Hardware Upgrade Forum

Hardware Upgrade Forum (https://www.hwupgrade.it/forum/index.php)
-   Scienza e tecnica (https://www.hwupgrade.it/forum/forumdisplay.php?f=91)
-   -   Legamento crociato anteriore (https://www.hwupgrade.it/forum/showthread.php?t=498329)


osma 04-05-2009 19:49

Quote:

Originariamente inviato da ricorick (Messaggio 27336571)
Ciao Osma,
benvenuto o malvenuto, come preferisci!
Innanzitutto in bocca al lupo per questi giorni post operatori!
Anch'io mi opererò con la tua stessa tecnica il 20 maggio! E anche per me previste due notti in ospedale. Finalmente qualcuno che ha fatto il rotuleo con cui scambiare delle opinioni :p !
Vedo con piacere che il primo "ostacolo" (drenaggio) è stato superato con grande facilità!
Dolori post operazione come vanno?? Un mio compagno di squadra operato l'anno scorso con tecnica rotuleo mi ha detto che non ha dormito per 3/4 notti! Ma lui è abbastanza fifone e ha una solglia di dolore bassina (più o meno come me.....:cry: ).

Dunque, le notti dopo l'intervento non sono mai il massimo (in ospedale ho passato due notti e come succede spesso in ospedale, non si dorme nulla); il tutore mi blocca la gamba dalla caviglia a 10-15cm sotto l'inguine, visto che io prima di addormentarmi solitamente mi muovo come una tarantola adesso che sono così immobilizzato faccio proprio fatica ad addormentarmi.

Credo di avere una soglia del dolore media, quando sono tornato a casa ho preso una sola volta l'antidolorifico. Comunque quando mi alzo per camminare sento un po di dolore, sento tirare (non so se siano i punti o il normale dolore).

Per adesso questo è quello che posso dirti, essendo passata meno di una settimana dall'intervento, ma se dovessi aver bisogno chiedi pure.
Ah dimenticavo, ho fatto l'anestesia spinale.
Saluti.. :)

alex642002 04-05-2009 21:58

Quote:

Originariamente inviato da osma (Messaggio 27332942)
Buongiorno,
vista l'allegra compagnia, ecco che ho deciso di iscrivermi anche io al club del crociato.
Ho 25 anni e mi sono rotto l'lca giocando a calcio su un campo sintetico, facendo tutto da solo, senza nessun contrasto.
Mi hanno operato il 28 aprile e dimesso il 30;
l'operazione è stata effettuata con tendine rotuleo;
Drenaggio ok, nessun dolore a toglierlo;
Necessario l'uso del catetere con una "produzione" da fare invidia ai maggiori bacini idrografici del mondo!
Il giorno dopo l'operazione mi hanno messo il tutore che dovrò tenere giorno e notte per 25 giorni circa (devastante, sento opprimere la gamba, e un notevole fastidio).
Cammino con le stampelle e mi hanno detto di appoggiare il piede, "carico sfiorante" come lo chiamano loro.
Mi hanno dato da fare alcuni esercizi, come sollevare la gamba da sdraiati (per fare lavorare i muscoli della coscia e del gluteo), e sedersi su letto o sedia con la gamba distesa per recuperare la massima estensione.
Devo fare le punture antitromboemboliche per 18 giorni.
Da domani inizio fisioterapia.
L'unico problema post operatorio è stato l'antibiotico, probabilmente non lo sopportavo molto bene e ho avuto parecchi problemi di stomaco.
Speriamo in un pronto recupero.
Ciao a tutti.. :)

Ciao Osma,malvenuto;) anche da me in questa valle di lacrime!:cry:

joyt73 04-05-2009 22:50

Quote:

Originariamente inviato da osma (Messaggio 27334526)
si.. quando cammino appoggio il piede, non carico il peso, prima tallone e poi punta senza caricare ma comunque facendo toccare il piede per terra.
Il tutore comunque aiuta, nel senso che hai la gamba rigida e bloccata, quindi ti da stabilità..
il giorno dopo l'operazione cmq le infermiere mi hanno cacciato fuori dal letto e obbilgato a iniziare a camminare con le stampelle, l'ortopedico mi ha detto di appoggiare il piede "a mia discrezione"...

Intanto benvenuto per l'ottima compagnia che troverai, mal venuto per l'accaduto.
Infatti a grandi linee come è successo a me, solo che io mi sono operato con il semitendinoso e gracile, tutore e stampelle tolti dopo 26gg dopo intervento.
Adesso sono a 137gg dall'intervento, altre alla terapia(30 sedute), piscina dopo aver tolto il tutore e palestra dopo circa 45gg dall'intervento.
Corro (adesso anche con cambi di velocità, per i cambi di direzione devo aspettare ancora un pò), vado in montain bike e continuo un programma specifico per le gambe in palestra, ho abbandonato la piscina solo per problemi di orari che non andavano bene con il rientro al lavoro, a lavoro sono rientrato dopo 90gg.

alex642002 05-05-2009 08:41

Rientro al lavoro
 
Quote:

Originariamente inviato da joyt73 (Messaggio 27339964)
Intanto benvenuto per l'ottima compagnia che troverai, mal venuto per l'accaduto.
Infatti a grandi linee come è successo a me, solo che io mi sono operato con il semitendinoso e gracile, tutore e stampelle tolti dopo 26gg dopo intervento.
Adesso sono a 137gg dall'intervento, altre alla terapia(30 sedute), piscina dopo aver tolto il tutore e palestra dopo circa 45gg dall'intervento.
Corro (adesso anche con cambi di velocità, per i cambi di direzione devo aspettare ancora un pò), vado in montain bike e continuo un programma specifico per le gambe in palestra, ho abbandonato la piscina solo per problemi di orari che non andavano bene con il rientro al lavoro, a lavoro sono rientrato dopo 90gg.

