Hardware Upgrade Forum

Hardware Upgrade Forum (https://www.hwupgrade.it/forum/index.php)
-   Scienza e tecnica (https://www.hwupgrade.it/forum/forumdisplay.php?f=91)
-   -   Legamento crociato anteriore (https://www.hwupgrade.it/forum/showthread.php?t=498329)


Fabryzius 12-05-2009 18:02

Quote:

Originariamente inviato da Matteo8319 (Messaggio 27437932)
Si si è gonfiato ma poco quasi irriconoscibile il rigonfiamento rispetto all'altro ginocchio...anche io ci sono rimasto e non mi faceva male ne quando l'ho rotto ne i giorni successivi, lo sentivo legato probabilmente perchè c'era del liquido e mi dava un po' fastidio ma dopo averlo siringato lo sento normale.

beato te ("per modo di dire"), io ci ho pianto anche dal nervoso alla terza distorsione in un anno, pensando che avrei dovuto operarmi e soffrire ancora :muro: :muro:

Matteo8319 12-05-2009 18:13

Quote:

Originariamente inviato da Fabryzius (Messaggio 27438152)
beato te ("per modo di dire"), io ci ho pianto anche dal nervoso alla terza distorsione in un anno, pensando che avrei dovuto operarmi e soffrire ancora :muro: :muro:

Contento non sono perchè se devo operarmi +2 mesi di stampelle +2/3 mesi di riabilitazione anche dolorosa...
cmq penso di farmi operare non prima di Settembre perchè non voglio passare le vacanze con le stampelle, sapete se intanto si può fare palestra per carcare di potenziare i muscoli ???

@lessandro 12-05-2009 18:18

Quote:

Originariamente inviato da Matteo8319 (Messaggio 27438311)
Contento non sono perchè se devo operarmi +2 mesi di stampelle +2/3 mesi di riabilitazione anche dolorosa...
cmq penso di farmi operare non prima di Settembre perchè non voglio passare le vacanze con le stampelle, sapete se intanto si può fare palestra per carcare di potenziare i muscoli ???

Certo che puoi fare palestra (dipende anche dalla condizione del tuo ginocchio, ovviamente)

Più arrivi con la muscolatura tonica e "potente" e meno sarà difficile la riabilitazione dopo l'intervento :)

Oggi a far fisioterapia ho visto un ragazzo che si è operato al rotuleo 10 giorni dopo di me, che cammina già senza stampelle come se non si fosse fatto nulla, fa la pressa con più kg di me ed ha la stessa muscolatura :fagiano:
Che palle....ho questo ginocchio che non ne vuol sapere di sgonfiarsi e miglioro piano...mi sa che in altre due settimane mi "doppiano" :cry: :cry:

Fabryzius 12-05-2009 18:18

Quote:

Originariamente inviato da Matteo8319 (Messaggio 27438311)
Contento non sono perchè se devo operarmi +2 mesi di stampelle +2/3 mesi di riabilitazione anche dolorosa...
cmq penso di farmi operare non prima di Settembre perchè non voglio passare le vacanze con le stampelle, sapete se intanto si può fare palestra per carcare di potenziare i muscoli ???

Solitamente si consiglia di fare potenziamento muscolare per velocizzare poi successivamente il recupero.

Cmq dipende con che tecnica scegli di farti operare, usando il gracile e semitendinoso le stampelle le porti per 2 settimane, e la riabilitazione non mi sembra alquanto dolorosa, è solo pallosa :O cosa diversa se vuoi recuperare in fretta l'attività agonistica operandoti con il tendine rotuleo

Fabryzius 12-05-2009 19:34

Ho letto su internet che ci sono diversi sistemi di operare con s+g.

leggo di semitendinoso e gracile duplicati, oppure di semitendinosi quadruplicati, qualcuno ha idea di come operino i nostri ortopedici ?

E poi un'altra cosa, visto che mi hanno preso parte dei miei tendini, la gamba operata avrà una forma, o volume diverso rispetto a quella sana ?

