Hardware Upgrade Forum

Hardware Upgrade Forum (https://www.hwupgrade.it/forum/index.php)
-   Scienza e tecnica (https://www.hwupgrade.it/forum/forumdisplay.php?f=91)
-   -   Legamento crociato anteriore (https://www.hwupgrade.it/forum/showthread.php?t=498329)


gomma2408 26-03-2009 07:42

Quote:

Originariamente inviato da alex642002 (Messaggio 26839286)
P.S.:caso mai ve lo foste scordati io purtroppo mi sono operato solo al menisco,e ho dovuto far rimarginare il collaterale interno.Il crociato è ancora rotto:doh:

Vero, vero, è che con quanti ci siamo aggiunti :cry: fra operati e non , avevo perso il filo di chi si è operato e chi no.... quindi ovvio che non romperesti niente provando a forzare l'iperestensione, :D comunque va bene che pieghi il ginocchio lo stesso.... anche il collaterale da noia....

tinio 26-03-2009 14:00

Quote:

Originariamente inviato da gomma2408 (Messaggio 26837968)
Certamente se ti fa liquido e gonfia significa che comunque c'è una sofferenza a livello articolare ed il gin reagisce producendo maggior liquido sinoviale, ma questo potrebbe essere dovuto a più cause, oltre ad una residua lassità (che dovrebbe essere meno probabile se l'operazione a suo tempo andò per il verso giusto e visto che hai fatto una buona riabilitazione mi sembra di aver capito...) oppure a livello di "scorrimento" come ti ho già detto magari c'era già in atto una leggere degenerazione o lesione della cartilagine in qualche punto, ed allora questo può essere il motivo, soprattutto se il ginocchio ti gonfia senza farti male (a parte le difficoltà normali dovute a l gonfiore).
Se questo è il motivo, puoi provare con le punture di acido IALURONICO (volevi dire questo, vero?) io le ho fatte una ogni 5/6 mesi perchè appunto ho la cartilagine sofferente nel punto di scorrimento fra femore e rotula ed appunto tende anche a me a gonfiare un po'.... e con le iniezioni do' un po' di supporto alla cartilagine... (tale acido è un ricostituente naturale per le cartilagini articolari e favorisce la riparazione ove possibile o comunque impedisce il deterioramento ulteriore.....)
Ti conviene senza dubbio sentire, anche in base a quello che avevi fin da prima dell'operazione (a me si vedeva già da prima ad es la condropatia....)
ciao.

stavo pensando , l'elettrostimolatore puo' aiutare oltre a continuare a fare palestra? se si quale mi consigliate ?.....voglio riuscire a potenziare la gamba operata ed averla uguale a quella non operata....

fatemi sapere

grazie!!
ciao

gomma2408 26-03-2009 14:42

Quote:

Originariamente inviato da tinio (Messaggio 26847798)
stavo pensando , l'elettrostimolatore puo' aiutare oltre a continuare a fare palestra? se si quale mi consigliate ?.....voglio riuscire a potenziare la gamba operata ed averla uguale a quella non operata....

fatemi sapere

grazie!!
ciao

un elettrostimolatore in questa fase può aiutarti a sgonfiare il ginocchio (a me quando era gonfiato dopo 2 mesi e mezzo dall'operazione ha fatto...) ma solo se ha programmi specifici per la riabilitazione oltre che per il potenziamento.
Io ho usato il Globus My-Stim perchè è quello che mi avevano applicato al centro di fisioterapia.
Per quanto detto dal mio fisioterapista però questo serve soprattutto nella prima fase quando non puoi fare le macchine pesi, poi lascia il tempo che trova... o poco più, a meno di non fare i pesi alle macchine mediante l'uso dell'elettrostimolatore (:eek: ) : è così che fanno in atleti professionisti.... ma devi avere un fisico che regge ed a posto, non ginocchio che gonfia, ecc.... altrimenti faresti solo danni.

Penso che a sto punto l'elettrostimolazione ti fa poco, se puoi fare la palestra o comunque gli esercizi, andare in bici, ecc...

@lessandro 26-03-2009 17:07

Appena tornato dal medico di famiglia per la richiesta dell'operazione...

