Hardware Upgrade Forum

Hardware Upgrade Forum (https://www.hwupgrade.it/forum/index.php)
-   Scienza e tecnica (https://www.hwupgrade.it/forum/forumdisplay.php?f=91)
-   -   Legamento crociato anteriore (https://www.hwupgrade.it/forum/showthread.php?t=498329)


Delfino81 31-10-2011 11:57

Quote:

Originariamente inviato da gomma2408 (Messaggio 36252585)
bentornato allora.... ;)

Se un paziente nella scelta ha come priorità il tornare come prima o quasi, allora farà la ricostruzione tramite autotrapianto (considera comunque che in 30gg uno guida e diventa autonomo... anche se magari ancora non potrà portare pesi e dovrà stare molto attento)
Se invece la priorità è dettata da un lavoro che richiede un impegno anche fisico delle gambe o comunque la necessità di una presenza oraria elevata e meno gestibile (penso a un titolare di un piccolo studio professionale, ad esempio... dove una assenza non potrebbe essere troppo lunga senza avere conseguenze dirette sul lavoro dello studio...) e la futura attività sportiva può essere ridotta ad un po' di jogging, alla bici, al nuoto..... allora il lars o il trapianto da donatore possono avere la loro validità ;)

scusa caro, ma tu ritieni (non è na critica eh, :D solo x conoscre il tuo punto di vista piu approfondito :) ) che come tenuta/stabilità/efficacia/ resistenza biomeccanica, ecc. ecc, il tendine allograft ovvero da donatore sia piu assimilabile al legamento artificiale LARS che non a un tendine autologo?

perche anche questa è una delle cose su cui si disquisice di piu....c'è chi sostendendo che è un tendine crioconservato, tuitti i processi a cui è sottoposto dal momento in cui è espiantato dal cadavere (detto cosi certo suona brutto :eek: )e viene messo nel nuovo paziente, (primo fra tutti la temperatura) potrebbero fargli perdere un po' di "robustezza" o forse "elasticità" boh non ho ben capito, facendogli perder qualche punto rispetto al tendine autologo....però in diversi mi hanno anche detto che ormai le nuove tecnologie e i nuovi processi di crio conservazione, garantiscono il massimo dell'efficacia e il "deficit" rispetto all'autologo è meno percettibile.....

sono in diversi che mi han proposto l'allgoraft, uno (Caraffa della scuola di Cerulli che li usa), il LARS, e qualcuno il trapianto completament autologo....

poi va beh il mio caso è "particolare", io credo che il tendine da donatore sia indicato essenzialmente in 3 casi, ma non tanto per il suo essere "il brutto anatroccolo" quanto perche in Italia la cultura di donare gli organi è a tuttoggi purtroppo non molto diffusa come negli Stati Uniti ad esmpio e quindi i costi di reperibilità so maggiori, ecc.

1) in caso di paziente gia operato e rottosi nuovamente.....(ma anche qui gli "autologhisti" cconvinti, dopo aver usato una volta il seemtendinosoe gracile, poi magari preferiscono il rotuleo del paziente o viceversa)

2) in caso di pazienti sulla 50ina d'anni

3) in casi come il mio (lesioni complese di piu legamenti che vanno tutti ricostruiti)...ma anche in questo caso gli "autologhisti" seguranno sempre la loro iedologia, addirittura un dottore mi rispose x email che aveva avuto 5 o 6 casi in cui ah dovuto ricostruire crociato anteiore, psoteriroe e il punto d'angolo psotero esterno.....ha preso gracile e semitendinoso per l'anteriroe, quadricipitale per il posteriore, e tendine della fascia lata (quale cazzo è??? :D )per la capsula psotero laterale..... cioè ha messo a ferro e fuoco la gamba! :D chi poi semrpe autologhksta, preferisce prendere il gracile e semitendinoso dalla gamba controlaterale (ho notato questo però dalal gamba omolaterale se si ha bisogno di tendini e nn si vuol ricorrere ad allograft si prendono semrpe gli "hamstrings" e quasi mai il rotuleo :))


io da paziente, dopo una prima corrente di pensiero (ormai sto diventando un ideologista-ortopedico :D ) in cui volefvo a tutti i costi il trapianto autologo, mi sono ormai convinto a farlo con tendini da donatore, o almeno misto, ma non prendere tutto da me.

diciamo che i tendini da donatore mi preoccupavano nun po x il rischio di rigetto e trasmissione di malattie, e sia per l'idea stessa di ricevere nel proprio corpo un qualcosa che appartiene a un'anima defunta che di sicuro ha avuto un grande cuore a donare gli organi (ho deciso di iscerivermi anche io all'associazione italiana donatori organi.)......però coglionatemi quanto volete (forse avrò visto troppi film horror :D ) un po' impressione mi fa lo stesso.....

ma del resto dato che non ho esigenze sportive e il mio obiettivo principale è quello di eliminare o ridurre al massimo il "dolore" derivante dall'instabilità, a fare tutto autologo non vorrei poi trovarmi con un ginocchio stabile ma pieno di dolorini e doloretti nelel sedi di prelievo per lungo tempo, ecc. ecc. tutto qua!

riguardoa te Gommuzzo, vedila positivo, di sicuro le tendiniti son delel gran rotture di scatole, ma gia che non c'è nulla di rotto o particolarmente "degenerato" mi smebra un'ottima cosa, di sicuro meglio uno scazzo a un tendine che alla cartilagine che è semrpe piu rognosa! ;)

BerKa 31-10-2011 12:23

Quote:

