Hardware Upgrade Forum

Hardware Upgrade Forum (https://www.hwupgrade.it/forum/index.php)
-   Scienza e tecnica (https://www.hwupgrade.it/forum/forumdisplay.php?f=91)
-   -   Legamento crociato anteriore (https://www.hwupgrade.it/forum/showthread.php?t=498329)


juninho85 21-04-2011 00:01

Quote:

Originariamente inviato da viaggio (Messaggio 34985826)
Speriamo!Avete visto le immagini di mexes dopo l'operazione al crociato con la tecnica del rotuleo?Camminava con le sue gambe!!!!I

dammi 6 milioni all'anno e sarei capace a camminare con la forza del bigolo allegro :asd:

Delfino81 21-04-2011 00:07

Quote:

Originariamente inviato da Kumalo (Messaggio 34984742)
Aggiungo una cosa che molti danno 60€ l'ora ai fisioterapisti pensando che sia la cosa piu' importante post-operatoria, e poi giustamente si iscrivono alle palestre pensando che chi sta li' "deve" seguirvi nella riabilitazione muscolare, per questo motivo si diventa Laureati Personal Trainer perche' l'operazione porta a un naturale assottigliamento dei muscoli dovuto a una ipotrofia delle zone soggette a intervento. Metteteci che un operazione al crociato impiega 8 mesi per la piena riabilitazione, in 8 mesi voi siete diventati asimmetrici, i muscoli della gamba operata impiegheranno anni a tornare come quelli della gamba sana, portandovi dolori da errata postura, zoppicare, caricare sulla schiena, sulle caviglie sul bacino.

Quidni non ci scherzate io per quanto ne so e vi posso consigliare prendetevi per almeno 1 mese un Personal Trainer di fiducia "LAUREATO" che vi segua almeno 2 volte a settimana in palestra per riprendere il prima possibile il giusto equilibrio muscolare.



L' operazione e' un ITER se voi dopo 2 anni correte e giocate a pallone la bravura non e' di chi vi ha operato, la bravura e' 25% Chirurgo 25% Fisioterapista 25% Personal Trainer e 25% Voi stessi.


Ciao scusate se sono prolisso ma ci tengo a precisare alcune cose

l'ideale sarebbe avere un centro come quello dove andò il nostro amico Gomma, ovvero fisioterapia e poi palestra riabilitativa (quindi comunque con gente preparata) pagando il semplcie mensile......un altro centro del genere sta pure a roma dove andò l'amico Alex, ed è il centro Salvetti, fisioterapia convenzionata col .s.s.n. tra l'altro, e poi c'è anche la palestra a fianco.....

chi non puo permettersi per motivi di logistica(i soldoni perche nn ce l'ha vicino casa) un centro del genere,secondo me gli conviene fare fisioterapia per un paio di mesi, e poi farsi stilare una scheda dal fisioterapista per degli esercizi mirati in palestra....in quel caso l'isttruttore belloccio della situazione non nuoce perche la scheda non te la fa lui, certo se poi nella palestra c'è almeno un capomastro laureato tanto di guadagnato...ma anche se nn ci fosse, limportante è comuqnue seguire le ndicazione del fisioterapista, e tipo toranre una volta al mese per il ambo di scheda se c'è da cambiarla.....


poi ovvio piu cose si fanno meglio è (e si torna al discorso della piscina), però anche u qualcosa di artigianale se fatta bene puo dare i suoi frutti.... un mio amico napoletano operato col tendine rotuleo, ha fatto 20 sedute di fisioteraia a domicilio (gli veniva una bella dottoressa a casa, beato a lui :D , credo ch 20 sia l massimo che passi la regione Campania o giu di li)..e solo all'alba del quinto mese si è messo a pompare in palestra perche voleva tornare in campo.....e poi ci è tornato....

