Hardware Upgrade Forum

Hardware Upgrade Forum (https://www.hwupgrade.it/forum/index.php)
-   Scienza e tecnica (https://www.hwupgrade.it/forum/forumdisplay.php?f=91)
-   -   Legamento crociato anteriore (https://www.hwupgrade.it/forum/showthread.php?t=498329)


viaggio 17-04-2011 18:37

Ciao a tutti, faccio parte anche io del club:cry:
Prima di tutto vorrei ringraziarvi perchè questa discussione è molto utile e da sostegno per chi deve affrontare l'operazione e tutto quello che ne consegue.
Durante una partita di calcetto un pazzo rinvia il pallone con una violenza inaudita sul mio ginocchio da 3 millimetri di distanza, di fatto il pallone mi ha fatto da cuscinetto perchè se no mi prendevo il calcio e non so come andava a finire. Comunque il movimento innaturale del ginocchio ha causato la rottura del legamento.Il 21 marzo son stato operato con la tecnica del rotuleo, il giorno stesso mi hanno messo il kinesis (credo si chiami cosi l'apparecchio meccanico che solleva il ginocchio) e dopo due giorni mi hanno dimesso con stampelle e tutore.
Dopo una settiman ho iniziato la fisioterapia in un centro della stessa clinica (convenzionata con il ssn) ma alcuni esercizi li ho fatti anche prima. I primi esercizi son stati per il recupero dell'estensione e i primi piegamenti del ginocchio;all'inizio li praticava solo il fisioterapista poi mi ha insegnato a farli anche io.Dopo 21 giorni mi ha tolto il tutore durante il giorno ma lo continuo ad usare durante la notte .
Sempre il 21 giorno cioè all'inizio di questa settimana mi ha messo sulla ciclette, ragazzi che fatica all'inizio non riuscivo a fare la pedalata ma solo mezzo giro poi dopo una decina di minuti son riuscito a fare il giro completo e comunque fatico sempre a fare le prime pedalate poi son un pò più sciolto ma sempre molto timoroso.
Settimana prossima ho visita di controllo dall'ortopedico forse mi levano una stampella.
Come inconveniente il giorno dopo che mi hanno tolto il drenaggio avevo ancora un pò di liquido nel ginocchio che mi disturbava l'estensione (cosi ha detto l'ortopedico) e lo hanno aspirato con la siringa, un pò di dolore l'ho provato. Inoltre anche io ho un ematoma dietro il ginocchio nella piegatura del ginocchio ed uno sotto il ginocchio, il problema è che la notte il tutore mi stringe un pò la gamba e si forma l'ematoma, ho provato a proteggerlo con un aasciugamano ma non è una buona soluzione. Ho aftto tre settimane di punturine di eparina ed ho indossato la calza antitrombo per 24 giorni. Anche io voglio condividere la fatica di questo periodo con voi!Magari può essere utile a qualcuno!
La fisioterpia la faccio da solo a casa la mattina, un oretta scarsa e la sera un'ora e mezzo due ore al centro, rientro a casa sfinito

alex642002 17-04-2011 19:36

Quote:

Originariamente inviato da viaggio (Messaggio 34960772)
Ciao a tutti, faccio parte anche io del club:cry:
Prima di tutto vorrei ringraziarvi perchè questa discussione è molto utile e da sostegno per chi deve affrontare l'operazione e tutto quello che ne consegue.
Durante una partita di calcetto un pazzo rinvia il pallone con una violenza inaudita sul mio ginocchio da 3 millimetri di distanza, di fatto il pallone mi ha fatto da cuscinetto perchè se no mi prendevo il calcio e non so come andava a finire. Comunque il movimento innaturale del ginocchio ha causato la rottura del legamento.Il 21 marzo son stato operato con la tecnica del rotuleo, il giorno stesso mi hanno messo il kinesis (credo si chiami cosi l'apparecchio meccanico che solleva il ginocchio) e dopo due giorni mi hanno dimesso con stampelle e tutore.
Dopo una settiman ho iniziato la fisioterapia in un centro della stessa clinica (convenzionata con il ssn) ma alcuni esercizi li ho fatti anche prima. I primi esercizi son stati per il recupero dell'estensione e i primi piegamenti del ginocchio;all'inizio li praticava solo il fisioterapista poi mi ha insegnato a farli anche io.Dopo 21 giorni mi ha tolto il tutore durante il giorno ma lo continuo ad usare durante la notte .
Sempre il 21 giorno cioè all'inizio di questa settimana mi ha messo sulla ciclette, ragazzi che fatica all'inizio non riuscivo a fare la pedalata ma solo mezzo giro poi dopo una decina di minuti son riuscito a fare il giro completo e comunque fatico sempre a fare le prime pedalate poi son un pò più sciolto ma sempre molto timoroso.
Settimana prossima ho visita di controllo dall'ortopedico forse mi levano una stampella.
Come inconveniente il giorno dopo che mi hanno tolto il drenaggio avevo ancora un pò di liquido nel ginocchio che mi disturbava l'estensione (cosi ha detto l'ortopedico) e lo hanno aspirato con la siringa, un pò di dolore l'ho provato. Inoltre anche io ho un ematoma dietro il ginocchio nella piegatura del ginocchio ed uno sotto il ginocchio, il problema è che la notte il tutore mi stringe un pò la gamba e si forma l'ematoma, ho provato a proteggerlo con un aasciugamano ma non è una buona soluzione. Ho aftto tre settimane di punturine di eparina ed ho indossato la calza antitrombo per 24 giorni. Anche io voglio condividere la fatica di questo periodo con voi!Magari può essere utile a qualcuno!
La fisioterpia la faccio da solo a casa la mattina, un oretta scarsa e la sera un'ora e mezzo due ore al centro, rientro a casa sfinito

Malvenuto!Diciamo così da queste parti!;)

viaggio 17-04-2011 19:44

eheheheh lo so lo so che ci vuoi fare?