Originariamente inviato da gomma2408 (Messaggio 36252428)
ciao, ;) ben(mal)venuto anche da me....
mi spiace sentire queste cose, che oltretutto sarebbero evitabili solo con la normale diligenza....:mad:
però al di là del caso specifico, sentiamo spesso casi del genere, e non capisco come possano andare avanti per anni a far danni prima di essere fermati..... oltretutto non si tratta di interventi (almeno lca e menischi) complicati come un trapianto di cuore o altri ad alto rischio, dove anche se è difficile accettarlo, le possibilità che non tutto vada perfettamente ci sono eccome.
Ma sbagliare gamba o cose del genere sono inaccettabili... visto che si fanno danni fisici quasi sempre anche permanenti...

comunque, Berka, non so se ti possa essere utile la mia esperienza: te dici che ti sei operato in ritardo, dopo aver ripreso a giocare e aver subìto un secondo infortunio, io ho giocato a volley per 14 anni prima di operarmi.... :D :p e di questi ben 8 (nei quali non sempre ho giocato, ma almeno 6 sì) dopo il SECONDO infortunio....
Sono stato incoscente, vero, ma del resto NON avevo possiiblità di operarmi (un po' il caso di Delfino81: precariato e simili...) e i primi anni invece pur con il leg. rotto non avvertivo il benchè minimo fastidio grazie alla muscolatura.

Anche io dopo l'operazione ho avuto un problema simile al tuo: non riuscivo a poggiare il piede in terra, anche solo mettermi in piedi senza toccare il piede a terra mi faceva un male cane nella zona tibiale, dove avevo i 5 punti di sutura, come se mi si strappassero.... e dopo una settimana dall'intervento il chirurgo mi ha tolto molto sangue da sotto la ferita, dove aveva trovato "spazio" e mi faceva tirare i punti....:cry:
Era stata una risposta eccessiva agli anticoagulanti a favorire tutto questo... (infatti avevo la gamba anche più gonfia di qualsiasi altro operato....)

Devo dire che tolto il sangue in eccesso è andato tutto bene:
per il dormire però anche io una ventina di giorni ce ne sono voluti affinchè dormissi almeno 5-6 ore di fila.... e oltretutto non rispettando le indicazioni del medico che voleva che tenessi la gamba dritta... mentre invece risucivo a dormire girato sul fianco "sano" con la gamba operata sostenuta da un cuscino sul ginocchio leggermente flesso.....:rolleyes:

X la fisioterapia occorre NON aver paura, soprattutto del dolore, e ricordati che IN FLESSIONE NON SI ROMPE NIENTE, :D cioè anche con il dolore occorre cercare di recuperare il più possiible la flessione e ovvio la completa estensione innanzi tutto.

E poi molto ghiaccio.... sempre dopo qualsiasi esercizio o anche camminata con le stampelle.

E' tutto normale, ci vuole molta perseveranza, se insisti e non ti arrendi MAI vedrai che torni a giocare anche meglio di prima!

ciaociao

Ciao gomma e grazie per il malvenuto :D
Guarda sei stato più che esaustivo io ho solo una paura enorme, domani faccio 3 settimane dall'intervento e ancora non riesco a dormire la notte e ho ancora il ginocchio gonfio e metto il ghiaccio di continuo :( ho ancora problemi nel camminare tu dici che è normale? Praticamente dopo gli esercizi col ghiaccio sulla gamba riesco a camminare in modo tranquillo anche, però poi mi fa male e quando cammino anche dopo essermi svegliato non la piego non ci riesco proprio.. Poi com'è sto fatto di 3 mesi? Cioè io a dicembre vorrei riprendere a lavorare e l'ortopedico ha detto che posso farcela (faccio il cameriere cammino tantissimo), tu che dici?
Grazie per il supporto :)

gomma2408 31-10-2011 13:06

Delfino:
macchè critica...:D anzitutto puoi criticare quanto vuoi anche perchè io non essendo medico posso dire tutte castronerie e qualsiasi altro ha l'autorità quindi di criticarmi apertamente... e poi appunto si critica qualcuno che ne sa di queste cose, io dico la mia e se te dici il contrario non sarebbe una critica ma soltanto una opinione del tutto diversa, non essendo io medico.:D ;) ;)

Il tendine da donatore (a quanto ho letto io, eh! mi sono divertito tanto a documentarmi quando ero a casa e anche dopo...) dagli studi fatti ha comunque le sue controindicazioni, diciamo così, "oggettive":

essendo un tessuto prelevato e conservato (anche se per poco tempo) perde comunque le caratteristiche di elasticità e funzionalità rispetto a un tendine prelevato con la stessa operazione di trapianto; Anche perchè maggiori sono i rischi derivanti dalla conservazione stessa, che in un autotrapianto proprio non esistono.
La crioconservazione lo dici te stesso infatti mantiene i tessuti quasi come quelli autologhi, ma appunto "quasi"....si parla di perdite anche di solo 2-3% ma comunque questo si va ad aggiungere ad altre cose.

Rispetto a uno artificiale a quanto ho capito è comunque migliore, perchè appunto è una struttura anatomica naturale, e non un composto di laboratorio, quindi un materiale che per quanto integrabile non sarà mai riconosciuto come materiale organico, quindi è appunto un qualcosa di artificiale. La tenuta negli anni non è provata per gli ultimi ritrovati/materiali, mentre un confronto fra materiali di 10 anni fa e di lca autologhi di 10 anni fa dimostra come i primi hanno una resistenza di molto inferiore agli stress meccanici.


Ciò non toglie che comunque siano valide alternative, e magari anche le uniche, in casi particolari come appunto ridare una quota di stabilità ad un soggetto avanti negli anni cui l'operazione è necessaria oppure vi siano ulteriori motivi come danni a più strutture, ecc....

Io chi si rompe nuovamente ho visto prendere tendini dalla gamba controlaterale, se la situazione è ottimale (soggetto NON anziano, possibilità di fare fisioterapia almeno per i tempi "canonici", ecc...) assicura la massima stabilità e il miglior risultato raggiungibile.

