Hardware Upgrade Forum

Hardware Upgrade Forum (https://www.hwupgrade.it/forum/index.php)
-   Scienza e tecnica (https://www.hwupgrade.it/forum/forumdisplay.php?f=91)
-   -   Legamento crociato anteriore (https://www.hwupgrade.it/forum/showthread.php?t=498329)


Delfino81 27-10-2010 11:32

Quote:

Originariamente inviato da alex642002 (Messaggio 33477922)
La mia era solo una proposta:si può fare anche in un altro week-end e/o a Roma;)

figurati, è che Firenze è il luogo piu o meno centrale per tutti quanti :D

io sto scendendo piu spesso il week end (sn tarantino ma lavoro a Roma ;) ) a Taranto, edcco xke x em è proprio difficile stare a roma ultimamente....ma ci sarà occasione! :cool:

gomma2408 27-10-2010 11:53

Quote:

Originariamente inviato da Delfino81 (Messaggio 33478606)
figurati, è che Firenze è il luogo piu o meno centrale per tutti quanti :D

io sto scendendo piu spesso il week end (sn tarantino ma lavoro a Roma ;) ) a Taranto, edcco xke x em è proprio difficile stare a roma ultimamente....ma ci sarà occasione! :cool:

Sì, e magari per mettersi d'accordo più persone possibile vediamo di stabilire una data con più anticipo possibile, in modo di dare tempo a tutti di organizzare.... così magari qualcuno approfitta per una gitarella....;) e fa un po' di km cogliendo l'occasione per fare anche qualcos'altro, così è più facile che uno abbia la possibilità di partecipare.

Per la questione spinale/terapia antitrombosi, è vero, però normalmente la terapia anti trombotica la fai DOPO che ti hanno fatto la puntura per la spinale.... quindi se a quel punto con la spinale ti avessero preso un vaso sanguigno lo vedono subito... e corrono ai ripari (lo stesso versamento di sangue potrebbe essere dannoso se pervade lo spazio del midollo spinale... penso....)
La terapia anti trombotica, fatta dopo l'operazione, viene iniziata quando già sai che l'anestesia è andata tutta ok... diverso è il fatto dell'interazione terapia/operazione, come è successo a me: mi hanno operato, ti fanno la terapia antitrombotica già in vena tramite flebo durante l'operazione, quando non sai ancora quale reazione avrai.... ed infatti a me il ginocchio ha continuato a "fare sangue" per un bel po', tanto che il drenaggio ha portato via un sacchetto di liquido (quasi tutto sangue) per quasi un litro :doh: , e poi ha continuato ad essere gonfio come un pallone per il versamento di sangue.... finito sotto la sede dell'operazione (non parlo dell'ematoma posteriore, quella è un'altra cosa ed è normale!) :help:

Stefano Landau 27-10-2010 14:43

Quote:

Originariamente inviato da alex642002 (Messaggio 33476559)
Propongo uno dei giorni di questo fine settimana "lungo" a Firenze :)

Io i prossimi ponti sono via (Questo di Novembre sono a schaffausen a vedere le cascate sul Reno), quello di dicembre invece sono in Valle Aurina...... A novembre potrebbe essere complicato dato che ho in vista un'immersione sulla Haven (la petroliera affondata di fronte ad Arenzano nel '90) ed un paio di trek nei week-end di novembre successivi al ponte.

alex642002 27-10-2010 19:52

Ho capito!Lasciamo perdere,va..non è aria.

gomma2408 28-10-2010 07:42

Quote:

Originariamente inviato da alex642002 (Messaggio 33484096)
Ho capito!Lasciamo perdere,va..non è aria.

no, anzi, cerchiamo già di prevedere una data per gennaio/febbraio... così c'è tutto il tempo per non rpendere altri impegni! ;)
Tipo il 29/30 gennaio.... o più in là.... ma pensiamoci per tempo, èh!!!.....;) ;)

Delfino81 28-10-2010 09:46

Quote:

Originariamente inviato da gomma2408 (Messaggio 33486609)
no, anzi, cerchiamo già di prevedere una data per gennaio/febbraio... così c'è tutto il tempo per non rpendere altri impegni! ;)
Tipo il 29/30 gennaio.... o più in là.... ma pensiamoci per tempo, èh!!!.....;) ;)


beh con largo anticipo ci si organizza meglio! :D

Gomma quindi a te le complicazioni sn state x l'anestesia nn x la dinamica operatoria? :cool:

della totale che en pensi?quali sn i rischi?

poi mi piacerebbe sapere che ne pensi del trapianto con tendine quadricipitale! ;)

gomma2408 28-10-2010 14:02

Quote:

Originariamente inviato da Delfino81 (Messaggio 33487612)
beh con largo anticipo ci si organizza meglio! :D

Gomma quindi a te le complicazioni sn state x l'anestesia nn x la dinamica operatoria? :cool:

della totale che en pensi?quali sn i rischi?

poi mi piacerebbe sapere che ne pensi del trapianto con tendine quadricipitale! ;)

Buongiorno....

