Hardware Upgrade Forum

Hardware Upgrade Forum (https://www.hwupgrade.it/forum/index.php)
-   Scienza e tecnica (https://www.hwupgrade.it/forum/forumdisplay.php?f=91)
-   -   Legamento crociato anteriore (https://www.hwupgrade.it/forum/showthread.php?t=498329)


gomma2408 08-02-2011 08:36

Quote:

Originariamente inviato da Delfino81 (Messaggio 34395076)
partono partono eccome e partono....il rugby è uno di quegli sport votati ai traumi complessi, ad esempio rompersi il crociato posteriore e anteriore a rugby è molto piu facile che a calcetto! :rolleyes:

una curiosità, ma se io volessi farmi un'assicurazione privata apposta per operarmi privatamente (unisalute, caspie, ecc ne stanno tante), mi farebbero pagare una barca di soldi? perchpè dato che la lesione è gia avvenuta, perderebbero l' "aleatorietà" del principio assicurativo, non so se mi sn spiegato!

dovresti "far finta" di farti male dopo che ti sei assicurato e questa è truffa assicurativa....:D :D :D
...di conseguenza NON portare niente a dimostrazione dell'infortunio che sia DATATO precedente.... quindi eventualmente andare ad un pronto soccorso, DOPO assicurato (dopo un po' sennò il giorno dopo è sospetto e potrebbero fare indagini ulteriori.....) dire che ti sei appena fatto male giocando a calcetto fra amici (o altro... certe assicurazioni se fai sport come affiliato sotto una società non prevedono la copertura....) insomma, "ricostruire" l'infortunio come avvenuto DOPO la sottoscrizione della polizza.
Ripeto che comunque è una "truffa" assicurativa.... con tutti i rischi che ne conseguono.... qui si parla per ipotesi e in "teoria" (:D :D :D :D :D )
Se ti dovessero rimborsare poche centinaia di euro magari non ci perdono tempo, peroò su alcune migliaia.... magari sì!;) ....

Oppure magari ti potresti fare male aggravando il quadro complessivo, tanto che il legamento prima solo "lesionato" ora è rotto e rende irrinunciabile l'operazione....e potresti far leva su questo...

a me NON hanno pagato perche infortunio preesistente, ad esempio..... (le spese mediche invece sì perchè è un'altra copertura, un'altra cosa..... NOn mi hanno pagato i punti di invalidità quando mi sono operato);)

gomma2408 08-02-2011 08:44

Quote:

Originariamente inviato da Danilson (Messaggio 34394895)
quindi gomma san è normale che il ginocchio tenda ad avere una flessione mai pari a zero dopo un periodo di non allenamento?

io ho notato che se mi fermo un paio di giorni la posizione naturale assunta dal ginocchio operato è sempre qualche grado piegato, mentre se sono allenato questo non succede

è tutto normale? è quindi una cosa che mi portero' dietro a lungo?

non mi da problemi, anzi mi incinta a fare esercizio


:confused: :confused: :confused: :D :D :D

vabbè..... a parte l'inciNta :D il resto e tutto normale.... soprattutto per quanto riguarda la flessione. In estensione di solito se si fa bene allungamento, si torna come prima senza fastidi successivi.....e senza problemi!
La flessione, invece, può capitare che ai max gradi rimanga sempre un po' più difficoltosa, rispetto alla gamba sana, (es. accosciata totale! :D ) ma questo dipende soprattutto anche dalle condizioni dei menischi e del resto del ginocchio, e meno dal LCA ricostruito. ;)

Stefano Landau 08-02-2011 13:15

Quote:

Originariamente inviato da alex642002 (Messaggio 34397132)
Non credo.Io ho la Caspie e hanno controllato nulla sul mio stato di salute quando è stata stipulata,facenfo parte del mio contratto.

Io l'assicurazione ce l'ho come benefit lavorativo. Per fortuna l'infortunio è avvenuto dopo un anno che ero dipendente del nuovo posto di lavoro, quello per cui ho le due assicurazioni, una medica ed una sui punti di invalidità.

