Hardware Upgrade Forum

Hardware Upgrade Forum (https://www.hwupgrade.it/forum/index.php)
-   Schede audio, altoparlanti, software e codec audio (https://www.hwupgrade.it/forum/forumdisplay.php?f=19)
-   -   Amplificatori, Sintoamplificatori, Diffusori e Subwoofer (https://www.hwupgrade.it/forum/showthread.php?t=1756479)


nicola1283 02-05-2020 15:27

Quote:

Originariamente inviato da Tonisettequattro (Messaggio 46755162)
Per capire meglio le tue esigenze hai scelto quel sistema in base allo spazio (poco ) che hai per posizionare i diffusori?
Oppure è un fattore estetico o semplicemente di budget?

Si purtroppo lo spazio per i diffusori anteriori è poco perché quest'ultimi andrò ad appoggiarli sul mobile dove c'è la tv e poi direi anche di budget perché ho un mucchio di spese per la casa ancora da fare (ristrutturata nel 2017) e devo finire alcune cose all'esterno tipo le piastrelle, tende da sole, tettoia e zanzariere

s-y 02-05-2020 16:04

un posizionamento del genere è piuttosto inadatto a fare rendere al meglio qualsiasi impianto, quindi se fosse un paletto non modificabile, i vari discorsi diventano secondari

in sostanza fossi in te aspetterei a sentire come va quello già preso, innanzitutto

matte91snake 03-05-2020 19:15

avendo il subwoofer e il taglio a 80Hz, in ambito ht conviene tappare le porte reflex delle casse?

azi_muth 03-05-2020 20:00

Quote:

Originariamente inviato da matte91snake (Messaggio 46757852)
avendo il subwoofer e il taglio a 80Hz, in ambito ht conviene tappare le porte reflex delle casse?


Se utilizzi un avr non è necessario perchè il crossover elettronico sotto la frequenza impostata applica ai diffusori un filtro con una pendenza piuttosto elevata.
Senza avr o un apmli che applichi qualche forma di crossover elettronico il sub è filtrato ma non lo sono i diffusori.
Quindi teoricamente potrebbe aiutare ad integrare i diffusori con il sub se ci sono risonanze...ma è difficile da dire senza misure e andando a cambiare il tipo di caricamento e la risposta in basso potrebbe creare qualche altro problema...

DelusoDaTiscali 04-05-2020 06:25

Quote:

Originariamente inviato da matte91snake (Messaggio 46757852)
...tappare le porte reflex delle casse?

Una volta fatta la calibrazione automatica (hai un denon se non sbaglio) no si tocca più nulla, pena dover rifare la calibrazione. Ritengo però che tappare il condotto e rifare la calibrazione sia una operazione a somma zero.

Tappare il reflex necessita di una certa accortezza perché semplicemente riempiendo il condotto di spugna o simili si altera il volume interno della cassa.

Per lo più si fa quando la collocazione ambientale della cassa, posta ad esempio in un angolo, in una nicchia o comunque troppo vicino al muro, determina un rinforzo eccessivo dei bassi.

Sul mio HT ho tappato il condotto della cassa centrale (il tappo è fornito a corredo con quel modello, credo non a caso) perché ha una tonalità più basse delle frontali.

matte91snake 04-05-2020 12:04

ok grazie per le risposte.
@Deluso anche io ho tappato il centrale con le spugnette a corredo per il tuo stesso motivo. come sintoampli ho un pioneer vsx-933

azi_muth 04-05-2020 12:53

Quote:

Originariamente inviato da DelusoDaTiscali (Messaggio 46758355)
Tappare il reflex necessita di una certa accortezza perché semplicemente riempiendo il condotto di spugna o simili si altera il volume interno della cassa.

Riempire il condotto di spugna non altera il volume interno di un diffusore (che viene calcolato al netto di quello del tubo di accordo reflex) ma cambia il tipo il caricamento e smorza l'accordo.
Tecnicamente viene definito "reflex aperiodico" ma si comporta grosso modo come una cassa chiusa. L'effetto si puo' graduare in base alla densità della spugna...
Ci sono diffusori che possono essere "tappati" e altri no. La discriminante è data dal progettista che ha scelto il volume interno e il woofer considerando la possibilità di lavorare in cassa chiusa.
Se avete risonanze un'alternativa è anche quella di utilizzare un mazzo di cannucce da bibita.

