Torna indietro   Hardware Upgrade Forum > Mondo Mobile > Portatili > Thread Ufficiali

LG G Watch: la videorecensione di Hardware Upgrade
LG G Watch: la videorecensione di Hardware Upgrade
Android Wear è alla base del funzionamento di LG G Watch W100: dotato di cinturino intercambiabile con passo standard da 22mm offre un display touchscreen LCD IPS da 1,65" da 280x280 pixel, batteria da 400mAh, 4GB di memoria a 512MB di RAM processore Qualcomm Snapdragon 400 dual core a 1,2GHz.Lo abbiamo utilizzato per diversi giorni per avere un'idea della sua utilità nella vita reale
TomTom Runner Cardio: il cuore sul polso
TomTom Runner Cardio: il cuore sul polso
La gamma di sportwatch dell'olandese TomTom si arricchisce dei modelli Cardio, dotati di sensore cardiaco ottico integrato. Non cambiano le funzionalità rispetto agli altri modelli della famiglia ma è ora possibile tracciare con precisione l'andamento del proprio battito cardiaco durante gli allenamenti senza dover indossare una tradizionale fascia cardiaca da petto
Dead Island Epidemic: da leggere se volete sapere cosa è uno ZOMBA
Dead Island Epidemic: da leggere se volete sapere cosa è uno ZOMBA
Stunlock Studios ci ha dato la possibilità di provare in anteprima il nuovo ZOMBA Free to Play ambientato nel mondo di Dead Island. Dopo una quindicina di ore di gioco e più di mille zombie che non sono sopravvissuti dopo il nostro incontro siamo finalmente pronti a parlarvi di questo interessante titolo Hack & Slash cooperativo.
Tutti gli articoli Tutte le news

Vai al Forum
Rispondi
 
Strumenti
Old 05-03-2010, 23:38   #1
sev7en
Senior Member
 
L'Avatar di sev7en
 
Iscritto dal: Aug 2009
Città: Abruzzo
Messaggi: 1365
[Official Thread] ASUS G73Jh/Jw/Sw Strike in Silence - Gaming Series

ASUS G73 Strike in Silence - Gaming Series




ASUS ha confezionato per i gamers piu' esigenti un notebook, una serie, la G73. in grado di rivaleggiare a testa alta contro i "mostri sacri" del settore prodotti da compagnie storiche come AlienWare e Clevo/Sager. Il notebook è distribuito in gran parte del mondo, con declinazioni differenti a seconda della Nazione, che tuttavia non snaturano la sua essenza: prestazioni pure, senza compromessi, una linea invidiabile ed originale, un peso "record" considerando le proposte della concorrenza.




La Serie G73 consta attualmente di tre linee:
  • G73Jh - Introdotto a partire dall'8 Marzo 2010 (Italia).
  • -
    G73Jw - Introdotto a partire dal 13 Gennaio 2011 (Italia).
  • -
  • G73SW - Introdotto a partire dal 15 Gennaio 2011 (Stati Uniti/Canada).

Per ogni modello, inoltre, ASUS ha proposto almeno 2 varianti ufficiali per differenziare le versioni provviste di unità ottica Blu-Ray dalle edizioni con masterizzatore DVD-DL anche se soprattutto all'estero (Francia e Germania in particolare) sono disponibili modelli con display a risoluzione ridotta (1600x900px) oppure, guardando oltreoceano, totalmente personalizzabili (XoticPC, LuComputers, ...).

Nella Tabella a seguire una comparativa tra le tre linee...




Come evidenziato dalla tabella, le differenze principali fra le tre generazioni sono:
  • CPU e Chipset: Se tra i modelli G73Jh e G73Jw ASUS si è limitata semplicemente ad un refresh delle CPU, aggiornamento che offre un sensibile guadagno prestazionale comunque limitato per il medesimo chipset (Intel HM55 Express), con il G73Sw è stato riprogettato tutto ex-novo, plasmando la nuova serie sulla premiata architettura Intel Sandy Bridge: Sandy Bridge e nuove CPU garantiscono uno stacco netto con il passato sia in termini di prestazioni sia sul fronte energetico, permettendo realmente al G73Sw di essere "una giustificazione plausibile" all'aggiornamento da altri modelli della famiglia.

    Direttamente da Wikipedia...
    Quote:
    Sandy Bridge prevede processori realizzati mediante processo produttivo a 32 nm e disponibili in varie versioni fino a 8 core e funzionanti a frequenze che dovrebbero raggiungere la storica barriera dei 4 GHz. È previsto che la dotazione di cache per ogni core sia di 80 KB per la L1 (con un tempo di lettura di 3 cicli di clock), 256 KB per la L2 (8 cicli).
    Inizialmente si era parlato anche di una cache L2 di 512 KB e una L3 di 2-3 MB per ogni core (da 33 cicli), per un totale quindi di ben 24 MB di cache L3 per un processore a 8 core. Successivamente si è saputo però che l'approccio della cache rimarrà molto simile a quello dell'architettura Nehalem, e quindi le L1 e L2 saranno ad accesso esclusivo per ciascun core, mentre quella L3 sarà una sola condivisa e allocata dinamicamente tra tutti i core, in maniera quindi differente da come avveniva per la L2 nell'architettura "Core" dei Core 2 Duo dove essa era unica per ogni coppia di core, ma analogamente a quanto avviene nell'architettura che sta precedendo Sandy Bridge, la già citata Nehalem. In effetti così come Nehalem si ispirava alla precedente "Core" migliorandone diversi aspetti, così anche Sandy Bridge riprenderà diverse scelte architetturali introdotte con Nehalem affinate grazie ai progressi tecnologici, ma necessita di un nuovo tipo di socket (LGA 1155)[1].
    Per la variante a 4 core la cache L3 è di 6 o 8 MB condivisi tra tutti i core, ma la sua velocità dovrebbe aumentare fino a raggiungere un tempo di lettura di soli 25 cicli di clock contro i 33 originariamente annunciati.
    E' ovviamente ancora presente il controller della memoria RAM DDR3 in grado di fornire una banda passante da 64 GB/s, mentre quella del bus Common System Interface (rinominato in Intel QuickPath Interconnect al momento del lancio dell'architettura Nehalem) sarà di 17 GB/s. I processori basati su Sandy Bridge sono in possesso di una potenza elaborativa di ben 28 GigaFLOPS per ogni core ottenendo quindi fino a 112-224 GigaFLOPS per ogni processore completo (a seconda che sia a 4 o 8 core), grazie anche alla presenza della tecnologia Simultaneous Multi-Threading, già introdotta in Nehalem.
    Ancora una volta (come del resto già avvenuto per le precedenti architetture "Core" e Nehalem), l'obiettivo principale è il contenimento dei consumi o meglio l'efficienza generale dell'intera architettura: le prestazioni sono incrementate senza per questo ricorrere a core di dimensioni maggiori rispetto a quelli dei processori precedenti, e inoltre una modalità denominata "Dynamic Turbo" consente alla CPU di eccedere il valore massimo previsto di fabbrica nel momento in cui il resto del sistema si trovi in uno stato particolarmente "fresco"; in tale modalità il clock viene aumentato con picchi pari al 37% per circa un minuto e mediamente con valori del 20% per tempi anche più lunghi. Tale funzionalità ricorda per molti versi la tecnologia Intel Turbo Mode introdotta nei processori basati Nehalem.
    Al momento è previsto che tra i vari modelli il clock di base possa variare da 1,8 GHz fino a 3,4 GHz e grazie alla tecnologia Dynamic Turbo questo possa essere portato a valori che partiranno da 3,5 GHz a ben 4,8 GHz (sebbene per tempi brevi).
    È da sottolineare come alcune caratteristiche tecniche previste per Sandy Bridge siano simili a quelle pensate per il progetto Keifer, un processore annunciato nel corso del 2006 da Intel e che sarebbe dovuto diventare una CPU da ben 32 core nel 2010. Probabilmente il progetto in questione è stato sospeso ma alcune idee progettuali sono poi confluite nella nuova architettura, tra queste si possono ricordare un nuovo tipo di "Ring BUS" da 256 bit che dovrebbe interconnettere tra loro i core.
  • -
  • Adozione della GPU nVidia in-vece della GPU prodotta da ATi in modo tale da portare anche sui G73 le funzionalità 3D offerte dalla tecnologia nVidia 3D Vision, nonchè il supporto per le librerie di programmazione CUDA e Physis. A livello di prestazioni pure, invece, la 5870 del G73Jw continua a dominare benchè il gap si sia ridotto notevolmente rispetto alla serire 3xx (nel nostro caso, per entrambi, nVidia GeForce GTX 460M).
  • -
  • HDD Ibrido unico: con il G73Jw e successivamente il G73Sw, ASUS ha introdotto nei suoi notebook l'unità disco rigido Seagate Momentus XT, disco rigido ibrido, e per taluni versi "rivoluzionario" in quanto cerca di sposare la velocità di accesso/scrittura delle unità allo stato solido alle capacità di storaggio caratterizzanti i dischi rigidi meccanici (tradizionali). Viene tuttavia abbandonato uno dei due Seagate che contribuiva nel G73Jh a raggiugere 1Tb di storaggio ma su entrambi i modelli c'è il secondo bay per installarne un ulteriore disco.

    A seguire un breve approfondimento sulla tecnologia ibrida ideata da Seagate:
    Quote:
    L'unità Momentus® XT di Seagate® è un'unità ibrida con memoria a stato solido e tecnologia Adaptive Memory™, che consente all'unità di offrire prestazioni tipiche delle unità SSD insieme a una capacità elevata. L'unità Momentus XT è destinata a tutti i PC portatili standard e supporta tutti i sistemi operativi, i driver e i software, rendendone facile l'uso e l'integrazione. La tecnologia Adaptive Memory consente di personalizzare le prestazioni dell'unità in base al tipo di utente. Sia che si stia giocando, elaborando contenuto multimediale digitale o eseguendo calcoli, le prestazioni vengono ottimizzate in modo da anticipare le operazioni successive.

    Progettata con componenti principali ad alte prestazioni su una piattaforma innovativa, l'unità ibrida con memoria a stato solido Momentus XT include un'unità disco a 7.200 giri/min con una cache di 32 MB, memoria Flash NAND SLC di 4 GB e tecnologia Adaptive Memory.

    La tecnologia Adaptive Memory monitora in modo intelligente le applicazioni e i file dei dati utilizzati con frequenza, quindi li sposta nella parte di memoria a stato solido dell'unità in modo che possano essere acceduti rapidamente.
  • -
  • Connettività: Se i modelli condividono tutti l'assenza dello slot eXpress Card nonchè di una porta Firewire, la base delle possibilità di connessione è comune fatta eccezione per l'inserimento di una porta compatibile con il nuovo protocollo USB 3.0 nei modelli G73Jw e G73Sw (in totale sono 4, tutte USB 2.0 sul modello G73Jh).
  • -
  • Alimentazione: G73Jh e G73Jw utilizzano il medesimo alimentatore con 4.7A e 16V mentre per il modello G73Sw le richieste energetiche salgono, a fronte di un maggiore amperaggio (6.3A) e voltaggio (19V) in erogazione. I Watt massimi erogati dall'alimentatore (di picco richiesti) comunque restano ancorati a 150 (tutti i modelli e l'edizione QuadCore del G73Sw) fatta eccezione per la versione Dual-Core del G73Sw (120W).
  • -
  • Comparto Audio: Se il G73Jh ci aveva piacevolmente sorpresi grazie ai suoi 2 satelliti con subwoofer nonchè al supporto per EAX 4.0, i modelli G73Jw e G73Sw rincarano la dose con EAX 5.0 e THX-TrueStudio.

    Per le differenze tra EAX 4.0 e EAX 5.0:


Ultima modifica di sev7en : 26-06-2011 alle 19:45. Motivo: Ristrutturazione Generale Thread.
sev7en è offline   Rispondi citando il messaggio o parte di esso
Old 05-03-2010, 23:38   #2
sev7en
Senior Member
 
L'Avatar di sev7en
 
Iscritto dal: Aug 2009
Città: Abruzzo
Messaggi: 1365
[Official Thread] ASUS G73JH Strike in Silence - Gaming Series

ASUS G73Jh Strike in Silence



Sulla scia del successo riscosso dalla serie Gaming in tutto il mondo e, nel nostro piccolo, con la versione G72, ASUS ha lanciato nel mercato americano nel corso del mese di febbraio l'ASUS G73JH, notebook high-end espressamente pensato per gli hardcore gamers dotato di un hardware da primato (scheda grafica in primis) e con un design originale e ben riuscito.
L'arrivo sul mercato italiano è previsto per metà/fine marzo ma la disponibilità in volumi è garantita a partire da aprile.
Per tutti coloro che non potendo resistere (il sottoscritto è nella lista) hanno acquistato il portatile direttamente negli Stati Uniti, e gli utenti che invece aspetteranno la distribuzione ufficiale nella nostra penisola, dedichiamo un thread ufficiale in cui postare news, commenti, suggerimenti, drivers, tweaks e soprattutto supporto anche per gli indecisi al grande passo (dopotutto stiamo parlando di un notebook che se in USA ha prezzo di 1300 euro circa, qui da noi dovrebbe planare sui 1800/2000 euro).











Comunicato Stampa Ufficiale (8 Marzo 2010)...

Quote:
ASUS G73JH, la soluzione definitiva per i veri gamer

ASUS amplia la propria gamma di proposte della serie ROG (Republic of Gamers) con una avanzata gamestation portatile dal look aggressivo e misterioso al contempo, capace di soddisfare anche i videogiocatori più “esigenti” grazie ad una eccezionale dotazione d’avanguardia che include i più recenti e potenti processori Intel Core i7, la più performante grafica ATI Mobility Radeon HD 5870 con supporto alle DirectX 11, ben 8 GB di memoria DDR3 e capacità di storage fino a 1 Terabyte.

Cernusco sul Naviglio 8 Marzo 2010 – ASUSTeK COMPUTER Inc. (ASUS), uno dei principali protagonisti nel mercato delle 3C (Computer, Communication, Consumer Electronics), presenta il nuovo G73Jh, l’ultimo notebook della serie ROG dedicato ai gamer più appassionati, mostrato in anteprima al CeBIT di Hannover appena concluso.

Per il nuovo ASUS G73Jh nessuna distrazione, nessun fronzolo: solo pura potenza, tecnologia avanzata e massima ergonomia. Sono questi i tratti distintivi del’ultima proposta ASUS in ambito gaming, la più performante piattaforma mobile sviluppata con l’intento di rispondere al meglio alle attese ed alle esigenze dei gamer più esigenti. Look essenziale, dunque, volutamente minimalista e quasi misterioso, che rivela subito la sua vera natura e lascia trapelare anche all’esterno l’esuberanza di una dotazione estrema, espressamente sviluppata per essere all’altezza delle aspettative dei videogiocatori “professionisti”.

Il design del nuovo ASUS G73Jh, infatti, è lineare e istintivamente riporta alla mente i tratti degli F-117 Nighthawk, i velivoli stealth impiegati nelle missioni speciali e nelle incursioni segrete, integralmente neri ed
invisibili ai radar. L’aspetto del nuovo portatile della serie ROG, benché decisamente aggressivo, è stato sviluppato tuttavia per offrire la massima ergonomia durante l’uso, in aggiunta alle prestazioni al top che ci si aspetta da una vera “macchina da guerra”. Così, ad esempio, nella “coda” trova alloggiamento una doppia presa di aerazione la cui posizione è stata espressamente individuata ridisegnando integralmente il sistema di dissipazione del calore allo scopo di consentire il più efficace raffreddamento del notebook, deviando quindi sul retro dello stesso ed il più lontano possibile dal giocatore ogni flusso d’aria calda e contribuire,
al contempo, a mantenere più silenzioso possibile il notebook, offrendo così il miglior comfort di gioco. L’innovativo design del sistema di raffreddamento consente, inoltre, di mantenere lo spessore del palm rest estremamente contenuto, in misura quasi analoga allo spessore di una tastiera slim per desktop, agevolando la digitazione e garantendone al contempo un utilizzo estremamente confortevole durante le fasi di gioco, anche grazie anche all’inclinazione della stessa keyboard di circa 5 gradi.

Basata sui più recente e performanti processori quad core Intel Core i7-720QM ed equipaggiata con un’ampia dotazione di memoria di sistema di tipo DDR3 da ben 8GB, la nuova proposta gaming di ASUS assicura prestazioni record, collocandosi al vertice della propria categoria. In più, grazie alla funzionalità One-click, la semplice pressione di un tasto dedicato consentirà di beneficiare di un ulteriore incremento di performance, realizzando un overclock sicuro ed istantaneo per spingere fino al limite le prestazioni della propria gaming machine. Il nuovo G73Jh garantisce, inoltre, una estesa capacità di storage grazie alla presenza di un ampio disco della capacità di ben 1 Terabyte, per archiviare comodamente video, musica, foto ed ogni altro tipo di documenti, librerie e contenuti multimediali.

Anche la sezione video si dimostra pienamente all’altezza del compito: l’ampio e luminoso display LCD da 17,3 pollici con risoluzione Full HD (1920x1080) è pilotato, infatti, da una scheda video di livello superiore, grazie all’integrazione dell’avanzato chip grafico ATI Mobilità Radeon HD 5870 assistito da ben 1GB di memoria video di tipo GDDR5, per garantire il pieno supporto delle DirectX 11 e regalare sequenze di gioco sempre fluide, oltre che incredibilmente realistiche e dettagliate. In aggiunta, la presenza del lettore Blu-ray assicura l’accesso e la fruizione dei contenuti in alta definizione, regalando così un’esperienza audio/video di qualità superiore grazie anche ad un’avanzata sezione sonora in grado di garantire l’audio multicanale ed il completo supporto agli effetti EAX 4.0, per assicurare un’esperienza di gioco ancora più realistica e coinvolgente.

Il nuovo ASUS G73Jh dispone di 2 anni di garanzia con formula di pick up and return, che include il ritiro e la riconsegna a domicilio a mezzo corriere espresso.

ASUS G73Jh è già disponibile in Italia al prezzo di Euro 1.549 IVA inclusa.

Specifiche Tecniche...



