Hardware Upgrade Forum

Hardware Upgrade Forum (https://www.hwupgrade.it/forum/index.php)
-   Scienza e tecnica (https://www.hwupgrade.it/forum/forumdisplay.php?f=91)
-   -   Legamento crociato anteriore (https://www.hwupgrade.it/forum/showthread.php?t=498329)


gambagigia 12-09-2011 11:51

Quote:

Originariamente inviato da alex642002 (Messaggio 35909280)
E meno male che hai problemi!Pensa quando non li avrai!:D A proposito,ma al pranzo come vieni te?Di corsa o in bici?:D
Comunque 100 km al giorno in bici non sono poi una cosa impossibile se uno ci pensa:andando anche a 20 Km/h uno ci impiega 5 ore.Quella era la medsia mia,anche se io al massimo ho fatto 40 Km(nel nord),e in pianura.Poi certo bisogna vedere i tempi!


Finalmente!!!! Non c'è nulla di rambesco i quello che ho fatto!:D
I tempi non li so, avevo a disposizione tutto il giorno.....tempi tranquilli, da cicloturista e non da professionista. Pedalavo circa 6 ore, tre al mattino e altre tre al pomeriggio. E con calma perchè in salita si fatica.....;)
Và segnalato solo il fatto che la bici era carica...borse etc...diciamo 6-7kg non so con precisione. Quindi è tanto diverso che pedalare con la bici scarica.
Comunque assicuro che si può fare, basta solo desiderarlo...

gomma2408 12-09-2011 12:51

Quote:

Originariamente inviato da gambagigia (Messaggio 35909436)
Finalmente!!!! Non c'è nulla di rambesco i quello che ho fatto!:D
I tempi non li so, avevo a disposizione tutto il giorno.....tempi tranquilli, da cicloturista e non da professionista. Pedalavo circa 6 ore, tre al mattino e altre tre al pomeriggio. E con calma perchè in salita si fatica.....;)
Và segnalato solo il fatto che la bici era carica...borse etc...diciamo 6-7kg non so con precisione. Quindi è tanto diverso che pedalare con la bici scarica.
Comunque assicuro che si può fare, basta solo desiderarlo...

per carità, tutto verissimo, avendo il tempo si può fare.... ma. badate bene, sempre SE non vengono fuori problemi anche derivaqnti dal solo affataicamento.
Mi spiego meglio.
Si può benissimo fare 100km, se invece di 5 ore se ne impiegano 7, nell'arco della giornata ne fai di km.... come dice giustamente gambagigia 4 ore al mattino, e magari 3 ore nel pomeriggio.... ;)
PERO' qui si da per scontato che sia tutto a posto, per lo meno per la bici.
Io ho avuto occasione la scorsa settimana di prendere la bici, ho fatto 22km in un'ora, ma non avrei potuto continuare per altre tre ore.
Uno dirà, ma fai più piano.... e vedrai che ce la fai.
Sono d'accordo, ma solo in parte, perchè il gesto ripetitivo di movimento del ginocchio, anche senza sforzo, ma solo di "scorrimento", delle superfici articolari, se c'è qualche minima sofferenza diventa improponibile.

Questo lo dicevo perchè di solito chi si è operato da relativamente poco come la nostra wonderwoman (scusa, ma vuole essere solo un complimento, ;) , eh!!!!) far sopportare tutto questo al ginocchio è un bel successo, segno che l'operazione è stata invasiva ai minimi termini, e quindi consente già di fare una così tanta attività.... ma non perchè si alza 200kg (io dopo 4 mesi con una gamba sola alla pressa ce la facevo...non è questo il punto) ma perchè si fa un movimento che dura delle ore.... è più questo lo stress che fare pesi alla leg press...
Poi c'è il discorso che per me correre o anche la bici, risulta comunque faticoso, essendo sovrappeso con 90kg.... (meno la bici...) nel senso che più che la fatica (che sopporto alla grande) sono i vari dolori muscolari e tendinei che vengono fuori.... facessi una tappa di 5 ore in bici anche a 10km/H poi dovrei stare fermo per 7 giorni..... :eek: :D

viaggio 12-09-2011 13:00

Ciao a tutti!Gamba gigia io son di quelli delle parti dove tu sei stata e caspita ci saremmo potuto incontrare e va beh mi auguro che ritornerai prima o poi nel regno di sardegna!:D

Nei giorni scorsi ho fatto il test isocinetico.I risultaio sono che ho recuperato interamente flessione ed estensione ma ho ancora un deficit di circa 8% della forza esplosiva nella gamba operata rispetto a quella sana. Mi è stato spiegato che è assolutamente normale per un non professionista quindi potevo assolutamente riprendere le normali attvità sportive e continuare il recupero in palestra.
Semmai il giorno dopo mentre l'ortopedico mi faceva la visita di controllo mi ha sottoposto a tale "jump test" e li mi ha detto che son ancora indietro e devo continuare a fare propriocettiva con la tavoletta. Per la cronaca il jump test consiste nel saltare in avanti ad una gamba;c'è da dire che avevo una paura di schiantarmi non indifferente.
Quindi mentre per il potenziamento me lo faccio in palestra gli esercizi propriocettivi li farò da solo a casa.

Stefano Landau 12-09-2011 13:51

Quote:

Originariamente inviato da Delfino81 (Messaggio 35909234)
Si caro Stefano ricordo di questo disguido! e comunque ne parlerò col prof Volpi (se poi ho scelto lui è solo perche nel mio "hackeraggio" internettiano alla ricerca di info sono adnto nientedimeno a risalire ad alcune pubblicazioni e disertazioni che aveva presentato sulla ricostruzione contemporanea di LCa-.LCP, magari SchonHuber aprebbe cavarsela egregiamente ma boh, alal fine bisogna pur fare testa o croce! )....

mi sembrano in effetti un po' troppo precoci 3 4 mesi di attesa effettiva all'humanitas ma di sicuro credo che un po piu snello di strutture come Pini o Galeazzi sia, nonx x altro perche mi pare sia una struttura privata (che opera comunque pubblicamente)....nel mio caso poi dovrebbero richiedere tendini da donatore quindi forse i mesi potrebbero diventare di piu, ma insomma gli sto dicendo che vogio essere operato 11 mesi piu tardi spero nn mi faranno roblemi!

giusto x curiosità ma SchonHuber a te si fece pagare la prima visita piu tutte le altre? (cioè dopo 15 gg per levare i puntil , la prima visita di controllo dopo un mese, poi dopo 3 mesi e poi ancora dopo 6?) cioè spero di n dover uscire 2 centoni a botta che gia la fisioterapi mi costerà un botto (al netto di quello che guadagnoe se nn avrò assicurzione, credo che 4-5000 euro mi aprtiranno tutti se la farò privatamente!)

Le cifre esatte non le ricordo più..... però la prima visita è stata la più cara, le altre costavano circa 50 € in meno (200 la prima e 150 le altre o qualche cosa del genere)
Per levare i punti invece potevo andare al galeazzi (probabilmente gratuitamente) oppure tramite un'altro chirurgo dello staff che mi ha operato, ed in quel caso è costata ancora di meno delle altre visite di controllo.
La cosa però non mi ha mai preoccupato più di tanto in quanto poi erano tutte spese rimborsate dall'assicurazione.

