari che con carichi di 50 watt si intascavano 5-10watt anche se erano di marca. Sempre su schede fanless della Asus con e-350.

Questo dimostra che "di marca" non significa automaticamente "di qualità". La stessa Corsair faceva altri modelli (più economici) con quasi il 10% di efficienza in meno...

Quote:

Originariamente inviato da bobafetthotmail (Messaggio 41295042)
I livelli di efficienza dei trasformatori sono sconosciuti a molti perchè c'e solo un numero romano scritto in posti a caso dell'etichetta.

Infatti io non li conoscevo. Per me un trasformatore switching era un trasformatore switching. Pensavo che solo i lineari fossero meno efficienti.
Adesso ci sto più attento, ma purtroppo come in tutte le cose ho riscontrato una bella differenza di prezzo tra quelli più buoni e quelli più economici... che a volte pesa: alla fine tra Pico Psu originale e trasformatore se ne vanno quasi 100 euro..
Pensare che con poco più di 100 ho preso un Seasonic Platinum Fanless (non per il mini-itx, ovviamente), che integra una componentistica e delle possibilità di ben altro livello...

Luca72c 09-07-2014 19:07

Mo' che ci penso mi è venuta in mente un'altra possibilità: un Udoo.
Macchina minuscola, c'è pure in versione quad core, di concezione italiana (scusate se è poco), molto potente per le dimensioni, semplice come componentistica e dal consumo ridottissimo, ma sufficiente per quasi tutto: ha tre USB2, HDMI, uscite audio, porta SATA, S.O. su scheda micro-sd, ethernet, wifi (rimovibile) e altre cosette tra cui un'interfaccia Arduino-compatibile.
Molto più piccolo di un mini-itx, ma di tanto. E costa meno di 100€ + ss (senza accessori). Insomma una genialata come sanno fare gli italiani.
Io ne ho uno che uso come sorgente per l'impianto hifi, perchè ha un funzionamento elettrico talmente semplice e ben studiato che riesce a fornire un flusso di dati stabilissimo al mio DAC, e lo controllo in rete con il PC o il tablet.
E' un PC a tutti gli effetti, ma con un piccolo neo (per MaxiHori): ci gira solo Linux... ma ci gira che è un piacere! Ci va alla grande persino XBMC...

MaxiHori 09-07-2014 19:12

certo che voi 2 formate proprio una bella coppia haha

cmq se ho ben capito posso usare la mia cpu per grattuggiare il formaggio, tanto con meno di 100 euro mi prendo una scheda madre con cpu integrata che ha prestazioni superiori e consumi inferiori. giusto?


ricapitolando, questo sarà quello che installero' di sicuro:
-windows server essentials 2012
-ruolo di active directory con sync azure
-ruolo per scaricare aggiornamenti windows
-Perforce
-BitTorrent o Azureus
-qualche piccolissima utils per elaborare file (tipo ottimizzare immagini, o backup o pacchi vari).

Mo che ci penso potrei considerare Linux a patto che ci possa installare mono http://www.mono-project.com/Main_Page ma se posso evitarlo meio

Luca72c 09-07-2014 19:46

Quote:

Originariamente inviato da MaxiHori (Messaggio 41295446)
certo che voi 2 formate proprio una bella coppia haha

cmq se ho ben capito posso usare la mia cpu per grattuggiare il formaggio, tanto con meno di 100 euro mi prendo una scheda madre con cpu integrata che ha prestazioni superiori e consumi inferiori. giusto?


ricapitolando, questo sarà quello che installero' di sicuro:
-windows server essentials 2012
-ruolo di active directory con sync azure
-ruolo per scaricare aggiornamenti windows
-Perforce
-BitTorrent o Azureus
-qualche piccolissima utils per elaborare file (tipo ottimizzare immagini, o backup o pacchi vari).

Mo che ci penso potrei considerare Linux a patto che ci possa installare mono http://www.mono-project.com/Main_Page ma se posso evitarlo meio

Beh, sulle prestazioni superiori dell'Udoo non ci metterei la mano sul fuoco, sicuramente sono superiori se il Core2 lo downclocki.
Ma i consumi quelli si che sarebbero inferiori!
Certo tocca installarci Linux, ma questo concorrerebbe ad aumentare la stabilità e diminuire i consumi (seppur di poco): si tratta di una macchina veramente minimale, sei andato a vedere il sito? http://www.udoo.org/
E' persino difficile trovargli un case, io me lo sono fatto stampare in 3D negli USA! Ma ormai si trova una roba carina trasparente che fa un utente del suo forum in tiratura limitata oppure diversi modelli di case in rete da farsi stampare in 3D anche qui in Italia.
Se non hai paura di sbatterti un pochino (e se ho capito come sei penso di no) potresti trarne molte soddisfazioni!