Stefano Landau 12-05-2009 21:50

Quote:

Originariamente inviato da Matteo8319 (Messaggio 27436964)
Un mese fa ho subito un trauma distorsivo al ginocchio durante un allenamento a Basket, premetto che sono un ragazzo di 26 anni.
.............
..............
Io sono di Bergamo e pensavo di farmi ricoverare al Policlinico di Ponte san Pietro, quanlcuno di voi si è fatto operare in questa struttura ospedaliera?

Grazie e Saluti

Benvenuto nella nostra allegra combricola....... (anzi malvenuto, come si dice da queste parti)
Anche nel mio caso quando sono caduto (31 dicembre) non ho sentito un gran dolore. Solo una fitta che però è passata quasi subito. Il problema è che a quel punto il ginocchio non reggeva più il carico piegandosi di lato per cui non mi è stato possibile terminare la pista (Ho rotto il legamento sciando)
Per di più ho mantenuto fino a sera una buona mobilità del ginocchio perchè mi si è gonfiato poco. In ospedale mi hanno fatto una fasciatura leggera del ginocchio e per scrupolo ho preso le stampelle per 2 settimane e mi hanno diagnosticato una sospetta lesione del crociato (che invece poi è risultato rotto).
Il 14 Febbraio ho fatto la visita dall'ortopedico che poi mi ha operato (al Galeazzi) che dicono essere uno dei migliori a Milano.
Il problema era che se volevo sfruttare la sanità pubblica avrei avuto davanti 7 mesi di lista d'attesa (avrei dovuto operarmi a settembre circa), mentre andando privatamente il 16 marzo sono stato operato.
Il 6 Aprile ho ripreso con il lavoro e la fiosioterapia. Ho fatto 2 settimane dalla dimissione dall'ospedale con 2 stampelle ed altri 10 gg con una sola stampella (gli ultimi 4 o 5 però usavo la stampella solo fuori casa)

Appena il ginocchio te lo consente inizia a fare fisioterapia per prepararti all'operazione.
Io ho fatto per un mese gli esercizi che mi ha consigliato il mio ortopedico prima dell'operazione. In questo modo il recupero postoperatorio è andato benissimo.
Il giorno dopo l'operazione piegavo il ginocchio gia a 90 ° ed oggi a meno di due mesi arrivo a 3 o 4 cm con il tallone dal gluteo forzando un pochino. Cammino senza problemi (faccio 5km al giorno a piedi tra andata e ritorno dall'ufficio e pausa pranzo) e questo già da un decina di giorni.

Faccio le scale in salita e discesa normalmente giusto con qualche piccolo dolorino.
Non ho mai visto tutori o kinetek.
Sono uscito dall'ospedale 2 giorni dopo l'operazione camminando con le stampelle in carico parziale e solo 3 cerotti sul ginocchio. (Operato con g+s)
E' stato un percorso abbastanza semplice e poco doloroso. E' solo una cosa lunga che richiede costanza. Io che rispetto ad altri sono un po' scansafatiche (anche perchè tornando la lavoro dopo 3 settimane di tempo per gli esercizi a casa ne avevo meno) comunque nelle prime 3 settimane facevo i miei esercizi (fisioterapia individuale) 4 volte al giorno. Ora da quando lavoro in ogni caso faccio gli esercizi che mi ha dato il fisioterapista anche 40 minuti alla mattina e 40 minuti alla sera ed in più tre volte alla settimana vado nel centro di fisioterapia dopo il lavoro (in quel caso in 40 minuti a casa gli salto)

In ogni caso il consiglio è di operarsi. Con il legamento rotto diventa più facile procurasi nuove distorsioni, ed in questo caso si rischia di danneggiare qualche altro comparto del ginocchio. Anche in assenza di altre distorsioni il continuo slittamento della tibia sul femore a lungo andare (15-25 anni) provoca un artrosi precoce del ginocchio che porta come conseguenza finale al doversi far mettere una protesi al ginocchio (che ha una durata di circa 10-15 anni)

Se proprio uno non volesse operarsi si può (con i rischi elencati sopra) irrobustire la muscolatura il più possibile e tirare avanti così. Io so che sicuramente non ho la costanza di allenare la gamba per 25 anni.... e così ho preferito l'operazione.

