Hardware Upgrade Forum

Hardware Upgrade Forum (https://www.hwupgrade.it/forum/index.php)
-   Scienza e tecnica (https://www.hwupgrade.it/forum/forumdisplay.php?f=91)
-   -   Legamento crociato anteriore (https://www.hwupgrade.it/forum/showthread.php?t=498329)


Delfino81 17-08-2012 17:09

Quote:

Originariamente inviato da AtomikShadows (Messaggio 37951793)
Ciao Ragazzi...
a quanto pare i miei problemi non sono finito con il terzao intervento..a distanza di un mese e mezzo dalla ricostruzione con allograf , rimozione del menisco mediale a manico di secchio e trattamento condropatia di terzo grado ho finalmente recuperato l'estensione completa ...evvai:cool: !!!
il problema ora riguarda la flessione...il ginocchio arrivato a circa 110 gradi si blocca..non va piu'...sembra proprio frenato...ho notato che nella sacca posteriore dello stesso (dove mi si riversa il liquido sinoviale) si è formata una pallina simile alla famigerata cisti di baker (che gia mi era uscita con il primo interevento)...inoltre il ginocchio è sempre piu' caldo dell'altro causa, credo, dello sfregamento dovuto alla carenza di cartilagine...devo fare esercizi di rinforzo muscolare ma metto chiaramente sotto sforzo le cartilagini e cio' causa il riversare nel ginocchio del liquido stesso che lo infiamma e si riversa a sua volta in questa cisti dolorosa che impedisce la flessione...un bel cane che si morde la coda...:muro:
ora dovro' aspettare il 5 settembre per avere un consulto...a qualcuno di voi è mai capitato un problema simile?

perdonami athomik ma ogni tanto mi perdo...perche 3 interventi?

una domanda a tutti....ma voi siet arrivanti all'intervento in perfetta condizione muscolare?


io ormai è un bel po' che faccio isometria tutti i giornil e ripeto gli stessi esercizi che facevo al centro...ovvero

4 serie da 15 di V....(cioè disegnare idealmente una V nell'aria a gamba estesa), quindi salire a sinistra, riscendre senza toccare il letto, risalire sulla destra, e riscendere e cosi via....

4 serie d 15 di "alfabeto", nel mio caso lo facevo con i numeri, ovvero disegnare idealemtne numeri da 1 a 15 sempre a gamba estesa....

alzatelaterali su un fianco, sempre 4 da 15

e alzate posteriori o non so come si chiamano....

nonostant tutto, la gamba sinistra resta un po' piu "scarna" dell'altra, misurando la circonferenz della stessa a circa 15 cm sopra la rotula, la sinistraè piu piccola della destra di un paio di centimetri...

so bene che l'ideale sarebbe stato affidarsi a un centro fisioterapico con i contro cazzi, ma sinceramente mi mancava tempo e denaro....

spero che vada bene anche cosi....

AtomikShadows 18-08-2012 19:14

Quote:

Originariamente inviato da Delfino81 (Messaggio 37954250)
perdonami athomik ma ogni tanto mi perdo...perche 3 interventi?

una domanda a tutti....ma voi siet arrivanti all'intervento in perfetta condizione muscolare?


io ormai è un bel po' che faccio isometria tutti i giornil e ripeto gli stessi esercizi che facevo al centro...ovvero

4 serie da 15 di V....(cioè disegnare idealmente una V nell'aria a gamba estesa), quindi salire a sinistra, riscendre senza toccare il letto, risalire sulla destra, e riscendere e cosi via....

4 serie d 15 di "alfabeto", nel mio caso lo facevo con i numeri, ovvero disegnare idealemtne numeri da 1 a 15 sempre a gamba estesa....

alzatelaterali su un fianco, sempre 4 da 15

e alzate posteriori o non so come si chiamano....

nonostant tutto, la gamba sinistra resta un po' piu "scarna" dell'altra, misurando la circonferenz della stessa a circa 15 cm sopra la rotula, la sinistraè piu piccola della destra di un paio di centimetri...

so bene che l'ideale sarebbe stato affidarsi a un centro fisioterapico con i contro cazzi, ma sinceramente mi mancava tempo e denaro....

spero che vada bene anche cosi....

ciao delfino ...terzo intervento perche' il primo, 10 anni fa, non è andato bene e dopo 8 mesi di fisioterapia non riuscivo a stendere la gamba ne piegarla a piu' di 90 gradi...decisero cosi' per un'artrolisi...e finalmente dopo 1 anno di fisioterapia tutto torno' normale...normale fino a 5 anni dall'intervento quando, da seduto , mi si è rispaccato probabilmente causa dell'artrolisi (in realta' una porcata fatta per spaccare il legamento mal posizionato dai medici per far si che si potesse allungare)....ora ho fatto il terzo intervento con un equipe di esperti del ginocchio al galeazzi di milano...mi sono trovato bene e a distanza di un mese e mezzo il legamento lo sento sempre piu' stabile...il mio problema ora è dovuto al riassorbimento lento del liquido sinoviale e a questa piccola cisti che mi si è formata e mi impedisce gli ultimi gradi di flessione...ma sono fiducioso...ti consiglio di continuare col rinforzo muscolare...è importantissimo credimi...io sono arrivato all'intervento in ottima forma...mi faceva strano andare in barella in sala operatoria :D tanto stavo bene...il muscolo perde immediatamente di tono e inizialmente ti sembrera' di non riuscire piu' a recuperarlo..ma con il passare dei giorni e la tenacia che ci metterai (devi farlo) vedrai che pian piano recuperera' di tono...

Stefano Landau 19-08-2012 21:56

Quote:

Originariamente inviato da Delfino81 (Messaggio 37954250)
perdonami athomik ma ogni tanto mi perdo...perche 3 interventi?

una domanda a tutti....ma voi siet arrivanti all'intervento in perfetta condizione muscolare?


io ormai è un bel po' che faccio isometria tutti i giornil e ripeto gli stessi esercizi che facevo al centro...ovvero

4 serie da 15 di V....(cioè disegnare idealmente una V nell'aria a gamba estesa), quindi salire a sinistra, riscendre senza toccare il letto, risalire sulla destra, e riscendere e cosi via....