Informazioni Generali:
  • Brand: ASUS
  • Modelli: G73JH-A1 || G743JH-A2 (mercato americano)
  • Modelli: G73JH-TZ014V || G73JH-TZ013V (mercato italiano - analoghi delle versioni americane)
  • Modelli: G73JH-TZ015V (mercato francese) ---> HDD 2x500Gb 5400rpm e Blu-Ray DVD Combo

Processori, Chipset e Memoria Cache:
  • Piattaforma... Intel® Core™ i7 620M/820QM/720QM: 2.66 GHz - 1.6 GHz, con Turbo Boost fino a 3.33/3.06/2.8 GHz
  • Piattaforma... Intel® Core™ i5 540M/520M/430M: 2.53 GHz - 2.26 GHz, con Turbo Boost fino a 3.06/2.93/2.53 GHz
  • Piattaforma... Intel® Core™ i3 350M/330M: 2.26 GHz - 2.13 GHz
  • Chipset... Intel HM55 Express Chipset

Memoria RAM:
  • DDR3 1066/1333 MHz fino a 8GB (piattaforma Intel® i7-720QM / i7-820QM)
  • DDR3 1066 MHz fino a 4GB (piattaforma Intel® Core™ i7-620M/ i5 / i3)

Display:
  • 17.3"Full HD (1920x1080) / HD+ (1600x900) Color-Shine (Glare-type) - Pannello usato nelle versioni tedesche del notebook
    Il pannello utilizzato da ASUS eccelle per diversi aspetti: ghosting e response time sono molto buoni ma daltro canto è ciò che ci si aspetta da una soluzione destinata ai videogamer. Anche l´angolo visivo è ottimo non tanto per quel che concerne la visione di caratteri e testo quanto per mancanza di differenze di tonalità guardando lo schermo dall´alto in basso o da destra verso sinistra usando una schermata monocolore. Fra i punti di forza anche la profondità del nero, il valore di gamma perfetto e l´assenza di pixel walking. Non ci piace invece la saturazione del bianco misura con uno sfondo completamente bianco sul quale sono disegnate delle figure con tonalità molto vicine al bianco: delle dodici presenti siamo riusciti a distinguerne solo la metà.
    Anche il contrasto non appare così elevato (questo potrebbe essere necessario per ridurre la latenza e dunque migliorare il response time) (Credits Dinox PC).



    Guardando fuori dai confini nazionali, una review dettagliata del pannello è proposta dal sito americano AnandTech di cui trovate raccolti, nell'immagine ridimensionante qui sotto, tutti i test eseguiti (come da tradizione, cliccate per ingrandire):


    I grafici attestano la qualità del display per quanto di vocazione "gaming" con un livello di contrasto notevole, quasi doppio rispetto al secondo classificato; un livello del nero convincente (vi assicuro che spegnendo la luce effettivamente il pannello nelle aree scure si mimetizza con lo sfondo, cornice a parte); un bianco invece che registra valori scadenti e un livello di Gamut appena sufficiente.
    Il fattore o livello Gamut è un parametro di vitale importanza per fotografi o grafici che hanno necessità di una fedeltà cromatica assoluta: rappresenta, difatti, la gamma di colori che un dispositivo è in grado di produrre, o riprodurre, o catturare. Converrete che, utilizzando il notebook prettamente per gioco, lo spazio Gamut possa non essere particolarmente importante ma volendone beneficiare per la visione dei BR, considerando anche il pannello FullHD, gli occhi piu' allenati potrebbero scorgervi lacune o penuria della palette grafica.

Scheda Grafica:
  • ATI Mobility™ Radeon® HD 5870, 1G GDDR5 VRAM...
    La scheda è di tipo full size MXM ed è dotata di una sezione di raffreddamento attiva piuttosto efficiente. La macchina può essere upgradata a soluzioni video MXM più potenti, qualora si rendano disponibili (cosa che non accadrà a breve tempo dato che HD 5870 Mobility è, allo stato attuale, la più veloce scheda video a singola GPU per notebook). La dotazione in memoria video è pari ad 1 Gigabyte GDDR5 interfacciati alla GPU tramite bus memorie a 128-bit, ed è garantito il supporto alle librerie grafiche Microsoft DirectX 11 e Shader Model 5.0. HD 5870 è basata sull´architettura della scheda grafica Radeon HD 5770 per desktop ed integra 800 stream processors, 16 ROPs, 40 TMUs. La potenza di calcolo stimata è pari ad 1.12 Teraflops; la velocità del core grafico e degli shaders è di 700 MHz (valori di fabbrica) (Credits Dinox PC).


Disco Rigido / Unità Storaggio:
  • Supporto Dual-SATA fino ad 1TB (5400 rpm / 7200 rpm)


    Gli hard disk installati sono generalmente modelli prodotti da Seagate, serie Momentus con 16Mb di cache nella versione a 7200rpm.

Unità Ottica:
  • DVD Super Multi - L'unità fornita con i sistemi finora ottenuti è un TSSTcorp CD/DVD-RW-DL TS-L633C di cui trovate a questo indirizzo il report generato via Nero Info Tool:
    -
  • Blu-Ray DVD Combo

Card Reader:
  • 8 in 1 card reader: SD, MMC, MS, XD, Smart Media, mini SD con / senza adattatore, MS-Duo

Connettività Wireless:
  • Scheda di rete integrata WiFi 802.11 b/g/n
  • Modulo Bluetooth™ V2.1+EDR (su richiesta)

WebCam:
  • WebCam da 2.0 Mega Pixel

Interfacce:
  • 1 x jack Microfono
    Il jack monofonico del microfono (1/8 di pollice) può essere utilizzato per collegare un microfono esterno o segnali provenienti da periferiche audio. L’uso di questo jack disattiva automaticamente il microfono integrato. Utilizzare questa funzione per videoconferenze, narrazioni vocali o per semplici registrazioni audio.
  • 1 x jack Cuffie
    Il jack per cuffie stereo (1/8 di pollice) viene utilizzato per collegare al segnale audio in uscita del Notebook PC altoparlanti amplificati o cuffie. L’uso di questo jack disabilita automaticamente gli altoparlanti integrati.
  • 4 x porte USB 2.0
    L’Universal Serial Bus è compatibile con i dispositivi USB 2.0 o USB 1.1 come tastiere, dispositivi di puntamento, videocamere, modem, dischi fissi, stampanti, monitor, e scanner collegati in serie fino a 12Mbits/sec (USB 1.1) e 480Mbits/sec (USB 2.0). USB consente a molti dispositivi di operare contemporaneamente su uno stesso computer, tramite periferiche, quali tastiere USB e alcuni monitor più moderni, che funzionano come hub o siti plugin aggiuntivi. USB supporta la funzione hot-swapping di dispositivi, in modo tale che le periferiche possano essere collegate o scollegate senza dover riavviare il computer. Lettore Ottico
  • 1 x porta RJ45 LAN
    La porta LAN RJ-45 a otto pin è più larga della porta del modem RJ-11 e permette di inserire un cavo Ethernet RJ-45 per la connessione alla rete locale. Il connettore incorporato è molto comodo ed elimina la necessità di un adattatore esterno.
  • 1 x porta HDMI
    HDMI (High-Definition Multimedia Interface): interfaccia audio/video completamente digitale senza compressione, posta fra qualunque fonte audio/video, come un decodificatore (set-top box), un lettore DVD, un ricevitore A/V e uno schermo audio e/o video, come una televisione digitale (DTV). Supporta video standard, avanzati, o ad alta definizione, nonchè audio digitalia più canali su un singolo cavo. Trasmette tutti gli standard ATSC HDTV ed è compatibile con audio digitali a 8-canali, con larghezza di banda sufficiente per l’ inserimento di futuri perfezionamenti e per future esigenze.
  • 1 x porta VGA d-sub 15pin
    La porta monitor di tipo D-sub a 15-pin consente di collegare una periferica compatibile con lo standard VGA, quale un monitor o un proiettore, per la visualizzazione su un display esterno di maggiori dimensioni.
  • Uscita Ottica mappata su Jack Cuffie (aggiornamento del 04.07.2010).
    Come segnalato a partire da questo intervento sul nostro forum, l'uscita per le cuffie può essere utilizzata anche come uscita ottica... Si tratta di una soluzione in grado di offrire supporto completo per il bitstreaming HD nei formati DTS-HD MA e TrueHD... indubbiamente la notizia è ottima ma per beneficiare di questa uscita è necessario acquistare un Adattatore Ottico Toslink a 3.5 mm Jack Presa Femmina acquistabile online presso il noto sito d'aste per meno di 5 euro.

Audio:
  • Supporto nativo EAX Advanced HD 4.0
  • Altoparlanti 2.1 stereo Altec Lansing
  • Supporto nativo Dolby Home Theater

Sicurezza:
  • Password per accesso al BIOS / HDD
  • Porta Lucchetto Kensington
    L’apertura per lucchetto Kensington® consente di proteggere il Notebook PC usando un lucchetto di sicurezza compatibile Kensington®. Questi lucchetti di sicurezza consentono di fissare un apposito cavo metallico ad un oggetto fisso per evitare l’asportazione del Notebook PC. Alcuni prodotti sono dotati anche di un sensore di movimento che emette un segnale acustico di allarme non appena il computer viene spostato.

LED di stato:
  • Accensione / Sospensione
  • Batteria in carica / Piena / Bassa
  • Stato unità di storaggio
  • Maiuscolo/ Scroll / Number Lock
  • Stato Wireless

Tastiera:
  • Con retroilluminazione da 348mm (per altre foto cliccate qui).


Batteria:
  • 8 celle: 5200 mAh da 17.6V con 75Wh modello A42G73
    Batteria: Plasmata sui design dell'ASUS, nei sui 450gr, porta 5200mAh e 75Wh. E' un valore basso che ne limita l'autonomia quando non collegato alla rete e difatti come abbiamo avuto modo di verificare, il notebook a stento supera le 2 ore e 30... ma dobbiamo comunque considerarne le finalità ed al massimo valutarne lo spostamento per i lan-party (cosi' da far morire di invidia gli amici eh eh).


Dimensioni e Peso:
  • 42.0 x 31.0 x 1.89~5.68 cm (A x L x P)
  • 3.85 kg (con batteria ad 8 celle)

Alimentazione/Alimentatore: è enorme! L'aggettivo rende pienamente l'idea del macigno che vi ritroverete per casa... le specifiche sono in foto come il suo profilo ma evidentemente ASUS più piccolo non poteva farlo. Come peso siamo sui 770 grammi... un'arma non convenzionale quindi!
  • Output: 16 V DC, 4.7 A, 150W
    Input: 100-240 V AC, 50/60 Hz universale (Intel® i7-720QM / i7-820QM)
  • Output: 19 V DC, 4.74 A, 120W
    Input: 100~240 V AC, 50/60 Hz universale (Intel® Core™i7-620M/ i5 / i3)

L'alimentatore è da 150W, identificato come modello Asus ADP-150NB D, 90-XB06N0PW00040Y ed ha le specifiche tecniche seguenti:
  • Input: AC 100 ~ 240V / 50 ~ 60Hz
    -
  • Output: 19VDC 7.9A 150W Max
    -
  • Peso e Dimensioni: 770 g per 170 x 60 x 35 mm
    -
  • Colore: Nero
    -
  • Temperatura di Esercizio: 0°C ~ +40°C
    -
  • Temperatura Supportata (non in funzione): -40°C ~ +85°C
    -
  • Umidità Relativa: 5% ~ 95%RH
E' possibile acquistare un nuovo alimentatore per 54 dollari, spese escluse, proseguendo direttamente su questa pagina.


Accessori Corredati:
  • Mouse: R.O.G. Gaming Mouse da 2000dpi

    -
    -
  • Zaino: R.O.G. Gaming Bag
    -
    -
  • Cuffie: R.O.G. R.O.G. Headset


Sistema Operativo:
  • Genuine Windows® 7 Ultimate
  • Genuine Windows® 7 Home Premium

Utility ASUS Pre-Installate:
  • ASUS SmartLogon
  • Asus Power4Gear Hybrid
  • Asus Live Update
  • Asus NB Probe +
  • ASUS Life Frame 3
  • ASUS Wireless Console
  • Virtual Camera
  • ASUS Splendid
  • ASUS Hotkey
  • ASUS Express Gate
  • Asus Screen Saver
  • Fancy Start
  • eManual
  • AI Recovery



Trailer Introduttivo ASUS: ---> http://www.youtube.com/watch?v=RN8HEKd49_8


Del notebook attualmente (versione USA) sono commercializzati due allestimenti as-is: G73JH-A1 e G73JH-A2. La differenza, unica, risiede nella presenza dell'unità Blu-Ray DVD Combo nel modello A1, mentre l'OS è il medesimo, Windows 7 Home Premium, in versione a 64Bit.

Ultima modifica di sev7en : 06-02-2011 alle 08:52.
sev7en è offline   Rispondi citando il messaggio o parte di esso
Old 05-03-2010, 23:38   #3
sev7en
Senior Member
 
L'Avatar di sev7en
 
Iscritto dal: Aug 2009
Città: Abruzzo
Messaggi: 1365
[Official Thread] ASUS G73JH Strike in Silence - Gaming Series

ASUS G73Jw Strike in Silence - Gaming Series





Sulla scia del successo riscosso dalla serie Gaming in tutto il mondo e, nel nostro piccolo, con la versione G72, ASUS ha lanciato nel mercato americano nel corso del mese di febbraio l'ASUS G73JH, notebook high-end espressamente pensato per gli hardcore gamers dotato di un hardware da primato (scheda grafica in primis) e con un design originale e ben riuscito.
L'arrivo sul mercato italiano è previsto per metà/fine marzo ma la disponibilità in volumi è garantita a partire da aprile.
Per tutti coloro che non potendo resistere (il sottoscritto è nella lista) hanno acquistato il portatile direttamente negli Stati Uniti, e gli utenti che invece aspetteranno la distribuzione ufficiale nella nostra penisola, dedichiamo un thread ufficiale in cui postare news, commenti, suggerimenti, drivers, tweaks e soprattutto supporto anche per gli indecisi al grande passo (dopotutto stiamo parlando di un notebook che se in USA ha prezzo di 1300 euro circa, qui da noi dovrebbe planare sui 1800/2000 euro).











Comunicato Stampa Ufficiale (13 Gennaio 2011)...

Quote:
ASUS G73Jw, la soluzione definitiva per i veri gamer

Equipaggiata con ampi e brillanti display con diagonale fino a 17.3 pollici, avanzatissima grafica NVIDIA® GeForce® GTX 460M e tecnologia NVIDIA® 3D Vision™, i più performanti processori Intel e le più recenti soluzioni audio Creative EAX Advanced HD 5.0, la nuova generazione di notebook ASUS mette a disposizione un mix perfetto di tecnologie avanzate, in grado di assicurare un’esperienza di gioco e di intrattenimento 3D davvero senza precedenti.

Cernusco sul Naviglio, 13 Gennaio 2011 – ASUSTeK COMPUTER Inc. (ASUS). Per i gamer più appassionati arrivano in Italia due nuovi notebook 3D firmati ASUS ed appartenenti alla serie Republic of Gamers (ROG), entrambi caratterizzati da una dotazione al “top” ed in grado di regalare performance entusiasmanti ed avanzatissime esperienze di gioco e di intrattenimento.

Robustezza, potenza ed aggressività. Sono queste le caratteristiche distintive dei nuovi notebook gaming di casa ASUS dotati di tecnologia per la visione stereoscopica NVIDIA® 3D Vision™ e che, per definizione, non scendono ad alcun compromesso per offrire sempre il massimo in termini di prestazioni, funzionalità ed ergonomia.

In particolare scende in campo per la prima volta un notebook 3D ASUS dotato di un brillante display da 17.3 pollici con retroilluminazione LED e risoluzione Full HD e in grado di assicurare una superficie di visualizzazione eccezionalmente estesa, ottimale sia per offrire la migliore resa visiva delle scene di gioco più coinvolgenti sia per la riproduzione di film e altri emozionanti contenuti in alta definizione in formato 3D. Altrettanto spirito innovativo e performance caratterizzano anche il nuovo ASUS G53Jw, notebook gaming anch’esso dotato di display tradizionale o 3D da 15.6 pollici e risoluzione rispettivamente HD o Full HD, dalle dimensioni più contenute rispetto al “fratello maggiore” e, quindi, ideale per chi desidera maggiore praticità e facilità di trasporto per poter contare ovunque su una completa e potente piattaforma 3D.

Equipaggiate con i più performanti processori quad core Intel® Core i7-I740QM, entrambe le gamestation ASUS di nuova generazione vantano naturalmente una sezione video al top di gamma, affidata al potente chip NVIDIA GTX 460M con architettura Fermi ed assistito da ben 1.5GB di veloce memoria video di tipo GDDR5, in grado di assicurare una grafica sorprendente e pieno supporto alle DirectX® 11: grazie alle innovative tecniche di Tesselation, un più avanzato Anti-Aliasing e texture a più alta definizione supportate dal nuovo standard, le sequenze video risulteranno ancora più fluide, oltre che ancora più nitide, realistiche e dettagliate.

Per un tuffo nel mondo virtuale sarà sufficiente, dunque, indossare gli appositi occhiali 3D “attivi” già inclusi nella dotazione dei notebook ed “immergersi” nel gioco con un realismo davvero impressionante. ASUS G53Jw e G73Jw regalano, infatti, scene in 3D stereoscopico incredibilmente realistiche e tali da offrire una effettiva sensazione di tridimensionalità ed immersività con una eccellente profondità di campo: video, foto, film in 3D ed i titoli più “cool” del momento prenderanno così nuova vita e potranno regalare nuove ed intense emozioni per ore ed ore di gioco ed infinito divertimento.

Spiccatamente multimediali, i nuovi notebook più “estremi” ASUS ROG possono essere collegati anche a TV e schermi esterni HD tramite connessione HDMI 1.4, con pieno supporto al video 3D e una più ampia banda passante rispetto allo standard precedente, in grado di assicurare così la massima fedeltà e qualità delle immagini, offrendo una visione sempre perfetta per beneficiare della visione tridimensionale su schermi di dimensione ancora più ampia ed estendere ulteriormente coinvolgimento e impatto visivo. Le nuove proposte firmate ASUS sono dotate, inoltre, di una unità ottica combo lettore/masterizzatore Blu-ray e DVD Super-Multi Dual Layer, in grado di riprodurre perfettamente anche Blu-ray 3D.

Per offrire un’esperienza di intrattenimento digitale ancora più coinvolgente ed indimenticabile ASUS G53Jw e G73Jw mettono a disposizione anche un’eccellente sezione audio con supporto alla tecnologia Creative EAX Advanced HD 5.0, in grado di creare un ambiente audio anch’esso tridimensionale, con effetti sonori di qualità ed un effetto surround che regala un suono davvero “avvolgente” ed un’immersione totale nelle scene.