La fisioterapia come indicazione costava circa 70€ a seduta (più 1,81 € di bolli). I bolli sono rimasti a mio carico, mentre il resto è stato rimborsato fino a 100gg dopo l'operazione.
Io ho proseguito andando mediamente 3 volte alla settimana a fisioterapia fino ai 100 gionri, quando poi ho diminuito a 2 volte fino a metà luglio, quando ho fatto l'ultima visita di controllo.

gomma2408 12-09-2011 14:02

Quote:

Originariamente inviato da viaggio (Messaggio 35909983)
Ciao a tutti!Gamba gigia io son di quelli delle parti dove tu sei stata e caspita ci saremmo potuto incontrare e va beh mi auguro che ritornerai prima o poi nel regno di sardegna!:D

Nei giorni scorsi ho fatto il test isocinetico.I risultaio sono che ho recuperato interamente flessione ed estensione ma ho ancora un deficit di circa 8% della forza esplosiva nella gamba operata rispetto a quella sana. Mi è stato spiegato che è assolutamente normale per un non professionista quindi potevo assolutamente riprendere le normali attvità sportive e continuare il recupero in palestra.
Semmai il giorno dopo mentre l'ortopedico mi faceva la visita di controllo mi ha sottoposto a tale "jump test" e li mi ha detto che son ancora indietro e devo continuare a fare propriocettiva con la tavoletta. Per la cronaca il jump test consiste nel saltare in avanti ad una gamba;c'è da dire che avevo una paura di schiantarmi non indifferente.
Quindi mentre per il potenziamento me lo faccio in palestra gli esercizi propriocettivi li farò da solo a casa.


Perfetto! ;)
8% poi nella forza esplosiva è nella assoluta normalità, anzi, si cerca appunto di rientrare almeno in quel valore, almeno sotto il 12/10% dopo i sei mesi.
Quindi va benissimo.

Ancora una conferma sulla gross aimportanza della propriocettiva, al di là della forza pura: esprime infatti , per spiegarmi in parole mie (:p mi scuserete...) la capacità dei muscoli nel loro complesso a coordinare lo sforzo, al di là della semplice forza pura del singolo comparto muscolare (o estensore o flessore... principalmente) cioè la coordinazione ed il lavoro congiunto per stabilizzare il ginocchio dei muscoli.
In questo senso assume importanza la capacità del muscolo di contrarsi "istintivamente" cioè senza uno specifico impulso volontario da parte nostra.

Un po', come spiegai tempo fa, quello che accade (anzi, uno dei primi esercizi è proprio questo!) quando si cerca di stare in equilibrio su una gamba sola su una superficie instabile.... la gamba contrae i muscoli alternativamente per mantenere l'equilibrio, e rilascia altri, in base allo spostamento del peso del corpo, ma ciò avviene "in automatico" in buona parte, non è che noi decidiamo "ora contraggo, il quadricipite, ora i flessori, ora il vasto mediale, ecc..." per mantenersi in equilibrio.

Questo esprime la capacità del nostro apparato muscolare a stabilizzare la gamba in tutti quei movimenti improvvisi e talmente veloci che il tempo di reazione "volontario" non sarebbe sufficiente a garantirci di non cadere e magari farsi male....
Nelle articolazioni a livello tendineo/muscolare sono presenti come dei "sensori" (così mi fu spiegato a suo tempo) che vanno "allenati" proprio ripetendo il gesto atletico sportivo che ci interessa del saltare, , del cambio di direzione improvviso, ecc... che va ben oltre la forza fisica pura e semplice. ;)

Bene così, viaggio!!!!!

viaggio 12-09-2011 14:14

un pò mi preoccupa questa ginnastica propriocettiva fai da te nel senso che ormai al centro di fisioterapia sto finendo;mi farò spiegare alcuni esercizi dal fisioterapista però di fatto starà solo alla mia pazienza e costanza farli regolarmente a casa.
su internet ho trovato vari esercizi ed in più su internet mi son comprato una tavoletta oscillante.

alex642002 12-09-2011 14:19

Quote:

Originariamente inviato da gomma2408 (Messaggio 35909175)
bene, tutto sommato tutto ok allora, ;)


Va bene, anche io lo piego fino a toccare il sedere in movimento passivo (tipico quando si fa stretching) dopo averlo scaldato o comunque quando lo faccio tutti i giorni....
L'accosciata non mi riesce, grazie che mi incoraggiate dicendo che a voi neanche riesce, però, Delfino NON è operato, quindi ancora ha dei problemini che potrebbero impedirgli la flessione in accosciata, e te Gambagigia sei abbastanza "fresca" :D di operazione, rispetto per lo meno a me. Io sono tre anni e mezzo, ecco perchè provo a fare l'accosciata.... e verifico che non riuscirò a farla mai più :( . A consolazione però mi dico anche che sono ormai 17 anni che non la faccio più.....:D :eek: :eek: :eek: :muro: quindi... mi sono abituato!

Di nuovo complimenti per la tabella di marcia..... ;)

Che t'importa se non riesci a farla?Mica dobbiamo fare ginnastica artistica o i ballerini:)

alex642002 12-09-2011 14:23

Quote:

Originariamente inviato da laraa (Messaggio 35908520)
io dopo il quarto giorno di bici per arrivare in ufficio (35 km max. al giorno) ho la rotula che scrocchia ogni volta che piego il ginocchio, come mi è successo alla gamba non operata e che mi han detto è per via del carico eccessivo fatto quando ho operato l'altro ginocchio, ma anche dovuta ad una artrosi iniziale.

al ginocchio operato però non avevo nulla e mi è venuta forzando in bici invece, fa proprio lo stesso rumore, sopra alla rotula, come per rientrar in posizione, che ne pensi, gomma?

ma che scatole, faccio bici per recuperare meglio, e poi invece, accumulo problemi! :muro:

Quote:

Originariamente inviato da gambagigia (Messaggio 35909367)
Senti cara:flower:
secondo me non ti devi proprio preoccupare.....credo che quei rumorini si chiamino "scrosci articolari", può essere legato al fatto che stai facendo un movimento che non facevi da tanto, oppure lo stai ripetendo più spesso di quanto non facessi prima.
Lo "scrocchiare" della rotula in sè non indica che c'è un problema...le mie ginocchia hanno sempre scrocchiato quando da seduta mi alzavo in piedi, per esempio...e pure nella radiografa fatta in pronto soccorso quando mi sono fatta male non c'era ombra di artrosi....
Al massimo vista la condizione deficitaria della tua gamba operata, si potrebbe pensare a puntare al recupero della massa e forza del quadricipite, poichè è proprio lui che tiene la rotula in asse a le permette di scorrere correttamente su e giù durante i movimenti.

Confermo.Anche io li ho,al ginocchio NON operato,e l'ortopedico mi ha dettodi non preoccuparmi.Infatti dolori non ne ho.Devo dire però che sono cominciati solo da qualche anno,da quando ho avuto una piccola lesione al menisco.

Stefano Landau 12-09-2011 16:25

Quote:

Originariamente inviato da alex642002 (Messaggio 35909280)
E meno male che hai problemi!Pensa quando non li avrai!:D A proposito,ma al pranzo come vieni te?Di corsa o in bici?:D
Comunque 100 km al giorno in bici non sono poi una cosa impossibile se uno ci pensa:andando anche a 20 Km/h uno ci impiega 5 ore.Quella era la medsia mia,anche se io al massimo ho fatto 40 Km(nel nord),e in pianura.Poi certo bisogna vedere i tempi!

