Hardware Upgrade Forum

Hardware Upgrade Forum (https://www.hwupgrade.it/forum/index.php)
-   Musica (https://www.hwupgrade.it/forum/forumdisplay.php?f=89)
-   -   HWUP Guitar Corner (https://www.hwupgrade.it/forum/showthread.php?t=2434280)


Krusty 12-02-2014 19:26

ti ci vuole un editor audio che trasponga la canzone...
mi pare che facevo qualcosa del genere con audacity... mi pare...

skadex 12-02-2014 20:34

se hai in utilizzo software come guitar rig c'è anche li la manopolina che può cambiare di un pò il tono sia in avanti che dietro

Ziosilvio 12-02-2014 22:36

Quote:

Originariamente inviato da DenFox (Messaggio 40718673)
Ragazzi sto facendo col mio gruppo Photograph dei Def Leppard. Abbiamo provato ed esce molto bene, solo che vorrei ulteriormente esercitarmi con qualche backing track (le tab di Guitar Pro non mi soddisfano) per chitarra solista che è poi il mio ruolo. Il problema è che le ho trovate su internet, solo che sono in Eb com'è la canzone originale appunto, solo che noi la facciamo in E! Sapete se ce n'è qualcuna in E o un metodo per poter rimediare?

Quote:

Originariamente inviato da Krusty (Messaggio 40718780)
ti ci vuole un editor audio che trasponga la canzone...
mi pare che facevo qualcosa del genere con audacity... mi pare...

Quote:

Originariamente inviato da skadex (Messaggio 40719136)
se hai in utilizzo software come guitar rig c'è anche li la manopolina che può cambiare di un pò il tono sia in avanti che dietro

Se no, solo per esercitarti da solo puoi accordare la tua chitarra mezzo tono sotto?

Uh, visto che fai la chitarra solista:
Se ti riesce, prova a tirare giù l'assolo finale che fa Steve Clark nel bis di In the Round -- In Your Face, che è molto più bello di quello del disco ;)

DenFox 13-02-2014 01:03

Allora, ho risolto trovandola su youtube in accordatura E standard:

link

L'accordatura ho deciso insieme al gruppo di non cambiarla, altrimenti dobbiamo ogni volta, in base alle canzoni che facciamo, cambiare accordatura tutti, anche il basso, ed è un casino, soprattutto per me che monto floyd rose e blocca corde (ho una Jackson KE3 moddata). È per questo che facciamo tutto in E, per toglierci questo problema. Comunque, anche per le prossime volte, vorrei cercare di risolvere con qualche programmino, ora provo questo Guitar Rig, vi farò sapere!

Krusty 14-02-2014 00:22

ho appena controllato, audacity cambia intonazione, anche la vecchissima versione che ho io installata dalla notte dei tempi...
ho appena trasposto su di un semitono l'assolo di bad apples dei guns... prima o poi lo imparerò :asd:

http://audacity.sourceforge.net/

in italiano e free

perfectpitch 14-02-2014 15:37

Cioè cambia intonazione in tempo reale?

Krusty 14-02-2014 17:31

No

perfectpitch 17-02-2014 12:05

Quote:

Originariamente inviato da Krusty (Messaggio 40728729)
No

Ah quindi è una cosa da fare dopo aver registrato...

DenFox 17-02-2014 12:20

Ops, thread sbagliato :D

skadex 17-02-2014 12:30

I software di editing audio in genere lo fanno dopo ma non è un gran problema, processi una volta la backing track e sei a posto per sempre. I software invece tipo guitar rig citato sopra lo fanno in tempo reale ( con effetti esilaranti se c'è una parte cantata :) ) ma la modifica va rifatta ogni volta se non si registra nuovamente la traccia modificata.

perfectpitch 18-02-2014 15:13

Ok, ora è chiarissimo :)

Ziosilvio 29-03-2014 16:36

Oggi, per la prima volta, ho provato una chitarra col vibrato Kahler.
Era una LTD JH-200, replica economica (manico bolt-on, pickup non EMG) della chitarra dl compianto Jeff Hanneman.
Che dire: elegante, comodo, ma incredibilmente complesso, sembra progettato da un ingegnere per un altro ingegnere piuttosto che per un musicista! Pensavo di montarlo sulla vecchia RGX 121, ma forse ripiegherò su un più semplice Wilkinson. Non mi è sembrato, invece, che rovinasse l'accordatura in maniera eccessiva, complice forse il bloccacorde tipo Floyd Rose che ormai montano tutti anche quando al ponte mettono un Kahler.