4 serie d 15 di "alfabeto", nel mio caso lo facevo con i numeri, ovvero disegnare idealemtne numeri da 1 a 15 sempre a gamba estesa....

alzatelaterali su un fianco, sempre 4 da 15

e alzate posteriori o non so come si chiamano....

nonostant tutto, la gamba sinistra resta un po' piu "scarna" dell'altra, misurando la circonferenz della stessa a circa 15 cm sopra la rotula, la sinistraè piu piccola della destra di un paio di centimetri...

so bene che l'ideale sarebbe stato affidarsi a un centro fisioterapico con i contro cazzi, ma sinceramente mi mancava tempo e denaro....

spero che vada bene anche cosi....

Ciao Delfino,
Io sono arrivato all'intervento con un mese di esercizi fatti (di cui 3 settimane con gli esercizi proposti dall'ortopedico che mi ha operato). Quindi non direi proprio in condizioni perfette.... perchè non lo sono mai stato, ma in buone condizioni si.
Questo mi ha permesso un recupero un po' più facile e veloce.......

gomma2408 23-08-2012 07:57

ciao Delfino, se ce la fai oltre isometria dovresti fare anche un po' di macchine pesi, magari solo leg press e leg extension.... anche solo con elastici... con l'isometria sola difficile aumentare più di tanto la massa muscolare.
Ma solo se riesci a fare gli esercizi senza problemi ;) .

gomma2408 23-08-2012 08:07

Quote:

Originariamente inviato da AtomikShadows (Messaggio 37951793)
Ciao Ragazzi...
a quanto pare i miei problemi non sono finito con il terzao intervento..a distanza di un mese e mezzo dalla ricostruzione con allograf , rimozione del menisco mediale a manico di secchio e trattamento condropatia di terzo grado ho finalmente recuperato l'estensione completa ...evvai:cool: !!!
il problema ora riguarda la flessione...il ginocchio arrivato a circa 110 gradi si blocca..non va piu'...sembra proprio frenato...ho notato che nella sacca posteriore dello stesso (dove mi si riversa il liquido sinoviale) si è formata una pallina simile alla famigerata cisti di baker (che gia mi era uscita con il primo interevento)...inoltre il ginocchio è sempre piu' caldo dell'altro causa, credo, dello sfregamento dovuto alla carenza di cartilagine...devo fare esercizi di rinforzo muscolare ma metto chiaramente sotto sforzo le cartilagini e cio' causa il riversare nel ginocchio del liquido stesso che lo infiamma e si riversa a sua volta in questa cisti dolorosa che impedisce la flessione...un bel cane che si morde la coda...:muro:
ora dovro' aspettare il 5 settembre per avere un consulto...a qualcuno di voi è mai capitato un problema simile?

mi parli a me di cisti di Baker e artrosi??? :D :D :D mi inviti a nozze purtroppo....;)
Andiamo per punti:
Dopo un mese e mezzo, è normalissimo sia ancora un po' gonfio, almeno nei ginocchi che, come il mio e il tuo, sia pur per motivi diversi, hanno avuto una storia un po' "travagliata".....:rolleyes:
Così è normale che il liquido si posizioni posteriormente a formare una cisti di baker (nel mio caso era di 7,5 x 2 cm come dimensioni...)
Io l'ho fatta siringare più volte, dopo l'operazione, anche se il liquido ritorna e si riforma... lo feci giusto per accelerare il riassorbimento.
Con il tempo (molto tempo... mesi!) si ridurrà consentendoti di piegare il ginocchio... l'importante è che non aumenti di volume in maniera considerevole ogni volta che fai esercizi, ma ogni volta sempre meno...
Il ginocchio "caldo" l'ho avuto per più di un anno, è normalissimo anche questo, nel processo di guarigione, non significa che si scalda per attrito... :D :D :eek: altrimenti sentiresti dei dolori atroci e saresti impossibilitato a deambulare..
I danni cartilaginei o le sofferenze di tale comparto convivono con gli esercizi senza scatenare versamenti e/o infiammazioni solo facendo gli esercizi entro determinati range di utilizzo delle macchine e di effettuazione degli esercizi.
Gli esercizi tipo leg extension e leg press vanno effettuati senza superare i 60° (calcolati intendendo 0° il tutto esteso) al ginocchio, altrimenti le cartilagini soffrono oltre queste angolazioni e si scatena l'infiammazione e la produzione di liquido sinoviale.
Ecco perchè è utile una palestra con le macchine che hanno i blocchi in estensione/flessione.. quelle tipicamente riabilitative insomma.
Qui deve essere bravo il fisioterapista che ti segue.

ciaociao

gomma2408 23-08-2012 08:14

@ pocito70:

ciao, a 43 anni dipende dalle aspettative di attività sportiva praticata che si prevede di avere e il comportamento del ginocchio nella vita quotidiana a far decidere per un intervento o meno.... segui i consigli dei medici, un bravo ortopedico del ginocchio visitandoti e facendoti qualche domanda saprà consigliarti al meglio, qui sul forum ci sono state persone operate oltre i 50anni, magari con impianto da donatore per rendere l'intervento meno cruento e facilitare il recupero, quindi l'età rispetto a anni fa si è spostata più in avanti... prima oltre i 35anni si procedeva molto con cautela nel consigliare un intervento di ricostruzione del lca, anche perchè magari cambiano le esigenze e il tempo a disposizione per una riabilitazione come si deve.

I casi in cui lo sentirai meno stabile saranno i percorsi in discesa, o le stesse scale scendendole....di certo sarà necessario monitorare annualmente l'evoluzione del ginocchio, per prendere in tempo una eventuale artrosi precoce molto facile in questi casi. ;)

laraa 27-08-2012 10:11

Quote:

