Hardware Upgrade Forum

Hardware Upgrade Forum (https://www.hwupgrade.it/forum/index.php)
-   Schede audio, altoparlanti, software e codec audio (https://www.hwupgrade.it/forum/forumdisplay.php?f=19)
-   -   Amplificatori, Sintoamplificatori, Diffusori e Subwoofer (https://www.hwupgrade.it/forum/showthread.php?t=1756479)


yoghi7415 18-11-2010 00:53

:) Grazie mille AleLinux...adesso vedo di risolvere in modo diverso.;)

Leatherscraps 18-11-2010 09:56

Quote:

Originariamente inviato da Jackaos (Messaggio 33672493)
Allora, mi quoto in modo da non perdere il filo, io almeno.

Mi serve amplificazione del segnale, e siamo ok.
Ho letto i post di Mental Ray, dove c'è scritto che probabilmente, a meno di non avere un sistema da 4000 euro in sù, non si riuscirebbe a cogliere la differenza fra un campionamento a 96Khz rispetto ad uno a 192Khz; da ciò ne deduco, che anche con un sistema di diffusori buoni come IL Tesi e similari varrebbe questa affermazione.
Qu

Bah, continuo ad indagare.
Buonanotte.

a meno che tu non usi cavi RCA da 50€ o lunghi 20cm lasciali perdere!!
Non esiste nulla di meglio dell'HDMI, gli rca di darebbero dei brusii di fondo.
Detto ciò la decodifica o la fa l'AV (dolby,dts ecc) o la scheda audio(vedrai scritto sull ampli PCM), di solito sono sempre meglio gli AV.

Nel caso in cui la decodifica tu la voglia far fare all'ampli la scheda audio deve saper CODIFICARE e non so se la tua lo fa ma credo di si.

Se hai un ampli da > 300€ allora falla fare a lui la decodifica

p.s. stiamo parlando di ambito HT e musica di qualità
se mi dici ambito discoteca allora il discorso non vale

vicomte 18-11-2010 10:10

Quote:

Originariamente inviato da AleLinuxBSD (Messaggio 33663059)
Quando parli del collegamento con le Tesi 204 a che volume sei arrivato prima di raggiungere il clipping?

Ma non hai mai pensato, se vuoi rimanere orientato su quegli amplificatori, di cambiare diffusori nel progetto?

Nulla da togliere a Indiana line che fa dei discreti diffusori per la sua fascia di prezzo, ma non e' che sia "insostituibile".

Tanto per dire http://www.kef.com/gb/loudspeakers/Q-Series/IQ30 .. e questo parte da 15 il rage dell'amplificatore.

Jackaos 18-11-2010 12:17

Quote:

Originariamente inviato da Leatherscraps (Messaggio 33684633)
a meno che tu non usi cavi RCA da 50€ o lunghi 20cm lasciali perdere!!
Non esiste nulla di meglio dell'HDMI, gli rca di darebbero dei brusii di fondo.
Detto ciò la decodifica o la fa l'AV (dolby,dts ecc) o la scheda audio(vedrai scritto sull ampli PCM), di solito sono sempre meglio gli AV.

Nel caso in cui la decodifica tu la voglia far fare all'ampli la scheda audio deve saper CODIFICARE e non so se la tua lo fa ma credo di si.

Se hai un ampli da > 300€ allora falla fare a lui la decodifica

p.s. stiamo parlando di ambito HT e musica di qualità
se mi dici ambito discoteca allora il discorso non vale

Ma allora mi domando, la Xonar HDAV a che serve? Per esempio, ho una scheda madre che ha la porta HDMI, se lo scopo è quello di usare come lettore un PC, tanto vale collegare con un cavo HDMI la scheda madre all'ampli e far fare a lui le decodifiche audio no? Forse però la Xonar ha l'HDMI 1.3 mentre la scheda madre magari una porta 1.1 o 1.2 e quindi si tratta solo di un problema di specifiche e certificazioni? La scheda sonora che ho varrebbe giusto giusto come un ponte autorizzato? La chiamerò la Xonar di Messina.