Chi di voi ha esperienze con questo sistema di vibrato, e magari vuole fare un confronto con il Floyd Rose?

Kernel32 31-03-2014 14:55

Quote:

Originariamente inviato da DenFox (Messaggio 40718673)
Ragazzi sto facendo col mio gruppo Photograph dei Def Leppard. Abbiamo provato ed esce molto bene, solo che vorrei ulteriormente esercitarmi con qualche backing track (le tab di Guitar Pro non mi soddisfano) per chitarra solista che è poi il mio ruolo. Il problema è che le ho trovate su internet, solo che sono in Eb com'è la canzone originale appunto, solo che noi la facciamo in E! Sapete se ce n'è qualcuna in E o un metodo per poter rimediare?

Questo io lo facevo già ai tempi di windows 95. Ti basta winamp e un banalissimo plugin (pitch tempo mi pare si chiamasse).
Ne è uscito anche uno più professionale (PaceMaker) che ti permette di aumentare/diminuire la velocità, di mondificare la tonalità in modo indipendente e di salvare l'impostazione per singola canzone, però è a pagamento.

antonorris 31-03-2014 22:51

Quote:

Originariamente inviato da Ziosilvio (Messaggio 40921986)
Oggi, per la prima volta, ho provato una chitarra col vibrato Kahler.
Era una LTD JH-200, replica economica (manico bolt-on, pickup non EMG) della chitarra dl compianto Jeff Hanneman.
Che dire: elegante, comodo, ma incredibilmente complesso, sembra progettato da un ingegnere per un altro ingegnere piuttosto che per un musicista! Pensavo di montarlo sulla vecchia RGX 121, ma forse ripiegherò su un più semplice Wilkinson. Non mi è sembrato, invece, che rovinasse l'accordatura in maniera eccessiva, complice forse il bloccacorde tipo Floyd Rose che ormai montano tutti anche quando al ponte mettono un Kahler.

Chi di voi ha esperienze con questo sistema di vibrato, e magari vuole fare un confronto con il Floyd Rose?

Per montarlo sulla rgx dovrai rifare lo scasso, visto che il Kahler prevede uno scasso diverso da quello per i ponti tradizionali.
Cmq è un tipo di ponte che andava per la maggiore negli anni 80 e primi 90, anche Gilmour lo ha usato sulla sua black strat.
Rispetto al floyd so che ha una minore estensione, soprattutto in su, costa di più e da quanto ne so è più difficile trovare pezzi di ricambio in caso si rompa qualcosa, però è più facile da settare e le corde poggiano su dei cuscinetti fatti per eliminare i problemi di attrito e ridurre la rottura delle corde.
Personalmente ho sentito parlare più male che bene di questo tipo di ponte, dovessi scegliere fra i due....
.... non prenderei nè il kahler nè il floyd ma andrei su un ibanez recente.

Ziosilvio 01-04-2014 11:58

Quote:

Originariamente inviato da antonorris (Messaggio 40930189)
Per montarlo sulla rgx dovrai rifare lo scasso, visto che il Kahler prevede uno scasso diverso da quello per i ponti tradizionali.
Cmq è un tipo di ponte che andava per la maggiore negli anni 80 e primi 90, anche Gilmour lo ha usato sulla sua black strat.
Rispetto al floyd so che ha una minore estensione, soprattutto in su, costa di più e da quanto ne so è più difficile trovare pezzi di ricambio in caso si rompa qualcosa, però è più facile da settare e le corde poggiano su dei cuscinetti fatti per eliminare i problemi di attrito e ridurre la rottura delle corde.
Personalmente ho sentito parlare più male che bene di questo tipo di ponte, dovessi scegliere fra i due....
.... non prenderei nè il kahler nè il floyd ma andrei su un ibanez recente.

