Hardware Upgrade Forum

Hardware Upgrade Forum (https://www.hwupgrade.it/forum/index.php)
-   Scienza e tecnica (https://www.hwupgrade.it/forum/forumdisplay.php?f=91)
-   -   Legamento crociato anteriore (https://www.hwupgrade.it/forum/showthread.php?t=498329)


The Gold Bug 29-03-2012 13:56

Il mese che ho aspettato , tra tutori e precauzioni (inutili) mi e6 sparita la gamba, senza contare le altre 3 sett di tutore dopo, tutta la fisioterapia che ho fatto, perche6 l.ho fatta non e6 che sono stato a grattarmi all inizio, non e6 servita a niente

alex642002 29-03-2012 14:01

Quote:

Originariamente inviato da The Gold Bug (Messaggio 37190007)
Il mese che ho aspettato , tra tutori e precauzioni (inutili) mi e6 sparita la gamba, senza contare le altre 3 sett di tutore dopo, tutta la fisioterapia che ho fatto, perche6 l.ho fatta non e6 che sono stato a grattarmi all inizio, non e6 servita a niente

Anche a me nel mese che è passato tra l'incidente e l'inizio della fisioterapia la gamba si è dimezzata!Poi ho recuperato,come tutti:credi di essere l'unico?????:muro:

zabino 29-03-2012 19:49

3 Lezione di spinning
 
Ieri 3 lezione di Spinning dopo 49 giorni dall'operazione
Ho provato a fare la salita ed è andato tutto ok
Sicuramente carico di più sulla gamba "sana" anche se con un pò di concentrazione riesco a far lavorare di più anche quell'altra
Running in pianura per ora lo evito anche se mi sento in vena di poterlo fare senza nessuna difficoltà
Alla fine dello spinning ,allungamenti e flessione e finalmente riesco a toccare il tallone alla coscia sempre un pò di dolore ma è veramente una soddisfazione
Quadricipite stà recuperando molto bene e ora la differenza tra le due gambe è minima.
Ho iniziato anche il vogatore e il nordik track e tutti gli esercizi di propiocettiva che sono fondamentali
Settimana prossima se tutto ok inizio la pressa orizzontale con carico 5-10 kg
E poi tra 10 giorni si inizia a correre.......
Per chi ha il legamento crociato rotto completamente consiglio di operarvi nel breve tempo possibile
finalmente sento il ginocchio stabile a differenza di prima dell'operazione che ogni tanto cedeva o mi faceva male solamente a calciare il pallone

gomma2408 30-03-2012 09:52

Quote:

Originariamente inviato da The Gold Bug (Messaggio 37190007)
Il mese che ho aspettato , tra tutori e precauzioni (inutili) mi e6 sparita la gamba, senza contare le altre 3 sett di tutore dopo, tutta la fisioterapia che ho fatto, perche6 l.ho fatta non e6 che sono stato a grattarmi all inizio, non e6 servita a niente

mi ricordo però che dopo l'operazione la fisioterapia per problemi vari ti era andata male, perchè il fisioterapista te l'aveva fatta omettendo molte cose, tipo la propriocettiva, l'estensione, ecc... (non ricordo nel dettaglio)... poi sei stato fermo 15-20 gg più volte, poi riprendevi un mese di fisioterapia, ecc... è questa discontinuità che più è passato il tempo e più ha reso poco efficace la fisioterapia (quella fatta bene, la seconda volta hai detto che era troppo aggressiva ed avevi di nuovo problemi, quindi di nuovo ti eri fermato...)

Due/tre mesi filati di fisioterapia a causa di tutti questi ostacoli, non hai mai potuto farli, o sbaglio? :rolleyes:
Sta tutto lì .....

The Gold Bug 30-03-2012 11:21

Quote:

Originariamente inviato da gomma2408 (Messaggio 37194842)
mi ricordo però che dopo l'operazione la fisioterapia per problemi vari ti era andata male, perchè il fisioterapista te l'aveva fatta omettendo molte cose, tipo la propriocettiva, l'estensione, ecc... (non ricordo nel dettaglio)... poi sei stato fermo 15-20 gg più volte, poi riprendevi un mese di fisioterapia, ecc... è questa discontinuità che più è passato il tempo e più ha reso poco efficace la fisioterapia (quella fatta bene, la seconda volta hai detto che era troppo aggressiva ed avevi di nuovo problemi, quindi di nuovo ti eri fermato...)