Originariamente inviato da pocito70 (Messaggio 37954137)
Salve a tutti vi spiego la mia situazione per un consiglio di altre persone che hanno avuto problemi simili prima di me chiedo scusa in anticipo se sarò un pò lungo nella discussione.
Età 43 anni vivo a Brescia, in luglio 2011 causa scivolata per le scale del condominio effettuo una distorsione del ginocchio sinistro con forte dolore e bruciore.
Dopo controllo in ospedale e accertamenti del caso ho risultato della tac da dire che non capisco nulla e mi sono affidato ai medici comunque vi riporto le notizie principali:( parziale disinserzione murale dei fasci radiali per piccola lesione focale del menisco interno al corno posteriore, integro il menisco estrerno.
Fenomeni infiammatori perimeniscali inveterati,con pliche sinoviali che aderiscono al legamento alare mediale e al terzo anteriore del collaterale
esterno,lassità al terzo posteriore dei legamento collaterale esterno.
Il lca appare disomogeneamente ipodenso,volumetricamente aumentato al di sopra della gola intercondiloidea fino al di sotto dell' inserzione al condilo femorale esterno, per lesione parziale).
Quindi dopo controllo ortopedico mi prescrivono una rm del ginocchio sx con risultato forse più capibili: Il lca si presenta discretamente tumefatto ,disomogeneo ed iperintenso,a contorni sfumati, sede di una lesione parziale recente.
Coesiste un modesto ispessimento del collaterale mediale a livello III medio prossimale ,distratto.
Il crociato posteriore è integro così come il collaterale esterno, non si apprezzano lesioni meniscale , la rotula è in asse.
Si consiglia controllo a 6 mesi onde valutare eventuali processi di cicatrizzazione spontanea della lesione legamentosa.
Dopo ulteriore controllo eseguo ciclo di terapie circa 20 per rinforzo muscolatura (Laser ,lonoforesi,massokinesiterapia)con un effettivo miglioramento della situazione generale.
Arriviamo alle mie domande e perplessità 1:visto che non sono uno sportivo vale la pena fare un intervento i due ortopedici che mi hanno visitato di cui uno è uno specialistà in ortopedia e traumatologia resp.del reparto istituto Clinico città di Brescia mi sembravano un pò perplessi sull intervento.
2 Ci sono eventuali problemi al avanzare dell' età.
Per quando riguarda io sento solo dei cedimenti del ginocchio sx sui dislivelli di una certa entità riesco a scendere e salire scale senza difficoltà anche se qualche volta con il cambiare delle temperature mi provoca un piccolo dolore.
Io dopo un anno mi sono fermato con i controlli anche perchè non conosco un medico specialistico a Brescia se avete consigli in merito sono bene accetti, vi ringrazio anticipatamente per la vostra disponibilità ciao a tutti.

ciao io sono di brescia e mi sono rivolta al dr. stefani, che forse alla città di brescia hai avuto comunque modo di conoscere, io sono stata operata da lui a 45 anni per la ricostruzione dell'lca, ma prima dell'intervento mi ha detto che la scelta era la mia in base all'attività fisica che avrei voluto fare in seguito. Un certo allenamento muscolare anche in caso di non intervento ti risulterà sicuramente molto utile per la stabilità del ginocchio.

in bocca al lupo
ciao

The Gold Bug 27-08-2012 19:09

Ciao belli coem sono andate le ferie? Io tra un tuffo e una nuotata ho allentato un po' la rigidità che avevo al ginocchio, ma purtroppo non si piega più al 100% me lo devo tenere così. E per non farci mancare niente a ferragosto mi sono rotto il mignolo della gamba già rotta, turtte a me :D
https://www.facebook.com/photo.php?f...type=1&theater

gomma2408 28-08-2012 10:11

Quote:

Originariamente inviato da The Gold Bug (Messaggio 38003511)
Ciao belli coem sono andate le ferie? Io tra un tuffo e una nuotata ho allentato un po' la rigidità che avevo al ginocchio, ma purtroppo non si piega più al 100% me lo devo tenere così. E per non farci mancare niente a ferragosto mi sono rotto il mignolo della gamba già rotta, turtte a me :D
https://www.facebook.com/photo.php?f...type=1&theater

le ferie.... non ci sono state!!!! :doh: nel senso che "causa crisi" sono solo stato qualche giorno a casa a fare qualche lavoretto, ma di vacanza niente.... manca il CASH! :cry:
Vabbè, si spera in tempi migliori, anche se la vedo dura... c'è chi sta molto peggio!
Il ginocchio, anche a me non si piega al 100%, a meno di forzare per un bel po', che ci vuoi fare? è il problema minore... non mi posso accosciare, incrociare le gambe.... e ormai sono... accidenti, oltre 4 anni dall'operazione! :eek: :rolleyes:

pocito70 28-08-2012 14:25

Quote:

Originariamente inviato da laraa (Messaggio 38000079)
ciao io sono di brescia e mi sono rivolta al dr. stefani, che forse alla città di brescia hai avuto comunque modo di conoscere, io sono stata operata da lui a 45 anni per la ricostruzione dell'lca, ma prima dell'intervento mi ha detto che la scelta era la mia in base all'attività fisica che avrei voluto fare in seguito. Un certo allenamento muscolare anche in caso di non intervento ti risulterà sicuramente molto utile per la stabilità del ginocchio.

in bocca al lupo
ciao

Ciao grazie per L'informazione vedro di contattarlo per una visita.
Io sono andato dal dott. Bartolaminelli città di brescia che dopo la visita mi ha consigliato di effettuare due cicli di terapie per rafforzare il ginnocchio dopochè si rivalutava il da farsi ma non mi sembrava tanto convinto ad un intervento chirurgico poichè lca risulta solo lesionato ciao ciao

AtomikShadows 30-08-2012 08:43

Quote:

Originariamente inviato da gomma2408 (Messaggio 37980275)
mi parli a me di cisti di Baker e artrosi??? :D :D :D mi inviti a nozze purtroppo....;)
Andiamo per punti:
Dopo un mese e mezzo, è normalissimo sia ancora un po' gonfio, almeno nei ginocchi che, come il mio e il tuo, sia pur per motivi diversi, hanno avuto una storia un po' "travagliata".....:rolleyes:
Così è normale che il liquido si posizioni posteriormente a formare una cisti di baker (nel mio caso era di 7,5 x 2 cm come dimensioni...)
Io l'ho fatta siringare più volte, dopo l'operazione, anche se il liquido ritorna e si riforma... lo feci giusto per accelerare il riassorbimento.
Con il tempo (molto tempo... mesi!) si ridurrà consentendoti di piegare il ginocchio... l'importante è che non aumenti di volume in maniera considerevole ogni volta che fai esercizi, ma ogni volta sempre meno...
Il ginocchio "caldo" l'ho avuto per più di un anno, è normalissimo anche questo, nel processo di guarigione, non significa che si scalda per attrito... :D :D :eek: altrimenti sentiresti dei dolori atroci e saresti impossibilitato a deambulare..
I danni cartilaginei o le sofferenze di tale comparto convivono con gli esercizi senza scatenare versamenti e/o infiammazioni solo facendo gli esercizi entro determinati range di utilizzo delle macchine e di effettuazione degli esercizi.
Gli esercizi tipo leg extension e leg press vanno effettuati senza superare i 60° (calcolati intendendo 0° il tutto esteso) al ginocchio, altrimenti le cartilagini soffrono oltre queste angolazioni e si scatena l'infiammazione e la produzione di liquido sinoviale.
Ecco perchè è utile una palestra con le macchine che hanno i blocchi in estensione/flessione.. quelle tipicamente riabilitative insomma.
Qui deve essere bravo il fisioterapista che ti segue.

