Hardware Upgrade Forum

Hardware Upgrade Forum (https://www.hwupgrade.it/forum/index.php)
-   Schede audio, altoparlanti, software e codec audio (https://www.hwupgrade.it/forum/forumdisplay.php?f=19)
-   -   Amplificatori, Sintoamplificatori, Diffusori e Subwoofer (https://www.hwupgrade.it/forum/showthread.php?t=1756479)


azi_muth 13-05-2019 11:59

Quote:

Originariamente inviato da Tonisettequattro (Messaggio 46213364)
In ogni caso non può collegare l integrato perché il denon non ha le preout per i diffusori frontali. Collegarlo come preamplificatore prima del sinto non ha molto senso...

Il modo più pulito sarebbe quello di avere un amplificatore stereo con i finali che si possono separare dal pre con un tasto tipo il denon 15xx e un sinto con i preout tipo i denon dalla serie X3 XXX in su ( ma ci sono anche altri marchi ovviamente...)

Così si usano i finali stereo in HT e basta un tasto per passare all'ampli stereo.
Non è però una configurazione fattibile con ampli e sinto di fascia entry purtroppo.

dado1979 13-05-2019 12:54

Quote:

Originariamente inviato da Tonisettequattro (Messaggio 46213364)
In ogni caso non può collegare l integrato perché il denon non ha le preout per i diffusori frontali. Collegarlo come preamplificatore prima del sinto non ha molto senso...

Ok come non detto... avrei consigliato di fare quello.

Tonisettequattro 13-05-2019 14:08

Quote:

Originariamente inviato da azi_muth (Messaggio 46213431)
Il modo più pulito sarebbe quello di avere un amplificatore stereo con i finali che si possono separare dal pre con un tasto tipo il denon 15xx e un sinto con i preout tipo i denon dalla serie X3 XXX in su ( ma ci sono anche altri marchi ovviamente...)

Così si usano i finali stereo in HT e basta un tasto per passare all'ampli stereo.
Non è però una configurazione fattibile con ampli e sinto di fascia entry purtroppo.

Certo, è quello che ho scritto io...:D

brandon1227 13-05-2019 19:13

L'ampli in questione e' questo:

https://www.fein-hifi.de/Verstaerker...rker::647.html

Un Vecchio integrato stereo acquistato quasi 20 anni fa. Dovrebbe suonare meglio del Denon 1400h teoricamente.. Non so se ha la sezione pre separata ma non mi sembra..

ferste 13-05-2019 21:09

Quote:

Originariamente inviato da brandon1227 (Messaggio 46214297)
L'ampli in questione e' questo:

https://www.fein-hifi.de/Verstaerker...rker::647.html

Un Vecchio integrato stereo acquistato quasi 20 anni fa. Dovrebbe suonare meglio del Denon 1400h teoricamente.. Non so se ha la sezione pre separata ma non mi sembra..

Non sono così sicuro che suoni meglio del 1400, hai fatto qualche prova diretta? Io ho provato un amplificatore piuttosto quotato, Pioneer 100w per 2 ch, del '96 (lo so perchè era il regalo per i 18 anni di un amico che ora voleva liberarsene), ero intenzionato ad attaccarlo al PC, già che lo avevo in mano l'ho collegato alle JBL, potenza ne aveva a volontà, più del 1400, ma rendeva pochino come fruizione e chiarezza del suono (sorgente CD).
Forse aveva anche bisogno di un po' di manutenzione, non saprei, ma mi ha un po' deluso...non vorrei fosse lo stesso per il tuo Sony.

DelusoDaTiscali 14-05-2019 11:39

Quote:

Originariamente inviato da brandon1227 (Messaggio 46214297)
...Non so se ha la sezione pre separata ma non mi sembra..

No, se l' avesse nella foto "vista da dietro" si vedrebbero le uscite pre-out le entrate main-in.

brandon1227 14-05-2019 14:52

grazie mille, non mi resta che acquistare uno split

Melting Blaze 15-05-2019 12:27

Pioneer S-1010 Speaker
 
Ciao a tutti,

a volte ritorno :)

ho un problema con delle vecchie Pioneer S-1010 speakers.

Le casse sono in queste condizioni
https://imgur.com/9fo57Rj
https://imgur.com/xEN1Kyq.

