Hardware Upgrade Forum

Hardware Upgrade Forum (https://www.hwupgrade.it/forum/index.php)
-   Schede audio, altoparlanti, software e codec audio (https://www.hwupgrade.it/forum/forumdisplay.php?f=19)
-   -   Amplificatori, Sintoamplificatori, Diffusori e Subwoofer (https://www.hwupgrade.it/forum/showthread.php?t=1756479)


Simoz_g 05-11-2006 20:15

infatti mi pareva strano....chissà poi perchè. Se uno vuole una qualità leggermente superiore a quella di un kit di casse da pc (es Creative) si attacca al ceppo o si compra un sintoampli inutile? Bha...

Un'altra soluzione sarebbe prendere due ampli a 2 vie e da lì amplificare anteriori/posteriori e centrale (sub già amplificato)...però anche lì si sale di prezzo. Sigh...

sacd 05-11-2006 21:56

TProgress R3 + F2-L

Simoz_g 06-11-2006 16:23

Quote:

Originariamente inviato da sacd
TProgress R3 + F2-L

grazie per la segnalazione ;)
solo che ho trovato poco su questi prodotti...
hai un link?

EDIT: trovato! ora ci dò un'occhiata! Grazie!

sacd 06-11-2006 19:19

:D

Simoz_g 06-11-2006 19:27

Grazie mille!
Ho visitato per bene il sito e finalmente c'è qualcuno che si è deciso a staccare la parte di dec/enc-oding dalla parte per l'amplificazione. Poi, non sembra neanche poi male e dalla recensione che ho letto (escluso il 95% dei termini tecnici che non capisco :( ) mi pare che la resa in rapporto al prezzo sia più che buona!

Ma scusate? Chi si fa un HTPC come ovvia al problema di amplificare il suo PC multimediale?

Altre marche parallele alla TProgress? ;)

sacd 06-11-2006 19:29

Quote:

Originariamente inviato da Simoz_g
Grazie mille!
Ho visitato per bene il sito e finalmente c'è qualcuno che si è deciso a staccare la parte di dec/enc-oding dalla parte per l'amplificazione. Poi, non sembra neanche poi male e dalla recensione che ho letto (escluso il 95% dei termini tecnici che non capisco :( ) mi pare che la resa in rapporto al prezzo sia più che buona!

Ma scusate? Chi si fa un HTPC come ovvia al problema di amplificare il suo PC multimediale?

Altre marche parallele alla TProgress? ;)

Allora il discorso è che se usi il pc come sorgente fai fare la decodifica di solito all'esterno in un sintoamply che quasi sempre ha un decoder migliore ed effetti ambiente più ampi.
Se invece lo fai fare alla tua scheda audio, ti serve solo un finale a 5 canali, e dik questi ce ne sono un vagone basta solo spendere :p

Simoz_g 06-11-2006 19:48

Tutto fila....
Ma l'utente medio con budget limitato che si fa un HTPC si trova a spendere di più per un finale a 5 vie che per l'HTPC vero e proprio...?!
Eccezion fatta per TProgress e altre marche...(quali?)

Considerando una spesa simile, meglio:
-Audigy2/Realtek integrata + Tprogress da te postati
-audio processato da un'unità esterna (tipo sintoampli Yamaha che ho in sala) ???

:)

sacd 06-11-2006 19:55

Quote:

Originariamente inviato da Simoz_g
Tutto fila....
Ma l'utente medio con budget limitato che si fa un HTPC si trova a spendere di più per un finale a 5 vie che per l'HTPC vero e proprio...?!
Eccezion fatta per TProgress e altre marche...(quali?)

Considerando una spesa simile, meglio:
-Audigy2/Realtek integrata + Tprogress da te postati
-audio processato da un'unità esterna (tipo sintoampli Yamaha che ho in sala) ???

:)


L'integrata la lascierei stare, in quel caso meglio uscire in digitale e usare il decoder esterno.
Per l'altra domanda di solito la gente si accontenta dei kit precotti per pc, quelli che nn usano tali mezzi hanno un buget alto secondo me e usano pre esterni + finale

Simoz_g 06-11-2006 23:20

Quote:

Originariamente inviato da sacd
L'integrata la lascierei stare, in quel caso meglio uscire in digitale e usare il decoder esterno.
Per l'altra domanda di solito la gente si accontenta dei kit precotti per pc, quelli che nn usano tali mezzi hanno un buget alto secondo me e usano pre esterni + finale

;)

Grazie per la chiacchierata e per l'aiuto!

sacd 07-11-2006 20:01

Quote:

Originariamente inviato da Simoz_g
;)

Grazie per la chiacchierata e per l'aiuto!