le complicazioni non sono state nè per l'anestesia nè per la dinamica operatoria....:D :p
Semplicemente ho avuto una reazione elevata agli anticoagulanti usati normalmente in chirurgia per evitare i pericoli di una trombosi. Questi hanno fluidificato oltremodo il sangue tanto che ci è voluto più tempo affinchè cessasse il versamento interno di sangue dovuto all'operazione ed al prelievo dei tendini.
Il sangue ha trovato una sua "strada" posizionandosi facendo una borsa proprio sotto la cicatrice alla tibia (proprio perchè causa operazione lì c'era "spazio" dato dall'intervento stesso)
A un certo punto (da subito, dopo il primo giorno) la "pressione" del sangue dall'interno faceva tirare in fuori i punti di sutura e le gappette metalliche, che rischiavano di "strappare" i tessuti (infatti mi sono rimasti più evidenti i segni dove queste facevano "presa" rispetto alla cicatrice vera e propria, quasi....)

La totale quando è possibile evitare io la eviterei sempre. Questo perchè anche'essa ha i suoi rischi, ed in più è più probabile il perdurare di malesseri vari (nausea, giramenti di testa, ecc....) anche se sempre meno con il progredire delle tecniche anestesiologiche.

Il trapianto con tendine quadricipitale non lo conosco....:cool:
Mi sembra una tecnica che cerca di coniugare i vantaggi del rotuleo (maggiore rigidità intrinseca - attenzione NON RESISTENZA, quella è un'altra cosa, e adesso rotuleo e s+g sono identici dagli studi fatti, è come dire che il vetro è più rigido dell'acciaio, il che è vero, ma non è più resistente..... il s+g è leggermente più elastico ma ha raggiunto almeno le caratteristiche di resistenza alla rottura proprie del rotuleo - ) con i vantaggi del s+g (meno danno al comparto estensore, immediata ripresa attività quotidiane e quindi anche della fisioterapia...)
Il quadricipitale infatti sembra essere (anzi lo è) più rigido del semitendinoso, che ricordo è UN MUSCOLO, anche se con caratteristiche tali che ne giustificano il nome, ed essere meno dannoso il prelievo di una sua parte (ha una sezione maggiore mi sembra...)

Visto che come tutte le neotecniche necessita di una prova SUL CAMPO della sua reale efficacia, io mi affiderei sempre ai metodi moderni ma non troppo innovativi e quindi NON sperimentati: anche se le operazioni fossero già migliaia con quadricipitale, importante è vedere la tenuta del LCA a distanza anche di anni (almeno OLTRE i cinque anni....) poi mi sentirei sicuro.....;) ;) ;)
Ecco quel che ne penso... :D ;)

Delfino81 28-10-2010 17:28

Quote:

Originariamente inviato da gomma2408 (Messaggio 33490645)
Buongiorno....

le complicazioni non sono state nè per l'anestesia nè per la dinamica operatoria....:D :p
Semplicemente ho avuto una reazione elevata agli anticoagulanti usati normalmente in chirurgia per evitare i pericoli di una trombosi. Questi hanno fluidificato oltremodo il sangue tanto che ci è voluto più tempo affinchè cessasse il versamento interno di sangue dovuto all'operazione ed al prelievo dei tendini.
Il sangue ha trovato una sua "strada" posizionandosi facendo una borsa proprio sotto la cicatrice alla tibia (proprio perchè causa operazione lì c'era "spazio" dato dall'intervento stesso)
A un certo punto (da subito, dopo il primo giorno) la "pressione" del sangue dall'interno faceva tirare in fuori i punti di sutura e le gappette metalliche, che rischiavano di "strappare" i tessuti (infatti mi sono rimasti più evidenti i segni dove queste facevano "presa" rispetto alla cicatrice vera e propria, quasi....)

La totale quando è possibile evitare io la eviterei sempre. Questo perchè anche'essa ha i suoi rischi, ed in più è più probabile il perdurare di malesseri vari (nausea, giramenti di testa, ecc....) anche se sempre meno con il progredire delle tecniche anestesiologiche.

Il trapianto con tendine quadricipitale non lo conosco....:cool:
Mi sembra una tecnica che cerca di coniugare i vantaggi del rotuleo (maggiore rigidità intrinseca - attenzione NON RESISTENZA, quella è un'altra cosa, e adesso rotuleo e s+g sono identici dagli studi fatti, è come dire che il vetro è più rigido dell'acciaio, il che è vero, ma non è più resistente..... il s+g è leggermente più elastico ma ha raggiunto almeno le caratteristiche di resistenza alla rottura proprie del rotuleo - ) con i vantaggi del s+g (meno danno al comparto estensore, immediata ripresa attività quotidiane e quindi anche della fisioterapia...)
Il quadricipitale infatti sembra essere (anzi lo è) più rigido del semitendinoso, che ricordo è UN MUSCOLO, anche se con caratteristiche tali che ne giustificano il nome, ed essere meno dannoso il prelievo di una sua parte (ha una sezione maggiore mi sembra...)

