Hardware Upgrade Forum

Hardware Upgrade Forum (https://www.hwupgrade.it/forum/index.php)
-   Scienza e tecnica (https://www.hwupgrade.it/forum/forumdisplay.php?f=91)
-   -   Legamento crociato anteriore (https://www.hwupgrade.it/forum/showthread.php?t=498329)


eternal 09-08-2003 15:23

Ti posso dire che io mi opero il 25 agosto per il tuo stesso problema.

Di dove sei????

dove mi opero io c'è un dottore specializzato in ginocchi ed è bravissimo!!!

V|RuS[X] 10-08-2003 08:41

Quote:

Originariamente inviato da eternal
Ti posso dire che io mi opero il 25 agosto per il tuo stesso problema.

Di dove sei????

dove mi opero io c'è un dottore specializzato in ginocchi ed è bravissimo!!!

Ma quand'è accaduto il fattaccio?

Siamo un pò distanti, vedo che provieni dall'inferno..

V|RuS[X] 17-08-2003 15:04

Facciamo un bell'up al thread.

V|RuS[X] 11-11-2003 23:53

Ragazzi sono passati ben quattro mesi da quando ho avuto lo shock, e due mesi da quando cammino nuovamente senza stampelle sicuro. E' arrivato quindi il momento di capire cosa occorre fare, il ginocchio durante la giornata capita spesso che si faccia sentire ed anche in questo momento ho delle piccole fitte, ma che passano subito. Quello che mi preoccupa invece è il fatto di non sentirlo per niente affidabile, cammino sempre spaventato e noto che quando cammino non lo butto perfettamente ma tende a 'scivolare' ai lati.
Mi occorrono nuovi consigli, dicembre e la visita con lo scecialista per l'eventuale operazione si avvicinano..

Re_Lizard 11-11-2003 23:59

Guarda io non ho avuto esperienze dirette come la tua, ma ho un paio di amici che hanno scelto subito di operarsi...e ora sono come nuovi, nel senso che è come se non fosse successo niente...
Uno di loro gioca di nuovo tranquillamente a calcio a 5, e per fino a calcio a 11....
Il mio consiglio (ripeto non basato sull'esperienza, ma sul ragionamento) è di operarti. So bene che l'idea che sia possibile evitare tutto questo ti tiri un po', ma se ci pensi bene...è meglio passare qualche altro mese col ginocchio fuori uso per poi ritornare a muoverlo come prima piuttosto che averlo sempre ballerino..
Il tutto ovviamente imho.
Ciao e in bocca al lupo ;)

V|RuS[X] 12-11-2003 00:06

Grazie della testimonianza anche se indiretta :)

Bet 12-11-2003 00:46

Quote:

Originariamente inviato da V|RuS[X]
Ragazzi sono passati ben quattro mesi da quando ho avuto lo shock, e due mesi da quando cammino nuovamente senza stampelle sicuro. E' arrivato quindi il momento di capire cosa occorre fare, il ginocchio durante la giornata capita spesso che si faccia sentire ed anche in questo momento ho delle piccole fitte, ma che passano subito. Quello che mi preoccupa invece è il fatto di non sentirlo per niente affidabile, cammino sempre spaventato e noto che quando cammino non lo butto perfettamente ma tende a 'scivolare' ai lati.
Mi occorrono nuovi consigli, dicembre e la visita con lo scecialista per l'eventuale operazione si avvicinano..
penso che nessuno meglio dello specialista ti potrà dire cosa sarà meglio fare...
cmq mi sembra che ti stia capitando quello che avevo previsto (in seconda pagina)... occhio, a causa del timore o di altro, a non assumere movimenti che poi ti portino scompensi. Se il legamento è veramente rotto e tu sei giovane, non penso che ci siano molte alternative all'operazione

V|RuS[X] 12-11-2003 00:50

Sai che aspettavo la tua risposta? pensavo che arrivasse domattina :ciapet:

Si sono giovane Bet, ma mi fanno sempre paura questi sei mesi di stop, d'altronde così aspetto solo inutilmente non posso fare lavori pesanti ne giocare [quanto mi manca calciare una palla!].

Quello specialista lì mi aveva detto di attendere dai 6 ai 8 mesi.. ma così mi sento di perder solo tempo, mi sono sinceramente stufato.

V|RuS[X] 12-11-2003 00:51

Quello che ho appena scritto sembra un'accozzaglia di controsensi, ma sono davvero confuso.

Jaguar64bit 12-11-2003 00:55

Per Virus....ora ho capito perche ' sei cosi'........:D :D sei cascato e hai battuto la testa....:D :D

Bet 12-11-2003 00:58

Quote:

Originariamente inviato da V|RuS[X]
...