Te pare :p

xmnemo85x 12-11-2006 11:04

buongiorno!introduzione veloce...ho un t-amp...quindi il famoso nanerottolo...ma..ora si pone il dubbio dei diffusori..il budget si aggira attorno ai 300€ masssimo 330€...vorrebbe regalarmeli la mia fidanzatina!quindi devo acquistarli nuovi e non usati...mi sono venuti in mente i seguenti per quel budget...

- Behringer Truth b2031p.
- Indiana Line HC 504.
- Indiana Line HC-505.
- B&W dm 601.
- Klipsch RB-25.

Poi non mi è venuto in mente altro per il piccoletto...avete altre proposte allettanti?

In alternativa potrei indirizzarla verso un amplificatore integrato che possa fare anche da preapmlificatore... avrei pensato all'aeron a2...avete consigli anche su questo genere di integrati? Sinceramente io preferirei "indirizzarla" sull'ampli...dato che sulle casse andando sull'usato posso acquistare qualcosa sui 400€ migliore...cosa mi dite? Grazie in anticipo

Snickers 16-11-2006 17:09

Quote:

Originariamente inviato da xmnemo85x
buongiorno!introduzione veloce...ho un t-amp...quindi il famoso nanerottolo...ma..ora si pone il dubbio dei diffusori..il budget si aggira attorno ai 300€ masssimo 330€...vorrebbe regalarmeli la mia fidanzatina!quindi devo acquistarli nuovi e non usati...mi sono venuti in mente i seguenti per quel budget...

- Behringer Truth b2031p.
- Indiana Line HC 504.
- Indiana Line HC-505.
- B&W dm 601.
- Klipsch RB-25.

Poi non mi è venuto in mente altro per il piccoletto...avete altre proposte allettanti?

In alternativa potrei indirizzarla verso un amplificatore integrato che possa fare anche da preapmlificatore... avrei pensato all'aeron a2...avete consigli anche su questo genere di integrati? Sinceramente io preferirei "indirizzarla" sull'ampli...dato che sulle casse andando sull'usato posso acquistare qualcosa sui 400€ migliore...cosa mi dite? Grazie in anticipo

Se non ascolti in spazi eccessivamente grandi, vai sull'aeron a1 che costa circa 25-30€ in meno.

sacd 16-11-2006 19:39

Quote:

Originariamente inviato da Snickers
Se non ascolti in spazi eccessivamente grandi, vai sull'aeron a1 che costa circa 25-30€ in meno.

Se ha la differenza fra A1 e A2 meglio il secondo, fidati...

Martino84 16-11-2006 20:46

Aeron è un'ottima marca italiana, personalemante andrei sull'A2 che è sensibilmente più dotato (considera che gli ampli non andrebbero mai spinti a oltre due terzi della potenza), ma è solo la mia personale opinione, non voglio confutare il consiglio di Snickers! Ti consiglio anche di dare un'occhiata a Denon, in particolare al nuovo (e bello) PMA-500 AE, generalmente, così come Aeron, hanno un ottimo rapporto qualità prezzo, io penso che mi comprerò il modello superiore il mese prossimo, il PMA-700 AE, o in alternativa l'Aeron A4. Inoltre considera che Denon li puoi acquistare a MediaWorld con un 10-15 % di riduzione (anche su ordinazione) sul prezzo di listino.
Ciao!

Snickers 17-11-2006 22:13

Quote:

Originariamente inviato da Martino84
Aeron è un'ottima marca italiana, personalemante andrei sull'A2 che è sensibilmente più dotato (considera che gli ampli non andrebbero mai spinti a oltre due terzi della potenza), ma è solo la mia personale opinione, non voglio confutare il consiglio di Snickers! Ti consiglio anche di dare un'occhiata a Denon, in particolare al nuovo (e bello) PMA-500 AE, generalmente, così come Aeron, hanno un ottimo rapporto qualità prezzo, io penso che mi comprerò il modello superiore il mese prossimo, il PMA-700 AE, o in alternativa l'Aeron A4. Inoltre considera che Denon li puoi acquistare a MediaWorld con un 10-15 % di riduzione (anche su ordinazione) sul prezzo di listino.
Ciao!