PS : ho 43 anni .... ed anche alla mia età l'ortopedico mi ha consigliato l'operazione e tutto il percorso è stato più facile e meno doloroso del previsto.
A 26 anni però penso che sia tutto ancora più facile

In bocca al lupo!

alfapaola 13-05-2009 07:47

Quote:

Originariamente inviato da joyt73 (Messaggio 27437501)
Ciao, anch'io corro una volta a settimana con cambi di velocità, fastidi pochi mi fermo ogni tanto per il fiato, visto che mi sono operato con la tecnica del s+g, ho solo la sensazione di vuoto nella zona del prelievo del tendine.
:cry: :muro: Sono fermo da una settimana per una piccola contrattura al polpaccio della gamba operata. :cry: :muro:

io lì non ho la sensazione di vuoto ma nella parte posteriore sento una certa tensione che tra l'altro mi impedisce di piegare indietro il ginocchio. cioè devo afferrare il piede con la mano e portarlo al gluteo. da sola non ci riesco proprio. è come se non avessi la forza anzi no, non ce l'ho proprio. e succede la stessa cosa quando faccio la leg curl.mi dispiace per la contrattura però se dici che è piccola si risolverà presto.

gomma2408 13-05-2009 07:53

Quote:

Originariamente inviato da Fabryzius (Messaggio 27439345)
Ho letto su internet che ci sono diversi sistemi di operare con s+g.

leggo di semitendinoso e gracile duplicati, oppure di semitendinosi quadruplicati, qualcuno ha idea di come operino i nostri ortopedici ?

E poi un'altra cosa, visto che mi hanno preso parte dei miei tendini, la gamba operata avrà una forma, o volume diverso rispetto a quella sana ?

il semitendinoso quadruplicato è una tecnica usata per limitare il più possibile il danno ai tendini prelevati, infatti il gracile non viene toccato. Siccome per avere un nuovo LCA abbastanza robusto l'ideale è "costruire" un nuovo legamento con 4 fasci tendinei del tipo prelevato, si preleva s+g e si raddoppia (sono, lo dico ma è ovvio, 2 x 2 = 4) oppure in soggetti adeguati, ovvero in cui la lunghezza del semitendinoso lo consente (occorrono almeno 32 cm) può essere prelevato solo questo e quadruplicato per ottenere 4 fasci (cioè piegato in 4, ottenendo un nuovo LCA di oltre 8 cm).
Comunque non tutti adottano usano tecnica in quanto il prelievo di entrambi i s+g rende comunque + sicuro il tutto perchè è sicuro che la lunghezza è più che sufficiente.... mentre con solo il semitend. si può essere al limite... prelevano questro e vedono come è , e in sed eoperatoria decidono se è possibile proseguire con solo il s. oppure prelevare anche il gracile.
In liena di principio quindi non è che ci siano chirurghi che operano solo con semit. oppure solo con s+g, semmai operano ANCHE solo con semit., a seconda del caso che gli si presenta.....
Non vi sono differenze sostanziali nell'operazione, se non la meno invasività nel prelevare un solo tendine invece che due.... che comunque servono a qualcosa, fra l'altro proprio alla stabilizzazione del ginocchio, che è quella che si va a ripristinare (soprattutto il semitendinoso... con tutti i muscoli flessori sono responsabili della tenuta in traslazione anteriore della tibia)
:read:

gomma2408 13-05-2009 08:06

Quote:

Originariamente inviato da Matteo8319 (Messaggio 27436964)
Un mese fa ho subito un trauma distorsivo al ginocchio durante un allenamento a Basket, premetto che sono un ragazzo di 26 anni. Il giorno dopo mi sono recato al pronto soccorso perchè non riuscivo a piegare la gamba e nemmeno a mandarla in iperestensione. Mi hanno fasciato la gamba immobilizzandola e consigliandomi 10 giorni di riposo con le stampelle.
Successivamente ho eseguito una RMN e questo è l'esito:
[...]
Grazie e Saluti