Fino a che si va in piano i km non sono il maggiore dei problemi...... nel solito periodo in cui non ero allenato, ho provato a fare 110 km in due giorni. E la stanchezza era l'ultimo dei problemi. Dico solo che ho fatto Monza Milano (il ritorno del secondo giorno) stando quasi sempre in piedi sui pedali. (non c'era più verso di stare seduti sul sellino...... a meno di non trovare un morbido cuscino, e questo nonostante i pantaloncini da ciclista imbottiti......)
Non so ora.... ma 20 km/h di media è gia una buona velocità! Prima con la Mountain bike andando verso monza, la mia velocità di crocera era sui 15-17 km/h ......., Però una volta tornando da Solaro a Paderno ho provato a fare 15 km in mezz'ora ( 30 km/h di media). Sempre in Mountain bike. Però tutto su strada extraurbana e seguendo la scia di un mio amico che aveva una bici da corsa.........

alex642002 12-09-2011 17:01

Quote:

Originariamente inviato da Stefano Landau (Messaggio 35911681)
Fino a che si va in piano i km non sono il maggiore dei problemi...... nel solito periodo in cui non ero allenato, ho provato a fare 110 km in due giorni. E la stanchezza era l'ultimo dei problemi. Dico solo che ho fatto Monza Milano (il ritorno del secondo giorno) stando quasi sempre in piedi sui pedali. (non c'era più verso di stare seduti sul sellino...... a meno di non trovare un morbido cuscino, e questo nonostante i pantaloncini da ciclista imbottiti......)
Non so ora.... ma 20 km/h di media è gia una buona velocità! Prima con la Mountain bike andando verso monza, la mia velocità di crocera era sui 15-17 km/h ......., Però una volta tornando da Solaro a Paderno ho provato a fare 15 km in mezz'ora ( 30 km/h di media). Sempre in Mountain bike. Però tutto su strada extraurbana e seguendo la scia di un mio amico che aveva una bici da corsa.........

Io ho una vecchia city-bike e feci (parlo di 5 anni fa)Vercelli..non ricordo il nome del paese disperso in mezzo alle risaie:D ,che era a una ventina di Km,in un'oretta.E un'altra ora per tornare.Ma,occhio,era tutta pianura che più piana non si può :D La stanchezza c'era per me,io la bici la usavo solo per brevi spostamenti:le gambe mi facevano male.

gambagigia 12-09-2011 19:17

[quote=gomma2408;35909914]per carità, tutto verissimo, avendo il tempo si può fare.... ma. badate bene, sempre SE non vengono fuori problemi anche derivaqnti dal solo affataicamento.
Mi spiego meglio.


Hai ragione, come sempre.;)
Una decina di anni fa, facendo il primo dei miei giri cicloturistici, e dunque non così impegnativo (fu il giro del Lago di Costanza, tutta pianura) mi procurai una infiammazione al legamento rotuleo che impiegò tre mesi a guarire!!!!
ma sono passati anni e tanti km...torniamo al discorso di qualche pagina fa circa la "memoria" dei muscoli.....:)

gambagigia 12-09-2011 19:20

[problemi. Dico solo che ho fatto Monza Milano (il ritorno del secondo giorno) stando quasi sempre in piedi sui pedali.


:cry: :cry:
...questo è un problema a cui ancora non ho trovato soluzione....quello del dolore e dell'arsura, intendo...ogni volta dopo un paio di giorni..il mio sedere urla vendetta!!!!

Stefano Landau 12-09-2011 22:21

Quote:

Originariamente inviato da gambagigia (Messaggio 35912929)
[problemi. Dico solo che ho fatto Monza Milano (il ritorno del secondo giorno) stando quasi sempre in piedi sui pedali.


:cry: :cry:
...questo è un problema a cui ancora non ho trovato soluzione....quello del dolore e dell'arsura, intendo...ogni volta dopo un paio di giorni..il mio sedere urla vendetta!!!!

Ultimamente ho fatto un giro in Olanda : Veliero + bicicletta. Durante il giorno ci spostavamo in bicicletta mentre il veliero ci seguiva via mare.
Non facevamo mai tanti KM, però su una settimana di vacanza abbiamo utilizzato la bicicletta almeno 4 o 5 giorni andando tranquilli (erano delle bici da turismo, quindi stavamo seduti dritti, non piegati in avanti come sulle Mountain bike o peggio ancora sulle bici da corsa).
La sella era bella morbida e comoda. L'utilizzo dei pantaloncini imbottiti è stato più che sufficiente. Avevo anche un coprisella in gel che però non ho nemmeno utilizzato. alla fine avremmo fatto 120-130 km in 5 giorni. Pochi, però questa volta il sellino non l'ho proprio sentito.
In compenso, stando abbastanza alto sui pedali, dopo due giorni mi faceva male il piede destro dove, appoggiando solo le punte dei piedi in terra si piegava la scarpa premendo sul piede.

Comunque...... Ho fatto un agosto di Trek in montagna (1 settimana) e giri in bici in Olanda. Tutto perfetto (almeno le ginocchia....... in Olanda ho preso delle docciate clamorose). In montagna su 8 giorni di vacanza 7 trek (compresi i giorni di viaggio....) più o meno impegnativi non mi posso lamentare. Essendo in compagnia di amici non molto allenati non sono riuscito a fare il giro da 1600 metri....... pazienza. Sarà per l'anno prossimo.

Delfino81 12-09-2011 23:17

Quote:

Originariamente inviato da viaggio (Messaggio 35910601)
un pò mi preoccupa questa ginnastica propriocettiva fai da te nel senso che ormai al centro di fisioterapia sto finendo;mi farò spiegare alcuni esercizi dal fisioterapista però di fatto starà solo alla mia pazienza e costanza farli regolarmente a casa.
su internet ho trovato vari esercizi ed in più su internet mi son comprato una tavoletta oscillante.



scusa viaggio ma tu ti sei operato a marzo giusto?

quindi fino ad oggi hai fatto 6 mesi di fisioterapia? cioè x 6 mesi sei andato al centro? pensavo l'avessi ababndonata prima come molti e avessi proseguito gli esercizi in palestra!

gomma2408 13-09-2011 11:02

Quote:

Originariamente inviato da Delfino81 (Messaggio 35914373)
scusa viaggio ma tu ti sei operato a marzo giusto?

quindi fino ad oggi hai fatto 6 mesi di fisioterapia? cioè x 6 mesi sei andato al centro? pensavo l'avessi ababndonata prima come molti e avessi proseguito gli esercizi in palestra!

La palestra è sempre fisioterapia, nel senso se, come me, ha avuto la fortuna di avere un centro fisioterapico che metteva a disposizione in abbonamento mensile (ai soli pazienti che avavano fatto l'intero ciclo di riabilitazione presso di loro..) proprio la palestra.... anche per me è stata tutta riabilitazione nel senso stretto del termine, inquanto gli esercizi sono mirati al recupero funzionale (anche quando si cerca di recuperare la forza....)
Quindi forse anche viaggio ha fatto semplicemente palestra nello stesso centro.... ;)

gomma2408 13-09-2011 11:07

[quote=gambagigia;35912903]
Quote:

Originariamente inviato da gomma2408 (Messaggio 35909914)
per carità, tutto verissimo, avendo il tempo si può fare.... ma. badate bene, sempre SE non vengono fuori problemi anche derivaqnti dal solo affataicamento.
Mi spiego meglio.


Hai ragione, come sempre.;)
Una decina di anni fa, facendo il primo dei miei giri cicloturistici, e dunque non così impegnativo (fu il giro del Lago di Costanza, tutta pianura) mi procurai una infiammazione al legamento rotuleo che impiegò tre mesi a guarire!!!!
ma sono passati anni e tanti km...torniamo al discorso di qualche pagina fa circa la "memoria" dei muscoli.....:)



ecco, questo intendo.... :) succede anche quando non si è allenati e si sta bene, figuriamoci se si inizia dopo una operazione e a 40anni... comunque per me la corsa è veramente proibitiva, sarà per le mie caratteristiche fisiche.
40min di corsa fatti più volte a settimana in questo ultimo mese mi hanno dato più problemi che altro... e dalla prima all'ultima volta non sono riuscito a migliorare i tempi neanche di un minuto... :(
Molto meglio in bici, se mi dite che 22km in un'ora con salite, falsopiani, ecc. è un discreto tempo... ;)
Sarà che sono sovrappeso e i 40epassaanni.... (più la prima cosa...:muro: )

alex642002 13-09-2011 11:49

[quote=gomma2408;35916478]
Quote:

Originariamente inviato da gambagigia (Messaggio 35912903)