Comunque non sei daccordo con quanto scrive mental Ray circa l'inutilità di un campionamento a 192Khz se non si hanno diffusori estremamente costosi? A questo non hai risposto, dici l'HDMI è meglio, ma per quale ragione, solo perchè hai meno cavi in giro? Per i fruscii? Mah.

P.S.
Questo è quello che scrive MR:

HDMI esageriamo,
Puo' trasportare, su un solo cavo, un multicanale anche 7.1 non compresso
a 192Khz di campionamento e in piu' anche un segnale video in alta risoluzione
(1920 per 1080). L'audio e video dei BluRay puro per l'appunto
Il problema? e' che di schede audio che usano quella presa ce ne sono solo un paio sul mercato
Che le schede video cominciano a montare chip audio per fare tutto in uno,
ma chiaramente sono chip audio di infimo livello, con funzioni ultrabasilari e
che alla fine e' meglio comunque dotarsi anche di una scheda audio, che in entrambi
i casi va connessa internamente con la scheda video.
Inoltre i sistemi casalinghi compatti NON hanno HDMI in entrata anche se sono digitali,
bisogna rivolgersi agli amplificatori HomeTheater i quali, se non sono piu' che buoni,
e' facile che abbiano una decodifica del segnale peggiore
di quella che si otterrebbe facendola in analogico (vedi sopra) con una buona scheda audio.

Anche se lui ha scritto che queste sono affermazioni che si basano anche su proprio gusto personale, il quale è diretto verso le analogiche più che alle digitali, mi pare che affronti il discorso in maniera dettagliata e coerente, tu che ne pensi?

Cioè, la scelta che devo fare è: o utilizzo la scheda con la sua porta HDMI più un sintoamplificatore costoso per avere una perfetta riproduzione dei bluray ( usando quindi la scheda solo come ponte al fine di poter utilizzare il PC come lettore ) e in più anche un ottimo set di casse HT per sentire la qualità del suono in alta definizione ( 192Khz), oppure un amplificatore con ingressi analogici 7.1 anche scarso ( o perlomeno dal costo molto contenuto, ma non so se si riesca a trovare la bontà senza aggiunta di schermini, led, decodifiche ecc, o se queste vadano a braccetto ) e senza fronzoli più un decoroso set di casse HT con cavi di buona fattura.
Nel secondo e forse più economico caso ( sempre che abbia detto tutto correttamente) non avrei la riproduzione con campionamento a 192Khz, ma userei le buone componenti audio della mia factotum e costosa scheda. E non sarebbe neanche un male dato che non avrei un set di casse HT ottimo ma soltanto buono, e non coglierei forse differenze lo stesso.
Ora però, leggendo nel thread della Xonar HDAV su AV Magazine, mi è parso di capire ( al solito ) che il fatto che solo in HDMI si possa beneficiare della alta definizione sia solo un fatto commerciale, come mi pare affermi anche MR nei suoi posts. E non che i cavi RCA abbiano limiti fisici per il trasporto di un flusso audio campionato a 192Khz. Infatti nel suddetto thread si dice che in una versione antecedente all'attuale di Arcsoft Total Media Theatre, il software certificato per la riproduzione dei Bluray, si potesse avere il campionamento a 192 anche in analogico, e che poi ( probabilmente sempre per i motivi commerciali menzionati) sia stata rimossa questa possibilità nelle versioni successive, compresa l'attuale.
Quindi, se reperissi la versione antecedente capace di far ciò, mi basterebbe un buon HT analogico. Sbaglio in qualche punto?

AleLinuxBSD 18-11-2010 15:52

Quote:

Originariamente inviato da vicomte (Messaggio 33684765)
Ma non hai mai pensato, se vuoi rimanere orientato su quegli amplificatori, di cambiare diffusori nel progetto?