Due/tre mesi filati di fisioterapia a causa di tutti questi ostacoli, non hai mai potuto farli, o sbaglio? :rolleyes:
Sta tutto lì .....

Sì più o meno ci siamo, il primo mese e mezzo non ho saltato 1 seduta , però alla fine mi faceva fare solo isometria con le cavigliere (arrivai a 3 kg) e flessione forzata ; mi resi conto di avere un pesante deficit di estensione e dopo 1 settimana di fermo cambiai centro non al'avessi mai fatto , da un eccesso all'altro... manipolazioni pesanti per recupare l'estensione,tapis rouleant in salita, propiocettiva sul tappeto elastico-passi alternati restando fermi tot secondi sulla gamba malata, squat :( , e poi dopo poco anche leg press leg extension adduttori abduttori ercolina etc etc.... in regalo tendinite rotulea (a me che mi sono operato col semitendinoso...) e alla zampa d'oca (che ancora ho dopo un anno....).
Poi sì è colpa mia che non ho avuto la forza di continuare, ma mi facevo un culo così e lavorando sempre sotto infiammazione progressi non ne vedevo sotto nessun aspetto, il tono muscolare faceva sempre schifo, la flessione era sempre quella e quella è rimasta, l'estensione era l'unica cosa migliorata ma con tutti quei dolori e infiammazioni e tendiniti facevo comunque fatica acamminare decentemente, sono cr0llato del tutto psicologicamente e ho mollato.
Adesso dopo un anno che faccio? Ho paura che riprendendo mi vengano fuori tutte le tendiniti di sto mondo e di lavorare a vuoto nuovamente, non mi fido di nessun programma di riabilitazione, a quanto ho capito con ortopedici e fisioterapisti è come giocare alla roulette e io sono sfortunato nel gioco :(
ps. scusate ieri ho scritto dal tablet e sono venuti fuori un po' di caratteri sballati :)

gomma2408 30-03-2012 14:02

Quote:

Originariamente inviato da The Gold Bug (Messaggio 37195473)
Sì più o meno ci siamo, il primo mese e mezzo non ho saltato 1 seduta , però alla fine mi faceva fare solo isometria con le cavigliere (arrivai a 3 kg) e flessione forzata ; mi resi conto di avere un pesante deficit di estensione e dopo 1 settimana di fermo cambiai centro non al'avessi mai fatto , da un eccesso all'altro... manipolazioni pesanti per recupare l'estensione,tapis rouleant in salita, propiocettiva sul tappeto elastico-passi alternati restando fermi tot secondi sulla gamba malata, squat :( , e poi dopo poco anche leg press leg extension adduttori abduttori ercolina etc etc.... in regalo tendinite rotulea (a me che mi sono operato col semitendinoso...) e alla zampa d'oca (che ancora ho dopo un anno....).
Poi sì è colpa mia che non ho avuto la forza di continuare, ma mi facevo un culo così e lavorando sempre sotto infiammazione progressi non ne vedevo sotto nessun aspetto, il tono muscolare faceva sempre schifo, la flessione era sempre quella e quella è rimasta, l'estensione era l'unica cosa migliorata ma con tutti quei dolori e infiammazioni e tendiniti facevo comunque fatica acamminare decentemente, sono cr0llato del tutto psicologicamente e ho mollato.
Adesso dopo un anno che faccio? Ho paura che riprendendo mi vengano fuori tutte le tendiniti di sto mondo e di lavorare a vuoto nuovamente, non mi fido di nessun programma di riabilitazione, a quanto ho capito con ortopedici e fisioterapisti è come giocare alla roulette e io sono sfortunato nel gioco :(
ps. scusate ieri ho scritto dal tablet e sono venuti fuori un po' di caratteri sballati :)

hai ragione, ;)
e se posso darti non un consiglio, perchè non ne ho la capacità, ma per lo meno una parola di conforto/indicazione, mi sentirei di dirti di cercare, DA SOLO, di recuperare/mantenere l'articolarità, ovvero piena estensione, e cercare di piegare in flessione, il segreto è forzare ma senza sentire dolore eccessivo, solo sentire che tira.... isometria sempre (un uomo adulto deve poter arrivare a farla con 5 kg di peso alla caviglia, non di più assolutamente!) e così andare avanti per un bel po' di tempo... senza fare altro.

