Hardware Upgrade Forum

Hardware Upgrade Forum (https://www.hwupgrade.it/forum/index.php)
-   Scienza e tecnica (https://www.hwupgrade.it/forum/forumdisplay.php?f=91)
-   -   Legamento crociato anteriore (https://www.hwupgrade.it/forum/showthread.php?t=498329)


gomma2408 08-05-2013 15:55

Quote:

Originariamente inviato da Delfino81 (Messaggio 39427536)

.....
scusa se entro nel dettaglio ma sono un po' tardo, caro, mi conosci ormai :D



e invece scusa se io NON ti rispondo adeguatamente.... perchè.. il programma piramidale lo deve fare il fisioterapista ( o preparatore, o l'istruttore in palestra, insomma chi lo SA fare, perchè non sono valori messi così a caso...) mentre io so come è fatto perchè ho visto il mio ma bisogna valutare dapprima il massimale (es. 10 ripetizioni, con quanti kg riesci a farle a ogni macchina, nel senso che non riusciresti a farne 11 o 12.... quello è il massimale per quelle ripetizioni..) e da lì partire con il programma.

Per il "doloretto", ho ben presente cosa ti riferisci, e se ho ben capito è il menisco che, mentre la gamba è in posizione di riposo leggermente in torsione, alla fine quella pressione esercitata causa il dolore, a me tanto al punto che non riuscivo più a muovere il ginocchio per niente, solo piano piano nel muovendolo poco a poco ri riprendeva (come quando si "addormenta" un altro, solo che qui invece del formicolio c'era il dolore!!!)
Non è niente, mi è successo, ogni tanto, a seconda di come mi posizionavo per dormire, per almeno tre anni dopo operato.. poi sempre più di rado.. man mano che il gin si stabilizza.....;)

alex642002 08-05-2013 18:28

Quote:

Originariamente inviato da Giovanni1988Torino (Messaggio 39430682)
Ciao a tutti,
sono nuovo e quindi mi dico da solo MALvenuto! :-)
Ho 32 anni. Vi racconto, in due parole, la mia esperienza. Operato anni fa al ginocchio sinistro, legamento crociato anteriore (2 volte, purtroppo) e menisco. Rotto la prima volta sciando e la seconda giocando a basket...
Dieci giorni fa, gara 1 di play off (a basket ho sempre giocato), ho sentito il tanto temuto crac, però al ginocchio destro. La risonanza, anche se non chiaramente, parla di possibile rottura del legamento... giovedì torno dall'ortopedico e vediamo che mi dice (vediamo "il cassetto" come va).

Ora come ora non ho idea se ho voglia di giocare ancora, il ginocchio è stabile, si è gonfiato molto poco... però so benissimo che non vuol dire molto... però sono convinto che quando si rompe qualcosa è sempre meglio ricostruire e sitemare...

Ho letto molte pagine del forum, ma non ho letto di nessuno che si sia ricostruito il legamento da donatore. A me la seconda volta del ginocchio sinistro è stato fatto in questo modo perchè il tendine rotuleo era già stato usato la prima volta e quindi non si voleva indebolire ulteriormente il ginocchio...
La mia esperienza è stata ottima (parlo di 5/6 anni fa), sia come dolore che come tempo di recupero... volevo quindi sapere se qualcuno ha avuto la mia stessa esperienza e come si è trovato...

grazie e ciao

Quote:

Originariamente inviato da gomma2408 (Messaggio 39435850)
Ciao Giovanni,
Poi Mitzy, una ragazza che aveva avuto diversi problemi al ginocchio, fra cui (forse) già precedenti operazioni (al menisco, mi sembra...) , e poi si era operata alla fine con tendine da donatore, faceva molta corsa, ed era ritornata a fare tutta la sua attività podistica con soddisfazione.

Ciao Giova!;)
Mitzy si è operata col sintetico,Gomma,che poi si è rotto,e ora,ahimè,si dovrà rioperare :(

Stefano Landau 09-05-2013 08:33

Quote:

Originariamente inviato da alex642002 (Messaggio 39436476)
Ciao Giova!;)
Mitzy si è operata col sintetico,Gomma,che poi si è rotto,e ora,ahimè,si dovrà rioperare :(

Confermo anch'io. Mitzy si è operata con un legamento sintetico. Ha poi ceduto il fissaggio del legamento sintetico con l'osso, da quanto ho capito, per cui si deve rioperare.
Il Vantaggio del sintetico comunque, è che essendo l'operazione meno invasiva, il recupero è molto più veloce che con rotuleo o g+s.....

gomma2408 09-05-2013 12:19

:eek: :eek: NOOOOOOOOOOOO.... che mi dite.... sì adesso ricordo, era contenta perchè appunto si era operata con il sintetico ed aveva pertanto avuto un recupero veloce.....
Ma.... si è rotto???? purtroppo io ai legamenti sintetici preferirei tenermi il ginocchio ciondolante... è inutile che è veloce se poi non tiene niente! non gli ho per niente fiducia, ed anche la maggioranza degli ortopedici mi sa.... :rolleyes: gli si è rotto in pochi mesi!

Mi spiace tantissimo per Mitzy, se la sentite, fategli i miei in boccaallupo e ditegli di non mollare...

Delfino81 09-05-2013 17:01

Quote:

Originariamente inviato da gomma2408 (Messaggio 39435889)
e invece scusa se io NON ti rispondo adeguatamente.... perchè.. il programma piramidale lo deve fare il fisioterapista ( o preparatore, o l'istruttore in palestra, insomma chi lo SA fare, perchè non sono valori messi così a caso...) mentre io so come è fatto perchè ho visto il mio ma bisogna valutare dapprima il massimale (es. 10 ripetizioni, con quanti kg riesci a farle a ogni macchina, nel senso che non riusciresti a farne 11 o 12.... quello è il massimale per quelle ripetizioni..) e da lì partire con il programma.

Per il "doloretto", ho ben presente cosa ti riferisci, e se ho ben capito è il menisco che, mentre la gamba è in posizione di riposo leggermente in torsione, alla fine quella pressione esercitata causa il dolore, a me tanto al punto che non riuscivo più a muovere il ginocchio per niente, solo piano piano nel muovendolo poco a poco ri riprendeva (come quando si "addormenta" un altro, solo che qui invece del formicolio c'era il dolore!!!)
Non è niente, mi è successo, ogni tanto, a seconda di come mi posizionavo per dormire, per almeno tre anni dopo operato.. poi sempre più di rado.. man mano che il gin si stabilizza.....;)


capisco....allora proverò a parlarne al mio istruttore, mi sembra comunque ababstanza preparato, e nella stessa palestra dove vado ci sta anche il fisioterapista (l'ho visto occuparsi piu di mssaggi cervicali ma credo he ne capisca qualcosa pure di ginocchio :rolleyes: )

comunque resta sempre da vedere il fattore tempo, ad esempio sta settimana ho fatto solo un alenmento, vedo se riesco a tornarci anche sabato.... coricarmi in palestra cosi tanto tempo non mi sarebbe facile e non si tratta di pigrizia, anzi....quindi per ora continuo col mio programma, sempre meglio di niente :confused:

x Giovanni di Torino: io so stato trapiantato da donatore(crociato anteriore piu posteriore), mi sono trovato bene

Francy1983rm 09-05-2013 18:46

Quote:

Originariamente inviato da gomma2408 (Messaggio 39425780)
ma... :D :D noi per fisioterapia intendiamo di solito proprio questo dopo il primo mese/mese e mezzo, cioè passare alle macchine/alla palestra, poi in tanti casi, come il sottoscritto, l'ha fatta in un centro specializzato seguito dal fisioterapista, se invece vai in palestra per conto tuo (sempre sotto un programma di un terapista, mi raccomando, anche io andavo benissimo, fino a quando a due mesi e mezzo mi è rigonfiato apparentemente senza motivo il ginocchio.. per il troppo lavoro...:cool: ) va bene lo stesso, con fisioterapia non intendiamo solo manipolazioni e/o applicazioni di terapie da parte del fisioterapista, ma tutta la fase RIABILITATIVA, che da protocolli di qualsiasi ortopedico almeno 5 mesi dura, per tornare ad una attività sportiva. ;) ;) ;)
Quindi anche te... non è che smetti in senso stretto! ;) ;) ;)