Credo basti sostituire le spugne attorno ai coni.
Avete per caso qualche consiglio /link /guida da visionare?
Anche qualche shop da cui comprare le parti o che si occupi di questo genere di cose (nel caso sia meglio affidarsi a professionisti) sarebbe molto gradito.

Come al solito Grazie :)

sacd 15-05-2019 12:35

Vanno ribordati o meglio riconati tutti e quattro gli altoparlanti, ti costa almeno 100€

Inviato dal mio MI 6 utilizzando Tapatalk

HSH 15-05-2019 12:41

Bellissime, io adoro le pioneer vintage , ho le S-X430 che mi ero riparato in casa ma non erano messe così male

s-y 15-05-2019 12:57

davvero belle
consigli specifici non ne ho, ma direi che meritano un lavoro fatto a regola d'arte e rispettando quanto più possibile le caratteristiche originali dei trasduttori

un nome che conosco, ma non per esperienza diretta, potrebbe essere audiocostruzioni (in emilia) che mi pare specializzato in roba vintage. anche solo per avere info come punto di partenza...

dado1979 15-05-2019 14:54

Quote:

Originariamente inviato da Melting Blaze (Messaggio 46217167)
Ciao a tutti,

a volte ritorno :)

ho un problema con delle vecchie Pioneer S-1010 speakers.

Le casse sono in queste condizioni
https://imgur.com/9fo57Rj
https://imgur.com/xEN1Kyq.

Credo basti sostituire le spugne attorno ai coni.
Avete per caso qualche consiglio /link /guida da visionare?
Anche qualche shop da cui comprare le parti o che si occupi di questo genere di cose (nel caso sia meglio affidarsi a professionisti) sarebbe molto gradito.

Come al solito Grazie :)

Devi vedere se il gioco valga la candela.
Ci vuole un professionista serio: devi scollare le spugne, trovare gli stessi identici materiali, rincollarli.
Prova a informarti quanto costa.
Poi mi sembrano attive come casse... i caps come sono messi?

Melting Blaze 15-05-2019 23:14

Quote:

Originariamente inviato da sacd (Messaggio 46217192)
Vanno ribordati o meglio riconati tutti e quattro gli altoparlanti, ti costa almeno 100€

Inviato dal mio MI 6 utilizzando Tapatalk

100€ ce li butto volentieri! :)
ho visto un paio di tutorial su youtube. alla fine parlano solo di scollare col solvente in dotazione coi kit che vendono online e incollare le bordature di spugna.. sembra un lavoro di precisione e di pazienza.
sarebbe utile qualche guida e qualche shop serio dove acquistare roba di qualità e non solo coi nomi che sembrano corretti.
Quote:

Originariamente inviato da HSH (Messaggio 46217198)
Bellissime, io adoro le pioneer vintage , ho le S-X430 che mi ero riparato in casa ma non erano messe così male

si non sono messe granchè bene.. però hanno i loro anni e ho visto che vanno via ad un buon prezzo ancora cmq. c'è un buon numero di appassionati di questo modello!:eek:
Quote:

Originariamente inviato da s-y (Messaggio 46217231)
davvero belle
consigli specifici non ne ho, ma direi che meritano un lavoro fatto a regola d'arte e rispettando quanto più possibile le caratteristiche originali dei trasduttori

un nome che conosco, ma non per esperienza diretta, potrebbe essere audiocostruzioni (in emilia) che mi pare specializzato in roba vintage. anche solo per avere info come punto di partenza...

grazie. tanto fare una telefonata e farsi fare un "preventivo telefonico" non credo sia cosa infattibile.
Quote:

Originariamente inviato da dado1979 (Messaggio 46217475)
Devi vedere se il gioco valga la candela.
Ci vuole un professionista serio: devi scollare le spugne, trovare gli stessi identici materiali, rincollarli.
Prova a informarti quanto costa.
Poi mi sembrano attive come casse... i caps come sono messi?

le casse sono passive.
i caps non so cosa siano :stordita:
si un professionista serio, competente e non ladrone.
se avete altri nomi anche in Messaggio Privato! tranquilli che poi valuto io e non avete lamentele da parte mia di nessun tipo :)

s-y 16-05-2019 07:53

i 'caps' sono i condensatori elettrolitici nel filtro (il crossover, che 'smazza' le frequenze tra i vari trasduttori della cassa) che col tempo, si parla di 35 anni in questo caso, tendono a degradarsi, deformandosi (si gonfiano) e/o perdendo

azi_muth 16-05-2019 10:35

Quote:

Originariamente inviato da Melting Blaze (Messaggio 46218223)
100€ ce li butto volentieri! :)
ho visto un paio di tutorial su youtube. alla fine parlano solo di scollare col solvente in dotazione coi kit che vendono online e incollare le bordature di spugna.. sembra un lavoro di precisione e di pazienza.
sarebbe utile qualche guida e qualche shop serio dove acquistare roba di qualità e non solo coi nomi che sembrano corretti.