Quello specialista lì mi aveva detto di attendere dai 6 ai 8 mesi.. ma così mi sento di perder solo tempo, mi sono sinceramente stufato.
Ora non vorrei portarti ancora più confusione, d'altra parte ti premunisco dicendoti che non ho titoli sufficienti per portarti più confusione... :D cmq un dubbio mi rimane.
Come mai attendere dai 6 agli 8 mesi? Generalmente si aspetta che il ginocchio si disinfiammi per bene, poi il ginocchio è quello che è, e lo specialista dovrebbe essere in grado di decidere.
L'unica possibilità è che il legamento non sia proprio rotto... insomma non lo sia del tutto, nel qual caso una bella muscolatura potrebbe (condizionale) sopperire.
Ma se il legamento è rotto ci vogliono gambe da Rummenigge (non te lo ricordo eh? :D ) per essere quasi certi che non accada più niente.

V|RuS[X] 12-11-2003 01:03

Quote:

Originariamente inviato da Bet
Come mai attendere dai 6 agli 8 mesi? Generalmente si aspetta che il ginocchio si disinfiammi per bene, poi il ginocchio è quello che è, e lo specialista dovrebbe essere in grado di decidere.
L'unica possibilità è che il legamento non sia proprio rotto... insomma non lo sia del tutto, nel qual caso una bella muscolatura potrebbe (condizionale) sopperire.
Ma se il legamento è rotto ci vogliono gambe da Rummenigge (non te lo ricordo eh? :D ) per essere quasi certi che non accada più niente.

No difatti c'è solo un piccolissimo lembo che tiene ancora, se sapessi come romperlo lo farei io stesso :D
Io non ho gambe da RUmenigge [si che me lo ricordo, sono pure interista] ma di certo rispetto al mio fisico sono molto sviluppate, o perlomeno lo erano prima di questi mesi di nullafacenza.
Quello che in pratica mi stai dicendo è quello che aveva detto anche lui, come d'altronde lo avevo scritto quest'estate uscito dall'ospedale. Cazzarola vuol dire rinforzare? io non faccio corsa, palestra, lavoro, nulla di nulla, perchè quelle rare volte che ne ho avuto voglia ho sentito che non è del tutto apposto. Posso provare da domani a fare corsetta leggera e panca per rinforzare, ma più di questo..

kingvisc 12-11-2003 01:12

azz, leggendo quello che ti succede mi viene il dubbio di avere un problema simile (spesso mi si infiammano i tendini del ginocchio, e ogni tanto lo sento ballerino, ma i 2 specialisti (uno dei quali aveva curato anche Ronaldo se non ricordo male)che ho visto mi hanno detto solo di rinforzare un po la muscolatura). parentesi a parte ti consiglio di fare l'intervento, almeno dopo questi mesi di riabilitazione sei come nuovo. un mio amico si è fatto operare ai primi di luglio e a ottobre era già apposto, tant'è che può giocare a basket. per risolvere il problema del tono muscolare gli hanno consigliato di andare in piscina e di utilizzare l'elettrostimolatore (naturalmente non un programma troppo energico) e in poco tempo è tornato in forma.

Bet 12-11-2003 01:13

mah...

kingvisc 12-11-2003 01:15

mi son scordato:

per rinforzare il quadricipite c'è un esercizio palloso ma utile: ti siedi per terra con le gambe allungate e metti una pallina morbida (tipo quelle antistress) sotto il ginocchio "incriminato" e provi a stendere la gamba (sempre tenendo il tallone a terra). dovresti farlo per 20minuti al giorno.

nb. non sono un medico e non so se ci siano modi migliori, però è quello che mi hanno detto gli specialisti

V|RuS[X] 12-11-2003 02:39

kingvisc grazie per le preziose informazioni. Però c'è qualcosa che non mi convince.. ed è questo:

Quote:

Originariamente inviato da Bet
mah...
Chissà cosa voleva dire.

Bet 12-11-2003 08:48

Quote:

Originariamente inviato da V|RuS[X]
Chissà cosa voleva dire.
vuol dire tante cose e nulla :D

Nulla perchè, sinceramente, non credo che sia possibile dare dei consigli particolari non essendo dottore, senza avere in mano qualche referto, e con il solo scambio di poche info... al massimo si possono fare ipotesi. Hai parlato di "un piccolissimo lembo che tiene ancora": in termini medici non so cosa possa portare... bisognerebbe essere specialista, ed avere qualcosa sotto per poter dire qualcosa. Ma in termini di esperienza (mia e di altri che hanno avuto questo problema) ti posso dire che sono poche le persone che, con una parte di legamento attaccato, non hanno più avuto problemi... in genere sono arrivate altre distorsioni.
In genere sei mesi di inattività richiedono circa il doppio del tempo (un po' meno) di esercizi per tornare come prima... pero' proprio come prima non ci torni, perchè cmq avrai un legamento più debole: la faccenda è noiosa se pratichi sport non per divertimento... insomma richiede tempi veramente molto lunghi (col rischio di assumere movimenti condizionati non naturali).
Il fatto che ti abbiano detto di non ricorrere subito all'intervento potrebbe essere anche positivo: c'è chi ha troppa fretta di ricorrere ai ferri, pero' ti ripeto, di qui in avanti il tuo ginocchio sarà più facilmente soggetto a distorsioni se pratichi sport più "traumatici" (calcio, sci, rugby, wrestling :D )... ma anche se hai la sfiga di scivolare su qualcosa, e conosco veramente pochissime persone che senza intervento non abbiano avuto più problemi.
Non è questo il tuo caso, ma sappi che facilmente dopo i 30 anni il problema tende ad acutizzarsi se pratichi questi sport... parlo sempre per esperienza.
La prima volta che mi hanno operato le tecniche era più approssimative e i tempi di recupero molto lunghi: oggi le cose sono notevolmente migliorate e tutto sommato l'intervento è abbastanza banale e non porta noie particolari (vedi amico di kingvisc)
In definitiva: io (che non ho titoli) ho poca fiducia in un pieno recupero solo tramite rinforzo, perchè la gamba dovrebbe essere muscolarmente più robusta di prima e anche in questo caso, hai ormai un ginocchio soggetto a maggior rischi.
Di più non posso dirti... dovrei inventare e non mi sembra il caso :D