Quando in seguito alla risonanza ho scoperto che il legamento era gia lesionato prima di rompersi del tutto, mi sono informato tramite un mio amico che ha lavorato per anni come medico legale (faceva perizie per le assicurazioni) e mi ha detto che per l'operazione non avrei avuto problemi, nonostante il legamento fosse già lesionato prima della stipula del contratto, mentre sicuramente avrei avuto problemi per i punti di invalidità.

In effetti poi il mio ortopedico mi ha detto che avrebbero dovuto riconoscermi 6 o 7 punti di invalidità, ma anche se me ne davano 5 di accettare lo stesso (non sapendo da quanto tempo avevo la poliza.....).

In realtà l'assicurazione mi ha riconosciuto 2 punti e mezzo, sicuramente "facendosi uno sconto".
Il mio amico mi ha detto che mi è andata anche bene in quanto a volte in quei casi si rifiutano di pagare........ (per l'invalidità)

Però non penso che sia possibile fare un'assicurazione per operarsi ad infotunio già avvenuto...... altrimenti finirebbero tutte fallite!

Danilson 08-02-2011 16:47

aahhahahah pardon scrivo ancora come un mongolo con l'ipad! :D

grazie per le dritte!
Quote:

Originariamente inviato da gomma2408 (Messaggio 34398449)
:confused: :confused: :confused: :D :D :D

vabbè..... a parte l'inciNta :D il resto e tutto normale.... soprattutto per quanto riguarda la flessione. In estensione di solito se si fa bene allungamento, si torna come prima senza fastidi successivi.....e senza problemi!
La flessione, invece, può capitare che ai max gradi rimanga sempre un po' più difficoltosa, rispetto alla gamba sana, (es. accosciata totale! :D ) ma questo dipende soprattutto anche dalle condizioni dei menischi e del resto del ginocchio, e meno dal LCA ricostruito. ;)


gillu 08-02-2011 22:18

Carissimi,

rieccomi: fra due settimane finirò sotto i ferri!

Vorrei spezzare una lancia a favore della sanità pubblica: per una volta tanto mi sono imbattuto in tempistiche più che accettabili.

Infatti:
ho prenotato la RMN appena dopo l'epifania e mi è stata fissata dopo solo otto giorni.
ho prenotato la visita ortopedica nello stesso periodo e mi è stata fissata per il 07.02 (ma io poi ho disdetto e mi sono fatto visitare privatamente perché tramite ASL non avrei avuto la certezza che mi visitasse l'ortopedico che mi opererà).
Il giorno 02.02 ho fatto la visita ortopedica (privatamente, come dicevo sopra) ed all'esito ho deciso di farmi operare.

Ieri mi hanno contattato dall'ospedale (pubblico) per fissare gli esami pre-ricovero e per comunicarmi la data dell'intervento.
Dalla visita all'intervento sole tre settimane.

Tutto questo in una comunissima ASL, nemmeno particolarmente rinomata e non sede universitaria, del profondo Nord-Ovest (ma dove opera un ortopedico che, seppur non di fama come i vari Mariani ecc., a detta di numerosissimi colleghi è un ottimo professionista).

Ciò premesso, in questi giorni mi sono letto almeno un centinaio di pagine della discussione e devo dire che grazie ai contributi di tutti ma in particolare di alcuni assidui frequentatori arriverò all'intervento con le idee piuttosto chiare.

E' chiaro, soprattutto, che il pieno recupero dipende dall'impegno e dalla costanza che una persona ci mette nell'affrontare la riabilitazione.
Allo stesso tempo mi sono anche convinto che, in presenza di determinate lesioni (come la rottura completa del LCA), è assurdo NON operarsi.
Attendere per cosa? Che si verifichi il miracolo e che un giorno rispunti un bel crociato fatto e finito?

Ho notato inoltre che quei pochi che, nel tempo (l'infortunio che mi ha segato il crociato risale al 2008 e da allora ho sentito svariate campane), mi hanno sconsigliato l'intervento, sono persone che si sono sottoposte alla ricostruzione negli anni 90 (quando, per intenderci, veniva "squartato" il ginocchio con tagli e cicatrici stile Frankenstein).

Chi invece si è sottoposto negli ultimi anni alla ricostruzione è generalmente soddisfatto del recupero (e mi riferisco sia a soggetti sedentari che sportivi).