Se è rotto te lo dice l'ortopedico che ti dovrebbe operare (chi non è specializzato in chirurgia del ginocchio non è mai così sicuro.... proprio come le RMN!!!) e se lo è operati , fai proprio come dici te, ti metti in lista subito per sett/ott, e nel frattempo fai palestra per quadricipite e flessori....
Il dolore non sempre è così presente..... è successo di persone (diventati amici in palestra riabilitativa, poi....!!!:D ) che mi hanno raccontato di aver finito la partita di calcio dopo l'infortunio!!! e aver sentito solo uno "stock" (non il cognac, eh..!!!!!:D ) nel ginocchio come quando ti fanno rumore le nocche delle mani quando le pieghi o iperestendi... (non so se mi sono spiegato...) e basta!
Hai avuto una bella botta però (contusione della spongiosa è una contusione all'osso, per dirla banale banale... sia testa del femore che tibia), il ridotto spessore della cartilagine è sulla faccia inferiore della rotula ed è frequente in chi pratica sport con continui salti, probabilmente ce l'hai da tempo ed è un sintomo che può portare ad un inizio di condropatia femoro-rotulea ma ancora non è niente, probabilmente non hai la rotula perfettamente centrata (al proposito il muscolo vasto mediale come ce l'hai? al limite dovresti rafforzare quello.... tanto devi fare palestra, sia ti operi sia no, e con la leg-extension ci puoi lavorare...)....
Sembra che hai i menischi perfetti, e quello conta molto, per evitare noie... (x cartilagine, ecc....) Se tutto va bene sei in una condizione di poter recuperare una perfetta condizione in un tempo relativamente breve, che comunque (per giocare come prima) è di circa 6 mesi..... a me invece ci è voluto un anno, ma se leggi indietro ero un caso un po' più complicato.... (oltre l'età!!!:D ) !!!!

ciao

alfapaola 13-05-2009 08:21

Quote:

Originariamente inviato da gomma2408 (Messaggio 27442908)
Se è rotto te lo dice l'ortopedico che ti dovrebbe operare (chi non è specializzato in chirurgia del ginocchio non è mai così sicuro.... proprio come le RMN!!!) e se lo è operati , fai proprio come dici te, ti metti in lista subito per sett/ott, e nel frattempo fai palestra per quadricipite e flessori....
Il dolore non sempre è così presente..... è successo di persone (diventati amici in palestra riabilitativa, poi....!!!:D ) che mi hanno raccontato di aver finito la partita di calcio dopo l'infortunio!!! e aver sentito solo uno "stock" (non il cognac, eh..!!!!!:D ) nel ginocchio come quando ti fanno rumore le nocche delle mani quando le pieghi o iperestendi... (non so se mi sono spiegato...) e basta!
Hai avuto una bella botta però (contusione della spongiosa è una contusione all'osso, per dirla banale banale... sia testa del femore che tibia), il ridotto spessore della cartilagine è sulla faccia inferiore della rotula ed è frequente in chi pratica sport con continui salti, probabilmente ce l'hai da tempo ed è un sintomo che può portare ad un inizio di condropatia femoro-rotulea ma ancora non è niente, probabilmente non hai la rotula perfettamente centrata (al proposito il muscolo vasto mediale come ce l'hai? al limite dovresti rafforzare quello.... tanto devi fare palestra, sia ti operi sia no, e con la leg-extension ci puoi lavorare...)....
Sembra che hai i menischi perfetti, e quello conta molto, per evitare noie... (x cartilagine, ecc....) Se tutto va bene sei in una condizione di poter recuperare una perfetta condizione in un tempo relativamente breve, che comunque (per giocare come prima) è di circa 6 mesi..... a me invece ci è voluto un anno, ma se leggi indietro ero un caso un po' più complicato.... (oltre l'età!!!:D ) !!!!

ciao

senti gomma volevo chiederti a proposito di quanto dicevo a joyt73 :mi sono appena documenta e ho appreso che la scarsa flessibilità del bicipite femorale ha come conseguenza che non si sfrutta al meglio la forza del quadricipite e questo spiega il perchè della non buona falcata durante la corsa.io sono anni che corro e non ho mai avuto questo problemino. in questi ultimi 2 mesi mi sto allenando come mai prima ma non riesco ancora a piegare autonomamente. e non per il dolore che per fortuna non c'è.tu che dici? si può spiegare con il fatto che non ho più il tendine?

