Hardware Upgrade Forum

Hardware Upgrade Forum (https://www.hwupgrade.it/forum/index.php)
-   Musica (https://www.hwupgrade.it/forum/forumdisplay.php?f=89)
-   -   HWUP Guitar Corner (https://www.hwupgrade.it/forum/showthread.php?t=2434280)


DarthFeder 27-02-2013 19:15

Quote:

Originariamente inviato da skadex (Messaggio 39100888)
In effetti se Gibson riesce a proporre una LES PAUL a 500 euro spazza via tutta la concorrenza economica, chi spenderebbe 350 euro se con poco più vai con l'originale. Tuttavia ripongo una questione: voi preferireste i burstbucker pro o i 490R/498T (per quello che può significare la domanda posta così) ? Ballano altri 150 euro di differenza con le LP studio e BB pro e ci si potrebbe pure pensare.
Dimenticavo: ti hanno dato una cusodia semirigida o imbottita immagino dato il prezzo vero ?

Custodia a zaino marchiata gibson usa, nera con all'interno un'imbottitura decisamente corposa rivestita in pelo bianco.
Per i pickup non so che dirti, si va a gusti...io con questi 490R/498T e un amplificatore orange combo valvolare riesco a suonare ottimamente qualsiasi cosa, dal blues all'hard rock e, con una bella distorsione cattiva, anche qualche bel pezzo metal in drop-D. Suono molto corposo ma anche molto molto versatile e mai zanzaroso o rumoroso. I bb ammetto di averli provati solo di sfuggita in qualche negozio quindi non saprei fare un paragone, mi dispiace.


Inviato da mio iPhone usando Tapatalk

Krusty 05-03-2013 19:29

Quote:

Originariamente inviato da aunktintaun (Messaggio 39077042)
un mesa...ma le testate costano care. questi italiani, masotti a parte, non li conoscevo. il mio engl è del 2001, made in germany...ora probabile che li costruiscano in paesi con costo manodopera più bassi...

be' una dual rectifier usata verrà sui 1200... ora non so a quanto potresti vendere il tuo screamer, però è chiaro che una certa cifra ce la devi sempre mettere.
avevo provato una gt500 mad cat, mi era piaciuta parecchio, solo che anche li, vai sui 1500 nuova credo. poi dipende anche cosa cerchi, numero canali, separati o meno...

altrimenti ti vendo la mia revo brunetti :D


comunque per la cronaca alla fine la charvel l'ho presa...

skadex 05-03-2013 21:36

Quote:

Originariamente inviato da Krusty (Messaggio 39133669)

comunque per la cronaca alla fine la charvel l'ho presa...

NOOOO, foto d'obbligo per la tua San Dimas se non ricordo male !

aunktintaun 06-03-2013 09:44

Quote:

Originariamente inviato da Krusty (Messaggio 39133669)
be' una dual rectifier usata verrà sui 1200... ora non so a quanto potresti vendere il tuo screamer, però è chiaro che una certa cifra ce la devi sempre mettere.
avevo provato una gt500 mad cat, mi era piaciuta parecchio, solo che anche li, vai sui 1500 nuova credo. poi dipende anche cosa cerchi, numero canali, separati o meno...

altrimenti ti vendo la mia revo brunetti :D


comunque per la cronaca alla fine la charvel l'ho presa...

Credo che rimarrò in casa engl:)
Belle le charvel, io ho una charvel model 5fx pink burgundy made in jap del 1988...;)

Krusty 06-03-2013 13:00

Quote:

Originariamente inviato da skadex (Messaggio 39134316)
NOOOO, foto d'obbligo per la tua San Dimas se non ricordo male !

appena arrivo a casa le posto :D

EDIT: accattateville





skadex 09-03-2013 12:41

Quella bianca per i miei gusti è assolutamente pazzesca :ave: :ave: :ave:

Krusty 10-03-2013 12:00

Quote:

Originariamente inviato da skadex (Messaggio 39155349)
Quella bianca per i miei gusti è assolutamente pazzesca :ave: :ave: :ave:

:sborone:
me too

Dre@mwe@ver 16-03-2013 01:38

Ragazzi scusate il ritardo ma gli impegni universitari mi hanno impedito di rispondere prima :muro:
Pare che il problema sia proprio il jack per fortuna, è un sollievo sapere che la mia amata chitarra non ha guasti o malfunzionamenti! Vi ringrazio ancora per i suggerimenti :)