Esteriormente i nuovi notebook ASUS della serie ROG si caratterizzano per linee nette e decise, mostrando un aspetto “muscoloso” ed aggressivo, sviluppato per offrire la massima ergonomia, a favore del migliore comfort durante l’utilizzo, anche nel caso di impiego prolungato nel tempo, e sottolineato dall’effetto “total black” di cover e superfici di contatto, integralmente caratterizzate da finitura di tipo soft touch. Nella “coda” invece trova alloggiamento una doppia presa di aerazione la cui posizione è stata espressamente individuata ridisegnando integralmente il sistema di dissipazione del calore. In questo modo viene assicurato un più efficace raffreddamento del notebook, deviando ogni flusso d’aria calda sul retro dello stesso ed il più lontano possibile dal giocatore, contribuendo, al contempo, a mantenere più silenzioso possibile il notebook, ed offrendo, quindi, il miglior comfort durante il suo utilizzo. L’innovativo design del sistema di raffreddamento consente, inoltre, di mantenere lo spessore del palm rest estremamente contenuto, in misura quasi analoga allo spessore di una tastiera slim per desktop, agevolando la digitazione e garantendone al contempo un utilizzo estremamente confortevole durante le fasi di gioco o l’inserimento di testi, anche grazie anche all’inclinazione della stessa keyboard di circa 5 gradi.

A completamento di una dotazione avanzata ed eccezionalmente ricca, ASUS G53Jw e G73Jw montano un veloce hard disk di tipo “ibrido”, sintesi di un disco tradizionale da 500 GB a 7.200 giri ed un Solid State Disk (SSD) da 4 GB, in grado di combinare i vantaggi specifici del primo - in primis economicità e ampiezza di archiviazione - alle più elevate prestazioni proprie di un disco allo stato solido. Tale combinazione garantisce, infatti, prestazioni davvero eccellenti, paragonabili a quelle di un disco classico da 10.000 giri con boot velocissimi ed un risparmio di tempo fino al 52% se comparato con soluzioni di tipo tradizionale, oltre che massima affidabilità, silenziosità e ridotti consumi energetici.

ASUS G53Jw e G73Jw sono coperti da una garanzia di due anni con formula di pick up & return, che include il ritiro e la riconsegna a domicilio a mezzo corriere espresso, oltre ad un’assicurazione kasko contro i danni accidentali, valida per il primo anno dalla data di acquisto.

I notebook ASUS G53Jw e G73Jw sono già disponibili in Italia con prezzi al pubblico a partire da Euro 1.629 IVA inclusa.
Maggiori informazioni su www.asus.it

ASUS, tra i primi cinque vendor a livello worldwide di PC portatili e leader nella produzione delle schede madri più vendute e premiate al mondo, è uno dei principali protagonisti della nuova era digitale. Sinonimo di qualità in tutto il mondo, ASUS offre soluzioni in grado di soddisfare le più diverse esigenze, dal segmento office a quello dei personal device e della digital home, con un portafoglio prodotti estremamente ampio, che include anche netbook, schede grafiche, drive ottici, PC desktop, server, soluzioni wireless e di networking. Nel corso del 2009 ASUS ha ottenuto 3268 riconoscimenti da parte della stampa di tutto il mondo, affermandosi sulla scena globale dando vita, con l’Eee PC™, ad una nuova categoria di prodotto che ha rivoluzionato il mercato dei PC. Nell'ultimo biennio diverse ricerche indipendenti hanno qualificato ASUS come n.°1 per affidabilità nella classifica dei produttori di PC portatili, a testimonianza dell’impegno verso l’eccellenza tecnologica e della qualità costruttiva dei propri prodotti. Con oltre 10.000 dipendenti, un reparto di R&D all'avanguardia e un avanzato Design Team interno costituito da oltre 100 designer, ASUS ha chiuso il 2009 con un fatturato di 7,5 miliardi di USD. ASUS compare anche quest’anno tra le dieci Aziende IT più importanti al mondo nella prestigiosa classifica "InfoTech 100" di Business Week, nella quale è presente per la dodicesima volta consecutiva. [/b]

Specifiche Tecniche...



Informazioni Generali:
  • Brand: ASUS
  • Modelli: G73JH-A1 || G743JH-A2 (mercato americano)
  • Modelli: G73JH-TZ014V || G73JH-TZ013V (mercato italiano - analoghi delle versioni americane)
  • Modelli: G73JH-TZ015V (mercato francese) ---> HDD 2x500Gb 5400rpm e Blu-Ray DVD Combo

Processori, Chipset e Memoria Cache:
  • Piattaforma... Intel® Core™ i7 620M/820QM/720QM: 2.66 GHz - 1.6 GHz, con Turbo Boost fino a 3.33/3.06/2.8 GHz
  • Chipset... Intel HM55 Express Chipset

Memoria RAM:
  • DDR3 1066/1333 MHz fino a 8GB (piattaforma Intel® i7-720QM / i7-820QM)

Display:
  • 17.3" Full HD/16:9 retro illuminazione a LED ColorShine, Color-Shine (tipo Glare)



Scheda Grafica:
  • NVIDIA GeForce® GTX 460M, 1.5GB GDDR5 VRAM...
    Le GPU per notebook NVIDIA® GeForce® GTX 460M offrono ai vostri giochi un'iniezione di adrenalina grazie alle loro prestazioni ineguagliate e all’autonomia eccezionale garantite dalla tecnologia NVIDIA® Optimus™. GeForce GTX 460M offre le più recenti e innovative tecnologie leader del settore che comprendono la strabiliante stereoscopia di NVIDIA 3D Vision, gli effetti dinamici di PhysX, le altissime prestazioni dei driver NVIDIA Verde e molto altro ancora.




Disco Rigido / Unità Storaggio:
  • Supporto Dual-SATA fino ad 1TB (5400 rpm / 7200 rpm)


    Gli hard disk installati sono generalmente modelli prodotti da Seagate, serie Momentus con 16Mb di cache nella versione a 7200rpm.

Unità Ottica:
  • DVD Super Multi - L'unità fornita con i sistemi finora ottenuti è un TSSTcorp CD/DVD-RW-DL TS-L633C di cui trovate a questo indirizzo il report generato via Nero Info Tool:
    -
  • Blu-Ray DVD Combo

Card Reader:
  • 8 in 1 card reader: SD, MMC, MS, XD, Smart Media, mini SD con / senza adattatore, MS-Duo

Connettività Wireless:
  • Scheda di rete integrata WiFi 802.11 b/g/n
  • Modulo Bluetooth™ V2.1+EDR (su richiesta)

WebCam:
  • WebCam da 2.0 Mega Pixel

Interfacce:
  • 1 x jack Microfono
    Il jack monofonico del microfono (1/8 di pollice) può essere utilizzato per collegare un microfono esterno o segnali provenienti da periferiche audio. L’uso di questo jack disattiva automaticamente il microfono integrato. Utilizzare questa funzione per videoconferenze, narrazioni vocali o per semplici registrazioni audio.
  • 1 x jack Cuffie
    Il jack per cuffie stereo (1/8 di pollice) viene utilizzato per collegare al segnale audio in uscita del Notebook PC altoparlanti amplificati o cuffie. L’uso di questo jack disabilita automaticamente gli altoparlanti integrati.
  • 4 x porte USB 2.0
    L’Universal Serial Bus è compatibile con i dispositivi USB 2.0 o USB 1.1 come tastiere, dispositivi di puntamento, videocamere, modem, dischi fissi, stampanti, monitor, e scanner collegati in serie fino a 12Mbits/sec (USB 1.1) e 480Mbits/sec (USB 2.0). USB consente a molti dispositivi di operare contemporaneamente su uno stesso computer, tramite periferiche, quali tastiere USB e alcuni monitor più moderni, che funzionano come hub o siti plugin aggiuntivi. USB supporta la funzione hot-swapping di dispositivi, in modo tale che le periferiche possano essere collegate o scollegate senza dover riavviare il computer. Lettore Ottico
  • 1 x porta RJ45 LAN
    La porta LAN RJ-45 a otto pin è più larga della porta del modem RJ-11 e permette di inserire un cavo Ethernet RJ-45 per la connessione alla rete locale. Il connettore incorporato è molto comodo ed elimina la necessità di un adattatore esterno.
  • 1 x porta HDMI
    HDMI (High-Definition Multimedia Interface): interfaccia audio/video completamente digitale senza compressione, posta fra qualunque fonte audio/video, come un decodificatore (set-top box), un lettore DVD, un ricevitore A/V e uno schermo audio e/o video, come una televisione digitale (DTV). Supporta video standard, avanzati, o ad alta definizione, nonchè audio digitalia più canali su un singolo cavo. Trasmette tutti gli standard ATSC HDTV ed è compatibile con audio digitali a 8-canali, con larghezza di banda sufficiente per l’ inserimento di futuri perfezionamenti e per future esigenze.
  • 1 x porta VGA d-sub 15pin
    La porta monitor di tipo D-sub a 15-pin consente di collegare una periferica compatibile con lo standard VGA, quale un monitor o un proiettore, per la visualizzazione su un display esterno di maggiori dimensioni.
  • Uscita Ottica mappata su Jack Cuffie (aggiornamento del 04.07.2010).
    Come segnalato a partire da questo intervento sul nostro forum, l'uscita per le cuffie può essere utilizzata anche come uscita ottica... Si tratta di una soluzione in grado di offrire supporto completo per il bitstreaming HD nei formati DTS-HD MA e TrueHD... indubbiamente la notizia è ottima ma per beneficiare di questa uscita è necessario acquistare un Adattatore Ottico Toslink a 3.5 mm Jack Presa Femmina acquistabile online presso il noto sito d'aste per meno di 5 euro.

Audio:
  • Supporto nativo EAX Advanced HD 4.0
  • Altoparlanti 2.1 stereo Altec Lansing
  • Supporto nativo Dolby Home Theater

Sicurezza:
  • Password per accesso al BIOS / HDD
  • Porta Lucchetto Kensington
    L’apertura per lucchetto Kensington® consente di proteggere il Notebook PC usando un lucchetto di sicurezza compatibile Kensington®. Questi lucchetti di sicurezza consentono di fissare un apposito cavo metallico ad un oggetto fisso per evitare l’asportazione del Notebook PC. Alcuni prodotti sono dotati anche di un sensore di movimento che emette un segnale acustico di allarme non appena il computer viene spostato.

LED di stato:
  • Accensione / Sospensione
  • Batteria in carica / Piena / Bassa
  • Stato unità di storaggio
  • Maiuscolo/ Scroll / Number Lock
  • Stato Wireless

Tastiera:
  • Con retroilluminazione da 348mm (per altre foto cliccate qui).


Batteria:
  • 8 celle: 5200 mAh da 17.6V con 75Wh modello A42G73
    Batteria: Plasmata sui design dell'ASUS, nei sui 450gr, porta 5200mAh e 75Wh. E' un valore basso che ne limita l'autonomia quando non collegato alla rete e difatti come abbiamo avuto modo di verificare, il notebook a stento supera le 2 ore e 30... ma dobbiamo comunque considerarne le finalità ed al massimo valutarne lo spostamento per i lan-party (cosi' da far morire di invidia gli amici eh eh).


Dimensioni e Peso:
  • 42.0 x 31.0 x 1.89~5.68 cm (A x L x P)
  • 3.85 kg (con batteria ad 8 celle)

Alimentazione/Alimentatore: è enorme! L'aggettivo rende pienamente l'idea del macigno che vi ritroverete per casa... le specifiche sono in foto come il suo profilo ma evidentemente ASUS più piccolo non poteva farlo. Come peso siamo sui 770 grammi... un'arma non convenzionale quindi!
  • Output: 16 V DC, 4.7 A, 150W
    Input: 100-240 V AC, 50/60 Hz universale (Intel® i7-720QM / i7-820QM)
  • Output: 19 V DC, 4.74 A, 120W
    Input: 100~240 V AC, 50/60 Hz universale (Intel® Core™i7-620M/ i5 / i3)

L'alimentatore è da 150W, identificato come modello Asus ADP-150NB D, 90-XB06N0PW00040Y ed ha le specifiche tecniche seguenti:
  • Input: AC 100 ~ 240V / 50 ~ 60Hz
    -
  • Output: 19VDC 7.9A 150W Max
    -
  • Peso e Dimensioni: 770 g per 170 x 60 x 35 mm
    -
  • Colore: Nero
    -
  • Temperatura di Esercizio: 0°C ~ +40°C
    -
  • Temperatura Supportata (non in funzione): -40°C ~ +85°C
    -
  • Umidità Relativa: 5% ~ 95%RH
E' possibile acquistare un nuovo alimentatore per 54 dollari, spese escluse, proseguendo direttamente su questa pagina.


Accessori Corredati:
  • Mouse: R.O.G. Gaming Mouse da 2000dpi

    -
    -
  • Zaino: R.O.G. Gaming Bag
    -
    -
  • Cuffie: R.O.G. R.O.G. Headset


Sistema Operativo:
  • Genuine Windows® 7 Ultimate
  • Genuine Windows® 7 Home Premium

Utility ASUS Pre-Installate:
  • ASUS SmartLogon
  • Asus Power4Gear Hybrid
  • Asus Live Update
  • Asus NB Probe +
  • ASUS Life Frame 3
  • ASUS Wireless Console
  • Virtual Camera
  • ASUS Splendid
  • ASUS Hotkey
  • ASUS Express Gate
  • Asus Screen Saver
  • Fancy Start
  • eManual
  • AI Recovery



Trailer Introduttivo ASUS: ---> http://www.youtube.com/watch?v=RN8HEKd49_8

Ultima modifica di sev7en : 04-02-2011 alle 19:06.
sev7en è offline   Rispondi citando il messaggio o parte di esso
Old 05-03-2010, 23:38   #4
sev7en
Senior Member
 
L'Avatar di sev7en
 
Iscritto dal: Aug 2009
Città: Abruzzo
Messaggi: 1365
[Official Thread] ASUS G73JH Strike in Silence - Gaming Series

ASUS G73Sw Strike in Silence - Gaming Series



Ultima modifica di sev7en : 04-02-2011 alle 18:51.
sev7en è offline   Rispondi citando il messaggio o parte di esso
Old 05-03-2010, 23:38   #5
sev7en
Senior Member
 
L'Avatar di sev7en
 
Iscritto dal: Aug 2009
Città: Abruzzo
Messaggi: 1365
[Official Thread] ASUS G73JH Strike in Silence - Gaming Series

Post di servizio.

Ultima modifica di ChristinaAemiliana : 04-02-2011 alle 11:30.
sev7en è offline   Rispondi citando il messaggio o parte di esso
Old 05-03-2010, 23:38   #6
sev7en
Senior Member
 
L'Avatar di sev7en
 
Iscritto dal: Aug 2009
Città: Abruzzo
Messaggi: 1365
[Official Thread] ASUS G73JH Strike in Silence - Gaming Series

Post di servizio.

Ultima modifica di ChristinaAemiliana : 04-02-2011 alle 11:34.
sev7en è offline   Rispondi citando il messaggio o parte di esso
Old 05-03-2010, 23:38   #7
sev7en
Senior Member
 
L'Avatar di sev7en
 
Iscritto dal: Aug 2009
Città: Abruzzo
Messaggi: 1365
Garanzia e Supporto...


L'ASUS G73JH gode della garanzia ASUS 360 che prevede...
  • Garanzia Internazionale di 2 anni
  • 0 - 30 giorni per il programma di sostituzione Zero Bright Dot Guaranty LCD (ZBD)
  • Supporto tecnico 24 su 24 festivi esclusi (in Italia anche sabato)
    Possibilità di usufruire del programma
  • One Year Accidental Damage Warranty (ADW) previa registrazione, entro 60 giorni dall'acquisto, per le versioni americane, valida per il Nord America su ---> http://adw.asus.com/content/adp/default.aspx
  • Copertura assicurativa kasko con validità di un anno a partire dalla data riportata sul documento fiscale d'acquisto. L'assicurazione kasko è gratuita e si attiva automaticamente all'acquisto del notebook (c'è comunque una franchigia fissa di 50 euro da versare).
  • Assistenza "pick up & return" con consegna e restituzione a domicilio gratuita tramite corriere espresso. Nella spedizione non è incluso il costo dell'assicurazione che risulta facoltativa ed a carico del cliente (per maggiori informazioni rivolgersi al Call Center Asus). I tempi di riparazione sono calcolati mediamente in 5 giorni lavorativi più quelli dedicati al trasporto. È possibile attivare la procedura di assistenza seguendo la procedura di ticketing al link http://notebook.asus.it/rma/ticket/index.asp. Il Call Center è disponibile al numero telefonico 199.400.089***.
  • -
  • ASUS rende disponibile un servizio di checking online per i notebook/PDA inviati in riparazione grazie a cui è possibile conoscere in tempo reale lo stato.
    Riporto qui i dettagli per integrarli successivamente nella pagina principale:

    Informazioni sullo stato degli interventi (NOTEBOOK E PDA)
    • Stato di riparazione ISG questo servizio consente di sapere in che stato si trova la riparazione del prodotto presso il centro di assistenza I.S.G. srl di Milano. Sarà sufficiente compilare il form con il numero di RMA rilasciato da ASUS al momento della richiesta di assistenza tecnica.
    • Stato di riparazione Service Trade questo servizio consente di sapere in che stato si trova la riparazione del prodotto presso il centro di assistenza Service Trade. Sarà sufficiente compilare il form con il numero di RMA rilasciato da ASUS al momento della richiesta di assistenza tecnica.



FAQ...
  • FAQ Online ASUS Ufficiale G73JH (Solo In Lingua Inglese) ---> QUI


Manualistica e Documentazione...
  • Manuale Utente in Lingua Italiana (Aggiornato al 25 Gennaio 2010) ---> Download
  • Manuale Di Servizio per Disassemblaggio (Lingua Inglese) ---> Download
    -


Recensioni...
  • Hands-on da NotebookCheck datato 25 Gennaio 2010 consultabile a questo indirizzo.

    Il Verdetto...
    Quote:
    In terms of performance, the Asus G73Jh is already just about as awesome as you can expect from the new technology generation. Despite its enormous performance data, the notebook stays quite cool due to its smart cooling concept and even fairly quiet because of the big fans, at least in our one and a half hour pretest.

    Asus has always been bold in terms of design in the G-range and tried out new things – up till now usually with success. The design is definitely a matter of taste. It is, however, pleasant that you don't have to remove the fingerprints from your gaming baby after every use and technology-enthused gamers will most likely be attracted by the Stealth Fighter's references.

