Hardware Upgrade Forum

Hardware Upgrade Forum (https://www.hwupgrade.it/forum/index.php)
-   Scienza e tecnica (https://www.hwupgrade.it/forum/forumdisplay.php?f=91)
-   -   Legamento crociato anteriore (https://www.hwupgrade.it/forum/showthread.php?t=498329)


darkweader 13-07-2012 02:30

ah dimenticavo di scrivere che sono al 45° giorno dall'operazione:

entrambe le stampelle
ginocchio gonfio sopra la rotula
residui di ematomi vari

comunque vi scrivo il grattacapo più impellente:

non avendo il mio fisioterapista una palestra ne devo trovare una (ricordo che l'ortopedico mi ha detto di fare altre 4 sedute di pompa diamagnetica)

non volendo andare in una normale palestra sono andato in un centro sportivo di riabilitazione, dicendo che dovevo fare rinforzo muscolare e le sedute di pompa diamagnetica:


il fisioterapista della struttura mi ha detto che col ginocchio cosi, far lavorare il ginocchio potrebbe infiammare l'articolazione, quindi altre sedute che comprendono tecar terapia, elettrostimolazione (il mio fisioterapista dice di non fare l'elettrostimolazione), rieducazione e esercizi con elastici e pesetti.

In tutto ciò lui dice che dovrà farmi molto male nella mobilitazione se voglio recuperare la flessione, che non la recupero per "grazia divina" ( il mio fisioterapista non la vuole invece forzare)

e che appunto la pompa diamagnetica è una moda e che loro ottengono grandi risultati con la tecar.


Quindi andrei contro l'ortopedico e il fisioterapista che mi hanno seguito fin ora, con l'elettrostimolazione la tecarterapia e forzando il ginocchio oltre i 110°.


è impellente poichè siamo a luglio e le strutture stanno per chiudere e il tempo stringe, quindi entro lunedi dovrei essere gia "operativo".

In media quante sedute si fanno in "palestra" col fisioterapista, la priocettività dopo quanto si fa?

gomma2408 13-07-2012 09:29

Quote:

Originariamente inviato da darkweader (Messaggio 37788777)
ah dimenticavo di scrivere che sono al 45° giorno dall'operazione:

entrambe le stampelle
ginocchio gonfio sopra la rotula
residui di ematomi vari

comunque vi scrivo il grattacapo più impellente:

non avendo il mio fisioterapista una palestra ne devo trovare una (ricordo che l'ortopedico mi ha detto di fare altre 4 sedute di pompa diamagnetica)

non volendo andare in una normale palestra sono andato in un centro sportivo di riabilitazione, dicendo che dovevo fare rinforzo muscolare e le sedute di pompa diamagnetica:


il fisioterapista della struttura mi ha detto che col ginocchio cosi, far lavorare il ginocchio potrebbe infiammare l'articolazione, quindi altre sedute che comprendono tecar terapia, elettrostimolazione (il mio fisioterapista dice di non fare l'elettrostimolazione), rieducazione e esercizi con elastici e pesetti.

In tutto ciò lui dice che dovrà farmi molto male nella mobilitazione se voglio recuperare la flessione, che non la recupero per "grazia divina" ( il mio fisioterapista non la vuole invece forzare)

e che appunto la pompa diamagnetica è una moda e che loro ottengono grandi risultati con la tecar.


Quindi andrei contro l'ortopedico e il fisioterapista che mi hanno seguito fin ora, con l'elettrostimolazione la tecarterapia e forzando il ginocchio oltre i 110°.


è impellente poichè siamo a luglio e le strutture stanno per chiudere e il tempo stringe, quindi entro lunedi dovrei essere gia "operativo".

In media quante sedute si fanno in "palestra" col fisioterapista, la priocettività dopo quanto si fa?



ciao..... il pensiero più grande l'hai superato , l'operazione... ora è tutta volontà e anche ovvio capacità di chi ti segue più che altro nel consigliarti gli esercizi giusti.
Qui ovviamente non è che si possano dare consigli su cosa fare e cosa non fare, però possiamo condividere le nostre esperienze, in molti casi più se ne sa, meglio è ... (si riesce a fare domande "mirate" al professionista di turno e si smaschera subito quello sbrigativo o poco preparato nello specifico... magari è preparato nella riabilitazione della spalla, ma a noi che interessa??? :D )

Io posso dirti che nella mia esperienza, tutto coincide con quanto ti hanno detto ultimamente in questa struttura di fisioterapia: ASSOLUTAMENTE la FLESSIONE NON si recupera DA SE', posso dirlo con cognizione di causa questo, ne ho viste a decine di operati al lca in questi 4 anni che vado in palestra riabilitativa (per fare mantenimento e per comodità, non perchè ho bisogno ormai del centro di riabilitazione... i motivi li ho spiegati altrove).
Anzi, nel protocollo riabilitativo è PREVISTO che il fisioterapista faccia fare i piegamenti al ginocchio (devono essere guidati) a TUTTI, fino a quasi toccare il tallone con i glutei.

