Hardware Upgrade Forum

Hardware Upgrade Forum (https://www.hwupgrade.it/forum/index.php)
-   Scienza e tecnica (https://www.hwupgrade.it/forum/forumdisplay.php?f=91)
-   -   Legamento crociato anteriore (https://www.hwupgrade.it/forum/showthread.php?t=498329)


alex642002 04-08-2011 20:39

A presto
 
Ciao,ragazzi!Parto per il mio viaggetto:ci si rilegge fra una settimana.Buon tutto a tutti!:)

Stefano Landau 04-08-2011 22:27

Quote:

Originariamente inviato da alex642002 (Messaggio 35697461)
Ciao,ragazzi!Parto per il mio viaggetto:ci si rilegge fra una settimana.Buon tutto a tutti!:)

Buone Viaggio ! io parto il 10 invece....... ci si risente dopo ferragosto!

Buon ferragosto quindi!

Delfino81 05-08-2011 08:18

Stefano grazie della risposta, gentilissimo come sempre! :)

il fatto è che io gli darei pur 50 euro a settimana (che cmq so 200 al emse, nn una manciata di cucuzze) a un personal trainer, ma sperando che se le meriti.... cioè si torna al solito discorso della preparazione che viene data a queste persone....

un personal trainer dovrebbe a mio giudizio esserer laureato minimo in scienze motorie, ma so bene che ci sono anche i corsi di associazioni riconosciute dalla coni che ti fanno diventare personal trainer dopo qualche settimana di apprendimento ed esami...sarebbe l'ultimo stadio dei livelli di istruzioen in palestra (in tuto so 4, l'amico mio ha il primo ed è istruttore di body building)....

riguardo la corsa invece, non credo proprio sia lo sport adatto a me...sia perchè (ahimè!!) son fumatore e come fiato nn sto messo bene, sia per la famosa lassità congenita che comunque mi hanno riscontrato in tutte le articolazioni....sia perche quelle poche volte che ci ho provato mi rompevo dopo due giorni, sia se correvo in compagnia che se correvo da solo....

se mi vorrò dedicare a uno sport penso mi dedicherò alla bicicletta, ho 2 atala comprate 15 annif a e usate si e no x un anno, son coperte col telone nel box ed è ora che le rispolveri.......tanto adoro la bicicletta quanto mi rompèe al cyclette a casa ahahaah! il problema è trovare un posto dove si possa andare a Roma......qualccjhe parco c'è, ma di sicuro la capitale non è città da biciclette, purtroppo!

Stefano Landau 05-08-2011 10:00

Quote:

Originariamente inviato da Delfino81 (Messaggio 35698797)
Stefano grazie della risposta, gentilissimo come sempre! :)

il fatto è che io gli darei pur 50 euro a settimana (che cmq so 200 al emse, nn una manciata di cucuzze) a un personal trainer, ma sperando che se le meriti.... cioè si torna al solito discorso della preparazione che viene data a queste persone....

un personal trainer dovrebbe a mio giudizio esserer laureato minimo in scienze motorie, ma so bene che ci sono anche i corsi di associazioni riconosciute dalla coni che ti fanno diventare personal trainer dopo qualche settimana di apprendimento ed esami...sarebbe l'ultimo stadio dei livelli di istruzioen in palestra (in tuto so 4, l'amico mio ha il primo ed è istruttore di body building)....

riguardo la corsa invece, non credo proprio sia lo sport adatto a me...sia perchè (ahimè!!) son fumatore e come fiato nn sto messo bene, sia per la famosa lassità congenita che comunque mi hanno riscontrato in tutte le articolazioni....sia perche quelle poche volte che ci ho provato mi rompevo dopo due giorni, sia se correvo in compagnia che se correvo da solo....

se mi vorrò dedicare a uno sport penso mi dedicherò alla bicicletta, ho 2 atala comprate 15 annif a e usate si e no x un anno, son coperte col telone nel box ed è ora che le rispolveri.......tanto adoro la bicicletta quanto mi rompèe al cyclette a casa ahahaah! il problema è trovare un posto dove si possa andare a Roma......qualccjhe parco c'è, ma di sicuro la capitale non è città da biciclette, purtroppo!

A Milano per le biciclette il problema è lo stesso........
Per il personal Trainer, io ho avuto la fortuna di conoscerne uno molto valido.
Sabrina, seguiva gia da più di 10 anni un'altro mio amico, dopo tanti anni erano diventati amici ed ogni tanto usciva con noi in compagnia per cui la conoscevo pure io da qualche anno. (Le avevo dato poi una mano a sistemarle il pc.......)

Quando poi è finita la fisioterapia ed in contemporanea era fallita la palestra dove andavo, l'ho contattata per chiederle se mi poteva seguire le per i primi mesi.
Mi sono trovato talmente bene che quei primi mesi sono diventati 2 anni........ ora ho rallentato i ritmi non vado più tutte le settimane ma una volta ogni 3.

Comunque sono d'accordo con quello che dici, che va molto a fortuna. Devi trovare il professionista preparato, che non è banale.
(Forse escludendo inizialmente quelli troppo giovani.... potrebbe essere un primo livello di scrematura. Poi affidandosi al "Passaparola" se conosci qualcuno che gia si fa seguire e si trova bene.......)

Delfino81 05-08-2011 12:45

Quote:

Originariamente inviato da Stefano Landau (Messaggio 35699422)
A Milano per le biciclette il problema è lo stesso........
Per il personal Trainer, io ho avuto la fortuna di conoscerne uno molto valido.
Sabrina, seguiva gia da più di 10 anni un'altro mio amico, dopo tanti anni erano diventati amici ed ogni tanto usciva con noi in compagnia per cui la conoscevo pure io da qualche anno. (Le avevo dato poi una mano a sistemarle il pc.......)

Quando poi è finita la fisioterapia ed in contemporanea era fallita la palestra dove andavo, l'ho contattata per chiederle se mi poteva seguire le per i primi mesi.
Mi sono trovato talmente bene che quei primi mesi sono diventati 2 anni........ ora ho rallentato i ritmi non vado più tutte le settimane ma una volta ogni 3.

Comunque sono d'accordo con quello che dici, che va molto a fortuna. Devi trovare il professionista preparato, che non è banale.
(Forse escludendo inizialmente quelli troppo giovani.... potrebbe essere un primo livello di scrematura. Poi affidandosi al "Passaparola" se conosci qualcuno che gia si fa seguire e si trova bene.......)


.....e non ultimo direi la vicinanza a casa/posto di lavoro, almeno x quanto riguarda chi come noi abita in grandi città...quello è un limite molto pesante, ma inevitabile purtroppo! :rolleyes:

laraa 05-08-2011 14:19

ragazzuoli e ragazzuole...parto anch'ioooooo ho sbrinato anche il frigo hihi spero in lunghe divertenti rilassanti attive vacanze...al mare!ù

vi abbraccio tutti...uno per uno!

laraa 05-08-2011 14:21

hihi
il messaggio è già partito, lui...:sofico:
volevo aggiungere una buona continuazione di agosto per chi va e per chi resta...e per chi torna...Gomma...per es.

ciaoooooooo:vicini:

Stefano Landau 05-08-2011 15:58

Quote:

Originariamente inviato da laraa (Messaggio 35701166)
hihi
il messaggio è già partito, lui...:sofico:
volevo aggiungere una buona continuazione di agosto per chi va e per chi resta...e per chi torna...Gomma...per es.

ciaoooooooo:vicini:

Buone ferie, allora...... a me mancano ancora pochi giorni...... poi andrò in montagna sperando nel tempo.
Il posto dove vado se è bel tempo è bellissimo ma se è brutto....... è una noia mortale........ (classico paesino sperduto tra le montagne bellissimo per le passeggiate, ma nient'altro)

gambagigia 05-08-2011 23:43

Buone ferie a tutti.
Io resto. :cry:

gomma2408 06-08-2011 13:06

ciao a tuttiiiiii.....!!!!
vi scrivo da chania, creta, la connessione e' lentissima e passa piu' di qualche secondo prima di poter vedere quel che scrivo...
perdonatemi se vi mando solo i saluti per ora, , quindi...
e se vi rispondo solo su questo, leggendo i vari post precedenti:
ricordatevi che io dopo sei mesi avevo ancora un deficit del 35%nella gamba operata, nonostante quattro sedute minimo a settimana di palestra nei primi 4 mesi!!! E dopo ulteriori tre mesi ho visto un incremento notevole del recupero, verificato con il test isocinetico raggiungendo lo 0% di deficit!!!!

Alla maggior parte di voi, o a tutti , spero, andra' meglio che a me, ma pazientate, gente, pazientate... e siate ostinati finche' non raggiungete un risultato x voi soddisfacente! Se insistete senza mollare sara' comunque meglio che doverlo fare in seguito... quindi non mollate mai che ci si arriva!

un ciao a tutti

gambagigia 06-08-2011 17:24

Eilà, Gomma!
Con la prossima connessione, oltre ad un pò di ottimismo, mi manderesti anche un pò di moussaka?

