Hardware Upgrade Forum

Hardware Upgrade Forum (https://www.hwupgrade.it/forum/index.php)
-   Scienza e tecnica (https://www.hwupgrade.it/forum/forumdisplay.php?f=91)
-   -   Legamento crociato anteriore (https://www.hwupgrade.it/forum/showthread.php?t=498329)


viaggio 09-06-2011 13:43

Complimenti per i gol della partita di calcetto!Grande!!
Per quanto riguarda il ginocchio impastato anche io alcuni giorni ne soffron non è rigido ma comunque mi da noia (non è dolore) però il fisioterapista mi ha rassicurato e mi ha detto che dal terzo mese il ginocchio diventa più elastico quindi bisogna aver pazienza!Ma non ho capito se questa sensazione di non elasticità rimarra per sempre e dobbiamo conviverci o alla fine passerà

gomma2408 09-06-2011 13:46

Quote:

Originariamente inviato da viaggio (Messaggio 35339240)
Complimenti per i gol della partita di calcetto!Grande!!
Per quanto riguarda il ginocchio impastato anche io alcuni giorni ne soffron non è rigido ma comunque mi da noia (non è dolore) però il fisioterapista mi ha rassicurato e mi ha detto che dal terzo mese il ginocchio diventa più elastico quindi bisogna aver pazienza!Ma non ho capito se questa sensazione di non elasticità rimarra per sempre e dobbiamo conviverci o alla fine passerà

essendo operato da tre anni, e pur avendo altri "problemini" tipo artrosi (:D :( ) nonostante questi, ti posso assicurare che alla fine passerà!!! ;) Per me è così....certo non mi siedo sui talloni, ma sostanzialmente è l'unica difficoltà che ho...

ciao

Arauto 09-06-2011 15:05

Quote:

Originariamente inviato da Delfino81 (Messaggio 35336934)
ecco Arauto tu fai proprio al caso mio :D ...dato che sei fresco di fine fisoterapia, tempo fa avevo fatto una domanda...ovvero x quanti mesi siete andati a fisioterapia......tu hai fatto tutti e 6 mesi in un cento di fisioterapia? oppure dopo un tot di tempo in cui ti avevano fatto vedere gli esercizi possibili ecc sei andato a iscriverti in una normale palestra e hai continuato là?

Allora, a parte che facevo a casa già dal primo giorno(isometria), ho cominciato la fisioterapia appena tolto i punti(15°. giorno).
L'ho fatta in una palestra generica che frequentavo già prima, e mi ha seguito un fisioterapista che lavora li. Il primo e secondo mese andavo tutti i giorni, e il secondo mese andavo anche in piscina comunale. Dal terzo mese andavo ogni due giorni(perché ho ripreso a lavorare:doh: ). E continuo ancora ad andare in palestra ogni due, tre giorni. Come avevo scritto in un post precedente, ripeto che il fisioterapista non mi ha mai toccato, nessun piegamento, nulla. E ho la flessione completa già da un po. Quindi non capisco quando leggo tanti che raccontano le "torture" subite dai fisioterapisti. Boh! Premetto che avevo il ginocchio abbastanza a posto prima del'intervento, e ho rafforzato i muscoli delle gambe, seguendo i consigli dati qui, gomma in primis, e ancora vi ringrazio. E consiglio anche io a tutti: PALESTRA x le gambe prima dell'intervento!!! Concludo dicendo che non ho mai usato il kinetec(il dottore mi ha detto che è roba da 10 anni fa), e neanche il drenaggio.
Auguri!;)

juninho85 09-06-2011 15:18

Quote:

Originariamente inviato da Arauto (Messaggio 35340042)
Allora, a parte che facevo a casa già dal primo giorno(isometria), ho cominciato la fisioterapia appena tolto i punti(15°. giorno).
L'ho fatta in una palestra generica che frequentavo già prima, e mi ha seguito un fisioterapista che lavora li. Il primo e secondo mese andavo tutti i giorni, e il secondo mese andavo anche in piscina comunale. Dal terzo mese andavo ogni due giorni(perché ho ripreso a lavorare:doh: ). E continuo ancora ad andare in palestra ogni due, tre giorni. Come avevo scritto in un post precedente, ripeto che il fisioterapista non mi ha mai toccato, nessun piegamento, nulla. E ho la flessione completa già da un po. Quindi non capisco quando leggo tanti che raccontano le "torture" subite dai fisioterapisti. Boh! Premetto che avevo il ginocchio abbastanza a posto prima del'intervento, e ho rafforzato i muscoli delle gambe, seguendo i consigli dati qui, gomma in primis, e ancora vi ringrazio. E consiglio anche io a tutti: PALESTRA x le gambe prima dell'intervento!!! Concludo dicendo che non ho mai usato il kinetec(il dottore mi ha detto che è roba da 10 anni fa), e neanche il drenaggio.
Auguri!;)

la risposta è semplice:S+G...acquisisci l'articolarità prima,soffri meno in termini di dolore ma il recupero completo va oltre i 6 mesi del rotuleo

viaggio 09-06-2011 17:32

Gomma scusa la domanda stupida;cosa vuoi dire quando dici non mi siedo sui talloni?Non potremmo piu stare accosciati?Nel senso che è un movimento pericoloso?:cry:
Grazie

Beati voi operati non con il rotuleo;a me piegamenti a go go e sofferenze!

alex642002 09-06-2011 21:25

Quote:

Originariamente inviato da viaggio (Messaggio 35341272)
Gomma scusa la domanda stupida;cosa vuoi dire quando dici non mi siedo sui talloni?Non potremmo piu stare accosciati?Nel senso che è un movimento pericoloso?:cry:
Grazie

Beati voi operati non con il rotuleo;a me piegamenti a go go e sofferenze!

Ma no!Come sei pessimista!:muro: :D Gomma,poverino,non lo può fare perchè ha avuto tremila complicazioni:)

gomma2408 10-06-2011 07:53

Quote:

Originariamente inviato da alex642002 (Messaggio 35342975)
Ma no!Come sei pessimista!:muro: :D Gomma,poverino,non lo può fare perchè ha avuto tremila complicazioni:)

:D :D :D ecco, confermo.... tremila no :D , ma comunque 2.500-2.600 forse sì....:D :D :D

Sono solo IO che non riesco ad accosciarmi. In questo momento, poi, anche a causa dell'altro ginocchio "buono".... :cry: :cry: :cry:
Ad Arauto dico che spesso i piegamenti sono necessari (a quanto ho visto quasi sempre, tu sei un caso fortunato o comunque che ha avuto un decorso operatorio particolare.....) perchè se non li fai il ginocchio rimane rigido. Ho esperienza di un caso operato a Roma dal più famoso prof. (vedi Totti ;) ) che tornato a casa dopo 10gg passati presso la clinica privata del prof, ha fatto passare altri 20gg facendo pochino (e senza andare in palestra) e il prof alla visita del 1° mese gli ha fatto una bella "ripulita" perchè non aveva piegato il ginocchio.... e quindi gli si era irrigidito!
Venuto allora in palestra, ha patito le pene dell'inferno perchè eras passato tempo dall'operazione ed andare a iniziare a piegare il gin così tardi era diventato tutto molto più duro. :rolleyes:

Poi non toglie che a qualcuno possa andare molto meglio e veloce, anche senza avere particolari attenzioni, e facendo la palestra normale e basta....