Per il dolore, te pensa che ho visto e sentito gente urlare con tutto il fiato che aveva, tanto che da ben 3 locali di distanza una volta la moglie del poveretto di turno che stava aspettando è corsa in palestra a chiedere cosa fosse successo tutta allarmata....:D il dolore c'è, ma passa subito dopo e soprattutto si sente da subito molto più sciolto... più si aspetta più c'è il rischio che si formino aderenze che poi per farle staccare (sempre piegando il ginocchio) allora sì che son dolori....:D

Prima cosa l'estensione, però. Giusto come fai te sul letto a pancia in giù, e cerca di dormire (è dura lo so) con la gamba completamente distesa. Questo andrebbe fatto dal primo giorno, perchè dopo recuperare l'estensione ci vuole più tempo (e pazienza...)
La flessione io la portai a 10cm tallone/gluteo (da posizione prona, a pancia in su, eh, da posizione supina ci vole di più) dopo 15 giorni facendo le flessioni da me.
Il MIO ortopedico mi disse " in flessione NON si rompe NIENTE" e questo era riferito alla MIA OPERAZIONE, o meglio a come opera il mio ortopedico, non so se può essere vero in tutti i casi.

Resta il fatto che dopo 45 giorni dovresti avere una flessione quasi completa quindi il fisioterapista deve forzare. Al centro dove andavo io venivano che erano stati operati da molti chirurghi, anche famosi, ed era per tutti così.
Le stampelle: a meno che te non hai problemi particolari che hanno richiesto di doverle usare ancora, è un tempo sufficiente per lasciarle... su questo senti l'ORTOPEDICO direttamente che ti ha operato, o chi per lui, e digli che ti sei stufato di andarci al giro.... :D

Palestra riabilitativa: normalmente 3 sedute settimanali, almeno nei primi tempi, sarebbero l'ottimo. Gli esercizi a a casa tutti i giorni, ma si possono limitare all'isometria , piegamenti e ghiaccio.....
L'elettrostimolazionei primi tempi, in cui il muscolo è particolarmente giù, è efficace, così come è efficace per il riassorbimento del gonfiore. Dopo questa prima fase, serve meno...
Io ho visto che molti fisioterapisti, soprattutto che fanno le cose non in un centro di recupero, ma da soli in uno studio o addirittura a casa, sono molto più blandi, non ti fanno fare macchinari, perchè o non li hanno o gli scoccia, perdono tempo, ecc... (vedi elettrostimolazione) perchè non è che ti possono chiedere 150 euro a seduta, quindi... Nel centro invece io ci stavo finchè non avevo finito tutte queste cose, e anche i primi tempi erano circa 3/3,5 ore (fatte con calma... quindi meglio! )

Con il ginocchio "così" ;) anche al centro dove sono andato io avrebbero detto la stessa cosa, perchè te sei come molti che sono usciti dall'ospedale da una settimana, anche se nel tuo caso sono passati 45gg dall'operazione (hai ancora le stampelle!) : cioè elettrostimolazione, flessioni, esercizi con i "pesetti" come dici tu (isometria cioè) e elastici... poi propriocettiva con le tavolette... (importantissima! te lo assicuro provato sulla mia pelle, il controllo dei movimenti delle articolazioni vale molto più di un banale rinforzo muscolare fine a se stesso).

La Tecar: ho fatto anche questa, ed anche al centro di cui ho esperienza la usano molto, ma attenzione che chi la usa sia uno che lo fa di frequente, che la sappia usare bene, altrimenti o rischi che te la faccia troppo leggera, e quindi fa poco, oppure, peggio, che si producano danni (molto improbabile, manon impossibile, infatti chi la usa tende sempre semmai a farla più leggera piuttosto che eccedere.... per semplificare sono come microonde che scaldano "da dentro" accelerando i processi di guarigione, utili soprattutto nelle tendiniti)

ciaociao

alex642002 13-07-2012 10:37

Quote:

Originariamente inviato da darkweader (Messaggio 37788636)
Salve a tutti, sono nuovo, spero che questo gruppo sia ancora molto attivo cosi da poter ricevere qualche consigli.

vi dico un pò la mia esperienza:

l'8maggio è avvenuto il "danno" rottura del LCA e lesione del menisco (quale precisamente mi è ancora oscuro)

28Maggio operazione: sedimentoso+gracile

5 giorni in ospedale prima di essere dimesso
in ospedale solo esercizi di contrazione del quadricipite e portando la gamba perpendicolare al letto fletterla fin dove possibile, fin da subito raggiungevo i 75°; niente kinetech o altri esercizi da fare, ne indicazione sul numero di ripetizione riposo o come applicare il ghiaccio.
15/20 giorni senza mettere peso sul ginocchio, al 15° giorno sono andato dal fisioterapista (come indicato dall'ortopedico),
che ha iniziato la mobilitazione manuale, e mi ha lasciato gli esercizi da fare a casa, che a confronto di quelli fatti da voi sono molto pochi.


Inizialmente non avevo l'estensione completa, un giorno ha dovuto farmi un pò male per farmela raggiungere, poi a casa mi stendo a pancia in giù portando il ginocchio fuori dal letto e la faccio scendere il più possibile.

