Hardware Upgrade Forum

Hardware Upgrade Forum (https://www.hwupgrade.it/forum/index.php)
-   Schede audio, altoparlanti, software e codec audio (https://www.hwupgrade.it/forum/forumdisplay.php?f=19)
-   -   Amplificatori, Sintoamplificatori, Diffusori e Subwoofer (https://www.hwupgrade.it/forum/showthread.php?t=1756479)


Max81M 07-06-2017 12:30

Quote:

Originariamente inviato da memory_man (Messaggio 44795999)
Magari la modalità eco interviene più che altro quando non è in esercizio, modalità standby etc

no, no, no. Dopo un' ora di ascolto a 65 db l'ampli è appena tiepido. Con Eco disattivata è bolllente.

sacd 07-06-2017 12:55

Quote:

Originariamente inviato da Max81M (Messaggio 44795903)
Non ho capito bene cosa faccia, perché settandola attiva non ho notata nessuna perdita di qualità e anche il volume non subisce limiti o cosa del genere(anche se per motivi di ordine pubblico non sono mai andato oltre i 70 db però, quindi se la limitazione è oltre questa soglia, non posso saperlo...).
L'unica cosa che ho notato è che l'ampli passa dall'essere caldissimo(quasi da non riuscire a tenere la mano) a tiepido, quasi freddo. Deduco quindi che consumi molta meno corrente(oltre a tenere la stanza più fresca, cosa utilissima visto che siamo agli inizi dell'estate, magari d'inverno la si disattiva e si usa l'ampli a mo' di termosifone :cool: )

Perché non noto nessuna differenza nel suono? Come fa a consumare meno e a darmi la stessa qualità(almeno alle mie orecchie) a un volume medio-alto?

Provabilmente disattiva tutta la parte video che non serve solo con l`audio e magari varia la polarizzazione dei transistor finali di potenza.

s-y 07-06-2017 14:17

ok, in pratica fino a circa -75db sul controllo volume, resta a tensione bassa
da quello che leggo al volo pare che non rilevino particolari differenze, anche se appunto per volumi di ascolto non 'live'

va da sè che cmq poi, lato pressione sonora ottenibile in basso consumo, impattano le caratteristiche dei diffusori, la sensibilità in particolare, e anche cosa devi sonorizzare

ps: fondamentalmente taglia via la birra 'extra', che serve quando si vuole togliere polvere dai timpani (per certi versi ricorda il discorso del 'primo watt')

Max81M 08-06-2017 09:25

Quote:

Originariamente inviato da BrandyCapp (Messaggio 44796722)
Come riportato in questo LINK la risposta di Denon&Marantz USA al quesito è: "When ECO Mode is used, voltage for the amp stage decreases about 1/3 and amplifier stage energy loss decreases about 1/6 compared to ECO Mode being OFF.", è interessante anche seguire tutta la relativa discussione per capire i pro e i contro di questa impostazione.

perfetto, grazie.:)

Max81M 08-06-2017 09:29

appoggiare un lettore bluray sul centrale sarebbe un problema?
 
per motivi di spazio sarebbe la soluzione più comoda. Adesso tra Amplificatore, centrale e sub, non c'è spaziio per un lettore blueray. Siccome il prossimo acquisto dovrebbe essere un lettore bluray ultra hd l'unico posto facilmente usabile sarebbe sopra il centrale(Diva 752). Potrei mettere dei gommini aggiuntivi o un pad gommoso sotto il lettore volendo...

Nurabsa 08-06-2017 10:23

la modalità eco fa scattare dei relè con tipico click quando diminuisce o aumenta il carico.Non ho ravvisato cambiamenti nella qualità sul mio avr

Nurabsa 09-06-2017 08:33

Quote:

Originariamente inviato da BrandyCapp (Messaggio 44801232)
Se la modalità Eco è impostata in automatico sì, leggevo però che quel click è fastidioso se il volume e la sorgente sono a un livello in cui può scattare ripetutamente il relè... è vero?

ho avuto modo di testare due modelli quindi parlo nello specifico 6011/7011.

In entrambi i casi l intervento relè al superamento soglia avviene solo agendo sulla manopola del volume.Con escursioni nette in termini di decibel.
L unica differenza è un click piu morbido quasi impercettibile sul secondo.

Se scatta ripetutamente io rifarei la calibrazione della stanza, e poi nuovo firmware se parliamo di avr con qualche anno sulle spalle

s-y 09-06-2017 08:38

da come l'ho capita però, è proprio una caratteristica dell'implementazione, specie se il volume è impostato in corrispondenza o vicino al limite di intervento del relè
anche perchè essendo la potenza non lineare, con spesso molti picchi (anche a seconda del tipo di musica), il passaggio sopra/sotto può essere molto frequente

Nurabsa 09-06-2017 09:54

fatto delle prove è legato alla modalità eco on,auto,off.

Su primo scatta a soglie db manopola, il secondo fa un calcolo per intesità ulitizzo,e su spento i relè non intervengono .
Aggiungo che il sistema audyssey xt32 e simili, nasce per gestire l ascolto come evitare i picchi di intensità

s-y 09-06-2017 09:57

si mi riferivo alla modalità auto, che era quella su cui era stata fatta la domanda iniziale

interessante il discorso sull'eq dinamico, in pratica esegue una sorta di normalizzazione. non avendolo provato non mi azzardo a esprimere giudizi...

Nurabsa 09-06-2017 10:34

Quote:

Originariamente inviato da s-y (Messaggio 44801740)
si mi riferivo alla modalità auto, che era quella su cui era stata fatta la domanda iniziale

interessante il discorso sull'eq dinamico, in pratica esegue una sorta di normalizzazione. non avendolo provato non mi azzardo a esprimere giudizi...

in tempi di marketing estremo l unica cosa veramente affidabile che resta è l ascolto pratico.