Krusty 30-03-2013 07:45

eh, è bravo guthrie govan...

http://www.youtube.com/watch?v=ZPLGKL34AJw

Ziosilvio 08-04-2013 16:18

Provate un paio di Les Paul l'altro ieri.
Sciaguratamente il negozio non aveva una LPJ come quella di DarthFeder, che credo sarebbe l'ideale per me: quindi sono andato su quel che c'era: una Gibson Studio, e una Epiphone Traditional Pro.
Devo dire che la Epi (che porta l'adesivo Custom Shop, pure se la Epiphone non ha mai avuto un Custom Shop) è meno peggio di quanto temessi: suono discreto, verniciatura satinata su fondo e manico (che è quello che voglio io) e costa la metà della Gibson Studio. Peccato per i buzz al manico... e la produzione cinese...

DarthFeder 09-04-2013 08:45

Quote:

Originariamente inviato da Ziosilvio (Messaggio 39310229)
Provate un paio di Les Paul l'altro ieri.
Sciaguratamente il negozio non aveva una LPJ come quella di DarthFeder, che credo sarebbe l'ideale per me: quindi sono andato su quel che c'era: una Gibson Studio, e una Epiphone Traditional Pro.
Devo dire che la Epi (che porta l'adesivo Custom Shop, pure se la Epiphone non ha mai avuto un Custom Shop) è meno peggio di quanto temessi: suono discreto, verniciatura satinata su fondo e manico (che è quello che voglio io) e costa la metà della Gibson Studio. Peccato per i buzz al manico... e la produzione cinese...

Peccato che tu non abbia trovato la LPJ! Forse, essendo un modello che ha solo qualche mese di vita, deve ancora diffondersi tra tutti i negozi...
Con Epiphone io ho avuto un'esperienza tutt'altro che positiva, nonostante le ottime premesse iniziali. Ho venduto la Les Paul Ultra per disperazione (meccaniche che non tenevano niente, pot pressoché insensibili, action sempre da risistemare, pu totalmente anonimi) e con la differenza ho portato a casa la LPJ. Non dico che tutte le Epiphone siano scrause ma logicamente non mi sento nemmeno di consigliarle! :(


Inviato da mio iPhone usando Tapatalk

Ziosilvio 09-04-2013 09:04

Quote:

Originariamente inviato da DarthFeder (Messaggio 39312844)
Peccato che tu non abbia trovato la LPJ! Forse, essendo un modello che ha solo qualche mese di vita, deve ancora diffondersi tra tutti i negozi...
Con Epiphone io ho avuto un'esperienza tutt'altro che positiva, nonostante le ottime premesse iniziali. Ho venduto la Les Paul Ultra per disperazione (meccaniche che non tenevano niente, pot pressoché insensibili, action sempre da risistemare, pu totalmente anonimi) e con la differenza ho portato a casa la LPJ. Non dico che tutte le Epiphone siano scrause ma logicamente non mi sento nemmeno di consigliarle! :(


Inviato da mio iPhone usando Tapatalk

Infatti: pagherei la Epiphonecirca 420 euro, a cui però dovrei aggiungerne un altro po' per custodia, capotasto in TUSQ, setup (quello potrei pure farlo io) eccetera...
Quella che ho provato io, non mi era sembrata terribile, a parte i buzz e, ripensandoci, un potenziometro un po' troppo scorrevole. Ma mi sa che la prossima prova, la devo fare con un secondo paio di orecchie.

Peccato che, dalle parti dove vivo io, la LPJ non è diffusa: la Gibson meno costosa che ho trovato, è la Studio, che costa sul migliaio di euro abbondante.
L'alternativa sarebbe ordinarne una online. Ma, con gli strumenti musicali, ho sempre paura...

DarthFeder 09-04-2013 11:48

Quote:

Originariamente inviato da Ziosilvio (Messaggio 39312910)
Infatti: pagherei la Epiphone circa 420 euro, a cui però dovrei aggiungerne un altro po' per custodia, capotasto in TUSQ, setup (quello potrei pure farlo io) eccetera...
Quella che ho provato io, non mi era sembrata terribile, a parte i buzz e, ripensandoci, un potenziometro un po' troppo scorrevole. Ma mi sa che la prossima prova, la devo fare con un secondo paio di orecchie.