Nulla da togliere a Indiana line che fa dei discreti diffusori per la sua fascia di prezzo, ma non e' che sia "insostituibile".

Tanto per dire http://www.kef.com/gb/loudspeakers/Q-Series/IQ30 .. e questo parte da 15 il rage dell'amplificatore.

Il prezzo è molto diverso.
Esistono poche recensioni di utenti.
Esteticamente non mi piacciono (mentre ad altri piacciono proprio per la loro particolare forma).

vicomte 18-11-2010 16:30

Tho: http://www.kef.com/GB/Loudspeakers/C-Series/C3

Queste le trovi a 180 euro (ti dico dove in privato se vuoi), sono normali come forma .. e sono kef ;)

10~125w.

Comuqnue sia e' solo una possibilita' tra molte eh, ti suggerivo solo di guardarti in giro e di trovare dei diffusori che vadano bene come rage
(e possibilmente di una marca nota).

Ribadisco Indiana line e' una marca discreta nella sua gamma, ma non sono diffusori tanto impareggiabili e insostituibili da non avere rivali e da doverli prendere per forza anche se non rispondono alle tue esigenze.

Magnottone 18-11-2010 17:37

Che ne pensate delle boston serie cs 226 (torri) e relativi pezzi della serie in alternativa alle indiana line tesi?
Le ho sentite mi sono sembrate buonissime, pero non trovo riscontri su internet.... non le ha nessuno :mc:

vicomte 18-11-2010 17:48

Se le hai sentite e ti piacciono che problema c'e'?

Troverei idiota l'inverso: le ho sentite, mi fnno schifo, ma le compro lostesso perche' su internet ne parlano bene :D


Le recensioni,sopratutto quelle di perfetti sconosciuti, prendile sempre con le pinze comunque.

Magnottone 18-11-2010 17:58

ciao vicomte.

Si se devo essere onesto mi sono piaciute molto, ma siccome non sono del campo, non so se a quel prezzo faccio bene o con le tesi posso avere lo stesso tipo di suono a di meno.Anche se non è che mi interessa 100 euro di differenza (2 torri piu centrale).
Per fortuna mi ha fatto ascoltare le f1 klipsch, è una sonorita che non fa per me, e stavo per prenderle a scatola chiusa.

Queste boston mi sono sembrate veramente ben equilibrate.. sono queste:
http://www.bostona.eu/it/loudspeaker...ding_cs226.php

Mi incuriosisce il fatto che non si trovi nulla su internet... ho trovato pochi commenti sulla boston, anche se tutti onestamente erano positivi.

che ne pensi te?

vicomte 18-11-2010 18:13

Che non le ho mai sentite e che non saprei davvero cosa dirti.

Ma ripeto, se il suono ti piace conta ben poco essere del campo o meno.
In linea di massima stiamo parlando di gusti ed emozioni, frega poco se poi "sulla carta quelle li sono meglio di queste qui".

I test strumentali et similia e' bene conoscerli, ma la scelta la devi basare su altro.
Altrimenti entri nella nicchia di quei sedicenti audiofili che convivono con diffusori (magari da svariate migliaia di euro) che gli fanno schifo, ma che,cazzo, sulla carta sono il meglio in quella gamma di prezzo.

Francamente non te lo auguro.

Ma le indiana line per altro le hai ascoltate? Io non ho mai ascoltato quelle specifiche, ma ho ascoltato le testi 560.
Che dire? Ne infamia ne lode.
Sono casse oneste: per quel che costano non e' lecito aspettarsi di piu' (ma se ci fosse meglio no?),e non offrono niente di meno di quel che e' lecito aspettarsi.
Una puntualizzazione pero: col cazzo che sono 92 db ;)

Magnottone 18-11-2010 18:20

No le indiana line non le ho mai sentite.
Da quello che ho letto penso possa accontentarmi dentro una cameretta da letto per acchittare un 5.1
Pero concordo su te, alla fine è una cosa di sensazioni e pelle, non ha senso intestardirsi su qualcosa, se no cosa esisterebbero a fare tutte ste marche.
si differenzieranno per una loro espressione sonora, come il caso delle klipsch.

