Hardware Upgrade Forum

Hardware Upgrade Forum (https://www.hwupgrade.it/forum/index.php)
-   Scienza e tecnica (https://www.hwupgrade.it/forum/forumdisplay.php?f=91)
-   -   Legamento crociato anteriore (https://www.hwupgrade.it/forum/showthread.php?t=498329)


piliniak 11-12-2009 14:32

Malvenuti a tutti i nuovi!!
è da un pò che non mi faccio sentire...ormai sono passati 16 giorni dall'intervento e il ginocchio va molto bene, il dolore dietro al polpaccio è quasi del tutto passato e l'ematoma che si era esteso su tutta la gamba, piede compreso, ancora c'è ma si vede molto meno.
Circa una settimana fa mi ero sottoposto a ecodoppler per controllare le vene dato che il dolore era molto forte ma era tutto normale e mi hanno detto di ripeterlo la settimana successiva, ovvero stamattina e han trovato una piccola vena superficiale chiusa che dista circa 3 cm dalla grande safena...e io che pensavo fosse tutto apposto :muro: cmq, la cura prevede 2 punture di eparina al giorno e la famosa pillola di warfarin(mi ha detto un altro nome che ora mi sfugge :D ) ogni 24h per 3 mesi...per non parlare dei controlli continui(inr ecc ecc)...:cry: :cry:

la notizia buona è che oggi devo togliere i punti..

@lessandro 11-12-2009 17:48

Quote:

Originariamente inviato da @lessandro (Messaggio 29993872)
Ragazzi....torno a scrivere dopo 1 bel pò :D

Giovedì dovrei fare l'ultima seduta di fisioterapia, saldare il conto e salutare tutti....dato che dall'ultimo test fatto, la differenza tra quella operata e quella sana è sempre quasi intorno al 5% (anche perchè avevo ridotto la fisioterapia ad una volta a settimana :stordita: ).

Giovedì scorso sono andato in palestra....ed alcune macchine sono più leggere di quelle che facevo in fisioterapia (tipo gli adduttori, ora faccio 30kg senza problemi, mentre in fisio 15 mi davano 1 pò noia :fagiano: ). Oppure la pressa, solo con quella operata riuscivo a tirar su 90kg, mentre ora in palestra a 50kg già sforzo....boh :stordita:

Cmq sia ho fatto leg ext, pressa, corsa ecc ecc...tutto bene, se non fosse che da sabato mattina ho i polpacci che sono veramente di legno :muro: :muro:
Ieri e oggi 1 pò meglio....ma non capisco il perchè siano diventati cos, forse li ho sforzati 1 pò troppo con 1 esercizio...boh :stordita:

Il punto della questione è: vedrai per il 31 avremo la casa in montagna sulla neve...cioè dal 27 al 2. E dato che si va sulla neve...di sicuro andremo a sciare :fagiano:
Ho pensato allo slittino, ma non è granchè :asd: e quindi mi è venuto in mente la tavola da Snow...
Voi che dite, è parecchio più pericolosa o allo stesso livello degli sci....o cmq quanto rischio c'è di sfasciare nuovamente il ginocchino che ora funge a meraviglia?!!!? :fagiano:

Come pro, andrei in palestra 3 volte a settimana da quì al 27....quindi son 20 giorni di ulteriore rinforzo...:)

Diciamo che ho parecchia strizza :asd:

Gomma te che mi sai ridire in merito, specialmente per lo snow?!? :stordita:

rootamatik 12-12-2009 13:28

Quote:

Originariamente inviato da gomma2408 (Messaggio 30017099)
ciao, malvenuto....:D :D ho riletto il forum solo oggi dopo giorni di assenza quindi i saluti arrivano in ritardo!!!!
La fisioterapia se hai fatto s+g iniziala prima possibile, non aspettare un mese, più aspetti più aumentano le probabilità di formazione di aderenze a causa della mancanza o della poca mobilizzazione.
Gli esercizi di flessione e l'isometria (che ti avranno detto di fare) falli senza risparmiarti... all'inizio è una fatica ma come molti potranno dirti qui il primo mese/mese e mezzo è proprio quello fondamentale e dove se ben fatto si hanno i miglioramenti di giorno in giorno evidenti.
Buon lavoro..... ciao!