Ciao Joyt,scusa ma non ricordo che lavoro fai.Facendo un lavoro d'ufficio saresti potuto rientrare prima no?

Stefano Landau 05-05-2009 09:10

Quote:

Originariamente inviato da alex642002 (Messaggio 27341881)
Ciao Joyt,scusa ma non ricordo che lavoro fai.Facendo un lavoro d'ufficio saresti potuto rientrare prima no?

Lavorando in ufficio e con qualcuno che mi porta in ufficio in macchina e viene a riprendermi alla sera sono tornato al lavoro esattamente in 3 settimane. Sono stato operato lunedi 16 Marzo, e lunedì 6 aprile ero in ufficio. (Operato con G+S che dovrebbe permettere una ripresa più rapida nella fase iniziale)

alex642002 05-05-2009 10:38

Quote:

Originariamente inviato da Stefano Landau (Messaggio 27342078)
Lavorando in ufficio e con qualcuno che mi porta in ufficio in macchina e viene a riprendermi alla sera sono tornato al lavoro esattamente in 3 settimane. Sono stato operato lunedi 16 Marzo, e lunedì 6 aprile ero in ufficio. (Operato con G+S che dovrebbe permettere una ripresa più rapida nella fase iniziale)

E a guidare quando ha ripreso?Non ricordo scusa..:doh:

Stefano Landau 05-05-2009 11:19

Quote:

Originariamente inviato da alex642002 (Messaggio 27343106)
E a guidare quando ha ripreso?Non ricordo scusa..:doh:

A guidare ho provato per ora una sola volta (mio padre non poteva accompagnarmi) se non ricordo male il 20 di Aprile.
Nel mio caso non ho problemi a guidare, solo che essendo operato alla gamba destra, una frenata improvvisa potrebbe essere pericolosa. Quindi per prudenza e meglio attendere almeno 45 giorni...... a meno che non sia strettamente necessario.

alex642002 05-05-2009 12:00

Quote:

Originariamente inviato da Stefano Landau (Messaggio 27343615)
A guidare ho provato per ora una sola volta (mio padre non poteva accompagnarmi) se non ricordo male il 20 di Aprile.
Nel mio caso non ho problemi a guidare, solo che essendo operato alla gamba destra, una frenata improvvisa potrebbe essere pericolosa. Quindi per prudenza e meglio attendere almeno 45 giorni...... a meno che non sia strettamente necessario.

Giustissimo,l'ho sempre detto anche io;)

@lessandro 05-05-2009 12:05

Quote:

Originariamente inviato da Stefano Landau (Messaggio 27343615)
A guidare ho provato per ora una sola volta (mio padre non poteva accompagnarmi) se non ricordo male il 20 di Aprile.
Nel mio caso non ho problemi a guidare, solo che essendo operato alla gamba destra, una frenata improvvisa potrebbe essere pericolosa. Quindi per prudenza e meglio attendere almeno 45 giorni...... a meno che non sia strettamente necessario.

Quote:

Originariamente inviato da alex642002 (Messaggio 27344146)
Giustissimo,l'ho sempre detto anche io;)

Anche io operato al ginocchio destro (con il rotuleo però) ma hanno detto i fisioterapisti che è meglio aspettare un mese e mezzo/due prima di tornare a guidare...:stordita:

Cmq stasera per il gonfiore del ginocchio provo a metterci l'argilla che usai ad agosto con il 2° infortunio, in una settimana fece miracoli :D

E' un tubetto da 400gr e si chiama "Cattier - Argile verte" :)

gomma2408 05-05-2009 12:07

Quote:

Originariamente inviato da Fabryzius (Messaggio 27336286)
Ma avete idea di come mai a distanza di 3 settimane ho ancora male nella zona dove ci sono i punti e leggermente dietro a destra dove si vede e si sente il legamento (credo collaterale) ? Sono stato operato con s+g

Cmq il tutore da quello che ho capito viene prescritto soprattutto per chi si opera con s+g, io ti dico che non l'ho quasi mai portato per via dell'ematoma sul polpaccio.

Non so se hai letto della mia vicenda, ma dopo operato io, causa una risposta agli anticoagulanti elevata, la gamba era molto gonfia (il sacchetto del drenaggio era completamente pieno!!!) e quando mi ha sfaciato è uscito sangue dal buco del drenaggio a fiotti....
Questa cosa mi ha portato poi ad avere nei giorni successivi un dolore fortissimo proprio sotto i punti della cicatrice sulla tibia, xchè l'ematoma mi premeva "in fuori" proprio i tessuti tenuti dai punti, infatti non potevo mettermi in posizione eretta (es andare anche solo al bagno) perchè il sangue, scendendo dal ginocchio verso il basso, andava ad accumularsi sotto la ferita.... il dolore era abastanza forte, tanto che sudavo freddo tutte le volte che mi alzavo per pochi secondi... (non ti dico infatti il giorno della dimissione per tornare a casa... e il bello è che al ginocchio di per sè non è che avessi tutto sto male...)

al chè dopo 4gg dalla dimissione sono dovuto tornare dall'ortopedico che mi ha operato il quale mi ha fatto uscire del sangue densissimo dalla ferita che non si era chiusa ovviamente, spremendola per bene (non ti dico come abbiamo conciato la sala dove isitava... il sangue denso usciva a zampilli essendo compresso dalle manovre del chirurgo...)
Tutto questo è stato causato dall'ematoma che mi si era formato....
Il dolore che intendi al collaterale dici "a destra" ma nn mi ricordo quale gamba ti sei operato... se intendi interno coscia, quello che fa male è sicuramente il prelievo del semitendinoso... in definitiva lo "strappano" in quanlche modo.... io l'ho sentito chiaramente durante l'operazione!

ciao

osma 05-05-2009 13:34

Quote:

Originariamente inviato da @lessandro (Messaggio 27344210)
Anche io operato al ginocchio destro (con il rotuleo però) ma hanno detto i fisioterapisti che è meglio aspettare un mese e mezzo/due prima di tornare a guidare...:stordita:

no dai.. due mesi no!! è tantissimo... :muro: :help: io ho fatto il ginocchio sinistro col rotuleo..

