Hardware Upgrade Forum

Hardware Upgrade Forum (https://www.hwupgrade.it/forum/index.php)
-   Scienza e tecnica (https://www.hwupgrade.it/forum/forumdisplay.php?f=91)
-   -   Legamento crociato anteriore (https://www.hwupgrade.it/forum/showthread.php?t=498329)


alex642002 25-06-2011 17:13

Quote:

Originariamente inviato da laraa (Messaggio 35449778)
esatto altrimenti come ti spieghi che alcuni hanno 2-3000 o anche 20000 messaggi? di messaggi privati ne puoi tenere solo 50! oltre nn ci stanno! :fagiano:

E' quello il tuo pc?Bè,in effetti è un pò più nuovo di quello che avevo,che aveva 40GB di HD e 256 MB di Ram :D

The Gold Bug 25-06-2011 21:36

Salute gente, la riabilitazione prosegue lenta e dolorosa :( , nota positiva ho dato una bella botta con le flessioni nei giorni scorsi, dai 95° ho superato abbondantemente i 120° soffrendo tra l'altro relativamente "poco" ( ma urlando comunque :) ).
Nota dolente coem vi accennavo, temo di aver perso l'estensione completa, il chè mi fa camminare anche male, con ripercussioni sulla gamba buona e qualche dolorino alla schiena. L'ho accennato al fisioterapista che per corregger mi ha messo pancia sotto, cuscino sotto il ginocchio, 4 kg alal caviglia e spingi.... questo esercizio è devastante poichè mi arreca formicolio perenne alal gamba in generale e principalmente sotto la pianta del piede :( aggiungeteci le flessioni , il risultato è che ogni santo giorno non sento la gamba assolutamente mia.
Lui dice di non preoccuparsi, quando avrò recuperato il tono muscolòare si sistemerà tutto, ma io come sempre sono pessimista, e instanto sto tono muscolare latita, aspettiamo fiduciosi :(

laraa 26-06-2011 10:44

Quote:

Originariamente inviato da The Gold Bug (Messaggio 35451073)
Salute gente, la riabilitazione prosegue lenta e dolorosa :( , nota positiva ho dato una bella botta con le flessioni nei giorni scorsi, dai 95° ho superato abbondantemente i 120° soffrendo tra l'altro relativamente "poco" ( ma urlando comunque :) ).
Nota dolente coem vi accennavo, temo di aver perso l'estensione completa, il chè mi fa camminare anche male, con ripercussioni sulla gamba buona e qualche dolorino alla schiena. L'ho accennato al fisioterapista che per corregger mi ha messo pancia sotto, cuscino sotto il ginocchio, 4 kg alal caviglia e spingi.... questo esercizio è devastante poichè mi arreca formicolio perenne alal gamba in generale e principalmente sotto la pianta del piede :( aggiungeteci le flessioni , il risultato è che ogni santo giorno non sento la gamba assolutamente mia.
Lui dice di non preoccuparsi, quando avrò recuperato il tono muscolòare si sistemerà tutto, ma io come sempre sono pessimista, e instanto sto tono muscolare latita, aspettiamo fiduciosi :(

devi solo aver costanza e pazienza...come me che anche dopo aver raggiunto la flessione completa è una fatichissima mantenerla, e pure a me il muscolo mica cresce come dovrebbe :muro:

viaggio 26-06-2011 11:03

Confermo tutto, il recupero del muscolo è lentissimo, pensate che a me si è ridotto di 2,5 cm praticamente avevo un salame al posto della gamba ora dopo 3 mesi di massacri in fisioterapia e piscina son riuscito a recuperare si e no un cm!Immagino quindi che per recuperare il resto ci vorranno dai 3 ai 4 mesi!

juninho85 26-06-2011 21:32

2,5 di circonferenza coscia?in pratica non hai perso nulla!

viaggio 26-06-2011 21:37

Ci son andato allenato all'operazione però a me sembrava moltissima la diminuzione. Comunque dopodomani ho la visita di controllo dall'ortopedico che mi misura sempre anche il muscolo per suggerire la fisioterapia appropiata. Vi dirò se ho recuperato qualcosa, mi sto massacrando con l'isometrica e la piscina!

juninho85 26-06-2011 21:59

la mia dopo l'operazione è diventata meno della metà,e non sto scherzando,altro che due miseri centrimetri :asd:

viaggio 26-06-2011 22:12

Beh allora non mi lamento più, certo la forza non l'ho ancora recuperata però con l'aiuto della macchina isocinetica la gamba è un pò più forte ma il cammino è ancora lungo. Tra una settimana dovrei cominciare a correre sul tappeto e vi saprò dire come va. Sembra quasi che mi sia dimenticato come si corre:D speriamo bene

juninho85 26-06-2011 22:14

tutto nella norma...i primi giorni dopo l'operazione è complicato anche solo far si che l'input arrivi dal cervello al muscolo

gomma2408 27-06-2011 07:41

Quote:

Originariamente inviato da laraa (Messaggio 35445286)
Ma gomma, tu che sei un veterano di questo forum, come mai come totale messaggi ne hai solo uno? io zero e non posso vender nulla sul mercatino...uff:muro:

i messaggi postati nella sezione "Off Topic" non contribuiscono a incrementare il totale messaggi. Il numero incrementa e rimane nel totalizzatore personale solo con i messaggi postati nelle altre sezioni, più inerenti al forum, come specificato nel regolamento ;)
Può capitare che ne hai uno perchè hai appena postato un msg, ma poi si riazzera al prossimo login :read:

ciao laraa...... va tutto ok?

gomma2408 27-06-2011 07:55

infatti oltre ai cm si perde proprio la forza nell'arto operato, è una questione anche neurologica, come ha detto bene juninho di "collegamento cervello-muscolo" :D ..... e comunque a me nonostante la fisio preoperatoria ero tornato ai livelli pre operazione dopo sei mesi. Dopo 9 mesi ho recuperato tutta la forza come quella controlaterale.... cioè avrei recuperato i 14 anni di attesa all'operazione! :eek: :D avendo uno 0% di differenza fra le gambe in forza di flessori ed estensori.