Visto che come tutte le neotecniche necessita di una prova SUL CAMPO della sua reale efficacia, io mi affiderei sempre ai metodi moderni ma non troppo innovativi e quindi NON sperimentati: anche se le operazioni fossero già migliaia con quadricipitale, importante è vedere la tenuta del LCA a distanza anche di anni (almeno OLTRE i cinque anni....) poi mi sentirei sicuro.....;) ;) ;)
Ecco quel che ne penso... :D ;)

una disamina ineccepibile :)

riguardo lp'anestesia totale, tuttavia, vorrei capire quali sono questi rischi....cioè a parte il rischio di "non svegliarsi piu" (infatti la tipica frase che si rimane sotto i ferri :D oppure l'andare cauti nell'operare persone molto anziane ricordo che stava proprio nell'anestesia totale, parliamo però di 30 anni fa) e cmq i fastidi di nausea, malesseri vari, ecc. che altri rischi si conoscono? (paralisi? perdita delel fuinzioni cerebrali? cioè restare handicappati da un putno di vista intellettivo? impotenza? :D o che altro?) :mbe: giusto x avere un quadro completo della situazione :D

Arauto 28-10-2010 17:51

Protocolli diversi!
 
Continuando il rituale oggi sono stato al ospedale per prenotare la visita di preparazione, e mentre aspettavo ho visto un cartello interno:
" - Dottore ZZZ: No stampelle
- Dottore YYY: Si stampelle
- Dottore GGG: Si Stampelle
- Dottore OOO: Si Stampelle e Tutore Ginocchio
- Dottore EEE: No stampelle
- ecc..."
Quindi ognuno ha il suo metodo...

Boh!:confused:

Cmq il mio è il Dottore ZZZ ! :stordita:

Fabryzius 29-10-2010 00:58

Quote:

Originariamente inviato da Delfino81 (Messaggio 33492752)
una disamina ineccepibile :)

riguardo lp'anestesia totale, tuttavia, vorrei capire quali sono questi rischi....cioè a parte il rischio di "non svegliarsi piu" (infatti la tipica frase che si rimane sotto i ferri :D oppure l'andare cauti nell'operare persone molto anziane ricordo che stava proprio nell'anestesia totale, parliamo però di 30 anni fa) e cmq i fastidi di nausea, malesseri vari, ecc. che altri rischi si conoscono? (paralisi? perdita delel fuinzioni cerebrali? cioè restare handicappati da un putno di vista intellettivo? impotenza? :D o che altro?) :mbe: giusto x avere un quadro completo della situazione :D

L'unica menata della totale forse è il fatto che ti si gonfi la prostata perchè non hai lo stimolo di andare in bagno, poi io mi ricordo che facevo una fatica della madonna a parlare perchè ogni volta che cercavo di aprire bocca mi veniva da tossire.

Fabryzius 29-10-2010 01:03

Quote:

Originariamente inviato da Arauto (Messaggio 33492940)
Continuando il rituale oggi sono stato al ospedale per prenotare la visita di preparazione, e mentre aspettavo ho visto un cartello interno:
" - Dottore ZZZ: No stampelle
- Dottore YYY: Si stampelle
- Dottore GGG: Si Stampelle
- Dottore OOO: Si Stampelle e Tutore Ginocchio
- Dottore EEE: No stampelle
- ecc..."
Quindi ognuno ha il suo metodo...

Boh!:confused:

Cmq il mio è il Dottore ZZZ ! :stordita:

ti dico, io il tutore avrei dovuto portarlo un mese, però già dopo qualche giorno non lo usai più perchè era troppo fastidioso, me lo mettevo giusto quando arrivava la fisiotarpista perchè mi scassava se non ce l'avevo. Le stampelle le ho usate, però riuscivo tranquillamente a girare per casa anche senza.

gomma2408 29-10-2010 07:56

Quote:

Originariamente inviato da Fabryzius (Messaggio 33496442)
L'unica menata della totale forse è il fatto che ti si gonfi la prostata perchè non hai lo stimolo di andare in bagno, poi io mi ricordo che facevo una fatica della madonna a parlare perchè ogni volta che cercavo di aprire bocca mi veniva da tossire.

discorso prostata è lo stesso anche con la parziale..... è il "problemino" principale di tutte e due le anestesie.... a me si è "svegliato" :D in tempo per evitare il catetere..... che è noioso... e dà anche fastidio (un po' di dolore mi dicono si senta.....)

Forse ti veniva da tossire perchè con la totale spesso usano il respiratore? Non so se intubano in tutti i casi, ma a maschera a ossigneno insomma, con la totale viene usata..... Inoltre l'anestesia totale può essere indotta non solo per endovena ma anche per via respiratoria, fatto questo che potrebbe causare poi leggere irritazioni alle vie respiratorie. ;)

Delfino81 29-10-2010 11:03

Quote:

Originariamente inviato da gomma2408 (Messaggio 33496895)
discorso prostata è lo stesso anche con la parziale..... è il "problemino" principale di tutte e due le anestesie.... a me si è "svegliato" :D in tempo per evitare il catetere..... che è noioso... e dà anche fastidio (un po' di dolore mi dicono si senta.....)