Poi appunto... questo è il discorso generale, dal quale esulano i casi specifici ;)


Infine:
certo che la mia tendinite è poca cosa rispetto ad altro, (che però non è ancora escluso, devo andare dall'ortopedico! anche se le cartilagini per lo meno le so vedere nelle immagini della RMN e posso dire che sono a posto... a parte una leggera e normale per me, sofferenza femoro-rotulea ma sembra poca cosa) però la tendinite al quadricipite, oltretutto a entrambi i capi che tengono la rotula.... beh, vuol dire che mi aspettano 2-3 mesi di palestra..... non la finisco più!!!!:muro:

gomma2408 31-10-2011 13:16

Quote:

Originariamente inviato da BerKa (Messaggio 36253859)
Ciao gomma e grazie per il malvenuto :D
Guarda sei stato più che esaustivo io ho solo una paura enorme, domani faccio 3 settimane dall'intervento e ancora non riesco a dormire la notte e ho ancora il ginocchio gonfio e metto il ghiaccio di continuo :( ho ancora problemi nel camminare tu dici che è normale? Praticamente dopo gli esercizi col ghiaccio sulla gamba riesco a camminare in modo tranquillo anche, però poi mi fa male e quando cammino anche dopo essermi svegliato non la piego non ci riesco proprio.. Poi com'è sto fatto di 3 mesi? Cioè io a dicembre vorrei riprendere a lavorare e l'ortopedico ha detto che posso farcela (faccio il cameriere cammino tantissimo), tu che dici?
Grazie per il supporto :)


A dicembre c'è un mese....:rolleyes: migliori tanto in questo mese, ma certo non corri... e stare in piedi tutto il giorno con quel tipo di lavoro la vedo dura, a fine serata si rischia di vedere il ginocchio gonfiare, e il giorno dopo partire già con un ginocchio un po' gonfio, ed essere impedito nei movimenti.... ma comunque inutile fasciarsi la testa adesso, te fai fisio più possibile, tanta isometria a casa la puoi fare da solo, e ghiaccio.... poi vedrai come va sul momento.
Già il discorso che hai fatto che hai messo il tutore mi fa capire che come tipo di operazione o come chirurgo non è per la "riabilitazione precoce" in senso stretto come lo è stato il mio: il giorno dopo l'operazione, tolta la mezza doccia gessata, il pomeriggio già con due stampelle, no tutore, e camminare nel corridoio! :eek:
piegamenti ginocchio con kinetec sempre già dal giorno dopo per arrivare a 100 gradi di flessione il 4° giorno..... quindi rispetto a queste cose te sarai anche un pochettino indietro, (ed è giusto così, ogni chirurgo SA e ti dice cosa devi/puoi fare...) Quindi te avrai appena adesso incominciato... no?
Sul discorso di piegare la gamba ci credo, ovvio ancora è gonfia, a me è stata un po' gonfia almeno 1 mese e mezzo dopo l'operazione! con l'esercizio a fatica ma poi me lo sentivo più sciolto, la mattina ricominci. a muoverti ... ma poi è sempre meglio, vedrai. Il tempo purtroppo ci vuole....

gomma2408 31-10-2011 13:20

Quote:

Originariamente inviato da 5ppdms (Messaggio 36249380)

Ho capito che il LARS non ha un gran follow up, ma alla mia età mi sembra che sia una buona scelta.
Ho capito anche da questo forum che la preparazione all'intervento è cosa buona e giusta.
Ho capito che ogni caso è diverso dagli altri e non si può generalizzare.


Per ora non mi va di fare nomi di chirurghi e centri di riabilitazione e cliniche convenzionate, per chi fosse interessato io vivo in toscana.

bene, il forum ha fatto capire queste cose che sono sacrosante.... :D vero, sono importantissime!
La preparazione in palestra pre-operatoria fa recuperare molto più velocemente ;)


P.s: non voglio assolutamente dei nomi, ma ti fai operare nella tua regione? si può sapere anche in che provincia o sarebbe troppo???

ciaociao

BerKa 31-10-2011 15:10

Quote:

Originariamente inviato da gomma2408 (Messaggio 36254272)
A dicembre c'è un mese....:rolleyes: migliori tanto in questo mese, ma certo non corri... e stare in piedi tutto il giorno con quel tipo di lavoro la vedo dura, a fine serata si rischia di vedere il ginocchio gonfiare, e il giorno dopo partire già con un ginocchio un po' gonfio, ed essere impedito nei movimenti.... ma comunque inutile fasciarsi la testa adesso, te fai fisio più possibile, tanta isometria a casa la puoi fare da solo, e ghiaccio.... poi vedrai come va sul momento.
Già il discorso che hai fatto che hai messo il tutore mi fa capire che come tipo di operazione o come chirurgo non è per la "riabilitazione precoce" in senso stretto come lo è stato il mio: il giorno dopo l'operazione, tolta la mezza doccia gessata, il pomeriggio già con due stampelle, no tutore, e camminare nel corridoio! :eek:
piegamenti ginocchio con kinetec sempre già dal giorno dopo per arrivare a 100 gradi di flessione il 4° giorno..... quindi rispetto a queste cose te sarai anche un pochettino indietro, (ed è giusto così, ogni chirurgo SA e ti dice cosa devi/puoi fare...) Quindi te avrai appena adesso incominciato... no?
Sul discorso di piegare la gamba ci credo, ovvio ancora è gonfia, a me è stata un po' gonfia almeno 1 mese e mezzo dopo l'operazione! con l'esercizio a fatica ma poi me lo sentivo più sciolto, la mattina ricominci. a muoverti ... ma poi è sempre meglio, vedrai. Il tempo purtroppo ci vuole....