ciaociao


Ciao Gomma...eh gia...mi sa che parliamo a stessa lingua...io a quasi 2 mesi dall'intervento la gamba la piego quasi tutta...anche se a giorni con piu' dolore in quanto la ciste a giorni è sgonfia e quasi invisibile(si sente solo al tatto) mentre a giorni(come ad esempio oggi) è visibile anche ad occhio nudo...inoltre come ti dicevo il mio ginocchio nella parte anteriore è sempre un po' piu' caldo dell'altro..lunedi vado a fare un eco di controllo cosi' avro' maggiori details...leggevo che per risolvere il problema cisti di baker bisogna risolvere il problema alla fonte quindi nel mio caso il problema cartilagineo che producendo sfregamento infiamma il ginocchio e versa maggior quantita' di liquido sinoviale nella sacca posteriore...una soluzione potrebbe essere quella delle infiltrazioni credo...mah...:mc:

gomma2408 31-08-2012 08:12

Quote:

Originariamente inviato da AtomikShadows (Messaggio 38017171)
Ciao Gomma...eh gia...mi sa che parliamo a stessa lingua...io a quasi 2 mesi dall'intervento la gamba la piego quasi tutta...anche se a giorni con piu' dolore in quanto la ciste a giorni è sgonfia e quasi invisibile(si sente solo al tatto) mentre a giorni(come ad esempio oggi) è visibile anche ad occhio nudo...inoltre come ti dicevo il mio ginocchio nella parte anteriore è sempre un po' piu' caldo dell'altro..lunedi vado a fare un eco di controllo cosi' avro' maggiori details...leggevo che per risolvere il problema cisti di baker bisogna risolvere il problema alla fonte quindi nel mio caso il problema cartilagineo che producendo sfregamento infiamma il ginocchio e versa maggior quantita' di liquido sinoviale nella sacca posteriore...una soluzione potrebbe essere quella delle infiltrazioni credo...mah...:mc:



si...
purtroppoi problemi cartilaginei non sono così facilmente risolvibili, perchè la cartilagine non si ricostituisce da sè se il danno è solo più che lieve, e le varie tecniche di impianto - ricostruzione, nonostante siano molteplici, non sono ancora pienamente efficaci (si tenta con la coltivazione in vitro, le cell staminali, con la perforazione dei condili del femore :eek: per stimolare la ricrescita, il trapianto, ecc...) ovvero non si è trovata "LA" soluzione.... la strada è quella di andare comunque verso un'artrosi precoce ed in ultimo ad una possibile protesi....:rolleyes: (dopo moooolto tempo e comunque non è detto in tutti i casi...)

Io la formazione di liquido l'ho più o meno fermata, nel senso che adesso Se mi gonfia, gonfia molto poco, e non mi dà più noia mai comunque... ma dopo l'operazione mi ci sono voluti molti mesi perchè scomparisse.... tipo una decina di mesi! e i primi due/tre l'ho siringata per 4 volte, credo, e non perchè fosse un rimedio, ma perchè almeno dopo per qualche giorno stavo meglio, perchè all'inizio era davvero molto gonfia.

Più il ginocchio è "tonico" nella muscolatura, meno gonfia.... quindi va tenuto sotto esercizio per sempre, nel senso che ogni anno un ciclo di palestra/esercizi a casa va fatto.... per stare al meglio possibile... ad esempio ieri ho fatto due ore di beach volley (QUINDI SALTI a piedi nudi su un terreno instabile, con buche, ecc...perchè non ero al mare ma in un campo vicino casa fatto con sabbia tufacea....) ed oggi non è gonfiato per niente...;) può gonfiare ma solo poco, adesso... se lo sollecitassi con allenamenti tutti i giorni o quasi, so che rigonfierebbe...

le iniezioni di acido ialuronico le faccio una tutti gli anni, sembra sia utile (quello a elevato peso molecolare, non quello che costa meno, che è meno concentrato e ne servirebbero di più di iniezioni....) e mi basta anche una sola...

ciao

ciro85 31-08-2012 17:14

Ciao a tutti... vedo che si parla di LCA... Nel 2005 mi sono operato al ginocchio sinistro, ora a distanza di 7 anni devo operarmi a quello destro!!! Maledetto sintetico, entrambe le volte mi sono fatto male da solo per giocare a calcetto/calciotto con gli amici. Ora spero di operarmi prima possibile, solo che ho una fottuta paura di tornare a giocare a calcio a 11 seppure mi piace troppo, ma quel crack che senti quando meno te lo aspetti è una sensazione orribile!!!

gomma2408 03-09-2012 09:06

Quote:

Originariamente inviato da ciro85 (Messaggio 38026700)
Ciao a tutti... vedo che si parla di LCA... Nel 2005 mi sono operato al ginocchio sinistro, ora a distanza di 7 anni devo operarmi a quello destro!!! Maledetto sintetico, entrambe le volte mi sono fatto male da solo per giocare a calcetto/calciotto con gli amici. Ora spero di operarmi prima possibile, solo che ho una fottuta paura di tornare a giocare a calcio a 11 seppure mi piace troppo, ma quel crack che senti quando meno te lo aspetti è una sensazione orribile!!!

sì.. è difficile superare l'aspetto "psicologico" ma se ci si prepara bene, come ben saprai visto che ne hai già esperienza, si torna a fare quello che si faceva prima.... ci vuole un po' per giocare "senza pensare" , però... ci si arrivaq ;)

Delfino81 08-09-2012 07:28

Quote:

Originariamente inviato da gomma2408 (Messaggio 37980250)
ciao Delfino, se ce la fai oltre isometria dovresti fare anche un po' di macchine pesi, magari solo leg press e leg extension.... anche solo con elastici... con l'isometria sola difficile aumentare più di tanto la massa muscolare.
Ma solo se riesci a fare gli esercizi senza problemi ;) .