No no gomma ho proprio smesso in termini stretti...ho fatto solo un mese di fisioterapia :) e sono tornata già a lavoro da una settimana (faccio lavoro di ufficio) lunedì ricomincio la palestra (solo ciclette mi ha detto il mio ortopedico) e faccio qualche esercizi etto per il quadricipite ...ma ho perso così poco (scarso mezzo cm) che non devo fare altro.... A fine giugno mi ha detto che già posso correre (ma solo sul tapis roulant). Ho zero dolori e piego come il ginocchio non operato. ... Bhooo che ti devo dire...salgo e scendo le scale tutti i giorni (6 piani) e non ho mai avuto fastidi e non si è mai gonfiato...bhoooo

gomma2408 10-05-2013 10:19

Quote:

Originariamente inviato da Francy1983rm (Messaggio 39441247)
No no gomma ho proprio smesso in termini stretti...ho fatto solo un mese di fisioterapia :) e sono tornata già a lavoro da una settimana (faccio lavoro di ufficio) lunedì ricomincio la palestra (solo ciclette mi ha detto il mio ortopedico) e faccio qualche esercizi etto per il quadricipite ...ma ho perso così poco (scarso mezzo cm) che non devo fare altro.... A fine giugno mi ha detto che già posso correre (ma solo sul tapis roulant). Ho zero dolori e piego come il ginocchio non operato. ... Bhooo che ti devo dire...salgo e scendo le scale tutti i giorni (6 piani) e non ho mai avuto fastidi e non si è mai gonfiato...bhoooo


certo, fine giugno è la tempistica standard, se già hai fatto un mese di fisioterapia, più un altro e mezzo, siamo a oltre 2,5 mesi dall'operazione mi sembra di capire, a fine giugno..
Le scale, ok, ci mancherebbe che ti gonfiasse, altrimenti ci sarebbe qualcosa che non va... quando parlo di palestra-fisioterapia, io intendo esercizi specifici, che servono a recuperare la forza.
Per esempio, dici che è tutto ok, però la visita isocinetica l'hai fatta, per vedere se hai la forza sia di tipo reistente che di tipo massimale uguale all'altra gamba??? se non l'hai fatta, (deve rimanere max un deficit non superiore al 7-8% ) non si può dire "a sensazione", neanche l'ortopedico, se la gamba è tornata a sviluppare la stessa forza dell'altra.
Infatti le dimensioni muscolari dicono solo se recuperi la massa muscolare, ma la forza espressa è un'altra cosa, sono tessuti vivi (non sono un pezzo meccanico di metallo...) e con quella prova misuri sia la reattività che i vari tipi di forza ai vari angoli di escursione articolare.

Inoltre misura l'equilibrio fra muscoli estensori e flessori, anche quello deve essere molto simile all'altra gamba, perchè alla lunga eventuali differenze potrebbe portare a dolori alla schiena camminando a lungo ed errori posturali (camminado, correndo, ecc...).

Il mio ortopedico infatti a sei mesi ha voluto questo esame per esaminare il livello raggiunto, e nonostante sei mesi di palestra con una media di 16-18 ore settimanali (rientrato al lavoro dopo 4 mesi) in palestra pesi alzavo quasi ugualmente gli stessi pesi sia a dx che a sx (operata) , mentre poi alla macchina avevo un deficit del 36% !!!! (questo esempio è un caso limite, derivato dal fatto che io avevo una situazione più complicata della semplice rottura dei legamenti)
Solo continuando palestra sono arrivato dopo 10 mesi dall'operazione allo 0% addirittura... poi il mio è un caso limite, ma pensoche in misura minore sia valido un po' per tutti.....;)

Giovanni1988Torino 13-05-2013 14:33

Ciao,
grazie a tutti per le vostre risposte... sentire le esperienze degli altri aiuta. A me il secondo intervento al ginocchio sinistro era stato fatto da donatore proprio perchè il primo, con tendine rotuleo, era andato male e si era rotto dopo poco più di un anno.
Anche per me il recupero è stato meno doloroso e più rapido e fin'ora nessun problema di tenuta (sono passati 6 anni e ho sempre giocato a basket agonisticamente). Comunque vedrò di parlarne con l'ortopedico che di dovrà operare al destro. Intanto deciso che sarà a settembre.
Domanda: nelle varie pagine precedenti sapete se si parla anche di esercizi da fare a casa/palestra per prepararsi al meglio all'intervento ? O se avete qualche link di qualche sito internet... Io intanto pensavo di iscrivermi in piscina e fare un po' di bici (in piano)...

A presto

gomma2408 14-05-2013 14:36

Quote:

Originariamente inviato da Giovanni1988Torino (Messaggio 39455700)
Ciao,
grazie a tutti per le vostre risposte... sentire le esperienze degli altri aiuta. A me il secondo intervento al ginocchio sinistro era stato fatto da donatore proprio perchè il primo, con tendine rotuleo, era andato male e si era rotto dopo poco più di un anno.
Anche per me il recupero è stato meno doloroso e più rapido e fin'ora nessun problema di tenuta (sono passati 6 anni e ho sempre giocato a basket agonisticamente). Comunque vedrò di parlarne con l'ortopedico che di dovrà operare al destro. Intanto deciso che sarà a settembre.
Domanda: nelle varie pagine precedenti sapete se si parla anche di esercizi da fare a casa/palestra per prepararsi al meglio all'intervento ? O se avete qualche link di qualche sito internet... Io intanto pensavo di iscrivermi in piscina e fare un po' di bici (in piano)...

A presto


grazie di che.. ;) per quel che possiamo, riportiamo le nostre esperienze! ;)

Allora, visto come descrivi gli infortuni, mi sembra che possa essere per te conveniente operarti con s+g, visto che fai uno sport in cui i salti e spostamenti laterali-torsioni sono nell'ordine delle cose..... c'è il contatto fisico, anche molto duro, ma comunque non è che questo contatto è come il calcio, dove puoi essere colpito duramente direttamente alle gambe, di più sono contatti di corpo in cui i rischi sono quelli di ricadere male, o che qualcuno ti "travolga" :D interamente...
Per le sollecitazioni "libere" senza contatto penso sia assimilabile al volley per le sollecitazioni a corpo libero....

Assolutamente importantissimo un allenamento pre-operatorio, di rinforzo soprattutto del quadricipite. decidendo (e potendo) fare palestra, macchine come leg-press, leg extension, ecc... sono da consigliare, una volta passata la fase acuta del trauma (gonfiore, dolore, ecc..) proprio per rinforzare tutti i comparti muscolari della gamba.
E' molto utile per il successivo recupero post operatorio, che viene così velocizzato proprio quando se ne ha bisogno, ovvero per il primo mese in cui va recuperata l'articolarità e la forza stessa.
Se ne è parlato ampiamente nelle pagine di questa discussione, ma adesso sinceramente non so a che pagina potrei rimandarti... sono un po' troppe!
Ma comunque in palestra un qualsiasi preparatore può consigliarti (dopo operato invece devono avere esperienza specifica perchè gli esercizi sono specifici per un post operatorio, soprattutto per il recupero della propriocettività, ovvero i "sensori" che a livello neuromuscolare dicono cosa stanno facendo i muscoli che comandano anche l'articolazione del ginocchio.