Peccato che, dalle parti dove vivo io, la LPJ non è diffusa: la Gibson meno costosa che ho trovato, è la Studio, che costa sul migliaio di euro abbondante.
L'alternativa sarebbe ordinarne una online. Ma, con gli strumenti musicali, ho sempre paura...

Un migliaio di euro per la studio?!?! :eek: mi sa che sono fortunato a vivere vicino all'EsseMusic se altrove i prezzi sono questi...!
Io personalmente non ordinerei strumenti musicali online...sia perché durante la spedizione potrebbero danneggiarsi, sia perché uno strumento va provato, ognuno ha il suo suono per quanto ormai siano tutti prodotti in serie o quasi...
420 per la Epi non è male, sarebbero in ogni caso 100€ in meno rispetto a quanto era di listino all'EsseMusic la mia LPJ. Ma stai attento con i pot...a me è toccato cambiarli tutti alla fine :muro:


Inviato da mio iPhone usando Tapatalk

Ziosilvio 09-04-2013 13:17

Quote:

Originariamente inviato da DarthFeder (Messaggio 39313843)
Un migliaio di euro per la studio?!?! :eek: mi sa che sono fortunato a vivere vicino all'EsseMusic se altrove i prezzi sono questi...!
Io personalmente non ordinerei strumenti musicali online...sia perché durante la spedizione potrebbero danneggiarsi, sia perché uno strumento va provato, ognuno ha il suo suono per quanto ormai siano tutti prodotti in serie o quasi...
420 per la Epi non è male, sarebbero in ogni caso 100€ in meno rispetto a quanto era di listino all'EsseMusic la mia LPJ. Ma stai attento con i pot...a me è toccato cambiarli tutti alla fine :muro:


Inviato da mio iPhone usando Tapatalk

Guardando il sito di Essemusic, direi che la Studio costa in ogni caso parecchio di più della LPJ, probabilmente per la verniciatura molto più elaborata, soprattutto sulla cassa.
Con le Epiphone, come con le Squier, si va molto a, ehm, "fortuna": quelle buone sono molto valide per quello che costano, ma quelle cattive sono dei catorci. Comunque ho visto persone suonare dal vivo con una Squier, e immagino succedano cose analoghe per le Epiphone.

skadex 09-04-2013 18:14

Anche se c'è il problema della "non" prova personalmente ci penserei molto prima di prendere una Epiphone a 400 e passa euro quando a poco più di 500 prendo direttamente una Gibson: a meno che quella Epiphone provata non fosse fantastica direi che la scelta penderebbe più sull'"originale" (almeno per me).
Per me ha senso quando la differenza di prezzo è consistente o la qualità ben provata e credo che in questo caso nè l'una nè l'altra cosa sia soddisfatta.
Le studio dovrebbero venire intorno alle 700 euro o poco meno se non ricordo male ma ce ne sono un'infinità in base alle configurazioni, in genere si parla molto bene delle studio faded (quelle disponibili di solito in colore worn che adoro o cherry) anche se hanno da poco messo la custodia semirigida al posto di quella rigida.

DarthFeder 09-04-2013 19:27

Quote:

Originariamente inviato da Ziosilvio (Messaggio 39314327)
Guardando il sito di Essemusic, direi che la Studio costa in ogni caso parecchio di più della LPJ, probabilmente per la verniciatura molto più elaborata, soprattutto sulla cassa.
Con le Epiphone, come con le Squier, si va molto a, ehm, "fortuna": quelle buone sono molto valide per quello che costano, ma quelle cattive sono dei catorci. Comunque ho visto persone suonare dal vivo con una Squier, e immagino succedano cose analoghe per le Epiphone.

Il sito dell'Esse purtroppo non è un gran che affidabile come prezzi :/ tra Studio e LPJ l'unica differenza mi sa che è la verniciatura e qualche finitura in più (tipo i copri pu metallici), perché per il resto siamo la! In ogni caso anche io ho visto persone suonare live con Squirer ed Epiphone, senza dubbio gli esemplari fortunati sono ottimi strumenti...il fatto è che bisogna avere la fortuna di trovarli, quindi comprare online diventa un terno al lotto (ma lo stesso vale con le sorelle maggiori Fender e Gibson, lo strumento nato male può capitare). Il consiglio che mi viene da darti è quello di provare a cercare un altro shop dalle tue parti e vedere se trovi altro, o informarti sull'eventuale disponibilità del tuo shop vicino a casa sul procurarsi qualche esemplare di LPJ da farti provare ed eventualmente tenere in negozio. Poi magari può anche essere che provi la studio o la LPJ e per i tuoi gusti suona meglio la Epi, mai dire mai! Che genere suoni?