Flessione inizialmente non andavo oltre i 90°, allora ha dovuto sbloccarmela manualmente, non vi dico che dolore, mai provato cosi in vita mia, pensare che ne l'incidente, ne il post operatorio mi avevano portato dolore,a parte il "risveglio" dall'anestesia.
Ora arrivo a 110°massimo dopo un po di esercizi (non di certo la mattina)

Tuttavia fino a ieri usavo entrambe le stampelle, non mi ha detto mai di toglierne una o entrambe ed io aspettavo una sua indicazione, fatto sta che da oggi una non la userò più

Tuttavia il ginocchio era molto gonfio sopra la rotula e diversi ematomi sul lato destro della gamba (ginocchio operato il sx), infatti penso che qualcosa non stia andando bene, anche se non provo particolare dolore anzi, mi dice di fare delle sedute con la pompa diamagnetica,

dopo queste sedute (molto costose 60 euri a botta) torno dall'ortopedico per un controllo, e mi dice che va tutto bene (il ginocchio e ancora molto gonfio, l'ematoma è quasi scomparso ma sul gonfiore non ci sono stati grandi benefici) mi dice di fare altre 4 sedute, che tuttavia penso servano veramente a poco oltre che essere molto costose.

Premetto che il fisioterapista mi vedeva 15min una volta la settimana, se volete vi descrivo gli esercizi comunque tutti senza attrezzi, fatto sta che il ginocchio e gonfio e il muscolo è zero, mi dice che il gonfiore è dovuto anche al muscolo che è sceso di fare recupero muscolare, e mi indica una palestra gestita da un "professore di ginnastica" che fortunatamente è già in ferie perchè inizio a non fidarmi molto di chi mi sta seguendo.

Quando gli ho detto che sarebbe stata aperta solo 3 giorni prima di chiudere mi ha detto di andare a farmi mostrare come fare gli esercizi per poi farli da me , poi fare movimento andare a mare che mi sarei ripreso.


in tutto ciò:niente kinetech,
ed in ottica futura :niente piscina, niente cyclette, niente esercizi procettivi(se si dice cosi).


Questa è la mia "storia" cosa ne pensate?

prima di chiedervi qualche consiglio mi sembrava giusto farvi un resoconto, tuttavia vorrei chiedervi cosa:

A voi come si è sbloccata in flessione la gamba?
oltre i 110° hanno dovuto mobilitarla (facendovi male)?

Secondo il mio fisioterapista si sbloccherà da sola, poichè lui oltre i 110° solitamente non forza, mentre sento di voi che dopo 40 giorni riuscite a portare la gamba quasi ai glutei...

Ciao a tutti
Antonio

Ciao e malvenuto ;) anche a te!
Confermo tutto quel che ti ha riferito Gomma sulla flessione:lì s'ha da soffrire purtroppo,a meno di esser fortunati come Stefano ;) ,e il fisioterapista c'è anche per quello,perchè da soli è difficile avere la forza di "forzare " fino in fondo.Oltre naturalmente al fatto che lui sa quello che va fatto.Anche io per una settimana soffersi le pene dell'inferno,ma soltanto durante un paio di esercizi,che poi durano pochi minuti.
Mi sembra però che tu faccia poca fisioterapia o sbaglio?
P.S.:cos'è il "sedimentoso"?;)

Delfino81 13-07-2012 10:50

Quote:

Originariamente inviato da gomma2408 (Messaggio 37789218)
ciao..... il pensiero più grande l'hai superato , l'operazione... ora è tutta volontà e anche ovvio capacità di chi ti segue più che altro nel consigliarti gli esercizi giusti.
Qui ovviamente non è che si possano dare consigli su cosa fare e cosa non fare, però possiamo condividere le nostre esperienze, in molti casi più se ne sa, meglio è ... (si riesce a fare domande "mirate" al professionista di turno e si smaschera subito quello sbrigativo o poco preparato nello specifico... magari è preparato nella riabilitazione della spalla, ma a noi che interessa??? :D )

Io posso dirti che nella mia esperienza, tutto coincide con quanto ti hanno detto ultimamente in questa struttura di fisioterapia: ASSOLUTAMENTE la FLESSIONE NON si recupera DA SE', posso dirlo con cognizione di causa questo, ne ho viste a decine di operati al lca in questi 4 anni che vado in palestra riabilitativa (per fare mantenimento e per comodità, non perchè ho bisogno ormai del centro di riabilitazione... i motivi li ho spiegati altrove).
Anzi, nel protocollo riabilitativo è PREVISTO che il fisioterapista faccia fare i piegamenti al ginocchio (devono essere guidati) a TUTTI, fino a quasi toccare il tallone con i glutei.

