Hardware Upgrade Forum

Hardware Upgrade Forum (https://www.hwupgrade.it/forum/index.php)
-   Scienza e tecnica (https://www.hwupgrade.it/forum/forumdisplay.php?f=91)
-   -   Legamento crociato anteriore (https://www.hwupgrade.it/forum/showthread.php?t=498329)


gomma2408 26-09-2011 11:26

Quote:

Originariamente inviato da Danilson (Messaggio 36001619)
ciao ragazzi vi ricordate di me? sono passati quasi 13 mesi dall'operazione. ho ripreso a giocare, ho fatto la preparazione atletica e tutto. il ginocchio è a posto, tranne che continuo a sentirlo strano, ma questo pare normale.

purtroppo debbo ammettere che tutta questa esperienza mi ha dato una botta psicologica non indifferente, non riesco ad essere più lucido come un tempo, non ho paura di rifarmi male, ma la lucidità mentale di praticare il mio sport è andata dritta a farsi benedire! non so se dipende dal ginocchio ma per il momento è così

speriamo che passi! auguri ai neo operati, ciao a tutti!


BENtornato !!! :D
A quanto capisco hai fatto la preparazione, hai già giocato ma ti appresti a fare il tuo primo campionato da dopo operato, vero? se è così fìdati che occorre ancora un poco per riacquistare la piena fiducia, quando inizierai a giocare agonisticamente, e ti scoprirai un bel giorno (spero prima possibile) che hai giocato senza risparmiarti e senza pensare....ma te ne accorgerai solo a partita finita!
E' l'ultimo scoglio da superare.... e per questo ci vuole appunto di dover affrontare qualche partita e prendere gli stessi ritmi precedenti.... ma ci si arriva! se ci sono arrivato io! :D
Il discorso di sentirlo "strano" invece rimane così... a tutti , penso, solo che poi anche di quello non ti accorgi più e non te lo senti più "strano".
Del resto i ginocchi sono diversi, a meno di non essere stati operati a tutti e due: uno è operato, l'altro no, tutto qui. ;) Anche se adesso sopportano le stesse cose....

laraa 26-09-2011 15:09

ma gommaaaaaaaaaa>!
 
Quote:

Originariamente inviato da gomma2408 (Messaggio 35987661)
scusa laraa ma ci ricordi a quanto sei dall'operazione di preciso? fra un mese quindi a quanto staresti? in effetti i salti sono quelli più "delicati" da tornare a fare, anche psicologicamente... ;)
ciao!

prima mi fai le domande poi quando ti rispondo manco mi leggi e dopo 3 giorni vedi solo gambagigia e danilson....:(

già un'altra volta avevo chiesto un parere proprio a te e mi han risposto tutti gli altri e tu no, chè, ce l'hai con meeeeeeeeeeeeeeeee? :mc:

gambagigia 26-09-2011 15:30

Non me la sento di provare a correre perchè mi sento mal distribuita nei carichi. Sento che ancora oggi camminando non uso l'arto sinistro come il destro, sento che il bacino si muove in maniera asimmetrica e anche la gamba operata non ha la stessa fluidità di movimento dell'altra.
Credo che la zoppia sia quasi impercettibile ormai, ma io la sento...la gamba sinistra la carico meno della destra. Resta il dolore al polpaccio, a volte anche una sensazione di "impiastricciamento" interno....come spiegare?
Come se il piatto tibiale e la parte distale del femore fossero collegati non da cartilagine sana di cui normalmente non si avverte presenza, ma da ...marmellata...;) o nutella, se preferisci....insomma se sto ferma in piedi con il carico equamente distribuito, quando devo muovermi sento come se la cartilagine fosse marmellata e le ossa danno una sensazione come di "spciac" appena le muovo e ci vuole una frazione di secondo perchè si separino femore e tibia e si rimettano nei giusti rapporti articolari......ogni tanto si inchioda un pò anche la rotula.

....ti farai delle risate, ma più tecnica di così non riesco ad essere...

alex642002 26-09-2011 18:42

Quote:

Originariamente inviato da laraa (Messaggio 36009802)
prima mi fai le domande poi quando ti rispondo manco mi leggi e dopo 3 giorni vedi solo gambagigia e danilson....:(

già un'altra volta avevo chiesto un parere proprio a te e mi han risposto tutti gli altri e tu no, chè, ce l'hai con meeeeeeeeeeeeeeeee? :mc:

Povera Laraa!:vicini:
Gomma cattivo!Toh!Toh!:huh:
:D

The Gold Bug 26-09-2011 18:43

Insomma che grosso affare abbiamo fatto a operarci :rolleyes:
Ho festeggiato pochi giorni fa i 4 mesi, la gamba tra deficit estensione/flessione ,rigidità e tendiniti varie la sento uno schifo, ma ormai mi sono rassegnato, ci vorrà tempo ma si sistemerà, poi dovrò fare la protesi all'anca, al ginocchio e convivere con 4-5 ernie che sento in arrivo :D
E speriamo di non avere noie alle spalle nel frattempo, manca solo quello.....

gomma2408 27-09-2011 07:59

Quote:

Originariamente inviato da laraa (Messaggio 36009802)
prima mi fai le domande poi quando ti rispondo manco mi leggi e dopo 3 giorni vedi solo gambagigia e danilson....:(

già un'altra volta avevo chiesto un parere proprio a te e mi han risposto tutti gli altri e tu no, chè, ce l'hai con meeeeeeeeeeeeeeeee? :mc:

ciao laraaaa ;) devo rispondere prima di tutto a te, ovviamente!!!

e quindi scusami...... :friend: ma non è stato volontario, ok mi hai risposto su quanto tempo era passato ed ho registrato :D mentre sinceramente la domanda che mi hai fatto tempo addietro non ce l'avevo presente, forse non ho letto abbastanza bene....

come faccio ad avercela con te? :vicini:

gomma2408 27-09-2011 08:12

Quote:

Originariamente inviato da gambagigia (Messaggio 36009995)
Non me la sento di provare a correre perchè mi sento mal distribuita nei carichi. Sento che ancora oggi camminando non uso l'arto sinistro come il destro, sento che il bacino si muove in maniera asimmetrica e anche la gamba operata non ha la stessa fluidità di movimento dell'altra.
Credo che la zoppia sia quasi impercettibile ormai, ma io la sento...la gamba sinistra la carico meno della destra. Resta il dolore al polpaccio, a volte anche una sensazione di "impiastricciamento" interno....come spiegare?
Come se il piatto tibiale e la parte distale del femore fossero collegati non da cartilagine sana di cui normalmente non si avverte presenza, ma da ...marmellata...;) o nutella, se preferisci....insomma se sto ferma in piedi con il carico equamente distribuito, quando devo muovermi sento come se la cartilagine fosse marmellata e le ossa danno una sensazione come di "spciac" appena le muovo e ci vuole una frazione di secondo perchè si separino femore e tibia e si rimettano nei giusti rapporti articolari......ogni tanto si inchioda un pò anche la rotula.