Kumalo 18-04-2011 00:09

Quote:

Originariamente inviato da viaggio (Messaggio 34960772)
Ciao a tutti, faccio parte anche io del club:cry:
Prima di tutto vorrei ringraziarvi perchè questa discussione è molto utile e da sostegno per chi deve affrontare l'operazione e tutto quello che ne consegue.
Durante una partita di calcetto un pazzo rinvia il pallone con una violenza inaudita sul mio ginocchio da 3 millimetri di distanza, di fatto il pallone mi ha fatto da cuscinetto perchè se no mi prendevo il calcio e non so come andava a finire. Comunque il movimento innaturale del ginocchio ha causato la rottura del legamento.Il 21 marzo son stato operato con la tecnica del rotuleo, il giorno stesso mi hanno messo il kinesis (credo si chiami cosi l'apparecchio meccanico che solleva il ginocchio) e dopo due giorni mi hanno dimesso con stampelle e tutore.
Dopo una settiman ho iniziato la fisioterapia in un centro della stessa clinica (convenzionata con il ssn) ma alcuni esercizi li ho fatti anche prima. I primi esercizi son stati per il recupero dell'estensione e i primi piegamenti del ginocchio;all'inizio li praticava solo il fisioterapista poi mi ha insegnato a farli anche io.Dopo 21 giorni mi ha tolto il tutore durante il giorno ma lo continuo ad usare durante la notte .
Sempre il 21 giorno cioè all'inizio di questa settimana mi ha messo sulla ciclette, ragazzi che fatica all'inizio non riuscivo a fare la pedalata ma solo mezzo giro poi dopo una decina di minuti son riuscito a fare il giro completo e comunque fatico sempre a fare le prime pedalate poi son un pò più sciolto ma sempre molto timoroso.
Settimana prossima ho visita di controllo dall'ortopedico forse mi levano una stampella.
Come inconveniente il giorno dopo che mi hanno tolto il drenaggio avevo ancora un pò di liquido nel ginocchio che mi disturbava l'estensione (cosi ha detto l'ortopedico) e lo hanno aspirato con la siringa, un pò di dolore l'ho provato. Inoltre anche io ho un ematoma dietro il ginocchio nella piegatura del ginocchio ed uno sotto il ginocchio, il problema è che la notte il tutore mi stringe un pò la gamba e si forma l'ematoma, ho provato a proteggerlo con un aasciugamano ma non è una buona soluzione. Ho aftto tre settimane di punturine di eparina ed ho indossato la calza antitrombo per 24 giorni. Anche io voglio condividere la fatica di questo periodo con voi!Magari può essere utile a qualcuno!
La fisioterpia la faccio da solo a casa la mattina, un oretta scarsa e la sera un'ora e mezzo due ore al centro, rientro a casa sfinito

Tutto da prassi purtroppo :( anzi che ti hanno operato con la tecnica del rotuleo, volendo puoi riprendere a giocare a calcetto (non prima di 6-8mesi), a volte usano la tecnica della zampa d'oca che e' meno traumatica come recupero ma garantisce meno sicurezza ad eventuali traumi futuri al ginocchio.

Ciao

maurizio marconcini 18-04-2011 06:21

Quote:

Originariamente inviato da viaggio (Messaggio 34960772)
Ciao a tutti, faccio parte anche io del club:cry:
Prima di tutto vorrei ringraziarvi perchè questa discussione è molto utile e da sostegno per chi deve affrontare l'operazione e tutto quello che ne consegue.
Durante una partita di calcetto un pazzo rinvia il pallone con una violenza inaudita sul mio ginocchio da 3 millimetri di distanza, di fatto il pallone mi ha fatto da cuscinetto perchè se no mi prendevo il calcio e non so come andava a finire. Comunque il movimento innaturale del ginocchio ha causato la rottura del legamento.Il 21 marzo son stato operato con la tecnica del rotuleo, il giorno stesso mi hanno messo il kinesis (credo si chiami cosi l'apparecchio meccanico che solleva il ginocchio) e dopo due giorni mi hanno dimesso con stampelle e tutore.
Dopo una settiman ho iniziato la fisioterapia in un centro della stessa clinica (convenzionata con il ssn) ma alcuni esercizi li ho fatti anche prima. I primi esercizi son stati per il recupero dell'estensione e i primi piegamenti del ginocchio;all'inizio li praticava solo il fisioterapista poi mi ha insegnato a farli anche io.Dopo 21 giorni mi ha tolto il tutore durante il giorno ma lo continuo ad usare durante la notte .
Sempre il 21 giorno cioè all'inizio di questa settimana mi ha messo sulla ciclette, ragazzi che fatica all'inizio non riuscivo a fare la pedalata ma solo mezzo giro poi dopo una decina di minuti son riuscito a fare il giro completo e comunque fatico sempre a fare le prime pedalate poi son un pò più sciolto ma sempre molto timoroso.
Settimana prossima ho visita di controllo dall'ortopedico forse mi levano una stampella.
Come inconveniente il giorno dopo che mi hanno tolto il drenaggio avevo ancora un pò di liquido nel ginocchio che mi disturbava l'estensione (cosi ha detto l'ortopedico) e lo hanno aspirato con la siringa, un pò di dolore l'ho provato. Inoltre anche io ho un ematoma dietro il ginocchio nella piegatura del ginocchio ed uno sotto il ginocchio, il problema è che la notte il tutore mi stringe un pò la gamba e si forma l'ematoma, ho provato a proteggerlo con un aasciugamano ma non è una buona soluzione. Ho aftto tre settimane di punturine di eparina ed ho indossato la calza antitrombo per 24 giorni. Anche io voglio condividere la fatica di questo periodo con voi!Magari può essere utile a qualcuno!
La fisioterpia la faccio da solo a casa la mattina, un oretta scarsa e la sera un'ora e mezzo due ore al centro, rientro a casa sfinito

ciao....direi che con i tempi di recupero ci sei....nel mio caso mi hanno lasciato molto piu in pace...nel senso....io niente tutori o punture di eparina.....la calza la usavo per evitare che l ematoma che avevo scendesse piu in basso verso il polpaccio....il liquido che hai soprattutto quello denso se ne andra piu facilmente se farai attivita in acqua....il fatto che il tutore ti stringa non fa un gran che bene.
ognuno di noi ha avuto protocolli diversi e dobbiamo seguire cio che ci dicono i nostri dottori...pero'...non dimentichiamo di dire loro se qualcosa ci da fastidio....esempio...il giorno dopo l intervento mi e' venuta voglia di dire alla dott.ssa che mi sentivo la gamba scoppiare dentro il bendaggio.....e lei mi disse di dormire assolutamente senza e rimmetterlo al risveglio.