Molto meglio in bici, se mi dite che 22km in un'ora con salite, falsopiani, ecc. è un discreto tempo... ;)
Sarà che sono sovrappeso e i 40epassaanni.... (più la prima cosa...:muro: )

22Km/h non in pianura credo sia veramente un buon tempo:) Io,l'ho scritto,facevo 20Km/h in pianura(anche se non spingendo al massimo e con un rudere di bici:D ).Certo poi i professionisti fanno 40 Km/h in pianura,ma quelli.oltre al solito discorso,hanno anche bici superleggere e il gruppo che aiuta tantissimo.
Comunque credo che il peso(a parte il sovrappeso)sia anche un aiuto in pianura.I passisti a quel che so non sono piccoli:lo sono gli scalatori.

gomma2408 13-09-2011 12:02

[quote=alex642002;35916932]
Quote:

Originariamente inviato da gomma2408 (Messaggio 35916478)

22Km/h non in pianura credo sia veramente un buon tempo:) Io,l'ho scritto,facevo 20Km/h in pianura(anche se non spingendo al massimo e con un rudere di bici:D ).Certo poi i professionisti fanno 40 Km/h in pianura,ma quelli.oltre al solito discorso,hanno anche bici superleggere e il gruppo che aiuta tantissimo.


certo, però avevo anche le discese.... partenza e arrivo dallo stesso punto, vuol dire che se fai una salita prima o poi hai una discesa... :D.
Poi io vado su asfalto con una MTB supertassellata da sterrato! non oso pensare quanta fatica in MENO sia con una bici non dico da strada, ma almeno con gomme adatte e più sottili... :D :muro:
comunque la bici mi riesce di più. ;)

alex642002 13-09-2011 12:16

[quote=gomma2408;35917043]
Quote:

Originariamente inviato da alex642002 (Messaggio 35916932)


certo, però avevo anche le discese.... partenza e arrivo dallo stesso punto, vuol dire che se fai una salita prima o poi hai una discesa... :D.

E bè no..le salite pesano assai di più di quanto aiutino le discese;) Basta vedere le velocità medie delle tappe in pianura e di quelle in montagna:D

Delfino81 13-09-2011 13:40

gomma la bici è na bellissima cosa, secondo me da molte piu soddisfazioni di tanti altri sport piu "gettonati" (nn so perche a molti da l'idea di uno spot da vecchiarelli :D )

la cyclette con ieri sono 10 sedute di terapia, le sensazioni sono altalenanti.......ovvero subito dopo la fisio mi sento bene, pero a volte come oggi il giorno dopo ho dolori ma nn muscolari ma prorpio al ginocchio...... :rolleyes:

i dolori si localizzano principalmente nella zona di inserzione del semitendinoso (dietro il ginocchio nela parte interna) e nella zona della cavità poplitea (dietro il ginocchio dall'altra parte).....

mi rendo certamente conto che 10 sedute (di terapia "conservativa" tra l'altro quindi coi problemi legamentosi che restano) sono poche per trarre conclusioni però un confronto mi viene spontaneo con il mio primo approccio fisioterapico dopo il trauma....

avvenuto il 7 maggio 2007 aspettai un mesetto per far assorbire il trauma (mesetto in cui avrei dovuto camminare co stampelle e tutore rigido in estensione, come un "operato", in questo modo si sarebbe potuta tentare una cicatrizzazione del LCP ma al sn validissimo pronto soccorso mi eppero dire "metti un po di ghiaccio, ti diamo un antifolorifico e passa tutto" :rolleyes: ) e poi mi iscrissi in palestra (seguito dall'istrutttore laureato ISEF), nn andavo tutti i giorni ma 3 volte a settimana e l'allenamento era meno intenso di questo (ero "disoccupato" all'epoca :D e ricordo che arrivavo verso le 5 in palestra e ne uscivo alle 8, ma in 3 ore nn facevo solo gambe, ma anche braccia e altro).....

quindi il confronto è fattibile con la fine di giugno (inizio giugno = inizio palestra + 3 settimane e ualcosa = 10 sedute) in cui ricordo che stavo comunque "bene" (tra virgolette per come puo star bene uno che ha avuto na batosta), nn giocavo, nn ero "gambagigia" (ormai come Gomma è il nostro "primario" tu sei la nostra "mascotte" cara fattene na ragione :D )ma ricordo perfettamente che proprio ai primi di luglio (qquindi come periodo ci siamo) mi feci un viaggetto di qualche giorno....prima a MAcerata, la mia cittadina universitaria ad andare alla laurea di un amico, poi da li proseguii a Bologna a fare un concorso all'agenzia delle entrate...(che ovviamente non ho vinto :D )...sempre nel mio soggiorno bolognese feci una capatina a Firenze in giornata (la lingua batte dove il dente duole, mi spiace davvero nn poter venire ora! :) )e poi riscfesi a Taranto.....insomma nn mi dava problemi!certo me lo sentivo "diverso" da prima del trauma, ma nn tanto da dover condizionare la mia quotidianitaà (perche a questoi putno non si puo piu parlare di solo sport ma proprio di vita di tutti i giorni)

Ora (nn sto scherzando) comunque mi da sensazioni fastidiose quando cammino e nn vi dico quando premo la frizione dell'auto nel traffico romano........sto annullando/rimandando gite/escursioni come la nostra a Firenze o quella a conoscere la fanciulla napoletana :D e altre perche nn me la sento di camminare a lungo, insomm la situazione non è per niente paragonabile.....

e ttuto cio mi fa ripensare a quello che mi disse un ortopedico "i legamenti rotti non portano dolore, am solo sensaizone di instabilità, il dolore deriva dalal sofferenza delle "cartilagini".....e x il dolore e "impeditation" che ho mi dovrei aspettare di aver ridotto le cartilagini a colabrodo, eppure l'ultima risonanza fatta (fine amrzo, quindi diciamo recente) ad alto campo, 1,5 tesla, ove il radiologo massicurava che vedeva se ci fossero stati buchi cartilaginei, nn ha riscontrato nulla dfi tutto ciò...rispetto alal risonanza di 4 anni fa c'è solo una lieve condropatia dela rotula che pero non mi crea fastidi!

a questo punto nn so davvero cosa pensare! spero semplicemente che l'operazione possa portare reali vantaggi, xke se manco dopo di quella starò bene mi tocca solo Lourdes! :muro:

gomma2408 13-09-2011 14:07

caro Delfino, eh, no :D , non mi venire a dire che rimandi tutte le gite perchè "non te la senti" di camminare..... il discorso "pecuniario" invece mi trovi d'accordo e hai tutto il mio rispetto in questo!.... ma non dire che è a cause fisiche, perchè ti ci si porta anche in barella! :sofico:

A parte questo, la sofferenza al ginocchio penso che sia dovuta anche al superlavoro. Va bene "dargli sotto" ma ci vogliono anche tempi per far recuperare l'articolazione. In assoluto il terapista può aver ragione a "spremerti", ma poi sei TE che vedi il tuo limite... che non è dovuto a quello che hai , o comunque non solo, ma anche alla risposta chiamiamola così, "genetica" per come sei fatto te.... altrimenti accumuli stress all'articolazione che te la fa sentire debole.
L'artrosi prima che si veda, o che inizi, ci vogliono almeno 10 anni, PRIMA però non è che non senti niente, puoi avere disturbi "tipo artrosi", per via dell'affaticamento dell'articolazione, che non portano per necessità di cose all'artrosi, neanche dopo tanti anni, non è automatico. E i dolori che uno può sentire non sono solo per le cartilagini, NON sono sicuramente dei legamenti crociati, ma ci sono tanti altri tendini e/o legamenti che con un ginocchio più mobile si "elongano" e possono arrivare fino a subire dei microstiramenti che causano dolore... a maggior ragione se la gamba è continuamente "stanca" per gli esercizi quotidiani.
Per la mia modesta esperienza sulla mia pelle, anche a me il terapista se volevo potevo andare tutti i giorni a fare macchine, ma sempre se questo non faceva sì che accumulassi stanchezza alla gamba (muscoli, ma anche all'articolazione nel suo complesso) altrimenti si va in sovraccarico.
E non è che questo te lo puòà dire il terapista, per quanto bravo sia, perchè questo lo senti solo da te, ed ognuno ha i suoi tempi/limiti.