mtitone 13-05-2009 09:54

A proposito del dolore più o meno intenso in seguito a trauma distorsivo con interessamento del LCA mi pare che a me hanno detto (se non ricordo male al pronto soccorso) che se non si prova dolore è cattivo segno, nel senso che il legamento si è spezzato completamente e sono saltate anche le terminazioni nervose dello stesso....se invece si prova dolore il legamento è ancora in piedi anche se c'è la lesione più o meno grave.
Ovviamente posso ricordare o avere capito male....

ricorick 13-05-2009 10:13

@Matteo: anche io non ho sentito nulla quando mi sono rotto il legamento. Stavo facendo una partita di calcio e sbilanciato da un avversario ho messo male il piede e così il ginocchio si è leggermente girato provocando la rottura. Ho sentito come un tirare dietro al ginocchio e mi sono buttato a terra. E' entrato il massaggiatore che mi ha messo lo spray "magico" e ho ripreso addirittura a giocare. Dopo qualche minuto sono però uscito perchè non me lo sentivo bene. Nello spogliatoio si è gonfiato ma in modo leggerissimo, direi quasi impercettibile, tant'è che il giorno dopo il fisiatra aveva addirittura escluso la rottura!! Pensa che dopo 15 giorni dall'infortunio ho anche ripreso a giocare!! Ma dato che cmq non lo sentivo come l'altro per sicurezza prima di ritornare a fare una partita vera ho preferito fare una risonanza.....!!!
Per cui dolore e gonfiore non sono assolutamente sintomi di rottura o meno del legamento crociato.

Capisco le tue perplessità sull'operazione, perchè anche io le avevo! Sono un cagasotto ma nonostante tutto ho preso la decisione e tra una settimana esatta mi operano :cry: :cry: :cry:
Prima di decidere ho sentito ben 3 ortopedici e tutti mi hanno consigliato la stessa cosa. Per cui seppur con terrore tra una settimana succederà.
Mi opero con tecnica rotuleo, con la mutua. I miei tempi di attesa (Milano) sono stati di 1 mese e 20 giorni, ma ovviamente non è il luminare che ha operato Stefano Landau (lui è cmq davvero molto molto bravo).

@Osma: che fine hai fatto??? Dammi tue notizie che a brevissimo seguirò le tue orme (per chi non lo sapesse osma è uno dei pochi che è stato operato con la stessa tecnica con cui opereranno me...).

alex642002 13-05-2009 11:53

Quote:

Originariamente inviato da mtitone (Messaggio 27443998)
A proposito del dolore più o meno intenso in seguito a trauma distorsivo con interessamento del LCA mi pare che a me hanno detto (se non ricordo male al pronto soccorso) che se non si prova dolore è cattivo segno, nel senso che il legamento si è spezzato completamente e sono saltate anche le terminazioni nervose dello stesso....se invece si prova dolore il legamento è ancora in piedi anche se c'è la lesione più o meno grave.
Ovviamente posso ricordare o avere capito male....

:nonsifa: Io ho provato un dolore tremendo sul momento,e a me si è rotto completamente.Dopo,un pò mi è passato e sono riuscito a camminare e a guidare anche.Poi la notte mi si è gonfiato e bloccato e la mattina sono dovuto andare al pronto soccorso.:help:

mtitone 13-05-2009 12:02

Bo? allora è una cosa soggettiva...ad alcuni fa male ad altri no...


Quote:

Originariamente inviato da alex642002 (Messaggio 27445759)
:nonsifa: Io ho provato un dolore tremendo sul momento,e a me si è rotto completamente.Dopo,un pò mi è passato e sono riuscito a camminare e a guidare anche.Poi la notte mi si è gonfiato e bloccato e la mattina sono dovuto andare al pronto soccorso.:help:


gomma2408 13-05-2009 14:10

Quote:

Originariamente inviato da mtitone (Messaggio 27445888)
Bo? allora è una cosa soggettiva...ad alcuni fa male ad altri no...