Forse ti veniva da tossire perchè con la totale spesso usano il respiratore? Non so se intubano in tutti i casi, ma a maschera a ossigneno insomma, con la totale viene usata..... Inoltre l'anestesia totale può essere indotta non solo per endovena ma anche per via respiratoria, fatto questo che potrebbe causare poi leggere irritazioni alle vie respiratorie. ;)



peccato, io pensavo che con la generale si evitasse il catetere! mannagggg! :D almeno si spera di incontrare una infermiera bona! :D

CMQ riguardo la respirazione, io sapevo di due modi (visto anche nei vari film ospedalieri che ci propone la tv da tanti anni, da "amico mio" cn Massimo Dapprto, al dott House a E.R mediciin prima linea ihihh), uno è col tubo infilato in gola (e questo credo possa darti un po' di mal di gola), l'altro è una semplice mascherina...

gomma2408 29-10-2010 12:00

Quote:

Originariamente inviato da Delfino81 (Messaggio 33498596)
peccato, io pensavo che con la generale si evitasse il catetere! mannagggg! :D almeno si spera di incontrare una infermiera bona! :D

CMQ riguardo la respirazione, io sapevo di due modi (visto anche nei vari film ospedalieri che ci propone la tv da tanti anni, da "amico mio" cn Massimo Dapprto, al dott House a E.R mediciin prima linea ihihh), uno è col tubo infilato in gola (e questo credo possa darti un po' di mal di gola), l'altro è una semplice mascherina...

sì, quello che hai visto te sono l'intubazione ed è quando uno perde lo stimolo alla contrazione spontanea dei polmoni per respirare, mentre la mascherina serve quando la respirazione avviene autonomamente e quindi è sufficiente mettere una mascherina per dare aria arricchita in ossigeno.
Con l'intubazione, soprattutto quando avviene per emergenza (questo t elo dico perchè per un anno intero ho fatto servizio al 118 e quindi qui qualcosa conosco come esperienza diretta.....:p ) si ha spesso qualche leggera ferita esofagea, perchè il tubo viene immesso in profondità nelle prime vie respiratorie, e qui i fastidi sono ben evidenti.

Mentre con la mascherina in sede di anestesia si immettono gas anestetizzanti le cui sostanze possono anche risultare leggermente irritanti....;) da lì la tosse .....

Delfino81 29-10-2010 13:50

Quote:

Originariamente inviato da gomma2408 (Messaggio 33499189)
sì, quello che hai visto te sono l'intubazione ed è quando uno perde lo stimolo alla contrazione spontanea dei polmoni per respirare, mentre la mascherina serve quando la respirazione avviene autonomamente e quindi è sufficiente mettere una mascherina per dare aria arricchita in ossigeno.
Con l'intubazione, soprattutto quando avviene per emergenza (questo t elo dico perchè per un anno intero ho fatto servizio al 118 e quindi qui qualcosa conosco come esperienza diretta.....:p ) si ha spesso qualche leggera ferita esofagea, perchè il tubo viene immesso in profondità nelle prime vie respiratorie, e qui i fastidi sono ben evidenti.

Mentre con la mascherina in sede di anestesia si immettono gas anestetizzanti le cui sostanze possono anche risultare leggermente irritanti....;) da lì la tosse .....

Ma in base a cosa si sceglie l'uno o l'altro metodo? cioè la totale che fanno x una operazionea gli arti inferiori è quella piu "soft" con la mascherina? o possono anche intubarti?

gomma2408 29-10-2010 15:18

Quote:

Originariamente inviato da Delfino81 (Messaggio 33500369)
Ma in base a cosa si sceglie l'uno o l'altro metodo? cioè la totale che fanno x una operazionea gli arti inferiori è quella piu "soft" con la mascherina? o possono anche intubarti?

Intubato mi sembra necessario solo per operazioni ad organi interni..... non per interventi di ortopedia "ordinari".

;)

Danilson 29-10-2010 17:08

io problemi di pipi' con la spinale non ne ho avuta, l'ho fatta nel pappagallo a circa tre ore dall'intervento


ragazzi ho una domanda

sono ormai al secondo mese concluso, sto per entrare nel terzo

da quello che ho capito, servono i fatidici 90 giorni per poter iniziare a fare una corsetta senza cambi di direzione
volevo sapere che voi sappiate dopo 90 giorni (quindi dicembre) posso andare in palestra a fare potenziamento? o è ancora presto? (mi faro' seguire da uno dei loro personal trainer a cui spiegherò la situazione)

ormai la fisioterapia volta al recupero articolare è quasi conclusa perchè flessione ed estensione sono praticamente perfette e devo entare nella fase potenziamento muscolare

grazie!

Fabryzius 29-10-2010 17:25

Quote:

Originariamente inviato da gomma2408 (Messaggio 33496895)
Forse ti veniva da tossire perchè con la totale spesso usano il respiratore? Non so se intubano in tutti i casi, ma a maschera a ossigneno insomma, con la totale viene usata..... Inoltre l'anestesia totale può essere indotta non solo per endovena ma anche per via respiratoria, fatto questo che potrebbe causare poi leggere irritazioni alle vie respiratorie. ;)

Giusto, era per via del tubo che mi avevano messo in gola ( o forse per la mascherina, non sò esattamente cosa usarono), bastava aprire la bocca e prendere aria che mi veniva una tosse della madonna....una cosa davvero fastidiosa.