Effettivamente ogni giorno che passa noto dei bei miglioramenti e gli esercizi che mi hanno dato li faccio sempre piu' in scioltezza.
Per non posso fare fisioterapia prima di un mese perche' non sono ancora indipendente e durante il giorno non ho nessuno che mi possa accompagnare.
A questo punto comunque mi sorge una domanda: ho sentito un paio di centri fisioterapici, che mi sarebbero comodi da raggiungere, per avere informazioni. Entrambi mi hanno detto, lasciandomi stupefatto, che la fisioterapia post ricostruzione del crociato e' abbastanza semplice e puo' essere fatta da soli. L'altro ieri ero all'ospedale per farmi cambiare la medicazione e mi hanno detto piu' o meno la stessa cosa, aggiungendo di andare da un fisioterapista se dopo tre mesi non avevo raggiunto completa estensione e flessione dell'articolazione. Mi chiedo come mai queste differenze rispetto a quello che per esempio leggo qui. Mi sono infortunato facendo sport, non ho piu' velleita' agonistiche da tempo ma mi allenavo ancora con chi fa gare e vorrei piu' o meno farlo ancora ma non vorrei che, avendo 43 anni, mi avessero appioppato il programma pensionati.
Ciao

gomma2408 14-12-2009 09:33

Quote:

Originariamente inviato da rootamatik (Messaggio 30047180)
Effettivamente ogni giorno che passa noto dei bei miglioramenti e gli esercizi che mi hanno dato li faccio sempre piu' in scioltezza.
Per non posso fare fisioterapia prima di un mese perche' non sono ancora indipendente e durante il giorno non ho nessuno che mi possa accompagnare.
A questo punto comunque mi sorge una domanda: ho sentito un paio di centri fisioterapici, che mi sarebbero comodi da raggiungere, per avere informazioni. Entrambi mi hanno detto, lasciandomi stupefatto, che la fisioterapia post ricostruzione del crociato e' abbastanza semplice e puo' essere fatta da soli. L'altro ieri ero all'ospedale per farmi cambiare la medicazione e mi hanno detto piu' o meno la stessa cosa, aggiungendo di andare da un fisioterapista se dopo tre mesi non avevo raggiunto completa estensione e flessione dell'articolazione. Mi chiedo come mai queste differenze rispetto a quello che per esempio leggo qui. Mi sono infortunato facendo sport, non ho piu' velleita' agonistiche da tempo ma mi allenavo ancora con chi fa gare e vorrei piu' o meno farlo ancora ma non vorrei che, avendo 43 anni, mi avessero appioppato il programma pensionati.
Ciao

QUOTO il fatto del programma pensionati....:D
però facciamo chiarezza: se non sorgono problemi ed uno ha la costanza DA SOLO di fare alcuni esercizi, recupera l'estensone e la flessione da solo, che sono la condizione fondamentale per poter CAMMINARE correttamente.... io stesso dopo 15 gg, sono andato in fisioterapia (in ritardo di 7 gg per una leggera complicazione) con una flessione del ginocchio che mi consentiva di portare il tallone a circa 10 cm dal gluteo (non avendo niente da fare a casa, ho fatto tanti piegamenti "passivi" e nonostante il gonfiore ancora evidente piegavo bene il ginocchio una volta scaldato).

Quindi in linea di principio può essere corretto anche quanto ti hanno detto, ma con molte limitazioni secondo il mio modestissimo parere, a quanto ho visto in due anni di fisioterapia: il solo recupero flex/ext non è sufficiente.

Infatti senza le macchine pesi (pressa, leg extension, leg curl in primis) il tono muscolare non lo recuperi in pieno, anzi ci vai molto lontano.
Inoltre IMPORTANTISSIMa è la propriocettiva, quella che si fa con le tavolette (tipo Freeman, di solito) e a meno che non te le costruisci da solo, a casa non le fai (a comprarle costano un botto!!!) e sarebbe una grave lacuna perchè serve a stimolare la ricostituzione dei recettori nervosi a livello articolare che dicono al tuo cervello cosa sta facendo il ginocchio, e reagire di conseguenza con prontezza.

Per questo mi sembra strano che un centro fisioterapico ti dice che la fisioterapia presso di loro è inutile, mi viene il dubbio che di riabilitazioni post intervento LCA ne fanno ben poche (anche nel centro dove andavo/vado io c'è una abissale differenza di comportamenti fra chi riabilita ad es. anziani con il mal di schiena, ecc... con chi fa riabilitazione sportiva).
Un fisioterapista bravo ti corregge gli errori che fai, che potrebbero far insorgere altri problemi, seppur minori (tendiniti, ecc...).