....ti farai delle risate, ma più tecnica di così non riesco ad essere...



nono, comunque la sensazione è proprio quella di basso tono muscolare, che nel tuo caso poco inficia sulle possibilità di resistenza in quanto obiettivamente ed a parte le battute, devi essere abituata ad una certa attività fisica costante e intensa. Quindi per quanto riguarda la resistenza non hai problemi, ed infatti la bici ne è la riprova.
Non appena si chiede alla gamba qualcosa di più intenso nell'unità di tempo, ecco che viene fuori la debolezza muscolare... anche la corsa infatti pur essendo sport di resistenza (almeno la corsa sulle lunghe distanze) richiede la forza necessaria ad assicurare la stabilità elevata alle articolazioni, ginocchio in primis, a causa degli impatti con il terreno ad ogni passo.
Quindi da qui la sensazione di "debolezza" ci più stare tutta.... ;)
Secondo me ti manca potenziamento, ancora.... in questi 4 mesi quanta palestra pesi avevi fatto? o hai privilegiato piscina e cose del genere? (cioè bici/cyclette, piegamenti, flesso/estensioni, ecc....)
Per ritornare alla sicurezza che manca importantissima è anche la propriocettiva, continui a farla? è necessaria.... ;)

gomma2408 27-09-2011 08:24

Quote:

Originariamente inviato da The Gold Bug (Messaggio 36011459)
Insomma che grosso affare abbiamo fatto a operarci :rolleyes:
Ho festeggiato pochi giorni fa i 4 mesi, la gamba tra deficit estensione/flessione ,rigidità e tendiniti varie la sento uno schifo, ma ormai mi sono rassegnato, ci vorrà tempo ma si sistemerà, poi dovrò fare la protesi all'anca, al ginocchio e convivere con 4-5 ernie che sento in arrivo :D
E speriamo di non avere noie alle spalle nel frattempo, manca solo quello.....

Purtroppo mi tocca dire (per fortuna per tutti gli altri però) che invece la maggior parte di chi si è operato è soddisfatto dei risultati che sta ottenendo, e sentono evidenti miglioramenti, pur con le difficoltà del caso.... senza contare che prima dell'operazione molti o quasi tutti avevano difficoltà nel fare solo un poco di attività che andasse oltre i normali gesti quotidiani....:rolleyes:
Torno a dire che 4 mesi, oltretutto passati nel tuo modo, con problemi vari anche di iter riabilitativo, con cambiamenti di programma, stop di 15giorni, sono veramente pochi per potersi rassegnare..... e questo vuole essere un incoraggiamento, non un rimprovero, ci mancherebbe!

4 mesi per dare dei risultati tangibili avrebbero dovuto essere fatti bene, ma soprattutto costantemente senza interruzioni possibilmente.
Continua, ognuno ha i suoi tempi, se uno n on ce la fa a fare tante sedute a settimana, meglio farne anche solo due, ma essere costanti.... vedrai che la situazione migliorerà anche per te, vedrai! ;)

viaggio 27-09-2011 09:14

Mah io vi posso dire che il test isocinetico l'ho fatto per capire a quale livello era la differenza tra le due gambe dopo 6 mesi di sacrifici che tutti ben conosciamo.I non professionisti come me non ce la fanno a recuperare in 6 mesi ma è assolutamente normale ed il fisiatra dopo avermi detto che ho una differenza tra la gamba operata e la gamba "sana" di circa 8% di forza esplosiva mi ha detto che era tutto normale e di riprendere a fare quello che facevo prima.
Il terapista oltre a dirmi di non fare nuoto a rana mi ha detto anche di non scendere troppo con l'angolazione facendo gli squat!

gomma2408 27-09-2011 10:21

Quote:

Originariamente inviato da viaggio (Messaggio 36014738)
Mah io vi posso dire che il test isocinetico l'ho fatto per capire a quale livello era la differenza tra le due gambe dopo 6 mesi di sacrifici che tutti ben conosciamo.I non professionisti come me non ce la fanno a recuperare in 6 mesi ma è assolutamente normale ed il fisiatra dopo avermi detto che ho una differenza tra la gamba operata e la gamba "sana" di circa 8% di forza esplosiva mi ha detto che era tutto normale e di riprendere a fare quello che facevo prima.
Il terapista oltre a dirmi di non fare nuoto a rana mi ha detto anche di non scendere troppo con l'angolazione facendo gli squat!

percentuale perfettamente in linea, compatibile con la ripresa di qualsiasi attività, almeno a me dissero che la soglia era proprio quella del 7-8% oltre la quale occorre maggiore cautela (io avevo 36% :eek: ) e almeno in parte con il tempo verrà recuperata anche quella.
Di solito invece nel test la forza di resistenza recupera meglio e addirittura può essere migliore la gamba operata che quella sana (perchè è la prima che è oggetto di attenzione e di fisioterapia, più della sana... ed alla fine supera quella sana!)
Oltre al solito discorso del nuoto a rana (che ormai sappiamo essere riconosciuto da tutti che è da evitare) anche evitare eccessive angolazioni negli squat (così come nella leg-press o altri esercizi....) per preservare il comparto femoro-rotuleo e soprattutto in caso di intervento anche ai menischi ;)

