Hardware Upgrade Forum

Hardware Upgrade Forum (https://www.hwupgrade.it/forum/index.php)
-   Schede Video - Discussioni generali (https://www.hwupgrade.it/forum/forumdisplay.php?f=28)
-   -   [HWVintage] Retrogaming avanti tutta (https://www.hwupgrade.it/forum/showthread.php?t=991407)


386DX40 09-06-2021 12:25

Quote:

Originariamente inviato da FroZen (Messaggio 47437709)
Ma voi sapevate che le Ati Rage hanno una api proprietaria chiamata CIF in stile Glide di 3dfx? :eek:

Es. wipeout lo supporta....

Anche Tomb Raider sebbene prestazioni o qualità finale del rendering non e' che facessero proprio fare salti di gioia... le API proprietarie e relativi giochi scritti per esse erano interessanti ma con evidenti limiti soprattutto nei titoli che li supportavano.
Non che l'hardware alternativo delle console dell' epoca non li avesse, basti pensare alla PS1 e al Saturn come rendering finale. Ma il salto successivo richiedeva ben piu' in termini di prestazioni per reggere risoluzioni alte, filtering e correzioni della visuale delle texture.

Poi di sicuro tecnicamente erano interessanti come per S3, come per PowerVR..

FrancoBit 09-06-2021 19:50

Un po' di vintage? Ho tipo 100 numeri di quel periodo, valgono qualcosa?

Inviato dal mio Mi 9 SE utilizzando Tapatalk

FroZen 09-06-2021 23:42

ehehe belli i TGM.....ne ho qualcuno anche io....

bhe valere qualcosa sicuro si se sono completi, venduti singolarmente vedo di tutti i prezzi sulla baia, dai 5 ai 12 euro in base all'anno e stato...

PC@live 13-06-2021 21:29

:read: Oggi sono riuscito a far funzionare il PC 38DX;), ne avevo scritto giorni fa, ho risolto i problemi ed adesso è pronto per vari upgrade, e l'installazione del SO e Windows 3.X.
Vedrò di procurarmi un co-processore 387 da 40 MHz:cool:, attualmente valuto l'ULSI e l'IIT, non ho molte info su questi co-processori, l'IIT c'è l'ho sul 486DLC, ci sarebbe anche il Cyrix ma penso sia più difficile da trovare, come del resto il Weitek 3167, quest'ultimo però è disponibile solo nelle frequenze di 25 e 33 MHz, ammesso di trovare un 33 MHz andrebbe in asincrono con CPU a 40 MHz.
Dalla schermata iniziale del BIOS leggo nel rigo in basso x0-0100-001133-10101111-121291-UMCAUTO-F, questo mi farà capire chi l'ha prodotta (marca) e forse anche il modello, ciò potrebbe essere utile per trovare le impostazioni dei jumper (se dovesse servire).
Attualmente devo trovare i valori di testine settori e facce del CF da 128MB, perché in quella MB non c'è il riconoscimento automatico per gli HD, penso dovrei usare una MB per annotare i valori e riportarli nel 386DX.

FroZen 14-06-2021 08:31

Che aveva il malato?

Comunque, la sera, prima di andare a letto bisogna evitare di avere il cellulare..... i problemi oculistici, la cervicale, etc etc diamo più attenzioni alle nostre mogli invece che sbavare dietro all'ennesima avventura grafica inizi anni 90 .... pork..... con la tripletta id pensavo di aver assopito l'istinto killer e invece...

Degli ultimi arrivati Quake 2 è venuto molto bene: rimosso le pellicole per la chiusura che avevano applicato e rimossa la colla residua senza intaccare minimamente il cartonato....ho invece leggermente rovinato doom2 :cry: ho voluto pulirlo inizialmente con alcool denaturato puro e per quanto abbia fatto veloce si è portato via un po' di vernice oro del bollino in alto a destra :muro: Quake 1 l'ho pulito senza problemi e ora ha bisogno di qualche incollata a qualche orecchietta qui è là..... ormai ho un workflow abbastanza efficiente per quanto riguarda far rivivere sti cartonati :O

PC@live 14-06-2021 20:14

Quote:

Originariamente inviato da FroZen (Messaggio 47444347)
Che aveva il malato?