Kmq anchio sono stato fortunato e non ho dovuto mettere il catetere, con la prima pisciata avevo riempito quasi tutto il pappagallo eheheh

gomma2408 02-11-2010 07:46

Quote:

Originariamente inviato da Danilson (Messaggio 33502431)
io problemi di pipi' con la spinale non ne ho avuta, l'ho fatta nel pappagallo a circa tre ore dall'intervento


ragazzi ho una domanda

sono ormai al secondo mese concluso, sto per entrare nel terzo

da quello che ho capito, servono i fatidici 90 giorni per poter iniziare a fare una corsetta senza cambi di direzione
volevo sapere che voi sappiate dopo 90 giorni (quindi dicembre) posso andare in palestra a fare potenziamento? o è ancora presto? (mi faro' seguire da uno dei loro personal trainer a cui spiegherò la situazione)

ormai la fisioterapia volta al recupero articolare è quasi conclusa perchè flessione ed estensione sono praticamente perfette e devo entare nella fase potenziamento muscolare

grazie!

Potenziamento si inizia PRIMA di cominciare a correre.... per potenziamento cosa intendi??? perchè anche l'isometria è potenziamento.... oppure con la leg extension ad elastici....comunque, se come penso intendi le macchine pesi, vsto che è sempre tutto graduale, ovvero all'inizio i pesi sono molto bassi e poi si sale piano piano con i giorni, ed in base alla risposta del proprio ginocchio, dopo due mesi io avevo già iniziato (da poco, diciamo ho iniziato dopo 50gg) con le macchine tipo leg press e leg extension, se vai in una palestra generica però devi farti dire dall'ortopedico, o dal fisioterapista quali a quali gradi devi far lavorare il ginocchio.... e il programma.... non puoi ( o meglio puoi, ma rischi di più di avere problemi) fare macchine pesi senza avere queste indicazioni..... ;) ;) ;)

Danilson 03-11-2010 02:19

si intendevo macchine ecc.!

cmq si ormai sono arrivato ad un punto che potenziare tramite isometria and company non sto migliorando piu' (a livello di forza) mi serve qualcosa di un po piu' vivace

mi è stato quindi detto di iniziare a corricchiare, il ginocchio sta troppo bene e possiamo anticipare un po i tempi da quel punto di vista

mentre per le macchine mi ha consigliato di attendere i 90 giorni, quindi andro' a dicembre

andiamo avanti! :D

gomma2408 03-11-2010 07:41

Quote:

Originariamente inviato da Danilson (Messaggio 33539393)
si intendevo macchine ecc.!

cmq si ormai sono arrivato ad un punto che potenziare tramite isometria and company non sto migliorando piu' (a livello di forza) mi serve qualcosa di un po piu' vivace

mi è stato quindi detto di iniziare a corricchiare, il ginocchio sta troppo bene e possiamo anticipare un po i tempi da quel punto di vista

mentre per le macchine mi ha consigliato di attendere i 90 giorni, quindi andro' a dicembre

andiamo avanti! :D

ECCO, :D si conferma che ognuno ha le sue teorie e i suoi protocolli riabilitativi...:D :D e quindi tutti validi fino a prova contraria!!!;)
A me anche se andava bene, come a tutti del resto, non permettevano di correre prima dei 90gg perchè la corsa non è un movimento "guidato" esternamente da una macchina, è tutto dato dalla stabilità appunto della gamba stessa... e preferivano rinforzare con i pesi alle macchine prima di iniziare a corricchiare (passo veloce più che altro, oserei dire, all'inizio...)
Quindi PRIMA rinforzo muscolare alle macchine, quando questo è soddisfacente, POI corsetta.... su tapis roulant....:D

Insomma.... tutte le riabilitazioni saranno valide.... chi fa alla svelta,.... chi aspetta.... in generale solo l'immobilizzazione assoluta per lungo periodo sembra ormai abbandonata da tutti, mentre per il resto tutte le strade sono aperte.....:rolleyes: :rolleyes: :D

;)

Danilson 04-11-2010 00:58

si molto dipende da cosa devi fare e dalla tecnica di ricostruzione

a me hanno espressamente vietato il movimento di lex extension di qualsivoglia tipo, tipo mi hanno detto di non palleggiare assolutamente .. mentre ad un mio amico stessa operazione ma altro ambiente riabilitativo gli hanno permesso di palleggiare, di fare lex extension completa a carico zero ma niente corsa prima dei 3 mesi

per il fatto che devo tornare a giocare unito al fatto che ho una muscolatura particolare (fibre molto lunghe che faticano tantissimo a diventare trofiche) dobbiamo andare a cercare una stabilita' congenita che manca a causa di questo tipo di muscolo che ho

quindi devo cominciare a correre, francamente ne sento anche il bisogno fisico, sono sicuro che in 30 gg di corsetta andro 'a trovare una stabilita' generale dell'articolazione che con l'isometria non avro' mai

iniziero' la prox settimana adesso concludo i 60 giorni con gli esercizi che svolgo da un mese, domani tra l'altro è l'ultimo giorno di fisioterapia

mi sembra ,ma non ho chiesto, che salto completamente la parte propriocettiva! voi l'avete fatta?