Saluti, torno a fare gli squat monopodalici;)

viaggio 07-08-2011 16:14

Io invece aspetto ancora qualche settimana per le ferie, nel frattempo isometrici a volontà e grazie a gomma quando ci rassicura. Faro il test isocinetico tra un pò e vi dirò il deficit.A proposito mi hanno chiesto 40 euro per il test che ne pensate?è un prezzo giusto?

gambagigia 07-08-2011 20:00

Scusa viaggio, per isometrici cosa intendi, sollevamento avanti indietro e di lato a gamba tesa? Cos'altro?

viaggio 07-08-2011 20:06

Esatto gamba gigia proprio quegli esercizi con due cavigliere da 2 kg.Avanti dietro e di lato tenendo la gamba sospesa per 15 secondi, una faticaccia con sto caldo, mi faccio certe sudate!:D

gomma2408 08-08-2011 10:31

Quote:

Originariamente inviato da viaggio (Messaggio 35710540)
Esatto gamba gigia proprio quegli esercizi con due cavigliere da 2 kg.Avanti dietro e di lato tenendo la gamba sospesa per 15 secondi, una faticaccia con sto caldo, mi faccio certe sudate!:D

esatto, e GRADUALMENTE di solito si aumenta fino a 5 kg MAX, mai di più, e sempre dietro il programma del fisioterapista o del medico, mi raccomando.... (anche se si può aumentare in base a come ci si sente, questa cosa la deve sempre dire il professionista che segue......)

Il costo per il test di 40 euro mi sembra più che onesto, io spesi nelle tre occasioni 80 euro a volta, (test isocinetico con macchina isocinetica e con vector e risultati refertati, ovviamente, cioè analizzati e spiegati dal professionista del caso ;) )

gomma2408 08-08-2011 13:51

ah, scusate, volevo dire che sono tornato....:D anche se ho una pila di lavoro da fare che mi fa ombra da quanto è alta.... :muro: !!!!!

comunque i risultati si acquisiscono come definitivi (almeno sempre nella mia personalissima esperienza, eh!) solo dopo molti mesi... e direi ben più di un anno!

Infatti, soprattutto per la flessione, ma anche per la forza, ecc... ho notato che interrompendo per due mesi o più la palestra, come ormai capita spesso, che faccio un mese ogni tanto di "richiamo" come allenamento e basta, la gamba operata è molto più sensibile dell'altra all'assenza di allenamento. La flessione non raggiunge più il massimo precedentemente raggiunto, la forza massimale non è ai livelli precedenti, ecc...
C'è da dire però che bastano poche sedute (anche solo due/tre) adesso per riportare la gamba a condizione vicina alla precedente, per poi nell'arco del mese recuperare appieno. La gamba "sana" invece non sembra perdere cos' repentinamente la "condizione, perchè ad es. ai pesi riesco da subito ad alzare abbastanza, (tipico la leg extension) e per la flessione ovvio che il tutto è indifferente, la gamba si piega sempre tutta, palestra o no.

Noto anche che con il passare degli anni (ormai sono operato da 3 anni e mezzo) questo "effetto" appare essere sempre inferiore, e quindi è proprio un lungo processo.
Ma ecco, dopo i canonici 6-8 mesi questo non incide molto sull'attività sportiva perchè bastano poche sedute di allenamento e di esercizi per recuperare il tutto, e men che meno sull'attività quotidiana (scendere o salire le scale di corsa, ad esempio, ) perchè in questo caso non si notano differenze di rilievo.....

;) ;) ;)

Stefano Landau 08-08-2011 16:56

Quote:

Originariamente inviato da gomma2408 (Messaggio 35713370)
ah, scusate, volevo dire che sono tornato....:D anche se ho una pila di lavoro da fare che mi fa ombra da quanto è alta.... :muro: !!!!!

comunque i risultati si acquisiscono come definitivi (almeno sempre nella mia personalissima esperienza, eh!) solo dopo molti mesi... e direi ben più di un anno!

Infatti, soprattutto per la flessione, ma anche per la forza, ecc... ho notato che interrompendo per due mesi o più la palestra, come ormai capita spesso, che faccio un mese ogni tanto di "richiamo" come allenamento e basta, la gamba operata è molto più sensibile dell'altra all'assenza di allenamento. La flessione non raggiunge più il massimo precedentemente raggiunto, la forza massimale non è ai livelli precedenti, ecc...
C'è da dire però che bastano poche sedute (anche solo due/tre) adesso per riportare la gamba a condizione vicina alla precedente, per poi nell'arco del mese recuperare appieno. La gamba "sana" invece non sembra perdere cos' repentinamente la "condizione, perchè ad es. ai pesi riesco da subito ad alzare abbastanza, (tipico la leg extension) e per la flessione ovvio che il tutto è indifferente, la gamba si piega sempre tutta, palestra o no.

Noto anche che con il passare degli anni (ormai sono operato da 3 anni e mezzo) questo "effetto" appare essere sempre inferiore, e quindi è proprio un lungo processo.
Ma ecco, dopo i canonici 6-8 mesi questo non incide molto sull'attività sportiva perchè bastano poche sedute di allenamento e di esercizi per recuperare il tutto, e men che meno sull'attività quotidiana (scendere o salire le scale di corsa, ad esempio, ) perchè in questo caso non si notano differenze di rilievo.....

;) ;) ;)

Bentornato! giusto in tempo per darmi il cambio...... dato che Mercoledì parto per una settimana in Valle Aurina! Dove mi piacerebbe fare un bel po' di lunghe camminate, ma penso che sarà difficile, un po' per il tempo, un po' perchè quest'anno viene in montagna anche un mio amico che era lo sportivo del gruppo....... ma ultimamente è giusto quei 20 kg in sovrappeso.......... quindi penso dovrò limitarmi ai trek facili o medi! (A meno di non andare da solo per il famoso giro da 1650 m di dislivello......)

Com'è andata a Creta ? tutto bene ?

Sulla perdita di "Forma" non ho esperienze, da quando sono stato operato sono riuscito a mantenere una certa regolarità nell'allenamento tra palestra, corsa e trek.

Gli unici periodi di fermo palestra erano le vacanze, che spesso però erano dei trek o al peggio dei giri in vela o dei tour dove come minimo però almeno qualche camminata c'è sempre........

gambagigia 08-08-2011 18:51

Quote:

Originariamente inviato da gomma2408 (Messaggio 35713370)
ah, scusate, volevo dire che sono tornato....:D anche se ho una pila di lavoro da fare che mi fa ombra da quanto è alta.... :muro: !!!!!

comunque i risultati si acquisiscono come definitivi (almeno sempre nella mia personalissima esperienza, eh!) solo dopo molti mesi... e direi ben più di un anno!

Infatti, soprattutto per la flessione, ma anche per la forza, ecc... ho notato che interrompendo per due mesi o più la palestra, come ormai capita spesso, che faccio un mese ogni tanto di "richiamo" come allenamento e basta, la gamba operata è molto più sensibile dell'altra all'assenza di allenamento. La flessione non raggiunge più il massimo precedentemente raggiunto, la forza massimale non è ai livelli precedenti, ecc...
C'è da dire però che bastano poche sedute (anche solo due/tre) adesso per riportare la gamba a condizione vicina alla precedente, per poi nell'arco del mese recuperare appieno. La gamba "sana" invece non sembra perdere cos' repentinamente la "condizione, perchè ad es. ai pesi riesco da subito ad alzare abbastanza, (tipico la leg extension) e per la flessione ovvio che il tutto è indifferente, la gamba si piega sempre tutta, palestra o no.

Noto anche che con il passare degli anni (ormai sono operato da 3 anni e mezzo) questo "effetto" appare essere sempre inferiore, e quindi è proprio un lungo processo.
Ma ecco, dopo i canonici 6-8 mesi questo non incide molto sull'attività sportiva perchè bastano poche sedute di allenamento e di esercizi per recuperare il tutto, e men che meno sull'attività quotidiana (scendere o salire le scale di corsa, ad esempio, ) perchè in questo caso non si notano differenze di rilievo.....