Mi spaventava un po il fatto che non le conosce nessuno, giusto x catalogarle e sentire qualche opinione, anche perchè credo saranno difficilmente rivendibili in futuro a sto punto.

L' impatto che mi ha dato è buono.

Il venditore sostiene senza problemi che come qualità è superiore alla indiana line serie tesi... pero lui fa il suo lavoro è ovvio :p
giusto questo cercavo di capire, ma gia ho capito che non ci sono informazioni.

In america dovrebbe essere famosa pero da come ho intuisto sta boston acoustic...

AleLinuxBSD 19-11-2010 07:54

Magnottone
Il campo audio è un gran casino.:(
La variabile gusto personale gioca un ruolo importante e poi ci sono tanti fattori che complicano ulteriormente le cose.
Quanti hanno possibilità di ascoltare diverse marche e modelli?
Le casse ascoltate nel negozio sono già rodate oppure no?
Che amplificatore è stato usato per ascoltarle?

Magnottone 19-11-2010 09:37

E già caro ale,
io sto gia facendo parecchi fatica a sentir quel poco che ho sentito.
La maggior parte dei prodotti che ci sono sono di fascia piu alta e collegano quelli da come ho capito.
Poi il tempo, il traffico, il lavoro, gli impegni, la ricerca di un negozio hi fi che ha quel che cerchi,di questo passo ci si mette mesi per CERCARE di sentire qualche diffusore.

In ogni caso le boston erano rodate perchè gia le veva collegate con la musica nel negozio, insomma si capiva che le usavano, difatti ne aveva altre nuove nel set completo in un angolo.

Mi ha spiegato che hanno un suono tipicamente "americano" dove il basso gioca un ruolo importante.
E che grazie ai due woofer riesce ad esser piu presente nel basso appunto, cosa che f1 di klipsch non faceva (e la differenza si sentiva).



Quello che mi chiedo ora, è, le tesi indiana line piu o meno ci si avvicinano a quella sonorità? non sono riuscito a trovare un negozio dove sentirle attaccate... e mi rimane sto dubbio.
Anche perchè i vantaggi sono: rivendibilità, prezzo economico, dimensioni.Ma mi piaceranno a prenderle a scatola chiusa??
Mentre la boston sembra rara, ci sono pochi commenti, opinioni, e sara difficile rivenderla.
Ma so per sicuro che MI PIACE.


Nel dilemma... :rolleyes: :rolleyes:

vicomte 19-11-2010 10:18

Quote:

Originariamente inviato da Magnottone (Messaggio 33694679)
E che grazie ai due woofer riesce ad esser piu presente nel basso appunto, cosa che f1 di klipsch non faceva (e la differenza si sentiva).

Questa pero' e' una falsita'.
Profondita' e presenza del basso sono ddati dalle dimensioni del woofer non dal fatto che ce ne siano 1 o 10.
Il doppio woofer tuttaalpiu' da qualcos a livello di dinamica.

Magnottone 19-11-2010 10:22

Capito, scusate forse ho capito male io ieri, o magari ha detto cosi per farla piu breve quando gli ho chiesto la differenza.

In ogni caso la differenza si sentiva molto sui bassi, con le f1 un sub sarebbe stato d obbligo anche all inizio, con queste altre si puo sopperire tranquillamente per come la vedo io all inizio.

Come qualità dalla foto che ho messo giu riuscite a capire se anche i materiali sono buoni?

vicomte 19-11-2010 11:14

Un sub non serve a niente :)
Sub e Woofer lavorano su frequenze diverse, l'aggiunta di un sub non suplisce alla carenze del woofer.