Questo è importante perchè se anche non vuoi fare attività agonistica, DEVI POTER TORNARE A FARE TUTTO, non solo a camminare correttamente: poi per il gesto atletico si allena anche quello, passati magari cinque mesi, ma in quei primi cinque mesi si allena la gamba che ricordiamolo è stata MANOMESSA togliendogli in sostanza un tendine (semitendinoso o parte del rotuleo a seconda della tecnica) e che le altre strutture vanno allenate a sopperire alla nuova situazione.

NON E' che si cambia un pezzo con uno nuovo identico, si impianta un tendine (che per sua natura è diverso da un legamento originario) PRELEVANDOLO da un altra parte, tutto questo va RIABILITATO.

Per questo secondo me o uno va in un centro specializzato anche in riabilitazione sportiva (anche se non fa sport, non importa, ci si troverà comunque meglio, chiedendo magari a qualche amico ancora in attività che di solito queste cose o dove andare "si sanno" o si conosce qualcuno che c'è stato) o allora meglio una comune palestra affidabile ..... ma gli esercizi a questo punto te li deve dire l'ortopedico.

Io, non per sensazione ma STRUMENTI ALLA MANO (test isocinetici), ho avuto la necessità di 1 anno e mezzo di fisioterapia per portare la gamba operata al pari, senza deficit, rispetto alla sana: questo per problemi dovuti agli anni di attesa senza operazione, ma comunque mesi e mesi li ho visti come necessari in tutti quelli operati, da età di 19 anni fino a oltre i 40, agonisti e non.

Poi ti posso portare esperienze di qualcuno che ha fatto anche da solo (esercizi + piscina, ad esempio), ma ha patito di più alle visite di controllo (la flessione non era mai ottimale) e a tutt'oggi anche ad anni di distanza ha accusato quel deficit di fisioterapia in quanto ha tendenza del ginocchio al gonfiore, ecc...
IO se mi opero poi voglio fare tutto il possibile per tornare MEGLIO possibile, indipendentemente dai miei obiettivi sportivi.
Ma questo è un parere personale perchè camminare o correre lo facevo anche senza operarmi.

CIAO.

gomma2408 14-12-2009 09:39

Quote:

Originariamente inviato da @lessandro (Messaggio 30037933)
Gomma te che mi sai ridire in merito, specialmente per lo snow?!? :stordita:

da IGNORANTE in merito (mai sciato......) penso che lo snow sia anche più sicuro per cia del fatto che le cadute all'indietro avvengono praticamente , per quanto riguarda il ginocchio, più "di lato" o comunque sia più facile uno sbilanciamento all'indietro negli sci con il ginocchio "in asse" rispetto allo sci stesso a causa del tipo di attacco. Infatti nello sci è in linea, nello snow se non sbaglio è obliquo..... il rischio grosso per il LCA è infatti il cadere all'indietro con lo sci, e l'attacco non "stacca", con il risultato che si ha una iperflessione repentina del ginocchio e il LCA viene messo sotto tensione eccessiva.

Comunque se il tono muscolare è quello potresti provare entrambe le discipline penso, tutto sta nel riprendere "la mano" gradualmente..... soprattutto nei vari gesti tecnici.

ciao

Stefano Landau 14-12-2009 11:25

Quote:

Originariamente inviato da rootamatik (Messaggio 30047180)
Effettivamente ogni giorno che passa noto dei bei miglioramenti e gli esercizi che mi hanno dato li faccio sempre piu' in scioltezza.
Per non posso fare fisioterapia prima di un mese perche' non sono ancora indipendente e durante il giorno non ho nessuno che mi possa accompagnare.
A questo punto comunque mi sorge una domanda: ho sentito un paio di centri fisioterapici, che mi sarebbero comodi da raggiungere, per avere informazioni. Entrambi mi hanno detto, lasciandomi stupefatto, che la fisioterapia post ricostruzione del crociato e' abbastanza semplice e puo' essere fatta da soli. L'altro ieri ero all'ospedale per farmi cambiare la medicazione e mi hanno detto piu' o meno la stessa cosa, aggiungendo di andare da un fisioterapista se dopo tre mesi non avevo raggiunto completa estensione e flessione dell'articolazione. Mi chiedo come mai queste differenze rispetto a quello che per esempio leggo qui. Mi sono infortunato facendo sport, non ho piu' velleita' agonistiche da tempo ma mi allenavo ancora con chi fa gare e vorrei piu' o meno farlo ancora ma non vorrei che, avendo 43 anni, mi avessero appioppato il programma pensionati.
Ciao