viaggio 18-04-2011 10:58

Il tutore lo sistemo io la notte però non è stretto solo che se mi giro un pò nel letto inevitabilmente un pò di contatto lo fa e fa pressione ma fino a quando dura il sangue cosi liquido?
Per giocare a calcetto posso aspettare io però mi alleno regolarmente a fitboxe (sacchi e preparazione fisica niente contatto fisico con altri anche perchè le buscherei di brutto:D ) spero di riniziare ad ottobre novembre perchè mi manca parecchio. Oggi forse inizio il vector (la pressa con gli elastici) e vi dirò come va.
Grazie a tutti come sempre

Delfino81 18-04-2011 12:36

Quote:

Originariamente inviato da maurizio marconcini (Messaggio 34962794)
ciao....direi che con i tempi di recupero ci sei....nel mio caso mi hanno lasciato molto piu in pace...nel senso....io niente tutori o punture di eparina.....la calza la usavo per evitare che l ematoma che avevo scendesse piu in basso verso il polpaccio....il liquido che hai soprattutto quello denso se ne andra piu facilmente se farai attivita in acqua....il fatto che il tutore ti stringa non fa un gran che bene.
ognuno di noi ha avuto protocolli diversi e dobbiamo seguire cio che ci dicono i nostri dottori...pero'...non dimentichiamo di dire loro se qualcosa ci da fastidio....esempio...il giorno dopo l intervento mi e' venuta voglia di dire alla dott.ssa che mi sentivo la gamba scoppiare dentro il bendaggio.....e lei mi disse di dormire assolutamente senza e rimmetterlo al risveglio.

Di che bendaggio parli?

ma io credo che sia normale che il tutore stringa, cioè me lo sento io stretto il gincochio (non operato) con uana semplice ginocchiera elastica figuriamoci con un armamentario come il tutore che te lo avvolge e immobilizza come un salame-1 però è giusto parlarne sempre col medico!

viaggio 18-04-2011 12:45

Domani ho la visita di controllo dall'ortopedico e vi dirò;tra un paio d'ore vado a terapia e se esordisco con il vector vi dirò le mie impressioni

maurizio marconcini 18-04-2011 19:48

Quote:

Originariamente inviato da Delfino81 (Messaggio 34965329)
Di che bendaggio parli?

ma io credo che sia normale che il tutore stringa, cioè me lo sento io stretto il gincochio (non operato) con uana semplice ginocchiera elastica figuriamoci con un armamentario come il tutore che te lo avvolge e immobilizza come un salame-1 però è giusto parlarne sempre col medico!

parlavo del bendaggio che mi han messo appena finito l intervento.

attenzione ....non la garza che copre il taglio....ma il bendaggio sopra di essa....a me era troppo stretto.......tutto qua.

viaggio 18-04-2011 21:33

Vi racconto le ultime news:ho iniziato il vector tutto tranquillo però un esercizio che ha fatto il fisioterpista mi ha fatto soffrire forse perchè era la prima volta che lo facevo. L'esercizio era cosi congegnato, io pancia a terra e lui mi piegava all'indietro il ginocchio, ragazzi era la 17 seduta di fisioterapia e nonostante tutto non avevo visto ancora le stelle bene oggi le ho viste, mamma che dolore:cry:
Anche voi avete avuto queste esperienze?
Da oggi cammino con una stampella, cerco di camminare regolarmente (poggiando bene prima il tallone e poi la punta del piede in maniera tale da piegare il ginocchio) ma è faticoso.

juninho85 18-04-2011 22:22

hai fatto quell'esercizio solo oggi(dunque alla 17a seduta) oppure è la prima volta che ti fa ha fatto male?:mbe:
no perchè qualcosa assolutamente non quadra:stordita:

gillu 19-04-2011 07:06

Quote:

Originariamente inviato da juninho85 (Messaggio 34970289)
hai fatto quell'esercizio solo oggi(dunque alla 17a seduta) oppure è la prima volta che ti fa ha fatto male?:mbe:
no perchè qualcosa assolutamente non quadra:stordita:

Io non ci vedo nulla di particolarmente strano.
Anzitutto viaggio non ci ha detto a che grado di flessione ha lavorato, in ogni caso lo "sblocco" della flessione avviene in modo più o meno "aggressivo" a seconda del protocollo riabilitativo.

Nel mio caso l'ortopedico mi ha proibito di superare i 110 gradi (calcolati partendo da 0 gradi gamba distesa). Indi per cui in fisio non sto forzando la flessione, che comunque migliora costantemente di settimana in settimana.

Poco sopra qualcuno parlava di fasciatura.
Anche io l'ho avuta per i due giorni successivi all'intervento. Mi hanno "liberato" il giorno delle dimissioni. Stringeva tantissimo ed in modo molto fastidioso e mi faceva sentire la gamba pesantissima... In ogni caso appena te la tolgono inizi a star decisamente meglio. Ricordo che, in base alle esperienze condivise in questo forum, ciò che dà molto fastidio è il versamento generato dalli'operazione, per la scomparsa del quale è necessario attendere un po' di tempo e l'inizio dell'attività fisioterapica.

Delfino81 19-04-2011 09:01

hello a tutti....ieri mi ha visitato un altro medico peccato che pero questo opera solo privatamente)e dice che secondo lui data la lassità che ho se nn mi opero ai legamenti rischio na protesi precoce...e a situazoone attuale è un po peggiore rispetto a quella di 4 anni fa....(comnfrontando le risonanze)...un altro mi disse che invece le fibre residue dei legamenti che mi son rimaste dovrebbero evitarmi artrosi e la situazione nn era degenerata risptto a 4 anni fa... boh chi ci capisce è bravo! :mbe: qua finche nn mi mettono a contratto nn posso operarmi li mortacci loro!