nn ha fatto piscina, non so se abbia fatto propriocettività (nn so se fa part della fisioterapia a domicilio se la cristiana si porta dietro le famose tavolette instabili :confused: ) ha fatto una terapia ridotta all'osso ma comunque u risultato l'ha raggiunto.....certo piu cose si fanno meglio è, ma di necessità virtù come dice un vecchio proverbio....


nel mio casose e quano mi opererò io penso di fare cosi, mi sono scervellato non poco per risolvere i problemi logistici della distanza con cui vi ho ammorbato le palle nei topic precedenti... (ovvio do x scontato che resto a Roma a lavorare e mi fanno il contratto a tempo indeterminato il ch scontato cnon è x nulla comunque incrociamo le dita :sofico: ):

prima settimana 10 gg finche nn mi levano i opunti a casa assistito da mio padre da un amico un parente o na badante.... poi spero di avere un regime di ricovero di un mese e mezzo presso an struttura riabilitativ convenzionata.... (e siamoarrivati a due mesi, in cui spero di essermi alemno rimeso in piedi), e poi altri due mesi presso un centro di fisioterapia di quelli"fighi" :D a 70 euro a bottapagato dall'assicurazione che solo recentemente ho scoperto di avere anch'io (sempre se me lo passa per il discorsoc che l'assunzione è posteriore al trauma) ...totale 4 mesi....(i 120 giorni che passa la mia assicurazione)...e personalmente mi potrebbe anche bastare perchè ho obiettivi abbastanza "umili" :D ergo potrei tralasicare gli ultimi mesi di preparazione a "ritonare in campo" perche non ho nessu campo che mi aspetta :D ...se pero come Stefano l'appetito vien mangiando e mi rinasca lo spirito sportivo che ho perso troppi anni or sono non è escluso che possa continuare con la palestra e corse individuali ecc ecc. di certo nn mi metto a giocare a rugby... :mbe:

se non si è coperti da alcuna assicurazione, credo che u paio di migliaia di euri di fisioterapia bisogna sborsarli eccome!

Kumalo 21-04-2011 01:16

Quote:

Originariamente inviato da gomma2408 (Messaggio 34985786)
tranquillo....;)
è proprio il fisioterapia che ti seguirà anche e soprattutto nella fase di potenziamento, o comunque saprà indicarti cosa fare in palestra.....;) ;) ;)

Cosa sbagliata dato che e' come se chiedi a un gommista di cambiarti l'olio :D sono semplicemente 2 cose diverse.

Poi fate vobis!

alex642002 21-04-2011 07:54

Quote:

Originariamente inviato da Kumalo (Messaggio 34986787)
Cosa sbagliata dato che e' come se chiedi a un gommista di cambiarti l'olio :D sono semplicemente 2 cose diverse.

Poi fate vobis!

Ma se anzichè un gommista è un gomma a cambiarti l'olio? :D

viaggio 21-04-2011 09:45

Io per la fisioterapia spendo 46,15 euro con l'impegnativa del medicoo per ogni ciclo di 10 sedute che mediamente durano 2 ore, ne ho fatto 2 cicli e vado per il terzo tenete presente che il fisioterapista mi ha detto che per una rieducazione completa fatta bene occorrono due mesi di fisioterapia però poi dopo il potenziamento bisogna aggiungere un pò di propriocettiva che però lui non fa iniziare prima dei 4 mesi, non la fa prima per non mettere in pericolo il ginocchio operato.
Inoltre c'è un altro apparecchio che lui usa dopo due mesi dal'operazione che serve a potenziare il muscolo;non so come si chiami è una specie di poltrona che alla base dei pesi (stile leg curl) collegata ad un computer, mi ha spiegato che è molto efficare per potenziare il muscolo della gamba operata. Indagherò sul suo nome e vi riferirò

gomma2408 21-04-2011 11:13

Quote:

Originariamente inviato da Kumalo (Messaggio 34986787)
Cosa sbagliata dato che e' come se chiedi a un gommista di cambiarti l'olio :D sono semplicemente 2 cose diverse.

Poi fate vobis!