Comunque, la sera, prima di andare a letto bisogna evitare di avere il cellulare..... i problemi oculistici, la cervicale, etc etc diamo più attenzioni alle nostre mogli invece che sbavare dietro all'ennesima avventura grafica inizi anni 90 .... pork..... con la tripletta id pensavo di aver assopito l'istinto killer e invece...

Degli ultimi arrivati Quake 2 è venuto molto bene: rimosso le pellicole per la chiusura che avevano applicato e rimossa la colla residua senza intaccare minimamente il cartonato....ho invece leggermente rovinato doom2 :cry: ho voluto pulirlo inizialmente con alcool denaturato puro e per quanto abbia fatto veloce si è portato via un po' di vernice oro del bollino in alto a destra :muro: Quake 1 l'ho pulito senza problemi e ora ha bisogno di qualche incollata a qualche orecchietta qui è là..... ormai ho un workflow abbastanza efficiente per quanto riguarda far rivivere sti cartonati :O

Cosa aveva?:confused: un po' troppo ossido, rimosso quello dovuto alla fuoriuscita di acido della batteria, ho fatto un ponte a 2 piste interrotte in zona connettore DIN tastiera. Successivamente all'avvio mi dava un problema al controller tastiera, qui mi ha fatto quasi impazzire:muro: perché tutto era perfetto in quella zona, cercando e ricercando ho controllato tutti i possibili collegamenti, e questi erano tutti OK.
A questo punto ho rimosso il chip controller, perché pensavo di trovarci sotto qualche pista ossidata, ma anzi quelle sotto erano in condizioni ancora migliori, quindi ho pensato che ci fosse qualche pista intermedia rotta, alla fine quasi sicuro che il chip fosse OK, decido di rimetterlo, prima però ne ho passato i PIN su carta vetro fine, quando i PIN sono diventati come nuovi, ho rimesso il chip al suo posto (premendolo per bene).

E a quel punto avviando sento vari tac tac e infine due beep:ciapet:, ovviamente era tutto ok, bisognava memorizzare nel BIOS le impostazioni che erano andate perse a causa della batteria scarica, fatto questo si avvierebbe normalmente, ma sto ancora configurandolo, al momento ho da risolvere un problema software, devo configurare un disco di avvio, se non riesco con il CF da 128MB, proverò con un HD da 540MB o altri.

Se vuoi vedere c'è su vogons o altri siti, qui ad es.:
https://www.vogons.org/viewtopic.php...973322#p973322
puoi vedere alcune immagini della MB in lavorazione e sul banco funzionante.

386DX40 15-06-2021 11:38

Quote:

Originariamente inviato da PC@live (Messaggio 47444067)
:read: Oggi sono riuscito a far funzionare il PC 38DX;), ne avevo scritto giorni fa, ho risolto i problemi ed adesso è pronto per vari upgrade, e l'installazione del SO e Windows 3.X.
Vedrò di procurarmi un co-processore 387 da 40 MHz:cool:, attualmente valuto l'ULSI e l'IIT, non ho molte info su questi co-processori, l'IIT c'è l'ho sul 486DLC, ci sarebbe anche il Cyrix ma penso sia più difficile da trovare, come del resto il Weitek 3167, quest'ultimo però è disponibile solo nelle frequenze di 25 e 33 MHz, ammesso di trovare un 33 MHz andrebbe in asincrono con CPU a 40 MHz.
Dalla schermata iniziale del BIOS leggo nel rigo in basso x0-0100-001133-10101111-121291-UMCAUTO-F, questo mi farà capire chi l'ha prodotta (marca) e forse anche il modello, ciò potrebbe essere utile per trovare le impostazioni dei jumper (se dovesse servire).
Attualmente devo trovare i valori di testine settori e facce del CF da 128MB, perché in quella MB non c'è il riconoscimento automatico per gli HD, penso dovrei usare una MB per annotare i valori e riportarli nel 386DX.

A parità di frequenza andrei su quello che costa meno intanto lo si usa praticamente.. mai. L' utilizzo del Weitek e' ancora piu' limitato sebbene se ricordo in teoria piu' avanzato. Io uso l' IIT (che poi ce ne sono diverse revisioni anche li) a 40Mhz e funziona benissimo per quel poco che lo puoi testare.
Le uniche situazioni in cui l'ho sfruttato davvero sono Quake in msdos che gira a circa 1,5-1,8fps a seconda di quanto prestante sia la config 386 e con un vecchio software sono riuscito a usare il 386 utilizzando specificatamente il coprocessore matematico come lettore MP3 per file codificati a 16Khz/48Kbit/s e 8bit mi pare ricordare. Impressionante.