JarreFan 12-11-2003 08:59

Guarda, come ti ho detto in prima pagina, sono stato un anno con il ginocchio "vacante", ma avevo sempre quel pensiero fisso, metti caso che ti capita un movimento brusco, uno scivolone, inciampi...quando cerchi di riprendere l'equilibrio e poggi sulla gamba infortunata, il dolore ti fa urlare, e poi non sei mai sicuro...

Perché non ti levi il pensiero, visto che è una cazzata (e te lo dico io che sono un fifone da record)?

prio 12-11-2003 10:53

Quote:

Originariamente inviato da V|RuS[X]
Non hai detto nulla di male, hai solo pronunciato Tutto ciò vale per chi non può rinunciare alle partitelle tra amici quelle 3/4 volte al mese. ed uno come me che da qualche settimana muore dalla voglia di calciare una palla, è suonato come "Da domani il sesso è proibito" :O
Puoi anche evitare l'intervento rinforzando (molto) preventivamente la muscolatura..
Dipende da quanto la lesione ti limita, dalla voglia che hai di essere operato e fare fisioterapia (bella tosta).. fondamentalmente dipende da te :)
Io l'ho lesionato un bel 15 anni fa e me lo sto tenendo cosi', ma tieni conto che (pur patendo parecchio dolore, a volte) riesco comunque a fare tutto (o meglio riuscivo. ormai mi sono parecchio imbolsito :D)

nazza 12-11-2003 11:21

Ciao a tutti.

Premetto che sono nella stessa situazione di V|RuS[X]. Negli ultimi anni ho sempre giocato a caclio 1 - 2 volte la settimana.
Nel settembre - ottobre 2002 ho cominciato a sentire un forte dolore al ginocchio, che scompariva a "caldo" () dopo aver cominciato a giocare.
Ho fatto la risonanza magnetica e ho scoperto di avere una brutta lesione al crociato (però non è rotto).
Il medico ha detto che la decisione (operazione o no) sta a me.

Per il momento non mi sono operato, ma mi sono informato in lungo e in largo. Se non fai sport a livello professionistico, forse è meglio non operarsi. Il crociato ricostruito è comunque soggetto ad artrosi con il passare degli anni (10 - 15), e comunque non è come avere il legamento originale. Senza contare poi la lunga e pesante riabilitazione.
Bisogna solamente tenere d'occhio la cartilagine, che rischia di consumarsi. In quel caso l'operazione è obbligatoria.

Io riesco a fare un po' di tutto, anche se mi capita di sentire il ginocchio un po' lento. Ho dovuto rinunciare al calcio (peso sui 90 - 93, troppo), ma vado in piscina e in mountain-bike. In particolare dopo essere andato in bici il ginocchio sembra molto più stabile.

Chiedimi se vuoi sapere qualche altro particolare.

Scusate per la lunghezza e buona giornata a tutti.

Bet 12-11-2003 11:37

E' vero quello che dice Nazza sul rischio di artrosi del ginocchio operato: è anche vero pero' che traumi ripetuti possono causare lo stesso problema.

nazza 12-11-2003 11:52

Quote:

Originariamente inviato da Bet
E' vero quello che dice Nazza sul rischio di artrosi del ginocchio operato: è anche vero pero' che traumi ripetuti possono causare lo stesso problema.
E' vero anche questo. La decisione è legata alla vita che si vuole fare e anche all'età.
Se decidessi di giocare nuovamente a calcio, mi opererei sicuramente.
Magari si può andare avanti solamente con la muscolatura, ma il rischio di prendere una brutta botta e rompersi tutto è troppo grande........