Io ho la tua stessa età (a gennaio faccio 44 anni.....)
Sono stato operato a marzo e la fisioterapia l'ho iniziata 12 ore dopo l'intervento.
In effetti bisogna distinguere la fisioterapia in un centro, e la semplice "ginnastica" che si fa nelle prime 3 settimane dopo l'operazione.
La mattina dopo l'operazione è venuto in ospedale un fisioterapista che mi ha fatto vedere alcuni esercizi che avrei dovuto fare 4 volte al giorno.
Quella "Ginnastica" è stata infatti la fisioterapia delle prime tre settimane.

Poi dopo queste settimane mi sono recato in un centro fisioterapico ed ho iniziato (all'inizio soprattutto piscina, poi dopo solo palestra) con la fisioterapia per 3 volte alla settimana, e questo per circa tre mesi.

Ora a 9 mesi dall'operazione faccio più o meno di tutto.

Preferisco attendere 2 anni a riprendere con lo sci, perchè con la tecnica del g+s il massimo consolidamento del crociato avviene dopo 2 anni, ed io quando scio sono portato a sbilanciarmi all'indietro (è in quel modo che ho rotto il legamento). Però l'ortopedico mi ha anche detto che se voglio potrei riprendere a sciare da subito.


Quando dicono aspettare un mese a far fisioterapia secondo me si riferiscono ad andare in un centro fisioterapico.
All'inizio è molto importante fare gli esercizi illustrati dopo l'intervento.
Gia quella che per me era semplice ginnastica...... era in effetti la prima parte (e la più importante secondo me) della fisioterapia.
Nelle prime settimane, si tende soprattutto a recuperare l'estensione della gamba (che la cosa più importante), poi lentamente la flessione e si fanno esercizi per minimizzare la perdita di tono muscolare.

gomma2408 14-12-2009 11:56

Quote:

Originariamente inviato da Stefano Landau (Messaggio 30070099)
Io ho la tua stessa età (a gennaio faccio 44 anni.....)
Sono stato operato a marzo e la fisioterapia l'ho iniziata 12 ore dopo l'intervento.
In effetti bisogna distinguere la fisioterapia in un centro, e la semplice "ginnastica" che si fa nelle prime 3 settimane dopo l'operazione.
La mattina dopo l'operazione è venuto in ospedale un fisioterapista che mi ha fatto vedere alcuni esercizi che avrei dovuto fare 4 volte al giorno.
Quella "Ginnastica" è stata infatti la fisioterapia delle prime tre settimane.

Poi dopo queste settimane mi sono recato in un centro fisioterapico ed ho iniziato (all'inizio soprattutto piscina, poi dopo solo palestra) con la fisioterapia per 3 volte alla settimana, e questo per circa tre mesi.

Ora a 9 mesi dall'operazione faccio più o meno di tutto.

Preferisco attendere 2 anni a riprendere con lo sci, perchè con la tecnica del g+s il massimo consolidamento del crociato avviene dopo 2 anni, ed io quando scio sono portato a sbilanciarmi all'indietro (è in quel modo che ho rotto il legamento). Però l'ortopedico mi ha anche detto che se voglio potrei riprendere a sciare da subito.


Quando dicono aspettare un mese a far fisioterapia secondo me si riferiscono ad andare in un centro fisioterapico.
All'inizio è molto importante fare gli esercizi illustrati dopo l'intervento.
Gia quella che per me era semplice ginnastica...... era in effetti la prima parte (e la più importante secondo me) della fisioterapia.
Nelle prime settimane, si tende soprattutto a recuperare l'estensione della gamba (che la cosa più importante), poi lentamente la flessione e si fanno esercizi per minimizzare la perdita di tono muscolare.

