Hardware Upgrade Forum

Hardware Upgrade Forum (https://www.hwupgrade.it/forum/index.php)
-   Schede audio, altoparlanti, software e codec audio (https://www.hwupgrade.it/forum/forumdisplay.php?f=19)
-   -   Amplificatori, Sintoamplificatori, Diffusori e Subwoofer (https://www.hwupgrade.it/forum/showthread.php?t=1756479)


sgrinfia 27-11-2020 21:35

La mia idea era di mettere una resistenza di pochi watt (4-5 ) su ogni ventola in modo di silenziarle e oltre modo non influire sul circuito e raffredamento in modo drastico visto i volumi non Live.

DelusoDaTiscali 28-11-2020 05:42

Il fatto che la velocità aumenta quanto l'ampli eroga più potenza indica che le ventole sono asservite ad un circuito di controllo, di cui non si sa nulla... mettere una resistenza in serie alla ventola significa in buona sostanza mettere una resistenza in quel circuito...

...per approfondire la cosa (ma non so se questo approfondimento poi porti ad un risultato spendibile) si potrebbe vedere se le ventole hanno un codice e se in base a questo codice se ne riescono a conoscere le caratteristiche...

...quanto meno per azzeccare la resistenza occorrerebbe conoscere la tensione di lavoro e la corrente assorbita...

...un esempio di circuito di controllo si trova qui, in questo caso c'é un elemento di taratura ma non è ovviamente in serie al motore...

sgrinfia 28-11-2020 12:38

Quote:

Originariamente inviato da DelusoDaTiscali (Messaggio 47131987)
Il fatto che la velocità aumenta quanto l'ampli eroga più potenza indica che le ventole sono asservite ad un circuito di controllo, di cui non si sa nulla... mettere una resistenza in serie alla ventola significa in buona sostanza mettere una resistenza in quel circuito...

...per approfondire la cosa (ma non so se questo approfondimento poi porti ad un risultato spendibile) si potrebbe vedere se le ventole hanno un codice e se in base a questo codice se ne riescono a conoscere le caratteristiche...

...quanto meno per azzeccare la resistenza occorrerebbe conoscere la tensione di lavoro e la corrente assorbita...

...un esempio di circuito di controllo si trova qui, in questo caso c'é un elemento di taratura ma non è ovviamente in serie al motore...

Infatti quando ci saranno le condizioni faro un altra prova per essere sicuro del variare di velocità delle ventole, magari a volumi più umani in modo che io possa sopportare per un tempo più lungo nella stanza , penso che già 80 watt circa dovvrebbero bastare ad stimolare un eventuale termostato.
Comunque il compianto Ing,Giussani nel suo behringer 2500 aveva adottato delle resisterze da 2watt 220 OHM per rallentare le sue ventole , potrei provare con questo riferimento.

DelusoDaTiscali 28-11-2020 13:03

Ho guardato le caratteristiche della prima ventola uscita con google (letteralmente una qualunque) mi da un assorbimento di 0,18A ed una tensione (media) di 12V... se questo fosse l' ordine di grandezza (ma non abbiamo alcun indizio che lo sia!!!) 200ohm causerebbero una caduta di tensione molto rilevante (più della metà)...

..tanto aggiungo per esemplificare il significato che si potrebbe dare all' avere le caratteristiche elettriche della ventola...

Tonisettequattro 28-11-2020 15:22

Potresti prendere un trimmer(potenziometro) , quelli che si regolano con il cacciavite così da poter trovare un compromesso rumore/ efficienza . Mi pare ci siano da 180 ohm....Io l ho fatto con una ventola del PC,

sgrinfia 28-11-2020 19:41

Quote:

Originariamente inviato da Tonisettequattro (Messaggio 47132688)
Potresti prendere un trimmer(potenziometro) , quelli che si regolano con il cacciavite così da poter trovare un compromesso rumore/ efficienza . Mi pare ci siano da 180 ohm....Io l ho fatto con una ventola del PC,

Potrebbe essere un idea, però in questo caso dovrò valutare lo spazio occupato nel case del'ampli.