L'eccessivo lavoro, dopo una situazione come la tua in cui nel primo periodo di fisioterapia non ti avevano fatto fare tutto quanto era da farsi, è stato allo stesso modo deleterio, è FACILE incorrere in tendiniti al rotuleo anche se operati con s+g, semplicemente perchè fai un lavoro a cui non eri abituato neanche prima di operarti.
E per dire quanto è noiosa, un mio compagno di volley che ha 20 anni, e gli è venuta una tendinite solo a saltare (quindi ginocchio a posto, niente operazioni, distorsioni, ecc...) ci sta combattendo da UN ANNO e ancora non gli è passata, semplicemente perchè non può o non si è dedicato mai al suo recupero per più di un mese, dopo il quale stava meglio, riprovava a giocare, sembrava tutto ok, poi con la stanchezza riviene fuori il problema al tendine, ecc...
Io a 40anni l'ho recuperata smettendo di fare qualsiasi cosa e facendo solo leggerissima leg press, a salire di peso di settimana in settimana... riscaldamento con bici, ecc.. però tempo: 3-4 mesi!!! Purtroppo i tempi per queste cose sono questi, e se non si regge per i più svariati motivi (lavoro, rottura di p@@@e, :D ecc...) non si guarisce così solo aspettando che passino i giorni.

Il tono del quadricipite va ricercato NON a scapido di altro, cioè forzare con squat, esercizi da marines, leg extension con 60 kg, ecc... porta solo altri problemi, che causano uno stop, in cui il quadricipite non migliora, anzi torna indietro..

Importante è l'articolarità, se poi non si piega come l'atro ginocchio, pazienza, anche a me non si piega più da quel dì.... non mi metterò a sedere sui talloni, non posso stare a gamba incrociate seduto.... e vabbè! però cammino e corro +/- normalmente..... (a parte il fiato, ma è tutto un altro discorso!) e anche la forza, è un discorso relativo.... importante è l'equilibrio generale.... la forza viene in un secondo momento. ;)

laraa 30-03-2012 20:18

Quote:

Originariamente inviato da zabino (Messaggio 37192480)
finalmente sento il ginocchio stabile a differenza di prima dell'operazione che ogni tanto cedeva o mi faceva male solamente a calciare il pallone

si vero, ma ,cosa strana, invece a me in questo particolare periodo mi sembra sia meno stabile...di qualche mese fa...:muro:10 mesi dall'intervento...stiamo a vedere....altrimenti faccio una rsm e vediamo...mi han detto che un ragazzo di 25 anni operato all' lca come me dallo stesso medico dopo 2 anni dando un calcio al muro ha disfato tutto il lavoro fatto e si è rirotto :confused:

gomma2408 02-04-2012 07:45

no.... :) :doh: certo se uno dà UN CALCIO AL MURO come minimo si rompe qualche cosa, non credi? ma per danneggiare un nuovo impianto di lca con le normali attività ci vuole un bell'evento traumatico, l'instabilità che si può notare a volte semplicemente è perchè, dopo essere stati abituati a una fisioterapia continua dei primi mesi, e quindi ben allenati, non appena ci si ferma un po' si sente di più la differenza di una gamba meno allenata.... è come chi è abituato a correre tutti i giorni poi per due mesi non corre mai, gli sembrerà di essere molto giù di corda mentre invece rispetto ad uno che non si è mai allenato, sarà sempre molto meglio!
E per quanto riguarda almeno la mia di esperienza, ho notato la gamba operata risente un po' di più della mancanza di allenamento (i semplici esercizi casalinghi, anche, eh, mica dico di andare in palestra a vita tutti i giorni!) rispetto alla sana, oltretutto vedo che questo (ma vale qui per tutte e due le gambe) è molto più evidente più avanza l'età, in maniera direi vertiginosa di anno in anno! :rolleyes: :(