Un avr datato ma ben equilibrato ai diffusori cosa molto difficile, puo gareggiare con i nuovi modelli, almeno ristretto al campo delle codifiche lossy, qualità in pure direct, e potenza bruta.
La partita diventa difficile quando si fa uso delle ultime tecnologie implementate sui nuovi e assenti come nel mio caso su avr di 15 anni or sono.

MultEQ XT32,Clock Jitter Reducer, aggiungo il dab sono alcuni esempi di come la qualità si sia sensibilmente alzata rispetto ad un tempo.
La gamma dinamica ne ha beneficiato enormemente.
Lo stesso atmos upmixing a differenza delle vecchie codifiche matriciali 2:5 restituisce un audio completamente diverso. Senza una prova d ascolto non ci si puo fare un idea

s-y 09-06-2017 10:45

Quote:

Originariamente inviato da Nurabsa (Messaggio 44801859)
in tempi di marketing estremo l unica cosa veramente affidabile che resta è l ascolto pratico.

si, o meglio da sempre, anche se pure le impressioni personali poi possono essere affette da 'marketing personale da placebizzazione' :D
per non parlare delle recensioni 'affittate' che in epoca d'oro (ma anche dopo) specialmente si leggevano sulle riviste patinate.

btw come ho scritto altre volte, io sono minimalista ma non solo per gusti, anche per scelta, perchè mi perderei tra la pletora di impostazioni disponibili oggi, e alla fine tenderei a perdere di vista il fine, che sarebbe godere di un brano (o di un film) :D

che tra l'altro con un 2.0 minimale, gia con le regolazioni 'fisiche' ci si può 'sguazzare' non poco

Nurabsa 09-06-2017 11:42

un buon impianto calibrato all ambiente d ascolto suonerà bene indipendentemente dal numero di canali e dalle tecnologie impiegate questo è poco ma sicuro :)

Il resto sono scelte personali, l effetto placebo vale se ascolti una volta di fretta dal negozinate. Diverso se fai prove per settimane sullo stesso ambiente cambiando solo avr.
A me piace da sempre la dimensione orchestrale ampia quindi ci vado a nozze con l audio discreto sin dalle origini.
A volte capita che oltre a percepire la differenza tra due avr si necessita di stabilire cose in dettaglio fa suonare meglio uno dei due.

Oggi anche una scheda audio da 100€ è in grado mi migliorare l intensità durante l ascolto.Il problema è che quando fai fare lo stesso lavoro ad un avr da 1k il risultato è diverso

signo3d 09-06-2017 12:40

Ciao ragazzi!
Sono alla ricerca di una soundbar da affiancare al mio sony x8500d 55".
Budget 300€ (o poco piu).
Must have sono, sub separato, bt, hdmi arc (anche se non ho ancora capito bene se sia un vero must have o no).

Intanto mi continuo a leggere le ultime 10 pagine di 3d :D

Ah dimenticavo, uso è tv normale e netflix, e tramite bt un po di musica via telefono .No xbox no play e altre cose.

Grazie mille e buona giornata a tutti!

Max81M 09-06-2017 19:42

Quote:

Originariamente inviato da BrandyCapp (Messaggio 44801232)
Dei gommini alti o meglio una struttura a U in legno che poggia fuori ai lati della cassa, il lettore appoggiato direttamente sopra la cassa non lo vedo bene.

ci ho pensato prue io, dovrei trovare qualcosa delle dimensioni giuste però...o farne uno su misura.

Quote:

Originariamente inviato da BrandyCapp (Messaggio 44801232)
Se la modalità Eco è impostata in automatico sì, leggevo però che quel click è fastidioso se il volume e la sorgente sono a un livello in cui può scattare ripetutamente il relè... è vero?

Quel click è fastidioso a volumi bassi credo, superato un certo volume penso diventi inudibile...

fraussantin 09-06-2017 23:18

Salve avevo comprato su amazon le edifier 1280t, ma ho fatto il reso perchè il suono era troppo chiuso e i tweeter non facevano niente. Non so se sono difettose o sono tutte cosí, ma ho fatto reso.

Sempre su amazon vendono le edifier 1700bt 150 euro e avendo il bt mi farebbe comodo. ( non le uso al pc, ma in cucina con tablet e spotify)

Ho visto che hanno un tweeter da 15 w con ali dedicata, quindi presumo che dovrebbero essere piú aperte.

Esiste roba meglio a buon prezzo oppure no.

Mi hanno proposto su un altro forum delle Scythe con ampli da 50w usate, a 100 euro, ma non lo prenderei mai usato perche non son capace.

Andando sul nuovo immagino che quelle casse piú ali andrei sul costo delle 1700bt( ma senza bt) secondo voi quale suonano meglio?


O avete altro da consigliare? Mi interessa un 2.0 per MUSICA ( rock, acustica, metal e tecno) non voglio bassi coprenti, ma morbidi, e preferirei un suono che sia brillante.

Ps non sono un audiofilo, e non sto a guardare il suoni puro o la traccia perfetta, ma però cerco una acustica fedele nei limiti della decenza.

.

fraussantin 11-06-2017 08:41

Quote:

Originariamente inviato da BrandyCapp (Messaggio 44805801)
Sembrano meglio delle 1280T e sul web ne parlano bene... gli altoparlanti si nota che sono diversi rispetto alle 1270, però sarebbe meglio ascoltarle, vai in un negozio di strumenti musicali e vedi se hanno una coppia da farti ascoltare, magari anche altro modello e marca.. portati dietro il tablet :D



"Ali" dedicata sarebbe?



Perdonami se vado sul venale ma how much do you want to shell out? ;)

L'idea era il centozzo, ma a quanto pare di decente non si trova niente.

Scusa ho scritto ali, ma volevo scrivere ampli.


Ps grazie

Melting Blaze 11-06-2017 16:18

ciao a tutti,

rieccoci con "l'angolo del nubbio - dove domande nubbie vengono fatte e si spera vengano pure risposte!" :D :fagiano:

1) speaker attivi vs passivi - durabilità
ho notato che nel corso degli anni anche se ho dovuto far riparare o addirittura sostituire degli implificatori dopo un ragionevole lasso di tempo (circa 10 anni) le casse passive invece non hanno mai dato problemi (in più di 30 anni).

quindi mi chiedevo.. in termini generici sono più durature le casse pasive di quelle attive? o è solo una mia idea?

