Hardware Upgrade Forum

Hardware Upgrade Forum (https://www.hwupgrade.it/forum/index.php)
-   Scienza e tecnica (https://www.hwupgrade.it/forum/forumdisplay.php?f=91)
-   -   Legamento crociato anteriore (https://www.hwupgrade.it/forum/showthread.php?t=498329)


gomma2408 20-05-2010 16:25

Quote:

Originariamente inviato da doraemon83 (Messaggio 32032828)
Hai ragione quando dici di aspettare a giudicare.
Il dubbio mi è venuto piu che altro perchè mi sembra di capire che in caso di recupero dopo intervento al legamento crociato anteriore dopo due settimane si è già alla cyclette e dopo 3-4 si fanno esercizi propriocettivi. Per cui non vedo perché ci debbano essere dei problemi per me che non ho subito alcuna operazione.
D'altra parte io ho da fare potenziamento muscolare ma il centro di fisioterapia non è dotato di attrezzi come leg extension e leg press (cosa che ho scoperto solo dopo aver pagato).
Potresti dirmi dopo quanto tempo dall'operazione hai iniziato con leg extension, leg press e propriocettiva?
Scusami ancora un'altra domanda: hai fatto fisioterapia in una normale palestra o in un centro fisioterapico?

Ciao grazie ancora e scusami per le tante domande.



Dipende sempre dai centri.... non tutti seguono gli stessi criteri.
Nel mio caso hanno dato molta importanza da subito alla propriocettiva (tavolette di freeman) e devo dire che avevano ragione, senza fare macchine particolari la gamba migliorò notevolmente, perchè ho visto che è inutile avere molta forza se la muscolatura non è equilibrata, e ciò si raggiunge solo con la propiocettiva. Altrimenti non si spiegherebbe ad es. perchè certi atleti meno forti fisicamente di altri ma più esili, possono avere più forza a fare dei gesti esplosivi. E nella vita quotidiana serve l'equilibrio della gamba e la padronanza neuromotoria piuttosto che la forza pura della fibra muscolare.

In seguito si può dire che la leg press e la leg extension per me rappresentavano il 50% di tutte le sedute di allenamento.... e a ME sono servite, ad altri non so....;)

alex642002 20-05-2010 17:04

Quote:

Originariamente inviato da idrottolo (Messaggio 32035194)
Non sapevo che gli ultrasuoni li usassero anche per le aderenze, ma in effetti visto che aumentano i processi di guarigione dei tessuti, come nel caso degli strappi muscolari, credo che anche nelle aderenze abbiano un effetto benefico.

Volevo fare io una domanda...

DOPO QUANTI GIORNI AVETE TOLTO LE MALEDETTE CALZE TROMBEXIN ?

E QUANTi GG DI PUNTURE DI EPARINA AVETE FATTO ?

Io le calze,non maledette ma strane perchè mi sentivo una specie di trans:D ,le ho portate 15 credo.E dieci giorni di punture mi sembra.Ciao

danilob 20-05-2010 17:49

io calze niente, ma in compenso 30 giorni di eparina, anche perchè ho tenuto il tutore 30 giorni, dipende dalla tecnica e dal dottore....ciao

danilob 20-05-2010 17:54

Per riprendere il discorso di gomma, anche io attualmente sento il tendine rotuleo (sede del prelievo) molto duro, pensavo anche io fossero aderenze.....cmq camminandoci e facendo gli esercizi, già qualche miglioramento lo sento nn essendo ancora passato tanto tempo dall'intervento (42 giorni).....

doraemon83 20-05-2010 18:18

Quote:

Originariamente inviato da gomma2408 (Messaggio 32040744)
Dipende sempre dai centri.... non tutti seguono gli stessi criteri.
Nel mio caso hanno dato molta importanza da subito alla propriocettiva (tavolette di freeman) e devo dire che avevano ragione, senza fare macchine particolari la gamba migliorò notevolmente, perchè ho visto che è inutile avere molta forza se la muscolatura non è equilibrata, e ciò si raggiunge solo con la propiocettiva. Altrimenti non si spiegherebbe ad es. perchè certi atleti meno forti fisicamente di altri ma più esili, possono avere più forza a fare dei gesti esplosivi. E nella vita quotidiana serve l'equilibrio della gamba e la padronanza neuromotoria piuttosto che la forza pura della fibra muscolare.