Cavoli dopo 4 giorni già a 100 gradi? Mamma mia io ho iniziato la fisioterapia dopo 2 settimane e ad ora dopo 5 sedute arrivo mi sa a 95-100 gradi (stasera vedrò i miglioramenti di questi due giorni dove ho lavorato da solo).. Cmq evidentemente ogni ortopedico fa a modo suo, e meno male che avevo detto al medico che per dicembre volevo essere operativo sul lavoro :( bhu vedremo magari questo mese il fisioterapista anziché fare tutto "a mano", userà qualche macchinario per accelerare i tempi, come quelli che usano i calciatori anche se purtroppo andrò a pagare di più ma pazienza.. Cmq la cosa che davvero mi da più fastidio è il fatto che non riesco la notte a fare più di due ore consecutive.. Mi sveglio sento dolore, fuoco e pesantezza e ho bisogno di un'oretta per riprendere il sonno, e così via di nuovo fino alle 8 che mi sveglio e non mo' addormento più.. Sono un cadavere sti giorni, borse enormi sotto gli occhi, pallido e dimagrito come non mai.. Sarà che oggi è halloween e quindi vado bene ma ti giuro sono davvero stufo!

gomma2408 31-10-2011 16:41

Quote:

Originariamente inviato da BerKa (Messaggio 36255207)
Cavoli dopo 4 giorni già a 100 gradi? Mamma mia io ho iniziato la fisioterapia dopo 2 settimane e ad ora dopo 5 sedute arrivo mi sa a 95-100 gradi (stasera vedrò i miglioramenti di questi due giorni dove ho lavorato da solo).. Cmq evidentemente ogni ortopedico fa a modo suo, e meno male che avevo detto al medico che per dicembre volevo essere operativo sul lavoro :( bhu vedremo magari questo mese il fisioterapista anziché fare tutto "a mano", userà qualche macchinario per accelerare i tempi, come quelli che usano i calciatori anche se purtroppo andrò a pagare di più ma pazienza.. Cmq la cosa che davvero mi da più fastidio è il fatto che non riesco la notte a fare più di due ore consecutive.. Mi sveglio sento dolore, fuoco e pesantezza e ho bisogno di un'oretta per riprendere il sonno, e così via di nuovo fino alle 8 che mi sveglio e non mo' addormento più.. Sono un cadavere sti giorni, borse enormi sotto gli occhi, pallido e dimagrito come non mai.. Sarà che oggi è halloween e quindi vado bene ma ti giuro sono davvero stufo!

Ma noooooooo..... già stufo???? :D :rolleyes: hai voglia ancora.... questo è l'errore in cui non incorrere.....;) non stufarsi mai, anzi seguire sempre quello che dicono fisioterapisti/ortopedico e andare avanti... anche se non sembra avere miglioramenti, poi il lavoro ripaga alla grande.... fìdati!!!

Per il dormire, considera che io per un bel po' ho dormito con la borsa del ghiaccio tutta riempita (due vaschette di ghiaccio da fare nel freezer) e tenuta tutta notte.... e mi svegliavo alle 3-4 perchè ovviamente il ghiaccio ormai era acqua tiepida e il ginocchio era "in calore"....:D
Purtroppo (buon per lui!!!) a qualcuno va meglio, ma chi come me (e penso anche te da quel che dici...) ha avuto un ginocchio bello gonfio dopo l'operazione, questo "bolle" per un bel po'..... e non si dorme!

A me il chirurgo al 3° giorno alle dimissioni dall'ospedale mi dette gli esercizi da fare a casa e mi disse di piegare (con le modalità spiegatemi) il ginocchio più che potevo, "tanto in flessione non si rompe niente" (così mi disse)
Io ho fatto 10gg in totale (3 all'ospedale +7 a casa) di kinetec, e poi piegavo da me fino a che non sudavo (letteralmente!) dallo sforzo e dal dolore, ma poi stavo sempre meglio..... e nel mio caso il medico aveva ragione! a 10-12gg sono andato al centro fisioterapia e non ho patito le pene dell'inferno degli altri a cui piegavano il ginocchio.... dopo tolti i punti, dopo 15gg, altri 5gg (cioè a 20gg, mettiamo 25, và) avevo il tallone a 10-12 cm dal gluteo.... dopo che mi ero scaldato per bene e con sforzo, però avevo raggiunto un buon risultato così facendo.

Abbi fiducia, e mi raccomando, NON ti stancare, la strada è lunga, però va percorsa tutta nel migliore dei modi non vi sono scorciatoie....

;)

Delfino81 31-10-2011 16:58

Quote:

Originariamente inviato da gomma2408 (Messaggio 36255824)
Ma noooooooo..... già stufo???? :D :rolleyes: hai voglia ancora.... questo è l'errore in cui non incorrere.....;) non stufarsi mai, anzi seguire sempre quello che dicono fisioterapisti/ortopedico e andare avanti... anche se non sembra avere miglioramenti, poi il lavoro ripaga alla grande.... fìdati!!!

Per il dormire, considera che io per un bel po' ho dormito con la borsa del ghiaccio tutta riempita (due vaschette di ghiaccio da fare nel freezer) e tenuta tutta notte.... e mi svegliavo alle 3-4 perchè ovviamente il ghiaccio ormai era acqua tiepida e il ginocchio era "in calore"....:D
Purtroppo (buon per lui!!!) a qualcuno va meglio, ma chi come me (e penso anche te da quel che dici...) ha avuto un ginocchio bello gonfio dopo l'operazione, questo "bolle" per un bel po'..... e non si dorme!