;) ;) ;)

Delfino81 10-06-2011 10:11

Quote:

Originariamente inviato da gomma2408 (Messaggio 35337219)
intanto, nell'attesa della risp di Arauto, io ti posso anticipare che gli esercizi che ho fatto dal 4 mese in poi (siccome fino al 4° mese ho fatto esercizi anche di propriocettiva al tappeto elastico, tavolette, ecc... che per necessità di cose si possono fare solo in una palestra riabilitativa/fisioterapica) si possono fare BENISSIMO un una normale palestra..... l'unica controindicazione (non da poco in caso di qualche problemino....) è che nella palestra normale le macchine che hanno quasi mai (o proprio mai) sono dotate dei blocchi dell'escursione in estensione/flessione che invece hanno le stesse macchine in versione riabilitativa (per il resto sono identiche) .
La differenza è tutto qui.... più devi avere uno che ti segue nel programma di rinforzo muscolare che sappia come fartelo specificatamente per soggetti che sono stati operati, non il preparatore atletico "generico".
Se ne trovano però anche nelle palestre normali di preparatori esperti anche in post-operatorio ;)



gomma ma ti deve seguire un personal trainer perche gli esercizi cambiano semnpre'?cioè finiti i 4 mesi ad esempio, la "scheda" di potenziamento, non resta sempre quella?

Stefano Landau 10-06-2011 12:03

Quote:

Originariamente inviato da viaggio (Messaggio 35341272)
Gomma scusa la domanda stupida;cosa vuoi dire quando dici non mi siedo sui talloni?Non potremmo piu stare accosciati?Nel senso che è un movimento pericoloso?:cry:
Grazie

Beati voi operati non con il rotuleo;a me piegamenti a go go e sofferenze!

Io dopo 6 mesi almeno che non provavo più a fare l'esercizio di sedermi sui talloni, recentemente l'ho riprovato.
Praticamente non ho notato nessuna differenza tra la gamba operata è quella sana. E questo a poco più di 2 anni dall'operazione (16 Marzo 2009)

Mi ricordo che ancora un anno fa sedermi sui talloni, qualche tensione o dolorino al ginocchio operato c'era ancora.

Per queste cose però dipende anche dal meteo........ quando il tempo cambia il ginocchio diventa più sensibile, anche se ultimamente anche quell'effetto si sta attenuando.

gomma2408 10-06-2011 14:14

Quote:

Originariamente inviato da Delfino81 (Messaggio 35345151)
gomma ma ti deve seguire un personal trainer perche gli esercizi cambiano semnpre'?cioè finiti i 4 mesi ad esempio, la "scheda" di potenziamento, non resta sempre quella?

mah, per un po' sì, ma come in tutti i casi di frequentazione di una palestra, uno che ti segue ci dovrebbe essere sempre, o meglio, più che uno che ti segua, uno a cui chiedere e l'ottimo sarebbe proprio che sapesse TUTTO il protocollo riabilitativo/ di potenziamento che hai già seguito.... ma non è obbligatorio.... in qualsiasi palestra normale chiedi e i consigli più o meno te li danno, almeno quando non hai più esigenze particolari perchè è già passato tempo dall'operazione....

Per il sedersi sui talloni quoto Stefano, la normalità è la sua, non la mia: io infatti NON riesco a tutt'oggi (3 anni e mezzo dall'operazione e palestra sempre fatta a periodi) a sedermi sui talloni.... e non ci riuscirò mai. il ginocchio negli ultimi gradi di flessione, mi fa sempre male se ci metto il peso corporeo sopra.........

viaggio 10-06-2011 14:46

eh come sempre è illuminante discutere con voi, e poi il confronto tra di noi chiarisce molte idee. Il famoso prof di Totti continua ad operare con il rotuleo per chi pratica sport vedi quagliarella e mexes quindi cicatrizzazione più veloce(cosi dicono) ,ma più dolorosa rispetto al gracile!:rolleyes:

Stefano Landau 10-06-2011 15:07

Quote:

Originariamente inviato da gomma2408 (Messaggio 35347354)
mah, per un po' sì, ma come in tutti i casi di frequentazione di una palestra, uno che ti segue ci dovrebbe essere sempre, o meglio, più che uno che ti segua, uno a cui chiedere e l'ottimo sarebbe proprio che sapesse TUTTO il protocollo riabilitativo/ di potenziamento che hai già seguito.... ma non è obbligatorio.... in qualsiasi palestra normale chiedi e i consigli più o meno te li danno, almeno quando non hai più esigenze particolari perchè è già passato tempo dall'operazione....

Per il sedersi sui talloni quoto Stefano, la normalità è la sua, non la mia: io infatti NON riesco a tutt'oggi (3 anni e mezzo dall'operazione e palestra sempre fatta a periodi) a sedermi sui talloni.... e non ci riuscirò mai. il ginocchio negli ultimi gradi di flessione, mi fa sempre male se ci metto il peso corporeo sopra.........

Io sono stato anche fortunato come tipo di infortunio. La rottura è avvenuta per gradi, approssimativamente in circa 15 anni dal primo trauma all'ultimo.

Alla fine, quando c'è stato il cedimento finale del legamento, questo era gia lesionato. Questo ha comportato che è bastata una forza molto minore che se il legamento fosse stato intero causando quindi pochi danni alle altre strutture del ginocchio. C'era solo un piccolo problema al menisco visto da chi mi ha operato, ma non dal radiologo che ha analizzato la risonanza.
Per di più ho effettuato un po' di ginnastica preparatoria all'operazione (30-40 gg circa ) e quando mi sono fatto male era un periodo che facevo dei trek in montagna, per cui un minimo di allenamento c'era.

Infatti sul piegamento era in anticipo già di quasi una settimana sulla tabella degli obiettivi di flessione del ginocchio. Così quando sono arrivato nel centro fisioterapico dopo qualche settimana hanno provato a forzarmi la flessione della gamba, cosa dolorosa ma sopportabile e nel giro di poche settimane sono arrivato a toccare il gluteo con il tallone senza problemi. Verso settembre o poi anche smesso di fare l'isometria e le flessioni tutte le mattine dato che oramai andavo in palestra 2 o 3 volte alla settimana.

