Hardware Upgrade Forum

Hardware Upgrade Forum (https://www.hwupgrade.it/forum/index.php)
-   Scienza e tecnica (https://www.hwupgrade.it/forum/forumdisplay.php?f=91)
-   -   Legamento crociato anteriore (https://www.hwupgrade.it/forum/showthread.php?t=498329)


tinio 02-04-2009 12:52

Quote:

Originariamente inviato da gomma2408 (Messaggio 26763194)
ciao, non è normale che gonfi, od almeno che gonfi a questo livello.
Quello che voglio dire è che può un po' gonfiare ma non tanto da costringerti al riposo per 5/6 giorni. Te dovresti essere in grado di rigiocare anche il giorno dopo, anche se un po' gonfio il ginocchio è normale che lo sia....in due anni non dovrebbe più farlo, lo fa se la gamba non ha recuperato il trofismo muscolare adeguato (cioè, la muscolatura è tornata uguale a prima? o comunque è tornata molto simile alla gamba non operata???). Se così fosse devi rinforzare prima tutta la gamba per portarla al livello dell'altra, ed oltre a livello di sensazione c'è un test apposito per vedere il deficit rispetto alle due gambe, (test isocinetico). Il test viene effettuato con un macchinario che è in sostanza come una leg extension solo che non ha pesi, te imposti la velocità di esecuzione in gradi/secondo e la macchina adatta la resistenza alla forza che ci metti, in modo da mantenere sempre costante la velocità.
Per fare un esempio chiarificatore la velocità di esecuzione, se vene impostata ad es a 250gradi/secondo, sia una ragazzina di 40 kg che un culturista di 100 kg pur mettendoci tutta la forza possibile svilupperanno la stessa velocità, solo che la ragazzina lavorerà a 70/80 Nm (Newton/Metri, unità di misura della forza espressa) l'altro a 400 Nm
Altra caratteristica rispetto ad una leg extension è che la forza resistende della macchina è sia in estensione che in FLESSIONE, e al computer genera una curva di forza che un bon fisioterapista referterà valutando (lo dice la macchina) la differenza di forza fra le due gambe (viene fatto infatti monopodalico, ovvero prima con una gamba poi con l'altra) e la capacità di forza massimale/esplosiva (tipo 10 ripetizione a velocità elevata) e la forza resistente (tipo 20 ripetizioni a velocità lenta)
In questo modo puoi vedere se il deficit è a livello muscolare della gamba (e quindi occorre fare palestra mirata per uguagliare le gambe) oppure è il nuovo legamento che consente un movimento seppur limitato del ginocchio, che, avendo una anche minima instabilità, causa il gonfiore in qanto vengono maggiormente stressati i menischi e le altre strutture del ginocchio.

Un mio amico ha visto gonfiare il ginocchio per anni dopo l'operazione perchè da subito non aveva potuto fare più di 1 mese e mezzo di fisioterapia causa lavoro, e il ritorno a giocare (a volley, però) causava gonfiore.... ma perchè la gamba non era ritornata ancora come prima e più il tempo passa più rimane difficile (ma non impossibile, eh!!!)
Nel tuo caso non so che tipo e per quanto hai fatto fisioterapia dopo l'intervento.... considera che io per giocare sono passati 13 mesi, gioco da due mesi a volley, i dolori ci sono, mi gonfia un po' se lo stresso, ma ho giocato anche due ore filate in partita e posso rigiocare anche dopo due giorni.... ma ancora vado anche in palestra di fisioterapia: quindi certe cose sono normali, non si torna come prima, ma devi poter fare le cose di prima, e quanto prima, anche magari con qualche fastidio, ma senza essere costretto a 15 gg di riposo (o anche una settimana!)