Una domanda a chi ha mai atto infiltrazioni di acido ialuronico...voi dove le facevate? presso una qualche struttura ospedaliera o nello studio dl medico? perchè so che alcuni ortopedicio le fanno nei propri studi....

ma non c'è piu rischio di infezioni??


inoltre l'acido ialuronico non è passato dal s.s.n. giusto?

supersalam 19-04-2011 10:08

Quote:

Originariamente inviato da viaggio (Messaggio 34960772)
Ciao a tutti, faccio parte anche io del club:cry:
Prima di tutto vorrei ringraziarvi perchè questa discussione è molto utile e da sostegno per chi deve affrontare l'operazione e tutto quello che ne consegue.
Durante una partita di calcetto un pazzo rinvia il pallone con una violenza inaudita sul mio ginocchio da 3 millimetri di distanza, di fatto il pallone mi ha fatto da cuscinetto perchè se no mi prendevo il calcio e non so come andava a finire. Comunque il movimento innaturale del ginocchio ha causato la rottura del legamento.Il 21 marzo son stato operato con la tecnica del rotuleo, il giorno stesso mi hanno messo il kinesis (credo si chiami cosi l'apparecchio meccanico che solleva il ginocchio) e dopo due giorni mi hanno dimesso con stampelle e tutore.
Dopo una settiman ho iniziato la fisioterapia in un centro della stessa clinica (convenzionata con il ssn) ma alcuni esercizi li ho fatti anche prima. I primi esercizi son stati per il recupero dell'estensione e i primi piegamenti del ginocchio;all'inizio li praticava solo il fisioterapista poi mi ha insegnato a farli anche io.Dopo 21 giorni mi ha tolto il tutore durante il giorno ma lo continuo ad usare durante la notte .
Sempre il 21 giorno cioè all'inizio di questa settimana mi ha messo sulla ciclette, ragazzi che fatica all'inizio non riuscivo a fare la pedalata ma solo mezzo giro poi dopo una decina di minuti son riuscito a fare il giro completo e comunque fatico sempre a fare le prime pedalate poi son un pò più sciolto ma sempre molto timoroso.
Settimana prossima ho visita di controllo dall'ortopedico forse mi levano una stampella.
Come inconveniente il giorno dopo che mi hanno tolto il drenaggio avevo ancora un pò di liquido nel ginocchio che mi disturbava l'estensione (cosi ha detto l'ortopedico) e lo hanno aspirato con la siringa, un pò di dolore l'ho provato. Inoltre anche io ho un ematoma dietro il ginocchio nella piegatura del ginocchio ed uno sotto il ginocchio, il problema è che la notte il tutore mi stringe un pò la gamba e si forma l'ematoma, ho provato a proteggerlo con un aasciugamano ma non è una buona soluzione. Ho aftto tre settimane di punturine di eparina ed ho indossato la calza antitrombo per 24 giorni. Anche io voglio condividere la fatica di questo periodo con voi!Magari può essere utile a qualcuno!
La fisioterpia la faccio da solo a casa la mattina, un oretta scarsa e la sera un'ora e mezzo due ore al centro, rientro a casa sfinito

Ciao viaggio, malvenuto.

La tua fisioterapia è nella norma, io a differenza tua non sono stato operato con il rotuleo e praticamente il tutore lo mettevo solo quando dovevo stare troppo tempo in piedi (spesa inutile dunque).

Non ho nemmeno usato calze o fasciature, e non ho aspirato il sangue in eccesso nel ginocchio, praticamente tutto ha fatto il suo naturale corso.

Adesso sono al 33° giorno dall'intervento, cammino senza stampelle e sto andando in palestra. Il ginocchio mi fa un po male dietro dove si forma la riga nera, e non riesco a piegarlo attivamente per più di 90°, mentre passivamente raggiungo anche i 135°.

viaggio 19-04-2011 11:59

Quote:

Originariamente inviato da supersalam (Messaggio 34972296)
Ciao viaggio, malvenuto.

La tua fisioterapia è nella norma, io a differenza tua non sono stato operato con il rotuleo e praticamente il tutore lo mettevo solo quando dovevo stare troppo tempo in piedi (spesa inutile dunque).

Non ho nemmeno usato calze o fasciature, e non ho aspirato il sangue in eccesso nel ginocchio, praticamente tutto ha fatto il suo naturale corso.

Adesso sono al 33° giorno dall'intervento, cammino senza stampelle e sto andando in palestra. Il ginocchio mi fa un po male dietro dove si forma la riga nera, e non riesco a piegarlo attivamente per più di 90°, mentre passivamente raggiungo anche i 135°.


Siamo quasi in contemporanea allora io son al 29 giorno post operatorio in termini di gradi però non so dirti quanto piego. Comunque il dolore di ieri è stato dato da questo esercizio nuovo di piegamento da parte del fisioterapista (era la 17 seduta quindi ne ho fatto altre prima) ma lui ha detto che è normale e lui di solito segue esclusivamente operati al ginocchio.
A me è parso strano perchè prima non avevo mai provato dolore ma lui mi ha tranquillizzato.
A me hanno prescritto 5 cicli di fisioterapia ma non riesco a capire se la cyclette la pressa con gli elastici rientrano normalmente nella fisioterapia o costituiscano palestra;è una curiosità più che altro

alex642002 19-04-2011 14:03

Quote:

Originariamente inviato da viaggio (Messaggio 34969914)
Vi racconto le ultime news:ho iniziato il vector tutto tranquillo però un esercizio che ha fatto il fisioterpista mi ha fatto soffrire forse perchè era la prima volta che lo facevo. L'esercizio era cosi congegnato, io pancia a terra e lui mi piegava all'indietro il ginocchio, ragazzi era la 17 seduta di fisioterapia e nonostante tutto non avevo visto ancora le stelle bene oggi le ho viste, mamma che dolore:cry:
Anche voi avete avuto queste esperienze?

Purtroppo sì:cry: Tutto normale,vai tranquillo:quello è l'esercizio più doloroso,io quasi urlai:nera: Anche se dipende da persona a persona:Stefano ad esempio non sentì nulla,beato lui.Il bello è che però è tutto in discesa:quando arriverai a toccare il gluteo col tallone finirà la sofferenza.Ciao:)

viaggio 19-04-2011 14:17

Quote:

Originariamente inviato da alex642002 (Messaggio 34974382)
Purtroppo sì:cry: Tutto normale,vai tranquillo:quello è l'esercizio più doloroso,io quasi urlai:nera: Anche se dipende da persona a persona:Stefano ad esempio non sentì nulla,beato lui.Il bello è che però è tutto in discesa:quando arriverai a toccare il gluteo col tallone finirà la sofferenza.Ciao:)


Grazie per il sostegno ero un pò preoccupato, ci credo che hai urlato mamma mia che dolore, toccare il gluteo con il tallone per ora mi sembre un sogno ma piano piano spero di recuperare, caspita ce l'ho indolenzito ancora oggi e tra un paio d'ore si replica!