sì, è soggettiva nel senso che in ogni infortunio bisogna vedere che cosa altro succede..... ovvero, siccome il ginocchio fa una torsione OLTRE la normale anatomia articolare, se il resto delle strutture comunque sopportano questa torsione perchè non è elevata, allora il dolore non c'è un gran che.... le terminazioni nervose del dolore non sono profonde (ad es se ti operano di cuore non ti fa mai male il cuore quanto ti fa male invece la ferita per "arrivare" al cuore....) mentre le terminazioni nervose che interessano il LCA sono quelle deputate al controllo dell'articolazione (da qui il senso di instabilità per qualche tempo anche DOPO l'operazione di ricostruzione, non è che il ginocchio è instabile - a parte ovvio la componente di deficit derivante dal prelievo tendineo, dalla atrofia muscolare, ecc... - , è che il cervello non lo recepisce come tale, da qui l'importanze della propriocettiva che riabilita proprio la ricezione di questi "sensori"....)

In altri casi, come il mio, la cosa invece è ben diversa: a me il dolore è derivato in sostanza dallo strappo muscolare al popliteo (parte alta del polpaccio) e allo strappo muscolare nella parte anteriore fra tendine del quadricipite e muscolo, ed infine ad una distrazione (non che non ero attento, eh!!!!:D ) dei legamenti peronei, alla testa del perone. (questi ultimi mi hanno fatto male e non mi consentivano di piegar eil ginocchio oltre i 90/100 gradi per un anno dopo l'infortunio, e per 14 anni non ho potuto piegarlo tutto..... sono queste cose, e NON il LCA rotto, che mi ha fatto male....a tutt'oggi dopo l'operazione posso dire che non ho mai sentito dolore ad es. per i buchi che mi hanno fatto con il trapano nel femore e nella tibia, ma dove mi hanno levato il menisco e le cicatrici sì..... quindi ci sono parti con terminazioni x il dolore ed altre no....
:read:

osma 13-05-2009 14:20

Quote:

Originariamente inviato da ricorick (Messaggio 27444258)
@Osma: che fine hai fatto??? Dammi tue notizie che a brevissimo seguirò le tue orme (per chi non lo sapesse osma è uno dei pochi che è stato operato con la stessa tecnica con cui opereranno me...).

eccomi, ci sono..
ieri ho tolto i punti, non ho sentito nessun dolore, la ferita sembra richiusa perfettamente..
Oggi e domani ho fisioterapia, e settimana scorsa il fisioterapista mi ha detto che quando mi avrebbero tolto i punti avremmo potuto iniziare a forzare un po'.

Armati di pazienza, io non ne ho molta e sto iniziando a impazzire... per lavarmi devo ancora farmi aiutare a entrare e uscire dalla vasca perchè su una gamba sola diventa un casino; mi hanno tolto i punti ma mi hanno piazzato dei cerotti per coprire la ferita e quindi non posso immergere in acqua la gamba; con ste c***o di stampelle non puoi fare nulla, e i tempi di movimento sono infiniti; il tutore è una cosa fastidiosissima; non riesco più a frequentare le lezioni all'università perchè dovrei avere qualcuno che mi scarrozza a fare 100km al giorno;
lo so che sono problemi che hanno avuto tutti ma davvero io sto perdendo la pazienza..:muro: :muro: :muro: :muro: :muro: :muro: :muro:

gomma2408 13-05-2009 14:20

Quote:

Originariamente inviato da alfapaola (Messaggio 27443027)
senti gomma volevo chiederti a proposito di quanto dicevo a joyt73 :mi sono appena documenta e ho appreso che la scarsa flessibilità del bicipite femorale ha come conseguenza che non si sfrutta al meglio la forza del quadricipite e questo spiega il perchè della non buona falcata durante la corsa.io sono anni che corro e non ho mai avuto questo problemino. in questi ultimi 2 mesi mi sto allenando come mai prima ma non riesco ancora a piegare autonomamente. e non per il dolore che per fortuna non c'è.tu che dici? si può spiegare con il fatto che non ho più il tendine?