s-y 04-05-2020 13:06

anche se cmq rischi di fare danni ce ne sono pochi, anche perchè i woofer 'da reflex' hanno qts basso (e quindi cedevolezza bassa della sospensione)

diverso sarebbe l'opposto, data la cedevolezza alta dei woofer 'da cassa chiusa', ma è più un caso ipotetico

btw proprio per i sub 'frankestein' che sto usando per la postazione pc la situazione è quella poco ideale, e mi costringe quindi a usare cautela con le manopole del volume (ma la pressione ottenibile è già sufficiente, almeno per i miei usi)

azi_muth 04-05-2020 15:50

Quote:

Originariamente inviato da s-y (Messaggio 46759134)
anche se cmq rischi di fare danni ce ne sono pochi, anche perchè i woofer 'da reflex' hanno qts basso (e quindi cedevolezza bassa della sospensione)

diverso sarebbe l'opposto, data la cedevolezza alta dei woofer 'da cassa chiusa', ma è più un caso ipotetico

btw proprio per i sub 'frankestein' che sto usando per la postazione pc la situazione è quella poco ideale, e mi costringe quindi a usare cautela con le manopole del volume (ma la pressione ottenibile è già sufficiente, almeno per i miei usi)

Quando mi riferivo a problemi non intendevo danni ma a un'eccessiva attenuazione del basso e una minore efficienza... non a danni meccanici anche perchè tappando il reflex non si sa bene dove incominci l'attenuazione. Questo è ancora più vero con woofer più adatti al reflex. Cmq si prova e si vede.

s-y 04-05-2020 16:08

si infatti, si fa prima a provare e sentire se migliora o peggiora
mi limitavo a escludere rischi di danneggiare qualcosa, dato che poteva sembrare un 'non scritto' (a chi leggesse senza avere esperienza, intendo)

IlPazzoide 04-05-2020 19:11

Ciao ragazzi, cercavo un paio di casse 2.0/2.1 da collegare al PC, quindi starebbero sulla scrivania (a parte l'eventuale sub nel caso, ovviamente). Le userei un po' per tutto, ma principalmente musica e video. Il budget è di circa 100€, ma se si riesce a risparmiare qualcosa ben venga. Passive o attive è indifferente ma, nel caso di passive, nel budget deve rientrare anche l'eventuale amplificatore. Io non me ne intendo quindi mi affido totalmente a voi, grazie :D

sacd 04-05-2020 20:52

Quote:

Originariamente inviato da IlPazzoide (Messaggio 46760018)
Ciao ragazzi, cercavo un paio di casse 2.0/2.1 da collegare al PC, quindi starebbero sulla scrivania (a parte l'eventuale sub nel caso, ovviamente). Le userei un po' per tutto, ma principalmente musica e video. Il budget è di circa 100€, ma se si riesce a risparmiare qualcosa ben venga. Passive o attive è indifferente ma, nel caso di passive, nel budget deve rientrare anche l'eventuale amplificatore. Io non me ne intendo quindi mi affido totalmente a voi, grazie :D

C'è l'altra discussione in rilievo sui sistemi 2.0 e 2.1 per la tua domanda

Inviato dal mio CMR-W09 utilizzando Tapatalk

IlPazzoide 04-05-2020 21:03

Quote:

Originariamente inviato da sacd (Messaggio 46760209)
C'è l'altra discussione in rilievo sui sistemi 2.0 e 2.1 per la tua domanda

Inviato dal mio CMR-W09 utilizzando Tapatalk

Chiedo lì allora.

DelusoDaTiscali 05-05-2020 05:30

Quote:

Originariamente inviato da azi_muth (Messaggio 46759100)
...il volume interno di un diffusore (che viene calcolato al netto di quello del tubo di accordo reflex) ...

Ammetto di non aver mai calcolato una cassa, ho cercato conferme sulla modalità di calcolo -anche se ciò che dici mi sembra perfettamente logico - ma non ne ho trovate, tutte le formule si riferiscono al "volume netto" dando per scontato che si sappia come calcolarlo.

Mi piacerebbe avere una conferma non perché non mi fidi ma perché in fondo già in passato mi sono fidato di una cosa che mi era sembrata "sensata" ma senza riscontri esterni.