Infatti con l'operazione questo "collegamento" viene in parte più o meno compromesso (così come dopo il trauma) e va recuperato, non basta solo "fare massa " muscolare per aumentare la forza.... è proprio questione di un "equilibrio" del ginocchio.
Per fare un esempio banalizzando, noi stiamo in piedi perchè i muscoli che ci sorreggono (dalle gambe, alla schiena, ecc...) lavorano in sinergia comandati dal cervello senza che ce ne accorgiamo, non è che impartiamo consapevolmente dei comandi a tali muscoli. Lo stesso accade con la stabilità di ginocchio: il LCA "tiene" il ginocchio, e deve essere ripristinato, ma in tale compito grande importanza hanno anche i muscoli (soprattutto i flessori che contrastano la traslazione anteriore della tibia rispetto al femore) aiutanto il LCA nuovo in tale compito. Questo avviene perchè a livello neuro-muscolare esistono come dei sensori che stanno dicendo istante per istante cosa sta facendo la nostra articolazione (intesa come complesso tendineo/legamentoso e non solo osseo) al nostro cervello, che agisce di conseguenza senza una specifica attività volontaria da parte nostra... ;)

laraa 15-05-2013 19:34

ciao ragazzi
 
era un po' che non vi leggevo :read: e quindi do pure il mio benvenuto ai nuovi, preferisco il ben al mal perchè siete comunque nuovi amici e secondo me è questo il positivo :)
Mi fa piacere che per Francy come per me l'intervento sia stato semplice, io non ho avuto nè gonfiori nè ematomi e dopo un giorno avevo anche provato a camminare senza stampelle con tempestiva sgridata dell'infermiera! :mc:
La cosa che ora invece non riesco a capire è questa: per il primo anno e mezzo non ho avuto il minimo dolore alla zona, qualsiasi sforzo, sportivo o non, facessi. Invece negli ultimi sei mesi (son appena passati i due anni dall'intervento) a volte mi fa male la zona della zampa d'oca, credo si chiami cosi, quella che dall'interno sotto il ginocchio passa lungo lo stinco, e pure mi si gonfia nella zona vicino alla cicatrice del prelievo s+g !:boxe:
ciao ciao :flower:

gomma2408 16-05-2013 09:38

ciao laraa...
benritrovata! ;)

I doloretti e / o fastidi (vedi gonfiore leggero, infiammazioni, ecc.. ) che alle volte possono comparire a distanza di tempo, sono secondo me perchè comunque non è più come una gamba "naturalmente" sana, ma è stata oggetto di un intervento abbastanza cruento, per la zona interessata, e mi sa che necessiterebbe sempre di allenamento, anche se leggero, magari allungamenti, esercizi, ecc.... cosa che con la gamba sana non vi è bisogno.

Per dirti, nonostante anche io faccia di tutto, adesso che per i più svariati motivi personali non ho potuto fare palestra ma neanche esercizi a casa, ormai da oltre 15 mesi, il ginocchio non riesco più a piegarlo bene tutto (o quasi tutto) , è più rigido, ho più doloretti, ecc... anche se sto assolutamente a riposo (cioè non lo sollecito...)

Insomma, anche se non si fa attività fisica particolare, sarebbe necessario qualche esercizioetto per 15 min al giorno farlo, soprattutto stretching ,ecc... perchè il ginocchio non è come l'altro, e può sviluppare più facilmente qualche infiammazione/contrattura, magari nella sede del prelievo (zampa d'oca, coscia all'altezza del prelievo del semitendinoso, oppure zona di operazione meniscale, ecc....)

E' lo scotto che si paga per l'operazione, però per quanto mi riguarda io ormai a distanza di 5 anni il ginocchio non ha subìto più distorsioni, e questo è l'importante... (anche se comunque in più occasioni ha manifestato gonfiori anche importanti, dolori, limitazioni, ecc...)

;)

Delfino81 16-05-2013 23:40

ciao a tutti ragazz e ben ritrovata Lara....i dolori alla zampa d'oca li ho anche io a volte, l'ho scritto anche sopra... :D sei in buona compagnia....

comunque...il fisioterapista della palestra non sono riuscito a beccarlo, in compenso ho parlato col mio istruttore (che mi sembra comunque competente, è laureato in scienze motorie) e mi ha detto che l'allenamento "piramidale" è una buona alternativa a quello "tradizionale" però anche quello va fatto con molta gradualità, e comunque va alternato a fasi di allenamento tradizionale secondo il suo punto di vista....quindi da dimenticarmi di fare 6, 8 serie o cose di questo genere alla Rochy Balboa, x ora, ma mi farebbe una scheda in questo modo....

3 serie di tutti i macchinari che faccio anche ora, cominciando dalla prima con lo stesso peso di ora (ogni macchinario lo gestisco con un peso diverso chiaramente;) ), x dodici ripetizioni...la seconda da 10 ripetizioni aumentando il peso di uno step, la terza da 8 ripetizioni aumentando ancora il peso.....andare avanti cosi x circa 3 settimane....

poi fare un 3 settimane tornando alle "4 x 12" d allenamento tradizionale,come faccio ora, a peso costante, ma con l'ultimo peso raggiunto nelal precedente fase piramidale.....

poi fare un altro allenamento piramidale, magari passando a 4 serie (da 12, da 10, da 8, da 6) e peso crescenteper un altro po di tempo e cosi via....perche lui sostiene che l'allenamento piramidale, serve a far crescere di molto la forza, oltre la massa muscolare, e quindi, bastano poch settimane che il muscolo è in grado di gestire subito carichi maggiori.... che però poi vanno "consolidati" nella fase "tradizonale"....non è che si puo aumentare sempre....

che ne pensate?

PS Gomma se tu che ti coricavi in palestra stavi al 36 % della forza rispetto alla gamba "sana", non oso immaginare a che percentuale mi trovi io :D eppure ragzzzi, ve lo dico col cuore in mano, i primi 3 mesi mi so dedicato al ginocchio H24, ora co tutta a buna volontà, tra lavoro part time, ricerca di lavoro (possibilmente migliore :rolleyes: ) un minimo di vita sociale, il tutto condito dalla "freneticità" e le file interminabili di Roma, non riesco a fare piu di quello che faccio....ovvero le mie due orette scarse 3 volte (quando va bene :O ) a settimana! però è come se oltre una certa soglia, il muscolo non va.....va beh, tanto sport a rischio nn ne faccio e nn ne voglio fa, spero solo che questo deficit muscolare non incida eccessivamene sul ginocchio (per la serie, che se non protetto da un bel "coscione" muscoloso, rischio di far danni in un semplice cmbio di direzione della vita quotidiana, o scendendo le scale :muro:

gomma2408 17-05-2013 07:44

ciao Delfino...
ti devo rispondere ad un po' di cose....

io stavo al 36 % di deficit dopo sei mesi di allenamento intenso, è vero, ma tutti gli altri in sei mesi recuperavano fino a un deficit che andava dal 7 al 12% nel peggiore dei casi.... con la tua operazione sarai un po' oltre, ma non ti credere...
Il mio deficit derivava più che altro da ben 14 (QUATTORDICI!) anni dalla rottura iniziale del legamento. Ma il deficit muscolare vero e proprio penso di averlo avuto proprio dopo il secondo infortunio pesante, ovvero da almeno 7 anni prima. Infatti solo da questo secondo infortunio poi in seguito ho avuto almeno una distorsione all'anno, di cui due con blocchi articolari sbloccati in ospedale dall'ortopedico, altri 4 almeno "sbloccati" "da me" :D :D :D
Da questo ne è derivato che per me spesso era difficile fare anche solo 10 gradini (soprattutto in discesa... ) che il ginocchio non teneva più!





Spiegato ciò, io l'allenamento piramidale l'ho fatto solo dopo UN ANNO e MEZZO, e i pesi iniziali erano molto ridotti rispetto a quanto alzavo nelle serie "tradizionali".
Il mio allenamento piramidale poi era all'interno di una stessa seduta, ovvero nelle stesse due ore che andavo in palestra, di cinque serie ad ogni macchina, iniziavo con poco peso e molte ripetizioni, per salire alla terza -quarta serie con più peso e meno ripetizioni, per poi finire di nuovo alla quarta-quinta con meno peso e più ripetizioni.... Poi nell'arco delle settimane aumentavo i pesi in generale....
A me l'hanno fatto per aumentare la forza proprio senza aumentare la massa per non aumentare il peso.
Per me era importante aumentare la forza esplosiva e non la forza assoluta per alzare più pesi... quindi (logicamente, essendo istruttore) ti hanno detto benissimo...