Gomma, aveva una situazione ben più difficile avendo giocato per tanti anni con il legamento rotto ed avendo avuto più di una brutta distorsione.

gomma2408 10-06-2011 15:46

Quote:

Originariamente inviato da viaggio (Messaggio 35347668)
eh come sempre è illuminante discutere con voi, e poi il confronto tra di noi chiarisce molte idee. Il famoso prof di Totti continua ad operare con il rotuleo per chi pratica sport vedi quagliarella e mexes quindi cicatrizzazione più veloce(cosi dicono) ,ma più dolorosa rispetto al gracile!:rolleyes:

sì come più volte abbiamo avuto occasione di dire con il rotuleo è più veloce l'integrazione ossea completa dell'impianto, essendo il fissaggio di tipo osso-osso e non osso-tendine si raggiunge in pochi mesi, contro i 14-18 del s+g (ciò non impedisce nel frattempo di iniziare a giocare, però....la conclusione di tutto il fissaggio da parte dell'organismo con il rotuleo avviene molto prima ;) )

Stefano Landau 10-06-2011 15:59

Quote:

Originariamente inviato da gomma2408 (Messaggio 35348167)
sì come più volte abbiamo avuto occasione di dire con il rotuleo è più veloce l'integrazione ossea completa dell'impianto, essendo il fissaggio di tipo osso-osso e non osso-tendine si raggiunge in pochi mesi, contro i 14-18 del s+g (ciò non impedisce nel frattempo di iniziare a giocare, però....la conclusione di tutto il fissaggio da parte dell'organismo con il rotuleo avviene molto prima ;) )

Infatti io per prudenza non ho ancora ripreso a sciare ....... (avevo sentito anche 24 mesi per la massima resistenza) e dato che il 16 marzo, corrisponde proprio alla fine della stagione sciistica...... forse potrei riprendere la prossima stagione.

gambagigia 11-06-2011 09:14

Buongiorno! Posso aggiungermi alla famiglia degli operati al crociato?
Sono stata operata un mese fa esatto con prelievo s+g. L'esperienza è stata per me piuttosto dolorosa, soprattutto la prima settimana. Si è sviluppato un ematoma davvero grande da metà coscia a tutto il polpaccio dovuto al prelievo del tendine, ormai completamente risolto.Il miglioramento è stato lento, ma graduale e tutt'ora in corso. Ho raggiunto i 110 gradi di flessione e la distensione è quasi completa, se lo riscaldo un pò mancano davvero non più di due gradi. Ad oggi utilizzo ancora una stampella anche se la fisioterapista dice che potrei lasciarla, francamente non me la sento. Il ginocchio negli ultimi giorni si è asciugato parecchio, grazie soprattutto alla piscina e ad un'applicazione di kinesiotaping drenante. Resta un modesto versamento sovrapatellare doloroso al tatto che mi impedisce di dormire bene la notte: la semplice compressione sul materasso mi provoca un dolore non forte, ma costante e quindi il sonno è disturbato. E' un gonfiore "duro"...non so come spiegare meglio: ala vista e al tatto potrebbe sembrare la parte finale del muscolo....che però non c'è più e lo so bene!!!!Da una settimana ho cominciato ad andare in piscina: la gamba operata è passata nel giro di tre sedute da una totale incapacità di obbedire a qualunque comando (non ero più in grado nemmeno di abbozzare il battito delle gambe) ad una nuotata quasi fluida. certo c'è un deficit di forza importante, ma riesco a nuotare senza problemi...ieri ho fatto 60 vasche 20 solo gambe e le altre a stile libero, più qualche esercizio.
Ho un dubbio che riguarda un dolore che non passa, anzi in alcuni giorni è proprio fastidioso: è localizzato sulla parte interna del ginocchio, zona condilo tibiale mediale per essere precisi e in alcuni movimenti la sensazione è come di qualcosa che va in tensione e dà dolore...diciamo dal condilo mediale femorale a quello tibiale. Cosa potrebbe essere? Succede nei movimenti involontari di intrarotazione (nel letto, ad esempio), ma in giorni come oggi anche durante la flessione o la distensione. Non è forte, ma è decisamente fastidioso.

Vi ringrazio, e vi seguo con "vivo e vibrante" interesse.;)

viaggio 11-06-2011 13:51

Malvenuta in questo club esclusivo!:D
La tua esperienza dimostra che la piscina è una toccasana per quest'operazione aiuta tantissimo il recupero anche se è molto faticosa!Un ora di piscina equivale a molto più tempo di terapia tradizionale!Posso chiederti quanta piscina fai?io ne faccio due ore alla settimana!Anche io ho combattuto con quei maledetti ematomi post operazione di cui 1 doloroso ogni volta che che poggiavo il piede per terra vedevo le stelle poi anche io con la piscina li ho asciugati!

gambagigia 11-06-2011 15:14

Ho cominciato solo la scorsa settimana, vado due volte in settimana ovvero alterno con le sedute di fisioterapia vera e propria....non perchè ci sia un reale bisogno di alternare, piuttosto perchè sennò non mi resta il tempo per....la spiaggia!!!!;)
E poi vado sia sabato che domenica. Tre - quattro volte, insomma. Sto in piscina circa un'ora e mezza tra nuoto vero e proprio e esercizi...ma aumentando le vasche aumenterà anche il tempo di permanenza, credo.
Sì la piscina fa davvero bene, fuori di discussione. E permette di mettere di nuovo su un pò di massa muscolare senza caricare con pesi cosa che credo ora non mi sarebbe possibile.
Aspetto di poter pedalare un pò, ma credo ci vorrà ancora almeno un mesetto.
Riuscissi ad evitare la palestra sarei una donna felice...ma non credo che sia possibile. Detesto quei luoghi chiusi e puzzolenti.....
A che punto sei del post-operatorio?

alex642002 11-06-2011 16:20

Quote:

Originariamente inviato da gambagigia (Messaggio 35351748)
Buongiorno! Posso aggiungermi alla famiglia degli operati al crociato?
Vi ringrazio, e vi seguo con "vivo e vibrante" interesse.;)

Malvenuta anche da me:) Per curiosità..come ci hai "scoperti"?

viaggio 11-06-2011 16:41

io son a due mesi e mezzo dall'operazione ma son stato operato con il rotuleo quindi recupero un pò più lento rispetto al tuo. Per quanto riguarda la cyclette io l'ho iniziata dopo che mi hanno tolto i punti quindi a circa 3 settimane dall'operazione;ne faccio almeno un quarto d'ora la giorno dicono che sia utile per la ripresa dell'articolazione.

laraa 11-06-2011 19:02

:D
Quote:

Originariamente inviato da gambagigia (Messaggio 35351748)
Buongiorno! Posso aggiungermi alla famiglia degli operati al crociato?
Sono stata operata un mese fa esatto con prelievo s+g. L'esperienza è stata per me piuttosto dolorosa, soprattutto la prima settimana. Si è sviluppato un ematoma davvero grande da metà coscia a tutto il polpaccio dovuto al prelievo del tendine, ormai completamente risolto.Il miglioramento è stato lento, ma graduale e tutt'ora in corso. Ho raggiunto i 110 gradi di flessione e la distensione è quasi completa, se lo riscaldo un pò mancano davvero non più di due gradi. Ad oggi utilizzo ancora una stampella anche se la fisioterapista dice che potrei lasciarla, francamente non me la sento. Il ginocchio negli ultimi giorni si è asciugato parecchio, grazie soprattutto alla piscina e ad un'applicazione di kinesiotaping drenante. Resta un modesto versamento sovrapatellare doloroso al tatto che mi impedisce di dormire bene la notte: la semplice compressione sul materasso mi provoca un dolore non forte, ma costante e quindi il sonno è disturbato. E' un gonfiore "duro"...non so come spiegare meglio: ala vista e al tatto potrebbe sembrare la parte finale del muscolo....che però non c'è più e lo so bene!!!!Da una settimana ho cominciato ad andare in piscina: la gamba operata è passata nel giro di tre sedute da una totale incapacità di obbedire a qualunque comando (non ero più in grado nemmeno di abbozzare il battito delle gambe) ad una nuotata quasi fluida. certo c'è un deficit di forza importante, ma riesco a nuotare senza problemi...ieri ho fatto 60 vasche 20 solo gambe e le altre a stile libero, più qualche esercizio.
Ho un dubbio che riguarda un dolore che non passa, anzi in alcuni giorni è proprio fastidioso: è localizzato sulla parte interna del ginocchio, zona condilo tibiale mediale per essere precisi e in alcuni movimenti la sensazione è come di qualcosa che va in tensione e dà dolore...diciamo dal condilo mediale femorale a quello tibiale. Cosa potrebbe essere? Succede nei movimenti involontari di intrarotazione (nel letto, ad esempio), ma in giorni come oggi anche durante la flessione o la distensione. Non è forte, ma è decisamente fastidioso.