No, guarda, su questo non concordo, ma forse solo perchè io ho avuto un esempio di fisioterapista diverso da quello che concepite voi....;)
Ovvio mi riferisco a fisioterapisti che si occupano di recupero sportivo , e un buon fisioterapista in tal senso (forse mi sbaglio io nel chiamarlo così, avranno un altra denominazine professionale, ma non sono del campo quindi non lo so...) DEVE saper fare TUTTE le fasi di recupero post operatorio fino all'arrivo in campo!!!!
Ti Faccio l'esempio di dove sono andato io, perchè è a QUEL tipo di fisioterapista cui mi riferisco: tale centro vede l'impiego di diverse figure professionali, all'apparenza tutte intercambiabili rispetto ai vari pazienti (tutti fisioterapisti insomma....), però un conto è la fisioterapista che segue la postura, le persone anziane, mediante ginnastica, ecc.... poi c'è chi si occupava solo dei trattamenti in piscina ma sempre per persone con problemi dovuti all'avanzare dell'età, come i percorsi vascolari in vasche apposite, esercizi in acqua "dolci", ecc...
Poi altri DUE, si occupavano di più della post-operatoria e del recupero sportivo.

In particolare UNO, il mio amico, che è anche il più "richiesto" ovviamente per tale tipo di riabilitazione, ha fatto il preparatore atletico in squadre fino alla serie B di Volley, l'anno scorso ha rifiutato un'offerta simile della Sirio Pallavolo Perugia (A1)....
hanno avuto in passato diversi atleti (nazionale scherma femminile, un paio di calciatori professionisti di serie A, ecc...) che hanno fatto TUTTO il recupero post intervento o anche solo la preparazione atletica...
è "fisioterapista" ma fa corsi su corsi relativi al recupero funzionale sportivo da infortunio, il che comprende necessariamente ANCHE IL POTENZIAMENTO.


Io intendevo il Fisioterapista inteso in questo senso perchè è questo che conosco in termini di fisioterapista per il recupero sportivo, che è quello di cui si discute principalmente qui: chiaramente NON intendo quando parlo il fisioterapista che fa solo semplici manipolazioni (il massoterapista, si chiama così???) o trattamenti con il laser o poco più....

Quando mi ha allenato ed anche due anni fa che ha allenato una serie C locale ha fatto lui i programmi di potenziamento per tutta la squadra....

Forse così mi sono spiegato meglio, scusatemi..... questa è la figura professionale che intendo quando parlo di fisioterapista in ambito di riabilitazione da ricostruzine LCA ;) ;) ;)

magari potete dire che ho avuto un gran cu@o :) ad avere una figura così e vicino a casa... ed avreste ragione!

Kumalo 21-04-2011 11:45

Ora e' chiaro e ti do ragione in tutto.

Il problema funzionale di queste figure e' che il laureato in scienze motorie (io) e il Fisioterapista seguono per un buon 70/75% lo stesso iter, stesse materie, stessi esami, poi la strada si biforca e cambia quel 30/25%, loro fanno tirocinio in cliniche, in ospedale su pazienti appena operati che devono recuperare la funzionalita', noi facciamo tirocini in centri specializzati per il recupero muscolare e in centri sportivi come personal trainer.

La differenza e' questa sostanzialmente :D

Ciao

viaggio 21-04-2011 12:34

concordo con gomma, anche il mio fisioterapista è specializzato nel recupero sportivo avendo seguito il recupero di calciatori a livello di serie c, nello stesso centro invece c'è un altro fisioterapista che segue le persone in prevalenza anziane. L'unico problema è che siccome gli sportivi non son tanti il centro non ha tutti i macchinari per il potenziamento ecco perchè ti spediscono nelle palestre.

alex642002 23-04-2011 13:16

Auguri
 
Ragazzi,auguro una buona Pasqua a tutti!

gomma2408 23-04-2011 14:57

BUONA PASQUA anche da parte mia.... ciao gente!!!! alla settimana prossima!
;) ;) ;)