Senz'altro montando un Kahler o un Floyd al posto del simil-Fender della RGX dovrei far rifare lo scasso: anche per questo, dopo l'esperimento della JH, pensavo di andare su una cosa più semplice.
Il Wilkinson ce l'ho impresso nella mente dagli anni Novanta, e non mi dispiacerebbe montarne uno. Mi chiedo però se sia meglio montare il tipo a sei viti, come il simil-Fender attuale; o se convenga (far) fare i fori per i due pioli.

antonorris 01-04-2014 14:55

Sulla valutazione del tipo di ponte da montare incide il genere che vuoi fare, se vai di dive bomb e van halen allora il floyd è un must, per generi più tranquilli puoi lasciarne uno a sei viti (poi c'è gente tipo Andy Timmons che lo usa senza problemi).
Tieni in considerazione che in linea di massima un ponte a sei viti garantisce maggior sustain e non crea rogne quando si vuole cambiare scalatura di corde ma è molto limitato in senso ascendente.
Per la questione scassi considera che per montare il floyd è necessario un adattamento di quello che c'è già mentre il kahler prevede solo uno scasso sulla parte frontale della chitarra, una specie di vaschetta per contenerlo, con tutta probabilità dovrai far tappare lo scasso esistente e rifarlo.

Ziosilvio 01-04-2014 16:01

Quote:

Originariamente inviato da antonorris (Messaggio 40932410)
Sulla valutazione del tipo di ponte da montare incide il genere che vuoi fare, se vai di dive bomb e van halen allora il floyd è un must, per generi più tranquilli puoi lasciarne uno a sei viti (poi c'è gente tipo Andy Timmons che lo usa senza problemi).
Tieni in considerazione che in linea di massima un ponte a sei viti garantisce maggior sustain e non crea rogne quando si vuole cambiare scalatura di corde ma è molto limitato in senso ascendente.
Per la questione scassi considera che per montare il floyd è necessario un adattamento di quello che c'è già mentre il kahler prevede solo uno scasso sulla parte frontale della chitarra, una specie di vaschetta per contenerlo, con tutta probabilità dovrai far tappare lo scasso esistente e rifarlo.

Grazie mille! :mano:
Allora metto in lista dei desideri un Wilkinson a sei viti e sei Sperzel autobloccanti :cool:

EDIT: da una ricerca veloce, pare che come pezzo di ricambio il Wilkinson si trovi solo nella versione a due pioli... va be', faremo fare pure 'sti due fori...

:dissident: 01-04-2014 21:47

Se hai la necessità di un floating l'OFR è ancora il meglio sul mercato, ma a quanto ho capito non ti serve un ponte così mobile quindi vai tranquillo sul Wilkinson.

Ziosilvio 04-04-2014 10:49

Diciamo che io una Cort Aero:

me la accatterei pure... ma non saprei dove metterla :nonio:
A 'sto punto, modifico la RGX.

Danny Morali 06-04-2014 15:11

Quote:

Originariamente inviato da antonorris (Messaggio 40930189)
le corde poggiano su dei cuscinetti fatti per eliminare i problemi di attrito e ridurre la rottura delle corde.

io non l'ho provato ma immagino che i problemi d'attrito siano da intendersi rispetto al ponte stesso per come sarebbe senza i cuscinetti e non rispetto al floyd rose in cui l'attrito semplicemente non c'è dal momento che le corde non hanno punti di contatto ulteriori tra il ponte e il capotasto. Per curiosità ho guardato su youtube un video comparativo e ha pregi e difetti ma il fatto che non tenga perfettamente l'intonazione come il floyd rose specialmente se usato intensamente (anche quando venga montato il blocca corde del floyd rose) è un notevole punto a sfavore per quanto mi riguarda. Cioè tra tutte le caratteristiche il mantenimento della corretta intonazione delle corde mi sembra quella più essenziale di tutte, se uno usa molto la leva per fare vibrati, dive bombs e cose varie non può ritrovarsi due minuti dopo con la chitarra scordata.