Se dagli esami non hai niente di evidente, i tuoi problemini residui deriveranno molto facilmente da questo.... A MIO (insignificante :p ) parere.....
Fare niente, fa male, fare troppo o comunque senza rispettare adeguati (per la propria persona, non è possibile dire se sono sufficienti 12 ore o due giorni...) tempi di recupero....

;) ;) ;)

gambagigia 13-09-2011 14:16

[quote=gomma2408;35917043]
Quote:

Originariamente inviato da alex642002 (Messaggio 35916932)


certo, però avevo anche le discese.... partenza e arrivo dallo stesso punto, vuol dire che se fai una salita prima o poi hai una discesa... :D.
Poi io vado su asfalto con una MTB supertassellata da sterrato! non oso pensare quanta fatica in MENO sia con una bici non dico da strada, ma almeno con gomme adatte e più sottili... :D :muro:
comunque la bici mi riesce di più. ;)

Di certo su asfalto ci vuole almeno una bici da strada, se non da corsa. Usare una mtb è ben più faticoso, quindi i tuoi 22km possono essere anche considerati un buon punto di partenza· Non sono una ciclista, nel senso che adoro questo tipo di vacanze e vado ogni tanto a fare un giro, ma non pratico il ciclismo come sport (come si può, anzi si poteva, dire per la corsa...) con costanza e continuità....però so che la bicicletta, per farla rendere in termini di allenamento necessita di tempo e tanti km.
Si può cominciare con 20km un paio di volte, ma poi devono per forza diventare 40 e poi almeno 60-70-80 nel giro non di mesi ma di due tre settimane per vedere qualche risultato da un punto di vista muscolare.Se esci e ti fai una passeggiata va bene qualunque cosa, ma se intendi avere un approccio sportivo c'è bisogno di tanto tempo a disposizione.
Per questo non amo la bici come attività sportiva, bisogna avere troppo tempo a disposizione...e poi le macchine sono molto pericolose!
Perchè non provi a nuotare? A me ha dato soddisfazione, non risenti del sovrappeso, ti asciuga e per di più nessuno ti investe!!

gomma2408 13-09-2011 15:35

[quote=gambagigia;35918365]
Quote:

Originariamente inviato da gomma2408 (Messaggio 35917043)

Di certo su asfalto ci vuole almeno una bici da strada, se non da corsa. Usare una mtb è ben più faticoso, quindi i tuoi 22km possono essere anche considerati un buon punto di partenza· Non sono una ciclista, nel senso che adoro questo tipo di vacanze e vado ogni tanto a fare un giro, ma non pratico il ciclismo come sport (come si può, anzi si poteva, dire per la corsa...) con costanza e continuità....però so che la bicicletta, per farla rendere in termini di allenamento necessita di tempo e tanti km.
Si può cominciare con 20km un paio di volte, ma poi devono per forza diventare 40 e poi almeno 60-70-80 nel giro non di mesi ma di due tre settimane per vedere qualche risultato da un punto di vista muscolare.Se esci e ti fai una passeggiata va bene qualunque cosa, ma se intendi avere un approccio sportivo c'è bisogno di tanto tempo a disposizione.
Per questo non amo la bici come attività sportiva, bisogna avere troppo tempo a disposizione...e poi le macchine sono molto pericolose!
Perchè non provi a nuotare? A me ha dato soddisfazione, non risenti del sovrappeso, ti asciuga e per di più nessuno ti investe!!


vabbè, quindi 20km con MTB su asfalto saranno almeno come 25 con bici adatta, come allenamento, no? è come avere un po' il "freno tirato"...:D poi dalle mie parti posso fare strade, anche asfaltate, dove in 10 km troverò 3/4 macchine in tutto, non è certo come chi abita a roma o milano... inoltre capita, (e mi piace, anche....) fare qualche stradina sterrata, quindi la mtb fa per me... ;) poi sì, le mie disponibilità di tempo non vanno oltre a qualche "passeggiata" :D 2/3 volte a settimana per un'oretta.... che poi è lo stesso tempo che avrei a disposizione per la corsa.
Queste attività fra l'altro hanno il vantaggio che esci di casa e inizi a farle, mentre andare in piscina per 45min / un'ora a nuoto a me porterebbe via quasi due ore in tutto.... allora vado due ore in bici! ;)

Inoltre il nuoto è anche quella una attività per me non congeniale: ho imparato a nuotare da solo, e non nuoto proprio bene... uso molto le braccia e quasi niente le gambe (solo con le pinne al mare mi sono proprio divertito... a nuotare ;) )

Insomma avrete capito che il mio problema in queste attività sono tutti gli sport fortemente aerobici e che quindi prevedono uno sforzo costante ma molto prolungato anche se non di notevole intensità.
(e direte: ma anche questa c'hai? ce l'hai tutte te..... )
E' una questione muscolare, confermata da esami che feci anni fa sulla composizione e conformazione delle fibre... posso con la costanza migliorare un po', ma non raggiungerei mai risultati anche solo quelli tipo alex....
E' per questo che fin da piccolo ero quello che saltavo più in alto, più in lungo, che ero primo nei 100 metri... ma il resto niente!!! :D
Ed ora questa caratteristica la sconto, perchè proprio a quest'età mi servirebbe di fare una attività aerobica per buttare giù peso.... :rolleyes: :muro:
non si può avere tutto...... :stordita:

viaggio 13-09-2011 22:09

Quote:

Originariamente inviato da Delfino81 (Messaggio 35914373)
scusa viaggio ma tu ti sei operato a marzo giusto?

quindi fino ad oggi hai fatto 6 mesi di fisioterapia? cioè x 6 mesi sei andato al centro? pensavo l'avessi ababndonata prima come molti e avessi proseguito gli esercizi in palestra!


No delfino io gli esercizi li ho continuati a fare nel centro perchè li mi seguiva il terapista; forse in palestra avrei risparmiato qualcosina ma non c'era il terapista che controllava.Ora però devo tornare in paelstra però ormai ho capito quello che devo fare nel senso leg estension ma con determinati angoli, leg press ecc ecc.

gambagigia 13-09-2011 22:40

[quote=gomma2408;35919106]
Quote:

Originariamente inviato da gambagigia (Messaggio 35918365)


vabbè, quindi 20km con MTB su asfalto saranno almeno come 25 con bici adatta, come allenamento, no? è come avere un po' il "freno tirato"...:D poi dalle mie parti posso fare strade, anche asfaltate, dove in 10 km troverò 3/4 macchine in tutto, non è certo come chi abita a roma o milano... inoltre capita, (e mi piace, anche....) fare qualche stradina sterrata, quindi la mtb fa per me... ;) poi sì, le mie disponibilità di tempo non vanno oltre a qualche "passeggiata" :D 2/3 volte a settimana per un'oretta.... che poi è lo stesso tempo che avrei a disposizione per la corsa.
Queste attività fra l'altro hanno il vantaggio che esci di casa e inizi a farle, mentre andare in piscina per 45min / un'ora a nuoto a me porterebbe via quasi due ore in tutto.... allora vado due ore in bici! ;)

Inoltre il nuoto è anche quella una attività per me non congeniale: ho imparato a nuotare da solo, e non nuoto proprio bene... uso molto le braccia e quasi niente le gambe (solo con le pinne al mare mi sono proprio divertito... a nuotare ;) )