Bet 12-11-2003 12:10

Quote:

Originariamente inviato da nazza
La decisione è legata alla vita che si vuole fare e anche all'età.
...
giustissimo

andrea 250 12-11-2003 12:33

io ora ho 19 anni (appena fatti)..

nel febbraio 2001 ho avuto un infortunio mentre ero in trasferta a giocare a basket (il mio piede è rimasto fermo per terra e la gamba ha ruotato di 180 gradi)...all'inizio un male allucinante.....tipo per il primo minuto ero a terra con la testa che mi girava...pensavo quasi di svenire... i 5 minuti dopo sono stati a molto dolorosi ...e così via..... diciamo che dopo 3/4 ore sentivo un leggero fastidio...solo che se appena appoggiavo la gamba per terra sembrava che mi mettessero un coltello dentro il ginocchio....

la gamba era stata fasciata al p.s.....
dopo 2 gg scopro che sono rotti nel ginocchio dx il menisco...il legamento crociato...e i laterali... DOH :mad:

aspetto 2 mesi...operazione...tutto bene....tranne un male i primi 2/3 gg...e poi inizio l'estenuante fisio-terapia....stendi.....metti i pesi....alza.... ecc ecc...

l'anno dopo ho ricominciato a giocare a basket...

quest'anno per via dell'università faccio nuoto e mountain-bike...per il resto...il ginocchio va benissimo....posso dire solo che l'unico inconveniente è la ciccatrice..

virus...se hai bisogno....privatizzami :D

ps: una mia carissima amica 2 settimane fa in allenamento (sciando) si è rotta il crociato...è andata in austria 2 giorni dopo...è stata operata....peccato perchè ha la mia età...ed avrebbe preso l'abilitazione a maestra di sci..ed avrebbe iniziato la stagione.... :( ...


ce ne sono tantissimi di casi...e virus....fidati...l'operazione ne vale la pena...ritorni come prima :sofico:

ChristinaAemiliana 12-11-2003 13:39

Uhm, ti posso portare la testimonianza indiretta del caso del mio ex marito...non riguarda lo stesso problema, ma certo può dirti qualcosa sul dubbio mi opero/non mi opero...

Max si era fratturato la tibia della gamba destra durante una discesa in snowboard nel 1997. Per ricomporre la frattura gli avevano inserito una dozzina di "chiodi" (non conosco il termine tecnico!) nell'osso. Questi chiodi hanno fatto il loro dovere dopodiché, ovviamente, sono rimasti incorporati nella tibia stessa. A quel punto lì Max ha avuto il tuo stesso problema decisionale: i chiodi poteva lasciarli lì o rioperarsi per levarli. Come nel tuo caso, tutto dipendeva dall'attività sportiva che avrebbe inteso svolgere in futuro. Naturalmente l'operazione avrebbe comportato le scocciature del caso: degenza, stampelle, fisioterapia, recupero... D'altro canto lasciare i chiodi significava sopportare fastidi simili a quelli che patisci tu in questo momento: sensazione di gamba più debole, dolori se si compiono determinati movimenti... Quindi in buona sostanza tutto estremamente simile alla tua situazione.

Max ha cincischiato per anni sopportando la "gamba bionica" (come la chiamavamo scherzando!) perché non aveva voglia di affrontare il decorso post operatorio...ma quando ha ricominciato a giocare a basket a livello agonistico ha dovuto decidersi per forza e s'è fatto operare l'anno scorso.

Una cosa che forse potrà interessarti è che gli avevano consigliato l'anestesia totale ma lui assolutamente non l'ha voluta fare e così gli hanno praticato l'epidurale (della locale non se ne parlava proprio, dovevano aprirgli tutta la gamba e trapanargli l'osso). L'operazione è durata circa tre ore ed è stata...noiosa per lui, ma per varie ragioni ha scelto così.

Adesso sta benone e, come molti in casi simili, è li che dice "a saperlo mi operavo prima"...;)

medievalspawn 12-11-2003 18:05

salve,
vi posso dire che la mia operazione al leg è andata al meglio (tendine rotuleo).
tutti mi sconsigliavano questo tipo di intervento perchè dicevano che la riabilitazione era più lunga......Io ho camminato e soprattutto ho piegato (COSA IMPORTANTISSIMA)subito bene il ginocchio, e tutto questo prima di 2 che si erano operati nel mio periodo conl il semitendinoso :) :) :) .
Cmq la strada per riabilitarsi è comunque lunga (circa 6 mesi)

P.S.: io ti consiglio vivamente di operarti e soprattutto di fare subito riabilitazione in palestra o in un centro con le pa@@e perchè è fondamentale!!!! FIDATI

Se non ti operi con il passare del tempo l'altro ginocchio ne risentirà perchè non accorgendotene sposti il peso su di esso quando cammini e nel mio caso mi sono accorto che camminavo con il baricentro avanti!!

Ciao e pensa a quello che ti ho detto ;) ;)

hannibalthecannibal 12-11-2003 20:40

Quote:

Originariamente inviato da mrmic
Ciao, ho molti amici che hanno vissuto lo stesso tipo di infortunio,e posso consigliarti di:

- cercare il migliore ortopedico della tua zona, se puoi meglio ancora a Roma ce ne sono 2 molto bravi che posso consigliarti

-operati, fatti riattaccare questo legamento

-abbi mooolta pazienza e armati di grande forza di volontà, il recupero e la riabilitazione sono molto lunghi e dolorosi.

Io mi sono rotto solo una volta un legamento anche se minore, e non è per niente piacevole.
hai ragione, e se viene a roma c'è pippi, nonkè mio fratello, ke è un professionista serio:ben 110 e lode!