Delfino81 04-11-2010 09:14

Quote:

Originariamente inviato da Fabryzius (Messaggio 33502559)
Giusto, era per via del tubo che mi avevano messo in gola ( o forse per la mascherina, non sò esattamente cosa usarono), bastava aprire la bocca e prendere aria che mi veniva una tosse della madonna....una cosa davvero fastidiosa.

Kmq anchio sono stato fortunato e non ho dovuto mettere il catetere, con la prima pisciata avevo riempito quasi tutto il pappagallo eheheh

scusate la stupidità della domanda.....ma come ca**o si fa a pisciare in orizzontale sul letto senza avre un cesso davanti? :D


ma se dopo 90 giorni puoi correre senza cambi di direzioni, con cambi dopo quanto puoi correre? dopo 4 mesi?

cioè quando si parla (vosdi ho sempre sentito) di "minimo sindacale" di fisioterapia pari a 4 mesi, che vuol dire? che una fisioterapia fatta x 4 mesi, questo minimno sindacale, fino a dove ti porta? fino a max alla corsa, o anche fino al ritorno al tuo sport? (io sapevo che meglio aspettar 5 - 6 mesi specie x il calcio)

o mi spiego meglio (non è facile x me stamattina esprimermi :D )...i primi mesi la fisioterapia ha tanti aspetti, fai tante cose,in un certo senso credo che il terapista studi l'evoluzione del tuo ginocchio e passo passo ti dà sempre esercizi nuovi, x "osare" sempre di più, un poco alla volta e raggiungere man mano piccoli traguardi...prima estensione completa, poi flession a 60-90-120, tornare a camminare senza ausili, ecc. ecc.fino alla corsa(ecco xke x me è indispensabile andare in fisioterapia, meglio della palestra anche se riabilitativa)..quando si raggiunge il punto in cui gli esercizi nn cambiano piu, ma li devi fare sempre quelli aspettando solo di raggiungere un trofismo massimo e puoi essere fai da te iscrivendoti a una qqualsiasi palestra?o forse nn si raggiunge mai questo punto, cioè anche dopo che hai ripreso ad esempio a correre senza cambi di direzione, per passare alla corsa con cambi di direzione, e poi ancora a calciare una palla, e poi ancora a farti una partita, è consigliabile che il fisiopterapista ti segua a tipo gufo :D fin quando non torni a giocare con una certa frequenza? (ovviamente l'ultima fase te la dovresti pagare tu xke la mutua ti passa i primi 100 giorni mi pare giusto?)

thanks!

alex642002 04-11-2010 10:13

Quote:

Originariamente inviato da Delfino81 (Messaggio 33550599)
scusate la stupidità della domanda.....ma come ca**o si fa a pisciare in orizzontale sul letto senza avre un cesso davanti? :D


ma se dopo 90 giorni puoi correre senza cambi di direzioni, con cambi dopo quanto puoi correre? dopo 4 mesi?

cioè quando si parla (vosdi ho sempre sentito) di "minimo sindacale" di fisioterapia pari a 4 mesi, che vuol dire? che una fisioterapia fatta x 4 mesi, questo minimno sindacale, fino a dove ti porta? fino a max alla corsa, o anche fino al ritorno al tuo sport? (io sapevo che meglio aspettar 5 - 6 mesi specie x il calcio)

o mi spiego meglio (non è facile x me stamattina esprimermi :D )...i primi mesi la fisioterapia ha tanti aspetti, fai tante cose,in un certo senso credo che il terapista studi l'evoluzione del tuo ginocchio e passo passo ti dà sempre esercizi nuovi, x "osare" sempre di più, un poco alla volta e raggiungere man mano piccoli traguardi...prima estensione completa, poi flession a 60-90-120, tornare a camminare senza ausili, ecc. ecc.fino alla corsa(ecco xke x me è indispensabile andare in fisioterapia, meglio della palestra anche se riabilitativa)..quando si raggiunge il punto in cui gli esercizi nn cambiano piu, ma li devi fare sempre quelli aspettando solo di raggiungere un trofismo massimo e puoi essere fai da te iscrivendoti a una qqualsiasi palestra?o forse nn si raggiunge mai questo punto, cioè anche dopo che hai ripreso ad esempio a correre senza cambi di direzione, per passare alla corsa con cambi di direzione, e poi ancora a calciare una palla, e poi ancora a farti una partita, è consigliabile che il fisiopterapista ti segua a tipo gufo :D fin quando non torni a giocare con una certa frequenza? (ovviamente l'ultima fase te la dovresti pagare tu xke la mutua ti passa i primi 100 giorni mi pare giusto?)

thanks!


Io la prima cosa che ho fatto è stata la cyclette,addirittura nella II settimana di fisio(iniziata circa 20 giorni dopo l'operazione).La corsa dopo 3 mesi mi sembra,gli scatti laterali(tennis)dopo 6:sempre dopo l'ok dell'ortopedico.

gomma2408 04-11-2010 15:08

Quote:

Originariamente inviato da Danilson (Messaggio 33549469)
iniziero' la prox settimana adesso concludo i 60 giorni con gli esercizi che svolgo da un mese, domani tra l'altro è l'ultimo giorno di fisioterapia

mi sembra ,ma non ho chiesto, che salto completamente la parte propriocettiva! voi l'avete fatta?

scusa, ma la propriocettiva è fra le prime cose che si fanno.... cioè le tavolette (tav di Freeman) si inizia a farle DA SEDUTO e poi via via in piedi e con l'appoggio del peso, ecc... in determinate posture... a te non l'hanno fatta fare in due mesi? (per "subito" intendo dopo circa il primo mese, cioè dopo che levi le stampelle del tutto...).