In seguito si può dire che la leg press e la leg extension per me rappresentavano il 50% di tutte le sedute di allenamento.... e a ME sono servite, ad altri non so....;)

Il centro dove sto andando io fa esattamente il ragionamento opposto.
Secondo loro è inutile fare la propriocettiva se non si ha un buon tono muscolare, ma per come stanno andando le cose ho l'impressione che il vasto mediale sia un po' in ritardo con il recupero.
E tralascio sul fatto che il centro non abbia leg press e leg extension.

idrottolo 20-05-2010 20:55

Ciao a tutti, quando ti sembra di migliorare ecco che arriva la prima tegola....

Questa sera mentre facevo esercizi per il gluteo, macchina "standing gluteus", ho sentito una coltellata ai flessori, nella zona del prelievo del gracile e semitendinoso....ho urlato....

I fisioterapisti e il dottore hanno detto che e' un'aderenza che si e' lasciata andare, e' capitato a qualcuno di voi ? posso stare tranquillo ?

Ora ho il ghiaccio dove mi fa male, ma tutta la sicurezza nella camminata che avevo acquisito in 25 gg dall'operazione, l'ho persa, un po' per il male ma molto per la paura.....

Grazie anticipatamente per le risposte....

gomma2408 21-05-2010 10:23

Quote:

Originariamente inviato da idrottolo (Messaggio 32044007)
Ciao a tutti, quando ti sembra di migliorare ecco che arriva la prima tegola....

Questa sera mentre facevo esercizi per il gluteo, macchina "standing gluteus", ho sentito una coltellata ai flessori, nella zona del prelievo del gracile e semitendinoso....ho urlato....

I fisioterapisti e il dottore hanno detto che e' un'aderenza che si e' lasciata andare, e' capitato a qualcuno di voi ? posso stare tranquillo ?

Ora ho il ghiaccio dove mi fa male, ma tutta la sicurezza nella camminata che avevo acquisito in 25 gg dall'operazione, l'ho persa, un po' per il male ma molto per la paura.....

Grazie anticipatamente per le risposte....

Mah, le aderenze di solito di formano nella sede dell'operazione.... nel lato posteriore della coscia ci hanno solo tolto qualcosa (ci hanno sfilettato il semitendinoso:D ) ma ci sta che la ferita procurata poi abbia provocato qualche aderenza.... non si può sapere così.... se te lo hanno detto loro, vai tranquillo....
Comunque a me prima di farmi fare ad es. la leg curl o qualsiasi esercizio ai flessori della coscia, sono passati credo 2 mesi.... ora capisco il perchè!!!.
In effetti se ci si pensa il lato posteriore è stato indebolito e andarlo a sollecitare così presto mi sembra da evitare.
PERO' come si dice sempre qui, volente o nolente bisogna seguire quello che dicono i professionisti e non le impressioni di chi scrive su un forum, per quanto cauti ci andiamo, sono solo pareri non tecnici.... comunque anche l'ortopedico mi aveva detto di non fare nessuna macchina che andasse a sollecitare i flessori per i primi 45 gg.... e il fisioterapista me lo ha vietato per 60!!!

gomma2408 21-05-2010 10:37

Quote:

Originariamente inviato da doraemon83 (Messaggio 32042189)
Il centro dove sto andando io fa esattamente il ragionamento opposto.
Secondo loro è inutile fare la propriocettiva se non si ha un buon tono muscolare, ma per come stanno andando le cose ho l'impressione che il vasto mediale sia un po' in ritardo con il recupero.
E tralascio sul fatto che il centro non abbia leg press e leg extension.

Ecco dimostrato come ognuno la pensi o segua protocolli riabilitativi completamente diversi, magari con risultati apprezzabili in entrambi i casi... la propiocettiva praticamente stimola la ricostruzione dei neurorecettori a livello dell'articolazione con i quali il nostro cervello "sa cosa l'articolazione sta facendo" e quindi reagisce più prontamente per attivare tutto l'apparasto muscolare per permettere un ottimo equilibrio e sviluppo di forza.
Per contro occorre una muscolatura adeguata che sostenga il tutto. Quindi c'è chi inizia presto la propriocettiva per praticamente proseguirla per mesi, o chi la lascia ad un periodo più avanzato nelle fasi riabilitative quando la muscolatura si è opportunamente ricostituita.