@lessandro 05-05-2009 13:42

Quote:

Originariamente inviato da osma (Messaggio 27345480)
no dai.. due mesi no!! è tantissimo... :muro: :help: io ho fatto il ginocchio sinistro col rotuleo..

Eh infatti anche per me due mesi è tantissimo, non vedo sia la fine della prox settimana per provare a guidare quì intorno a casa mia :D

Ma...ragazzi, una domanda da uomo a uomo...:stordita:

Per il sesso :oink:, che controindicazioni ci sono??? Cioè quali sarebbero i movimenti sbagliati da non fare in quei momenti :oink: ?? :fagiano:

Stefano Landau 05-05-2009 14:31

Quote:

Originariamente inviato da osma (Messaggio 27345480)
no dai.. due mesi no!! è tantissimo... :muro: :help: io ho fatto il ginocchio sinistro col rotuleo..

Con il sinistro, ci vuole più forza per la frizione, però i movimenti sono più regolari è controllati, per cui si può tornare a guidare prima che con il destro. Con il destro è più "Facile" guidare, perchè richiede meno forza, ma se fosse necessaria un'inchiodata........ potrebbe essere pericoloso per il neolegamento.

In ogni caso è sempre meglio sentire il proprio ortopedico/Fisioterapista e per prudenza maggiore adottare il termine più cautelativo...... (se uno dice 4 settimane e l'altro dice 6 ....... io seguirei chi dice 6)
perchè il rischio ..... è quello che nel caso peggiore bisogna ripetere tutto dall'inizio .....

Fabryzius 05-05-2009 16:23

Quote:

Originariamente inviato da gomma2408 (Messaggio 27344240)
Non so se hai letto della mia vicenda, ma dopo operato io, causa una risposta agli anticoagulanti elevata, la gamba era molto gonfia (il sacchetto del drenaggio era completamente pieno!!!) e quando mi ha sfaciato è uscito sangue dal buco del drenaggio a fiotti....

non credo sia il mio caso, a me fa male quando provo a ruotare il ginocchio internamente, naturalmente il dolore è sempre + accentuato la sera. Non vorrei che sia per il fatto che mi hanno tolto un menisco :(


altra domanda, ma secondo voi se uno si rompesse di nuovo il crociato operato, sentirebbe dolore ?

gomma2408 06-05-2009 08:54

Quote:

Originariamente inviato da Fabryzius (Messaggio 27348026)
non credo sia il mio caso, a me fa male quando provo a ruotare il ginocchio internamente, naturalmente il dolore è sempre + accentuato la sera. Non vorrei che sia per il fatto che mi hanno tolto un menisco :(


altra domanda, ma secondo voi se uno si rompesse di nuovo il crociato operato, sentirebbe dolore ?

ah, ho capito, certo, il dolore in intrarotazione deriva anche dal menisco levato (anche a me hanno tolto tutto il mediale interno...)
Se uno si rompe di nuovo il crociato, il dolore deriva dalla torsione del ginocchio e quindi dalle altre strutture, come nel caso di prima rottura. il legamento in sè e per sè non ha particolari recettori del dolore... il quale deriva dalla distorsione dalla capsula articolare e relativo gonfiore, da altri muscoli/tendini, dai menischi.... :read:

Trudino 06-05-2009 10:52

Salve ragazzi, vorrei chiedervi un'informazione: per caso qualcuno di voi ha fatto il test isocinetico (anche detto analisi cinematica arti inferiori + analisi dinamometrica)? Se si, sapreste dirmi in cosa consiste?
Grazie!:)

gomma2408 06-05-2009 12:37

Quote:

Originariamente inviato da Trudino (Messaggio 27357284)
Salve ragazzi, vorrei chiedervi un'informazione: per caso qualcuno di voi ha fatto il test isocinetico (anche detto analisi cinematica arti inferiori + analisi dinamometrica)? Se si, sapreste dirmi in cosa consiste?
Grazie!:)

ciao, io l'ho fatto, il test consiste principalmente nell'esercizio ad una macchina simile alla leg extension nel funzionamento, solo che invece dei pesi la resistenza viene applicata dalla macchina in base alla forza che hai.
Inoltre la forza viene applicata sia in estensione che in flessione.
Cioè: viene impostata la velocità di esecuzione in gradi/secondo (i gradi che fai fare al ginocchio, nell'escursione normalmente max della macchina di 0-120/130°...) es. in 270°/sec e questa è la vel max che puoi fare, pur mettendoci tutta la forza che vuoi, o qualsiasi persona faccia il test.
Es una donna di 40kg farà il test a quella velocità con la sua forza così come un culturista... solo cambierà la forza esercitata, quindi la macchina per mantenere quella velocità applicherà una resistenza maggiore nel caso del culturista, ed è questa che si misura....

Viene fatto una gamba per volta per vedere le differenze fra gli arti (importante non è molto la forza max, ma l'equilibrio fra le due gambe... e la forza viene misurata in newton/metri....

Il test viene di solito fatto a due velocità diverse e con ripetizioni diverse per testare la FORZA o la RESISTENZA, ed è massacrante dal punto di vista della fatica, xchè se la macchina non registra la corretta esecuzione dell'esercizio non te lo da per buono e ti tocca rifarlo..... ed è faticaccia!!!