MaxiHori 09-07-2014 19:56

Quote:

Originariamente inviato da Luca72c (Messaggio 41295553)
Se non hai paura di sbatterti un pochino (e se ho capito come sei penso di no) potresti trarne molte soddisfazioni!

lascia fa che non appena ho visto il sito e ho letto "android" so scappato.

nono famo windows che vo tranquillo! cmq quanto dici che costa la configurazione che consuma di meno in assoluto capace di far girare quello che ci devo installare io?

Luca72c 09-07-2014 20:28

Quote:

Originariamente inviato da MaxiHori (Messaggio 41295590)
lascia fa che non appena ho visto il sito e ho letto "android" so scappato.

nono famo windows che vo tranquillo! cmq quanto dici che costa la configurazione che consuma di meno in assoluto capace di far girare quello che ci devo installare io?

Tranquillo, ci può girare Android, ma anche Linux: infatti Android è basato su Linux. Nonchè altri sistemi operativi basati su Linux, come Volumio o Archphile.
Comunque una scheda mini-itx con Celeron/Pentium serie J andrà da una sessantina di euro a poco più di un centinaio, a seconda del processore montato. Solo che è ancora un pochino presto, perchè stanno uscendo ora.
Una scheda da netbook con Pentium N invece in teoria poco di più, in pratica non saprei, poi bisogna trovarla... io direi Ebay, ma magari può darti qualche indicazione in più bobafetthotmail. Tieni presente che è un'ottima soluzione ma necessita di più di sbattimento per l'assemblaggio.

bobafetthotmail 10-07-2014 00:00

Quote:

Originariamente inviato da MaxiHori (Messaggio 41295446)
cmq se ho ben capito posso usare la mia cpu per grattuggiare il formaggio, tanto con meno di 100 euro mi prendo una scheda madre con cpu integrata che ha prestazioni superiori e consumi inferiori. giusto?

Prestazioni sufficienti per un piccolo NAS e consumi inferiori.
Quel quad core è grosso modo alla pari con gli i3 moderni eh? Niente che ti proponiamo è più potente di quello. Ma tu vuoi consumi bassissimi e prestazioni da NAS.

"Grattugiare il formaggio" è quello che farei con un processore obsoleto e inutile, non è il caso di quello che hai.
Rivendere procio e scheda madre che hai lì è conveniente perchè salvo casi strani ti fanno tornare a casa i soldi che spendi per la scheda o il netbook.
Da quando su ebay non ti fanno pagare le inserzioni se non vendi è una pacchia.

Ad ogni modo, facendo un rapido controllo da ebay, si trovano ancora un botto di netbook che hanno lo schermo rotto ma per il resto sono ancora funzionanti.

Cerca "netbook" e poi vai a selezionare la categoria "informatica" e poi scendi e spunta la casella con "parti di ricambio o non funzionante". Poi scegli un netbook con lo schermo rotto ma che il tipo vende completo e tecnicamente funzionante se connesso a uno schermo esterno. Con 50 euro max hai tutto quello che ti serve per il tuo progetto con consumi tra i 10 e i 15 watt, già assemblato anche.
Controlla solo che i driver per quel netbook siano reperibili.
Di solito l'interfaccia Ethernet/LAN non è Gigabit, ma la schedina wifi è wireless n quindi dovrebbe essere all'altezza se quello è solo un NAS dati.
Sennò bisogna aprirlo e levare la schedina wifi per rimpiazzarla con una schedina mini pci-e ethernet gigabit, che si trovano sui 30 euro.

Quote:

Una scheda da netbook con Pentium N invece in teoria poco di più, in pratica non saprei, poi bisogna trovarla...
Finchè non cominciano a circolare (e rompersi) molti portatili con quel tipo di processore si trovano solo portatili sani e nuovi.
Ed è praticamente impossibile che schede madri mini itx con tale processore consumino particolarmente meno rispetto alle Atom industriali in quanto larga parte dei consumi è data dalla scheda stessa, non dal processore, e i componenti son sempre quelli.

Quote:

Tranquillo, ci può girare Android, ma anche Linux: infatti Android è basato su Linux. Nonchè altri sistemi operativi basati su Linux, come Volumio o Archphile.
Secondo me con una argomentazione del genere lo dissuadi più che convincerlo lol.:read:

MaxiHori 10-07-2014 07:12

mm allora se ho ben capito si vende tutto quanto, e si aspetta un po' per trovare dei notebook pentium N oppure schede mini-itx con Celeron/Pentium serie J. e nel frattempo mi tengo il mio bel NAS.

Per curiosità, come faccio a conoscere il consumo del processore? perchè ad esempio il mio fisso principale è un i5-2500K 3.30GHz 3.60GHZ (capisco nemmeno perchè il pannello di sistema mi dice 2 frequenze diverse bah)
cmq, come faccio a capire quanto consuma solo quel componente specifico?