Tonisettequattro 28-11-2020 20:23

Sono piccoli, in caso puoi fare la regolazione poi lo togli , misuri con il tester (multimetro)il valore in ohm e prendi una resistenza del valore corrispondente..

sgrinfia 28-11-2020 21:45

Quote:

Originariamente inviato da Tonisettequattro (Messaggio 47133176)
Sono piccoli, in caso puoi fare la regolazione poi lo togli , misuri con il tester (multimetro)il valore in ohm e prendi una resistenza del valore corrispondente..

Comunque anche il fatto di toglierla dopo aver raggiunto il valore ideale tra velocità e ventilazione e aggiungere la resistenza "giusta"e una buona idea,comunque ho dato un occhiata dentro l'ampli KM 1700 e sembra che malgrato abbia buona quantita di circuiti, tra le ventole che sono arridosso hai transistor di potenza non ci sia molto spazio ,cosa che invece c è tra il lungo dissipatore in alluminilo e l'alimentatore toroidale , penso basti allungare i fili lungo il dissi e ancorare il trimmer.

sgrinfia 29-11-2020 17:10

Comunque qui a Roma tutti centri commerciali sono chiusi per questo maledetto virus , peccato perchè c'era un bel negozieto di elettronica , vabbe domani è lunedi e dopo il lavoro faro un salto .

sgrinfia 30-11-2020 21:33

Molto interessante ,e senza farlo apposta;)

https://www.youtube.com/watch?v=PyOe6RRf2Vc

matte91snake 03-12-2020 19:25

domanda per chi usa il proiettore.
immagino per la tv serva un decoder esterno. Si usa il sintoampli come "switch" presumendo ci siano più sorgenti? (decoder tv/console/lettore bluray/sky/ecc...)
di conseguenza al proiettore si porta solo 1 hdmi, corretto?

DelusoDaTiscali 03-12-2020 19:56

>sì, se il proiettore non ha un suo decoder DVB-T2 (o satellite) necessita averne uno esterno (costa poco ma avrà un suo telecomando). Questo decoder andrà connesso al sinto (perché se il proiettore non ha il decoder non ha nemmeno ARC).

>ovviamente se il proiettore non è "smart" necessita un Tv box (non so se ci sono decoder dvb-t2 con integrato netflix ecc ma comunque io prenderei un box a parte)

>alcuni sintoamplificatori (i più cari) hanno una doppia uscita, una per il Tv ed una per proiettore. In alternativa si può prendere uno splitter HDMI.

>per tematiche più specifiche (questa era una "domanda facile" ;) ) su avmagazine c'é una sezione specifica (si parla di teli, posizionamento, modelli di proiettore ecc ecc)

X360X 03-12-2020 20:08

Sapete consigliarmi qualcosa di dignitoso da cercare nell'usato a poco per vedere i film/giocare su TV? Per un 2.0 max 2.1

Casse ancora non so ma saranno sui 200, sub al massimo il mivoc sui 150 o poco più, roba così insomma.

Volevo prendere intanto l'ampli e montarci le mie Scythe, è una postazione da divano improponibile usare il tamp senza telecomando, tanto meno usare le casse della TV. Vorrei metterci una pezza momentanea

Mi accontento di poco ma non conosco modelli non saprei proprio cosa cercare. Ovviamente no HDMI2.0 tanto finirei per collegarlo lo stesso in ottico avendo PS5 (ecco un DAC potrei eventualmente prenderlo a parte o usare il mio piccolo FiiO per adesso)

DelusoDaTiscali 04-12-2020 08:20

Le strade possibili sono diverse, potresti prendere un sintoamplificatore usato con ingresso ottico (quelli senza HDMI costano poco, ma indicativamente hanno ben oltre 10 anni; quelli con HDMI x full HD tengono un po' più il prezzo pur essendo obsoleti e di circa 10 anni fa) è sicuramente il più flessibile (penso al numero di ingressi) ma, a parte lo sbattimento di contrattare un usato, come ingombro è il classico cassettone largo 42cm, alto oltre 15, profondo una quarantina.

Ci sono poi le evoluzioni del t-amp con telecomando, vedo un SMSL Q5 pro su a. con uscita sub e telecomando ma a parte la buona reputazione di s.m.s.l. non sono in grado di raccomandre un modello piuttosto che un altro. Minore ingombro ma alimentatore esterno ed ingressi limitati come numero (questo però avrebbe anche ingresso USB - se devi connetterlo al pc meglio approfondire per essere sicuri).