Comunque mangottone, da una foto si capisce ben poco e non credo qualcuno possa prendersi la responsabilita' di dirti "si,comprale" senza aver mai ascoltato o visto le casse in questione.

Gatto rimane che, ripeto, se a te piacciono per me il discorso sarebbe chiuso.

Che poi quanto costano? Perche' capiamoci il fatto della rivendibilita' doventa importante su prodotti che hanno un certo costo.

Magnottone 19-11-2010 11:50

Costano sui 500 la coppia di torri piu il centrale sui 170, una cifra simile (gia scontato) :)
Mi ha fatto uno sconto se no costavano 269 a torre e il centrale non so quanto di piu, in effetti su internet si trovano poco e costano piu o meno cosi, quindi il prezzo x essere al negozio che te le provi e te le porti via ci puo stare., non discuto di quello non si possono avere prezzi come su internet dove i negozi non hanno neanche un magazzino e altre spese visto che fanno da intermediari tra cliente\fornitore.
Pero costano piu delle tesi, che tutti consigliano, per quello chiedevo...

mentalrey 19-11-2010 11:56

Scusate l'intervento, conosco un po' le boston acoustic in generale e sono delle
buone casse.
Il doppio woofer e' fatto per poter dare un settaggio lievemente diverso ai 2 coni
nel quale uno (inscatolato) tende ad occuparsi un po' piu' dei mediobassi
e uno (che ha molta piu' aria nella sezione) dei bassi e ultrabassi.
La conformazione in quel caso permette di ridurre la gamma audio di cui si
deve occupare il cono stesso e di ottenere una qualita' migliore dei
suoni emessi.
Il suono dovrebbe essere superiore rispetto alle tesi, ma storicamente e' piu'
mirato per ascolti di musica in stile Jazz, Blues e rock classico.
Un suono piu' rotondo e pieno per utilizzare una terminologia di sinonimi.
(storicamente puo' voler anche dire che hanno cambiato completamente direzione, son 5/6 anni che non le ascolto)

Magnottone 19-11-2010 12:03

Ciao mentalrey,
ma quale scusa l intromissione, ma benvenuto anzi, meno male che qualcuno le conosce :)
Hai proprio ragione infatti la musica con cui le ho provate era jazz... pensavo che era fuorviante, invece grazie a quella musica si potevano sentire alti molto acuti dei fiati (altro che chitarra elettrica) e bassi molto profondi delle percussioni e "bassi" vari (altro che batteria\basso elettrico pungente e forte)..
insomma una gamma di suoni enorme, e che le klipsch non ce la facevano proprio al contrario delle boston nella parte media\bassa.pero gli alti riusciva a controllarli bene e non esageravano, erano contenuti.
Anchio lo definirei tondo e pieno.

Per il cinema pensi possano andare bene lo stesso pero in definitiva se dici che sono buone casse?

mentalrey 19-11-2010 12:57

una cassa che riproduce bene il suono, va bene comunque,
e' chiaro che ci sono compromessi
alcune sono piu' portate per un bel botto ultrabasso e altre peril dettaglio musicale.
Le tesi non le definirei prorpio casse da HT, caso mai le Arbour o le Nota, che sono piu' Loudness.
Klipsch ha fatto una bandiera della resa Audio/Video, ma se da un lato senti bene i film,
magari per il megabotto sonoro in Transformers,
poi perdi un po' nel detaglio musicale, o comunque diventa faticoso un ascolto
prolungato.
I film a parte qualche colonna sonora veramente ricamata, di solito sono
piu' grezzi per quello che riguarda i dettagli.

Io le boston le prenderei in considerazione comunque, al massimo sono
un po' sprecate se ci vedi Terminator...
Pero' quelle volte che metti su un brano registrato bene ti ci fai una P...pa


Tutti gli orari sono GMT +1. Ora sono le: 00:31.

Powered by vBulletin® Version 3.6.4
Copyright ©2000 - 2024, Jelsoft Enterprises Ltd.
Hardware Upgrade S.r.l.