ehehe non si tratta d problemi fisici a farli caro gomma, ma di problemi logistici e di dineros :) x iscrivermi in palestra...comunque l'operazione ormai è alle porte..... mercoledi 12 mi sferruzzano :( vedremo che ne uscirà fuori!

gomma2408 10-09-2012 10:14

Quote:

Originariamente inviato da Delfino81 (Messaggio 38072359)
ehehe non si tratta d problemi fisici a farli caro gomma, ma di problemi logistici e di dineros :) x iscrivermi in palestra...comunque l'operazione ormai è alle porte..... mercoledi 12 mi sferruzzano :( vedremo che ne uscirà fuori!

eh lo so... certo solo io ho avuto di avere la palestra fisioterapica a 50 euro mensili con ingressi illimitati....;) ma non penso si trovino tanto facilmente!
Finalmente caro Delfi il giorno è arrivato... mi sembra che fosse inevitabile! mi raccomando facci sapere e un grosso inboccallupo!

gomma2408 11-09-2012 08:55

Quote:

Originariamente inviato da gomma2408 (Messaggio 38082880)
....io ho avuto di avere la palestra fisioterapica a 50 euro .....

ovviamente volevo dire "ho avuto la fortuna di avere...." ;)

Stefano Landau 11-09-2012 09:00

Quote:

Originariamente inviato da gomma2408 (Messaggio 38082880)
eh lo so... certo solo io ho avuto di avere la palestra fisioterapica a 50 euro mensili con ingressi illimitati....;) ma non penso si trovino tanto facilmente!
Finalmente caro Delfi il giorno è arrivato... mi sembra che fosse inevitabile! mi raccomando facci sapere e un grosso inboccallupo!

Mi associo! In bocca al Lupo anche da parte mia.

alex642002 11-09-2012 10:57

Quote:

Originariamente inviato da Delfino81 (Messaggio 38072359)
ehehe non si tratta d problemi fisici a farli caro gomma, ma di problemi logistici e di dineros :) x iscrivermi in palestra...comunque l'operazione ormai è alle porte..... mercoledi 12 mi sferruzzano :( vedremo che ne uscirà fuori!

E dopo l'11-9 avremo il 12-9!:D
Auguri Delphi!;)

The Gold Bug 11-09-2012 12:01

Quote:

Originariamente inviato da alex642002 (Messaggio 38090125)
E dopo l'11-9 avremo il 12-9!:D
Auguri Delphi!;)

Secondo me lo abbioccano di morfina per farlo stare zitto durante l'operazione :D

dylandog_666 11-09-2012 21:23

Quote:

Originariamente inviato da Delfino81 (Messaggio 38072359)
ehehe non si tratta d problemi fisici a farli caro gomma, ma di problemi logistici e di dineros :) x iscrivermi in palestra...comunque l'operazione ormai è alle porte..... mercoledi 12 mi sferruzzano :( vedremo che ne uscirà fuori!

Auguri Delfino :cincin: :cincin: :cincin:
in bocca al lupo, tranquillo il tuo è uno sferruzzatore professionista :D

viaggio 11-09-2012 22:26

Auguri anche da parte mia (a volte ritorno ma vi leggo sempre)
Io a distanza di un anno non ho ripreso a calcetto ma tutte le altre attività, ho molta paura di giocare a alcetto da quando un idiota mi è venuto addosso e mi son rotto il legamento
Eppure vorrei tanto riprendere ma per ora non ci riesco :cry:
Non è che sia una grande perdita per il calcio :D

dylandog_666 12-09-2012 02:34

Quote:

Originariamente inviato da viaggio
Auguri anche da parte mia (a volte ritorno ma vi leggo sempre)
Io a distanza di un anno non ho ripreso a calcetto ma tutte le altre attività, ho molta paura di giocare a alcetto da quando un idiota mi è venuto addosso e mi son rotto il legamento
Eppure vorrei tanto riprendere ma per ora non ci riesco
Non è che sia una grande perdita per il calcio

potresti provare a cominciare a fare qualcosa di semplice come qualche passaggio,tiro, scatto per prendere confidenza e poi giocare magari "col freno a mano tirato" anche se non è semplice, almeno per me :D

Stefano Landau 12-09-2012 08:50

Quote:

Originariamente inviato da viaggio (Messaggio 38094872)
Auguri anche da parte mia (a volte ritorno ma vi leggo sempre)
Io a distanza di un anno non ho ripreso a calcetto ma tutte le altre attività, ho molta paura di giocare a alcetto da quando un idiota mi è venuto addosso e mi son rotto il legamento
Eppure vorrei tanto riprendere ma per ora non ci riesco :cry:
Non è che sia una grande perdita per il calcio :D

Io con lo sci ho aspettato 3 anni. Quando sono stato operato ho letto che il massimo consolidamento del legamento avviene 2 anni dopo l'operazione.
Quindi ho deciso per prudenza di aspetare 2 anni, che però scadevano il 16 marzo, a fine stagione sciistica, quindi ho atteso un'altro anno.
Quest'anno, grazie anche all'insistenza di una amica, sono andato a sciare 2 giorni.
Passati i primi 5 minuti che ero un po' rigido (soprattutto quando mi sono sbilanciato all'indietro, errore che ai tempi aveva provocato al rottura) poi ho ripreso a sciare come sempre. Ed alla faccia dei buoni propositi di andare piano....... in un paio di punti dove c'erano dei bei rettilinei con un pezzo piano in fondo...... ho superato pure i 75 km/h di velocità (Rilevati con un GPS...)

Io ti direi di fare come ti hanno consigliato...... inizia progressivamente e lentamente, vedrai che alla fine tutto torna come prima! (Nel mio caso anche meglio in quanto essendo molto più allenato, ora le gambe rispondono molto meglio e quindi scio meglio di prima, nonostante i 3 anni di fermo!)

katia22 12-09-2012 16:07

Oggi ho fatto intervento con allograf e vedo che mi hanno messo drenaggio . Fanno a tutti ? Non mi permettono ancora alzarmi per anestesia epidurale dicono che puo venire mal di testa . E pare che la gamba primi 2 giorni deve essere distesa giusto ?

alex642002 13-09-2012 07:41

Quote:

Originariamente inviato da katia22 (Messaggio 38099596)
Oggi ho fatto intervento con allograf e vedo che mi hanno messo drenaggio . Fanno a tutti ? Non mi permettono ancora alzarmi per anestesia epidurale dicono che puo venire mal di testa . E pare che la gamba primi 2 giorni deve essere distesa giusto ?