Insomma avrete capito che il mio problema in queste attività sono tutti gli sport fortemente aerobici e che quindi prevedono uno sforzo costante ma molto prolungato anche se non di notevole intensità.
(e direte: ma anche questa c'hai? ce l'hai tutte te..... )
E' una questione muscolare, confermata da esami che feci anni fa sulla composizione e conformazione delle fibre... posso con la costanza migliorare un po', ma non raggiungerei mai risultati anche solo quelli tipo alex....
E' per questo che fin da piccolo ero quello che saltavo più in alto, più in lungo, che ero primo nei 100 metri... ma il resto niente!!! :D
Ed ora questa caratteristica la sconto, perchè proprio a quest'età mi servirebbe di fare una attività aerobica per buttare giù peso.... :rolleyes: :muro:
non si può avere tutto...... :stordita:



fermo restando che si fa quel che si può...45 min di corsa al giorno, anche lenta, fanno molto ma molto di più che non due ore di bici....a meno che tu in quelle due ore non tenga medie incredibili.....
Detto questo, queste cose si fanno per divertirsi, quindi.....se due ore in bici ti allietano di più di un'ora di corsa, se le trovi rilassanti e piacevoli più che correre e massacrarti le articolazioni....la risposta te la sei già data!!!!!;)
Io ho sempre privilegiato la corsa, perchè mi piace, ma anche proprio per una ragione di costi-benefici....ovvero: gli dedico (gli dedicavo) un'ora tre quattro volte a settimana e sto come un pascià, però è anche vero che peso 50 kg.....;) capisco che chi ne pesa 90 e non ha vent'anni possa avere degli inconvenienti da carico.

Chissà se tornerò a correre, questo un pò mi preoccupa.
Legato al fatto che cammino ancora male c'è un dolore all'anca "buona" che mi viene dopo un pò che cammino, e uno strano scrocchiare dell'anca lato malato che non avevo mai avuto....anche io non sono mica una ragazzina...un pò la paura che mi resti qualche acciacco ce l'ho.:doh:

Stefano Landau 13-09-2011 23:57

[quote=gambagigia;35922271]
Quote:

Originariamente inviato da gomma2408 (Messaggio 35919106)



fermo restando che si fa quel che si può...45 min di corsa al giorno, anche lenta, fanno molto ma molto di più che non due ore di bici....a meno che tu in quelle due ore non tenga medie incredibili.....
Detto questo, queste cose si fanno per divertirsi, quindi.....se due ore in bici ti allietano di più di un'ora di corsa, se le trovi rilassanti e piacevoli più che correre e massacrarti le articolazioni....la risposta te la sei già data!!!!!;)
Io ho sempre privilegiato la corsa, perchè mi piace, ma anche proprio per una ragione di costi-benefici....ovvero: gli dedico (gli dedicavo) un'ora tre quattro volte a settimana e sto come un pascià, però è anche vero che peso 50 kg.....;) capisco che chi ne pesa 90 e non ha vent'anni possa avere degli inconvenienti da carico.

Chissà se tornerò a correre, questo un pò mi preoccupa.
Legato al fatto che cammino ancora male c'è un dolore all'anca "buona" che mi viene dopo un pò che cammino, e uno strano scrocchiare dell'anca lato malato che non avevo mai avuto....anche io non sono mica una ragazzina...un pò la paura che mi resti qualche acciacco ce l'ho.:doh:

A proposito di Anca, una volta correndo ho dovuto allungare un po' il passo normale per scendere da un marciapiede. Solo che così mi sono un po' "Insaccato" sull'anca della gamba operata al ginocchio. Da li in poi quando faccio attività intensa e prolungata spesso mi torna qualche dolorino all'anca. Oramai è un anno che va e viene...... Ora non so se è stato quell'atterraggio o semplicemente l'atterriaggio mi ha Svegliato un problema che stava per nascere...... per ora vado avanti così.
Se peggiora andrò a bussare di nuovo alla porta di Unisalute per una visita........

alex642002 14-09-2011 07:56

[quote=gambagigia;35922271]
Quote:

Originariamente inviato da gomma2408 (Messaggio 35919106)



fermo restando che si fa quel che si può...45 min di corsa al giorno, anche lenta, fanno molto ma molto di più che non due ore di bici....a meno che tu in quelle due ore non tenga medie incredibili.....
Detto questo, queste cose si fanno per divertirsi, quindi.....se due ore in bici ti allietano di più di un'ora di corsa, se le trovi rilassanti e piacevoli più che correre e massacrarti le articolazioni....la risposta te la sei già data!!!!!;)
Io ho sempre privilegiato la corsa, perchè mi piace, ma anche proprio per una ragione di costi-benefici....ovvero: gli dedico (gli dedicavo) un'ora tre quattro volte a settimana e sto come un pascià, però è anche vero che peso 50 kg.....;) capisco che chi ne pesa 90 e non ha vent'anni possa avere degli inconvenienti da carico.

Chissà se tornerò a correre, questo un pò mi preoccupa.
Legato al fatto che cammino ancora male c'è un dolore all'anca "buona" che mi viene dopo un pò che cammino, e uno strano scrocchiare dell'anca lato malato che non avevo mai avuto....anche io non sono mica una ragazzina...un pò la paura che mi resti qualche acciacco ce l'ho.:doh:

[quote=Stefano Landau;35922634]
Quote:

Originariamente inviato da gambagigia (Messaggio 35922271)

A proposito di Anca, una volta correndo ho dovuto allungare un po' il passo normale per scendere da un marciapiede. Solo che così mi sono un po' "Insaccato" sull'anca della gamba operata al ginocchio. Da li in poi quando faccio attività intensa e prolungata spesso mi torna qualche dolorino all'anca. Oramai è un anno che va e viene...... Ora non so se è stato quell'atterraggio o semplicemente l'atterriaggio mi ha Svegliato un problema che stava per nascere...... per ora vado avanti così.
Se peggiora andrò a bussare di nuovo alla porta di Unisalute per una visita........

Come volevasi dimostrare.Si fanno le stesse cose..ma a vent'anni questi dolorini chi li aveva?:(

gomma2408 14-09-2011 08:03

perfetto Gambagigia.... c'hai preso in pieno! ;) il mio semmai è un discorso di "carico" per via dei 90kg che mi ritrovo.... ed è assodato che un'ora di corsa fa più di due ore di bici, però è anche vero appunto che se dopo un'ora di corsa dopo qualche volta incomincio ad avere problemi fisici (in primis al ginocchio, ma anche altro) e questo non migliora con l'allenamento, allora meglio volgersi ad altro.... del resto la pista di atletica per avere un fondo migliore ce l'avrei, però è molto più noioso...

Io non ho dubbi sul fatto che tornerai a correre, e questo vuol essere un augurio di tutto cuore! ;)

Per i dolorini derivanti da movimenti più "ampi" come quello che può essere stato il tuo, Stefano, di solito è un problema che viene per scarso stretching fatto prima e/o dopo l'attività fisica. Ogni attività tende a contrarre i muscoli in base al tipo di gesto che si fa (corsa, salto, ecc...) e l'"allungamento" diventa parte fondamentale e lo è sempre più man mano che aumenta l'età, al punto, secondo me, di diventare oggetto di allenamento specifico (cioè occorrerebbe dedicarci diverso tempo per volta....) ;)

Stefano Landau 14-09-2011 09:29

Quote:

Originariamente inviato da gomma2408 (Messaggio 35923176)
perfetto Gambagigia.... c'hai preso in pieno! ;) il mio semmai è un discorso di "carico" per via dei 90kg che mi ritrovo.... ed è assodato che un'ora di corsa fa più di due ore di bici, però è anche vero appunto che se dopo un'ora di corsa dopo qualche volta incomincio ad avere problemi fisici (in primis al ginocchio, ma anche altro) e questo non migliora con l'allenamento, allora meglio volgersi ad altro.... del resto la pista di atletica per avere un fondo migliore ce l'avrei, però è molto più noioso...