E' anche vero che usando adesso nella normale quotidianità la gamba operata al pari di quella "sana", quest'ultima ha perso un po' di forza, lo vedo negli esercizi ai pesi rispetto a prima dell'operazione ed ad una prima fase della riabilitazione.
Questo perchè tutte le cose le facevo mettendo il peso corporeo (soprattutto il giocare a pallavolo) sulla gamba buona, e quindi questa era molto "allenata", mentre adesso avendo il contributo totale di nuovo dell'altra, è sollecitata meno...
Insomma si è riequilibrato il tutto, ed è questo il risultato più importante nel mio caso, al di là della forza assoluta....

L'estensione completa NON va persa in alcun modo : seduti su una panca, gamba operata stesa sulla panca, l'altra giù, premere il ginocchio sulla panca in modo che non vi sia "aria" fra la stessa ed il posteriore del ginocchio....
Importantissimo per la postura e per prevenire altri dolori, anche perchè camminando si rischia di finire a muovere solo l'anca per portare la gamba avanti e indietro per fare il passo, e il ginocchio rimane così "bloccato" e perde mobilità.... assicurato! :rolleyes:

ciaociao

laraa 27-06-2011 10:56

Quote:

Originariamente inviato da gomma2408 (Messaggio 35456604)
ciao laraa...... va tutto ok?

Quote:

Originariamente inviato da gomma2408 (Messaggio 35456651)
L'estensione completa NON va persa in alcun modo : seduti su una panca, gamba operata stesa sulla panca, l'altra giù, premere il ginocchio sulla panca in modo che non vi sia "aria" fra la stessa ed il posteriore del ginocchio....
Importantissimo per la postura e per prevenire altri dolori, anche perchè camminando si rischia di finire a muovere solo l'anca per portare la gamba avanti e indietro per fare il passo, e il ginocchio rimane così "bloccato" e perde mobilità.... assicurato! :rolleyes: ciaociao

quotone :sofico:
io sto bene Gomma, ma com'è difficile raggiunger ogni giorno la flessione totale, devo sempre farlo a caldo, molto caldo :grrr: - il fisio dice che ho ancora del liquido anche se io nn ho mai visto il ginocchio gonfio
...e poi odio sta condropatia di I II grado che credo mi resterà :cry: e ogni utilizzo del ginocchio per me le dà noia, pure nell'altro scrocchia la rotula quando si riallinea in asse :muro:

gomma2408 27-06-2011 12:34

Quote:

Originariamente inviato da laraa (Messaggio 35457910)
quotone :sofico:
io sto bene Gomma, ma com'è difficile raggiunger ogni giorno la flessione totale, devo sempre farlo a caldo, molto caldo :grrr: - il fisio dice che ho ancora del liquido anche se io nn ho mai visto il ginocchio gonfio
...e poi odio sta condropatia di I II grado che credo mi resterà :cry: e ogni utilizzo del ginocchio per me le dà noia, pure nell'altro scrocchia la rotula quando si riallinea in asse :muro:

va rinforzato il muscolo vasto mediale.... in modo che la rotula sia "tirata" verso l'interno del ginocchio da muscolo, mentre fa lo sforzo, vincendo la resistenza del legamento alare patellare esterno... nei casi più gravi (sublussazioni della rotula durante uno sforzo) fanno una incisione in questo tendine (operazione di lateral-release) per allentarlo un po'.... e centrare così la rotula, alleviando la pressione nel comparto femoro-rotuleo ;)

The Gold Bug 28-06-2011 09:44

Buongiorno amici di sventura, il mio fisioterapista è fuori tre giorni causa esame di specializzazione a bruxelles, e ovviamente mi ha detto di non fare esercizi da solo perchè alla fine non potrei "scaricare" la gamba...ma che significa? A me sta cosa sta cominciando a dare ai nervi, altri 3 giorni persi, e intanto sono 5 giorni che ho il piede , in particolare il tallone, completamente addormentato, 24h su 24h.
Sto pensando di rivolgermi a un altro centro della mia città, che mi ha consigliato il medico curante, moderno e più attrezzato dove c'è anche la piscina.
Il dubbio è che se volessi cambiare, coem fanno a rendersi conto da dove devo cominciare con gli esercizi? Il vecchio fiosioterapista dovrebbe rilasciarmi una scheda personale o qualcosa di simile?
Poi volevo chiedervi se qualcuno dop ol'intervento ha fatto un ciclo di tre infiltrazioni con FERMATRHON PLUS (acido ialuronico ad alto peso molecolare).
Dovrebbe farmele il chirurgo che mi ha operato (se le procura lui stesso), ma io comincio a dubitare un po' di tutti, anche se è brutto dirlo, il mio morale è sempre più giù e non riesco ad avere un dialogo construttivo col medico e fisioterapista. E non vedo miglioramenti :(

gomma2408 28-06-2011 10:51

Quote:

Originariamente inviato da The Gold Bug (Messaggio 35464853)
Buongiorno amici di sventura, il mio fisioterapista è fuori tre giorni causa esame di specializzazione a bruxelles, e ovviamente mi ha detto di non fare esercizi da solo perchè alla fine non potrei "scaricare" la gamba...ma che significa? A me sta cosa sta cominciando a dare ai nervi, altri 3 giorni persi, e intanto sono 5 giorni che ho il piede , in particolare il tallone, completamente addormentato, 24h su 24h.
Sto pensando di rivolgermi a un altro centro della mia città, che mi ha consigliato il medico curante, moderno e più attrezzato dove c'è anche la piscina.
Il dubbio è che se volessi cambiare, coem fanno a rendersi conto da dove devo cominciare con gli esercizi? Il vecchio fiosioterapista dovrebbe rilasciarmi una scheda personale o qualcosa di simile?
Poi volevo chiedervi se qualcuno dop ol'intervento ha fatto un ciclo di tre infiltrazioni con FERMATRHON PLUS (acido ialuronico ad alto peso molecolare).
Dovrebbe farmele il chirurgo che mi ha operato (se le procura lui stesso), ma io comincio a dubitare un po' di tutti, anche se è brutto dirlo, il mio morale è sempre più giù e non riesco ad avere un dialogo construttivo col medico e fisioterapista. E non vedo miglioramenti :(