Vi ringrazio, e vi seguo con "vivo e vibrante" interesse.;)

ma benvenuta a te donzella, a darmi manforte, un mese fa esatto dall'intervento l'ho compiuto ieri :sofico: stesso metodo tuo. io non ho avuto alcun ematoma o gonfiore infatti son molto soddisfatta. dopo pochi giorni ho mollato le stampelle e dal diciassettesimo ho ricominciato a guidare. sto facendo riabilitazione ogni giorno ed ho finito l'elettrostimolazione, sono a 125° di flessione e iperestensione completa. penso che sia servita molto la ginnastica preintervento, oltre alla bravura dell'ortopedico che mi ha operato...e la mia determinazione :D lunedi rientro al lavoro...voglia pochina, mi ero abituata bene :mc:
tienici informati
in bocca al lupo...è solo questione di tempo e lavoro e costanza e pazienzaaaaaa :rolleyes:

viaggio 11-06-2011 19:53

laara in bocca al lupo per il rientro al lavoro che non è mai semplice;io faccio un lavoro di scrivania quindi sto parecchio seduto ed ogni tanto mi alzo faccio qualche passo oppure quando son seduto faccio dei sollevamenti della gamba, penso però che sia molto peggio un lavoro dove stai in piedi io avrei difficoltà perchè anche ora se cammino nessun problema ma stare fermo a lungo in piedi mi da noia!

laraa 11-06-2011 20:26

Quote:

Originariamente inviato da viaggio (Messaggio 35355878)
laara in bocca al lupo per il rientro al lavoro che non è mai semplice;io faccio un lavoro di scrivania quindi sto parecchio seduto ed ogni tanto mi alzo faccio qualche passo oppure quando son seduto faccio dei sollevamenti della gamba, penso però che sia molto peggio un lavoro dove stai in piedi io avrei difficoltà perchè anche ora se cammino nessun problema ma stare fermo a lungo in piedi mi da noia!

crepi il lupo, grz, sei molto caro :) ho già in mente di far qualche pausa per esercizietti fattibili in un ufficio, lun mattina poi sarò completamente sola, così mi posso ambientare in tutta privacy :sofico:
buon week-end

viaggio 11-06-2011 21:09

Facci sapere come andrà!Io ho notato questo (me lo avevano già detto gli amici del forum) dopo un pò che sto seduto quando mi rialzo la gamba operata fatica un pò a mettersi in moto poi passa questa sensazione dopo un paio di minuti, è diventata un motore diesel :D
buon weekend a tutti crociati

gambagigia 12-06-2011 10:59

Quote:

Originariamente inviato da alex642002 (Messaggio 35354713)
Malvenuta anche da me:) Per curiosità..come ci hai "scoperti"?

Vi ho scoperto mentre scandagliavo il web alla ricerca di notizie/esperienze riguardo questo tipo di operazione....ma soprattutto lo scandagliavo nel tentativo di far passare il tempo.....:muro:

gambagigia 12-06-2011 11:11

Quote:

Originariamente inviato da laraa (Messaggio 35355617)
:D

ma benvenuta a te donzella, a darmi manforte, un mese fa esatto dall'intervento l'ho compiuto ieri :sofico: stesso metodo tuo. io non ho avuto alcun ematoma o gonfiore infatti son molto soddisfatta. dopo pochi giorni ho mollato le stampelle e dal diciassettesimo ho ricominciato a guidare. sto facendo riabilitazione ogni giorno ed ho finito l'elettrostimolazione, sono a 125° di flessione e iperestensione completa. penso che sia servita molto la ginnastica preintervento, oltre alla bravura dell'ortopedico che mi ha operato...e la mia determinazione :D lunedi rientro al lavoro...voglia pochina, mi ero abituata bene :mc:
tienici informati
in bocca al lupo...è solo questione di tempo e lavoro e costanza e pazienzaaaaaa :rolleyes:

Beh complimenti per la rapidità con cui hai recuperato!
Io ho appena mollato la seconda stampella, guido da un paio di settimane ma all'inizio è stato faticoso anche se mi era necessario.
Faccio un pò di outing ammettendo che, mio malgrado, non avevo fatto nessun potenziamento preoperatorio....andavo a nuotare e nuotavo abbastanza ma ho mollato gli ultimi 15gg prima dell'intervento perchè mi sono beccata un'influenza con otite bilaterale etc etc....:doh:

Pazienza, sì, ce ne vuole tanta....ora si pone il problema ferie. Non ho mai fatto in vita mia le ferie classiche di riposo al mare o in montagna, sempre in attività. Per dire: l'anno scorso viaggio in bici di 1800 km in tre settimane...e l'idea di andarmi a piazzare su una spiaggia a rompermi i maroni esattamente come a casa non mi alletta neanche un pò....magari pure in un posto dove il mio compagno possa invece divertirsi un pò, lui che infortunato non è....uhm che rabbia:incazzed:

Grazie dell'accoglienza, gentile comunità di crociati!

viaggio 12-06-2011 11:24

Beh non è che al mare devi poltrire sotto l'ombrellone :D ma puoi sempre fare nuotate (non stile rana) che ti aiuteranno a migliorare e a guarire più in fretta!

alex642002 13-06-2011 08:06

Quote:

Originariamente inviato da gambagigia (Messaggio 35357944)
Vi ho scoperto mentre scandagliavo il web alla ricerca di notizie/esperienze riguardo questo tipo di operazione....ma soprattutto lo scandagliavo nel tentativo di far passare il tempo.....:muro:

Lo stesso dicasi per me e per tutti,credo.

gomma2408 13-06-2011 08:07

benvenuta anche da me... ;) ;) ;)

certo che se per vacanza sei abituata a fare 90 km al giorno di bici di media, :D avrai anche un recupero velocissimo, abbi fede.... la cyclette (sempre in base a quello che ti dirà l'ortopedico o il fisioterapista...) secondo me con il tipo di operazione fatto (tacnica s+g) sei già molto vicinissima a farla....