quoto tutto, :D
aggiungendo solo che nel mio caso la riabilitazione in centro fisioterapico era prevista a 8 gg dall'intervento, ovvero 4gg dalla dimissione.
Io per inconvenienti (forte emorragia sotto la cicatrice) ho iniziato solo 13 gg dopo l'intervento.... Nel centro diventa importante perchè quello che fai da solo se non sei più che motivato non fai mai abbastanza, ad esempio quando senti dolore smetti di piegare il ginocchio.... mentre in un centro ti "forzano" la flessione e l'estensione e recuperi prima e meglio (+ ritardi, + aderenze, quindi + dolori poi....) PERO' devono essere + che competenti nella riabilitazione specializzata del ginocchio.
:D ;) ;)

alex642002 14-12-2009 18:35

Quote:

Originariamente inviato da rootamatik (Messaggio 30047180)
Effettivamente ogni giorno che passa noto dei bei miglioramenti e gli esercizi che mi hanno dato li faccio sempre piu' in scioltezza.
Per non posso fare fisioterapia prima di un mese perche' non sono ancora indipendente e durante il giorno non ho nessuno che mi possa accompagnare.
A questo punto comunque mi sorge una domanda: ho sentito un paio di centri fisioterapici, che mi sarebbero comodi da raggiungere, per avere informazioni. Entrambi mi hanno detto, lasciandomi stupefatto, che la fisioterapia post ricostruzione del crociato e' abbastanza semplice e puo' essere fatta da soli. L'altro ieri ero all'ospedale per farmi cambiare la medicazione e mi hanno detto piu' o meno la stessa cosa, aggiungendo di andare da un fisioterapista se dopo tre mesi non avevo raggiunto completa estensione e flessione dell'articolazione. Mi chiedo come mai queste differenze rispetto a quello che per esempio leggo qui. Mi sono infortunato facendo sport, non ho piu' velleita' agonistiche da tempo ma mi allenavo ancora con chi fa gare e vorrei piu' o meno farlo ancora ma non vorrei che, avendo 43 anni, mi avessero appioppato il programma pensionati.
Ciao

Scusa ma in che centro di riabilitazione sei andato?:eek: Per cavalli? :D
Sì,certo,da solo,come dice Gomma,puoi tornare a camminare,ed anche a correre forse,ma ci sono tutta una serie di esercizi da fare,per riacquistare forza e STABILITA',che devono esser fatti sotto l'occhio vigile di una persona ESPERTA.Ma poi perchè non farla scusa?Per risparmiare? :D Dacci retta,trovati un buon centro va..ciao

doctoros 18-12-2009 19:03

Carissimi vi auguro buon natale e buonissimo nuovo anno a tutti, lunedi mattina entrerò anche io a far parte della schiera dei "nuovi crociati" , mi aspetta il bisturone del prof, sono abbastanza tranquillo, appena sarò a casa, spero martedi in giornata, cercherò di aggiornarvi, dolore permettendo... Intanto i miei auguri a tutti, a presto

alex642002 18-12-2009 21:20

Quote:

Originariamente inviato da doctoros (Messaggio 30132230)
Carissimi vi auguro buon natale e buonissimo nuovo anno a tutti, lunedi mattina entrerò anche io a far parte della schiera dei "nuovi crociati" , mi aspetta il bisturone del prof, sono abbastanza tranquillo, appena sarò a casa, spero martedi in giornata, cercherò di aggiornarvi, dolore permettendo... Intanto i miei auguri a tutti, a presto

In bocca al lupo!Vai tranquillo!

gomma2408 21-12-2009 14:56

in bocca al lupo, spero sia andato tutto ok, e che ti rimandino a casa così presto.... azz... addirittura il giorno dopo.... e mettiti a seguire tutto quello che ti diranno senza entrare nella pigrizia.....;) :D :D e vedrai che torni a fare tutto!!! ciao

Stefano Landau 22-12-2009 19:46

Quote:

Originariamente inviato da doctoros (Messaggio 30132230)
Carissimi vi auguro buon natale e buonissimo nuovo anno a tutti, lunedi mattina entrerò anche io a far parte della schiera dei "nuovi crociati" , mi aspetta il bisturone del prof, sono abbastanza tranquillo, appena sarò a casa, spero martedi in giornata, cercherò di aggiornarvi, dolore permettendo... Intanto i miei auguri a tutti, a presto

In bocca al lupo. Vedrai che da ora sarà ogni giorno più facile.
Esegui scrupolosamente le indicazioni dei medici e del fisioterapista, non strafare (fare di più di tua iniziativa) ma non adagiarti nemmeno. I primi giorni sono i più importanti per un corretto recupero.
Soprattutto le prime 3 settimane in cui generalmente si sta a casa a fare la fisioterapia da soli (sono alcuni esercizi da ripetere più volte al giorno)
Poi ci si fa seguire da un fisioterapista per i 2-3 mesi successivi ed a quel punto si dovrebbe essere più o meno a posto.