Fede 24-04-2011 15:36

lca, collaterale, piatto tibiale, e menischi... presente all' appello: operato una settimana fa!
ho patito le pene dell' inferno, ma da oggi sto meglio (sara' la cioccolata) :D
Buona pasqua a tutti

viaggio 24-04-2011 17:05

Quote:

Originariamente inviato da Fede (Messaggio 35009129)
lca, collaterale, piatto tibiale, e menischi... presente all' appello: operato una settimana fa!
ho patito le pene dell' inferno, ma da oggi sto meglio (sara' la cioccolata) :D
Buona pasqua a tutti


in bocca al lupo!Faccio gli auguri di buona pasqua a tutti!


Come trascorrerò la pasqua?A casa a fare un pò di esercizi di fisioterapia sperando di guarire bene ed è lo stesso augurio che faccio a tutti

juninho85 24-04-2011 19:41

Quote:

Originariamente inviato da Fede (Messaggio 35009129)
lca, collaterale, piatto tibiale, e menischi... presente all' appello: operato una settimana fa!
ho patito le pene dell' inferno, ma da oggi sto meglio (sara' la cioccolata) :D
Buona pasqua a tutti

...che ti è successo,sei caduto da qualche metro d'altezza?:)

alex642002 24-04-2011 19:47

Quote:

Originariamente inviato da Fede (Messaggio 35009129)
lca, collaterale, piatto tibiale, e menischi... presente all' appello: operato una settimana fa!
ho patito le pene dell' inferno, ma da oggi sto meglio (sara' la cioccolata) :D
Buona pasqua a tutti

Malvenuto!:D Non c'è cosa più bella che trascorrere le festività dopo essere usciti da una clinica!

Delfino81 26-04-2011 09:00

Ragazzi chiedo venia se non vi ho fatto gli auguri in tempo, ma sceso a casa son satto tracolto da mille impeghi e nn mi so collegato x nulla! :(

malvenuto anche a Fede....bel trauma devo dire, quando si rompe il piatto tibiale è sempre una gran rottura di zebedei....chissà se alla SNAI ortopedica è quotato piu il piatto tibiale o il crociato posteriore, entrambi se si rompono son dovuti a "belle botte".... :D

una curiosità, vedo che sei di roma da chi ti sei fatto operare? cosi ti inserisco nel mio foglio excel a titolo di statistica! :D

buona riabilitazione! ;)

Fede 26-04-2011 09:52

Quote:

Originariamente inviato da juninho85 (Messaggio 35010118)
...che ti è successo,sei caduto da qualche metro d'altezza?:)

Magari, sarei meno incazzato, perche' almeno avrebbe avuto senso.
Sono caduto con gli scii, mentre cercavo di andare a prestare soccorso ad un altro tizio caduto...
Lui si e' rialzato, io no:muro:
(vi prego, non mi ripetete la solita massima del "chi si fa i ca@@i suoi, campa cent' anni", che ormai la sogno la notte ;) )

Dicevamo: una "semplice caduta", dolore acuto, e classico "Strappo" avvertito nettamente.

Non sono riuscito a rialzarmi, e hanno dovuto chiamare il soccorso sulle piste: in meno di un'ora ero al centro traumatologico di sondalo, nel quale, dopo aver fatto quattro lastre, hanno minimizzato (con mia immensa gioia), dicendomi che con una muscolatura allenata come la mia i legamenti si sarebbero sicuramente salvatim (riportando statistiche molto rassicuranti).
Mai fui piu' felice...

Settimana bianca bruciata al secondo giorno, ma amen... i legamenti erano salvi (mi ero operato ai menischi sullo stesso ginocchio, e avrei evitato i ferri per tutto l'oro del mondo).