;) ;) ;)



Bentornato Gomma!
....mi pare di capire che dovrò mettermi l'anima in pace....palestra forever!
Già adesso prenderei a pugni quel pallone gonfiato dell'istruttore....:doh:
Mi fa anche un pò di tristezza pensare che dovrò avere cura di questo ginocchio, non so bene perchè...forse l'idea di accettare una piccola menomazione mi blocca un pò. Il pensiero che questa gamba abbia bisogno di attenzioni costanti negli anni futuri...uhm...ma chi mi ci ha mandato a sciare quel benedetto 5 Marzo?;)
Ad ogni modo la fisioterapista stamattina ha detto che va bene, che il tono è cresciuto, che lavorare così porterà buoni frutti...ma guarda che è proprio un lavoro...!!!! Tra palestra e esercizi a casa buona parte il tempo libero è focalizzato su questo ginocchio..! Anche mentre lavoro e cammino mi devo concentrare sennò cammino col ginocchio leggermente piegato perchè la distensione sotto carico è ancora un fatto assai doloroso....boh. che storia senza fine...Dopo quanti mesi si fanno i test di forza?

viaggio 08-08-2011 20:53

Grazie Gomma per le info;io vi dico che gli esercizi a casa li faccio con 2 cavigliere da 2 kg per un totale di 4 kg oltre non ho intenzione di andare.E' già faticoso cosi. Il test isocinetico me lo hanno fissato per i primi giorni di settembre quando sarò al 5 mese post operazione ed andrò verso il 6;diciamo che lo faccio per capire in che stato sono a livello muscolare. Mi rendo conto che la gamba non ha la forza di quella sana (e ci mancherebbe altro) ma voglio quantificare la differenza per fare degli esercizi ancora più mirati in palestra.
Comunque è una faticaccia però il poter riprendere a fare il proprio sport preferito sarà bellissimo!

gomma2408 09-08-2011 08:01

Quote:

Originariamente inviato da gambagigia (Messaggio 35714974)
Bentornato Gomma!
....mi pare di capire che dovrò mettermi l'anima in pace....palestra forever!
Già adesso prenderei a pugni quel pallone gonfiato dell'istruttore....:doh:
Mi fa anche un pò di tristezza pensare che dovrò avere cura di questo ginocchio, non so bene perchè...forse l'idea di accettare una piccola menomazione mi blocca un pò. Il pensiero che questa gamba abbia bisogno di attenzioni costanti negli anni futuri...uhm...ma chi mi ci ha mandato a sciare quel benedetto 5 Marzo?;)
Ad ogni modo la fisioterapista stamattina ha detto che va bene, che il tono è cresciuto, che lavorare così porterà buoni frutti...ma guarda che è proprio un lavoro...!!!! Tra palestra e esercizi a casa buona parte il tempo libero è focalizzato su questo ginocchio..! Anche mentre lavoro e cammino mi devo concentrare sennò cammino col ginocchio leggermente piegato perchè la distensione sotto carico è ancora un fatto assai doloroso....boh. che storia senza fine...Dopo quanti mesi si fanno i test di forza?


conosco bene questa tua sensazione.... però è proprio così.
Però non estremizziamo: di NORMA è vero solo nei primi sei mesi (mettiamo qualcosa di più anche per stare larghi...), poi anche il semplice praticare un qualche tipo di sport che coinvolga le gambe (corsa, bici, nuoto, calcio, volley, trek, ecc.. ecc...) ed il relativo allenamento (ovvio per sport intendo uno sport che prevede allenamenti, o una pratica costante, non la sola partita a calcetto fra amici settimanale... :D ) consente di tenere in allenamento il ginocchio, ed è suffiiciente.

Chi invece ha altri problemini, tipo un quadro già di artrosi iniziata, come il mio, la palestra si rende necessaria per poter praticare il mio sport, che da solo sarebbe troppo sollecitante. Quindi meno allenamenti del mio sport preferito e un po' di palestra, anche solo a periodi alterni.... nei momenti più "di pausa", diciamo...

Altrimenti la "palestra a vita" non è la norma...
Per la estensione/flessione invece dobbiamo considerare che in qualsiasi sport lo stretching è una fase importante dell'allenamento, sia preparatorio che post esercizio fisico, quindi, quello va fatto sempre comunque.

;) ;) ;)


ah, i test di solito si fanno ai sei mesi proprio perchè sono considerari il termine del periodo "standard" di fisioterapia, poi in base al deficit (che ci sarà quasi sempre) si decide cosa fare: mi sembra di ricordare che fino a un 8% di deficit il recupero si può considerare concluso, nel senso che è avvenuto al punto da non creare squilibri posturali, ecc... e continuare è utile proprio per cercare di limare quella ulteirore differenza, altrimenti se si sale oltre il 10/12% consigliano di seguire un programma magari modificato, (in base alla "curva" di potenza, ovvero in quali gradi di flessione la forza ha il deficit maggiore...) perchè sarebbe necessario ridurre tale valore per una corretta postura nelle attività fisiche, dal camminare in su

Delfino81 09-08-2011 09:53

Quote:

Originariamente inviato da gambagigia (Messaggio 35714974)
Bentornato Gomma!
....mi pare di capire che dovrò mettermi l'anima in pace....palestra forever!
Già adesso prenderei a pugni quel pallone gonfiato dell'istruttore....:doh:
Mi fa anche un pò di tristezza pensare che dovrò avere cura di questo ginocchio, non so bene perchè...forse l'idea di accettare una piccola menomazione mi blocca un pò. Il pensiero che questa gamba abbia bisogno di attenzioni costanti negli anni futuri...uhm...ma chi mi ci ha mandato a sciare quel benedetto 5 Marzo?;)
Ad ogni modo la fisioterapista stamattina ha detto che va bene, che il tono è cresciuto, che lavorare così porterà buoni frutti...ma guarda che è proprio un lavoro...!!!! Tra palestra e esercizi a casa buona parte il tempo libero è focalizzato su questo ginocchio..! Anche mentre lavoro e cammino mi devo concentrare sennò cammino col ginocchio leggermente piegato perchè la distensione sotto carico è ancora un fatto assai doloroso....boh. che storia senza fine...Dopo quanti mesi si fanno i test di forza?


ti capisco perfettamente, sai quante volte me lo ripeto anche io: ma chi me lk'ha fatta fare di improvvisare due stupidissimi tiri a pallone sotto casa, mentre si aspettava un amico che scendeva da casa?

e se ci pensi, come "forbice" o proporzione tra l'intendistà del danno e la stupidità del trauma, io sto molto peggio di te: tu almeno stavi facendo una cossa che ti piaceva (suppongo :cool: ), lo sci e ti sei "rotta" solo il crociato anteriore....

io stavo a fa una coa tanto per ingannare il tempo 8nn sn mai stato amante del pallone, anche xke ero una schiappa!) e mi so fottuto crociato anteriroe, posteriroe, e postero laterale (nn fottuti del tutto cmq lesionati)....e spesso se ci penso troppo a sto fatto mi sale un nervoso che non ti dico, a volte capita che un qualsiasi evento lo ricollego a "prima" o "dopo" il trauma.....

e nemmeno posso dire "mi opero" e passa tutto, perchè cosi come si dice che la ricostruzione del crociato anteriore ti fa tornare come prima, o meglio di prima (questo lo considero un eccesso di ottimismo, va beh!:D ), quando ci sono di mezzo altre strutture lesionate, come prima non si torna......sia che le altre strutture nn vengano toccate (comuqnue una lassità posteriroe residua resta), sia che faccia ricostruire tutto il ricostruibile....(la lassità posteriore residua resta sempre, e comunque un ginocchio piu tagliuzzato bucato ecc, si avvicinerà sempr emeno alla normalità)....

vi ricordate gigi casiraghi? lui ebbe un ginocchio frantumato e dopo na miriade di operazioni, a giocare nn è tornato piu (lui in piu lessi che ebbe anche una lesione di un nervo, ed ra quello che aggravò ancor di piu la situazione)...anche un altro giocatore del Celtic, tale John Kennedy, si è ritirato....invece damiano tommasi ce l'ha fatta!

l'unica mia spernaza è che nelal vita quotidiana dopo l'eventuale operazione nn mi dia eccessivi problemi. nn chiedo tanto, solo quello!

gomma2408 09-08-2011 10:23

Quote:

Originariamente inviato da Delfino81 (Messaggio 35717078)
ti capisco perfettamente, sai quante volte me lo ripeto anche io: ma chi me lk'ha fatta fare di improvvisare due stupidissimi tiri a pallone sotto casa, mentre si aspettava un amico che scendeva da casa?

e se ci pensi, come "forbice" o proporzione tra l'intendistà del danno e la stupidità del trauma, io sto molto peggio di te: tu almeno stavi facendo una cossa che ti piaceva (suppongo :cool: ), lo sci e ti sei "rotta" solo il crociato anteriore....

io stavo a fa una coa tanto per ingannare il tempo 8nn sn mai stato amante del pallone, anche xke ero una schiappa!) e mi so fottuto crociato anteriroe, posteriroe, e postero laterale (nn fottuti del tutto cmq lesionati)....e spesso se ci penso troppo a sto fatto mi sale un nervoso che non ti dico, a volte capita che un qualsiasi evento lo ricollego a "prima" o "dopo" il trauma.....

e nemmeno posso dire "mi opero" e passa tutto, perchè cosi come si dice che la ricostruzione del crociato anteriore ti fa tornare come prima, o meglio di prima (questo lo considero un eccesso di ottimismo, va beh!:D ), quando ci sono di mezzo altre strutture lesionate, come prima non si torna......sia che le altre strutture nn vengano toccate (comuqnue una lassità posteriroe residua resta), sia che faccia ricostruire tutto il ricostruibile....(la lassità posteriore residua resta sempre, e comunque un ginocchio piu tagliuzzato bucato ecc, si avvicinerà sempr emeno alla normalità)....

vi ricordate gigi casiraghi? lui ebbe un ginocchio frantumato e dopo na miriade di operazioni, a giocare nn è tornato piu (lui in piu lessi che ebbe anche una lesione di un nervo, ed ra quello che aggravò ancor di piu la situazione)...anche un altro giocatore del Celtic, tale John Kennedy, si è ritirato....invece damiano tommasi ce l'ha fatta!

l'unica mia spernaza è che nelal vita quotidiana dopo l'eventuale operazione nn mi dia eccessivi problemi. nn chiedo tanto, solo quello!