Ricovero: 30 Marzo alle ore 7...fiiifa :fagiano:

Ma...a me l'anestesista ha detto che addormenteranno solo la gamba da operare, è vero???:stordita:

E...la depilazione in che modo la fanno???

joyt73 26-03-2009 17:20

Quote:

Originariamente inviato da alex642002 (Messaggio 26841295)
Mi dispiace contraddirti ma i legamenti collaterali non si operano,se non in casi rari,perchè raramente si rompono del tutto e perchè,al contrario(sigh!)dei crociati,si possono rimarginare da sè.I crociati invece non si rimarginano e bisogna ricostruirli per questo,nel 99% dei casi l'anteriore.Io mi sono rotto crociato anteriore,menisco e lesionato il collaterale interno,ma per quest'ultimo ho solo portato le stampelle un mesetto.

Per quanto riguarda i collaterali hai ragione, ma dipende, se la rottura e completa è meglio ricorrere alla ricostruzine, per non insorgere, nel tempo in ulteriori problemi. Sicuremente non è importante come il crociato anteriore per quanto riguarda la stabilità del ginocchio stesso.
E poi tu parli di lesione del collaterale non di rottura.

joyt73 26-03-2009 17:22

Intervista al Prof. Giuiano Cerulli
 
Ciao, date una lettura a questa intervista al prof. Cerulli.
Buona lettura :read:

mitzy 26-03-2009 18:55

Quote:

Originariamente inviato da alex642002 (Messaggio 26841360)
Dimenticavo..Benvenuta Mitzy

Grazie a tutti ragazzi! Mi sembra proprio di essere entrata a far parte di una grande famiglia.... :D

joyt73 26-03-2009 20:29

Quote:

Originariamente inviato da mitzy (Messaggio 26852141)
Grazie a tutti ragazzi! Mi sembra proprio di essere entrata a far parte di una grande famiglia.... :D

Benvenuta anche da parte mia.:cry:
Anche se in questa famiglia era meglio evitare.:muro:

gomma2408 27-03-2009 08:23

Quote:

Originariamente inviato da joyt73 (Messaggio 26853531)
Benvenuta anche da parte mia.:cry:
Anche se in questa famiglia era meglio evitare.:muro:

hai ragione....:rolleyes: però., ormai che ci siamo.... confortiamoci a motiviamoci a vicenda! :cincin:

per quanto riguarda l'articolo del prof. Cerulli da te postato, conferma appieno quanto praticato ed affermato a me nel centro fisioterapico dove sono andato (è oltretutto un centro termale per la cura di varie malattie oltre ad avere la riabilitazione ortopedica.... ecco il perchè delle piscine attrezzate, ecc... infatti quando mi era gonfiato il ginocchio dopo due mesi e mezzo - non lo muovevo più!!!- ho fatto due volte il percorso vascolare e sono come rinato ;) ) sull'IMPORTANZA della propriocettività del ginocchio a causa delle particolarità del legamento. Non occorre la forza massima sotto controllo, ma anche e soprattutto la velocità di reclutamento dei muscoli e dei tendini nelle gesta quotidiane e sportive.
Al proposito anche io avevo fatto quella valutazione BIOMECCANICA pre-operatoria e poi a distanza di 6 mes idi cui si parla nell'articolo.... mediante test isocinetico ed altri... vedo con piacere che si sono attenuti ad un protocollo indicato anche da un luminare come il Cerulli.... (dalla di cui equipe mi ero fatto tra l'altro visitare - prof. Bruè - poi la notorietà ed i successi di un altro chirurgo del ginocchio della mia zona ed il fatto che segue tantissimo mi ha fatto propendere per quest'ultimo, il prof Ceppi)

gomma2408 27-03-2009 08:25

Quote:

Originariamente inviato da mitzy (Messaggio 26852141)
Grazie a tutti ragazzi! Mi sembra proprio di essere entrata a far parte di una grande famiglia.... :D

e di che! ci si capisce fra noi.... che abbiamo esperienze analoghe anche se ognuno ha la sua storia.
:cool:

Stefano Landau 27-03-2009 09:46

Quote:

Originariamente inviato da @lessandro (Messaggio 26850580)
Appena tornato dal medico di famiglia per la richiesta dell'operazione...

Ricovero: 30 Marzo alle ore 7...fiiifa :fagiano:

Ma...a me l'anestesista ha detto che addormenteranno solo la gamba da operare, è vero???:stordita:

E...la depilazione in che modo la fanno???