Certo il fatto che il centro non abbia la leg extension...:rolleyes: ma con che lo allenerai il quadricipite e soprattutto il vasto mediale???? per quest'ultimo occorre a essere pignoli non una leg extension qualsiasi, ma una con i blocchi articolari dei gradi in estensione e flessione del ginocchio, perchè il V. mediale lavora fra i 0-30 gradi di estensione (con 0° intendo l'estensione completa, per capirsi....) mentre a gradi maggiori il max lavoro lo fa il quadricipite.
Inoltre all'inizio la leg press va iniziata a gradi maggiori, tipo 30-60, per poi arrivare allo 0-40.... altrimenti si rischiano tendiniti al rotuleo (visto con i miei occhi qualcuno più "sportivo" che si sentiva bene, ha esagerato e poi si è dovuto fermare per i dolori al tendine....)

Con il rotuleo invece sono macchine che si iniziano più tardi, per non sollecitare non il legamento ma il rotuleo stesso del quale è stata asportata una parte.....
All'inizio io feci con l'elastico, ma dopo un mesetto iniziai magari con soli 10kg ma la leg extension e la leg press erano il pane quotidiano...

idrottolo 21-05-2010 12:14

Quote:

Originariamente inviato da gomma2408 (Messaggio 32047800)
Mah, le aderenze di solito di formano nella sede dell'operazione.... nel lato posteriore della coscia ci hanno solo tolto qualcosa (ci hanno sfilettato il semitendinoso:D ) ma ci sta che la ferita procurata poi abbia provocato qualche aderenza.... non si può sapere così.... se te lo hanno detto loro, vai tranquillo....
Comunque a me prima di farmi fare ad es. la leg curl o qualsiasi esercizio ai flessori della coscia, sono passati credo 2 mesi.... ora capisco il perchè!!!.
In effetti se ci si pensa il lato posteriore è stato indebolito e andarlo a sollecitare così presto mi sembra da evitare.
PERO' come si dice sempre qui, volente o nolente bisogna seguire quello che dicono i professionisti e non le impressioni di chi scrive su un forum, per quanto cauti ci andiamo, sono solo pareri non tecnici.... comunque anche l'ortopedico mi aveva detto di non fare nessuna macchina che andasse a sollecitare i flessori per i primi 45 gg.... e il fisioterapista me lo ha vietato per 60!!!

Credo tu abbia ragione, quando ho avuto quel dolore il professionista mi ha detto :
"CHI TI HA DETTO DI FARE QUELLA MACCHINA ? da quanto tempo sei stato operato ?"
Ed io ho risposto che non era stata una mia iniziativa,ma che me lo aveva detto la sua collega 2 giorni prima"

A pensar male si fa peccato, ma molte volte ci si azzecca, credo che su 4 fisioterapisti in quel centro 2 siano veramente esperti, gli altri sono praticanti/novelli, da evitare scegliendo bene gli orari.

Ora mi trovo ad avere una fitta lancinante dove e' stato prelevato il semitendinoso ogni volta che uso i flessori, ad esempio alzando il piede mentre cammino.

Il professore che mi ha operato, che visita nella palestra dove mi riabilito, ha detto che la ferita si e' lasciata andare (ferita del prelievo del tendine immagino...conseguenze ?? mah) e ha consigliato al fisioterapista di lasciarmi un po' tranquillo

Non ci capisco nulla... vorrei tanto fare una ecografia....

gomma2408 21-05-2010 14:45

Quote:

Originariamente inviato da idrottolo (Messaggio 32049173)
Credo tu abbia ragione, quando ho avuto quel dolore il professionista mi ha detto :
"CHI TI HA DETTO DI FARE QUELLA MACCHINA ? da quanto tempo sei stato operato ?"
Ed io ho risposto che non era stata una mia iniziativa,ma che me lo aveva detto la sua collega 2 giorni prima"

A pensar male si fa peccato, ma molte volte ci si azzecca, credo che su 4 fisioterapisti in quel centro 2 siano veramente esperti, gli altri sono praticanti/novelli, da evitare scegliendo bene gli orari.

Ora mi trovo ad avere una fitta lancinante dove e' stato prelevato il semitendinoso ogni volta che uso i flessori, ad esempio alzando il piede mentre cammino.

Il professore che mi ha operato, che visita nella palestra dove mi riabilito, ha detto che la ferita si e' lasciata andare (ferita del prelievo del tendine immagino...conseguenze ?? mah) e ha consigliato al fisioterapista di lasciarmi un po' tranquillo

Non ci capisco nulla... vorrei tanto fare una ecografia....