Un buon allungamento dei flessori della gamba qualora questi non consentano una completa e facile estensione equivale nella sostanza come un deficit nel quadricipite femorale fino anche al 30%. questo vuol dire che se recuperi la completa facile estensione è come irrobustire del 30% il quadricipite.
Senza contare che nella camminata e la corsa la mancata estensione, oltre a creare uno squilibrio fra le gambe e quindi nella postura e quindi possibili affaticamenti e noie anche alla schiena, a livello specifico di articolazione del ginocchio lo affaticano molto di più a livello patellare (rotula) in quanto solo a estensione completa o quasi (da circa 15-10° fino a 0°) non esercita pressioni sui condili femorali. Oltre questi valori (esempio tipico una accosciata) le forze esercitate dal quadricipite fanno premere la rotula sul femore grazie al tendine rotuleo (che ricordo è sotto la rotula, la ingloba e poi diventa tendine del quadricipite femorale senza soluzione di continuità) e tali pressioni sono sopportate dalle cartilagini. Ora, la cartilagine è da considerare come una sorta di spugna (abbastanza rigida però) nel senso che si comprime sotto pressione, e se questa è sempre compressa a causa della mancata completa estensione, va incontro a fenomeni infiammatori ed a lungo andare degenerativi, perchè non ha un corretto ciclo di carico-scarico del lavoro svolto (Condropatia).
Cerca in tutti i modi di recuperare l'estensione, ci devi riuscire x forza se non ci sono problemi di blocco, ad es, causati da un menisco rotto o frastagliato che impedisce l'escursione totale dell'articolazione. Se non pieghi tutto non importa, per ora, ed anzi si può rinunciare a tornare come prima o al pari dell'altra gamba, ma è fondamentale l'estensione!!!
ciao

Per il piegare il ginocchio non ti preoccupare, per recuperare la mancanza del tendine e piegar eil ginocchio autonomamente si devono adattare tutti gli altri muscoli, ma non importa se ci vuole un anno o due.... un tendine ti mancherà sempre! PRIMA estensione (i miei fisioterapisti si mettevano con parte del proprio peso sopra il ginocchio di un ragazzo per farglielo estendere, perchè era stato pigro, non aveva fatto niente il primo mese e il ginocchio sembrava proprio bloccato, poi piano piano ci è riuscito, ma finchè non ha esteso tutto il ginocchio non gli hanno fatto fare niente o poco altro, xchè qualsiasi esercizio o macchina - addiriittura anche la cyclette, che va fatta infatti a sellino molto alto sempre per estendere bene il ginocchio - sarebbe stato più fastidioso che altro....) e prima possibile, perchè più passa tempo più il ginocchiosi cronicizza in quella posizione....

gomma2408 13-05-2009 14:29

Quote:

Originariamente inviato da osma (Messaggio 27448175)
eccomi, ci sono..
ieri ho tolto i punti, non ho sentito nessun dolore, la ferita sembra richiusa perfettamente..
Oggi e domani ho fisioterapia, e settimana scorsa il fisioterapista mi ha detto che quando mi avrebbero tolto i punti avremmo potuto iniziare a forzare un po'.

Armati di pazienza, io non ne ho molta e sto iniziando a impazzire... per lavarmi devo ancora farmi aiutare a entrare e uscire dalla vasca perchè su una gamba sola diventa un casino; mi hanno tolto i punti ma mi hanno piazzato dei cerotti per coprire la ferita e quindi non posso immergere in acqua la gamba; con ste c***o di stampelle non puoi fare nulla, e i tempi di movimento sono infiniti; il tutore è una cosa fastidiosissima; non riesco più a frequentare le lezioni all'università perchè dovrei avere qualcuno che mi scarrozza a fare 100km al giorno;
lo so che sono problemi che hanno avuto tutti ma davvero io sto perdendo la pazienza..:muro: :muro: :muro: :muro: :muro: :muro: :muro:

porta pazienza, coraggio!!! il tutore è una delle principali controindicazioni che spesso accompagna chi si opera di rotuleo.... con tecnica s+g non lo prescrive più quasi nessuno. Ma aspetta un mesetto in totale (altri 15 20gg no?) e poi te lo scordi, forza!