The Gold Bug 27-09-2011 11:15

Grazie Gomma, il fatto è che io dopo il crack non ho avuto modo di capire se potevo condurre una vita normale. L'ortopedico del pronto soccorso mi ha fatto tenere il tutore a 0° per due settimane, poi la risonanza dove risultava oltre al legamento tranciato,un menisco che bloccava il ginocchio (diagnosi errata) e altre due settimane prima dell'operazione a non fare un cacchio e mi è sparita la gamba, il post operazione a grandi lineee ve l'ho raccontato, avevo appena ripreso a fare la partitella settimanale di tennis col mio amico sportivo, e ora dopo 5 mesi mi ritrovo che zoppico, tanti dolori, e cattive prospettive di recupero.
Comunque non mi sono fermato, è una paio di settimane che vado in palestra seguito da un fisioterapista che ha capito la situazione e sta seguendo un approccio soft diciamo...... cyclette , pochi pesi, ellittica (macchina infernale , la prima volta dopo due minuti non ce la facevo più) , flesso/estensioni , massaggio e niente di più. I benefici non lo vedo ancora ma se mi dite che verranno io aspetto :)

gomma2408 27-09-2011 11:20

Quote:

Originariamente inviato da The Gold Bug (Messaggio 36015771)
Grazie Gomma, il fatto è che io dopo il crack non ho avuto modo di capire se potevo condurre una vita normale. L'ortopedico del pronto soccorso mi ha fatto tenere il tutore a 0° per due settimane, poi la risonanza dove risultava oltre al legamento tranciato,un menisco che bloccava il ginocchio (diagnosi errata) e altre due settimane prima dell'operazione a non fare un cacchio e mi è sparita la gamba, il post operazione a grandi lineee ve l'ho raccontato, avevo appena ripreso a fare la partitella settimanale di tennis col mio amico sportivo, e ora dopo 5 mesi mi ritrovo che zoppico, tanti dolori, e cattive prospettive di recupero.
Comunque non mi sono fermato, è una paio di settimane che vado in palestra seguito da un fisioterapista che ha capito la situazione e sta seguendo un approccio soft diciamo...... cyclette , pochi pesi, ellittica (macchina infernale , la prima volta dopo due minuti non ce la facevo più) , flesso/estensioni , massaggio e niente di più. I benefici non lo vedo ancora ma se mi dite che verranno io aspetto :)

eh vabbè ma anche se leggera, la partitella a tennis era comunque troppo.... con gli spostamenti laterali come la mettevi??? :D :help: comunque penso che con questo fisioterapista potrai recuperare, ovvio due settimane non fai in tempo a vedere gra chè, anzi ci sta che sulle prime ti sembri di stare peggio, ma vedrai che fra un po' avrai miglioramenti.
Sì, come già detto devi aspettare, sii costante anche se con ginnastica leggera, l'importante è la costanza, aspetta almeno due mesi e vedi....

l'ellittica ma non è quella per il fitness/aerobica che ti fa andare avanti-indietro le gambe e le braccia contemporaneamente ??? :D

The Gold Bug 27-09-2011 11:44

Quote:

Originariamente inviato da gomma2408 (Messaggio 36015818)
eh vabbè ma anche se leggera, la partitella a tennis era comunque troppo.... con gli spostamenti laterali come la mettevi??? :D :help: comunque penso che con questo fisioterapista potrai recuperare, ovvio due settimane non fai in tempo a vedere gra chè, anzi ci sta che sulle prime ti sembri di stare peggio, ma vedrai che fra un po' avrai miglioramenti.
Sì, come già detto devi aspettare, sii costante anche se con ginnastica leggera, l'importante è la costanza, aspetta almeno due mesi e vedi....

l'ellittica ma non è quella per il fitness/aerobica che ti fa andare avanti-indietro le gambe e le braccia contemporaneamente ??? :D

Mi sono espresso male forse, volevo dire che non sono mai stato uno sportivo, ma la partitella a calcetto ogni tanto me la facevo e da poco avevo ripreso a giocare a tennis con soddisfazione (io e il mio amico da ragazzini abbiamo preso un sacco di legnate nei tornei regionali :D ) , tutto questo prima di farmi male.
Sì l'ellittica è quella roba lì non ho idea perchè me la faccia fare, solo che le mani le tengo ferme sugli appoggi fissi, e la prima volta che ci sono salito il quadricipite "sano" dopo 30 secondi caramelle non ne voleva più :)

Edit : sportivo forse lo ero da ragazzino, negli ultimi tempi proprio no lol

gomma2408 27-09-2011 12:28

Quote:

Originariamente inviato da The Gold Bug (Messaggio 36016091)
Mi sono espresso male forse, volevo dire che non sono mai stato uno sportivo, ma la partitella a calcetto ogni tanto me la facevo e da poco avevo ripreso a giocare a tennis con soddisfazione (io e il mio amico da ragazzini abbiamo preso un sacco di legnate nei tornei regionali :D ) , tutto questo prima di farmi male.
Sì l'ellittica è quella roba lì non ho idea perchè me la faccia fare, solo che le mani le tengo ferme sugli appoggi fissi, e la prima volta che ci sono salito il quadricipite "sano" dopo 30 secondi caramelle non ne voleva più :)

Edit : sportivo forse lo ero da ragazzino, negli ultimi tempi proprio no lol

sisisi.... hai ragione... ho letto anche io troppo in fretta forse...:doh: certo, ti riferivi all'attività prima di farti male.
Ci tornerai eccome, secondo me... ci vorrà magari di aspettare un po' di più, del resto anche io per tornare a giochicchiare a pallavolo mi ci sono voluti 10 mesi, nonostante la attenta e efficace fisioterapia fatta tutto quel tempo.... e con i primi 4 mesi full-time (ero in malattia a casa, e non sono mai uscito se non per fare fisioterapia al centro. Anche se le visite fiscali sono in certi orari per legge, io non me ne volevo approfittare.... tanto tutto il pomeriggio lo passavo al centro e la mattina riposavo e facevo isometria e piegamenti....:mc: )
Quindi..... ;)

laraa 27-09-2011 13:48

Quote:

Originariamente inviato da gomma2408 (Messaggio 36014219)
ciao laraaaa ;) devo rispondere prima di tutto a te, ovviamente!!!

e quindi scusami...... :friend: ma non è stato volontario, ok mi hai risposto su quanto tempo era passato ed ho registrato :D mentre sinceramente la domanda che mi hai fatto tempo addietro non ce l'avevo presente, forse non ho letto abbastanza bene....

come faccio ad avercela con te? :vicini:

:flower:

quindi...meglio asp un mesetto ancora e far macchine...? mi sa di sì...:D

:read:
anche l'altra volta probabilmente allora non hai detto nulla perchè eri dello stesso pareri di altri...era questa..."dopo il quarto giorno di bici per arrivare in ufficio (35 km max. al giorno) ho la rotula che scrocchia ogni volta che piego il ginocchio, come mi è successo alla gamba non operata e che mi han detto è per via del carico eccessivo fatto quando ho operato l'altro ginocchio, ma anche dovuta ad una artrosi iniziale.

al ginocchio operato però non avevo nulla e mi è venuta forzando in bici invece, fa proprio lo stesso rumore, sopra alla rotula, come per rientrar in posizione, che ne pensi, gomma?

ma che scatole, faccio bici per recuperare meglio, e poi invece, accumulo problemi!"

hihi l'ho pure ritrovata.-.:mc:
ciao, gomma! :flower:

gambagigia 27-09-2011 13:57

Quote:

Originariamente inviato da gomma2408 (Messaggio 36014290)
nono, comunque la sensazione è proprio quella di basso tono muscolare, che nel tuo caso poco inficia sulle possibilità di resistenza in quanto obiettivamente ed a parte le battute, devi essere abituata ad una certa attività fisica costante e intensa. Quindi per quanto riguarda la resistenza non hai problemi, ed infatti la bici ne è la riprova.
Non appena si chiede alla gamba qualcosa di più intenso nell'unità di tempo, ecco che viene fuori la debolezza muscolare... anche la corsa infatti pur essendo sport di resistenza (almeno la corsa sulle lunghe distanze) richiede la forza necessaria ad assicurare la stabilità elevata alle articolazioni, ginocchio in primis, a causa degli impatti con il terreno ad ogni passo.
Quindi da qui la sensazione di "debolezza" ci più stare tutta.... ;)
Secondo me ti manca potenziamento, ancora.... in questi 4 mesi quanta palestra pesi avevi fatto? o hai privilegiato piscina e cose del genere? (cioè bici/cyclette, piegamenti, flesso/estensioni, ecc....)
Per ritornare alla sicurezza che manca importantissima è anche la propriocettiva, continui a farla? è necessaria.... ;)



AArrghh!
Potenziamento poco pochino.....;)
Propiocettiva, questa sconosciuta....sto facendo ora in palestra un pò di tavoletta...per il resto non so cos'altro fare e sembra che comunque l'istruttore della palestra dove vado non la consideri fondamentale.
mi piacerebbe fare qualcosa in movimento tipo piccoli salti cambi di direzione ma dove? Come? Da sola?
Boh...
Notizia: ieri ho corso per 5 minuti consecutivi sul tapis....nessun dolore, ma mi rendo chiaramente conto di usare la gamba operata un pò come una stampella. C'è da dire che sono sempre stata un pò asimmetrica e correndo la sensazione di non usare le due gambe nello stesso modo l'ho sempre avuta. Credo di avere proprio una carenza "neurologica" anche con il braccio-mano sinistra sono molto meno abile che con il destro....
Me ne sono accorta la prima volta una decina di anni fa facendo preparazione atletica per uno sport di squadra: quando facevamo gli scatti avevo la netta sensazione che la gamba sinistra non rispondesse, non spingesse come l'altra.....e allora ero giovane, forte, allenata e senza seghe mentali.;)

Ok. Mi dedicherò alla palestra.
Intanto oggi sono andata un pò a nuotare.......;)

laraa 27-09-2011 14:02

Quote:

Originariamente inviato da gomma2408 (Messaggio 36015282)
evitare eccessive angolazioni negli squat (così come nella leg-press o altri esercizi....) per preservare il comparto femoro-rotuleo e soprattutto in caso di intervento anche ai menischi ;)

uhmmmmm quindi anche alzarsi da seduti su un gradino basso facendo forza sulle gambe? io l'ho fatto :O dici che è sbagliato?

laraa 27-09-2011 14:12

:)

laraa 27-09-2011 14:15

Quote:

Originariamente inviato da gambagigia (Messaggio 36017430)
AArrghh!
Potenziamento poco pochino.....;)
Propiocettiva, questa sconosciuta....sto facendo ora in palestra un pò di tavoletta...per il resto non so cos'altro fare e sembra che comunque l'istruttore della palestra dove vado non la consideri fondamentale.
mi piacerebbe fare qualcosa in movimento tipo piccoli salti cambi di direzione ma dove? Come? Da sola?
Boh...
Notizia: ieri ho corso per 5 minuti consecutivi sul tapis....nessun dolore, ma mi rendo chiaramente conto di usare la gamba operata un pò come una stampella. C'è da dire che sono sempre stata un pò asimmetrica e correndo la sensazione di non usare le due gambe nello stesso modo l'ho sempre avuta. Credo di avere proprio una carenza "neurologica" anche con il braccio-mano sinistra sono molto meno abile che con il destro....
Me ne sono accorta la prima volta una decina di anni fa facendo preparazione atletica per uno sport di squadra: quando facevamo gli scatti avevo la netta sensazione che la gamba sinistra non rispondesse, non spingesse come l'altra.....e allora ero giovane, forte, allenata e senza seghe mentali.;)

Ok. Mi dedicherò alla palestra.
Intanto oggi sono andata un pò a nuotare.......;)

ciao Gamba ;)

ah hai iniziato a correre, bene :) ...io sto facendo solo la macchina infernale che dice gold...non ho ancora provato a pesar sulle gambe con saltelli o corsette...chissà...

io invece son ambidestra, me la son dovuta cavare per necessità e ora mi trovo bene, quando serve :)

la propiocettiva il mio fisio dice di tenerne fatta parecchia, oltre che sulla tavoletta con due gambe o con una, me la fa fare su una pedana oscillante, sia con la palla da lanciare che gli squat oppure salendo e scendendo dal gradino...poi c'è anche un'altra macchina che ci si sale con un affondo e ti fa vibrare la gamba che appoggi anteriormente, non so come si chiami...

ora esco in bici per far la mia ultima lezione di fisioterapia in palestra e nuoto in piscina...ciaoooooooo

gambagigia 27-09-2011 18:46

Quote:

Originariamente inviato da laraa (Messaggio 36017607)
ciao Gamba ;)

ah hai iniziato a correre, bene :) ...io sto facendo solo la macchina infernale che dice gold...non ho ancora provato a pesar sulle gambe con saltelli o corsette...chissà...