Io poi la macchina l'ho continuata ad usare per incrementare la reattività dei muscoli della gamba facendo ripetizioni a velocità elevata ...

ciao!

aggiungo che il test che ho fatto io prevedeva anche l'esercizio ad un'altra macchina, il Vector, che in sostanza è una specie di leg-press orizzontale ma con gli elastici e che prevede ripetizioni facendo dei balzi sulla pedana imprimendo tanta forza da staccare come se si stesse saltando in verticale.... faticaccia anche quella e soprattutto che paura x il ginocchio, atterrare sulla pedana e ridare slancio solo con quello.....

joyt73 06-05-2009 21:25

Quote:

Originariamente inviato da alex642002 (Messaggio 27341881)
Ciao Joyt,scusa ma non ricordo che lavoro fai.Facendo un lavoro d'ufficio saresti potuto rientrare prima no?

ciao, tranquillo. faccio elettricista a bordo di yacht. se avessi fatto lavoro d'ufficio sarei rientrato anche dopo circa 30/40gg anche se il rientro a lavoro ti impedisce di fare la terapia come si deve.

Stefano Landau 06-05-2009 22:46

Quote:

Originariamente inviato da joyt73 (Messaggio 27366567)
ciao, tranquillo. faccio elettricista a bordo di yacht. se avessi fatto lavoro d'ufficio sarei rientrato anche dopo circa 30/40gg anche se il rientro a lavoro ti impedisce di fare la terapia come si deve.

Io sono rientrato al lavoro dopo 3 settimane. E adesso faccio fisioterapia circa 60-90 minuti al giorno (30 minuti abbondanti alla mattina appena sveglio ed altrettanti alla sera prima di andare a letto) e poi 3 volte alla settimana vado in un centro di fisioterapia dove faccio ancora più di un ora di fisioterapia (2 volte in palestra ed una in piscina).
Così è abbastanza impegnativo e rimane poco tempo libero (direi quasi nullo). Però anche avendo maggior tempo libero.... no so se servirebbe fare di più.
Tra le altre cose.... abito a circa 2km dall'ufficio, per cui ho iniziato questa settimana ad andare in ufficio a piedi, per cui ora mi faccio mediamente (tra andata e pausa pranzo) circa 3 o 4 km a piedi al giorno che da settimana prossima diventeranno 5 o 6.

joyt73 06-05-2009 23:29

Quote:

Originariamente inviato da Stefano Landau (Messaggio 27367613)
Io sono rientrato al lavoro dopo 3 settimane. E adesso faccio fisioterapia circa 60-90 minuti al giorno (30 minuti abbondanti alla mattina appena sveglio ed altrettanti alla sera prima di andare a letto) e poi 3 volte alla settimana vado in un centro di fisioterapia dove faccio ancora più di un ora di fisioterapia (2 volte in palestra ed una in piscina).
Così è abbastanza impegnativo e rimane poco tempo libero (direi quasi nullo). Però anche avendo maggior tempo libero.... no so se servirebbe fare di più.
Tra le altre cose.... abito a circa 2km dall'ufficio, per cui ho iniziato questa settimana ad andare in ufficio a piedi, per cui ora mi faccio mediamente (tra andata e pausa pranzo) circa 3 o 4 km a piedi al giorno che da settimana prossima diventeranno 5 o 6.

Il lavoro mi stanca molto, e mi impongo di andare in palestra. alla sera crollo come una per cotta. sta sare libero.
Adesso lun, mar in palestra, merc corsa o uscita in bike,giov, ven di nuovo palestra, sabato e domenica uscita in bike; se la sera non faccio tardi a lavoro, vado in palestra in bike 5km andata come riscldameto e 5km al ritorno per defaticamento

alex642002 07-05-2009 08:42

Quote:

Originariamente inviato da Stefano Landau (Messaggio 27367613)
Io sono rientrato al lavoro dopo 3 settimane. E adesso faccio fisioterapia circa 60-90 minuti al giorno (30 minuti abbondanti alla mattina appena sveglio ed altrettanti alla sera prima di andare a letto) e poi 3 volte alla settimana vado in un centro di fisioterapia dove faccio ancora più di un ora di fisioterapia (2 volte in palestra ed una in piscina).
Così è abbastanza impegnativo e rimane poco tempo libero (direi quasi nullo). Però anche avendo maggior tempo libero.... no so se servirebbe fare di più.
Tra le altre cose.... abito a circa 2km dall'ufficio, per cui ho iniziato questa settimana ad andare in ufficio a piedi, per cui ora mi faccio mediamente (tra andata e pausa pranzo) circa 3 o 4 km a piedi al giorno che da settimana prossima diventeranno 5 o 6.

Ciao,scusa la distrazione,ma a casa come fai?Hai degli apparecchi o semplicemente esegui degli esercizi?

Trudino 07-05-2009 09:38

Quote:

Originariamente inviato da gomma2408 (Messaggio 27358947)
ciao, io l'ho fatto, il test consiste principalmente nell'esercizio ad una macchina simile alla leg extension nel funzionamento, solo che invece dei pesi la resistenza viene applicata dalla macchina in base alla forza che hai.
Inoltre la forza viene applicata sia in estensione che in flessione.
Cioè: viene impostata la velocità di esecuzione in gradi/secondo (i gradi che fai fare al ginocchio, nell'escursione normalmente max della macchina di 0-120/130°...) es. in 270°/sec e questa è la vel max che puoi fare, pur mettendoci tutta la forza che vuoi, o qualsiasi persona faccia il test.
Es una donna di 40kg farà il test a quella velocità con la sua forza così come un culturista... solo cambierà la forza esercitata, quindi la macchina per mantenere quella velocità applicherà una resistenza maggiore nel caso del culturista, ed è questa che si misura....