buongiorno, scusami, non voglio assolutamente andare contro il tuo fisioterapista, che sicuramente è capacissimo fino a prova contraria, io cerco di parlare in generale....:rolleyes: ma un fisioterapista NON ti dovrebbe mai lasciare senza fare niente: c'è sempre qualcosa che si può fare da soli, dietro SUE istruzioni..... e da quello che ho visto io (sulla mia pelle e sugli altri) e da quello che ho sentito io in questi anni, , anche le esperienze qui sul forum, gli esercizi da fare da soli anche a casa ce ne sono.... non fosse per la semplice isometria!!!
Infatti mi è sempre capitato di sentire addirittura dei rimproveri semmai da parte dei fisioterapisti perchè magari uno a casa aveva fatto "il pigro" e non aveva fatto niente..... MAI il contrario!!
Semmai ti devono dire cosa fare e cosa non fare.... ma ripeto anche in caso di problemini tipo infiammazioni varie l'isometria e i piegamenti sono all'ordine del giorno, anche da soli! ;)
"Scaricare" la gamba non so che significhi... se non tenerla a riposo distesa con il ghiaccio... e fare allungamento....:confused:

Se uno per svariati motivi cambia centro fisioterapico, ovviamente ti chiedono cartella clinica (di solito) e poi la prima volta che vai fanno una specie di "valutazione" del tuo stato di forma del ginocchio, individuando qual'è il punto da cui ripartire, o dove incentrare gli sforzi.... non è una cosa complicata per chi è del mestiere.

Le iniezioni di acido ialuronico io le ho fatte, una ma a distanza di un anno dall'operazione, a recupero avvenuto, poi dopo un altro anno.... e me le ha fatte il chirurgo anche a me... e tutto ok!

laraa 28-06-2011 11:40

Quote:

Originariamente inviato da The Gold Bug (Messaggio 35464853)
Buongiorno amici di sventura, il mio fisioterapista è fuori tre giorni causa esame di specializzazione a bruxelles, e ovviamente mi ha detto di non fare esercizi da solo perchè alla fine non potrei "scaricare" la gamba...ma che significa? A me sta cosa sta cominciando a dare ai nervi, altri 3 giorni persi, e intanto sono 5 giorni che ho il piede , in particolare il tallone, completamente addormentato, 24h su 24h.
Sto pensando di rivolgermi a un altro centro della mia città, che mi ha consigliato il medico curante, moderno e più attrezzato dove c'è anche la piscina.
Il dubbio è che se volessi cambiare, coem fanno a rendersi conto da dove devo cominciare con gli esercizi? Il vecchio fiosioterapista dovrebbe rilasciarmi una scheda personale o qualcosa di simile?
Poi volevo chiedervi se qualcuno dop ol'intervento ha fatto un ciclo di tre infiltrazioni con FERMATRHON PLUS (acido ialuronico ad alto peso molecolare).
Dovrebbe farmele il chirurgo che mi ha operato (se le procura lui stesso), ma io comincio a dubitare un po' di tutti, anche se è brutto dirlo, il mio morale è sempre più giù e non riesco ad avere un dialogo construttivo col medico e fisioterapista. E non vedo miglioramenti :(

ehi,
vedrai che si sistema tutto:sperem: , magari nn serve a niente ma vorrei darti un ciclo da tre di iniezioni virtuali di ottimismo :D e un abbraccio grande grande!

alex642002 28-06-2011 14:19

Quote:

Originariamente inviato da The Gold Bug (Messaggio 35464853)
Buongiorno amici di sventura, il mio fisioterapista è fuori tre giorni causa esame di specializzazione a bruxelles, e ovviamente mi ha detto di non fare esercizi da solo perchè alla fine non potrei "scaricare" la gamba...ma che significa? A me sta cosa sta cominciando a dare ai nervi, altri 3 giorni persi, e intanto sono 5 giorni che ho il piede , in particolare il tallone, completamente addormentato, 24h su 24h.
Sto pensando di rivolgermi a un altro centro della mia città, che mi ha consigliato il medico curante, moderno e più attrezzato dove c'è anche la piscina.
Il dubbio è che se volessi cambiare, coem fanno a rendersi conto da dove devo cominciare con gli esercizi? Il vecchio fiosioterapista dovrebbe rilasciarmi una scheda personale o qualcosa di simile?
Poi volevo chiedervi se qualcuno dop ol'intervento ha fatto un ciclo di tre infiltrazioni con FERMATRHON PLUS (acido ialuronico ad alto peso molecolare).
Dovrebbe farmele il chirurgo che mi ha operato (se le procura lui stesso), ma io comincio a dubitare un po' di tutti, anche se è brutto dirlo, il mio morale è sempre più giù e non riesco ad avere un dialogo construttivo col medico e fisioterapista. E non vedo miglioramenti :(

Ciao!Il cambio di fisioterapista non è un problema.Io ne cambiai 3 dopo l'operazione,anche se erano nello stesso centro:mi chiedevano cosa mi era capitato,cosa avevo fatto cl precedente e valutavano;mai nessun problema.
Per i miglioramenti ci vuole solo..pazienza!Tanta!;)

Stefano Landau 28-06-2011 23:43

Quote:

Originariamente inviato da gomma2408 (Messaggio 35465434)
buongiorno, scusami, non voglio assolutamente andare contro il tuo fisioterapista, che sicuramente è capacissimo fino a prova contraria, io cerco di parlare in generale....:rolleyes: ma un fisioterapista NON ti dovrebbe mai lasciare senza fare niente: c'è sempre qualcosa che si può fare da soli, dietro SUE istruzioni..... e da quello che ho visto io (sulla mia pelle e sugli altri) e da quello che ho sentito io in questi anni, , anche le esperienze qui sul forum, gli esercizi da fare da soli anche a casa ce ne sono.... non fosse per la semplice isometria!!!
Infatti mi è sempre capitato di sentire addirittura dei rimproveri semmai da parte dei fisioterapisti perchè magari uno a casa aveva fatto "il pigro" e non aveva fatto niente..... MAI il contrario!!
Semmai ti devono dire cosa fare e cosa non fare.... ma ripeto anche in caso di problemini tipo infiammazioni varie l'isometria e i piegamenti sono all'ordine del giorno, anche da soli! ;)
"Scaricare" la gamba non so che significhi... se non tenerla a riposo distesa con il ghiaccio... e fare allungamento....:confused:

Se uno per svariati motivi cambia centro fisioterapico, ovviamente ti chiedono cartella clinica (di solito) e poi la prima volta che vai fanno una specie di "valutazione" del tuo stato di forma del ginocchio, individuando qual'è il punto da cui ripartire, o dove incentrare gli sforzi.... non è una cosa complicata per chi è del mestiere.