Per il dolore, te pensa che ho visto e sentito gente urlare con tutto il fiato che aveva, tanto che da ben 3 locali di distanza una volta la moglie del poveretto di turno che stava aspettando è corsa in palestra a chiedere cosa fosse successo tutta allarmata....:D il dolore c'è, ma passa subito dopo e soprattutto si sente da subito molto più sciolto... più si aspetta più c'è il rischio che si formino aderenze che poi per farle staccare (sempre piegando il ginocchio) allora sì che son dolori....:D

Prima cosa l'estensione, però. Giusto come fai te sul letto a pancia in giù, e cerca di dormire (è dura lo so) con la gamba completamente distesa. Questo andrebbe fatto dal primo giorno, perchè dopo recuperare l'estensione ci vuole più tempo (e pazienza...)
La flessione io la portai a 10cm tallone/gluteo (da posizione prona, a pancia in su, eh, da posizione supina ci vole di più) dopo 15 giorni facendo le flessioni da me.
Il MIO ortopedico mi disse " in flessione NON si rompe NIENTE" e questo era riferito alla MIA OPERAZIONE, o meglio a come opera il mio ortopedico, non so se può essere vero in tutti i casi.

Resta il fatto che dopo 45 giorni dovresti avere una flessione quasi completa quindi il fisioterapista deve forzare. Al centro dove andavo io venivano che erano stati operati da molti chirurghi, anche famosi, ed era per tutti così.
Le stampelle: a meno che te non hai problemi particolari che hanno richiesto di doverle usare ancora, è un tempo sufficiente per lasciarle... su questo senti l'ORTOPEDICO direttamente che ti ha operato, o chi per lui, e digli che ti sei stufato di andarci al giro.... :D

Palestra riabilitativa: normalmente 3 sedute settimanali, almeno nei primi tempi, sarebbero l'ottimo. Gli esercizi a a casa tutti i giorni, ma si possono limitare all'isometria , piegamenti e ghiaccio.....
L'elettrostimolazionei primi tempi, in cui il muscolo è particolarmente giù, è efficace, così come è efficace per il riassorbimento del gonfiore. Dopo questa prima fase, serve meno...
Io ho visto che molti fisioterapisti, soprattutto che fanno le cose non in un centro di recupero, ma da soli in uno studio o addirittura a casa, sono molto più blandi, non ti fanno fare macchinari, perchè o non li hanno o gli scoccia, perdono tempo, ecc... (vedi elettrostimolazione) perchè non è che ti possono chiedere 150 euro a seduta, quindi... Nel centro invece io ci stavo finchè non avevo finito tutte queste cose, e anche i primi tempi erano circa 3/3,5 ore (fatte con calma... quindi meglio! )

Con il ginocchio "così" ;) anche al centro dove sono andato io avrebbero detto la stessa cosa, perchè te sei come molti che sono usciti dall'ospedale da una settimana, anche se nel tuo caso sono passati 45gg dall'operazione (hai ancora le stampelle!) : cioè elettrostimolazione, flessioni, esercizi con i "pesetti" come dici tu (isometria cioè) e elastici... poi propriocettiva con le tavolette... (importantissima! te lo assicuro provato sulla mia pelle, il controllo dei movimenti delle articolazioni vale molto più di un banale rinforzo muscolare fine a se stesso).

La Tecar: ho fatto anche questa, ed anche al centro di cui ho esperienza la usano molto, ma attenzione che chi la usa sia uno che lo fa di frequente, che la sappia usare bene, altrimenti o rischi che te la faccia troppo leggera, e quindi fa poco, oppure, peggio, che si producano danni (molto improbabile, manon impossibile, infatti chi la usa tende sempre semmai a farla più leggera piuttosto che eccedere.... per semplificare sono come microonde che scaldano "da dentro" accelerando i processi di guarigione, utili soprattutto nelle tendiniti)

ciaociao

nel mio caso specifico, l'unica cosa che non mi ha convinto molto del post operatorio come lo vuol gestire il dottor Volpi, mi disse che sarei dovuto stare a casa a fa esercizi a casa i primi 45 giorni e al centro sarei dovuto andare solo dopo un mese e mezzo.....

questo ha una ragione forse, perche col LCP di mezzo bisogna andare molto piu cauti, pero un mese e mezzo "abbandonato " a me stesso mi sembra un po' eccessivo, anche perche se deve avere un senso la mia permanenza a Milano i primi 3 mesi post operatori, chiederò al dottore di poter andare al centro prima, dopo che mi tolgooi punti, anche se devo fa un po' di elettrostimolazione o il kinetec là stesso, se me possono mette qualcuno di sti "cerotti miracolosi" :D insomma....

tanto il centro è il suo non penso che me dica di no :D

gomma2408 13-07-2012 11:21

Quote:

Originariamente inviato da Delfino81 (Messaggio 37789713)
nel mio caso specifico, l'unica cosa che non mi ha convinto molto del post operatorio come lo vuol gestire il dottor Volpi, mi disse che sarei dovuto stare a casa a fa esercizi a casa i primi 45 giorni e al centro sarei dovuto andare solo dopo un mese e mezzo.....

questo ha una ragione forse, perche col LCP di mezzo bisogna andare molto piu cauti, pero un mese e mezzo "abbandonato " a me stesso mi sembra un po' eccessivo, anche perche se deve avere un senso la mia permanenza a Milano i primi 3 mesi post operatori, chiederò al dottore di poter andare al centro prima, dopo che mi tolgooi punti, anche se devo fa un po' di elettrostimolazione o il kinetec là stesso, se me possono mette qualcuno di sti "cerotti miracolosi" :D insomma....