Ehi!Anche tu?Ma sei nella stanza accanto a Delfino?:D
Auguri!

katia22 13-09-2012 08:44

]Ehi!Anche tu?Ma sei nella stanza accanto a Delfino?:D
Auguri![/quote]
E lui in che ospedale ? Vado a trovarlo
:) io sono in galeazzi

nonsochisono 13-09-2012 11:13

Arieccomiiii legamento crociato sinistro, quasi rotto, manca giusto un filino.
12 anni fa ho fatto il destro, un casino per recuperare, anzi, non ho mai recuperato del tutto.
Ora devo vedere se si rifà, e tra 2 mesi decidiamo se operare o meno.
Con le operazioni come siamo messi ora? Io feci 3 giorni di ospedale.
Ora?

katia22 13-09-2012 11:38

Quote:

Originariamente inviato da nonsochisono (Messaggio 38104813)
Arieccomiiii legamento crociato sinistro, quasi rotto, manca giusto un filino.
12 anni fa ho fatto il destro, un casino per recuperare, anzi, non ho mai recuperato del tutto.
Ora devo vedere se si rifà, e tra 2 mesi decidiamo se operare o meno.
Con le operazioni come siamo messi ora? Io feci 3 giorni di ospedale.
Ora?

Anche adesso sono 3 giorni . Ieri ho fatto intervento domani mi dicono che vado a casa .

katia22 13-09-2012 17:42

Quote:

Originariamente inviato da cimdrap (Messaggio 37890137)
Ciao ragazzi! Io mi trovo per l'ennesima volta davanti a delle scelte. Credo di essere uno tra i più sfortunati qui: nel 2008 rompo LCA ginocchio sinistro, mi eseguano un trapianto autologo con semitendinoso bloccato da doppia graffa.
Finita la fisioterapia per bene riprendo a giocare a calcio, ma nel 2009 rompo l'altro e il chirurgo che mi aveva operato il primo nel frattempo era diventato primario di un altro ospedale. Decido di seguirlo, ma mi spiega che l'intervento sarà leggermente diverso nel senso che mi avrebbero bloccato il tendine non con doppia graffa, ma con una vite unica giapponese bioriassorbibile di spessore maggiore. Effettuato l'intervento faccio la fisio di routine, ma con dolori allucinanti e articolazione scattosa. Per farla breve il macchinario che è calibrato per avvitare quella benedetta vite era scalibrato e me ne ha lasciata metà fuori svitata, così la testa della vite si agganciava al collaterale esterno ed io morivo dai dolori durante la fisioterapia. Siccome man mano che si sgonfiava il ginocchio si vedeva sto bozzo all'esterno del ginocchio, scopriamo il problema della vite che con un nuovo intervento mi viene tagliata via e ormai era piegata a L a causa del mio collaterale che ci premeva sopra.
Le sorprese non erano finite perchè non sapevamo che la vite era così poco avvitata in profondità che il trapianto non era mai stato fissato e al primo gesto atletico ho sentito il ginocchio cedere.
Nuova risonanza e verdetto: lassità del ginocchio per mancanza di legamento.
Lo stesso chirurgo mi ha paventato allora l'ipotesi di intervenire con tendine rotuleo o LARS, ma mentre riflettevo (senza ormai dolori o sintomatologie se non il cedimento nel movimento estremo) mi sono reso conto che cedeva anche il primo che poi ho scoperto non essere rotto, ma stirato....quindi c'è ma non fa il suo dovere. A quel punto mi sono chiesto sfiduciato se valesse più la pena intervenire fino a ieri.
Ieri mi alzo dal divano e ad ogni passo una fitta allucinante all'interno del ginocchio destro...qualcosa si era spostato anche perchè in entrambe le ginocchia mi sono stati lasciati i menischi benchè lesionati in quanto ancora suficientemente stabili.
Non potendo camminare se non con zoppia e ginocchio mai in estensione completa, ho contattato un altro chirurgo (ex primario) che oggi mi visita e naturalmente mi prescrive tac e rmn per capire se si può già parlare di una lieve forma artrosica dovuta al foro nel femore che ha allargato la testa dello stesso osso e come intervenire. Allora ho preso la palla al balzo e ho chiesto se a quel punto non fosse davvero il caso di rimediare anche al crociato con LARS, ma qui una risposta che non mi aspettavo: per lui non sarei più sottoponibile ad un intervento di ricostruzione LCA perchè ormai il vecchio tunnel è cambiato morfologicamente per le calcificazioni che non sono della stessa densità dell'osso normale, ma sono dure come marmo, quindi sarebbe impensabile riutilizzare quel tunnel e rifilettarlo......
pensare che il primo chirurgo invece sarebbe stato pronto a operarmi dopo un paio di mesi e sono in lista d'attesa per settembre, ma a sto punto mi chiedo.....A CHI CREDO?
Una cosa è certa: mi son deciso a far causa al primo istituto sanitario...

Ma in Che citta citta sei stato operato ? Anche io non capisco come fa diventare osso imperforabile .io farei la visita da diversi ortopedici per capire bene situazione .

Stefano Landau 13-09-2012 18:03

Quote:

Originariamente inviato da katia22 (Messaggio 38099596)
Oggi ho fatto intervento con allograf e vedo che mi hanno messo drenaggio . Fanno a tutti ? Non mi permettono ancora alzarmi per anestesia epidurale dicono che puo venire mal di testa . E pare che la gamba primi 2 giorni deve essere distesa giusto ?

Per il drenaggio penso sia normale. Sul piegare la gamba dipende dal tipo di operazione e dalle tecniche di fissaggio. Nel mio caso la mattina dopo l'operazione (sono rientrato in stanza alle 18) piegavo già il ginocchio a 90

nonsochisono 14-09-2012 00:34

Quote:

Originariamente inviato da katia22 (Messaggio 38105066)
Anche adesso sono 3 giorni . Ieri ho fatto intervento domani mi dicono che vado a casa .