alex642002 23-12-2009 09:36

Buon Natale
 
Ragazzi,vi riporto il risultato della RM che oggi porterò dall'ortopedico:qualcuno sa decifrarla intanto?

irregolarità morfostrutturale del menisco interno come per esiti di pregressa regolarizzazione:a carico del residuo meniscale,a livello del corno posteriore si osserva una rima di fissurazione obliqua che interrompe in modo parcellare il versante articolare tibiale.Evidenza di fenomeni reattivi perimeniscali compartimentali mediali.Non si apprezzano rime di lesione a carico del menisco esterno in presenza di modeste,diffuse alterazioni involutive che risultano più significative a livello della giunzione corpo-corno posteriore.
Il LCA appare marcatamente ridotto di spessore come per esiti di lesione di vecchia data.Utile videat ortpedico per valutare la stabilità articolare.LCP nella norma.
Ispessimento del collaterale mediale come per esiti distrattivi.
Non si apprezzano significative alterazioni traumatiche recenti a carico delle restanti formazioni capsulo-legamentose esaminate.
Al gradi di flessione dell'esame la rotula si presenta sostanzialmente in asse;disomogeneita' delle contrapposte superfici articolari femoro-patellari come per condropatia di grado elevato con consensuale sofferenza dell'osso subcondrale.
Allo stato attuale nel cavo articolare è presente un impegno reattivo sinoviale diffuso con minima quota di versamento nei recessi superiori.
Fenomeni di sclerosi nel contesto del corpo adiposo di Hoffa.

Aspettando il responso,che non mi pare buono,auguro buon Natale a tutti!

Stefano Landau 23-12-2009 17:29

Ogni tanto riesco a stupirmi di me stesso........
Un anno fa se mi avessero chiesto di fare 1 km di corsa (anche lento) non ci sarei riuscito (mancanza di fiato ed allenamento, mi problema cronico).
2 settimane fa sono riuscito a fare 20 minuti a 9 km/h di fila (dopo 30 minuti di cyclette e 10 di camminata in salita veloce) e pochi giorni fa ho fatto 15 minuti di cyclette + 15 minuti sul tapis-roulant divisi in 7 minuti di camminata in salita ripida e 8 minuti di corsa a 10 km/h. Ancora stento a crederci...... il tutto a 9 mesi dall'operazione.

Qualche dolorino al ginocchio c'è ancora ogni tanto ..... ma tutto sommato direi sta andando tutto molto meglio di come mi sarei immaginato.

Buon Natale a tutti!

doctoros 23-12-2009 18:56

Salve a tutti carissimi, alle 11 di stamattina sono uscito dalla clinica ed ora eccomi qui a postare :D . L'intervento è andato benissimo in tutti i sensi, anestesia spinale praticamente non si sente neanche (ed io che avevo paura della puntura :doh: ), mi sono visto tutta l'operazione sul monitor, molto interessante, c'era anche il menisco esterno lesionato e quindi già che c'erano hanno suturato pure lui, prima notte cosi cosi, anzi direi na cacca proprio perchè faceva maluccio ma non insopportabile, poi prima medicazione e anche la temutissima rimozione del drenaggio è andata via tranquilla tranquilla, cammino gia da ieri sulle canadesi, kinetec a 60°, dolori limitatissimi, insomma sono contento, molto meglio di quanto mi aspettassi, speriamo bene anche per il dopo... Ancora i miei migliori auguri a tutti a presto

@lessandro 27-12-2009 11:07

Ragazzi ho bisogno di una risposta lampo :D

Dovrei andare a fare snow e l'ortopedico ovviamente prima di tornare a fare attività fisica, mi disse di prendermi una ginocchiera di tipo Genutrain...per allentare il carico sul rotuleo operato...