Io non ho dubbi sul fatto che tornerai a correre, e questo vuol essere un augurio di tutto cuore! ;)

Per i dolorini derivanti da movimenti più "ampi" come quello che può essere stato il tuo, Stefano, di solito è un problema che viene per scarso stretching fatto prima e/o dopo l'attività fisica. Ogni attività tende a contrarre i muscoli in base al tipo di gesto che si fa (corsa, salto, ecc...) e l'"allungamento" diventa parte fondamentale e lo è sempre più man mano che aumenta l'età, al punto, secondo me, di diventare oggetto di allenamento specifico (cioè occorrerebbe dedicarci diverso tempo per volta....) ;)

Sullo streching ultimamente ci sto abbastanza attento. Prima dell corsa effettivamente non ne faccio, ma dopo si, almeno quadricipiti, bicipiti femorali e polpacci.
Anche in palestra di solito dopo gli esercizi poi faccio subito dello stretching per allungare il muscolo che ha appena lavorato.

Il problema che descrivevo dell'anca è stato che mi sono accorto tardi del marciapiede ed ho allungato il passo atterrando quindi giù dal marciapiede a gamba tesa.
Invece di ammortizzare l'impatto con la muscolatura della gamba questo si è scaricato completamente sull'anca.
Infatti quello non era un dolore muscolare ma un problema dell'articolazione. Ogni tanto mi torna (in parte a seconda del tempo). C'è stato un periodo che facevo spinning 2 volte a settimana e li lo sentivo un po' di più.
Oppure durante un trek un punto in salita in neve non molto compatta (senza ciaspole) ogni tanto si sprofondava e la camminata non era molto agevole. In quel momento avevo l'anca che "protestava" abbastanza .....

gomma2408 14-09-2011 13:34

Quote:

Originariamente inviato da Stefano Landau (Messaggio 35923784)
Sullo streching ultimamente ci sto abbastanza attento. Prima dell corsa effettivamente non ne faccio, ma dopo si, almeno quadricipiti, bicipiti femorali e polpacci.
Anche in palestra di solito dopo gli esercizi poi faccio subito dello stretching per allungare il muscolo che ha appena lavorato.

Il problema che descrivevo dell'anca è stato che mi sono accorto tardi del marciapiede ed ho allungato il passo atterrando quindi giù dal marciapiede a gamba tesa.
Invece di ammortizzare l'impatto con la muscolatura della gamba questo si è scaricato completamente sull'anca.
Infatti quello non era un dolore muscolare ma un problema dell'articolazione. Ogni tanto mi torna (in parte a seconda del tempo). C'è stato un periodo che facevo spinning 2 volte a settimana e li lo sentivo un po' di più.
Oppure durante un trek un punto in salita in neve non molto compatta (senza ciaspole) ogni tanto si sprofondava e la camminata non era molto agevole. In quel momento avevo l'anca che "protestava" abbastanza .....


sisi avevo capito bene allora... ;)
L'allungamento dopo è defaticante e tende comunque a non far contrarre troppo imuscoli dopo l'allenamento, prima fa parte del necessario riscaldamento.
Comuqnue, a parte questo dettaglio, l'elasticità della muscolatura e soprattutto tendinea (anche nell'anca questa è tenuta in sede da legamenti e tendini in sostanza) previene i fastidi come sono capitati a te.... a me è successo anno scorso in campionato, un tuffo per recuperare una palla in difesa, mi sono accorto che anche un mio compagno ci stava andando in direzione opposta e per evitare lo scontro completo ho allungato di più la gamba a terra, che mi è girata infatti, ed all'anca ho avuto un fastidio tipo quello che racconti te... a forza di allungamenti mi è passato solo di recente, ci sono voluti mesi.
Non è che mi impedisse di fare niente, ma proprio sentivo qualche dolorino in certi movimenti.... indipendentemente dallo sforzo che facevo...

Hai avuto una specie di "insaccamento"in cui l'articolazione ha sentito tutto il contraccolpo senza il necessario ammortizzamento derivante dalla flessione dell'anca stessa..... fai streching dell'anca (non il semplice quadricipite/flessori, ma proprio dell'ANCA, gli ischio-crurali quindi) e vedi....
;) ;)

laraa 15-09-2011 15:34

[quote=gambagigia;35922271]
Quote:

Originariamente inviato da gomma2408 (Messaggio 35919106)

fermo restando che si fa quel che si può...45 min di corsa al giorno, anche lenta, fanno molto ma molto di più che non due ore di bici....a meno che tu in quelle due ore non tenga medie incredibili.....
Detto questo, queste cose si fanno per divertirsi, quindi.....se due ore in bici ti allietano di più di un'ora di corsa, se le trovi rilassanti e piacevoli più che correre e massacrarti le articolazioni....la risposta te la sei già data!!!!!;)

ciao il mio tempo per leggervi e scrivervi è sempre troppo poco...approfitto di un attimo per ribadire che la bici è quella che mi piace cque di più, ieri mi son massacrata qualche ora (oltre a mettermi nei panni dei ragazzini del centro come ai vecchi tempi di autobus panchine ecc.) ma già oggi ci voglio tornare...e visto che la bilancia inizia a darmi ragione (spero non sia dovuto solo a sonno perso e meno tempo libero), la cosa non mi dispiace affatto!

ne approfitto per abbracciarvi....:vicini:

alex642002 15-09-2011 16:04

[quote=laraa;35934797]
Quote:

Originariamente inviato da gambagigia (Messaggio 35922271)

ciao il mio tempo per leggervi e scrivervi è sempre troppo poco...approfitto di un attimo per ribadire che la bici è quella che mi piace cque di più, ieri mi son massacrata qualche ora (oltre a mettermi nei panni dei ragazzini del centro come ai vecchi tempi di autobus panchine ecc.) ma già oggi ci voglio tornare...e visto che la bilancia inizia a darmi ragione (spero non sia dovuto solo a sonno perso e meno tempo libero), la cosa non mi dispiace affatto!

ne approfitto per abbracciarvi....:vicini:

Ah la bici!E' forse lo sport che si può fare più in tarda età di tutti!Che bella la cultura della bici al nord..:)

Stefano Landau 15-09-2011 23:28

[quote=alex642002;35935041]
Quote:

Originariamente inviato da laraa (Messaggio 35934797)

Ah la bici!E' forse lo sport che si può fare più in tarda età di tutti!Che bella la cultura della bici al nord..:)

Peccato che a Milano è quasi impossibile utilizzarla. Se non ti stira qualche auto è molto probabile tornare a casa a piedi, perchè è molto facile che la rubino.........

E pensare che in olanda l'antifurto usato è un luchetto che blocca la sola ruota posteriore......... anche in città!

E nonostante il tempo terrificante che hanno li (in confronto al nostro) li ci sono tra poco più biciclette che persone........ (senz'altro molte più biciclette che auto......)

gomma2408 16-09-2011 07:47

[quote=Stefano Landau;35937985]
Quote:

Originariamente inviato da alex642002 (Messaggio 35935041)

Peccato che a Milano è quasi impossibile utilizzarla. Se non ti stira qualche auto è molto probabile tornare a casa a piedi, perchè è molto facile che la rubino.........

E pensare che in olanda l'antifurto usato è un luchetto che blocca la sola ruota posteriore......... anche in città!