PREMETTENDO (come sempre, perchè con la salute non si scherza, non si possono dare CONSIGLI medici su un forum, bisogna andare dagli specialisti di persona) che quello che dico è per parlare fra noi comunità di "infortunati", :D (avete visto che chi faceva diagnosi su yahoo answers si è beccato una denuncia dalle autorità perchè faceva consulenza non essendo abilitata a ciò, e per contro del resto parlare e scambiarsi impressioni non è mica proibito.... ) CHE QUI NON SI DANNO INDICAZIONI MEDICHE/TERAPEUTICHE,

posso dirti nuovamente (ne abbiamo parlato a lungo del tuo caso particolarmente sfortunato... anche se un suo perchè forse c'è, e lo dirò tra poco...) che l'indicazione che ti danno in maggior parte i medici che hai incontrato è di OPERATI: a che cosa, entrambi i legamenti, uno solo, quale tecnica, ecc... non importa, ma comunque operarti sì.

E questo perchè, a quanto te stesso hai detto, hai tipo una instabilità congenita delle articolazioni, e quindi non puoi sperare più di tanto di fare una vita normale, anche senza sport, non operandoti e facendo solo esercizi.
La dimostrazione ne è il fatto che ti sei fatto male con un gesto banalissimo, magari hai messo male la gamba in appoggio e ti è "girata" tutta, e ti sono partiti i legamenti (ipotizzo, non so come siano andate le cose....)

Quindi puoi benissimo maledire la decisione di aver dato "due calci" al pallone, visto che non ti interessa più di tanto, ma comunque ti poteva succedere benissimo scendendo le scale, scendendo da un treno, ecc. ecc... ce ne sono migliaia di gesti che avrebbero potuto scatenare l'evento traumatico.

Del resto anche a sportivi bene allenati, mi è capitato di sentire che gli è successo magari con un gesto banalissimo, magari per girarsi indietro come fatto centinaia di volte senza problemi, a muscoli ben caldi, non stanchi, ecc...
Nel tuo caso le possibilità nel tempo di avere un tale infortunio anche con la semplice attività quotidiana e non con lo sport, erano superiori e i due calci al pallone sono stati la coincidenza.....

Quindi non pensare troppo a come è successo ma vedi di pensare al "domani" ;) e come fare per recuperare al meglio.... al meglio per TE, quindi affrontando anche un qualcosa che ti faccia stare relativamente tranquillo.

Peggio di come stai, visto che hai questa "debolezza", è difficile che ti succeda.... magari dopo una ipotetica operazione, non avrai problemi a mobilizzare il ginocchio, perchè sei appunto più "snocciolato" (scusa il termine!!! di noialtri....;) ;) ;)

Delfino81 09-08-2011 11:10

Quote:

Originariamente inviato da gomma2408 (Messaggio 35717268)
PREMETTENDO (come sempre, perchè con la salute non si scherza, non si possono dare CONSIGLI medici su un forum, bisogna andare dagli specialisti di persona) che quello che dico è per parlare fra noi comunità di "infortunati", :D (avete visto che chi faceva diagnosi su yahoo answers si è beccato una denuncia dalle autorità perchè faceva consulenza non essendo abilitata a ciò, e per contro del resto parlare e scambiarsi impressioni non è mica proibito.... ) CHE QUI NON SI DANNO INDICAZIONI MEDICHE/TERAPEUTICHE,

posso dirti nuovamente (ne abbiamo parlato a lungo del tuo caso particolarmente sfortunato... anche se un suo perchè forse c'è, e lo dirò tra poco...) che l'indicazione che ti danno in maggior parte i medici che hai incontrato è di OPERATI: a che cosa, entrambi i legamenti, uno solo, quale tecnica, ecc... non importa, ma comunque operarti sì.

E questo perchè, a quanto te stesso hai detto, hai tipo una instabilità congenita delle articolazioni, e quindi non puoi sperare più di tanto di fare una vita normale, anche senza sport, non operandoti e facendo solo esercizi.
La dimostrazione ne è il fatto che ti sei fatto male con un gesto banalissimo, magari hai messo male la gamba in appoggio e ti è "girata" tutta, e ti sono partiti i legamenti (ipotizzo, non so come siano andate le cose....)

Quindi puoi benissimo maledire la decisione di aver dato "due calci" al pallone, visto che non ti interessa più di tanto, ma comunque ti poteva succedere benissimo scendendo le scale, scendendo da un treno, ecc. ecc... ce ne sono migliaia di gesti che avrebbero potuto scatenare l'evento traumatico.

Del resto anche a sportivi bene allenati, mi è capitato di sentire che gli è successo magari con un gesto banalissimo, magari per girarsi indietro come fatto centinaia di volte senza problemi, a muscoli ben caldi, non stanchi, ecc...
Nel tuo caso le possibilità nel tempo di avere un tale infortunio anche con la semplice attività quotidiana e non con lo sport, erano superiori e i due calci al pallone sono stati la coincidenza.....

Quindi non pensare troppo a come è successo ma vedi di pensare al "domani" ;) e come fare per recuperare al meglio.... al meglio per TE, quindi affrontando anche un qualcosa che ti faccia stare relativamente tranquillo.

Peggio di come stai, visto che hai questa "debolezza", è difficile che ti succeda.... magari dopo una ipotetica operazione, non avrai problemi a mobilizzare il ginocchio, perchè sei appunto più "snocciolato" (scusa il termine!!! di noialtri....;) ;) ;)


Ciao Gomma e bentornato anzitutto (anche se di sicuro eri piu contento di sta in ferie :D ),...

sul discorso di operarmi guarda, ormai con me sfondi una porta aperta, perche è una decisione ceh ho preso gia da tempo, e anche come tecnica preferisco gli allograft, per quanto mi possa far impressione ricevere qualcosa da un coropo non mio, mi fa ancora piu impressione il fatto che mi si debbano staccare troppi tendini da me....devo solo decidere il medicol, e tra i tanti ortpedici consultati la cosa si è focalizzata su due o 3 massimo.....scegliere tra questi 3 dipenderà piu che altro da dove faro l'intervento (con problemi logistici annessi)...


anzi, gia che ci sto chiedo scusa a te come agli altri amici del forum se ogni tanto in mezzo a domande tenciche che faccio o risposte che do (grazie a questo forum, e ammettiamolo a te soprattutto che sei il piu esperto, ora come vedi qualche risposta la so dare anche io, tanto piu che tempo fa un ragazzzo mi contattò in privato per una consulenza ahahaah:D e la prima cosa che gli ho risposto è che per lìappunto nn sono medico!!) c'è qualche piccolo sfogo, non voglio fare le sceneggiate alla mario merola, era piu che altro x "incoraggiare" l'amica gambagigia con le disgrazie altrui (ovvero la mia :D )....

guarda, riguardo la lassità congenita, se nn me l'avessero detto nci avrei mai fatto caso.per quanto mi sia impigrito enormemente negli ultimi anni, da ragazzetto io stavo sempre "scettat mizz a via" :D a giocare a pallone, diciamo che mi son fatto tutte le estwti delle superiori dai 15 ai 18 anni..... si scendeva alle 4 di pomeriggio e si improvvisavano mini tornei tra i ragazzetti del quartiere, si stava fino alle 8 , poi doccia e si usciva (bei tempi! :cry: )...all'università invece mi facevo si e no una partitella ogni mese e mezzo o due....che poi sempre schiappa so rimasto (ma nn x il fiato o x poca resistenza nelle gambe, ma perche nn ero portato nel controllo di palla, nello scarto, ecc, anche x me saper gicoare a calcio è un "dono" di natura.... come saper disegnare, o suonare uno strumento, ecc ;) )....

la cagata dell'incidente che mi ha procurato sto regalino è stata molto violenta, non è stato un semplice "piede a terra e gamba che gira", ma un amico mio mentre cercavo di togliergli la palla, inciampa sulla stessa e mi si "avvita" addosso" sull'unica gamba d'appoggio che si piega su se stessa e cede all'indietro.....un dolore disumano...non me fate ricordà che sto cercando di rimuovere ma nn ci riesco!:muro: :help: :D

gomma2408 09-08-2011 11:42

Quote:

Originariamente inviato da Delfino81 (Messaggio 35717549)
Ciao Gomma e bentornato anzitutto (anche se di sicuro eri piu contento di sta in ferie :D ),...

sul discorso di operarmi guarda, ormai con me sfondi una porta aperta, perche è una decisione ceh ho preso gia da tempo, e anche come tecnica preferisco gli allograft, per quanto mi possa far impressione ricevere qualcosa da un coropo non mio, mi fa ancora piu impressione il fatto che mi si debbano staccare troppi tendini da me....devo solo decidere il medicol, e tra i tanti ortpedici consultati la cosa si è focalizzata su due o 3 massimo.....scegliere tra questi 3 dipenderà piu che altro da dove faro l'intervento (con problemi logistici annessi)...


anzi, gia che ci sto chiedo scusa a te come agli altri amici del forum se ogni tanto in mezzo a domande tenciche che faccio o risposte che do (grazie a questo forum, e ammettiamolo a te soprattutto che sei il piu esperto, ora come vedi qualche risposta la so dare anche io, tanto piu che tempo fa un ragazzzo mi contattò in privato per una consulenza ahahaah:D e la prima cosa che gli ho risposto è che per lìappunto nn sono medico!!) c'è qualche piccolo sfogo, non voglio fare le sceneggiate alla mario merola, era piu che altro x "incoraggiare" l'amica gambagigia con le disgrazie altrui (ovvero la mia :D )....

guarda, riguardo la lassità congenita, se nn me l'avessero detto nci avrei mai fatto caso.per quanto mi sia impigrito enormemente negli ultimi anni, da ragazzetto io stavo sempre "scettat mizz a via" :D a giocare a pallone, diciamo che mi son fatto tutte le estwti delle superiori dai 15 ai 18 anni..... si scendeva alle 4 di pomeriggio e si improvvisavano mini tornei tra i ragazzetti del quartiere, si stava fino alle 8 , poi doccia e si usciva (bei tempi! :cry: )...all'università invece mi facevo si e no una partitella ogni mese e mezzo o due....che poi sempre schiappa so rimasto (ma nn x il fiato o x poca resistenza nelle gambe, ma perche nn ero portato nel controllo di palla, nello scarto, ecc, anche x me saper gicoare a calcio è un "dono" di natura.... come saper disegnare, o suonare uno strumento, ecc ;) )....

la cagata dell'incidente che mi ha procurato sto regalino è stata molto violenta, non è stato un semplice "piede a terra e gamba che gira", ma un amico mio mentre cercavo di togliergli la palla, inciampa sulla stessa e mi si "avvita" addosso" sull'unica gamba d'appoggio che si piega su se stessa e cede all'indietro.....un dolore disumano...non me fate ricordà che sto cercando di rimuovere ma nn ci riesco!:muro: :help: :D


ah, ecco... :( .. posso solo tentare di immaginare il dolore, visto come è successo e le conseguenze che ha avuto.
In parte (solo in parte... penso) ti capisco perchè nel mio ultimo infortunio un giocatore mi è proprio "franato" sulla gamba travolgendola e mettendosela sotto il proprio corpo dal ginocchio in giù, io mi sono buttato, ma ormai la gamba aveva preso una "piega" innaturale e mi è girata tutta... lì è stato dolorosissimo, ho sopportato molto, ma ho sentito da subito che qualcosa non andava (oltre al fatto che avevo il menisco bloccato come altre volte, ma non si sbloccava più....:muro: e ovviamente il crociato già rotto) perchè avevo un dolore continuo che non passava neanche con il riposo con gamba tenuta in alto, appoggiata in qualsiasi modo... tanto che mi hanno dovuto fare la morfina la notte alle 2.00.... un dolore lancinante! e dire che al pronto socc c'ero già stato e sopportavo (ho una soglia del dolore mi dicono abbastanza elevata) ma proprio mi ci hanno dovuto riportare una seconda volta nel giro di 12 ore.

Quindi ti capisco... però è passato!!!!! ora solo meglio... un po' di patimento ci sarà ma saprai che sopporti per migliorare e non perchè hai avuto un incidente....

;) ;) ;)

Delfino81 09-08-2011 13:11

Quote:

Originariamente inviato da gomma2408 (Messaggio 35717752)
ah, ecco... :( .. posso solo tentare di immaginare il dolore, visto come è successo e le conseguenze che ha avuto.
In parte (solo in parte... penso) ti capisco perchè nel mio ultimo infortunio un giocatore mi è proprio "franato" sulla gamba travolgendola e mettendosela sotto il proprio corpo dal ginocchio in giù, io mi sono buttato, ma ormai la gamba aveva preso una "piega" innaturale e mi è girata tutta... lì è stato dolorosissimo, ho sopportato molto, ma ho sentito da subito che qualcosa non andava (oltre al fatto che avevo il menisco bloccato come altre volte, ma non si sbloccava più....:muro: e ovviamente il crociato già rotto) perchè avevo un dolore continuo che non passava neanche con il riposo con gamba tenuta in alto, appoggiata in qualsiasi modo... tanto che mi hanno dovuto fare la morfina la notte alle 2.00.... un dolore lancinante! e dire che al pronto socc c'ero già stato e sopportavo (ho una soglia del dolore mi dicono abbastanza elevata) ma proprio mi ci hanno dovuto riportare una seconda volta nel giro di 12 ore.

Quindi ti capisco... però è passato!!!!! ora solo meglio... un po' di patimento ci sarà ma saprai che sopporti per migliorare e non perchè hai avuto un incidente....

;) ;) ;)


eh bravoi piu o meno cosi, questo qua x istinto si è aggrappato a me a peso morto (un ragazzone di 80 chili, e il peso che si è ripercosso sul ginocchio è stato anche vpoiu violento, perche c'era la forza aerodinamica della spinta, è stato un trauma in movimento, qua andiamo anche a scomodare la fisica :D ), non ho avuto bisogno di morfina (forse perche i legamenti nn si rano rotti del tutto, boh!) cmq ho sentito uno "SKRAAK" immenso e immenso è stato anche il dolore seguente......addirittura un ortopedico mi ha detto (nn lo so se x rincuoararmi o meno), che il dolore post operatorio (se mi opero con allogrtaft), sarà di motlo inferiore al dolore che ho sentito per un trauma del genere! speriamo! :rolleyes: ma il dlore è relativo, spero piu che altro di tornare al "minimo sindacale" della salute del ginocchio diciamo cosi :D

poi va beh io ho tutto un contorno psicologico che nn mi aiuta, dato dal mio carattere di merda! :cool: nbon dico che sono ipocondriaco, perhe nn si tratta solo di una questione di salute, poiu che altro mi faccio mille paranoie e mille pensieri, pensando che tutto possa andar storto e anticipandomi i problemi..... e l'avrai notato anche tu quando mi metto a fare certe domande sull'incidenza di infezioni operatorie, o di tromboflebiti, ecc, o addirittura crearmi problemi che non ho, ad esempio per una semplice frase di referto della RX "iniziale riduzione dell'emirima articolare femoro tibiale interna bilateralmente" (quindi anche nel ginocchio destro) ho chiesto 3 op 4 volte al radiologo se fossse gia un quadro artrosico(La RX non è a "interpretazione" come al RMN si vede che ce sta), e lui con santa pazienza mi ha risposto "no, è un quadro che troviamo in un sacco di persone anche piu giovani di lei, pensi solo che a chi viene asportato un pezzo di menisco, l'emirima articolare diviene ancora piu sottile, e cmq è gente che fa tt i tipi di sport e si gode la vita, si faccia quest'operazione (ghli avevo detto dei legamenti nn visibili ovviamente da RX) e cerchi di essere piu sereno anche Lei" (mai visto un radiologo che fa consulenza psicologica) :D

ad esempio se mi dicevano come te di avere un minimo quadro artrosico al ginocchio sinistro, con presenza di osteofiti, altro che pallavolo, cercavo di procurarmi na cosa di queste pure x camminare e sforzare di meno il ginocchio

http://www.mondofico.com/wp-content//ferrari-segway.jpg (però mi tratto bene, eh di amrca ferrari :D ) e magri sbagliavo pure perche la mancanza di movimento bene non fa.....

a te ad esempio il tuo ortopedico (credo che ti faccia sempre seguire anche x "cconsulenze" dal dott Ceppi giusto? ;) che ti ha detto sul praticare sport con ginocchio inizialmente o2osteofitico"? cioè quello ceh fai lo fai col suo beneplacito e benedizione, oppure ti ha consigliato di abbandonare certi tipi di sport o altro? :cool:

spero nn ti abbia gia fatto nefasti presagi di protesi o altro (roba da nn credere, un signore di un forum di enduro, spaccatosi come me di LCA + LCP si è fatto emttere a psoto tutto, ora dice che sta bene ed è tornato in sella, mi ha raccontato che un altro ortopedico, nn quello che l'avveva operato, gli disse "Lei ha 32 anni, Le conviene farsi ricostruire mezzo ginocchio? ifaccia cosi, se vuole andare in moto ci vada co na ginocchiera e tt gli sport che vuole li faccia con al Don Joi, poi se le caertilagini vanno in malora, tra 20 anni mettiamo la protesi ceh problema c'è " :D :D )

cmq una sonora grattata di zebedei ci vuole quando si affrontano argomenti di salute , gomma fattela anche tu :D

gomma2408 09-08-2011 14:14

Fatto, :sperem: :D
ormai ridendo e scherzando, è più di un anno che non vedo il mio ortopedico e ci devo andare, se non altro per farmi fare l'iniezione di acido ialuronico.