2) watt amplificatore vs watt casse
A - ho letto che ovviamente c'è il problema che l'ampli non sia abbastanza potente da far suonare come si deve le casse o che le casse abbiano bisogno di una spinta in più e quindi da richiedere un amplificatore migliore per far coppia con loro.. da qui mi son chiesto ma come è possibile che ad esempio un amplificatore come questo prestigioso schiit ragnarock abbai solo 100W a 4 ohm e solo 60w a 8 ohm? come fa a far suonare delle casse nella sua fascia di prezzo che spesso richiedo 150w come ad esempio le mie dynaudio emit m20?

B - ho letto che c'è il rischio di "friggere" le casse con ampli troppo potenti.. ma questo quando si verifica? solo se metto il volume al massimo dell'ampli e le casse non lo reggono?

C - ma l'amplificatore o le casse non hanno protezioni per evitare sto fenomeno alquanto dispendioso e traumatico?

fine domande

come marca conoscete la sonus faber? è italiana e ne parlano abbastanza bene.. magari essendo italiana si riesce ad avere degli sconti.. :fagiano:

s-y 11-06-2017 16:35

Quote:

Originariamente inviato da fraussantin (Messaggio 44805845)
L'idea era il centozzo, ma a quanto pare di decente non si trova niente.

Scusa ho scritto ali, ma volevo scrivere ampli.


Ps grazie

ciao, in effetti per il nuovo è dura trovare roba buona con un centinaio (per come ho inteso cosa cerchi)

su un pò di più iniziano a trovarsi modelli interessanti (anche se senza bt). tipo m-audio bx-5, per fare un esempio. nb in questo caso parlo per sentito dire, senza aver ascoltato se non di sfuggita. che cmq l'ascolto preliminare sarebbe fondamentale

fraussantin 11-06-2017 18:11

Quote:

Originariamente inviato da s-y (Messaggio 44806739)
ciao, in effetti per il nuovo è dura trovare roba buona con un centinaio (per come ho inteso cosa cerchi)

su un pò di più iniziano a trovarsi modelli interessanti (anche se senza bt). tipo m-audio bx-5, per fare un esempio. nb in questo caso parlo per sentito dire, senza aver ascoltato se non di sfuggita. che cmq l'ascolto preliminare sarebbe fondamentale

Il problema è che non saprei dove andare per ascoltarli. Da mw penso sia anche inutile metterci piede, e negozi specializzati da me vendono bose e marchi simili a prezzi per me assurdi.

Vedendo questo video https://youtu.be/rAWAeyldWfk sembra che le 1700 siano piu aperte e senza l'effetto scatola di metallo che era la cosa che mi dava piú fastidio.

I bassi mi sembrano sempre impastati, ma potrebbe essere anche il microfono che lo fa sembrare.

Cmq mi andrebbero anche bene, solo che costano 150 cocuzze...

Ci penserò su.

C'è un tale che per 100 euro mi vende le scythe kro craft e un ampli slms sa50, ma mi sa che ce li piglio nuovo quasi.

s-y 11-06-2017 18:21

giudicare da un video è impossibile
non potendo provare, l'opzione amazzone mi pare l'unica

l'accoppiata ampli-t (sono utilizzatore da molti anni di questa tipologia, con soddisfazione) +schyte non l'ho mai ascoltata ma ne ho sentito parlare mediamente bene

al limite per andare sui 't' nuovi, c'è anche l'opzione scheda ampli 'naked', se ne trovano a meno di 20 (alim escluso) e non si possono definire certo 'chiuse' come suono (ne ho provare recentemente due)

fraussantin 11-06-2017 18:30

Quote:

Originariamente inviato da s-y (Messaggio 44806994)
giudicare da un video è impossibile
non potendo provare, l'opzione amazzone mi pare l'unica

l'accoppiata ampli-t (sono utilizzatore da molti anni di questa tipologia, con soddisfazione) +schyte non l'ho mai ascoltata ma ne ho sentito parlare mediamente bene

al limite per andare sui 't' nuovi, c'è anche l'opzione scheda ampli 'naked', se ne trovano a meno di 20 (alim escluso) e non si possono definire certo 'chiuse' come suono (ne ho provare recentemente due)

Ci penso un po su.

Domani restituisco le 1280t ad amazon, e rifletto sulle 1700.

Se poi hai un altro prodotto su queste cifre che reputi valido linka pure almeno so su cosa orientarmi.
non sono un audiofilo, anzi sono ben lontano dall'esserlo , ma da quando mi sono preso le 681evo, non riesco piú ad ascoltare il suono imbottigliato. Poi oggi come oggi pure le capsuline che danno in dotazione con i cellulari suonano decentemente.


Secondo voi questa è una porcheria o potrebbe andare bene?

http://www.smsl-audio.com/productshow.asp?id=97

El Alquimista 12-06-2017 16:39

Quote:

Originariamente inviato da Max81M (Messaggio 44754028)
La mia priorità sono la limpidezza dei dialoghi nel film

dopo un pò di ascolti
con i dialoghi nei film in lingua originale, come ti trovi ?

.

Max81M 12-06-2017 17:06

Quote:

Originariamente inviato da El Alquimista (Messaggio 44809317)
dopo un pò di ascolti
con i dialoghi nei film in lingua originale, come ti trovi ?

.

Dipende dalla sorgente e da come ho impostato l'amplificatore.
Se guardo la tv in modalità stereo(la tv normale) e uso le impostazioni di default mi da la sensazione di essere un po' ovattato l'audio(in tal caso il centrale non viene proprio usato) Ma in pratica non lo uso più in modalità stereo, la tv normale l'ascolto con il DTS Neural:X attivo e mi trovo da dio, sembra che abbia il multicanale nativo :D

Comunque volendo posso giocare con alcune impostazioni ed enfatizzare le voci come piace a me in qualsiasi situazione(Con "Dialog Level Adjust", "Cinema EQ", "Center Spread" e variando il volume dei singoli speaker) senza problemi.
Ormai non uso più le cuffie quando guardo cose in inglese, mentre prima le usavo sempre per capire meglio le voci.