Stesso discorso dove andavo io. Su 4 uno espertissimo proprio in riabilitazioni sportive e vista l'amicizia con il chirurgo ortopedico del ginocchio, ha proprio una notevole esperienza ed aggiornamento su questa articolazione, un'altra bravina anche lei esperta ma più generica, altre due adatte per lo più a fare ginnastica posturale agli anziani....:muro: basterebbe che ognuno faccia quello per cui è capace, ma si sa, in queste strutture, si adattano tutti al bisogno....:rolleyes:

Probabile quindi ti si sia riacutizzata la ferita relativa al prelievo del semitendinoso, quindi puoi tranquillamente fare esercizi per il quadricipite lasciando stare del tutto la parte posteriore, quella è meno importante oltretutto da recuperare, avverrà con il tempo... è che a sto punto ti sarà per qualche giorno difficoltoso anche camminare o salire le scale, soprattutto nel "richiamare" la gamba da dietro.... è normale, aspetta qualche giorno e se non diminiisce fatti vedere.... in seguito i flessori lasciali perdere per un bel po' non perdi tempo anche se fai leg-curl o altro anche più avanti, importante è la catena cinetica di estensione.... (anteriore coscia)

idrottolo 21-05-2010 15:01

Quote:

Originariamente inviato da gomma2408 (Messaggio 32051117)
Stesso discorso dove andavo io. Su 4 uno espertissimo proprio in riabilitazioni sportive e vista l'amicizia con il chirurgo ortopedico del ginocchio, ha proprio una notevole esperienza ed aggiornamento su questa articolazione, un'altra bravina anche lei esperta ma più generica, altre due adatte per lo più a fare ginnastica posturale agli anziani....:muro: basterebbe che ognuno faccia quello per cui è capace, ma si sa, in queste strutture, si adattano tutti al bisogno....:rolleyes:

Probabile quindi ti si sia riacutizzata la ferita relativa al prelievo del semitendinoso, quindi puoi tranquillamente fare esercizi per il quadricipite lasciando stare del tutto la parte posteriore, quella è meno importante oltretutto da recuperare, avverrà con il tempo... è che a sto punto ti sarà per qualche giorno difficoltoso anche camminare o salire le scale, soprattutto nel "richiamare" la gamba da dietro.... è normale, aspetta qualche giorno e se non diminiisce fatti vedere.... in seguito i flessori lasciali perdere per un bel po' non perdi tempo anche se fai leg-curl o altro anche più avanti, importante è la catena cinetica di estensione.... (anteriore coscia)


Il problema e' proprio "richiamare" la gamba, quindi cammino male e non estendo il ginocchio, insomma non ci voleva proprio.:doh:
Credo che faro' proprio come dici tu, sto a riposo tutto il W.E. cercando di togliere l'infiammazione, da lunedi' riparto con la riabilitazione.

Tra oggi e domenica mi dedichero' solo alle contrazioni del quadricipite, ai soiti esercizi in isometria e se riesco un po' di elettrostimolatore, anche se e' difficile escludere totalmente i flessori mentre fai esercizi.

Ciao e grazie ancora...

gomma2408 21-05-2010 15:50

Quote:

Originariamente inviato da idrottolo (Messaggio 32051345)
Il problema e' proprio "richiamare" la gamba, quindi cammino male e non estendo il ginocchio, insomma non ci voleva proprio.:doh:
Credo che faro' proprio come dici tu, sto a riposo tutto il W.E. cercando di togliere l'infiammazione, da lunedi' riparto con la riabilitazione.

Tra oggi e domenica mi dedichero' solo alle contrazioni del quadricipite, ai soiti esercizi in isometria e se riesco un po' di elettrostimolatore, anche se e' difficile escludere totalmente i flessori mentre fai esercizi.

Ciao e grazie ancora...

ciao e in bocca al lupo, non ti preoccupare troppo... l'importante è "sentire" sempre quello che ti dice il ginocchio.... ed agire di conseguenza prestando sempre attenzione a come si comporta facendo gli esercizi.... e fermarsi in tempo possibilmente...

ciao ciao

Stefano Landau 21-05-2010 21:10

Quote:

Originariamente inviato da gomma2408 (Messaggio 32047800)
Mah, le aderenze di solito di formano nella sede dell'operazione.... nel lato posteriore della coscia ci hanno solo tolto qualcosa (ci hanno sfilettato il semitendinoso:D ) ma ci sta che la ferita procurata poi abbia provocato qualche aderenza.... non si può sapere così.... se te lo hanno detto loro, vai tranquillo....
Comunque a me prima di farmi fare ad es. la leg curl o qualsiasi esercizio ai flessori della coscia, sono passati credo 2 mesi.... ora capisco il perchè!!!.
In effetti se ci si pensa il lato posteriore è stato indebolito e andarlo a sollecitare così presto mi sembra da evitare.
PERO' come si dice sempre qui, volente o nolente bisogna seguire quello che dicono i professionisti e non le impressioni di chi scrive su un forum, per quanto cauti ci andiamo, sono solo pareri non tecnici.... comunque anche l'ortopedico mi aveva detto di non fare nessuna macchina che andasse a sollecitare i flessori per i primi 45 gg.... e il fisioterapista me lo ha vietato per 60!!!