Inviato da mio iPhone usando Tapatalk

Ziosilvio 09-04-2013 21:53

Quote:

Originariamente inviato da DarthFeder (Messaggio 39316425)
Il sito dell'Esse purtroppo non è un gran che affidabile come prezzi :/ tra Studio e LPJ l'unica differenza mi sa che è la verniciatura e qualche finitura in più (tipo i copri pu metallici), perché per il resto siamo la! In ogni caso anche io ho visto persone suonare live con Squirer ed Epiphone, senza dubbio gli esemplari fortunati sono ottimi strumenti...il fatto è che bisogna avere la fortuna di trovarli, quindi comprare online diventa un treno al lotto (ma lo stesso vale con le sorelle maggiori Fender e Gibson, lo strumento nato male può capitare). Il consiglio che mi viene da darti è quello di provare a cercare un altro shop dalle tue parti e vedere se trovi altro, o informarti sull'eventuale disponibilità del tuo shop vicino a casa sul procurarsi qualche esemplare di LPJ da farti provare ed eventualmente tenere in negozio. Poi magari può anche essere che provi la studio o la LPJ e per i tuoi gusti suona meglio la Epi, mai dire mai! Che genere suoni?


Inviato da mio iPhone usando Tapatalk

Suono un po' di blues con alcuni colleghi; e vorrei imparare un po' di hard rock ed heavy metal (Iron Maiden, Judas Priest, Def Leppard, Metallica, Manowar, Nanowar, Gli Atroci) per me.
La chitarra che ho adesso è una Seagull acustica, a cui ogni tanto metto un pickup da buca: e a cui dovrei trovare un amplificatore, anche portatile. Però un'acustica col pickup non è un'elettrica, non ne ha l'impostazione.
In realtà sono abbastanza una zappa, quindi magari con la Gibson ci faccio poco... ma magari, per lo stesso motivo, con la Epiphone non progredisco...

Ziosilvio 09-04-2013 21:55

Quote:

Originariamente inviato da skadex (Messaggio 39316022)
Anche se c'è il problema della "non" prova personalmente ci penserei molto prima di prendere una Epiphone a 400 e passa euro quando a poco più di 500 prendo direttamente una Gibson: a meno che quella Epiphone provata non fosse fantastica direi che la scelta penderebbe più sull'"originale" (almeno per me).
Per me ha senso quando la differenza di prezzo è consistente o la qualità ben provata e credo che in questo caso nè l'una nè l'altra cosa sia soddisfatta.
Le studio dovrebbero venire intorno alle 700 euro o poco meno se non ricordo male ma ce ne sono un'infinità in base alle configurazioni, in genere si parla molto bene delle studio faded (quelle disponibili di solito in colore worn che adoro o cherry) anche se hanno da poco messo la custodia semirigida al posto di quella rigida.

Infatti il problema è proprio quello di trovare, in una zona come la mia dove la distribuzione non è così abbondante, uno strumento valido ad un prezzo accessibile.
Come già accennato, la Gibson LPJ sarebbe l'ideale: ma dovrei ordinarla. E a 500 troverei solo un usato... che pure potrebbe andarmi bene, ma bisogna vedere le condizioni...

DarthFeder 09-04-2013 23:02

Quote:

Originariamente inviato da Ziosilvio (Messaggio 39317265)
Suono un po' di blues con alcuni colleghi; e vorrei imparare un po' di hard rock ed heavy metal (Iron Maiden, Judas Priest, Def Leppard, Metallica, Manowar, Nanowar, Gli Atroci) per me.
La chitarra che ho adesso è una Seagull acustica, a cui ogni tanto metto un pickup da buca: e a cui dovrei trovare un amplificatore, anche portatile. Però un'acustica col pickup non è un'elettrica, non ne ha l'impostazione.
In realtà sono abbastanza una zappa, quindi magari con la Gibson ci faccio poco... ma magari, per lo stesso motivo, con la Epiphone non progredisco...