Infine ci sono i low cost come Auna, ingombro standard (43cm ecc), costano come un usato e non hanno qualità paricolari.

Come casse vanno di moda le Lonpoo ma non so se rispetto alle Scythe siano poi tanto diverse, poi ci sono le low cost magnat monitor supreme 202 e le italiane nota 250 / 260 X / xl ecc (varianti in base alle dimensioni del woofer ecc).

p.s. per dare una idea un sintoamplificatore 5.1 yamaha entry level rx.d485 oggi sta ben oltre i 500...

--Less- 10-12-2020 19:55

Buonasera,

avrei bisogno di un consiglio: sto cercando un sintoamplificatore, senza troppe pretese, che abbia ingressi phono ed HDMI.

Dovrò collegarci solo due diffusori.

Purtroppo non ho molto capitale da destinare a questo acquisto ma vorrei comunque cercare di sostituire il mio vecchissimo hi-fi con qualcosa che mi permetta sia di collegare il Technics 1210 ma senza rinunciare agli I/O HDMI per far da tramite tra notebook e monitor... e ad un prezzo contenuto.

Insomma botte piena e moglie ubriaca.

Sto probabilmente chiedendo troppo ma magari saprete consigliarmi qualche modello, da cercare magari nell'usato.

Grazie a tutti.

DelusoDaTiscali 11-12-2020 06:23

Dovresti chiarire il contesto, se il tuo vecchio hi-fi è qualcosa che vale e non un compattone da 4 soldi per collegarlo al PC basta (ma forse lo hai già fatto ) un DAC usb (prezzi da poche decine di euro a "infinito") e non è nemmeno detto che la connessione HDMI tramite un sintoamplificatore sia più "compatta" né più performante dell' uscita USB.

Del sintoamplificatore, con 2 casse, non sfrutteresti praticamente nulla, anzi se hai un integrato stereo con casse hi-fi la qualità sonora sarà quasi sicuramente inferiore, pensa solo che l'ingresso phono viene digitalizzato (orrore!) perché i sintoamplificatori multicanale elaborano il suono con un DSP (digital sound processor) cosa che con la passione per il vinile sembra fare veramente a pugni...

azi_muth 11-12-2020 17:46

Quote:

Originariamente inviato da --Less- (Messaggio 47158835)
Purtroppo non ho molto capitale da destinare a questo acquisto ma vorrei comunque cercare di sostituire il mio vecchissimo hi-fi con qualcosa che mi permetta sia di collegare il Technics 1210 ma senza rinunciare agli I/O HDMI per far da tramite tra notebook e monitor... e ad un prezzo contenuto.

Non capisco a cosa ti servano gli ingressi hdmi se non li vuoi usare per un audio multicanale.

Io prenderei un buon amplificatore stereo usato con ingresso phono tipo il denon pma 720 (200 euro) e una scheda audio esterna o un dac usb da collegare al notebook.

--Less- 13-12-2020 11:00

Grazie ad entrambi per le risposte.

Premetto che la configurazione che ho che ho ereditato (giradischi, amplificatore e casse tutto Technics) necessita che sostituisca l'amplificatore perché ormai ha tanti di quei problemi (ingressi che non funzionano, gracchia, potenziometro del volume che a volte non va) che non posso più utilizzarlo.

Le casse e il 1210 li tengo.

Dato che si trova tutto in soggiorno dove ho uno schermo su cui guardo film, Netflix, ecc, vorrei trovare una soluzione che mi consenta sia di continuare ad ascoltare i vinili ma anche di collegare il notebook.

Vorrei avere ingressi HDMI per eliminare la connessione dal notebook jack 3,5 mm --> rca che sinceramente detesto, dato che ho l'impressione che questo cavo analogico, vuoi per le uscite farlocche dei notebook vuoi per i cavetti che si rovinano crei disturbi che con una connessione digitale potrei evitare.

Per non compromettere il suono del giradischi mi auspico un amplificatore che abbia la funzione di estromissione del DSP sul canale phono.

Ci ascolto anche i concerti di Radio3 quindi la funzione radio FM sarebbe l'ideale.

È probabile che stia dicendo delle sciocchezze a causa della mia scarsa competenza, ma attualmente per guardare un film devo fare questi passaggi:
1) notebook - HDMI allo schermo - dallo schermo uscita audio jack 3,5 mm a rca line in dell' ampli

oppure

2) notebook - HDMI allo schermo con solo video - audio dall'uscita 3,5mm del notebook all' rca line in dell'ampli

Sto cercando di semplificarmi la vita con il miglior compromesso.