Proprio oggi in palestra (dove mi sto "uccidendo" di elastici e leg exstesion per arrivare all'intervento con un quadricipite ed un vasto che neanche Gattuso...) ho trovato una persona che ha appena concluso i cinque mesi di fisioterapia successivi all'intervento.
Mi ha detto che se prima di farsi operare non faceva praticamente sport, oggi dopo tutta la riabilitazione si sente in formissima e per la prima volta si è iscritto in palestra perché vuole continuare l'attività fisica.

Non tutto il male viene per nuocere! ;)

PS: sconsiglio vivamente di stipulare un'assicurazione post-infortunio nascondendo il pregresso. Date un'occhiata agli art. 1892 e seguenti del cod.civile...

gomma2408 09-02-2011 08:01

Quote:

Originariamente inviato da gillu (Messaggio 34406265)

[.....]

Non tutto il male viene per nuocere! ;)

PS: sconsiglio vivamente di stipulare un'assicurazione post-infortunio nascondendo il pregresso. Date un'occhiata agli art. 1892 e seguenti del cod.civile...

bene tutto.....;) come giustamente hai osservato più+ passano gli anni e più si affinano tecniche e migliorano le percentuali di successo (già alte) quello che cambia poco sono i tempi post intervento....:rolleyes: però sono un'occasione, appunto, per "stare in forma" :D

Riguardo all'ultimo punto, il riferimento al c.c. è del tutto opportuno, come ho avuto modo di accennare anche non tanto "velatamente" anche io (:D dove parlavo di "truffa" assicurativa...) però bisogna precisare che, mentre per quanto riguarda le assicurazioni infortuni ciò è sempre vero, perchè coprono l'"evento dannoso" con dei punti di invalidità ai quali viene assegnata una somma "a risarcimento" (eventoed che sarebbe avvenuto precedentemente alla stipula e quindi non coperto), caso diverso è la copertura mediante RIMBORSO delle spese sostenute per una operazione.... Queste spesso, invece, (vedi assicurazioni tipo "cassa mutua" del posto di lavoro) prevedono il passare del tempo rispetto alla propria iscrizione (esempio + frequente un anno) dopo il quale TUTTE le spese (con percentuali di copertura, con franchigia fissa, massimale annuo, ecc.... le possibilità sono infinite) vengono comunque rimborsate anche se l'evento dannoso che ha portato all'operazione è avvenuto prima della propria iscrizione all'assicurazione....

Questo è il caso mio: infatti NON mi hanno pagato alcunchè per i punti di invalidità perchè l'infortunio era pregresso, però le spese per la riabilitazione (fino a 100gg dopo l'operazione) e per tutte le visite me le hanno rimborsate.... anche così non è poco..... ;) ;) ;)

Stefano Landau 09-02-2011 09:18

Quote:

Originariamente inviato da gillu (Messaggio 34406265)
Carissimi,

rieccomi: fra due settimane finirò sotto i ferri!

Vorrei spezzare una lancia a favore della sanità pubblica: per una volta tanto mi sono imbattuto in tempistiche più che accettabili.

Infatti:
ho prenotato la RMN appena dopo l'epifania e mi è stata fissata dopo solo otto giorni.
ho prenotato la visita ortopedica nello stesso periodo e mi è stata fissata per il 07.02 (ma io poi ho disdetto e mi sono fatto visitare privatamente perché tramite ASL non avrei avuto la certezza che mi visitasse l'ortopedico che mi opererà).
Il giorno 02.02 ho fatto la visita ortopedica (privatamente, come dicevo sopra) ed all'esito ho deciso di farmi operare.

Ieri mi hanno contattato dall'ospedale (pubblico) per fissare gli esami pre-ricovero e per comunicarmi la data dell'intervento.
Dalla visita all'intervento sole tre settimane.

Tutto questo in una comunissima ASL, nemmeno particolarmente rinomata e non sede universitaria, del profondo Nord-Ovest (ma dove opera un ortopedico che, seppur non di fama come i vari Mariani ecc., a detta di numerosissimi colleghi è un ottimo professionista).

Ciò premesso, in questi giorni mi sono letto almeno un centinaio di pagine della discussione e devo dire che grazie ai contributi di tutti ma in particolare di alcuni assidui frequentatori arriverò all'intervento con le idee piuttosto chiare.