Questo te lo dico perchè è proprio la propriocettiva che consente di ritrovare una stabilità "intrinseca" al di là del puro rinforzo muscolare tramite macchine pesi.... è l'equilibrio dato dallo sviluppo dei neurotrasmettitori muscolari attraverso la stimolazione propriocettiva durante i primi mesi di fisioterapia...:confused:
Ciò è riportato anche in questo protocollo riabilitativo che molti di voi avranno già visto, è solo per dire che più o meno con qualche differenza (in favore di una maggiore mobilizzazione soprattutto i primissimi tempi) è molto simile a quello che ho seguito io....

http://www.sportmedicina.com/riabilitazione_lca.htm

come si vede la propriocettiva è introdotta subito dopo la quarta settimana...
;)

gomma2408 04-11-2010 15:11

Quote:

Originariamente inviato da alex642002 (Messaggio 33551176)
Io la prima cosa che ho fatto è stata la cyclette,addirittura nella II settimana di fisio(iniziata circa 20 giorni dopo l'operazione).La corsa dopo 3 mesi mi sembra,gli scatti laterali(tennis)dopo 6:sempre dopo l'ok dell'ortopedico.

quoto, io l'ho iniziata ancora con i punti addosso..... (mooooolto lievemente però con sellino alto) 10 gg dopo l'operazione e solo per un leggero riscaldamento (prima volta 5 minuti di cyclette.... al livello+ basso di sforzo).

sKi_54 04-11-2010 20:07

Quote:

Originariamente inviato da Danilson (Messaggio 33549469)
quindi devo cominciare a correre, francamente ne sento anche il bisogno fisico, sono sicuro che in 30 gg di corsetta andro 'a trovare una stabilita' generale dell'articolazione che con l'isometria non avro' mai
iniziero' la prox settimana adesso concludo i 60 giorni con gli esercizi che svolgo da un mese, domani tra l'altro è l'ultimo giorno di fisioterapia

Scusa, se mi permetto una raccomandazione...
Anche io ho iniziato prestissimo a ri-correre, ma, fin dalla prima volta, mi sono accorto che, pur non sentendo dolore, involontariamente appoggiavo male il piede a terra, per cui dopo un'oretta di corsa mi faceva male l'anca opposta.
Ragion per cui, ho sospeso la corsa e continuato a fare lunghe camminate...
Ripresa la corsa verso la fine del 4°mese non ho più avvertito sbilanciamenti ed ora, al sesto mese, corro senza problemi anche 15 km...
Quindi, direi, presta molta attenzione alla corsa precoce (ho sentito di altri che hanno avuto grossi problemi di mal di schiena dovuti ad un appoggio non corretto e bilanciato)

Stefano Landau 04-11-2010 22:47

Quote:

Originariamente inviato da gomma2408 (Messaggio 33554436)
quoto, io l'ho iniziata ancora con i punti addosso..... (mooooolto lievemente però con sellino alto) 10 gg dopo l'operazione e solo per un leggero riscaldamento (prima volta 5 minuti di cyclette.... al livello+ basso di sforzo).

Io ho iniziato con la Cyclette a circa 4 settimane dall'operazione. La ginnastica priocettiva l'ho iniziata in quello stesso periodo in piscina (la piscina a 3 settimane dall'operaizone) con una "Bolla" galleggiante da tenere giù con il piede, e poco dopo (dalla quinta settimana circa) in palestra con le tavolette.

Danilson 04-11-2010 22:51

zero propriocettiva non me ne han fatta fare proprio!

per quanto riguarda la corsa sbilanciata mi hanno anche detto di stare attento prima di tutto e se metto male i piedi in terra di fermarmi subito

vi terro' informati cmq perchè il mio protocollo è veramente strano! ma mi è stato spiegato che ogni terapista ha il suo, e io mi fido di loro, visto che è nata anche una bella amicizia

vedremo come evolvo, ma io ho fiducia :D

Danilson 04-11-2010 22:53

aggiungo pero' che mi han fatto fare (e faccio tuttora) tantissimo equilibrio sulla gamba operata con braccia dietro la schiena e occhi chiusi .. forse questo è un palliativo della propriocettiva, in pratica l'ho fatta senza tavolette mi sembra di capire

gomma2408 05-11-2010 07:30

Quote:

Originariamente inviato da Danilson (Messaggio 33558928)
aggiungo pero' che mi han fatto fare (e faccio tuttora) tantissimo equilibrio sulla gamba operata con braccia dietro la schiena e occhi chiusi .. forse questo è un palliativo della propriocettiva, in pratica l'ho fatta senza tavolette mi sembra di capire

Ah, ecco....:D NON è un palliativo, questa E' propriocettiva.....;) anche se fatta senza ausilio di alcuno strumento, diciamo un po' "casalinga" (nel senso che la puoi fare anche a casa senza strumenti....:D )
Certo fare lo stesso esercizio che fai te con una tavoletta insitabile sotto al piede sollecita molto di più, però.... (come più avanti poi i salti a una gamba sul tappeto elastico.... non ti dico il riatterraggio sulla gamba operata ce3rcando di rimanere in equilibrio che sensazione dà.... :mc: ) ;) ;)

alex642002 05-11-2010 08:15

Quote:

Originariamente inviato da gomma2408 (Messaggio 33559827)
Certo fare lo stesso esercizio che fai te con una tavoletta insitabile sotto al piede sollecita molto di più, però....