Piuttosto una domanda: ma ti segue qualcuno costantemente? perchè per quanto riguarda la piscina mi sembra ne fai molta, ma mi è sembrato di capire che non fai altro che vasche a nuoto (gambe o stile libero), che in realtà sarebbe una minima parte (per quanto utilissima) per il recupero..... ad esempio i movimenti laterali in questo modo non li eserciti per niente. Oppure i piegamenti e la propriocettiva.... o ho capito male io? :p

La palestra è necessaria, se opti per una palestra riabilitativa non trovi posti dove ci sono masse di gente intente a raddoppiare i bicipiti... (non tutte sono così, comunque, ... come non sono "luoghi puzzolenti" :D :D :D ;) ) ma ad esempio come nel mio caso (particolarmente fortunato in questo, anche se molto meno in altri casi!!!) spesso sei in 2-3 persone e molte volte dalle ore 19-20 sono da solo... con tutti gli attrezzi e i macchinari per me!!! (certo si fa poca amicizia però!!!!).
Per il recupero della forza massimale e resistente è comunque l'unica strada....poi si può fare di più o di meno, e questo perchè fai esercizi mirati sui singoli gruppi muscolari. Il vasto mediale ad esempio è difficile da allenare anche con la leg-extension in palestra, figuriamoci se non si fa con i pesi...

Il tutto poi certo viene coadiuvato, visto che mi sembri una bella "sportiva", stando a questi tuoi primi post, dai movimenti e allenamento in sport come nuoto o bici, che sono utilissimi, ma da soli non riescono a aumentare la forza in modo sufficiente per tutti gli sforzi del ginocchio, ma la aumenti solo per il gesto atletico che alleni (pedalata, nuoto...)

ciaociao...........

gambagigia 13-06-2011 08:43

Quote:

Originariamente inviato da gomma2408 (Messaggio 35362234)
benvenuta anche da me... ;) ;) ;)

certo che se per vacanza sei abituata a fare 90 km al giorno di bici di media, :D avrai anche un recupero velocissimo, abbi fede.... la cyclette (sempre in base a quello che ti dirà l'ortopedico o il fisioterapista...) secondo me con il tipo di operazione fatto (tacnica s+g) sei già molto vicinissima a farla....

Piuttosto una domanda: ma ti segue qualcuno costantemente? perchè per quanto riguarda la piscina mi sembra ne fai molta, ma mi è sembrato di capire che non fai altro che vasche a nuoto (gambe o stile libero), che in realtà sarebbe una minima parte (per quanto utilissima) per il recupero..... ad esempio i movimenti laterali in questo modo non li eserciti per niente. Oppure i piegamenti e la propriocettiva.... o ho capito male io? :p

La palestra è necessaria, se opti per una palestra riabilitativa non trovi posti dove ci sono masse di gente intente a raddoppiare i bicipiti... (non tutte sono così, comunque, ... come non sono "luoghi puzzolenti" :D :D :D ;) ) ma ad esempio come nel mio caso (particolarmente fortunato in questo, anche se molto meno in altri casi!!!) spesso sei in 2-3 persone e molte volte dalle ore 19-20 sono da solo... con tutti gli attrezzi e i macchinari per me!!! (certo si fa poca amicizia però!!!!).
Per il recupero della forza massimale e resistente è comunque l'unica strada....poi si può fare di più o di meno, e questo perchè fai esercizi mirati sui singoli gruppi muscolari. Il vasto mediale ad esempio è difficile da allenare anche con la leg-extension in palestra, figuriamoci se non si fa con i pesi...

Il tutto poi certo viene coadiuvato, visto che mi sembri una bella "sportiva", stando a questi tuoi primi post, dai movimenti e allenamento in sport come nuoto o bici, che sono utilissimi, ma da soli non riescono a aumentare la forza in modo sufficiente per tutti gli sforzi del ginocchio, ma la aumenti solo per il gesto atletico che alleni (pedalata, nuoto...)

ciaociao...........

Buongiorno!
Frequento un centro di fisioterapia ben attrezzato con macchinari etc..tre volte a settimana, poi vado in piscina da sola.
Mi hanno dato degli esercizi da fare in piscina, tipo appoggiare il piede sulla tavoletta e spingerla in basso, camminata in acqua alta, movimenti con le gambe tipo pedalata etc...li faccio, ma siccome la piscina dove vado non è attrezzata per la riabilitazione ma solo per il nuoto vero e proprio, succede che la temperatura dell'acqua non è ottimale per stare fermi....;) e così per evitare di beccarmi un raffreddore ho cominciato a nuoticchiare...poi ho visto che ci riesco e dunque ora nuoto e ogni 20 vasche mi fermo e faccio 10' di esercizi. La cyclette la sto già facendo, ma quella "orizzontale".....su quella verticle classica ho provato a salirci la scorsa settimana e dopo 4' sono scesa e ho capito che non era ancora il momento...Dal male che mi ha fatto non so quando avrò il coraggio di riprovare....:D

Per il resto non faccio molto altro, anzi proprio non faccio niente...ieri seduta al campo di atletica due ore e poi altre due a cena...e ieri sera il ginocchio era gonfio e dolorante....:cry: L'unica posizione realmente di riposo risulta essere con la gamba allungata sul divano. I miei tempi cominciano e sembrarmi piuttosto lunghetti....e ogni tanto mi preoccupo pure un pò....è normale che continui a gonfiare dop più di un mese dall'intervento?

Quanto alla palestra lo so, mi devo rassegnare a passarci l'autunno, quanto meno....:) si credo che comunque sopravviverò:) :)

Buonagiornata a tutti, vado a fare fisioterapia!!!

gomma2408 13-06-2011 10:58

Quote:

Originariamente inviato da gambagigia (Messaggio 35362415)
Buongiorno!
Frequento un centro di fisioterapia ben attrezzato con macchinari etc..tre volte a settimana, poi vado in piscina da sola.
Mi hanno dato degli esercizi da fare in piscina, tipo appoggiare il piede sulla tavoletta e spingerla in basso, camminata in acqua alta, movimenti con le gambe tipo pedalata etc...li faccio, ma siccome la piscina dove vado non è attrezzata per la riabilitazione ma solo per il nuoto vero e proprio, succede che la temperatura dell'acqua non è ottimale per stare fermi....;) e così per evitare di beccarmi un raffreddore ho cominciato a nuoticchiare...poi ho visto che ci riesco e dunque ora nuoto e ogni 20 vasche mi fermo e faccio 10' di esercizi. La cyclette la sto già facendo, ma quella "orizzontale".....su quella verticle classica ho provato a salirci la scorsa settimana e dopo 4' sono scesa e ho capito che non era ancora il momento...Dal male che mi ha fatto non so quando avrò il coraggio di riprovare....:D

Per il resto non faccio molto altro, anzi proprio non faccio niente...ieri seduta al campo di atletica due ore e poi altre due a cena...e ieri sera il ginocchio era gonfio e dolorante....:cry: L'unica posizione realmente di riposo risulta essere con la gamba allungata sul divano. I miei tempi cominciano e sembrarmi piuttosto lunghetti....e ogni tanto mi preoccupo pure un pò....è normale che continui a gonfiare dop più di un mese dall'intervento?

Quanto alla palestra lo so, mi devo rassegnare a passarci l'autunno, quanto meno....:) si credo che comunque sopravviverò:) :)

Buonagiornata a tutti, vado a fare fisioterapia!!!



premetto che ovviamente come tutti di qui non sappiamo come sono messi gli altri con i quali discutiamo fisicamente, se fate agonismo, se siete professionisti in qualche sport (finora mi era sembrato di no....:D ) , premesso questo, appunto, per amore di discussione mi sembra di dire che se ti gonfia un po' è capibile perchè secondo me stai andando in sovrallenamento: se fai gli esercizi in piscina (ok, ho capito che quelli riabilitativi li fai tutti....:D mi sembrava strano...) e fra una serie e l'altra fai 20 vasche, se la palestra (nonostante sia chiusa e puzzolente... ahahahahha!!!!) la fai almeno tre volte a settimana, se vai anche il sab e la dom a volte, per me vai in sovraffaticamento.
Per la ragione che anche in un programma di potenziamento puro e semplice si osserva i giorni di "scarico" e a maggior ragione in un post-operatorio ci vorrebbe almeno uno o due giorni (meglio) di "riposo" vero e proprio (a parte gli esercizi per la mobilità).