Per quanto riguarda i dolorini vari, invece, c'è chi non sente niente e chi se li porta avanti tutta la vita.... ma sono come i dolori reumatici delle cicatrici, ovvero sono solo sintomatici.

stamattina ho fatto una visita dal chirurgo che mi ha operato al galeazzi.....mi fa che non è bello che si gonfi cosi' e mi ha detto che è la cartillagine che rompe un po'....mi ha fatto fare il muscolo alla gamba e mi ha mosso la rotula e sentivo un po' di fastidio....

mi ha fatto una puntura di acido e dovro' farne credo ancora 2-3....devo ritornare giovedi'.....

ora posso fare tutto tranne x 1 mese non giocare a calcio....

che mi dite? saro' costretto a non giocare piu' ? mi impicco?

grazie

ciao

gomma2408 02-04-2009 13:56

Quote:

Originariamente inviato da tinio (Messaggio 26938471)
stamattina ho fatto una visita dal chirurgo che mi ha operato al galeazzi.....mi fa che non è bello che si gonfi cosi' e mi ha detto che è la cartillagine che rompe un po'....mi ha fatto fare il muscolo alla gamba e mi ha mosso la rotula e sentivo un po' di fastidio....

mi ha fatto una puntura di acido e dovro' farne credo ancora 2-3....devo ritornare giovedi'.....

ora posso fare tutto tranne x 1 mese non giocare a calcio....

che mi dite? saro' costretto a non giocare piu' ? mi impicco?

grazie

ciao

allora tutto chiaro, la cartilagine se rovinata causa infiammazione e produzione di liquido sinoviale, a quanto mi sembra di capire hai anche te una condropatia femoro-rotulea, se ti fa male a spostare la rotula..... con le iniezioni migliori la situazione (acido ialuronico, vero???) il resto da fare è, quando sgonfio, fare esercizi in palestra (al di là del calcio) per migliorare l'equilibrio delle strutture muscolari (estensori/flessori, ecc...) e sperare in bene... è un po' rognosa

tinio 02-04-2009 14:00

Quote:

Originariamente inviato da gomma2408 (Messaggio 26939758)
allora tutto chiaro, la cartilagine se rovinata causa infiammazione e produzione di liquido sinoviale, a quanto mi sembra di capire hai anche te una condropatia femoro-rotulea, se ti fa male a spostare la rotula..... con le iniezioni migliori la situazione (acido ialuronico, vero???) il resto da fare è, quando sgonfio, fare esercizi in palestra (al di là del calcio) per migliorare l'equilibrio delle strutture muscolari (estensori/flessori, ecc...) e sperare in bene... è un po' rognosa

si acido ialuronico.....ora il ginocchio è sgonfio.....come nuovo....dolore zero.....pero' so gia' che se stasera dovessi fare una partita a calcio domani gonfio....

ora faro' palestra e queste iniezioni , ma dite che potro' giocare a calcio? non c'è bisogno di un ulteriore intervento vero ? ho fin paura.....

speriamo...

gomma2408 02-04-2009 14:23

Quote:

Originariamente inviato da tinio (Messaggio 26939859)
si acido ialuronico.....ora il ginocchio è sgonfio.....come nuovo....dolore zero.....pero' so gia' che se stasera dovessi fare una partita a calcio domani gonfio....

ora faro' palestra e queste iniezioni , ma dite che potro' giocare a calcio? non c'è bisogno di un ulteriore intervento vero ? ho fin paura.....

speriamo...

NO, assolutamente NON ci sono bisogni di intervento per queste cose... o meglio in casi estremi e seri ci sono anche interventi di trapianto di cartilagine, da prelievo + riproduzione in vitro (autotrapianto) ma sono appunto casi molto estremi xchè ancora non sono così risolutivi rispetto ai disagi che danno..... La cartilagine non si opera, si può solo rallentare il suo deterioramento e cercare di migliorare la risposta del ginocchio per evitare che produca liquido a causa di questa sofferenza... penso che sia una risposta anche soggettiva a questo tipo di problema, ma con le iniezioni dovresti migliorare notevolmente. ciao

tinio 02-04-2009 16:17

Quote:

Originariamente inviato da gomma2408 (Messaggio 26940296)
NO, assolutamente NON ci sono bisogni di intervento per queste cose... o meglio in casi estremi e seri ci sono anche interventi di trapianto di cartilagine, da prelievo + riproduzione in vitro (autotrapianto) ma sono appunto casi molto estremi xchè ancora non sono così risolutivi rispetto ai disagi che danno..... La cartilagine non si opera, si può solo rallentare il suo deterioramento e cercare di migliorare la risposta del ginocchio per evitare che produca liquido a causa di questa sofferenza... penso che sia una risposta anche soggettiva a questo tipo di problema, ma con le iniezioni dovresti migliorare notevolmente. ciao

speriamo bene ...... che queste punture mi risolvano il problema del gonfiore dopo l'attivita' sportiva....

ciao

joyt73 02-04-2009 16:26

Quote:

Originariamente inviato da @lessandro (Messaggio 26929929)
Ma...scusa, mettendo un cuscino tra polpaccio e piede, non tendi a spostare il peso sul ginocchio stesso..??? :stordita:
Per il ghiaccio da mettere....ho qualche preprlessità almeno questi primi tempi :fagiano:. Cioè, ora sul ginocchio ho una fasciatura ENORME con garze, cerotti e compagnia bella...(a fatica mi entra il pigiama :fagiano: )...a cosa serve il ghiaccio se a malapena si raffreddano i cerotti e un minimo le garze???
Pensavo addirittura mi togliessero tutto e mi lasciassero solo con un bendaggio leggero...appunto per un minimo di mobilità e per far si che il ghiaccio facesse il suo effetto...mah :stordita:

Quote:

Originariamente inviato da Stefano Landau
Sono stato operato il 16 Marzo con la tecnica del gracile + semitendinoso (anche se credo ne abbiano utilizzato solo uno .......). Dal giorno dopo l'operazione ad oggi l'esercizio più importante che devo fare 4 volte al giorno è mettere la gamba distesa sul letto mettendo però 2 cuscini sotto il tallone 30 minuti per volta. Questo proprio per "Spingere" il ginocchio verso il basso, fare in pratica una specie di streching del flessori della coscia. Il problema è che una volta che ci si fa male o dopo l'operazione per istinto si cammina con la gamba leggermente piegata. Si prende questa brutta abitudine molto difficile da togliere che ti fa zoppicare per mesi. Con quell'esercizio invece ti obbligano da subito (anche con la stampelle) a camminare con la gamba tesa appoggiandola (come si cammina da sani) e piegandola appena richiami la gamba in avanti. In pratica il passo normale.

Grazie Stefano mi hai anticipato, e per riabituarti alla camminata normale, come mi diceva il mio terapista: prima appoggia il tacco e poi la punta in modo che ad ogni passo estendi la gamba.

joyt73 02-04-2009 16:49

Quote:

Originariamente inviato da Stefano Landau (Messaggio 26935380)
Io sono caduto sciando il 31 dicembre 2008 e li mi sono rotto il crociato. Da quel momento ho iniziato a documentarmi sul da farsi e sulle prospettive.
Quello che ho scoperto è che con l'allenamento, aumentando il tono muscolare il ginocchio guadagna stabilità e si può fare a meno dell'operazione.
Il lato negativo è però che il ginocchio rimane comunque più debole ed è più facile procurarsi altre distorsioni. Ogni distorsione che si prende si rischia di rovinare qualcos'altro, quindi non operarsi vuol dire mettere a rischio i menischi e gli altri legamenti.
Anche non dovessero succedere altre distorsioni, le cartilagini del ginocchio sarebbero sottoposte ad un usura molto maggiore del normale, portando quindi ad una artrosi precoce del ginocchio che da quanto ho sentito si manifesta in un lasso di tempo variabile tra i 15 ed i 25 anni.
Per l'artrosi il rimedio oltre a certi livelli è la protesi (un'operazione ben più invasiva che il semplice rifacimento in artroscopia del legamento) con una percentuale di successo intorno al 75 %.
La protesi però dura al massimo 10 o 15 anni e poi va rifatta,
solo che in questo caso le percentuali di successo sono molto inferiori.
Magari tra 20 la tecnica sarà migliorata, ma arrivare a 70 anni con la quasi certezza della sedia a rotelle non mi andava........
(ora ho 43 anni +25+15 nel caso migliore..... sono 83, nel caso peggiore 43 + 15 + 10 = 68)
Ho preferito farmi operare adesso (dal milgiore che ho trovato a Milano) perdere qualche mese adesso che sono ancora relativamente giovane e non pensarci più nel futuro, che dover passare la vita in palestra ad allenarmi per far reggere un ginocchio che comunque ad una certà eta inizierà a dar problemi.
Ora mi sono fatto 3 settimane a casa lunedì riprendo con il lavoro ed inizio con la fisioterapia. Se va tutto bene tra 3-6 mesi circa sarò come nuovo (quasi......, però molto più allenato di prima :) )
Per cui .... Se il legamento è rotto per me l'unica cosa da fare è l'operazione, se è lesionato....... forse se ne può fare a meno fino a quando regge :sperem:

Nuovamente d'accordo con te Stefano, sei sempre dattagliato.
Io ho 35 anni lca rotto da 4anni circa operato a dicembre e solo per motivi che non potevo lasciare il lavoro ho aspettato tanto, ed anch'io adesso che sono passati circa 110gg dall'intervento sono felice di aver fatto questa scelta e se tutto procede prima che finisca l'estate tornerò a dare quattro calci a pallone, SENZA ESAGERARE :D

joyt73 02-04-2009 17:02

Quote:

Originariamente inviato da alfapaola (Messaggio 26934083)
Buongiorno.anche io faccio gli squat e gli affondi frontali senza alcun problema a parte la normale fatica perchè sono tosti. non è li che avverto l'instabilità. neanche quando faccio priocettiva con una sola gamba o gli slanci laterali che prima mi erano impossibili.è solo quando cammino che sto ginocchietto mi sembra più leggero dell'altro come se se ne volesse andare per i fatti suoi.io sono abbastanza allenata perchè frequentavo regolarmente la palestra finchè ad ottobre lui si è rotto del tutto. mi si è girato il ginocchio e sono caduta mentre giocavo a tennis il mio amato sport. correvo anche 10 km 3 volte a settimana sul mio meraviglioso lungomare. ora queste cose fanno parte dei miei sogni ricorrenti E' un supplizio.martedi ho iniziato la press leg e la leg curl quindi ora il mio programma prevede 2 volte a settimana piscina + palestra per questi specifici esercizi oltre a 1 ora tutti i giorni a casa tra cyclette e leg extension.e continuo a sperare che questa leggera instabilitàla sia solo una sensazione!!!!grazie per l'incoraggiamento. sappiamo quanto sia importante crederci.

Ad ogni modo fai attenzione ad ogni esercizio, meglio usare un carico leggero e fare bene gli esercizi.
Io solo questo lunedì con la Leg-Press sono arrivato ad 80kg, parto da circa 10° ed scendo fino a 90°-95°, con 1 gamba arrivo a 35kg.
Con la Leg-Curl arrivo a 45kg.
Leg-extetion arrivo a 40kg con 2 gambe, 20kg con 1 gamba e 15kg in isometria per 20sec x 10 per 2 serie.
Io in palestra ci stò almeno 2ore e mezza con i dovuti recuperi fra un'esercizio e l'altro e fasi di strecthing.

alex642002 02-04-2009 20:50

Originariamente inviato da V|RuS[X]
Salve gente, ad inizi luglio facendo uno scatto durante una partita di calcio@5 ho sentito una fitta terribile al ginocchio, dopodiche sono crollato per terra come un sacco di patate.
Dopo un mese di tira e molla fra vari "dottorini" e presunti tali, grazie anche alla risonanza magnetica che ho effettuato, oggi il migliore specialista della zona, mi ha diagnosticato che il legamento crociato anteriore è partito del tutto, e che tutto ciò era stato causato da un evento traumatico causato ben 12 anni fa giocando a basket!
Ora il punto è che lui dice di aspettare qualche mese per osservare se il corpo reagisce a questa mancanza e ritrova un nuovo equilibrio, dato che come lui stesso affermava moltissima gente riesce ad avere una vita normale senza bisogno di un'operazione di ricostruzione del legamento anteriore stesso (mi ha citato il caso Donadoni per esempio che svolgeva attività professionistica).
Avete esperienze dirette in questo senso?