Quote:

Originariamente inviato da antonorris (Messaggio 40930189)
.... non prenderei nè il kahler nè il floyd ma andrei su un ibanez recente.

ma perchè le ibanez recenti non montano più il Floyd rose?

skadex 06-04-2014 15:59

Penso si riferisca al sistema zps che affiancano adesso ai ponti floyd, è come avere un floyd senza i suoi problemi.
Ziosilvio ti dovresti bannare da solo: un chitarrista che rifiuta di prendere un'altra chitarra e pensa di modificare la propria ?
Non esiste, DEVI comprare la cort e poi modificare anche l'altra.
Non ci sono più le Gas di una volta...

Ziosilvio 06-04-2014 16:56

Quote:

Originariamente inviato da skadex (Messaggio 40952913)
Ziosilvio ti dovresti bannare da solo: un chitarrista che rifiuta di prendere un'altra chitarra e pensa di modificare la propria ?
Non esiste, DEVI comprare la cort e poi modificare anche l'altra.
Non ci sono più le Gas di una volta...

Ma non ci sono manco più i soldi di una volta :(

Aggiornamento: e poi mica c'è solo la Cort, ci sarebbe pure una Art&Lutherie 12 corde, una 7 corde coi pickup attivi... a cedere troppo alla GAS, uno poi rimane sgasato :stordita:

:dissident: 06-04-2014 23:53

Quote:

Originariamente inviato da skadex (Messaggio 40952913)
Penso si riferisca al sistema zps che affiancano adesso ai ponti floyd, è come avere un floyd senza i suoi problemi.


Soluzioni che però esistono da tempo per gli OFR, vedi trem-setter e sistemi analoghi.

skadex 07-04-2014 13:12

si, mi riferivo semplicemente alla domanda di Danny se le nuove Ibanez non avevano più il floyd visti i post precedenti.

antonorris 08-04-2014 12:17

Quote:

Originariamente inviato da Danny Morali (Messaggio 40952756)
io non l'ho provato ma immagino che i problemi d'attrito siano da intendersi rispetto al ponte stesso per come sarebbe senza i cuscinetti e non rispetto al floyd rose in cui l'attrito semplicemente non c'è dal momento che le corde non hanno punti di contatto ulteriori tra il ponte e il capotasto. Per curiosità ho guardato su youtube un video comparativo e ha pregi e difetti ma il fatto che non tenga perfettamente l'intonazione come il floyd rose specialmente se usato intensamente (anche quando venga montato il blocca corde del floyd rose) è un notevole punto a sfavore per quanto mi riguarda. Cioè tra tutte le caratteristiche il mantenimento della corretta intonazione delle corde mi sembra quella più essenziale di tutte, se uno usa molto la leva per fare vibrati, dive bombs e cose varie non può ritrovarsi due minuti dopo con la chitarra scordata.

ma perchè le ibanez recenti non montano più il Floyd rose?

Infatti sul kahler gli dicevo che ho letto più cose negative che positive.
Gli ho consigliato un zps ibanez perchè a mio avviso è stata l'unica casa che è riuscita a modificare in positivo un ponte come il floyd e così facendo ha già una soluzione senza dover modificare un floyd aggiungendo un tremsetter.

Quote:

Originariamente inviato da Ziosilvio (Messaggio 40953080)
Ma non ci sono manco più i soldi di una volta :(

Aggiornamento: e poi mica c'è solo la Cort, ci sarebbe pure una Art&Lutherie 12 corde, una 7 corde coi pickup attivi... a cedere troppo alla GAS, uno poi rimane sgasato :stordita:

Parere personale, compra solo le chitarre che poi sei sicuro di usare sennò la gas ti fa ridurre come me che ho 6 chitarre e ne uso praticamente solo 2 per le serate, le altre sono per la maggior parte del tempo chiuse in custodia.