Lo dimostra il fatto che la cyclette tradizionale ti ha dato fastidio anche se è passato un mese e il gonfiore che ricorre dopo le sedute di esercizi.

Altra domanda, (ah, mi raccomando, si fanno domande ma poi si risponde a quello che si vuole, eh, ovvio....) ma tutta questa attività fisica da quanto tempo la fai? cioè dopo l'operazione ti sei messa subito all'opera od hai aspettato di togliere i punti (e a questo punto sono poco più di 15gg che fai questo "programma" così intensivo? )

ciaociao

gambagigia 13-06-2011 13:35

Quote:

Originariamente inviato da gomma2408 (Messaggio 35363355)
premetto che ovviamente come tutti di qui non sappiamo come sono messi gli altri con i quali discutiamo fisicamente, se fate agonismo, se siete professionisti in qualche sport (finora mi era sembrato di no....:D ) , premesso questo, appunto, per amore di discussione mi sembra di dire che se ti gonfia un po' è capibile perchè secondo me stai andando in sovrallenamento: se fai gli esercizi in piscina (ok, ho capito che quelli riabilitativi li fai tutti....:D mi sembrava strano...) e fra una serie e l'altra fai 20 vasche, se la palestra (nonostante sia chiusa e puzzolente... ahahahahha!!!!) la fai almeno tre volte a settimana, se vai anche il sab e la dom a volte, per me vai in sovraffaticamento.
Per la ragione che anche in un programma di potenziamento puro e semplice si osserva i giorni di "scarico" e a maggior ragione in un post-operatorio ci vorrebbe almeno uno o due giorni (meglio) di "riposo" vero e proprio (a parte gli esercizi per la mobilità).

Lo dimostra il fatto che la cyclette tradizionale ti ha dato fastidio anche se è passato un mese e il gonfiore che ricorre dopo le sedute di esercizi.

Altra domanda, (ah, mi raccomando, si fanno domande ma poi si risponde a quello che si vuole, eh, ovvio....) ma tutta questa attività fisica da quanto tempo la fai? cioè dopo l'operazione ti sei messa subito all'opera od hai aspettato di togliere i punti (e a questo punto sono poco più di 15gg che fai questo "programma" così intensivo? )

ciaociao

Per carità!!!!
Le prime due settimane post operatorie sono state un dramma per me. Dolore dolore dolore...nessuna attività che non fossero gli esercizi che mi faceva fare la fisioterapista, che comunque facevo anche a casa, tutti i giorni.
In piscina fino ad ora sono andata n5 volte, praticamente ho comiciato in 23 esima giornata, niente di particolarmente precoce insomma.;)
E poi detta così sembra tanta roba...in realtà è stato abbastanza graduale e soprattutto frutto del fatto che mi son resa conto che non facevo fatica. Tieni conto del fatto che prima dell'operazione andavo a nuotare costantemente e facevo 80-100 vasche....qualcosa vorrà ben dire.
Visto che sei interessato ti racconto volentieri:
-prima seduta in piscina post operatoria 30 vasche con tavoletta e qualche esercizio tipo bicicletta in acqua; nient'altro perchè avevo troppo freddo, anche con la tavoletta andavo così piano che non sono riuscita a a farmi passare la pelle d'oca!Gamba operata praticamente inesistente, incapace di compiere movimenti efficaci, men che meno di spingere, ma miglioramento immediato...uscita dall'acqua l'articolazione era più elastica e meno gonfia.
-seconda seduta: 20 vasche tavoletta; 20 stile libero. Gamba sempre un pò handicappata, ma nettamente più funzionale. Nessun esercizio perchè c'era troppa gente
-terza seduta: vasca riscaldata da 20m (quindi più piccola delle normali piccole che sono 25) 70 vasche tra tavoletta e stile libero: ho cominciato facendo qualche vasca di tecnica pura perchè vorrei imparare a nuotare respirando a sn...poi ho visto che riuscivo ad andare e sono andata avanti. più esercizi di propiocezione. Ovviamente la gamba operata è sempre un pò deficitaria... Una pacchia, la vasca a 31 gradi....:)
-quarta seduta: di nuovo al freddo. 60 vasche da 25m, qualche esercizio, non più di 10' min per volta.
-quinta seduta: idem

Non credo che sia un problema di troppo lavoro....Devo ammettere che come ogni sportivo ho la tendenza ad esagerare un pò e soprattutto l'abitudine a trattare il mio corpo come un oggetto efficente, cosa che in questo momento non è più....per queso ho chiesto alla fisioterapista che non mi ha parlato di controindicazioni rispetto al nuoto (vietata la rana) perchè fatto in scarico...e dunque vado.:boh:

Oggi provo di nuovo con la cyclette verticale e poi ti dico come è andata:cool:

alex642002 13-06-2011 14:08

Quote:

Originariamente inviato da gambagigia (Messaggio 35362415)
Per il resto non faccio molto altro, anzi proprio non faccio niente...ieri seduta al campo di atletica due ore e poi altre due a cena...e ieri sera il ginocchio era gonfio e dolorante....:cry: L'unica posizione realmente di riposo risulta essere con la gamba allungata sul divano. I miei tempi cominciano e sembrarmi piuttosto lunghetti....e ogni tanto mi preoccupo pure un pò....è normale che continui a gonfiare dop più di un mese dall'intervento?

Quanto alla palestra lo so, mi devo rassegnare a passarci l'autunno, quanto meno....:) si credo che comunque sopravviverò:) :)

Buonagiornata a tutti, vado a fare fisioterapia!!!

All'anima!:eek: E ti sembra poco quello che fai?:D

gomma2408 13-06-2011 14:18

Quote:

Originariamente inviato da gambagigia (Messaggio 35364619)
Per carità!!!!
Le prime due settimane post operatorie sono state un dramma per me. Dolore dolore dolore...nessuna attività che non fossero gli esercizi che mi faceva fare la fisioterapista, che comunque facevo anche a casa, tutti i giorni.
In piscina fino ad ora sono andata n5 volte, praticamente ho comiciato in 23 esima giornata, niente di particolarmente precoce insomma.;)
E poi detta così sembra tanta roba...in realtà è stato abbastanza graduale e soprattutto frutto del fatto che mi son resa conto che non facevo fatica. Tieni conto del fatto che prima dell'operazione andavo a nuotare costantemente e facevo 80-100 vasche....qualcosa vorrà ben dire.
Visto che sei interessato ti racconto volentieri:
-prima seduta in piscina post operatoria 30 vasche con tavoletta e qualche esercizio tipo bicicletta in acqua; nient'altro perchè avevo troppo freddo, anche con la tavoletta andavo così piano che non sono riuscita a a farmi passare la pelle d'oca!Gamba operata praticamente inesistente, incapace di compiere movimenti efficaci, men che meno di spingere, ma miglioramento immediato...uscita dall'acqua l'articolazione era più elastica e meno gonfia.
-seconda seduta: 20 vasche tavoletta; 20 stile libero. Gamba sempre un pò handicappata, ma nettamente più funzionale. Nessun esercizio perchè c'era troppa gente
-terza seduta: vasca riscaldata da 20m (quindi più piccola delle normali piccole che sono 25) 70 vasche tra tavoletta e stile libero: ho cominciato facendo qualche vasca di tecnica pura perchè vorrei imparare a nuotare respirando a sn...poi ho visto che riuscivo ad andare e sono andata avanti. più esercizi di propiocezione. Ovviamente la gamba operata è sempre un pò deficitaria... Una pacchia, la vasca a 31 gradi....:)
-quarta seduta: di nuovo al freddo. 60 vasche da 25m, qualche esercizio, non più di 10' min per volta.
-quinta seduta: idem

Non credo che sia un problema di troppo lavoro....Devo ammettere che come ogni sportivo ho la tendenza ad esagerare un pò e soprattutto l'abitudine a trattare il mio corpo come un oggetto efficente, cosa che in questo momento non è più....per queso ho chiesto alla fisioterapista che non mi ha parlato di controindicazioni rispetto al nuoto (vietata la rana) perchè fatto in scarico...e dunque vado.:boh:

Oggi provo di nuovo con la cyclette verticale e poi ti dico come è andata:cool:



perfetto, ;) in bocca al lupo allora!!!! e buon lavoro....

Quindi ci ho azzeccato mi sembra mi confermi che sei una discreta (ottima) sportiva.... rispetto a tutti noi per lo meno! :D

Avevi anche fatto ginnastica pre-operatoria??

Quindi in palestra fai ancora poco, mi sembra di capire.... il fisioterapista ti farà il programma più adatto alle tue condizioni quindi tutto ok!
Le vasche allora le faresti facilmente anche con la gamba operata completamente ferma :D visto quanti km facevi in vasca anche prima....:D e sono poco indicative secondo me.... se non altro alleni un po' la fluidità dei movimenti, meno la forza in se'.

occorre avere pazienza, che i risultati arrivano, arrivano... i dolori se non sono permanenti ci stanno tutti.... ma più lavori meglio stai....

Il gonfiore può essere proprio dovuto alla mancanza di tono muscolare che quando assumi posizioni imposte a lungo (tipico stare seduti....) il ginocchio tende a gonfiare, anche a me successe così... quando inizierai seriamente la palestra andrà sicuramente meglio. Ma solo quando sarà il "tuo" momento, che lo dirà il fisioterapista.



;) ;) ;)

gomma2408 13-06-2011 14:26

Quote:

Originariamente inviato da alex642002 (Messaggio 35364924)
All'anima!:eek: E ti sembra poco quello che fai?:D

ma forse per "seduta al campo di atletica" intendeva che era rimasta seduta sull'erba a guardare.....ahahahahah :D :D :D :D :D

;) ;) ;)

gambagigia 13-06-2011 15:49

Quote:

Originariamente inviato da gomma2408 (Messaggio 35365052)
ma forse per "seduta al campo di atletica" intendeva che era rimasta seduta sull'erba a guardare.....ahahahahah :D :D :D :D :D

;) ;) ;)

Infatti era così....proprio così...sono andata a vedere un meeting di atletica...seduta in tribuna....Non mi sono spiegata.:O
Era per dire che la posizione seduta dopo un pò mi fa gonfiare e mi dà dolore...solo la gamba sdraiata sul divano è a completo riposo.

Ma voi a che punto siete? Operati da tanto tempo?

gambagigia 13-06-2011 15:59

[
Le vasche allora le faresti facilmente anche con la gamba operata completamente ferma :D visto quanti km facevi in vasca anche prima....:D e sono poco indicative secondo me.... se non altro alleni un po' la fluidità dei movimenti, meno la forza in se'.



Esattamente...anche io ho avuto la sensazione che muovere sto ginocchio (nuotando o no) per un'ora e mezza in acqua mi facesse un gran bene soprattutto per riprendere un pò di elasticità di movimenti, forzare un pò il piegamento e un pò la distensione, il tutto senza carico. Poi per la verità mi pare si sia ripreso anche un pò il muscolo...ma il merito può essere della palestra...l'unico esercizio in carico che faccio in palestra è una macchina tipo leg-press, ma con gli elastici al posto dei pesi...non so come si chiama credo sia il passo precedente alle macchine da potenziamento vero e proprio, per il resto tapis roulant, cyclette orizzontale, elettrostimolazione, esercizi di solllevamento della gamba avanti indietro di lato con pesi alle caviglie, un pò di contrazioni dei quadricipiti.

Potenziamento preoperatorio io non ne ho fatto, salvo il nuoto. Pare che sia un errore, e di certo avranno ragione :) :) .......

gomma2408 13-06-2011 16:22

Quote:

Originariamente inviato da gambagigia (Messaggio 35365707)
[
Le vasche allora le faresti facilmente anche con la gamba operata completamente ferma :D visto quanti km facevi in vasca anche prima....:D e sono poco indicative secondo me.... se non altro alleni un po' la fluidità dei movimenti, meno la forza in se'.



Esattamente...anche io ho avuto la sensazione che muovere sto ginocchio (nuotando o no) per un'ora e mezza in acqua mi facesse un gran bene soprattutto per riprendere un pò di elasticità di movimenti, forzare un pò il piegamento e un pò la distensione, il tutto senza carico. Poi per la verità mi pare si sia ripreso anche un pò il muscolo...ma il merito può essere della palestra...l'unico esercizio in carico che faccio in palestra è una macchina tipo leg-press, ma con gli elastici al posto dei pesi...non so come si chiama credo sia il passo precedente alle macchine da potenziamento vero e proprio, per il resto tapis roulant, cyclette orizzontale, elettrostimolazione, esercizi di solllevamento della gamba avanti indietro di lato con pesi alle caviglie, un pò di contrazioni dei quadricipiti.

Potenziamento preoperatorio io non ne ho fatto, salvo il nuoto. Pare che sia un errore, e di certo avranno ragione :) :) .......

allora non ti preoccupare, il potenziamento preoperatorio sarebbe stato utilissimo, ma se non l'hai fatto la tua condizione è normalissima ancori di più! è incredibile a seguito di un infortunio e ancor più una operazione quanto possa scendere il tono muscolare in soli tre giorni..... come si diceva tempo fa secondo me è anche un processo neurologico "protettivo", cioè il muscolo magari c'è, ma il ns sistema nervoso non lo stimola a dovere per "cautela", per salvaguardarlo dopo un trauma (anche l'operaizone è percepita dal nostro corpo come un trauma.....)