Io sono stato operato il 16 Marzo a Milano al Galeazzi ed è andato tutto molto meglio del previsto.
Per la depilazione è arrivata un'infermiera con dei rasoi (tipo bic con delle protezioni aggiuntive) e usandone 4 o 5 mi ha depilato la gamba a secco. Durante la depilazione gratta un pochino, poi dopo la gamba tnde a pizzicare appena.... ma è solo un fastidio.
Per l'anestesia al colloquio con l'anestesista mi è stato chiesto cosa preferivo tra spinale selettiva e totale. Ho fatto scegliere la migliore all'anestesista.
Tieni presente che la totale è molto più pesante da sopportare per il fisico rispetto alla spinale.
Con la Spinale selettiva invece ti addormentano solo la gamba da operare (l'altra gamba risulta invece semi anestetizzata..... nel senso che mantiene la sensibilità, ma risulta difficile muoverla. E poi nel mio caso ho perso sensibilità anche dall'ombelico in giù.

Per la spinale ti fanno mettere in posizione fetale (rannicchiato) sul lato, mantenendo la gamba da operare di sotto. poi ti fanno una puntura nella schiena che non si sente quasi. Io ho sentito solo una scossa che è scesa fino all'alluce del piede, ma appena fastidiosa. Poi inizi a sentire un senso di caldo sulla gamba fino a quando non la senti più.

Comunque non c'è nulla da aver paura... come decorso post operatorio c'è qualche dolore qua e la, ma nulla di insopportabile (anche grazie agli antidolorifici).
Mi hanno operato con la tecnica del gracile+semitendinoso sistemandomi anche un menisco che era leggermente lesionato e la mattina dopo l'operazione già piegavo il ginocchio a 90 ° (forzando un pochino) e facevo gli esercizi prescritti (che sto facendo tutt'ora a casa) senza eccessivi problemi.
Un'altra cosa di cui ho sentito parlare e la rimozione del drenaggio. Per molti è stata dolorosa.... , nel mio caso avevo due tibicini che uscivano dal ginocchio..... il primo non l'ho quasi sentito uscire, il secondo, che entrava più in profondità, sotto la rotula, l'ho sentito sgusciare fuori "viscidamente" nel senso che scivolava fuori, ma è stato solo un fastidio, male nessuno.

Forza ed in bocca al lupo per il 30.

el.tractor4 27-03-2009 11:45

ciao, vi aggiorno sulla mia situazione che avevo esposto qualche post fa...

ieri ho effettuato la valutazione biomeccanica dal prof. Cerulli (in uno studio enorme con delle strumentazioni assurde e una 20 di maglie di calciatori di serie A :D ), il tono muscolare dei quadricipiti è lo stesso, segno che la ginnastica isometrica ha dato i suoi frutti, inoltre mi hanno segnalato un calo dei flessori del ginocchio "fonfo" del 24% rispetto a quello sano.
la situazione è complessivamente ideale per l'intervento.
mi è stata dimezzata la quantità di esecizi a due volte al giorno, sia per l'isometrica che per gli accucciamenti, che devo continuare a svolgere fino all'operazione.

la data dell'intervento è stata fissata per il 20 aprile, mi è stato inoltre garantito (e spero non sia una bufala) dall'assistente del prof Cerulli che sarà lo stesso professore ad operare mediante la tecnica all-inside in artroscopia.

certo, mi salta il ponte del 25 aprile a Londa, ma non vedo l'ora di operarmi per cominciare il recupero!:)

gomma2408 27-03-2009 14:31

ciao a tutti, anche a me l'anestesia (epidurale) che mi hanno fatto non ha dato noia per niente, e non ho sentito assolutamente niente. Ovvio si sa che tutto dipende dalle capacità ed esperienza dell'anestesista...
A me è stata fatta una iniezione da seduto sul lettino operatorio, incurvando la schiena in avanti. e non ho sentito ripeto niente. Solo subito dopo mi è stato detto preferibilmente di stare su di un fianco (quello della gamba da operare...) anche se poi si sono addormentate tutte e due le gambe. Quella tenuta + alta forse si è addormentata qualche minuto dopo e risvegliata qualche minuto prima, tutto qui.

Il prof Cerulli è al top da moltissimi anni e con la tecnica all-inside praticamente non vi sono quasi più cicatrici esterne... solo i buchini dell'artroscopia.