E' chiaro, soprattutto, che il pieno recupero dipende dall'impegno e dalla costanza che una persona ci mette nell'affrontare la riabilitazione.
Allo stesso tempo mi sono anche convinto che, in presenza di determinate lesioni (come la rottura completa del LCA), è assurdo NON operarsi.
Attendere per cosa? Che si verifichi il miracolo e che un giorno rispunti un bel crociato fatto e finito?

Ho notato inoltre che quei pochi che, nel tempo (l'infortunio che mi ha segato il crociato risale al 2008 e da allora ho sentito svariate campane), mi hanno sconsigliato l'intervento, sono persone che si sono sottoposte alla ricostruzione negli anni 90 (quando, per intenderci, veniva "squartato" il ginocchio con tagli e cicatrici stile Frankenstein).

Chi invece si è sottoposto negli ultimi anni alla ricostruzione è generalmente soddisfatto del recupero (e mi riferisco sia a soggetti sedentari che sportivi).

Proprio oggi in palestra (dove mi sto "uccidendo" di elastici e leg exstesion per arrivare all'intervento con un quadricipite ed un vasto che neanche Gattuso...) ho trovato una persona che ha appena concluso i cinque mesi di fisioterapia successivi all'intervento.
Mi ha detto che se prima di farsi operare non faceva praticamente sport, oggi dopo tutta la riabilitazione si sente in formissima e per la prima volta si è iscritto in palestra perché vuole continuare l'attività fisica.

Non tutto il male viene per nuocere! ;)

PS: sconsiglio vivamente di stipulare un'assicurazione post-infortunio nascondendo il pregresso. Date un'occhiata agli art. 1892 e seguenti del cod.civile...

Sul discorso sedentarietà pre-intervento e stato fisico successivo ....... E' quello che è successo a me.
E sto continuando a migliorare (sportivamente parlando....) a quasi 2 anni dall'operazione.

Sul discorso dell'attesa....... è ovvio che scegliendo quello che mi è stato detto essere il meglio su Milano (Chi segue la squadra Azzurra di sci) i tempi di attesa fossero lunghi. A pagamento ho aspettato 3 settimane comunque. Avessi scelto qualcun'altro, magari sarebbe stato sicuramente valido, con una minore lista d'attesa..... ma così ero più sicuro. Poi avendo un'assicurazione non c'erano problemi ad andare privatamente.

Delfino81 09-02-2011 10:25

Quote:

Originariamente inviato da gomma2408 (Messaggio 34398374)
dovresti "far finta" di farti male dopo che ti sei assicurato e questa è truffa assicurativa....:D :D :D
...di conseguenza NON portare niente a dimostrazione dell'infortunio che sia DATATO precedente.... quindi eventualmente andare ad un pronto soccorso, DOPO assicurato (dopo un po' sennò il giorno dopo è sospetto e potrebbero fare indagini ulteriori.....) dire che ti sei appena fatto male giocando a calcetto fra amici (o altro... certe assicurazioni se fai sport come affiliato sotto una società non prevedono la copertura....) insomma, "ricostruire" l'infortunio come avvenuto DOPO la sottoscrizione della polizza.
Ripeto che comunque è una "truffa" assicurativa.... con tutti i rischi che ne conseguono.... qui si parla per ipotesi e in "teoria" (:D :D :D :D :D )
Se ti dovessero rimborsare poche centinaia di euro magari non ci perdono tempo, peroò su alcune migliaia.... magari sì!;) ....

Oppure magari ti potresti fare male aggravando il quadro complessivo, tanto che il legamento prima solo "lesionato" ora è rotto e rende irrinunciabile l'operazione....e potresti far leva su questo...

a me NON hanno pagato perche infortunio preesistente, ad esempio..... (le spese mediche invece sì perchè è un'altra copertura, un'altra cosa..... NOn mi hanno pagato i punti di invalidità quando mi sono operato);)

infatti

infatti ci manca solo che finisca al gabbio! :D

va beh e se invece sono lòindo e casto e dico mi serve un'assicurazione per operarmi da quel prof e fare fisioterapia a quel centro, non me la fanno? o me la fanno a prezzi doppi?