Ziga 19-04-2011 14:33

Quote:

Originariamente inviato da viaggio (Messaggio 34974528)
Grazie per il sostegno ero un pò preoccupato, ci credo che hai urlato mamma mia che dolore, toccare il gluteo con il tallone per ora mi sembre un sogno ma piano piano spero di recuperare, caspita ce l'ho indolenzito ancora oggi e tra un paio d'ore si replica!

Ciao a tutti!

scusate la lunga assenza. Ho letto tutta la storia di Maurizio e sono rimasto sinceramente con il fiato sospeso finchè man mano che andavo avanti ho visto l'happy end! :D :D Meno male Maurizio! Torna in Italia no?:) :)
cmq Viaggio malvenuto anke a te.
Ti ho quotato per dirti che mi sembra strano che hai fatto la flessione passiva solo alla 17 seduta!?!:confused:
E' altresì vero che ognuno segue il suo percorso.
E cmq quello che ti volevo dire è che quell'esercizio per cui hai tanto sofferto è:
LA FISIOTERAPIA DEL LEGAMENTO OPERATO!
Praticamente è il "principe" degli esercizi da fare in fisioterapia, e come ti hanno scritto finchè non tocchi "er culo" non avrai finito!
Quindi Forza e coraggio, soffrirai e odierai il tuo fisioterapista,:cry: ma poi lo ringrazierai!:)

viaggio 19-04-2011 14:54

Ahhh ora capisco perchè fa tanto male, io prima il ginocchio lo piegavo seduto nel lettino sia da solo, sia tenendo caviglia e tibia e portandolo io all'indietro.Inoltre questo stesso esercizio me lo faceva il terapista e ti assicuro che me lo portava molto più indietro di quello che faccio io. Lui mi ha detto che preferisce farmi fare un mese in più di terapia ma farmi guarire bene.
Ammazza prima di toccarmi il fondoschiena ce ne vuole ancora, va beh mi armerò di pazienza e vi terrò aggiornato sul tiraggio del ginocchio!Grazie per avermi spiegato queste cose

Ziga 19-04-2011 15:06

Quote:

Originariamente inviato da viaggio (Messaggio 34974891)
Ahhh ora capisco perchè fa tanto male, io prima il ginocchio lo piegavo seduto nel lettino sia da solo, sia tenendo caviglia e tibia e portandolo io all'indietro.Inoltre questo stesso esercizio me lo faceva il terapista e ti assicuro che me lo portava molto più indietro di quello che faccio io. Lui mi ha detto che preferisce farmi fare un mese in più di terapia ma farmi guarire bene.
Ammazza prima di toccarmi il fondoschiena ce ne vuole ancora, va beh mi armerò di pazienza e vi terrò aggiornato sul tiraggio del ginocchio!Grazie per avermi spiegato queste cose

Figurati!;)
Bè credo che ci sia differenza, anzi no credo me lo devono aver spiegato anche durante la fisio. Una cosa è la flessione attiva, una cosa è quella passiva. Si anch'io sono andato oltre le canoniche 20 sedute, credo di averne fatte almeno 30.
Cmq vedrai passati i 50 giorni inizierai a scordarti di esserti operato
Buon proseguimento :D

viaggio 19-04-2011 15:17

Grazie ora vado alla tortura quotidiana......:D

filippo881 19-04-2011 15:38

Io per scelta del fisioterapista non ho mai forzato la flessione. Ho apprezzato molto questa scelta perchè, a parer mio, è una sofferenza assolutamente inutile in quanto la flessione il ginocchio la recupera da solo sgonfiandosi e soprattutto con l'aiuto della piscina. Poi se resterà qualche grado di flessione da recuperare allora si forzerà. Ma farlo prima porta a sofferenze un po' inutili. Ripeto che questo è solo il mio parere personale.

supersalam 19-04-2011 15:44

Quote:

Originariamente inviato da filippo881 (Messaggio 34975305)
Io per scelta del fisioterapista non ho mai forzato la flessione. Ho apprezzato molto questa scelta perchè, a parer mio, è una sofferenza assolutamente inutile in quanto la flessione il ginocchio la recupera da solo sgonfiandosi e soprattutto con l'aiuto della piscina. Poi se resterà qualche grado di flessione da recuperare allora si forzerà. Ma farlo prima porta a sofferenze un po' inutili. Ripeto che questo è solo il mio parere personale.

Anche il mio fisioterapista la pensa come te. Infatti non mi ha fatto soffrire più di tanto. Mi ha consigliato di piegarlo fino al limite almeno 2-3 volte al giorno con 3 serie da 20 secondi.

alex642002 19-04-2011 16:07

Quote:

Originariamente inviato da filippo881 (Messaggio 34975305)
Io per scelta del fisioterapista non ho mai forzato la flessione. Ho apprezzato molto questa scelta perchè, a parer mio, è una sofferenza assolutamente inutile in quanto la flessione il ginocchio la recupera da solo sgonfiandosi e soprattutto con l'aiuto della piscina. Poi se resterà qualche grado di flessione da recuperare allora si forzerà. Ma farlo prima porta a sofferenze un po' inutili. Ripeto che questo è solo il mio parere personale.

Credo che,come in tutte le cose,ognuno abbia la sua tecnica e le sue idee,e comunque alla fine bisogna affidarsi a lui.Ma credo sia anche una questione soggettiva,che non so da cosa dipenda:ripeto,c'è chi non ha sofferto nulla e chi addirittura è svenuto.Io il mio i primi giorni lo maledissi,ma dopo una settimana lo ringraziai vivamente,quando raggiunsi l'escursione completa.

alex642002 19-04-2011 16:10

Quote:

Originariamente inviato da viaggio (Messaggio 34974891)
Ahhh ora capisco perchè fa tanto male, io prima il ginocchio lo piegavo seduto nel lettino sia da solo, sia tenendo caviglia e tibia e portandolo io all'indietro.Inoltre questo stesso esercizio me lo faceva il terapista e ti assicuro che me lo portava molto più indietro di quello che faccio io. Lui mi ha detto che preferisce farmi fare un mese in più di terapia ma farmi guarire bene.
Ammazza prima di toccarmi il fondoschiena ce ne vuole ancora, va beh mi armerò di pazienza e vi terrò aggiornato sul tiraggio del ginocchio!Grazie per avermi spiegato queste cose

La grossa differenza è che sul lettino pieghi la gamba verso di te,mentre a pancia in giù la gamba è stesa,e quindi i muscoli si tirano di più:ecco perchè è così dolorosa,credo.

alex642002 19-04-2011 16:11

Quote:

Originariamente inviato da viaggio (Messaggio 34974528)
Grazie per il sostegno ero un pò preoccupato, ci credo che hai urlato mamma mia che dolore, toccare il gluteo con il tallone per ora mi sembre un sogno ma piano piano spero di recuperare, caspita ce l'ho indolenzito ancora oggi e tra un paio d'ore si replica!