Quote:

Originariamente inviato da Tommy_Angelo (Messaggio 26932934)
Stesso tuo problema, lesione grave al crociato anteriore del gionocchio dx, procurato giocando a pallacanestro, prime due settimane dopo l'infortunio gonfiore molto accentuato della parte coninvolta, instabilità totale del ginocchio (per non sentire male mentre saltellavo sulla gamba buona dovevo portare un tutore) dormire con la gamba leggermente flessa sopra un cuscino ecc ecc... dopo due mesi camminavo senza piu dolore... qualche anno piu tardi rigiocando a basket ho fatto la stessa identica cosa, il male è passato prima pero'... adesso ho iniziato ad andaer in palestra non per riabilitarmi ma per curare il corpo, allenando le gambe diciamo che posso fare tutti gli esercizi, leg extension, leg curl e la pressa quella seduta (non sdraiata) senza percepire dolore, anzi rafforzando i muscoli aumenti la stabilità che ti è venuta meno a causa dell'infortunio, ovvio evito di allenarmi con esercizi liberi tipo squat per esempio, e di fare attività che comportino uno spostamento laterale, tipo scivolamento nel basket per intenderci. l'unica cosa: quando la gamba va in iperflessione (non so se si dice così), mettendosi tipo in ginocchio ecc mi fa ancora male a distanza di 8 anni :\
un'altra cosa, nella corsa non c'è nessunissimo problema svolgo abitualmente cardio di circa 40 minuti un giorno si e uno no e non ne ho mai risentito...
penso che questi problemi si sentano piu avanti con l'età verso la vecchiaia.. sono contento se sono potuto essere d'aiuto ;)

Cavolo,sei andato addirittura a ripescare Virus,L'iniziatore di questo Forum!Chissà che fine ha fatto dal 2003!
Anche il mio ortopedico è del parere che si possa "supplire" alla mancanza del LCA con la muscolatura.Però all'inizio,prima dell'operazione non la pensava così,nel senso che mi aveva detto che non avrei potuto "fare tutto":al massimo una partita a tennis o sciare col tutore,non certo,ad esempio,pallavolo.Snceramente,anche leggendo voi,non so bene cosa fare:forse sentirò anche un'altra campana.

alex642002 02-04-2009 21:00

Quote:

Originariamente inviato da gomma2408 (Messaggio 26937146)
ehehehe...:D quindi per me che ho GIA' un ginocchio artrosico si metterebbe veramente male.... sedia a rotelle a 53 anni??? (38+15.....:eek: :help: )
:doh: datemi una parola di incoraggiamento vi prego!!!!

Ma tu l'operazione l'hai fatta!Quindi è diverso!;)
Ma poi in 15 anni sai i progressi che ci saranno?
Sono stato proprio stasera a trovare mio cognato che si è operato al cuore Lunedì:domani già lo dimettono e se vedi la cicatrice è sottilissima,nulla in confronto agli sfregi che si facevano 20 anni fa.Dico questo come esempio.
Comunque anche lui,dopo le dimissioni..3 settimane in un centro di riabilitazione.Si da sempre più importanza a questa fase,in tutti i campi.