Le nuove sospensioni non saranno mai come quelle originali. Limitarsi a cambiare i cap potrebbe non essere sufficiente.
Un lavoro ben fatto dovrebbe prevedere anche la revisione del filtro che poi è la parte più complessa. Richiederebbe in teoria di conoscere come lavorava il filtro originale, misurare i coni con le nuove sospensioni, fare un nuovo filtro.

Melting Blaze 16-05-2019 11:45

ok. alla fine è molto meno facile di quel che pensavo :(

però un idea di quanto mi costerebbe ripararle / farle riparare me la voglio fare. anche perchè se non è un "cifrone" imho ne vale la pena!

Hitto 16-05-2019 12:04

Quote:

Originariamente inviato da azi_muth (Messaggio 46218745)
Le nuove sospensioni non saranno mai come quelle originali. Limitarsi a cambiare i cap potrebbe non essere sufficiente.
Un lavoro ben fatto dovrebbe prevedere anche la revisione del filtro che poi è la parte più complessa. Richiederebbe in teoria di conoscere come lavorava il filtro originale, misurare i coni con le nuove sospensioni, fare un nuovo filtro.

Esattamente.

Il cross-over e la parte di amplificazione si può rigenerare perchè c'è adesso una più vasta scelta di componentistica rispetto che all'epoca, sebbene andrebbe visto cosa intendevano i progettisti per ciascun aspetto.

Le sospensioni difficilmente saranno 1:1 e la tenuta potrebbe non essere la stessa.

Sempre circa il cross-over i condensatori originali scendono di capacità, sviluppano delle perdite, diventano più lenti. Scendendo di capacità cambia la frequenza del cross-over e diventando più lenti risultano incapaci a salire di frequenza, rendendo il suono impastato e confuso.

EDIT: Circa l'amplificazione integrati e finali sono spesso impossibile da trovare identici. Dal momento che un circuito con condensatori fuori misura è soggetto ad un forte stress, finali e qualsiasi integrato è destinato a rompersi nel giro di poco tempo. Vanno preservati controllando come è messo il circuito prima di fare prove a vuoto che potrebbero causare guasti evitabilissimi.

dado1979 17-05-2019 14:21

Quote:

Originariamente inviato da Melting Blaze (Messaggio 46218906)
ok. alla fine è molto meno facile di quel che pensavo :(

però un idea di quanto mi costerebbe ripararle / farle riparare me la voglio fare. anche perchè se non è un "cifrone" imho ne vale la pena!

Al posto degli elettrolitici metti dei condensatori in polipropilene tipo i Mundorf EVO et simili (ma tra quelli che ho provato i Mundorf EVO hanno un ottimo rapporto qualità prezzo)... fidati.

s-y 18-05-2019 08:49

è in fase di definizione l'acquisizione di onkyo da parte di sound united (il brand che già controlla denon marantz e polk tra gli altri)

ovviamente non è mai un buon segno quando moli brand storici vengono via via assorbiti da un unico soggetto, anche se cmq ulteriori dettagli su quanto/cosa/come non è dato conoscerli

ps: e pare che il 'guru' ishiwata se ne sia andato da marantz subito dopo l'annuncio

azi_muth 18-05-2019 18:10

Quote:

Originariamente inviato da s-y (Messaggio 46221856)
è in fase di definizione l'acquisizione di onkyo da parte di sound united (il brand che già controlla denon marantz e polk tra gli altri)

ovviamente non è mai un buon segno quando moli brand storici vengono via via assorbiti da un unico soggetto, anche se cmq ulteriori dettagli su quanto/cosa/come non è dato conoscerli

ps: e pare che il 'guru' ishiwata se ne sia andato da marantz subito dopo l'annuncio

Forse in questo caso Onkyo potrebbe migliorare qualcosa...ricordo ancora la serie 805/905 che dopo un po' friggeva le schede. Oggi hanno un sistema di calibrazione inferiore agli altri, la sezione di amplificazione è sempre stata un po' anemica sulla fascia media rispetto a DM...