Luca72c 10-07-2014 09:25

Quote:

Originariamente inviato da MaxiHori (Messaggio 41296407)
Per curiosità, come faccio a conoscere il consumo del processore? perchè ad esempio il mio fisso principale è un i5-2500K 3.30GHz 3.60GHZ (capisco nemmeno perchè il pannello di sistema mi dice 2 frequenze diverse bah)
cmq, come faccio a capire quanto consuma solo quel componente specifico?

Non penso sia possibile misurare un singolo componente, al massimo puoi misurare la scheda e arrivare al consumo della CPU per sottrazione del resto - ma non è ovviamente un metodo preciso.
L'indicazione più utile è il TDP, mettendo il PC sotto sforzo di calcolo misura il consumo, togli il TDP e ti renderai conto grossomodo di quanto sia il consumo senza processore. Questa cifra sottraila al consumo in idle e saprai più o meno quanto consuma il processore in idle.

bobafetthotmail 10-07-2014 21:05

Quote:

Originariamente inviato da MaxiHori (Messaggio 41296407)
mm allora se ho ben capito si vende tutto quanto, e si aspetta un po' per trovare dei notebook pentium N oppure schede mini-itx con Celeron/Pentium serie J. e nel frattempo mi tengo il mio bel NAS.

Notebook con pentium N sono già in vendita adesso, ma a 250-300 euro.

Le schede mini-itx industriali non scendono sotto i 20-25 watt neanche a piangere perchè anche se il processore consuma 3 watt quando è a tavoletta (come ad esempio un Atom 330 nelle schede che si trovano al momento) i componenti della scheda consumano sempre uguale.

Quote:

Per curiosità, come faccio a conoscere il consumo del processore?
Per processori con un minimo di fama, guardi dei benchmark di quello o di processori simili.

Quote:

capisco nemmeno perchè il pannello di sistema mi dice 2 frequenze diverse
Il pannello di sistema legge quella riga di testo direttamente dal processore.
Le due frequenze sono perchè la seconda indica quella che raggiunge in TurboBoost. Questo optional è un overclock automatico combinato alla disattivazione di alcuni core, per permettere al processore di gestire meglio programmi che non sfruttano decentemente un quadcore. Attivata automaticamente quando rileva un carico del genere, disattivata automaticamente quando non serve più.

MaxiHori 10-07-2014 21:46

mm mi sa tanto che mi conviene tenere il nas e piuttosto noleggiare gli altri servizi che mi servono (tipo Perforce come SaaS) ecc...
eppure non riesco a capire comè che esistono macchine linux che consumano cosi' poco (tipo nas) e non riesca a trovare una macchina identica che possa far girare windows.

Luca72c 10-07-2014 23:29

Quote:

Originariamente inviato da MaxiHori (Messaggio 41299598)
mm mi sa tanto che mi conviene tenere il nas e piuttosto noleggiare gli altri servizi che mi servono (tipo Perforce come SaaS) ecc...
eppure non riesco a capire comè che esistono macchine linux che consumano cosi' poco (tipo nas) e non riesca a trovare una macchina identica che possa far girare windows.

Perchè la Microsoft è un ente commerciale, invece Linux è Open Source.

Quote:

Originariamente inviato da bobafetthotmail (Messaggio 41299488)
Notebook con pentium N sono già in vendita adesso, ma a 250-300 euro.

Già, infatti dicevo che stanno uscendo adesso, ma prima che si trovino schede madri disponibili per l'assemblaggio ci vorrà un po', appunto.


Quote:

Originariamente inviato da bobafetthotmail (Messaggio 41299488)
Per processori con un minimo di fama, guardi dei benchmark di quello o di processori simili.

Magari i benchmark riportassero sempre il consumo effettivo... per certi processori la vedo difficile...

Quote:

Originariamente inviato da bobafetthotmail (Messaggio 41299488)
Le schede mini-itx industriali non scendono sotto i 20-25 watt neanche a piangere perchè anche se il processore consuma 3 watt quando è a tavoletta (come ad esempio un Atom 330 nelle schede che si trovano al momento) i componenti della scheda consumano sempre uguale.