Max81M 12-06-2017 17:24

Quote:

Originariamente inviato da BrandyCapp (Messaggio 44806843)
In sostanza è così, però con brani con grande dinamica e grande divario di potenza tra i dispositivi (p.e. un ampli da 250 watt che pilota una cassa che ne regge 100) se non stai molto attento puoi arrivare a danneggiare/bruciare l'altoparlante anche a volume "non troppo" alto.

Questo discorso mi interessa, non vorrei bruciare il mio 5.1 nuovo di zecca, visto quanto ho speso potrei uccidermi se accadesse! :D
I diffusori più deboli del sistema sono i surround Diva 262(amplificatore consigliato da IL: da 30 a 120 watt) e l'ampi è il Denon AVR-X3300W.

Devo fare attenzione? In fase di test, col volume mi sono spinto fino a 85 db(da 0 a 98), oltre mi sembra di iniziare a sentire delle distorsioni delle Diva, ma forse sono solo i miei timpani che iniziano a crepare :sofico:

Adesso ho messo il limite a 80 db (non ho capito perché Denon fa solo scegliere tra 60, 70 e 80 db) ma in realtà nell'uso normale è difficile che raggiunga anche i 70.
Cmq in linea teorica se mettessi al massimo il Denon AVR-X3300W (98 db) potrei dire addio ai miei diffusori? :stordita:

io ancora non ho capito qual'è la massima potenza per canale di questo amplificatore. Sul manuale leggo 135 watt, sull'etichetta davanti all'ampli leggo 180 watt :rolleyes:

El Alquimista 12-06-2017 17:59

Quote:

Originariamente inviato da Max81M (Messaggio 44809390)
Ormai non uso più le cuffie quando guardo cose in inglese, mentre prima le usavo sempre per capire meglio le voci.


Melting Blaze 12-06-2017 22:12

Quote:

Originariamente inviato da BrandyCapp (Messaggio 44806843)
Certo che un ampli che si chiama shit e abbaia a 100 watt... :sbonk:

perdonami... non ho saputo resistere :D

ad onor del vero ho scopeto questo brand seguendo il tuo consiglio dif requentare i forum, e nonostante il nome che è sciocco ma c'è un perchè (la storia si trova facilmente online) fanno pordotti di caratura notevole!

tanto che il loro dac più costoso ho visto essere stato usato in tantissime recensioni di siti "autorevoli" e idem per il loro ampli.
inoltre online si trovano un sacco di comparatica in cui fa capolino e (ho letto ma mai visto direttamente) di gente che citava video di blind test per i quali "ascoltatori famosi" erano protagonisti e se la giocava tranquillamente con dac che costano il doppio e sono molto rinomati.

l'ho scelto "a caso" nel gruppo ma nel gruppo dei "pro" ;)

Quote:

Forse è solo una tua idea, inoltre un paio di casse dopo 30 anni non suonano come da nuove, garantito, gli amanti del vintage giurano che non è vero ma la realtà è che membrane, spider e sospensioni cedono, inoltre il magnete perde parte del suo magnetismo (vedi anche LINK), io p.e. al contrario di te ho avuto amplificatori di 30/40 anni che ancora funzionavano... ovviamente funzionavano male (scricchiolii dovuti a potenziometri ormai consumati, condensatori in perdita ecc..) ma funzionavano.
ah ecco.. immaginvao di non essere l'unico ad averlo pensato. e grazie per il feedback!
Quote:

Perché quell'ampli è un pacco? Scheerzo... :)
La potenza di un diffusore è la potenza massima sopportata, non quella necessaria affinché l'altoparlante funzioni bene, anzi... un altoparlante che viene venduto come 150 watt può suonare benissimo anche se l'amplificatore che lo pilota eroga al massimo 45 watt.
ecco ora si spiega.. magari serve anche un preamplificatore per "aiutarlo" giusto? può essere quella la spiegazione?
Quote:

In sostanza è così, però con brani con grande dinamica e grande divario di potenza tra i dispositivi (p.e. un ampli da 250 watt che pilota una cassa che ne regge 100) se non stai molto attento puoi arrivare a danneggiare/bruciare l'altoparlante anche a volume "non troppo" alto.
ottimo! quindi 3 fattori: brano, watt ampli vs watt cassa, volume.
grazie di nuovo dei preziosi consigli! :)
Quote:

Non possono averlo per un fattore insito nel funzionamento dell'altoparlante. Ci sono soluzioni di tipo meccanico ed elettromeccanico (p.e. usate in alcuni subwoofer) per prevenire possibili danni, ma la bobina mobile di rame di un altoparlante è pur sempre una bobina suscettibile di bruciatura se attraversata da troppa corrente. Faccio un esempio banale, prendi un tubo dell'acqua, se dai troppa pressione all'acqua questo scoppia, a volte succede no?! ;)
peccato.. io però ho capito eprchè non posso collegare l'amplificatore all' ups.. consuma troppo in full!
non pensavo superassero i 1000watt così facilmente come power peak! :eek:
Quote:

See... la Sonus Faber ti fa gli sconti... hahaha :rotfl:
ah ma quindi è famosa?
io ho letto in un forum che aprlavno di buoni sconti sulle sonus faber olympia 1 (per le quali non ho trovato uno straccio di recensione..) e ho detto se online stanno a 4000€ magari fanno il 50% (essendo sconosciute) e male che vada si rivendono alla stessa cifra online..

ma vedo che qulcuno che le conosce c'è.

ps: ma avendo io già un amplificatore che uso per la tv e le emit20 e questo ha più scite ed entrate ma non posso attaccarci anche le casse del pc li così evito di rpenderle amplificate?
tanto in "linea d'aria" saranno 2 metri dal pc all'amplificatore.. certo poi mi tocca accenderlo quando accendo il pc ma non credo sia un problema. con la chaiselong ci arrivo :D
cattiva idea? troppa roba collegata e poi non gestisce le "cose" (potenze/ingressi etc) bene?