Stefano Landau 02-04-2009 22:44

Quote:

Originariamente inviato da joyt73 (Messaggio 26942910)
Nuovamente d'accordo con te Stefano, sei sempre dattagliato.
Io ho 35 anni lca rotto da 4anni circa operato a dicembre e solo per motivi che non potevo lasciare il lavoro ho aspettato tanto, ed anch'io adesso che sono passati circa 110gg dall'intervento sono felice di aver fatto questa scelta e se tutto procede prima che finisca l'estate tornerò a dare quattro calci a pallone, SENZA ESAGERARE :D

Non giocando a calcio, ma preferendo gli sport individuali (sci, nuoto, ciclismo,ecc...) l'unico mio punto di rischio è lo sci.
Per cui ho l'impressione che per i prossimi due anni (il tempo di massimo consolidamento del neo legamento) lo sci lo vedrò solo per tv o a bordo pista facendo passeggiate sulla neve.

gomma2408 03-04-2009 09:28

Quote:

Originariamente inviato da Stefano Landau (Messaggio 26947996)
Non giocando a calcio, ma preferendo gli sport individuali (sci, nuoto, ciclismo,ecc...) l'unico mio punto di rischio è lo sci.
Per cui ho l'impressione che per i prossimi due anni (il tempo di massimo consolidamento del neo legamento) lo sci lo vedrò solo per tv o a bordo pista facendo passeggiate sulla neve.

per me invece ti basterà solo 1 di anni.....:sperem:

@lessandro 03-04-2009 09:31

Com'è che ieri pomeriggio mi era svanito o quasi il dolore, e poi dopo cena, sono andato in bagno...e mi faceva talmente tanto male da non riuscir a chiudere occhio??? :fagiano:

Anche stamani il dolore è fisso, costante....non accenna a diminuire...:cry: :cry: :cry:

Stefano Landau 03-04-2009 10:35

Quote:

Originariamente inviato da gomma2408 (Messaggio 26950425)
per me invece ti basterà solo 1 di anni.....:sperem:

In teoria dovrei poter riprendere a sciare anche dall'anno prossimo ...... però dato quando scio (per far meno fatica, però oramai il mio stile è così) tendo a stare molto dritto, per me è abbastanza facile sbilanciarmi se la neve non è proprio perfetta, poi recupero subito la posizione corretta......
Però è prorpio così che mi sono rotto il legamento, anche se devo dire che visto l'sito della risonanza e quanto mi ha detto l'ortopedico, è facile che fosse gia lesionato da una caduta fatta 15-20 anni fa e quindi ora è bastato un "niente" per romperlo definitivamente.
Ai tempi mi si era gonfiato il ginocchio per una settimana, poi finito il gonfiore una settimana dopo ho sciato di nuovo senza problemi. Stessa cosa alti 8-10 anni fa.... in curva sbaglio qualche cosa, cado e sento una fitta al ginocchio "incomprensibile" al momento perchè non avevo picchiato da nessuna parte......
Adesso inizio a capire cos'era successo. In pratica sono stato probabilmente con il legamento danneggiato senza accorgermene per 15 o 20 anni.
E meno male che a novembre dopo che mi ha data qualche problema il ginocchio sinistro durante un trek in montagna avevo detto "meno male che il destro regge bene e riesco a scendere caricando il peso su quello" (che poi è quello che ho rotto) :) :(

gomma2408 03-04-2009 12:40

Quote:

Originariamente inviato da @lessandro (Messaggio 26950466)
.... sono andato in bagno...e mi faceva talmente tanto male da non riuscir a chiudere occhio??? :fagiano:

cioè, te dormi in bagno???? o vai in bagno ad occhi chiusi???:D :D :D --- perdonami, è una battuta solo x tenere su il morale.... non ti preoccupare + di tanto, i dolori possono anche a me venivano e andavano come niente, una volta dopo 2 mesi e mezzo non mi sembrava di aver caricato tanto più di altre volte, nel senso che avevo fatto un po' di bici con più difficoltà ma non mi ero stancato, per dire.... non avevo sentito la difficoltà nel pedalare... ed invece dal giorno dopo sono dovuto stare fermo perchè mi era gonfiato come dopo operato!!! non riuscivo a fare neanche gli esercizi in piscina (ero in un centro riabilitativo che è anche centro termale e la piscina riabilitativa - con idromassaggio!!! :ciapet: - era anche molto calda....).
per fortuna che essendo anche centro riabilitativo+termale c'era una piscina di "percorso-vascolare" con idromassaggio a vasche calde/fredde a getti d'acqua che mi hanno sgonfiato della metà il ginocchio in 30 minuti, altrimenti mi servivano le stampelle.... poi dopo 5 giorni tutto passato!!!:eek:
Questo per dirti che i dolorini li sentirai molte volte magari una volta anche più forti, ma se ti passa tutto nel giro di 1/2 gg non è niente....
:cincin:

@lessandro 03-04-2009 12:47

Quote:

Originariamente inviato da gomma2408 (Messaggio 26953139)
cioè, te dormi in bagno???? o vai in bagno ad occhi chiusi???:D :D :D --- perdonami, è una battuta solo x tenere su il morale.... non ti preoccupare + di tanto, i dolori possono anche a me venivano e andavano come niente, una volta dopo 2 mesi e mezzo non mi sembrava di aver caricato tanto più di altre volte, nel senso che avevo fatto un po' di bici con più difficoltà ma non mi ero stancato, per dire.... non avevo sentito la difficoltà nel pedalare... ed invece dal giorno dopo sono dovuto stare fermo perchè mi era gonfiato come dopo operato!!! non riuscivo a fare neanche gli esercizi in piscina (ero in un centro riabilitativo che è anche centro termale e la piscina riabilitativa - con idromassaggio!!! :ciapet: - era anche molto calda....).
per fortuna che essendo anche centro riabilitativo+termale c'era una piscina di "percorso-vascolare" con idromassaggio a vasche calde/fredde a getti d'acqua che mi hanno sgonfiato della metà il ginocchio in 30 minuti, altrimenti mi servivano le stampelle.... poi dopo 5 giorni tutto passato!!!:eek:
Questo per dirti che i dolorini li sentirai molte volte magari una volta anche più forti, ma se ti passa tutto nel giro di 1/2 gg non è niente....
:cincin:

Si in effetti mi son spiegato di merda :asd:

Cmq speriamo che la situazione vada a migliorare velocemente, mi son già scocciato e di parecchio a stare in casa, immobile...senza poter far niente :muro:
Che poi...tra ieri sera e oggi mi sembra gonfiato ancora...non riesco proprio a capire come comportarmi :fagiano:

gomma2408 03-04-2009 14:12

Quote:

Originariamente inviato da @lessandro (Messaggio 26953253)
Si in effetti mi son spiegato di merda :asd:

Cmq speriamo che la situazione vada a migliorare velocemente, mi son già scocciato e di parecchio a stare in casa, immobile...senza poter far niente :muro:
Che poi...tra ieri sera e oggi mi sembra gonfiato ancora...non riesco proprio a capire come comportarmi :fagiano:

ma ce lo metti il ghiaccio, vero?? e nonostante tutto ti gonfia ancora??? no, allora non è normalissimo... anche se ci sta (come ti ho detto a me è capitato anche questo :cry: ...)
Hai qualcuno (fisioterapista, ad es. ) che ti puo aiutare???

@lessandro 03-04-2009 14:18

Quote:

Originariamente inviato da gomma2408 (Messaggio 26954652)
ma ce lo metti il ghiaccio, vero?? e nonostante tutto ti gonfia ancora??? no, allora non è normalissimo... anche se ci sta (come ti ho detto a me è capitato anche questo :cry: ...)
Hai qualcuno (fisioterapista, ad es. ) che ti puo aiutare???

Si, il ghiaccio ce lo metto (ho quelle buste di gel blu da mettere in freezer )...ma come già detto, non serve ad un'emerita ceppa perchè il ginocchio è ricoperto da almeno 5cm tra garze, cotone e cerotti...:fagiano:
Gli unici punti dove posso metterlo e sentire realmente fresco, è 1 pò dalle parti...e sotto, però non è come metterlo sopra, ovvio :stordita:

Non capisco perchè me lo hanno imbottito così di roba dopo che mi hanno tolto il drenaggio :muro:

P.S. E' la sensazione che mi sembra più gonfio, lo sento pulsare...ecc ecc...forse perchè mi alzo e vado in giro per casa, tipo in bagno, in cucina per la bustina dell'antidolorifico...roba così.