Se rileggi i miei post del Dicembre 2008 facevo le stesse tue a Gomma :D Ciao

viaggio 19-04-2011 19:01

Oggi infatti non ho fatto quell'esercizio ma la normale terapia, mi ha spiegato che essendo un esercizio particolarmente pesante non lo farà sempre ma ogni tanto e dopo ci saranno dei giorni di riposo, tenete presente però che l'esercizio in cui io son seduto (non a pancia in giù) ed il fisioterapista mi tira indietro il ginocchio lo faccio ogni giorno. Grazie a tutti per le vostre esperienze
Ora mi sto riabituando a camminare in maniera decente con una stampella cercando di sollevare bene il ginocchio, l'ortopedico mi ha consigliato appena tolgo la stampella di fare passeggiate e stare attento ai terreni sconnessi

gomma2408 19-04-2011 19:25

ciao a tutti.....:D ;) ;) ;)
scrivo solo oggi dopo un po' di silenzio perchè da domenica sono a letto con un virus intestinale che mi ha portato anche una forte emicrania fra l'altro...:(
Comunque una nota personale, che però può essere di incoraggiamento a molti di voi: :D
proprio domenica sera ho giocato l'ultima giornata di campionato di pallavolo, da capitano della squadra ho giocato sempre per tutta la durata delle partite (a parte una che ero assente proprio per il ginocchio.... per mia scelta e precauzione!) e soprattutto alla mia bella età di 40anni!!!!:doh:
Tutto bene, devo dire che nonostante piccoli occasionali fastidi che data anche l'età e l'inizio di artrosi al ginocchio hanno reso utile fare qualche periodo in palestra per rinforzare la gamba ed il ginocchio con i classici esercizi post operatori, ho potuto giocare tornando a togliermi diverse soddisfazioni a livello di gioco e soprattutto sconrdandomi del ginocchio operato...;)

Ricordo a tutti che non sono stato operato con rotuleo ma s+g, e questo oggigiorno non comporta deficit maggiori nel ritornare a fare sport, come lo era in passato, anche considerando che la pallavolo è uno sport di salto, faccio gioco di banda (per chi non è "addentro", è l'attaccante principale) salto ancora abbastanza e soprattutto peso 89 kg!!!

quindi tutto questo per dire che si torna a fare le cose di prima, eccome!!!! se ce l'ho fatta io, ocnsiderate di poter tornare fiduciosamente a fare qualsiasi sport, sia di contatto che non ;)

Ora vedrò anche di dire la mia su qualche cosa che avete nel frattempo scritto.... sono a letto col portatile, quindi.....ciaoooo ;)

gomma2408 19-04-2011 19:28

Quote:

Originariamente inviato da alex642002 (Messaggio 34975525)
La grossa differenza è che sul lettino pieghi la gamba verso di te,mentre a pancia in giù la gamba è stesa,e quindi i muscoli si tirano di più:ecco perchè è così dolorosa,credo.

giusto, infatti qualche fisioterapista preferisce prima piegare in gin dalla posizione supina, piegando il ginverso il petto, POI dalla posizione prona flettendo la gamba sul gluteo.. la gamba distesa consente di flettere ancora di più il ginocchio a causa dell'intervento dei muscoli dell'anca, e perchè il quadricipite così è costretto a subire un maggiore alungamento che a gamba flessa a livello dell'anca....;) ;) ;)

gomma2408 19-04-2011 19:32

Quote:

Originariamente inviato da filippo881 (Messaggio 34975305)
Io per scelta del fisioterapista non ho mai forzato la flessione. Ho apprezzato molto questa scelta perchè, a parer mio, è una sofferenza assolutamente inutile in quanto la flessione il ginocchio la recupera da solo sgonfiandosi e soprattutto con l'aiuto della piscina. Poi se resterà qualche grado di flessione da recuperare allora si forzerà. Ma farlo prima porta a sofferenze un po' inutili. Ripeto che questo è solo il mio parere personale.


il fatto di fletter il ginocchio presto e "aggressivamente" servirebbe ad evitare, fra l'altro, al massimo le possibilità di formazionbe di "aderenze" che più passa il tempo più si formerebbero e renderebbero poi più difficile e lungo (e doloroso in certi casi) il recupero della flessione.... come dici si tratta di approcci diversi: dolore più intenso subito ma di breve durata, o dolore più lieve ma per più lungo periodo.... soffrire "tutto e subito" o "un poco alla volta" ????:D
Questo nelle intenzoni, poi ovvio ognuno risponde diversamente quindi c'è chi non ha sofferto per niente pur recuperando del tutto, o chi nonostante terapie più o meno aggressive ha sempre sofferto.....;) ;) ;)

gomma2408 19-04-2011 19:41

Quote:

Originariamente inviato da Kumalo (Messaggio 34962569)
Tutto da prassi purtroppo :( anzi che ti hanno operato con la tecnica del rotuleo, volendo puoi riprendere a giocare a calcetto (non prima di 6-8mesi), a volte usano la tecnica della zampa d'oca che e' meno traumatica come recupero ma garantisce meno sicurezza ad eventuali traumi futuri al ginocchio.