Sono d'accordo col tuo ragionamento, ma devi cmq tenere conto che 2/3 di 30W sono 20, e non sono pochi, ovvio che i 33W a 2/3 dell'A2 sono molti di più, ma io cmq nn mi farei troppo prendere dalla Wattofobia. Cmq X quanto riguarda il denon ti dirò, io a giorni prenderò il DCD500AE (anche sto qua appena uscito) in quanto si dice che nella fascia entro i 200€ sia il migliore e superiore ai predecessori, quindi sembra che Denon si sia rimboccata le maniche, quindi non metto in dubbio che il nuovo PCM sia parecchio superiore al precedente modello, tuttavia, considera che bisogna metterlo a confronto con un certo Aeron A2 X fascia di prezzo, la cui qualità è rinomata :read: ;)

sacd 17-11-2006 22:17

Io nn farei un discorso di potenza, perchè questo per esempio ne ha meno dell'A2

Snickers 17-11-2006 22:32

Quote:

Originariamente inviato da sacd
Io nn farei un discorso di potenza, perchè questo per esempio ne ha meno dell'A2

Eh, ma scusa, l'Aeron A2, rispetto all'1 ha un trasformatore più grosso, e qualche cosa in più X sopportare un maggior wattaggio di uscita, capisco che così a parità di W si avrebbe minor distorsione, ma tieni cmq che IMHO a parità di W l'A2 scalderebbe di più, e non so quanto questo sia un bene.

Martino84 17-11-2006 23:35

Bhè SACD ma non mi sembra il caso di scomodare AM Audio :ave: !! Diciamo che la mia filosofia è considerare i watt massimi INSIEME a tutte le altre caratteristiche dell'ampli (caratteristiche che devono venir fuori all'ascolto più che dall'analisi dei numeri), non sono in altre parole dell'idea che la potenza in un ampli non conti nulla (pur rispettando tantissimo chi ha questo punto di vista). E' chiaro che tra un buon valvolare da 20 watt a un 100 watt a stadio solido da 300 € preferisco il primo, ma tra due stadi solidi entry level della stessa marca il fatto che uno abbia il 50 % in più di potenza è un fattore che valuto, non è determinante, ma non mi sentirei comunque di ignorarlo!
Ciao!

Snickers 18-11-2006 00:01

Quote:

Originariamente inviato da Martino84
Bhè SACD ma non mi sembra il caso di scomodare AM Audio :ave: !! Diciamo che la mia filosofia è considerare i watt massimi INSIEME a tutte le altre caratteristiche dell'ampli (caratteristiche che devono venir fuori all'ascolto più che dall'analisi dei numeri), non sono in altre parole dell'idea che la potenza in un ampli non conti nulla (pur rispettando tantissimo chi ha questo punto di vista). E' chiaro che tra un buon valvolare da 20 watt a un 100 watt a stadio solido da 300 € preferisco il primo, ma tra due stadi solidi entry level della stessa marca il fatto che uno abbia il 50 % in più di potenza è un fattore che valuto, non è determinante, ma non mi sentirei comunque di ignorarlo!
Ciao!

Ricordati il saggio detto "nessuno ti regala nulla", solitamente a parità di prezzo, l'ampli con maggiore W e magari diverse funzioni di equalizzazioni offrirà una qualità peggiore rispetto ad un suo rivale più scarno direttamente proporzionale alla quantità di Optional e Watt in più.

sacd 18-11-2006 10:32

Quote:

Originariamente inviato da Snickers
Eh, ma scusa, l'Aeron A2, rispetto all'1 ha un trasformatore più grosso, e qualche cosa in più X sopportare un maggior wattaggio di uscita, capisco che così a parità di W si avrebbe minor distorsione, ma tieni cmq che IMHO a parità di W l'A2 scalderebbe di più, e non so quanto questo sia un bene.

Se dico una cosa è perchè gli apparecchi li ho visti bene di persona e già parecchi mesi fa