Io invece vado più dall'hard rock al metal passando per tutte le varie sfumature, blues purtroppo solo occasionalmente e non ho mai avuto modo di approfondire :( Comunque non sarà certo una Epiphone a limitarti nella "progressione", l'importante è che lo strumento suoni bene, la marca spesso e volentieri è solo qualcosa di scarabocchiato sulla paletta...se fatichi a trovare Gibson sotto i 600 euro potresti provare anche qualcosa di "simil-Les Paul", tipo LTD e compagnia. Tralasciando i modelli con pu più spinti verso il metal, ovviamente. Un mio amico ha una LTD simil Les Paul che ha portato a casa con circa 400 euro e si trova bene, è uno strumento molto versatile. Non ha il sound "originale" Gibson ma come strumento non è niente male.


Inviato da mio iPhone usando Tapatalk

Ziosilvio 12-04-2013 15:38

Quote:

Originariamente inviato da DarthFeder (Messaggio 39317557)
Io invece vado più dall'hard rock al metal passando per tutte le varie sfumature, blues purtroppo solo occasionalmente e non ho mai avuto modo di approfondire :( Comunque non sarà certo una Epiphone a limitarti nella "progressione", l'importante è che lo strumento suoni bene, la marca spesso e volentieri è solo qualcosa di scarabocchiato sulla paletta...se fatichi a trovare Gibson sotto i 600 euro potresti provare anche qualcosa di "simil-Les Paul", tipo LTD e compagnia. Tralasciando i modelli con pu più spinti verso il metal, ovviamente. Un mio amico ha una LTD simil Les Paul che ha portato a casa con circa 400 euro e si trova bene, è uno strumento molto versatile. Non ha il sound "originale" Gibson ma come strumento non è niente male.


Inviato da mio iPhone usando Tapatalk

Grazie.
Non dimentichiamo, comunque, che LTD è una linea un po' più economica della ESP.
[GAS]A proposito: ci sarebbe la superstrat di Michael Wilton...[/GAS] :D

DarthFeder 13-04-2013 06:30

Ci sarebbero tante di quelle robe da comprare... :asd: facci sapere come finisce ;)


Inviato da mio iPhone usando Tapatalk

Ziosilvio 22-04-2013 15:16

Per ora, nessuna novità di rilievo :(
A uno dei negozi sono arrivate un altro po' di Vintage V100. Quelle di questo lotto mi sono sembrate fatte bene, dovrebbero essere del 2010 e 2011, quindi quando la collaborazione con Trevor Wilkinson era già avviata. Tra le varie cose, il profilo del manico è più sottile che sulle Epiphone che avevo provato, anche se la verniciatura è lucida anziché satinata. Ma forse non sarebbe neanche un problema terribile...
Avrei financo visto su internet una Gibson LPJ: ma per provarla, dovrei andare in un'altra città...

E, ovviamente, la chitarra elettrica richiede un altro componente: l'amplificatore!
Penso di andare su un Roland Cube 20XL o 40XL: mi sembra suoni bene, soprattutto sul pulito ma anche i distorti non sono male; e lo "smorzatore" per avere distorsione elevata a volumi ridotti sembra una gran comodità.

skadex 22-04-2013 16:20

Quote:

Originariamente inviato da Ziosilvio (Messaggio 39370076)

E, ovviamente, la chitarra elettrica richiede un altro componente: EURO!

fixed....:stordita:

Ziosilvio 23-04-2013 12:55

Quote:

Originariamente inviato da skadex (Messaggio 39370457)
fixed....:stordita:

http://www.youtube.com/watch?v=XVptre3Ixyk :fiufiu: :D

E tu, poi, la Vintage l'hai più presa?

skadex 23-04-2013 15:02

Ahimè, in quest'ultimo anno ho dovuto fare molta attenzione alle spese ed anche la vintage in questo caso è divenuto un lusso che non posso permettermi al momento.
Mi sono consolato con il cambio di battipenna alla squier montando quello perlato che avevo da tempo al posto di quello bianco e nel cambio ho capito forse perchè la mia prima chitarra su cui ho fatto lavori non suona più, credo di aver inavvertitamente "disattivato" i potenziometri ma adesso con l'arrivo del sole testerò, almeno quello visto che di acquisti non se ne parla.