Hal2001 28-09-2004 13:01

Scusate potete spostarlo in Scienza e tecnica? grazie.

Enzolino1987 02-10-2006 14:49

Io ti posso portare la mia esperienza personale.
Settembre 2005 durante una partita di calcetto un mio avversario mi sale dritto sul ginocchio lo piega tutto verso l'esterno e setto rumore di rottura...grande dolore,arrivo a terra e comincio a sedermi tranquillizzandomi solamente perchè ho notato che riuscivo a piegare tutto il ginocchio...quindi in teoria danni gravi non ce ne sarebbero dovuti essere.Dopo un paio di ore,quando cioè il muscolo si è raffreddato ho cominciato a sentire dolore e ho provato a mettermi in piedi,bene la gamba era rigidissima,un pezzo di ferro che non si muoveva per niente al mondo.Corro(si fa per dire) in ospedale e l'ortopedico che mi controlla mi tocca la gamba e subito mi dice,ho paura che siano i legamenti.Faccio raggi e le ossa sono tutte a postissimo.Aspetto una settimana per fare sgonfiare leggermente il ginocchio che era piu grande del pallone col quale stavo giocando,e faccio la risonanza magnetica.Legamento CROCIATO Anteriore scomparso.Rottura totale.Il mio ortopedico mi consiglia di operarmi(18 anni quindi con una vita davanti era normale che mi sarei operato)ma la mia operazione è stata rinviata a dopo la scuola data che ero di esami.Nel frattempo fisioterapia per recuperare almeno le funzionalità basilari del ginocchio.In estate,giugno piu o meno io ero praticamente perfetto,sembrava che il ginocchio fosse perfetto,giocavo a beach in spiaggia saltellando e tutto il resto ma appena mettevo il ginocchio leggermente male sentivo il dolore tipico del vuoto dentro il ginocchio.Luglio 2006 precisamente il 19 finisco sotto i ferri.Io convintissimo di operarmi dato che VOGLIO giocare a pallone e vivere la mia vita come una persona normale.L'intervento(perfettamente riuscito) è durato piu o meno 3 ore e mezza(ecco spiegato il perchè dell'anestesia totale...Nei giovani la fanno totale per evitare traumi e perchè comunque reagiscono bene,nelle persone un pò piu anziane evitano).Il Dolore te lo giuro è stato assente,mi hanno tenuto un giorno intero con una flebo attaccata che non mi ha fatto sentire alcun tipo di dolore,niente.Il giorno seguente mi hanno staccato il drenaggio del sangue dalla gamba(fastidio perchè ti scorre un tubo all'interno) e dopo 2 giorni ero a terra che camminavo con il girello,faticavo,ma ero soddisfatto di quello che stavo facendo.Sinceramente il piu brutto viene quando torni a casa.Personalmente ho dormito poco per il primo mese subito dopo l'intervento ma una volta che passi questa fase il piu l'hai pratiucamente fatto.Adesso sono passati circa 3 mesi dall'intervento,io cammino normalmente o quasi,sto per finire i miei cicli di fisioterapia e forse tra non molto tornerò a corricchiare.Ho letto che hai perso la sicurezza sul ginocchio,la paura di farsi male ogni cosa che si fa.Ti capisco benissimo,ma guarda che la situazione va sempre migliorando.Fra veramente pochissimo io Tornerò a giocare a pallone dopo circa 1 anno,La soddisfazione piu grande sarà segnare di nuovo gol tranquillissimo perchè il mio è un ginocchio sano che prende botte e non sente nulla,non si gonfia e tutte queste cose che credo tu saprai bene dato che le stai vivendo.Quello che ti posso dire io,l'unica cosa è che se decidi di operarti devi avere una grandissima forza di volontà e non mollare mai.CI Sono tantissime difficoltà ma si superano.Il mio dottore mi ha detto,noi facciamo il 50% del lavoro,l'altro 50% lo puoi fare solo tu e la tua testa.Mi sono reso conto di non aver sentito mai parole piu sagge.

Mi scuso per la lunghezza...IN BOCCA AL LUPO ;)

jimmywarsall 03-10-2006 17:35

Ciao, non ho letto il thread ma ti posto la mia esperienza personale.

3 anni fa, durante una partita amichevole a 11, faccio una frenata all'altezza del corner in zona d'attacco e il piede mi si impianta in una buca, il ginocchio va in torsione e sento "tloc", un schiocco, e una fitta di dolore :cry: .

Aspetto qualche minuto e, pensando ad una semplice distorsione :muro: , provo a riprendere... non c'è verso: MI FA MALE!!

Il giorno dopo mi reco da un amico fisioterapista che mi visita e stabilisce l'esistere della distorsione ma ovviamente mi riferisce che senza un esame più approfondito non può affermare che si tratti di solo questo. Mi dice di riposare una 15ina di giorni e vedee come il ginocchio reagisce.

Dopo 15 giorni mi fa ancora male (un po' meno, ma ancora). :mbe:

Prendo appuntamento con un ortopedico: visita e stessa diagnosi... aspetta 15 giorni e vediamo...