Martino84 18-11-2006 10:33

Snickers sono pienamente d'accordo con te, io sono un sostenitore sfegatato del "nessuno ti regala nulla"! Però dico anche di non snobbare la potenza, avere tanti watt "buoni" e, ogni tanto, usarli facendo respirare a pieni polmoni i miei diffusori è un piacere a cui (io personalmente) tengo molto! Certo prima di questo guardo che l'ampli abbia un carattere che si confà ai miei diffusori secondo i miei gusti (e questa è la cosa più importante in assoluto!!), ma, parlando in totale onestà, preferisco un ampli che mi piaccia e che abbia buona potenza, a un ampli con la metà della potenza ma una qualità lievemente superiore SE PERO' non riesco ad apprezzarla perchè non ho un orecchio sufficentemente fine! So che nessuno audiofilo (o aspirante tale) al mondo ammette MAI i propri limiti, ma io sono un materialista e la qualità (come la potenza!!) non deve essere fine a se stessa ma deve essere fine al piacere d'ascolto... ecco dunque che io considero potenza (potenza di qualità) e qualità (qualità intrinseca, pura) due fattori sullo stesso piano volti ambedue a massimizzare il piacere nel sentire musica, e a cui ognuno deve dare il peso che vuole secondo i propri gusti! Ma quello che mi preme sempre dire è che non bisogna MAI cadere ad usare la musica per sentire la qualità dello stereo, ma lo stereo per sentire (meglio ascoltare!) la qualità della musica! E questo temo che talvolta alcuni "audiofili" tendano a dimenticarlo. Ci tengo a sottolineare che considero la qualità intrinseca la cosa più importante in assoluto, ma ho voluto spezzare una lancia anche per la potenza!
Ciao!
Ps: la sezione di alimentazione e di filtraggio dell'A2 è ben più prestante di quella dell'A1 (ed è una cosa molto importante), se puoi permetterti la differenza facci un pensierino! :)

Snickers 18-11-2006 11:40

Sì, ok, ma qua non stiamo parlando di un t-amp che ti sputa fuori 4W in croce, ma di un ampli che 30W (nel caso dell'A2) te li spara fuori tutti senza problemi, e sai quanto sono 30W in termini di volume?!?!?

djufuk87 18-11-2006 15:22

Con dei diffusori con 100dB di sensibilità TANTISSIMI :O

Martino84 18-11-2006 17:53

Ovviamente sono molto importanti anche i diffusori nella resa del volume (impedenza e sensibilità), poi ognuno di noi ha i suoi livelli di ascolto ottimali, ma ti assicuro anche che maggiore è la qualità dei componenti del sistema e più chiederai watt perchè questi saranno più "piacevoli". Parlo per esperienza personale, pochi giorni fa ho ascoltato un impianto stereo del costo complessivo di circa 4000€ (le casse però erano le mie!) e ti assicuro che i 70/80 watt effettivi di quel meraviglioso amplificatore non erano certo troppi da tanto che la musica arrivava, trasparente e liquida nelle alte e medie frequenze, e controllata, morbida e veloce nelle basse , mentre se ascolto gli stessi wattaggi con i miei Logitech Z5500 dopo 2 minuti non ne posso più! I wattaggi ideali dipendono secondo me in definitiva da due fattori principali: la qualità dei componenti (sorgente, ampli, diffusori) e i gusti personali, a cui aggiungerei anche le caratteristiche sonore dell'ambiente (+/- grande, +/- assorbente) e dal tipo di musica ascoltata, non credo sia giusto in altre parole fare una scala assoluta di potenze necessarie o eccessive. Poi tornando a parlare di Aeron l'A2 ha dei condensatori migliori dell'A1, e questi non servono solo a garantire maggiori watt massimi, ma sopratutto a farti godere la dinamica delle incisioni migliori.
Sono comunque d'accordo che 30 watt per un primo amplificatore di qualità siano ottimi, e potresti benissimo non sentire mai il bisogno di aumentarli passando magari in futuro ai valvolari, così come potresti sentire in futuro l'esigenza di avere più potenza e allora sceglierai tra i migliori stadi solidi!
Ciao!

simon71 18-11-2006 20:01

Perché non sento mai parlare di diffusori ATTIVI legati ad un Pc?? :confused: ormai andiamo pure nell'esoterico che per me col Pc non c'entra niente.....naturalmente è una mia considerazione personale, ma SERIAMENTE negli studi di registrazione si usano Fostex, e Tascam, Dynaudio, Tannoy o Machie come near field...quelli sono i parametri per la musica digitale che poi viene messa su Cd....Ho letto areticoli interessanti tra professionisti o amatori e parecchi si sono "convertiti" all' ascolto ATTIVO biamplificato...
Altro quesito: come si fa ad ascoltare in digitale se si compra il NAD di turno? Apparecchi esoterici che permettono ciò sono rarissimi e costosissimi....Ho letto articoli entusiasti sul T-Amp e daltre amenità...ma bisogna considerare che la catena a monte nel 99 per cento dei casi è costituita da una luridissima Live o Audigy interna...non si parla neanche di scheda esterna e tantomeno professionale....in buona sostanza come si può parlare di alta fedeltà (e dei marchi che la compongono) attaccando poi il tutto ad uno schifosissimo minijack che entra in una Creative xyz?? :mbe: Sono perplesso...