Io facevo questa:)

Danilson 05-11-2010 12:58

infatti immaginavo!! perchè in effetti con gli occhi chiusi si fa una fatica mostruosa a stare in equilibrio e si va a sollecitare tantissimo l'articolazione che tende a scappare a destra e a sinistra .. lo faccio tutti i giorni da ormai un mese e sento che mi ha aiutato molto

Danilson 06-11-2010 20:17

ragazzi corsetta di nemmeno 10 minuti non vi dico come sono ridotto male muscolarmente... dolori ovunque ahhaahah! era da un anno che non avevo tale sensazione di stanchezza muscolare :D

ginocchio pero' apposto, solo lieve fastidio sotto la rotula

Arauto 06-11-2010 23:26

Ho appena fatto la preparazione in ospedale x l'intervento, e ho visto che le infermiere non fanno niente pur di evitare sofferenze inutili. Esempio: dopo il prelievo mi ha messo del cotone tenuto da un adesivo proprio sopra i miei pelli, però basterebbe metterlo di traverso dove invece ci sono pochissimi pelli:muro:

Arauto 06-11-2010 23:29

Chiedo a chi gentilmente può orientarmi come fare per rasare i pelli del ginocchio in vista del'intervento?
Grazie

alex642002 07-11-2010 10:07

Quote:

Originariamente inviato da Arauto (Messaggio 33575870)
Chiedo a chi gentilmente può orientarmi come fare per rasare i pelli del ginocchio in vista del'intervento?
Grazie

Con una lametta da barba.Ma a me l'ha fatto un'infermiera: pure carina;)

chris83 07-11-2010 13:25

ciao ragazzi..sono l'ennesimo ragazzo operato all'LCA..ho letto un po' di pareri e domande..e io ne avrei una..

sono stato operato il 7 ottobre al ginocchio DX con la tecnica del tendine rotuleo..il 14 mi hanno dimesso e il 15 ho iniziato la fisioterapia..per ora l'etensione e' perfetta e piego a 130°..non ho piu' ne tutore ne calza da 1 settimana e mezza,e cammino con 1 stampella..l'unico neo..quando piego il ginocchio durante gli esercizi a volte sento sempre un fastdio/dolore dietro al ginocchio..zono bicipite femorale(guardate il disegno dove vi ho cerchiato in rosso)



..a volte quando magari sto troppo tempo seduto quando mi rialzo in quel punto sento delle fitte che fanno parecchio male..tenete conto che il quadricipite se ne' andato..il muscolo e' sparito quindi devo ripartire da zero per farlo riuscire..la gamba operata rispetto a quella sana in quanto a muscolatura non centra nulla..

un paio di giorni fa ho fatto la visita di controllo..tuto ok..tranne appunto quel dolore quando ha provato il medico a piegarmi il ginocchio spingendo a fondo..

a volte dopo il dolore sento tirare sempre lateralmente,da inizio coscia in alto sino al polpaccio..

secondo voi e' una cosa normale che dipende dal muscolo che e' sparito,o puo' essere qualcos'altro???a voi e' mai capitato?

gomma2408 08-11-2010 07:36

Quote:

Originariamente inviato da Arauto (Messaggio 33575870)
Chiedo a chi gentilmente può orientarmi come fare per rasare i pelli del ginocchio in vista del'intervento?
Grazie

Io sapone depilatorio...:cool: tutta la gamba così almeno non ero a strisce!!!:D tanto mi avevano detto che dovevo farlo dalla coscia fino sopra la caviglia... irmaneva ben poco! (altrimenti me lo avrebbero fatto in ospedale....)

gomma2408 08-11-2010 07:45

per chris83:

in effetti è strano in quella parte del ginocchio,, oltretutto se sei stato operato con rotuleo, quindi l'apparato flessore non l'hanno toccato.....:rolleyes:
Te lo ha fatto da subito dopo operato (da quando hai iniziato a piegare hai sentito qualche dolore) oppure solo da poco? Ti hanno operato per caso anche il menisco? (esterno, magari...?)

Comunque molti dolori possono dipendere anche dal disequilibrio che si crea con l'ipotofia del tono muscolare del quadricipite..... l'ortopedico non ti ha detto neinte??

ciao..... ;)


Tutti gli orari sono GMT +1. Ora sono le: 19:02.

Powered by vBulletin® Version 3.6.4
Copyright ©2000 - 2024, Jelsoft Enterprises Ltd.
Hardware Upgrade S.r.l.