Ton90maz 12-06-2017 22:53

Quote:

Originariamente inviato da Melting Blaze (Messaggio 44806707)
B - ho letto che c'è il rischio di "friggere" le casse con ampli troppo potenti.. ma questo quando si verifica? solo se metto il volume al massimo dell'ampli e le casse non lo reggono?

C - ma l'amplificatore o le casse non hanno protezioni per evitare sto fenomeno alquanto dispendioso e traumatico?

Un ampli col volume al massimo è molto oltre il massimo. E' chiamato a riprodurre una potenza maggiore di quella che possiede, ma visto che ciò è impossibile i picchi verranno "tosati", e rimarranno idealmente allo stesso livello, mentre la potenza media comincia a crescere. Se si rompono i diffusori o no dipende dalla loro robustezza e da quanto sono gonfiati i dati. In campo professionale comunemente si impiegano amplificatori dotati del doppio della potenza del diffusore, ma dipende da caso a caso.


Tieni inoltre presente che questa sarebbe la rottura per motivi "termici", un diffusore si può rompere anche meccanicamente se si sollecitano i woofer oltre i loro limiti, e questo può avvenire anche con potenze molto basse.

La prima causa di rottura si può evitare con il buon senso (o con limitatori, fusibili, lampade ma non mi sembra il caso), la seconda agendo sulle basse frequenze inviate con un filtro passa-alto impostato alla frequenza opportuna.

Ton90maz 12-06-2017 23:04

Quote:

Originariamente inviato da Max81M (Messaggio 44809390)
Comunque volendo posso giocare con alcune impostazioni ed enfatizzare le voci come piace a me in qualsiasi situazione(Con "Dialog Level Adjust", "Cinema EQ", "Center Spread" e variando il volume dei singoli speaker) senza problemi.

Bleah, sono modalità che alterano il suono, magari utili di notte o in ambienti rumorosi ma se riuscissi a evitarli e a "imparare" ad ascoltare come è stato inciso sarebbe meglio. E occhio anche ad alzare i livelli dei canali a orecchio, così il bilanciamento non lo troverai MAI.



Quote:

Originariamente inviato da Max81M (Messaggio 44809438)
Questo discorso mi interessa, non vorrei bruciare il mio 5.1 nuovo di zecca, visto quanto ho speso potrei uccidermi se accadesse! :D
I diffusori più deboli del sistema sono i surround Diva 262(amplificatore consigliato da IL: da 30 a 120 watt) e l'ampi è il Denon AVR-X3300W.

Devo fare attenzione? In fase di test, col volume mi sono spinto fino a 85 db(da 0 a 98), oltre mi sembra di iniziare a sentire delle distorsioni delle Diva, ma forse sono solo i miei timpani che iniziano a crepare :sofico:

Adesso ho messo il limite a 80 db (non ho capito perché Denon fa solo scegliere tra 60, 70 e 80 db) ma in realtà nell'uso normale è difficile che raggiunga anche i 70.
Cmq in linea teorica se mettessi al massimo il Denon AVR-X3300W (98 db) potrei dire addio ai miei diffusori? :stordita:

io ancora non ho capito qual'è la massima potenza per canale di questo amplificatore. Sul manuale leggo 135 watt, sull'etichetta davanti all'ampli leggo 180 watt :rolleyes:

Ma i surround si usano meno! Il canale più soggetto a rotture nelle sale cinema è il centrale (e lì non è che si alza di vari dB), inoltre la pressione sonora dipende dalla distanza, se ad esempio i surround sono attaccati al divano userai pochissima potenza.

Le potenze dichiarate, come ho già detto, possono essere gonfiate o alterate per motivi commerciali, se ad esempio montassero lo stesso tweeter con un crossover simile la potenza in gamma alta sarebbe la stessa. Quelle cassette al massimo si sfasciano per motivi meccanici, anche con una decina di watt, ma si può correre ai ripari con il filtro passa alto.


In molti amplificatori lo 0 dB, cioè il limite massimo, è tra 80 e 85, se non hai toccato qualche settaggio potresti esserci già arrivato! Tra 85 e 98 staresti aumentando la potenza di VENTI volte, direi che in effetti non convenga rischiare.


O non è nessuna delle due. ps: tra 135 e 180 watt aumenteresti la pressione sonora di un misero dB e 24 centesimi!

dado1979 13-06-2017 13:30

@Max81M Giusto per capirci... 135 W RMS su un carico di 6 ohm sono una potenza mostruosa; in casa nessuno ha bisogno di quelle potenze.
Altra cosa, su un solo canale hai 180 W ma sappi che oltre ad aumentare la potenza aumenta anche la distorsione, e di un ordine di grandezza pari a 10 ad occhio e croce.
@Melting Blaze i marchi di nicchia che dici sono, per fare una metafora, come la musica commerciale (marchi come Sony, Philips, Denon etcc...) con la musica meno commerciale (marchi come Monitor Audio, Sonus Faber etcc...); i primi vendono di più ma le cose migliori le fanno i secondi.

leoben 13-06-2017 19:50

Quote:

Originariamente inviato da dado1979 (Messaggio 44811521)
i primi vendono di più ma le cose migliori le fanno i secondi.

Sonus Faber Aida... 90.000€ la coppia :eek: 165kg di peso a diffusore... :sofico:

Melting Blaze 13-06-2017 20:12

Quote:

Originariamente inviato da Ton90maz (Messaggio 44810191)
Un ampli col volume al massimo è molto oltre il massimo. E' chiamato a riprodurre una potenza maggiore di quella che possiede, ma visto che ciò è impossibile i picchi verranno "tosati", e rimarranno idealmente allo stesso livello, mentre la potenza media comincia a crescere. Se si rompono i diffusori o no dipende dalla loro robustezza e da quanto sono gonfiati i dati. In campo professionale comunemente si impiegano amplificatori dotati del doppio della potenza del diffusore, ma dipende da caso a caso.