Ciao

rotuleo o non rotuleo torni comunque a giocare.... a tutti i livelli... comunque con il rotuleo stai sicuro, questo è vero.
La tenuta intesa come carico massimale stando agli studi fatti (anche io ho letto ma solo "da amatore" dei testi sui risultati di tenuta a distanza e sul carico a rottura dei vari tipi di impianto) è identica, il rotuleo semmai tende a consentire "di per sè" una minore traslazione della tibia post-operazione, rispetto alla media degli interventi di s+g, che necessitano di una maggiore accuratezza pertanto nel tensionamento del tendine, in quanto il semitendinoso è un tendine più elastico (mentre il rotuleo di per sè è più rigido, più assimilabile ad un legamento, ed anche il fissaggio che avviene mediante prelievo anche di due bratte ossee riduce il rischio di una residua lassità post operatoria) e nelle tecniche di fissaggio.
Quindi diciamo che per il s+g l'operazione va fatta con maggior cura e attenzione se così si può dire, nel posizionamento... in modo da lasciare la minore tolleranza possibile fra i movimenti di traslazione tibia-femore, cosa più facile nelle operazioni con rotuleo per i motivi sopra detti.
:read:

gomma2408 19-04-2011 19:54

Quote:

Originariamente inviato da Kumalo (Messaggio 34946550)
Io dico la mia cercando di rispondere in base a quello che so per certo, una tendinite rotulea porta un dolore e fitte anche alla parte anteriore della Tibia dove si inserisce questo legamento, lui dice di avere una borsite sotto padellare, quindi sotto la rotula, quindi e' facile pensare che interessi un qualsiasi elemento sotto padellare (Menischi, Crociati, Cartilagine dei condili del femore, cartilagine padellare) solitamente si fa anche un esame di tipo visivo prelevando un po' di questo liquido, se e' giallo citrino e' solamente un'infiammazione cartilaginea o possibile rottura/pizzicamento meniscale, se invece ci sono tracce di sangue e vi assicuro si vede significa che c'e' stata una lesione tendinea, cosi' si vede subito se e' una legione appunto tendinea / cartilaginea. In tutti i casi si come dici tu le infiammazioni tendinee/legamentose sono cose lunghe, ci sono ottimi macchinari come Tecar e Ipertermia ma cmq proprio per la scarsa irrorazione hanno tempi di recupero lunghi.



P.S. Mi sono scordato se un medico ti da delle pillole di cortisone, o addirittura iniezioni locali di cortisone, evitale come la peste!!




sì la tendinite rotulea "classica" nel 90% dei casi è come dici te... oltretutto è frequente nell'età di accrescimento come sintomo della nota sindrome di Osgood-Schlatter in cui la tuberosità tibiale, sede di inserzione del tendine rotuleo, non è ancora calcificata completamente, e se sottoposta a uno sforzo eccessivo provoca l'infiammazione del tendine che poi può provocare recidive anche dopo anni.

Però ti assicuro che ci sono infiammazioni del tendine rotuleo che interessano anche solo la parte alta dello stesso, quindi l'inserzione con la patella (rotula) e addirittura sopra la stessa, visto che comunque il tendine è unito senza soluzione di continuità con il tendine del quadricipite passando sopra la rotula, anche se in questa sede diminuisce di spessore ed al tatto non si sente..... ho proprio un esempio in un ragazzo che gioca con me che sono tre mesi ormai che ha questo dolore sopra la rotula e subito sotto, senza interessamento del tendine nella sua inserzione tibiale, derivante da un eccessivo stress da lavoro in allenamento, e non riesce se non a fatica a farlo diminuire.... per questo dicevo che poteva essere il rotuleo anche se il dolore è incentrato anteriormente sopra la rotula e basta;)

Ah, quoto del tutto il discorso su cortisonici vari: evitateli assolutamente anche se ve li prescrive qualche ortopedico, per lo meno le infiltrazioni nel ginocchio: alleviano l'infimmazione, ma il mio ortopedico che da 20 anni ha smesso ormai di farle, ha detto che alla lunga il materiale ineittato si comporta come mettere della "sabbia" nel ginocchio, che consuma tutto quello che c'è dentro.... cartilaginini in primis! riporto quanto detto da più di un medico e fisioterapista, anche se qualcuno poco "specializzato" (diciamo così) forse ancora tende ad utilizzarlo.... alleviano solo il dolore temporaneamente ma lasciano più danni di quello che trovano!!!!;) ;) ;)

viaggio 19-04-2011 19:59

Ragazzi vi chiedo questo, io sto faticando a parte con la terapia ma anche nel riprendere un passo normale, il fisioterapista mi corregge sempre il passo dicendo di camminare poggiando prima il tallone poi la pianta ed infine la punta e fin qui va bene. Il problema è che devo flettere di più il ginocchio e non tenerlo rigido. Io mi impegno ma è un pò difficile mi sembra di essermi dimenticato come si cammina , anche voi avete faticato?A quanto ho capito il tapis roulant dovrebbe aiutarmi
:help:

gomma2408 19-04-2011 20:04

Quote:

Originariamente inviato da Delfino81 (Messaggio 34971747)
hello a tutti....ieri mi ha visitato un altro medico peccato che pero questo opera solo privatamente)e dice che secondo lui data la lassità che ho se nn mi opero ai legamenti rischio na protesi precoce...e a situazoone attuale è un po peggiore rispetto a quella di 4 anni fa....(comnfrontando le risonanze)...un altro mi disse che invece le fibre residue dei legamenti che mi son rimaste dovrebbero evitarmi artrosi e la situazione nn era degenerata risptto a 4 anni fa... boh chi ci capisce è bravo! :mbe: qua finche nn mi mettono a contratto nn posso operarmi li mortacci loro!


Una domanda a chi ha mai atto infiltrazioni di acido ialuronico...voi dove le facevate? presso una qualche struttura ospedaliera o nello studio dl medico? perchè so che alcuni ortopedicio le fanno nei propri studi....

ma non c'è piu rischio di infezioni??


inoltre l'acido ialuronico non è passato dal s.s.n. giusto?



Senti se il ginocchio non è perfetto i rischi di artrosi precoce purtroppo ci sono sempre! poi la velocità con la quale questa si presenta dipende da come le altre strutture del ginocchio ce la fanno a sopperire, almeno in parte, a parità di lesione.....:rolleyes:

L'acido ialuronico ovvio che ho fatto anche quello....:D anzi, proprio questi giorni devo andare a fare la mia puntura annuale....:D :D :D di "mantenimento"