Snickers 18-11-2006 23:11

Quote:

Originariamente inviato da simon71
Perché non sento mai parlare di diffusori ATTIVI legati ad un Pc?? :confused: ormai andiamo pure nell'esoterico che per me col Pc non c'entra niente.....naturalmente è una mia considerazione personale, ma SERIAMENTE negli studi di registrazione si usano Fostex, e Tascam, Dynaudio, Tannoy o Machie come near field...quelli sono i parametri per la musica digitale che poi viene messa su Cd....Ho letto areticoli interessanti tra professionisti o amatori e parecchi si sono "convertiti" all' ascolto ATTIVO biamplificato...
Altro quesito: come si fa ad ascoltare in digitale se si compra il NAD di turno? Apparecchi esoterici che permettono ciò sono rarissimi e costosissimi....Ho letto articoli entusiasti sul T-Amp e daltre amenità...ma bisogna considerare che la catena a monte nel 99 per cento dei casi è costituita da una luridissima Live o Audigy interna...non si parla neanche di scheda esterna e tantomeno professionale....in buona sostanza come si può parlare di alta fedeltà (e dei marchi che la compongono) attaccando poi il tutto ad uno schifosissimo minijack che entra in una Creative xyz?? :mbe: Sono perplesso...

Devi essere un marziano appena sbarcato sulla terra, visto che il 99,9% dei diffusori appositi X pc sono attivi, il fatto che in Hi-Fi vedi poche casse amplificate è presto detto: i produttori vogliono farsi i soldi, e così ti sparano l'acquisto di casse+ampli+cavo di potenza e perciò hanno ben poco interesse ad avere modelli di tipo attivo a catalogo, che se fatti con cura, sarebbero superiori in quanto a resa sonora a quelli passivi.

simon71 19-11-2006 04:07

Quote:

Originariamente inviato da Snickers
Devi essere un marziano appena sbarcato sulla terra, visto che il 99,9% dei diffusori appositi X pc sono attivi, il fatto che in Hi-Fi vedi poche casse amplificate è presto detto: i produttori vogliono farsi i soldi, e così ti sparano l'acquisto di casse+ampli+cavo di potenza e perciò hanno ben poco interesse ad avere modelli di tipo attivo a catalogo, che se fatti con cura, sarebbero superiori in quanto a resa sonora a quelli passivi.


Si infatti le mie altec Lansing la faccio suonare senza ampli... :rolleyes:
Qui mi pare si parlasse (o perlomeno si stesse deviando) di sistemi PASSIVI e appunto per quello ho espresso la mia opinione...
Concordo con te sui diffusori ATTIVI che portando anche la mia modesta esperienza di chi per una decina d'anni ha bazzicato tra studi di registrazione e case di produzione le ascoltava già tempo fa....e potevo fare anche paragoni essendo stato felice possessore di un impianto "passivo" high-end... ;)
La MERIDIAN costruisce da anni quelli che sono probabilmente i migliori diffusori ATTIVI mai realizzati (i peggiori però nel costo), ma senza arrivare a quei livelli case come Tannoy, Dynaudio o Mackie fanno ottimi monitor alcuni riferimenti assoluti per il near-field...ovvero la corta distanza (in termini di ascolto) che poi credo sia la situazione comune di un ascolto Pc....
una stanzetta, una scrivania e le casse ai lati a massimo un metro dall'ascoltatore... :) Da qui vengono le mie parole, che certamente non vogliono essere polemiche, ma semplici riflessioni...Riflessioini che mi portano a dire che se al posto di un impianto passivo (per me e sottolineo per me inutile, soldi buttati via) o di un sistema non solo Logitech o Creative (leggo spesso cose entusiasmanti su Altec lansing(che confermo) o sulle Empire a valvole) si prendesse in seria considerazione l'abbandono magari del SUB (ma non necessariamente) a 2 seri monitor da studio biamplificati si otterrbbe per me un grandissimo vantaggio nel rapporto spazio\acustica ambientale\ottimizzazione budget ;) Niente cavi inutili...niente componenti da configurare....un amplificatore interno progettato intorno a quei diffusori suonerà senz'altro meglio di un NAD attaccato agli speakers sbagliati...IMHO ;)
Non avendo poi il problema di cavi (i cavi di interconnessione tra componenti sparirebbero) credo che la resa sonora generale ne guadagnerebbe...per non parlare poii della dinamica di un monitor ATTIVO che proprio per le sue peculiarità è molto alta...mentre invece spesso quella di un Bookshelf qualsiasi può essere un pò scarsina....
Ovviamente ci tengo a precisare che non sto parlando di alta fedeltà domestica e cioè il famoso ascolto da salotto per il quale naturalmente resto fedele al passivo tutta la vita, ma all'alta fedeltà applicata al digitale, al computer....se ne parla ancora poco, credo che questo sia un altro punto di vista dello stesso argomento e molti audiofili tradizionali che si chiudono ancora sulle posizioni "pro valvola" o "pro mosfet" oppure meglio il cavo Kimber o il Van Den Hul sbagliano....in quanto deve la musica viene registrata\mixata\incisa...questi nomi sono privi di significato :) Ora mi fermo altrimenti qualcuno mi corcifigge...e ho già annoiato abbastanza..
Grazie per l'attenzione :)