Non sono d'accordo. E' un'affermazione frutto di esperienza personale o solo una teoria?
Un Atom 330 ha un TDP di 8W, un Pentium J di 10W, perciò siamo lì.
Non sono affatto convinto che un mini-itx non si possa portare sotto i 20W di consumo.
Col mio E350 stavo sui 28/33, con picco sotto sforzo sui 36/38. Considerato che l'E350 se non sbaglio aveva un TDP di 18W mentre il Pentium J ce l'ha di 10W e considerato anche che io montavo un hdd non selezionato per il basso consumo, un lettore BR slim, ci alimentavo pure il piccolo monitor da 8" che si vede nelle foto dei primi post (che traeva l'alimentazione dai 12V dell'alimentatore interno e dichiara un consumo di picco poco inferiore a 8W), che usavo un trasformatore economico, che alimentavo pure tastiera e mouse e che non avevo disattivato nessun componente della scheda madre, mi verrebbe da pensare che l'impresa sia possibile. Purtroppo non ho mai provato, perchè processori così parchi non ne ho disponibili.
Persino ora che ho sostituito la scheda E350 con una Gigabyte H81 e una CPU i5-4570S (neanche T, con un TDP di 65W) sulla stessa macchina con Pico Psu, ho un consumo in idle intorno ai 30W e un picco poco sopra i 50W, sempre alimentandoci anche il monitor!
Secondo me ce la si può fare... alla fine male che va, un consumo intorno ai 20W non te lo toglie nessuno.
Comunque mi spieghi perchè un consumo di 20W per te è improponibile e uno di 15W invece va bene?

MaxiHori 11-07-2014 08:28

Quote:

Originariamente inviato da Luca72c (Messaggio 41299854)
Comunque mi spieghi perchè un consumo di 20W per te è improponibile e uno di 15W invece va bene?

sarebbe ottimo anche 20W ovviamente, solo che non ho mica capito come raggiungerlo senza spendere una fortuna....

Luca72c 11-07-2014 09:44

Quote:

Originariamente inviato da MaxiHori (Messaggio 41300247)
sarebbe ottimo anche 20W ovviamente, solo che non ho mica capito come raggiungerlo senza spendere una fortuna....

Scheda madre con Pentium o Celeron serie J. Hdd da 2,5" a basso consumo. Poi qualche settaggio appropriato.

bobafetthotmail 11-07-2014 11:32

Quote:

Originariamente inviato da MaxiHori (Messaggio 41299598)
mm mi sa tanto che mi conviene tenere il nas e piuttosto noleggiare gli altri servizi che mi servono (tipo Perforce come SaaS) ecc...
eppure non riesco a capire comè che esistono macchine linux che consumano cosi' poco (tipo nas) e non riesca a trovare una macchina identica che possa far girare windows.

Linux gira su processori con architettura ARM, MIPSEL, e altri meno conosciuti oltre che sui processori da PC con architettura x86.
Questi processori sono da sempre quelli che si trovano in router, NAS normali, lettori DVD, decoder, TV digitali eccetera. Ora anche smartphone (gli ARM).
Sono progettati per non consumare niente e costare poco perchè devono essere usati in tutti i dispositivi da poche decine di euro. E linux (versioni MOLTO custom e tagliate fino all'osso, sistemi completi da 4 MB o giù di lì) è sempre stato il SO che faceva girare questi sistemi perchè nessuno si sbatte a reinventare la ruota ogni volta.

Windows va solo su x86, escludendo alcune versioni di 8 che vanno sui Surface con processore ARM.
E questo ha limitazioni, visto che solo recentemente il consumo ha iniziato ad essere un fattore.

Quote:

Non sono d'accordo. E' un'affermazione frutto di esperienza personale o solo una teoria?
Un Atom 330 ha un TDP di 8W, un Pentium J di 10W, perciò siamo lì.
Esperienza personale, ma c'è anche la teoria dietro.

Il punto è che la scheda madre non va magicamente e tutto quello che c'è sopra è alimentato, specialmente Chipset e Southbridge (se ha ancora sti due cosi separati). Disattivare da BIOS può funzionare o no, e non ci si può fare affidamento. Di solito si riesce a spegnere le USB, ma non molto altro.

Fai presto a trovar fuori 5-10 watt di spreco se sommi quello che c'è normalmente su una scheda madre mini-itx che di solito non viene usato ma non puoi spegnere o disattivare.
Ho lavorato con schede che avevano degli atom n270 che hanno un TDP di 2.5 watt o dei VIA con consumi simili, e non c'era verso di abbattere il consumo totale sotto i 25 watt (e i dissipatori del chipset scottavano mentre quello del processore fanless era tiepido), non che fosse particolarmente importante, ma ci avevo dedicato qualche ora per diletto personale.

In un portatile ci sono MOLTE meno cose sulla scheda, quindi i consumi della scheda stessa sono inferiori. E vorrei anche vedere, se consumano 30 watt in idle devo portarmi una batteria da macchina per usarli senza una presa per più di 20 minuti.

Ti linko al blog di un pazzo che (sapendo quello che stava facendo) ha modificato una scheda madre per abbassare il consumo di questi componenti o abbassando i voltaggi in modo aggressivo.
http://ssj3gohan.tweakblogs.net/blog...-computer.html


Tutti gli orari sono GMT +1. Ora sono le: 11:14.

Powered by vBulletin® Version 3.6.4
Copyright ©2000 - 2024, Jelsoft Enterprises Ltd.
Hardware Upgrade S.r.l.