Tieni inoltre presente che questa sarebbe la rottura per motivi "termici", un diffusore si può rompere anche meccanicamente se si sollecitano i woofer oltre i loro limiti, e questo può avvenire anche con potenze molto basse.

La prima causa di rottura si può evitare con il buon senso (o con limitatori, fusibili, lampade ma non mi sembra il caso), la seconda agendo sulle basse frequenze inviate con un filtro passa-alto impostato alla frequenza opportuna

ecco diq uesto ho capito solo che se guardo che l'ampli è uguale o poco sopra o poco sotto alle casse è ok. mai sparare il volume a manetta, specialmente con canzoni "leste e bassose" se lo vuoi fare attrezzati prima con uno degli strumenti da te descritti :fagiano:

la teniamo buona?o è troppo rozza come home-made-rule? :stordita:
Quote:

Originariamente inviato da BrandyCapp
E' che quando vedo apparecchi così costosi di marche "strane", semisconosciute e/o troppo di nicchia, penso sempre al bidone... è che sono fottutamente prevenuto e me ne scuso, forse magari anche un po' invidioso per chi ha tutti quei soldi da butt... ehm... da investire in simili oggetti. ;)

questo ha l'aria di un consiglio ;)
Quote:

No, centra niente.
e allora la preamplificazione se non serve a quello a che serve?:fagiano:
Quote:

Non ho capito bene, spiega meglio.
la mia stanza è un rettangolo visto "in piedi".
__
| |
| |
| |
|__|
il pc è su un mobile ad angolo nell'angolo "alto a dx della stanza".
sul lato corto c'è il pc col monitor e le casse che arriva quasi fino a metà lato corto.
sul lato lungo c'è il mobile che continua fino a circa metà lato lungo e li c'è l'amplificatore pioneer A80 con le casse Dynaudio Emit M20. ho cercato di metterlo più a filo che potevo col finire del mobile. sopra di loro c'è la tv.

in metri il lato lungo sarà 2 metri infatti quando utilizzo la chaiselong in posizione "sdraiato" con la testa arrivo davanti all'amplificatore.

pensavo che vista la vicinanza potevo non prendere delle casse amplificate per il pc ma collegare delle casse passive all'amplificatore e regolare il volume o dai singoli programmi o dalla manopolona dell'ampli torcendo un pò il braccio ma solo quando lo accendo epr dargli il volume "base".

Quote:

Originariamente inviato da dado1979 (Messaggio 44811521)
@Melting Blaze i marchi di nicchia che dici sono, per fare una metafora, come la musica commerciale (marchi come Sony, Philips, Denon etcc...) con la musica meno commerciale (marchi come Monitor Audio, Sonus Faber etcc...); i primi vendono di più ma le cose migliori le fanno i secondi.

pareri discordanti dei guru!
qua se già ero :fagiano: divento :confused:

cmq credo di aver capito cosa intendi. che senza farsi abbagliare dalla "nicchia hypster" si possono trovare prodotti in genere molto più validi tra gli "specialisti" piuttosto che da dei famosi e fondamentalmente validi "generici".

il problema per me è che dei "generici "si trovano recensioni e pareri sui forum di quasi tutti i prodotti delgi "specialisti" molte cose non si trovano per nulla.
as esempio le sonus faber olympia 1!
e le cerco in inglese perchè non ho grossi prroblemi con la lingua fortunatamente.
altro esempio pensavo che le dynaudio contour fossero famosissime e invece ho trovato 2 recensioni o 3 che sembravano attendibili e non le straconsigliano nonostante il prezzo esagerato!
le ho guardate per avere un idea di come erano messe le emit m20 e da li ho capito che è la linea basic :asd:
e perchè le contour S 1.4 LE sono davvero belle da vedere col case bubinga <3

Ton90maz 13-06-2017 21:18

Quote:

Originariamente inviato da Melting Blaze (Messaggio 44812767)
ecco diq uesto ho capito solo che se guardo che l'ampli è uguale o poco sopra o poco sotto alle casse è ok. mai sparare il volume a manetta, specialmente con canzoni "leste e bassose" se lo vuoi fare attrezzati prima con uno degli strumenti da te descritti :fagiano:

la teniamo buona?o è troppo rozza come home-made-rule? :stordita:

La teniamo buona.


@dado1979: comunque non sono d'accordo, dipende dal programma musicale riprodotto, dalle dimensioni del locale e dalla sensibilità dei diffusori. Un conto è ascoltare i brani pop compressi o la sigla del tg5, un altro è riprodurre un pieno orchestrale, e con i comuni diffusori commerciali non basterebbero nemmeno 500 watt commerciali.

Max81M 14-06-2017 18:38

Quote:

Originariamente inviato da BrandyCapp (Messaggio 44811425)
Non lo so, se però vedi fumo che esce dagli altoparlanti abbassa il volume! Questo per dirti ironicamente di non fasciarti la testa prima, e poi perché ti è venuta la malsana idea di mettere il volume al massimo?

Mai messo al massimo(ho solo detto che succederebbe se...?). Volevo trovare il "limite" delle Diva, o almeno il punto in cui iniziavano a distorcere con quello che ascolto...e direi che mettere il blocco a 80 db mi sembra perfetto.

Max81M 14-06-2017 18:43

Quote:

Originariamente inviato da Ton90maz (Messaggio 44810210)
Bleah, sono modalità che alterano il suono, magari utili di notte o in ambienti rumorosi ma se riuscissi a evitarli e a "imparare" ad ascoltare come è stato inciso sarebbe meglio. E occhio anche ad alzare i livelli dei canali a orecchio, così il bilanciamento non lo troverai MAI.