Idem dopo altri 15 giorni ma fa male molto meno (riesco a camminare normalmente... dopo un po' che sto in piedi però il dolore aumenta).

Aspetto ancora qualche giorno.

Il ginocchio non mi fa più male, provo a giocare a calcetto, durante le torsioni, i "cambi di direzione" sento che la gamba non è stabile come dovrebbe essere.

Altro controllo, altro ortopedico: "distorsione e allungamento collaterale interno"... "vai a correre per migliorare la muscolatura, ma non andare su terreni sterrati, con buche, ecc... per un mesetto poi riprova a giocare".

Eseguo. Dopo 1 mese riprovo a giocare a 11 (sempre amichevoli tra amici) e non c'è verso, ogni volta che faccio un brusco cambio di direzione (sono un dribblomane) sento la gamba "scappare".

Medico di famiglia: "fare risonanza magnetica"

Diagnosi: "rottura quasi completa legamento crociato anteriore ginocchio destro".

Torno dall'ortopedico (un altro... quello di prima :mad: )...

Opzioni:

1) Operazione: 2 giorni in Hospital + 15 giorni in stampelle + 3 mesi riabilitazione assistita + 2 mesi "vacci con calma"... poi torni come prima..

2) Tenerlo così: si può benissimo sopravvivere anche con un crociato rotto, ma si deve rinunciare agli sport anaerobici (tipo calcio, basket, tennis...) e rischio artrosi entro i 50 anni

QUINDI: ho deciso per l'operazione.

RISULTATO: molto dolore i primi giorni, riabilitazione dolorosa all'inizio, poi strada tutta in discesa.

FINE: ora gioco ancora a calcio (con cautela!!.. e anche un po' di paura... dovessi ripassare tutto ciò che ho passato...) e tennis...

ALTRO: il ginocchio è stabile come prima, ovviamente quando cambia il tempo SI SENTE....

CONSIGLIO SPASSIONATO: se sei giovane FATTI OPERARE, 20 anni fa il crociato era un'operazione complicata e "rischiosa" (nel senso che non sempre andava a buon fine e si doveva "aprire" il ginocchio in anestesia totale e 8-10 mesi per recuperare) oggi invece è un'operazione nella norma (in artroscopia e 99,99999% di successo e 4-6 mesi per recuperare a seconda dello stato muscolare e dell'età)

Spero di essere stato d'aiuto.

Ciao !

EDIT: oopsss... mi sono accorto ora che il thread era un po' :old: ... vabbè fa niente... :ops:

razziadacqua 03-10-2006 18:36

GUarda nemmeno ho letto cosa ti hanno detto tutti in 4pagine di commenti ed esperienzae personali.
Io ti parlo da Fisioterapista e per Esperienza DIRETTA.

Detto da Fisioterapista:
FALLO.Col Semitendinoso no col Rotuleo(fà un male cane ed è dura la riabilitazione).Se non lo fai e continui a fare sport tra 20anni dovrai farti una protesi al ginocchio per artrosi.Fidati.Poi con l intervento dovrai farla tra 30forse :D ma tutto dipende da come continui e se continui attività sportiva...e quale

Esperienza personale:
Io campo di arti marziali da una vita e mi sono seccato il LCA in spiaggia per fare le parti acrobatiche.Operato dopo 7mesi e ho fatto 8mesi di riabilitazione e potenziamento muscolare generale.Dopo di che ho cominciato a fare Kung Fù Shaolin,pure a livello agonistico.
Ti dico: nonostante gli 8mesi di terapia ho avuto i miei problemi legati all incompetenza dei terapisti(al tempo ero ignorantone pure io) per lo più.
AD 1anno dall intervento ero al 95% delle mie normali vecchie capacità. Mi mancavano ancora 2cosette:la flessione totale attiva del ginocchio e le flessione passiva a freddo senza dolore.
Il primo problema me loo sono risolto da solo grazie all intervento manuale di un mio amico:avevo una calcificazione al muscolo da piangere dal dolore e non si contraeva in pratica...Risolto in 1mese...la flessione passiva a freddo senza dolore risolta dopo 1anno e mezzo
OGGI a quasi 2anni che ho comincianto Kung Fù e a 2anni e mezzo dall intervento SONO NUOVO,posso persino combattere senza problemi e paure,intercetto calci di tibia e ginocchio,faccio gare di forme...e vinco sempre :D Anche se ovviemente sto attento,ho dei limiti da rispettare e delle prassi da fare...non ne vado in cerca:si faccio la ruota senza mani,ma col CACCHIO che vado a fare una farfalla avvitata,dove si atterra a ginocchio flesso ed in torsione :sofico:
In Compenso rifaccio tranquillo la stessa cosa che mi ha seccato il crociato e ne ho imparate di altre :) Per seccamerlo in altri modi :°D


Ma ti dico...avessi saputo quella volta le cose che sò oggi e mi fossi impegnato di più su certe cose in 1anno avrei fatto tutto.