Le iniezioni di acido ialuronico io le ho fatte, una ma a distanza di un anno dall'operazione, a recupero avvenuto, poi dopo un altro anno.... e me le ha fatte il chirurgo anche a me... e tutto ok!

Quoto in tutto quanto dici. Mi sembra molto strano che abbiano consigliato di stare fermi. Per lo meno l'isometria bisognerebbe farla. In effetti leggo non fare esercizi da solo, ma con la semplice isometria non penso proprio che faresti danni. Io appena operato ho fatto gli esercizi che mi hanno mostrato 15 minuti dopo l'operazione per le successive 3 settimane, senza essere seguito da nessuno.
Poi sono andato in un centro fisioterapico e li ho iniziato a fare esercizi più pesanti e complessi, prima in piscina poi in palestra.

The Gold Bug 29-06-2011 11:16

Vi ringrazio per il sostegno :D , avrei un'altra domandinina, oggi sono 5 settimane dall'operazione, quando mi consigliate di fare una risonanza di controllo? Di rotto a me c'era solo il legamento e il resto stava più o meno bene, sarei curioso di vedere coem va dopo l'operazione, dite che è presto?

Stefano Landau 29-06-2011 11:45

Quote:

Originariamente inviato da The Gold Bug (Messaggio 35473374)
Vi ringrazio per il sostegno :D , avrei un'altra domandinina, oggi sono 5 settimane dall'operazione, quando mi consigliate di fare una risonanza di controllo? Di rotto a me c'era solo il legamento e il resto stava più o meno bene, sarei curioso di vedere coem va dopo l'operazione, dite che è presto?

Più che risonanza è importante la visita di controllo. Io ne ho fatta una dopo 1 mese dall'operazione ed un'altra (l'ultima) dopo 4 mesi dall'operazione. Poi più nulla. Nessuna risonanza quindi.
L'ortopedico generalmente usa la risonanza solo come conferma finale, ma dalle prove che fa capisce subito se è tutto a posto o ci sono problemi......

(Comunque 5 settimane mi sembrano molto poco per un esame di controllo.... se uno vuole proprio essere tranquillo io lo farei un anno dopo, quando si è gia recuperato quasi tutto......)

mitzy 29-06-2011 12:31

Quote:

Originariamente inviato da Stefano Landau (Messaggio 35473612)
Più che risonanza è importante la visita di controllo. Io ne ho fatta una dopo 1 mese dall'operazione ed un'altra (l'ultima) dopo 4 mesi dall'operazione. Poi più nulla. Nessuna risonanza quindi.
L'ortopedico generalmente usa la risonanza solo come conferma finale, ma dalle prove che fa capisce subito se è tutto a posto o ci sono problemi......

(Comunque 5 settimane mi sembrano molto poco per un esame di controllo.... se uno vuole proprio essere tranquillo io lo farei un anno dopo, quando si è gia recuperato quasi tutto......)

Operata il 17 nov 2010 con ricostruzione crociato anteriore di tipo LARS non ho ancora fatto nessun controllo, a parte la lastra prima di uscire dal blocco operatorio appena dopo essere stata operata

alex642002 29-06-2011 13:17

Quote:

Originariamente inviato da Stefano Landau (Messaggio 35473612)
Più che risonanza è importante la visita di controllo. Io ne ho fatta una dopo 1 mese dall'operazione ed un'altra (l'ultima) dopo 4 mesi dall'operazione. Poi più nulla. Nessuna risonanza quindi.
L'ortopedico generalmente usa la risonanza solo come conferma finale, ma dalle prove che fa capisce subito se è tutto a posto o ci sono problemi......

(Comunque 5 settimane mi sembrano molto poco per un esame di controllo.... se uno vuole proprio essere tranquillo io lo farei un anno dopo, quando si è gia recuperato quasi tutto......)

Quoto Stefano.Il mio all volte guardava il referto della RMN e scuoteva la testa:doh: Poi vedeva con le sue mani di persona.Io visite di controllo ne ho fatte ogni 6 mesi,visto il mio caso particolare.In questo modo avevo anche il tempo di prenotare e fare la RMN presso il SSN,visto i tempi erano di mesi,senza scomodare l'assicurazione andando da un privato .

alex642002 29-06-2011 13:18

Quote:

Originariamente inviato da mitzy (Messaggio 35473937)
Operata il 17 nov 2010 con ricostruzione crociato anteriore di tipo LARS non ho ancora fatto nessun controllo, a parte la lastra prima di uscire dal blocco operatorio appena dopo essere stata operata

Bentornata Mirzy!Come va?

gomma2408 29-06-2011 14:13

Quote:

Originariamente inviato da mitzy (Messaggio 35473937)
Operata il 17 nov 2010 con ricostruzione crociato anteriore di tipo LARS non ho ancora fatto nessun controllo, a parte la lastra prima di uscire dal blocco operatorio appena dopo essere stata operata

cio mitzy...:mano: ;)
come stai??? mi ricordo (se non mi sbaglio) che provavi a correre prima dell'operazione.... ora va tutto ok? spero di SI'!

comunque un controllino di solito ALMENO dopo i sei mesi si fa, il chirurgo fa di nuovo la prova del "cassetto anteriore" e verifica che non ci sia più la mobilità anteriore della tibia sul femore... segno di operazione andata a buon fine!!! ;) ;) ;)

bonezluca 29-06-2011 18:17

Ciao a tutti dopo settimane di letture sono anch'io del club: operato ieri al lca sx con gracile e semitendinoso... Intanto contribuisco con la mia esperienza: operato con anestesia spinale (zero dolore). dopo l'operazione, di un oretta e mezza, ho fatto un po fatica a far pipì, ma sotto minaccia di catetere son riuscito a farla dopo una decina d'ore dall' anestesia. Notte tranquilla, dormito quasi nulla, ma più per la scomodità della posizione e del letto che per il dolore. Stamattina tolto drenaggio (da un pò fasidio e fa un pò senso ma non fa male) e a casa. Arrivato a casa ho iniziato a provare fastidio-dolore e ho preso un antinfiammatorio. Ora avrei alcune domande:
- il ginocchio è molto gonfio, all' ospedale mi hanno detto di mettere il ghiaccio 3 volte al giorno per 15 minuti, non è un pò poco?
- devo stare a riposo 14 giorni e arto totalmente in scarico con tutore a 0 - 30 gradi, fare solo flessoestensione del piede, poi tolgo i punti e comincio fisio, è normale tutto questo tempo?
- stando sempre fermo con il calcagno appoggiato al letto, ha cominciato a farmi male, è il punto che mi fa più male della gamba, è normale? Cosa posso fare per evitare ciò?