Ma tipo ora (dopo aver preso la bustina alle 12), non sento niente o quasi...boh :stordita: Non ci sto capendo più niente :asd:

mitzy 03-04-2009 15:32

elettrostimolatore
 
Quote:

Originariamente inviato da gomma2408 (Messaggio 26922977)
certo, la contrazione deve esserci sempre... altrimenti nn serve a niente.... è proprio la contrazione che aiuta la trofia del muscolo, non la corrente in se'.... la corrente è lo strumento che serve per far contrarre il muscolo (e la contrazione isometrica è la terapia, non lo è la corrente in quanto tale...)...
alza lo strumento con cautela, fino a che puoi resistere senza essere insopportabile....
ciao

Ragazzi, che depressione!
Messo l'elettrostimolatore sui presnuti quadricipiti della gamba lesionata, alzando fino a 23-24, non succede NULLA! Sento solo la corrente :cry:
Ho provato sul quadricipite della gamba sana e a 10 di potenza i muscoli si contraggono che sono una meraviglia!
Cosa mi resta da fare? Continuare a fare esercizi fino a che un bel giorno l'elettrostimolatore 'prende' in quanto qualche muscolo si é rifatto?
:(

gomma2408 03-04-2009 15:49

Quote:

Originariamente inviato da mitzy (Messaggio 26956018)
Ragazzi, che depressione!
Messo l'elettrostimolatore sui presnuti quadricipiti della gamba lesionata, alzando fino a 23-24, non succede NULLA! Sento solo la corrente :cry:
Ho provato sul quadricipite della gamba sana e a 10 di potenza i muscoli si contraggono che sono una meraviglia!
Cosa mi resta da fare? Continuare a fare esercizi fino a che un bel giorno l'elettrostimolatore 'prende' in quanto qualche muscolo si é rifatto?
:(

non ti preoccupare, tranquilla, anche a me l'elettrostimolazione faceva a partire da una certa soglia in su (è moooolto soggettiva, a me mettevano a 35/40 e dopo un po' di sedute arrivavo a 50 ma molti altri dicevano che fino a 70/80 non sentivano niente, a me sarebbero saltati i muscoli......) e COSA ASSOLUTAMENTE IDENTICA A TE, una volta ho provato con la gamba sana, ho pensato, stiamo molto + leggeri, non si sa mai, essendo la prima volta che facevo elettrostimolazione.... ho messo invece di 35 mV, 20 o giù di lì se NON STACCAVO I CAVI mi sembrava di rimanere attaccato alla corrente di casa......:D :doh:
Quindi ho dedotto che nella gamba sana anche tutto l'apparato nervoso reagisce in maniera ottimale agli stimoli elettrici, mentre in una gamba operata o anche solo in una infortunata la sensibilità dei neurotrasmettitori è per così dire, stemperata, forse è una reazione fisiologica al fatto che hai o hai avuto del dolore alla parte e quindi il cervello tende a smorzare la trasmettibilità dei neurotrasmettitori a livello muscolare... ... ho poi chiesto al fisioterapista e mi ha detto che è proprio un meccanismo del genere!!!!!

Altra possibilità è che devi trovare i punti di attivazione del muscolo, se gli elettrodi non sono posizionati bene hanno molta meno efficacia.... quindi se non lo hai già fatto, segui alla lettera le istruzioni che dicono di posizionare gli elettrodi come in figura, ma poi sfrutta l'elasticità della pelle spostando (senza staccarlo) ogni elettrodo per vedere in che posizione senti la corrente di più, poi spegni l'elettrostimolatore e stacchi e riattacchi l'elettrodo nel punto che hai così trovato.
ciao. Vedrai che se segui quanto detto lo senti di più.....


Tutti gli orari sono GMT +1. Ora sono le: 07:24.

Powered by vBulletin® Version 3.6.4
Copyright ©2000 - 2022, Jelsoft Enterprises Ltd.
Hardware Upgrade S.r.l.