Ziosilvio 27-04-2013 21:05

Cosa ho imparato oggi:
- Solo perché costa di più, non vuol dire che sia migliore.
- Solo perché ha il marchio più blasonato, non vuol dire che suoni meglio.
- Solo perché ha un prezzo a quattro cifre, non vuol dire che sia già regolata alla perfezione.

skadex 29-04-2013 15:01

Interessante ma adesso vogliamo sapere quale strumento è stato "l'insegnante" di tale lezione ....

Ziosilvio 06-05-2013 19:15

Quote:

Originariamente inviato da skadex (Messaggio 39397538)
Interessante ma adesso vogliamo sapere quale strumento è stato "l'insegnante" di tale lezione ....

"Lo" strumento? Gli strumenti ;)

Resoconto veloce:
Andiamo io e un amico in giro per negozi a provare delle Les Paul, nella fattispecie:
- Vintage V100
- Epiphone Les Paul Standard
- Gibson Les Paul Studio Fireburst
La V100 è quella regolata meglio, i tasti non friggono, e i pickup spingono come si deve, pur essendo un po' "melmosi". I potenziometri e l'interruttore sono solidi.
Le Epi, provate un paio: buzzavano tutte. Tempo da perderci dietro, però quella finitura Honey Sunburst (o era Iced Tea?) è fantastica.
La Gibson: finiture su un altro pianeta, peso giusto, pickup con un timbro più ricco negli acuti, vado ad accordare e buzzz...

In conclusione, classifica stilata dal mio amico:
1. Vintage
2. Gibson
3. Epiphone
Notare che al prezzo della Gibson ci compro tre o quattro Vintage... facciamo tre, visto che alle Vintage dovrei comprare le custodie :)

DarthFeder 07-05-2013 16:25

Quote:

Originariamente inviato da Ziosilvio (Messaggio 39426656)
"Lo" strumento? Gli strumenti ;)

Resoconto veloce:
Andiamo io e un amico in giro per negozi a provare delle Les Paul, nella fattispecie:
- Vintage V100
- Epiphone Les Paul Standard
- Gibson Les Paul Studio Fireburst
La V100 è quella regolata meglio, i tasti non friggono, e i pickup spingono come si deve, pur essendo un po' "melmosi". I potenziometri e l'interruttore sono solidi.
Le Epi, provate un paio: buzzavano tutte. Tempo da perderci dietro, però quella finitura Honey Sunburst (o era Iced Tea?) è fantastica.
La Gibson: finiture su un altro pianeta, peso giusto, pickup con un timbro più ricco negli acuti, vado ad accordare e buzzz...

In conclusione, classifica stilata dal mio amico:
1. Vintage
2. Gibson
3. Epiphone
Notare che al prezzo della Gibson ci compro tre o quattro Vintage... facciamo tre, visto che alle Vintage dovrei comprare le custodie :)

L'abito non sempre fa il monaco...! :) hai trovato lo strumento giusto quindi? L'hai preso? :)


Inviato da mio iPhone usando Tapatalk

Ziosilvio 07-05-2013 19:07

Quote:

Originariamente inviato da DarthFeder (Messaggio 39430984)
L'abito non sempre fa il monaco...! :) hai trovato lo strumento giusto quindi? L'hai preso? :)


Inviato da mio iPhone usando Tapatalk

Purtroppo in questi giorni non sono stato in città, e non ho potuto andare al negozio.
Ma credo di aver praticamente deciso per la Vintage V100 Iced Tea, visto che non solo è la più economica, ma anche quella che mi è sembrata regolata meglio. L'unico vero "difetto" potrebbero essere le meccaniche tipo Kluson anziché tipo Grover: ma forse è solo una fisima mia.
Speriamo ci sia ancora... e se non c'è, sono belle anche la Cherry Sunburst e la Arctic White :sborone:

skadex 10-05-2013 23:02

Se è lecito chiederlo, che costo aveva la v100 in quel negozio ?

Ziosilvio 10-05-2013 23:19

Quote:

Originariamente inviato da skadex (Messaggio 39446584)
Se è lecito chiederlo, che costo aveva la v100 in quel negozio ?

Se ricordo bene: circa 300 la Vintage, circa 360 la Epiphone, circa 1100 la Gibson.

Ziosilvio 11-05-2013 21:18

Cosa ho imparato oggi:
- Mai fidarsi della prima impressione.
- Qualsiasi strumento va regolato.
- Solo perché sembra funzionare, non vuol dire che funzioni.