ciocia 19-11-2006 09:40

Novita' sull'uscita di ampli che supportano ufficialmente le nuove codifiche audio di hddvd e bluray? ( tipo trueHD o come cavolo si chiamano )

xmnemo85x 19-11-2006 10:21

mi sa che andro ad acquistare L'AERON A4...quindi vado sul fratello piu grande...quindi al li limite dovete sugeririmi qualche alternativa al a4...come diffusori sono andato ieri da un commerciante e mi ha proposto le cav dp600 o le Fi-II... ecco il link al sito produttore

http://www.cav-audio.it/Speakers.html

Non mi ha detto il modello pero sembrano una delle due casse... me le ha proposte a 430€... cosa mi sapete dire su queste casse? Ho trovato che è cinese e lavora per Jmlab, Infinty, jbl, Mission, e ha acquistato la Audax (casa francese)...di piu non so. Devo prenotare l'ascolto, ma prima vorrei sapere come sono..non vorrrei andare per ascoltare delle "copie" delle wharfedale...comunque che altri diffusori mi consigliereste?mi interessano con un basso generoso!grazie in anticipo!

simon71 19-11-2006 12:10

Che intendi per basso generoso? :confused:
Qualsiasi woofer da 25\30 centimetri è generoso...più che altro bisogna vedere se lo vuoi "composto" ma anonimo, "scomposto" ma diciamo un radical chic :D oppure un bel tamarrone di quelli veramente tamarri...Se la tua risposta è l'ultima...dedicati al "big sound" all'americana: Infinity, JBL....
Se vuoi risparmiare sulla dinamica, ma avere la raffinatezza Proac, Acoustic energy, B&W, Mission...tutte queste appartengono alle prime due categorie....

Ciao :)

xmnemo85x 19-11-2006 12:14

vorrei rimanere comunque ad un livello buono!non schifido con alti che squillano in modo esuberante...(vedi Jbl)...

simon71 19-11-2006 12:27

Quote:

Originariamente inviato da xmnemo85x
vorrei rimanere comunque ad un livello buono!non schifido con alti che squillano in modo esuberante...(vedi Jbl)...


Nessuna delle marche che ti ho citato appartenenti alla "noblesse" dell'alta fedeltà ha "alti che squillano"...se mai ha gli alti leggermente spostati in avanti...dipende dal modello più che dalla casa....Il mio consiglio è fermo restando le marche che ti ho indicato più ovviamente molte altre, andare da un rivenditore serio di alta fedeltà, e magari su appuntamento (quelli seri fanno così) ascoltare, ascoltare, ascoltare fino a quando non trovi quello che vuoi tu, che intendi tu e che le tue orecchie digeriscono meglio.... Nel suono non esistono verità assolute e chi cerca di mettere dogmi è un povero stupido....esistono invece dei parametri che sono più o meno condivisibili dal popolo audiofilo e poi il gusto...quello è come per tutto personale e come recita l'adagio de gustibus non disputandum....

Esistono anche diffusori Attivi biamplificati che suonano da dioe quelli sono ultraottimizzati per un ascolto Pc, componenti assolutamente compatibili, totale assenza di cavi....si chiamano Monitor Near Field...e li trovi nei principali stores di strumenti musicali e elettronica per professionisti del settore musica.... ;) e quello è un altro discorso.....

xmnemo85x 19-11-2006 13:01

in questi week end ho gia prenotato degli ascolti e andro a vedere...comunque tutto dipende dal budget...quindi sui 350/400€ tutto quello il problema.-.molti negozi di hi fi non hanno molte cosette per quella cifra!