The Gold Bug 02-04-2012 11:37

Grazie gomma , avevo già intenzione di fare come hai detto, pigrizia permettendo .... volevo chiederti una cosa, a distanza di tutti sti mesi è possibile che le aderenze, cicatrici ,dolori etc si siano per così dire cronicizzate :(
Se provo a piegare la gamba si sente un rumorino strano nel ginocchio, come se ci fosse una membrana elastica sottopelle , e non è il solo.... ci sono dei momenti in cui lo sento bene che accenno dei saltelli,corsette per testare la stabilità, ma poi il giorno dopo scricchiola tutto e ad ogni passo è come se ci fosse un ammortizzatore tra tibia e femore.........sì ok ho bisogno di fare esercizio ma che so tutti sti rumori :D

Stefano Landau 02-04-2012 13:07

Quote:

Originariamente inviato da The Gold Bug (Messaggio 37209980)
Grazie gomma , avevo già intenzione di fare come hai detto, pigrizia permettendo .... volevo chiederti una cosa, a distanza di tutti sti mesi è possibile che le aderenze, cicatrici ,dolori etc si siano per così dire cronicizzate :(
Se provo a piegare la gamba si sente un rumorino strano nel ginocchio, come se ci fosse una membrana elastica sottopelle , e non è il solo.... ci sono dei momenti in cui lo sento bene che accenno dei saltelli,corsette per testare la stabilità, ma poi il giorno dopo scricchiola tutto e ad ogni passo è come se ci fosse un ammortizzatore tra tibia e femore.........sì ok ho bisogno di fare esercizio ma che so tutti sti rumori :D

Un po' di rumori è normale che ci siano...(si chiamano scrosci articolari)
Io prima di farmi male non ne mai sentiti, dopo invece ne ho scoperti anche nel ginocchio sano.
Nel mio caso non è che prima non ci fossero, solo che non ci facevo caso. Dopo essersi fatti male invece secondo me si è portati a massimimizzare l'attenzione verso la parte infortunata notando quindi tutto (anche quello che c'era prima ma non ci si faceva caso)

Nel tuo caso bisognerebbe capire di che entità sono questi rumori.....

The Gold Bug 02-04-2012 14:00

A parte gli scrosci che diamo per scontati, proprio menter piego il ginocchio e avvicini l'orecchio si sente un rumore strano, come se stessi allungano una membrana elastica.....non so coem spiegarlo meglio :D

arquitecto 02-04-2012 15:04

Salve a tutti, ahimè, anch'io mi ritrovo a scrivere su qst forum, causa rottura dell' lca del ginocchio sx. :D
Ho fatto l'intervento (ricostruzione con semitendinoso e gracile) 17 gg fa, è andato tutto bene a parte i postumi, che da ciò che ho letto in qst forum, così come in altri, pare siano normali, soprattutto per quanto riguarda i forti dolori nella parte posteriore della coscia e nel polpaccio con conseguente ematoma!
Da Sabato però, avverto un nuovo ed insistente dolore, stavolta vicino la cicatrice fatta per estrarre i tendini, quindi parlo della parte sottostante il ginocchio verso l'interno (non so se mi sono spiegato bene). ;)
Non ho trovato molto a riguardo, tant'è che ho pensato non fosse una cosa comune, quindi a tal proposito vi chiedo se qualcuno ha già provato questa "piacevole" esperienza e potrebbe darmi qualche spiegazione. :P
Boh, so solo che qst dolore mi vincola nel fare gli esercizi riabilitativi! :(
Saluti.

alex642002 02-04-2012 15:42

Quote:

Originariamente inviato da Stefano Landau (Messaggio 37210582)
Un po' di rumori è normale che ci siano...(si chiamano scrosci articolari)
Io prima di farmi male non ne mai sentiti, dopo invece ne ho scoperti anche nel ginocchio sano.

Anche a me è successo come a Stefano.L'ortopedico mi ha detto di non preoccuparmi.