Detto per inciso il tappo a corredo della mia cassa centrale (l' unico che mi sia mai capitato di avere) è un gomma (quindimateriale compatto, non spugna) ed è cavo quindi non riduce significativamente il volume (nemmeno quello del condotto intendo).

s-y 05-05-2020 06:54

l'aria all'interno del tubo di accordo reflex si comporta in modo distinto dal resto dell'aria nel mobile. tipicamente, in corrispondenza della fb, oscilla in fase con il woofer ma in controfase col resto dell'aria nel mobile (per l'appunto, accordata)

un altro parametro che impatta poi è il materiale di riempimento del mobile, dove in rapporto alla densità e quantità dello stesso, si va a modificare il 'fattore q', che a sua volta va a impattare sulla fb (aumentando il riempimento si abbassa, assieme all'efficienza, e viceversa)

non a caso un altro metodo, anche se meno comodo da utilizzare (e con maggiore cautela) per modificare la risposta, può essere quello di aggiungere o togliere riempimento

azi_muth 05-05-2020 13:48

Quote:

Originariamente inviato da DelusoDaTiscali (Messaggio 46760468)
Ammetto di non aver mai calcolato una cassa, ho cercato conferme sulla modalità di calcolo -anche se ciò che dici mi sembra perfettamente logico - ma non ne ho trovate, tutte le formule si riferiscono al "volume netto" dando per scontato che si sappia come calcolarlo.

Ti basta aprire un software per il calcolo come Bassbox che faccia il calcolo automatico del volume totale per averne conferma in modo induttivo.

Lellone48 09-05-2020 12:58

kit interessante
 
"Volumio su Raspberry con Nanomesher NanoSound: la MUSICA diventa MODULARE!"

https://youtu.be/Mmb4Ln66VtE

DelusoDaTiscali 09-05-2020 15:54

grazie per la segnalazione (meglio essere aggiornati su tutto quello che succede) mi perdonerai lo spoiler!: i difetti sono dal minuto 21 del video [:p ] ed il prezzo non è proprio friendly (sui 180 franco dogana, giusto?) mentre la versione "on the go" con la batteriona mi sembra un po' troppo nerd-esca per la fascia di prezzo anche se la portablità (magari in un' altra stanza) c' ha una sua utilità.

Lellone48 09-05-2020 16:15

Quote:

Originariamente inviato da DelusoDaTiscali (Messaggio 46769794)
grazie per la segnalazione (meglio essere aggiornati su tutto quello che succede) mi perdonerai lo spoiler!: i difetti sono dal minuto 21 del video [:p ] ed il prezzo non è proprio friendly (sui 180 franco dogana, giusto?) mentre la versione "on the go" con la batteriona mi sembra un po' troppo nerd-esca per la fascia di prezzo anche se la portablità (magari in un' altra stanza) c' ha una sua utilità.

Nessuno pensa a schiattarli in un impianto audio huge per l'automobile.

DelusoDaTiscali 09-05-2020 17:10

Car audio di fascia alta e sistemi audiofili sono universi paralleli o si vive nell' uno o si vive nell' altro... in auto credo che i comuni mortali con telefonino ed autoradio bluetooth hanno il 90-99% di quello che gli serve gratis (l'autoradio è di serie e lo smart ce l' hai a prescindere) e si accontentano.

ferste 09-05-2020 18:13

Quote:

Originariamente inviato da DelusoDaTiscali (Messaggio 46769950)
Car audio di fascia alta e sistemi audiofili sono universi paralleli o si vive nell' uno o si vive nell' altro... in auto credo che i comuni mortali con telefonino ed autoradio bluetooth hanno il 90-99% di quello che gli serve gratis (l'autoradio è di serie e lo smart ce l' hai a prescindere) e si accontentano.

Come anche @Tonisettequattro avrà fatto, negli anni '90 e primi '00 era obbligatorio fare l'impianto in auto, poche avevano la radio di serie, quindi la cambiavi e mettevi caricatore cd, 2 woofer, 2 tweeter e i più maranza anche il sub con crossover.
Io avevo messo un Alpine primi anni '90, comprata usata, che era eccezionale...resto impianto della Kenwood (niente sub perchè la macchina la usava anche mia mamma e non ci stava più la spesa).

Tonisettequattro 09-05-2020 18:56

Sì avevo un 2 vie davanti woofer 16cm e tweeter pilotate con amplificatore a 4 canali che pilotava anche anche un sub , giornate perse a smontare tappezzeria e portiere. :D
La cosa peggiore è stata far passere i cavi nel manicotto a soffietto della portiera... :cry:
Sì le alpine erano e sono il top!!

DelusoDaTiscali 09-05-2020 19:02

Quote:

Originariamente inviato da ferste (Messaggio 46770046)
...negli anni '90 e primi '00 era obbligatorio fare l'impianto in auto,... mettevi caricatore cd...