Grazie di nuovo.

DelusoDaTiscali 13-12-2020 16:48

L' apparecchio di cui hai disegnato il profilo potrebbe essere il Denon DRA800H, che è un sintoamplificatore stereo con ingressi HDMI. Non dovrebbe avere un DSP. Credo che sia con finali in classe "D" ma suppongo che non ti importi più di tanto.

Nella stessa fascia di prezzo il Denon AVR-X2700H di canali ne ha 7 (ma nessuno ti impedisce di usarne solo 2), che fa anche molto di più. Questo ha anche la versione DAB con radio digitale. Il DSP interno è escludibile ma da luogo ad un ascolto "flat", cioè senza controlli di tono, e senza subwoofer (se ne hai uno).

Detto per inciso entrambi dovrebbero ricevere le web radio direttamente da internet (a pc spento), compresa RAI 3 con i suoi concerti, per non parlare di eccellenze come Swiss Radio Classic ecc Evntuali provider streaming a pagamento (da spotify ad amazon music HD) dovrebbero essere integrati ma se hai un abbonamento meglio approfondire prima (sempre se paliamo di riceverli a PC spento).

Nessuna delle due soluzioni sarebbe "audiofila" ma mi sembra di aver capito che questo non sia un obiettivo.

Le soluzioni sono comunque tante, anche sull' usato, specie se il sintoamplificatore è collegato ad un monitor "solo" full HD nel qual caso anche prodotti di 10 anni fa farebbero quello che ti serve (non saprei indicarti dei modelli però).

azi_muth 13-12-2020 17:38

@ LESS
Mi è venuta in mente un'altra cosa..
Magari sei più attento di me....ma io ho sempre la tentazione di attaccare il portatile "a caldo" o quando è in stand-by.
Ma come mi ha detto il mio tecnico di fiducia: se hai la sfiga di introdurre il connettore leggermente storto si puo' bruciare l'attacco. Ma spegnere ogni volta tutto per collegare il portatile ogni volta è un po' noioso.

Hai considerato di prendere una chromecast o una firestick da tenere sempre collegati all'avr o alla tv per evitare gli stacca e attacca?

Magari potresti toglierti proprio il cavo hdmi (non adatto alle connessioni veloci a caldo) sostituito dalla chromecast e usare come unica connessione audio con il pc l'usb del dac o della scheda audio (che invece è indicata per le connessioni a caldo)

Poi considera che i sintoav hanno una qualità inferiore a quella degli ampli stereo di pari fascia e sull'usato si trovano a prezzi piuttosto elevati.
In fondo fai tutto questo per eliminare un cavo

Tonisettequattro 13-12-2020 17:58

Se la tv/ monitor ha un uscita digitale ottica potresti considerare l onkyo tx 8220

xmnemo85x 13-12-2020 20:40

Consiglio Amplificatore
 
Buon giorno.


Possiedo il seguente amplificatore

http://www.audiocostruzioni.com/r_s/...03/map-103.htm

Purtroppo anche se ho provato a farlo aggiustare, il canale destro non funziona.

Senza continuare a spendere soldi su questo prodotto, vorrei capire, quanto costa un prodotto dalla stessa qualità?

Deve pilotare delle indiana line 520.

Sorgente : raspberry pi con flac.

Grazie mille

kiwivda 14-12-2020 10:17

Quote:

Originariamente inviato da xmnemo85x (Messaggio 47165584)
Buon giorno.


Possiedo il seguente amplificatore

http://www.audiocostruzioni.com/r_s/...03/map-103.htm

Purtroppo anche se ho provato a farlo aggiustare, il canale destro non funziona.

Senza continuare a spendere soldi su questo prodotto, vorrei capire, quanto costa un prodotto dalla stessa qualità?

Deve pilotare delle indiana line 520.

Sorgente : raspberry pi con flac.

Grazie mille

Con parametri simili ti direi quello che uso io un Elex-r REGA sei sui 900/1200 dipende dove lo compri.
Ma anche un NAD, solo che non tutti hanno lo stadio Phono però hanno le regolazioni di tono integrate.

sacd 14-12-2020 10:18

Quote:

Originariamente inviato da xmnemo85x (Messaggio 47165584)
Buon giorno.