FroZen 15-06-2021 14:37

Toh

su subito.it trovo per la prima volta una V4 4500 :fagiano:

io passo ma, se a qualcuno dovesse interessare... (ovviamente non mette prezzo ma "accetta offerte")

PC@live 15-06-2021 20:16

Quote:

Originariamente inviato da 386DX40 (Messaggio 47446159)
A parità di frequenza andrei su quello che costa meno intanto lo si usa praticamente.. mai. L' utilizzo del Weitek e' ancora piu' limitato sebbene se ricordo in teoria piu' avanzato. Io uso l' IIT (che poi ce ne sono diverse revisioni anche li) a 40Mhz e funziona benissimo per quel poco che lo puoi testare.
Le uniche situazioni in cui l'ho sfruttato davvero sono Quake in msdos che gira a circa 1,5-1,8fps a seconda di quanto prestante sia la config 386 e con un vecchio software sono riuscito a usare il 386 utilizzando specificatamente il coprocessore matematico come lettore MP3 per file codificati a 16Khz/48Kbit/s e 8bit mi pare ricordare. Impressionante.

Ok grazie per il consiglio, e per le info.:ave:
Come costo sono abbastanza simili, e quindi avendo già l'IIT sul DLC, magari proverei l'ULSI. Ricordo che lo si sfruttava ai tempi con programmi tipo Excel o Autocad, ma credo fosse necessario avere più di 4MB!!! di RAM.
Poi ci sarebbe il Cyrix che se non erro era più veloce rispetto agli altri, se non ricordo male alcune versioni potevano dare problemi, ma anche questo è difficile da trovare oggi a prezzi decenti.
Al momento sto cercando il modo di creare un disco di avvio funzionante con DOS, sulla CF da 128MB non si avvia forse per un problema di versione del DOS o della FAT? (non ricordo se sia 16 o 32), oppure perché le schede CF della SanDisk possono avere qualche problema con quel BIOS???:confused:.
Ho già messo su la SB16 Value ISA (CT2770), che ha il connettore per il CD-ROM on-board, questo è utile dato che il controller ISA ha solo 1 porta IDE-40PIN, ma sto pensando di recuperare un floppy da 3.5" per avviare e formattare, e infine installare il SO e Windows, inoltre farei girare vari bench per testarlo.
Avrei infine altre 4 SIMM da 30 PIN (da 1MB ciascuna), per il momento non le metto su, perché vorrei vedere la differenza di prestazioni con 4MB o 8MB, purtroppo non ho mai trovato moduli da 4MB ciascuno, ne usati ne nuovi, si trovano ancora a prezzi un pò elevati, non so se esiste una mod per quelli da 1MB per farli quantomeno raddoppiare di capacità, ricordo che esisteva un apposito modulo per SIMM-30PIN in cui andavano messi 4 moduli, quindi potevi con 4 schede mettere su 4MBx4 e trovarti un PC con 16MB senza spendere cifre assurde (che comunque oggi non si trovano), in dettaglio sarebbe questo del link:
https://www.ebay.ie/itm/333975264195...MAAOSw72ZghaWB

386DX40 16-06-2021 09:49

Non ho mai provato (sebbene dovrò poi comprarlo) un adattatore IDE-SD/CF su questi PC ma immagino che la SD o la CF debba essere di quelle vecchio standard e la formattazione FAT semplice non-32. Immagino anche che sia sempre meglio vedere cosa e come lo vede il BIOS della scheda madre che di solito ha il tool interno per le info e quindi sempre immagino che la memoria non debba essere superiore ai 512MB almeno presumo per una mainboard 386. Non ho ancora testato questi adattatori pero' ci dovrò provare anche io.
Per la ram, utilizzerei memorie di stessa tipologia e velocita' di accesso senza mischiarne. La differenza in prestazioni a 8MB magari la si puo' vedere in applicazioni in Win 3.x or Win 95 se proprio si ha il coraggio di avventurarsi perche' piuttosto pesante per queste config (ma almeno ci sono "teorie" che dicono il coprocessore matematico "aiutare" entrambi gli o.s. e quindi essere utilizzato per quel poco). In msdos la differenza per la tipologia di macchina e giochi direi che non si vede quando invece la si potrebbe vedere aggiornando la scheda video se ne fosse installata una notoriamente lenta o della cache sulla mainboard.
A metà anni 90 aggiornai l' 80386SX Intel che avevo con 4MB di SIMM che costavano usate gia' tanto per l' epoca. Differenze zero a parte Win 3.1. Se avessimo investito lo stesso in una nuova scheda video rispetto alla Oak che avevamo, la differenza presumo sarebbe stata maggiore.