    The G73Jh won't reach top-grade rates in mobility at the moment, but that wasn't expected by such a model made for performance, anyway. You have to like the gigantic dimensions and the loudspeakers' sound was alright, even if it could have been a bit stronger for a gaming notebook.

    It's impressive in all other categories and the notebook is supposed to be available in retail, on time for the CeBIT, which is the beginning of March, and according to Asus, within a price range of 1200 and 2000 euro. Internet retailers have listed the device at a preorder price of 1599 euro or respectively 1699 euro, depending on the RAM capacity.

    We'll, naturally, provide a comprehensive review as soon as the notebook is available in our editorial office.
    .
  • Review dettagliata da ViciousXUSMC del 13 Febbraio 2010 dal forum di NotebookReview disponibile presso questo indirizzo.

    Il Verdetto...
    Quote:
    Time to bring our time together to a close.

    Im not shy to point out any flaws I find in a unit and I have been hard pressed to find anything I can say is wrong with this unit. I looked hard and deep into the problems we have seen on other laptops from Asus and from other brands, and so far not a single one of them exist in the new G73.

    I like to have a general "reasons you should be interested in this laptop". But I think that is something only you yourself can decide.

    Still a gaming laptop is usually the top tier of laptop models and if your willing to spend the money for one it can do anything you want it too. The G73 is not very expensive though so you may be surprised to see this free upgrade to mutch better specs than what ever laptop you just bought or were about to buy from somewhere else.

    As of right now as a computer enthusiast I have started to look for ways to make this machine do what its not supposed to. I want to overclock it like mad and find its maximum performance point. The GPU is showing great overclockability with good gains using the AMD GPU Clock Tool. the CPU however is the thorn in my side the new i7 CPU is better than the old Core2Quad & Core2Duo cpu's in just about every way, but currently I have no method to overclock the cpu, so that is disappointing to me. Things like overclocking are "extras" though so its not fair to hold that against the system.

    Moving from a rare and super powerful W90 to this G73 was a hard move to make and now after a week with the unit I can say there are no regrets. There simply has not been a better laptop to buy for the money in my lifetime. No matter what other brands come up with its going to cost a lot more or cost the same with some kind of major deficiency. Asus is one of the worlds largest leading laptop manufactures and they used that to there advantage to produce this cheap, stylish, and powerful delight known as the G73JH.
    .
  • Review da NotebookCheck (lingua tedesca) del 26 Marzo 2010 dedicata alla versione distribuita sul territorio tedesco del notebook, con i5 e risoluzione video 1600x900, disponibile presso questo indirizzo.

    Il Verdetto...
    Quote:
    By a surprisingly good Asus G73 gaming notebook is managed, which can sell in many ways from the previous models G71 and G72. The futuristic design provides, in combination with the smart keyboard lighting for admiring glances. The matt surface and the good workmanship give the G73 moreover a high-quality impression. The generously sized, Touchpadand the convincing sound setting are other strengths of the 17.3 inch gaming notebooks. Completely closed to the heart, we have the G73 because of its high gaming performance that can be tuned thanks to the very powerful ATI Mobility Radeon HD 5870th But that's not enough: The excellent cooling, respectively, cooling concept ensures, moreover, a cool and quiet operation at all times.

    Only the spongy keyboard, port facilities and the incomplete mediocre display with his high black level, contrast with the meager and limited viewing angles are blemishes on the otherwise blutenreinen vest. Overall, the G73 just yet secured a very good overall score of 88%.

    At the conclusion remains for us only to say:

    Who is looking for a powerful, yet quiet and cool gaming notebook with a sleek housing and good sound, will find the Asus G73.

    ---> La review mette tra i contro evidenzia: lo scarso contrasto del display, il limitato angolo di visione dello stesso e l'ergonomia della tastiera non particolarmente confortevole.
    .
  • VideoRecensione da XoTICPC (store da cui è possibile acquistare il notebook) del 6 Febbraio 2010, in due parti: PARTE 1 || PARTE 2

    Commenti...
    Quote:
    ...
    .
  • Video dell'Unboxing datato 11 Febbraio 2010 consultabile a questo indirizzo.

    Commenti...
    Quote:
    ...
    .

Pro e Contro...
  • I Pro emersi da prove (nostre) e recensioni:
    • Costo relativamente contenuto per l'equipaggiamento offerto (negli States è possibile acquistare la configurazione A2 a partire da 1250$ mentre nel nostro territorio la versione A1 dovrebbe essere commercializzata con prezzo finale di poco superiore ai 1500 euro)
    • Hardware video di primordine: è tra i pochi notebook ad offrire la soluzione high-and ATi Radeon 5870, punto di riferimento non solo prestazionale ma anche per il supporto esteso alle DirectX 11
    • Il peso, nonostante quanto sotto la scocca, è contenuto soprattutto se paragonato a modelli concorrenti
    • Il TDP è sbloccato il che permette di overclockare la CPU (con la dovuta cautela, naturalmente)
    • I notebook sono shippati tutti con overclock "di fabbrica" pari un 7% della CPU per ogni processore a bordo ad eccezione della versione con 920XM
    • La CPU è aggiornabile anche se bisogna percorrere un iter complesso ed articolato per ottenere il via libera di ASUS (al fine di preservare la garanzia). Alternativamente l'operazione può essere fatta eseguire presso un Centro Assistenza ASUS previo (lauto) conguaglio.
    • Design avveniristico ed originale
    .
  • I Contro:
    • I materiali con cui è assemblato: si tratta di plastica che seppur rigida e di buona fattura sempre plastica è... la nota è opinabile in quanto il notebook nasce per i gamer e ha una vocazione decisamente rugged però ASUS avrebbe potuto fare qualcosa di più.
    • La 5870m scalda molto e quando a regime impatta notevolmente sull'autonomia del notebook
    • Il display è di buona qualità ma neanche minimamente paragonabile a soluzioni offerte dai competitors con pannelli di tipo RGB LED.
    • Come accennato in precenda, per aggiornare la CPU e non perdere la garanzia c'è da percorrere un lungo iter di cui parleremo in maniera approfondita successivamente (è possibile negli States per l'Italia verifico e aggiorno)
    • La GPU video, a quanto pare, potrebbe non essere aggiornabile: sebbene montata su MXM, ASUS parrebbe non aver seguito il layout imposto dallo standard MXM 3.0b per cui a meno di GPU con layout "ad-hoc" per il G73Jh, la possibilità di upgrade potrebbe essere preclusa (la questione è davvero nebulosa ma l'approfondiremo a dovere)
    • L'alto tasso di difettosità dei modelli inizialmente distribuiti sul territorio americano con problemi inerenti soprattutto la GPU... che, salvo smentite, dovrebbe essere solo un triste avvio non destinato a noi europei.





..:: UTILITIES e Software ASUS ::..

Di seguito troverete raccolti i drivers ufficiali e non dedicati ai sistemi operativi più diffusi. Qualora doveste trovare revisioni aggiornate degli stessi o avere problemi nel download inviatemi un PM in modo tale da provvedere ad integrare quanto pubblicato e a fornirvi il necessario per il download.


|| Drivers per Windows XP (32/64Bit) ||

---

|| Drivers per Windows 7 (32/64Bit) ||
  • BIOS (G73Jh)
    -
    • -
    • Versione 213 rilasciata il 18/01/2011 ---> DOWNLOAD
      -
    • Versione 211 Beta per BugFix lag Tastiera e Touchpad rilasciata il 08/01/2011 ---> DOWNLOAD
      -
    • Versione 211 rilasciata il 10/08/2010 ---> DOWNLOAD
      -
    • Versione 209 rilasciata il 31/05/2010 ---> DOWNLOAD
      -
    • Versione 206 rilasciata il 17/03/2010 ---> DOWNLOAD
      | - Changelog: Firmware change
      -
    • Versione 204 rilasciata il 28/01/2010 ---> DOWNLOAD
      | - Changelog: Revisione iniziale del BIOS con cui sono stati distribuiti i notebook sul mercato americano.
  • BIOS (G73Jw)
    -
    • -
    • Versione 203 rilasciata il 01/01/2011 ---> DOWNLOAD
    -
    -
  • CHIPSET
    -
    • Driver Chipset Intel Versione 9.2.0.1025 rilasciato il 13/03/2011 ---> DOWNLOAD
      -
    • Driver Chipset Intel Versione 9.2.0.1021 rilasciato il 10/01/2011 ---> DOWNLOAD
      -
    • Driver Chipset Intel Versione 9.1.1.1027 rilasciato il 17/03/2010 ---> DOWNLOAD
      -
    • Driver Chipset Intel Versione 9.1.1.1023 rilasciato il 30/12/2009 ---> DOWNLOAD
      -
    • Driver Chipset Intel Versione 9.1.2.1008 WHQL rilasciato il 17/07/2010 ---> DOWNLOAD
      -
    • Driver Chipset Intel Versione 9.1.2.1009 Beta rilasciato il 25/07/2010 ---> DOWNLOAD
      -
    • Driver Chipset Intel Versione 9.2.0.1015 WHQL rilasciato il 04/10/2010 ---> DOWNLOAD
    -
    -
  • Keyboard - ATK
    -
    • HotFix per RetroIlluminazione Tastiera a seguito flashing BIOS ---> DOWNLOAD
      -
    • Driver Versione 1.0.0008 rilasciato il 21/02/2011 per la gestione dell'ACPI e dei tasti di scelta rapida ---> DOWNLOAD
      -
    • Driver Versione 1.0.0007 rilasciato il 30/07/2010 per la gestione dell'ACPI e dei tasti di scelta rapida ---> DOWNLOAD
      -
    • Driver Versione 1.0.0005 rilasciato il 30/07/2010 per la gestione dell'ACPI e dei tasti di scelta rapida ---> DOWNLOAD
      -
    • Driver Versione 1.0.0001 rilasciato il 18/12/2009 per la gestione dell'ACPI e dei tasti di scelta rapida ---> DOWNLOAD
    -
    -
  • AUDIO
    -
    • Driver RealTEk (Stock) Versione 6.0.1.5978 rilasciato il 28/12/2009 ---> DOWNLOAD
      -
    • Driver RealTEk R2.49 per Windows 7 32/64Bit rilasciato l'11/06/2010 ---> DOWNLOAD
      -
    • Driver RealTEk R2.51 per Windows 7 32/64Bit rilasciato il 03/08/2010 ---> DOWNLOAD
      -
    • Driver RealTEk R2.52 per Windows 7 32/64Bit rilasciato il 07/09/2010 ---> DOWNLOAD
      -
    • Driver RealTEk R2.53 per Windows 7 32/64Bit rilasciato il 13/10/2010 ---> DOWNLOAD
      -
    • Driver RealTEk R2.57 Moddati per Windows 7 64Bit con supporto per X-Fi Package v1.1 repack del 12/02/2011 ---> DOWNLOAD
      -
    • Driver RealTEk R2.58 Windows 7 64Bit - Ufficiali del 03/03/2011 ---> DOWNLOAD
      -
    • Driver RealTEk R2.59 Windows 7 64Bit - Ufficiali del 09/04/2011 ---> DOWNLOAD
      -
    • Driver RealTEk R2.60 Windows 7 64Bit - Moddati per X-Fi v1.20 del 07/05/2011 ---> DOWNLOAD
      -
    • Driver RealTEk R2.62 Windows 7 64Bit - Moddati per X-Fi v1.20 del 19/06/2011 ---> DOWNLOAD
      -
    • Driver ATI HDMI Audio Device R2.49 v6.0.1.5121 x64 Edition rilasciato l'11/06/2010 ---> DOWNLOAD
      -
    • Driver ATI HDMI Audio Device R2.55 rilasciato l'03/12/2010 ---> DOWNLOAD
      -
      -
    • A partire dal post 4614 si è introdotto l'argomento YouP-PAX , driver/utilities ideate ed ottimizzate per le schede audio Creative ma che, in questa salsa moddata, possono essere installate anche sul nostro sistema.

      L'YouP-PAX X-Fi Modded Package, rilasciato nel mese di maggio, comprende:
      • Driver RealTek v2.48 Moddati
      • Software di Controllo per Sound Blaster X-Fi
      • Fix per l'attivazione

      Il package è caratterizzato da 3 archivi singoli, da installare nell'ordine come numerato, e mirrorati su Rapidshare a questo indirizzo (sono 98Mb).

      Come da prassi, eseguite la procedura nota per la disinstallazione dei driver RealTek installati sul sistema (rimozione tramite utility proprietaria quindi pulizia del sistema, prima del reboot, con Driver Sweeper) e a sistema senza alcun device audio installato, procedete in questo modo:
      • Lanciate e completate l'installazione del driver RealTek moddato;
      • Riavvia il sistema;
      • Lanciate e completate il setup della suite X-Fi;
      • Riavvia il sistema ma questa volta in modalità provvisoria;
      • Estraete il terzo archivio in una cartella, quindi dalla Safe Mode, lanciate il file batch denominato "run.bat".

      Al riavvio dovreste avere tutto correttamente funzionante ^_^. Rinunciando al pannello di controllo RealTek avanzato offerto (di cui immagine a seguire)...


      ... ho notato che dopo aver installato tutto, senza disinstallare i RealTek 2.48 ma eseguendo una installazione di sovrascrittura con i RealTek 2.51 le utilità Creative continuano a funzionare ma francamente non è proprio una procedura di installazione "da manuale"
      -
      -
      In alternativa al package YouP-PAX è possibile installare la suite Creative X-Fi nella sua ultima incarnazione, la v1.1, immortalata nella screenshot a seguire e pienamente compatibile con la versione 2.57 MOD dei driver audio RealTek.


      Come procedere...
      • Scaricate da questo indirizzo la suite Creative X-Fi MB v1.1 MOD + Alchemy all'interno della quale è presente anche la licenza per l'attivazione
      • Scaricate i driver RealTek 2.57 MOD (il link qualche riga piu' in alto)
      • Disinstallate i driver RealTek attualmente installati sul notebook (lanciando il setup dei nuovi drivers questo passaggio sarà eseguito direttamente dal programma) quindi riavviate il sistema
      • Lanciate il setup (o rilanciate qualora già fatto) per l'installazione dei nuovi drivers audio e al termine non riavviate
      • Decomprimete l'archivio della suite X-Fi e procedete all'installazione completa delle utilities
      • Al termine, non riavviate se richiesto e procedete all'applicazione della Licenza, decomprimendo il file Licenses Generator Virus Alert e lanciando, quando fatto, il file batch RUN.BAT. Onde evitare falsi positivi eseguite questa operazione disabilitando (se presente) la protezione in real-time del vostro antivirus.
      • Riavviate il sistema (anche se non necessario, ma fatelo ugualmente) e godetevi i nuovi pannelli di controllo Creative!


    AGGIORNAMENTO (19 Giugno 2011): Disponibile la versione 1.2 della Creative X-Fi MB Suite comprensiva di driver Realtek v2.62 già moddati (grazie Karillo) ---> http://www.mediafire.com/?ybwkulbol21dh69
    -
    -
  • VGA (G73Jh)
    -
    • Utility AMD Catalyst Mobile x64Bit, con cui scaricare sempre la versione piu' recente dei drivers (no link diretto al driver) ---> DOWNLOAD
      -
    • Driver ATi OEM Versione 8.683.0.0 64Bit da 199Mb rilasciato il 25/01/2010 ---> DOWNLOAD
      -
    • Driver ATi OEM Versione 8.752.0.0 64Bit da 199Mb rilasciato il 30/06/2010 ---> DOWNLOAD
      -
    • Driver ATi Catalyst 10.4 Windows Vista/Windows 7 64Bit rilasciato il 29/04/2010 ---> DOWNLOAD
      -
    • Driver NON UFFICIALE ATi Catalyst 10.5Beta / 10.6Alpha Windows Vista/Windows 7 64Bit rilasciato il 28/04/2010 ---> DOWNLOAD
      -
    • Driver ATi Catalyst 10.7a Beta Windows Vista/Windows 7 64Bit Finale rilasciato il 02/08/2010 ---> DOWNLOAD
      -
    • Driver ATi Catalyst 10.8 Windows Vista/Windows 7 64Bit Finale rilasciato il 25/08/2010 ---> DOWNLOAD
      -
    • Driver ATi Catalyst 10.10 Windows Vista/Windows 7 64Bit Finale rilasciato il 05/10/2010 ---> DOWNLOAD
      -
    • Driver NON UFFICIALE ATi Catalyst 10.10c Windows Vista/Windows 7 64Bit Modded rilasciato il 31/10/2010 ---> DOWNLOAD
      -
    • Driver ATi Catalyst 10.11 Windows Vista/Windows 7 64Bit Modded rilasciato il 18/01/2011 ---> DOWNLOAD
      -
    • Hotfix per Driver ATi Catalyst 10.11a Windows Vista/Windows 7 64Bit Modded rilasciato il 26/01/2011 ---> DOWNLOAD
      -
    • Driver ATi Catalyst 11.2 Windows Vista/Windows 7 64Bit Modded rilasciato il 14/02/2011 ---> DOWNLOAD
      -
    • Driver ATi Catalyst 11.4 Windows Vista/Windows 7 64Bit Modded rilasciato il 27/04/2011 ---> DOWNLOAD
      -
    • Driver ATi Catalyst 11.5a RC2 Windows Vista/Windows 7 64Bit Modded rilasciato il 12/05/2011 ---> DOWNLOAD
      -
    • Driver ATi Catalyst 11.6 Windows Vista/Windows 7 64Bit WHQL rilasciato il 15/06/2011 ---> DOWNLOAD
      -
    • Driver ATi Catalyst rev8.862 RC1 Windows Vista/Windows 7 64Bit rilasciato il 19/06/2011 ---> DOWNLOAD
      -
    • Profilo Colore per Pannello Hannstar 1080p rilasciato il 01/01/2011 ---> DOWNLOAD
      -
      -
  • VGA (G73Jw)
    -
    • NVIDIA Mobility drivers 266.58 WHQL (Certificati MS) ---> DOWNLOAD
      -
    • NVIDIA Mobility drivers 265.96 ---> DOWNLOAD
      -
    • NVIDIA Mobility drivers 265.66 ---> DOWNLOAD
      -
      -
    • Profilo Colore per Pannello Hannstar 1080p rilasciato il 01/01/2011 ---> DOWNLOAD



    Prendendo spunto dalla guida pubblicata sul forum internazionale da iman, vi illustro passo-passo come fare per scaricare direttamente i driver Catalyst ufficiali dal sito ATi, nella revisione che desiderate (10.6, 10.5, 10.4, ...) senza necessità di esplorare il Web per mirrors delle versioni precedenti.
    I passaggi sono pochi per cui... prestate attenzione

    1) Collegatevi anzitutto alla pagina di download ufficiale dei Catalyst Mobile 64Bit dedicati a Windows 7, su questo indirizzo.