;) ;) ;)


P.S.: io devo tornare in palestra, ma purtroppo non posso, non ho proprio tempo, neanche io, neanche un'oretta, però sarebbe necessario. Ho il ginocchio che come forza, non andandoci più (in palestra) mi è ritornato moooolto indietro... :cry:

laraa 19-05-2013 15:35

Quote:

Originariamente inviato da gomma2408 (Messaggio 39472512)


P.S.: io devo tornare in palestra, ma purtroppo non posso, non ho proprio tempo, neanche io, neanche un'oretta, però sarebbe necessario. Ho il ginocchio che come forza, non andandoci più (in palestra) mi è ritornato moooolto indietro... :cry:

Please don't cry Gromma don't cry, eh se piangi tu...:muro: ci pensavo un po' anch'io a sta cosa degli esercizi, ho continuamente fatto palestra cyclette movimento vario ma molto meno esercizi mirati...in effetti il primo anno ci ho dato dentro parecchio ed ogni giorno eheheh:sofico:

ciaociao!!!

gomma2408 20-05-2013 08:44

Quote:

Originariamente inviato da laraa (Messaggio 39482396)
Please don't cry Gromma don't cry, eh se piangi tu...:muro: ci pensavo un po' anch'io a sta cosa degli esercizi, ho continuamente fatto palestra cyclette movimento vario ma molto meno esercizi mirati...in effetti il primo anno ci ho dato dentro parecchio ed ogni giorno eheheh:sofico:

ciaociao!!!

no, magari piangere no.. solo lo smile piange... però...
credimi, appena faccio qualcosa (es. una partitella a tennis, non gioco mai a tennis, io, mi ha chiamato un ex compagno di scuola... a quei tempi ci divertivamo d'estate a tennis ogni tanto...) poi per almeno due giorni cammino male addirittura... ci sono abituato, è vero, e per me l'importante è che il ginocchio non mi "giri" più come accadeva prima di operarmi, costringendomi a settimane di dolore e invalidità.....:rolleyes:
Non dovrei più fare sport del genere, solo corricchiare e andare in bici, ma non ce la faccio per il momento..... però è fastidioso.... a dir poco. Perchè il gonfiore mi causa anche dolore, per via della cisti di baker che sempre si gonfia posteriormente e mi impedisce i movimenti del ginocchio in maniera evidente (solo 20-30 gradi di escursione il giorno dopo, quindi difficoltà anche a fare un semplice scalino.). Meno male che in pochissimi giorni passa abbastanza, ad esempio, ho giocato giovedì ed adesso sto bene tutto sommato....;)

laraa 20-05-2013 13:33

Quote:

Originariamente inviato da gomma2408 (Messaggio 39484384)
no, magari piangere no.. solo lo smile piange... però...
credimi, appena faccio qualcosa (es. una partitella a tennis, non gioco mai a tennis, io, mi ha chiamato un ex compagno di scuola... a quei tempi ci divertivamo d'estate a tennis ogni tanto...) poi per almeno due giorni cammino male addirittura... ci sono abituato, è vero, e per me l'importante è che il ginocchio non mi "giri" più come accadeva prima di operarmi, costringendomi a settimane di dolore e invalidità.....:rolleyes:
Non dovrei più fare sport del genere, solo corricchiare e andare in bici, ma non ce la faccio per il momento..... però è fastidioso.... a dir poco. Perchè il gonfiore mi causa anche dolore, per via della cisti di baker che sempre si gonfia posteriormente e mi impedisce i movimenti del ginocchio in maniera evidente (solo 20-30 gradi di escursione il giorno dopo, quindi difficoltà anche a fare un semplice scalino.). Meno male che in pochissimi giorni passa abbastanza, ad esempio, ho giocato giovedì ed adesso sto bene tutto sommato....;)

:) per es. io invece ora son appena tornata dal lavoro in bici, al 10° km già ha iniziato a farsi sentire il solito punto lungo lo stinco internamente, cosa che non succedeva prima di 6 mesi fa :stordita: vabbè dai pasiensa :rolleyes:

gomma2408 20-05-2013 14:03

vabbè che è pianura, però.... :D fai oltre 10 km di viaggio per tornare a casa (e quindi altri 10 e oltre per andare...) ???
Mi ricordavo che con la stagione primaverile/estiva andavi al lavoro in bici, ma non che fossero ben oltre 20 km / giorno.. complimenti! ;)

laraa 25-05-2013 13:55

Quote:

Originariamente inviato da gomma2408 (Messaggio 39485922)
vabbè che è pianura, però.... :D fai oltre 10 km di viaggio per tornare a casa (e quindi altri 10 e oltre per andare...) ???
Mi ricordavo che con la stagione primaverile/estiva andavi al lavoro in bici, ma non che fossero ben oltre 20 km / giorno.. complimenti! ;)

grz del compli, mi piace proprio usar la bici appena posso, i km son 12, leggermente in discesa e quindi leggermente in salita al rientro...lì dove fa male al ginocchio, adesso che è passato da qualche giorno, per es. resta gonfia una zona grande come i 2€, magari me li han lasciati cuciti dentro !!! mah :muro: :muro:

marcoginocchiorotto 28-05-2013 14:28

Ciao compagni di sventura...
Sono in preda all'ansia. Vi spiego: sono stato operato 3 mesi fa, ho fatto 2 mesi di fisioterapia fatta, secondo me, malissimo per colpa di fisioterapisti che non mi seguivano e mi facevano ripetere sempre lo stesso esercizio per poi andarsene da altri pazienti (o a fumarsi la sigaretta). Ora il ginocchio è sgonfio QUASI del tutto e riesco a estenderlo al massimo e fletterlo quasi tutto (purtroppo mi mancano ancora una decina di gradi). Ieri il ginocchio mi ha scrocchiato fortissimo (ho sentito il CRACK) facendo un movimento in realtà banalissimo: ero sdraiato a pancia in su e ho semplicemente sollevato la gamba per poi fletterla leggermente. Dopo il crack con annesso dolore, non ho avuto nessun problema. Nessun rigonfiamento né infiammazione.

Oggi però mi sono fatto vedere da un nuovo fisioterapista, che facendomi la manovra "a cassetto" ha constatato che il ginocchio si muove, anche se molto leggermente. Lui mi ha rassicurato dicendomi una cosa che a me suona molto poco professionale: "forse ti hanno fatto il legamento un po' troppo lungo". E mi ha detto che recuperando il tono muscolare sarebbe sparito tutto.

Fidandomi poco (per esperienza) dei fisioterapisti, ho chiamato il chirurgo e il 14 giugno mi visiterà. Nel frattempo, per provare a calmare la mia ansia, chiedo un parere a voi. Che ne pensate? Anche a voi il ginocchio si muoveva ancora leggermente a 3 mesi dall'operazione? O lo sentivate perfettemente stabile? E quel crack che ho sentito facendo un movimento assolutamente naturale e non traumatico, da cosa può dipendere?

Grazie e scusatemi per il poema a cui vi sto sottoponendo... :(

alex642002 28-05-2013 16:01

Ciao,ragazzi.Piccolo quesito anche da parte mia :confused:
Da qualche giorno non riesco a flettere completamente,senza dolore,il ginocchio NON operato.Diciamo che il problema è negli ultimi 10°.In altre parole non riesco a fare la completa accosciata con la gamba destra.Sul letto,con i piedi distesi,sì.Ma dalla posizione in piedi no.Cosa pensate possa essere?

gomma2408 29-05-2013 08:52

@ marcoginocchiorotto:

allora, il "crack" che hai sentito al max possono essere state aderenze, o unpiccolo scatto del menisco, non ricordo se ti eri operato anche a quello, ma anche se non ti eri operato, può benissimo creare questi effetti in un ginocchio operato ai legamenti da poco.
In NESSUN caso, con un movimento come hai descritto, si possono creare danni ad un ginocchio con legamento ricostruito, anche dopo 10 gg dall'operazione , figuriamoci dopo mesi.