@lessandro 13-05-2009 14:31

Quote:

Originariamente inviato da osma (Messaggio 27448175)
eccomi, ci sono..
ieri ho tolto i punti, non ho sentito nessun dolore, la ferita sembra richiusa perfettamente..
Oggi e domani ho fisioterapia, e settimana scorsa il fisioterapista mi ha detto che quando mi avrebbero tolto i punti avremmo potuto iniziare a forzare un po'.

Armati di pazienza, io non ne ho molta e sto iniziando a impazzire... per lavarmi devo ancora farmi aiutare a entrare e uscire dalla vasca perchè su una gamba sola diventa un casino; mi hanno tolto i punti ma mi hanno piazzato dei cerotti per coprire la ferita e quindi non posso immergere in acqua la gamba; con ste c***o di stampelle non puoi fare nulla, e i tempi di movimento sono infiniti; il tutore è una cosa fastidiosissima; non riesco più a frequentare le lezioni all'università perchè dovrei avere qualcuno che mi scarrozza a fare 100km al giorno;
lo so che sono problemi che hanno avuto tutti ma davvero io sto perdendo la pazienza..:muro: :muro: :muro: :muro: :muro: :muro: :muro:

Ci sono passato anche io :D

Tranquillo, tra due settimane (non appena potrai farci già carico sulla gamba), diventerà molto più facile :D
Per entrare in vasca anche io mi facevo aiutare, altrimenti mi cappottavo :asd:
Cmq sia io facevo così :D
Mi infilavo un sacchetto della spazzatura nero sulla gamba per proteggerla dall'acqua [(quando avevo ancora il cerotto dopo aver levato i punti..al max il cerotto lo togli dopo 3 giorni), facendo spuntare da metà polpaccio in giù :D) e lo fermavo ai due estremi con due elastici, poi prova a metterti a sedere sul bordo della vasca e infila dentro la vasca la gamba sana (ovviamente la vasca deve essere asciutta ), aiutati con le braccia mantenendoti al rubinetto della vasca (occhio a spaccarlo :asd: ) e con l'altro braccio sul bordo ti "cali" dentro :D
Ovviamente, la gamba operata deve essere assolutamente dritta e con il quadricipite in tensione per evitare movimenti innaturali, quindi piede a martello e quadricipite ben in tiro :D

Per il resto, chiedimi tutto che sono avanti a te di qualche settimana nel recupero :D

P.S. Ma te hai il ginocchio ancora gonfio?? :stordita:

osma 13-05-2009 14:47

Quote:

Originariamente inviato da @lessandro (Messaggio 27448318)
Ci sono passato anche io :D

Tranquillo, tra due settimane (non appena potrai farci già carico sulla gamba), diventerà molto più facile :D
Per entrare in vasca anche io mi facevo aiutare, altrimenti mi cappottavo :asd:
Cmq sia io facevo così :D
Mi infilavo un sacchetto della spazzatura nero sulla gamba per proteggerla dall'acqua [(quando avevo ancora il cerotto dopo aver levato i punti..al max il cerotto lo togli dopo 3 giorni), facendo spuntare da metà polpaccio in giù :D) e lo fermavo ai due estremi con due elastici, poi prova a metterti a sedere sul bordo della vasca e infila dentro la vasca la gamba sana (ovviamente la vasca deve essere asciutta ), aiutati con le braccia mantenendoti al rubinetto della vasca (occhio a spaccarlo :asd: ) e con l'altro braccio sul bordo ti "cali" dentro :D
Ovviamente, la gamba operata deve essere assolutamente dritta e con il quadricipite in tensione per evitare movimenti innaturali, quindi piede a martello e quadricipite ben in tiro :D

Per il resto, chiedimi tutto che sono avanti a te di qualche settimana nel recupero :D

P.S. Ma te hai il ginocchio ancora gonfio?? :stordita:

Il ginocchio non è eccessivamente gonfio, continuo comunque a metterci del ghiaccio 3 o 4 volte al giorno per 20 minuti.
Le stampelle quando le hai mollate?
Hai già iniziato a guidare?


Tutti gli orari sono GMT +1. Ora sono le: 04:22.

Powered by vBulletin® Version 3.6.4
Copyright ©2000 - 2022, Jelsoft Enterprises Ltd.
Hardware Upgrade S.r.l.