Quote:

Originariamente inviato da arquitecto (Messaggio 37211400)
Salve a tutti, ahimè, anch'io mi ritrovo a scrivere su qst forum, causa rottura dell' lca del ginocchio sx. :D
Ho fatto l'intervento (ricostruzione con semitendinoso e gracile) 17 gg fa, è andato tutto bene a parte i postumi, che da ciò che ho letto in qst forum, così come in altri, pare siano normali, soprattutto per quanto riguarda i forti dolori nella parte posteriore della coscia e nel polpaccio con conseguente ematoma!
Da Sabato però, avverto un nuovo ed insistente dolore, stavolta vicino la cicatrice fatta per estrarre i tendini, quindi parlo della parte sottostante il ginocchio verso l'interno (non so se mi sono spiegato bene). ;)
Non ho trovato molto a riguardo, tant'è che ho pensato non fosse una cosa comune, quindi a tal proposito vi chiedo se qualcuno ha già provato questa "piacevole" esperienza e potrebbe darmi qualche spiegazione. :P
Boh, so solo che qst dolore mi vincola nel fare gli esercizi riabilitativi! :(
Saluti.

Malvenuto al nuovo :) e un consiglio:non leggere i post di Goldbug:D Scherzo!

gomma2408 02-04-2012 16:09

Quote:

Originariamente inviato da arquitecto (Messaggio 37211400)
Salve a tutti, ahimè, anch'io mi ritrovo a scrivere su qst forum, causa rottura dell' lca del ginocchio sx. :D
Ho fatto l'intervento (ricostruzione con semitendinoso e gracile) 17 gg fa, è andato tutto bene a parte i postumi, che da ciò che ho letto in qst forum, così come in altri, pare siano normali, soprattutto per quanto riguarda i forti dolori nella parte posteriore della coscia e nel polpaccio con conseguente ematoma!
Da Sabato però, avverto un nuovo ed insistente dolore, stavolta vicino la cicatrice fatta per estrarre i tendini, quindi parlo della parte sottostante il ginocchio verso l'interno (non so se mi sono spiegato bene). ;)
Non ho trovato molto a riguardo, tant'è che ho pensato non fosse una cosa comune, quindi a tal proposito vi chiedo se qualcuno ha già provato questa "piacevole" esperienza e potrebbe darmi qualche spiegazione. :P
Boh, so solo che qst dolore mi vincola nel fare gli esercizi riabilitativi! :(
Saluti.


senza avere la pretesa di risolvere il tuo quesito (è difficile su un forum, e inoltre non essendo medico) posso solo dire che con questo tipo di operazione, proprio dove fanno il prelievo dei tendini della zampa d'oca, sotto la cicatrice che dici, devono incidere una terminazione nervosa che può creare anche della insensibilità al tatto nella parte anteriore del ginocchio, oltre che effettivamente del dolore anche per diverso tempo, sicuramente per più di un anno io non potevo toccarla tanto forte la cicatrice, ma non per la cicatrice in sè, proprio per il dolore sottostante.


per the gold bug:

può essere che ci sia una rigidità dovuta ad aderenze che ti fa sentire il ginocchio in quel modo... però sai, un'operazione anche se ormai è di routine dipende tanto da come è stato posizionato il legamento, da come sono stati fatti i tunnel ossei... la precisione deve essere millimetrica, se qualche magagna è uscita fuori perche non è tutto perfetto, si può vedere solo con una risonanza che vada a indagare proprio il corretto posizionamento del legamento sia in estensione che in flessione.... :confused: soprattutto se quei "rumori" non scompaiono... di solito con il movimento dovrebbero ridursi, a parte i soliti scrosci articolari che possono rimanere per sempre...

arquitecto 02-04-2012 16:28

Malvenuto al nuovo :) e un consiglio:non leggere i post di Goldbug:D Scherzo![/quote]


Grazie! :D Avevo già notato l'aria che tira dalle parti di Goldbug! ;) Scherzo anch'io ovviamente!

arquitecto 02-04-2012 16:36

Quote:

senza avere la pretesa di risolvere il tuo quesito (è difficile su un forum, e inoltre non essendo medico) posso solo dire che con questo tipo di operazione, proprio dove fanno il prelievo dei tendini della zampa d'oca, sotto la cicatrice che dici, devono incidere una terminazione nervosa che può creare anche della insensibilità al tatto nella parte anteriore del ginocchio, oltre che effettivamente del dolore anche per diverso tempo, sicuramente per più di un anno io non potevo toccarla tanto forte la cicatrice, ma non per la cicatrice in sè, proprio per il dolore sottostante.
Ma a te il dolore comprometteva gli esercizi riabilitativi?