    Codice:
    http://support.amd.com/us/gpudownload/windows/Pages/radeonmob_win7-64.aspx


    2) Scrollate la pagina fino ad individuare i links per il download e fatto click con il tasto destro del mouse sulla voce evidenziata selezionate "Copia"...


    ... ottenendo una stringa simile a alla seguente:

    Codice:
    https://a248.e.akamai.net/f/674/9206/0/www2.ati.com/drivers/mobile/catalyst_mobility_64-bit_util.exe


    3) Come notate, ho evidenziato parte della stessa poichè si tratta dell'area da sostituire con la revisione desiderata del driver.

    Possiamo, ad esempio, rimpiazzarla con i seguenti (Drivers + ATi Control Center):
    • 10-8_mobility_vista_win7_64_dd_ccc.exe
    • 10-7_mobility_vista_win7_64_dd_ccc.exe
    • 10-6_mobility_vista_win7_64_dd_ccc.exe
    • 10-5_mobility_vista_win7_64_dd_ccc.exe
    • 10-4_mobility_vista_win7_64_dd_ccc.exe

    ... ottenendo una nuovo indirizzo finale come il seguente:

    Codice:
    https://a248.e.akamai.net/f/674/9206/0/www2.ati.com/drivers/mobile/10-4_mobility_vista_win7_64_dd_ccc.exe

    Con cui scaricare direttamente questa versione del package.


    GUIDA (07.09.2010): COME AGGIORNARE I DRIVER VIDEO.
    Prima di installare gli ultimi drivers disponibili, è necessario eseguire alcune semplici, ma importanti, operazioni che permettono di preservare stabilità e coerenza nel sistema. Si è riscontrato, infatti, che l'installazione "brutale" sovrascrivendo la revisione precedentemente usata è la strada piu' rapida per creare problemi non solo poichè i software terzi non riesco spesso a riconoscere quale revisionen dei Catalyst sia utilizzata, ma anche perchè alcune librerie sovente non vengono aggiornate di revisione in revisione (il supporto OpenGL è un esempio) il che potrebbe essere fonte di incompatibilità con le nuove DLL fornite.

    A tal fine, è opportuno procedere nel modo seguente:
    • Utilizzando il pannello Programmi e Funzionalità di Windows 7 cercate e rimuovete i riferimenti relativi ai driver Catalyst e, se installato, al Catalyst Control Center. Alternativamente, e lo consiglio a tutti, avvaletevi di un utility "professionale" per la disinstallazione come l'ottimo Your UnInstaller (vale realmente il costo della licenza...)
    • Al termine di questa operazione lanciate il programma DriverSweeper che trovate nel post successivo e scegliete ATi, come vendor da analizzare, quindi confermate la rimozione delle relative voci
    • Recatevi in Gestione Dispositivi e, se presente all'interno della sezione Schede Video, selezionate la periferica quindi scegliete di Disinstallarla (Disinstallare non disattivare).
    • Riavviate il sistema nello splendore della VGA 8bit e procedete all'installazione dei nuovi drivers scegliendo come percorso una cartella differente dai precedenti (ad esempio, personalmente aggiungo il numero di revisione a fine path).
    -
    -
  • LAN
    -
    • Driver LAN Atheros Versione 1.0.2.51 WHQL rilasciato l'11/04/2011 ---> DOWNLOAD
      -
    • Driver LAN Atheros Versione 1.0.0.29 rilasciato il 15/06/2010 ---> DOWNLOAD
      -
    • Driver LAN Atheros Versione 1.0.0.14 rilasciato il 06/11/2009 ---> DOWNLOAD
    -
    -
  • CARD READER
    -
    • Driver Card Reader Alcor AU6433 Versione 1.8.121736 rilasciato il 30/05/2010 ---> DOWNLOAD
      -
    • Driver Card Reader Alcor AU6433 Versione 1.5.17.25482 rilasciato il 28/09/2009 ---> DOWNLOAD
    -
    -
  • TouchPad
    -
    • Driver per Synaptics Touchpad v15.2.16.1 rilasciato l'11/04/2011 ---> DOWNLOAD
      -
    • Driver per Synaptics Touchpad v15.2.7.0 rilasciato il 21/01/2011 ---> DOWNLOAD
      -
    • Driver per Synaptics Touchpad v15.0.2.0 rilasciato il 09/03/2010 ---> DOWNLOAD
      -
    • Driver Synaptics TOUCHPAD Versione 15.0.11.0 rilasciato il 15/06/2010 ---> DOWNLOAD
      -
    -
    -
  • USB
    -
    • Driver e Utility per il Gaming Mouse ASUS Versione 1.00.0000 rilasciato il 19/03/2010 ---> DOWNLOAD
    -
    -
  • WIRELESS
    -
    • Driver Atheros RS9285 WiFi Wireless LAN Versione 9.2.0.310 rilasciato il 29/03/2011 ---> DOWNLOAD
      -
    • Driver Atheros RS9285 WiFi Wireless LAN Versione 9.2.0.113 rilasciato il 12/01/2011 ---> DOWNLOAD
      -
    • Driver Atheros RS9285 WiFi Wireless LAN Versione 9.0.0.222 rilasciato il 11/12/2010 ---> DOWNLOAD
      -
    • Driver Atheros RS9285 WiFi Wireless LAN Versione 8.0.0.316 rilasciato il 07/05/2010 ---> DOWNLOAD
      -
    • Driver Atheros RS9285 WiFi Wireless LAN Versione 8.0.0.238 rilasciato il 05/10/2009 ---> Installato dal sistema operativo autonomamente.
      -
      -
    • Driver Intel(R) 1000 WiFi Wireless LAN Versione 13.0.0.107 rilasciato il 30/12/2009 ---> DOWNLOAD
      -
    • Driver Intel(R) 6200 WiFi Wireless LAN Versione 13.0.0.107 rilasciato il 30/12/2009 ---> DOWNLOAD
      | - NOTE: Si tratta del modulo WiFi che i reseller con configurator offrono in alternativa alla WiFi con cui è distribuito il notebook "da fabbrica".
    -
    -
  • BLUETOOTH
    -
    • Driver BlueTooth AzureWave Versione 6.2.5.600 rilasciato il 07/05/2010 ---> DOWNLOAD
      -
    • Driver BlueTooth AzureWave Versione 6.2.5.500 rilasciato il 30/12/2009 ---> DOWNLOAD

    -
    -
  • CAMERA

    Per quanto concerne la WebCam a bordo del portatile, è opportuno aprire una parentesi in quanto, come specificato nella stessa pagina di Download ASUS, il notebook potrebbe montare versioni della camera prodotte da case differenti.
    Al fine di evitare un'installazione a "tentativi" alla ricerca del driver corretto, troverete a seguire le indicazioni necessarie per identificare il modello a bordo del vostro G73Jh.
    Recatevi anzitutto in Gestione Periferiche, quindi espandete il ramo relativo alle periferiche non riconosciute come nell'immagine:


    Evidenziata la periferica non riconosciuta dal sistema, cliccate per visionarne le Proprietà quindi su Dettagli ed infine prendete nota del PID (Product ID)...


    ... che ci permetterà, tramite la tabella seguente, di identificare la WebCam:
    • Azurewave ==> EB1A
    • Suyin ==> 064E
    • LiteOn ==> 0C45
    • Chicony ==> 04F2
    • Bison ==> 0402
    • D-Max ==> 174F
    • Feiya(MVI SV)==> 090C

    Identificato il proprio modello si può procedere al download dei drivers...
    • Driver Chicony CNF 7129 Versione 061.005.200.270 rilasciato il 05/01/2010 ---> DOWNLOAD
      -
    • Driver per Camera Suyin Versione 6.5853.22.014, compatibili con i PID seguenti:
      • HardwareID=USB\Vid_064e&Pid_a111&MI_00
      • HardwareID2=USB\Vid_064e&Pid_f111&MI_00
      • HardwareID3=USB\Vid_064e&Pid_f116&MI_00
      • HardwareID4=USB\Vid_064e&Pid_a116&MI_00
      • HardwareID5=USB\Vid_064e&Pid_f115&MI_00
      • HardwareID6=USB\Vid_064e&Pid_a115&MI_00
      • HardwareID7=USB\Vid_064e&Pid_a122&MI_00
      • HardwareID8=USB\Vid_064e&Pid_a124&MI_00
      • HardwareID9=USB\Vid_064e&Pid_a136&MI_00

      ....... rilasciati il 17/09/2009 --------> DOWNLOAD
    -
    -
  • UTILITIES
    -
    • Windows BIOS Flash Utility Versione 061.005.200.270 rilasciato il 05/01/2010 ---> DOWNLOAD
      -
    • ASUS Fast Boot Utility Versione 1.0.6 rilasciato il 13/08/2010 ---> DOWNLOAD
      -
    -
    -
  • UTILITIES BIOS
    -
    • Windows BIOS Flash Utility Versione 2.29 rilasciato il 07/09/2009 ---> DOWNLOAD
      -
    • AFLASH2 Utility per DOS Versione 3.01 rilasciata il 05/06/2009 ---> DOWNLOAD
    -
    -
  • ALTRO
    -
    • Driver Intel Management Engine Interface Versione 6.0.0.1179 rilasciato il 30/12/2009 ---> DOWNLOAD
      -
    • Driver Intel Management Engine Interface Versione 6.0.0.1184 rilasciato il 22/03/2010 ---> DOWNLOAD
      | - NOTE: Si tratta del driver piu' recente allo stato attuale, trovato sul sito di MSI.
      -
    • Driver Intel Management Engine Interface Versione 7.0.0.1118 rilasciato il 05/11/2010 ---> DOWNLOAD
      -
    • Driver Intel Turbo Boost Technology Versione 1.0.1.1002 rilasciato il 30/12/2009 ---> DOWNLOAD
      -
    • Driver Intel Turbo Boost Technology Versione 6.0.0.186.6 rilasciato il 21/05/2010 ---> DOWNLOAD.
      -
    • Gadget Turbo Boost Monitor per Sidebar Versione 1.0.400.4 rilasciato il 30/05/2010 ---> DOWNLOAD
      -
    • Gadget Turbo Boost Monitor per Sidebar Versione 1.0.115.11 rilasciato il 29/12/2009 ---> DOWNLOAD
      -
    • Gadget Turbo Boost Monitor per Sidebar Versione 1.0.400.5 rilasciato il 10/06/2010 ---> DOWNLOAD
      -
    • Driver Intel Matrix Storage Manager Versione 8.9.2.1002 rilasciato l'11/09/2009 ---> DOWNLOAD
      -
    • Utility Keyboard Device Filter Versione 1.0.0.3 rilasciato il 02/09/2009 ---> DOWNLOAD
      -
    • Power4Gear Hybrid Utility Versione 1.1.37 rilasciato il 14/06/2010 ---> DOWNLOAD
      -
    • Power4Gear Hybrid Utility Versione 1.1.40 rilasciato il 03/09/2010 ---> DOWNLOAD
      | - NOTA: Cliccate qui per consultare la pagina di riferimento del Power4Gear.
      -
    • Power4Gear Hybrid Utility Versione 1.1.44 rilasciato il 09/04/2011 ---> DOWNLOAD
      | - NOTA: Versione ottimizzata per piattaforma Sandy Bridge esordita su G73 con la serie G73Sw.
      -
    • ASUS Ai Charger Versione 1.0.0.6 (Driver necessario per poter alimentare l'Apple iPad ed i terminali ad elevata richiesta energetica) rilasciato il 14/07/2010 ---> DOWNLOAD
      -
    • ASUS Express Gate Versione 1.4.10.6 (300Mb) dedicato agli OS Windows 7 e Vista per piattaforma 32/64Bit e rilasciato il 20/08/2010 ---> DOWNLOAD

Ultima modifica di sev7en : 19-06-2011 alle 22:41. Motivo: Aggiornamento Drivers Catalyst, X-Fi e Realtek.
sev7en è offline   Rispondi citando il messaggio o parte di esso
Old 06-03-2010, 06:31   #8
sev7en
Senior Member
 
L'Avatar di sev7en
 
Iscritto dal: Aug 2009
Città: Abruzzo
Messaggi: 1365
..:: PATCHES e Correzioni ::..

In attesa di una riorganizzazione generale di queste pagine ospitiamo temporaneamente in questa area le patches e le correzioni piu' importanti di cui si potrebbe aver necessità, evitando di dover sfogliare l'intero thread. Naturalmente segnalazioni e note sono graditissime.

#] [01.09.2010] Prima segnalazione grazie a Karillo che ha mirrorato il fix realizzato da Gary Key per risolvere il problema della retro-illuminazione della tastiera a seguito dell'aggiornamento del firmware (la tastiera, difatti, potrebbe non illuminarsi piu). Per il download cliccate qui.




..:: UTILITIES e Software NON ASUS::..

Le utility ASUS hanno... un'utilità che può essere in discussione, difatti probabilmente molti di voi non le avranno neanche notate installate se non per giustificare lo spazio allocato sull'HDD ma nel corso del thread abbiamo avuto modo di trovare programmi che realmente potrebbero esservi di aiuto non solo per migliorare l'esperienza d'uso (e di gioco confessate ) con il G73Jh ma anche per ottimizzarne le prestazioni e limarne i problemi.

Per facilità di consultazione, i tools sono classificati a seconda del settore di intervento tra:
  • Sistema Operativo (Generale),
  • Scheda Video (GPU),
  • Altre Periferiche (LAN e Wireless, Display, Audio, SSD, ...).

Sistema Operativo (Generale)...
  • -
  • CPUID CPU-Z ROG Edition v1.57.1 (01 Febbraio 2011)



    CPUID CPU-Z è un programma concepito e sviluppato per ottenere il maggior numero di informazioni della CPU presente nel sistema. La versione mirrorata è frutto della collaborazione tra ASUS e CPUID e si sposa con la linea di prodotti R.O.G., cui la famiglia G73 appartiene.

    Per il Download, cliccate qui (versione corrente).
    -
    -

Scheda Video (GPU)...
  • -
  • TechPowerUp GPU-Z v0.5.3 (11 Aprile 2011)



    TechPowerUp GPU-Z è un programma dedicato alle GPU di nuova generazione con supporto sia per il mondo desktop sia per le edizioni mobile, grazie a cui è possibile ottenere numerose informazioni sull'hardware video nonchè avere accesso ai sensori per la rilevazione di frequenze di lavoro, temperatura e velocità di rotazione delle ventole.
    La versione linkata è l'ultima, stabile, disponibile con supporto per la nostra GPU e resa pubblica in data 11 Aprile 2011.

    Per il Download, cliccate qui (versione corrente).
    -
    -
    -
  • TechPowerUp AMD GPU Clock Tool v0.9.26.0 For HD 5870



    Con TechPowerUp AMD GPU Clock Tool v0.9.26.0 For HD 5870, versione espressamente compilata per la nostra GPU, è possibile variare le frequenze di esercizio (clock) di GPU e Memoria dai valori predefiniti rispettivamente di 700MHz e 1000MHz.
    Secondo test effettuati da vari utenti (un grazie a luca4s) alla data attuale, 02.06.2010, settando una frequenza di 710MHz per la GPU e 1010MHz per le Memorie, con BIOS di sistema 209 e driver ATi Catalyst 10.5, si ottiene il miglior compromesso tra prestazioni, stabilità ed affidabilità.

    Per il Download, cliccate qui.
    -
    -
    -
  • TechPowerUp ATI WinFlash v2.0.1.11



    Purtroppo, come avrete avuto modo di leggere nel thread, in molti hanno riscontrato problemi con la GPU, BSOD al sistema e temperature equatoriali anche in idle del sistema, tutti fattori che, difetto di costruzione a parte, sono stati identificati nei driver Catalyst pubblicati direttamente da ATi e non da ASUS. Per ovviare al problema, si è cercato di intervenire, per quanto possibile, agendo direttamente sul vBIOS (il BIOS della VGA) a partire da considerazioni nate sul forum americano di notebookcheck. Per il flashing del firmware desiderato, avrete necessità di scaricare ed eseguire (non richiede installazione) l'utility qui proposta, TechPowerUp ATI WinFlash, mentre per il download dei vBIOS disponibili, consultate il post dedicato (scrollate questa pagina piu' in basso).

    Per il Download, cliccate qui.
    -
    -
    -
  • Driver Sweeper v2.8.5 (22.01.2011)



    Tra gli argomenti piu' tediosi e critici, la procedura di aggiornamento drivers in casa ATi non è mai stata indolore e con il G73Jh non siamo stati "graziati" da un supporto che, vuoi per la totale assenza di ASUS sul fronte di driver dedicati, vuoi per la generalità intrinseca dei Catalyst, che comunque devono abbracciare soluzioni mobility attinenti e non a reference board, si rivela essere lacunoso e aleatorio.
    L'esperienza insegna una linea di principio che evita molti problemi e conflitti: mai fare l'installazione brutale, ovvero lanciando il setup e lasciando che i nuovi drivers cerchino per quanto possibile di sovrascrivere/aggiornare quanto sul sistema. Si tratta del metodo piu' rapido per ritrovarsi, al riavvio, un sistema instabile e con prestazioni inferiori a quanto previsto.

    Come procedere, quindi? In questo modo...
    • Scaricate ed installate l'utility Driver Sweeper, anzitutto, da questo indirizzo. Il programma è un freeware dedicato all'analisi e pulizia in profondità dei drivers presenti sul sistema con un occhio di riguardo proprio ai driver video, con pieno supporto per i Catalyst Mobile di ATi.
    • Disinstallate i driver ATi recandovi nel Pannello di controllo\Tutti gli elementi del Pannello di controllo\Programmi e funzionalità quindi cliccando su ATi Catalyst Control Manager.
    • Riavviate il sistema in modalità Provvisoria.
    • Lanciate il tool Driver Sweeper e provvedete alla pulizia selezionando come driver l'ATi (guardate l'immagine postata sopra).
    • Riavviate il sistema e procedete all'installazione dei nuovi drivers.

    Per il Download, cliccate qui.
    -
    - NOTA: Utilizzando questo programma potreste incorrere in problemi apparentemente non risolvibili nell'aggiornare il sistema operativo al Service Pack 1. Abbiamo affrontato l'argomento a partire da questo post in data 25.02.2010.