piwi 16-06-2021 12:06

Quote:

Originariamente inviato da 386DX40 (Messaggio 47447438)
mischiarne. La differenza in prestazioni a 8MB magari la si puo' vedere in applicazioni in Win 3.x or Win 95

L'hardware minimo sul quale installai Windows 95 fu un laptop con 80386SX 16 (o 25 ?) MHz e coprocessore matematico a parte, 2 MBytes di RAM saldate + 4 su SIMM-30; s'avviava e per le cosette di base funzionava ... poi ... non ho approfondito-

FroZen 16-06-2021 12:35

Quote:

Originariamente inviato da 386DX40 (Messaggio 47447438)
Non ho mai provato (sebbene dovrò poi comprarlo) un adattatore IDE-SD/CF su questi PC ma immagino che la SD o la CF debba essere di quelle vecchio standard e la formattazione FAT semplice non-32. Immagino anche che sia sempre meglio vedere cosa e come lo vede il BIOS della scheda madre che di solito ha il tool interno per le info e quindi sempre immagino che la memoria non debba essere superiore ai 512MB almeno presumo per una mainboard 386. Non ho ancora testato questi adattatori pero' ci dovrò provare anche io.

mi sono arrivati finalmente i due adattatori IDE-CF presi dalla cina percui inizierò pure io a informarmi su come "formattarle" e configurarle....peccato che il 486 sul quale vorrei usarne una non vada :stordita:

386DX40 16-06-2021 13:47

Quote:

Originariamente inviato da piwi (Messaggio 47447672)
L'hardware minimo sul quale installai Windows 95 fu un laptop con 80386SX 16 (o 25 ?) MHz e coprocessore matematico a parte, 2 MBytes di RAM saldate + 4 su SIMM-30; s'avviava e per le cosette di base funzionava ... poi ... non ho approfondito-

Ho provato con diverse configurazione 486DX2/4 e il 386DX a 40Mhz con Win 95 (ma anche Win 98 almeno mi pare per il 486). Certamente non sono fatti per un uso rapido di questi o.s. ma a patto di avere una scheda video "moderna" che abbia accelerazione grafica (fondamentale) per Win, abbastanza ram (direi sopra gli 8MB per Win 95 e almeno 4MB per Win 3.x), cache L2 e un buon hard disk, sono utilizzabili anche se la differenza tra la prima installazione e poco tempo dopo aver installato altri programmi poi comincia a sentirsi in termini di reattività.
Ovviamente Win 95 dovrebbe essere "sinonimo" di Pentium... e Win 3.x piu' adatto al 486 ma gira bene anche sui 386 sebbene la scheda video appunto conta molto.

PC@live 16-06-2021 22:25

Quote:

Originariamente inviato da FroZen (Messaggio 47447704)
mi sono arrivati finalmente i due adattatori IDE-CF presi dalla cina per cui inizierò pure io a informarmi su come "formattarle" e configurarle....peccato che il 486 sul quale vorrei usarne una non vada :stordita:

Bene quegli adattatori sono molto utili, sopratutto perché oggi è quasi impossibile trovare HD da 1GB (più o meno), se ne trovi a basso prezzo non bisogna farseli scappare, specie se sono in buone condizioni.
Per il 486, non voglio insistere coi suggerimenti;), ma se vuoi farlo andare devi impegnarti un pochino, le schede per quel tipo di CPU non sono così difficili da sistemare, ma bisogna avere prima di tutto delle schede sicuramente funzionanti, dopo un manuale cartaceo (o pdf) per i jumper.
:read: Infine a memoria ricordo che avevi rimosso il DALLAS (o in qualunque altro modo si chiami), qui hai un problema che devi risolvere se vuoi che funzioni, senza quel chip non andrà o se va avrai problemi, per cui come ti avevamo suggerito, o ne ordini uno uguale o compatibile oppure segui le istruzioni per eseguire la mod (penso trovi anche dei video).
Dopo se continua a non funzionare bisognerà capire cosa o perché non vada.:muro:

PC@live 16-06-2021 22:37

Quote:

Originariamente inviato da 386DX40 (Messaggio 47447438)
Non ho mai provato (sebbene dovrò poi comprarlo) un adattatore IDE-SD/CF su questi PC ma immagino che la SD o la CF debba essere di quelle vecchio standard e la formattazione FAT semplice non-32. Immagino anche che sia sempre meglio vedere cosa e come lo vede il BIOS della scheda madre che di solito ha il tool interno per le info e quindi sempre immagino che la memoria non debba essere superiore ai 512MB almeno presumo per una mainboard 386. Non ho ancora testato questi adattatori pero' ci dovrò provare anche io.
Per la ram, utilizzerei memorie di stessa tipologia e velocita' di accesso senza mischiarne. La differenza in prestazioni a 8MB magari la si puo' vedere in applicazioni in Win 3.x or Win 95 se proprio si ha il coraggio di avventurarsi perche' piuttosto pesante per queste config (ma almeno ci sono "teorie" che dicono il coprocessore matematico "aiutare" entrambi gli o.s. e quindi essere utilizzato per quel poco). In msdos la differenza per la tipologia di macchina e giochi direi che non si vede quando invece la si potrebbe vedere aggiornando la scheda video se ne fosse installata una notoriamente lenta o della cache sulla mainboard.
A metà anni 90 aggiornai l' 80386SX Intel che avevo con 4MB di SIMM che costavano usate gia' tanto per l' epoca. Differenze zero a parte Win 3.1. Se avessimo investito lo stesso in una nuova scheda video rispetto alla Oak che avevamo, la differenza presumo sarebbe stata maggiore.

:read: Beh averne un paio può essere molto utile, non è indispensabile aver vecchi PC, vanno bene anche in quelli più recenti, l'unico svantaggio è la troppa silenziosità, per il resto vanno abbastanza veloci, tanto da fare una bella differenza su PC datati con HD lenti di giri, su PC che sembravano molto lenti con il CF-IDE installato vanno molto bene (e si capisce cosa lo frenava).
Attualmente sul 386DX sto tentando il recupero di un floppy da 3.5, ma ho pensato che posso usare il CF del 486dX2-66, così da formattare e rendere avviabile il CF da 128MB per il 386DX.;)

FroZen 17-06-2021 10:00

Yahoo

Presa finalmente una copia di "Shadow of the comet" in italiano :sofico:

Una delle box più belle graficamente (insieme a quella di AITD 1, la versione floppy) e anche un'ottima avventura grafica old style basata su uno dei racconti più riusciti del grande H.P.L.

Cosa volere di più? :O


386DX40 17-06-2021 12:52

Quote:

Originariamente inviato da PC@live (Messaggio 47448468)
:read: Beh averne un paio può essere molto utile, non è indispensabile aver vecchi PC, vanno bene anche in quelli più recenti, l'unico svantaggio è la troppa silenziosità, per il resto vanno abbastanza veloci, tanto da fare una bella differenza su PC datati con HD lenti di giri, su PC che sembravano molto lenti con il CF-IDE installato vanno molto bene (e si capisce cosa lo frenava).
Attualmente sul 386DX sto tentando il recupero di un floppy da 3.5, ma ho pensato che posso usare il CF del 486dX2-66, così da formattare e rendere avviabile il CF da 128MB per il 386DX.;)

L'idea sarebbe sempre quella di usare un disco originale dell' epoca tipo appunto un 500 e rotti MB IDE ma mi sono gia' fregato una volta comprandone uno non economico e che poco tempo dopo cominciava a non essere leggibile in alcune aree del disco e in peggiorare poi. Ma un po' come il PSU mi rendo conto che non tutto e' ragionevole mantenere dell' epoca corretta. Soprattutto quest'ultimo che e' il primo elemento preoccupante di una build vecchia.
Ma allo stesso tempo non mi piace la soluzione disco piu' capiente e driver overlay per fare da interfaccia con le limitazioni del bios. Preferisco allora una SD o CF di capienza simile ai dischi dell' epoca e appunto l'adattatore quasi quasi sebbene la perdita del rumore del disco e' un elemento certamente pesante.