A me il chirurgo al 3° giorno alle dimissioni dall'ospedale mi dette gli esercizi da fare a casa e mi disse di piegare (con le modalità spiegatemi) il ginocchio più che potevo, "tanto in flessione non si rompe niente" (così mi disse)
Io ho fatto 10gg in totale (3 all'ospedale +7 a casa) di kinetec, e poi piegavo da me fino a che non sudavo (letteralmente!) dallo sforzo e dal dolore, ma poi stavo sempre meglio..... e nel mio caso il medico aveva ragione! a 10-12gg sono andato al centro fisioterapia e non ho patito le pene dell'inferno degli altri a cui piegavano il ginocchio.... dopo tolti i punti, dopo 15gg, altri 5gg (cioè a 20gg, mettiamo 25, và) avevo il tallone a 10-12 cm dal gluteo.... dopo che mi ero scaldato per bene e con sforzo, però avevo raggiunto un buon risultato così facendo.

Abbi fiducia, e mi raccomando, NON ti stancare, la strada è lunga, però va percorsa tutta nel migliore dei modi non vi sono scorciatoie....

;)

la paura mia sono proprio queste sensazioni che si proveranno all'inizio, perche essendo un po' ipocondriaco, non vorrei farmi la testa piena di seghe mentali (e temere complicanze sempre dietro l'ajngolo, tipo infezioni, flebiti, ecc)...sarei capace di telefonare al dottore ogni 10 miunuti fiono a farmi mandare letteralmente a fan*** :rolleyes:

BerKa 31-10-2011 17:44

Quote:

Originariamente inviato da gomma2408 (Messaggio 36255824)
Ma noooooooo..... già stufo???? :D :rolleyes: hai voglia ancora.... questo è l'errore in cui non incorrere.....;) non stufarsi mai, anzi seguire sempre quello che dicono fisioterapisti/ortopedico e andare avanti... anche se non sembra avere miglioramenti, poi il lavoro ripaga alla grande.... fìdati!!!

Per il dormire, considera che io per un bel po' ho dormito con la borsa del ghiaccio tutta riempita (due vaschette di ghiaccio da fare nel freezer) e tenuta tutta notte.... e mi svegliavo alle 3-4 perchè ovviamente il ghiaccio ormai era acqua tiepida e il ginocchio era "in calore"....:D
Purtroppo (buon per lui!!!) a qualcuno va meglio, ma chi come me (e penso anche te da quel che dici...) ha avuto un ginocchio bello gonfio dopo l'operazione, questo "bolle" per un bel po'..... e non si dorme!

A me il chirurgo al 3° giorno alle dimissioni dall'ospedale mi dette gli esercizi da fare a casa e mi disse di piegare (con le modalità spiegatemi) il ginocchio più che potevo, "tanto in flessione non si rompe niente" (così mi disse)
Io ho fatto 10gg in totale (3 all'ospedale +7 a casa) di kinetec, e poi piegavo da me fino a che non sudavo (letteralmente!) dallo sforzo e dal dolore, ma poi stavo sempre meglio..... e nel mio caso il medico aveva ragione! a 10-12gg sono andato al centro fisioterapia e non ho patito le pene dell'inferno degli altri a cui piegavano il ginocchio.... dopo tolti i punti, dopo 15gg, altri 5gg (cioè a 20gg, mettiamo 25, và) avevo il tallone a 10-12 cm dal gluteo.... dopo che mi ero scaldato per bene e con sforzo, però avevo raggiunto un buon risultato così facendo.

Abbi fiducia, e mi raccomando, NON ti stancare, la strada è lunga, però va percorsa tutta nel migliore dei modi non vi sono scorciatoie....

;)

Eheheh grande mi sa che hai proprio ragione, seguirò il tuo consiglio e spero di tornare presto a giocare :)
Cmq delfino non fare lo stesso errore mio (le seghe mentali), lo facevo all'inizio e ancora tutt'ora un pò, credevo che avrei avuto io infezioni flebbite (con tutto ciò che ho la calza anti trombo :D), e quant'altro, ma sono solo fissazioni nulla più :)

Delfino81 31-10-2011 17:53

Quote:

Originariamente inviato da BerKa (Messaggio 36256233)
Eheheh grande mi sa che hai proprio ragione, seguirò il tuo consiglio e spero di tornare presto a giocare :)
Cmq delfino non fare lo stesso errore mio (le seghe mentali), lo facevo all'inizio e ancora tutt'ora un pò, credevo che avrei avuto io infezioni flebbite (con tutto ciò che ho la calza anti trombo :D), e quant'altro, ma sono solo fissazioni nulla più :)

boh sarà un retaggio culturale di noi "terroni" forse piangerci addosso :D o forse dipende dall'educazioone ricevuta....non so quanti anni tu abbia (forse l'hai scritto prima e ti chiedo scusa se son stato poco attento) io a 30 anni suonati ho ancora mia madre che mi dice di coprirmi l'inverno se no prendo freddo..... :muro:

ricordo quando andai alla prima visita ortopedica e tornato a casa Le dissi l'esito, si mise a piangere! :eek: e tuttora vorrebbe che non mi operassi, mi dice sempre "ma è proprio inndispensabile"?

ecco perche tutta la fase post operatoria non ci tengo a pasarla a casa mia, preferisco affittare una badante estranea piuttosto che mi stressi di meno! :rolleyes:

alex642002 31-10-2011 20:15

Quote:

Originariamente inviato da Delfino81 (Messaggio 36256303)
ricordo quando andai alla prima visita ortopedica e tornato a casa Le dissi l'esito, si mise a piangere! :eek: e tuttora vorrebbe che non mi operassi, mi dice sempre "ma è proprio inndispensabile"?