Non me ne parlare ho acquistato l'ultimo caricatore CD (di tre, di cui uno rubato) quando ormai l' mp3 era maturo e ce l'ho ancora da qualche parte nel ripostiglio. Il pianale con bel wooferino, mid e tweeter (+ filtri) l' ho conferito all' isola ecologica una quindicina di anni fa. :(

Comunque mi ha aperto le porte all' ascolto di prossimità che ora prosegue con le casse sul tavolo... :p

rizzotti91 10-05-2020 01:34

Ciao, da tempo volevo farvi una domanda, spero non sia troppo banale :)
Ho collegato il Denon AVR-X2600H ad una presa smart, in modo da impostare delle routine su Alexa in modo da controllare un po' tutti gli aggeggi che ho nella sala.
In particolare ho due routine per Alexa: una che mi spegne 3 prese smart e delle lampade ed una che mi consente di spegnere lampade, TV, alimentazione subwoofer e, potenzialmente il Denon (in questa routine non lo faccio per il momento), quando mi devo assentare dalla sala per mezz'oretta e non voglio quindi spegnere anche il pc.
La mia domanda è: il Denon rischia qualcosa ad essere sottoposto più volte al giorno a questa improvvisa interruzione della corrente elettrica?

DelusoDaTiscali 10-05-2020 05:36

So di persone che usano una normale ciabatta per togliere la corrente all' impianto audio vuoi per motivi "ecologici" (magari sono interessati 3 o 4 apparecchi che altrimenti resterebbero in standby) vuoi perché il mobile è di legno e preferiscono staccar tutto quando non sono presenti.

Effetti collaterali che mi vengono in mente:

>alcuni apparecchi (esempio: Nvidia Shield) quando riattacchi la corrente si accendono completamente ed a causa di hdmi/cec possono far uscire dallo standby altri apparecchi collegati (mi è capitato che il Tv si sia acceso da solo alle tre di notte perché era salata la corrente... a dir poco inquietante!)

>alcuni apparecchi in standby mantengono il collegamento wi-fi (per essere pronti alla riaccensione) spegnendo si perde questa funzione (ammesso che sia desiderabile) il mio marantz (modello non nuovissimo) per connettersi al wi-fi ci mette almeno 20-30 secondi e finché non si è connesso (quanto meno se l'ho spento con sorgente = streaming) non risponde al telecomando (il wifi si spegna anche n standby se si è selezionata la modalità "eco")

non ho notizie di un possibile "trauma da accensioni ripetute", dentro questi aggeggi c'é un processore, lo spegnimento prolungato dovrebbe fare una sorta di soft reset, ripetuti spegnimenti e riaccensioni repentini (a procedura di startup non completata)non so se potrebbero incasinare qualcosa (c'é sempre l'hard reset comunque).

azi_muth 10-05-2020 09:14

Quote:

Originariamente inviato da rizzotti91 (Messaggio 46770636)
La mia domanda è: il Denon rischia qualcosa ad essere sottoposto più volte al giorno a questa improvvisa interruzione della corrente elettrica?

Io non lo farei.
L'avr è uno di quegli apparecchi (come le tv)che è fatto per essere lasciato in stato di standby mentre le accensioni e spegnimenti continui non credo siano tra gli scenari di utilizzo.
L'accensione / spegnimento non è uno scenario tipico di utilizzo e potrebbe accorciare la vita di alcuni componenti come i condensatori che hanno una durata calcolata in base a condizioni di utilizzo "tipiche" previste dal costruttore. Tra le condizioni che possono detreminare un'accorciamento della vita dei condensatori ci sono le temperature elevate ( pensateci quando insaccate gli avr in mobili chiusi), i picchi di tensione, frequenti cicli di carica e scarica (come le accensioni e gli spegnimenti) https://www.illinoiscapacitor.com/pd...rs_general.pdf
Tra le altre cose anche i condensatori che sono rimasti inattivi a lungo possono avere problemi. Condizioni "atipiche" richiederebbero una progettazione e componenti "ad hoc".
Gli apparecchi moderni hanno degli standby che consumanano tra 1 watt e 0,5 watt. Anche considerando 4 apparecchi saremo sui 5-10 euro l'anno di "risparmio"...

Poi certo magari lo fai lo stesso per i prossimi quindici anni e non hai problemi...