Ho cercato sul web e ci sono 200 tipi di ginocchiere, quali mi devo prendere??!?!? :fagiano: :fagiano:

Il problema è che devo partire oggi alle 14 e non so quale scegliere, ieri sono andato in farmacia ed anche lì oltre a dirmi che non hanno la marca genutrain, mi hanno detto che non era sicura su quale tipo darmi....boh :stordita:

gomma2408 28-12-2009 09:44

Quote:

Originariamente inviato da @lessandro (Messaggio 30218156)
Ragazzi ho bisogno di una risposta lampo :D

Dovrei andare a fare snow e l'ortopedico ovviamente prima di tornare a fare attività fisica, mi disse di prendermi una ginocchiera di tipo Genutrain...per allentare il carico sul rotuleo operato...

Ho cercato sul web e ci sono 200 tipi di ginocchiere, quali mi devo prendere??!?!? :fagiano: :fagiano:

Il problema è che devo partire oggi alle 14 e non so quale scegliere, ieri sono andato in farmacia ed anche lì oltre a dirmi che non hanno la marca genutrain, mi hanno detto che non era sicura su quale tipo darmi....boh :stordita:

Arrivo tardi, comunque ti rispondo lo stesso se può essere di aiuto....

Fra i tutori più consigliati da ortopedici c'è la Donjoy, la versione da utilizzare per fare sport è la Donjoy Playmaker, è il modello più "leggero" per l'instabilità del LCA (gli altri sono improponibili, sono più ingombranti...)

gomma2408 28-12-2009 09:45

Quote:

Originariamente inviato da doctoros (Messaggio 30188793)
Salve a tutti carissimi, alle 11 di stamattina sono uscito dalla clinica ed ora eccomi qui a postare :D . L'intervento è andato benissimo in tutti i sensi, anestesia spinale praticamente non si sente neanche (ed io che avevo paura della puntura :doh: ), mi sono visto tutta l'operazione sul monitor, molto interessante, c'era anche il menisco esterno lesionato e quindi già che c'erano hanno suturato pure lui, prima notte cosi cosi, anzi direi na cacca proprio perchè faceva maluccio ma non insopportabile, poi prima medicazione e anche la temutissima rimozione del drenaggio è andata via tranquilla tranquilla, cammino gia da ieri sulle canadesi, kinetec a 60°, dolori limitatissimi, insomma sono contento, molto meglio di quanto mi aspettassi, speriamo bene anche per il dopo... Ancora i miei migliori auguri a tutti a presto

OTTIMO, incominci bene, quindi, un grosso in bocca al lupo per la riabilitazione!!
ciao ;)

gomma2408 28-12-2009 11:56

Aggiungo che la Bauerfeind (mi sembra scritto così....) è la marca, forse è per questo che solo con GenuTrain non sapevano niente della ginocchiera.... quest'ultimo invece è il modello, che è ancora più "leggero" della Donjoy Playmaker che ti ho detto io (e fra l'altro ci corre anche un discreto livello di prezzo fra le due....) perchè è di semplici stecche flessibili come supporto, mentre la Donjoy ha sei supporti laterali rigidi in acciaio con snodo.
Diciamo che la GenuTrain (ma ce ne sono molti di tutori così, dalla Gibaud alla Phyto performance alla McDavid, e molte altre marche, ecc....) è poco più che un fattore "psicologico" per la tenuta del ginocchio in caso di lesione del crociato, mentre se uno è a posto, ovvero è stato operato, il LCA dovrebbe essere tornato a posto e la ginocchiera serve più per la tranquillità psicologica del soggetto che per una effettiva tenuta... del resto anche quelle con steccaggio rigido con snodo non è che assicurano al 100% la tenuta di un ginocchio con LCA rotto, quindi.....;) ;)
La Bauerfeind (???!!?) fa anche tutori più complessi e rigidi....
però, avendo usato tutori del genere a stecca rigida con snodo (marca Eumedica) posso dire che un limitato siuto lo danno, ma limitato.... non assicurano da distorsioni se il LCA è rotto e non si è stati operati.....:read:

Stefano Landau 30-12-2009 11:47

Oggi dopo un anno (meno un giorno) dall'incidente torno in montagna nello stesso posto di un anno fa.
Per maggior prudenza quest'anno vedrò di non sciare, ma mi limiterò a fare qualche ciaspolata o qualche giro di sci di fondo.

Vedremo a Gennaio come sarà andata.

Auguri di Buon Anno a tutti.


Tutti gli orari sono GMT +1. Ora sono le: 03:08.

Powered by vBulletin® Version 3.6.4
Copyright ©2000 - 2023, Jelsoft Enterprises Ltd.
Hardware Upgrade S.r.l.