Viene fatto una gamba per volta per vedere le differenze fra gli arti (importante non è molto la forza max, ma l'equilibrio fra le due gambe... e la forza viene misurata in newton/metri....

Il test viene di solito fatto a due velocità diverse e con ripetizioni diverse per testare la FORZA o la RESISTENZA, ed è massacrante dal punto di vista della fatica, xchè se la macchina non registra la corretta esecuzione dell'esercizio non te lo da per buono e ti tocca rifarlo..... ed è faticaccia!!!

Io poi la macchina l'ho continuata ad usare per incrementare la reattività dei muscoli della gamba facendo ripetizioni a velocità elevata ...

ciao!

aggiungo che il test che ho fatto io prevedeva anche l'esercizio ad un'altra macchina, il Vector, che in sostanza è una specie di leg-press orizzontale ma con gli elastici e che prevede ripetizioni facendo dei balzi sulla pedana imprimendo tanta forza da staccare come se si stesse saltando in verticale.... faticaccia anche quella e soprattutto che paura x il ginocchio, atterrare sulla pedana e ridare slancio solo con quello.....

Ti ringrazio per la spiegazione come sempre molto esauriente.:)
Non mi hanno parlato del Vector, ma in compenso credo che farò un'analisi dell'appoggio del piede e del passo su una pedana. Mi hanno confermato che è abbastanza duro come esercizio ma che arrivare allenati non cambia nulla perchè come dici tu la macchina si tara sulla forza individuale di ciascuno.
Poi una volta eseguito il test che tipo di indicazioni si possono avere? Dove l'hai fatto tu hanno anche voluto vedere la risonanza magnetica?
Speriamo bene...:)

Stefano Landau 07-05-2009 09:48

Quote:

Originariamente inviato da alex642002 (Messaggio 27369851)
Ciao,scusa la distrazione,ma a casa come fai?Hai degli apparecchi o semplicemente esegui degli esercizi?

A casa faccio soprattutto isometria con dei pesi aggiuntivi :
3 * 10 alzate della gamba a gamba tesa e piede a martello tenendo la gamba alzata per 10 secondi con una cavigliera di due kg.
3 * 10 alzate della gamba a gamba tesa e piede a martello ma girato verso l'esterno tenendo la gamba alzata per 10 secondi con una cavigliera di due kg.

6 * 10 serie (sia con piede dritto che girato) di sollevamenti a gamba testa e piede a martello sempre con cavigliera di 2kg.

2 * 1 minuto di streching con una banda elastica

2 minuti sdraiato a pancia in giù con le gambe sospese con 1 kg di cavigliera.

con le pause di recupero ed altri esercizi che inserisco tra una serie e l'altra (quelli che facevo dopo l'operazione) alla mattina vanno via 40 minuti circa ed idem alla sera. )

Poi ho visto altri esercizi che potrei facilmente fare a casa

gomma2408 07-05-2009 10:47

Quote:

Originariamente inviato da Trudino (Messaggio 27370305)
Ti ringrazio per la spiegazione come sempre molto esauriente.:)
Non mi hanno parlato del Vector, ma in compenso credo che farò un'analisi dell'appoggio del piede e del passo su una pedana. Mi hanno confermato che è abbastanza duro come esercizio ma che arrivare allenati non cambia nulla perchè come dici tu la macchina si tara sulla forza individuale di ciascuno.
Poi una volta eseguito il test che tipo di indicazioni si possono avere? Dove l'hai fatto tu hanno anche voluto vedere la risonanza magnetica?
Speriamo bene...:)

Le macchine le avevano al centro dove ho fatto tutta la riabilitazione, vabbè, allenati un po' ci si deve arrivare per vedere a che livello si è, soprattutto se il test isocinetico è stato fatto anche prima dell'intervento (come ad es. ho fatto io...) utile in questo caso per confrontare almeno la forza della gamba "sana"... Nel mio caso non importava la risonanza xchè il referto (di qualche pagina) che mi hanno rilasciato è tutta un'analisi delle differenze di forza fra i due arti e della curva di potenza lungo l'intera escursione effettuata (perchè si può essere a posto magari da 120 a 40 gradi di escursione, mentre essere deboli negli ultimi 40-0 gradi.... e così via...) sia per l'esercizio di potenza max che quello di forza resistente... Io dopo 6 mesi avevo un forte deficit di potenza max nella gamba operata (derivante soprattutto dai molti anni trascorsi dal primo infortunio...) e meno per la resistenza (esercizio con ciclo di 20 ripetizioni...)
sarebbe x me utile ripeterlo ora dopo + di un anno... penso una volta che mi sono ristabilito (ora mi è venuta una tendinite al rotuleo del ginocchio sano!!!:muro: ) lo farò....
ciao

ricorick 07-05-2009 17:31

Manca sempre di meno......:cry:
Un'altra domanda. Fà molto male togliere i punti??
Osma come va dopo 10 giorni dall'operazione?? Hai già incominciato la fisioterapia?

@lessandro 07-05-2009 17:33

Quote:

Originariamente inviato da ricorick (Messaggio 27377333)
Manca sempre di meno......:cry:
Un'altra domanda. Fà molto male togliere i punti??
Osma come va dopo 10 giorni dall'operazione?? Hai già incominciato la fisioterapia?

Io ho sentito un bel dolore con i punti sul rotuleo...:fagiano: :cry:

osma 07-05-2009 17:52

Quote:

Originariamente inviato da ricorick (Messaggio 27377333)
Manca sempre di meno......:cry:
Un'altra domanda. Fà molto male togliere i punti??
Osma come va dopo 10 giorni dall'operazione?? Hai già incominciato la fisioterapia?