Però lui all'inizio non mi disse niente, mi fece intendere però che ormai avevo l'età per smettere volley, e lo sport agonistico in genere, anzi, mi confessò in seguito che a operazione appena fatta non mi disse niente ma temeva non sarei riuscito neanche a correre o fare bici, ecc... in misura adeguata.... viste le condizioni del ginocchio di artrosi abbastanza avanzata.
Ti faccio presente infatti che anche ad occhio mi si vede che ci sono parti dell'osso più prominenti :rolleyes: rispetto alla gamba sana... che sono le parti diciamo così "deformate" per crescita anomala dell'osso stesso data dall'artrosi.

Invece poi si dichiarò soddisfatto quando con sorpresa ci andai dopo un anno dall'operazione e gli confessai che avevo iniziato il campionato con successo... e che comunque aveva già visto che mi ero impegnato tantissimo e i risultati erano venuti fuori, recuperando praticamente tutto, tornando anzi a livelli di salute del ginocchio di ben 15 anni prima. Il tutto a 39 anni... certo per lui l'ottimo sarebbe stato fare tutto il recupero che avevo fatto e poi non fare uno sport come la pallavolo, soprattutto a 39 anni, ma del resto se non avessi avuto come obiettivo il ritornare a giocare (più per sfida, e per avere un obiettivo concreto, appunto) non sarei riuscitro a reggere i 10 mesi ininterrotti di palestra fisioterapica.


In sostanza però il fisioterapista mi aveva avvertito: per poter provare a giocare di nuovo non devi mai smettere di fare palestra, ma questa condizione riguarda me in particolare per via del ginocchio artrosico, non gli altri che si operano diciamo entro i primi 5 anni....

Ho sempre qualche doloretto, ma più sono in allenamento più scompare, salvo ritornare proprio nei periodi in cui sono più "pigro"... come attualmente del resto :rolleyes:

ciao

viaggio 09-08-2011 17:36

Gomma a che ti serve l'acido iarulonico?so che è un collagene ma di più non so.
Io invece quando mi son rotto il legamento non ho sentito questo dolore fortissimo ma come una frustata e subito ho avuto difficoltà di movimento.All'inizio ho pensato a qualche stiramento poi dopo che la situazione non migliorava son andato dall'ortopedico che mi ha regalato questa fantastica notizia.Comunque son contento di essermi operato anche se ho una paura di farmi di nuovo male dopo tutto quello che si passa per recuperare.
Non ho idea di quanto sia il deficit tra una gamba e l'altra ma secondo me sarà supeiore al 8% io mi sento la gamba debole eppure faccio esercizi tutti i giorni.

gomma2408 10-08-2011 08:12

Quote:

Originariamente inviato da viaggio (Messaggio 35719679)
Gomma a che ti serve l'acido iarulonico?so che è un collagene ma di più non so.
Io invece quando mi son rotto il legamento non ho sentito questo dolore fortissimo ma come una frustata e subito ho avuto difficoltà di movimento.All'inizio ho pensato a qualche stiramento poi dopo che la situazione non migliorava son andato dall'ortopedico che mi ha regalato questa fantastica notizia.Comunque son contento di essermi operato anche se ho una paura di farmi di nuovo male dopo tutto quello che si passa per recuperare.
Non ho idea di quanto sia il deficit tra una gamba e l'altra ma secondo me sarà supeiore al 8% io mi sento la gamba debole eppure faccio esercizi tutti i giorni.

Per avere un'idea basta vedere quanti kg riesci a fare le serie con leg press e leg extension, se ne fai tanti quanti con la gamba sana il deficit è trascurabile, altrimenti.... io ad esempio facevo dopo sei mesi 60kgx10 ripetizioni a leg ext range 0-40 gradi con la gamba sana anche abbastanza agevolmente (esercizio al massimo delle possibilità, ma segno che avrei potuto aumentar eun po' di più il peso) con la gamba operata più di 45 kg non ce la facevo... ;)
(stesso discorso se uno fa con gamba sana 25kg mentre con l'operata più di 15 no)

Delfino81 10-08-2011 08:22

Quote:

Originariamente inviato da viaggio (Messaggio 35719679)
Gomma a che ti serve l'acido iarulonico?so che è un collagene ma di più non so.
Io invece quando mi son rotto il legamento non ho sentito questo dolore fortissimo ma come una frustata e subito ho avuto difficoltà di movimento.All'inizio ho pensato a qualche stiramento poi dopo che la situazione non migliorava son andato dall'ortopedico che mi ha regalato questa fantastica notizia.Comunque son contento di essermi operato anche se ho una paura di farmi di nuovo male dopo tutto quello che si passa per recuperare.
Non ho idea di quanto sia il deficit tra una gamba e l'altra ma secondo me sarà supeiore al 8% io mi sento la gamba debole eppure faccio esercizi tutti i giorni.


L'acido iarulonico è un componente naturale delle cartilagini, e viene iniettato a chi ha problemio cartilaginei per "oliare" il ginocchio (suona brutto manco se fosse il motore di un'automobile ma è proprio cosi! :D )....

anche a em l'hanno proposto, ma per ora sento piu la necessità di rinforzo muscoalre (e di operarmi ovvio) che non di farmi punzecchiare ad cazzum!

all'inizio credevo fosse un trattamento tipico riservato ai vecchietti, invece poi documnetandomi e sentendo in giro, vedo che ci sono un scco di persone che lo fanno, specialmente sportivi (in particolar modo i runners: la corsa, sepoce a certi livelli, prima o poi ti fa uscire doloretti e problemi cartilaginei alal femoro rotulea!)

viaggio, se è un 8x100 di differenza, è proprio irrisoria fidati, pensa che sul protocollo che mi dette MAriani, (l'unico dottore consultato che invece di "parlare" dopo aver fatto la sua diagnosi, aveva cosi tanti pazienti che mi consegnava un opuscolo dove c'era scritto tutto :D ) stava scritto che anche una differenza del 20x100 è normale e nn impedisce l'attività sportiva.

poi la sensazione di debolezza soggettiva credo sempre che dipenda da quanto tu ti senta forte l'altra e quanto all'altra sia sviluppata la muscolatura.....

quando so sceso in ferie giu, io le gambe le vedevo grosso modo uguali, è stato il dottore del centro dove sn andato a fare l'HILTERAPIA, che mi ha detto "indurisci i quadricipiti" e mentre ssual destra (buona) si vedeva un accenno di muscolo, sulla sinsitra c'era calma piatta! :D ha detto "sembra un quadro post operatorio x quanto inesistente sia il muscolo" e da li mi ha associato alla hilterapia anche l'elelttrostimolazione, dove ho raggiunto il record del centro....dopo 10 gorni di "elettroshock" :D ad alta potenza a vasto mediale e vasto laterale mi ha rifatto la stessa visita "a occhio" (era un centro buono ma piccolo, nn c'erano macchine isocinetiche per valutare la forza e cose simili) ed è rimasto impressionato dal risultato raggiunto, e in effetti anche io vedevo che 2qualcosa eppur si muoveva"... :D

se però tu avevi le gambe prima del trauma alla gianluca vialli, per dire, è normale che il deficit lo senti di piu :D

io poi mi son preso la briga di misurare col metro da sarta il quadricipite dopo il trattamento con elettostimolazione...avevo si e no mezzo cm di differenza tra una gamba e 0altra, sia a 10 cm sopra la rotula in comparazione, sia a 20 cm sopra la rotula. (che significa stare in ferie e nn vere un cazzo da fare tt il giorno, vè? :sofico: )...la cosa strana invece è proprio il ginocchio che è piu piccolo!(ti ricordo sempre che io nn mi sono - ancora - operato)....a partce che lo vedo anche a occhio nudo,ma ho avutola conferma prendendo il metro da sarta e avvolgendolo propio sul ginoccho (centrando la rotula quindi)...ci sono circa 2-2,5 cmq di differenza a livello di circonferenza....rapporto che viene mantenuto anche misurando il polpaccio appena al di sotto del ginocchio....

non mi spiego perchè, io so ehs i perde quadricipite, ma nn sapevo di queste differenze proprio sul ginocchio!