Confermo anch'io il discorso dei flessori. In più quando ho terminato la fisioterapia, (a 4 mesi dall'intervento) mi hanno detto di continuare in palestra, ma considerando il prelievo del g+s la gamba sarebbe rimasta comunque un po' più debole nei flessori di quella sana, e quindi di stare attento ai carichi in esercizi come la leg-curl.

A 14 mesi dall'intervento quello che sento più spesso infatti è proprio un fastidio o a volte un irrigidimento della parte alta del polpaccio e nella zona dove è stato fatto il prelievo del g+s. (Spesso causato però da un cambiamento atmosferico)

Il prossimo Week-end mi sono iscritto a 5 giorni di trek con un dislivello medio di 500 metri al giorno (Il secondo giorno i metri sono 750......)
Sarà il vero battesimo del ginocchio dopo l'operazione. Trek così lunghi e continui non ne avevo ancora fatti dall'operazione!
Vedrò però anche gli effetti di un anno di allenamento costante in palestra.

alex642002 23-05-2010 02:21

Quote:

Originariamente inviato da Stefano Landau (Messaggio 32055411)
Confermo anch'io il discorso dei flessori. In più quando ho terminato la fisioterapia, (a 4 mesi dall'intervento) mi hanno detto di continuare in palestra, ma considerando il prelievo del g+s la gamba sarebbe rimasta comunque un po' più debole nei flessori di quella sana, e quindi di stare attento ai carichi in esercizi come la leg-curl.

A 14 mesi dall'intervento quello che sento più spesso infatti è proprio un fastidio o a volte un irrigidimento della parte alta del polpaccio e nella zona dove è stato fatto il prelievo del g+s. (Spesso causato però da un cambiamento atmosferico)

Il prossimo Week-end mi sono iscritto a 5 giorni di trek con un dislivello medio di 500 metri al giorno (Il secondo giorno i metri sono 750......)
Sarà il vero battesimo del ginocchio dopo l'operazione. Trek così lunghi e continui non ne avevo ancora fatti dall'operazione!
Vedrò però anche gli effetti di un anno di allenamento costante in palestra.

In bocca al lupo!;) Io ho fatto la mia prima camminata(credo circa 750 m di dislivelll)dopo 8 mesi dall'operazione.:mc: Dopo qualche giorno la seconda:la cima del Vettore,926 di dislivello dalla partenza a Forca di Presta,con l'aggravante di aver fatto quasi tutta la discesa senza le suole,come già dissi,ma solo con la tomaia,perchè mi si scollarono,dopo anni che non utilizzavo più gli scarponi da trekking.:cry: Fu un test severo,ma il ginocchio mi stupì per la sua tenuta.Stai solo molto attento alle discese! ;)

Delfino81 23-05-2010 14:43

Buiona domenica anzitutto ero passato x salutarvi (ormai mi sono affezionato a questo forum :D ) ma ogni volta che passo sento sempre qualdcosa di nuovo, tipo el calze antitrombotiche e le punture di eparina! sarebbero due rimedi contro la trombosi?
p.s. ma a proposito di camminate varie, da quello che so dopo un mesetto e mezzo si dovrebbe tornare a camminare con non molti problemi (oddio so che m,olti abbandonano le stampelle dopo 3 settimane, ma io mi tengo ancora piu largo), ma giusto x curiosità bisogna evitare salite e discese? credo si debbano evitare le discese x chi si opera di LCA e le salite x chi si opera di LCP....entrambe se possibile x chi se li fa entrambi....ma potrei dire una cazzata....

un saluto e buona domenica a tutti!