Eccomi..
dunque..
-Martedì (cioè una settimana dopo l'operazione) ho effettuato il primo controllo: mi hanno tolto il bendaggio che era un po' ingombrante e mi hanno messo dei cerotti per togliere i punti. Ora il ginocchio è molto più libero, ho dei lividi abbastanza grandi a destra e a sinistra.

-durante la medicazione ho guardato la ferita che mi sembra messa bene, la cicatrice è abbastanza lunga, e i punti sono del tipo tradizionale ago e filo.:)

-Martedì prossimo (due settimane dall'intervento) mi tolgono i punti.:help: :help:

-Ho iniziato la fisioterapia questo Martedì: sedute di 40 minuti circa col fisioterapista che ha manipolato un po il ginocchio e me l'ha fatto muovere. A fine seduta faccio anche 20-25 minuti di elettrostimolatore al quadricipite.
Mi ha dato degli esercizi da fare a casa 2 volte al giorno; comprendono flessione, estensione, contrazione del quadricipite e altri movimenti (in tutto impiego 1 oretta per volta, quindi in sostanza sono 2 ore di esercizi al giorno)

-Il fisio mi ha vivamente consigliato di mettere del ghiaccio sul ginocchio 3-4 volte al giorno per 20 minuti, per ridurre il gonfiore (in ospedale non mi avevano detto nulla invece)

-oggi alla seconda seduta, ho raggiunto una flessione del ginocchio di 90°

-durante gli esercizi tolgo il tutore, (lo mantengo solo per le alzate, per evitare il movimento-cassetto del ginocchio). Ma per il resto del giorno e della notte devo tenerlo.

-La deambulazione con le stampelle si è decisamente velocizzata, appoggio un po' di più il piede e tento di rendere la camminata più naturale possibile (evitando di tenere la gamba troppo rigida)

-Ultima cosa... i tempi di qualsiasi spostamento, comunque, sono quintuplicati, :muro: :muro: :muro: :muro: ..per fortuna ho la casa piccola, altrimenti per andare a pranzo mi toccherebbe partire 15 minuti prima; le scale poi sono la cosa peggiore, e per arrivare a casa mia devo fare 4 rampe!!!:muro: :muro: mi passa la voglia di uscire!

zitama 07-05-2009 19:18

Quote:

Originariamente inviato da osma (Messaggio 27377635)
Eccomi..
dunque..
-Martedì (cioè una settimana dopo l'operazione) ho effettuato il primo controllo: mi hanno tolto il bendaggio che era un po' ingombrante e mi hanno messo dei cerotti per togliere i punti. Ora il ginocchio è molto più libero, ho dei lividi abbastanza grandi a destra e a sinistra.

-durante la medicazione ho guardato la ferita che mi sembra messa bene, la cicatrice è abbastanza lunga, e i punti sono del tipo tradizionale ago e filo.:)

-Martedì prossimo (due settimane dall'intervento) mi tolgono i punti.:help: :help:

-Ho iniziato la fisioterapia questo Martedì: sedute di 40 minuti circa col fisioterapista che ha manipolato un po il ginocchio e me l'ha fatto muovere. A fine seduta faccio anche 20-25 minuti di elettrostimolatore al quadricipite.
Mi ha dato degli esercizi da fare a casa 2 volte al giorno; comprendono flessione, estensione, contrazione del quadricipite e altri movimenti (in tutto impiego 1 oretta per volta, quindi in sostanza sono 2 ore di esercizi al giorno)

-Il fisio mi ha vivamente consigliato di mettere del ghiaccio sul ginocchio 3-4 volte al giorno per 20 minuti, per ridurre il gonfiore (in ospedale non mi avevano detto nulla invece)

-oggi alla seconda seduta, ho raggiunto una flessione del ginocchio di 90°

-durante gli esercizi tolgo il tutore, (lo mantengo solo per le alzate, per evitare il movimento-cassetto del ginocchio). Ma per il resto del giorno e della notte devo tenerlo.

-La deambulazione con le stampelle si è decisamente velocizzata, appoggio un po' di più il piede e tento di rendere la camminata più naturale possibile (evitando di tenere la gamba troppo rigida)

-Ultima cosa... i tempi di qualsiasi spostamento, comunque, sono quintuplicati, :muro: :muro: :muro: :muro: ..per fortuna ho la casa piccola, altrimenti per andare a pranzo mi toccherebbe partire 15 minuti prima; le scale poi sono la cosa peggiore, e per arrivare a casa mia devo fare 4 rampe!!!:muro: :muro: mi passa la voglia di uscire!

come ti capisco anche io devo fare le scale e ogni giorno una faticaccia.. (sono al 16 giorno)...tu come riesci a farle? io per il momento ovviamente saltello con il piede buono e un po' aiutandomi con le stampelle ma ovviamente ho sempre bisogno che ci sia qualcuno vicino per impedirmi di cadere.
ho parlato con il fisioterapista e ha incominciato a farmi fare piccoli gradini ma non ancora quelli per cosi dire normali...

lo so che ovviamente dipende da persona a persona e da altri fattori ma voi quante (numericamente) terapie avete fatto?