tanto il centro è il suo non penso che me dica di no :D




Io invece penso che Volpi ti abbia detto così perchè con il tuo intervento sarebbe da osservare RIPOSO per i primi 45gg (per via del posteriore soprattutto, poi fatti insieme....) quindi ho capito che dovresti stare comunque a casa, ti ha dato da fare qualcosina giusto per fare quello che si chiama "riposo attivo" ovvero riposo sì ma non immobilismo... la terapia fisioterapica assistita per i primi 45gg forse è troppo presto, non potrebbero farti molto di più di quello che puoi fare da solo .
Sicuramente per questo anche la semplice elettrostimolazione se volpi non ti dice di farla è perchè sarebbe presto (nel tuo caso particolare) farla....
;)

darkweader 13-07-2012 11:39

io non so proprio come scegliere a chi affidarmi , questo centro mi ha detto che avrebbero fatto 10 sedute, ogni giorno...mi pare di andare da un eccesso al'altro

Qua in calabria è una condanna, non c'è nessuno che sia di queste parti?

gomma2408 13-07-2012 12:49

Quote:

Originariamente inviato da darkweader (Messaggio 37790037)
io non so proprio come scegliere a chi affidarmi , questo centro mi ha detto che avrebbero fatto 10 sedute, ogni giorno...mi pare di andare da un eccesso al'altro

Qua in calabria è una condanna, non c'è nessuno che sia di queste parti?

sì l'inizio del protocollo può essere anche così, la riabilitaizone convenzionata nella mia regione prevede 10 sedute, da effettuarsi in due settimane, quindi tutti i giorni (5gg dal lunedì al venerdì...) dipende da caso a caso, non este una procedura IDEALE o che stia sopra a tutte.
Se ti fanno la riabilitazione tutti i giorni, il programma giornaliero sarà in un modo, se la fanno tre volte a settimana, i giorni di seduta saranno leggermente più "pesanti", ecc... cioè le cose cambiano di continuo.... sopratuttto nella riabilitazione, ognuno ha la sua modalità per farla... solo alcuni principi basilari sono comuni a tutti, e non sempre (ad esempio la ginn propriocettiva in qualche caso non la prendono in considerazione, ma esistono molti studi sulla loro validità, quindi spesso non sai se non la prendono in considerazione perchè non ci credono o semplicemente perchè non hanno gli attrezzi o non sanno come farla....:p )
Poi tieni presente che ogni fisioterapista o centro che si rispetti dalla prima seduta in poi valuta di volta in volta le reazioni del tuo fisico, per vedere se il programma PER TE è troppo intensivo, o viceversa puoi proseguire senza problemi anche accelerandoi tempi.... ma questo lo vedono solo una volta iniziato il tutto.

dylandog_666 13-07-2012 12:55

Quote:

Originariamente inviato da darkweader (Messaggio 37790037)
io non so proprio come scegliere a chi affidarmi , questo centro mi ha detto che avrebbero fatto 10 sedute, ogni giorno...mi pare di andare da un eccesso al'altro

Qua in calabria è una condanna, non c'è nessuno che sia di queste parti?

Di che parte della calabria sei? :D

Delfino81 13-07-2012 13:32

Quote:

Originariamente inviato da gomma2408 (Messaggio 37789908)
Io invece penso che Volpi ti abbia detto così perchè con il tuo intervento sarebbe da osservare RIPOSO per i primi 45gg (per via del posteriore soprattutto, poi fatti insieme....) quindi ho capito che dovresti stare comunque a casa, ti ha dato da fare qualcosina giusto per fare quello che si chiama "riposo attivo" ovvero riposo sì ma non immobilismo... la terapia fisioterapica assistita per i primi 45gg forse è troppo presto, non potrebbero farti molto di più di quello che puoi fare da solo .
Sicuramente per questo anche la semplice elettrostimolazione se volpi non ti dice di farla è perchè sarebbe presto (nel tuo caso particolare) farla....
;)

Infatti può essere x questo, pero, come saprai meglio di me, anzi tu stesso me lo dicesti, :) ogni ortopedico, oltre a "operare" in maniera diversa rispetto a un altro, da anche indicaioni per il post operatorio in modo diverso...... di ortopedici ne ho sentiti diversi, e anche nel mio caso qualcuno mi ha detto che avrei dovuto iniziare la fisioterapia in un centro fin dal giorno dopo......

va beh ma questo vale anche x il solo LCA, in efftti Stefano pure ha cominciato la fisio 3 settimane dopo (quando gia era tornato a camminare, io dopo 6 settimane dovrei tornarci e allora dovrei comincià fisioterapia, evidentemente è proprio lo stile della Physioclinic :D ), c'è chi ci va dal giorno dopo chi ci va quando leva i punti insomma, il mondo è bello perche è vario :D

resta solo da vedere quale di queste gestioni post operatorie sia migliore, ma forse una migliore non ce n'è! :)