Passavano i giorni in albergo, in compagnia di un panorama splendido che sembrava dire "guardare ma non toccare", e la gamba, oltre a presentare il classico versamento posteriore, non accennava a sgonfiarsi, e anzi mi faceva sempre piu' male.
Il polpaccio era sempre piu' gonfio e dolorante...
Torniamo a Roma, dopo nove ore di viaggio (complimenti a quelli di sondalo, che non mi hanno neppure prescritto una profilassi eparinica), e dopo altri tre giorni arriva la bella notizia della risonanza:
una caporetto:
LCA rotto, LCP attaccato per qualche fibra,collaterale esterno rotto, e collaterale interno stirato, piatto tibiale fratturato, con un frammento conficcato, menischi andati, e piccole fratture sui condili femorali. All'appello, in un ginocchio non dovrebbe mancare altro.:doh:
Potete immaginare la mia faccia nel leggere questo macello.
In poche parole, prendo subito appuntamento per l'operazione, che mi fanno circa 10 gg dopo.
Optano per il rotuleo: anestesia locale, e... ...via 3 ore e un quarto di tric e trac, trapanate e chi piu' ne ha piu' ne metta (vi diro', fichissimo, quasi mi e' dispiaciuto essere stato semisedato, perche' e' davvero uno spettacolo seguire tutto, soprattutto perche' non si sente nulla, se non le cazzate che si dicono in SO).

Credo peraltro di aver dato il meglio di me, in sala operatoria, chiedendo la potenza del trapano, giocando a scacchi, e facendo apprezzamenti sul didietro di un' infermiera (lasciamo perdere, che quando sono rinsavito mi sono vergognato come un cane :D).
Morale della favola, finito il blocco dell' anestesia ho cominciato a sentire un dolore da girone dell' inferno, e credetemi, dopo aver avuto i calcoli renali,e una clavicola rotta, un metro di paragone ce l'avevo.
A poco sono serviti i vari antidolorifici (anche perche' mi hanno levato quasi subito la morfina).
Due giorni dopo e' arrivato un ortopedico che, pronunciando solennemente le parole "Fede, alzati e cammina", ha sortito l'effetto sperato, e, sempre in preda a doloracci, ho mosso i primi passi, con tutore e stampelle.
Mi hanno tolto il drenaggio (sensazione questa che non ripeterei per tutto l'oro al mondo, giuro), e mi hanno spedito in fisioterapia, dove altri "legamenti" contemporanei al mio gia' sgambettavano. Sono stato l'ultima ruota del carro, e il mio quadricipite non ne ha voluto sapere minimamente.

Solo dopo una settimana di fisioterapia sono finalmente riuscito ad alzare la gamba.
Incredibile, avevo perso il collegamento neuromotorio, e non riuscivo a comandare il muscolo neppure sotto tortura.

Contraevo altri 300 muscoli (che giustamente presentavano il conto la notte), ma non quello utile, se non sotto elettrostimolazione.
Un bel giorno, dopo un training di qualche minuto, assistito da un fisioterapista "psicologo mancato", e' arrivato il miracolo.
Adesso ci sono momenti in cui farei 1000 ripetizioni, momenti in cui non riesco a fare neppure la prima. E' come se scattasse qualcosa dentro il ginocchio (ma ancora sto cercando di capire se e' il mio cervello il vero responsabile...).
Adesso siamo in ballo e balliamo, ma di sicuro gli scii li appendero' al chiodo!
Idem, credo con la moto. Me lo ripeto ogni notte, ogni minuto in cui non riesco a dormire.

Mi resta solo una preoccupazione: possibile che sia cosi' indietro nella riabilitazione? Ce la metto tutta, ma ancora senza stampelle, seppure col tutore, ho una paura e un dolore (che talvolta, mi rendo conto, vanno di pari passo), che non mi consentono di andare sicuro.
Un in bocca al lupo a tutti. Stringiamo i denti!!!!!

Fede 26-04-2011 10:00

Quote:

Originariamente inviato da alex642002 (Messaggio 35010140)
Malvenuto!:D Non c'è cosa più bella che trascorrere le festività dopo essere usciti da una clinica!

:Prrr: :muro:

Fede 26-04-2011 10:00

Quote:

Originariamente inviato da viaggio (Messaggio 35009444)
in bocca al lupo!Faccio gli auguri di buona pasqua a tutti!