HSH 10-05-2020 09:18

spengo regolarmente tutti i giorni (anche 2 volte al gg) tutto il gruppo TV-ampli-sub-playstation-lettore multimediale-raspberry -ecc ecc ecc con un interruttore remoto, mai avuto problemi:D

Lunar Wolf 10-05-2020 15:52

Quote:

Originariamente inviato da DelusoDaTiscali (Messaggio 46769950)
Car audio di fascia alta e sistemi audiofili sono universi paralleli o si vive nell' uno o si vive nell' altro... in auto credo che i comuni mortali con telefonino ed autoradio bluetooth hanno il 90-99% di quello che gli serve gratis (l'autoradio è di serie e lo smart ce l' hai a prescindere) e si accontentano.

Ma anche no... Anzi chi ha un certo impianto in casa cerca di averlo anche in auto. Ovvio per limiti fisici e spazio non sarà come un impianto di casa ma meglio di quello stock sicuramente.

leoben 10-05-2020 16:43

Quote:

Originariamente inviato da rizzotti91 (Messaggio 46770636)
La mia domanda è: il Denon rischia qualcosa ad essere sottoposto più volte al giorno a questa improvvisa interruzione della corrente elettrica?


Io ho una ciabatta master-slave. Sul master ho la tv (quindi sempre alimentata), quando la accendo partono sintoampli, switch di rete, subwoofer e htpc (quest'ultimo ovviamente non si accende se non premo il pulsante sul case).
Sono ormai diversi anni e non ho per ora avuto il minimo problema.
Anzi, così facendo metti ad esempio al riparo i vari dispositivi da sovratensioni/scariche elettriche in caso di temporali o problemi sulla linea elettrica.

Quote:

Originariamente inviato da Lunar Wolf (Messaggio 46771592)
Ma anche no... Anzi chi ha un certo impianto in casa cerca di averlo anche in auto. Ovvio per limiti fisici e spazio non sarà come un impianto di casa ma meglio di quello stock sicuramente.

Presente! :D

DelusoDaTiscali 10-05-2020 17:17

Quote:

Originariamente inviato da Lunar Wolf (Messaggio 46771592)
Ma anche no... Anzi chi ha un certo impianto in casa cerca di averlo anche in auto. ...

Sarei curioso di sapere cosa intendi per "un certo"... da parte mia chiarisco che per "audiofilo" (chiarisco ulteriormente che in realtà non mi considero tale) intendo un interesse per la ricostruzione della scena sonora, ad esempio ascoltando un quartetto d'archi socchiudere gli occhi e "percepire" che la viola non solo sta (per dire) a destra del violino ma anche un metro più indietro...

...non so gli appassionati di car audio che conosci tu, quelli che mi risultano sembrano impegnati far gara a chi ce l'ha più grosso (il subwoofer, ovviamente) ;)

Lunar Wolf 10-05-2020 17:46

Quote:

Originariamente inviato da DelusoDaTiscali (Messaggio 46771780)
Sarei curioso di sapere cosa intendi per "un certo"... da parte mia chiarisco che per "audiofilo" (chiarisco ulteriormente che in realtà non mi considero tale) intendo un interesse per la ricostruzione della scena sonora, ad esempio ascoltando un quartetto d'archi socchiudere gli occhi e "percepire" che la viola non solo sta (per dire) a destra del violino ma anche un metro più indietro...

...non so gli appassionati di car audio che conosci tu, quelli che mi risultano sembrano impegnati far gara a chi ce l'ha più grosso (il subwoofer, ovviamente) ;)

Ok ci sono due categorie... Quelli degli impianti SPL e cioè decibel di suono per chi c'è la più duro e quelli degli impianti SQ ovvero dove dettagli e scena sonora devono essere ben definiti e qui di sprecano ore e ore di lavoro e taratura mentre nella prima categoria.... Non importa...

sacd 10-05-2020 18:50

Quote:

Originariamente inviato da Lunar Wolf (Messaggio 46771592)
Ma anche no... Anzi chi ha un certo impianto in casa cerca di averlo anche in auto. Ovvio per limiti fisici e spazio non sarà come un impianto di casa ma meglio di quello stock sicuramente.

Rispondo al tuo esempio; no, è per vari motivi a casa ho una cosa e in macchina è di serie😉

Inviato dal mio CMR-W09 utilizzando Tapatalk

s-y 10-05-2020 18:55

cmq non serve smantellare l'auto nè spendere cifre 'immorali' per migliorare già parecchio l'impianto di serie (che spesso lascia molto a desiderare)

matte91snake 10-05-2020 19:19

io credo dipenda sempre da quello che uno vuole ottenere e da ciò che si trova di serie, ci sono impianti di serie accettabili e impianti di serie vergognosi...

azi_muth 11-05-2020 05:35

Quote:

Originariamente inviato da Lunar Wolf (Messaggio 46771592)
Ma anche no... Anzi chi ha un certo impianto in casa cerca di averlo anche in auto. Ovvio per limiti fisici e spazio non sarà come un impianto di casa ma meglio di quello stock sicuramente.