Delfino81 13-07-2012 13:35

Quote:

Originariamente inviato da darkweader (Messaggio 37790037)
io non so proprio come scegliere a chi affidarmi , questo centro mi ha detto che avrebbero fatto 10 sedute, ogni giorno...mi pare di andare da un eccesso al'altro

Qua in calabria è una condanna, non c'è nessuno che sia di queste parti?

dark ma ti serve un centro o un altro consulto ortopedico? non ho capito...xke di ortopedici calabresi ti potrei consigliare il dott Simonetta che opera a Reggio, sarebbe quello giovane di 38 anni da cui ho fatto l'ultima visita.....nonostante a sua intraprendenzA :D mi è sembrato abbastanza competente, è un ex allievo di MAriani....

di centri fisioterapici invece non saprei....

gomma2408 13-07-2012 13:42

Quote:

Originariamente inviato da Delfino81 (Messaggio 37790846)
Infatti può essere x questo, pero, come saprai meglio di me, anzi tu stesso me lo dicesti, :) ogni ortopedico, oltre a "operare" in maniera diversa rispetto a un altro, da anche indicaioni per il post operatorio in modo diverso...... di ortopedici ne ho sentiti diversi, e anche nel mio caso qualcuno mi ha detto che avrei dovuto iniziare la fisioterapia in un centro fin dal giorno dopo......

va beh ma questo vale anche x il solo LCA, in efftti Stefano pure ha cominciato la fisio 3 settimane dopo (quando gia era tornato a camminare, io dopo 6 settimane dovrei tornarci e allora dovrei comincià fisioterapia, evidentemente è proprio lo stile della Physioclinic :D ), c'è chi ci va dal giorno dopo chi ci va quando leva i punti insomma, il mondo è bello perche è vario :D

resta solo da vedere quale di queste gestioni post operatorie sia migliore, ma forse una migliore non ce n'è! :)


come sai bene te, perchè ne hai girati tanti di ortopedici, ed hai sentito tante opinioni "esperte", (non le nostre....:D ) dei vari professionisti cui ti sei rivolto, si finisce per operarsi da quello che ci dà più fiducia, a meno che n on ci si operi dal primo che capita ma perchè in quel momento non pensi a farti troppe domande, ecc.... ma chi aspetta ad operarsi, anche anni, nel frattempo è facile sentire più di una "campana" e per forza di cose si sceglie quello che ci dà più fiducia, ripeto... quindi non vedo perchè non dare fiducia anche nel post operatorio, a meno di non vedere un disinteresse nel medico, (ovvero non è disponibile a spiegazioni, dal giorno che ti opera non lo vedi più, ecc... cose che fanno venire i dubbi).
Ma i più conosciuti lo sono anche perchè professionalmente saranno fra i più validi, o diciamo solo (e meglio) con maggiore esperienza alle spalle, quindi difficile ti abbandonino.
Il fatto è che solo l'ortopedico SA COME TI HA OPERATO e come ti ha trovato il ginocchio una volta dentro con la telecamerina :D , quindi è anche quello che meglio di altri sa (o dovrebbe SAPERE) quale è il TUO migliore percorso post operatorio.
Se Volpi ti dice di osservare riposo (anche se "attivo") per 45gg, e solo DOPO andare in un centro, io seguirei alla lettera quello che ti dice, anche se altri (fisioterapisti in primis) ti possono dire diversamente, perchè LORO non sanno come ti ha operato e come sei messo... sanno solo che hai rifatto i crociati anti+post e stop.
Anche nel mio caso, è stato l'ortopedico che mi ha detto quando iniziare, e sono andtao al centro, che poi conoscendo direttamente l'ortopedico sanno come procedere, ma sempre mio hanno detto, dopo le varie visite mensili dell'ortopedico, "cosa ti ha detto il dottore?" per poi procedere con eventuali correzioni al programma riabilitativo oppure continuare mantenendolo invariato.
;)

darkweader 13-07-2012 16:12

sono di Lamezia Terme in provincia di Catanzaro;

Veramente non so se dopo 45° giorni il ginocchio cosi gonfio sia normale, quindi se vedere per un consulto ortopedico oppure no.

ma la palestra si "dovrebbe" iniziare quando si è recuperata l'articolarità completa o anche prima?

gomma2408 13-07-2012 17:38

Quote:

Originariamente inviato da darkweader (Messaggio 37791843)
sono di Lamezia Terme in provincia di Catanzaro;

Veramente non so se dopo 45° giorni il ginocchio cosi gonfio sia normale, quindi se vedere per un consulto ortopedico oppure no.

ma la palestra si "dovrebbe" iniziare quando si è recuperata l'articolarità completa o anche prima?

quando si parla di "palestra" si intende palestra riabilitativa, con i fisioterapisti, ecc... quindi anche prima.
Se invece parli di palestra "normale", di solito si aspetta un po' di più più che altro eprchè alcune cose non vi è la possibilità (spesso) di farle, tipo la propriocettiva, gli elastici, ecc... sono palestre più votate al fitness che alla riabilitazione pura, e quindi non hanno neanche spazi, ad esempio, per stenderti in terra e fare isometria, o una postazione dedicata per piegare il ginocchio al muro, ecc...
Però per certe cose tipo la cyclette va bene qualunque palestra. Ecco, bisogna vedere come è attrezzata. L'ottimo è la palestra riabilitativa comunque (dotata anche di piscina apposita, magari.... sarebbe il massimo!)