Possiedo il seguente amplificatore

http://www.audiocostruzioni.com/r_s/...03/map-103.htm

Purtroppo anche se ho provato a farlo aggiustare, il canale destro non funziona.

Senza continuare a spendere soldi su questo prodotto, vorrei capire, quanto costa un prodotto dalla stessa qualità?

Deve pilotare delle indiana line 520.

Sorgente : raspberry pi con flac.

Grazie mille

Prendine uno usato sui 400 euro

DelusoDaTiscali 14-12-2020 10:23

@xmnemo85x: Visto che il precedente AA bene o male è durato 12 anni potresti dare un' altra chance a quel marchio che mi sembra abbia mantenuto i prezzi su quel livello penso ad un x-i 75 che ha anche ingressi digitali (l' ingresso phono è MM ma presumo che tu non abbia una testina MC altrimenti l' avresi detto).

xmnemo85x 14-12-2020 15:42

Quote:

Originariamente inviato da kiwivda (Messaggio 47166273)
Con parametri simili ti direi quello che uso io un Elex-r REGA sei sui 900/1200 dipende dove lo compri.
Ma anche un NAD, solo che non tutti hanno lo stadio Phono però hanno le regolazioni di tono integrate.

Ad ora non uso il phono, ma è in progetto quando arriverà casa nuova.
però volevo stare su una cifra più bassa

Quote:

Originariamente inviato da sacd (Messaggio 47166276)
Prendine uno usato sui 400 euro

era ed è una delle valutazioni che sto facendo.


Quote:

Originariamente inviato da DelusoDaTiscali (Messaggio 47166296)
@xmnemo85x: Visto che il precedente AA bene o male è durato 12 anni potresti dare un' altra chance a quel marchio che mi sembra abbia mantenuto i prezzi su quel livello penso ad un x-i 75 che ha anche ingressi digitali (l' ingresso phono è MM ma presumo che tu non abbia una testina MC altrimenti l' avresi detto).

come detto sopra il phono ad ora non lo uso.
Mi sa che potrei si rimanere sulla stessa marca a questo punto

DelusoDaTiscali 14-12-2020 16:32

C' é su Y.T. una recensione a cura di "audiocostruzioni" (vedi).

Jeremy01 14-12-2020 17:22

Dovrei acquistare un cavo per collegare gli altoparlanti all'amplificatore ed un cavo per il collegamento dac-ampli (3,5-rca): sapreste consigliarmi qualche marca per questa tipologia di cavi, non molto costosa che sia già meglio di quelli base ed economici?

DelusoDaTiscali 14-12-2020 20:12

Per le casse cavo a matassa da 2,5mmq "rame puro ofc" prezzo intorno a 1-2euro al metro.

Per il DAC Amazon Basics per me va benissimo... a meno di non avere un impianto di fascia alta (ma se lo avessi non credo che chiederesti qui) i cavi commerciali vanno bene (e poi non è che amazon basics te li regali...)

s-y 14-12-2020 20:16

una cosa che mi viene in mente al volo
vedo sempre più cavi toslink (cioè ottici) di classe un ninnolo sopra quella base, che hannno ben evidenziata e descritta la placcatura in oro del connettore, ovviamente come migliorativa della conducibilità...

azi_muth 14-12-2020 22:47

prova a vedere anche i deleycon o i KabelDirekt

s-y 14-12-2020 22:58

che sia un fatto cosmetico non si discute (rispondo al msg non editato, arrivato in notifica mail...)
magari al limite potrebbe aumentare la durata (ma proprio per dare una possibilità)

il sopracciglio si alza quando viene spacciata per una feature che migliora il contatto, questo era il punto, e lo si trova sempre più spesso nelle 'descrizioni'

DelusoDaTiscali 15-12-2020 05:54

In effetto è opportuno che chiarisca che quando dico "amazon basics" non è perché sia meglio di altri ma perché purtroppo è la piattaforma più ovvia che ti viene in mente per comprare, io stesso ho acquistato cose da Kabeldirect (avevo esigenze particolari come spine angolate e cavi corti ed hanno veramente di tutto). Va anche detto però che a noi italiani a preferire una multinazionale nordeuropea ad una americana non è che ci entri in tasca qualcosa.