Oggi pomeriggio vado a ri-provare la Vintage di due settimane fa, con l'intenzione di comprarla.
La provo, e: beh, mi ritrovo una serie di buzz cui la volta precedente non avevo fatto caso. Possibile sia il cambio di amplificatore (Roland Cube prima, Blackstar dopo)? Possibile sia io che per qualche motivo (magari abitudine all'acustica) pizzico le corde troppo forte?
Come se non bastasse, scopro che il selettore dei pickup è montato alla rovescia! Su "Rhythm" seleziona il pickup al ponte, su "Treble" quello al manico. Magari non è niente che non si possa sistemare con un paio di saldature, o anche solo girando l'interruttore: ma un po' dà fastidio...
Tutte le altre Vintage che provo hanno i loro buzz. Incomincio a sospettare sia colpa dell'action, che di default è regolata bassa.
Per sfizio, provo una Godin che costa il doppio della Vintage: buzza anche quella!

Vado all'altro negozio a provare la Epiphone: mi pare che buzzi meno di prima, e mi accorgo pure che uno dei neon nella sala prove è montato male, e vibra (buzzando) a ogni "botta" dell'amplificatore. In dropped-D, però, la sesta corda frusta più di quanto non facesse sulla Vintage...

Per puro caso finisco in un terzo negozio, dove hanno... delle Tokai! Forse le migliori e più celebri repliche Les Paul di tutti i tempi.
Ne provo una: buona action, niente buzz. Guardo il ponte: è molto più alto che nelle altre... guardo la paletta: il numero di serie che comincia per "CN" mi fa sospettare che abbia un'origine comune con le Vintage, e anche con qualche Epiphone...

Insomma: un bel casino. Forse mi dovrei prendere direttamente una Gibson... o una PRS SE... o una Godin... e devo pure pensare all'amplificatore... :help:

FunnyDwarf 12-05-2013 15:19

Per tutta una serie di concause credo sia veramente difficile trovare uno strumento in fascia economica che sopporti un'action molto bassa: sono però anche del parere che, al giorno d'oggi, anche le chitarre più cheap siano costruite sufficientemente bene da poter essere regolate e di conseguenza suonate senza troppi problemi.

Come giustamente hai scritto, una delle più comuni cause delle corde che friggono è da imputarsi ad un'action troppo bassa, oppure a una regolazione errata del truss rod (o più spesso ancora, entrambe le cose :D). Fortunatamente sono problemi facilmente risolvibili in pochi minuti se la persona che effettua le regolazioni è esperta.

Se il problema persiste, bisogna passare al setaccio:

- capotasto al manico

- fret difettati / disomogenei

- meccaniche (non che siano direttamente responsabili dei buzz sulle corde, spesso però quelle da poco causano rumori che ad ampli acceso possono diventare fastidiosi).

Senz'altro saranno cose che conosci già, più che altro volevo ragionare sul fatto che finché i problemi sono risolvibili investendo poco tempo e (soprattutto) pochi soldi, non vale la pena farsi attanagliare dai dubbi, specie se lo strumento ti piace e "te lo senti addosso".

A 300 euro io personalmente la Vintage la prenderei senz'altro, ma difficilmente la terrei stock: tra meccaniche, capo ed elettronica da ripassare almeno un altro centone credo lo spenderei (non dico sia necessario per forza, ma lo terrei in conto).

DarthFeder 12-05-2013 18:26

Caspita certo che è un'epopea l'acquisto di questo strumento :asd: mi stai appassionando alle tue vicissitudini!

Io la Vintage invece non la prenderei: se devi prendere uno strumento per poi smontarlo e rimontarlo prima che "funzioni" non so quanto ne valga la pena..sarà una chitarra da "soli" 300€ ma caspita pure lo switch al contrario?!?!?
Insomma io di solito cerco di prendere uno strumento che mi soddisfa di default, il cambio dei pu, del capotasto ecc sono optional accessori a sistemare il suono, non lo strumento in se.