Viaaggioa te so passati 4 o 5 mesi ormai giusto? ti hanno detto qualcosa se pui tornare a giocare?

gomma2408 10-08-2011 11:50

il ginocchio più piccolo è proprio strana...:D :D :D
di solito, partendo dalla normalità che li vorrebbe identici suppergiù, un ginocchio anche lievemente sofferente ha semmai la tendenza a gonfiare, e quindi è più "grosso".... si vede che ti si è consumato qualcosa!!! :ciapet: :ciapet:
(oh, non la prendere sul serio, mi raccomando, eh!!!! :sofico: )
;)

Delfino81 10-08-2011 14:26

Quote:

Originariamente inviato da gomma2408 (Messaggio 35722848)
il ginocchio più piccolo è proprio strana...:D :D :D
di solito, partendo dalla normalità che li vorrebbe identici suppergiù, un ginocchio anche lievemente sofferente ha semmai la tendenza a gonfiare, e quindi è più "grosso".... si vede che ti si è consumato qualcosa!!! :ciapet: :ciapet:
(oh, non la prendere sul serio, mi raccomando, eh!!!! :sofico: )
;)

INFATTI nn me lo so spiegare manco io :mbe: alla lastra le ginocchia sono pressoche identiche,e alla rmn a parte i tessuti molli (legamenti)danenggiati pure....boh! :mc:

viaggio 10-08-2011 18:16

Ragazzi siete troppo forti grazie per le spiegazioni!Macchè sul rientro non hanno detto nulla però mi hanno detto che a settemre dopo il test isocinetico e dopo il controllo mi dara il permesso per la corsa con i cambi di direzione.Di più questi medici non ti dicono, ogni volta devo sempre chiedere io sui tempi di recupero loro non si sbilanciano!

gomma2408 11-08-2011 07:58

Quote:

Originariamente inviato da viaggio (Messaggio 35725071)
Ragazzi siete troppo forti grazie per le spiegazioni!Macchè sul rientro non hanno detto nulla però mi hanno detto che a settemre dopo il test isocinetico e dopo il controllo mi dara il permesso per la corsa con i cambi di direzione.Di più questi medici non ti dicono, ogni volta devo sempre chiedere io sui tempi di recupero loro non si sbilanciano!

e giustamente direi ;)
a conferma che ogni caso ha il suo decorso... i tempi medi sono statistici ed indicano il tempo necessario per fare una corretta e completa riabilitazione senza pressare troppo.
poi c'è il giocatore professionista, che accorcia i tempi perchè pressano oltre il dovuto ma perchè sotto costante controllo medico e "lavora" 8 ore al giorno per quello e con una preparazione atletica al top, e il "pigro" che non raggiungerà mai il livello ideale per poter fare sport senza rischi di recidive..... senza contare le condizioni dettate dalla fisiologia di ognuno.

L'obiettivo infatti è giorno dopo giorno cercare di fare passi avanti, e correttamente a sei mesi introdurranno la corsa con i cambi di direzione, (dx/sx, corsa disegnando un "otto", balzelli anche qui dx/sx correndo in avanti, ecc...) la corsa cercando di fermarsi di colpo e riaccelerare, ecc... cose che farai al campo di allenamenti....
Infatti il protocollo per chi deve rientrare a fare pratica sportiva prevede un periodo di rieducazione al gesto atletico proprio dello sport praticato.
Io ho fatto quanto sopra per via degli spostamenti laterali, e parecchio per il salto soprattutto... gesto molto delicato che mette a dura prova l'equilibrio del ginocchio... soprattutto per i colpi in fase di riatterraggio.

POI se tutto è ok daranno il via libera al rientro per gli allenamenti con il pallone.... e da lì ti puoi considerare guarito appieno e da te deciderai quando te la senti di essere pronto con le partite.

Delfino81 11-08-2011 08:55

Quote:

Originariamente inviato da gomma2408 (Messaggio 35726660)
e giustamente direi ;)
a conferma che ogni caso ha il suo decorso... i tempi medi sono statistici ed indicano il tempo necessario per fare una corretta e completa riabilitazione senza pressare troppo.
poi c'è il giocatore professionista, che accorcia i tempi perchè pressano oltre il dovuto ma perchè sotto costante controllo medico e "lavora" 8 ore al giorno per quello e con una preparazione atletica al top, e il "pigro" che non raggiungerà mai il livello ideale per poter fare sport senza rischi di recidive..... senza contare le condizioni dettate dalla fisiologia di ognuno.

L'obiettivo infatti è giorno dopo giorno cercare di fare passi avanti, e correttamente a sei mesi introdurranno la corsa con i cambi di direzione, (dx/sx, corsa disegnando un "otto", balzelli anche qui dx/sx correndo in avanti, ecc...) la corsa cercando di fermarsi di colpo e riaccelerare, ecc... cose che farai al campo di allenamenti....
Infatti il protocollo per chi deve rientrare a fare pratica sportiva prevede un periodo di rieducazione al gesto atletico proprio dello sport praticato.
Io ho fatto quanto sopra per via degli spostamenti laterali, e parecchio per il salto soprattutto... gesto molto delicato che mette a dura prova l'equilibrio del ginocchio... soprattutto per i colpi in fase di riatterraggio.

POI se tutto è ok daranno il via libera al rientro per gli allenamenti con il pallone.... e da lì ti puoi considerare guarito appieno e da te deciderai quando te la senti di essere pronto con le partite.

ripropongo un questito su cui acora non ho le idee chiare....ma questo gesto atletico dove lo recuperi??
il calciatore professionista (ma senza sparar in alto e pensare ai "campioni" di serie A, anche i ragazzi che giocano nelal primavera di squadre inferiori)ha comunque un team che gli pulisce pure il sederino dall'inizio alla fine della fisioterapia, dalla semplice flesso estensione del primo mese post operatoria, al controllo di palla, cambi di direzione con e senza palla, ecc sul campo, c'è empre un avvicendamento di fisioterapisti, personal trainer, medico sportivo della squadra, ecc.

la "persona normale" invee come dovrebbe fare? :D poniamo che io sia uno di quelli che muore sena giocare a pallone con gli amicii almeno na volta alla settimana..... (sto volando molto con la fantasia, perche ormai mi consocete i miei target sono molto piu umili :sofico: ), mi opero: vado a un centro di fisioterapia per i primi due tre mesi, poi avdo in palestra possibilmente con istruttori laureati isef che ne capiscnao qualcosa di post operazione (e se nn la trovo - si torna al discorso della logisticità di trovarla anche vicino specie nelle grandi città - , ma trovo la tipica palestra "coatta" mi tocca fare come Stefano ovvero stipendiare almeno un personal trainer una volta a settimana :D )
dopo di che questi esercizi sul campo dove li vado a fare? non è che posso affitare il campetto dell'ortatorio per mettermi a palleggiare da solo come un coglione :D ecc. ma nè posso mettermi a giocare dopo aver fatto qualche saltello e corsa con cambio di direzione.....cioè io credo che da questi esericizi propiziatori (corasa cambi di direzione, ecc) a una vera e propria "partita" (anche se a livello amatoriale, chi davvero è malato di "pallone", gioca sempre psicologicamenre come un agonista, inutuile prenderci ijn giro ;) ci debba essere un ulteriore "step" che nel caso del giocatore professionista è contemplato e seguito, nel cao del cristiano amatoriale, no.

riassumendo.....

a)la fisioterapia fino a che step ti porta?(gia la corsa^? o ti permette solo di lasciare le stampelle e ecaminare e piegare la gamba, una normale vita di relazione insomma?)

la palestra sucessiva fino a che step ti porta e se nn hai una palestra riabilitativa cosa ti conviene fare? (giammai farti fare la scheda da un istruttore di body building che pensa solo a fasi gli "schekerati di proteine" :D

per tornare in campo cosa devi fare?


spero di essermi spiegato, oggi sto piu rincoglionito del soltio, sarà il caldo :rolleyes:

ciao a tuttiii!!

gomma2408 11-08-2011 09:08

aspetta, aspetta..... :D

il "gesto atletico" , o meglio la sua "rieducazione" serve quasi solo se sei uno che gioca a livello non professionale ma almeno agonistico.... non per le partitelle con gli amici. Poi se lo fai, certo, ancora meglio, anche per fare le partitelle, che se fatte senza preparazione come sempre avviene, possono essere fonte più facile di infortuni (come si può vedere....)

Quindi si presume che sei iscritto ad una società, anche dilettantistica, che ritorni in palestra (ad esempio io a pallavolo) mi unisco agli altri e faccio i MIEI esercizi, e piano piano (neanche tanto, un mese se va tutto ok è più che sufficiente) mi unisco agli esercizi degli altri.... si parla di gente che fa circa 3 allenamenti a settimana + la partita ;)

Il "gesto atletico" comunque ci si prepara già dalla palestra fisioterapica: io ad esempio facevo i salti con riatterraggio su tappeto elastico, partendo da posizione in piedi facevo esercizi veloci di portare il piede in avanti, affondi un poco e poi scatti alla posizione di partenza, poi laterale, indietro, ecc.... questi li fai in palestra e sono più importanti del resto.
Li puoi fare anche a casa questi.... (a parte il tappeto elastico... gli altri sono anche per il calcio/calcetto)
Correre a zig-zag, fare l'otto (come all'esame per la patente moto....:D :D :D ) lo puoi fare ovunque, trovi un prato, un parco, ecc... no??? ci vuole un po' di inventiva anche:
pensate che io in palestra a pallavolo, all'inizio facevo un esercizio tipo tavolette in equilibrio su una tavoletta corta, posta sopra una bottiglia d'acqua di plastica sdraiata in terra.... :D cercando sulla gamba operata di stare in equilibrio.
OVVIO che lo facevo dopo ottomesi, avevo già praticamente recuperato tutto, però era per rinforzare comunque il ginocchio.....