Altre Periferiche (LAN e Wireless, Display, Audio, SSD, ...)...
  • -
  • CORE Temp v0.99.7 (03 Settembre 2010)



    Utility dedicata al monitoraggio della temperatura dei singoli core, immortalata nell'immagine sopra i vostri occhi proprio al lavoro sul G73Jh. CORE Temp, inoltre, ha un modulo che interroga a basso livello la CPU...


    e può essere scaricato gratuitamente nell'edizione a 64Bit da questo indirizzo.
    -
    -
    -
  • CCleaner v2.35.1223 (03 Settembre 2010)



    CCleaner non ha di certo bisogno di presentazioni ma per coloro non lo conoscessero si tratta di uno fra (se non il) i migliori software per la pulizia di registro e file orfani che nel corso degli anni è andato arricchendosi di numerose funzioni pur restando... completamente gratuito!

    Il Changelog è composto da una sola riga per cui inglobando quanto fixato anche nella release precedente assume maggiore consistenza:
    • Fixed bug in Adobe Flash detection.
    • Added Session Cleaning for Firefox and Google Chrome.
    • Added support for Google Chrome Canary Build.
    • Added support for SRWare Iron browser via Google Chrome rule.
    • Added support to clean custom Chromium based browsers.
    • Added application support for Adobe Photoshop CS5, Adobe Illustrator CS5,
    • Improved application support for Adobe Photoshop CS3, Google Earth, Adobe Flash Player.
    • Added support to search Uninstall Tool items by Publisher.
    • Improved Custom Files and Folders accuracy to avoid duplicate reporting.
    • Improved Include/Exclude Options.
    • Improved Startup Tool functionality.
    • Improved Registry detection algorithm for Missing Shared Dlls.
    • Improved exception handling when cleaning W7 jumplist.
    • Updated URL references to use piriform.com.
    • Minor GUI tweaks and usability improvements.

    Il download ufficiale è disponibile su due mirror che trovate linkati a questa pagina.
    -
    -
    -
  • System Explorer 2.3.4.3171 (03 Settembre 2010)



    System Explorer è un programma che alla stregua di EVEREST o SiSoftware Sandra può fornirvi informazioni dettagliate su numerose componenti, hardware e software, del sistema.

    L'utility è gratuita e ho notato che al termine dell'installazione avvia un tool in grado di analizzare la sicurezza del sistema direttamente via Web...


    Per il download cliccate qui.
    -
    -
    -
  • WLAN Optimizer v0.21 Alpha



    L'utility è frutto di un progetto indipendente, gratuito e del tutto geniale che cerca di porre rimedio ad un "problema" caratteristico del servizio di rete Wireless negli OS microsoftiani (da Windows XP a Windows 7). WLAN Optimizer, infatti, terminerà automaticamente il servizio di ricerca reti Wireless del sistema operativo, servizio eseguito in background che impatta in modo considerevole sulla latenza della connessione.
    L'installazione è immediata in quanto sarà sufficiente estrarre il contenuto del RAR allegato all'interno di una cartella, lanciare l'eseguibile quindi abilitare il flag sull'avvio automatico al caricamento del sistema et... voila


    Per il Download, cliccate qui.
    -
    -
    -
  • ScuderiaConchiglia's Windows 7 BootFiles Defragger



    ScuderiaConchiglia, utente del forum statunitense NotebookReview, ha realizzato un semplice file batch grazie a cui è possibile eseguire la deframmentazione dei file di boot in Windows 7. Il file DefragBootFiles.bat è composto dalle due righe di istruzioni seguenti:
    • Rundll32.exe advapi32.dll,ProcessIdleTasks
    • defrag -b %SystemDrive%
    Invocata l'operazione, dopo aver chiuso ogni task in esecuzione, lasciate che il processo abbia corso (possono volerci da 2 ai 15 minuti) fino all'apparizione della finestra riepilogativa dell'operazione e riavviate il sistema per valutare voi stessi il beneficio ottenuto.

    N.B: Se avete necessità di cambiare il nome del file, scegliete tutto fuorchè defrag.bat altrimenti si creerà un loop infinito.


    Per il Download, cliccate qui.

    -
    -
    -
  • EjectMediaV7 v1 - Espulsione Disco DVD/BR via CMD o HotKey

    Per chi come il sottoscritto trovasse poco user-friendly il pulsante di espulsione disco dell'unità integrata, segnalo un piccolo script messo a punto a partire da un programma a riga di comando, EjectMedia, disponibile in versione a 32 e 64Bit con cui, come intuibile dal nome, è possibile espellere a basso livello l'unità locale DVD/BR.


    L'archivio che trovate allegato al messaggio è costituito da tre files:
    • L'eseguibile vero e proprio;
    • Un file batch che lo richiama contenente la lettera dell'unità da espellere (ho creato un secondo file anzichè aggiungere tutto alla stessa riga di comando perchè sul progetto voglio lavorare ulteriormente...)
    • Un collegamento al file-batch, utilizzato per mappare i tasti di scelta rapida associati all'utility (in Windows 7 bisogna creare un collegamento per eseguire via hotkeys un qualsiasi programma/file)


    Il setup è semplicissimo:
    • Scompattate tutto all'interno di una cartella sul sistema;
    • Editate via Notepad il file ejectv7.bat assicurandovi che, al termine, il programma non aggiunta l'estensione TXT al nome, cambiando la lettera dell'unità (nel mio caso G) con quella indicante il vostro drive;
    • Salvate ed uscite

    Ultimo passo, la scelta rapida...


    Modificando il collegamento (Ejectv7_Cut.lnk) variatene come piu' vi aggrada la combinazione associata dopodichè applicate le modifiche e... usate il tutto


    Per il Download, cliccate qui.

    -
    -
    -
  • NCH Tone Generator v2.12



    Dal forum internazionale uno spunto interessante sul fantomatico subwoofer del notebook che tra driver RealTek e Creative non trova partito. E' stata fatta una segnalazione relativa ad un utile e gratuito generatore di toni in grado di farci capire al volo se sia o meno funzionante.
    Il programma, NCH Tone Generator, si può scaricare da questo indirizzo e va configurato per la generazione di un tono da 100Hz (l'immagine è catturata dal mio, ho provato il tool e funziona, si sente una vibrazione costante per tutta la durata del test).

    Perchè utilizzarlo? Durante i vari aggiornamenti da parte di RealTek abbiamo riscontrato che il subwoofer venisse spesso disattivato, relegando quelle frequenze ad un downmix sulle due casse del notebook. I problemi, comunque, non ci sono con i driver 2.51, la versione attualmente in linea per il notebook.
    -
    -

Ultima modifica di sev7en : 11-04-2011 alle 14:02. Motivo: Aggiornato GPU-Z
sev7en è offline   Rispondi citando il messaggio o parte di esso
Old 06-03-2010, 06:31   #9
sev7en
Senior Member
 
L'Avatar di sev7en
 
Iscritto dal: Aug 2009
Città: Abruzzo
Messaggi: 1365
... continua:


..:: ACCESSORI Ufficiali e Non ::..


Dedichiamo questa sezione del thread alla segnalazione/raccolta degli accessori che possono essere utilizzati insieme al notebook. ASUS nella configurazione italiana ed americana offre come opzional 3 prodotti, di cui parleremo a breve, ma i vari rivenditori nelle versioni customizzate propongo alternative interessanti che potremmo valutare a-posteriori (ovvero dopo aver preso il notebook "as is").




..:: Utenti del Forum con Notebook & Relativa Versione ::..



Quanti e chi sono i possessori del G73Jh, G73Jw o G73Sw? Di seguito trovate l'elenco completo con riportata, di fianco, la versione acquistata. Ricordo che alcuni di noi hanno preso il notebook direttamente negli States ma le versioni italiane ed americane, sigla a parte, sono speculari (l'ordine è puramente casuale anche se, una volta registrati tutti, voglio disporci in ordine di arrivo).

A tutti i possessori del notebook, è dedicata la Galleria Immagini Italiana dell'ASUS G73Jh, luogo in cui è possibile postare foto dell'unboxing, dei particolari del notebook, di accessori acquistati per migliorare l'usabilità (o l'esperienza di gioco ) e molto altro ancora, sempre naturalmente sul notebook :P
Per la registrazione utilizzate il medesimo nick scelto sul forum e quando creato il vostro album segnalatelo in PM in modo tale che possa associarlo al vostro profilo, sopra evidenziato. Dal 21 Giugno, abbiamo anche un nostro dominio, registrato su www.g73jh.net sul quale al momento è hostata la sola galleria ma che spero possa espandersi per venire incontro alle esigenze future...






..:: Guida Installazione Windows 7 From-Scratch ::..



Dopo numerose richieste/minacce piu' o meno velate, ecco a voi tutti la Guida per l'installazione del sistema operativo da zero. Prima che aggiunga altri caratteri, credits e riconoscimenti vanno esclusivamente a voi, alla community del forum americano e all'utente Kalim, la cui Guida ufficiale in inglese rappresenta lo starter di quanto leggete e la corrispondente versione "internazionalizzata", in modo ufficiale, della nostra. Il mio è stato solo un lavoro di raccolta, per cui non ringraziate me, ma voi stessi per il tempo e la dedizione dedicata.

Per i sopravvissuti all'incipit di Marzulliana memoria, preciso che nella guida ho cercato di mettere in evidenza ogni possibile situazione da cui siate partiti, scremando il tutto a 2 casi:
  • Notebook acquistato negli Stati Uniti, quindi con sistema operativo in lingua inglese
  • Notebook acquistato sul nostro territorio, sistema operativo in lingua italiana.
Le versioni G73Jh-TZ014V o G73Jh-TZ013V (mercato italiano - analoghi delle versioni americane A1 ed A2) differiscono unicamente per la presenza dell'unità BR, per cui la guida è applicabile a prescindere da quella acquistata... lo stato attuale dei dischi dovrebbe riflettere quanto nell'immagine a seguire:


Con il notebook non viene fornito nessun disco di ripristino per cui, cercando di placare i bollenti spiriti, la prima operazione da eseguire, meglio se neanche scaricando gli aggiornamenti da Windows Update, è provvedere alla creazione delle immagini del disco, utilizzando il tool ASUS installato. L'operazione durerà circa 2 ore ed al termine vi ritroverete da 5 (versione americana) ai 6 (versione italiana) DVD in meno nella vostra pila, però in tal modo, vi assicuro, sarete garantiti qualora, per un motivo o l'altro, aveste necessità di spedire il portatile in assistenza. Apro una breve parentesi su questo argomento, dibattuto e poco chiaro: benchè i CAT non richiedano che l'OS sulla macchina sia quello di fabbrica, ai fini della garanzia, intendo quella scritta, il prodotto va rispedito "integro", "come al momento dell'acquisto", per cui onde evitare qualsiasi tipo di problema, prevenire è meglio che... pagare (il restore "as factory" di un OS può richiedere anche 60 euro).

Al termine del backup possiamo procedere al download della ISO di Windows 7 Home Premium, versione che dovrà essere in lingua inglese per chi avesse preso il notebook negli States ed italiana per i restanti.
  • Per i possessori di modelli G73Jh-A1/A2 (versioni americane), è possibile scaricare la ISO a 64Bit di Windows 7 Home Premium dai links seguenti: MIRROR1, MIRROR2
  • Per i possessori di modelli G73Jh-TZ014V/TZ013V (versioni italiane), è possibile scaricare la ISO a 64Bit di Windows 7 Home Premium dai links seguenti: MIRROR1, MIRROR2

Qualora tuttavia vi fossero problemi nel download delle ISO seguenti, è possibile, a partire da una versione Ultimate (universale) ottenere qualsiasi edizione di Windows 7 seguendo la miniguida qui presentata (si ringrazia windowsette.com per la pubblicazione)...
Utilizzando un programma come uTorrent, per il download da protocollo BitTorrent, scaricate la versione di Windows 7 Ultimate che desiderate installare (Versione Inglese a 64Bit, Versione Italiana a 64Bit) quindi tramite HashCheck, verificate l'integrità dell'ISO ottenuta, confrontando il valore con i seguenti:
  • Windows 7 Retail Ultimate English (x64)
    Nome: 7600.16385.090713-1255_x64fre_client_en-us_Retail_Ultimate-GRMCULXFRER_EN_DVD.iso
    CRC: 0x1F1257CA
    SHA-1: 0x326327CC2FF9F05379F5058C41BE6BC5E004BAA7
    -
  • Windows 7 Retail Ultimate Italiano (x64)
    Nome: 7600.16385.090713-1255_x64fre_client_it-it_Retail_Ultimate-GRMCULXFRER_IT_DVD.iso
    CRC: 0x03C48BD0
    SHA-1:0x8AF30CC44CEB9A369CDA4BA5F54F67DE8A684477

Con la ISO parcheggiata sul nostro hard disk, opportunamente verificata, possiamo scegliere due strade sulla masterizzazione: burnarla direttamente su un DVD vergine oppure ricreare l'immagine su una pendrive, con capacità di almeno 4Gb.
Prima di tale step bisogna fare una considerazione: masterizzando l'immagine direttamente in fase di installazione verrà installata la versione Ultimate di Windows 7 e non la Premium... c'è un metodo per consentirci, durante il setup, di scegliere quale edizione installare.
Utilizzando un software in grado di aprire l'ISO (WinRAR, WinISO, MagicISO, ...) entriamo nella directory denominata "sources" e cancellate il file ei.cfg quindi chiudiamo il file scegliendo di salvare le modifiche apportate.
Con l'ISO oramai pronta optando per la masterizzazione su DVD, vi consiglio di utilizzare ImgBurn ed una velocità di scrittura pari a 2.4x volendo invece scegliere l'installazione via USB bisogna utilizzare Windows 7 USB_DVD Download-Tool e seguire i 4 passi necessari alla preparazione della pendrive.



Pronti i supporti per l'installazione, passiamo al salvataggio della Licenza Utente...

Gli ASUS acquistati sono attivati con una licenza OEM, per quale è stato ideato un tool apposito in grado di occuparsi delle operazioni di backup e restore, in seguito a nuova installazione del sistema operativo (il medesimo originariamente fornito con il notebook).
Il software da utilizzare è denominato ABR (Activation Backup & Restore) e possiamo scaricarlo, in versione Beta con supporto per Windows 7, direttamente da questo link.


L'utilizzo del software è semplice e riassumibile nei passaggi seguenti:
  • Scaricate il tool dal link segnalato (qui) e lanciate l'eseguibile che provvederà a decomprimere il contenuto all'interno di una cartella da voi scelta
  • Eseguite il file "activation_backup.exe"
  • Salvate il nuovo file generato (txt) in un luogo sicuro

... e al download (per chi installasse a partire dall'edizione americana) del Language Pack Italiano e del tool Vistalizator, che ci permetterà di integrare il language pack.

Abbiamo tutto il necessario per l'installazione:
  • Riavviamo il sistema, entriamo nel BIOS e modifichiamo l'ordine di lettura delle periferiche al boot in modo tale che venga scelta l'unità DVD/BR o la memoria di massa USB come primaria.
  • Durante il setup scegliamo di effettuare la procedura di installazione personalizzata e naturalmente le opzioni di localizzazione per l'Italia, quindi installiamo l'OS nella partizione scelta o ripartizioniamo nuovamente i dischi con la consapevolezza che la partizione da 20Gb data come non riconosciuta è quella contenente l'immagine di recovery.

    Nel quote seguente lo schema di partizionamento che ho adottato a seguito della sostituzione di uno dei due HDD con una unità SSD (cliccate qui per la discussione completa)

    Evidenziate, nella seconda immagine, sul Disco 0 (Seagate 500Gb built-in):
    • In Giallo la partizione di recovery che Windows erroneamente identifica essere vuota;
    • In Magenta la partizione che ho ritagliato per installare programmi ed altro;
    • In Celestino la partizione di backup personale;

    Sul Disco 1, l'unità SSD, invece:
    • In Verde la partizione su cui è installato Windows 7
    • Negli spazi non partizionati le due partizioni dedicate all'installazione di OSX e Linux
    -
  • Alla richiesta della versione da installare, selezionamo Windows 7 Home Premium quindi configuriamo alle impostazioni della Rete scegliamo "Home Network" (grazie a marcello1854 per la segnalazione) al fine di poter ripristinare con successo la key precedentemente salvata
  • Al termine dell'installazione ci troveremo dinanzi la versione in lingua inglese dell'OS (se con l'edizione internazionale) o nella nostra lingua natale (se in origine con Windows 7 Home Premium/Ultimate in italiano): per il primo caso utilizzando il tool Vistalizator è possibile attraverso pochi passaggi importare il file di localizzazione italiana e, riavviando il sistema, ritrovarsi con un OS finalmente localizzato in lingua italiana.
  • Il passo successivo prevede il ripristino della licenza utente: l'operazione si esegue tramite ABR, importando il file di licenza salvato ed eseguendo l'opzione di restore.

Il lavoro è quasi completo: mancano all'appello i drivers per le periferiche non riconosciute ed, opzionale, le utilities ASUS. Al primo reboot, Gestione Dispositivi conferma che gran parte dell'hardware è stato installato correttamente anche se...


... scheda video, driver per la gestione degli hot-keys ASUS e WebCam richiedono il nostro intervento. Utilizzando il DVD di ripristino drivers incluso nel notebook (scelta sconsigliata...) o scaricando i nuovi drivers direttamente dalla pagina sopra i vostri occhi (consigliata poichè piu' aggiornati), consigliamo di installare:
  • INF(R) Update Driver Recommended Application (V9.1.1.1023)
  • IMSM Driver (V8.9.2.1002)
  • ATI VGA Driver (8.683.0.0)
  • Intel(R) Management Engine Components Driver (V6.0.0.1179)
  • ATK Package Recommended Application (V1.0.0001)
  • Keyboard Filter Driver (v1.0.0.3)
  • Touchpad Driver (V14.0.10.0)
  • LAN Driver Driver (V1.0.0.14)
  • Bluetooth Utility Recommended Application (6.2.5.500)
  • Wireless LAN Driver Driver (V8.0.0.238)
  • Audio Driver (V6.0.1.5978)
  • Camera Driver (V061.005.200.270)
  • Intel(R) Turbo Boost Technology Monitor Recommended Application (V1.0.115.11)
  • Multi-Card Reader Recommended Application (V1.5.17.25482)
  • Power4Gear Hybrid Recommended Application (V1.1.28)
  • FastBoot Recommended Application (V1.0.5)
  • Net4Switch Optional Application (V1.0.0020)

Completati anche questi steps (mi raccomando, riavviate ogni volta che il sistema lo richieda, evitando le installazioni "rush") lanciamo Windows Update per finalizzare il tutto...