Una fase estremamente delicata nella ricostruzione del lca è appunto il corretto tensionamento del nuovo legamento: il chirurgo fa la prima prova del "cassetto" anteriore addirittura ancora in sala operatoria, per verificare che sia andato tutto ok.
Praticamente se viene valutato che il movimento rientra nei parametri l'operazione viene considerata come riuscita. nel caso di operazione con s+g ci può essere molto facilmente un gioco residuo rispetto all'operazione con rotuleo, in quanto i tendini usati oltre ad essere meno rigidi sono comunque in più fasci legati insieme prima dell'impianto, e quindi dipende anche da come ciò viene fatto e riesce.

Non ho guardato indietro per ricordarmi te con che tecnica ti eri operato.

L'instabilità residua, è una conseguenza che ci può essere, anzi spesso c'è, soprattutto con tecnica s+g, e viene compensata in fase riabilitativa dalle altre strutture tendinee (es i flessori della coscia)
La bravura dell'ortopedico ( e la fortuna) sta quindi nel tensionamento e posizionamento del tendine, come si può ben capire...

io non mi preoccuperei fossi in te, andrei avanti a testa bassa con la riabilitazione, se non hai problemi eccessivi (dolore, gonfiore) nel farla...

gomma2408 29-05-2013 08:56

Quote:

Originariamente inviato da alex642002 (Messaggio 39523074)
Ciao,ragazzi.Piccolo quesito anche da parte mia :confused:
Da qualche giorno non riesco a flettere completamente,senza dolore,il ginocchio NON operato.Diciamo che il problema è negli ultimi 10°.In altre parole non riesco a fare la completa accosciata con la gamba destra.Sul letto,con i piedi distesi,sì.Ma dalla posizione in piedi no.Cosa pensate possa essere?

quando è così, anche se a occhio nudo non si vede, ci può essere un po' di gonfiore in qualche comparto muscolare..... hai fatto quanche attività particolare? (tipo giocare a tennis per ore, ecc....)
Ma non ti si piega perchè senti tirare il quadricipite oppure proprio il ginocchio senti come fosse arrivato "a fine corsa" ??? in quest'ultimo caso facilmente è un po' di gonfiore interno...

alex642002 29-05-2013 10:19

Quote:

Originariamente inviato da gomma2408 (Messaggio 39525524)
quando è così, anche se a occhio nudo non si vede, ci può essere un po' di gonfiore in qualche comparto muscolare..... hai fatto quanche attività particolare? (tipo giocare a tennis per ore, ecc....)
Ma non ti si piega perchè senti tirare il quadricipite oppure proprio il ginocchio senti come fosse arrivato "a fine corsa" ??? in quest'ultimo caso facilmente è un po' di gonfiore interno...

Sì,in effetti ho giocato un paio d'ore..Ma non è certo la prima volta..Non è che mi tira il quadricipite,mi fa male dietro(al ginocchio).Sforzandomi riesco a piegarlo fino in fondo se voglio,però fa male.E anche se sto fermo,che so,alla scrivania e mi alzo dopo un pò,ho un pò di fastidio,che poi camminando passa.
Ieri ho nuotato senza problemi.
Da come scrivi però menisco e legamenti non sembrano entrarci per nulla..

gomma2408 29-05-2013 11:17

ah, questo non lo so, :ave:
non so se c'entrano menischi e/o tendini... nel senso, secondo me da come dici hai un po' di gonfiore nel cavo popliteo (ne so qualcosa....) che infatti camminandoci si "distribuisce" il gonfiore (non so come dire... :p ) e sembra di stare meglio, anzi, si sta meglio sicuramente, perchè il movimento blando aiuta il riassorbimento.

Mas cosa è che causa il gonfiore (se gonfiore è!) potrebbe benissimo essere una sofferenza/infiammazione di mensico e/o tendini... magari una leggera infiammazione, che finchè non passa fa questo effetto (soprattutto se poi magari ci torni a giocare... sneza che sia passato bene del tutto)
;)

marcoginocchiorotto 30-05-2013 10:13

Quote:

Originariamente inviato da gomma2408 (Messaggio 39525504)
@ marcoginocchiorotto:

allora, il "crack" che hai sentito al max possono essere state aderenze, o unpiccolo scatto del menisco, non ricordo se ti eri operato anche a quello, ma anche se non ti eri operato, può benissimo creare questi effetti in un ginocchio operato ai legamenti da poco.
In NESSUN caso, con un movimento come hai descritto, si possono creare danni ad un ginocchio con legamento ricostruito, anche dopo 10 gg dall'operazione , figuriamoci dopo mesi.

Una fase estremamente delicata nella ricostruzione del lca è appunto il corretto tensionamento del nuovo legamento: il chirurgo fa la prima prova del "cassetto" anteriore addirittura ancora in sala operatoria, per verificare che sia andato tutto ok.
Praticamente se viene valutato che il movimento rientra nei parametri l'operazione viene considerata come riuscita. nel caso di operazione con s+g ci può essere molto facilmente un gioco residuo rispetto all'operazione con rotuleo, in quanto i tendini usati oltre ad essere meno rigidi sono comunque in più fasci legati insieme prima dell'impianto, e quindi dipende anche da come ciò viene fatto e riesce.

Non ho guardato indietro per ricordarmi te con che tecnica ti eri operato.

L'instabilità residua, è una conseguenza che ci può essere, anzi spesso c'è, soprattutto con tecnica s+g, e viene compensata in fase riabilitativa dalle altre strutture tendinee (es i flessori della coscia)
La bravura dell'ortopedico ( e la fortuna) sta quindi nel tensionamento e posizionamento del tendine, come si può ben capire...

io non mi preoccuperei fossi in te, andrei avanti a testa bassa con la riabilitazione, se non hai problemi eccessivi (dolore, gonfiore) nel farla...

Grazie delle risposte. Sì, sono stato operato solo al LCA e con semitendinoso.
Purtroppo la mia fase riabilitativa non è stata seguita molto. Nonostante ciò, a 2 mesi e mezzo dall'operazione ho fatto trekking in norvegia e 15 km di bicicletta, senza grossi problemi. Quindi anche a me sembrava strano che quel crack potesse essere stato qualcosa di grave.

Per quanto riguarda l'instabilità, spero che ora, impegnandomi molto di più con la riabilitazione, possa tornare a correre agilmente come facevo prima della rottura del crociato...

gomma2408 30-05-2013 15:34

per il correre, stai tranquillo, ci vorrà un po' per correre senza pensieri, cioè senza pensare al ginocchio, come se non ti fossi mai operato, ma ci arrivi... ci vuole un po' di esercizio ma molto costante.... io purtroppo è oltre un anno che non faccio niente di tutto ciò (non per poca voglia, ma per lavoro e altri probl personali) e lo sto risentendo... appena faccio qualcosa in più del normale, il ginocchio mi tira tutto... e gonfia anche un pochino... :muro: :muro: ma non mi è mai più stato instabile... quindi.. non ti impensierire troppo. A due mesi e mezzo se hai fatto trekking hai già osato anche troppo...

alex642002 30-05-2013 21:46

Quote:

Originariamente inviato da gomma2408 (Messaggio 39526246)
ah, questo non lo so, :ave:
non so se c'entrano menischi e/o tendini... nel senso, secondo me da come dici hai un po' di gonfiore nel cavo popliteo (ne so qualcosa....) che infatti camminandoci si "distribuisce" il gonfiore (non so come dire... :p ) e sembra di stare meglio, anzi, si sta meglio sicuramente, perchè il movimento blando aiuta il riassorbimento.