Non ci penso proprio...ambiente sfavorevolissimo, poi quando guido ho altro a cui pensare quindi voto anche io per l'autoradio di serie.

DelusoDaTiscali 11-05-2020 06:21

In campo audio credo di averle provate tutte, sia come generi che come tipi di impianti, compreso un car audio nella mia R5 negli anni '90, molto stun-zi stun-zi ma dal suono limpido, ci suonavo la musica pop di quel periodo.

Non rinnego niente, ho provato piaceri diversi in periodi diversi, e rispetto tutte le passioni in campo musicale, anche se i ragazzini con la microcar che sembra spinta in avanti dal subwoofer mi fanno un po' sorridere (di giorno) e un po' incazzare (di notte), ma chissà quanta gente avro fatto incazzare anche io e magari ero anche più grande di loro. :)

Sharksg 11-05-2020 06:29

raga una domanda stupida ed ignorante..:D ma la qualità audio potrebbe cambiare tra un tv box android ed un lettore Bluray UHD? mi nasce questo dubbio perchè ieri ho voluto fare un test audio tra il mio tv box suono più cupo, ed invece il lettore Bluray ha l'audio più cristallino... l'audio cambia anke l'audio setting uguale del Denon in entrambi i casi...grazie

Lunar Wolf 11-05-2020 06:35

Quote:

Originariamente inviato da s-y (Messaggio 46771971)
cmq non serve smantellare l'auto nè spendere cifre 'immorali' per migliorare già parecchio l'impianto di serie (che spesso lascia molto a desiderare)

;)
Quote:

Originariamente inviato da Sharksg (Messaggio 46772449)
raga una domanda stupida ed ignorante..:D ma la qualità audio potrebbe cambiare tra un tv box android ed un lettore Bluray UHD? mi nasce questo dubbio perchè ieri ho voluto fare un test audio tra il mio tv box suono più cupo, ed invece il lettore Bluray ha l'audio più cristallino... l'audio cambia anke l'audio setting uguale del Denon in entrambi i casi...grazie

Certo che si.

La sorgente e il primo indiziato e sotto valutato per avere un impianto decente. Puoi avere finali e casse che vuoi ma se la sorgente è costruita ad caxxxum ad caxxxum le casse ti faranno ascoltare le tracce.

Buon inizio settimana

Sharksg 11-05-2020 07:16

Quote:

Originariamente inviato da Lunar Wolf (Messaggio 46772450)
;) Certo che si.

La sorgente e il primo indiziato e sotto valutato per avere un impianto decente. Puoi avere finali e casse che vuoi ma se la sorgente è costruita ad caxxxum ad caxxxum le casse ti faranno ascoltare le tracce.

Buon inizio settimana

io ho un tv box android Himedia q10...e credo che sia uno dei migliori proprio per le traccie audio supportate...ma se ad esempio compro un buon lettore Bluray UHD ed uso la stessa traccia ad esempio Dolby Atmos, dici che migliora la qualità audio?? o in teoria rimane la stessa? ovviamente usando le stesse casse e stesso amplificatore Denon.. dici che il mio tv box android vada bene come sorgente?

DelusoDaTiscali 11-05-2020 09:34

Quote:

Originariamente inviato da Sharksg (Messaggio 46772449)
... ma la qualità audio potrebbe cambiare tra un tv box android ed un lettore Bluray UHD? ...

Dipende dalle impostazioni del box e del software di riproduzione del box... immagino che stai riproducendo una ISO (cosa che non ha moi fatto) per i film su file co (per esempio) Kodi davi impostare il passthrough dell' audio altrimenti Kodi lo transcodifica...

...con il passthrough impostato ed una traccia copia di quella su BD no, non c'é differenza ed il Denon, che riconosce automaticamente il formato, deve mostrare sul display il formato "giusto" (ad esempio DD che sta per dolby digital).


Tutti gli orari sono GMT +1. Ora sono le: 06:52.

Powered by vBulletin® Version 3.6.4
Copyright ©2000 - 2024, Jelsoft Enterprises Ltd.
Hardware Upgrade S.r.l.