E nonostante il tempo terrificante che hanno li (in confronto al nostro) li ci sono tra poco più biciclette che persone........ (senz'altro molte più biciclette che auto......)

hanno anche una rete viaria dedicata di piste ciclabili invidiabile..... :cool:
comunque come già avete detto la bici per essere efficace quale "dieta" :D occorre stare sul sellino per più ore che con la corsa, non so voi ma io tutto sto tempo per esempio non ce l'ho... anche laraa se ci riesce è molto "brava", fra lavoro (anche se part-time) e famiglia... :confused: . :mc:
Uscendo di lavoro alle 18 poi fino alle 20.00 rimangono solo due ore considerato che normalmente ci sono anche le adempienze quotidiane da seguire ecc... ma comunque sarebbero poche visto che già alle 19.30 adesso incomincia a fare buio e sinceramente andare in bici di notte a me non va un gran che.... :rolleyes: e mi dispiace perchè ho una bici nuovanuova regalatami l'anno scorso in occasione dei 40anni.... e non riesco a sfruttarla. Con la corsa invece quando ho fatto 40min (7,2km) sono già al mio limite... per il discorso noie fisiche vedrò invece di correre di fare camminate veloci di un'oretta, sempre bene fanno.... :rolleyes: non potendo fare di più... :rolleyes:

gomma2408 16-09-2011 07:49

[quote=alex642002;35935041]
Quote:

Originariamente inviato da laraa (Messaggio 35934797)

Ah la bici!E' forse lo sport che si può fare più in tarda età di tutti!Che bella la cultura della bici al nord..:)

di sicuro..... come il podismo, come detto tempo fa alla corsa in salita che ho fatto (o meglio, c'ero anch'io, me la sono fatta tutta, ma non ero iscritto....) iscritti (e arrivati anche se in tempi superiori al mio da lumaca) c'era gente di 75 anni :eek: ...

alex642002 16-09-2011 08:13

[quote=Stefano Landau;35937985]
Quote:

Originariamente inviato da alex642002 (Messaggio 35935041)

Peccato che a Milano è quasi impossibile utilizzarla. Se non ti stira qualche auto è molto probabile tornare a casa a piedi, perchè è molto facile che la rubino.........

E pensare che in olanda l'antifurto usato è un luchetto che blocca la sola ruota posteriore......... anche in città!

E nonostante il tempo terrificante che hanno li (in confronto al nostro) li ci sono tra poco più biciclette che persone........ (senz'altro molte più biciclette che auto......)

A Roma è molto peggio.Quando sono tornato da Vercelli ci sono andato qualche volta,ma solo sulle ciclabili:ne hanno fatte tante,ma sono poco usate..c'è addirittura chi ci porta i cani!Manca proprio la CULTURA della bicicletta:eppure una volta c'era,basta pensare al fil di DE Sica:(

alex642002 16-09-2011 08:24

[quote=gomma2408;35938486]
Quote:

Originariamente inviato da Stefano Landau (Messaggio 35937985)

hanno anche una rete viaria dedicata di piste ciclabili invidiabile..... :cool:
comunque come già avete detto la bici per essere efficace quale "dieta" :D occorre stare sul sellino per più ore che con la corsa, non so voi ma io tutto sto tempo per esempio non ce l'ho... anche laraa se ci riesce è molto "brava", fra lavoro (anche se part-time) e famiglia... :confused: . :mc:
Uscendo di lavoro alle 18 poi fino alle 20.00 rimangono solo due ore considerato che normalmente ci sono anche le adempienze quotidiane da seguire ecc... ma comunque sarebbero poche visto che già alle 19.30 adesso incomincia a fare buio e sinceramente andare in bici di notte a me non va un gran che.... :rolleyes: e mi dispiace perchè ho una bici nuovanuova regalatami l'anno scorso in occasione dei 40anni.... e non riesco a sfruttarla. Con la corsa invece quando ho fatto 40min (7,2km) sono già al mio limite... per il discorso noie fisiche vedrò invece di correre di fare camminate veloci di un'oretta, sempre bene fanno.... :rolleyes: non potendo fare di più... :rolleyes:

Sì,consigliano almeno mezz'ora al giorno di camminata veloce.Così ho letto e sentito anche una volta a un seminario.Un'ora di corsa vale almeno due di bici per me:D
L'ideale sarebbe poterla prendere per andare al lavoro,perchè è stato calcolato,ho letto,che per le medie distanze(che so,fino a 10 km)anche come tempo è il mezzo più conveniente:)

gomma2408 16-09-2011 09:12

[quote=alex642002;35938723]
Quote:

Originariamente inviato da gomma2408 (Messaggio 35938486)
Sì,consigliano almeno mezz'ora al giorno di camminata veloce.Così ho letto e sentito anche una volta a un seminario.Un'ora di corsa vale almeno due di bici per me:D
L'ideale sarebbe poterla prendere per andare al lavoro,perchè è stato calcolato,ho letto,che per le medie distanze(che so,fino a 10 km)anche come tempo è il mezzo più conveniente:)

si perchè dopo i 30-35 minuti di lavoro aerobico (NON tirato alla morte..:D .) , si inizia a bruciare i grassi. Prima si bruciano gli zuccheri, fonte di energia più immediatamente disponibile. Dopo questo tempo il corpo umano capisce che lo sforzo è duraturo e costante, in modo tale che i grassi possono essere trasformati in energia (processo più lento....) ;)

Per il lavoro io sarei in condizioni ideali, però, almeno per me, diventerebbe difficile perchè con il caldo estivo non potrei arrivare al lavoro tutto trafelato :D nel resto dell'anno il tempo non è che consenta così tante giornate "sicure" dal punto di vista meteorologico.... come mi presenterei al lavoro?:D
Se proprio si è vicini invece meglio andare a piedi... quello è fattibile.... poi dipende anche dal lavoro, eh! ;)

laraa 16-09-2011 13:24

[quote=Stefano Landau;35937985]
Quote:

Originariamente inviato da alex642002 (Messaggio 35935041)
Peccato che a Milano è quasi impossibile utilizzarla. Se non ti stira qualche auto è molto probabile tornare a casa a piedi, perchè è molto facile che la rubino.........

E pensare che in olanda l'antifurto usato è un luchetto che blocca la sola ruota posteriore......... anche in città!

E nonostante il tempo terrificante che hanno li (in confronto al nostro) li ci sono tra poco più biciclette che persone........ (senz'altro molte più biciclette che auto......)

purtroppo Brescia non è proprio un'isola felice, bisogna far mooooolta attenzione agli incroci...e le frenate e le ripartite son continue, trovi pure qui il lucchetto legato solo ad una ruota rimasta perchè il resto della bici è stata rubata...le bici messe a disposizione dal comune da prelevare in un posto e lasciare a destino sono sparite nel giro di pochi mesi dall'introduzione....però di piste ciclabili o per lo meno marciapiedi larghi ce n'è ed io passando proprio diametralmente la città, perforandola da parte a parte :fagiano: passo per il centro che, quante volte me ne sono lamentata con l'auto da parcheggiar lontano, è comodissima in bicicletta e lo smog lo lascio al dopo...

Olanda in bici...io son stata per un periodo sul mare del nord, anche se in Germania e ancora negli anni 80 ogni strada aveva accanto la sua pista ciclabile, quanti bei km mi son fatta in bici e....impermeabile :D in mezzo al verde...

venendo a Roma...vista una sola memorabile volta...in bici è un suicidio...pure a piedi è un pericolo attraversar la strada pure col semaforo verde, chè le auto mica si fermano subito al rosso....

alex642002 16-09-2011 13:59

Quote:

Originariamente inviato da laraa (Messaggio 35941466)
venendo a Roma...vista una sola memorabile volta...in bici è un suicidio...pure a piedi è un pericolo attraversar la strada pure col semaforo verde, chè le auto mica si fermano subito al rosso....

Quella è Napoli ;) A Roma col rosso si fermano,e il casco lo portano tutti:non si fermano alle strisce pedonali spontaneamente,devi essere tu a "importi":rolleyes:


Tutti gli orari sono GMT +1. Ora sono le: 02:21.

Powered by vBulletin® Version 3.6.4
Copyright ©2000 - 2024, Jelsoft Enterprises Ltd.
Hardware Upgrade S.r.l.