Ziosilvio 08-04-2014 14:05

Quote:

Originariamente inviato da Danny Morali (Messaggio 40952756)
io non l'ho provato ma immagino che i problemi d'attrito siano da intendersi rispetto al ponte stesso per come sarebbe senza i cuscinetti e non rispetto al floyd rose in cui l'attrito semplicemente non c'è dal momento che le corde non hanno punti di contatto ulteriori tra il ponte e il capotasto. Per curiosità ho guardato su youtube un video comparativo e ha pregi e difetti ma il fatto che non tenga perfettamente l'intonazione come il floyd rose specialmente se usato intensamente (anche quando venga montato il blocca corde del floyd rose) è un notevole punto a sfavore per quanto mi riguarda. Cioè tra tutte le caratteristiche il mantenimento della corretta intonazione delle corde mi sembra quella più essenziale di tutte, se uno usa molto la leva per fare vibrati, dive bombs e cose varie non può ritrovarsi due minuti dopo con la chitarra scordata.

Quote:

Originariamente inviato da antonorris (Messaggio 40959667)
Infatti sul kahler gli dicevo che ho letto più cose negative che positive.

Per l'appunto: ora che ho provato un Kahler, mi sono finalmente reso conto che è sì figo, ma anche che non mi serve.
Sul comportamento, poi, i dubbi ce li avevo anche prima. Però è stato quasi divertente leggere i commenti di quelli che dicono "eh, sì, in effetti l'attrito sul rullo fa spezzare le corde vicino al pallino, però basta saldare l'avvolgimento col saldatore prima di montarle e il problema non c'è più" :O :eek:
Ma dài! Devo suonare la chitarra, mica portarmi appresso un laboratorio di elettronica!
Quote:

Originariamente inviato da antonorris (Messaggio 40959667)
Parere personale, compra solo le chitarre che poi sei sicuro di usare sennò la gas ti fa ridurre come me che ho 6 chitarre e ne uso praticamente solo 2 per le serate, le altre sono per la maggior parte del tempo chiuse in custodia.

Parere che condivido in pieno, di fatto penso che venderò o la Vintage V100 o la Yamaha RGX prima di comprare la Cort Aero.

Ziosilvio 13-04-2014 18:29

Ieri, per la prima volta in vita mia, ho provato una Schecter sette corde.
Una Damien Elite-7 con scala estesa 26 1/2, ponte tipo Gibson, corde passanti nel corpo, pickup attivi EMG nella combinazione classica 81-7 al ponte e 85-7 al manico, e accordatura Drop-A.
Il manico è impressionante: sottilissimo, adattarsi alle maggiori dimensioni e alla corda in più è stato un attimo! I pickup attivi, pulitissimi, secondo me la rendono adatta anche al jazz, malgrado l'aspetto indubbiamente metal-diabolico.

Poi, in un altro negozio, ho provato la Aero-11.
Convincendomi ulteriormente della bontà del vibrato Wilkinson. I pickup Mighty Mite di serie, dal canto loro, mi sono sembrati decenti ma non eccezionali. Il manico bolt-on snello e scorrevole e il corpo leggero come una piuma non hanno, invece, bisogno di presentazioni.
E come per la Pacifica, quando provai la 311 e ordinai la 611, invece della 11 potrei finire per prendere la Custom, che ha le meccaniche bloccanti, i pickup Seymour Duncan al manico e al ponte, e il manico set-in.

DarthFeder 14-04-2014 10:36

Un mio amico ha quella Schecter. È un'ottima chitarra, molto comoda e suona molto bene secondo me!

Io ho fatto l'ennesima pazzia: presa da MercatinoMusicale una 12 corde di liuteria pagata veramente una miseria. Strumento semplicemente maestoso. Sto mettendo in piedi un gruppo in acustico, credo che la sfrutterò parecchio per le parti ritmiche! Per il resto c'è la fida pga1000 ;)


Se questo post è pieno di errori è perché è stato inviato da iPhone usando Tapatalk, non perché sono dislessico di mio.

Ziosilvio 15-04-2014 16:23

Quote:

Originariamente inviato da DarthFeder (Messaggio 40982760)
Un mio amico ha quella Schecter. È un'ottima chitarra, molto comoda e suona molto bene secondo me!