FroZen 21-06-2021 19:52

Non ricordo chi avesse una s3 paradise vlb ma riporto perché potrebbe essere interessante:

“ This is a surprise of the test. Initially, it did not perform very well. However, this 1 MB card with very fast 45ns DRAM chips and WD90C33-ZZ chip can be switched to zero waitstate operation using one of several undocumented jumpers located next to the VGA connector.”

PC@live 21-06-2021 21:01

Quote:

Originariamente inviato da FroZen (Messaggio 47454183)
Non ricordo chi avesse una s3 paradise vlb ma riporto perché potrebbe essere interessante:

“ This is a surprise of the test. Initially, it did not perform very well. However, this 1 MB card with very fast 45ns DRAM chips and WD90C33-ZZ chip can be switched to zero waitstate operation using one of several undocumented jumpers located next to the VGA connector.”

Io non ho una S3 paradise VLB:confused:, però quello che riporti è sicuramente interessante, ma credo sia riferito ad una scheda video ISA, non so se sia lo stesso suggerimento che ho avuto in VOGONS, in caso sarebbe molto simile.
Per farla breve ho una VGA ISA Paradise:eek: con chip WD90.e.qualcosa e 1MB di RAM, i chip on-board sono da 70 o 80ns, sostituendoli (non so cosa costino) con altri da 45ns, le prestazioni migliorano parecchio (da quello che ho capito), e può essere anche leggermente meglio di una ET4000 (sempre ISA).

PC@live 21-06-2021 21:30

Quote:

Originariamente inviato da 386DX40 (Messaggio 47449079)
L'idea sarebbe sempre quella di usare un disco originale dell' epoca tipo appunto un 500 e rotti MB IDE ma mi sono gia' fregato una volta comprandone uno non economico e che poco tempo dopo cominciava a non essere leggibile in alcune aree del disco e in peggiorare poi. Ma un po' come il PSU mi rendo conto che non tutto e' ragionevole mantenere dell' epoca corretta. Soprattutto quest'ultimo che e' il primo elemento preoccupante di una build vecchia.
Ma allo stesso tempo non mi piace la soluzione disco piu' capiente e driver overlay per fare da interfaccia con le limitazioni del bios. Preferisco allora una SD o CF di capienza simile ai dischi dell' epoca e appunto l'adattatore quasi quasi sebbene la perdita del rumore del disco e' un elemento certamente pesante.

:read: Sul 386DX-40 che ho resuscitato, ho visto che usando il CF da 512MB del 486-DX2-66 si avvia e funziona, da quel CF ho fatto anche un paio di bench, ed è emerso che probabilmente il Turbo è disinserito, questo perché la velocità rilevata è di circa 20MHz, in caso sia disinserito è un problema facilmente risolvibile, basta un jumper o uno switch, in questo momento non ho verificato se ponticellando la frequenza sale a 40, ma immagino sarà così.
A questo punto dovrei rendere avviabile il CF da 128MB:help:, per poi installarci DOS e W3.X (e alcuni programmi di bench), per occupare meno spazio vorrei installare la ver 5.0 del DOS e la ver 3.0 di Win, dopo spero di non complicarmi troppo le cose con i vari driver per schede audio video ecc...
Proverò a non usare i floppy, e caricare tutto tramite lettore/scrittore USB, dovrei avere i floppy ma risalgono a 30 anni fa, quindi potrebbero anche non funzionare o avere qualche problema tipo settore difettoso, se non riesco con l'USB avrei una soluzione finale, avviare il 286 e da li fare un disco di avvio (floppy permettendo).

Tornando a quello che avevi scritto, già nel 91-92 esistevano dischi di grande capacità;), immagino andavano sui server, quindi volendo si possono mettere dei dischi più capienti, ma l'interfaccia non era l'IDE, ma era ESDI o SCSI, tra i vari modelli HITACHI da 780MB N.F. (673MB Formattati) - FUJITSU da 780MB N.F. (611.2MB F.), ovviamente occorre l'apposito controller ISA, ma penso siano più veloci rispetto ai normali IDE, anche se per i dischi di quel periodo probabilmente la velocità (o lentezza dipende dai gusti) era abbastanza relativa:doh:.


Tutti gli orari sono GMT +1. Ora sono le: 23:17.

Powered by vBulletin® Version 3.6.4
Copyright ©2000 - 2021, Jelsoft Enterprises Ltd.
Hardware Upgrade S.r.l.