Non oso immaginare quanti macchinari vi siano al suo centro.....:sofico:

ottimo il tono del quadricipite... strano il deficit dei flessori.... però non è molto che ti sei fatto male, mi sembra... io che venivo da molti anni passati con il ginocchio tenuto solo dalla muscolatura i flessori erano più forti di quella sana (il quadricipite no però e soprattutto aveva perso molto il vasto mediale....!!!) dopo che tolgono il semitendinoso i flessori subiscono ulteriormente si recuperano abbastanza bene .... tranquillo!!!!
in bocca al lupo

Stefano Landau 27-03-2009 20:53

Quote:

Originariamente inviato da gomma2408 (Messaggio 26861680)
ciao a tutti, anche a me l'anestesia (epidurale) che mi hanno fatto non ha dato noia per niente, e non ho sentito assolutamente niente. Ovvio si sa che tutto dipende dalle capacità ed esperienza dell'anestesista...
A me è stata fatta una iniezione da seduto sul lettino operatorio, incurvando la schiena in avanti. e non ho sentito ripeto niente. Solo subito dopo mi è stato detto preferibilmente di stare su di un fianco (quello della gamba da operare...) anche se poi si sono addormentate tutte e due le gambe. Quella tenuta + alta forse si è addormentata qualche minuto dopo e risvegliata qualche minuto prima, tutto qui.

Il prof Cerulli è al top da moltissimi anni e con la tecnica all-inside praticamente non vi sono quasi più cicatrici esterne... solo i buchini dell'artroscopia.

Non oso immaginare quanti macchinari vi siano al suo centro.....:sofico:

ottimo il tono del quadricipite... strano il deficit dei flessori.... però non è molto che ti sei fatto male, mi sembra... io che venivo da molti anni passati con il ginocchio tenuto solo dalla muscolatura i flessori erano più forti di quella sana (il quadricipite no però e soprattutto aveva perso molto il vasto mediale....!!!) dopo che tolgono il semitendinoso i flessori subiscono ulteriormente si recuperano abbastanza bene .... tranquillo!!!!
in bocca al lupo

Una cosa che ho notato, adesso ad 11 gg dall'operazione faccio una certa fatica a piegare la gamba (non è un esercizio presente nella tabella che mi hanno dato...... e comunque la situazione lentamente migliora....).
ES : mi sdraio a pancia sotto, tento di sollevare la gamba di 90 ° (da seduto forzando un po' ci riesco....) la gamba inizia a salire, magari un po' storta inizialmente, e con qualche fastidio nel sottocoscia (ovviamente essendo stato operato con il semitendinoso.... manca un tendine che serve per flettere la gamba)
Quello che mi chiedo è se tra 6 mesi (A riabilitazione conclusa o quasi......) rimarrà una certa difficoltà nel piegare la gamba all'indietro o si recupera "forza" di flessione anche con il tendine mancante ? Mi hanno detto che mi rimarrà un certo deficit flettendo la gamba oltre ai 130 ° ......

joyt73 27-03-2009 21:45

Quote:

Originariamente inviato da Stefano Landau (Messaggio 26866326)
....mi sdraio a pancia sotto, tento di sollevare la gamba di 90 ° (da seduto forzando un po' ci riesco....) la gamba inizia a salire, magari un po' storta inizialmente, e con qualche fastidio nel sottocoscia (ovviamente essendo stato operato con il semitendinoso.... manca un tendine che serve per flettere la gamba)
Quello che mi chiedo è se tra 6 mesi (A riabilitazione conclusa o quasi......) rimarrà una certa difficoltà nel piegare la gamba all'indietro o si recupera "forza" di flessione anche con il tendine mancante ? Mi hanno detto che mi rimarrà un certo deficit flettendo la gamba oltre ai 130 ° ......

Ciao Stafano, intanto il tendine non manca, ti viene prelevato in parte, ed essendo vascolarizzato si cicatrizzerà da solo. Dai una lettura qui su vari test effetuati sulla ricostruzione del LCA ricostruz_LCA.
E poi posso dirti che anch'io mi sono operato con la tecnica del semitendinoso e gracile e ti posso solo tranquillizzate.
Allora a 100gg dall'intervento i miei progressi, premetto che non ho fatto nessun tipo di ginnastica preparatoria ed ero ferma da qualsiesi tipo di sport da quasi 5 anni.

In palestra 3 volte a settimana
Corsa leggera su tapis-roulants 10min circa
leg-press 70kg a 2 gambe e 30kg con quella operata
leg-extetion 30kg a 2 gambe e 15kg con quella operata
leg-curl 40kg a 2 gambe ed è l'esercizio con il quali dici di avere il presunto problema.

In piscina 2 volte a settimana
senza forzare la spinta faccio 100-150mt in stile rana.
800-1000mt stile libero
400-500mt dorso
ieri ho provato anche il delfino
nessun fastidio

Prima di Pasqua il controllo

mtitone 28-03-2009 16:30

isometrica O.K.? (penso con leg extention o a terra alzando la gamba a 45°...) ma "accucciamenti? che intendi per accucciamenti?