comunque ho mandato unì'email a un po di dottori di quelli del tipo "l'esperto risponde" dicendo che ho una fistola sacro-coccigea che ogni tanto si accende (ovvero si infiamma/infetta), e se puo essere rischioso operarsi al ginocchio per questa cosa....c'è chi mi ha detto che non rappresenta un rischio, chi un rischio basso annullabile con una profilassi antibiotica leggermente potenziata, chi invece mi ha consigliato di operarmi prima alla fistola e poi al ginocchio!

anch in questo....i pareri discordano!

però dico io....una fistola io so di averla! ma chissa quanti focolai batterici (una lesione gengivale, na lesione di un'unghia incarnita, ecc. ecc) possono starci ogni istante nel ns organismo! se x operarsi bisogna essere clinicamente perfetti come orologi svizzeri credo nn si opererebbe piu nessuno :D

gomma2408 09-02-2011 12:20

Quote:

Originariamente inviato da Delfino81 (Messaggio 34408490)
infatti

infatti ci manca solo che finisca al gabbio! :D

va beh e se invece sono lòindo e casto e dico mi serve un'assicurazione per operarmi da quel prof e fare fisioterapia a quel centro, non me la fanno? o me la fanno a prezzi doppi?
[...]

Penso non te la fanno...:D devi accertarti cosa copre e cosa non copre.... le ass. infortuni coprono i punti di invalidità permanente e per l'inabilità temporanea coprono con una diaria giornaliera (franchigie, importi, tutto a libera contrattazione.... sugli schemi base di ogni agenzia) .
E queste NON è possibile che ti paghino per via di infortunio pregresso.

Il rimborso spese mediche invece non è assicurazione infortuni, in quanto spese mediche possono esserci anche a seguito non di un infortunio ma di altre patologie.
E' bene quindi capire nello stipulare un'assicurazione se questa copra tutte le spese mediche (es. visite specialistiche, ecc...) oppure solo quelle conseguenti ad un infortunio. In questo ultimo caso non vengono di solito rimborsate per infortunio preesistente in quanto direttamente riferibili ad esso....

Il pagamento delle rpestazioni mediche più varie (visite, fisioterapie, ecc..) è presente per lo più nelle coperture che si hanno con il contratto di lavoro.... mediante le varie Casse Mutua dove i beneficiari possono solo esserne determinati soggetti iscritti,..... appartenenti ad una categoria.
Una assicurazione "ad hoc" penso costi un bel po' così strutturata.... :rolleyes:

Delfino81 09-02-2011 13:39

Quote:

Originariamente inviato da gomma2408 (Messaggio 34409741)
Penso non te la fanno...:D devi accertarti cosa copre e cosa non copre.... le ass. infortuni coprono i punti di invalidità permanente e per l'inabilità temporanea coprono con una diaria giornaliera (franchigie, importi, tutto a libera contrattazione.... sugli schemi base di ogni agenzia) .
E queste NON è possibile che ti paghino per via di infortunio pregresso.

Il rimborso spese mediche invece non è assicurazione infortuni, in quanto spese mediche possono esserci anche a seguito non di un infortunio ma di altre patologie.
E' bene quindi capire nello stipulare un'assicurazione se questa copra tutte le spese mediche (es. visite specialistiche, ecc...) oppure solo quelle conseguenti ad un infortunio. In questo ultimo caso non vengono di solito rimborsate per infortunio preesistente in quanto direttamente riferibili ad esso....

Il pagamento delle rpestazioni mediche più varie (visite, fisioterapie, ecc..) è presente per lo più nelle coperture che si hanno con il contratto di lavoro.... mediante le varie Casse Mutua dove i beneficiari possono solo esserne determinati soggetti iscritti,..... appartenenti ad una categoria.
Una assicurazione "ad hoc" penso costi un bel po' così strutturata.... :rolleyes:


no aspetta io non intendo assicurazione infortuni ma sulla salute...ovveo x operarsi e fare fisoterapia...crdo siano due cose distinte! poi puo essere che mi sbagli! :cool:

Lorenzo83 09-02-2011 14:13

Quote:

Originariamente inviato da gomma2408 (Messaggio 34398317)
L' IPERestensione completa ???:confused: intendi la semplice estensione completa..... se è questa, diciamo da quasi subito perchè mi hanno costretto a stare anche a letto in ospedale con la gamba compeltamente estesa, e così dovevo dormire a casa.... anche se era più facile per me stare peigato di lato e flettere un po' il ginocchio. Però a questo punto tutto il giorno poi facevo allungamento per essere sicuro di non perdere l'estensione completa.
La IPER estensione ci si va molto più cauti, siccome non è una condizione necessaria per fare correttamente tutti i movimenti/esercizi, si lascia di solito che si recuperi da sè con il tempo, facendo il normale allungamento sempre prima e dopo gli esercizi..... io dopo due anni (!!!!) me la sono sentita di fare la leg extension con un range di gradi (in palestra ho l'attrezzo con possibilità di blocchi in estensione e flessione regolabili) fra 50 e -10 (quest'ultimo è oltre lo 0° che sarebbe completa estensione, ed arrivo a toccare il fermo a -10 gradi.... non so se mi sono spiegato).

Quindi una volta certi di aver acquisito la completa normale ESTENSIONE, facendo i normali esercizi il resto viene da sè secondo la normale fisicità di ognuno.

;) ;) ;)



Ti chiedo questo perchè per me è abbastanza delibitante stare in piedi con la gamba sana che va più indietro di quella operata.
E' mia consuetudine quando parlo con una persona di tenere entrambe le gambe il più estese possibile e di bloccare la rotula nel massimo punto di ritorno. La gamba operata non riesce ad andare indietro quanto la sana e lo si vede molto bene mettendole vicino perchè una rotula (gamba operata) è più "gonfia" di quell'altra. Io credo che in realtà non sia più gonfia ma semplicemente una va più indietro dell'altra. E' successo anche a voi o entrambe le rotule erano pari a parità di gamba stesa?

gillu 09-02-2011 21:56

Quote:

Originariamente inviato da Stefano Landau (Messaggio 34407919)

Sul discorso dell'attesa....... è ovvio che scegliendo quello che mi è stato detto essere il meglio su Milano (Chi segue la squadra Azzurra di sci) i tempi di attesa fossero lunghi. A pagamento ho aspettato 3 settimane comunque. Avessi scelto qualcun'altro, magari sarebbe stato sicuramente valido, con una minore lista d'attesa..... ma così ero più sicuro. Poi avendo un'assicurazione non c'erano problemi ad andare privatamente.

Ed hai fatto benissimo! Se anche io avessi dovuto attendere mesi e mesi, probabilmente avrei cercato alternative nel privato (per quanto concesso dalla mia assicurazione). La verità è che, in fondo in fondo, sono un sostenitore della sanità pubblica...
Piccolo OT: in Italia, pur con tutte le lacune, le varie inefficienze ed i casi di malasanità che ogni tanto finiscono alla ribalta, il sistema sanitario nazionale è un baluardo della democrazia. FINE OT :D

alex642002 09-02-2011 23:07

Quote:

Originariamente inviato da Delfino81 (Messaggio 34397318)
come ti trovi con la Caspie caro? uanto costa la polizza all'anno?e cosa ti copre?

Allora:premettendo che non so se le condizioni siano le stesse per tutte le aziende che le stipulano,ci sono diversi tipi di polizza Caspie;solo per i dipendenti,estesa ai congiunti e familiari,per i pensionati e aggiuntiva.Quella base,per i dipendenti,costa circa 1200 euro,e a me è pagata per il 85% dal mio datore di lavoro.Il discorso sulle prestazioni coperte poi è complesso:la distinzione base è tra strutture e specialisti in convenzione diretta e indiretta.Per le prime per i ricoveri non si paga nulla(nel mio caso non ho sborsato un centesimo per l'operazione),mentre per le prestazioni specialistiche c'è una franchigia di 85 euro per un intero ciclo di cura.Per le seconde la sitiazione è pressochè analoga solo che prima si paga e poi si è rimborsati( e non che non si paga per niente :D ).Le patologie sono quasi tutte rimborsate,con l'eccezione dekke cure odontoiatriche(a meno di fare quella aggiuntuva)e quelle psicoterapeutiche mi sembra.Ma qui se entriamo nei dettagli faccio prima a spedirti il contratto! :read: :D

alex642002 09-02-2011 23:17

Quote:

Originariamente inviato da gillu (Messaggio 34414826)
Ed hai fatto benissimo! Se anche io avessi dovuto attendere mesi e mesi, probabilmente avrei cercato alternative nel privato (per quanto concesso dalla mia assicurazione). La verità è che, in fondo in fondo, sono un sostenitore della sanità pubblica...
Piccolo OT: in Italia, pur con tutte le lacune, le varie inefficienze ed i casi di malasanità che ogni tanto finiscono alla ribalta, il sistema sanitario nazionale è un baluardo della democrazia. FINE OT :D

Dipende da quale zona d'Italia:chiaro che nel nord-ovest sia meglio che nel sud.Il problema non è tanto quello di come si è coccolati nel privato,ma quello dell'attesa.

gomma2408 10-02-2011 07:56

Quote:

Originariamente inviato da Delfino81 (Messaggio 34410478)
no aspetta io non intendo assicurazione infortuni ma sulla salute...ovveo x operarsi e fare fisoterapia...crdo siano due cose distinte! poi puo essere che mi sbagli! :cool:


ecco, è perfettamente quello che ho detto io infatti, scusa se non mi sono fatto capire perfettamente...;) ;) ;)

gomma2408 10-02-2011 08:09

Quote:

Originariamente inviato da Lorenzo83 (Messaggio 34410867)
Ti chiedo questo perchè per me è abbastanza delibitante stare in piedi con la gamba sana che va più indietro di quella operata.
E' mia consuetudine quando parlo con una persona di tenere entrambe le gambe il più estese possibile e di bloccare la rotula nel massimo punto di ritorno. La gamba operata non riesce ad andare indietro quanto la sana e lo si vede molto bene mettendole vicino perchè una rotula (gamba operata) è più "gonfia" di quell'altra. Io credo che in realtà non sia più gonfia ma semplicemente una va più indietro dell'altra. E' successo anche a voi o entrambe le rotule erano pari a parità di gamba stesa?

io non ho una accentuata iperestensione, però comunque all'inizio (parlo di MESI) dovendo fare l'allungamento su un piano rigido oltre gli 0° non andavo, mentre l'altro forse un pochino sì. Comunque li sentivo diversi.
Ricordo che all'inizio è vietato (mi sembra da quasi tutti gli ortopedici/fisioterapisti, se non proprio tutti....) fare allungamento in IPERESTENSIONE (cioè senza appoggio posteriore del ginocchio.... come quando lo fai alzando la gamba appoggiando un tallone su un piano rialzato e il resto della gamba no....) e per inizio intendo i primi mesi appunto.

C'erano pazienti invece che avevano la caratteristica "dei ginocchi che vanno all'indietro" :D molto più accentuata, ed in effetti dopo operati lamentavano la stessa cosa, che il gin non "andava" più indietro oltre la max estensione.... però hanno recuperato tutta o quasi questa loro peculiarità fisica, ma nel giro di oltre i sei mesi classici.
Mi ricordo però anche che il fisioterapista diceva che non era detto che sarebbero tornati come prima in questo caso, che essendo operati comunque il gin non è più come prima e che l'iperestensione avrebbero potuto recuperarla anche solo in parte, e quindi non tornare ESATTAMENTE come l'altro ginocchio....;) ;) ;)

A margine posso dire che comunque anche a me che sono tornato a fare volley, e non sono neanche un "peso piuma" quindi il ginocchio lo stresso per bene, il gin non è diventato come quell'altro, purtroppo.... però mi FA FARE le stesse cose che facevo prima come se avessi il ginocchio a posto... però NON me lo sento come quell'altro, a livello di fastidi, attenzioni cui necessita, ecc.... (tipo le periodiche sedute in palestra).
Quindi alcune piccole differenze rispetto a prima , chi più chi meno, sono da aspettarsi.....:) ;)

Delfino81 10-02-2011 09:17

Quote:

Originariamente inviato da alex642002 (Messaggio 34415412)
Allora:premettendo che non so se le condizioni siano le stesse per tutte le aziende che le stipulano,ci sono diversi tipi di polizza Caspie;solo per i dipendenti,estesa ai congiunti e familiari,per i pensionati e aggiuntiva.Quella base,per i dipendenti,costa circa 1200 euro,e a me è pagata per il 85% dal mio datore di lavoro.Il discorso sulle prestazioni coperte poi è complesso:la distinzione base è tra strutture e specialisti in convenzione diretta e indiretta.Per le prime per i ricoveri non si paga nulla(nel mio caso non ho sborsato un centesimo per l'operazione),mentre per le prestazioni specialistiche c'è una franchigia di 85 euro per un intero ciclo di cura.Per le seconde la sitiazione è pressochè analoga solo che prima si paga e poi si è rimborsati( e non che non si paga per niente :D ).Le patologie sono quasi tutte rimborsate,con l'eccezione dekke cure odontoiatriche(a meno di fare quella aggiuntuva)e quelle psicoterapeutiche mi sembra.Ma qui se entriamo nei dettagli faccio prima a spedirti il contratto! :read: :D

ma x dipendenti intendi qualsiasi dipoendente privato o pubblico? se io sono disoccupato e me lòa voglio fare non posso? (forse nn con al Caspie)

x Gomma quindi quella che tu dici che non mi fanno dunque è quella infortuni o sbaglio?


cioè se io volessi farmi una polizza infortuni x farmi pagare dopo anni che mi sn azzoppato sarebbe una truffa! però se io mi voglio operare con MAriani poniamo e voglio farmi una polizza salute per non pagare 16000 euro :doh: quella dovrebbero farmela! comunque mi informerò anche giuso cosi x curiosità! :cool:

Danilson 10-02-2011 19:08

all'allenamento di ieri mi sono reso conto che non ho la benchè minima forza sulla gamba operata

ormai la resistenza c'è, dolore trascurabile, ho perfino i riflessi pronti ... ma quando si tratta di alzare il pallone da fermo, zero meno!!

i veterani del crociato mi sanno indicare degli esercizi specifici per sviluppare forza? mi è rimasto un mese in cui a questo punto mi devo dedicare a questa cosa seno' io a marzo non sono ancora in grado di giocare per bene e non esiste proprio

potrebbe essere corretto dedicare un'oretta al giorno a:

leg-extension +
squat +
squat a una gamba?

ci sarebbero altre esercizi adatti a sviluppare forza vera e propria?
grazie ragazzuoli

Delfino81 11-02-2011 13:28

Quote:

Originariamente inviato da Danilson (Messaggio 34422717)
all'allenamento di ieri mi sono reso conto che non ho la benchè minima forza sulla gamba operata

ormai la resistenza c'è, dolore trascurabile, ho perfino i riflessi pronti ... ma quando si tratta di alzare il pallone da fermo, zero meno!!

i veterani del crociato mi sanno indicare degli esercizi specifici per sviluppare forza? mi è rimasto un mese in cui a questo punto mi devo dedicare a questa cosa seno' io a marzo non sono ancora in grado di giocare per bene e non esiste proprio

potrebbe essere corretto dedicare un'oretta al giorno a:

leg-extension +
squat +
squat a una gamba?

ci sarebbero altre esercizi adatti a sviluppare forza vera e propria?
grazie ragazzuoli


PErdonami carissimo, ma che intendi sul fatto che non hai forza?? :mbe: cioè se haai forza x salire le scale dovresti anche averla x alzare o calciare un pallone....non capisco questa cosa (p.s. non sono un veterano del crociato eh, ovvero come mi sto documentanto pue pure ma l'ebbrezza dell'operazione non l'ho ancora provata! :D )

Danilson 11-02-2011 18:10

ti faccio un esempio pratico

calcio d'angolo, devo mettere la palla in mezzo

palla ferma, vado a calciare la palla non si alza! ti giuro sembra impossibile, ma è così! sarà anche il famoso blocco psicologico che protegge tutto l'apparato articolare e non mi fa spingere al massimo, ma io non riesco a dare forza al pallone

solo palla ferma, se mi viene incontro tiro ancora come ai bei tempi

avverto proprio una mancanza di forza esplosiva, quella che appunto serve per calciare a dovere il pallone


Tutti gli orari sono GMT +1. Ora sono le: 08:21.

Powered by vBulletin® Version 3.6.4
Copyright ©2000 - 2022, Jelsoft Enterprises Ltd.
Hardware Upgrade S.r.l.