Mai dare retta alle madri in questo,come nel campo del lavoro nel caso in cui ad esempio ci si debba trasferire per carriera ;) Le mamme ragionano col cuore,non col cervello:D

viaggio 31-10-2011 23:02

Ciao a tutti e scusate l'assenza un malvenuto ai nuovi arrivati ai quali non posso che dare un grande incoraggiamento e ricordate non mollate la fisio e ghiaccio a volontà.Io dopo l'operazione per due mesi lo mettevo 5 volte al giorno poi son passato a tre ed anche adesso dopo 6 mesi quando faccio allenamneto o vado a crrere un bell'impacco gelato non manca mai.Semmai son preoccupato perchè da qualche giorno ho un dolorino al ginocchio non operato speriamo di non essere diventato ipocondriaco!Il problema è che questa operazione comporta un impegno psicologico notevole e solo chi lo ha vissuto lo sa.!

viaggio 31-10-2011 23:04

Ciao a tutti e scusate l'assenza un malvenuto ai nuovi arrivati ai quali non posso che dare un grande incoraggiamento e ricordate non mollate la fisio e ghiaccio a volontà.Io dopo l'operazione per due mesi lo mettevo 5 volte al giorno poi son passato a tre ed anche adesso dopo 6 mesi quando faccio allenamneto o vado a correre un bell'impacco gelato non manca mai.Semmai son preoccupato perchè da qualche giorno ho un dolorino al ginocchio non operato speriamo di non essere diventato ipocondriaco!Il problema è che questa operazione comporta un impegno psicologico notevole e solo chi lo ha vissuto lo sa.!

Delfino81 01-11-2011 01:14

Quote:

Originariamente inviato da viaggio (Messaggio 36258097)
Ciao a tutti e scusate l'assenza un malvenuto ai nuovi arrivati ai quali non posso che dare un grande incoraggiamento e ricordate non mollate la fisio e ghiaccio a volontà.Io dopo l'operazione per due mesi lo mettevo 5 volte al giorno poi son passato a tre ed anche adesso dopo 6 mesi quando faccio allenamneto o vado a crrere un bell'impacco gelato non manca mai.Semmai son preoccupato perchè da qualche giorno ho un dolorino al ginocchio non operato speriamo di non essere diventato ipocondriaco!Il problema è che questa operazione comporta un impegno psicologico notevole e solo chi lo ha vissuto lo sa.!


eheheh pure senza essere operato lo so eccome caro viaggio, in quanto come dicevo poco piu su, l'impegno psicologico che mi chiede anche ora è notevole,:D dato che le seghe mentali capitalizzano tutti i meii pensieri....sperosolo che dopo l'operaz l'impegno psicologico diventi anche oncreto nel non scazzarmi subito!

proprio qualche giorno fa ho ricevuto un bello schiaffo morale da un ragazzo di 36 anni a cui ho chiesto info ch ha subto un trauma peggiore del mio e che ha voluto comunue rassicurarmi!(e ce ne vuole! :D )da notare come ormai il tempo che passo su internet è rivolto al 90% all'ortopedia,E Raccoglire preri di medici e pazienti, invece che so a contattare qualche bella ragassuola (il che di per sè NON è NORMALE :D :D :muro: )

beh in parole povere questo si era rotto...crociato anteriore, posteriore, colalterale (non ho capito se quello mediale o esterno) entrambi i menischi,e in piu si è fratturato il piatto tibiale.....ha fatto una maxi operazione da saldi di fine anno, mettendo a posto tutte le strutture lesionate (tendini da donatore x i legamenti, piu "saldatura" - scusate se nn mi vengono termini migliori :D )del piatto tibiale....dopo 1 anno ha tolto le viti dal piatto tibiale ed è tornato a praticare questo!

http://www.youtube.com/watch?v=USJ07...layer_embedded


tanto di cappello!mamma mia che coraggio!e io mi faccio le seghe su uante volte mettere il ghiaccio e come sedermi sul cesso con le stampelle! :rolleyes: :D :D dice che si era rotto con il motocross, e una fobia gli era venuta si, ma x la motocicletta, e allora l'ha venduta e si è messo a fa sta bici cross che si chiama downhill, che non so sinceraente quanto sia piu leggera della moto! dice che usa tutori a 4 punti (ma in questi sport x precauzione li usano anche quelli che hanno le ginocchia sane) però è sempre na bella smaltita!

viaggio 01-11-2011 09:53

Una bella iniezione del coraggio di sto tipo ci vuole a me ora sta a venire la fissazione che mi son fatto male al menisco e chi ne ha volgia di finire di nuovo in sala operatoria?Comunque mese prossimo mi faro visitare tutte e due le ginocchia quella operata che è tranquilla e si fa i fatti suoi e quella sana (o ex sana) che è dolorante

Delfino81 01-11-2011 11:42

Quote:

Originariamente inviato da viaggio (Messaggio 36259079)
Una bella iniezione del coraggio di sto tipo ci vuole a me ora sta a venire la fissazione che mi son fatto male al menisco e chi ne ha volgia di finire di nuovo in sala operatoria?Comunque mese prossimo mi faro visitare tutte e due le ginocchia quella operata che è tranquilla e si fa i fatti suoi e quella sana (o ex sana) che è dolorante

mah caro viaggio, come dice sempre Gomma nessuno è medico da poerti rassicurare da un punt di vksta scientifco...però secondo quelle che sono le esperienze condivise direttte e indirette, io credo che se alla gamba sana non hai avuto alcun tipo di distorsione, trauma, ecc,non ci dovrebbee ssere nulla di mae....piu che sltro in queste coe, sia prima di operarsi, che dpo unoperazione x lungo tempo, la gamba sana psicologicamente la portiamo a fare come diceva Gomma il doppio lavoro, istintivamente la sovraccarichiamo, e alla lunga decide diiscriversi ai sindacati e scioperare pure lei! :D

ad esempio anch ame ogni tanto dà fastidio, feci una risonanza e nn era risultato nulla, va bh io so un cazzone pure che sulla gamba asan mi misi fa esercizi pesanti senza riscaldamento xome lo squat a fenicottero, na gamba sola.....ma ad esempio ho notato che istintivaente quando scendo le scale, un movimento normalisimo, la gamba sana la facio lavorare di piu nel "piegamento" sullo scalino superiore affinche il botto che deve subire la sinistra (ch è qulla azzoppata) nel gradno inferiore sia il meno traumatio posibile.....e questi movimenti alla lunga possono sovrccaricae l'articolazione, il corpo umano è una macchina perfeta, ma se qualcosa va fuori posto, ne risentono ttgli altri ingranaggi!