Quote:

Originariamente inviato da el.tractor4 (Messaggio 26859143)

sia per l'isometrica che per gli accucciamenti, che devo continuare a svolgere fino all'operazione.


el.tractor4 28-03-2009 16:36

Quote:

Originariamente inviato da mtitone (Messaggio 26874732)
isometrica O.K.? (penso con leg extention o a terra alzando la gamba a 45°...) ma "accucciamenti? che intendi per accucciamenti?

in posizione squat, mi devo abbassare di circa 10-20 centimetri e rimanere fermo per 20 secondi, tornare su in riposo per 10, ripetendo il tutto per 20 volte...

Trudino 28-03-2009 16:46

Quote:

Originariamente inviato da joyt73 (Messaggio 26850777)
Ciao, date una lettura a questa intervista al prof. Cerulli.
Buona lettura :read:

Interessante, soprattutto quando parla di esami funzionali biomeccanici.
Secondo voi si riferisce al test isocinetico?

A proposito di questo, qualcuno di voi l'ha fatto dopo l'intervento? Se si, potreste dirmi in cosa consiste?
Grazie!:)

el.tractor4 28-03-2009 17:11

Quote:

Originariamente inviato da Trudino (Messaggio 26874913)
Interessante, soprattutto quando parla di esami funzionali biomeccanici.

allora valutazione biomeccanica si compone (almeno nel mio caso il prof cerulli mi ha fatto fare questi due "esercizi") di due momenti:

nel primo "esercizio" mi hanno fatto collocare sopra una superficie di erba sintetica, al di sotto della quale erano presenti dei sensori che valutavano la stabilità dei muscoli, dopodichè dovevo sollevare la gamba DX all'indietro e rimanere in equilibrio con la SX piegata leggermente, dopodichè lo stesso con la gamba SX

nel secondo "esercizio" (presumo sia il test isocinetico) mi hanno fatto posizionare su un macchinario simile, se non uguale, a quello della leg extension, utilizzandolo prima sulla gamba DX poi sulla SX.

la macchina è simile a quelle nell'immagine:
http://nuke.santamariabambina.it/Por...Foto/isoc2.jpg

la cosa che mi ha incuriosito è che, durante il riscaldamento che mi hanno fatto fare con la stessa macchina per evitare strappi a freddo ecc, ho avuto l'impressione che facendo il movimento con intensità diverse, il tempo impiegato per completarlo era sempre lo stesso....non so se mi avete capito
c'era una sorta di reazione della macchina alla maggiore forza impressa

da li mi hanno poi stampato i grafici delle "prestazioni" e comunicato il risultato della valutazione.

joyt73 28-03-2009 18:37

Quote:

Originariamente inviato da el.tractor4 (Messaggio 26875219)
allora valutazione biomeccanica si compone (almeno nel mio caso il prof cerulli mi ha fatto fare questi due "esercizi") di due momenti:

nel primo "esercizio" mi hanno fatto collocare sopra una superficie di erba sintetica, al di sotto della quale erano presenti dei sensori che valutavano la stabilità dei muscoli, dopodichè dovevo sollevare la gamba DX all'indietro e rimanere in equilibrio con la SX piegata leggermente, dopodichè lo stesso con la gamba SX

nel secondo "esercizio" (presumo sia il test isocinetico) mi hanno fatto posizionare su un macchinario simile, se non uguale, a quello della leg extension, utilizzandolo prima sulla gamba DX poi sulla SX.

la macchina è simile a quelle nell'immagine:
http://nuke.santamariabambina.it/Por...Foto/isoc2.jpg

la cosa che mi ha incuriosito è che, durante il riscaldamento che mi hanno fatto fare con la stessa macchina per evitare strappi a freddo ecc, ho avuto l'impressione che facendo il movimento con intensità diverse, il tempo impiegato per completarlo era sempre lo stesso....non so se mi avete capito
c'era una sorta di reazione della macchina alla maggiore forza impressa

da li mi hanno poi stampato i grafici delle "prestazioni" e comunicato il risultato della valutazione.

Ciao el.tractor4, dopo quanto tempo hai effettuato i test ??


Tutti gli orari sono GMT +1. Ora sono le: 19:33.

Powered by vBulletin® Version 3.6.4
Copyright ©2000 - 2022, Jelsoft Enterprises Ltd.
Hardware Upgrade S.r.l.