NON fate questo a casa, eh! :D NON è un consiglio su un'esercizio, è solo la dimostrazione che esercizi si possono fare anche a casa a un certo punto della riabilitaizone, a maggior ragione quelli per il recupero del "gesto sportivo" che si diceva.....

;) ;) ;)

Delfino81 11-08-2011 13:43

Quote:

Originariamente inviato da gomma2408 (Messaggio 35726895)
aspetta, aspetta..... :D

il "gesto atletico" , o meglio la sua "rieducazione" serve quasi solo se sei uno che gioca a livello non professionale ma almeno agonistico.... non per le partitelle con gli amici. Poi se lo fai, certo, ancora meglio, anche per fare le partitelle, che se fatte senza preparazione come sempre avviene, possono essere fonte più facile di infortuni (come si può vedere....)

Quindi si presume che sei iscritto ad una società, anche dilettantistica, che ritorni in palestra (ad esempio io a pallavolo) mi unisco agli altri e faccio i MIEI esercizi, e piano piano (neanche tanto, un mese se va tutto ok è più che sufficiente) mi unisco agli esercizi degli altri.... si parla di gente che fa circa 3 allenamenti a settimana + la partita ;)

Il "gesto atletico" comunque ci si prepara già dalla palestra fisioterapica: io ad esempio facevo i salti con riatterraggio su tappeto elastico, partendo da posizione in piedi facevo esercizi veloci di portare il piede in avanti, affondi un poco e poi scatti alla posizione di partenza, poi laterale, indietro, ecc.... questi li fai in palestra e sono più importanti del resto.
Li puoi fare anche a casa questi.... (a parte il tappeto elastico... gli altri sono anche per il calcio/calcetto)
Correre a zig-zag, fare l'otto (come all'esame per la patente moto....:D :D :D ) lo puoi fare ovunque, trovi un prato, un parco, ecc... no??? ci vuole un po' di inventiva anche:
pensate che io in palestra a pallavolo, all'inizio facevo un esercizio tipo tavolette in equilibrio su una tavoletta corta, posta sopra una bottiglia d'acqua di plastica sdraiata in terra.... :D cercando sulla gamba operata di stare in equilibrio.
OVVIO che lo facevo dopo ottomesi, avevo già praticamente recuperato tutto, però era per rinforzare comunque il ginocchio.....

NON fate questo a casa, eh! :D NON è un consiglio su un'esercizio, è solo la dimostrazione che esercizi si possono fare anche a casa a un certo punto della riabilitaizone, a maggior ragione quelli per il recupero del "gesto sportivo" che si diceva.....

;) ;) ;)

il problema è che io mi conosco, se nn sono costantemente seguto da qualcuno ho troppam paura di far cazzate.....cioè io vorrei semrpe avere qualcuno che mi dcia coem fare equando fare determiante cose..... mi toccherà andare al centro di fisioterapia per 6 7 mesi???:mbe:

gomma2408 11-08-2011 14:37

Quote:

Originariamente inviato da Delfino81 (Messaggio 35728384)
il problema è che io mi conosco, se nn sono costantemente seguto da qualcuno ho troppam paura di far cazzate.....cioè io vorrei semrpe avere qualcuno che mi dcia coem fare equando fare determiante cose..... mi toccherà andare al centro di fisioterapia per 6 7 mesi???:mbe:

mah, l'ideale è quello, ma capisco che se occorre spendere tanto non conviene.

Proprio non esistono centri come il mio in cui i primi tre mesi uno era seguito personalmente, poi al momento di fare macchine pesi, ecc... si fa l'abbonamento mensile, (da me 50 euro mensili per andare quando e quanto si vuole) a cifre inferiori ai 100 euro sicuramente, e sei "seguito" come in ogni palestra, ovvero ci sono un paio di istruttori che seguono l'andamento della palestra a cui fai fare il programma una volta e poi segui quello. Poi al mese successivo ti rifanno il programma, in base ai miglioramenti, ecc ecc....
Addirittura già nel centro fisioterapico ti possono dare un programma per i mesi dal 3° al 6° e poi fai un'abbonamento in palestra normale, se non vi è possibilità come ho fatto io (abbonamento in palestra fisioterapica) e ti fai rivedere dallo specialista fisioterapista solo ogni tanto, per valutare se il lavoro che stai facendo va bene e se lo stai facendo correttamente ;)

Ricorda che dopo operati bisogna aver paura anche solo di NON fare niente.... perchè è dannoso anche quello!

alex642002 11-08-2011 17:36

Quote:

Originariamente inviato da Delfino81 (Messaggio 35698797)
Stefano grazie della risposta, gentilissimo come sempre! :)

il fatto è che io gli darei pur 50 euro a settimana (che cmq so 200 al emse, nn una manciata di cucuzze) a un personal trainer, ma sperando che se le meriti.... cioè si torna al solito discorso della preparazione che viene data a queste persone....

un personal trainer dovrebbe a mio giudizio esserer laureato minimo in scienze motorie, ma so bene che ci sono anche i corsi di associazioni riconosciute dalla coni che ti fanno diventare personal trainer dopo qualche settimana di apprendimento ed esami...sarebbe l'ultimo stadio dei livelli di istruzioen in palestra (in tuto so 4, l'amico mio ha il primo ed è istruttore di body building)....

riguardo la corsa invece, non credo proprio sia lo sport adatto a me...sia perchè (ahimè!!) son fumatore e come fiato nn sto messo bene, sia per la famosa lassità congenita che comunque mi hanno riscontrato in tutte le articolazioni....sia perche quelle poche volte che ci ho provato mi rompevo dopo due giorni, sia se correvo in compagnia che se correvo da solo....

se mi vorrò dedicare a uno sport penso mi dedicherò alla bicicletta, ho 2 atala comprate 15 annif a e usate si e no x un anno, son coperte col telone nel box ed è ora che le rispolveri.......tanto adoro la bicicletta quanto mi rompèe al cyclette a casa ahahaah! il problema è trovare un posto dove si possa andare a Roma......qualccjhe parco c'è, ma di sicuro la capitale non è città da biciclette, purtroppo!

Innanzitutto bentrovati a tutti :)
Torno or ora dal mio viaggetto in Scozia,posto stupendo che raccomando a tutti:natura mai vista e gente eccezionale.:)
Detto questo,caro Delfino,per la bici hai proprio ragione:purtroppo Roma non è il nord,dove impera la cultura della bicicletta,e dove anche le signore in pelliccia la usano:( Io ho lavorato per 3 anni a Vercelli e giravo sempre in bici:comoda e divertente.Qui c'è qualche pista ciclabile,poco usata e poco rispettata,almeno per ora.Al di fuori di queste è un pò pericoloso andare per strada:(

alex642002 11-08-2011 18:33

Quote:

Originariamente inviato da viaggio (Messaggio 35725071)
Ragazzi siete troppo forti grazie per le spiegazioni!Macchè sul rientro non hanno detto nulla però mi hanno detto che a settemre dopo il test isocinetico e dopo il controllo mi dara il permesso per la corsa con i cambi di direzione.Di più questi medici non ti dicono, ogni volta devo sempre chiedere io sui tempi di recupero loro non si sbilanciano!

Anche a me il mio fa,o meglio faceva,una rabbia alle volte..:mad:
Sembrava che bisognava toglierli le parole con le pinze :blah:
D'altra parte,mai litigare col proprio medico :D E comunque,visti i risultati,sono soddisfattissimo,non solo per il ginocchio ma anche per altre cose.

alex642002 11-08-2011 18:43

Quote:

Originariamente inviato da Delfino81 (Messaggio 35728384)
il problema è che io mi conosco, se nn sono costantemente seguto da qualcuno ho troppam paura di far cazzate.....cioè io vorrei semrpe avere qualcuno che mi dcia coem fare equando fare determiante cose..... mi toccherà andare al centro di fisioterapia per 6 7 mesi???:mbe:

Se ti interessa alla Salvetti annessa al centro di fisioterapia c'è la palestra,dove ti seguono anche i fisioterapisti:)


Tutti gli orari sono GMT +1. Ora sono le: 07:16.

Powered by vBulletin® Version 3.6.4
Copyright ©2000 - 2024, Jelsoft Enterprises Ltd.
Hardware Upgrade S.r.l.