Anche a me è piaciuta molto la Damien.
Ho però il sospetto che, in caso di acquisto, ordinerò una più semplice Omen-7 (corpo in tiglio, pickup passivi, finitura satinata) a cui far installare una coppia di DiMarzio D-Activator 7.
Quote:

Originariamente inviato da DarthFeder (Messaggio 40982760)
Io ho fatto l'ennesima pazzia: presa da MercatinoMusicale una 12 corde di liuteria pagata veramente una miseria. Strumento semplicemente maestoso. Sto mettendo in piedi un gruppo in acustico, credo che la sfrutterò parecchio per le parti ritmiche! Per il resto c'è la fida pga1000 ;)

Complimenti per la dodici corde! Bellissima, come avere il chorus incorporato!
Avevo provato una Art&Lutherie un paio di settimane fa, e quando sono tornato già non c'era più...

DarthFeder 15-04-2014 19:59

Che ci suoni di bello con la 7 corde?

Le 12 corde sono strumenti talmente particolari...mi hanno sempre affascinato. Ho le mani piccole e quindi fare canzoni con barré può risultare impegnativo, ma confido che con un po' di allenamento prenderò mano :)


Se questo post è pieno di errori è perché è stato inviato da iPhone usando Tapatalk, non perché sono dislessico di mio.

DenFox 16-04-2014 16:55

Sperando in qualcuno che può illuminarmi, vi pongo il mio ennesimo quesito :D: mi servirebbe assolutamente una chitarra polivalente e dopo un sacco di occhiate date in giro, ho deciso: Telecaster. Mi piace il suono e penso sia anche più versatile della Stratocaster che sì, ha 5 suoni contro i 3 della Telecaster, ma se guardiamo ai contesti musicali in cui è possibile inserirla, secondo me vince quest'ultima. Mi piace poi il fatto che il pickup al ponte sia più aggressivo di quello della Stratocaster e che quello al manico sia più pieno, amplia maggiormente la versatilità della chitarra. Pochi fronzoli, tanta pesonalità e soprattutto tanta resa: è questo quello che cerco dalla mia prossima chitarra. Ora, il punto è: quale Telecaster prendere? Avevo pensato per una American Standard in quanto mi sembra quella che faccia al caso mio anche perché non si discosta molto dal concetto di "Telecaster", non l'hanno stravolta: che ne pensate?

Ziosilvio 16-04-2014 18:49

La Telecaster è indubbiamente uno strumento versatilissimo, ma con le cover dei Def Leppard mi pare ci entri poco...
Non è meglio una strat con l'humbucker al ponte?

Se vuoi restare sulla Telecaster, e non hai una American Standard a buon prezzo sotto mano, potresti vedere una Fret-King della serie Country Squire: costano meno, e sono almeno altrettanto valide (ma sono mooolto più difficili da trovare).

Ziosilvio 16-04-2014 18:52

Quote:

Originariamente inviato da DarthFeder (Messaggio 40989880)
Che ci suoni di bello con la 7 corde?

L'idea è di farci un po' di tutto, dal metal al jazz al rock, quando voglio dei suoni moderni: e usare la Pacifica per il blues.
(Per quanto, secondo me, con l'humbucker al ponte della 611 ci potrei fare pure Satriani.)
Quote:

Originariamente inviato da DarthFeder (Messaggio 40989880)
Le 12 corde sono strumenti talmente particolari...mi hanno sempre affascinato. Ho le mani piccole e quindi fare canzoni con barré può risultare impegnativo, ma confido che con un po' di allenamento prenderò mano :)

Un trucco per ridurre la fatica (e lo stress sul manico) è accordare un tono sotto.

DenFox 16-04-2014 19:14

Quote:

Originariamente inviato da Ziosilvio (Messaggio 40993675)
La Telecaster è indubbiamente uno strumento versatilissimo, ma con le cover dei Def Leppard mi pare ci entri poco...
Non è meglio una strat con l'humbucker al ponte?

Se vuoi restare sulla Telecaster, e non hai una American Standard a buon prezzo sotto mano, potresti vedere una Fret-King della serie Country Squire: costano meno, e sono almeno altrettanto valide (ma sono mooolto più difficili da trovare).