Diciamoci la verità il mercato non è più quello degli anni 70/80. I ragazzini crescono con le cuffiette e la musica ultracompressa è più importante avere 10.1 che suona ad cazzum che un 5.1 che suona bene e poi non c'è molta gente disposta a spendere migliaia di euro su un impianto di qualità. Magari spendi 3000 euro su una TV oled 4k ma si pretende di avere l'atmos e 10.1 casse con 100 euro...poi come suona suona tanto la qualità del suono si misura da come tremano mobili e finestre...

Tutti quei marchi non hanno ragione di esistere. Non c'è il mercato.
Di buono queste acquisizioni hanno elevato la fascia media. Un sinto av di fascia media (800/900) suona discretamente bene ed anche ben dotato rispetto al passato.
Questo grazie alle economie di scala...

s-y 18-05-2019 18:18

il punto è che non fa bene agli acquirenti
cosa resta come varietà tra i brand 'consumer'? e i prezzi?

tra l'altro qualche rumor ulteriore (quindi ok, rumor...) suggerisce che sia stata una mossa obbligata per poter disporre delle linee produttive onkyo causa 'litigio' con gli oem di sound united

e quindi, nel caso, solo produzione o anche altro? e la qualità? (dando per scontato che quella onkyo sia effettivamente inferiore)

poi per carità, si dorme lo stesso eh, e non ignoro le cause a monte (come mercato generale)

azi_muth 18-05-2019 19:44

Quote:

Originariamente inviato da s-y (Messaggio 46222734)
il punto è che non fa bene agli acquirenti
cosa resta come varietà tra i brand 'consumer'? e i prezzi?

Il gioco al ribasso sulle amplificazioni è già avvenuto 15/20 anni fa sugli avr e secondo me sulla fascia degli 700-1000 degli avr rispetto a una decina di anni fa si è migliorato non peggiorato.
Sono macchine costose da realizzare a causa degli ammennicoli e delle licenze che richiedono e che negli anni sono aumentati in maniera esponenziale.
Solo un grande produttore puo' coniugare in maniera adeguata la qualità con il costo perchè ha economie di scala che lo permettono.

Se vogliono la varietà la mantenendo le varie firme sonore. D'altro canto Denon non suona uguale a Marantz e a Pioneer che sono già nel gruppo.
Quello che puo accadere e che United Sound possa chiudere definitivamente i marchi meno redditizi...ma questo è il mercato.

ferste 18-05-2019 20:07

L'intero settore dell'Hi-Fi ha subito una netta contrazione rispetto a qualche anno fa, per certe strutture è diventato impossibile rimanere a galla da sole, anche perchè il livello minimo di investimento continua ad alzarsi, dove trovo le risorse se corro da solo?
Onkyo negli anni '80 era ai vertici assoluti (parlo sempre del mercato consumer di medio\basso profilo, non dei vertici di spesa e di audiofilia), ultimamente però leggevo un po' troppo spesso di problemi tecnici abbastanza gravi

Quote:

Originariamente inviato da azi_muth
Diciamoci la verità il mercato non è più quello degli anni 70/80. I ragazzini crescono con le cuffiette e la musica ultracompressa è più importante avere 10.1 che suona ad cazzum che un 5.1 che suona bene e poi non c'è molta gente disposta a spendere migliaia di euro su un impianto di qualità. Magari spendi 3000 euro su una TV oled 4k ma si pretende di avere l'atmos e 10.1 casse con 100 euro...poi come suona suona tanto la qualità del suono si misura da come tremano mobili e finestre...