@lessandro 07-05-2009 19:21

Io a distanza di un mese e qualche giorno operato con il rotuleo le scale a scendere le faccio tenendo la gamba operata dritta nel vuoto e con il quadricipite contratto, appoggiando la gamba sana sullo scalino e le stampelle su quello dopo, quindi tutto lavoro di braccia e spalle :D

Per salirle invece appoggio quella sana per il primo scalino, poi piego quella operata e la appoggio insieme alle stampelle sullo scalino, tirandomi su sempre con le stampelle.
Ovviamente non faccio forza ma accompagno solamente il movimento con la gamba operata :)

osma 07-05-2009 19:24

Quote:

Originariamente inviato da zitama (Messaggio 27378822)
come ti capisco anche io devo fare le scale e ogni giorno una faticaccia.. (sono al 16 giorno)...tu come riesci a farle? io per il momento ovviamente saltello con il piede buono e un po' aiutandomi con le stampelle ma ovviamente ho sempre bisogno che ci sia qualcuno vicino per impedirmi di cadere.
ho parlato con il fisioterapista e ha incominciato a farmi fare piccoli gradini ma non ancora quelli per cosi dire normali...

per quanto riguarda le scale: attacco sempre il gradino con la gamba buona sorreggendo il peso con le stampelle e poi sollevo l'altra gamba fino ad arrivare piedi pari, e ricomincio, fortunatamente non ho bisogno di aiuto esterno..

Fabryzius 07-05-2009 20:19

Quote:

Originariamente inviato da zitama (Messaggio 27378822)
come ti capisco anche io devo fare le scale e ogni giorno una faticaccia.. (sono al 16 giorno)...tu come riesci a farle? io per il momento ovviamente saltello con il piede buono e un po' aiutandomi con le stampelle ma ovviamente ho sempre bisogno che ci sia qualcuno vicino per impedirmi di cadere.
ho parlato con il fisioterapista e ha incominciato a farmi fare piccoli gradini ma non ancora quelli per cosi dire normali...

lo so che ovviamente dipende da persona a persona e da altri fattori ma voi quante (numericamente) terapie avete fatto?

scusami ma la fisioterapista non ti ha spiegato come fare le scale ? C'è una tecnica sia per salire che per scendere

cmq ieri a distanza di 3 settimane dall'intervento piego il ginocchio a 120°

l'unica cosa che mi preoccupa un pò è il fatto che non ho quasi mai portato il tutore, non vorrei andare incontro a qualche complicazione

Stefano Landau 07-05-2009 20:22

Quote:

Originariamente inviato da ricorick (Messaggio 27377333)
Manca sempre di meno......:cry:
Un'altra domanda. Fà molto male togliere i punti??
Osma come va dopo 10 giorni dall'operazione?? Hai già incominciato la fisioterapia?

Penso dipenda dai punti.
Alessandro aveva dei punti in metallo, nel mio caso invece avevo dei punti normali e non ho sentito assolutamente nulla. Senti appena qualche cosa che scorre (come se tieni un filo in mano e lo fai scorrere tra le dita)

Stefano Landau 07-05-2009 20:32

Quote:

Originariamente inviato da osma (Messaggio 27377635)
Eccomi..
dunque..
-Martedì (cioè una settimana dopo l'operazione) ho effettuato il primo controllo: mi hanno tolto il bendaggio che era un po' ingombrante e mi hanno messo dei cerotti per togliere i punti. Ora il ginocchio è molto più libero, ho dei lividi abbastanza grandi a destra e a sinistra.
...........
...........
-Ultima cosa... i tempi di qualsiasi spostamento, comunque, sono quintuplicati, :muro: :muro: :muro: :muro: ..per fortuna ho la casa piccola, altrimenti per andare a pranzo mi toccherebbe partire 15 minuti prima; le scale poi sono la cosa peggiore, e per arrivare a casa mia devo fare 4 rampe!!!:muro: :muro: mi passa la voglia di uscire!

Per mia fortuna a casa ho l'ascensore..... Salire sei piani a piedi sarebbe stata dura!
Poi essendo a casa con i miei, tornato a casa dopo l'operazione il 18 marzo, non sono più uscito di casa fino a al 1 aprile quando mi hanno tolto i punti.
Per fortuna nel mio caso niente tutore e dopo 4 settimane camminavo gia senza stampelle.
Da circa 10 giorni le scale le faccio normalmente sia in salita che in discesa anche se in discesa il ginocchio operato un pochino fa ancora male ed in salita sento la gamba che è più debole......

Fabryzius 07-05-2009 20:33

Altra cosa che mi ha detto la fisiotarapista è che il ginocchio non deve mai gonfiare, se per esempio faccio 15 minuti di cyclette e dopo mi ritrovo il ginocchio gonfio, la volta dopo magari ne farò 10, o diminuirò la resistenza, stessa cosa vale per gli esercizi; io infatti preferisco spezzettarli durante tutto l'arco della giornata piuttosto che concentrarli in 1 ora

alex642002 08-05-2009 08:42

Quote:

Originariamente inviato da Stefano Landau (Messaggio 27379867)
Per mia fortuna a casa ho l'ascensore..... Salire sei piani a piedi sarebbe stata dura!
Poi essendo a casa con i miei, tornato a casa dopo l'operazione il 18 marzo, non sono più uscito di casa fino a al 1 aprile quando mi hanno tolto i punti.
Per fortuna nel mio caso niente tutore e dopo 4 settimane camminavo gia senza stampelle.
Da circa 10 giorni le scale le faccio normalmente sia in salita che in discesa anche se in discesa il ginocchio operato un pochino fa ancora male ed in salita sento la gamba che è più debole......

Ciao.E' sempre così.La discesa è sempre più difficile della salita.Io a distanza di mesi,mentre per quanto riguarda la salita ho "eguagliato" le due gambe dopo al massimo un mesetto,ho ancora dei leggeri problemi nella discesa.Passati poco tempo fa i leggerissimi fastidi che avvertivo,non posso ancora scenderle velocemente.La cosa strana è che avverto e avvertivo meno fastidio scendendole due alla volta:misteri del corpo umano! :confused:

alex642002 08-05-2009 08:44

Quote:

Originariamente inviato da osma (Messaggio 27377635)
Eccomi..
dunque..
-Martedì (cioè una settimana dopo l'operazione) ho effettuato il primo controllo: mi hanno tolto il bendaggio che era un po' ingombrante e mi hanno messo dei cerotti per togliere i punti. Ora il ginocchio è molto più libero, ho dei lividi abbastanza grandi a destra e a sinistra.