gusto una curiosità ti volevo cidere ora, caro viaggio, , datonche ti sei fatto risentire e se non ricordo male sei "castiddaiu" :) (io ci lavoro con i cagliaritani, mi fate morì dllr risate ma nn so riuscito a imparare ancora una parola di sardo :D )....poco piu sopra, disquisivo con un mio corregionale pugliese della mala santà in puglia e di quanto convenga andare fuori x interventi di un certo tipo.....

lì com'è lastuazone? va beh che ormai i crociato anteriroe e i menisci li sanno fare in molti, ma ad esempio x i casi di traumatlogia stradale (tipo il mio anche se p suceso facndo sport, o quello del ragazzo di cui ti dicevo, tui i legamnti, piatto tibiale, ecc)c'è qualche santone ortopedico davvero bravo?:) oppure c'è chi migra in continente x farsi meter a posto?

viaggio 01-11-2011 12:25

ahaha mi hai fatto morire dal ridere ma in effetti è tutto vero la gamba sana mi è entrata in sciopero e sai che faccio la metto in ghiaccio!Cioè non è che la chiudo in freezer ma quando metto il ghiaccio sulla operata ce lo metto pure su quella sana e cosi sono a posto!In effetti adesso sto cominciando a non caricare tutto sulla sana quindi nelle scale uso la operata per salire e scendere cosi come nei mezzi, è una lotta con la testa prima di tutto.

Sugli ortopedici io son imbroccato bene ma è a fortuna altri con lo stesso ortopedico si son trovati male è a fortuna purtroppo magari ci fosse mariani qui!Ma lo sapete che dopo sei mesi nella piegatura posteriore del ginocchio ho ancora qualche traccia del versamento?C'è ancora una strisia sottile ma c'è ma secondo voi è normale?


Comunque sto facendo anche una volta alla settimana idrobike cavoli pesante alla fine mi verranno gambe enormi!

Stefano Landau 01-11-2011 22:59

Quote:

Originariamente inviato da BerKa (Messaggio 36246550)
Salve ragazzi ecco anche me nella lista degli operati al legamento crociato..
Praticamente a giugno 2009, all'età di 22 anni, in un contrasto di gioco (gioco a calcio ma quella era una maledetta partita di un torneo a calcetto) misi male il piede sul pallone e mi si girò il ginocchio sinistro.. Partirono bestemmie a non finire :cry: e sentivo dolori assurdi e il ginocchio diventò quanto la mia testa.
Faccio la risonanza magnetica e questa parla di rottura parziale del legamento
Un mesetto dopo mi faccio vedere da un ortopedico (che mi dicono sia in gamba) e questo in un primo momento mi dice che il crociato è andato, che ci vediamo tra quindici giorni (causa ferie) e che dobbiamo operare.
Tornato dalle ferie il porco :oink: (perché così vuole essere chiamato), mi dice che miracolosamente vede il ginocchio molto meglio e che forse non c'è bisogno dell'operazione, e più passa il tempo e più lui ne è convinto e addirittura mi dice di tornare a fare la vita normale (a me che sono cameriere e che gioco a calcio :rolleyes: ) senza addirittura fare nemmeno nessuna fisioterapia, palestra o piscina, e mi consiglia di non giocare più a calcio e di pensare alle cose serie della vita :mad:
Continua a passare il tempo e verso ottobre novembre mi faccio vedere da un altro ortopedico (questo in gamba veramente perché lo conosco, ma sapete i genitori quanto rompono le palle che bisogna andare prima da chi conoscono loro), che mi dice che rispetta la decisione del suo collega e che non è da operare, ma che devo fare tanto potenziamento muscolare con fisioterapia piscina e palestra.. Passano 7 mesi riprendo a giocare (sbagliando perché non mi sono fatto vedere per niente dall'ortopedico prima di riprendere) e dopo 7-8 partite mi rifaccio male.. Di nuovo riabilitazione riprendo dopo 8 mesi e male di nuovo dopo nemmeno mezz'ora.. Al che si decide l'ortopedico di operarmi e l'11 ottobre effettuo l'operazione presso la clinica di Roma San feliciano..
Hanno lavorato se non sbaglio lol col tendine rotuleo.. Mi hanno asportato praticamente dei tendini da dietro al ginocchio, questi ultimi in 3 mesi ricresceranno senza problemi e li hanno messi al posto del vecchio legamento rotto.. Hanno lavorato più del solito sul mio ginocchio proprio perché era una cosa vecchia che mi ha rovinato sempre più il ginocchio, e mi hanno levato mezzo menisco..
Ora, l'operazione in se per se non è stata bruttissima, L'ho fatta di pomeriggio alle 4 mi hanno addormentato solo la gamba da operare e la mattina dopo si è risvegliata la gamba.. Il giorno dopo iniziai a sentire il dolore e mi diedero degli antidolorifici.. Poi il 13 mi hanno dimesso e sono tornato a casa (sono della provincia di Bari) e li sono iniziati i "problemi"..
I primi giorni tutto tranquillo, mi hanno messo una calza anti trombo e il tutore..
Il 16 inizio a sentire dolori fortissimi e addirittura mi alzo e se metto la gamba in verticale mi fa un male cane, il piede per terra non lo posso nemmeno appoggiare e quindi mi faccio vedere dall'ortoledico e mi aspira tramite siringona (pregavo piangendo il dottore di smetterla :cry: ) il sangue dal ginocchio e la gamba è diventata parecchio livida soprattutto sotto al polpaccio.. Mi prescrive antibiotico e antidolorifico più potente (oki) per 4-5 giorni e va meglio quando sono sotto l'effetto di questi..
Piano piano è passato, lunedì ho iniziato a fare fisioterapia e mercoledì mi ha tolto i punti di sutura.. Ora però a parte che sono tesissimo e non riesco a stare tranquillo quando faccio i piegamenti perché oltre al dolore ho paura, però volevo sapere se qualcuno come me non riusciva a dormire la notte.. Perché io dall'operazione ad oggi non ho mai dormito un sonno continuo per tutta la notte e dormo si e no 4-5 ore a notte, anche finche prendevo le medicine e sono passati quasi 20 giorni.. Qualcuno ha avuto questo problema per caso?
Scusate il papiro ma mi piace scrivere tutto quello che mi è successo :)