Prima cosa in bocca al lupo per la riabilitazione :O
Post operatorio com'è? 12 ore di flebi? Drenaggi? Catetere?
O ti fanno alzare subito ora?

katia22 14-09-2012 06:45

Quote:

Originariamente inviato da nonsochisono (Messaggio 38110160)
Prima cosa in bocca al lupo per la riabilitazione :O
Post operatorio com'è? 12 ore di flebi? Drenaggi? Catetere?
O ti fanno alzare subito ora?

Si dopo intervento tanti flebi . Drenaggio per un giorno . Giorno dopo mi hanno toglto per fortuna , mi faceva proprio male e poi venuto fisioterapista e mi ha fatto alzare camminare e anche mio si piega a 90 gradi dice che di più non fare adesso . Ha fatto vedere esercizi ma mi ha detto che mia estensione già buona . Ho fatto tanto strecing prima invece muscolatura non sono riuscita a ricuperare tanto , gamba rimasta sempre più magra del altra
Catetere niente , alzare giorno dopo ma per anestesia

nonsochisono 14-09-2012 09:23

Quote:

Originariamente inviato da katia22 (Messaggio 38110357)
Si dopo intervento tanti flebi . Drenaggio per un giorno . Giorno dopo mi hanno toglto per fortuna , mi faceva proprio male e poi venuto fisioterapista e mi ha fatto alzare camminare e anche mio si piega a 90 gradi dice che di più non fare adesso . Ha fatto vedere esercizi ma mi ha detto che mia estensione già buona . Ho fatto tanto strecing prima invece muscolatura non sono riuscita a ricuperare tanto , gamba rimasta sempre più magra del altra
Catetere niente , alzare giorno dopo ma per anestesia

In pratica non è cambiato nulla se non i drenaggi, ora ne usano uno con canna piccola. L'avevo notato 1 anno fa su un amico. Quando mi operai io ne avevo 2 a canna grossa rispetto a quelli odieri e faceva un male boia.
Bene dai, domani torni a casa con il tuo nuovo legamento. ;)
Grazie per le info.

Stefano Landau 14-09-2012 16:05

Quote:

Originariamente inviato da nonsochisono (Messaggio 38111082)
In pratica non è cambiato nulla se non i drenaggi, ora ne usano uno con canna piccola. L'avevo notato 1 anno fa su un amico. Quando mi operai io ne avevo 2 a canna grossa rispetto a quelli odieri e faceva un male boia.
Bene dai, domani torni a casa con il tuo nuovo legamento. ;)
Grazie per le info.

Io 3 anni fa di drenaggi ne avevo due, uno dei quali abbastanza profondo, vista la lunghezza del tubo che hanno estratto dal ginocchio quando l'hanno tolto. Però non ha fatto male.
Faceva solo senso in quanto sentivi qualche cosa di viscido che scorreva all'interno del ginocchio, fin dietro alla alla rotula.

Anch'io mi sono potuto alzare solo dopo aver tolto i drenaggi la mattina dopo l'operazione.......

Delfino81 14-09-2012 19:16

Ragazzuoli carissimi, che si dice di bello???

finalmente dopo 2 anni e mezzo che mi conoscete poso darvi anche io l'annuncio ufficiale....

MI SONO OPERATO!! :D :D :D IL GRANDE GIORNO è STATO MERCOLEDI 12, E OGGI CHE è PURE IL MIO COMPLEANNO MI HANNO DIMESSO!

mi avevano convocato per le ore 12 per prsentarmi allo sportello ticket, mi son presentato all 11:30 e non ho pagato nulla.... poi la convocazione in reparto è stata verso le ore 15.... :help:

mi hanno fatto l'anestesia spinale, facendomi coricare in posizione fetale da un lato e devo dire che l'anestesista è stato una piuma, ho sentito un lieve fastidio ma nulla di piu....infatti gli ho fatto i complimenti :D

poi dopo un po so entrato in sala operatoria.... c'era Volpi e due assistenti giovani, piu infermieri e l'anestesista.....

effettuata ricostruzione di LCA + LCP con allograft, metodo all inside (che sarbbe il cavallo di battaglia di Volpi a leggere dalle dissertazioni ai suoi congressi :mbe: , presenta smpre sta "tesina")....

il famoso PAPE ovvero punto d'angolo postero esterno, non ho capito se era rotto o no, ho chiesto a Volpi se fosse stato :D necessario farlo e mi ha detto di no, perche con LCA e LCP ricostruiti ha fatto varie prove di "sturtigghiament" x dirla alla tarantina maniera, e ha detto che il gnocchio teneva bene in tutti i modi..... quindi non so se era un modo x dire che nn fosse rotto, o anche se lo fosse, non ha rietenuto opportuno voler intraprendere una parentesi chirurgica ulteriore (tra l'altro a cielo aperto quindi con cicatrice residuale di 15 cm, maggior dolore post operatorio maggiori rischi infettivi, ecc) per una "finezza trascurabile".... lui è un tipo di poche parole, poi e io so abbastanza cacacazzi, l'impressione che mi ha dato nel rispondermi era quella "ti abbiao rifatto due crociati, avevi un ginocchio inguaiato, nn ti basta? :D ) e nn ho voluto rendermi ltremodo "saccente" e antipatico... :D

menischi e cartilagini stavano benone, x fortuna.... ha confermato quella leggera"fibrillazione" femoro rotulea (tipica di chi si rompe il LCP), ma era cosi piccola che nn doveva pulirla o farci niente, a livello femoro tibiale, ha detto che ho ancor ale cartilagini di un ragazzino.... :) e dopo 5 anni che femore e tibia ballavano la tecno fra di loro, non è poco, infatti ha detto che evidentemente a livello genetico, ho cartilagini forti (del resto i miei nonni e bisnonni so andati a fa la spesa fino a oltre 80 anni con le loro gambe, casi gravi di gonartrosi nn ne abbiamo, in compenso, quasi tutti so morti di infarto e io x aiutare il cuore fumo :D ...

comunque il dolore, a parte la prima notte che co tutti gli antidolorifici per via orale e via venosa ho passao la notte in bianco, adesso è sopportabile....

per adesso sto col tutore in estensione (sto tutore ha anche un cuscinetto sotto tibiale per la protezione del LCP) , calza elastica (anche su gamba sana) e mi muovo con stampelle a SCARICO TOTALE.....al massimo carico sfiorante giusto se sto fermo x nn tenere il piede appeso x aria... :D

confermata la cosa degli esercizi a casa per il primo mese, e le istruzioni mi vnegono date volta x volta.....questi che riporto di seguito sono x le prime due settimane da fare inizialmente 3, poi 4 volte al giorno....