Stefano Landau 24-05-2010 11:09

Quote:

Originariamente inviato da alex642002 (Messaggio 32066119)
In bocca al lupo!;) Io ho fatto la mia prima camminata(credo circa 750 m di dislivelll)dopo 8 mesi dall'operazione.:mc: Dopo qualche giorno la seconda:la cima del Vettore,926 di dislivello dalla partenza a Forca di Presta,con l'aggravante di aver fatto quasi tutta la discesa senza le suole,come già dissi,ma solo con la tomaia,perchè mi si scollarono,dopo anni che non utilizzavo più gli scarponi da trekking.:cry: Fu un test severo,ma il ginocchio mi stupì per la sua tenuta.Stai solo molto attento alle discese! ;)

Ieri Ho fatto un trek leggero all'isola Palmaria. A parte qualche lieve dolorino ed irrigidimento del polpaccio (zona del prelievo del g+s) per il resto tutto bene. Il dislivello era abbastanza ridotto (350 m circa) però con dei punti anche molto ripidi.

Per testare la tenuta del ginocchio in vista del trek del prossimo weekend ho evitato l'utilizzo dei bastoncini per quasi tutto il percorso (tranne l'ultima discesa, cove però forse non servivano),

In più tra macchina fotografica, accessori (3 kg solo per l'attrezzatura fotografica) e cose varie avevo uno zaino abbastanza pesante (per esempio scarpe di ricambio per il fine trek, viveri, acqua, k-way, giacca windstopper, telomare ecc.... )

Questa mattina le gambe rispondevano come se ieri non avessi fatto nulla, eccetto qualche dolorino in più al ginocchio se mi devo accucciare. Direi quindi che per ora mi sembra tutto ok.

fazzu88 24-05-2010 16:09

operazione intra moenia
 
salve ragazzi..
Qualcuno di voi saprebbe chiarirmi come funziona l'operazione intramoenia?
In particolare vorrei sapere se da privato si paga soltanto il compenso per il chirurgo o anche quello per l'equipe,l'anestesista, ecc.. Cioè:il vataggio in termini di costi rispetto ad operarsi privatamente è solo il risparmio per la degenza???:confused:

Vi ringrazio anticipatamente

idrottolo 26-05-2010 21:31

Quote:

Originariamente inviato da fazzu88 (Messaggio 32080049)
salve ragazzi..
Qualcuno di voi saprebbe chiarirmi come funziona l'operazione intramoenia?
In particolare vorrei sapere se da privato si paga soltanto il compenso per il chirurgo o anche quello per l'equipe,l'anestesista, ecc.. Cioè:il vataggio in termini di costi rispetto ad operarsi privatamente è solo il risparmio per la degenza???:confused:

Vi ringrazio anticipatamente

Io mi sono operato a pagamento all'interno dell'ospedale pubblico della mia citta'.

Il preventivo che mi hanno fatto era "chiavi in mano", quindi ricostruzione LCA, anestesista, possibilita' di scegliere dott che opera, antidolorifici, esami pre-operatori ecc ecc


Oggi mi sono arrivate le fatture da pagare, una e' per la prestazione del professionista e l'altra e' per la degenza alberghiera, quindi colazioni, pranzi, cene e letto.

La differenza rispetto ad andare in una struttura totalmente privata credo sia economica, forse io ho pagato un po' meno, pero' mi sentivo piu' sicuro visto i danni che avvengono a volte nelle piccole cliniche private.

Se hai altre domande sono qui.

ciao

fazzu88 26-05-2010 23:10

quidni diciamo che hai pagato il compenso del chirurgo e la degenza..

sn indiscreto se t kiedo quale sacrificio economico hai divuto sostenere? e qnt tempo t ha fatto aspettare pe l'operazione?

fede09 27-05-2010 09:52

salve a tutti, dopo 16 gg dall'operaz e dopo 7 sedute di riabilitazione eccomi qua in questa situazione:
-piego il ginocchio da solo 100°, con fisioterapista (dolore :) ) 110°
-esercizi isometrici 3 volte al di per 40 min + 1 seduta di riabilitazione di 15 min
-inizio a caricare il ginocchio in camminata, solo che ho una paura tremenda xchè sento il muscolo debolissimo :)

ora nn vedo l'ora di togliere la fastidiosissima calza....sento le dita dei piedi che urlano :D

vorrei chidere una cosa: ma la calza ve la facevano togliere tutta o un pezzo?

ciao a tutti :)


Tutti gli orari sono GMT +1. Ora sono le: 22:10.

Powered by vBulletin® Version 3.6.4
Copyright ©2000 - 2022, Jelsoft Enterprises Ltd.
Hardware Upgrade S.r.l.