Martino84 19-11-2006 21:21

Premetto che in questo intervento faccio solo riflessioni, consiglio a chi non è interessato di non leggere per non annoiarsi a morte.
Faccio i complimenti a Simon71 per aver avuto la volontà di svegliare chi tende ad innamorarsi un po' troppo delle cose e perde di vista il fine di queste, purtroppo è verissimo che non esistono schede audio sviluppate per Hi-Fi, a meno di non rivolgersi a schede pro o semi pro con 249 ingresi e 456 uscite (ironizzo ovviamente). Pensare di acquistare diffusori attivi di qualità (rinunciando, a meno che non si ascolti solo musica da discoteca, al benedetto subwoofer) sarebbe la strada per un audio di qualità! Da quando mi appassiono a questo "settore" devo dire che ne ho viste delle belle: il record della follia lo detiene uno che ha acquistato due enormi diffusori da 1500€ pensati per il cinema con un grosso sub alla base + un subwofer attivo il tutto collegato ad un ampli HT a 7.1 canali (usandone quindi solo 2) usando come fonte una Creative esterna collegata tramite USB al computer, il tutto in una stanza di, non scherzo, 2 m x 3!!! Il tutto per ascoltare solo musica ovviamente... Certo devo ammettere che quando ho iniziato a leggere i messaggi di Simon71 in un primo momento ero quasi sul piede di guerra! Poi il discorso sull'alta fedeltà "domestica" con diffusori passivi mi ha tranquillizzato, magari una volta ci metteremo anche ad illustrare le differenze tra diffusori (ed amplificazioni) "classici", e monitor attivi!
Spezzo una lancia per NAD che nella categoria di prezzo fa tra i mgliori amplificatori (come dici te) "domestici".
Ultima cosa, faccio due appunti a Snickers: 1) le aziende che producono diffusori non fanno mai anche amplificatori e viceversa quindi non ha senso che abbiano interesse a farti comprare per forza separatamente ampli + casse, anzi, paradossalmente vendendo casse con amplificatori all'interno ti costringerebbero a comprare da loro tutti e due i componenti, 2) se i diffusori attivi fossero considerati migliori in tutte le condizioni di utilizzo, dal momento che le marche che producono questi pezzi ci sono la gente comprerebbe quelli e non farebbe certo fare profitti alle marche che vendono componenti separati, che quindi si sposterebbero a fare anch'esse diffusori attivi con i vantaggi del punto 1). Non cerchiamo sempre per forza un capro espiatorio nelle aziende altrimenti rischiamo di fare del qualunquismo. Non voglio assolutmante far torto a nessuno, quello che ho scritto è solo un invito a riflettere ed anche a contraddirmi!
Ciao!

simon71 20-11-2006 02:52

Ti ringrazio Martino, ma sai a volte per la fretta ci si fraintende... ;)
Si, NAD che cito spesso è senz'altro un ottimo ampli, ottima casa e nel rapporto Qualità prezzo è quasi imbattibile...dico quasi perché da anni sono innamorato di una casa, la "Musical Fidelity" che fa cose spettacolari a prezzi non certo da supermercato ma estremamente competitivi...Ricordo ancora le aberrazioni degli anni '90, quando si scomodavano Platone o Nietsche per parlare di amplificatori (non faccio nomi) da 5 watt valvolari che costavano quanto una berlina di media cilindrata :rolleyes: e il tonto della situazione che poi li comprava e provava a "sparare" i Led Zeppelin (ma potevano essere anche i Berliner Philarmoniker)) attaccandoli a quell'altro (per molti, troppi) Totem che sono state le "minima amator" si sparava o denunciava il negoziante :) Per frotuna quei tempi sono andati, ma memore di questo ecco perché (pur non avendolo purtroppo ascoltato) prendo molto con le pinze il tam tam che si è creato attorno a questo T-Amp...
E sempre per questo mi sono avvicinato ad una ricerca (purtroppo per ora solo tale, tranne i test effettuati in loco tempo fa) su mondo "Attivo"...che poi è figlio di quella filosofia che già tanti anni fa come accadde mutatis mutandis nel cristinesimo (sempre di religioni si tratta :p ) incrinò definitivamente i rapporti tra i i due mondi: l'alta fedeltà da salotto e quella professionale. Un tecnico del suono no npotrà mai capire chi spende 5000 euro per un cavo o per un ampli e viceversa chi li spende non potrà mai capire come da quell'accrocchio di componenti, fili, cavi, elettroniche più o meno spurie, attaccate a 10 computer possa poi uscire il dischetto d'argento che tutti noi ascoltiamo. L'ideale per me è trovare quell'elemento comune che ci renda simili , che ci faccia essere orgogliosi di appartenere alla stessa specie, o casta, o religione: L'alta fedeltà. Per me la presa in considerazione da parte del pubblico generico che due moinitor near field suonino meglio di un sistema di qualsivoglia marca potrebbe essere il primo step per una ricerca che poi potrà anche portare all'applicazione delle stesse convinzioni ad una scolto tradizionale o da salotto.
Nessun sistema Klipsch, ALtec Lansing, Empire sarà mai superiore ad un paio di Dynaudio B6A o ad un paio di Tannoy Reveal o Ellipse....e se proprio si vuole esistono modi per attaccarci anche a suddette casse (sbagliando) un Subwoofer di pari caratura.... :)