Verissimo, manca l'educazione alla qualità musicale, a saper riconoscere qualcosa che suona bene da qualcosa che suona male.
Io stesso, pur essendo adoratore della cassa "grande", sarò al 10% nella capacità di capire qualitativamente un sistema: quando mi capita di poter ascoltare un impianto da qualche amico, non più di primo pelo (non conosco nessun vero audiofilo con meno di 40\45 anni), riesce a farmi notare sfumature e particolari che da solo non avrei mai colto, a quel punto scatta l'emulazione nella ricerca della qualità e cerchi di sviluppare un minimo di attenzione.
Poi parli con qualcuno e questo ti esce con "senti il mio nuovo cellulare che immensa qualità del suono!" o sistemi che non capisci se stanno suonando o se hanno cementato i woofer per errore, e ti viene voglia di sacrificarlo all'altare del dio JBL.
Negli anni '80, se ci fossero state, quante soundbar avrebbero venduto?

s-y 18-05-2019 20:24

ma io condivido più o meno tutto, d'altra parte è da un pochetto che seguo, anche se non con continuità

unica cosa, sempre se il rumor che citavo fosse verosimile quindi è per ciarlare, se fosse confermato che il motivo sia avere le linee di produzione di onkyo, sarebbe più probabile che la qualità quella sarebbe, e quindi teoricamente non ci sarebbe un miglioramento ma una diminuzione...

d'altra parte la strada è segnata da lustri appunto. più probabile che arrivi roba di maggiore qualità dalla cina, che un pò alla volta stanno imparando, come normale che sia

al netto dei marchi 'iperlusso', che lì il mercato resta con dinamiche tutte sue...

azi_muth 18-05-2019 22:48

Quote:

Originariamente inviato da s-y (Messaggio 46222849)
unica cosa, sempre se il rumor che citavo fosse verosimile quindi è per ciarlare, se fosse confermato che il motivo sia avere le linee di produzione di onkyo, sarebbe più probabile che la qualità quella sarebbe, e quindi teoricamente non ci sarebbe un miglioramento ma una diminuzione...

Avere la linea di produzione significa che hanno acquistato gli stabilimenti produttivi...non significa mica che devono necessariamente produrre con progetti e componenti di Onkyo.
Diversificheranno i marchi a seconda del pubblico oppure li chiuderanno. Acquisire un concorrente serve spesso a eliminarlo...

s-y 19-05-2019 04:27

Quote:

Originariamente inviato da azi_muth (Messaggio 46222965)
Avere la linea di produzione significa che hanno acquistato gli stabilimenti produttivi...non significa mica che devono necessariamente produrre con progetti e componenti di Onkyo.
Diversificheranno i marchi a seconda del pubblico oppure li chiuderanno. Acquisire un concorrente serve spesso a eliminarlo...

e chi ha detto il contrario? ho posto degli interrogativi (volendo ipotetici) ai quali ad ora non c'è risposta, ma vale imho la pena notarli, se non altro come possibilità, che resta tale a prescindere dalle opinioni più o meno perentorie di chiunque

ora come ora ci sono due fatti, il passaggio di mano di onkyo, e la contemporanea uscita di ishiwata da marantz. sarebbe anche facile fare 1+1, ma pure qui, nessuna certezza

vedremo

DelusoDaTiscali 19-05-2019 06:09

La proprietà unica di Denon e Marantz in pratica ha specializzato M. come "marchio premium" rispetto a D. ma le scelte di fondo (come la adozione dei sistemi Audyssey ed Heos) sono le stesse come pure la timbrica è simile e spesso un difetto o una particolarità che trovi su un marchio la trovi anche sull'altro.

Occorre ora vedere come decideranno di differenziare il marchio Onkyo, certo che se "sotto al cofano mettono i soliti motori" con piccole modifiche per differenziarli rischiano di fare la fine del marchio Alfa in casa Fiat: l'immagine del marchio era storicamente legata ai suoi motori ed è stata inevitabilmente appannata se non del tutto persa.

s-y 19-05-2019 07:39

il punto trovo che sia proprio che ci saranno sotto un unico ombrello praticamente tutti i brand 'consumer' per le elettroniche (denon, marantz, onkyo, pioneer, volendo mettercela anche cambridge)

al netto di meccanismi di antitrust che difficilmente si potranno applicare, lo 'status' di non-concorrenza nel segmento di mercato difficilmente potrà essere migliorativo per noi clienti

fino a quando non arriverà concorrenza da oriente, un pò più a ovest del giappone...

s-y 19-05-2019 08:33

pare molto interessante il dac kesoto YJ-ES9038 (se il nome è quello...)
per 31 euro spedita (tramite amazon ma 'extra') è una scheda naked con tutti gli ingressi, tranne usb, ma compreso i2s... con anche una serie di jumper per settare diversi parametri nel 'dominio' digitale (anche il volume, aggiungendo un potenziometro)
infine anche operazionale su zoccolo

in pratica je manca la parola (anche vedendo come sono state tradotte le varie voci del filtro :D)

ps: si trova anche presso altri venditori sempre su amazon, e nomi diversi ovviamente...