Perchè infezioni? è un preparato venduto già dentro la sua siringa.... non ci sono infezioni particolari. A me la fa il chirurgo ortopedico che mi operò a suo tempo, come detto già più volte lui continua a seguire per il ginocchio tutti quelli che ha operato, anche ad anni di distanza in caso di bisogno. Per queste cose il suo intervento è gratuito presso la ASL, ovvio che però quindi si forma ogni volta una fila di persone da vedere chilometrica...:p
L'iniezione però l'anno scorso (l'ultima che ho fatto) costava UNA (sono vendute singolarmente.....) 54 euro!!!:eek: e NON è passata, neanche dietro prescrizione del medico.
Ce ne sono di due tipi mi sembra di ricordare, di cui una (ovvio la più costosa al prezzo che ho detto si chiama IALUqualcosa.... ovvio me lo ricordo ma non posso fare pubblicità su un sito pubblico!;) ) che è migliore perchè la composizione è a peso molecolare maggiore e quindi questo consente una efficacia nel tempo maggiore dell'altra.
Le iniezioni sono praticamente indolori......;) ;) ;)

alex642002 19-04-2011 21:35

Quote:

Originariamente inviato da gomma2408 (Messaggio 34977070)
ciao a tutti.....:D ;) ;) ;)
scrivo solo oggi dopo un po' di silenzio perchè da domenica sono a letto con un virus intestinale che mi ha portato anche una forte emicrania fra l'altro...:(
Comunque una nota personale, che però può essere di incoraggiamento a molti di voi: :D
proprio domenica sera ho giocato l'ultima giornata di campionato di pallavolo, da capitano della squadra ho giocato sempre per tutta la durata delle partite (a parte una che ero assente proprio per il ginocchio.... per mia scelta e precauzione!) e soprattutto alla mia bella età di 40anni!!!!:doh:
Tutto bene, devo dire che nonostante piccoli occasionali fastidi che data anche l'età e l'inizio di artrosi al ginocchio hanno reso utile fare qualche periodo in palestra per rinforzare la gamba ed il ginocchio con i classici esercizi post operatori, ho potuto giocare tornando a togliermi diverse soddisfazioni a livello di gioco e soprattutto sconrdandomi del ginocchio operato...;)

Ricordo a tutti che non sono stato operato con rotuleo ma s+g, e questo oggigiorno non comporta deficit maggiori nel ritornare a fare sport, come lo era in passato, anche considerando che la pallavolo è uno sport di salto, faccio gioco di banda (per chi non è "addentro", è l'attaccante principale) salto ancora abbastanza e soprattutto peso 89 kg!!!

quindi tutto questo per dire che si torna a fare le cose di prima, eccome!!!! se ce l'ho fatta io, ocnsiderate di poter tornare fiduciosamente a fare qualsiasi sport, sia di contatto che non ;)

Ora vedrò anche di dire la mia su qualche cosa che avete nel frattempo scritto.... sono a letto col portatile, quindi.....ciaoooo ;)

Complimenti per la tua carriera!
Per quanto riguarda la febbre dev'essere qualcosa che gira:anch'io ho avuto febbre nel fine settimana,e qualche dolore di pancia nei giorni precedenti..All'inizio pensavo fosse la reazione a delle cure dentistiche piuttosto fastidiose che sto facendo :D

juninho85 19-04-2011 21:58

Quote:

Originariamente inviato da viaggio (Messaggio 34973287)
Siamo quasi in contemporanea allora io son al 29 giorno post operatorio in termini di gradi però non so dirti quanto piego. Comunque il dolore di ieri è stato dato da questo esercizio nuovo di piegamento da parte del fisioterapista (era la 17 seduta quindi ne ho fatto altre prima) ma lui ha detto che è normale e lui di solito segue esclusivamente operati al ginocchio.
A me è parso strano perchè prima non avevo mai provato dolore ma lui mi ha tranquillizzato.
A me hanno prescritto 5 cicli di fisioterapia ma non riesco a capire se la cyclette la pressa con gli elastici rientrano normalmente nella fisioterapia o costituiscano palestra;è una curiosità più che altro

preparati perchè dovrai avere corde vocali sufficienti per un altro pò di settimane!:D

juninho85 19-04-2011 21:59

Quote:

Originariamente inviato da filippo881 (Messaggio 34975305)
Io per scelta del fisioterapista non ho mai forzato la flessione. Ho apprezzato molto questa scelta perchè, a parer mio, è una sofferenza assolutamente inutile in quanto la flessione il ginocchio la recupera da solo sgonfiandosi

nulla di più falso,ma questo è una mia personale opinione per ciò che patii a suo tempo sull'altro crociato ;)

juninho85 19-04-2011 22:02

Quote:

Originariamente inviato da viaggio (Messaggio 34977347)
Ragazzi vi chiedo questo, io sto faticando a parte con la terapia ma anche nel riprendere un passo normale, il fisioterapista mi corregge sempre il passo dicendo di camminare poggiando prima il tallone poi la pianta ed infine la punta e fin qui va bene. Il problema è che devo flettere di più il ginocchio e non tenerlo rigido. Io mi impegno ma è un pò difficile mi sembra di essermi dimenticato come si cammina , anche voi avete faticato?A quanto ho capito il tapis roulant dovrebbe aiutarmi
:help:

è assolutamente normale
devi soltanto riprendere l'abitudine,poi man mano che lo fai correttamente non te ne renderai nemmeno più conto;)

supersalam 19-04-2011 22:09

Quote:

Originariamente inviato da juninho85 (Messaggio 34978297)
è assolutamente normale
devi soltanto riprendere l'abitudine,poi man mano che lo fai correttamente non te ne renderai nemmeno più conto;)

Come al solito quoto juninho, riprenderai tranquillamente a camminare nel giro di un paio di settimane.

Il tapis roulant aiuta, io sono partito con 3km/h ma i miglioramenti si sono visti quando sono passato a 5km/h.

Non aver paura di sentire dolore, purtroppo è normale.

juninho85 19-04-2011 22:12

Quote:

Originariamente inviato da supersalam (Messaggio 34978360)
Come al solito quoto juninho, riprenderai tranquillamente a camminare nel giro di un paio di settimane.

Il tapis roulant aiuta, io sono partito con 3km/h ma i miglioramenti si sono visti quando sono passato a 5km/h.

Non aver paura di sentire dolore, purtroppo è normale.

quoto il tapis roulant,ancor meglio se fatto di fronte a uno specchio!
comunque,solitamente si riprende a deambulare normalmente entro la 3a-4a settimana in casi di intervento con rotuleo
ad ogni modo le stampelle vanno abbandonate completamente soltanto quando sparisce del tutto la zoppia


Tutti gli orari sono GMT +1. Ora sono le: 13:37.

Powered by vBulletin® Version 3.6.4
Copyright ©2000 - 2024, Jelsoft Enterprises Ltd.
Hardware Upgrade S.r.l.