... e congratularci con noi stessi per l'esito dell'operazione


## AGGIORNAMENTO 07.03.2011 ##

E' disponibile la ISO untouched di Microsoft Windows 7 in versione a 32 e 64Bit. Si tratta della versione MSDN a cui va applicata la procedura descritta in precedenza per il ripristino della licenza.

Microsoft Windows 7 32/64Bit ITA
  • File: it_windows_7_all_editions_with_sp1_x86_x64_dvd_r27.iso
  • Size: 3959824384 bytes
  • MD5: 17a9d88502716b4a82792d0981e2f356
  • SHA1: 36287440e65f8955aee6e34d94879bcb0b716fb2
  • Link: http://www.fileserve.com/file/NkrgDSa

Ultima modifica di sev7en : 21-06-2011 alle 08:56. Motivo: scarletboy ora in lista!
sev7en è offline   Rispondi citando il messaggio o parte di esso
Old 06-03-2010, 06:31   #10
sev7en
Senior Member
 
L'Avatar di sev7en
 
Iscritto dal: Aug 2009
Città: Abruzzo
Messaggi: 1365
..:: ASUS Express Gate ::..



Tra le Innovazione Esclusive implementate da ASUS nel G73Jh figura anche la tanto pubblicizzata, quanto snobbata, tecnologia ASUS Express Gate un vero e proprio paracadute nei casi in cui per un motivo o l'altro risultasse impossibile accedere al sistema operativo e, come da tradizione, ci fosse necessità impellente di collegarsi ad Internet per navigare o inviare messaggi di posta.

ASUS Express Gate è una tecnologia innovativa che, grazie alla presenza di un sistema operativo aggiuntivo di tipo “built-in”, assicura un boot ultra veloce per l'accesso immediato alle funzioni più comunemente utilizzate su Web. In pratica, grazie a quest’esclusiva tecnologia di ASUS, è come se si avessero a disposizione due computer in uno. Express Gate può, infatti, essere utilizzata anche per condividere Internet, musica e foto con altre persone, riservando invece per il solo uso personale il tradizionale accesso al computer tramite sistema operativo Windows®.
Per riuscire a far sposare tempi di accesso rapidi con un set di funzionalità che avessero un minimo di utilità, ASUS si è affidata alla distribuzione Linux SplashTop i cui autori, fiutato il business, hanno dato vita ad un vero e proprio cordone di produttori/parner annessi, tanto che sul loro sito sono piu' le informazioni di marketing che i dettagli sulla tecnologia adottata.

Le applicazioni fondamentali sono:


... opportunamente riproposte da ASUS nel notebook (pubblicherò a breve un'immagine di qualità migliore...):



Come accedere ad Express Gate? Come per le fuoriserie piu' costose, basta premere un pulsante a notebook spento con o senza alimentazione da rete connessa (naturalmente senza che lo scriva non provate a fare il tutto con la batteria parcheggiata al vostro fianco e a chiedere sul forum perchè l'ira sarebbe funesta )



Ed in circa 10 secondi siamo subito produttivi...



Gran parte di noi dopo i primi giorni di utilizzo, se non al day1, hanno eseguito una formattazione/ripartizionamento del sistema dando quindi il benservito anche ad Express Gate: per quest'ultimi, è possibile provvedere ad una nuova installazione dell'OS utilizzando il link pubblicato fra le utility (piu' recente della versione distribuita con il notebook).



..:: Il BIOS ::..



Nelle videate seguenti avrete modo di scoprire il BIOS a bordo del G73Jh: rispetto a qualsiasi altro notebook, anche di fascia piu' alta, ci sono numerose opzioni in cui intervenire benchè la vocazione al gaming e, di riflesso, al mondo dell'overclocking, sia attestata unicamente da una manciata di settings. Per spingere oltre le frequenze nominali CPU e GPU utilizzeremo tools dedicati in ambiente Windows con la consapevolezza che tali operazioni possono determinare non solo instabilità all'OS ma anche danni permanenti alle periferiche (soprattutto la GPU) ragion per cui, prima di agire... riflettiamo .














..:: Come Eseguire l'Aggiornamento ::..



..:: Revisioni BIOS Ufficiali e Non ::..

Per le revisioni del BIOS disponibili, ho pensato sarebbe stato opportuno dedicavi un'area, in modo tale che l'argomento potesse essere trattato in modo esaustivo dal flashing al reboot del sistema (con il nuovo BIOS naturalmente)!
Sul sito ASUS gli aggiornamenti rilasciati sono comuni per tutti i modelli appartenenti alla linea G73Jh e poichè sovente il sito è down, a seguire troverete i BIOS mirrorati su altro hosting. Il peso per ogni archivio è pari a circa 1.2Mb.
  • BIOS ASUS G73Jh v211 - Rilasciato il 10.08.2010 |--------- DOWNLOAD.
    -
    -
  • BIOS ASUS G73Jh v210 - Rilasciato il 04.08.2010 |--------- DOWNLOAD.
    -
    -
  • BIOS ASUS G73Jh v209 - Rilasciato il 28.05.2010 con Changelog seguente: Firmware change |--------- DOWNLOAD.
    -
    -
  • BIOS ASUS G73Jh v206 - Rilasciato il 17.03.2010 con Changelog seguente: Firmware change |--------- DOWNLOAD.
    -
    -
  • BIOS ASUS G73Jh v205 - Rilasciato il 02.02.2010 con Changelog seguente: To support W25Q32BV for G73Jh model |--------- DOWNLOAD.
    -
    -
  • BIOS ASUS G73Jh v204 - Rilasciato il 28.01.2010 con Changelog seguente: First Release |--------- DOWNLOAD.








..:: Il vBIOS ::..



Sul forum, spesso, viene affrontato l'argomento in virtu dei problemi caratterizzanti alcuni modelli di G73Jh per cui è opportuno parlarne in sede separata... il vBIOS (BIOS Video) è il BIOS della soluzione grafica ATi Radeon 5870 Mobile, GPU pulsante all'interno del nostro notebook che ha mietuto un cospicuo numero di notebook in assistenza prima di ottenere un fix risolutivo ma... procediamo con ordine ^_^.
I modelli iniziali di G73Jh soffrivano di un difetto che si palesava usando driver video non stock: BSOD e GSOD. Sul forum abbiamo provato ogni possibile combinazione di BIOS/driver Catalyst rilasciati da ATi senza ottenere risultati positivi fino a quando Gary Key, ASUS Technical Marketing Manager, ha rilasciato sul forum internazionale un vBIOS ad-hoc in grado di risolvere, una volta per tutte, il problema!

Del vBIOS di Gary sono state rilasciate due versioni, qui riportate:
  • La versione originale, 93vbiosa, scaricabile da qui, qui e qui (mirror che ho uppato personalmente) sprovvisto del supporto per l'Overdrive;
  • La versione segnalata da Chastity, sulla base di Gary, con supporto per l'Overdrive, scaricabile da qui.

Il contenuto dei due archivi (a sinistra vBIOS originale di Gary, a destra vBIOS di Chastity):




..:: Come Eseguire l'Aggiornamento | Windows | ::..


Dopo aver scelto quale delle due versioni utilizzare, la procedura necessaria al flashing è la medesima, per entrambe e può essere eseguita sia all'interno di Windows sia (consigliato) in modalità nativa MS-DOS.

Per aggiornare il vBIOS all'interno di Windows si utilizza il tool TechPowerUp ATI WinFlash attualmente alla revisione v2.0.1.11, di cui trovate i links per il download direttamente nei post precedenti e le modalità di aggiornamento in questi semplici passi:
  • Estraete il contenuto del file compresso all'interno di una cartella;
  • Cliccate sul pulsante "Carica Immagine";
  • Selezionate il file da aggiornare (BR38352.001 per la versione no-overdrive; fix_od.rom per la versione con overdrive);
  • Cliccate sul pulsante "Programma".
  • Spegnete il notebook e riaccendetelo (se e solo se il flashing è stato portato a termine senza errori altrimenti provate di nuovo fino al buon esito).

Naturalmente prima di eseguire l'operazione chiudete ogni processo attivo e controllate che non vi siano programmi in background che possano determinare il blocco del sistema nella manciata di secondi necessari (e potenzialmente fatali).



..:: Come Eseguire l'Aggiornamento | DOS | ::..


L'aggiornamento via Windows ha un solo, unico vantaggio: è comodo, richiede pochi istanti e non necessità di alcunchè se non i programmi indicati. Per converso, è caldamente sconsigliato (lo sconsiglio fortemente) per due motivi fondamentali:
  • C'è un OS in esecuzione mentre eseguite l'operazione, per quanti processi si possano killare e nonostante con Windows 7 si siano fatti molti passi avanti in fatto di stabilità, il problema può essere sempre dietro l'angolo;
  • Utilizzando firmware moddati ripresi da altri notebook con l'utility via Windows viene eseguito il controllo dell'ID del device che, risultando differente da quello confezionato da ASUS, non permette l'aggiornamento, mentre via DOS, come intuibile, il check non c'è.

Spero che a questo punto abbiate optato tutti per la strada piu' lunga e tortuosa ma anche sicura e... sfiziosa. Scelto il vBIOS da flashare (la procedura è applicabile anche a revisioni di vBIOS differenti da quelle segnalate in questo tutorial) è necessario preparare un media (CD o penna USB) che permetta di avviare il sistema utilizzando MS-DOS in modalità nativa.
A tal proposito i due archivi con i vBIOS contengono un programma utilissimo, l'HP USB Disk Storage Format Tool e i file di boot necessari ad avviare il sistema come se sul media scelto (nel nostro caso la procedura è eseguita su un pen-drive USB) fosse presente Windows 98 (win98boot.rar).

Per la preparazione della pen-drive avviabile...
  • Estraete entrambi gli archivi in due cartelle separate;
  • Lanciate il tool HP;
  • Inserite la pen-drive da immolare, va benissimo anche da 256Mb;
  • Flaggate la voce "Create a DOS start-up disk" e alla richiesta del path in cui sono presenti i file necessari al boot indicate il percorso in cui avete precedentemente estratto il file win98boot.rar.

... ed eseguire l'aggiornamento del vBIOS via DOS...
  • Lasciate connessa o collegate la Pen-Drive appena creata in una delle porte USB del notebook
  • Impostate un differente ordine di boot per le periferiche nel BIOS (con le unità rimovibili in cima alla lista) oppure premete il tasto ESC per accedere al menu di selezione al boot
  • Al termine, se tutto sarà andato in modo corretto, vi troverete dinanzi il prompt di MS-DOS da cui poter lanciare l'aggiornamento, che a seconda del tipo di vBIOS scelto va eseguito in questo modo:
    • Utilizzando il package con il vBIOS originario di Gary al prompt dei comandi dovete digitare VFlash ed attendere che nell'arco di una decina di secondi l'operazione venga espletata;
    • Utilizzando il package con il vBIOS moddato di Gary, con supporto per l'overdrive, al prompt dei comandi dovete digitare updateod.bat ed attendere il completamento dell'operazione.
    • Utilizzando un qualsiasi altro vBIOS di quelli che saranno pubblicati in questa sezione, fermo restando che la pen-drive creata potrete conservarla ed aggiornarla di volta in volta con i file da flashare, dal prompt dei comandi digitate: ATIFLASH -p 0 -f NOMEBIOS.ESTENSIONE (ad esempio ATIFLASH -p 0 -f miobios.rom).
  • Dopo aver completato il flashing, controllate con calma il risultato dell'operazione e solo in caso fosse andato a buon fine riavviate altrimenti eseguite nuovamente l'operazione.
  • Complimenti! Potrete attestare con i vostri occhi i cambiamenti applicati tramite TechPowerUp GPU-Z.

Vi segnalo, inoltre, una videoguida pubblicata su YouTube con le indicazioni passo-passo per eseguire l'aggiornamento di cui sopra: http://www.youtube.com/watch?v=bPte3QO_L4w

Ultima modifica di sev7en : 12-11-2010 alle 22:40.
sev7en è offline   Rispondi citando il messaggio o parte di esso
Old 06-03-2010, 06:31   #11
sev7en
Senior Member
 
L'Avatar di sev7en
 
Iscritto dal: Aug 2009
Città: Abruzzo
Messaggi: 1365
..:: GUIDA: Sostituzione HDD con Unità SSD ::..



In questa guida (pubblicata a partire dal post n.1518 per chi volesse approfondire), ho provveduto alla sostituzione del Seagate installato sul notebook con l'SSD Intel X25 G2 80Gb. Le foto sono tutte in alta risoluzione, a 2Mpx, per cui cliccate sulle miniature per evitare l'oculista


(Seagate Momentus 7200.4 e SSD Intel X25-M G2 80Gb)

... e valutato la reale possibilità, come del resto accertato dalle configurazioni "personalizzate" ovverti da vari powerseller, di installare sul notebook la scheda di rete WiFi Intel Ultimate 6300, nettamente migliore dell'Atheros a bordo.


(Nella foto l'Atheros AR9285 fornita con il notebook)


Iniziamo con qualche scatto dedicato all'unità SSD:








Prima di qualsiasi operazione, mi raccomando, rimuovete la batteria e scaricatevi a terra (le cariche elettrostatiche potrebbero giocare brutti scherzi, soprattutto sulla RAM)...



Per accedere al notebook è sufficiente svitare le due viti qui evidenziate...



... dopodichè ispezionando le componenti visibili, trovate evidenziate il modulo WiFi tanto criticato (sx), i 4 banchi di memoria (che lo ricordo, permettono di installare fino a 16Gb di RAM, un vero must!):



L'ATI 5870 nello splendore della foto sfocata (rifarò questa foto più in dettaglio, smontando il componente per verificare l'effettiva aderenza allo standard MXM):



ed i due alloggiamenti per le unità disco rigido/SSD:



l'SSD pronto per l'inserimento e lo slot scelto per installarlo:



continua nel post successivo...

Ultima modifica di sev7en : 27-05-2010 alle 23:37.
sev7en è offline   Rispondi citando il messaggio o parte di esso
Old 06-03-2010, 06:31   #12
sev7en
Senior Member
 
L'Avatar di sev7en
 
Iscritto dal: Aug 2009
Città: Abruzzo
Messaggi: 1365
Ancora due scatti del notebook, questa volta ad installazione effettuata... ho notato una cura costruttiva nettamente sopra la media ed una "pulizia" nell'assemblaggio riscontrata solo sui modelli della Mela (prendo sempre a modello il mio MBP 17"):



Il nuovo drive è riconosciuto correttamente dal BIOS e per renderlo avviabile, è sufficiente cambiare l'ordine di avvio delle unità (da qui la considerazione che lo slot utilizzato è il n2 mentre l'altro il primario come intuibile tra l'altro dalla prima immagine, in cui vi è assegnata la Porta 0):



Il risultato finale...




Una prima parte dei risultati registrati... partendo proprio dall'SSD.

Le screens seguenti riportato i risultati ottenuti dell'SSD Intel X25-M G2 80Gb a confronto con altre unità SSD e non, nel benchmark SiSoftware Sandra Professional Business 2010.SP1d (cliccate per ingrandire):





ed il confronto fra SSD e HDD Seagate 7200.4:









Ultima modifica di sev7en : 30-03-2011 alle 14:05.
sev7en è offline   Rispondi citando il messaggio o parte di esso
Old 06-03-2010, 06:31   #13
sev7en
Senior Member
 
L'Avatar di sev7en
 
Iscritto dal: Aug 2009
Città: Abruzzo
Messaggi: 1365
..:: COMPARATIVA: Aggiornare la Wireless LAN ::..



La serie G73Jh è equipaggiata con la scheda Wireless Atheros AR2985, una soluzione che, già a partire dai reseller americani, offrono di sostituire con prodotti che, da quanto abbiamo attestato, surclassano su ogni fronte la proposta di ASUS. La Atheros, difatti, benchè sia una scheda con supporto 802.11n, ha prestazioni che stonano con la vocazione gaming del notebook in particolare per l'alto valore di latenza e per l'elevato disturbo registrato (aspetto che potrebbe determinare anche perdita di pacchetti dati). Il roundup propone: Atheros AR2985 (built-in), Intel WiFi Link6200, Intel WiFi Ultimate-N 6300.










I benchmark sono stati eseguiti usando il mio router Belkin N1 Vision 802.11n posto ad una distanza di 3 metri dal notebook senza nulla fra i due apparati. Per ogni scheda ho utilizzato la versione piu' recente dei drivers disponibili sul produtte ed eseguito i test usando la versione Business 2010 di SiSoftware Sandra ed il tool PassMark WirelessMon v3.0.



..:: Atheros AR2985 (built-in)










Ultima modifica di sev7en : 18-08-2010 alle 20:08. Motivo: Aggiornamento thread...
sev7en è offline   Rispondi citando il messaggio o parte di esso
Old 06-03-2010, 06:31   #14
sev7en
Senior Member
 
L'Avatar di sev7en
 
Iscritto dal: Aug 2009
Città: Abruzzo
Messaggi: 1365
..:: Intel WiFi Link6200















..:: Intel WiFi Ultimate-N 6300













Nel dettaglio della 6300, la Wireless LAN che converebbe acquistare per rapporto qualità/prezzo benchè sul nostro notebook non possa essere sfruttata fino in fondo in quanto dotata di 3 antenne ma solo due realmente utilizzabili su G73Jh:



Effetto a parte, come interpretare quanto sopra? Ci sono problemi con il mio N1, nella modalità Wireless N, per cui di default i test sono effettuati su 802.11g ma non appena riaprirà il negozio vicino casa, andrò a prendere un Wireless N per fare altre prove su questo standard... la prima cosa che risalta è la latenza: la Atheros è tra le peggiori schede che potremmo desiderare per il gaming. Si tratta indubbiamente di una scelta infelice da parte di ASUS anche perchè a noi utenti finali una 6300 costa meno di 35 euro figuriamoci ad acquistarle in stock...
Ci sono inoltre differenze, tra Atheros e 6200/6300, per la potenza con cui viene agganciato il segnale, seppur il gap è meno vistoso rispetto all'abisso del lag.

Tra Link6200 e Ultimate-N 6300, invece, la differenza è trascurabile sulla nostra configurazione ma consigliandovi un upgrade vi farei indubbiamente prendere la 6300 poichè, in un modo o nell'altro, troveremo il modo di far funzionare anche la terza antenna.

