Hardware Upgrade Forum

Hardware Upgrade Forum (https://www.hwupgrade.it/forum/index.php)
-   Scienza e tecnica (https://www.hwupgrade.it/forum/forumdisplay.php?f=91)
-   -   [Official Thread]Richieste d'aiuto in MATEMATICA: postate qui! (https://www.hwupgrade.it/forum/showthread.php?t=1221191)


Ziosilvio 29-11-2007 09:40

Quote:

Originariamente inviato da The_ouroboros (Messaggio 19862428)
Il nostro docente ci ha introdotto la classe come le funzioni derivabili continue fino alla derivata (parziale) n-esima.
Quindi le funzioni di classe sono le continue con derivata prima o derivate parziali 1-esime.

Ma cosa si intende + genericamente con classe di funzione ?

Se l'algebra ti gasa, forse ti troverai più a tuo agio con la definizione ricorsiva.

Sia X un insieme.
Chiami l'insieme delle funzioni definite su X, continue in ogni punto interno di X, e prolungabili per continuità nei punti della frontiera di X che appartengono a X.
Chiami l'insieme delle funzioni definite su X, dotate di tutte le derivate parziali prime in ogni punto interno di X, e tali che ciascuna di queste derivate parziali appartiene a .

The_ouroboros 29-11-2007 14:10

moolto meglio...tkns :D

Bandit 29-11-2007 14:46

Quote:

Originariamente inviato da Bandit (Messaggio 19846497)
Ciao ragazzi sapete darmi una mano al riguardo?

nessuno?

Matrixbob 30-11-2007 14:44

Teorema di Taylor
 
Problemi MOOLTO seri col teorema di Taylor!!!

So che:

- Approssimare una funzione significa sostituire l'algoritmo che la descrive con un'altro + semplice e facile da calcolare.

- I polinomi sono appunto tra le funzioni + semplici da utilizzare.

- Il mezzo col quale si attua l'approssimazione col teorema di Taylor è appunto il polinomio omonimo + un resto di Peano (un altro polinomio se non sbaglio).

Con 1 variabile si approssima la funzione nel punto con la retta tangente. Con 2 variabili si parla di piano tangente.

Ma sia su Wikipedia:
http://it.wikipedia.org/wiki/Teorema_di_Taylor

che sul mio libro NON si capisce un caz di come si faccia a costruire sto benedetto polinomio in R^2. :mad: :mad:

Pagina 1


Pagina 2



:help: :cry: :cry: :help:
[EDIT]
Ho deciso di sfruttare la definizione data dal libro di Spiegel 925 esercizi risolti.
E' quello scritto meglio, matematici scrivete meno contorta-contrattamente!!! :)

bojack 30-11-2007 15:52

Ciao raga,

chiedo un piccolo aiuto visto che di calcolo 2 ricordo solo gli integrali immediati.

Qual è la soluzione immediata all'integrale dx/(a-bx^2) ? dove a e b sono costanti.

Se qualche buon'anima mi può illuminare su come risolvere questo tipo di integrali con il metodo della scomposizione cercando gli autovalori A e B, gliene sarei grato :)

Grazie in anticipo

Lucrezio 30-11-2007 16:14

Quote:

Originariamente inviato da bojack (Messaggio 19894507)
Ciao raga,

chiedo un piccolo aiuto visto che di calcolo 2 ricordo solo gli integrali immediati.

Qual è la soluzione immediata all'integrale dx/(a-bx^2) ? dove a e b sono costanti.

Se qualche buon'anima mi può illuminare su come risolvere questo tipo di integrali con il metodo della scomposizione cercando gli autovalori A e B, gliene sarei grato :)

Grazie in anticipo

Prova a dare un'occhiatina a questo thread:
http://www.hwupgrade.it/forum/showth...hreadid=855791


P.S.: hai la firma un po' troppo lunga, dovresti editarla ;)

Matrixbob 01-12-2007 14:41

[Integrali doppi] Come si chiamano questi? Quanti tipi ne esistono?
 
Sono simili, ma diverse queste definizioni. Anche sugli appunti li trovo in ordine cronologico.

Prima:




Poi:



- Tra l'altro cosa significa "normale rispetto l'asse X"?

misterx 01-12-2007 15:35

normale potrebbe significare perpendicolare ?

Lucrezio 01-12-2007 16:25

Unisco alla discussione in rilievo ;)

Matrixbob 01-12-2007 16:40

Quote:

Originariamente inviato da misterx (Messaggio 19908274)
normale potrebbe significare perpendicolare ?

Cioè utilizzando le aree perpendicolari all'asse X per fare i conti d'integrazione?
Potrebbe essere in effetti.

Vediamo gli altri che dicono.