Considera che io cmq ti parlo di recupero perfetto e pignolo ;) Quando fai Kung Fù Shaolin se hai un muscolo fuori posto lo senti e si vede,ci teniamo sempre a punto noi :D
E tanto per tranquillizzarti ti dico che faccio tranquillamente Parkour(mi son tuffato quasi dal 2°piano senza problemi) e Progressioni su Roccia. Ho fatto senza problemi paracadutismo,bunjee Jumping,grotte...BASTA STARE un poco attenti e prevenire certe cose:il trucco è allenare sempre la propriocezione dell arto operato e i muscoli della coscia.

MA STO DISTANTE COME LA PESTE DALLO SCI

Se ti vuoi rispaccare il LCA nuovo vai a sciare °_°

razziadacqua 03-10-2006 18:46

Quote:

EDIT: oopsss... mi sono accorto ora che il thread era un po' :old: ... vabbè fa niente... :ops:
AhAhAHAH pure io :°D Vabbè dai fà sempre bene ritirare fuori argomenti in voga :°D

fantomas13 03-10-2006 21:42

Esperienza personale con spirito critico: sono medico anche se non specialista in ortopedia.
Dieci anni fa sciando mi sono rotto due menischi, il collaterale mediano ed il crociato anteriore sx (qualcosina più della triade sfortunata dello sciatore).
Dapprima nessuna sensazione di dolore (tant'è vero che dopo il trauma ho continuato a sciare per mezz'ora).
Poi la sensazione spiacevole che doveva essere successo qualcosa (avevo sentito lo schiocco netto nel ginocchio).
Poi i dolorini della sera: al mattino TAC, diagnosi e decisione terapeutica.
Artroscopia, asportazione dei frammenti meniscali, crociato quasi completamente lacerato lasciato com'era (tanto a 40 anni non sarai mai più uno sportivo).
A parte la maledizione al collega (a 40 anni si fanno ancora tante cose) rapido ripristino della funzionalità articolare.
Ho smesso di sciare, fatto tanto trekking in montagna, potenziato la muscolatura della gamba che, dicono, tiene assemblata l'articolazione.
Sono andato bene per 5 anni, poi altri doloretti; la risonanza ha messo in evidenza altri residui meniscali.
Nuova artroscopia, rimozione degli stessi (in realtà il liquido sinoviale era lattescente).
Un pò bene ed un pò male, in realtà camminando adagio ed in piano il ginocchio tende a flettersi indietro causando usura delle cartilagini e dolore.
Camminando in montagna (salita o discesa che sia) la gamba è leggermente flessa e riesco a scalare l'Eiger senza fatica (magari l'Eiger no, però...)
Morale della favola: il crociato anteriore serve a stabilizzare il ginocchio in modo notevole.
L'intervento può effettivamente migliorare la situazione anche se non farai più una vita sportiva e probabilmente ti eviterà una usura precoce delle cartilagini dei piatti tibiali.
Tutto questo, ovviamente, in teoria, perchè ogni paziente ed ogni caso clinico, sono una realtà a sè stante.
Auguri!

Lucrezio 03-10-2006 22:05

Mia madre si è rotta quasi tutto (menischi, legamenti, ... un vero disastro) in seguito a tre "incidenti" sciistici... si sottopose ad un intervento dopo il primo (crociati e un collaterale), con discreti risultati; dopo il secondo non fece nulla, dopo il terzo, non riuscendo più a camminare senza stampelle e comunque con forti dolori, si è sottoposta ad un intervento di ricostruzione "totale" (hanno buttato via la "poltiglia fradica" che aveva nelle ginocchia e l'hanno rifatta più o meno nuova). Ora non ha problemi a camminare, ma ha avuto delle lesioni ad un nervo quindi ha perso un po' di sensibilità e deve prendere un farmaco speciale per via di alcuni dolori molto forti.
E' un gran casino...

nazza 04-10-2006 10:07

A questo punto vi aggiorno anche sulla mia situazione :D
Ho avuto una distrazione al LCA 4 - 5 anni fa giocando a calcetto, me ne accorsi perchè si infiammò la cartilagine e mi fece male per mesi.

Decisi di non operarmi perchè comuque il legamento era solo allungato non rotto, anche un mio amico ortopedico mi disse che non ne valeva assolutamente la pena.

Ho cominciato ad andare in piscina per tenere sempre allenato il quadricipite.

Da 6 - 7 mesi ho ricominciato a correre (non certo a giocare a pallone). Qualche dolorino qua e là lo avverto ogni tanto, probabilmente dovuto alla lassità.

Quello che più mi preoccupa è che correndo probabilmente sono esposto al rischio (o sicurezza) di artrosi prima o poi. E' il caso che mi faccia un controllo ogni X anni ?

Quello che mi tranquillizza è che le tecniche di riparazione della cartilagine sembra stiano facendo passi da gigante negli ultimi anni
http://www.tempomedico.it/news/615carti.htm
http://www.sportcliniccenter.it/ginocchio.htm
anche se non ho ben capito se con le tecniche di impianto si può sistemare anche l'artrosi o solo le lesioni......

razziadacqua 04-10-2006 17:25

Quote:

Originariamente inviato da fantomas13
Esperienza personale con spirito critico: sono medico anche se non specialista in ortopedia.