Malvenuto anche da parte mia! Entro certi limiti i dolori dei primi gionri sono normali. Io ho preso antidolorifici (nimesulide, una sorta di aulin) per 10 giorni dopo l'operazione perchè altrimenti era molto difficile alzarsi dal letto.

Nel mio caso il ginocchio non si è gonfiato molto dopo l'operazione e quindi non è stato necessario siringarlo, ma a qualcuno (Gomma, il nostro esperto) se non ricordo male è capitato.
I primi giorni può capitare di avere pure qualche linea di febbre.

Io sono riuscito a dormire (svegliandomi varie volte però in caso di movimenti sbagliati) fina dal primo giorno, però quello dipende da tante cose.
L'ematoma sul polpaccio è normale, per prelevare il G+S (dalla descrizione non mi sembra si tratti di rotuleo.....) staccano due tendini attaccati alla tibia che arrivano fino al coccige (L'osso sacro) staccando anche delle fibre muscolari. In questo caso si verifica un versamento (un'emoraggia interna) che diventa visibile dopo qualche giorno con i lividi multicolore sul polpaccio!

Stefano Landau 01-11-2011 23:05

Quote:

Originariamente inviato da 5ppdms (Messaggio 36249380)
Sono tornato per raccontare il mio caso, che potrebbe essere utile a qualcuno, come altri post lo sono stati per me.

Il 2 ottobre ho rotto il LCA mentre giocavo a squash (non è vero, ma quando dico che giocavo a calcetto, mi prendoono tutti in giro).
Anche se la RM dice che ce l'ho lesionato e basta, due ortopedici mi hanno convinto che invece è rotto: con il movimento del cassetto mi sembra evidentissimo.
Ho 40 anni, una moglie, un figlio e un lavoro da preservare e non mi convinceva per niente l'intervento con il semitendinoso e gracile che prevedeva 3 mesi di riabilitazione. Ho trovato un fisiatra che mi ha convinto con il seguente protocollo:
- preparazione all'intervento (circa 1,5 mesi 3 volte la settimana)
- intervento di ricostruzione tramite LARS (legamento sintetico)
- riabilitazione di un mese almeno tutti i giorni...

Sono già due settimane che ho cominciato il potenziamento e cammino abbastanza bene anche se sento il ginocchio ancora un pò bloccato.

Frequento il centro di riabilitazione dove stanno cominciando ad arrivare, dopo l'intervento, persone che hanno seguito il mio stesso protocollo.
La situazione è confortante:
- dopo una settimana dall'intervento si cammina senza stampelle
- dopo un mese si corre!!!

Ho capito che il LARS non ha un gran follow up, ma alla mia età mi sembra che sia una buona scelta.
Ho capito anche da questo forum che la preparazione all'intervento è cosa buona e giusta.
Ho capito che ogni caso è diverso dagli altri e non si può generalizzare.

Per ora non mi va di fare nomi di chirurghi e centri di riabilitazione e cliniche convenzionate, per chi fosse interessato io vivo in toscana.

Ho fissato l'intervento il 14 dicembre...belle vacanze di natale quest'anno :-)

Grazie e saluti a tutti

Dipende dal tipo di operazione, e dal tipo di lavoro che fai, però nel mio caso io sono tornato al lavoro (sono un analista-programmatore) dopo 3 settimane esatte dall'operazione. Poi è vero che per 4 mesi dall'operaizone ho fatto fisioterapia, ma ci andavo alla sera dopo il lavoro.
E' impegnativo, ma si può fare (con la corsa ho dovuto aspettare un po' di più....)

Con il Lars è vero che i tempi sono più rapidi, però non so che durata abbia nel tempo l'impianto.

Tempo fa comunque so che un'altra "iscritta" del nostro forum (Mitzy) era stata operatacon il Lars e dalle ultime notizie sembrava andasse tutto molto bene.

Stefano Landau 02-11-2011 10:42

Quote:

Originariamente inviato da alex642002 (Messaggio 36240533)
Stefano,mi deludi ;) Ma questo è un tour enogastronomico;) :D Ingrasserai alla fine :D

:ot:
Bellissimo trek...... per bilanciare la parte enogastronomica...... ho provveduto a camminare di più.
Per andare su un monte sopra Bolzano (Passo della Mendola e monte Penegal) quando una parte del gruupo è salito in funicolare, io ed altri 4 siamo saliti a piedi. 850 m di salita in più del previsto..... totale 1200 metri di dislivello in salita in circa 3 ore senza apparente fatica. Un kg però forse l'ho messo su....... dovrò verificare a fine settimana.........
:ot:


Tutti gli orari sono GMT +1. Ora sono le: 23:49.

Powered by vBulletin® Version 3.6.4
Copyright ©2000 - 2022, Jelsoft Enterprises Ltd.
Hardware Upgrade S.r.l.