No no, ho già un Jackson (EMG 85 e 81) e una Peavey (Seymour Duncan)! La Telecaster la vorrei per poter fare roba diversa.

antonorris 16-04-2014 20:36

Quote:

Originariamente inviato da DenFox (Messaggio 40993269)
Sperando in qualcuno che può illuminarmi, vi pongo il mio ennesimo quesito :D: mi servirebbe assolutamente una chitarra polivalente e dopo un sacco di occhiate date in giro, ho deciso: Telecaster. Mi piace il suono e penso sia anche più versatile della Stratocaster che sì, ha 5 suoni contro i 3 della Telecaster, ma se guardiamo ai contesti musicali in cui è possibile inserirla, secondo me vince quest'ultima. Mi piace poi il fatto che il pickup al ponte sia più aggressivo di quello della Stratocaster e che quello al manico sia più pieno, amplia maggiormente la versatilità della chitarra. Pochi fronzoli, tanta pesonalità e soprattutto tanta resa: è questo quello che cerco dalla mia prossima chitarra. Ora, il punto è: quale Telecaster prendere? Avevo pensato per una American Standard in quanto mi sembra quella che faccia al caso mio anche perché non si discosta molto dal concetto di "Telecaster", non l'hanno stravolta: che ne pensate?

Ho sentito parlare molto bene delle telecaster baja, in alternativa se cerchi una telecaster particolare potresti provare la 72 deluxe (è in configurazione a doppio humbucking).

DenFox 16-04-2014 20:57

Quote:

Originariamente inviato da antonorris (Messaggio 40994023)
Ho sentito parlare molto bene delle telecaster baja, in alternativa se cerchi una telecaster particolare potresti provare la 72 deluxe (è in configurazione a doppio humbucking).

Ho sentito parlare delle Baja, mi hanno detto però che hanno una qualità altalenante... Per quanto riguarda la 72 Deluxe, preferirei evitare gli humbucking, come dicevo prima vorrei qualcosa che più si avvicina ad una classica Telecaster con appunto i single coil.

Ziosilvio 16-04-2014 21:36

Quote:

Originariamente inviato da DenFox (Messaggio 40993762)
No no, ho già un Jackson (EMG 85 e 81) e una Peavey (Seymour Duncan)! La Telecaster la vorrei per poter fare roba diversa.

Ah, be', allora sì!
Una Telecaster e una Les Paul (o le loro repliche, purché valide) dovrebbero passare per le mani di ogni chitarrista.
E, tra Strato e Tele, io per me vorrei Tele! Al mio spacc^H^H^H^H^Hnegozio di strumenti musicali di fiducia è giustappunto arrivata una Vintage V52: sto già risparmiando per la Schecter, ma mi sa che prima o poi la proverò!

DenFox 16-04-2014 22:51

Quote:

Originariamente inviato da Ziosilvio (Messaggio 40994226)
Ah, be', allora sì!
Una Telecaster e una Les Paul (o le loro repliche, purché valide) dovrebbero passare per le mani di ogni chitarrista.
E, tra Strato e Tele, io per me vorrei Tele! Al mio spacc^H^H^H^H^Hnegozio di strumenti musicali di fiducia è giustappunto arrivata una Vintage V52: sto già risparmiando per la Schecter, ma mi sa che prima o poi la proverò!

Anche io sono più propenso per la Tele che per la Strato :)

DenFox 17-04-2014 17:57

Comunque, Ziosilvio, ho sentito parlare molto bene, per quanto riguarda le 7 corde, delle Mayones, dagli un'occhiata.

Ziosilvio 18-04-2014 09:56

Ho sentito anch'io parlare benissimo delle Mayones :)
Tra l'altro, è una marca polacca, e una delle loro chitarre costituirebbe un'interessantissima aggiunta multietnica al mio parco di canadesi (Seagull), cinesi (V100), taiwanesi (RGX) e indonesiane (Pacifica).
Però hanno dei prezzi fuori scala per me, nell'ordine delle migliaia di euro: mentre io, non suonando professionalmente, non vorrei uscire dalle centinaia.


Tutti gli orari sono GMT +1. Ora sono le: 05:48.

Powered by vBulletin® Version 3.6.4
Copyright ©2000 - 2022, Jelsoft Enterprises Ltd.
Hardware Upgrade S.r.l.