Tonisettequattro 19-05-2019 09:40

Sinceramente i filtri sul dac non so quanto possano essere utili , sul mio dispositivo ho la possibilità di settare tra sharp roll-off, short delay off, slow roll off ,super slow etc.....e le differenze sono impercettibili ,pensavo fossi io a non coglierle ma leggendo sui forum molti utenti confermano la mia impressione....

s-y 19-05-2019 09:57

ah pure io, mai notato nessuna differenza giocando coi filtri digitali dei dac. ma cmq per chi piace smanettare, meglio ci siano piuttosto che no. a quel prezzo poi...

ps: che poi alla fine sono dei jumper sulla scheda, evidentemente collegati direttamente ai controlli sul chip. e cmq i jumper ricordano l'epoca gloriosa dei pc :fiufiu:

azi_muth 19-05-2019 14:26

Quote:

Originariamente inviato da s-y (Messaggio 46223049)
e chi ha detto il contrario? ho posto degli interrogativi (volendo ipotetici) ai quali ad ora non c'è risposta, ma vale imho la pena notarli, se non altro come possibilità, che resta tale a prescindere dalle opinioni più o meno perentorie di chiunque

ora come ora ci sono due fatti, il passaggio di mano di onkyo, e la contemporanea uscita di ishiwata da marantz. sarebbe anche facile fare 1+1, ma pure qui, nessuna certezza

vedremo

Sarebbe anche facile dire che uno a 72 anni, pieno di soldi, forse ha semplicemente deciso di andare in pensione...

Quote:

Originariamente inviato da DelusoDaTiscali (Messaggio 46223056)
Occorre ora vedere come decideranno di differenziare il marchio Onkyo, certo che se "sotto al cofano mettono i soliti motori" con piccole modifiche per differenziarli rischiano di fare la fine del marchio Alfa in casa Fiat: l'immagine del marchio era storicamente legata ai suoi motori ed è stata inevitabilmente appannata se non del tutto persa.

E' facile rispondere che invece potrebbe esserci una differenziazione dei marchio in stile VW dove un marchio con pochissimo fascino come Audi è stato invece trasformato completamente tanto da fare le scarpe a Alfa. Per dire le nuove classe A hanno motori Renault non Mercedes ma non scalfisce l'immagine del brand di chi le compra.
D'altro canto è quello che capita nei mercati maturi dove non c'è spazio per tutti e le economie di scala sono fondamentali per continuare ad offrire prodotti di livello a costi contenuti.
Poi stiamo sempre parlando di prodotti consumer.

s-y 19-05-2019 16:22

@azi_muth

certo, e quindi cosa cambierebbe lato 'nessuna certezza'? :D

azi_muth 19-05-2019 17:08

Quote:

Originariamente inviato da s-y (Messaggio 46223747)
@azi_muth

certo, e quindi cosa cambierebbe lato 'nessuna certezza'? :D

Ma non c'è mai stata nessuna certezza...ogni modello fa storia a sè.
Non chè il brand sia una garanzia assoluta di qualcosa.
Ci sono modelli denon usciti male altri meglio.
Tendenzialmente però i modelli usciti bene sono più di quelli usciti male...
Il fatto che ci sia stata un'acquisizione del genere non è che mi faccia pensare automaticamente che da domani i prodotti del gruppo sono da cestinare o che saranno tutti uguali. Si vedrà e poi si campa lo stesso.
Io poi compro solo modelli con almeno 4-5 anni sulle spalle quindi ne ho una riserva che durerà ancora per molto...:D :D :D

s-y 19-05-2019 17:34

Quote:

Originariamente inviato da azi_muth (Messaggio 46223802)
Il fatto che ci sia stata un'acquisizione del genere non è che mi faccia pensare automaticamente che da domani i prodotti del gruppo sono da cestinare o che saranno tutti uguali. Si vedrà e poi si campa lo stesso.

ci mancherebbe, è che sembrava a tratti una specie di polemica sopra una specie di processo alle intenzioni, come dire... :D

Quote:

Io poi compro solo modelli con almeno 4-5 anni sulle spalle quindi ne ho una riserva che durerà ancora per molto...:D :D :D
regola d'oro più o meno per tutto
in questo senso però potrebbe diventare più diciamo critico il discorso aggiornamenti dei modelli a/v, che giocando sull'assenza della concorrenza potrebbero diventare 'arma per acquisti di massa' (e qui altro che fantapolitica, per quanto la problematica abbia diritto di cittadinanza :D)

azi_muth 19-05-2019 22:44

Quote:

Originariamente inviato da s-y (Messaggio 46223848)
in questo senso però potrebbe diventare più diciamo critico il discorso aggiornamenti dei modelli a/v, che giocando sull'assenza della concorrenza potrebbero diventare 'arma per acquisti di massa' (e qui altro che fantapolitica, per quanto la problematica abbia diritto di cittadinanza :D)

Sono speculazioni...vedremo quello che accadrà

DelusoDaTiscali 20-05-2019 06:24

Quote:

Originariamente inviato da s-y (Messaggio 46223848)
...giocando sull'assenza della concorrenza...

Non sono mica beni di prima necessità... anzi una regola d'oro dell' economia è vendere il prodotto a 100 a chi può spendere 100 ed a 10 a chi può spendere dieci, regola che costituisce la base tecnica della esistenza delle linee premium (esempio: Marantz = premium di Denon): metto un po' più di lustrini sulla carrozzeria, prometto dei materiali migliori, soprattutto do una immagine di prodotto superiore e ne aumento adeguatamente il prezzo per venderlo a chi può spendere di più e si vuole (più o meno consapevolmente) distinguere dalla massa.

@azi_muth: ciò che intendevo nel mio intervento precedente non è che le linee premium non funzionano commercialmente parlando (escludo comunque, per tornare al tuo esempio, che una mercedes classe A con un motore renault si possa considerare una versione premium di renault) ma che la dicotomia gamma base - gamma premium è già attuata dall' azienda in questione, per sostenere sul mercato 4 marchi si dovranno inventare qualcosa di meno facile (un marchio per prodotti "cheap" ed uno per utenti di nicchia? Sto solo immaginando ovviamente...). Quello che non è [imho] riuscita a fare Fiat è stato appunto lanciare il marchio Alfa come prodotto di nicchia per grandi appassionati perchè i grandi appassionati... non hanno abboccato!

brandon1227 20-05-2019 09:39

Buongiorno a tutti, in alternativa al commutatore tipo dynavox amp s e simili e data la poca accessibilità del retro delle periferiche è possibile secondo voi tirare quattro fili molto corti dal sintoampli e quattro dall'integrato stereo predisponendoli alle estremità con connettori femmina(esistono?) a sgancio e aggancio rapido per accogliere le banane provenienti dai diffusori stereo? Ci sarebbe perdita di qualità?

azi_muth 20-05-2019 10:39

Quote:

Originariamente inviato da brandon1227 (Messaggio 46224588)
Buongiorno a tutti, in alternativa al commutatore tipo dynavox amp s e simili e data la poca accessibilità del retro delle periferiche è possibile secondo voi tirare due fili molto corti dal sintoampli e due dall'integrato stereo predisponendoli alle estremità con connettori femmina(esistono?) a sgancio e aggancio rapido per accogliere le banane provenienti dai diffusori stereo? Ci sarebbe perdita di qualità?

Oltre ad essere scomodo (ricorda le disconnessioni vanno fatte a ampli spenti) puoi sbagliare la connessione.

s-y 20-05-2019 11:29

Quote:

Originariamente inviato da DelusoDaTiscali (Messaggio 46224294)
Non sono mica beni di prima necessità...

premesso (anzi postmesso) che c'era una buona percentuale di paradosso nel mio esempio, mi viene in mente che anche per altri gadget (che tali restano) tecnologici il concetto dovrebbe essere lo stesso, eppure la leva degli aggiornamenti (anche meramente di sicurezza, a prescindere dalle feature) non si può escludere che sia usata in modo strumentale. anche al netto dei vari creatori di bisogni artificiali, la questione resta (per quanto fantapolitica, ripeto) non escludibile a priori


Tutti gli orari sono GMT +1. Ora sono le: 22:27.

Powered by vBulletin® Version 3.6.4
Copyright ©2000 - 2022, Jelsoft Enterprises Ltd.
Hardware Upgrade S.r.l.