Ne ho avuto l'ennesimo esempio sulla mia pelle giorni fa, e posso dire che è così perchè mi è capitato sulla gamba "sana" e quindi posso escludere altri problemi di sorta....
fino a una settimana prima alla leg extension facevo le ripetizioni (serie di 10 sollevamenti) con 60kg monogamba sulla gamba sana senza problemi, ho avuto una infiammazione da sovraccarico (NON alle macchine, ma giocando a beach volley.... la gamba si è "stancata" fino a gonfiarmi seriamente...) al tendine del quadricipite, passato il gonfiore sono andato di nuovo in palestra, e.... NON avevo nessun dolore, ma la FORZA era scesa a 20kg!!!! :eek: :eek: :eek:

Intanto fra poco vado per la terza volta in palestra, vediamo se riesco ad aumentare un po' il peso..... :rolleyes:


La leg-press a elastici è propedeutica a quella con i pesi, è un iter seguito già da altri qui: nel mio caso la macchina si chiamava VECTOR, ma presumo ce ne siano diverse con la medesima funzione..... si inizia con quella.... quando ti diventa "leggera", passi alla leg-press ai pesi....


;) ;) ;)

viaggio 13-06-2011 18:32

esatto come ha detto Gomma la macchina con elastici si dovrebbe chiamare vector anche io la sto usando ho iniziato con 3 elastici ed ora sono a 6, ne faccio 10 minuti al giorno!Penso sia d'aiuto per l'articolazione ma anche per il muscolo.Non ho la più pallida idea a quanto corrispondano gli elastici in termini di peso magari qualcuno lo saprà e ci potrà aiutare

Stefano Landau 13-06-2011 21:22

Quote:

Originariamente inviato da gambagigia (Messaggio 35351748)
Buongiorno! Posso aggiungermi alla famiglia degli operati al crociato?
Sono stata operata un mese fa esatto con prelievo s+g. L'esperienza è stata per me piuttosto dolorosa, soprattutto la prima settimana. Si è sviluppato un ematoma davvero grande da metà coscia a tutto il polpaccio dovuto al prelievo del tendine, ormai completamente risolto.Il miglioramento è stato lento, ma graduale e tutt'ora in corso. Ho raggiunto i 110 gradi di flessione e la distensione è quasi completa, se lo riscaldo un pò mancano davvero non più di due gradi. Ad oggi utilizzo ancora una stampella anche se la fisioterapista dice che potrei lasciarla, francamente non me la sento. Il ginocchio negli ultimi giorni si è asciugato parecchio, grazie soprattutto alla piscina e ad un'applicazione di kinesiotaping drenante. Resta un modesto versamento sovrapatellare doloroso al tatto che mi impedisce di dormire bene la notte: la semplice compressione sul materasso mi provoca un dolore non forte, ma costante e quindi il sonno è disturbato. E' un gonfiore "duro"...non so come spiegare meglio: ala vista e al tatto potrebbe sembrare la parte finale del muscolo....che però non c'è più e lo so bene!!!!Da una settimana ho cominciato ad andare in piscina: la gamba operata è passata nel giro di tre sedute da una totale incapacità di obbedire a qualunque comando (non ero più in grado nemmeno di abbozzare il battito delle gambe) ad una nuotata quasi fluida. certo c'è un deficit di forza importante, ma riesco a nuotare senza problemi...ieri ho fatto 60 vasche 20 solo gambe e le altre a stile libero, più qualche esercizio.
Ho un dubbio che riguarda un dolore che non passa, anzi in alcuni giorni è proprio fastidioso: è localizzato sulla parte interna del ginocchio, zona condilo tibiale mediale per essere precisi e in alcuni movimenti la sensazione è come di qualcosa che va in tensione e dà dolore...diciamo dal condilo mediale femorale a quello tibiale. Cosa potrebbe essere? Succede nei movimenti involontari di intrarotazione (nel letto, ad esempio), ma in giorni come oggi anche durante la flessione o la distensione. Non è forte, ma è decisamente fastidioso.

Vi ringrazio, e vi seguo con "vivo e vibrante" interesse.;)

Malvenuta alla nuova arrivata anche da parte mia.

Quote:

Originariamente inviato da laraa (Messaggio 35355617)
:D

ma benvenuta a te donzella, a darmi manforte, un mese fa esatto dall'intervento l'ho compiuto ieri :sofico: stesso metodo tuo. io non ho avuto alcun ematoma o gonfiore infatti son molto soddisfatta. dopo pochi giorni ho mollato le stampelle e dal diciassettesimo ho ricominciato a guidare. sto facendo riabilitazione ogni giorno ed ho finito l'elettrostimolazione, sono a 125° di flessione e iperestensione completa. penso che sia servita molto la ginnastica preintervento, oltre alla bravura dell'ortopedico che mi ha operato...e la mia determinazione :D lunedi rientro al lavoro...voglia pochina, mi ero abituata bene :mc:
tienici informati
in bocca al lupo...è solo questione di tempo e lavoro e costanza e pazienzaaaaaa :rolleyes:

Com'è andato il rientro al lavoro invece Laraa ?
Io ricordo che il primo giorno di lavoro corrispondeva pure con il primo giorno nel centro fisioterapiaco. Sono entrato in piscina ancora con una stampella dato che erano passati 21 giorni esatti dall'operazione. (Anzi... sono entrato nel locale della piscina, quella ovviamente è rimasta fuori dall'acqua.....:D )
Però le prime settimane di piscina potevo solo fare gli esercizi che mi davano, per il nuoto ho dovuto attendere più di un mese dall'inizio della fisioterapia........ e comunque non era praticamente previsto. In effetti ero in una piscina specifica per la fisioterapia dove per la maggior parte del tempo si camminava avanti ed indietro, ci facevano fare squat ed affondi in acqua oltre ad esercizi con le tavolette galleggianti da tenere giu in equilibrio o le cavigliere.

Il primo periodo una volta tornato al lavoro è passato abbastanza bene. Con mio padre che mi faceva d'autista. L'unico problema che ho riscontrato era la difficoltà a stare in piedi troppo a lungo.

Operato il 16 marzo, il 18 aprile sono andato con alcuni amici a vedere una rappresentazione a Cesano Maderno, Dove sono rimasto in piedi abbastanza a lungo dalle 18.30 a mezzanotte sedendomi ed alzandomi spesso con conseguente gonfiore del ginocchio. Però nessun altro problema.
Praticamente ho un amico che canta in un coro e mi aveva chiamato come "Fotografo" per fare un po' di foto all'intero coro e poi alla villa. Quindi ho passato tutta la sera a far foto (sedendomi appena possibile) e a girare per la villa. A fine serata il ginocchio si era un po' gonfiato e rimasto forse un po' più indolenzito, per le tante ora in piedi, ma null'altro.

gambagigia 13-06-2011 21:22

La forza muscolare si perde con facilità, ma si riacquista anche con facilità....gomma non ti servirà tanto tempo per tornare ai tuoi 60kg....i muscoli sono dotati di memoria!!!!! Sanno di avere già compiuto quello sforzo, basta un pò di stimolo.

Stasera cyclette verticale 10 minuti. Sopravvissuta.:winner:

Ma nessuno di voi accusa ancora dolori?
Da quanto tempo siete stati operati?
Un dolore zona ginocchio mediale, che la fisiot identifica come "la zona dell'innesto" nessuno di voi l'ha avuto?


Tutti gli orari sono GMT +1. Ora sono le: 10:46.

Powered by vBulletin® Version 3.6.4
Copyright ©2000 - 2024, Jelsoft Enterprises Ltd.
Hardware Upgrade S.r.l.