-durante la medicazione ho guardato la ferita che mi sembra messa bene, la cicatrice è abbastanza lunga, e i punti sono del tipo tradizionale ago e filo.:)

-Martedì prossimo (due settimane dall'intervento) mi tolgono i punti.:help: :help:

-Ho iniziato la fisioterapia questo Martedì: sedute di 40 minuti circa col fisioterapista che ha manipolato un po il ginocchio e me l'ha fatto muovere. A fine seduta faccio anche 20-25 minuti di elettrostimolatore al quadricipite.
Mi ha dato degli esercizi da fare a casa 2 volte al giorno; comprendono flessione, estensione, contrazione del quadricipite e altri movimenti (in tutto impiego 1 oretta per volta, quindi in sostanza sono 2 ore di esercizi al giorno)

-Il fisio mi ha vivamente consigliato di mettere del ghiaccio sul ginocchio 3-4 volte al giorno per 20 minuti, per ridurre il gonfiore (in ospedale non mi avevano detto nulla invece)

-oggi alla seconda seduta, ho raggiunto una flessione del ginocchio di 90°

-durante gli esercizi tolgo il tutore, (lo mantengo solo per le alzate, per evitare il movimento-cassetto del ginocchio). Ma per il resto del giorno e della notte devo tenerlo.

-La deambulazione con le stampelle si è decisamente velocizzata, appoggio un po' di più il piede e tento di rendere la camminata più naturale possibile (evitando di tenere la gamba troppo rigida)

-Ultima cosa... i tempi di qualsiasi spostamento, comunque, sono quintuplicati, :muro: :muro: :muro: :muro: ..per fortuna ho la casa piccola, altrimenti per andare a pranzo mi toccherebbe partire 15 minuti prima; le scale poi sono la cosa peggiore, e per arrivare a casa mia devo fare 4 rampe!!!:muro: :muro: mi passa la voglia di uscire!

Ciao.NOn hai provato dolore durante la fisioterapia?Beato te!

ricorick 08-05-2009 09:37

Quote:

Originariamente inviato da alex642002 (Messaggio 27383830)
Ciao.NOn hai provato dolore durante la fisioterapia?Beato te!

si infatti mi raccontano di gente che urla dal dolore......:cry: :cry: :cry:

Grazie osma e grazie a tutti delle sempre puntuali risposte, perdonate ma la data si avvicina e l'ansia sale alle stelle, quindi vi tedierò ancora con le mie domande.....!! :D :D

osma 08-05-2009 11:36

Quote:

Originariamente inviato da ricorick (Messaggio 27384272)
si infatti mi raccontano di gente che urla dal dolore......:cry: :cry: :cry:

Grazie osma e grazie a tutti delle sempre puntuali risposte, perdonate ma la data si avvicina e l'ansia sale alle stelle, quindi vi tedierò ancora con le mie domande.....!! :D :D

anche io avevo sentito che la fisio faceva urlare dal dolore, c'è da dire che il fisioterapista mi ha detto che fino a che non tolgo i punti non si può forzare più di tanto, quindi magari è anche per quello...

alex642002 08-05-2009 11:49

Quote:

Originariamente inviato da ricorick (Messaggio 27384272)
si infatti mi raccontano di gente che urla dal dolore......:cry: :cry: :cry:

Grazie osma e grazie a tutti delle sempre puntuali risposte, perdonate ma la data si avvicina e l'ansia sale alle stelle, quindi vi tedierò ancora con le mie domande.....!! :D :D

Quote:

Originariamente inviato da osma (Messaggio 27385913)
anche io avevo sentito che la fisio faceva urlare dal dolore, c'è da dire che il fisioterapista mi ha detto che fino a che non tolgo i punti non si può forzare più di tanto, quindi magari è anche per quello...

NOn vorrei spaventare nessuno.Probabilmente dipende anche dal caso e dal fisioterapista.Comunque sia gli esercizi che fanno più male :muro: durano pochi minuti e poi dopo i primi giorni è tutto in discesa.Andate tranquilli!;)

Stefano Landau 08-05-2009 14:43

Quote:

Originariamente inviato da alex642002 (Messaggio 27386100)
NOn vorrei spaventare nessuno.Probabilmente dipende anche dal caso e dal fisioterapista.Comunque sia gli esercizi che fanno più male :muro: durano pochi minuti e poi dopo i primi giorni è tutto in discesa.Andate tranquilli!;)

Il dolore dipende anche dal tipo di intervento eseguito e dalla lesione preesistente.
Nel mio caso, operato con g+s per il crociato anteriore e rimosso un pezzo di menisco (non so quale.....), la fisioterapia non è mai stata troppo dolorosa (qualche dolorino è inevitabile...... ma tutte cose sopportabili).
Però nel centro dove faccio fisioterapia c'era uno che era stato operato a causa del blocco del ginocchio causato da un collaterale.
Nel suo caso dovevano piegargli il ginocchio a forza, e li il dolore era Vero :cry:.
Alcuni esercizi possono essere più pesanti o un po' più dolorosi, ma in ogni caso è andato tutto molto :D :D meglio di quanto mi aspettassi.
Già il giorno dopo l'operazione ho piegato il ginocchio a 90 ° senza forzare particolarmente e quindi è stata una cosa indolore o quasi (probabilmente grazie anche agli antidolorifici che mi facevano nella flebo)


Tutti gli orari sono GMT +1. Ora sono le: 08:37.

Powered by vBulletin® Version 3.6.4
Copyright ©2000 - 2023, Jelsoft Enterprises Ltd.
Hardware Upgrade S.r.l.