L'unica alterazione che sto usando fissa è il DTS:Neural:X per i canali del digitale terrestre stereo. E' davvero brutto tenere stereo e basta, a bassi volumi nessuna differenza con l'audio integrato del televisore.

Per il resto (netflix) in realtà difficilmente tocco le impostazioni, se quello originale del film è fatto bene.

Quote:

Originariamente inviato da Ton90maz (Messaggio 44810210)



In molti amplificatori lo 0 dB, cioè il limite massimo, è tra 80 e 85, se non hai toccato qualche settaggio potresti esserci già arrivato! Tra 85 e 98 staresti aumentando la potenza di VENTI volte, direi che in effetti non convenga rischiare.

Il Denon ha settaggio da 0 a 98.

Cmq tetto fissato a 80 db e non verra mai superato, basta è avanza :D

Tonisettequattro 14-06-2017 19:44

Quote:

Originariamente inviato da Max81M (Messaggio 44815439)
L'unica alterazione che sto usando fissa è il DTS:Neural:X per i canali del digitale terrestre stereo. E' davvero brutto tenere stereo e basta, a bassi volumi nessuna differenza con l'audio integrato del televisore.

Per il resto (netflix) in realtà difficilmente tocco le impostazioni, se quello originale del film è fatto bene.


Il Denon ha settaggio da 0 a 98.

Cmq tetto fissato a 80 db e non verra mai superato, basta è avanza :D

In impostazioni - audio - volume puoi scegliere la scala ,quindi anche da -80db a +20db
In questo caso lo "0" è il volume reference.

Io i canali della tv li ascolto con solo i frontali ( stereo) , sembra strano che si sentano come quelli integrati della tv, forse il setting non è ancora ottimale, comunque alla fine è questione di gusti se ti piace cosi va bene uguale...

Max81M 14-06-2017 20:31

Quote:

Originariamente inviato da Tonisettequattro (Messaggio 44815579)
In impostazioni - audio - volume puoi scegliere la scala ,quindi anche da -80db a +20db
In questo caso lo "0" è il volume reference.

Io i canali della tv li ascolto con solo i frontali ( stereo) , sembra strano che si sentano come quelli integrati della tv, forse il setting non è ancora ottimale, comunque alla fine è questione di gusti se ti piace cosi va bene uguale...

vabbe' forse ho esagerato, aumentando il volume la differenza è netta, ma a volumi normali bisogna farci caso.
Considera comunque che l'integrato del televisore è tra i migliori tra quelli integrati: http://www.liveatpc.com/introducing-...-sound-design/

La calibrazione l'ho fatta abbastanza accuratamente la seconda volta.

Ton90maz 15-06-2017 00:17

Quote:

Originariamente inviato da Max81M (Messaggio 44815702)
vabbe' forse ho esagerato, aumentando il volume la differenza è netta, ma a volumi normali bisogna farci caso.
Considera comunque che l'integrato del televisore è tra i migliori tra quelli integrati: http://www.liveatpc.com/introducing-...-sound-design/

La calibrazione l'ho fatta abbastanza accuratamente la seconda volta.

Dipende dal fatto che la risposta dell'orecchio rispetto alle frequenze non è costante e varia in base alla pressione sonora, nello specifico a basso volume sentirai un'esaltazione delle frequenze medie e medioalte.

Melting Blaze 15-06-2017 21:41

Quote:

Originariamente inviato da BrandyCapp (Messaggio 44816036)
A pre (prima) amplificare. Nella riproduzione audio per preamplificatore si intende generalmente quella sezione (o anche dispositivo separato) che si occupa di gestire gli ingressi, regolare volume, toni, bilanciamento ecc... mentre la parte finale di potenza (che può essere anche un'apparecchiatura separata, mentre negli amplificatori definiti integrati il pre e finale sono per l'appunto integrati nello stesso dispositivo) si occupa essenzialmente di erogare la corrente necessaria a pilotare i diffusori acustici.

e fin qui credo di esservi e grazie della spiegazione dettagliata ma comprensibile :)
Quote:

In elettronica è solo una distinzione di ruoli, il pre seleziona e amplifica i deboli segnali in ingresso delle varie fonti, p.e. la testina di un giradischi, l'audio in uscita da un computer, da un lettore CD, da un iPod ecc.. e li porta ad un livello standard (normalmente 1 volt su 47 kOhm). Il finale di potenza amplifica il segnale che esce dal preamplificatore portandolo ad un livello adeguato a pilotare degli altoparlanti. Tieni quindi presente che l'accoppiamento tra pre e finale ha dei requisiti standard, e cioè non esiste concettualmente un pre più potente di un altro... mentre questa distinzione esiste ed ha un senso per quanto riguarda il finale di potenza, per questo quando mi hai chiesto: <magari serve anche un preamplificatore per "aiutarlo" giusto?> ti ho risposto che non c'entra niente, non so se sono riuscito a farti capire bene..
ok sul fatto che tutti i pre portano il segnale alla stessa potenza.
ok che ci sarà differenza sui pre non sulla potenza allora ma sulla qulità dei "bilanciamenti", correttezza nell'amplificazione del segnale.
ma
e qui non ho capito bene mi sa.
se una parte del lavoro lo fa il pre (cioè portarlo al livello standard 1 volt su 47 kOhm) dovrebbe essere meno "stressante" per il finale elaborarlo adeguatamente e portarlo poi al livello richiesto dagli altoparlanti per funzionare adeguatamente... compito che altrimenti toccherebbe completamente a lui. no?:fagiano:

poi credo di aver capito che "l'aiuto" sarebbe minimo e che sto "livello standard" è più per "correttezza di segnale" che deve arrivare nel modo prestabilito piuttosto che un vero e prorpio aiuto in termini di "potenza"..

poi se le casse richiedono 150w max e uno ha un ampli che ne eroga 100w anche se ci mette il pre poco cambia. uno dovrebbe avere un ampli da 150w.
(questo contando che so che nella maggiorparte dei casi 100w erogati sa uno strumento "serio" sarebbero adeguati.. ma magari le casse in questione sono un po' "durette").