io invece son ambidestra, me la son dovuta cavare per necessità e ora mi trovo bene, quando serve :)

la propiocettiva il mio fisio dice di tenerne fatta parecchia, oltre che sulla tavoletta con due gambe o con una, me la fa fare su una pedana oscillante, sia con la palla da lanciare che gli squat oppure salendo e scendendo dal gradino...poi c'è anche un'altra macchina che ci si sale con un affondo e ti fa vibrare la gamba che appoggi anteriormente, non so come si chiami...

ora esco in bici per far la mia ultima lezione di fisioterapia in palestra e nuoto in piscina...ciaoooooooo


Oh no l'ellittica no....;)
Non la voglio fare.
Spero che la scheda che mi sta preparando l'istruttore non la comprenda...piuttosto corro 20 sul tapis. Anche 30....a 12 minuti al km...quanto vuole lui!!!!ma l'ellttica mi fa venire il mal di mare e non capisco se davvero allena qualcosa o è fatica sprecata....;)
Purtroppo la palestra che sto frequentando non è riabilitativa in senso stretto quindi niente pedane vibranti e stranezze tanto utili a noi crociati.
Mi sto dilettando in lungo e in largo con le tavolette, basterà?
Boh.
Intanto oggi 8 min di corsa....che ridere che mi faccio...un anno fa a quest'ora correvo tutti i giorni e tenevo conto delle medie, altro che 8 minuti sul tappeto come-con rispetto parlando- la famigerata casalinga di Voghera....:D

Ciao laretta:flower:
Torneremo in forma smagliante. Quest'inverno ci troviamo a sciare.....;)

viaggio 27-09-2011 20:23

Io alla fine la tavoletta me la son comprata su internet e faccio un pò di esercizi a casa ancora in palestra non ci son tornato mi preoocupa molto un esercizio di streeching dove si è quasi accosciati però su una gamba e l'altra invece è estesa ed è poggiata sul tallone.Non è che non ce la faccia però ho paura di caricare troppo sulla gamba piegata.Mi trovo in difficoltà a spiegarlo anhce se è un esercizio comune ma mi spaventa rifarlo!

alex642002 27-09-2011 20:56

Quote:

Originariamente inviato da viaggio (Messaggio 36021051)
Io alla fine la tavoletta me la son comprata su internet e faccio un pò di esercizi a casa ancora in palestra non ci son tornato mi preoocupa molto un esercizio di streeching dove si è quasi accosciati però su una gamba e l'altra invece è estesa ed è poggiata sul tallone.Non è che non ce la faccia però ho paura di caricare troppo sulla gamba piegata.Mi trovo in difficoltà a spiegarlo anhce se è un esercizio comune ma mi spaventa rifarlo!

Intendi questo per caso?

http://youtu.be/ftTRZT3rsT8

viaggio 27-09-2011 21:43

1 Allegato(i)
No alex vi allego una foto che ho trovato di del piero che fa tale esercizio;è molto comune ma a me preoccupa eccessivo caricare la gamba cosi?

alex642002 27-09-2011 23:27

Quote:

Originariamente inviato da viaggio (Messaggio 36021628)
No alex vi allego una foto che ho trovato di del piero che fa tale esercizio;è molto comune ma a me preoccupa eccessivo caricare la gamba cosi?

Il mio problema non è sulla gamba piegata ma sull'altra.Sono proprio deficitario in allungamento:pecco di mancanza di ginnastica lì.Piegarla no,nessun problema,sono assolutamente sciolto.

Stefano Landau 27-09-2011 23:33

Quote:

Originariamente inviato da The Gold Bug (Messaggio 36016091)
Mi sono espresso male forse, volevo dire che non sono mai stato uno sportivo, ma la partitella a calcetto ogni tanto me la facevo e da poco avevo ripreso a giocare a tennis con soddisfazione (io e il mio amico da ragazzini abbiamo preso un sacco di legnate nei tornei regionali :D ) , tutto questo prima di farmi male.
Sì l'ellittica è quella roba lì non ho idea perchè me la faccia fare, solo che le mani le tengo ferme sugli appoggi fissi, e la prima volta che ci sono salito il quadricipite "sano" dopo 30 secondi caramelle non ne voleva più :)

Edit : sportivo forse lo ero da ragazzino, negli ultimi tempi proprio no lol

Dopo qualche mese di fisioterapia (non ricordo più esattamente) hanno iniziato a farmi correre su tapisroulant. Questo mi ha provocato un'infiammazione del rotuleo (anche se operato con Gracile + semitendinoso). A quel punto dato che comunque non ci si può fermare a riposare con la fisioterapia (altrimenti si torna indietro) mi hanno fatto fare l'ellittica per un paio di settimane prima di poter riprendere con la corsa. Il motivo è che comunque ti fa riprendere tono muscolare e resistenza, senza però essere traumatica come la corsa per le strutture del ginocchio.
In pratica è proprio quello di cui hai bisogno adesso.
Quando sarai pronto inizieranno a farti correre su tapis-roulant.
Non scoraggiarti ed insisti.
Io dopo 4 mesi di fisioterapia alcuni esercizi che mi avevano dato da fare a casa finita la fisioterapia non riuscivo ancora a farli (Balzi solo sulla gamba operata) tipo il gioco delle caselle che fanno i bambini..... saltare da una casella all'altra su un piede solo........
alla fine ho iniziato la palestra con un personal trainer e quegli esercizi non li ho più fatti.
Ad agosto (quindi a 5 mesi dall'operazione) ho fatto le prime passeggiate in montagna. 500 m di dislivello in discesa per me ai tempi erano già un grande successo!
Tieni presente che io arrivavo però da una situazione ottimale.
Mi ero rotto un legamento che era già lesionato, quindi il ginocchio ha subito un trauma minimo nelle altre strutture. Ad un mese dalla rottura ho iniziato con la ginnastica pre-operatoria. Sono arrivato quindi all'operazione in condizioni ottimali (secondo chi mi ha operato).
Questo ha comportato una ripresa abbastanza rapida. Unito al fatto che per 3 mesi e mezzo facevo fisioterapia nel centro del chirurgo che mi ha operato e comunque tutti i giorni mattina e sera facevo isometria (gli esercizi che mi avevano dato per le prime 3 settimane)
Quegli esercizi sono andato avanti a farli 2 volte al giorno per 6 mesi dall'operazione. E questo nonostante poi finita la fisioterapia andavo in palestra e volte alla settimana.