Inviato da mio iPhone usando Tapatalk

Ziosilvio 12-05-2013 18:48

Per non saper né leggere né scrivere, mi sono fatto un giretto su internet cercando altre persone col problema del selettore al contrario.
A quanto pare si tratterebbe veramente di dissaldare e risaldare un paio di fili. Tra l'altro, ogni tanto capita anche su chitarre blasonate: ad un tizio era capitato di prendere (di seconda mano, però) una Gibson SG del '61 o giù di lì, e pure quella aveva il selettore saldato al contrario. E poi, non è neanche un guasto vero e proprio: la chitarra i pickup li seleziona!
A me la Vintage piace molto, me la sento bene addosso e mi piace il suono dei pickup[1]: ma l'incidente col selettore mi ha alquanto infastidito.
A 'sto punto mi chiedo se non sarebbe davvero meglio cercarmi una Gibson: magari una Studio con la verniciatura normale (non Fireburst o simili) che dovrebbe avere anche la custodia rigida di serie... o ripensare l'intera idea del mio parco chitarre, e invece dell'elettrica economica prendermi un'acustica economica da portare in giro e suonare al parco riservando la Seagull alle cose più serie...

[1] comunque, come con tutte le Les Paul economiche, l'idea di montare, in futuro, la classica coppia Seymour Duncan '59 al manico + JB al ponte c'è sempre...

skadex 13-05-2013 00:39

Sono anche io dell'idea che su una elettrica "economica" non si debba poi arrivare a spendere ulteriormente altrimenti non avrebbe senso visto che con la stessa spesa a quel punto di prenderebbe direttamente il modello più blasonato (sempre ammesso che poi anche il modello blasonato non tiri fuori gli stessi problemi....)
Per il selettore alla rovescia: se funziona non ha senso risaldare i contatti, io farei danno sicuro :stordita:
Per le considerazioni sull'action bassa che frigge quoto le considerazioni di Funny in particolare truss rod non regolato bene e capotasto difettoso o consumato o troppo economico ma aggiungerei anche scalatura di corde non adatta (o al capotasto o proprio alla chitarra) o corde ormai vecchiotte, ma in genere un buon setup risolve sempre.
E' comunque quoto la frase: "Mai fidarsi della prima impressione" ed aggiungerei anche della seconda e terza, non so perchè ma per nostra natura tendiamo ad essere noi una variabile forte in questi giudizi.

FunnyDwarf 13-05-2013 12:19

Quote:

Originariamente inviato da skadex (Messaggio 39453391)
(sempre ammesso che poi anche il modello blasonato non tiri fuori gli stessi problemi....)

eh è quello il busillis. Poi magari non è detto serva per forza metterci mano, però un'occhiatina sotto il cofano ce la darei di sicuro.

Per quanto riguarda il selettore invertito io comunque chiederei al negozio, d'altronde ti vendono uno strumento nuovo e secondo me c'è lo spazio per chiedere che lo sistemino loro, oppure perché no, uno sconticino :ciapet:

Ziosilvio 14-05-2013 17:56

È anche possibile che io mi stia lasciando condizionare un po' troppo da questo difetto del selettore invertito: tanto più che, se ho capito bene, un rinnovo dell'hardware va comunque tenuto conto a medio termine... e sarebbe molto più complesso che non un paio di risaldature.
D'altronde, 'st'elettrica la userei fondamentalmente a casa con l'amPlug (micro-amplificatore Vox che si attacca direttamente alla chitarra e si sente in cuffia) per fare esercizio a casa, e solo molto di rado col gruppo di colleghi, visto anche che ho integrato nelle mie esecuzioni alcuni colpi sulla cassa della chitarra acustica, un po' difficili da rifare su una solid body.

Forse farei prima a prendere l'ampli, intanto che decido sulla chitarra.
Un Roland Cube 20XL andrebbe già bene: una volta che si ha un modello per il JC120, uno per l'AC30, e uno per il Mesa Boogie, si spazia dal blues al jazz al rock al metal al Claudio Baglioni senza problemi; e si può usare lo smorzatore per non assordare i vicini.
Non so però se prendere il 20XL (20 watt, cono da 8", circa 190 euro) o il 40XL (40 watt, cono da 10", loop, circa 260 e forse bisogna ordinarlo).

Dre@mwe@ver 14-05-2013 20:19

Meglio il 40, oltre a suonare bene ti da la possibilità di sfruttarlo non solo per le suonatina in casa, ma anche in altri contesti di gruppo :)


Tutti gli orari sono GMT +1. Ora sono le: 03:18.

Powered by vBulletin® Version 3.6.4
Copyright ©2000 - 2022, Jelsoft Enterprises Ltd.
Hardware Upgrade S.r.l.