Ultima modifica di sev7en : 18-08-2010 alle 20:08.
sev7en è offline   Rispondi citando il messaggio o parte di esso
Old 06-03-2010, 06:31   #15
sev7en
Senior Member
 
L'Avatar di sev7en
 
Iscritto dal: Aug 2009
Città: Abruzzo
Messaggi: 1365
..:: GUIDA: Sostituzione Display LCD ASUS G73Jh ::..



Salve a tutti,
a partire da luglio il supporto ufficiale della serie G7x è stata spostata all'interno del nuovo forum AlienWareITALIA per cui richieste di supporto e delucidazioni possono essere ottenute solo in questa nuova esperienza. A seguire uno dei numerosi tutorial che troverete nel forum con l'augurio di poter offrire sempre un supporto costante e professionale.

----------------
In questa guida affronteremo una delle argomentazioni piu' in voga degli ultimi tempi sia poichè spesso, purtroppo, si è costretti a cambiare il display in quanto difettoso/danneggiato (evitando di inviarlo in assistenza per il classico salasso economico) o, dopo il thread sul forum ufficiale di jacobxaviermason, per avere un pannello di qualità superiore.

Nel nostro caso rientriamo nella prima categoria in seguito ad implosione dello stesso dovuta probabilmente ad escursione termica da spento-acceso: si tratta di un caso che si verifica raramente tuttavia c'è sempre l'eccezione, questo post..., che conferma la regola.



L'operazione di disassemblaggio, sostituzione del display e riassemblaggio del notebook richiede circa 1 ora e va fatta in un'unica trance poichè sono numerose le viti che andranno rimosse e salvo l'adozione di appositi cassettini in cui depositarle, lasciandole sul classico foglio di carta in riassunta la loro ubicazione si rischia, il giorno dopo, di ritrovarle decimate (mai sottovalutare i genitori... ).


|| KIT NECESSARIO ||


Per eseguire la sostituzione del display è necessario munirsi di un minimo di attrezzatura, che può essere riassunta nei seguenti strumenti:
  • Cacciavite a croce possibilmente calamitato poichè le viti dopo essere state svitate completamente, non vogliono saperne di uscire ed il foro è troppo piccolo per inserire un secondo cacciavite a taglio per fare leva quindi o si opta per la poco professionale tecnica "dell'agitazione" (roteare il notebook in area fino a quando la vite non si decida ad uscire...) oppure in modo piu' smart con un magnete si tirano fuori;
    -
  • Un cacciavite a taglio per la rimozione e la re-installazione della flat;
    -
  • Un plettro o uno dei strumenti in gomma usati per aprire i cellulari, indispensabile per evitare di graffiare la cornice del display;
    -
  • Un foglio di carta A4 (che sarà incluso anche nella guida) in cui annotare le aree del notebook in cui sono state rimosse viti e gommini.


|| COME PROCEDERE ||

La prima operazione da compiere è rimuovere l'alimentazione da rete (sempre meglio scriverlo...) e la batteria. Rimuovendo quest'ultima si incontrano le prime due viti...


... e le 4 ancoranti la base del notebook, dove alloggiato il neon:


Al termine, si potrà rimuovere agevolmente il coperchio:


un particolare del neon presente sul modello G73Jh...


... e dei giunti che fissano il display alla base del notebook (diversamente da quanto illustrato in altri tutorial, non è necessario rimuovere l'intero lift per sostituire il display):



Dopo aver rimosso questo primo set di viti focalizziamo la nostra attenzione sulla maschera che incornicia lo schermo: si tratta di plastica dura che va estratta facendo leva nelle fessure laterali con uno strumento di gomma o plastica morbida in modo tale che non graffi la superficie. In alcuni tratti può essere piu' complesso rimuoverla e la soluzione è passare al "dente" successivo in modo tale che il precedente sia di piu' facile "estrazione".



Il risultato finale...



Si procede quindi con la rimozione di tutte le viti che sostengono le due aste (superiore ed inferiore) e fissano il display...


... ma in questo modo il pannello non si estrae ancora poichè c'è dell'adesivo particolarmente forte nella parte inferiore che costringe ad esercitare una forza non indifferente per staccarlo (il consiglio è quello di prendere il display con entrambe le mani quindi abbassarlo verso la tastiera cosi' da determinarne il distaccamento):



Ora la parte piu' delicata: il display si interfaccia alla scheda madre tramite un'unica flat che nei modelli con display mai sostituito è ricoperta da una pellicola trasparente dura e da nastro adesivo (giallo). Il metodo piu' errato con cui procedere, quello che salta subito in mente, prevederebbe lo staccare l'adesivo ma in questo modo verrebbe fuori (come sperimentato...) l'intero involucro protettivo del cavo con il rischio di tirare via anche i fili. Per questa ragione lo strumento principe è un taglierino grazie a cui incidere sia la pellicola trasparente sia il bordo dell'adesivo lasciando il cavo libero da altri vincoli eccezion fatta per quello del connettore. Nell'immagine sono evidenziati i punti su cui fare pressione aiutandosi con un cacciavite a taglio.


Dopo aver rimosso dal display danneggiato i due supporti laterali che ne permettono il fissatto all'interno del case (come nei box di un disco rigido), si procede all'installazione degli stessi all'interno del nuovo display...


... e aiutati dal solito cacciavite si riconnette la flat facendo attenzione che entrambi i lati su cui si è fatta pressione entrino completamente (altrimenti il display non si accenderà, come verificato...) e riposiziona il pannello nello chassis:


e ripristinano le numerose viti...



Ultimo passo, l'inserimento della cornice: per eseguire questa operazione senza rischiare di rompere qualcosa o stressare il nuovo display è bene procedere ad aree esercitando una pressione che sia forte si ma calibrata in prossima dei punti di aggancio: sentirete un po' di scricchiolii ma è normale, l'importante è che alla fine di questa operazione non risultino aree con rigonfiamenti.


Capovolto il notebook si procede al re-inserimento delle viti nel vano batteria quindi nelle ultime 4 prima di poter finalmente...





Per l'acquisto del display fate riferimento al thread dedicato sul nostro forum in cui sono segnalati i rivenditori sicuri a cui lo staff o i vari membri si sono affidati per fare shopping!

Ultima modifica di sev7en : 09-07-2011 alle 13:28.
sev7en è offline   Rispondi citando il messaggio o parte di esso
Old 06-03-2010, 06:31   #16
sev7en
Senior Member
 
L'Avatar di sev7en
 
Iscritto dal: Aug 2009
Città: Abruzzo
Messaggi: 1365
Post di servizio.

Ultima modifica di ChristinaAemiliana : 17-07-2010 alle 01:22.
sev7en è offline   Rispondi citando il messaggio o parte di esso
Old 06-03-2010, 11:47   #17
KokuRyu
Member
 
Iscritto dal: Feb 2006
Messaggi: 159
Grazie per aver creato il thread!
Nell'attesa di sapere le reali differenze tra la versione americana e quella italiana (compresa la tastiera, con lettere differenti, mancanza di accentate e , penso, un numero minore di tasti) sono andato a sbirciare sul sito asus francese.
Le caratteristiche tecniche per il G73 in francia sono leggermente diverse. i dischi sono da 5400rpm(grave!), le ram sono di base a 1066Mhz, 8 Gb, senza alternative e l'unico procio in abbinamento è il 720QM.....nome modello "G73JH-TZ015V"
KokuRyu è offline   Rispondi citando il messaggio o parte di esso
Old 06-03-2010, 14:15   #18
sev7en
Senior Member
 
L'Avatar di sev7en
 
Iscritto dal: Aug 2009
Città: Abruzzo
Messaggi: 1365
Quote:
Originariamente inviato da KokuRyu Guarda i messaggi
Grazie per aver creato il thread!
Nell'attesa di sapere le reali differenze tra la versione americana e quella italiana (compresa la tastiera, con lettere differenti, mancanza di accentate e , penso, un numero minore di tasti) sono andato a sbirciare sul sito asus francese.
Le caratteristiche tecniche per il G73 in francia sono leggermente diverse. i dischi sono da 5400rpm(grave!), le ram sono di base a 1066Mhz, 8 Gb, senza alternative e l'unico procio in abbinamento è il 720QM.....nome modello "G73JH-TZ015V"
Ma figurati! Sono certo che con l'aiuto di tutto sarà da riferimento non solo per gli utenti del forum ^^
Penso possa essere una buona idea includere le varie configurazioni con cui sia venduto nei differenti territori: a quanto pare ASUS per la Francia non sembra credere molto nel gaming. Noto la mancanza di versioni pre-allestite con 820QM sicuramente a causa di problemi di fornitura da parte di Intel: facendomi fare un preventivo da Dell Italia sullo Studio 17, infatti, tra la versione con 720 e quella con 820 mi slittava tutto di 10 giorni per la consegna.

Sul sito ufficiale italiano ancora non c'è traccia del notebook ma su quello americano l'area drivers è stata completata mentre quella delle FAQ ancora è vuota. Aggiorno il thread con i links diretti ai drivers, con il proposito di fare un repack su Rapidshare o Megaupload per il download a sè stante.


P.S: Buon weekend a tutti ^^
sev7en è offline   Rispondi citando il messaggio o parte di esso
Old 06-03-2010, 14:48   #19
PyЯamid Head
Member
 
L'Avatar di PyЯamid Head
 
Iscritto dal: Feb 2010
Città: Silent Hill, CA; Blue Creek Apartments
Messaggi: 236
Quote:
Originariamente inviato da Asus Guarda i messaggi

Specifications
Processor & Cache Memory Intel® Core™ i7 Processor 620M/820QM/720QM : 2.66 GHz - 1.6 GHz, with Turbo Boost up to 3.33/3.06/2.8 GHz;
Intel® Core™ i5 Processor 540M/520M/430M : 2.53 GHz - 2.26 GHz, with Turbo Boost up to 3.06/2.93/2.53 GHz
Intel® Core™ i3 Processor 350M/330M : 2.26 GHz - 2.13 GHz,

Operating System Genuine Windows® 7 Ultimate
Genuine Windows® 7 Home Premium
Chipset Mobile Intel® HM55 Express Chipset
Main Memory DDR3 1066/1333 MHz up to 8GB (Intel® i7-720QM / i7-820QM platform)
DDR3 1066 MHz up to 4GB (Intel® Core™ i7-620M/ i5 / i3 platform)
Display 17.3" Full HD (1920x1080)/HD+ (1600x900) Color-Shine (Glare-type)
Video Graphics & Memory ATI Mobility™ Radeon® HD 5870, 1G GDDR5 VRAM
Hard Drive Dual SATA support up to 1TB (5400 rpm/ 7200 rpm)

Optical Drive DVD Super Multi
Blu-Ray DVD Combo
Card Reader 8 in 1 card reader, SD,MMC,MS,XD,Smart Media,mini SD w/ adapter,MS-Duo
Video Camera 2.0 Mega Pixel web camera
Fax/Modem/LAN/WLAN Integrated 802.11 b/g/n
Built-in Bluetooth™ V2.1+EDR (optional)
LED Status Indicator Power-on/Suspend
Battery Charging/full/low
Storage device access
Capital / Scroll / Number Lock
Wireless on status indicator
Interface 1 x Microphone-in jack
1 x Headphone-out jack
4 x USB 2.0 ports
1 x RJ45 LAN Jack for LAN insert
1 x HDMI
Hot Keys Function Keys:
Fn+F1 Suspend switch
Fn+F2 WLAN switch
Fn+F3 Keyboard light down
Fn+F4 Keyboard light up
Fn+F5 Brightness down
Fn+F6 Brightness up
Fn+F7 LCD on/off
Fn+F8 LCD/CRT switch display
Fn+F9 TouchPad Lock
Fn+F10 Volume on/mute
Fn+F11 Volume down
Fn+F12 Volume up
Fn+Num Lk: Scroll Lock on/off
Fn+Ins, Fn+NumLK Scr LK on/off
Fn+Del Scroll Lock on/off
Fn+Space Power 4Gear
Fn+C Splendid
Fn+↑: Stop
Fn+↓: Play/Pause
Fn+ ←:Skip to Previous Track
Fn+ →:Skip to Next Track
Audio EAX Advanced HD 4.0
Built-in 2.1 channel stereo speakers
Keyboard 348mm size
Battery Pack & Life 8 cells: 5200 mAh
AC Adapter Output: 16 V DC, 4.7 A, 150W
Input: 100-240 V AC, 50/60 Hz universal (Intel® i7-720QM / i7-820QM platform)
Output: 19 V DC, 4.74 A, 120W
Input: 100~240 V AC, 50/60 Hz universal (Intel® Core™i7-620M/ i5 / i3 platform)
Dimension & Weight 42.0 x 31.0 x 1.89~5.68 cm (W x D x H)
3.85 kg (with 8 cell battery)
Supplied Accessories R.O.G. Lacer Mouse (optional)
R.O.G. Backpack (optional)
R.O.G. Headset (optional)
Multimedia Software WinDVD8 BD
Virus & Tool Software Adobe Acrobat Reader 9.0
NERO 8 Essentials
Power2Go
Trend Micro Internet Security 2009/2010
ASUS Utility ASUS SmartLogon
Asus Power4Gear Hybrid
Asus Live Update
Asus NB Probe +
ASUS Life Frame 3
ASUS Wireless Console
Virtual Camera
ASUS Splendid
ASUS Hotkey
ASUS Express Gate
Asus Screen Saver
Fancy Start
eManual
AI Recovery
Warranty & e-support 2-year limited global hardware warranty
*different by country
1-year battery pack warranty
On-line problem resolution through web interface (BIOS, Driver update)
OS (Microsoft Windows Vista) install/uninstall consultation
Bundled software install/uninstall consultation
ASUS software supporting
Queste casomai ti servissero a scopo redazionale sono le specifiche ufficiali dal sito globale di Asus, come vedi è specificato che il chipset, contrariamente a quanto si legge in diverse schede tecniche, soprattutto quelle nelle aste di eBay, non è l'Intel PM55 come per il G51 ma bensì l' HM55. Saluti

P.S. Se le informazioni che mi hanno passato verranno confermate i modelli previsti per il mercato italiano sono quelli che vi avevo menzionato nel vecchio thread, il G73JH-TZ014V (che corrisponde al modello americano A1 con Blu-ray, il più costoso) e il G73JH-TZ013V (che corrisponde al modello americano A2 senza Blu-ray, costa meno), niente cuffie incluse, hard-disk da 7200rpm per noi

G73JH-TZ013V - versione italiana del modello A2

17,3" Glare FHD (1920x1080)
i720QM 1.60 GHz
Intel HM55
8GB (2048MB*4)
1TB(500G x2) 7200rpm SATA
ATI HD5870 1GB DDR5
S-Multi DL
802.11bgn, BT, Gigabit LAN
8 celle
2.0 MPixel
HDMI, 4 x USB
Tastiera Retroilluminata
Windows 7 Premium 64bit + Office Ready
2 anni + 1*anno Kasko

Prezzo di listino: €.1499,00 *bisogna vedere se questo sarà il prezzo definitivo e se sarà comprensivo di iva o no

G73JH-TZ014V - versione italiana del modello A1

17,3" Glare FHD (1920x1080)
i720QM 1.60 GHz
Intel HM55
8GB (2048MB*4)
1TB(500G x2) 7200rpm SATA
ATI HD5870 1GB DDR5
Blu-Ray Reader S-Multi DL
802.11bgn, BT, Gigabit LAN
8 celle
2.0 MPixel
HDMI, 4 x USB
Tastiera Retroilluminata
Windows 7 Premium 64bit + Office Ready
2 anni + 1*anno Kasko

Prezzo di listino: €.1549,00 *bisogna vedere se questo sarà il prezzo definitivo e se sarà comprensivo di iva o no

Ultima modifica di PyЯamid Head : 06-03-2010 alle 18:37.
PyЯamid Head è offline   Rispondi citando il messaggio o parte di esso
Old 06-03-2010, 19:32   #20
sev7en
Senior Member
 
L'Avatar di sev7en
 
Iscritto dal: Aug 2009
Città: Abruzzo
Messaggi: 1365
PyЯamid Head controllo per il chipset anche in base ai vari allestimenti... grazie e ottimo lavoro per le indiscrezioni sui modelli italiani anche se penso siano tutti IVA esclusa (sarebbero troppo bassi considerando anche quanto proposto da Sony con la serie F o Dell con Studio 17).
sev7en è offline   Rispondi citando il messaggio o parte di esso
 Rispondi


LG G Watch: la videorecensione di Hardware Upgrade LG G Watch: la videorecensione di Hardware Upgra...
TomTom Runner Cardio: il cuore sul polso TomTom Runner Cardio: il cuore sul polso
Dead Island Epidemic: da leggere se volete sapere cosa è uno ZOMBA Dead Island Epidemic: da leggere se volete saper...
Decreto Franceschini in vigore, iPhone e iPad aumentano Decreto Franceschini in vigore, iPhone e iPad au...
NVIDIA trasforma i tablet in console con il nuovo Shield Tablet NVIDIA trasforma i tablet in console con il nuov...
Sony Xperia Z3: le specifiche tecniche s...
Hugo Barra di Xiaomi: 'Noi non copiamo, ...
Fifa 15: accordo di collaborazione tra E...
LG G3 guida i coreani verso risultati re...
iWatch, Apple cerca la collaborazione di...
PhoneFunky ci offre gratis quello che Vo...
Gene Munster: Google Now ha superato Sir...
La nuova funzione di Google Maps che far...
Facebook, crescono fatturato, utili e ut...
Putin firma la legge che potrebbe far ch...
iTime: nuova proprietà brevettual...
Microsoft OneDrive, Battery Saver e Bing...
Star Wars Battlefront: rilascio vicino a...
Anche il sistema operativo anti-NSA pref...
Lara Croft and the Temple of Osiris arri...
Driver Booster
Utilu Mozilla Firefox Collection
Trillian Astra
Evernote
Wireshark
Firefox Portable
SmartFTP
Thunderbird Portable
Chromium
Maxthon 4
Reg Organizer
uTorrent
Filezilla
The Bat! Professional Edition
Opera 23
Tutti gli articoli Tutte le news Tutti i download

Strumenti

Regole
Non Puoi aprire nuove discussioni
Non Puoi rispondere ai messaggi
Non Puoi allegare file
Non Puoi modificare i tuoi messaggi

Il codice vB è On
Le Faccine sono On
Il codice [IMG] è On
Il codice HTML è Off
Vai al Forum


Tutti gli orari sono GMT +2. Ora sono le: 17:19.


Powered by vBulletin® Version 3.6.4
Copyright ©2000 - 2014, Jelsoft Enterprises Ltd.
Served by www6v