1)su e giu con la punta del piede per tre minuti ad arto esteso.

2)contrarre il quadricipite dell'arto operato, cercando di schiacciare il ginocchio contro il letto, 10 secondi e poi 10 secondi di riposo....ripetere 15 volte....

3)sollevamento arto operato mantenendolo esteso.... (questo lamattina dopo, ce voleva la gru x farlo, nn riuscivo proprio ma gia dal pm son riuscito :D ) x 6 secondi, poi si secondi giu, x 10 volte....3 serie da 10

4)stringere le chiappe (i glutei sta scritto ma il senso è quello :D ) x 10 secondi e riposarsi x 10.... 15 volte....

5)streching per i muscoli posteriori della coscia.....gamba sana ciondoloni dal letto gamba sinistra sempre estesa e cerco di toccare le punte del piede con le mni... 30 secondi x 5 volte....

6)infine il piu difficile.... sbloccaggio del tutore fino a 60 gradi, e flessione passiva, stava scritto assistita dal terapista...ovvero il terapista ti mette in posizione prona, ovvero panza in sotto, e senza tutore, ti piega il ginocchio esercitando una leggera contro spinta sulla tibia semrpe per il discorso della sublussazione del LCP..... quindi dico a Volpi..." dottò allora vengo da subito al centro, o chiamo un fisioterapista a casa"?


pero Volpi e assistenti mi hanno detto...questo eserciziolo dovresti fare piu volte al giorno (insieme agli altri, quindi dalle 3 alle 4 volte al di) e che fai, e che fai vieni al centro 4 volte l di x 5 minuti?:D e mi hanno suggerito questa variante....

posizione da seduto a gamba stesa sul letto, sblocco il tutore a 60 gradi e sollevo passivamente il ginocchio "col tutore" proprio dalle stecche delle rotelle.... :) la spinta alla tibia viene garantita sempre dal cuscinetto che nn la fa cedere, e basta quello, ma io nn contento, metto in croce mio padre che mentre fccio sto esercizio, oltre al cuscinetto, provvede anche lui a mantenermi il polpaccio :D lo piego 10 volte ogni "autoseduta" :D


i doloretti maggiroi sono proprio nella flessione, e anche quando spingo il ginocchio verso il letto, ovvero il secondo elencato, perche x quanto il tutore sia "in estensione" credo che alll'estensione naturale completa manchi qualche grado, e questo esercizio tenta di recuperarli....

un'altra cosa "strana", tutta fisioterapia "fatta in casa", ho chiesto se fosse conveniente affittare il kinetec o l'elettrostimolatore, ma mi hanno detto di no..

questo è quanto ragazzuoli....ormai sono imbarcato su questa nave della "speranza", in cui come ben sapete all'inizio si vede solo mare mare e mare, e la terraferma la vedi solo dopo tanto....e ce la metterò tutta x vederla anche io :) :)

nonsochisono 14-09-2012 19:49

Quote:

Originariamente inviato da Stefano Landau (Messaggio 38114254)
Io 3 anni fa di drenaggi ne avevo due, uno dei quali abbastanza profondo, vista la lunghezza del tubo che hanno estratto dal ginocchio quando l'hanno tolto. Però non ha fatto male.
Faceva solo senso in quanto sentivi qualche cosa di viscido che scorreva all'interno del ginocchio, fin dietro alla alla rotula.

Anch'io mi sono potuto alzare solo dopo aver tolto i drenaggi la mattina dopo l'operazione.......

Strano.. A me facevano malissimo, e anche quando li strappano per toglierli ho sentito parecchio dolore.
Ma forse anche la mia situazione era diversa in quando avevo un blocco dell'arto e mi hanno operato d'urgenza. Ero andato solo dopo un mese dall'incidente in ospedale, in pratica quando proprio non ho piu resistito dopo un mese di letto.
Infatti, ora, pur avendolo quasi rotto riesco a camminare, non bene, ma vado. Cosa che assolutamente non riuscivo a fare 12 anni fa. :)
Ma non capisco perchè al mio amico gli hanno messo il catetere. :mbe:

katia22 14-09-2012 20:31

io per togliere drenaggio non avevo sentito dolore ,forse perche in questo momento ho chiesto antidolorifico via venoso,
invece oggi al terzo giorno mi e venuta mal di testa da anestesia ,quando sono sdraiata non ce lo invece se mi sedo o alzo si. volevo stare sul balcone prendere area ma invece sono rimasta a letto,va be spero che passa veloce.
prima notte anche a me fatto male ,non riuscivo a dormire ( anche con antidolorifici) poi a mezzanotte mi hanno fatto la puntura e sono riuscita ad addormentarmi,ma come al solito sono stata fortunata con me in stanza dormiva una che russava e alle 5 del mattino mi sono gia svegliata.invece seconda notte ho dormito bene (la mia vicina e stata spostata in altro reparto)

Delfino81 15-09-2012 10:19

a me la fuoriuscita del drenaggio nn mi ha fatto male..... fastidio si, te senti sto tubicino che attravrsa tt il ginocchio ed esce ma nn lo chiamerei asolutamente dolore....i dolori da me provati in questi 5 anni sono ben altri :(

una domanda spassionata invece.... a voi è capitato un rialzo febbrile e un senso di spossatezza nei giorni a sguire l'operazione? sarà che passo la maggior parte delle ore a letto, sdraiato o seduto, ma ho un cerchio alla testa che nn mi passa....e la sera la temperaturasale un po'...almeno ieri sera (due giorni dopo l'intervento) era a 37,6.... stasera vedremo....

a me basta na scorrreggia di mosca che mi fa pensare al peggio, infatti gia mi stav preoccupando di avere una infezione articolare :(

nonsochisono 15-09-2012 10:38

Post operatorio i piu tanti hanno la febbre, compreso me. Inutile dire che non sono un dottore se non stai bene fatti controllare.
A giorni comunque dovresti stare meglio :)


Tutti gli orari sono GMT +1. Ora sono le: 11:06.

Powered by vBulletin® Version 3.6.4
Copyright ©2000 - 2024, Jelsoft Enterprises Ltd.
Hardware Upgrade S.r.l.