The Gold Bug 29-06-2011 18:26

Quote:

Originariamente inviato da Stefano Landau (Messaggio 35473612)
Più che risonanza è importante la visita di controllo. Io ne ho fatta una dopo 1 mese dall'operazione ed un'altra (l'ultima) dopo 4 mesi dall'operazione. Poi più nulla. Nessuna risonanza quindi.
L'ortopedico generalmente usa la risonanza solo come conferma finale, ma dalle prove che fa capisce subito se è tutto a posto o ci sono problemi......

(Comunque 5 settimane mi sembrano molto poco per un esame di controllo.... se uno vuole proprio essere tranquillo io lo farei un anno dopo, quando si è gia recuperato quasi tutto......)

Ti ringrazio, e speriamo di recuperare quel quasi tutto :)

Ennesimo dubbio anzi due... sto facendo degli esercizi specifici per recuperare l'estensione, diciamo che va meglio anche se mi provocano molto indolenzimento, la settimana scorsa camminavo (zoppicavo) palesemente con la gamba rigida e piegata cioè muovevo solo l'anca, adesso meglio ma dopo alcuni minuti di "passeggio" tendo comunque a zoppicare forse la stanchezza, forse l'insicurezza persistente boh.
Il primo dubbio è... voi dopo quanto tempo dall'operazione avete ripreso a camminare "decentemente" ?
E ancora... visto che mentre faccio l'isometria (con 2kg) la gamba non me la vedo proprio dritta (prendo come metro di paragone la gamba buona che se la estendo sembra curvarsi al contrario addirittura), secondo voi potrebbe essere un problema, cioè potrebbe inficiare il lavoro della benedetta muscolatura che sto cercando di risvegliare? :)

mitzy 29-06-2011 20:23

Quote:

Originariamente inviato da alex642002 (Messaggio 35474319)
Bentornata Mirzy!Come va?


Ciao Alex!!!!!!!!!!!! Ciao Gomma !!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!! Benissimo va. Da quando ho fatto l'operazione il mio ginocchio non é più sofferente ai mutamenti del tempo e sto molto bene. Un lieve fastidio quando cammino in discesa, ma mi sa che si tratta di muscolatura ancora un po' fiacca.... Non pensavo davvero di risolvere così bene il mio problema! Spero di sentire a breve lo specialista per valutare un mio controllo :D

viaggio 29-06-2011 20:27

Gold io son operato da 3 mesi ed una settimana, ho fatto un controllo al mese con l'ortopedico che tirava e controllava il ginocchio (io nel frattempo avevo i capelli dritti) ma risonanze niente e ne me ne ha mai parlato. Biosgna avere pazienza con il passo anche io certe volte mi accorgo che cammino rigido e devo flettere un pò di iù il ginocchio, ci vuole pazienza ed attenzione

bonezluca io il ghiaccio lo mettevo 5 volte al giorno per circa 15 max 20 minuti ed è stato un toccasana, anche io ho sofferto per il tallone alla fine avevo preso un cuscino di una sedia e lo posizionavo sotto il polpaccio in maniera tale che il tallone non toccasse il letto. Cavoli avevo rimosso quel fastidio dalla mia mente

Delfino81 30-06-2011 08:29

a proposito di ghiaccio, Gomma come si chiamava quel ghiaccio CHE usano gli sportivi, usa e getta? dove si vende??


io sto facendo esercizi di isometria, ma la gamba me la sento strana impastata, non so xke (a gold ricordo che io nn sono operato!)...la paura mia è che abbia qualche voragine cartilaginea che la risonanza nn vede..... i medici che me le hanno guardate escludono cio, ma a sto punto vi chiedo.....un ginocchio puo essere dolente anche senza lesione della cartilagine? perche da quanto ne sappia io, i i legamenti messi male portano instabilitòà, non dolore!

e nn capisco il dolore da cosa derivi!

gomma2408 30-06-2011 08:51

ben(mal)venuto bonezluca ;) ;)

vedrai che da ora in poi nella normalità delle cose a parte forse qualche piccolo intoppo (temporaneo, sempre possibile, ma ti auguro di no, comunque non preoccuparti....) sarà sempre tutto in discesa... nel senso che vedrai sempre miglioramenti!

Comunque ti rispondo sulla mia esperienza:
in effetti essendo stato operato con s+g il protocollo che ti hanno prescritto è molto prudente, non si associa ad una riabilitazione cosiddetta "precoce".
Considera che io, pur con l'operazione che comprendeva anche l'asportazione del menisco mediale, ho piegato il ginocchio a 60° con il kinetec il giorno DOPO e a 90 quello successivo..... :rolleyes:
Te invece hai un tutore in blocco fra 0/30 gradi, poi "arto completamente in scarico" penso non l'abbiano prescritto a NESSUNO qui operato con s+g, anzi, spesso hanno fatto scendere dal letto il giorno DOPO l'operazione, una volta tolto il drenaggio (io avevo anche una semi-doccia gessata....) con carico sfiorante... e poi entro la settimana a carico parziale.

Comunque ci saranno magari altri motivi per cui hanno previsto questo "protocollo" quindi segui quello che ti dicono....

Il ghiaccio più lo metti meglio è. Questo lo posso dire..... ti dicono indicativamente quanto mettere il ghiaccio, al minimo tre volte al giorno, però se si usano le precauzioni del caso (non puoi mettere il ghiaccio sulla pelle, rischi ustioni da congelamento!!! :D ) cioè mettere un panno sul ginocchio, e poi la borsa del ghiaccio (che è già di suo telata) oppure il ghiaccio gel avvolto in un panno o asciugamano piccolo, ecc.... si può tenere anche a lungo, e il sollievo è enorme.
Ogni volta che stavo a riposo io lo mettevo... finchè non si scioglieva e lo mettevo del nuovo.