Come trascorrerò la pasqua?A casa a fare un pò di esercizi di fisioterapia sperando di guarire bene ed è lo stesso augurio che faccio a tutti

ricambio con piacere, seppure un po' in ritardo.

juninho85 26-04-2011 10:20

minchia hai fatto una bella frittata!:eek:

comunque non preoccuparti,penso che la maggior parte una volta operati non riuscivano a "comandare" il quadricipite...solitamente inizia a rispondere dopo 1/2 settimane

ricordo che nella clinica in cui mi hanno operato avevo un compagno di stanza,anche lui operato a lca e menisco e all'indomani dell'operazione l'ortopedico ci fa"vi devo toglierti il drenaggio,inutile che vi dica bugie farà male"(per lui era la prima volta,io già sapevo cosa mi aspettava)....mi sfila quel miglio di tubo che avevo dentro e urlo come un matto...il mio compagno mi guarda e fa"vaffanculoooooooooooooooooooooo :eek: :cry: "....e dire che ha fatto un male cane seppure ero imbottito di morfina e altri antidolorifici,non oso immaginare cosa sarebbe stato senza :stordita:

gomma2408 26-04-2011 11:06

ciao Fede, Malvenuto....:p anche da me....

Certo che davvero hai avuto una bella sfortuna a riportare un infortunio del genere con una caduta come hai raccontato te.... però ormai è andata, pensa sempre al giorno presente o al prossimo, che sarà sempre meglio....;)
Il piatto tibiale hai avuto una bella contusione, (magari con interessamento della spongiosa, la parte più profonda dell'osso) non è che hai avuto una frattura, vero? altrimenti non ti avrebbero detto "alzati e cammina....:D

Praticamente ti hanno ricostruito il LCA ed il posteriore l'hanno trattato? oppure l'hanno lasciato così come è?

Poi sarei proprio curioso di COSA ti hanno dato come sedativo....:D :D :D ahahahahah... l'episodio dell'infermiera non ha prezzo!!!!:D :D :D

Il drenaggio è soggettivo, così come quasi tutte le altre cose: ad esempio a me quando l'hanno tolto ho sentito un dolore sopportabilissimo, e se fosse per quello lo sopporterei decine di volte piuttosto al dolore che avevo stando in posizione retta per via dell'emorragia interna che ho avuto.... :rolleyes: quindi ognuno ha avuto le sue complicanze, vedrai anche te supererai tutto brillantemente! :D
Anche io pensavo alla moto, sono riuscito a risalirci dopo molti e molti mesi, la posizione che assumevo fissa a ginocchio molto piegato per più di 10 minuti poi mi causava dolore... con il tempo però è passato tutto.... quindi perchè non devi andare più in moto??? Per lo sci invece anche io avrei dubbi... però... non ti limitare, pensa che vuoi tornare a fare tutto, così hai una bella spinta nella riabilitazione, ponendoti un obiettivo ambizioso, poi una volta che sarai in grado di fare tutto, deciderai autonomamente le cose da non fare.... come ti pare... io ho fatto così: volevo a tutti i costi tornare a giocare a pallavolo essendomi operato a 38 anni per poi decidere di smettere eventualmente, ma l'obiettivo "atletico" :D me lo sono posto... cosicchè avevo un preciso traguardo da raggiungere...

nON ti preoccupare del muscolo che all'inizio non risponde, e degli alti e bassi e dei capricci del ginocchio... insisti sempre, tanto è quanto accaduto a tutti, è proprio così.... certe volte non ti spieghi cosa succeda, soprattutto i primi tempi, una volta bene, una volta fai più fatica, ecc... ma è la strada da percorrere!!!! Fede, abbi FEDE!!!!:D


ciaociao!


Tutti gli orari sono GMT +1. Ora sono le: 01:37.

Powered by vBulletin® Version 3.6.4
Copyright ©2000 - 2022, Jelsoft Enterprises Ltd.
Hardware Upgrade S.r.l.