Mas cosa è che causa il gonfiore (se gonfiore è!) potrebbe benissimo essere una sofferenza/infiammazione di mensico e/o tendini... magari una leggera infiammazione, che finchè non passa fa questo effetto (soprattutto se poi magari ci torni a giocare... sneza che sia passato bene del tutto)
;)

Grazie..Speriamo non si sia rotto nulla..Ora aspetto un pò poi se non passa mi faccio vedere..

gomma2408 31-05-2013 07:48

no non penso.... ;)
da come hai detto sarà una sofferenza tendinea dovuta all'attività , un movimento, ecc... fatto magari a freddo, o solamente perchè, scusami, eh, la ... brutalità! :D :D :D anche tu, come me, non hai più 16 anni ..... :sofico: e ogni tanto qualcosina inizia a saltar fuori.... ma passa standoci attenti! ;)

dylandog_666 07-06-2013 10:55

Ragazzi, ciao a tutti!! :) Spero che le cose vadano bene, ho visto che sfortunatamente ci sono new entry ma... checivuoifa! :muro:

Allora, per fare un sunto io sono stato operato con rotuleo più pulizia del menisco 6 mesi e qualche giorno fa , ora come ora mi sento bene MA nelle ultime visite dal fisioterapista (io abito a Milano ma il centro dove ho fatto fisioterapia post operazione è nel mio paese in calabria, quindi non ci vado spessissimo ora che sono "riabilitato") mi ha detto che sono un po' indietro con muscolatura e forza e che devo recuperare, quindi niente rientro in campo neanche per cambi di direzione ecc (ma questo lo sapevo) e quindi mi voglio mettere sotto assolutamente per poter giocare verso metà agosto, ma allo stesso tempo non vorrei affrettare i tempi.. vedremo!

Fatto sta che ora non ho neanche ripreso la corsetta e mi sembra trooooooppo strano, possibile che sono messo così male? :confused:
In più ogni tanto ho dei dolori dietro e ai lati del ginocchio ma mi hanno detto che è cosa normale, sopratutto per chi come me è un po' indietro con la muscolatura..

Comunque volevo comprare una tavoletta propriocettiva per poterla usare in casa, ma non saprei quale pesci pigliare :confused: non voglio nè una semplice , nè una forse troppo difficile.. in palestra avevo fatto successivamente una tavoletta in legno gigante con una base molto ampia, poi una specie di cuscino gonfiabile in plastica e poi una, sempre in plastica, ma con una base abbastanza ridotta.. mancava solo una tavoletta "appesa" da quattro catenelle attaccate sugli angoli e che la tenevano sospesa.. (si mi sono spiegato alla ca**o di cane :p )

ho visto queste qua http://www.amazon.it/s/ref=nb_sb_nos...propriocettiva
qualcuno ne ha comprata qualcuna o mi può consigliare?? grazie ed un in bocca al lupo a tutti :)

Stefano Landau 12-06-2013 20:41

Quote:

Originariamente inviato da dylandog_666 (Messaggio 39566257)
Ragazzi, ciao a tutti!! :) Spero che le cose vadano bene, ho visto che sfortunatamente ci sono new entry ma... checivuoifa! :muro:

Allora, per fare un sunto io sono stato operato con rotuleo più pulizia del menisco 6 mesi e qualche giorno fa , ora come ora mi sento bene MA nelle ultime visite dal fisioterapista (io abito a Milano ma il centro dove ho fatto fisioterapia post operazione è nel mio paese in calabria, quindi non ci vado spessissimo ora che sono "riabilitato") mi ha detto che sono un po' indietro con muscolatura e forza e che devo recuperare, quindi niente rientro in campo neanche per cambi di direzione ecc (ma questo lo sapevo) e quindi mi voglio mettere sotto assolutamente per poter giocare verso metà agosto, ma allo stesso tempo non vorrei affrettare i tempi.. vedremo!

Fatto sta che ora non ho neanche ripreso la corsetta e mi sembra trooooooppo strano, possibile che sono messo così male? :confused:
In più ogni tanto ho dei dolori dietro e ai lati del ginocchio ma mi hanno detto che è cosa normale, sopratutto per chi come me è un po' indietro con la muscolatura..

Comunque volevo comprare una tavoletta propriocettiva per poterla usare in casa, ma non saprei quale pesci pigliare :confused: non voglio nè una semplice , nè una forse troppo difficile.. in palestra avevo fatto successivamente una tavoletta in legno gigante con una base molto ampia, poi una specie di cuscino gonfiabile in plastica e poi una, sempre in plastica, ma con una base abbastanza ridotta.. mancava solo una tavoletta "appesa" da quattro catenelle attaccate sugli angoli e che la tenevano sospesa.. (si mi sono spiegato alla ca**o di cane :p )

ho visto queste qua http://www.amazon.it/s/ref=nb_sb_nos...propriocettiva
qualcuno ne ha comprata qualcuna o mi può consigliare?? grazie ed un in bocca al lupo a tutti :)

Come esercizio senza utilizzare la tavoletta..... se hai in casa un materassino di quelli che si utilizzano in palestra puoi piegarlo in più parti (più è piegato meglio è) e ci sali su con un piede e tenti di stare in equilibrio con un piede solo .... magari anche solo con la punta del piede.
In questo modo stare in equilibrio non è facile e un'esercizio simile a quello fatto con le tavolette lo fai ugualmente. E' forse un po' meno efficace.... però se hai già un materassino hai gia tutto quello che ti occorre.....

Per il resto, prosegui con tanta isometria, Cyclette, e se la corsa ti da fastidio e se vai in palestra con l'ellttica, é una macchina che simula il movimento dello sci di fondo.
Poi prima di correre in strada corri su tapis-roulant non in piano, ma con almeno 1.5 % di pendenza. In questo modo sei un po' più ammortizzato.

Occhio che spesso danno previsioni molto ottimistiche, raggiungibili solo allenandosi con molta costanza.

Io sono stato operato il 16 marzo di qualche anno fa. Fino a fine giugno facevo fisioterapia nel centro di chi mi ha operato 3 volte alla settimana. Scaduti i termini dell'assicurazione (che oltre non rimborsava più) ho proseguito con due sedute alla settimana fino a metà luglio.
Fino a settembre però tutti i giorni facevo mezz'ora di isometria alla mattina appena sveglio e mezz'ora prima di andare a dormire. In pratica facevo buona parte degli esercizi di fisioterapia che mi avevano dato da fare a casa dopo l'operazione.
Poi da fine Agosto ho iniziato a farmi seguire da un personal trainer 1 volta alla settimana per svariati mesi.

Per cui..... è ancora presto per considerarsi completamente guarito. Ora devi solo allenarti il meglio possibile con la maggior costanza possibile.

Io ripreso con lo sci solo dopo 3 anni in quanto il consolidamento massimo del legamento lo si ha dopo 2 anni. Per cui ho preferito essere un po' più prudente. Nel frattempo mi sono dato ad altri sport ed altre attività.
Il risultato è che ora sono molto più allenato che prima di farmi male e sto facendo ora cosa che mai avrei pensato di arrivare a fare. (10 km di corsa li faccio senza problemi in un'ora , quando prima di farmi male non arrivavo nemmeno ad 1km!)

Buon allenamento e non mollare!

alex642002 12-06-2013 21:17

Ragazzi,speriamo di non riesserci :( Venerdì devo fare una RMN all'altro ginocchio.Come già detto mi fa male nella flessione estrema,oltre a farlo un pò anche se provo a correre e all'inizio se mi muovo dopo molto che sto fermo seduto.Il medico di base me l'ha prescritta:vedremo :(

alex642002 14-06-2013 19:57

RMN
 
"La rotula è in atteggiamento di significativo iper appoggio esterno...iniziali alterazioni della intensità del segnale della cartilagine,come per un quadro di condropatia..
Disomogeneità e riduzione di spessore del corno anteriore del menisco esterno.A livello del corno posteriore del menisco interno viene documentata...sospetta rima di frattura a decorso obliquo-longitudinale...
Normale morfologia dei legamenti collaterali.Non sono presenti alterazioni strutturali...dei legamenti crociati....."
:( :( :( :( :(

dylandog_666 16-06-2013 22:58

Quote:

Originariamente inviato da Stefano Landau (Messaggio 39591972)
Come esercizio senza utilizzare la tavoletta..... se hai in casa un materassino di quelli che si utilizzano in palestra puoi piegarlo in più parti (più è piegato meglio è) e ci sali su con un piede e tenti di stare in equilibrio con un piede solo .... magari anche solo con la punta del piede.
In questo modo stare in equilibrio non è facile e un'esercizio simile a quello fatto con le tavolette lo fai ugualmente. E' forse un po' meno efficace.... però se hai già un materassino hai gia tutto quello che ti occorre.....