quindi (se ho capito adeguatamente) mi chiedo: ma sto pre allora serve davvero a poco allora! o sbaglio? :stordita:
Quote:

Sì, però devi collegare il PC insieme al TV sullo stesso ampli a due ingressi separati (p.e. aux e tuner), le casse un paio alla sezione A e le altre alla sezione B. La menata è che tutte le volte, quando passi da TV a PC o viceversa, dovrai commutare i relativi ingressi e una delle sezioni, A o B, però funziona. Se lo fai ricorda di non fare funzionare contemporaneamente le sezioni A e B (A+B) perché con 4 casse potresti sovraccaricare il finale dell'amplificatore, se proprio lo vuoi fare ricorda almeno di impostare ad amplificatore spento il selettore posteriore "speaker impendance" su "4 Ohm~6 Ohm".

questo è il front del mio amplificatore (foto presa da internet). a parte la manopola più in basso a sx (dove si scegli A, B, A+B) e il tasto accensione conosco solo il manopolone a sx del volume e stop.
tutto il resto non so a cosa serva :fagiano:
alcuni sono termini che ho già sentito ma da li a saper gestire i tasti dell'amplificatore :stordita:

Quote:

Io invece sono del parere opposto, spesso i prodotti "specialisti" (mi riferisco ai prodotti Hi-end) costano molto di più rispetto alla media dei prodotti "commerciali" ma non valgono quanto costano, lo vedi anche tu i prezzi di certi amplificatori o diffusori, certi DAC o cavi... vendono addirittura generatori di clock per uso home da 20 mila euro!! :eek: (che in ambito home per l'ascolto non servono a una beata ***, provato scientificamente con test in decuplo cieco ;) , e secondo te il materiale impiegato e la ricerca possono giustificare simili prezzi? Secondo me no, secondo altri sì... qui qualcuno parlava di olio di serpente, qualcuno lo chiama grasso di vaselina :D cmq il concetto è quello.
io ho visto che come in tutti i settori c'è sempre tanto marketing e qui l'avere un prodotto di lusso è davvero davvero forte!
ho notato che - a leggere pareri e recensioni - in ogni brand ci sono prodotti validi e prodotti meno e alcuni "acchiappagonzi".
ad esempio guardando i bookshelf speaker ho letto davvero ovunque che i tweeter dynaudio sono tra i migliori in assoluto e io non ho la competenza per giudicarlo ma lo prendo per buono.
poi ho visto che molti tweeter dynaudio sono presenti in altri brand.. tipo sonus faber, chairo, etc etc.. su prodotti ben più costosi o di prezzo simile.

quelli col prezzo simile la dynaudio monta la versione 2 gli altri la versione 1.
cmq pare che il 2 sia meraviglioso ma solo se tutta la catena audio lo supporta adeguatamente se no è pignolo e non da il meglio di se, roba che la versione 1 "gliele da" e in più la 1 è molto più facile da pilotare e gestire.

poi vedo che le dynaudio forty che sono celebrative hanno la versione 1 rivisitata e non la 2.. e li alcuni dicono per il prezzo di collocamento della cassa stessa (300€ che le contour 20 che hanno la versione 2... ... circa il 10%) e me non convince sta storia.
stiam parlando di casse da casse da 3200€ le forty e da 3500€ le contour 20..
anche le loro più care, le c1 platinum, da 8000€ montano lo stesso tweeter versione 2.

poi scopro che le sonus faber guarneri da 16000€ hanno sempre tweeter dynaudio versione 1.. che hanno anche le emit 20..

certo una cassa non è solo il tweeter ma in un bookshelf speaker la cassa alla fine sono 3 elementi: tweeter, mid-bass woofer e case.

le contour 20 per 300€ in più hanno la versione 2 del tweeter, hanno un case su cui si sono prodigati in mille modi a pubblicizzarlo vista la realizzazione e pesano tipo il doppio delle forty..
sono pure più grosse e pesanti delle c1 platinum che hanno il mid-bass woofer delle forty.

quindi non so bene quale sia l'inghippo ma "si sente che c'è qualcosa che non quadra". visto soprattutto che le forty sono uscite dopo (e non si trova una recensione manco in inglese).
e stiam parlando nel dettaglio di soli di 3 e dico soli 3, bookshelf speaker di un solo brand, noto tra l'altro per la qualità e la mancanza di fronzoli o materiali pregiati che sono si belli ma che fanno lievitare i costi.

tutto questo per dire che imho la qualità si paga, che imho il settore hi end non è tutto una bufala, ma che bisgona stare con gli occhi aperti e le chiappe strette che a far partire migliia di € nel "ce l'ho più lunghismo" è un attimo.. senza parlare della scimmia che sussura cose come "ma durano una vita" e "se non ora quando? quando hai 60 anni e non ci senti più un piffero?" :D

Glover 25-06-2017 17:29

Salve, ho appena acquistato un integrato stereo per ascoltare la musica ad un buon livello, sia da CD che da file flac dal PC, se possibile... è un Marantz Pm8005, (modello di fascia alta) che posso collegare al mio sintoamplificatore Marantz SR6008 ed al lettore universale Marantz UD7007 (che già suona bene in stereo).Dunque, ho collegato il cavo RCA dall'uscita Pre Amp del sinto SR6008 all'ingresso Power Amp Direct del PM8005, e poi le casse frontali le ho collegate direttamente al PM8005, ma è tutto come prima, il suono è pressochè uguale a quello del SR6008 e con il telecomando nuovo non riesco a cambiare nessuna impostazione dell'integrato stereo, a parte il volume... ho sbagliato qualcosa nei collegamenti o dimenticato altri passaggi? Nel manuale purtroppo ci sono molti dati tecnici, ma poche informazioni per l'ascolto ottimale. Grazie


Tutti gli orari sono GMT +1. Ora sono le: 20:38.

Powered by vBulletin® Version 3.6.4
Copyright ©2000 - 2022, Jelsoft Enterprises Ltd.
Hardware Upgrade S.r.l.