Mi fermo qui....Ciao a tutti

devilblues 25-11-2006 22:31

HT - HiFi per ampia living-room / architetto A/V del mio open-space
 
Ciao a tutti.
chi vuol fare l'architetto A/V del mio open-space?
stò arredando il mio soggiorno - open space (5mt x 8mt - per intenderci la distanza occhi-schermo è di 3,7 mt e lo schermo va al centro della parete di 8 mt ) e sono arrivato al punto "tecnologico". Hi-Fi e HT tutto in uscita dallo stesso sistema di diffusori. Non ho grossi limiti di budget (certo non posso farmi l'impianto che si è fatto Briatore in Sardegna) e vorrei avere consigli su TUTTO: cosa mi serve: sorgenti e relative marche e modelli, diffusori e relative marche e modelli, ampli o sinto-ampli e relative marche e modelli -questo sia per A/V di HT (lettori, registratori, decodificatori etc, che per audio Hi-Fi (lettori, etc) - a proposito, un consiglio anche su quale TV? HDI HDX HDboh?!?!?
Grazie a tutti

sacd 25-11-2006 22:41

Un limite di buget lo devi avere.
Poi ci sono vincoli di arredamento?
Ti serve solo per i film?
Percentuale audio e audiovideoo di uso.

devilblues 27-11-2006 00:04

Quote:

Originariamente inviato da sacd
Un limite di buget lo devi avere.
Poi ci sono vincoli di arredamento?
Ti serve solo per i film?
Percentuale audio e audiovideoo di uso.


grazie per aver risposto.
limite di budget: diciamo dai 10000 ai 15000 compreso TV
vincoli di arredamento: non necessariamente vincoli, ma una scelta è già stata fatta: ambiente di 8.5x6 con TV al centro della parete di 8.5 mt e punto di visione/ascolto a 3.60 mt da tale parete
Mi serve per film/trasmissioni TV (Sky mondo e cinema)/ascolto Hi-Fi
% audio: 35
% A/V: 65
Grazie

Sgt. Bozzer 27-11-2006 01:37

SintoAmpli: Denon AVR-4306 - 2350€
Lettore Universale Dvd/Cd/Sacd: Denon DVD-3930 - 1750€
Tv: Pioneer PDP-507XD - 3900€
Diffusori Frontali: ProAc Studio 130 - 2210€
Diffusore Centrale: ProAc Studio 110 - 1390€
Diffusori Sorround: ProAc Studio Centre Channel - 1100€
SubWoofer: Velodyne CHT 15R - 1400€

Tot: 14100€ scontati riesci a portare via il tutto a 12000€ anche meno... poi ci sono i cavi e le cazzatine varie.. che in media costano più di tutto il resto..

sacd 27-11-2006 07:10

Quote:

Originariamente inviato da Sgt. Bozzer
SintoAmpli: Denon AVR-4306 - 2350€
Lettore Universale Dvd/Cd/Sacd: Denon DVD-3930 - 1750€
Tv: Pioneer PDP-507XD - 3900€
Diffusori Frontali: ProAc Studio 130 - 2210€
Diffusore Centrale: ProAc Studio 110 - 1390€
Diffusori Sorround: ProAc Studio Centre Channel - 1100€
SubWoofer: Velodyne CHT 15R - 1400€

Tot: 14100€ scontati riesci a portare via il tutto a 12000€ anche meno... poi ci sono i cavi e le cazzatine varie.. che in media costano più di tutto il resto..


Marantz sr-8001
Marantz dv-9600
Per il resto andrebbe bene, avrei solo riserve sul sub della velodyne comprerei solo la serie DD :asd:


Tutti gli orari sono GMT +1. Ora sono le: 00:13.

Powered by vBulletin® Version 3.6.4
Copyright ©2000 - 2022, Jelsoft Enterprises Ltd.
Hardware Upgrade S.r.l.