Questo per dirti che in una situazione ottimale, rispetto ad altri, ben seguito e facendo fisioterapia (sia per i fatti miei che in un centro specializzato) anche più di quanto strettamente necessario, ci sono voluti 6 mesi per poter iniziare a fare tutto quanto facevo prima (ma con molta calma, progressivamente.....)

Per prudenza ulteriore lo sci non l'ho ancora ripreso. Ho sentito che il consolidamento massimo avviene dopo 2 anni. Essendo stato operato il 16 marzo 2009....... i due anni scadevano a fine stagione. Forse riprenderò a sciare l'anno prossimo. Però nel frattempo mi sono dato ai trek in montagna ed alle ciaspolate. Quindi .....non so nemmeno se riprenderò....... (Sto pensando ad un corso di alpinismo però......... )

gomma2408 28-09-2011 08:02

la propriocettiva ovunque chiedi nella riabilitazione è fondamentalissima!! Poi certi preparatori il cui campo di attività professionale principale non è la riabilitazione post-intervento ma è in generale il potenziamento muscolare, erroneamente non la considerano semplicemente perchè nel potenziamento puro e semplice, ad esempio la preparazione atletica pre-stagione agonistica, non è così necessaria in quanto gli arti sono a posto.
La propriocettiva tende a stimolare la ricostruzione di quei recettori neurologici che a livello dell'articolazione "segnalano" al cervello cosa sta facendo la gamba, e quindi la "comandano" di conseguenza. Dopo un'infortunio ma soprattutto dopo un'operazione con l'intervento del chirurgo all'interno di un'articolazione salta questo equilibrio che fino a quel momento è stato raggiunto nell'intero processo di crescita e sviluppo muscolare.
E' sempre quell'esempio che ho fatto, stare in equilibrio precario su una gamba (es. con il piede su un tappeto elastico...) presuppone anche un'attività muscolare "istintiva" per mantenere l'equilibrio, ed è questo che la propriocettiva tende a ricostituire.

La bici prevede un movimento per le gambe, guidato dal fatto che sono sui pedali, e quindi tale caratteristica è meno importante, e basta che vi sia forza nel muscolo sufficiente. Nella corsa invece tale componente assume maggiore importanza in quanto vi è l'impatto con il terreno che costringe alla ricerca continua dell'equilibrio, più il terreno è sconnesso..... che cosa fare ai muscoli glielo dice il nostro cervello analizzando i messaggi che arrivano appunto da questi "sensori"...

Ho spiegato in maniera "terraterra" da uomo del bar però più di così non sono in grado di fare.....

Gli esercizi per la propriocettiva si fanno anche senza pedane vibranti, ecc... importanti sono le tavolette, ad es. rimanendo in equilibrio su una gamba sola sulla tavolettA, (dopo aver preso sempre maggiore confidenza) oppure su un materassino gonfiabile se non si ha un tappeto elastico... però queste cose le deve per forza dire un fisioterapista preparato. ;) A me hanno fatto fare progressi notevoli, nonostante avessi già molta forza nel quadricipite, la propriocettiva mi ha fatto "sfruttare meglio" questa forza, infatti se non sono ben equilibrati nel lavoro, muscoli agonisti e antagonisti (tipicamente il quadricipite e il bicipite femorale, uno estende e l'altro flette la gamba) la loro forza si "annulla" perchè tendendo a lavorare contemporaneamente stabilizzano la gamba, ma nel movimento se non sono coordinati, uno contrasta l'attività dell'altro... Da questo si capisce perchè è importante anche l'allungamento...... proprio perchè un muscolo non contrasti l'altro contrapposto (oltre a aumentare l'escursione del movimento...)


laraa, gli scrosci articolari NON SONO assolutamente segno di artrosi, c'è chi ce l'ha dalla nascita. Se c'è artrosi innanzi tutto oltre al rumore, dovresti avere anche gonfiore dopo qualsiasi attività.
Possono venire con il tempo, e dopo appunto un evento traumatico come un infortunio o anche l'operazione, ma non è per forza sintomo di un problema, anzi spesso sono asintomatici. Con l'attività fisica però dovrebbero diminuire e non aumentare. L'artrosi te la evidenzia solo un esame diagnostico strumentale. ;)

gomma2408 28-09-2011 08:04

Quote:

Originariamente inviato da viaggio (Messaggio 36021628)
No alex vi allego una foto che ho trovato di del piero che fa tale esercizio;è molto comune ma a me preoccupa eccessivo caricare la gamba cosi?

è una semplice accosciata, lo sforzo maggiore avviene su come ti rialzi.... cioè se fai sopportare tutto il carico sull'arto piegato o ti aiuti con le mani (come sta facendo nella foto delpiero....:D ) Se fai tutto lo sforzo con la gamba, è come tu facessi leg-press da posizione tutta accosciata, molto stressante per il comparto femoro-rotuleo, quindi non indicata da chi ha problemi alla rotula e/o ai menischi.... ;)

Stefano Landau 28-09-2011 08:48

Quote:

Originariamente inviato da gomma2408 (Messaggio 36023032)
la propriocettiva ovunque chiedi nella riabilitazione è fondamentalissima!! Poi certi preparatori il cui campo di attività professionale principale non è la riabilitazione post-intervento ma è in generale il potenziamento muscolare, erroneamente non la considerano semplicemente perchè nel potenziamento puro e semplice, ad esempio la preparazione atletica pre-stagione agonistica, non è così necessaria in quanto gli arti sono a posto.
La propriocettiva tende a stimolare la ricostruzione di quei recettori neurologici che a livello dell'articolazione "segnalano" al cervello cosa sta facendo la gamba, e quindi la "comandano" di conseguenza. Dopo un'infortunio ma soprattutto dopo un'operazione con l'intervento del chirurgo all'interno di un'articolazione salta questo equilibrio che fino a quel momento è stato raggiunto nell'intero processo di crescita e sviluppo muscolare.
E' sempre quell'esempio che ho fatto, stare in equilibrio precario su una gamba (es. con il piede su un tappeto elastico...) presuppone anche un'attività muscolare "istintiva" per mantenere l'equilibrio, ed è questo che la propriocettiva tende a ricostituire.