Spesso ad esempio tali palestre riabilitative si trovano presso i centri termali più grossi, che hanno delle sezioni dedicate alla fisio-kinesi-terapia, post traumatica o post chirurgica....

dylandog_666 13-07-2012 18:29

Quote:

Originariamente inviato da darkweader (Messaggio 37791843)
sono di Lamezia Terme in provincia di Catanzaro;

Veramente non so se dopo 45° giorni il ginocchio cosi gonfio sia normale, quindi se vedere per un consulto ortopedico oppure no.

ma la palestra si "dovrebbe" iniziare quando si è recuperata l'articolarità completa o anche prima?

Peccato, perchè in provincia di Cosenza conosco un ottimo centro riabilitativo (cosa rara per le nostre zone, anzi, sopratutto la mia...)

darkweader 13-07-2012 22:28

Tu l'hai fatta li?

Perchè studio a cosenza, avrei anche la possibilità di starci... se puoi darmi qualche indicazione...

Stefano Landau 14-07-2012 00:23

Quote:

Originariamente inviato da Delfino81 (Messaggio 37790846)
Infatti può essere x questo, pero, come saprai meglio di me, anzi tu stesso me lo dicesti, :) ogni ortopedico, oltre a "operare" in maniera diversa rispetto a un altro, da anche indicaioni per il post operatorio in modo diverso...... di ortopedici ne ho sentiti diversi, e anche nel mio caso qualcuno mi ha detto che avrei dovuto iniziare la fisioterapia in un centro fin dal giorno dopo......

va beh ma questo vale anche x il solo LCA, in efftti Stefano pure ha cominciato la fisio 3 settimane dopo (quando gia era tornato a camminare, io dopo 6 settimane dovrei tornarci e allora dovrei comincià fisioterapia, evidentemente è proprio lo stile della Physioclinic :D ), c'è chi ci va dal giorno dopo chi ci va quando leva i punti insomma, il mondo è bello perche è vario :D

resta solo da vedere quale di queste gestioni post operatorie sia migliore, ma forse una migliore non ce n'è! :)

Ciao a tutti e Malvenuto (come si dice da queste parti) al nuovo arrivato!
Io penso di essere stato un caso molto fortunato nella sfortuna di rompersi un legamento.

Ci ho messo circa 15 anni e almeno 3 "distorsioni" o contusioni per far saltare completamente il legamento.

QUesto probabilmente ha comportato il fatto che il ginocchio è stato sottoposto a forze mai troppo elevate, che hanno man mano indebolito il crociato senza danneggiare altre strutture.

Dopo l'infortunio ho iniziato a fare esercizi per mantenere o recuperare il tono muscolare della gamba, per cui sono arrivato all'operazione in buone condizioni.
Questo mi ha permesso di riprendermi in maniera relativamente veloce.

Gia la mattina dopo l'operazione avevo l'estensione completa della gamba e la flessione arrivava sui 90°.

Per farmi arrivare a toccare i glutei comunque i fisioterapisti hanno forzato il ginocchio, anche in modo doloroso, ma comunque gestibile e giorno dopo giorno sono arrivato al gluteo.

dylandog_666 14-07-2012 01:33

Quote:

Originariamente inviato da darkweader (Messaggio 37793828)
Tu l'hai fatta li?

Perchè studio a cosenza, avrei anche la possibilità di starci... se puoi darmi qualche indicazione...

Ciao, si io ho fatto lì una riabilitazione pre operatoria diciamo ( in pratica al primo infortunio mi hanno fatto mettere una specie di tutore :doh: quindi son stato tipo una settimana e passa con la gamba immobilizzata ed è come se fossi uscito da un'operazione :eek: muscolo ridimensionato tantissimo e non potevo più piegare il ginocchio, in pratica ho fatto una riabilitazione stile post operatorio :asd: )

cmq è lontano un paio di orette da cosenza , forse ti è scomodo ... il paese è scalea.. credo che posso dire anche il centro...

gomma2408 16-07-2012 09:01

Quote:

Originariamente inviato da dylandog_666 (Messaggio 37794398)
Ciao, si io ho fatto lì una riabilitazione pre operatoria diciamo ( in pratica al primo infortunio mi hanno fatto mettere una specie di tutore :doh: quindi son stato tipo una settimana e passa con la gamba immobilizzata ed è come se fossi uscito da un'operazione :eek: muscolo ridimensionato tantissimo e non potevo più piegare il ginocchio, in pratica ho fatto una riabilitazione stile post operatorio :asd: )

cmq è lontano un paio di orette da cosenza , forse ti è scomodo ... il paese è scalea.. credo che posso dire anche il centro...