CMQ i secondi dovrebbero essere chiamati Integrali iterati.
I primi non ne ho idea. :boh:

psico88 01-12-2007 19:41

Ciao, ho una domanda di algebra lineare: come faccio a descrivere l'unione e l'intersezione di due sottospazi vettoriali tipo in un esercizio del genere? Io avevo capito che se ho due sottospazi vett. per trovare l'intersezione basta mettere a sistema le condizioni dei due e il risultato è appunto l'intersezione, ma in questo non riesco a capire dov'è la condizione (e per condizione intendo la parte dopo il "tale che" ad es. W'= { (a,b,c,d) | 2a-b-d= 0) } )... so che forse è una banalità, ma il nostro professore purtroppo spiega in modo poco chiaro, e devo capirmi da solo parte degli argomenti :help:

pazuzu970 01-12-2007 20:32

Quote:

Originariamente inviato da misterx (Messaggio 19908274)
normale potrebbe significare perpendicolare ?

Sera.

Un dominio si dice normale rispetto all'asse x se, e solo se, è costituito da punti le cui ascisse sono comprese tra due costanti, a e b, e le cui ordinate sono comprese tra due funzioni di x, diciamo y=f(x) e y=g(x), definite e continue in [a,b] e tali che: f(x)<g(x) in (a,b).

Analogamente se il dominio è normale rispetto all'asse y.

;)

Buoni integrali!

denny710 02-12-2007 10:39

ciao a tutti...ho appena trovato questo thread e lo trovo molto interessante:D ne approfitto subito:D
ho un problema con questo es
http://img85.imageshack.us/my.php?image=fourierhf3.png

sapreste darmi una mano?
io uso il teorema di Plancherel per risolvero ma il risultato non esce...:muro: deve uscire B..
va beh
intanto buona domenica
ciauuu

Matrixbob 02-12-2007 11:52

Parte di rissunto d'Analisi 2
 
Ho provato a buttare giù questa linea guida per la ricerca di Min/Max locali in R^2.

Per ora solo di punti critici interni.

E' fatta bene?


Ziosilvio 02-12-2007 16:17

Quote:

Originariamente inviato da Matrixbob (Messaggio 19917275)
Ho provato a buttare giù questa linea guida per la ricerca di Min/Max locali in R^2.

Per ora solo di punti critici interni.

E' fatta bene?


Non ti so dire.

Sai, è la terza o quarta immagine che posti che fa sballare l'impaginazione.
Il che è una cosa che, a me, dà un fastidio tale da spingermi a scollegarmi.

Matrixbob 02-12-2007 18:32

Quote:

Originariamente inviato da Ziosilvio (Messaggio 19921744)
Non ti so dire.

Sai, è la terza o quarta immagine che posti che fa sballare l'impaginazione.
Il che è una cosa che, a me, dà un fastidio tale da spingermi a scollegarmi.

[EDIT]
Ho editato l'immagine in una nuova dimensione, magari Zio edita anche tu e cancella l'immaginone.
TNX.

Ma scusami allora come faccio a mantenere una risoluzione tale da leggere la pagina?
Se te riesci a leggere il minuscolo d'ora in avanti lo farò.
Questa è 1024x768, preferite un 800x600? :boh:

Basta dirlo, non volevo fare scollegare nessuno, sopratuttto un utente prezioso come te.

Sorry.

Matrixbob 02-12-2007 18:45

IMPORTATISSIMO DOMANDA SUGLI INTEGRALI

In che caso si è soliti usare sostituzione ed in quali parti?

In che genere di funzioni o composte da integrare?

pazuzu970 02-12-2007 18:59

Quote:

Originariamente inviato da Matrixbob (Messaggio 19923836)
[EDIT]
Ho editato l'immagine in una nuova dimensione, magari Zio edita anche tu e cancella l'immaginone.
TNX.

Ma scusami allora come faccio a mantenere una risoluzione tale da leggere la pagina?
Se te riesci a leggere il minuscolo d'ora in avanti lo farò.
Questa è 1024x768, preferite un 800x600? :boh:

Basta dirlo, non volevo fare scollegare nessuno, sopratuttto un utente prezioso come te.

Sorry.


:D

Chissà se si ricollega...

:)

Matrixbob 02-12-2007 19:04

Quote:

Originariamente inviato da pazuzu970 (Messaggio 19924246)
:D

Chissà se si ricollega...

:)

:eek:
E' bastata qualche immagine a 1024 per fargli saltare i nervi? :rolleyes:
Era già arrabbiato di suo dai. :O ;)

Lucrezio 02-12-2007 19:53

Quote:

Originariamente inviato da Matrixbob (Messaggio 19924017)
IMPORTATISSIMO DOMANDA SUGLI INTEGRALI

In che caso si è soliti usare sostituzione ed in quali parti?

In che genere di funzioni o composte da integrare?

Si tratta di un metodo del tutto generale, che si utilizza non solo per le funzioni composte, ma anche per ricondurre un integrale ad uno che si sappia risolvere in modo analitico.
Ad esempio, se riesci a ricondurti all'integrale di una funzione algebrica il grosso l'hai fatto: da qui l'uso di sostituzioni razionalizzanti per integrare funzioni goniometriche o irrazionali ;)


Tutti gli orari sono GMT +1. Ora sono le: 21:29.

Powered by vBulletin® Version 3.6.4
Copyright ©2000 - 2022, Jelsoft Enterprises Ltd.
Hardware Upgrade S.r.l.