La bici prevede un movimento per le gambe, guidato dal fatto che sono sui pedali, e quindi tale caratteristica è meno importante, e basta che vi sia forza nel muscolo sufficiente. Nella corsa invece tale componente assume maggiore importanza in quanto vi è l'impatto con il terreno che costringe alla ricerca continua dell'equilibrio, più il terreno è sconnesso..... che cosa fare ai muscoli glielo dice il nostro cervello analizzando i messaggi che arrivano appunto da questi "sensori"...

Ho spiegato in maniera "terraterra" da uomo del bar però più di così non sono in grado di fare.....

Gli esercizi per la propriocettiva si fanno anche senza pedane vibranti, ecc... importanti sono le tavolette, ad es. rimanendo in equilibrio su una gamba sola sulla tavolettA, (dopo aver preso sempre maggiore confidenza) oppure su un materassino gonfiabile se non si ha un tappeto elastico... però queste cose le deve per forza dire un fisioterapista preparato. ;) A me hanno fatto fare progressi notevoli, nonostante avessi già molta forza nel quadricipite, la propriocettiva mi ha fatto "sfruttare meglio" questa forza, infatti se non sono ben equilibrati nel lavoro, muscoli agonisti e antagonisti (tipicamente il quadricipite e il bicipite femorale, uno estende e l'altro flette la gamba) la loro forza si "annulla" perchè tendendo a lavorare contemporaneamente stabilizzano la gamba, ma nel movimento se non sono coordinati, uno contrasta l'attività dell'altro... Da questo si capisce perchè è importante anche l'allungamento...... proprio perchè un muscolo non contrasti l'altro contrapposto (oltre a aumentare l'escursione del movimento...)


laraa, gli scrosci articolari NON SONO assolutamente segno di artrosi, c'è chi ce l'ha dalla nascita. Se c'è artrosi innanzi tutto oltre al rumore, dovresti avere anche gonfiore dopo qualsiasi attività.
Possono venire con il tempo, e dopo appunto un evento traumatico come un infortunio o anche l'operazione, ma non è per forza sintomo di un problema, anzi spesso sono asintomatici. Con l'attività fisica però dovrebbero diminuire e non aumentare. L'artrosi te la evidenzia solo un esame diagnostico strumentale. ;)

C'è da dire anche che prima dell'infortunio spesso non ci si fa caso agli scrosci articolari.
Io per esempio non li avevo mai avvertiti.
Dopo l'operazione oltre che al ginocchio operato ho iniziato ad avvertirli anche nel ginocchio sano.
Vuol dire che gli scrosci c'erano anche prima, ma non ci avevo mai prestato attenzione.
Questo perchè ora presto molto pù attenzione ai "segnali" che provengono dalle ginocchia ed ora noto cose che prima passavano assolutamente inosservate!

alex642002 28-09-2011 09:27

Scrosci articolari
 
Io non li avevo,sono sicuro: poi mi sono venuti al ginocchio..sano!Ma l'ortopedico ha detto di non preoccuparmi.

gomma2408 28-09-2011 10:55

anche io non li avevo.... a 20 anni !!!!! :D :D :D :D :sofico:

viaggio 28-09-2011 13:56

Grazie per le info;martedi riprendo la preparazione atletica della kick boxe e me la sto facendo un pò sotto ma non perchè fisicamente non ce la faccia ma ho un pò di paura di stressare il ginocchio;sarà che si fanno tanti sacrifici per tornare in forma.
Io comunque per ora faccio 10 minuti a gamba su una tavoletta sferica in equilibrio su una gamba sola, ho notato grandi miglioramenti.Secondo me adesso il problema più grande ce l'ho nella testa :rolleyes:

laraa 28-09-2011 15:42

Quote:

Originariamente inviato da gambagigia (Messaggio 36020161)
Oh no l'ellittica no....;)
Non la voglio fare.
Spero che la scheda che mi sta preparando l'istruttore non la comprenda...piuttosto corro 20 sul tapis. Anche 30....a 12 minuti al km...quanto vuole lui!!!!ma l'ellttica mi fa venire il mal di mare e non capisco se davvero allena qualcosa o è fatica sprecata....;)
Purtroppo la palestra che sto frequentando non è riabilitativa in senso stretto quindi niente pedane vibranti e stranezze tanto utili a noi crociati.
Mi sto dilettando in lungo e in largo con le tavolette, basterà?
Boh.
Intanto oggi 8 min di corsa....che ridere che mi faccio...un anno fa a quest'ora correvo tutti i giorni e tenevo conto delle medie, altro che 8 minuti sul tappeto come-con rispetto parlando- la famigerata casalinga di Voghera....:D

Ciao laretta:flower:
Torneremo in forma smagliante. Quest'inverno ci troviamo a sciare.....;)

dell'ellittica ne ho una sottospecie anche a casa...me la son fatta arrivare coi punti del Bennet hihi
ho letto ieri il nome di quella macchina su cui appoggi la gamba con l'affondo, si chiama powerplate...

dai su, casalinga di Voghera, fai conto di "non essere nata imparata":sofico:

sììì sì troviamoci a sciare, tu scii e io ti faccio le foto, mentre ti aspetto con la tavoletta di cioccolata in mano...poi un punch al ristoro e via...:gluglu:

laraa 28-09-2011 15:53

Quote:

Originariamente inviato da alex642002 (Messaggio 36023668)
Io non li avevo,sono sicuro: poi mi sono venuti al ginocchio..sano!Ma l'ortopedico ha detto di non preoccuparmi.

Quote:

Originariamente inviato da gomma2408 (Messaggio 36024486)
anche io non li avevo.... a 20 anni !!!!! :D :D :D :D :sofico:

ANCHE IO NON AVEVO SCROSCI ARTICOLARI PRIMA DEL 2011, ALTRO CHE VENT'ANNI...

ieri sera leg extension con pochissimo peso...avevo un po' paura perchè mi sembra che voi abbiate detto che non sono assolutamente indicati dopo una ricostruzione lca o mi ricordo male? del resto il fisioterapista era invece ben sicuro del fatto suo, ovviamente:sofico:

viaggio 28-09-2011 16:22

Sulla leg estension io non ho capito se non è prudente farla nei primi mesi dopo operati oppure è un divieto assoluto anche trascorso molto tempo dall'operazione

Il cioccolato durante la visione dei crociati che sciano lo mangerò tutto io!

laraa 28-09-2011 20:13

Quote:

Originariamente inviato da viaggio (Messaggio 36027735)
Il cioccolato durante la visione dei crociati che sciano lo mangerò tutto io!