Nella mia fase post-operatoria ho omesso di aver avuto una temperatura corporea al di sopra dei 37° per 10 gg, nonostante la cura antibiotica con Rocefin, ancora adesso ogni tanto raggiungo i 37.5°, è una cosa comune anche questa o no? Il mio ortopedico minimizza, facendomi sembrare esagerato nelle mie reazioni "ansiose" e "preoccupate" a suo modo! mah, non so cosa pensare!

The Gold Bug 02-04-2012 19:33

Arquitecto segui il consiglio non li leggere i miei post :D
A parte gli scherzi ti confermo anch'io che i dolori all'inizio sono tanti , ed è normale.
Ad esempio a me faceva male dove dici tu, nell'isometria non mi dava problemi, ma quando si passava alla flessione forzata diciamo da 95° a 100-110 , soprattutto al "primo colpo" che dava il fisioterapista venivano giù le madonne, questo per un paio di settimane, e io mi lamentavo e di brutto :d però aveva ragione lui, quel dolore un bel giorno come per magia è scomparso.
Altra cosa, mi ricordo che in seguito alle flessioni forzate e a queste punte di dolore ho tenuto la pianta del piede addormentata per une mese e mezzo 24h su 24h , non avevo sensibilità sotto, forse anche due mesi, e mi lamentavo e di brutto :D passato pure quello così all'improviso.
Poi purtroppo ho avuto altri problemi ma tu vedi di curare l'estensione e l'articolarità e non ne evrai :)

gomma2408 03-04-2012 10:44

Quote:

Originariamente inviato da arquitecto (Messaggio 37211937)
Ma a te il dolore comprometteva gli esercizi riabilitativi?


Nella mia fase post-operatoria ho omesso di aver avuto una temperatura corporea al di sopra dei 37° per 10 gg, nonostante la cura antibiotica con Rocefin, ancora adesso ogni tanto raggiungo i 37.5°, è una cosa comune anche questa o no? Il mio ortopedico minimizza, facendomi sembrare esagerato nelle mie reazioni "ansiose" e "preoccupate" a suo modo! mah, non so cosa pensare!

bisogna vedere cosa intendi per "compromettere": io per piegare il ginocchio da me durante le prime settimane forzavo pur con molto dolore, tanto che finivo per sudare freddo alla fine... però sono andato a fisioterapia che mi mancavano, dopo 15-18 gg dall'operazione, circa 7-8 cm fra tallone e gluteo (da posizione supina, prona c'erano di più, come è normale...) ed ho una soglia del dolore ritengo abbastanza elevata. Il mio medico aveva detto di "piegare, perchè in flessione non si rompe niente" (almeno per come era intervenuto su di ME, non so se è sempre così, e di certo non tutti sono concordi nell'avere questo approccio aggressivo alla mobilizzazione precoce) e lo presi alla lettera: sentivo dolore, ma forzavo a più non posso.... ovvio dopo il ghiaccio era d'obbligo.

Anche io ho avuto per più di una settimana, (e come è capitato ad altri, del resto...) una leggera alterazione della temperatura, max 37.5° , spesso solo sui 37°, prendevo la tachipirina (essendo allergico ad altre sostanze). Il medico mi aveva preavvisato che era probabile avere questa "febbriciattola" e così è stato. ;)

arquitecto 03-04-2012 15:06

Quote:

Ad esempio a me faceva male dove dici tu, nell'isometria non mi dava problemi, ma quando si passava alla flessione forzata diciamo da 95° a 100-110 , soprattutto al "primo colpo" che dava il fisioterapista venivano giù le madonne, questo per un paio di settimane, e io mi lamentavo e di brutto :d però aveva ragione lui, quel dolore un bel giorno come per magia è scomparso.
Allora tutto nella normalità, hai ragione, i dolori vanno e ne vengono di nuovi, dobbiamo conviverci. Ieri ho cominciato la riabilitazione con il fisioterapista, anch'io, devo dire, in alcuni esercizi ho visto le stelle. :muro:

Quote:

io per piegare il ginocchio da me durante le prime settimane forzavo pur con molto dolore, tanto che finivo per sudare freddo alla fine...
Anche a me è capitato di sudare freddo e poi giù col ghiaccio ;) Con il fisioterapista non c'è nulla di compromesso, ti stimola facendoti superare qualsiasi blocco dovuto al dolore. :)

Quote:

Anche io ho avuto per più di una settimana, (e come è capitato ad altri, del resto...) una leggera alterazione della temperatura, max 37.5° , spesso solo sui 37°, prendevo la tachipirina (essendo allergico ad altre sostanze). Il medico mi aveva preavvisato che era probabile avere questa "febbriciattola" e così è stato.
Mi da conforto il fatto di sapere che c'è chi come me ha patito questa "febbriciattola" ;) Certo, io sono al 18° gg e ancora il pomeriggio raggiungo i 37.4°, tant'è che la notte si suda ancora! Spero passerà, perchè è davvero deabilitante. Stiamo a vedere, anche perchè vorrei riprendere la vita "normale", tornare a lavorare in studio per esempio.

Vi ringrazio per le vostre risposte, devo dire che sono veramente confortanti in questo momento. :)

zabino 03-04-2012 15:27

Quote:

Originariamente inviato da arquitecto (Messaggio 37211400)
Salve a tutti, ahimè, anch'io mi ritrovo a scrivere su qst forum, causa rottura dell' lca del ginocchio sx. :D
Ho fatto l'intervento (ricostruzione con semitendinoso e gracile) 17 gg fa, è andato tutto bene a parte i postumi, che da ciò che ho letto in qst forum, così come in altri, pare siano normali, soprattutto per quanto riguarda i forti dolori nella parte posteriore della coscia e nel polpaccio con conseguente ematoma!
Da Sabato però, avverto un nuovo ed insistente dolore, stavolta vicino la cicatrice fatta per estrarre i tendini, quindi parlo della parte sottostante il ginocchio verso l'interno (non so se mi sono spiegato bene). ;)
Non ho trovato molto a riguardo, tant'è che ho pensato non fosse una cosa comune, quindi a tal proposito vi chiedo se qualcuno ha già provato questa "piacevole" esperienza e potrebbe darmi qualche spiegazione. :P
Boh, so solo che qst dolore mi vincola nel fare gli esercizi riabilitativi! :(
Saluti.

Io le prime 2 settimane fino a quando non mi hanno levato la garza elastica molto noiosa ho avuto forti dolori su tutto il polpaccio in particolare imprecavo quando andavo a Urinare un dolore incredibile.
Anchio ho avuto una leggera febbre per 10 giorni circa questo dovuto anche nel periodo dell'operazione almeno io ho patito un gran freddo.....
Per quanto riguarda gli esercizi io per le prime 2 settimane ho fatto estensione completa della gamba ,contrazioni quadricipite e ho anche usato da subito l'elettrostimolatore
Pultroppo poi mi hanno levato la fascia dopo 2 settimane invece che di 1 e i punti dopo 21 giorni non potendomi far lavorare più di tanto con l'estensione.
Poi appena levato tutto sono partito come un razzo e piano piano sono spariti i dolori
Tu continua con gli esercizi sopratutto flessione e estensione ,combatti il dolore e vedrai che piano piano sentirai sempre meno dolore e vedrai risultati.
Io il primo mese mi allenavo a casa ogni 2 ore circa con estensione completa con tallone su cuscino(2 per l'esattezza) e flessione della gamba in qualunque modo ,sul tappetino,in piedi,ovviamente oltre a quelli che già farai con il fisioterapista
guarda l'allegato

ciao


Tutti gli orari sono GMT +1. Ora sono le: 00:41.

Powered by vBulletin® Version 3.6.4
Copyright ©2000 - 2024, Jelsoft Enterprises Ltd.
Hardware Upgrade S.r.l.