Doc!
Quote:

Dapprima nessuna sensazione di dolore (tant'è vero che dopo il trauma ho continuato a sciare per mezz'ora).
IDEM °_° ZERO DOLORE 30minuti dopo camminavo e correvo...ma col cavolo che facevo i salti mortali :D
Quote:

Ho smesso di sciare, fatto tanto trekking in montagna, potenziato la muscolatura della gamba che, dicono, tiene assemblata l'articolazione.
Infatti Doc ho parlato anche della Propriocezione,dopo un LCA la cosa più importante è la stabilità del ginocchio e le reazioni della caviglia.A voglia ad avere un muscolo da 150Kg di squat quando poi con una buca ci si fà subito una storta.
Quote:

Un pò bene ed un pò male, in realtà camminando adagio ed in piano il ginocchio tende a flettersi indietro causando usura delle cartilagini e dolore.
Iperestensione così visibile cavolo? :eek:
Quote:

Morale della favola: il crociato anteriore serve a stabilizzare il ginocchio in modo notevole.
:asd: Eh si lo avevo capito pure io quando in quei 7mesi di attesa all intervento,mentre camminavo non facevo altro che cadere a terra come uno scemo :D.
Quote:

L'intervento può effettivamente migliorare la situazione anche se non farai più una vita sportiva e probabilmente ti eviterà una usura precoce delle cartilagini dei piatti tibiali.
EH SI sport o no sport l intervento aiuta,anche solo per fare 1passeggiata in montagna a settimana.
Quote:

Tutto questo, ovviamente, in teoria, perchè ogni paziente ed ogni caso clinico, sono una realtà a sè stante.
Auguri!
Già,pensa che conosco ragazzi più giovani di me che per motivi psicologici in pratica,sono rimasti invalidi dopo l intervento.A distanza di 1anno ancora non flettono o altro...chirurgicamente perfetti poi....

razziadacqua 04-10-2006 17:29

Quote:

Originariamente inviato da Lucrezio
Mia madre si è rotta quasi tutto (menischi, legamenti, ... un vero disastro) in seguito a tre "incidenti" sciistici...
E' un gran casino...

Ah ma tua madre è un politrauma...è diverso da una lesione singola di LCA...già solo in fatto in quanto donna(diversa struttura e natura dei legamenti)

razziadacqua 04-10-2006 17:33

Quote:

Originariamente inviato da nazza
Quello che mi tranquillizza è che le tecniche di riparazione della cartilagine sembra stiano facendo passi da gigante negli ultimi anni
http://www.tempomedico.it/news/615carti.htm
http://www.sportcliniccenter.it/ginocchio.htm
anche se non ho ben capito se con le tecniche di impianto si può sistemare anche l'artrosi o solo le lesioni......

Solo le lesioni localizzate ed entro certe dimensioni,in certi punti dell articolazione...con l artrosi si fà la Protesi :)
Dovreste vedere l artrosi da calciatore di Serie A quando arrivano belli anziani...sono fantastiche!Ginocchia perfettamente ad X!dentro ci sono i sassi a momenti ;°D !

nazza 04-10-2006 18:06

Quote:

Originariamente inviato da razziadacqua
Solo le lesioni localizzate ed entro certe dimensioni,in certi punti dell articolazione...con l artrosi si fà la Protesi :)
Dovreste vedere l artrosi da calciatore di Serie A quando arrivano belli anziani...sono fantastiche!Ginocchia perfettamente ad X!dentro ci sono i sassi a momenti ;°D !

Io comunque sono moderatamente ottimista. Come dicevo i progressi sono notevoli di anno in anno, magari tra qualche tempo si potrà far ricrescere la cartilagine in maniera semplice, senza bisogno di protesi al ginocchio.
Ciao ciao

+liquid 08-11-2006 01:31

Fatti operare prima possibile, il mio ginocchio ha subito TRE interventi , ricostruzione crociato anteriore, rimozione menisco ,l'ultima volta pulizia e limatina alla cartilagine e il crociato è scomparso , mah.......

Tutto questo nell' arco di 15 anni.Il problema principale nel mio caso è stata l'attesa nel fare l'operazione poichè all' ospedale hanno impiegato 2 anni per capire il mio problema.Nel frattempo ingessature e liquido ematico a gogo + indebolimento dell'altro arto per troppo carico sullo stesso.
Una ventina di giorni fa , lavorando ho fatto uno sforzo sulle gambe e indovinate un pò?
Il mio caro ginocchio si è gonfiato di nuovo.
Ora stò meglio ma stò moooolto attento anche camminando..............


Ti consiglio vivamente di fare l'operazione e cosa molto importante è mantenere una buona forma muscolare sia prima che dopo.

Auguri e Buonafortuna!!!


Tutti gli orari sono GMT +1. Ora sono le: 10:43.

Powered by vBulletin® Version 3.6.4
Copyright ©2000 - 2021, Jelsoft Enterprises Ltd.
Hardware Upgrade S.r.l.