Inoltre il discorso tallone: visto che hai il tutore con i blocchi puoi fare come ti ha consigliato viaggio, senza tutore è meglio non mettere il cuscino sotto il polpaccio, ma meglio che sia anche sotto il ginocchio, per evitare che lo stesso vada in iperestensione e forzi il neolegamento.
Altrimenti fai uscire dal fondo del letto il piede...rimanendo nel letto appoggiato fino alla caviglia! :D io facevo così.... (oppure cuscino, oppure stavo di lato, cosa che sarebbe bene il primo mese non fare, però io non ho mai avuto il tutore....)

Ma neanche isometria senza pesi ti fanno fare? (cioè alzare la gamba stesa, ecc....) a me dettero proprio un programma di 4 pagine fotocopiate con gli esercizi da fare da subito una volta tornato a casa.....:rolleyes:


;) ;) ;)

gomma2408 30-06-2011 09:12

Quote:

Originariamente inviato da Delfino81 (Messaggio 35479104)
a proposito di ghiaccio, Gomma come si chiamava quel ghiaccio CHE usano gli sportivi, usa e getta? dove si vende??


io sto facendo esercizi di isometria, ma la gamba me la sento strana impastata, non so xke (a gold ricordo che io nn sono operato!)...la paura mia è che abbia qualche voragine cartilaginea che la risonanza nn vede..... i medici che me le hanno guardate escludono cio, ma a sto punto vi chiedo.....un ginocchio puo essere dolente anche senza lesione della cartilagine? perche da quanto ne sappia io, i i legamenti messi male portano instabilitòà, non dolore!

e nn capisco il dolore da cosa derivi!



ciao, il ghiaccio usa e getta si si chiama semplicemente così, poi ci sono ovviament emolte marche... a che ti serve?
Perchè per averlo in casa molto meglio prendere un pacchetto -gel riutilizzabile da tenere in congelatore.... si trova in farmacia di solito (può essere anche utilizzato scaldandolo a bagnomaria o nel microonde se servono impacchi di calore invece del ghiaccio) oppure a un costo inferiore (circa la metà) in qualche supermercato che abbia qualcosa per camping, , ecc... perchè viene utilizzato nei frigo portatili al posto delle vecchie cartucce rigide per mentenere il freddo.....


Pe ril discorso dolore, l'instabilità provoca tensioni legamentose e tendinee e alla capsula articolare che a sua volta causa una reazione dell'organismo che tende a produrre più liquido sinoviale per cercare di "lubrificare" di più un ginocchio sofferente.... con il risultato che la pressione all'interno del ginocchio aumenta e il liquido può andare negli interstizi dell'articolazione e quindi anche s enon appare evidentemente gonfio risaultare appunto "impastato".....

Ci vuole ghiaccio, ma se la cosa persiste anche nella vita normale quotidiane occorre secondo me un qualche intervento di stabilizzazione del ginocchio.... partendo dal lca assolutamente.... :rolleyes:

gomma2408 30-06-2011 09:14

Quote:

Originariamente inviato da mitzy (Messaggio 35477414)
Ciao Alex!!!!!!!!!!!! Ciao Gomma !!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!! Benissimo va. Da quando ho fatto l'operazione il mio ginocchio non é più sofferente ai mutamenti del tempo e sto molto bene. Un lieve fastidio quando cammino in discesa, ma mi sa che si tratta di muscolatura ancora un po' fiacca.... Non pensavo davvero di risolvere così bene il mio problema! Spero di sentire a breve lo specialista per valutare un mio controllo :D

meno maleeeeeeeeeeeeeee ;) ;) :mano: un tempo, prima di operarti, eri più pessimista... o comuqnue eri più giù di morale, mi sembra..... i dolori non passavano.... tutte le vicissitudini passate, ecc.... (se non ricordo male...)
ora se va molto meglio sono contentissimo sentirti risollevata!!

Stefano Landau 30-06-2011 09:44

Quote:

Originariamente inviato da mitzy (Messaggio 35477414)
Ciao Alex!!!!!!!!!!!! Ciao Gomma !!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!! Benissimo va. Da quando ho fatto l'operazione il mio ginocchio non é più sofferente ai mutamenti del tempo e sto molto bene. Un lieve fastidio quando cammino in discesa, ma mi sa che si tratta di muscolatura ancora un po' fiacca.... Non pensavo davvero di risolvere così bene il mio problema! Spero di sentire a breve lo specialista per valutare un mio controllo :D

Ciao Mitzy, Vedo che vai sempre meglio :) !
I mutamenti del tempo un pochino gli sento ancora, sopratutto come una sorta di tensione sul lato posteriore esterno del ginocchio. Però anche nel mio caso li sento sempre di meno man mano che passa il tempo.
Per le discese capita anche a me un po' di fastidio, sia che si tratti di 300 metri che di 1300 metri di dislivello....... quindi direi tutto bene.

bonezluca 30-06-2011 11:49

Non so perchè, ma me lo sentivo che nel mio protocollo ci fosse qualcosa di strano:muro: :muro: Intanto stamattina mi è venuto fuori un discreto dolore con indurimento e relativo gonfiore di un muscolo all' altezza dell' attaccatura della gamba, internamente e superiormente, per capirsi. In generale al secondo giorno dopo l'operazione non vedo sta gran discesa, anzi, ma forse è un pò presto. Di notte non riesco a dormire, mi fa male il c**o/schiena Per quanto riguarda l'isometria non mi hanno detto niente, ma ho provato e con il tutore addosso proprio non riesco.

gomma2408 30-06-2011 12:17

Quote:

Originariamente inviato da bonezluca (Messaggio 35480795)
Non so perchè, ma me lo sentivo che nel mio protocollo ci fosse qualcosa di strano:muro: :muro: Intanto stamattina mi è venuto fuori un discreto dolore con indurimento e relativo gonfiore di un muscolo all' altezza dell' attaccatura della gamba, internamente e superiormente, per capirsi. In generale al secondo giorno dopo l'operazione non vedo sta gran discesa, anzi, ma forse è un pò presto. Di notte non riesco a dormire, mi fa male il c**o/schiena Per quanto riguarda l'isometria non mi hanno detto niente, ma ho provato e con il tutore addosso proprio non riesco.