Per il resto, prosegui con tanta isometria, Cyclette, e se la corsa ti da fastidio e se vai in palestra con l'ellttica, é una macchina che simula il movimento dello sci di fondo.
Poi prima di correre in strada corri su tapis-roulant non in piano, ma con almeno 1.5 % di pendenza. In questo modo sei un po' più ammortizzato.

Occhio che spesso danno previsioni molto ottimistiche, raggiungibili solo allenandosi con molta costanza.

Io sono stato operato il 16 marzo di qualche anno fa. Fino a fine giugno facevo fisioterapia nel centro di chi mi ha operato 3 volte alla settimana. Scaduti i termini dell'assicurazione (che oltre non rimborsava più) ho proseguito con due sedute alla settimana fino a metà luglio.
Fino a settembre però tutti i giorni facevo mezz'ora di isometria alla mattina appena sveglio e mezz'ora prima di andare a dormire. In pratica facevo buona parte degli esercizi di fisioterapia che mi avevano dato da fare a casa dopo l'operazione.
Poi da fine Agosto ho iniziato a farmi seguire da un personal trainer 1 volta alla settimana per svariati mesi.

Per cui..... è ancora presto per considerarsi completamente guarito. Ora devi solo allenarti il meglio possibile con la maggior costanza possibile.

Io ripreso con lo sci solo dopo 3 anni in quanto il consolidamento massimo del legamento lo si ha dopo 2 anni. Per cui ho preferito essere un po' più prudente. Nel frattempo mi sono dato ad altri sport ed altre attività.
Il risultato è che ora sono molto più allenato che prima di farmi male e sto facendo ora cosa che mai avrei pensato di arrivare a fare. (10 km di corsa li faccio senza problemi in un'ora , quando prima di farmi male non arrivavo nemmeno ad 1km!)

Buon allenamento e non mollare!

Grazie, proverò a vedere se riesco a trovare sto materassino in casa, ne avevo uno di quelli iper sottili ma chissà dov' è finito.. Per fortuna in palestra ci sono un paio di tavolette propriocettive e sto facendo quelle..

Comunque sto andando in palestra 4-5 volte a settimana da un paio di settimane e sto facendo di tutto per trovare una forma fisica e "ginocchiale" non dico per iniziare a giocare, ma almeno a fare cambi di direzione, qualche tiro da solo, qualche movimento cestistico... però ahimè, vedremo.. di certo non voglio rischiare, so che è colpa mia se ora non sono ad un livello sufficiente per riprendere almeno il gesto sportivo.
Ho capito di quale attrezzo stai parlando, a questo preferivo lo step normale, lo dovrò provare!

Vi terrò aggiornati!

Stefano, grazie per le risposte, ti volevo chiedere qualcosa riguardo il centro che hai frequentato te, ti scrivo in mp!


Quote:

Originariamente inviato da alex642002 (Messaggio 39601446)
"La rotula è in atteggiamento di significativo iper appoggio esterno...iniziali alterazioni della intensità del segnale della cartilagine,come per un quadro di condropatia..
Disomogeneità e riduzione di spessore del corno anteriore del menisco esterno.A livello del corno posteriore del menisco interno viene documentata...sospetta rima di frattura a decorso obliquo-longitudinale...
Normale morfologia dei legamenti collaterali.Non sono presenti alterazioni strutturali...dei legamenti crociati....."
:( :( :( :( :(

Ciao alex, mi spiace per i tuoi problemini al ginocchio sano, in bocca al lupo per tutto!

gomma2408 25-06-2013 13:53

ciao a tutti, bentrovati....;)

per dylandog, stai tranquillo che i doloretti vari ci sono proprio perchè devi ancora scioglierti del tutto (ce ne vorrà) rinforzando al contempo tutta la gamba, mi sembra strano che ancora addirittura non puoi fare corsetta, su tapis roulant almeno dovevi iniziare da tempo, anche se hai dei doloretti nel farlo di solito è tutto normale... la prima volta che mi misero sul tapis ai primi passi (corsetta era ancora una parola grossa) mi sono detto "ma dove vado così conciato? neanche 10 secondi faccio.." dall'impedimento ed anche difficoltà oggettiva che avevo a effettuare quei primi passi più veloci... passi cortissimi, mi spiegava il mio fisioterapista "come se ci fosse un mattone da scavalcare, niente di più, ma alzando bene la gamba..."
In pochissimo tempo poi sono passato alla corsettina vera e propria (penso 10 giorni...) con mia grande sorpresa.
Dopo sei mesi e più, al test isocinetico di forza nonostante ciò avevo il 36% di deficit, esattamente come prima di operarmi.
Ho insistito cocciutamente, senza farmi scoraggiare da questo, dopo altri quattro mesi /tre mesi e mezzo, considerando le ferie di mezzo, ho annullato (ripeto, annullato, ridotto a 0%) la differenza/deficit di una gamba con l'altra.

Certo, questo non voleva dire tornare a fare sport sentendo le due gambe uguali, perchè una volta provato ad andare in palestra a pallavolo, dopo un paio di settimane che ero andato a fare spostamenti laterali, corsa a "otto", ecc... il gin mi gonfiava e si sgonfiava nel giro di 2-3 gg, ho insistito tenendo sotto controllo il gonfiore, che non aumentasse sempre più, e alla fine ho potuto fare TUTTO nell'arco dall'operazione, di un anno di esercizi. E con questo intendo , dopo altri 2 mesi in totale 14 circa, giocare a pallavolo senza pensare più al ginocchio, fare cose senza timore, ritrovandomi DOPO a dire "ma.. ho saltato e sono riatterrato senza pensarci che mi sono operato... :doh: " ma era tutto ok

Quindi ognuno ha i suoi tempi, ma insistendo si ritorna a fare molto, praticamente tutto,....

Alex:

mi spiace, ma il tuo problemino è tipico di chi fa un po' di sport , la condropatia da iperpressione esterna della rotula, la contrasti con esercizi di rinforzo del vasto mediale, difficile di allenare, alla leg extension, in modo che sviluppandolo "tiri" di più verso l'interno la rotula, altrimenti questa va verso l'esterno e fa pressione scorrendo, sul condilo femorale esterno del femore, causando quella degenerazione di cartilagine che nel tuo caso sembra appena iniziata.
Ciò deriva anche da fattori legati all'età, quindi può essere utile supportare lo scorrimento della rotula con iniezioni di acido ialuronico, ma contemporaneamente occorre anche contrastare la causa del problema (ovvero cercare di riallineare la rotula allenando il vasto m.)

ciao e... buona guarigione!
;) ;) ;)

metalfreezer 26-06-2013 20:39

Eccomi qua a distanza di 3 mesi..mi hanno testato per vedere se potevo tornare a correre con il test isocinetico ma il mio più grande vantaggio (la forza e la potenza esplosiva) si è trasformata in svantaggio. Infatti con la gamba sana ho calciato 357newton con velocità 90 mentre con la gamba operata 226 portando così il deficit oltre il 40% :muro: :muro: :muro:

alex642002 27-06-2013 08:58

Quote:

Originariamente inviato da gomma2408 (Messaggio 39646202)
ciao a tutti, bentrovati....;)

p

Alex:

mi spiace, ma il tuo problemino è tipico di chi fa un po' di sport , la condropatia da iperpressione esterna della rotula, la contrasti con esercizi di rinforzo del vasto mediale, difficile di allenare, alla leg extension, in modo che sviluppandolo "tiri" di più verso l'interno la rotula, altrimenti questa va verso l'esterno e fa pressione scorrendo, sul condilo femorale esterno del femore, causando quella degenerazione di cartilagine che nel tuo caso sembra appena iniziata.
Ciò deriva anche da fattori legati all'età, quindi può essere utile supportare lo scorrimento della rotula con iniezioni di acido ialuronico, ma contemporaneamente occorre anche contrastare la causa del problema (ovvero cercare di riallineare la rotula allenando il vasto m.)

ciao e... buona guarigione!
;) ;) ;)

Allora..l'ortopedico mi ha diagnosticato una lesione al menisco(già l'avevo avuta nel 2008),ma ha detto che per una cosa del genere lui NON mi opera.Mi ha prescritto per il momento una serie di sedute di Tecar-terapia.

marek_78 28-06-2013 16:27

LCA
 
Ragazzi mi sta prendendo malissimo.... Dopo aver letto i vostri post, mi pento di non aver fatto prima qualche verifica in rete. Ho appena subito un intervento LCA+Menisco fatto dal dott. che avete citato.... Spero sia andato bene! sono due giorni che son a casa con gamba gonfia. La gamba almeno è quella esatta :D! Vi terrò aggiornati

dylandog_666 28-06-2013 17:32

Quote:

Originariamente inviato da metalfreezer (Messaggio 39652631)
Eccomi qua a distanza di 3 mesi..mi hanno testato per vedere se potevo tornare a correre con il test isocinetico ma il mio più grande vantaggio (la forza e la potenza esplosiva) si è trasformata in svantaggio. Infatti con la gamba sana ho calciato 357newton con velocità 90 mentre con la gamba operata 226 portando così il deficit oltre il 40% :muro: :muro: :muro:

Io sicuramente non sono nella tua stessa situazione (magari! :D ) , ma per ovviare a questo possibile "problema" negli esercizi alterno gamba operata e sana così da allenarle bene entrambe ( se facessi le macchine con entrambe le gambe sono sicuro che forzerei quella sana )

Quote:

Originariamente inviato da gomma2408 (Messaggio 39646202)
ciao a tutti, bentrovati....;)

per dylandog, stai tranquillo che i doloretti vari ci sono proprio perchè devi ancora scioglierti del tutto (ce ne vorrà) rinforzando al contempo tutta la gamba, mi sembra strano che ancora addirittura non puoi fare corsetta, su tapis roulant almeno dovevi iniziare da tempo, anche se hai dei doloretti nel farlo di solito è tutto normale... la prima volta che mi misero sul tapis ai primi passi (corsetta era ancora una parola grossa) mi sono detto "ma dove vado così conciato? neanche 10 secondi faccio.." dall'impedimento ed anche difficoltà oggettiva che avevo a effettuare quei primi passi più veloci... passi cortissimi, mi spiegava il mio fisioterapista "come se ci fosse un mattone da scavalcare, niente di più, ma alzando bene la gamba..."
In pochissimo tempo poi sono passato alla corsettina vera e propria (penso 10 giorni...) con mia grande sorpresa.
Dopo sei mesi e più, al test isocinetico di forza nonostante ciò avevo il 36% di deficit, esattamente come prima di operarmi.
Ho insistito cocciutamente, senza farmi scoraggiare da questo, dopo altri quattro mesi /tre mesi e mezzo, considerando le ferie di mezzo, ho annullato (ripeto, annullato, ridotto a 0%) la differenza/deficit di una gamba con l'altra.

Certo, questo non voleva dire tornare a fare sport sentendo le due gambe uguali, perchè una volta provato ad andare in palestra a pallavolo, dopo un paio di settimane che ero andato a fare spostamenti laterali, corsa a "otto", ecc... il gin mi gonfiava e si sgonfiava nel giro di 2-3 gg, ho insistito tenendo sotto controllo il gonfiore, che non aumentasse sempre più, e alla fine ho potuto fare TUTTO nell'arco dall'operazione, di un anno di esercizi. E con questo intendo , dopo altri 2 mesi in totale 14 circa, giocare a pallavolo senza pensare più al ginocchio, fare cose senza timore, ritrovandomi DOPO a dire "ma.. ho saltato e sono riatterrato senza pensarci che mi sono operato... :doh: " ma era tutto ok

Quindi ognuno ha i suoi tempi, ma insistendo si ritorna a fare molto, praticamente tutto,....


;) ;) ;)

gomma.. son felice! :D oggi in palestra sono andato sul tapis roulant, ho impostato pendenza 1,5 % , ho fatto 10 minuti di camminata veloce aumentando sempre la velocità e poi ho impostato 9 e 10 km/h sempre 1,5 % di pendenza (una corsetta abbastanza blanda) e ho fatto 35 minuti filati senza sentire dolori e dolorini (forse ogni tanto un po' di fastidio) , ero stra felice mentre correvo :D :D tra l'altro potevo fare anche di più ma il tapis roulant si è arristato improvvisamente, ho messo anche alla prova la tenuta dell'lca con una frenata :asd:
Considerando che erano 2 anni che non facevo una corsa di tale intensità sono molto soddisfatto , le uniche corse erano quelle per prendere il tram in partenza :asd:

Per il resto in palestra faccio prima 15 minuti di cyclette per scaldarmi, adduttori e abduttori 40kg (3x15) e questi a due gambe perchè le macchine in palestra sono fatte così.
Poi sitting curl 40kg 3x14 , horizontal leg press 60kg 3x15 e leg extension 35kg 3x15 , tutte a singola gamba alternando operata e sana. Dopo faccio ginnastica propriocettiva su tavoletta e corsa o step.
A dire la verità non saprei se aumentare la serie a 4, secondo voi si ottengono benefici?

Tra l'altro oggi erano 5 giorni che non facevo palestra per vari motivi ed è stata abbastanza dura, sopratutto per la leg press ed extension, appena ci si ferma un po' si sente subito.

Un salutone a tutti :)

Jelly 28-06-2013 21:32

Ciao a tutto il clan. Sono stato operato ieri alle 12. E mi hanno dimesso oggi pomeriggio. Ora sono già a casa.
Ma che dolore. Non immaginavo fosse così. Chirurgo, fisioterapisti ed infermiere della sala operatoria confermano buon esito e la normalità del dolore a poche ore dall'operazione. Dite che sia davvero così?
Per ora non riesco a dormire e sono alqunto depresso ed irritabile per il dolore che non molla mai.

Uff...

Grazie a chi vorrà rassicurarmi :)

J.

dylandog_666 29-06-2013 12:19

Quote:

Originariamente inviato da Jelly (Messaggio 39661907)
Ciao a tutto il clan. Sono stato operato ieri alle 12. E mi hanno dimesso oggi pomeriggio. Ora sono già a casa.
Ma che dolore. Non immaginavo fosse così. Chirurgo, fisioterapisti ed infermiere della sala operatoria confermano buon esito e la normalità del dolore a poche ore dall'operazione. Dite che sia davvero così?
Per ora non riesco a dormire e sono alqunto depresso ed irritabile per il dolore che non molla mai.

Uff...

Grazie a chi vorrà rassicurarmi :)

J.

Ciao, il dolore è normalissimo e ci mancherebbe! ti hanno tagliuzzato qua è là :D
L'intensità poi credo dipenda da vari fattori, tra cui la capacità di sopportarlo..
Prendi degli antidolorifici vero?
Mi ricordo una volta che non lo presi la sera e passai una brutta notte perchè appunto il dolore era abbastanza forte..

in bocca al lupo e tranquillo, è normalissimo! ;)


Tutti gli orari sono GMT +1. Ora sono le: 08:56.

Powered by vBulletin® Version 3.6.4
Copyright ©2000 - 2024, Jelsoft Enterprises Ltd.
Hardware Upgrade S.r.l.