per non fare pubblicità gratuita mandagli un msg privato....;) e così per chi chiede info specifiche su centri e/o dottori..... ;)

Delfino81 16-07-2012 11:56

ciao ragazzi, oggi ho fatto visita fisiatrica presso l centro Salvetti consigliatomi da Alex, x farmi "conoscere" diciamo cosi...... il fisiatra ha detto che il ginocchio mio non è assolutamente il piu brutto che ha visto (io gliel'avevo detto, non si spaventi :D ) anzi, per quanto la lassità legamentosa sia grave, ha visto il ginocchio abbastanza asciutto, diceva che spesso chi ha la lussazione il ginocchio gli si gonfia poianche a camminare, mentre a me il versamento articolare visibile anche alle RMN è minimo....

mi ha acoprato un altro esercizio a quelli di isometria che gia sto facendo (le varie alzate frontali e laterali :cool: ) ovvero mettere un cuscino sotto il ginocchio e premere cercando di toccare con la parte posteriore il cuscino....a gamba estesa sempre....e mettemose a fa pure questo vah ormai ci sto a piglia gusto :D :D ....prendiamo,a a rider che è meglio.....

ora vorrei fare una domanda a voi.....quando si parla di cedimenti del ginocchio, voi in che senso li avevate? cioè sentivate il ginocchi che andava in "avanti"? o anche col solo LCA rotto il ginocchio può dare senso di cedimento anche lateralmente, verso l0interno, in senso rotazionale?

a me la sensazione maggiore, se parliamo solo del LCA, non è che il ginocchio possa andare avanti, ma sentendomi co dire la parte "vuota", mi sento il ginocchio fare "tac" e cedere se stando in piedi, lo sposto verso l'interno, faccio x dire un movimento che "mima" in orizzontale il nuoto a rana, o il jerk test che ti fa l'ortopedico.......

ma questo non ho capito se deriva dal LCA o dal LCM che si lesiono pure quello......all'ultima risonanza fatta (sempre quella costosissima da 1,5 tesla a alta definizione :D ), l'LCM appariva continuo, come cicatrizzato..

RMN 14/01/12 recitava cosi.. "regolare morfologia dei legamenti collaterali nell'esame attuale, con stabilizzazione della pregressa lesione del colalterale interno".....

mentre la RMN dell'anno scorso, 27/03/11 diceva "esito post distrattivo con relativo ispessimento delle fibre del collaterale interno".....

a parte il fatto che da quanto ne so il LCM dovrebbe cicatrizzare dopo non molti mesi dal trauma , mentre a marzo 2011, dopo ben 4 anni, ancora mostrava segni alla RMN, e sta cosa nn la capisco, (dopo quella risonanza feci laserterapia e fisioterapia, puo essere che hanno inciso boh),

tuttora quando mi si fa una manovra di stress in valgo, ovvero questa

http://www.youtube.com/watch?v=j_Ke0bmsJXE

permane una certa "apertura mediale", e questo mi è stato detto che puo dpendere che il LCM ha cicatrizzato si, ma in modo un po' lasso!

ora anche qui i miei "consulti" accumulati in questi 5 lunghi e penosi anni (minchia posso fare il poeta :D ) hanno dato pareri discordanti.....

Volpi credo che sul LCM non voglia metterci proprio mano, se proprio bisogna toccare una struttura periferica preferisce metter mano al PAPE che come gia vi dissi, (anche su quello pareri discordanti) è una struttura che spesso si lesiona col LCP nelle lussazioni e serve da rinforzo allo stesso "graft" del LCP......

altri invece, specie come detto i chirurghi piu giovani, volevano "toccare" anche l'LCM, non ricostruendolo xk nn ci sarebbe bisogno, ma "ritensionandolo", ovvero, accorciandolo con una specifica "graffetta", come una cucitura, diciamo....pero anche x far questa cazzata bisognerebbe intervenire a cielo aperto (i legam periferici nn son raggiungibili in artroscopia) e lasciarmi na bella cicatrice a "lisca di pesce" sulla facca interna del ginocchio....ne varrebbe la pena??? chi lo sa.....

le lussazioni come la mia sono rare, ma gi la "triade infausta LCA LCM menisco" è abbastanza piu comune, però a tutti quelli che ho sentito co sta "triade" gli hann operato solo LCA e menisco, l'LCM non l'ha toccato mai nessuno, e non credo che a tutti l' LCM sia ritornato perfettissimamente stabile come prima del trauma.....

ecco xke chiedevo di questa sensazioen di cedimento, spero che dipenda solo dal LCA che mi ricostruiranno e non anche dal LCM rimasto un poco lasso.

buona giornata a tutti

Delfino81 16-07-2012 15:21

PS

x Alex:

comunque la segretaria del centro Salvetti, quella coi capelli corti è davvero caruccia, poi se ci troviamo al centro me la presenti! :D


Tutti gli orari sono GMT +1. Ora sono le: 14:48.

Powered by vBulletin® Version 3.6.4
Copyright ©2000 - 2023, Jelsoft Enterprises Ltd.
Hardware Upgrade S.r.l.