NON fare prove strane....:D :D :D l'isometria senza pesi che dicevo io era anche senza tutore.... :D la "discesa" che intendo io è almeno dai 15gg in poi, sulle prime ovvio senti dolori venir fuori da tutte le parti.... ti hanno trapanato il femore e la tibia, mica storie!!!:D :D :doh:

Il dolore alla parte alta della gamba può essere un riflesso del prelievo del semitendinoso, oppure del fatto che hai il tutore, ci possono essere mille motivi....
Penso che avere il tutore sia davvero un bel fastidio.... e non capisco perchè ancora ci sia chi facendo interventi con s+g preveda una prima fase in cui si debba mettere, quando ormai sono già centinaia ad es. i casi in cui il mio chirurgo ha fatto operazioni in cui ha messo in piedi il giorno dopo facendo appoggiar eil piede a terra con le stampelle e senza mai il tutore.....:rolleyes:

RIPETO: non posso sapere il tuo caso specifico, diamo per scontato che sia tutto come negli altri casi, ma magari ci sono tecniche diverse di s+g che necessitano di un fermo più lungo, o altri motivi, ecc... ma allora perchè tutti non fanno gli interventi che consentono di non dover ricorrere al tutore???? o è solo una convinzione del chirurgo che la gamba vada tenuta ferma?
Ormai molti studi anche di oltre 10 anni fa confermano che sembra sia proprio fra 0-30 gradi che il LCA è messo in tensione.... quindi il tutore o andrebbe bloccato del tutto oppure non servirebbe proprio..... ma questa cosa ce la potrebbe solo spiegare un convegno di ortopedici!

Cioè: a me, e a molti altri, dal giorno dopo dicono di piegare il più possibile anche forzando e molto, mentre ad altri ancora prescrivono il tutore... mi riferisco ovviamente a chi è stato operato con s+g, perchè i motivi di maggior tutela nel 1° mese per chi invece è operato con rotuleo invece sono conosciuti.... :rolleyes:

Ovvio attieniti quello che ti dicono e abbi fiducia....

Delfino81 30-06-2011 12:25

Quote:

Originariamente inviato da gomma2408 (Messaggio 35479371)
ciao, il ghiaccio usa e getta si si chiama semplicemente così, poi ci sono ovviament emolte marche... a che ti serve?
Perchè per averlo in casa molto meglio prendere un pacchetto -gel riutilizzabile da tenere in congelatore.... si trova in farmacia di solito (può essere anche utilizzato scaldandolo a bagnomaria o nel microonde se servono impacchi di calore invece del ghiaccio) oppure a un costo inferiore (circa la metà) in qualche supermercato che abbia qualcosa per camping, , ecc... perchè viene utilizzato nei frigo portatili al posto delle vecchie cartucce rigide per mentenere il freddo.....


Pe ril discorso dolore, l'instabilità provoca tensioni legamentose e tendinee e alla capsula articolare che a sua volta causa una reazione dell'organismo che tende a produrre più liquido sinoviale per cercare di "lubrificare" di più un ginocchio sofferente.... con il risultato che la pressione all'interno del ginocchio aumenta e il liquido può andare negli interstizi dell'articolazione e quindi anche s enon appare evidentemente gonfio risaultare appunto "impastato".....

Ci vuole ghiaccio, ma se la cosa persiste anche nella vita normale quotidiane occorre secondo me un qualche intervento di stabilizzazione del ginocchio.... partendo dal lca assolutamente.... :rolleyes:

ciao caro, grazie della risposta.... mi informavo sempre pensando al post operatorio....dato che sto da solo a Roma, forse riesco comunque a evitare di spendere soldi per un'assistenza privata, in quanto una amica mia (se mi opero a Roma) santa donna :D mi ha offerto la possibilità di trasferirmi a casa sua, solo che lei lavora di amttina e rientra x l'ora di pranzo.... a fisioterapia potrebeb accompagnarmi nel pomertiggio, ma le ore mattutine le passerei da solo (un po come hai fatto tu del resto, cosi mi par di ricordare :) ) e quindi, doversi alzare dal letto con stampelle al seguito per metter i cubetti di ghiaccio nella borsa, invece avere sotto il letto un borsone di ste palozze di ghiaccio usa e getta lo vedrei piu pratico!

ma sinceramente, cosi come nn conoscevo il ghiaccio usa e getta, nn conoscevo nemmeno questo pacchetto gel....quanto tempo ci vuole per congelarsi e che forma avrebbe? a meno che tu non mi stia parlando del "ghiacci" secco, ovvero le tavolozze di colore azzurro di forma rettangolare che si metotno in freezer ma da applicare su un'articolazione le vedo piuttosto scomode (ottime invece da mettere nallla borsa termica quando si va a mare d'estate :D

riguardo tutto il resto, son perfettamente d'accordo con te, anzi, io mi son dto come data dell'operazione febbario marzo 2013 per operarmi....e ho ridotto a 2 i contatti possibili uno a roma e uno a milano....intanto a luglio ho una decina di sedute di hilterapia che mi han detto giova un minimo all'infiammazione dele cartilagini ee a settemrbe inizio un programam fisioterapico ch mi porterà via un migliao di euro ma mi tocca, presso un centro serio....è il fiioterapista della LAzio, che prima stava alla Roma :D e tra i vari calciatori, ha riabilitato anche Damiano Tommasi che si ruppe mezzo mondo, nn so se ve lo ricordate...(andai presso un altro centro sempre vicino il lavoro dove sto, ma nn tenevano amnco la doccia! :rolleyes: )

il punto in cui mi fa male di preciso, (ma sn stato stronzo io in questo perche nn ci ho pensato, tempo fa ho inscatolato avri faldoni e se mi rialzavo a volt lo facevo senza pensarci con al gamba "azzoppata") sta dietro al ginocchio nn so come spiegarlo...in pratica piu o meno dove parte il semitendinoso

gomma2408 30-06-2011 12:39

messaggio postato due volte......:muro:
quindi cancellato ;)

gomma2408 30-06-2011 12:49

Quote:

Originariamente inviato da Delfino81 (Messaggio 35481058)
ciao caro, grazie della risposta.... mi informavo sempre pensando al post operatorio....dato che sto da solo a Roma, forse riesco comunque a evitare di spendere soldi per un'assistenza privata, in quanto una amica mia (se mi opero a Roma) santa donna :D mi ha offerto la possibilità di trasferirmi a casa sua, solo che lei lavora di amttina e rientra x l'ora di pranzo.... a fisioterapia potrebeb accompagnarmi nel pomertiggio, ma le ore mattutine le passerei da solo (un po come hai fatto tu del resto, cosi mi par di ricordare :) ) e quindi, doversi alzare dal letto con stampelle al seguito per metter i cubetti di ghiaccio nella borsa, invece avere sotto il letto un borsone di ste palozze di ghiaccio usa e getta lo vedrei piu pratico!

ma sinceramente, cosi come nn conoscevo il ghiaccio usa e getta, nn conoscevo nemmeno questo pacchetto gel....quanto tempo ci vuole per congelarsi e che forma avrebbe? a meno che tu non mi stia parlando del "ghiacci" secco, ovvero le tavolozze di colore azzurro di forma rettangolare che si metotno in freezer ma da applicare su un'articolazione le vedo piuttosto scomode (ottime invece da mettere nallla borsa termica quando si va a mare d'estate :D

riguardo tutto il resto, son perfettamente d'accordo con te, anzi, io mi son dto come data dell'operazione febbario marzo 2013 per operarmi....e ho ridotto a 2 i contatti possibili uno a roma e uno a milano....intanto a luglio ho una decina di sedute di hilterapia che mi han detto giova un minimo all'infiammazione dele cartilagini ee a settemrbe inizio un programam fisioterapico ch mi porterà via un migliao di euro ma mi tocca, presso un centro serio....è il fiioterapista della LAzio, che prima stava alla Roma :D e tra i vari calciatori, ha riabilitato anche Damiano Tommasi che si ruppe mezzo mondo, nn so se ve lo ricordate...(andai presso un altro centro sempre vicino il lavoro dove sto, ma nn tenevano amnco la doccia! :rolleyes: )

il punto in cui mi fa male di preciso, (ma sn stato stronzo io in questo perche nn ci ho pensato, tempo fa ho inscatolato avri faldoni e se mi rialzavo a volt lo facevo senza pensarci con al gamba "azzoppata") sta dietro al ginocchio nn so come spiegarlo...in pratica piu o meno dove parte il semitendinoso



il ghiaccio in gel si usa anche al posto di quelle "tavolozze" di colore azzurro...:D infatti per quello dicevo che si trovano anche in certi supermercati "forniti" di roba per il campeggio.
Però essendo in gel, vanno sottozero restando "morbidi" anche se a temperatura normale sono molto più fluidi.... comunque si adattano alla forma del ginocchio, a meno di non lasciarli dentro una settimana, ma tempo 10min si ammorbidiscono e durano anche un'ora.....
Ci vuole un po' perchè si "gelino" per bene, ma basta comprarne DUE e mentre metti una, nel freezer hai l'altra.... togli una e metti quell'altra... in questo modo potresti fare 24h di ghiaccio di fila!!! :D

Le buste usa e getta costano indicativamente 1 euro l'una, quelle gel si trovano a 6/7 euro, quindi vale la pena quest'ultime, anche perchè le buste usa e getta durano molto ma molto meno (non vanno congelate, è solo una reazione chimica interna) e nell'usarle va rotta una "bolla" dentro che a contatto con il liquido contenuto si fredda, ma per fare questo quelle meno di qualità rischi di romperne 1 ogni tre, e se esce il liquido oltre a sporcare (di una roba bianca quando si secca....) diventano inutilizzabili...

Le gel sono più robuste e vanno congelate.

Pertanto le usa e getta fanno comodo solo se sei in qualche parte che non puoi portarti appresso un freezer (tipo una camminata in montagna, o più spesso appunto una partita a calcetto, o altro sport....) ma le tieni nella borsa.
tutto qui.

Il dolore che hai è dovuto al movimento di traslazione del ginocchio. Non essendoci i legamenti che "tengono", tutto il lavoro è fatto dai tendini dei flessori, fras cui anche il semitendinoso, che così facendo in certi movimenti sono costretti a fare un superlavoro e un po' ne risentono....
;)

viaggio 30-06-2011 13:52

Anche io come gomma ho usato il ghiaccio in gel ne avevo due e poi usavo il ghiaccio normale;ovviamente mai contatto diretto con la pelle per evitare ustione da freddo il ghiaccio in gel che uso io è nexcare lo trovi nelle parafarmacie ed il costo è sui 12 -13 euro se non ricordo male.

il ghiaccio usa e getta secondo me non serve molto, fredda subito ma dura poco meglio il gel che lo riutilizzi è molto comodo

Delfino81 30-06-2011 14:28

Viaggio, x nn a contatto con la pelle intendi che è meglio emtterci che so un tovagliolo in mezzo?

gomma quidni tu dici che puo essere una sofferenza tendinea la mia piu che cartilaginea? o piu probabilmetne entrambe secondo me.... :rolleyes:

vi giuro, sto aspettando l'operazizone quasi come se fosse una crociera sul Nilo, nn vedo l'ora di farla e di togliermi il pensiero.....(la stess ssensazione di quando dovevo fa esami difficili all'università)

---il tutto ovviamwente sperando di risolverli i problemi e nn di aggravarli_! :D

purtroppo a parte questo bel foru, noto che leggendo storie su internet leggi di tuto di piu, quelo che gli amputano la gamba dopo un'infezione nn riconosciuta e tratttaa, qeull'altro che nn riesce piu a camminare bene ecc ecc. in effetti, come mi fece notare il primo ortopedico che mi visitò, chi scrive ai dottori, è chi ha avuto problemi, bisogna cercare di pensare alle altre migliaia di persone operate che problemi nn ne hanno avuti!


Tutti gli orari sono GMT +1. Ora sono le: 01:54.

Powered by vBulletin® Version 3.6.4
Copyright ©2000 - 2024, Jelsoft Enterprises Ltd.
Hardware Upgrade S.r.l.