===

@s-y: il mito dei cavi in campo hi-fi è 5% scienza 80% religione e quel che resta pura superstizione. Gli audiofili sono esseri umani e come tutte le comunità hanno riti (i saloni internazionali), miti (i grandi marchi del passato), totem (i trasformatori toroidali, il vinile, gli amplificatori in classe A, i cavi costosi...) e tabù (Spotify, Bose, Cina...). E, come per gli altri umani, se ci vuoi andare d'accordo devi rispettare almeno un po' le loro credenze... :p

Ulisse XXXI 15-12-2020 06:57

Quote:

Originariamente inviato da DelusoDaTiscali (Messaggio 47168464)
In effetto è opportuno che chiarisca che quando dico "amazon basics" non è perché sia meglio di altri ma perché purtroppo è la piattaforma più ovvia che ti viene in mente per comprare, io stesso ho acquistato cose da Kabeldirect (avevo esigenze particolari come spine angolate e cavi corti ed hanno veramente di tutto). Va anche detto però che a noi italiani a preferire una multinazionale nordeuropea ad una americana non è che ci entri in tasca qualcosa.

===

@s-y: il mito dei cavi in campo hi-fi è 5% scienza 80% religione e quel che resta pura superstizione. Gli audiofili sono esseri umani e come tutte le comunità hanno riti (i saloni internazionali), miti (i grandi marchi del passato), totem (i trasformatori toroidali, il vinile, gli amplificatori in classe A, i cavi costosi...) e tabù (Spotify, Bose, Cina...). E, come per gli altri umani, se ci vuoi andare d'accordo devi rispettare almeno un po' le loro credenze... :p

A livello di assistenza post vendita amazon é la migliore in assoluto, ho mandato roba indietro difettato e/o guasta anche dopo sei mesi e mi é stato accettato il reso senza battere ciglio

Inviato dal mio MI 9 utilizzando Tapatalk

alethebest90 15-12-2020 10:36

posso confermare che il cavo amazon basic non è male come qualità, ovviamente per impianti di alto livello kabeldirekt è la scelta giusta (che anche amazon vende)

s-y 15-12-2020 10:47

Quote:

Originariamente inviato da DelusoDaTiscali (Messaggio 47168464)
E, come per gli altri umani, se ci vuoi andare d'accordo devi rispettare almeno un po' le loro credenze... :p

ci mancherebbe, nessuna critica a chi vuole credere agli (eventuali) 'oli miracolosi' che da molti lustri 'appestano' l'ambiente... anche se tutto sommato trovo sia più rispettoso sottolinearli, se capita

azi_muth 15-12-2020 12:57

Quote:

Originariamente inviato da alethebest90 (Messaggio 47168870)
posso confermare che il cavo amazon basic non è male come qualità, ovviamente per impianti di alto livello kabeldirekt è la scelta giusta (che anche amazon vende)


Kabeldirect costa come Amazon Basics e a volte meno.
Non direi che sia un marchio per impianti di alto livello.

alethebest90 15-12-2020 13:18

Quote:

Originariamente inviato da azi_muth (Messaggio 47169217)
Kabeldirect costa come Amazon Basics e a volte meno.
Non direi che sia un marchio per impianti di alto livello.

scusami mi sono confuso in realtà con ricable, lessi ultimamente un articolo dove addirittura li fanno a richiesta

ferste 15-12-2020 13:41

Quote:

Originariamente inviato da DelusoDaTiscali (Messaggio 47168464)
@s-y: il mito dei cavi in campo hi-fi è 5% scienza 80% religione e quel che resta pura superstizione. Gli audiofili sono esseri umani e come tutte le comunità hanno riti (i saloni internazionali), miti (i grandi marchi del passato), totem (i trasformatori toroidali, il vinile, gli amplificatori in classe A, i cavi costosi...) e tabù (Spotify, Bose, Cina...). E, come per gli altri umani, se ci vuoi andare d'accordo devi rispettare almeno un po' le loro credenze... :p

:D :D

DIDAC 15-12-2020 14:19

edit


Tutti gli orari sono GMT +1. Ora sono le: 00:39.

Powered by vBulletin® Version 3.6.4
Copyright ©2000 - 2022, Jelsoft Enterprises Ltd.
Hardware Upgrade S.r.l.