:p

Stefano Landau 28-09-2011 23:03

Quote:

Originariamente inviato da laraa (Messaggio 36027458)
ANCHE IO NON AVEVO SCROSCI ARTICOLARI PRIMA DEL 2011, ALTRO CHE VENT'ANNI...

ieri sera leg extension con pochissimo peso...avevo un po' paura perchè mi sembra che voi abbiate detto che non sono assolutamente indicati dopo una ricostruzione lca o mi ricordo male? del resto il fisioterapista era invece ben sicuro del fatto suo, ovviamente:sofico:

La leg extension ho iniziato a farla a circa 5 o 6 settimane dall'operazione. Però a carico e range di movimento limitato.
Non ricordo pesi e Gradi, però ricordo come tremava la gamba con un peso che definirlo ridicolo è dir poco.

Poi dopo quello...... con la gamba abbastanza stanca dovevo fare le tavolette propiocettive. Gia di equilibrio ne ho poco....... così proprio resistevo pochissimi secondi in equilibrio all'inizio. Sembravano esercizi impossibili da fare. Eppure dopo qualche settimana di lavoro quei pochi secondi si sono trasformati in poche decine di secondi.........

Il consiglio è il solito. Massima fiducia nel fisioterapista, sopratutto se è dello stesso Staff del chirurgo, e attenersi alle sue indicazioni, senza strafare (potrebbe essere controproducente) ma anche senza adagiarsi troppo.

alex642002 01-10-2011 16:43

Meeting crociato
 
Ragazzi,allora per il 9?E' confermato?Chi viene?
Gigia,tu vieni?

gomma2408 02-10-2011 10:31

ecco, dài, è il momento di confermare o meno.... chi viene? io ci sono, no problem per chi viene in treno o in auto e non conosce tanto la città, poi ci penso io a "fare da collegamento"... dite la vostra nei prox due/tre giorni.

per la leg extension VA fatta assolutamente, se non altro per rinforzare ovviamente il quadricipite, ma soprattutto il vasto mediale (che del quadric fa parte) che è quello che stabilizza in misura importante la rotula assieme ai legamenti patellari (cioè della rotula) Solo che di solito si inizia facendo movimento di leg extension libero (senza pesi dal lettino, senza macchine) in isometria, poi si passa alla leg ext fissando degli elastici alla caviglia, POI si passa ai pesi.... tempi e pesi dipendono fortemente da ognuno, caso per caso, però i gradi di estensione ho visto che all'inizio vengono evitati gli ultimi gradi di est (tipo 0-30, cioè facendo un 30-60 gradi) perchè molti studi ritengono che quello è il punto di maggiore intervento del lca e quindi per allenare il quadricipite SENZA sforzare il neolegamento all'inizio si evita quel range di gradi.
Poi progressivamente si arriva alla max estensione, con i pesi che si riesce a fare, a regime si gurada il massimale e si pianifica l'allenamento pesi come con qualsiasi gamba sana.....
In particolari situazioni, se ci sono lesioni cartilaginee o anche una lieve sofferenza femoro-rotulea, viceversa si tende a evitare i MAGGIORI angoli di flessione, per evitare di sollecitare troppo il contatto femore - rotula ;)

viaggio 02-10-2011 12:23

Grazie come sempre per le preziosissime informazioni caro gomma;io oggi corsetta per 25 minuti ma facendo anche le salite e le discese tutto ok nessun dolore e/o fastidio e nessun gonfiore.Ovviamente dopo la corsetta, passeggiata di almeno un 15 minuti e poi stretching!E dopo il ritorno a casa ghiaccio sul ginocchio piacevole perchè c'è caldo!
Martedi rinizio la preparazione fisica della kick boxe vi terrò aggiornati!Ho intenzione di andare in palestra per fare un pò di pesi come suggeriva gomma almeno una volta al mese e fare esercizi mirati.
Di giocare a pallone per ora non me la sento anche perchè la partita comprta una serie di movimenti laterali meglio non rischiare ed affrettare i tempi

laraa 02-10-2011 13:58

Quote:

Originariamente inviato da gomma2408 (Messaggio 36053260)
ecco, dài, è il momento di confermare o meno.... chi viene? io ci sono, no problem per chi viene in treno o in auto e non conosce tanto la città, poi ci penso io a "fare da collegamento"... dite la vostra nei prox due/tre giorni.

per la leg extension VA fatta assolutamente, se non altro per rinforzare ovviamente il quadricipite, ma soprattutto il vasto mediale (che del quadric fa parte) che è quello che stabilizza in misura importante la rotula assieme ai legamenti patellari (cioè della rotula) Solo che di solito si inizia facendo movimento di leg extension libero (senza pesi dal lettino, senza macchine) in isometria, poi si passa alla leg ext fissando degli elastici alla caviglia, POI si passa ai pesi.... tempi e pesi dipendono fortemente da ognuno, caso per caso, però i gradi di estensione ho visto che all'inizio vengono evitati gli ultimi gradi di est (tipo 0-30, cioè facendo un 30-60 gradi) perchè molti studi ritengono che quello è il punto di maggiore intervento del lca e quindi per allenare il quadricipite SENZA sforzare il neolegamento all'inizio si evita quel range di gradi.
Poi progressivamente si arriva alla max estensione, con i pesi che si riesce a fare, a regime si gurada il massimale e si pianifica l'allenamento pesi come con qualsiasi gamba sana.....
In particolari situazioni, se ci sono lesioni cartilaginee o anche una lieve sofferenza femoro-rotulea, viceversa si tende a evitare i MAGGIORI angoli di flessione, per evitare di sollecitare troppo il contatto femore - rotula ;)

per gli ultimi gradi di estensione intendi il raddrizzamento totale della gamba in linea retta, credo, invece me lo fa insistere...col piede a martello e su bene :boh: comunque l'ho fatto con quasi niente peso...


Tutti gli orari sono GMT +1. Ora sono le: 10:20.

Powered by vBulletin® Version 3.6.4
Copyright ©2000 - 2024, Jelsoft Enterprises Ltd.
Hardware Upgrade S.r.l.